Il Padrino dello spam finisce in galera

Ha guadagnato milioni con le sue truffe a base di ingegneria sociale, titoli azionari gonfiati e posta spazzatura. Pagherà con gli interessi in una prigione federale USA

Roma – La carriera truffaldina di Alan Ralsky, il “Padrino” dello spam made-in-USA, si conclude nel più classico dei modi: vale a dire in galera. Il 64enne di West Bloomfield, Michigan, si è negli anni conquistato la fama di spammer prolifico e borioso , capace di vantarsi degli introiti derivanti dai suoi affari telematici mentre contribuiva a mandare in bolletta ignari investitori per mezzo di posta spazzatura.

Ralsky e la sua “gang”, composta di una decina di membri, hanno guadagnato milioni spedendo innumerevoli mail di spam e convincendo ignari netizen ad acquistare titoli dal valore inesistente per farne crescere le quotazioni, incassando il bottino derivante dalla vendita e lasciando i compratori a bollire nel proprio brodo una volta che i titoli gonfiati tornavano al loro valore originario.

Una truffa così ben oliata e pubblicizzata senza veli dallo stesso autore ha naturalmente allertato l’FBI e le altre agenzie investigative federali USA, che all’inizio dello scorso anno hanno incriminato ufficialmente Ralsky e i suoi collaboratori con 41 capi d’imputazione incluse truffa telematica e violazione del CAN SPAM Act .

Sulle prime Ralsky aveva provato a rispondere alla mossa delle autorità alla sua maniera, facendosi cioè beffe delle imputazioni e dicendosi convinto di poter vincere la battaglia in tribunale. Ma le cose sono andate diversamente da quanto inizialmente previsto dallo spammer, che si è prima dichiarato colpevole dei reati ascrittigli ed è stato infine condannato dal tribunale USA.

Il Dipartimento di Giustizia comunica infatti che Ralsky, il Padrino dello spam, è stato condannato per cospirazione in truffa telematica, frode postale e violazione del CAN Spam Act , la stessa legge che lo spammer diceva di non temere neanche un po’. La condanna include un periodo detentivo di 51 mesi da passare nella prigione federale del Michigan, con condanne più lievi per il figlio adottivo (40 mesi di prigione), How Wai John Hui di Hong Kong, il “botnet master” californiano John S. Brown e gli altri complici della “Alan Ralsky connection”.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pomo scrive:
    E in Germania?
    http://www.pearc.de/Alla faccia dell'EULA di Apple, che pare non valere da quelle parti.
    • DarkOne scrive:
      Re: E in Germania?
      - Scritto da: pomo
      http://www.pearc.de/

      Alla faccia dell'EULA di Apple, che pare non
      valere da quelle
      parti.Certo che i prezzi sono veramente esagerati...per 700 euro di modello base mi compro l'imac a 1000 euro, almeno ho anche un display da paura e senza un cascione in giro per casa.Mah.
  • LuNa scrive:
    ma che danni !!!!!
    Apple guadagna miliardi su miliardise anche PsyStar vende qualche clone, fa lo stesso effetto di una goccia in un mare infinito, in'oltre quei mac os x sono comprati, mica masterizzati.bah. bah. bah e ancora bah
    • ruppolo scrive:
      Re: ma che danni !!!!!
      Il danno è di immagine: un Mac è un computer di alta qualità. Se OS X viene messo in un bandone da quattro soldi, l'utente associa OS X a un computer di bassa qualità, di quelli in cui si rompe addirittura l'alimentatore.
      • LuNa scrive:
        Re: ma che danni !!!!!
        guarda, l'unica cosa che psystar sta facendo di male è violare l'eula. il danno di immagine sinceramente non ce lo vedo proprio.inoltre, non imitano i pc mac, ma ci caricano un sistema operativo sopra.anche il mio cane e la mia gatta :D sanno che un computer apple è quello figoso con la mela su. e per finire, andare a chiedere 2 milioni a una società con un utile di 50000, è il classico "XXXXXX fuori dal bulacco". pensa... 50000, e psystar non vende solo cloni apple ma anche pc windows e mi sa pure linux.ergo .. se ha venduto 100 "mac" è già tanto. cosa vuoi che danneggi ???
        • Sgabbio scrive:
          Re: ma che danni !!!!!
          Per installare OSX su HW non prodotto da apple, devi "Imitare" la configurazione HD presente in un mac, sopratutto se usi quegli oggetti che mettono EFI nel tuo pc.
          • LuNa scrive:
            Re: ma che danni !!!!!
            mi sa che sono duro di comprendonio. cosa c'entra l'hack che devi fare per mettere os x su un normale pc con il mio post ? :)
        • Liosandro scrive:
          Re: ma che danni !!!!!
          - Scritto da: LuNa
          guarda, l'unica cosa che psystar sta facendo di
          male è violare l'eula. il danno di immagine
          sinceramente non ce lo vedo
          proprio.
          inoltre, non imitano i pc mac, ma ci caricano un
          sistema operativo
          sopra.
          anche il mio cane e la mia gatta :D sanno che un
          computer apple è quello figoso con la mela su.

