Il futuro prossimo di Internet Explorer

Microsoft anticipa i piani per lo sviluppo del browser Internet Explorer aprendo alla community ed elencando gli standard e le politiche da rispettare. Nel presente, IE continua a far danni con le sue falle zero day.

Roma – Microsoft è da tempo impegnata ad aprirsi alla community e a costruire una partnership “più profonda” con gli sviluppatori Web, e nel proseguire su questa nuova strada la corporation ha ora pubblicato quelle che sono le priorità nello sviluppo della piattaforma tecnologica di Internet Explorer.

Redmond intende chiarire a tutti dove vuole andare IE, e lo fa mettendo in rete una roadmap in stile Metro/Modern sul sito status.modern.ie dove vengono elencate le varie funzionalità implementate (o in via di implementazione) e il loro progresso attuale in seno all’evoluzione del browser più usato dagli utenti di Internet.

Tra le funzionalità e gli elementi Web in via di sviluppo, Microsoft indica tecnologie come la API Media Capture per il controllo diretto di microfono e webcam presenti sul PC, il protocollo HTTP/2, la API Web Audio per il processing e la sintesi audio tramite JavaScript, la API GamePad per l’uso di un gamepad su siti/casual game Web e via elencando.

La corporation di Windows prova ad aprirsi alla community , ma alcune funzionalità molto popolari tra la community Web come WebRTC e WebP vengono indicate come “non pianificate”. Non aiuta, nel nuovo approccio seguito da Microsoft, il fatto che gravi vulnerabilità di sicurezza in IE restino aperte per mesi e mesi costringendo le autorità a lanciare continui allarmi sulla pericolosità del browser di Redmond.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti