Il Linux-cell di Trolltech è pronto

Si chiama Greenphone lo smartphone linux-based pronto ad essere manipolato e customizzato

Roma – Presentato alla Linux World Conference che ha avuto luogo un mese fa a San Francisco, sta per essere lanciato il Greehphone di Trolltech , smartphone dotato di sistema operativo Qtopia Phone Edition (QPE), una versione “mobile” di Linux.

Open e quindi personalizzabile dagli utenti, il Greenphone è stato messo a disposizione della comunità degli sviluppatori per consentire loro di realizzare applicazioni “QPE-compliant”. Il target primario del terminale, al momento, è quello delle aziende TLC: ISV (Independent Software Vendors), e operatori in primo luogo, ma anche designer.

Il Greenphone, come descritto da LinuxDevices.com non è comunque una scatola vuota: Trolltech ha realizzato un Quadband GPRS con display touchscreen QVGA, dotato di fotocamera con risoluzione da 1,3 Megapixel, connettività Bluetooth e memoria interna da 64 MB, espandibile grazie ad uno slot per schede miniSD.

Il data sheet del Greenphone di Trolltech è disponibile a questo indirizzo .
Il prezzo di vendita attuale ammonta a 695 dollari (circa 550 euro), ma – come spiegato da Greenphone – l’apparecchio deve essere ordinato in abbinamento ad una licenza del [Software Development Kithttp://www.trolltech.com/products/qtopia/phone_edition/greenphone/greenphonesdk]].

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    produzione locale: beati loro !!!
    quindi ci sono paesi che riescono a produrretutto, dall'a alla z, in settori di altatecnologia, mentre fino a pochi anni faerano zero: oggi si permettono, non solodi fare la fabbrica per progetti stranierima ormai in moltissimi casi progettano inproprio e lo fanno benissimoci sono pertanto paesi in cui fare l'informaticosignifica, non solo sverminare il pc della parrucchiera, non solo sparare gestionalini vb,ma lavorare seriamente a qualcosa di evolutosia lato sw che hw, con tutto quello chesignifica in termini di occupazione localema noi ci affanniamo a criticare e a fare ifenomeni, tanto siamo ignorantinoi, invece, non siamo neppure capaci di produrre una vite e acquistiamo tutto pagandolo ai costi piu alti del mercato con enormi conti in rosso nella bilancia dei pagamentima noi trolliamo scemenze guardando dall'altodella nostra immensa incompetenzapoi, magari, ci sentiamo dei fenomeni perchéscarichiamo la prealfabeta24 di vista offiz2043 mentre in realtà siamo solo dei poveri pezzenti lobotomizzati e rinchiusi in camice di forza mentali e questi in pochi anni sono destinati a venire qui a fare turismo sessuale mentre noi giochicchiamo col nuovo superputer di bronza ballmer che ci ha installato il cuggino che usiamo per trollare nei forum perché siamoall'avanguardia nel mondo interocome siamo furbi, come ci meritiamo di finire come i cinesi di dieci anni fa !
    • Anonimo scrive:
      Re: produzione locale: beati loro !!!
      Da noi non si riesce a produrre neinte perchè da 40 anni a questa parte abbiano una scuola sempre peggiore dove chi dovrebbe insegnare:A- E' ignoranteB- Non ha vogliaC- Se ne frega e fa scarica barile su chi li seguirà (tanto ci penseranno quelli del prossimo corso, medie x le elementari, superiori per le medie, università per le superiori, mondo del lavoro per le università)Chi dovrebbe darci un taglio ovvero i politici:A- Si inventano riforme fasulleB- Anche se non lo fossero, le cambiano ad ogni legislatura così non si può creare un piano di studi decente.C- Non cambiano veramente le cose perchè i caxxo di sindacati rompono di continuo.D- E' oramai diffusa una mentalità dove tutti vanno premiati indistintamente facendo calare la qualità generale.
  • Anonimo scrive:
    Manca il monitor
    non mi sembra così conveniente...
    • Anonimo scrive:
      Re: Manca il monitor
      - Scritto da:
      non mi sembra così conveniente...Hai ragione, con un lcd 17 potrebbecostare 200 euro, troppi se confrontaticon un puter dei nostri con win e office,e basta, a 1200 euro: sono solo 1000 euro in meno
  • Anonimo scrive:
    1/2OT: Perchè continuate ad ostinarvi
    Ogni volta che il discorso passa da Vista o dai nuovi pc, tutti cadete nel solito discorso trito e ritrito su palladium che bloccherà i divx copiati, gli mp3 ecc. ecc.Non vi viene il dubbio che forse palladium è tutt'altro ?Mi spiego meglio.Una volta c'erano echelon e carnivore, sistemi d'intercettazione, si pensa, mondiale studiati dagli usa per, dicevano loro, garantire la sicurezza contro un nemico invisibile che ieri era la Russia ed oggi sono i terroristi.In realtà ci sono prove che dimostrano che tali sistemi venivano utilizzati per sfionaggio industriale nei confronti degli altri paesi ma vabbè... tra il dire ed il fare, poi se ci scappa uno strappo alla regola...Questi due sistemi però avevano una cosa in comune: erano centralizzati ! Erano dei grandissimi centri situati chissà dove che facevano da super filtro, generalmente telefonico.Ma funzionavano anche in epoche dove il massimo a livello di comunicazione tra famiglie ed industrie erano i telefoni, pochi fax e le reti tra mainframe si contavano sulla punta delle dita.Comunicazioni criptate ? What ? Forse, sicuramente, gli enti governativi ma gli altri tutti in chiaro ! In altre parole echelon per funzionare aveva bisogno solo di tante linee telefoniche.Ma ora... dove l'informatica è super diffusa, dove tutti abbiamo il telefono e non è difficile che abbiamo anche più cellulari, internet, lan per ogni cavolata compresa la cassa alla tabaccheria e poi sistemi di criptatura free, disponibili a tutti ed estremamente tosti, quando dovrebbe essere grande una moderna echelon o carnivore per intercettare tutto questo marasma ?Se poi ci sono messaggi e comunicazioni criptate chi è disposto ad impiegare n supercomputer per decifrare quello che può essere "Cara, torno a casa prima! Butta la pasta!" cifrato in PGP o RC5 ?Insomma il filtro centralizzato non funziona più!Nel frattempo non avete notato negli anni un aumento di sistemi di grid computing (anche solo il Seti@home) ?Vi fa pensare niente questo ?E se palladium invece di fare tutte ste cose tremende ai divx (che poi viene da domandarsi cos'è peggio tra un film rippato con la miniDV o uno scambio di informazioni libero) forse un pezzettino di echelon dentro ogni pc e cellulare atto ad intercettare i dati in chiaro (prima di un'eventuale cifratura quindi) ed a spedirli chissà dove ?Di fronte ad una possibilità del genere avete ancora voglia di farvi le pippe davanti al programma non certificato o il divx senza drm ?
    • Anonimo scrive:
      Re: 1/2OT: Perchè continuate ad ostinarv
      - Scritto da:
      Ogni volta che il discorso passa da Vista o dai
      nuovi pc, tutti cadete nel solito discorso trito
      e ritrito su palladium che bloccherà i divx
      copiati, gli mp3 ecc.
      ecc.

      Non vi viene il dubbio che forse palladium è
      tutt'altro
      ?

      Mi spiego meglio.

      Una volta c'erano echelon e carnivore, sistemi
      d'intercettazione, si pensa, mondiale studiati
      dagli usa per, dicevano loro, garantire la
      sicurezza contro un nemico invisibile che ieri
      era la Russia ed oggi sono i
      terroristi.
      In realtà ci sono prove che dimostrano che tali
      sistemi venivano utilizzati per sfionaggio
      industriale nei confronti degli altri paesi ma
      vabbè... tra il dire ed il fare, poi se ci scappa
      uno strappo alla
      regola...

      Questi due sistemi però avevano una cosa in
      comune: erano centralizzati ! Erano dei
      grandissimi centri situati chissà dove che
      facevano da super filtro, generalmente
      telefonico.
      Ma funzionavano anche in epoche dove il massimo a
      livello di comunicazione tra famiglie ed
      industrie erano i telefoni, pochi fax e le reti
      tra mainframe si contavano sulla punta delle
      dita.
      Comunicazioni criptate ? What ? Forse,
      sicuramente, gli enti governativi ma gli altri
      tutti in chiaro ! In altre parole echelon per
      funzionare aveva bisogno solo di tante linee
      telefoniche.

      Ma ora... dove l'informatica è super diffusa,
      dove tutti abbiamo il telefono e non è difficile
      che abbiamo anche più cellulari, internet, lan
      per ogni cavolata compresa la cassa alla
      tabaccheria e poi sistemi di criptatura free,
      disponibili a tutti ed estremamente tosti, quando
      dovrebbe essere grande una moderna echelon o
      carnivore per intercettare tutto questo marasma
      ?
      Se poi ci sono messaggi e comunicazioni criptate
      chi è disposto ad impiegare n supercomputer per
      decifrare quello che può essere "Cara, torno a
      casa prima! Butta la pasta!" cifrato in PGP o RC5
      ?

      Insomma il filtro centralizzato non funziona più!

      Nel frattempo non avete notato negli anni un
      aumento di sistemi di grid computing (anche solo
      il Seti@home)
      ?
      Vi fa pensare niente questo ?
      E se palladium invece di fare tutte ste cose
      tremende ai divx (che poi viene da domandarsi
      cos'è peggio tra un film rippato con la miniDV o
      uno scambio di informazioni libero) forse un
      pezzettino di echelon dentro ogni pc e cellulare
      atto ad intercettare i dati in chiaro (prima di
      un'eventuale cifratura quindi) ed a spedirli
      chissà dove
      ?

      Di fronte ad una possibilità del genere avete
      ancora voglia di farvi le pippe davanti al
      programma non certificato o il divx senza drm
      ?Sai che ti dico: sono osservazioni davvero intelligenti che inducono a meditare.Vedrai xò che sarai certamente tacciato di paranoia :(
      • Enzo4510 scrive:
        Re: 1/2OT: Perchè continuate ad ostinarv
        - Scritto da:

        E se palladium invece di fare tutte ste cose

        tremende ai divx (che poi viene da domandarsi

        cos'è peggio tra un film rippato con la miniDV o

        uno scambio di informazioni libero) forse un

        pezzettino di echelon dentro ogni pc e
        cellulare


        atto ad intercettare i dati in chiaro (prima di

        un'eventuale cifratura quindi) ed a spedirli

        chissà dove
        Sai che ti dico: sono osservazioni davvero
        intelligenti che inducono a
        meditare.
        Vedrai xò che sarai certamente tacciato di
        paranoiaInfatti è pura paranoia stile "conspiracy theory" all' americana.E' semplicemente ridicolo pensare che si possa fare una cosa del genre sperando che nessuno se ne accorga.
        :(
    • Anonimo scrive:
      Re: 1/2OT: Perchè continuate ad ostinarv

      Di fronte ad una possibilità del genere avete
      ancora voglia di farvi le pippe davanti al
      programma non certificato o il divx senza drm
      ?Shhhh! non gielo dire! giusto un articoletto "poco più in là" qui su PI ci sono i macachi e i winlusers che si stanno massacrando su quale sia più "figo" tra Zune e Ipod... e il bello è che qualcuno comincia a dire (più o meno inconsciamente) "il mio è migliore perchè il DRM che ha si crakka più facile".....Poveretti! :D :D :D :D :D :D :D
    • OSMIUM scrive:
      Re: 1/2OT: Perchè continuate ad ostinarv
      Una cosa del genere non può succedere col TC perchè funziona diversamente da come lo intendi tu. Lo scopo precipuo è quello di stroncare la pirateria di ogni tipo. Secondariamente altri obiettivi non certo spiacevoli per Gates quali un'offensiva più decisiva contro Linux e l'open source.
      • Anonimo scrive:
        Re: 1/2OT: Perchè continuate ad ostinarv
        - Scritto da: OSMIUM
        Una cosa del genere non può succedere col TC
        perchè funziona diversamente da come lo intendi
        tu. 1) Non credo tu sappia "come lo intendo io" ne lo puoi dedurre da quanto detto.2) Quali che siano gli scopi di Gates stai comunque facendo confusione tra TC (che è basato sulle specifiche di un consorzio) e la implementazione di M$ che sono due cose diverse.Cerca la prossima volta di riflettere e conta fino a 10 prima di sparare opinioni a caso.
  • OSMIUM scrive:
    Ma è compatibile coll'amico Fritz?
    Io in un articolo di Untrusted di qualche mese fa lessi che c'era un unico produttore hardware che andava controcorrente non avendo aderito al gruppo del Trusted Computing. Si tratta di questo? Sapevo anche di successivi accordi che il "presidente" cinese avrebbe stretto con Gates quando ha fatto il viaggio in USA e piuttosto che incontrarsi con Bush è andato a cena con Gates. Ci sono sviluppi?Grazie.
  • Anonimo scrive:
    Siete dei FAZIOSI!!!
    La vostra faziosità è sconvolgente. Siete tanto bravi ad andare contro la Cina perchè quei "poveri cinesi" poveretti lavorano come formiche per un tozzo di pane, sarà anche vero, però poi ve le andate a comprare le scarpe Nike e i giubbotti Belstaff che sono fatti in CINA esattamente come la maggior parte dei prodotti che si vendono in occidente.Più che pietà per i cinesi, mi sa che voi avete paura che la loro micidiale potenza lavorativa ed economica possa distruggere il vostro orticello e vi chiudete nelle vostre caste inneggiando a non far entrare i prodotti cinesi in Europa.Siete ipocriti, se tanto vi fanno pena i poveri cinesi, perchè non fate un po' di beneficenza?Ah no, dimenticavo, per fare beneficenza dovete togliere qualcosa al vostro orticello...
    • Anonimo scrive:
      Re: Siete dei FAZIOSI!!!
      Cinesi bravi?passa per certi quartieri di Roma e vedi i bravi cinesini come sono bravi a mettersi nel commercio. Vai a chiedere a tutti quelli che aprono nel loro territorio cosa succedeAltro che sorrisi e sorrisini, è uno di quei popoli che se non stai attento te lo infila nel culo e neanche te ne accorgi
  • Anonimo scrive:
    anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa'
    un bel chip crittografico , saldato sulla mobo ,simile al TPM ma a differenza di questo assolutamente non documentato !!http://en.wikipedia.org/wiki/Hengzhi_chipùdalla padella nella brace ..
    • Anonimo scrive:
      Re: anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa
      il link corretto e' http://en.wikipedia.org/wiki/Hengzhi_chip
    • Anonimo scrive:
      Re: anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa
      - Scritto da:
      un bel chip crittografico , saldato sulla mobo ,
      simile al TPM ma a differenza di questo
      assolutamente non documentato
      !!
      http://en.wikipedia.org/wiki/Hengzhi_chipù

      dalla padella nella brace ..C'è anche nel PC da 125$?Sinceramente qualche dubbio ce lo avrei...
    • Anonimo scrive:
      Re: anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa
      - Scritto da:
      un bel chip crittografico , saldato sulla mobo ,
      simile al TPM ma a differenza di questo
      assolutamente non documentato
      !!
      http://en.wikipedia.org/wiki/Hengzhi_chipù

      dalla padella nella brace ..Sulla brace c'è finito il tuo cervello!1) non segue affatto le specifiche TPM2) Non è che qualunque cosa implementi la crittografia in HW sia comparabile col TPM e di per se si presti allo stesso uso!La criitografia in HW esiste da un bel pochino di tempo caro il mio troooooollll!
      • Anonimo scrive:
        Re: anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa

        Sulla brace c'è finito il tuo cervello!
        1) non segue affatto le specifiche TPM
        2) Non è che qualunque cosa implementi la
        crittografia in HW sia comparabile col TPM e di
        per se si presti allo stesso
        uso!
        La criitografia in HW esiste da un bel pochino di
        tempo caro il mio
        troooooollll!
        Straquoto :)
        • Anonimo scrive:
          Re: anche i PC cinesi hanno la 'sorpresa
          meglio troll che ingenuo ... i cinesi non useranno il chip per controllare i loro cittadini ???
  • Anonimo scrive:
    Palladium... bye-bye
    Speriamo che invada il mercato e mandi a fan...o Palladium, TCPA, Presidio e tutte ste schifezze.
  • Anonimo scrive:
    siete fuori strada!
    http://ethesys.lib.fcu.edu.tw/ETD-db/ETD-search/view_etd?URN=etd-0714103-142638Altro che copyright!Paura ehhh!
    • Anonimo scrive:
      Re: siete fuori strada!
      - Scritto da:
      http://ethesys.lib.fcu.edu.tw/ETD-db/ETD-search/vi

      Altro che copyright!

