Il GameCube diventa... Game Boy!

Nintendo fa leva sulla grande popolarità della sua console da gioco portatile svelando un add-on per Game Cube che permetterà di giocare ai titoli per Game Boy sulla TV

Tokyo (Giappone) – Con l’intento di vivacizzare le vendite natalizie, e offrire ai propri utenti un motivo in più per passare alle sue console da gioco, Nintendo ha annunciato un dispositivo, chiamato GameCube Game Boy Player (GGBP), che permette ai possessori di GameCube di giocare sulla TV ai titoli oggi disponibili per Game Boy, Game Boy Color e Game Boy Advance.

Nintendo afferma che il GGPB metterà a disposizione degli utenti di GameCube una libreria di oltre 1.000 giochi “da taschino”, prima testimonianza dei 13 anni di storia di una famiglia di console da gioco portatili che, ad oggi, ha superato il mezzo miliardo di unità vendute in tutto il mondo.

GameCube Game Boy Player Il player è costituito da una sottile piattaforma che, una volta connessa alla parte inferiore del GameCube, si integra perfettamente al design cubico della console. L’unità è in grado di leggere le cartridge contenenti i giochi per il Game Boy e ottimizzarne la visualizzazione su di un televisore, consentendo altresì l’utilizzo del joypad integrato nel GameCube e la possibilità, per i possessori di Game Boy Advance, di giocare partite multiplayer TV/GameBoy.

Sebbene questo annuncio faccia parte delle attività promozionali di Nintendo in previsione delle ormai vicinissime festività, il GGPB arriverà sul mercato ben dopo il Natale: si parla di marzo per il Giappone, maggio per gli USA e una data successiva, ma ancora non precisata, per l’Europa. Il prezzo, sebbene ancora non comunicato, dovrebbe aggirarsi intorno ai 5.000 yen, dunque un po ‘ più di 40 euro.