          e per finire, andare a chiedere 2 milioni a una
          società con un utile di 50000, è il classico
          "XXXXXX fuori dal bulacco". pensa... 50000, e
          psystar non vende solo cloni apple ma anche pc
          windows e mi sa pure
          linux.
          ergo .. se ha venduto 100 "mac" è già tanto. cosa
          vuoi che danneggi
          ???Stai perdendo di vista alcune cose.Da quando in qua una società che perde più di quanto guadagna, i cui asset sono valutati in totale 50.000 dollari, può permettersi avvocati costosissimi per aggredire un gigante dell'informatica mondiale?Nah, come molti hanno già affermato e come si sono domandati tutti: chi c'è veramente dietro a Psystar?
          • LuNa scrive:
            Re: ma che danni !!!!!
            veramente "l'aggredito" se così lo vogliamo definire, è psystar, non apple.ovviamente Apple ha ragionissima (e ci mancherebbe !) quello che intendo dire è che secondo me, visto il confronto (apple VS psystar aka davide VS golia) e visti i "danni d'immagine" che IMHO ritengo inesistenti, è una vittoria di pirro !
          • Liosandro scrive:
            Re: ma che danni !!!!!
            - Scritto da: LuNa
            veramente "l'aggredito" se così lo vogliamo
            definire, è psystar, non
            apple.
            ovviamente Apple ha ragionissima (e ci
            mancherebbe !) quello che intendo dire è che
            secondo me, visto il confronto (apple VS psystar
            aka davide VS golia) e visti i "danni d'immagine"
            che IMHO ritengo inesistenti, è una vittoria di
            pirro
            !Non hai letto bene la mia domanda...
          • bibop scrive:
            Re: ma che danni !!!!!
            quindi se apple ha "ragionissima" l'aggredito e' psystar nn si puo' essere l'offendente e allo steso tempo l'aggredito...
  • Certo certo scrive:
    La nostra reputazione!?
    "anche se Psystar potesse pagare, i danni che ha causato al nostro marchio e alla nostra reputazione sono assolutamente non quantificabili" Nel senso che la reputazione se la vogliono rovinare da soli? :Comunque fanno bene. Finchè trovano i pirlotti che comprano il pc rimarchiato mela e che, se si vedono negata l'assistenza perchè fumatori, per ripicca comprano un altro pc rimarchiato mela nuovo di pacca, questi hanno il business assicurato. Ormai non importa fare buoni prodotti e fornire un supporto all'altezza di quanto si va professando in giro. L'importante è vendere ...[img]http://files.splinder.com/7fe33bd87c98e0353cbcf7e6117bdefb.jpeg[/img]
  • nome cogniome scrive:
    Quali danni?
    Come se ogni computer con su Mac OS venduto dalla Psystar fosse uno in meno venduto dalla Apple. Non è così. Anzi, direi che se qualcuno compra un Open PC (come li chiamano loro) è perché, per chissà quali motivi, non avrebbe mai comprato un Mac. Quindi sono soldi in più per Apple.In quanto ai danni d'immagine... boh, sarà.
    • lellykelly scrive:
      Re: Quali danni?
      è un potenziale mancato guadagno, quindi un danno, come una cattiva pubblicità.ma la pubblicità comparativa negli usa è legale, violare le licenze d'uso no.
      • mago otelma scrive:
        Re: Quali danni?
        - Scritto da: lellykelly
        è un potenziale mancato guadagno, quindi un
        danno, come una cattiva
        pubblicità.Si anche perche' se un manina-corta si compra un clone e poi questo inizia a crashare in continuazione, pensera' che il software apple non e' cosi infallibile come dicono tutti e non comprera' mai un mac originale.
        • lellykelly scrive:
          Re: Quali danni?
          dipende da dove sta il problema, se nell'assemblato o in macosx...
          • p4bl0 scrive:
            Re: Quali danni?
            no, dipende da dove l'utente pensa che sia il problema
          • Certo Certo scrive:
            Re: Quali danni?
            Il problema, nel mio caso, sta nell'HW Apple, e non in OSX!Ho l'ultimo iMac... A volte non si avvia... rimane impallato all'avvio con una bella schermata bianca...Pure il mio iPod Nano, incapace di gestire MP3 della durata
          • lellykelly scrive:
            Re: Quali danni?
            non tutte le ciambelle escono col buco?capita
          • soulista scrive:
            Re: Quali danni?
            - Scritto da: lellykelly
            non tutte le ciambelle escono col buco?