      Paura ehhh!e con ciò? è una tesi di laurea riguardo la progettazione di una CPU MIPS-like ( cioè che l'ISA del MIPS R10000 ).....non c'è nessuna violazione....è lo stesso che fanno Wine e ReactOS nei confronti di Windows
      • Anonimo scrive:
        Re: siete fuori strada!
        - Scritto da:

        - Scritto da:


        http://ethesys.lib.fcu.edu.tw/ETD-db/ETD-search/vi



        Altro che copyright!



        Paura ehhh!

        e con ciò? è una tesi di laurea riguardo la
        progettazione di una CPU MIPS-like ( cioè che
        l'ISA del MIPS R10000
        ).....

        non c'è nessuna violazione....è lo stesso ight sia alcuna violazione del copyrche
        fanno Wine e ReactOS nei confronti di
        WindowsLa tesi di laurea ha generato un processore!e compatibile con le istruzioni MIPS al 95% il che non significa che ci sia alcuna violazione..Vorrei ricordare ai "professoroni" di questo forum che AMD è compatibile al 100% con le istruzioni Intel pentium ma questo non significa che le implementa allo stesso modo e non c'è alcuna violazione di alcun copyright!Lo stesso dicasi per l'esempio (il più antico) del famoso 8080 vs lo Zilog z80 (che faceva molto di più ma con il 100% di compatibilità).Evidentemente chi pensa che basti implementare un certo set di istruzioni (o emularle) per dire che si è "copiato" un processore non capisce un ciufolo di architettura!Se questi "professoroni" pensassero di più a studiare e istruirsi non avremmo i post ridicoli che ci sono sull'argomento!
        • Anonimo scrive:
          Re: siete fuori strada!
          - Scritto da:
          Vorrei ricordare ai "professoroni" di questo
          forum che AMD è compatibile al 100% con le
          istruzioni Intel pentium ma questo non significa
          che le implementa allo stesso modo e non c'è
          alcuna violazione di alcun
          copyright!Figliolo, tu non hai ancora capito la differenza tra copyright e brevetto...
  • Anonimo scrive:
    Cina no grazie!
    In Cina se vuoi fare una Joint venture il 51% è sempre in mano ai cinesi. Il gioco è semplice:L'azienda occidentale X sposta la produzione nella Joint venture Y, che gli fornira per circa 5 anni prodotti di qualità sufficiente (non buona) a prezzi stracciati, l'azienda X conseguirà forti guadagni nel paese di vendita per i 5 anni citati, poi guarda caso la Joint venture finisce o comunque viene lasciata agonizare e il mercato viene invaso dai prodotti della azienda X ma con un nuovo marchio "made in Cina" a prezzi ovviamente bassissimi. Morale della favola l'azienda X dopo un primo periodo di buoni guadagni rischia di finire fuori mercato.Purtroppo i Cinesi giocano sulle divisioni occidentali, c'è sempre il fesso (paese o azienda) di turno disponibile per una manciata di soldi nell'immediato a svendere tecnologie importanti che hanno necessitato anni per il loro sviluppo. Tale sistema è già stato attuato in passato dal Giappone, da Taiwan e dalla Corea, il problema che ora stiamo parlando di un paese con una popolazione di 1,2 o forse 1,8 miliardi di persone. Il problema è serio, vi sarete accorti che il petrolio e altre materie prime costano sempre di più, il motivo è proprio legato ai sempre maggiori consumi dei Cinesi.L'unica cosa che mi stupisce è che nessun paese occidentale stia finanziando in modo serio fonti di energia alternativa (fusione fredda/calda, eolico con il sistema delle vele ecc..) e leggi che proibiscano alle aziende dei loro paesi la costituzione di joint venture di minoranza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cina no grazie!
      - Scritto da:
      L'unica cosa che mi stupisce è che nessun paese
      occidentale stia finanziando in modo serio fonti
      di energia alternativa (fusione fredda/calda,
      eolico con il sistema delle vele ecc..) e leggi
      che proibiscano alle aziende dei loro paesi la
      costituzione di joint venture di
      minoranza.proibire ad un'azienda di aprire proprie filiali o succursali in un Paese estero è una chiara e aperta violazione dei principi del WTO.....quindi a parte qualche fanatico cristiano fondamentalista nessuno mai si sognerebbe di fare una cosa del genere....riguardo le fonti alternativi leviamo eolico, solare, biocarburanti, ecc... perchè richiedono più energia di quanta ne producono ( insomma sono una presa per i fondelli ).....si può parlare di fusione fredda e forse di dispositivi OverUnity....alcuni dicono che non funzionano però io vedo che migliaia di persone sono coinvolte in tali progetti, sono tutti mitomani !?!ah, per la cronaca i sedicenti geni accademici che sostengono la non fattibilità della fusione fredda, un reattore al palladio non l'hanno mai nemmeno costruito :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Cina no grazie!
        - Scritto da:


        riguardo le fonti alternativi leviamo eolico,
        solare, biocarburanti, ecc... perchè richiedono
        più energia di quanta ne producono ( insomma sono
        una presa per i fondelli
        ).....
        Un conto e' parteggiare per la fusione fredda un altro e' per questo motivo dire cose inesatte. Parecchio inesatte. quelle sono tecnologie consolidate che non potranno sostituire alcunche', ma sono e saranno sempre piu' di grande supporto.
      • sinadex scrive:
        Re: Cina no grazie!

        proibire ad un'azienda di aprire proprie filiali
        o succursali in un Paese estero è una chiara e
        aperta violazione dei principi del WTO.....quindi
        a parte qualche fanatico cristiano
        fondamentalista nessuno mai si sognerebbe di fare
        una cosa del
        genere....

        riguardo le fonti alternativi leviamo eolico,
        solare, biocarburanti, ecc... perchè richiedono
        più energia di quanta ne producono ( insomma sono
        una presa per i fondelli
        ).....

        si può parlare di fusione fredda e forse di
        dispositivi OverUnity....alcuni dicono che non
        funzionano però io vedo che migliaia di persone
        sono coinvolte in tali progetti, sono tutti
        mitomani
        !?!

        ah, per la cronaca i sedicenti geni accademici
        che sostengono la non fattibilità della fusione
        fredda, un reattore al palladio non l'hanno mai
        nemmeno costruito
        :Dper quanto riguarda i pannelli solari fotovoltaici, nel peggiore dei casi, servono non più di 5 anni per pareggiare l'energia necessaria per costruirli. conta poi che la vita utile minima è di 25 anni...informarsi meglio prima di maleinformare gli altri no eh?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 settembre 2006 00.40-----------------------------------------------------------
  • Anonimo scrive:
    Basta con la Cina
    Finché in Cina continuerà a esistere la schiavitù, più o meno ufficiale, è un dovere morale boicottare i prodotti cinesi.Prima di gridare "W la Cina" sarebbe opportuno conoscere in fondo cosa è la Cina oggi.P.S.Prima di essere tacciato come Winaro e roba del genere sono un Linaro d.o.c ormai da molto anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la Cina
      Quoto...troppo facile boicottare le multinazionali e poi lasciare campo libero...anzi addirittura fare il tifo a un regime in cui nemmeno la libertà di pensiero è garantita! Forza comunisti uscite allo scoperto
      • Anonimo scrive:
        Re: Basta con la Cina
        Sopratutto xchè questo boicottamento è tipico di chi vuole prendere il posto dello scalzato...Cosa credete che succederà quanto loro avranno il predominio?Che continueranno a vendere i pc a 100 euro?Scommetto che assumeranno anche Gates e il panzone dopo...- Scritto da:
        Quoto...troppo facile boicottare le
        multinazionali e poi lasciare campo libero...anzi
        addirittura fare il tifo a un regime in cui
        nemmeno la libertà di pensiero è garantita! Forza
        comunisti uscite allo
        scoperto
        • Anonimo scrive:
          Re: Basta con la Cina
          vi ricordo che nei penitenziari usa si pagano i lavoratori (obbligati) MENO DEI MESSICANI solo che i prezzi allo spaccio sono allineati con la nazione ospitantee in tali penitenziari ci finisce A VITA in alcuni stati chi compie 3 volte lo stesso reato, fosse pure vagabondaggio, naturalmente purche' non abbia i soldi per un avvocato ammanigliatoconclusione: la cina schiavizza per conto delle multinazionali, per cui meglio menarla al mandantee continuo a ricordare che birmania e altri stati schiavizzano peggio ma siccome sono filooccidentali non se li fila nessuno: chi si di voi e' incavolato per il bassso prezzo di un intel fatto in malaysia ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Basta con la Cina
            Ma che dici ? I criminali nelle carceri in alcuni stati dei Democratici (la sinistra) USA saranno pure pagati ma non dovrebbero esserlo affatto !Certo, farlo capire a gente di sinistra come te che qui in Italia ai criminali pretende che si dia casa, pensione, lavoro.. ehhh!- Scritto da:

            vi ricordo che nei penitenziari usa si pagano i
            lavoratori (obbligati) MENO DEI MESSICANI solo
            che i prezzi allo spaccio sono allineati con la
            nazione
            ospitante

            e in tali penitenziari ci finisce A VITA in
            alcuni stati chi compie 3 volte lo stesso reato,
            fosse pure vagabondaggio, naturalmente purche'
            non abbia i soldi per un avvocato
            ammanigliato

            conclusione: la cina schiavizza per conto delle
            multinazionali, per cui meglio menarla al
            mandante

            e continuo a ricordare che birmania e altri stati
            schiavizzano peggio ma siccome sono
            filooccidentali non se li fila nessuno: chi si di
            voi e' incavolato per il bassso prezzo di un
            intel fatto in malaysia
            ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la Cina
      Perdonami... ma per me sei qualcosa d'altro DOC... e lascio a te pensare cosa ... !.- Scritto da:
      Finché in Cina continuerà a esistere la
      schiavitù, più o meno ufficiale, è un dovere
      morale boicottare i prodotti
      cinesi.

      Prima di gridare "W la Cina" sarebbe opportuno
      conoscere in fondo cosa è la Cina
      oggi.

      P.S.
      Prima di essere tacciato come Winaro e roba del
      genere sono un Linaro d.o.c ormai da molto
      anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la Cina
      - Scritto da:
      Finché in Cina continuerà a esistere la
      schiavitù, più o meno ufficiale, è un dovere
      morale boicottare i prodotti
      cinesi.Fammi il nome di un prodotto elettronico che non rechi scritto "Made in China".
    • Anonimo scrive:
      Re: Basta con la Cina
      - Scritto da:
      Finché in Cina continuerà a esistere la
      schiavitù, più o meno ufficiale, è un dovere
      morale boicottare i prodotti
      cinesi.

      Prima di gridare "W la Cina" sarebbe opportuno
      conoscere in fondo cosa è la Cina
      oggi.

      P.S.
      Prima di essere tacciato come Winaro e roba del
      genere sono un Linaro d.o.c ormai da molto
      anni.
      Il solito ipocrita che fa finta di non sapere che il 100% dell'elettronica di consumo firmatada grandi multinazionali occidentali e piccole aziende nostrane viene prodotto in cina, come tantissima altra roba tra cui svariate marche di passata di pomodoro. Che tu sia linaro o vinaro non scalfisce il suddetto concetto.
  • Anonimo scrive:
    Altro che DRM, questi spiano tutto
    Avere il PC del regime dittatoriale comunista cinese non controllato da produttori occidentali di paesi democratici equivale ad assicurarsi di essere spiati in ogni mossa da tale regime.Altro che il DRM !
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
      Qua le persone esultano xchè non avrà il DRM ma si dimenticano giustamente quello che hai detto tu, cioè che la Cina è il paese meno libero che esiste sulla terra...Lascia che loro prendano il monopolio e diventeranno la nuova Microsoft per la felicità di tutti i fessi che stan qua a dargli pure ragione...- Scritto da:
      Avere il PC del regime dittatoriale comunista
      cinese non controllato da produttori occidentali
      di paesi democratici equivale ad assicurarsi di
      essere spiati in ogni mossa da tale
      regime.
      Altro che il DRM !
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
        garantito da produttori occidentali di regimi democratici ?!?ora non vorrei traumatizzarvi, ma babbo natale non esiste! ci sono solo orchi con la faccia sorridente e le caramelle e orchi con la faccia truce e il bastonema quando ci si affida completamente a loro senza un sano senso critico e relative precauzioni il risultato finale e' lo stesso: ti mangiano !
    • Anonimo scrive:
      Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
      - Scritto da:
      Avere il PC del regime dittatoriale comunista
      cinese non controllato da produttori occidentali
      di paesi democratici equivale ad assicurarsi di
      essere spiati in ogni mossa da tale
      regime.
      Altro che il DRM !Se parli degli usa leggiti il rapporto dell'unione europea su Echelon.
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Avere il PC del regime dittatoriale comunista

        cinese non controllato da produttori occidentali

        di paesi democratici equivale ad assicurarsi di

        essere spiati in ogni mossa da tale

        regime.

        Altro che il DRM !

        Se parli degli usa leggiti il rapporto
        dell'unione europea su
        Echelon.Devi ringraziare Echelon se l' URSS non ha conquistato l' Europa. Ma visto come ragioni immagino tu ringrazi la sinistra per aver trasformato l' UE in una nuova URSS anti-USA.
        • Anonimo scrive:
          Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
          [quote]Devi ringraziare Echelon se l' URSS non ha conquistato l' Europa.[/quote]Questo è vero, ma solo fino alla caduta del muro di berlino.Ormai purtroppo Echelon nn lavora + per il bene del mondo libero, ma è all'esclusivo uso e consumo delle multinazioneli americane.Vi consiglio di guardare un bellissimo film: "in ascolto" che si avvicina molto alla realtà dei fatti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Altro che DRM, questi spiano tutto

          Devi ringraziare Echelon se l' URSS non ha
          conquistato l' Europa.e le oche del campidoglio, che hanno salvato tutto l'occidente permettendoti di nascere (poverine,chenne sapevano) ?
      • Anonimo scrive:
        Re: Altro che DRM, questi spiano tutto
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Avere il PC del regime dittatoriale comunista

        cinese non controllato da produttori occidentali

        di paesi democratici equivale ad assicurarsi di

        essere spiati in ogni mossa da tale

        regime.

        Altro che il DRM !