“Questo nuovo Game Boy Player – ha detto Peter MacDougall, executive vice president, sales and marketing di Nintendo of America – soddisfa due desideri: rendere possibile giocare ai giochi per Game Boy in un formato più grande dell’originale e disporre di un’intera decade di titoli portatili in un modo del tutto nuovo”. Qualche maliziosetto starà forse pensando che su PC questo si poteva già fare da tempo… grazie agli emulatori, naturalmente.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Neo1978 scrive:
    Re: Ma i due 64 bit sono differenti?
    infatti! cosa c'entra l'open source?? se compili un kernel linux per un architettura intel x86 non ti girerà mai su un'altro processore.Io ammiro molto il mondo dell'open source ma mi sembra che qui lo sbandierate stupidamente come la panacea di tutti i mali..
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma i due 64 bit sono differenti?
      Penso che il tizio si riferisse al fatto che avendo i sorgenti a disposizione è molto più semplice e veloce fare un porting al volo che non aspettare che lo faccia una ditta closed-source.
      • avvelenato scrive:
        Re: Ma i due 64 bit sono differenti?
        no, io credo invece che il tipo desiderasse un chip la cui architettura è diffusa con una licenza open-source..solo che le licenze open-source sono nate per la peculiarità dell'informazione digitale di poter essere replicata all'infinito senza nessuna spesa.. mentre fare una cpu costa... non funzionerebbe imo.credo invece che amd+intel+via+transmeta ecc ecc si dovrebbero metteree d'accordo su di un'architettura a 64bit compatibile..se non accadrà penso che gli utenti home saran tutti fermi ai 32bit... tanto non credo sentiranno a breve l'esigenza di + di 4gb di ram..
  • Anonimo scrive:
    COMUNICAZIONE
    Sono sempre Gianluca volevo dirvi se volete notizie più dettagliate scrivete pure cosa volete sapere. CIAO
  • Anonimo scrive:
    MICROELETTRONICA ED INFORMATICA NUOVA
    Io sono un' appassionato di microelettronica penso che i microprocessori rivoluzioneranno molto il mondo dell'informatica e delle telecomunicazioni; se noi pensiamo che avere 64 bit vuol dire che il nostro microprocessori accettere un numero di combinazioni altissimo circa 2elevato alla 64 = 2^64. inoltre quando noi salveremo un'immagine dovremo fare dei nuovi calcoli per sapere quanto occupa un'immagine che è la seguente es. schermo 800X600 si dovra fare 800X600X8 è si avranno i Megabyte di spazio che occupa un'immagine; avrendo così immagini mai viste una cosa megagalattica come qualità d'immagini. E' inoltre si avrà un computer SUPERVELOCE e tante altre prestazioni in più.CIAO A TUTTI GIANLUCA
  • Anonimo scrive:
    Un posacenere
    niente altro che un posacenere.
    • Anonimo scrive:
      TROLLALLERO TROLLALLA'
      - Scritto da: Lu pen
      niente altro che un posacenere.Se in questo forum ci si dovesse registrare e si fosse costretti a rendere noti nome e cognome sta gente sparirebbe :)Ma si violerebbe la Privacy... tutto si risolve mettene la registrazione e la possibilità di ban ;) (ammicco)
      • Anonimo scrive:
        la verità...
        si fa male lo so.
        • Anonimo scrive:
          Re: la verità...
          - Scritto da: Lu pen
          si fa male lo so.Ma se non sei un troll... mi spieghi che c... te ne frega?lasciamo perde' :)
        • Anonimo scrive:
          Re: la verità...
          - Scritto da: Lu pen
          si fa male lo so.no, fa male a chi dice AMD SUX, LINUX SUX, OPENSOURCE SUX, insomma chi va contro le cose che offrono qualità a prezzi contenuti (e in alcuni casi azzerati :P).Non c'era bisogno dirlo tanto ti sei risposto da solo col tuo post ma rimarcare non fa mai male così un giorno quando ti renderai conto che hai creduto in un mondo di merdate e sei andato contro alle cose che al momento regneranno, il mio nome ti fischierà imperterrito nelle orecchie, il mio e quello di tutte le persone di questo forum che non sono schiave dei monopolisti e degli arrivisti.
  • Anonimo scrive:
    valore dei 64 bit
    penso che per adesso i 64 bit siano inutili, ma è probabile che in futuro anche i desktop monteranno più di 4 gb. tra qualche anno però, secondo me non meno di tre. voglio credere che amd si sia voluta portare avanti (e non sarò malizioso pensando che invece vuole usare l'hype dei 64 bit ;)nel frattempo HyperTransport e le altre ottimizzazioni lo rendono cmq una cpu interessante.
  • Anonimo scrive:
    ma guarda...
    AMD spiega che alcuni dei più importanti benefici apportati dalla sua tecnologia a 64 bit consisteranno in "un più rapido download delle applicazioni [...]...e io che credevo che la velocita` del dowload dipendesse dalla larghezza di banda del canale...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma guarda...
      - Scritto da: bho?
      AMD spiega che alcuni dei più importanti
      benefici apportati dalla sua tecnologia a 64
      bit consisteranno in "un più rapido download
      delle applicazioni
      [...]
      ...e io che credevo che la velocita` del
      dowload dipendesse dalla larghezza di banda
      del canale...ma guarda che ti sbagli! ( ;) )se scarichi una applicazione in un ora e poi la lanci ci mette un paio di minuti ad installarsi, invece con la nuova tecnologia si installa in appena un minuto!quindi 61 min < di 62 min, AMD ha troppo ragione!scherzi a parte, se devi scaricare una pagina ben fatta (termine quasi equivalente a leggera, di pochi kb) il tempo di reperimento delle informazioni non è molto maggiore del tempo di renderizzazione da parte di un browser... se poi pensi alla prima pagina che apri, devi anche avviare il browser (e tutti i produttori sono ottimamente riusciti a renderli dei pachidermi) quindi una cpu più veloce concorre sensibilmente a migliorare la navigazione se si tratta di siti leggeri o se stai aprendo il browser.In realtà per scaricare (come da articolo) di solito si intende scaricare parecchi 100k o MB, quindi in pratica la differenza che fa la cpu è ridicola rispetto alla differenza che fa il tipo di connessione... anche qui attenzione, se navigo a 10.000 Gb al sec dal computer dell'Enterprise e dall'altra parte il server ti risponde a 1 k, finisco per navigare a 1 k quindi i soldi per adsl, hdsl, fibra, banda minima garantita e amenità varie se è solo per navigare li ho buttati via (so che alcuni provider e nodi intermedi fanno dei mirror delle risorse più richieste, ma ovviamente questa copertura è molto molto parziale).Poi se i contenuti che navigo sono in cache sul hd (e magari sono paginati in ram in quel momento) li reperisco a velocità stratosferica (centinaia di MB o qualche GB di banda), ma qui c'entra in primis la quantità di dati tenuti in cache, la velocità del sw/os a richiederli e se e come vengono paginati, poi c'entra la velocità del disco e/o ram...dire che un processore in grado di gestire più ram e dischi più grandi migliori questo dato oggi come oggi mi sembra pura pubblicità... in 4 Gb ce ne stanno di file temporanei internet!
