ICE Agenzia e Amazon, patto per il Made in Italy

ICE Agenzia stringe un patto con Amazon per promuovere all'estero il Made in Italy aiutando 600 piccole aziende italiane a cercare nuovi mercati.

In un paese come l’Italia, la cui bilancia commerciale è fortemente sbilanciata nella direzione delle esportazioni (dalle quali dipende gran parte dell’economia nazionale), ogni stimolo al commercio verso l’estero ha un peso particolare. Un comunicato del Ministero dello Sviluppo Economico ha annunciato che con questa precisa strategia si procederà con una collaborazione tra Amazon e ICE Agenzia (“Agenzia per la promozione all’estero e l’internazionalizzazione delle imprese italiane”):

Amazon e ICE Agenzia supporteranno almeno 600 nuove aziende, principalmente piccole e medie imprese con sede legale in Italia e marchi che rispettano i requisiti del Made in Italy, che saranno inserite all’interno della vetrina Made in Italy di Amazon. La collaborazione aiuterà queste nuove imprese ad avere visibilità sui loro oltre 12.000 nuovi prodotti disponibili su diversi siti globali di Amazon, tra cui Amazon.co.uk, Amazon.de, Amazon.fr, Amazon.es e Amazon.com.

ICE Agenzia e Amazon hanno trovato sulle imprese italiane il comune denominatore sul quale costruire una collaborazione che si auspica proficua: da una parte v’è l’agenzia che tenterà di coordinare gli sforzi all’interno di una strategia di più ampio respiro, dall’altra v’è il braccio armato di Amazon rappresentato dalla vetrina internazionale del proprio marketplace. Al centro v’è il Made in Italy e tutte le qualità che incarna in termini di prodotto e di ambasciatore del brand “Italia”.

Sulla base di questo accordo, le aziende aderenti (350 delle quali con export al di sotto dei 25 mila euro) potranno godere per 18 mesi di un flusso aggiuntivo di traffico sulle proprie vetrine Amazon grazie ad una campagna di advertising orchestrata da ICE. In questi 18 mesi tali aziende dovranno imparare a gestire i contatti ricevuti, organizzare al meglio la logistica e darsi una struttura ed una organizzazione tali da poter proseguire il trend anche al termine del periodo di training gratuito.

Tutte le informazioni sul “piano straordinario per la promozione del Made in Italy” sono disponibili sul sito ICE, ove sono indicate anche le categorie merceologiche ammesse (food, fashion, wine, design, leather goods, jewels, beauty), i requisiti per la partecipazione ed il modulo di adesione da utilizzarsi per accedere al progetto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Fonte: MISE
Chiudi i commenti