        Se parli degli usa leggiti il rapporto
        dell'unione europea su
        Echelon.hai ragione....la verità è che sono tutti uguali....solo che qui in Occidente abbiamo una storia di rivoluzioni e Re sgozzati come maiali.....Dio benedica la Rivoluzione Francese :D
  • Anonimo scrive:
    125 dollari? Gli vendo il mio
    Volevo cambiare PC ma per il vecchio non mi danno niente e si tratta di P III 888 MHZ con 384 MB di RAM, disco fisso da &0, etc. etc.Per 100 dollari è vostro!
    • Anonimo scrive:
      Re: 125 dollari? Gli vendo il mio
      Il tuo ha la garanzia scaduta... grazie, ma preferisco quello dei cinesi :)
    • Anonimo scrive:
      Re: 125 dollari? Gli vendo il mio
      - Scritto da:
      Volevo cambiare PC ma per il vecchio non mi danno
      niente e si tratta di P III 888 MHZ con 384 MB di
      RAM, disco fisso da &0, etc.
      etc.
      Per 100 dollari è vostro!Un 32 bit obsoleto come il tuo ha un potenzadi un quarto rispetto al mips 64bit da un gigain oggetto e al confronto non vale una cipparegalalo a una scuola, ti conviene
  • Enzo4510 scrive:
    Sulla concorrenza...
    Un' altra cosa che pochi hanno capito: non è che questo computer cinese costa poco perchè i lavoratori in cina prendono stipendi bassi.Vi svelo il segreto di pulcinella: il computer che state usando è fabbricato quasi interamente da lavoratori asiatici e potrebbe costare benissimo 125$.....Ma noi siamo ricchi e siamo disposti a pagare molto di più, per cui nessuno, nemmeno i cinesi, ce lo venderebbe a meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sulla concorrenza...
      - Scritto da: Enzo4510
      Un' altra cosa che pochi hanno capito: D'accordo che l'economia "it's not rocket science", ma stai semplificando troppo il discorso.Intanto chi sarebbe il target?Le aziende comprano i PC a pacchi, e per i modelli più semplici spuntano un prezzo molto più basso di quello che trovi in negozio.Per un utilizzo 'home', nel PC da 125$ manca il sistema operativo utilizzato dalla stragrande maggioranza qui da noi. Inoltre non mi sembra abbastanza carrozzato per far funzionare decentemente un desktop (ai livelli a cui siamo abituati).BTW, a che livelli è la scheda grafica?Ci sarebbe, poi, il dettaglio della mancanza del SW utilizzato dalla maggior parte degli utenti, sia 'office' che 'home'.Insomma, non è che di questo PC veda una gran domanda.Per esempio, io sarei interessato, perché potrei utilizzarlo come (file)server a basso costo. Non avrei nessuno dei problemi sopra descritti, ma credo di far parte di una 'nicchia'.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sulla concorrenza...
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enzo4510

        Un' altra cosa che pochi hanno capito:

        D'accordo che l'economia "it's not rocket
        science", ma stai semplificando troppo il
        discorso.riguardo i prezzi è vero....i processori Intel costano 5 $ a pezzo alla Intel e li vendono a 1000 $ a pezzo....
        Intanto chi sarebbe il target?
        Le aziende comprano i PC a pacchi, e per i
        modelli più semplici spuntano un prezzo molto più
        basso di quello che trovi in
        negozio.certo le aziende spuntano un prezzo basso, ma qui si parla di 125 $ non credo esista in Occidente qualcuno che pratichi questi sconti....
        Per un utilizzo 'home', nel PC da 125$ manca il
        sistema operativo utilizzato dalla stragrande
        maggioranza qui da noi. Inoltre non mi sembra
        abbastanza carrozzato per far funzionare
        decentemente un desktop (ai livelli a cui siamo
        abituati).BTW, a che livelli è la scheda
        grafica?il processore è al livello di un Pentium 4 ( parlo del Godson 64-bit )....per quanto riguarda la grafica, conoscendo l'abilità dei cinesi nel copiare, sicuramente sarà pari a quella dei chipset grafici intel.....inoltre è stato progettato appositamente per il mercato di massa, quindi, tanto per intenderci, dev'essere in grado di supportare XGL.....
        Ci sarebbe, poi, il dettaglio della mancanza del
        SW utilizzato dalla maggior parte degli utenti,
        sia 'office' che
        'home'.viene preinstallato Linux e usa OpenOffice, Firefox, Thunderbird e tutti i classici software linux.....utilizzo Ubuntu da quasi un anno e tutti i software windows hanno trovato una controparte linux.....l'unico software che non c'è è Photoshop.....se parliamo di programmazione, linux possiede compilatori eccezionali e sfugge praticamente tutti i linguaggi oggi conosciuti....se parliamo di CAD e altri software tecnici, ce ne sono di altissimo livello....
      • Anonimo scrive:
        Re: Sulla concorrenza...
        - Scritto da:

        - Scritto da: Enzo4510

        Un' altra cosa che pochi hanno capito:

        Intanto chi sarebbe il target?
        Le aziende comprano i PC a pacchi, e per i
        modelli più semplici spuntano un prezzo molto più
        basso di quello che trovi in
        negozio.Non credo che le aziende abbiano un pc con windows, office, etc etc a 100 euro: diciamoche se lo sognanoquesto è infatti l'ideale come pc aziendalee come pc della pa in un contesto in cui lerisorse umane non sono lobotomizzate dall'usodi una sola piattaforma perlopiu scadente ecostosissimaquindi per aziende e settore pubblico cinese è la manna dal cielo, quello che permetterà uninformatizzazione di qualità più elevata dellanostra a un decimo di quello che noi paghiamoe che contribuirà ad affossarci
        Per un utilizzo 'home', nel PC da 125$ manca il
        sistema operativo utilizzato dalla stragrande
        maggioranza qui da noi. Noi è meglio che ci diamo una mossa perche lorohanno meno problemi di lobotomia e sono ilfuturo del mondo quanto noi siamo il passatoremoto e sarà meglio iniziare a guardare cosafanno e come lo fanno, visto che negli statiuniti stanno copiando i metodi di insegnamento e i testi utilizzati nelle università cinesi !
        Inoltre non mi sembra
        abbastanza carrozzato per far funzionare
        decentemente un desktop (ai livelli a cui siamo
        abituati).BTW, a che livelli è la scheda
        grafica?Vabbé, la wii costa 250 euro se vuoi giocare
        Ci sarebbe, poi, il dettaglio della mancanza del
        SW utilizzato dalla maggior parte degli utenti,
        sia 'office' che
        'home'.Ma chi se ne frega ! sono un miliardo e mezzo e credi che stiano a badare ai quattro co**ni diqua ? tra qualche anno dovremo fare quello chefanno loro, cercare di copiarli per raggiungerlie allora vedremo offiz e vindov e fotoziop...
        Insomma, non è che di questo PC veda una gran
        domanda.certo, solo per questo lo scarteranno sicuramente: ahahahah!!!!!!!!!!!
        Per esempio, io sarei interessato, perché potrei
        utilizzarlo come (file)server a basso costo. Non
        avrei nessuno dei problemi sopra descritti, ma
        credo di far parte di una
        'nicchia'.
        sei un dinosauro, e fai parte di una nicchia in compagnia di tante testone da struzzo qui in italia e non solo
        • Anonimo scrive:
          Re: Sulla concorrenza...
          - Scritto da:
          Non credo che le aziende abbiano un pc con
          windows, office, etc etc a 100 euro: diciamo
          che se lo sognano

          questo è infatti l'ideale come pc aziendale
          e come pc della pa in un contesto in cui le
          risorse umane non sono lobotomizzate dall'uso
          di una sola piattaforma perlopiu scadente e
          costosissimaIl solito saputello che pensa di essere un brillante visionario. :-oTi dò un consiglio: sei decisamente meno sveglio di quello che pensi. Regolati di conseguenza, ti farai un gran favore.
  • Enzo4510 scrive:
    Non ce li venderanno a 125 $ a noi...
    Mi pare che nessuno abbia capito una cosa fondamentale: a noi i cinesi questi computer non ce li venderanno o se ce li venderanno lo faranno allo stesso prezzo che paghiamo i nostri computer attuali, purchè riescano a trovare una ragione per convincerci a preferire quei computer ai nostri.Mica sono fessi.Da noi i personal computer, da sempre , stanno nella fascia di prezzo tra i 600 e 1000 euro, nonostante che le prestazioni siano enormemente aumentate negli anni.Perchè?Semplicemente perchè questo è il prezzo che la gente, da noi, è disposta a pagare per un personal computer.Se le aziende facessero pagare un prezzo più basso forse ne venderebbero qualcuno di più, ma questo non compenserebbe i minori incassi.Il mercato stabilisce qul'è il livello dei prezzi con cui le aziende massimizzano i profitti.E perchè i cinesi non dovrebbero voler massimizzare pure loro i profitti?Questi computer cinesi sono destinati a quei mercati poveri dove si pensa che a questo prezzo se ne riesca a vendere un numero tale che il profitto complessivo sia massimo.Ovviamente è una scommessa che loro fanno, come tutte le iniziative imprenditoriali, ma è anche evidente che da noi le cose stanno in modo diverso.P.s. il discorso cambia se per questi computer si trovi un uso diverso da quello del classico personal computer: ad esempio mediacenter da salotto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
      I capitalisti, quelli al governo, hanno sempre puntato sulla forza del mercato per diffondere le loro idee. I cinesi, quelli al governo, sono comunisti ma non sono fessi, infatti hanno deciso di usare la stessa arma delle leggi di mercato contro i capitalisti, quindi sulla faccenda del prezzo io non ne sarei tanto sicuro. Anche a 200-250 dollari potrebbero essere competitivi e porre seri problemi alle aziende occidentali del settore informatico.
      • Enzo4510 scrive:
        Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
        - Scritto da:
        I capitalisti, quelli al governo, hanno sempre
        puntato sulla forza del mercato per diffondere le
        loro idee. I cinesi, quelli al governo, sono
        comunisti ma non sono fessi, infatti hanno deciso
        di usare la stessa arma delle leggi di mercato
        contro i capitalisti, quindi sulla faccenda del
        prezzo io non ne sarei tanto sicuro. Anche a
        200-250 dollari potrebbero essere competitivi e
        porre seri problemi alle aziende occidentali del
        settore
        informatico.Se è per questo possono essere competitivi anche a 500$. Quello che volevo dire io e che noi non vedremo mai un computer a 125 $ cinese o non cinese che sia. Non si capirebbe perchè non dovremmo averlo già adesso visto che i nostri attuali computer sono comunque fabbricati da quelle parti...Poi è chiaro che un concorrente in più sul mercato (e che concorrente) tenderà a far abbassare i prezzi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
          - Scritto da: Enzo4510
          Non si capirebbe perchè non
          dovremmo averlo già adesso visto che i nostri
          attuali computer sono comunque fabbricati da
          quelle
          parti...Ci sono TANTE cose che ti sfuggono.Per cominciare, sporcati le manine, apri il tuo PC, togli la ventola e leggi il nome del tuo processore.Poi torna e dicci se è 'Godson'. :p
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
            - Scritto da:
            - Scritto da: Enzo4510


            Non si capirebbe perchè non

            dovremmo averlo già adesso visto che i nostri

            attuali computer sono comunque fabbricati da

            quelle

            parti...

            Ci sono TANTE cose che ti sfuggono.
            Per cominciare, sporcati le manine, apri il tuo
            PC, togli la ventola e leggi il nome del tuo
            processore.
            Poi torna e dicci se è 'Godson'.
            :pForse non mi sono spiegato bene, perchè non capisco il senso di questa risposta.Io ho detto che il computer che sto usando ora costa (come costo di produzione) anche meno dei 125 $ ( perchè come quasi tutto ormai è fabbricato in cina, non da aziende cinesi, ma aziende occidentali o taiwanesi che hanno gli stabilimenti in cina)) . Se il computer cinese di cui si parla qui non è altrettanto potente è solo perchè i cinesi non hanno ancora la tecnologia per produrne di più potenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi...

      Da noi i personal computer, da sempre ,
      stanno nella fascia di prezzo tra i 600 e 1000
      euro, nonostante che le prestazioni siano
      enormemente aumentate negli
      anni.Veramente no.Con 235 euro ivati, in un negozio di Torino, ti porti a casa la seguente macchina(sto parlando di roba nuova, non mercato dell'usato): Amd Sempron 2600, 256 mb ddr pc3200, 80 gb hd 7200 rpm, schede audio/video integrate, case, alimentatore, lettore floppy, tastiera e mouse.Ci aggiungi 30 euro per un masterizzatore dvd dual layer se proprio vuoi e 160 euro per un lcd da 15 pollici(philips, per esempio).Totale: 425 euro.235 contro 150, 80 euro di differenza che possono anche starci, visto che il processore di questo è più potente (e affidabile imho)e c'è più hd.. Non ci vedo tutta sta rivoluzione.Omissis (apple) (linux)
      • Enzo4510 scrive:
        Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
        - Scritto da:

        Da noi i personal computer, da sempre ,

        stanno nella fascia di prezzo tra i 600 e 1000

        euro, nonostante che le prestazioni siano

        enormemente aumentate negli

        anni.

        Veramente no.
        Con 235 euro ivati, in un negozio di Torino, ti
        porti a casa la seguente macchina(sto parlando di
        roba nuova, non mercato dell'usato): Amd Questa in realtà è una conferma al mio discorso.Dimostra cioè che i computer non costano "tanto" e che il prezzo di vendita "alto" è determinato dal mercato.Evidentemente quel negozio fa prezzi cosi bassi per farsi conoscere, ma puoi star sicuro che quando aumenterà le vendite aumenterà anche i prezzi. Non perchè è cattivo: se a 200 euro vende 100 computer al giorno mentre a 600 euro ne vende 50 tu che prezzo faresti? Finche vende 2 computer al giorno non fa testo.
        • Athlon64 scrive:
          Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..

