Il 29 è Linux Day 2003

In molte località italiane sviluppatori del software libero e sostenitori di Linux daranno vita alla terza edizione di un evento nazionale distribuito che, quest'anno, moltiplica appuntamenti, città e località. Il ruggito del Pinguino

Roma – Dopo lunghi mesi di preparazione, discussione ed annunci si sta avvicinando il 29 novembre, la data in cui prenderà vita il Linux Day 2003, terza edizione della manifestazione nazionale per il software libero che si annuncia con maggiore fanfara rispetto alle due edizioni precedenti. Un evento distribuito in province, città e paeselli, sostenuto dai Linux User Group (LUG) e da tutti coloro, associazioni ed altri gruppi, che in Italia promuovono Linux e l’open source.

A lanciare il Linux Day 2003 è ancora una volta la Italian Linux Society (ILS) ma la caratteristica principale della giornata del Pinguino è che darà voce a tutti coloro che in ambito locale sostengono la diffusione dei software a codice aperto: sono loro che hanno ideato e messo in piedi una quantità di eventi che si terranno in tutta Italia. Se nella prima edizione, quella del 2001, quaranta furono le città coinvolte dal progetto, nel 2002 queste erano già divenute più di 60. Per l’edizione di quest’anno sono già più di 81 le località nelle quali sono annunciati progetti di sostegno al giorno del Pinguino.

Alcuni dei progetti in campo possono contare anche sulla collaborazione di istituzioni accademiche ed organismi pubblici interessati, per un verso o per un altro, ad alzare l’attenzione su Linux e dintorni.

A Lecce , per esempio, il SaLUG si muove assieme al Laboratorio Progetto Reti dell’Università degli studi locale, potendo contare sul patrocinio dell’Università, del Dipartimento di Ingegneria dell’Innovazione, del Laboratorio di Calcolo del Dipartimento di Matematica ma anche dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Lecce. Tutta la giornata esperti e sviluppatori si confronteranno in un convegno pubblico che sfocerà nel pomeriggio in una Install Fest , come ormai sono chiamati gli appuntamenti in cui tecnici e smanettoni presentano Linux agli interessati, li assistono nell’installazione e distribuiscono materiale informativo.

Linux Day Una vera e propria sezione Expo , che si affianca ad una sezione Conferenze, è quanto hanno organizzato i responsabili del Gorizia Linux User Group . Tra le 10 e le 17.30 nel Centro Polifunzionale di Gorizia si potrà accedere alla sezione Expo che si comporrà di alcune postazioni di lavoro collegate in rete, dotate di applicativi aperti che girano su Linux, da usare e conoscere con il supporto dei membri del GOLUG che renderanno anche disponibili su CD le ultime versioni delle distribuzioni Linux più conosciute.
Le Conferenze a Gorizia toccheranno con due percorsi di livello diverso tutto quello che va dalla creazione e gestione di un progetto di sviluppo open source a seminari su Linux 2.6, brevetti e copyright e via dicendo.

Ancora, a Teramo il LUG locale ha allestito due giornate, la prima dedicata alle conferenze e la seconda alle prove pratiche e all’installazione del software. Presentare Linux e il mondo open source è lo scopo del Linux Day organizzato a Crema dal LUG locale . Con il patrocinio del Comune di Salò e dell’associazione culturale La Corte, il neonato Garda Linux User Group , organizza conferenze e prove su strada, con interventi anche di membri del LUG di Brescia. Per motivi di forza maggiore, però, questo evento si terrà domenica 30 anziché sabato 29, Linux Day.

