Il 2 luglio è Codex Alpe Adria 2005

Novità


Udine – Si rinnova anche quest’anno l’evento dedicato al computing alternativo Codex Alpe Adria 2005 che si terrà a Udine il 2 luglio, un incontro – come recita una nota – tra programmatori e appassionati di informatica creativa, di sistemi alternativi e retrocomputing di diverse regioni d’Europa, che potranno scambiare idee e toccare con mano presente, passato e alcuni dei futuri possibili del settore”.

Nato come “Amiga Alpe Adria”, l’appuntamento di Udine “vuole essere manifestazione di apertura, ma anche di continuità e di omogeneità. La priorità all’aspetto umano e alla possibilità di incontri e di scambi personali resta una costante di ogni edizione (sono previste per esempio una gita in barca domenica e diverse escursioni). Lo sguardo rivolto al nuovo, al diverso, ma anche al passato, vengono vissuti come diversi aspetti di un comune pensare aperto, curioso, critico, e generoso. Può capitare di stupirsi per sensazioni provate di fronte a computer degli anni ’80, o per un’informatica che sa ancora mostrare di essere arte, espressione e creatività. O di fronte a sistemi operativi di “nicchia” che ci ricordano che non esiste solo Windows, Mac OS, o GNU/Linux. O per come in tutti questi contesti i rapporti tra funzionalità, originalità, soddisfazione e risorse investite siano in qualche modo essi stessi “diversi” rispetto all’informatica e all’economia “tradizionali”.”

L’appuntamento è fissato per sabato 2 in Via Ippolito Nievo 16 dalle 10:00 alle 18:00 in sala conferenze.

Tutte le info sono qui

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lorenzaccio scrive:
    quale il futuro?
    Di merda.Quando ero giovane, e facevo l'Università, mi dissero che i circuiti elettrici non erano brevettabili.Ora che cos'è un software se non un grosso circuito elettrico? Quando ero giovane, e cominciai a lavorare, uno dei computer dell'azienda era 'analogico', cioè simulava un impianto con condensatori, induttori e resistenze. Ed era sempre software.Quindi il futuro è di merda.desolatamentelorenzaccio
  • Anonimo scrive:
    Che P***eeee...
    Altre iniziative contro i brevetti. Ok, gli effetti nefasti dei brevetti sono chiari. Son tutti contro, eppure al momento di votare c'è chi si astiene o 'cambia idea' come la commissione JURI che fino al giorno prima voleva far ricominciare tutto e poi al 20 giugno sappiamo com'è andata. Ormai glielo abbiamo detto in tutte le lingue che i brevetti software sono un male eppure la direttiva va avanti, nonostante le palesi violazioni alle stesse regole degli organismi legislativi/esecutivi europei (e già qui la cosa si fa molto grave, e su questo dovrebbe rifletterere anche chi è a favore dei brevetti: si è dimostrato che, quando un 'potere forte' vuole, una legge può essere fatta approvare a tutti i costi. Il 7 marzo ne ha fatto le spese l'industria informatica europea: voi direte 'chissenefrega, a morte linux-opensource-cantinari-centrosociale-comunisti- drogati-m***a', domani a chi toccherà?). Non riesco a pensare a niente che non sia inutile.
    • Anonimo scrive:
      oh ma guarda
      hai scoperto solo ora che la democrazia non è mai esistita? questi vogliono fare grosse multinazionali e farci loro schiavi... e manco la piaga del free software finirà perchè IBM e simili regaleranno brevetti ai seguaci di Stallman per avere programmatori e progettisti che gli costino meno ancora degli indiani che prendono 100 euro al mese
      • Anonimo scrive:
        Re: oh ma guarda
        - Scritto da: Anonimo
        hai scoperto solo ora che la democrazia non è mai
        esistita? questi vogliono fare grosse
        multinazionali e farci loro schiavi... e manco
        la piaga del free software finirà perchè IBM e
        simili regaleranno brevetti ai seguaci di
        Stallman per avere programmatori e progettisti
        che gli costino meno ancora degli indiani che
        prendono 100 euro al meseE tu sei pure tutto contento?
Chiudi i commenti