          Evidentemente quel negozio fa prezzi cosi bassi
          per farsi conoscere, ma puoi star sicuro che
          quando aumenterà le vendite aumenterà anche i
          prezzi. Non perchè è cattivo: se a 200 euro vende
          100 computer al giorno mentre a 600 euro ne vende
          50 tu che prezzo faresti? Finche vende 2 computer
          al giorno non fa
          testo.Beh, non so se sia il negozio che diceva lui, ma io so di un negozio a Torino (Agin...m) che pratica questi prezzi da anni ed è noto proprio per i prezzi bassi su configurazioni considerate "obsolete" ma in realtà ben più che sufficienti per moltissime persone.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
            Agin...ecc.ecc è piena fino al collo di cause perchè pare venda x buoni pezzi fallati per non dire usati. Facile tenere bassi i prezzi così ed anche la sua compagna di merende com...cit.. è sulla buona strada
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
            - Scritto da:
            Agin...ecc.ecc è piena fino al collo di cause
            perchè pare venda x buoni pezzi fallati per non
            dire usati. Facile tenere bassi i prezzi così ed
            anche la sua compagna di merende com...cit.. è
            sulla buona
            stradagià infatti non so proprio come possano fare questi prezzi.....persino Dell fa i prezzi più alti e Dell riesce ad avere i componenti dai produttori a prezzi stracciati....
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
            - Scritto da:
            persino Dell fa i prezzi più alti e Dell riesce
            ad avere i componenti dai produttori a prezzi
            stracciati....Non conosco il negozio citato, ma in linea generale c'è una sigla magica che è il segreto di tutto: IVA. Ci sono negozi online che vendono al pubblico a prezzi inferiori a quelli all'ingrosso. Calcolando che il margine di un rivenditore al pubblico non supera il 10%, è abbastanza intuibile capire come si possano fare certi prezzi.Poi ci sono altre possibilità, come la rotazione del materiale guasto: io ti vendo un pezzo guasto, e intanto prendo i soldi, tu me lo rendi, io lo rivendo ad un altro; faccio questo giro un po' di volte e alla fine sostituisco il pezzo all'ultimo cliente quando il prezzo è calato di un bel po'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
            - Scritto da:
            Agin...ecc.ecc è piena fino al collo di cause
            perchè pare venda x buoni pezzi fallati per non
            dire usati. Facile tenere bassi i prezzi così ed
            anche la sua compagna di merende com...cit.. è
            sulla buona
            stradail negozio che intendevo è proprio quello: non so se quanto tu dici sia vero o no, onestamente io ho sentito altre voci al riguardo che parlavano invece di forniture fatte arrivare da chissà dove.Ora, io ho comprato un pc lì nel 98 e non ha fatto mai una piega..Ad ogni modo, per chi ha scritto che è un negozio nuovo e quindi deve farsi conoscere, rispondo che è tutto il contrario: sono anni che è aperto(12 mi sembra, ma non ne sono sicuro) ed è sempre pieno di gente.In conclusione, so che lì la roba costa poco, ma non so se è così tanto fallata come si dice.Omissis (apple) (linux)
      • rockroll scrive:
        Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi...
        - Scritto da:

        Da noi i personal computer, da sempre ,

        stanno nella fascia di prezzo tra i 600 e 1000

        euro, nonostante che le prestazioni siano

        enormemente aumentate negli

        anni.

        Veramente no.
        Con 235 euro ivati, in un negozio di Torino, ti
        porti a casa la seguente macchina(sto parlando di
        roba nuova, non mercato dell'usato): Amd Sempron
        2600, 256 mb ddr pc3200, 80 gb hd 7200 rpm,
        schede audio/video integrate, case, alimentatore,
        lettore floppy, tastiera e
        mouse.
        Ci aggiungi 30 euro per un masterizzatore dvd
        dual layer se proprio vuoi e 160 euro per un lcd
        da 15 pollici(philips, per
        esempio).
        Totale: 425 euro.
        235 contro 150, 80 euro di differenza che possono
        anche starci, visto che il processore di questo è
        più potente (e affidabile imho)e c'è più hd..

        Non ci vedo tutta sta rivoluzione.

        Omissis (apple) (linux) Confermo , ne ho comprato uno standard con specifiche e prezzi da te riportati, ed uno potenziato (Sempron 3300+, DDR 1GB, 2 HD Sata 160GBx2, DVD/r e DVD/rw (2drives), e sk TV combo DVBT+Anlg+FM, il tutto per meno di 500 ivati e 2 anni di garanzia). Acquistati in giugno, magari ora spenderei meno.Sono soddisfattissimo, prodotti ineccepibili.Ho fatto provvista di PC non contraffatti da TC e simili amenità, per resistere fino al crollo di queste politiche liberticide, alla faccia di chi compra gli ultimi e per ora superflui multicore infarciti di lucchetti antiutenza latenti.E detto tra noi ne avrei più che d'avanzo anche del 2600+, che ho destinato a mia moglie.Penso non ci siano problemi a fare pubblicità:http://www.aginformpc.it/Ho poi ultimamente comprato al Bennet TO in offerta un ottimo monitor LCD 19" 1280x1024 combo TV stereo per 190 (Gold Ulisse).Mi viene da ridere se penso che displayando su questo monitor le WEB-TV H.D. ormai numerose e gratuite in linea, potendo contare su FastWeb Fibra, mi permetto visioni praticamente non inferiori a chi ha speso una fortuna per TV 1080i o addirittura 1080p, e per vederci qualcosa deve ancora pagare salato! ... (non solo, ma io posso anche registrare su HD e quindi DVD magari in DivX e magari dopo editing per togliere la pubblicità, senza costi aggiuntivi, loro per far solo registrazione diretta su HD (non in HD) o DVD e solo in Mpeg2/like, coi costosissimi sistemi consumer del cui status simbol sono tanto fieri, quanto spenderebbero?).Se poi sti' cinesini mi fanno entrare a costi stracciati i loro prodotti, informatici e non, ancora meglio, tutto va bene per metterlo in quel posto a chi vuole lucrare spudoratamente sui nostri soldi istigandoci all'acquisto di cose strapagate di cui non abbiamo proprio bisogno.Bye - rockroll-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 09 dicembre 2006 03.28-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
      Ma se ce lo vendessero come mediacenter o "lettore divx pompato" il prezzo calerebbe ulteriormente. Poi basterebbe googlare un po' e si troveranno fior di guide su come levare il player divx ed avere il sistema completo
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ce li venderanno a 125 $ a noi..
        Un bel cavallo di troia, in senso positivo intendo.Lettore DVD, poca memoria ma su slot DDR2 e connettore SATA.Fimware sostituibile con un openbios tipico da PC. Si espande la memoria, si mette HD SATA e si installa una bella Linux box per far un desktop o un bel serverino.
  • Anonimo scrive:
    Il Ventennio (wintel) è finito, eia eia
    Bene, ce li vedo quel panzone diBallmer insieme a quelli di Intela competere con questi prodotti.Per 100 euro puoi avere ben che ti vadaXP Edizione Per Pezzenti, che fa solotre task per volta e gestisce i monitorsolo a bassa risoluzione: il resto delpiatto piangeMi sa che i carrozzoni sono sull'orlodi una crisi di nervi e si dovrannodare un'enorme ridimensionata.Certo, qualche magna-magna dirà a questopunto che sono schifezze, che è moltomeglio spendere 1500 euro per l'ultimoIntel quad core con Vista perché ci sonogli effettini e si può giocare, etcMa chiunque sia dotato di buon senso nonspenderà mai 10/15 volte più del necessarioper queste sciocchezze quando c'è di mezzoun bilancio privato o pubblico e i propridipendenti non sono completamente lobotomizzatidall'assuefazione a prodotti costosissimie sfondati come quelli di mr ballmerone.Nei paesi in cui si sta facendo l'informatizzazione di massa questi prodotti sono una manna, e lo saranno molto presto anche da noi, che stiamo raschiando il fondo, a forza di farlo lo abbiamo bucato, e ora stiamo scavando sottoterra
    • Anonimo scrive:
      Re: Il Ventennio (wintel) è finito, eia
      si ma in europa si potranno mai acquistare???
      • Anonimo scrive:
        Re: Il Ventennio (wintel) è finito, eia

        si ma in europa si potranno mai acquistare???in teoria siamo nel libero mercato e se noi vogliamo esportare là, dobbiamo essere dispostia importare qua (la bilancia italia-cina è a loro vantaggio ma non di moltissimo, quindi)quello che è una x è il supercarico prezzosoche verrebbe applicatotieni però presente che alla fiera di Hannoveri cinesi proponevano un media center con dimensioni tipo mini-itx condisco da 40 giga e questa cpu a 120 dollario giù di li, pertanto...
  • Anonimo scrive:
    MIPS R10000: ottima scelta
    L'architettura RISC MIPS è famosa per essere molto buona.un breve abstract sull'R10000:The Mips R10000 is a dynamic superscalar microprocessor that implements the 64-bit Mips-4 Instruction Set Architecture. It fetches and decodes four instructions per cycle and dynamically issues them to five fully pipelined low-latency execution units. Instructions can be fetched and executed speculatively beyond branches. Instructions graduate in order upon completion. Although instructions execute out of order, the processor still provides sequential memory consistency and precise exception handling.The R10000 is designed for high performance, even in large real-world applications which have poor memory locality. With speculative execution, it calculates memory addresses and initiates cache refills early. Its hierarchical nonblocking memory system helps hide memory latency with two levels of set-associative, write-back caches.
    • Anonimo scrive:
      Re: MIPS R10000: ottima scelta

      L'architettura RISC MIPS
      è famosa per essere molto buona.vero, inoltre è ben supportata dalla migliorpiattaforma software oggi esistente e quindisi presta a moltissimi usi desktop/server
      • Anonimo scrive:
        Re: MIPS R10000: ottima scelta
        - Scritto da:

        L'architettura RISC MIPS

        è famosa per essere molto buona.

        vero, inoltre è ben supportata dalla miglior
        piattaforma software oggi esistente e quindi
        si presta a moltissimi usi desktop/servergià in effetti mi mangio le mani ogni volta che accendo il PC pensando a cosa potrebbe fare un PC basato su MIPS e Linux.....beh alla Sony lo sanno bene cosa può fare un MIPS :D
    • Anonimo scrive:
      Re: MIPS R10000: ottima scelta
      Si vero.L'R10000 e' stato il momento della maturazione di un decennale sviluppo dell'architettura MIPS.Dopo quel processore a parte l'R12000 ci sono stati principalmente affinamenti "estetici" come l'allargamento della cach L2 e l'aumento della frequenza.Come l'alpha,il MIPS e' stato una delle migliori interpretazioni dell'architettura RISC ed i risultati si sono visti.Oggi con il definitivo spin-off di queste due architetture possiamo dire che l'architettura peggiore a forza di numeri e di diffusione ha vinto la guerra commerciale.Ci consoliamo con l'idea che dietro l'athlon ci possa essere molto Alpha ma nonostante tutto l'efficacia di RISC continua ad essere superiore di fronte a dei traduttori a x86/RISC.Allora ci accorgiamo che i GHZ sono solo fenomeno commerciale con lo sgradito effetto di enormi consumi.Vi scrivo da un sistema in cui,in questo monento, consuma la bellezza di 770 MB di ram,senza nessun particolare programma avviato.Vi lascio immaginare l'irritazione che mi pervade.....
  • iced scrive:
    E il DRM? Non fatemi ridere...
    E dopo tutti gli sforzi dell'industria occidentale + giappone di tutelarsi dai pirati, arrivano 'sti cinesi, che non ci pensano nemmeno a includere le specifiche DRMTCPALLADIUM e... e cosa succederà secondo voi?ciao, iced
    • Anonimo scrive:
      Re: E il DRM? Non fatemi ridere...
      - Scritto da: iced
      E dopo tutti gli sforzi dell'industria
      occidentale + giappone di tutelarsi dai pirati,
      arrivano 'sti cinesi, che non ci pensano nemmeno
      a includere le specifiche DRMTCPALLADIUM e... e
      cosa succederà secondo
      voi?

      ciao, icedFruiremo i contenuti multimediali piratati su computer non Trusted non DRMed prodotti in Cina. E Intel dovrà fare retromarcia per non fallire.
  • Anonimo scrive:
    w la cina
    w w w w w w w w w w w w w w w w
  • Anonimo scrive:
    e' finita.....
    sta accadendo come negli anni 70 per le chitarre e gli stereo giapponesi, ma su scala MOLTO maggioremettetevi il cuore in pace, si chiama concorrenzaun pc con 30 giga di software costa 100 euro, e tra un po saranno troppi. PUNTO
    • Anonimo scrive:
      Re: e' finita.....
      - Scritto da:
      sta accadendo come negli anni 70 per le chitarre
      e gli stereo giapponesi, ma su scala MOLTO
      maggiore

      mettetevi il cuore in pace, si chiama concorrenza

      un pc con 30 giga di software costa 100 euro,
      e tra un po saranno troppi. PUNTObeh è una cosa positiva nel medio periodo.....siamo realisti, gli unici che possono scalzare l'impero dell'IT made in USA ( leggi Microsoft ) sono i cinesi.....e cmq useranno Linux ( per forza )....così facendo Linux si diffonderà ma essendo sotto GPL nessuno potrà mai chiuderne il codice, nemmeno i cinesi ( a meno di non rischiare una guerra da parte dell'occidente )......il vero vincitore sarà il pinguino
      • Anonimo scrive:
        Re: e' finita.....

        beh è una cosa positiva nel medio periodo.....

        siamo realisti, gli unici che possono scalzare
        l'impero dell'IT made in USA ( leggi Microsoft )
        sono i
        cinesi.....che bello, gli Usa hanno portato i mac donald, loro la dittatura. Come sono felice
        e cmq useranno Linux ( per forza )....così
        facendo Linux si diffonderà ma essendo sotto GPL
        nessuno potrà mai chiuderne il codice, nemmeno i
        cinesi ( a meno di non rischiare una guerra da
        parte dell'occidente
        )......si vabbè, se ci credi. I cinesi faranno la versione closed e faranno girare i loro pc sotto quella. Se non ti sta bene zitto, per allora starai già sotto la loro dittatura.
  • Anonimo scrive:
    informastica ? ci masticano in troppi
    potrei suggerire l'idea che negli ultimi 10 anni troppi incompetenti, assemblatori, sverminatori e cugini si sono riciclati come "informatici" ?posso fare l'ipotesi che nei prossimi due, treanni ci sarà un'altra enorme falciata dipresunti "informatici" ?non so perché ma mi è venuta questa strana ideaanche solo prendendo atto che un computer, software incluso, può costare meno di duecento mila lire: non avrò troppa fantasia ?
    • Anonimo scrive:
      Re: informastica ? ci masticano in tropp
      - Scritto da:
      potrei suggerire l'idea che negli ultimi 10 anni
      troppi incompetenti, assemblatori, sverminatori e
      cugini si sono riciclati come "informatici"
      ?
      puoi, anche se è la solita minestra, trita e ritrita, quindi non dai valore aggiunto alla discussione (*)
      posso fare l'ipotesi che nei prossimi due, tre
      anni ci sarà un'altra enorme falciata di
      presunti "informatici" ?
      (*)
      non so perché ma mi è venuta questa strana idea
      anche solo prendendo atto che un computer,
      software incluso, può costare meno di duecento
      mila lire: non avrò troppa fantasia
      ?con tutti gli argomenti che avanzi a supporto della tua idea, non posso che condividerla
    • Anonimo scrive:
      Re: informastica ? ci masticano in tropp
      Una persona che mette un post del genere facendo copia incolla da sopra merita di essere falciata pure lei- Scritto da:
      potrei suggerire l'idea che negli ultimi 10 anni
      troppi incompetenti, assemblatori, sverminatori e
      cugini si sono riciclati come "informatici"
      ?

      posso fare l'ipotesi che nei prossimi due, tre
      anni ci sarà un'altra enorme falciata di
      presunti "informatici" ?