Come detto, comunque, sono molte decine le manifestazioni che si terranno il 29, da Milano a Palermo, e il modo migliore per conoscerle e individuare quella più vicina a dove ci si trova è senz’altro la pagina dedicata al programma del Linux Day. Una pagina corredata di un altro prezioso link ai LUG italiani .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    TV Satellitare
    Vorrei segnalare un sito che ho trovato in rete e ritengo molto interessante:http://www.tv-satellitare.netCiao
  • MaurizioB scrive:
    "Musica"?
    "24 ore al giorno di musica express: freschissima e gratuita"Musica come la intendono loro? No perché già abbiamo mtv e reteA che ci propinano fin troppo la solita spazzatura commerciale che ti martella per una settimana e ti dimentichi dopo un mese. Non dico che ogni tanto si veda/senta qualcosa di interessante, ma si parla di un caso su 5 (se va bene, ci sono momenti in cui la percentuale si decuplica come niente)...Saluti amareggiati...
  • Anonimo scrive:
    Ma come funziona?
    Ci vuole fw???
    • maciste scrive:
      Re: Ma come funziona?
      - Scritto da: Anonimo
      Ci vuole fw???se per fw intendi fastweb non c'entra nulla; per usufruire della tv digitale terrestre basterà dotarsi di un decoder specifico da collegare all'antenna terrestre che già possiedi e non bisognerà pagare nessun abbonamento poiché le tv che vi trasmetteranno saranno almeno in un primo momento quelle che già vedi gratuitamente (Rai+Mediaset+La7) ed in più alcuni canali tematici free come Match Music e Coming Soon
  • maciste scrive:
    si, ma la copertura?
    sono molto interessato al digitale terrestre poiché nella mia zona la tv analogica si riceve maluccio, ma allo stato attuale quali sono le zone coperte? si dice che già il 50% del territorio sia coperto ma quali sono queste zone? c'è qualcuno che ha qualche info in merito? e soprattutto, se oggi mi prendo un decoder dtt quali canali posso vedere da subito? grazie.
    • ilNebbioso scrive:
      Re: si, ma la copertura?
      In merito alla copertura è proprio una bella domanda: dal 1° dicembre sicuramente i vari rai, mediaset (e poi gli altri nuovi che si proporranno sul mercato) ci faranno sapere dove si riceve... anche se via migliore e'... testare! :sIn merito a cosa vedi da subito... teoricamente nulla, oggi. Dal 1/12/2003 mediaset con i suoi C5 R4 I1 MatchMusic e Coming Soon, mentre la Rai (forse) da Gennaio 2004.
      • maciste scrive:
        Re: si, ma la copertura?
        - Scritto da: ilNebbioso
        In merito alla copertura è proprio una bella
        domanda: dal 1° dicembre sicuramente i vari
        rai, mediaset (e poi gli altri nuovi che si
        proporranno sul mercato) ci faranno sapere
        dove si riceve... anche se via migliore
        e'... testare! :sbeh...non mi va proprio di spendere centinaia di euro se poi non potrò vedere nulla per mesi e mesi..cmq trovandomi in una cittadina confinante con roma sono fiducioso....
        In merito a cosa vedi da subito...
        teoricamente nulla, oggi. Dal 1/12/2003
        mediaset con i suoi C5 R4 I1 MatchMusic e
        Coming Soon, mentre la Rai (forse) da
        Gennaio 2004.non sarebbe neanche male se consideri che oggi vedo (male) solo le 7 tv nazionali + un paio di locali.
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma la copertura?
      speriamo che Mediaset migliori, perchè già la ricevo ma non và ancora bene, al contrario la Rai arriva senza interruzioni.
    • Anonimo scrive:
      Re: si, ma la copertura?
      Maciste wrote:
      si, ma la copertura?Se a qualcuno puo' interessare Brescia e' stato scelto x la prima sperimentazione, quindi e' coperto ormai da un paio d' anni (se non ricordo male).Non so nulla invece x altre zone. :-/E' cmq probabile ke sui siti di Merdaset o Rai ci sino dati in merito.
  • Anonimo scrive:
    ma a che serve?
    non bastava la parabola? perchè togliere frequanze ad altre televisioni per fare questo digitale? non bastava il satellite?
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve?
      - Scritto da: Anonimo
      non bastava la parabola? perchè togliere
      frequanze ad altre televisioni per fare
      questo digitale? non bastava il satellite?ma ke sciocchezze dici ? su un canale digitale puoi tramettere fino ad 8 canali normali, quindi le frequenze non diminuiscono anzi aumentano !
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a che serve?
        si ma utilizzando la classica tv senza alcun tipo di decoder, trasformare canali normali in digitale di fatto fanno diminuire l'offerte (ipotizzando che le frequenze siano le stesse che vedo normalmente)
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a che serve?
          - Scritto da: Anonimo
          si ma utilizzando la classica tv senza alcun
          tipo di decoder, trasformare canali normali
          in digitale di fatto fanno diminuire
          l'offerte (ipotizzando che le frequenze
          siano le stesse che vedo normalmente)si questo e' vero.Pero' siccome il decoder diventara' obbligatorio mi pare a partire dal 1° Gennaio 2006 allora il quadro della situazione cambia non poco.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma a che serve?
            In che senso obbligatorio?
          • Anonimo scrive:
            Re: ma a che serve?
            Nel senso che dal 2006 il digitale prenderà il posto del terrestre per legge, o almeno così si vocifera..
          • Anonimo scrive:
            Re: ma a che serve?
            Anonimo wrote:
            In che senso obbligatorio?Nel senso ke fra 3 anni non si potranno + trasmettere segnali analogici nell' etere, siano essi radio o TV.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve?
      diminuiscono le potenze in gioco, meno radiofrequenza emessa, oltre alla possibilità di concentrare diverse emittenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve?
      spero che serva a trasmetterci rete4 alla faccia della legge in fieri cosi' quella frequenza verra' resa a chi l'ha ottenuta in appalto e pagata 6 anni fa e se l' è vista scippare alla faccia del libero mercato
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve?
      Ma qualcuno mi puo' dire che cosa serve per vedere questa benedetta tv digitale terrestre? Grazie
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a che serve?
        http://www.tvdigitaleterrestre.it/la_tv.php
        • Anonimo scrive:
          Re: ma a che serve?
          Grazie,ma come posso verificare se il mio televisore e' gia' compatibile per evitare l'aquisto di un'altro decoder?
          • maciste scrive:
            Re: ma a che serve?
            - Scritto da: Anonimo
            Grazie,ma come posso verificare se il mio
            televisore e' gia' compatibile per evitare
            l'aquisto di un'altro decoder?il tuo tvc non può essere compatibile poiché per il dtt occorre un decoder esterno apposito, esattamente come per il digitale satellitare, è possibile che in futuro verranno commercializzati tvc con decoder integrato anche perché dal 2006 non ci saranno più trasmissioni in analogico ma per il momento non ci sono ancora.
          • Anonimo scrive:
            Re: ma a che serve?
            Ma allora perche' nel sito segnalato precedentemente e' indicato che i tv ultima generazione sono dotati del sistema IDTV (Spero di avere scritto giusto)
          • maciste scrive:
            Re: ma a che serve?
            - Scritto da: Anonimo
            Ma allora perche' nel sito segnalato
            precedentemente e' indicato che i tv ultima
            generazione sono dotati del sistema IDTV
            (Spero di avere scritto giusto)questi sono i televisori di cui ti parlavo, integrano un decoder per il dtt quindi non è necessario uno esterno, ma non sono ancora in commercio, a tal proposito leggi qua http://us.st.com/stonline/press/news/year2003/ita/t1339pita.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: ma a che serve?
            Grazie!
          • ilNebbioso scrive:
            Re: ma a che serve?
            Se non mi ricordo male molti televisori di marca hanno una predisposizione ad una scheda (tipo quella del televideo, ormai installata su tutti i tvc). Il costo di tale scheda pero', non so se possa nemmeno essere comparabile al costo del set top box.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma a che serve?
      - Scritto da: Anonimo
      non bastava la parabola? perchè togliere
      frequanze ad altre televisioni per fare
      questo digitale? non bastava il satellite?se le promesse tecnologiche del dtt saranno mantenute a mio avviso ci troviamo di fronte ad un prodotto anche migliore del satellitare, in quanto basterà acquistare il semplice decoder anziché installare la parabola con tutti i problemi tecnici, logistici ed estetici che si porta dietro...piuttosto mi chiedo, perché non è stato introdotto prima?
      • Anonimo scrive:
        Re: ma a che serve?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        non bastava la parabola? perchè togliere

