IBM moltiplica lo Xeon per 64

Big Blue punta ancora sulle CPU a 32 bit di Intel per progettare nuovi modelli di server hi-end in grado di supportare fino a 64 CPU. Con buona pace di Itanium


Roma – IBM sembra l’unica azienda, fra i maggiori produttori di server, a voler puntare ancora sui processori Xeon come motore di nuove generazioni di server Intel-based di fascia alta. Proprio negli scorsi giorni il colosso di Armonk ha infatti annunciato che presto commercializzerà un server hi-end in grado di ospitare fino a 64 CPU Xeon.

L’annuncio rivela come IBM e Intel abbiano una visione divergente sul futuro degli Xeon: mentre la prima ritiene che questi chip siano ancora concorrenziali sul mercato di fascia alta, la seconda sta cercando di indirizzare i produttori che operano in questo segmento verso i suoi chip Itanium.

IBM afferma che l’architettura a 64 bit di Itanium è particolarmente adatta a quei sistemi che necessitano di grossi quantitativi di memoria RAM, ma in altri casi la compatibilità degli Xeon con le applicazioni a 32 bit, unita al loro prezzo/prestazioni particolarmente favorevole, farebbe di questi processori la scelta ideale.

Il nuovo sistema a 64 processori di IBM sarà basato, come gli attuali modelli di server a 16 e 32 Xeon, sulla Enterprise X Architecture (EXA), nome in codice Summit. IBM sostiene che quest’ultima, basata su molte tecnologie derivate dai mainframe, offre una scalabilità modulare che consente di effettuare l’upgrade – anziché la sostituzione – della potenza di elaborazione acquistando solamente la capacità di calcolo effettivamente impegnata. I clienti possono perciò iniziare a dotarsi di un server di base a 16 vie e in seguito, quando necessario, aumentare la potenza di elaborazione attraverso l’aggiunta di altri processori.

Per questa nuova linea di server multiprocessore a 32 bit IBM si avvarrà di una nuova generazione di Xeon, attesa sul mercato durante l’anno, chiamata Potomac e costruita con un processo a 90 nanometri.

IBM ha rivelato che intende commercializzare server multiprocessore basati sugli Xeon almeno fino al 2008: oltre questa data è probabile che, anche per il segmento di mercato dei server basati su chip di Intel, IBM adotterà unicamente architetture a 64 bit.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • avvelenato scrive:
    ma ci credono miliardari?
    a questo punto comincio a pensare che nel mondo "civilizzato" le cose vadano differentemente che in italia.a cosa serve un media di 27gb per disco quando ancora lo standard Pal prevede risoluzioni infime? (per non parlare del ntsc)allora si aspettano che una persona che ha appena acquistato un lettore dvd e un tv al plasma o lcd, tra 5 / 6 anni cambia tv e lettore per prendersi uno come comandano loro?ma sarebbe figo poterlo fare! ci diano i soldi! o per lo meno prendano in permuta tutta la paccottiglia tecnologica con la quale ci stanno sommergendo, per carità bella bella, ma dobbiamo per forza arrivare al punto di mettere la data di scadenza sulle confezioni dei prodotti elettronici?? avvelenato che pensa questa spinta al consumismo sfrenato sia fuoriluogo in tempi di recessione
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci credono miliardari?
      - Scritto da: avvelenato.....
      allora si aspettano che una persona che ha
      appena acquistato un lettore dvd e un tv al
      plasma o lcd, tra 5 / 6 anni cambia tv e
      lettore per prendersi uno come comandano
      loro?Non ti preoccupare che ci sarà chi lo farà....Detto questo, l'articolo riportava: "Il nuovo standard è utilizzabile per un'ampia varietà di applicazioni, inclusi gli archivi di memorizzazione, i dispositivi Ultra Density Optical (UDO) e la registrazione video consumer (DVR)"L'ultima volta che ho archiviato dei dati di un lavoro che avevo fatto ne ho avuto per oltre 14 GB.... ho dovuto masterizzare 4 DVD.... certo che un disco da 27 GB mi avrebbe fatto comodo....
      • avvelenato scrive:
        Re: ma ci credono miliardari?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: avvelenato
        .....

        allora si aspettano che una persona che
        ha

        appena acquistato un lettore dvd e un
        tv al

        plasma o lcd, tra 5 / 6 anni cambia tv e

        lettore per prendersi uno come comandano

        loro?


        Non ti preoccupare che ci sarà chi lo
        farà....

        Detto questo, l'articolo riportava:

        "Il nuovo standard è utilizzabile per
        un'ampia varietà di applicazioni,
        inclusi gli archivi di memorizzazione, i
        dispositivi Ultra Density Optical (UDO) e la
        registrazione video consumer (DVR)"