      non so perché ma mi è venuta questa strana idea
      anche solo prendendo atto che un computer,
      software incluso, può costare meno di duecento
      mila lire: non avrò troppa fantasia
      ?
  • Anonimo scrive:
    una lavatrice buona costa 300 euro
    in termini di materiale un buon pc dovrebbecostare 15 euroinoltre i 25 programmi della mia lavatricenon si bloccano mai, al contrario delleschifezze di ballmer, quindi 15 euro sarebbero pure troppi
    • vannaraptus scrive:
      Re: una lavatrice buona costa 300 euro
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: una lavatrice buona costa 300 euro
      Dimmi dove che la compro anche io....Io l'ho appena cambiata e la lavatrice elettronica da incasso meno cara che ho trovato mi è costata 750 Euro!!! :@
      • Anonimo scrive:
        Re: una lavatrice buona costa 300 euro
        - Scritto da:
        Dimmi dove che la compro anche io....
        Io l'ho appena cambiata e la lavatrice
        elettronica da incasso meno cara che ho trovato
        mi è costata 750 Euro!!!
        :@perché ti ostini a non comprare roba cinese
      • Anonimo scrive:
        Re: una lavatrice buona costa 300 euro
        Da incasso è un discorso diverso, hanno misure fuori standarde i sistemi di apertura diversi.Una lavatrice discreta tradizionale ormai sta anche a 250 euro.
    • Ubu re scrive:
      Re: una lavatrice buona costa 300 euro
      - Scritto da:
      in termini di materiale un buon pc dovrebbe
      costare 15 euro

      inoltre i 25 programmi della mia lavatrice
      non si bloccano mai, al contrario delle
      schifezze di ballmer, quindi 15 euro
      sarebbero pure troppiMi domando, ma tu non hai neanche 15 euro per fare una prova?
  • Anonimo scrive:
    naturalmente hanno Vista, vero ?
    come potrebbe vivere la gente senza il prossimo arci colorato e sbavatore di immense risorse il cui acquisto rende felici i padri di famiglia ditutto il mondo che finalmente saprebbero comespendere la 9a,10a,11a,12a,13a, di alcuni annie che sarebbero disposti ad andare in pensionea 70 anni pur di averloahahaha!!!!!!!!!!!!!!Vista ? da solo costa come 3 computer a 64 bitcompleti di tutto, stabili, sicuri, aggiornatiquotidianamente ed esenti da malwareEcco perché gates se n'è andatoEcco perche panza ballmer ha vendutoparte delle sue azioni microsfot
    • Anonimo scrive:
      Re: naturalmente hanno Vista, vero ?
      - Scritto da:
      Ecco perché gates se n'è andato
      Ecco perche panza ballmer ha venduto
      parte delle sue azioni microsfotGates se n'è andato per il semplice motivo che Windows è ormai un animale ingestibile....moltissimi analisti dicono chiaramente che a livello di codice è come dicono gli inglesi un "mess".....inutile dire che le aspettative di MS sono puntate su Singularity....senza Singularity, MS non sarà più in grado di offrire un OS funzionale, con buone performance e soprattutto con un numero di bug "umano"
  • Anonimo scrive:
    sta arrivando il futuro: abituatevi
    chi pensava di poter campare indefinitamentesu schifezze penose vendute a peso d'oro,come il software di zio bill, può iscriversiall'ufficio di collocamentola gente non ha piu migliaia di euro dabuttare in nuovo hardware e softwaresfondato, mettetevelo in testachi intende continuare a ingrassarepiazzando le pentole bucate di mr gatesche costringono a comprare hardwaremega gallattico, per un costo complessivoenorme, chi pretende addirittura chela PA e le aziende dell'intero paesesottoscrivano assegni per numerosi miliardi di euro per avere inutili finestrellecolorate può iniziare a ricredersiun computer completo di tutto, ma senzamonitor, non potrà costare, entro breve,più di 100/150 euro: chi non può competereperché finora ha piazzato schifezze e nonha nessuna competenza, può raccogliere pomodori in puglia d'estate a 3 euro al giorno
  • Anonimo scrive:
    100 EURO E' ANCHE TROPPO !
    una macchina entry level che ha un target dicentinaia di milioni di utenti deve costaremolto meno di 100 euro con tutti i programmiinclusiper i giocherelloni con le tasche bucate,è a disposizione prossimamente quellaciofeca di vista, ma per giocare restamolto meglio qualsiasi console
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 EURO E' ANCHE TROPPO !
      - Scritto da:
      una macchina entry level che ha un target di
      centinaia di milioni di utenti deve costare
      molto meno di 100 euro con tutti i programmi
      inclusi

      per i giocherelloni con le tasche bucate,
      è a disposizione prossimamente quella
      ciofeca di vista, ma per giocare resta
      molto meglio qualsiasi consoleNon hai ancora scopertoche non è necessariopremereINVIOognivoltaper terminareunariga?
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 EURO E' ANCHE TROPPO !
      - Scritto da:
      una macchina entry level che ha un target di
      centinaia di milioni di utenti deve costare
      molto meno di 100 euro con tutti i programmi
      inclusi

      per i giocherelloni con le tasche bucate,
      è a disposizione prossimamente quella
      ciofeca di vista, ma per giocare resta
      molto meglio qualsiasi consoleBhe, apri una fabbrica e realizza la tua idea, se ci riesci te ne compro uno.
    • Anonimo scrive:
      Re: 100 EURO E' ANCHE TROPPO !
      Peccato che le console recenti costino ben più di 100 euro :(
      • Anonimo scrive:
        Re: 100 EURO E' ANCHE TROPPO !
        - Scritto da:
        Peccato che le console recenti costino ben
        più di 100 euro
        :(Infatti un Pc non e' mica una macchina x giocare, per diventarlo devi spendere molto di piu': costi di processore e chip audio simili alle console.
  • Anonimo scrive:
    questa si chiama concorrenza
    è ovvio che un pc da 100 euro è giàuna realtà e che d'ora in poi sideve pensare a quanto si può scenderesotto i 100 euro, software inclusoil tempo delle ladrate è finito,specie per gli spacciatori di software schifoso, venduto a pesod'oronaturalmente i pezzenti che verrannoa dire "no, noi vogliamo continuarea rubare e a piazzare le ns schifezzechessò al pubblico a migliaia di euroalla dose, alla faccia di disoccupati,malati, vecchi, etc" beh, poveriscrocconi, la festa è finita, devonoandare a lavorare
    • Anonimo scrive:
      Re: questa si chiama concorrenza
      - Scritto da:
      è ovvio che un pc da 100 euro è già
      una realtà e che d'ora in poi si
      deve pensare a quanto si può scendere
      sotto i 100 euro, software incluso

      il tempo delle ladrate è finito,
      specie per gli spacciatori di
      software schifoso, venduto a peso
      d'oro

      naturalmente i pezzenti che verranno
      a dire "no, noi vogliamo continuare
      a rubare e a piazzare le ns schifezze
      chessò al pubblico a migliaia di euro
      alla dose, alla faccia di disoccupati,
      malati, vecchi, etc" beh, poveri
      scrocconi, la festa è finita, devono
      andare a lavorareCerto che è facile mettere un PC a 100 euro quando elimini i costi di progettazione....Il chip cinese è una volgare copia!
    • Anonimo scrive:
      Re: questa si chiama concorrenza
      ok, adesso però non esageriamo. certo farebbe comodo un pc a 100 euro o meno (considerat però senza monitor, e quelli costano).Però leggendo vari topic sull'argomento mi sembra quasi che i sw debbano essere gratuiti. nessuno lo vieta, ci sono i software free. ma nessuno vieta di progettare software a pagamento. Lo vuoi? lo paghi. Non lo vuoi? trovane uno gatuito. Semmai al software free sarebbe meglio sostituite l'open source (e non sono la stessa cosa!!!!!): io faccio un software e me lo faccio pagare, ma rendo il codice disponibile. Sai fare meglio? Fallo. Lo vuoi rendere gratuito? Se la licenza lo prevede fallo. Sennò te lo compri. Mi pare anche giusto essere pagati per un servizio alla comunità. Che poi molti software sono STRApagati ok.Però, sull'argomento dei pc a meno di 100 euro: cerchiamo anche di analizzare la qualità dei materiali utilizzati. tipo cpu, memoria, e hard disk, per citare i più critici.ah, un'altra cosa: tu lo paghi 100 euro, ma considera anche quanto vengono pagati in cina i lavoratori! Lavora tu, qui in Italia, per uno stipendio del genere.
      • Anonimo scrive:
        Re: questa si chiama concorrenza
        P.S.dimenticavo: questa non è concorrenza, è concorrenza sleale, basata sulla non replicabilità delle condizioni lavorative nei paesi sviluppati.
        • Enzo4510 scrive:
          Re: questa si chiama concorrenza
          - Scritto da:
          P.S.
          dimenticavo: questa non è concorrenza, è
          concorrenza sleale, basata sulla non
          replicabilità delle condizioni lavorative nei
          paesi
          sviluppati.Dunque i poveri fanno concorrenza sleale....Non ti preoccupare continuando così, tra poco tempo saremo noi i poveri e faremo concorrenza sleale a loro....
        • Anonimo scrive:
          Re: questa si chiama concorrenza
          Non è concorrenza sleale, si chiamano leggi del mercato. Le hanno inventate i capitalisti. Quando però vanno a vostro sfavore, allora non le digerite più, eh? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: questa si chiama concorrenza
        - Scritto da:
        ah, un'altra cosa: tu lo paghi 100 euro, ma
        considera anche quanto vengono pagati in cina i
        lavoratori! Lavora tu, qui in Italia, per uno
        stipendio del
        genere.Be' è quello che dicono i lavoratori del settore dei prodotti in pelle in Italia, da un pezzo.I produttori, sempre italiani, brontolano un po' meno.Infatti hanno spostato le fabbriche lì... :|
  • Anonimo scrive:
    UN PC PER I POVERI CHE CREA NUOVI POVERI
    immaginatevi le condizioni di sfruttamento all'interno delle fabbriche/carceri cinesi per la produzione di questo prodotto.e poi tra l'altro quello di negroponte era a manovella.. non mi sembra che si pensi al problema di dove prendere l'energia in questo progetto.senza contare che poi un bambino senz'acqua finchè non beve del computer non se ne fa molto,qualcuno dovrebbe dirlo a nico.Max
    • Anonimo scrive:
      Re: UN PC PER I POVERI CHE CREA NUOVI PO
      - Scritto da:
      immaginatevi le condizioni di sfruttamento
      all'interno delle fabbriche/carceri cinesi per la
      produzione di questo
      prodotto.

      e poi tra l'altro quello di negroponte era a
      manovella.. non mi sembra che si pensi al
      problema di dove prendere l'energia in questo
      progetto.

      senza contare che poi un bambino senz'acqua
      finchè non beve del computer non se ne fa
      molto,
      qualcuno dovrebbe dirlo a nico.

      Maxtutta questa filippide per dire che i proveri devono restare povere per permettere a noi ricchi di restare ricchi. Ti ringrazieranno, bel futuro che gli hai proposto.
    • Anonimo scrive:
      Re: UN PC PER I POVERI CHE CREA NUOVI PO
      - Scritto da:
      immaginatevi le condizioni di sfruttamento
      all'interno delle fabbriche/carceri cinesi per la
      produzione di questo
      prodotto.

      e poi tra l'altro quello di negroponte era a
      manovella.. non mi sembra che si pensi al
      problema di dove prendere l'energia in questo
      progetto.

      senza contare che poi un bambino senz'acqua
      finchè non beve del computer non se ne fa
      molto,
      qualcuno dovrebbe dirlo a nico.

      MaxMeglio informarsi... il progetto di Negroponte è molto più complesso. Molte persone pensano che si stiano facendo PC per gente che vive nelle capanne di paglia con la mucca fuori dalla porta, ma questa visione è limitata.
      • Anonimo scrive:
        Re: UN PC PER I POVERI CHE CREA NUOVI PO

        Meglio informarsi... il progetto di Negroponte è
        molto più complesso. Molte persone pensano che si
        stiano facendo PC per gente che vive nelle
        capanne di paglia con la mucca fuori dalla porta,
        ma questa visione è limitata.infatti: d'inverno la mucca la portano dentroalla capanna per motivi di riscaldamento, comefacevano i miei nonnini da giovani nella stallache diventava la discoteca del paese perché eral'unico posto caldo causa mucche
  • localhost scrive:
    Uh, con 'sti cinesi...
    Tu fai una cosa che costa 100, loro la fanno uguale che costa 10 circa 6 mesi dopo di te, qualsiasi cosa sia.E dopo 1 anno il mercato è inondato delle loro cose a costo 10 identiche alla tua (perchè magari tu per farla pagare 100 sei costretto a farla produrre a loro, altrimenti costerebbe 1000, così indirettamente gli insegni...).Dopo 2 anni sei costretto a partorire una cosa nuova che costa 100 perchè la tua cosa precedente non se la fila più nessuno (tanto ci sono quelle cinesi identiche che costano 10) e la fai pagare 100, e il ciclo continua.Il problema è: se non avessero circa 500 milioni di schiavi sottopagati e reclusi nelle fabbriche e se non facessero squallidissimo market dumping vendendo sotto costo per uccidere la concorrenza , sarebbero ancora così "competitivi"? non credoComunque così è, ce li dobbiamo tenere e basta, dato che al WTO l'unica cosa che sanno fare è tutelare gli interessi di chi ha già soldi e ne vuole avere ancora di più :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Uh, con 'sti cinesi...
      - Scritto da: localhost
      Tu fai una cosa che costa 100, loro la fanno
      uguale che costa 10 circa 6 mesi dopo di te,
      qualsiasi cosa
      sia.

      E dopo 1 anno il mercato è inondato delle loro
      cose a costo 10 identiche alla tua (perchè magari
      tu per farla pagare 100 sei costretto a farla
      produrre a loro, altrimenti costerebbe 1000, così
      indirettamente gli
      insegni...).

      Dopo 2 anni sei costretto a partorire una cosa
      nuova che costa 100 perchè la tua cosa precedente
      non se la fila più nessuno (tanto ci sono quelle
      cinesi identiche che costano 10) e la fai pagare
      100, e il ciclo
      continua.

      Il problema è: se non avessero circa 500 milioni
      di schiavi sottopagati e reclusi nelle fabbriche
      e se non facessero squallidissimo market dumping
      vendendo sotto costo per uccidere la concorrenza
      , sarebbero ancora così "competitivi"? non
      credo

      Comunque così è, ce li dobbiamo tenere e basta,
      dato che al WTO l'unica cosa che sanno fare è
      tutelare gli interessi di chi ha già soldi e ne
      vuole avere ancora di più
      :@Abbiamo 3 alternative, dimmi qual é la migliore o suggerisci qualcosa di diverso:1) Andiamo a fargli guerra direttamente, ma intendo guerra sul serio decimandogli la popolazione e riducendo la loro capacità produttiva al minimo sindacale2) Stabiliamo ferree barriere doganali ai loro prodotti, introducendo imposte assurde per compensare la differenza nella manodopera: ottimo sistema per creare una situazione di tensione che sfocerà inevitabilmente nella guerra.3) continuiamo col sistema attuale, il che ci condurrà, se vogliamo sopravvivere, a uno standard di vita mondiale livellato verso il basso (non penserai che possiamo vivere tutti ai livelli di nordamericani, europei, coreani e giapponesi, spero). Quando la gente, tutta la gente del mondo, ne avrà abbastanza si creeranno le condizioni per qualche evento epocale e radicale che aprirà nuove prospettive. La necessità è la madre di tutte le invenzioni .Naturalmente accetto di buon grado e speranzoso altri suggerimenti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uh, con 'sti cinesi...
        - Scritto da:

        - Scritto da: localhost

        Tu fai una cosa che costa 100, loro la fanno

        uguale che costa 10 circa 6 mesi dopo di te,

        qualsiasi cosa

        sia.



        E dopo 1 anno il mercato è inondato delle loro

        cose a costo 10 identiche alla tua (perchè
        magari

        tu per farla pagare 100 sei costretto a farla

        produrre a loro, altrimenti costerebbe 1000,
        così

        indirettamente gli

        insegni...).



        Dopo 2 anni sei costretto a partorire una cosa

        nuova che costa 100 perchè la tua cosa
        precedente

        non se la fila più nessuno (tanto ci sono quelle

        cinesi identiche che costano 10) e la fai pagare

        100, e il ciclo

        continua.