        frequanze ad altre televisioni per fare

        questo digitale? non bastava il satellite?

        se le promesse tecnologiche del dtt saranno
        mantenute a mio avviso ci troviamo di fronte
        ad un prodotto anche migliore del
        satellitare, in quanto basterà acquistare il
        semplice decoder anziché installare la
        parabola con tutti i problemi tecnici,
        logistici ed estetici che si porta
        dietro...piuttosto mi chiedo, perché non è
        stato introdotto prima?Perchè i costi per le emittenti triplicano e poi prima non c'èra la tecnologia a basso costo.Tieni presente che che i canali verranno trasmessi in qualità DVD e con audio 5.1 con qualità superiore dal satellitare dato che la perdita di dati sul terrestre è minima.
  • Anonimo scrive:
    ma con questo...
    ...si riesce ad evitare il canone rai?graziemalloc
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con questo...
      - Scritto da: Anonimo
      ...si riesce ad evitare il canone rai?No
      grazieprego
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con questo...
      - Scritto da: Anonimo
      ...si riesce ad evitare il canone rai?
      grazie
      mallocscansare il canone rai ? perchè ? non sai che chi fa l'elemosina ai poveri poi va in paradiso ? ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con questo...
      il canone è un bazzello per il posesso di un televisore, non per l'uso, anche se lo tieni spento devi pagare, come la tassa di proprietà dell'auto.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con questo...
      - Scritto da: Anonimo
      ...si riesce ad evitare il canone rai?
      grazie
      mallocPenso proprio di no, il canone servirà per finanziare - si spera - una Rai digitale.Sperando che, come sempre, non rimanga dietro all'offerta e qualità di Mediaset.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma con questo...
        e se poi dovesse offrire spettacoli migliori basta che i consiglieri governativi al servizio della concorrenza monopolistica privata li affossino
        • Anonimo scrive:
          Re: ma con questo...
          Impossibile che migliori rispetto a mediaset, al limite potrà servire come incubatrice, tipo le giovanili rispetto alla prima squadra nel calcio;)
      • ilNebbioso scrive:
        Re: ma con questo...
        Per deludere gli autori degli altri post: Rai Sat produce da tempo ottimi prodotti multimediali (non generalisti) che funzionano alla grande. Peccato che oggi non se li fila nessuno perche' sono tutti... sul satellite. Si spera, adesso, che parte di questi arrivino sul dtt.
        • Anonimo scrive:
          Re: ma con questo...
          Nebbioso wrote:
          Rai Sat produce da tempo ottimi prodotti multimediali (non
          generalisti) che funzionano alla grande. Peccato che oggi
          non se li fila nessuno perche' sono tutti... sul satellite.Il problema e' un altro: son quasi tutti a pagamento......
    • Anonimo scrive:
      Re: ma con questo...
      Anonimo wrote:
      ma con questo si riesce ad evitare il canone rai?Direi di no... ke idea bizzarra!?_?
Chiudi i commenti