      • Anonimo scrive:
        Re: ma guarda...
        - Scritto da: webb
        scherzi a parte, se devi scaricare una
        pagina ben fatta (termine quasi equivalente
        a leggera, di pochi kb) il tempo di
        reperimento delle informazioni non è molto
        maggiore del tempo di renderizzazione da
        parte di un browser... se poi pensi alla
        prima pagina che apri, devi anche avviare il
        browser (e tutti i produttori sono
        ottimamente riusciti a renderli dei
        pachidermi) quindi una cpu più veloce
        concorre sensibilmente a migliorare la
        navigazione se si tratta di siti leggeri o
        se stai aprendo il browser.Una cpu più veloce ti aiuta si, ma in che cosa una cpu a 64 guadagni su una a 32 nel download resta un mistero.Quanti caspita di inidrizzamenti servono nel download?
  • Anonimo scrive:
    Curioso davvero...
    Stavo notando come poco più di un anno fa Intel con il suo Willamette (il primo p4) fosse in crisi e AMD con il Thunderbird e poi con i processori successivi guadagnasse consensi e guadagni. Poi esce fuori il Northwood, Intel riprende quota (e frequenze) AMD va in catalessi, il passaggio a 0,13 si rivela traumatico come non mai....campo quasi libero per Intel. Ora si risveglia ancora AMD, in prospettiva almeno, parte con i 64 bit e in questo settore Intel gli cede totalmente il terreno nel settore desktop dato che Itanium (1 e 2) sono inaccessibili all'utente medio (e inutili), pare che dei 64 bit non gliene importi nulla se non nei server.... ho qualche sospetto su queste strane alternanze senza una vera e propria concorrenza in contemporanea... stessa cosa la intravedo nel mercato delle schede video. E' solo un sospetto, magari il mercato è così fisiologicamente però lo trovo strano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Curioso davvero...
      E se non ci fosse concorrenza come nel software per desktop...saresti costretto a papparti la minestra che passa il convento senza alternative ...che zucchine !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Curioso davvero...
        Forse non mi sono spiegato...è proprio al discorso della concorrenza che mi riferivo. C'è, ma è apparente o reale? Il sospetto (solo sospetto, per carità) è che questa alternanza in cima alla hit parade della tecnologia sia un po', come dire, pilotata ..oggi a me domani a te. Mi sembra incredibile che Intel ceda il passo ad AMD senza combattere nel mondo dei 64 bit su desktop così come mi pare anomalo che la transizione a 0,13 sia stata tutto sommato indolore per Intel ed abbia costituito un gap di oltre 6 mesi per AMD (che è pure partita dopo). Caspita, avranno pure spostato risorse sulla tecnologia successiva ma proprio non riuscivano a far funzionare manco quella presente? Il punto è che anche il mercato delle schede video vede un'alternanza al timone (Nvidia, poi ATI con l'R300, ora finalmente esce NV30 dopo un difficile passaggio a 0,13 che è costato 6 mesi di fermo per Nvidia). A me non convince del tutto, comunque i prodotti migliorano e forse le cose funzionano così....
    • Anonimo scrive:
      Re: Curioso davvero...
      forse perche' nel periodo di "catalessi" stavano impegnando i loro investimenti per creare la tecnologia successiva...
  • Anonimo scrive:
    Un po' più di originalità no?
    "un più rapido download delle applicazioni e un miglior multi- tasking. Gli utenti potranno inoltre visualizzare immagini molto realistiche, disporre di suoni più ricchi in applicazioni di intrattenimento digitale come i giochi, la riproduzione di filmati video e audio".A parte che vorrei capire (nella mia ignoranza) come fa un processore a velocizzare un download (sempre che si intenda il download che intendo io), ma caspita, è sempre la solita fuffa...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un po' più di originalità no?
      - Scritto da: Jax....
      A parte che vorrei capire (nella mia
      ignoranza) come fa un processore a
      velocizzare un download (sempre che si
      intenda il download che intendo io), ma
      caspita, è sempre la solita fuffa...Beh, mi ricordo ancora la pubblicità del PIII e delle sue istruzioni aggiuntive per velocizzare la navigazione in internet....
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' più di originalità no?
        se ottimizzato bene aumenta la velocita' con cui il browser ti renderizza le pagine... o come la scheda di rete passa le informazioni al kernel... o come vengono swappate le pagine in memoria...sono d'accordo che quelle sono frasi di "marketing", ma non e' la solita fuffa. se utilizzati a dovere 64 bit sono una manna....immagina un kernel 2.5.x che a 64 bit ti riesce ad indirizzare 3 EB di dati (1 ExaByte == 1000 TeraByte) :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' più di originalità no?
          vado a memoria, ma mi pareva fosse 1exa=10^6tera
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' più di originalità no?
            - Scritto da: Raistlin
            vado a memoria, ma mi pareva fosse
            1exa=10^6teraGia'... in mezzo ci stanno i "peta"... (ma chi li ha inventati questi prefissi???)bye, Andrea
          • Anonimo scrive:
            Re: Un po' più di originalità no?
            - Scritto da: Kappei
            - Scritto da: Raistlin