        Il problema è: se non avessero circa 500 milioni

        di schiavi sottopagati e reclusi nelle fabbriche

        e se non facessero squallidissimo market dumping

        vendendo sotto costo per uccidere la concorrenza

        , sarebbero ancora così "competitivi"? non

        credo



        Comunque così è, ce li dobbiamo tenere e basta,

        dato che al WTO l'unica cosa che sanno fare è

        tutelare gli interessi di chi ha già soldi e ne

        vuole avere ancora di più

        :@

        Abbiamo 3 alternative, dimmi qual é la migliore o
        suggerisci qualcosa di
        diverso:
        1) Andiamo a fargli guerra direttamente, ma
        intendo guerra sul serio decimandogli la
        popolazione e riducendo la loro capacità
        produttiva al minimo
        sindacale
        2) Stabiliamo ferree barriere doganali ai loro
        prodotti, introducendo imposte assurde per
        compensare la differenza nella manodopera: ottimo
        sistema per creare una situazione di tensione che
        sfocerà inevitabilmente nella
        guerra.
        3) continuiamo col sistema attuale, il che ci
        condurrà, se vogliamo sopravvivere, a uno
        standard di vita mondiale livellato verso il
        basso (non penserai che possiamo vivere tutti ai
        livelli di nordamericani, europei, coreani e
        giapponesi, spero). Quando la gente, tutta la
        gente del mondo, ne avrà abbastanza si creeranno
        le condizioni per qualche evento epocale e
        radicale che aprirà nuove prospettive. La
        necessità è la madre di tutte le
        invenzioni .

        Naturalmente accetto di buon grado e speranzoso
        altri
        suggerimenti.Guerra? E di grazia, chi gli farebbe guerra? Tu e quale esercito?
      • Anonimo scrive:
        Re: Uh, con 'sti cinesi...
        - Scritto da:
        Naturalmente accetto di buon grado e speranzoso
        altri suggerimenti.Da qui a una 50ina d'anni cinesi e italiani percepiranno grossomodo lo stesso stipendio ed avranno le stesse condizioni lavorative100 al mese per 12 ore al giornoSe vorrai lavorare in futuro sarà cosìLavoreranno anche bambini (in Cina già è così) e i morti sul lavoro aumenteranno in modo inarrestabile (già sta accadendo oggi)Un bel ritorno al medioevo industriale del peggior tipoPer non parlare della qualità dei prodotti inclusi quelli alimentari che sarà così scadente che le persone moriranno come mosche per tumori e altre stronzate
      • Anonimo scrive:
        Re: Uh, con 'sti cinesi...

        3) continuiamo col sistema attuale, il che ci
        condurrà, se vogliamo sopravvivere, a uno
        standard di vita mondiale livellato verso il
        basso (non penserai che possiamo vivere tutti ai
        livelli di nordamericani, europei, coreani e
        giapponesi, spero). Quando la gente, tutta la
        gente del mondo, ne avrà abbastanza si creeranno
        le condizioni per qualche evento epocale e
        radicale che aprirà nuove prospettive. La
        necessità è la madre di tutte le
        invenzioni .questa idea, pur essendo frutto di una mente malata, mi stuzzica...
      • ilGimmy scrive:
        Re: Uh, con 'sti cinesi...
        4. Si spinge affinchè siano i lavoratori cinesi a poter arrivare alla nostra situazione lavorativa (8 ore di lavoro, per 5 giorni alla settimana, pagate), invece che noi alla loro (12 ore al giorno, 7 giorni alla settimana, morendo di fame).
        • Enzo4510 scrive:
          Re: Uh, con 'sti cinesi...
          - Scritto da: ilGimmy
          4. Si spinge affinchè siano i lavoratori cinesi a
          poter arrivare alla nostra situazione lavorativa
          (8 ore di lavoro, per 5 giorni alla settimana,
          pagate), invece che noi alla loro (12 ore al
          giorno, 7 giorni alla settimana, morendo di
          fame).Ma guarda che non c'è bisogno mica di spingere.I cinesi lavorano per pochi soldi per un unico motivo: sono poveri.Quando saranno diventati ricchi ( e a questi ritmi basteranno pochi decenni) chiederanno e otterranno stipendi pari ai nostri.E' un mito della sinistra che da noi i lavoratori stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per i diritti dei lavoratori. Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci siamo arricchiti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da: Enzo4510

            - Scritto da: ilGimmy

            4. Si spinge affinchè siano i lavoratori cinesi
            a

            poter arrivare alla nostra situazione lavorativa

            (8 ore di lavoro, per 5 giorni alla settimana,

            pagate), invece che noi alla loro (12 ore al

            giorno, 7 giorni alla settimana, morendo di

            fame).

            Ma guarda che non c'è bisogno mica di spingere.
            I cinesi lavorano per pochi soldi per un unico
            motivo: sono
            poveri.
            Quando saranno diventati ricchi ( e a questi
            ritmi basteranno pochi decenni) chiederanno e
            otterranno stipendi pari ai
            nostri.
            E' un mito della sinistra che da noi i lavoratori
            stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per i
            diritti dei lavoratori.

            Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci siamo
            arricchiti.Se non alzi la voce, nessuno ti considera. Se i lavoratori non avessero alzato la voce, adesso gli stipendi sarebbero quelli del 1800. Risulta evidente a chiunque abbia un minimo di conoscenza di storia ed economia. Poi ci sono i mistificatori che sono o ignoranti in materia o in malafede, che sparano citrullerie come quella presente nel post precedente. Non so quale delle due cose sia peggio.
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da:

            E' un mito della sinistra che da noi i
            lavoratori

            stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per i

            diritti dei lavoratori.



            Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci
            siamo

            arricchiti.

            Se non alzi la voce, nessuno ti considera. Se i
            lavoratori non avessero alzato la voce, adesso
            gli stipendi sarebbero quelli del 1800.
            Risulta
            evidente a chiunque abbia un minimo di conoscenza
            di storia ed economia. A chi conosce un po' di economia e non si fa incitrullire dalle ideologie risulta evidente il contrario.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da: Enzo4510

            - Scritto da:


            E' un mito della sinistra che da noi i

            lavoratori


            stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per
            i


            diritti dei lavoratori.





            Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci

            siamo


            arricchiti.



            Se non alzi la voce, nessuno ti considera. Se i

            lavoratori non avessero alzato la voce, adesso

            gli stipendi sarebbero quelli del 1800.


            Risulta

            evidente a chiunque abbia un minimo di
            conoscenza

            di storia ed economia.

            A chi conosce un po' di economia e non si fa
            incitrullire dalle ideologie risulta evidente il
            contrario.
            L'economia va bene ma la storia? Non te l'hanno insegnata? Pare proprio di no!
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da:

            - Scritto da: Enzo4510


            Risulta


            evidente a chiunque abbia un minimo di

            conoscenza


            di storia ed economia.



            A chi conosce un po' di economia e non si fa

            incitrullire dalle ideologie risulta evidente il

            contrario.


            L'economia va bene ma la storia? Non te l'hanno
            insegnata? Pare proprio di
            no!Certo che me l' hanno insegnata.... però senza spiegarmi i meccanismi economici fondamentali che la muovono, per cui potevano farmi credere qualunque stronzata...
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da: Enzo4510

            - Scritto da:



            - Scritto da: Enzo4510



            Risulta



            evidente a chiunque abbia un minimo di


            conoscenza



            di storia ed economia.





            A chi conosce un po' di economia e non si fa


            incitrullire dalle ideologie risulta evidente
            il


            contrario.




            L'economia va bene ma la storia? Non te l'hanno

            insegnata? Pare proprio di

            no!

            Certo che me l' hanno insegnata.... però senza
            spiegarmi i meccanismi economici fondamentali che
            la muovono, per cui potevano farmi credere
            qualunque
            stronzata...infatti persisti...
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...

            - Scritto da:


            E' un mito della sinistra che da noi i

            lavoratori


            stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per
            i


            diritti dei lavoratori.





            Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci

            siamo


            arricchiti.



            Se non alzi la voce, nessuno ti considera. Se i

            lavoratori non avessero alzato la voce, adesso

            gli stipendi sarebbero quelli del 1800.


            Risulta

            evidente a chiunque abbia un minimo di
            conoscenza

            di storia ed economia.

            A chi conosce un po' di economia e non si fa
            incitrullire dalle ideologie risulta evidente il
            contrario.
            Allora mettiti l'anima in pace, in cina si possono permettere di licenziare i lavoratori che si sono "arricchiti" e assumerne uno disperato morto di fame, piu' della meta' della popolazione e' povera e accetta qualsiasi condizione di lavoro e prima di arricchire 700.000.000 di persone e' piu' probabile che il pianeta si sia suicidato
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da:
            Allora mettiti l'anima in pace, in cina si
            possono permettere di licenziare i lavoratori che
            si sono "arricchiti" e assumerne uno disperato
            morto di fame, piu' della meta' della popolazione
            e' povera e accetta qualsiasi condizione di
            lavoro e prima di arricchire 700.000.000 di
            persone e' piu' probabile che il pianeta si sia
            suicidatoEmbe' allora se le cose stanno così mettiti l' anima in pace tu: o il pianeta si suiciderà o le condizioni dei lavoratori cinesi e le nostre saranno livellate verso il basso (diciamo una media tra quelle cinesi di adesso e quelle occidentali) Non esistono alternative, il che dimostra che l' ideologia ecologista è funzionale a mantenere povero il terzo mondo e ricco il primo, alla faccia di quegli ecologisti che si credono alternativi e rivoluzionari....
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...

            A chi conosce un po' di economia e non si fa
            incitrullire dalle ideologie risulta evidente il
            contrario.
            non è questione di ideologie....la realtà è che senza le lotte operaie, i capitalisti non avrebbero mai ceduto nemmeno un millimetro....ma lo sai che agli inizi del '900 gli scioperi venivano soppressi a manganellate e la polizia sparava sui manifestanti ad altezza d'uomo?la ricchezza inoltre è un parametro relativo....faccio notare che è vero che i cinesi guadagno i famosi 200 al mese, ma lì il costo della vita non è mica come il nostro, dove un chilo di insalata ormai non si sa più quanto costi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da: Enzo4510

            - Scritto da: ilGimmy

            4. Si spinge affinchè siano i lavoratori cinesi
            a

            poter arrivare alla nostra situazione lavorativa

            (8 ore di lavoro, per 5 giorni alla settimana,

            pagate), invece che noi alla loro (12 ore al

            giorno, 7 giorni alla settimana, morendo di

            fame).

            Ma guarda che non c'è bisogno mica di spingere.
            I cinesi lavorano per pochi soldi per un unico
            motivo: sono
            poveri.
            Quando saranno diventati ricchi ( e a questi
            ritmi basteranno pochi decenni) chiederanno e
            otterranno stipendi pari ai
            nostri.
            E' un mito della sinistra che da noi i lavoratori
            stanno meglio grazie alle "lotte operaie" per i
            diritti dei lavoratori.

            Da noi i lavoratori stanno meglio perchè ci siamo
            arricchiti.Fra pochi decenni quando loro saranno ricchi noi saremo stati decimati. Ed il governo comunista cinese a quel punto potrà schiavizzarci tutti malgrado i suoi schiavi siano diventati ricchi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Uh, con 'sti cinesi...
          Il problema è che loro non si sentono schiavi sottopagati come li vediamo noi.Per noi uno stipendio sotto i 1200 al mese è da fame e per molte tipologie di lavoro intese sia come sforzo, che pericolo o semplice qualifica professionale al limite del furto ma perchè ?Perchè da noi ogni cosa si paga caro, non c'è niente che ci venga dato al giusto prezzo (o ci fanno pagare la mazzata o tante bottarelle che insieme fanno la bottarona). Probabilmente da loro con 100 euro al mese è possibile mantenersi senza troppe preoccupazioni, probabilmente se uno vuole aprirsi là un'attività ci riesce sneza preventivare troppe spese senza certezza di ritorno ecc. ecc.
          • Enzo4510 scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            - Scritto da:
            Il problema è che loro non si sentono schiavi
            sottopagati come li vediamo
            noi.
            Per noi uno stipendio sotto i 1200 al mese è da
            fame e per molte tipologie di lavoro intese sia
            come sforzo, che pericolo o semplice qualifica
            professionale al limite del furto ma perchè
            ?
            Perchè da noi ogni cosa si paga caro, non c'è
            niente che ci venga dato al giusto prezzo (o ci
            fanno pagare la mazzata o tante bottarelle che
            insieme fanno la bottarona). Probabilmente da
            loro con 100 euro al mese è possibile mantenersi
            senza troppe preoccupazioni, probabilmente se uno
            vuole aprirsi là un'attività ci riesce sneza
            preventivare troppe spese senza certezza di
            ritorno ecc.
            ecc.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uh, con 'sti cinesi...
        - Scritto da:

        - Scritto da: localhost

        Tu fai una cosa che costa 100, loro la fanno

        uguale che costa 10 circa 6 mesi dopo di te,

        qualsiasi cosa

        sia.



        E dopo 1 anno il mercato è inondato delle loro

        cose a costo 10 identiche alla tua (perchè
        magari

        tu per farla pagare 100 sei costretto a farla

        produrre a loro, altrimenti costerebbe 1000,
        così

        indirettamente gli

        insegni...).



        Dopo 2 anni sei costretto a partorire una cosa

        nuova che costa 100 perchè la tua cosa
        precedente

        non se la fila più nessuno (tanto ci sono quelle

        cinesi identiche che costano 10) e la fai pagare

        100, e il ciclo

        continua.



        Il problema è: se non avessero circa 500 milioni

        di schiavi sottopagati e reclusi nelle fabbriche

        e se non facessero squallidissimo market dumping

        vendendo sotto costo per uccidere la concorrenza

        , sarebbero ancora così "competitivi"? non

        credo



        Comunque così è, ce li dobbiamo tenere e basta,

        dato che al WTO l'unica cosa che sanno fare è

        tutelare gli interessi di chi ha già soldi e ne

        vuole avere ancora di più

        :@

        Abbiamo 3 alternative, dimmi qual é la migliore o
        suggerisci qualcosa di
        diverso:
        1) Andiamo a fargli guerra direttamente, ma
        intendo guerra sul serio decimandogli la
        popolazione e riducendo la loro capacità
        produttiva al minimo
        sindacale
        2) Stabiliamo ferree barriere doganali ai loro
        prodotti, introducendo imposte assurde per
        compensare la differenza nella manodopera: ottimo
        sistema per creare una situazione di tensione che
        sfocerà inevitabilmente nella
        guerra.
        3) continuiamo col sistema attuale, il che ci
        condurrà, se vogliamo sopravvivere, a uno
        standard di vita mondiale livellato verso il
        basso (non penserai che possiamo vivere tutti ai
        livelli di nordamericani, europei, coreani e
        giapponesi, spero). Quando la gente, tutta la
        gente del mondo, ne avrà abbastanza si creeranno
        le condizioni per qualche evento epocale e
        radicale che aprirà nuove prospettive. La
        necessità è la madre di tutte le
        invenzioni .

        Naturalmente accetto di buon grado e speranzoso
        altri
        suggerimenti.4) L'introduzione di imposte atte a scoraggiare l'importazione, produzione, contatti commerciali con i paesi che non applicano i diritti civili e condizioni lavorative accettabili, in congiunzione ad una buona azione diplomatica di pressione verso questi paesi possono fare miracoli. Ma perché questo non viene fatto? A chi giova? Ci vorrebbe una bella inchiesta di REPORT...
        • Anonimo scrive:
          Re: Uh, con 'sti cinesi...