            capitae guarda il caso, finiscono tutte e lui.
          • Liosandro scrive:
            Re: Quali danni?
            - Scritto da: Certo Certo
            Il problema, nel mio caso, sta nell'HW Apple, e
            non in
            OSX!
            Ho l'ultimo iMac... A volte non si avvia...
            rimane impallato all'avvio con una bella
            schermata
            bianca...
            Pure il mio iPod Nano, incapace di gestire MP3
            della durata di un corso di lingua) che va resettato una volta
            al
            mese...?
            Secondo voi cosa dovrei pensare? Che Apple fa dei
            buoni
            prodotti?Io ho una ferrari fatta su misura.
          • certocerto scrive:
            Re: Quali danni?
            certo. Tutte a te.Cmbia mestiere
          • bibop scrive:
            Re: Quali danni?
            e io un Cray MTA-2 su cui cuocio le uova di struzzo tibetano e le braciole di poiana assassina nana
          • Certo certo scrive:
            Re: Quali danni?
            - Scritto da: Certo Certo
            Il problema, nel mio caso, sta nell'HW Apple, e
            non in
            OSX!
            Ho l'ultimo iMac... A volte non si avvia...
            rimane impallato all'avvio con una bella
            schermata
            bianca...
            Pure il mio iPod Nano, incapace di gestire MP3
            della durata di un corso di lingua) che va resettato una volta
            al
            mese...?
            Secondo voi cosa dovrei pensare? Che Apple fa dei
            buoni
            prodotti?No. Però mi hai rubato il nick! E questo non è mica ... beeellooo.
          • pietro scrive:
            Re: Quali danni?
            - Scritto da: nome cogniome
            Come se ogni computer con su Mac OS venduto dalla
            Psystar fosse uno in meno venduto dalla Apple.
            Non è così. Anzi, direi che se qualcuno compra un
            Open PC (come li chiamano loro) è perché, per
            chissà quali motivi, non avrebbe mai comprato un
            Mac. Quindi sono soldi in più per
            Apple.
            In quanto ai danni d'immagine... boh, sarà.è un danno in prospettiva, se il tribunale lo avesse trovato legale a Psystar sarebbero seguite decine di altre società e una situazione simile potrebbe addirittura essere fatale per Apple
            • Enry scrive:
              Re: Quali danni?
              e come mai non è fatale per Windows?Enry
              • bibop scrive:
                Re: Quali danni?
                perche' apple vende computer e il suo fatturato e' su quello e windows e' un programma venduto da una azienda che nn vende computer??nn so se meravigliarmi dell'ingenuita' o della trollosita'
              • pietro scrive:
                Re: Quali danni?
                - Scritto da: Enry
                e come mai non è fatale per Windows?

