Il GameCube diventa... Game Boy!

Nintendo fa leva sulla grande popolarità della sua console da gioco portatile svelando un add-on per Game Cube che permetterà di giocare ai titoli per Game Boy sulla TV
Nintendo fa leva sulla grande popolarità della sua console da gioco portatile svelando un add-on per Game Cube che permetterà di giocare ai titoli per Game Boy sulla TV

Tokyo (Giappone) – Con l’intento di vivacizzare le vendite natalizie, e offrire ai propri utenti un motivo in più per passare alle sue console da gioco, Nintendo ha annunciato un dispositivo, chiamato GameCube Game Boy Player (GGBP), che permette ai possessori di GameCube di giocare sulla TV ai titoli oggi disponibili per Game Boy, Game Boy Color e Game Boy Advance.

Nintendo afferma che il GGPB metterà a disposizione degli utenti di GameCube una libreria di oltre 1.000 giochi “da taschino”, prima testimonianza dei 13 anni di storia di una famiglia di console da gioco portatili che, ad oggi, ha superato il mezzo miliardo di unità vendute in tutto il mondo.

GameCube Game Boy Player Il player è costituito da una sottile piattaforma che, una volta connessa alla parte inferiore del GameCube, si integra perfettamente al design cubico della console. L’unità è in grado di leggere le cartridge contenenti i giochi per il Game Boy e ottimizzarne la visualizzazione su di un televisore, consentendo altresì l’utilizzo del joypad integrato nel GameCube e la possibilità, per i possessori di Game Boy Advance, di giocare partite multiplayer TV/GameBoy.

Sebbene questo annuncio faccia parte delle attività promozionali di Nintendo in previsione delle ormai vicinissime festività, il GGPB arriverà sul mercato ben dopo il Natale: si parla di marzo per il Giappone, maggio per gli USA e una data successiva, ma ancora non precisata, per l’Europa. Il prezzo, sebbene ancora non comunicato, dovrebbe aggirarsi intorno ai 5.000 yen, dunque un po ‘ più di 40 euro.

“Questo nuovo Game Boy Player – ha detto Peter MacDougall, executive vice president, sales and marketing di Nintendo of America – soddisfa due desideri: rendere possibile giocare ai giochi per Game Boy in un formato più grande dell’originale e disporre di un’intera decade di titoli portatili in un modo del tutto nuovo”. Qualche maliziosetto starà forse pensando che su PC questo si poteva già fare da tempo… grazie agli emulatori, naturalmente.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 11 2002
Link copiato negli appunti