          4) L'introduzione di imposte atte a scoraggiare
          l'importazione, produzione, contatti commerciali
          con i paesi che non applicano i diritti civili e
          condizioni lavorative accettabili, in
          congiunzione ad una buona azione diplomatica di
          pressione verso questi paesi possono fare
          miracoli. Ma perché questo non viene fatto? A chi
          giova? Ci vorrebbe una bella inchiesta di
          REPORT...Se tu sei un mingherlino "disarmato" ti metti a dire cosa fare e cosa non fare ad un colosso superarmato ? Pensi che ti ascolti molto o che ti spacchi la faccia ?A prescindere il 90% delle merci prodotte nel mondo arrivano dalla cina, saresti pronto a ri-produrle nei nostri paesi e a pagarle il 1000% in piu' rispetto ad ora ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            Ci si può però lavorare in simbiosi.Mantenere i brand e il know-how e della Cina sfruttarne bravura, risparmio e velocità nel produrre i pre-lavorati.Poi nel nostro paese si effettua l'assemblaggio, il caricamento del firmware (in caso di elettronica) e la parte finale della distribuzione.Se fai fare tutto a loro ottenendo direttamente il prodotto finito, entro pochissimo tempo te lo copiano e te lo infilano nei tuoi stessi mercati attraverso la loro fitta rete di distribuzione.Hanno copiato talmente tante cose e sono talmente bravi che ormai ti fanno tutto loro, a te non resta che scegliere cosa farti brandizzare e importarlo. E di questo dobbiamo ringraziare tutte quelle multinazionali che gli hanno trasferito tutto anche il know-how.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uh, con 'sti cinesi...
            Hai centrato il problema.In Cina se vuoi fare una Joint venture il 51% è sempre in mano ai cinesi. Il gioco è semplice:L'azienda occidentale X sposta la produzione nella Joint venture Y, che gli fornira per circa 5 anni prodotti di qualità sufficiente (non buona) a prezzi stracciati, l'azienda X conseguirà forti guadagni nel paese di vendita per i 5 anni citati, poi guarda caso la Joint venture finisce o comunque viene lasciata agonizare e il mercato viene invaso dai prodotti della azienda X ma con un nuovo marchio "made in Cina" a prezzi ovviamente bassissimi. Morale della favola l'azienda X dopo un primo periodo di buoni guadagni rischia di finire fuori mercato.Purtroppo i Cinesi giocano sulle divisioni occidentali, c'è sempre il fesso (paese o azienda) di turno disponibile per una manciata di soldi nell'immediato a svendere tecnologie importanti che hanno necessitato anni per il loro sviluppo. Tale sistema è già stato attuato in passato dal Giappone, da Taiwan e dalla Corea, il problema che ora stiamo parlando di un paese con una popolazione di 1,2 o forse 1,8 miliardi di persone. Il problema è serio, vi sarete accorti che il petrolio e altre materie prime costano sempre di più, il motivo è proprio legato ai sempre maggiori consumi dei Cinesi.L'unica cosa che mi stupisce è che nessun paese occidentale stia finanziando in modo serio fonti di energia alternativa (fusione fredda/calda, eolico con il sistema delle vele ecc..) e leggi che proibiscano alle aziende dei loro paesi la costituzione di joint venture di minoranza.
  • Anonimo scrive:
    Fatene il mediacenter libero !!!!
    Con un po' di fortuna sto Dragon Chip potrà decodificare tutti i formati esistenti fino ai 1080i ed allora altro che M$ MediaCenter
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatene il mediacenter libero !!!!
      Veramente.. ebay è piena di HD player, è sostanzialmente un case usb per HD esterno, ma contiene anche un player che legge di tutto. Ne ho comprato uno, appena arrivato ho voluto vedere che processore usa, ma il chip è stato "carteggiato", per togliere ogni indicazione.. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Fatene il mediacenter libero !!!!
        Di solito il chipset è una CPU ARM con integrato un DSP Texas in un package monochip con fuori un chippetto da 16 o 32M di ram.
        • Anonimo scrive:
          Re: Fatene il mediacenter libero !!!!
          E sarebbe più o meno potenti del Dragon ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Fatene il mediacenter libero !!!!
            - Scritto da:
            E sarebbe più o meno potenti del Dragon ?in genere si usa l'accoppiata ARM920T e ARM940T ( per le funzioni multimediali ).....sotto certe condizioni possono essere più potente di un Godson, però sono molto limitati nelle loro funzionalità....insomma non ce lo fai un PC con quei cosi.....pensa che esistono simili SoC (system on chip) più potenti dei Pentium e dei Core Duo, però sono orientati a funzioni particolari....per far capire, laddove un Pentium usa per esempio 20 istruzioni per svolgere una certa operazione, un ARM ne usa una soltanto.....sono sistemi molto potenti, ma semidedicati
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatene il mediacenter libero !!!!
      - Scritto da:
      Con un po' di fortuna sto Dragon Chip potrà
      decodificare tutti i formati esistenti fino ai
      1080i ed allora altro che M$
      MediaCenterEsiste già a poco piu di cento dollari ed èstato presentato all'ultima fiera informaticadi hannover dai cinesi con la stessa cpu e un linux ritagliato apposta, uno scatolotto tipomini-itx con disco da 40, a giudicare dai video demo molto veloce
  • BSD_like scrive:
    Speriamo che venga proibita la vendita
    Altro che compatibile con le istruzioni MIPS ::::Sehhhh..In 3 anni hanno creato dal nulla una CPU!!Ovvio che hanno studiato, esaminato INFINE COPIATO il MIPS.E sono parecchi esperti che lo dichiarano: una violazione del copyright.Speriamo che la MIPS Technologies gli faccia causa.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 settembre 2006 07.48-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      "una violazione del diritto d'autore"LOL
      • BSD_like scrive:
        Re: Speriamo che venga proibita la vendi
        Scusa hai ragione: violazione del copyright.
        • Anonimo scrive:
          Re: Speriamo che venga proibita la vendi
          - Scritto da: BSD_like
          Scusa hai ragione: violazione del copyright.ascolta, al massimo violazione di un brevetto e non di un copyright, il copyright e' per la fuffa senza sostanza. I brevetti sono sulle cose materiali e di solito se ben ricordo dura tra i 15 e i 20 anni a seconda se il produttore lo rinnova o meno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      - Scritto da: BSD_like
      Altro che compatibile con le istruzioni MIPS ::::
      Sehhhh..
      In 3 anni hanno creato dal nulla una CPU!!
      Ovvio che hanno studiato, esaminato INFINE
      COPIATO il
      MIPS.
      E sono parecchi esperti che lo dichiarano: una
      violazione del diritto
      d'autore.
      Speriamo che la MIPS Technologies gli faccia
      causa.Come no ! Speriamo bene. Non vedo l'ora dicomprarmi il quad dell'intel a 2500 euro.Certo, sono italiano e coglione, fa figo,quindi me lo merito
      • BSD_like scrive:
        Re: Speriamo che venga proibita la vendi
        Ma che cavolo centra!!!!!Le tecnologie MIPS non si possono copiare.Facciano una cpu propria in toto: certo non ci possono arrivare in meno di 3 anni (se ci arrivano).
        • Anonimo scrive:
          Re: Speriamo che venga proibita la vendi
          - Scritto da: BSD_like
          Ma che cavolo centra!!!!!
          Le tecnologie MIPS non si possono copiare.
          Facciano una cpu propria in toto: certo non ci
          possono arrivare in meno di 3 anni (se ci
          arrivano).E tu chi sei per dirlo?Sai quanto investe la cina in ricerca e università?Aumenta le cifre di investimento ogni anno poi, l'esatto contrario di cio' che fanno i quattro babbei al governo (sia lo scorso che il corrente).Invece di guardarti l'isola dei famosi o la fattoria qualche sera guardati superquark (l'unico programma decente restato in tv) quasi tutte le puntate hanno uno special sulla cina, magari dopo un paio di special la finisci di sparar kaxxate
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi

            E tu chi sei per dirlo?
            Sai quanto investe la cina in ricerca e
            università?
            Aumenta le cifre di investimento ogni anno poi,
            l'esatto contrario di cio' che fanno i quattro
            babbei al governo (sia lo scorso che il
            corrente).
            Invece di guardarti l'isola dei famosi o la
            fattoria qualche sera guardati superquark
            (l'unico programma decente restato in tv) quasi
            tutte le puntate hanno uno special sulla cina,
            magari dopo un paio di special la finisci di
            sparar
            kaxxateHai ragione, ma se hanno violato il copyright, è illegale. Oppure: lasciamo fare ai cinesi tutto quello che vogliono, che copino tutto quello che noi produciamo, e stiamo a vedere cosa succede... dopotutto SIAMO TUTTI LIBERALI!
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi

            Hai ragione, ma se hanno violato il copyright, è
            illegale.

            Oppure: lasciamo fare ai cinesi tutto quello che
            vogliono, che copino tutto quello che noi
            produciamo, e stiamo a vedere cosa succede...
            dopotutto SIAMO TUTTI
            LIBERALI!casomai brevetto non copyright, sono cose diverse.le prime tecnologie mips sono del 1985 e in parte copiate da roba ibm antecedente quindi il vrebetto e' scaduto
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi
            - Scritto da:
            casomai brevetto non copyright, sono cose diverse.

            le prime tecnologie mips sono del 1985 e in parte
            copiate da roba ibm antecedente quindi il
            vrebetto e'
            scadutoE con il dettaglio che non è detto che un brevetto statunitense abbia qualche valore in Cina, ovviamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi
            - Scritto da:

            Oppure: lasciamo fare ai cinesi tutto quello che
            vogliono, che copino tutto quello che noi
            produciamo, e stiamo a vedere cosa succede...
            dopotutto SIAMO TUTTI
            LIBERALI!Guarda che quello che "noi produciamo" lo producono loro, le fabbriche sono da loro. Molto comodo sfruttare la loro manodopera, e solo dopo far finta di indignarsi per le condizioni di vita e di lavoro che hanno. Che copino tutto quello che vogliono, borse incluse, e ringraziamo per questo i nostri geniali imprenditori.
          • sinadex scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Oppure: lasciamo fare ai cinesi tutto quello che

            vogliono, che copino tutto quello che noi

            produciamo, e stiamo a vedere cosa succede...

            dopotutto SIAMO TUTTI

            LIBERALI!

            Guarda che quello che "noi produciamo" lo
            producono loro, le fabbriche sono da loro. Molto
            comodo sfruttare la loro manodopera, e solo dopo
            far finta di indignarsi per le condizioni di vita
            e di lavoro che hanno. Che copino tutto quello
            che vogliono, borse incluse, e ringraziamo per
            questo i nostri geniali
            imprenditori.esatto!!prima si progettava in occidente e si costruiva in asia, ora sono direttamente gli asiatici a progettare produrre e vendere scavalcando "noi" occidentali. e questo mette il pepe al culo di imprenditori e multinazionali europee e americane...
          • Anonimo scrive:
            Re: Speriamo che venga proibita la vendi

            Hai ragione, ma se hanno violato il copyright, è
            illegale.E chi ti dice che in Cina violare il copyright sia illegale?
        • Anonimo scrive:
          Re: Speriamo che venga proibita la vendi
          - Scritto da: BSD_like
          Ma che cavolo centra!!!!!
          Le tecnologie MIPS non si possono copiare.
          Facciano una cpu propria in toto: certo non ci
          possono arrivare in meno di 3 anni (se ci
          arrivano).beh fino ad oggi nessuno ha dimostrato che è copiata.....il Godson utilizza l'ISA del MIPS R10000, ciò però non vuol dire che usi la stessa configurazione di porte logiche.....inoltre faccio notare che progettare un processore non è una cosa tanto assurda, richiede ovviamente tempo e un team di sviluppo ampio ( ops i cinesi possono pescare tra centinaia di milioni di ingegneri ).....inoltre, non so se lo sapete, le facoltà tecnologie cinesi sono molto più avanti delle nostre sia in termini di conoscenze che di didattica e hanno il sostegno dei russi che sono dei maghi per quanto riguarda il ramo tecnico-scientifico......per chi non l'avesse capito, è la Russia che muove i fili di Cina, India, Iran, Siria e compagnia....
    • avvelenato scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      - Scritto da: BSD_like
      Altro che compatibile con le istruzioni MIPS ::::
      Sehhhh..
      In 3 anni hanno creato dal nulla una CPU!!
      Ovvio che hanno studiato, esaminato INFINE
      COPIATO il
      MIPS.
      E sono parecchi esperti che lo dichiarano: una
      violazione del
      copyright.
      Speriamo che la MIPS Technologies gli faccia
      causa.
      Hanno fatto bene.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      Modificato dall' autore il 15 settembre 2006 07.48
      --------------------------------------------------mi sembra un'ottima idea. sullo stesso livello della tua, suggerirei di metterti un tappo in cu*o per impedirti di partorire certe cagate..in amicizia
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      Modificato dall' autore il 15 settembre 2006 07.48
      --------------------------------------------------Chiudiamo anche AMD.che ha copiato Intel.Non è una violazione. E' solo compatibile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      Modificato dall' autore il 15 settembre 2006 07.48
      --------------------------------------------------Mah ... pensi che se MIPS avesse avuto basi per una causa non ne avrebbe fatta una? si fanno cause per molto molto molto molto meno!Compatibile al 95% non vuol dire uguale. E magari tempo fa gli trasferirono/vendettero tecnologia obsoleta, pensando allo stereotipo del cinese lavoratore-formica-senzacervello. Vi assicuro che sono ambiziosi e arroganti, almeno il doppio di un americano.btw: la mia azienda ha venduto i progetti del pendolino ai cinesi, e trasferito la tecnologia. ok, era il pendolino del 1975, ma nulla gli vieta di farne qualche migliaio da soli, e poi migliorarlo! a quel punto chi si lamentera' perche' "e' quasi uguale al nostro" sara' solo il tronchetto di turno.
    • Anonimo scrive:
      Re: Speriamo che venga proibita la vendi
      Ma va la, è giusto che SPAPPOLINO l'economiaAMERICANA non è una copia del MIPS, è un SURROGATO @^
  • Anonimo scrive:
    Con 200 euro...
    ...si potrà avere con 1GB di RAM, 120-160GB di HD e DVD-R/RW.Forse la grande informatizzazione di massa comincia ora.
    • Anonimo scrive:
      Re: Con 200 euro...
      - Scritto da:
      ...si potrà avere con 1GB di RAM, 120-160GB di HD
      e
      DVD-R/RW.
      Forse la grande informatizzazione di massa
      comincia
      ora.io ce ne metto altri 100 e ti dò anche una buona scheda video.Nei supermercati un pc lo trovi anche a meno di 400 euro, quello è sufficiente per ogni persona. A me sti pezzi cinesi non piacciono proprio, saranno dei tarocchi
      • Anonimo scrive:
        Re: Con 200 euro...
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        ...si potrà avere con 1GB di RAM, 120-160GB di
        HD

        e

        DVD-R/RW.

        Forse la grande informatizzazione di massa

        comincia

        ora.
        io ce ne metto altri 100 e ti dò anche una buona
        scheda
        video.
        Nei supermercati un pc lo trovi anche a meno di
        400 euro, quello è sufficiente per ogni persona.
        A me sti pezzi cinesi non piacciono proprio,
        saranno dei
        tarocchirispetto alla roba che vendi tu è sicuramentemegagallattica
      • Anonimo scrive:
        Re: Con 200 euro...