        L'ultima volta che ho archiviato dei dati di
        un lavoro che avevo fatto ne ho avuto per
        oltre 14 GB.... ho dovuto masterizzare 4
        DVD.... certo che un disco da 27 GB mi
        avrebbe fatto comodo....con quello che costerà un masterizzatore blue ray, converrà quasi fare i backup su dischi rigidi.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci credono miliardari?
          dicevamo lo stesso dei mast cd... dicevamo lo stesso dei mast dvd singolo strato, ora diciamo lo stesso dei mast dvd doppio strato, tempo 6 mesi costano una cicca pure loro....
          • avvelenato scrive:
            Re: ma ci credono miliardari?
            - Scritto da: Anonimo
            dicevamo lo stesso dei mast cd... dicevamo
            lo stesso dei mast dvd singolo strato, ora
            diciamo lo stesso dei mast dvd doppio
            strato, tempo 6 mesi costano una cicca pure
            loro....sì però intanto 80 giga di hdd te li fai a 60?per avere lo stesso con un masterizzatore dvd, comprandone uno scrauso da 99?, prendendo 20 dvd-r se li trovi a 1?, fai 119?+sbattimento tempo perso.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci credono miliardari?
          - Scritto da: avvelenato....
          con quello che costerà un
          masterizzatore blue ray, converrà
          quasi fare i backup su dischi rigidi.Hai qualche esempio di componenti per PC che, a parità di prestazioni, non siano diminuiti di prezzo con il tempo ? Ovviamente escludendo le viti....
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci credono miliardari?
            Anonimo wrote:
            Hai qualche esempio di componenti per PC che, a parità di
            prestazioni, non siano diminuiti di prezzo con il tempo ?ROTFL!!!Quoto.Persino i case, a parita' di prezzo, ora sono molto migliorati rispetto ad un tempo (porte frontali, maggiore ottimizzazione nell' uso dello spazio interno, ...).
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci credono miliardari?
            - Scritto da: Anonimo
            Anonimo wrote:

            Hai qualche esempio di componenti per
            PC che, a parità di

            prestazioni, non siano diminuiti di
            prezzo con il tempo ?

            ROTFL!!!
            Quoto.

            Persino i case, a parita' di prezzo, ora
            sono molto migliorati rispetto ad un tempo
            (porte frontali, maggiore ottimizzazione
            nell' uso dello spazio interno, ...).Quindi mi stai dicendo che se prendi un case senza fronzoli lo paghi di meno rispetto ad alcuni anni fa ?
          • avvelenato scrive:
            Re: ma ci credono miliardari?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: avvelenato
            ....

            con quello che costerà un

            masterizzatore blue ray, converrà

            quasi fare i backup su dischi rigidi.

            Hai qualche esempio di componenti per PC
            che, a parità di prestazioni, non
            siano diminuiti di prezzo con il tempo ?
            Ovviamente escludendo le viti....ma ovviamente come si abbasseranno i mast. blue ray, anche il prezzo/gb dei dischi rigidi si abbasserà di molto.salvo esigenze particolari, rimane sempre più semplice pratico e volendo anche economico.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma ci credono miliardari?
            - Scritto da: avvelenato

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: avvelenato

            ....


            con quello che costerà un


            masterizzatore blue ray,
            converrà


            quasi fare i backup su dischi
            rigidi.



            Hai qualche esempio di componenti per PC

            che, a parità di prestazioni, non

            siano diminuiti di prezzo con il tempo ?

            Ovviamente escludendo le viti....

            ma ovviamente come si abbasseranno i mast.
            blue ray, anche il prezzo/gb dei dischi
            rigidi si abbasserà di molto.

            salvo esigenze particolari, rimane sempre
            più semplice pratico e volendo anche
            economico.Come backup certamente, ma come archiviazione direi proprio di no....
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci credono miliardari?
          Avvelenato wrote:
          con quello che costerà un masterizzatore blue ray, converrà
          quasi fare i backup su dischi rigidi.Ke ragionamento idiota... ovvio ke all' inizio costera' molto ma nel giro di pèoki anni scendera' in maniera paurosa.___BTW il backup su HD (da 3.5'') conviene gia' ora, cosi' come conveniva qualke anno fa e come converra' in futuro: le tecnologie magnetico ottike sono di x se meno costose di quelle ottike.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci credono miliardari?
      Avvelenato wrote:
      a cosa serve un media di 27gb per disco quando ancora lo
      standard Pal prevede risoluzioni infime? (per non parlare del
      ntsc)Infatti non si parla di HDTV tanto x sport. ;)Avvelenato also wrote:
      [...] si aspettano che una persona che ha appena acquistato
      un lettore dvd e un tv al plasma o lcd, tra 5 / 6 anni cambia tv
      e lettore per prendersi uno come comandano loro?La TV poteva anke fare a meno di cambiarla ora.A parte la fesseria di scegliere tecnologie idiote come LCD o plasma, l' HDTV non e' certo una novita' piombata dal cielo questa mattina: bastava tenere in considerazione questo fatto prima d' effettuare l' acquisto.Avvelenato also wrote:
      [...] dobbiamo per forza arrivare al punto di mettere la data
      di scadenza sulle confezioni dei prodotti elettronici??E ki obbliga a cambiarli?Salvo invecchiamento fisico (praticamente nullo, considerando ke la meccanica e' limitata), un dispositivo elettronico acquistato ora fra 10 consentira' di fare le stesse cose ke po' fare ora.Se poi uno si sente obbligato a cambiarlo x' e' uscita roba + figa, + ke consigliarli un buon psicanalista non so ke fare...... ;)Senza contare ke x uscire un erede del DVD ci vorranno ancora di versi anni, ai quali se ne dovranno aggiungere ancora diversi x far assimilare la tecnologia dal mercato (il DVD e' uscito nel 1996/1997 ma da noi s' e' imposto solo nel 2002/2003).
Chiudi i commenti