            vado a memoria, ma mi pareva fosse

            1exa=10^6tera

            Gia'... in mezzo ci stanno i "peta"... (ma
            chi li ha inventati questi prefissi???)
            Exa : Exagerated (non sto scherzando :) ).Saluti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un po' più di originalità no?
        bhe in parte era vero ....se parli di streaming di file supercompressi ...ti serve una certa potenza di calcolo per "decodificarli al volo" c'erano anche delle pagine demo sul sito Intel ..."peccato" che internet e' per "tutti" e "dovrebbe" essere accessibile anche dal piu' scalcinato dei computer ...il collo di bottiglia IMHO di internet (ADSL)per il PC sono in parte i dischi fissi io sono passato da un monodisco a un RAID e ho trovato dei notevoli miglioramenti nella navigazione (stesso modello di disco IBM 60G 7200)
        • Anonimo scrive:
          Re: Un po' più di originalità no?
          Suvvia, veramente almeno in Italia non vale la pena mettere in mezzo il processore per quanto riguarda la navigazione, mi pare un pochino esagerato.Anche chi ha scritto l'articolo porta le sue colpe cmq ^___^
  • Anonimo scrive:
    Opteron...
    Già mi fa gola :)Speriamo esca presto e speriamo sia finalmente la prima CPU AMD degna di essere definita "perfetta" sotto tutti i punti di vista (incluso il calore)
    • Anonimo scrive:
      Re: Opteron... - un dubbio sui 64 bit
      Anche a me farebbe gola giochicchiarci un po' però mi sa che per ora è meglio 32 bit: se un 64 bit lo programmi a coso di cane allochi gli array con dentro gli interi di macchina che sono a 64 bit, quindi applicazioni già mostruosamente enormi occuperebbero ancora il doppio di ram. Così finisce che a parità di ram va molto più veloce un 32 bit perchè non comincia a swappare. Spero sia una idea sbagliata che mi sono fatto, perchè sarebbe un problema.
      • Anonimo scrive:
        Re: Opteron... - un dubbio sui 64 bit
        - Scritto da: Piratone
        Anche a me farebbe gola giochicchiarci un
        po' però mi sa che per ora è meglio 32 bit:
        se un 64 bit lo programmi a coso di cane
        allochi gli array con dentro gli interi di
        macchina che sono a 64 bit, quindi
        applicazioni già mostruosamente enormi
        occuperebbero ancora il doppio di ram. Così
        finisce che a parità di ram va molto più
        veloce un 32 bit perchè non comincia a
        swappare. Spero sia una idea sbagliata che
        mi sono fatto, perchè sarebbe un problema.non preoccuparti. windows "64bit" necessiterà di 2 Gb di memoria e per usarlo in maniera ottimale ne dovrai montare 4 Gb. la solita corsa,... un po' come i pc di adesso...
        • Neo1978 scrive:
          Re: Opteron... - un dubbio sui 64 bit
          la dimensione dei tipi di dati dipende dai compilatori e non dall'architettura della CPU, e ci sono architetture a 64-bit già da molto tempo sul mercato (vedi sun) che non hanno assolutamente bisogno di 2Gb di memoria per il solo sistema operativo. Quindi se windows a 64 bit avrà bisogno di 2Gb di memoria non sarà per colpa dei processori ma perchè i programmatori Microsoft tirano a fare 'ciccia' invece di scrivere codice leggero e veloce....
Chiudi i commenti