Il camcording colpisce Bruno

Negli States sono stati arrestati due fratelli. Accusati di rubare il nuovo film di Sacha Baron Cohen
Negli States sono stati arrestati due fratelli. Accusati di rubare il nuovo film di Sacha Baron Cohen

A Manville, negli Stati Uniti, due fratelli sono stati arrestati mentre riprendevano in una sala cinematografica il film Bruno, ultima fatica di Sacha Baron Cohen, uscito nelle sale statunitensi il 10 luglio.

Ai due ragazzi, di 21 e 23 anni, viene contestato il reato di furto, che nel caso di uno dei due fratelli è accompagnato dall’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e di pirateria.

Beccati in flagranza di reato, i due pare abbiano cercato di cancellare la registrazione, senza riuscirci. Sono state richieste cauzioni pari a 20mila e 30mila dollari per farli uscire di prigione.

Un altro caso di camcording, dunque, che sempre più spaventa Hollywood e che in diversi paesi ha portato all’emanazione di leggi più severe contro la pirateria. (F.R.)

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 07 2009
Link copiato negli appunti