                EnryMicrosoft non ha mai costruito un computer in vita sua, o forse dici che apple dovrebbe smattere di costruire computer e dedicarsi ai sistemi operativi?Se costretta dagli eventi potrebbe anche farlo ma non aspettari di poter comprare l'OS a 129 $ in quel caso, i margini sarebbero analoghi a quelli che hanno ora sulle macchine se ora un mac lo paghi 1200 euro e un pc assemblato lo trovi per 400 ecco l'OS potrebbero vendertelo a 800.
                • Sgabbio scrive:
                  Re: Quali danni?
                  Nemmeno microsoft lo vende a 800 Seven...
                • pietro scrive:
                  Re: Quali danni?
                  - Scritto da: Sgabbio
                  Nemmeno microsoft lo vende a 800 Seven...era un esempiocomunque cosa vuol dire, Apple da sempre pone la qualità dei suoi prodotti al di sopra della media, quindi se lo vuoi lo paghi se no compri altro, è solo un problema di mercato.
          • mago otelma scrive:
            Re: Quali danni?
            - Scritto da: nome cogniome
            Come se ogni computer con su Mac OS venduto dalla
            Psystar fosse uno in meno venduto dalla Apple.e mo' rigiriamo la solita solfa del p2p anche per apple?ma chi cacchio ve le da' ste statistiche? se non ci fosse da scaricare il nuovo Call of duty piratato.. vorrei vedere se la gente non correrebbe a comprarlo originale.
          • angros scrive:
            Fanno bene a bloccarli
            La Psystar aveva fatto una scelta sbagliata, secondo me, vincolandosi agli standard ed alle specifiche Apple: basta che Apple faccia qualche cambiamento, e cosa succede? I tuoi computer non sono più compatibili, e dovrai spiegarlo ad un mucchio di clienti insoddisfatti (basti pensare al cambio di proXXXXXre: che fai, cambi tutta la tua linea di produzione per star dietro ad Apple?)E' lo stesso problema del software piratato: sul momento funziona, ma poi esce l' aggiornamento, tu lo scarichi sul programma craccato, e si blocca tutto.La Apple avrebbe fatto meglio a bloccare tutta la storia fin dall' inizio, con un bel "cease and desist", così nessuno avrebbe avuto danni da risarcire o problemi di immagine.Oltre tutto, il sistema operativo OSX è basato su FreeBSD, il motore del browser è software libero... ci voleva tanto a mettere un sistema operativo simile a OSX, ma indipendente? Avrebbero fatto un computer quasi uguale (certo, senza il logo della mela sullo schermo, ma potevano metterci il loro), ancora più economico (nessun bisogno di comprare OSX) e perfettamente legale (oltre che indipendente dalle scelte Apple)
            • lellykelly scrive:
              Re: Fanno bene a bloccarli
              non si riesce a fare un linux user friendly e vuoi replicare macosx??
              • angros scrive:
                Re: Fanno bene a bloccarli
                linux è abbastanza user friendly, spesso è solo l' installazione che è un po' ostica, ma se lo fornisci preinstallato (tra l' altro, sui computer assemblati da te) non c' è questo problema.
                • lellykelly scrive:
                  Re: Fanno bene a bloccarli
                  se per abbastanza intendi che bisogna ricorrere frequentemente al terminale per ottenere quello che gli os concorrenti hanno, non mi sembra che la definizione "user friendly" sia adatta a linux.
                  • angros scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    Una volta installato e configurato, non hai nessun bisogno di usare il terminale, per le operazioni "normali".Certo, se vuoi metterti a programmare in C, magari il terminale ti serve, ma se sai usare il C sai anche usare il terminale (e comunque, l' utente normale non sa nemmeno cos' è il C)Ti dico, è da un po' che uso linux, e posso usarlo tranquillamente senza toccare il terminale.
                  • MeX scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    - Scritto da: angros
                    Una volta installato e configuratosi ma qui sei giá in contraddizione
                  • angros scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    Perchè, scusa? Dove mi contraddico?E comunque, non è mica obbligatorio che sia l' utente a fare questo lavoro: l' utente medio di Windows si installa il sistema da solo o compra il PC con tutto già installato?L' utente medio mac si installa OSX da solo? (sto parlando di installazione da zero, non di aggiornamento ad una versione nuova)
                  • MeX scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    il discorso é uno solo:1. é facile da usare PUNTO2. richiede alcuni passaggi non da neofitaCome giustamente dici Windows e OSX sono preinstallati.Windows peró dopo 30 giorni inizia a martellarti con licenze di antivirus da aggiornare e altre amenitá, OSX no.Linux non lo si trova preinstallato, il supporto driver é limitato (non in assoluto ma rispetto la concorrenza), recuperare software é relativamente facile con apt-get se sai esattamente cosa cercare, dal web invece é una selva di tar-gz e repositori poco "intuitivi"Molte cose non sono limiti o colpe di Linux (installazione e drivers per esempio) peró sono dei dati di fatto, che di fatto, non rendono Linux ancora un prodotto "facile" come Win od OSX
                • FUFUFUFUFU scrive:
                  Re: Fanno bene a bloccarli
                  Ostica hahahahahahaha, ma cos'è trent'anni che non installi una distribuzione?? Ubuntu se sai inserire il cd, sai installarla!
                  • angros scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    Con Ubuntu, se installi con Wubi è facilissimo (più facile che installare un videogioco per Windows); se però fai l' installazione completa, magari un utente inesperto non sa cosa sono le partizioni e si fa prendere dal panico (soprattutto un utente Mac, abituato a trovarsi tutto pronto all' uso da subito).Se però fornisci un sistema preinstallato, e verifichi già di avere tutto l' hardware compatibile, poi il sistema è facilissimo da usare, più di Windows, e forse anche più di OSX (dal momento che non esistono problemi con applicazioni che hanno un periodo di prova gratuita, o con le modalità di pagamento/licenza/attivazione per scaricare un programma)
                  • Cryon scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    - Scritto da: angros
                    se però fai l' installazione completa,
                    magari un utente inesperto non sa cosa sono le
                    partizioni e si fa prendere dal panicosuccede la stessa cosa se installi windows :)
                  • MeX scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    - Scritto da: angros
                    Con Ubuntu, se installi con Wubi è facilissimo
                    (più facile che installare un videogioco per
                    Windows); se però fai l' installazione completa,
                    magari un utente inesperto non sa cosa sono le
                    partizioni e si fa prendere dal panicose, se, partizioni mmmmmm
                    (soprattutto un utente Mac, abituato a trovarsi
                    tutto pronto all' uso da
                    subito).esattamente! e se vuole partizionare il disoc e installare Windows lo fa con un paio di click su BootCamp
                    Se però fornisci un sistema preinstallato, e
                    verifichi già di avere tutto l' hardware
                    compatibile , poi il sistema è facilissimo da
                    usare, più di Windows, e forse anche più di OSXFAIL
                    (dal momento che non esistono problemi con
                    applicazioni che hanno un periodo di prova
                    gratuita, o con le modalità di
                    pagamento/licenza/attivazione per scaricare un
                    programma)nemmeno con OSX infatti
                  • angros scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    Quindi (per tornare all' argomento del thread) secondo te per la Psystar ha fatto bene ad installare illegalmente OSX, piuttosto che installare legalmente un altro sistema?
                  • MeX scrive:
                    Re: Fanno bene a bloccarli
                    ovvio che no, guarda un po'le conseguenze...
              • LuNa scrive:
                Re: Fanno bene a bloccarli
                non si vuole, non "non si riesce", cè una differenza abissale !
          • Michele Montanari scrive:
            Apple monopolista???
            I danni della pirateria a Microsoft sono stati *realmente* incalcolabili.Quelli di apple sono semplicemente quantificabili con una moltiplicazione:numero delle unità vendute da Psystar per media ponderata in base ai volumi dei prezzi dei prodotti Apple analoghi.E per assurdo, più che di mancati ricavi bisognerebbe parlare di mancati profitti...
            • lol scrive:
              Re: Apple monopolista???

