IE 5.1 apre una breccia in MacOS X

L'uso congiunto di Mac OS X e di Internet Explorer 5.1 potrebbe causare l'esecuzione automatica di file scaricati. Pronta la patch
L'uso congiunto di Mac OS X e di Internet Explorer 5.1 potrebbe causare l'esecuzione automatica di file scaricati. Pronta la patch


Redmond (USA) – Microsoft ha recentemente avvisato gli utenti di Mac OS X che l’utilizzo di alcune versioni di Internet Explorer potrebbero aprire una grave falla di sicurezza nel sistema.

Secondo il bollettino di sicurezza di Microsoft, la combinazione di OS X e di Internet Explorer 5.1 – e possibilmente anche versioni meno recenti del browser – potrebbero consentire, dopo il download, l’esecuzione automatica di file eseguibili nel formato BinHex and MacBinary.

La vulnerabilità, somigliante ad una che recentemente ha afflitto anche gli utenti Windows, secondo Microsoft potrebbe consentire ad un cracker di distribuire codice malizioso attraverso un server Internet. Microsoft ha spiegato che gli utenti possono facilmente disabilitare l’esecuzione dei programmi scaricati in questi formati cambiando alcune configurazioni del browser che disabilitano la decodifica dei file BinHex e MacBinary.

La patch che aggiusta il problema, denominata “Internet Explorer 5.1 Security Update”, può essere scaricata tramite la funzione Software Update di Mac OS X 10.1. Come detto in precedenza, la vulnerabilità potrebbe affliggere anche versioni precedenti alla 5.1, versioni che però non sono più supportate da Microsoft.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 10 2001
Link copiato negli appunti