Il laptop lo blocchi da remoto

Ericsson presenta un chip che equipaggerà molti notebook a partire dalla seconda metà dell'anno. Consente di navigare grazie a una connessione 3G, e di mettere in salvo i propri dati se qualcuno si appropria del computer altrui
Ericsson presenta un chip che equipaggerà molti notebook a partire dalla seconda metà dell'anno. Consente di navigare grazie a una connessione 3G, e di mettere in salvo i propri dati se qualcuno si appropria del computer altrui

A partire dalla seconda metà dell’anno, i portatili marcati Dell, LG, Lenovo e Toshiba monteranno il modulo F3607gw di Ericsson per connettività su rete mobile. Oltre all’accesso alle reti dati 2.5G e 3.5G, F3607gw permetterà utilizzi avanzati della gestione del portatile grazie al ricevitore GPS a e un vero e proprio “kill switch” istruibile da remoto , utile in quelle occasioni in cui il PC deve essere disattivato anche se l’utente non ha la possibilità di metterci le mani in prima persona.

Nella press release di presentazione Ericsson vanta le superiori capacità di F3607gw, le funzionalità avanzate, il ridotto consumo di energia e l’integrazione con il supporto alle modalità di funzionamento wireless di Windows 7.

Tra le caratteristiche maggiormente rimarcate da Ericsson c’è appunto la possibilità di gestire lo stato di sospensione del sistema operativo via wireless: il modulo rimane connesso anche a PC sospeso , pronto a ricevere segnali da remoto (tra cui SMS e impulsi GPS) che impongano la riattivazione completa del sistema.

Sfruttando questa capacità del modulo F3607gw, il gruppo svedese dice che sarà possibile realizzare un interno nuovo range di applicazioni di mobile broadband per consumatori e mercato enterprise, inclusi la gestione remota, l’invio di update di sicurezza obbligatori, la protezione di asset vitali, funzionalità di tracciamento e geolocalizzazione, e ultimi ma non ultimi i servizi di “content pushing” (auspicabilmente dopo adeguato opt-in ) con l’invio di podcast, avvisi di sicurezza pubblici, aggiornamenti sul traffico e via di questo passo.

F3607gw è poi compatibile con la tecnologia Anti-Theft di Intel, permettendo così di bloccare o disabilitare efficacemente il sistema nel caso in cui questo finisse nelle mani sbagliate o nel bottino di un ladro di hi-tech. Una volta recuperato il PC sarà poi possibile sfruttare la stessa tecnologia (che fa affidamento su un server di rete esterno) per sbloccare il maltolto ripristinandone la piena operatività.

Alfonso Maruccia

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 04 2009
Link copiato negli appunti