              I danni della pirateria a Microsoft sono stati
              *realmente*
              incalcolabili.è plausibile pensare che siano intorno alla radice quadrata dei guadagni che la pirateria gli ha portato
            • Thescare scrive:
              Re: Apple monopolista???
              Danni causati dalla pirateria a Microsoft? Che cosa sono? La dose in omaggio per creare dipendenza?
          • lellykelly scrive:
            i danni no
            quali?...ma la chiusura si!
            • damage92 scrive:
              Re: i danni no
              Il danno potrebbe stare nel motivo per cui MacOs non viene venduto per PC (ma è una mia conclusione): se te vedi MacOs su un Mac, magari ti fa una buona impressione perché funziona bene (sul Mac)... se lo vedi su un pc, e magari in quel momento si blocca o altro (e sarebbe normalissimo su un pc!), ti farebbe una cattiva impressione. Pensa a quanto la pubblicità e il passaparola vale oggi...Comunque è solo una mia riflessione, inoltre penso che gli avvocati si attacchino a qualsiasi cosa, pure se non è proprio vera, anche solo per fare "scena".
              • bibop scrive:
                Re: i danni no
                non e' normale che un sistema operativo si blocchi...osx su hardware generico con gli opportuni kext e un file dsdt decente e' stabile quanto su un macintosh di apple... e' l'esperienza utente complessiva che manca... l' "installazione e manutenzione" di un hackintosh e' ai livelli se non peggio di una installazione linux... ma la storia del blocchi e' un'altro discorso.. apple vende computer nn e' microsoft
Chiudi i commenti