        A me sti pezzi cinesi non piacciono proprio,
        saranno dei tarocchiah, allora siamo messi bene !il 99% dell'elettronica di consumoormai la fanno loro, ieri mi è arrivatoil tapis roulant body champ 2000 pro,anche quello made in chinase rinunci al cinese non ti rimane piu neppure lo spaghetto al pomodoro perchéla passata la fanno loro
    • Anonimo scrive:
      Re: Con 200 euro...
      - Scritto da:
      ...si potrà avere con 1GB di RAM, 120-160GB di HD
      e
      DVD-R/RW.
      Forse la grande informatizzazione di massa
      comincia
      ora.vero: tieni però presente che con 100 euroil 64 bit cinese comprende anche tutto ilsw possibile grazie a linuxè questo che permette la grande informatizzazione di massa, non certovista e schifezze supercostose di quelgenere, che farebbero decuplicareimmediatamente i costi
      • Anonimo scrive:
        Re: Con 200 euro...

        vero: tieni però presente che con 100 euro
        il 64 bit cinese comprende anche tutto il
        sw possibile grazie a linux

        è questo che permette la grande informatizzazione
        di massa, non
        certo
        vista e schifezze supercostose di quel
        genere, che farebbero decuplicare
        immediatamente i costicon linux si tornerebbe all'informatizzazione ai livelli del dosma per favore, stiamo parlando di utenti che non vogliono passare la vita a capire perchè la stampante non stampa
        • Anonimo scrive:
          Re: Con 200 euro...
          - Scritto da:

          vero: tieni però presente che con 100 euro

          il 64 bit cinese comprende anche tutto il

          sw possibile grazie a linux



          è questo che permette la grande
          informatizzazione

          di massa, non

          certo

          vista e schifezze supercostose di quel

          genere, che farebbero decuplicare

          immediatamente i costi
          con linux si tornerebbe all'informatizzazione ai
          livelli del
          dos
          ma per favore, stiamo parlando di utenti che non
          vogliono passare la vita a capire perchè la
          stampante non
          stampaTrovando già installato linux è ovvio che imparino ad usarlo... la conclusione?pensa agli americani che non sanno guidare un'auto senza il cambio automatico...da compatire.P.S.Se non è chiaro:Windows = cambio automatico = ignoranza
          • Anonimo scrive:
            Re: Con 200 euro...
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            vero: tieni però presente che con 100 euro


            il 64 bit cinese comprende anche tutto il


            sw possibile grazie a linux





            è questo che permette la grande

            informatizzazione


            di massa, non


            certo


            vista e schifezze supercostose di quel


            genere, che farebbero decuplicare


            immediatamente i costi

            con linux si tornerebbe all'informatizzazione ai

            livelli del

            dos

            ma per favore, stiamo parlando di utenti che non

            vogliono passare la vita a capire perchè la

            stampante non

            stampa

            Trovando già installato linux è ovvio che
            imparino ad usarlo... la
            conclusione?
            pensa agli americani che non sanno guidare
            un'auto senza il cambio
            automatico...
            da compatire.

            P.S.
            Se non è chiaro:
            Windows = cambio automatico = ignoranzaIn teoria hai ragione... ma in pratica linux è ancora troppo "bordello" :(
          • Anonimo scrive:
            Re: Con 200 euro...


            P.S.

            Se non è chiaro:

            Windows = cambio automatico = ignoranza
            In teoria hai ragione... ma in pratica linux è
            ancora troppo "bordello" :(che c'entra, tu ricadi nel P.S. e non fai testobordello sarà l'oggetto dell'attività quotidiana dell'esercito di migliaia di sverminatori e cuggini, non certo il pinguino
          • Anonimo scrive:
            Re: Con 200 euro...

            pensa agli americani
            che non sanno guidare
            un'auto senza il cambio automatico...cos'è il cambio ? io do il gas e il veicoloavanza, tutto qua
          • Anonimo scrive:
            Re: Con 200 euro...
            Per questo odio quei bidet con le ruote che chiamano scooter. Io voglio una moto vera col motore in mezzo alle gambe e il cambio a pedale.
        • Anonimo scrive:
          Re: Con 200 euro...
          - Scritto da:

          vero: tieni però presente che con 100 euro

          il 64 bit cinese comprende anche tutto il

          sw possibile grazie a linux



          è questo che permette la grande
          informatizzazione

          di massa, non

          certo

          vista e schifezze supercostose di quel

          genere, che farebbero decuplicare

          immediatamente i costi
          con linux si tornerebbe all'informatizzazione ai
          livelli del
          dos
          ma per favore, stiamo parlando di utenti che non
          vogliono passare la vita a capire perchè la
          stampante non
          stampaahahah!!!!!!!!!!!!!!!!tu sei un dinosauro ma ancora qualcheanno di vita prima di estinguerti ce l'haihahahahahaahbuahaha!!!!!!!!!! Patetico
  • Anonimo scrive:
    ma ci sarà da fidarsi?
    io da quando ho memoria gli apparecchi migliori sono sempre stati quelli che ho pagato di più.Walkman di basso costo, televisori, radio e tanta altra roba, anche non elettronica, mi è sempre durata Santo Stefano e Natale.Sarà cara ma preferisco marche come Sony, Samsung, LG.Sti processori cinesi mi danno l'idea di processori che dopo 3 mesi di funzionamento iniziano a squagliarsi.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?
      anche i processori AMD si squagliavano, tanto che erano commercializzati senza garanzia e a basso costo. La LG è spuntata sul nostro mercato 10 anni fa con articoli a basso costo, quasi da primo prezzo. E ve ne sono altre di marche che non avevano i numeri per entrare nel mercato ed adesso lo sono.
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?

      Sti processori cinesi mi danno l'idea di
      processori che dopo 3 mesi di funzionamento
      iniziano a squagliarsi.se avessimo noi un quarto della tecnologiache hanno questi con le loro cpu che secondote si squagliano, ci sentiremmo tutti deileonardo da norcia: certo, se ti va per sbavareper l'ultimo intel da 1200 dollari, sono affarituoi da feticista puro che non interessano ormaipiu nessuno
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?
      - Scritto da:
      io da quando ho memoria gli apparecchi migliori
      sono sempre stati quelli che ho pagato di
      più.
      Walkman di basso costo, televisori, radio e tanta
      altra roba, anche non elettronica, mi è sempre
      durata Santo Stefano e
      Natale.La pensavo anche io come te, facendo le giuste distinzioni tra varie classi di prodotti ho imparato che:se il prodotto bello e curato costa 100e il prodotto brutto e schifoso costa 10anche se il prodotto schifoso si rompe subito posso sempre prendermene 10 e comunque sarò a pari, avrò sempre un prodotto nuovo e otterrò gli stessi benefici.Inoltre magari il prodotto che costa 100 si rompe e allora ti mangi le mani.
      Sarà cara ma preferisco marche come Sony,
      Samsung,
      LG.
      Sti processori cinesi mi danno l'idea di
      processori che dopo 3 mesi di funzionamento
      iniziano a
      squagliarsi.a me invece danno l'idea di essere ancora troppo poco potenti
      • Anonimo scrive:
        Re: ma ci sarà da fidarsi?

        a me invece danno l'idea
        di essere ancora troppo
        poco potentiforse, se li paragoni a un dual core intelsono lenti, ma ti assicuro che la demodello scatolino media center con linuxuscita al tempo della fiera di hannovercon questa cpu era molto velocesono pur sempre dei 64 bit a 1ghzpoi dipende cosa ci fai: come computeraziendale, postazione internet, etc,VA ANCHE TROPPO BENEse vuoi fare 3d e movie editing avràdei limiti
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci sarà da fidarsi?
          - Scritto da:

          a me invece danno l'idea

          di essere ancora troppo

          poco potenti

          forse, se li paragoni a un dual core intel
          sono lenti, ma ti assicuro che la demo
          dello scatolino media center con linux
          uscita al tempo della fiera di hannover
          con questa cpu era molto veloce

          sono pur sempre dei 64 bit a 1ghz

          poi dipende cosa ci fai: come computer
          aziendale, postazione internet, etc,
          VA ANCHE TROPPO BENE

          se vuoi fare 3d e movie editing avrà
          dei limitiImpara a nonpremere INVIOognivolta che vuoiterminareuna rigalo fa inautomatico!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma ci sarà da fidarsi?
          Bè... se hanno copiato l'R10k... che a 195MHz va come un P3 800...FEz
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?

      Sarà cara ma preferisco marche come Sony,
      Samsung,
      LG.
      Sti processori cinesi mi danno l'idea di
      processori che dopo 3 mesi di funzionamento
      iniziano a
      squagliarsi.Dopo pensi che Sony produca la sua roba? Prova a guardare sul fondo...
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?

      Sarà cara ma preferisco
      marche come Sony, Samsung, LG.che notoriamente non produconouna cippa in cina, ma in brianza,a casalecchio di reno e a cocomarodi focomorto
    • Anonimo scrive:
      Re: ma ci sarà da fidarsi?
      - Scritto da:
      io da quando ho memoria gli apparecchi migliori
      sono sempre stati quelli che ho pagato di
      più.
      Walkman di basso costo, televisori, radio e tanta
      altra roba, anche non elettronica, mi è sempre
      durata Santo Stefano e
      Natale.
      Sarà cara ma preferisco marche come Sony,
      Samsung,
      LG.
      Sti processori cinesi mi danno l'idea di
      processori che dopo 3 mesi di funzionamento
      iniziano a
      squagliarsi.non sempre....un portatile Compaq pagato 1800 è durato 6 mesi, dopo si è bruciata la CPU (Athlon), s'è rotto l'hard disk 2 mesi dopo e il sistema di ricarica della batteria si è fritto la settimana seguente.....questo per dire che non sempre ciò che costa è migliore
  • Anonimo scrive:
    Il mondo cambia
    Segnatevi nei bookmark questa notizia, miei cari sostenitori del dragasaccocce e delle sue vettovaglie.PC a costi bassissimi, con linux installato e anche sufficientemente potenti per i normali utilizzi.Aspettate che questi apparecchi raggiungano i supermarket odierni e ne vedremo delle belle, sempre che qualche geniaccio non decida di bloccarli alla dogana.Forza Cina, è l'ultima speranza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo cambia


      Forza Cina, è l'ultima speranza. :| :|
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo cambia

      Forza Cina, è l'ultima speranza.io ti manderai a te in Cina, ma non nelle belle metropoli per gli stranieri, ma nelle belle fabbriche dove hai trattamento completo: lavoro, mensa, casa.Io qui a Roma vedo invasioni di Africani, Polacchi e Cinesi ma stranamente vedo pochi Americani, Tedeschi, Inglesi e Giapponesi che al contrario quasi sempre girano per il colosseo con macchine fotografiche e guide della città. Sicuri che la Cina sia veramente questo paradiso?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il mondo cambia
        - Scritto da:

        Forza Cina, è l'ultima speranza.
        io ti manderai a te in Cina, ma non nelle belle
        metropoli per gli stranieri, ma nelle belle
        fabbriche dove hai trattamento completo: lavoro,
        mensa,
        casa.tu ci sei mai stato?io lavoro per un'azienda italiana che ha sedi in Cina e Brasile oltre ad altri stati dell'Est...non credere che in Brasile se la passino meglioil problema della Cina e' che molti la vorrebbero solo come "fabbrica" per "l'occidente", qualsiasi altra loro iniziativa inprenditoriale spaventa tutti
        • Anonimo scrive:
          Re: Il mondo cambia
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Forza Cina, è l'ultima speranza.

          io ti manderai a te in Cina, ma non nelle belle

          metropoli per gli stranieri, ma nelle belle

          fabbriche dove hai trattamento completo: lavoro,

          mensa,

          casa.


          tu ci sei mai stato?
          io lavoro per un'azienda italiana che ha sedi in
          Cina e Brasile oltre ad altri stati
          dell'Est...
          non credere che in Brasile se la passino meglio

          il problema della Cina e' che molti la vorrebbero
          solo come "fabbrica" per "l'occidente", qualsiasi
          altra loro iniziativa inprenditoriale spaventa
          tutti
          ma non dire farloccate, se anche fosse vero ti manderebbero a Shangai. Ed anche nelle fabbriche, quando arrivano gli stranieri in visita fanno sparire i bambini e mettono tutto in ordineio lavoro per una azienda che ha contatti con la Cina ed il mio capo va li. Mi fido più di lui
          • Anonimo scrive:
            Re: Il mondo cambia

            ma non dire farloccate,
            se anche fosse vero ti manderebbero a Shangai. Ed
            anche nelle fabbriche, quando arrivano gli
            stranieri in visita fanno sparire i bambini e
            mettono tutto in
            ordine
            io lavoro per una azienda che ha contatti con la
            Cina ed il mio capo va li.

            Mi fido più di luiHai ragione, noi neppure ci vergogniamo e i polacchi, le loro mogli e i loro bambini nonli nascondiamo, li sfruttiamo apertamente comebestie, per non parlare dei pomodorai nordafricanie' proprio come dici te, anche di fronte ai turisti continuiamo a sparare nei vicoli,anche se ne crepa uno per sbaglio, o, seresta vivo e vede che viene ammazzata una bambina, per sbaglioche ci frega ? noi siamo piu onesti e lofacciamo alla luce del sole, che tutti lovedano e lo sappiano e al bando le ipocrisie:dovrebbero imparare da noi questi incivili
      • Enzo4510 scrive:
        Re: Il mondo cambia
        - Scritto da:
        Io qui a Roma vedo invasioni di Africani,
        Polacchi e Cinesi ma stranamente vedo pochi
        Americani, Tedeschi, Inglesi e Giapponesi che al
        contrario quasi sempre girano per il colosseo con
        macchine fotografiche e guide della città.

        Sicuri che la Cina sia veramente questo paradiso?Certo che non è un paradiso _oggi_.Ma forse non hai capito che la notizia su cui stiamo discutendo è la prova che la cina sarà un paradiso _domani_.Domani, vedrai arrivare anche i turisti cinesi con le machine fotografica a visitare le nostre città, e se non muoviamo il culo anche imprenditori cinesi a cercare manodopera a basso costo....
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mondo cambia
      - Scritto da:
      Segnatevi nei bookmark questa notizia, miei cari
      sostenitori del dragasaccocce e delle sue
      vettovaglie.

      PC a costi bassissimi, con linux installato e
      anche sufficientemente potenti per i normali
      utilizzi.

      Aspettate che questi apparecchi raggiungano i
      supermarket odierni e ne vedremo delle belle,
      sempre che qualche geniaccio non decida di
      bloccarli alla
      dogana.

      Forza Cina, è l'ultima speranza.Io spero, ma credo sia una speranza vana, che questi PC "tutto incluso" non siano imbottiti di sistemi di controllo peggiori di TC. Un'occasione così ghiotta per conquistare la fiducia di governi, aziende e consumatori e al contempo di spiarli da un punto di vista privilegiato non capita tutti i giorni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il mondo cambia

        Io spero, ma credo sia una speranza vana, che
        questi PC "tutto incluso" non siano imbottiti di
        sistemi di controllo peggiori di TC. Un'occasione
        così ghiotta per conquistare la fiducia di
        governi, aziende e consumatori e al contempo di
        spiarli da un punto di vista privilegiato non
        capita tutti i giorni.Non contarci: è impossibile essere piu controllati di quanto non siamo usando il software piu diffuso, è impensabile che possano spiarci di piu che con cose che avremo dappertutto come il tcpaqualsiasi cosa è comunque al confronto una zaffata di aglio di libertà, oltre che un enorme risparmio
Chiudi i commenti