Il Paradosso del Pirata

La Gazzetta del Pirata vittima di pirateria anche se viene diffusa e distribuita del tutto gratuitamente. Gira in una compilation di programmi e contenuti spacciata nelle bancarelle del napoletano. La reazione della Gazzetta

Napoli – “La Gazzetta del Pirata, da che è nata, ha sempre cercato di portare all’attenzione dei suoi lettori il punto di vista di quelli che il mondo dell’informazione chiama Pirati . Proprio per la sua natura e per gli argomenti di cui tratta, il nostro giornale è esposto a quello che si può definire il paradosso del pirata . Questo strano fenomeno altro non è che una produzione piratata di un prodotto che tratta la pirateria.

Ebbene sì, il nostro giornale ha subito la sua prima pubblicazione illegale . Abbiamo saputo che il numero di settembre 2006 de La Gazzetta del Pirata sarrebbe stato inserito in una compilation di programmi e file di diversa natura chiamata Torrent Italia vol. 21 che a quanto pare risulta essere venduta sulle bancarelle dei venditori ambulanti nel napoletano.

Di norma non avremmo nulla in contrario alla libera diffusione del nostro giornale che, come tutti sanno, viene diffuso già gratuitamente su internet sfruttando tutti i principali canali di condivisione file, ma in questo caso è doveroso fare alcune precisazioni e prendere quindi le dovute distanze da quanto successo.

La Gazzetta del Pirata viene distribuita con licenza Creative Commons , in pratica la redazione della gazzetta ha sì deciso che la diffusione del giornale e dei nostri articoli debba essere libera, gratuita e senza barriere di sorta, ma tali licenze impediscono a chicchessia lo sfruttamento economico derivante dalla distribuzione dei nostri prodotti editoriali. Pertanto chiunque stia vendendo il nostro giornale sta commettendo un vero e proprio abuso.

In queste ore la redazione sta portando avanti degli accertamenti atti a controllare sia la reale esistenza di tale compilation sia l’effettiva messa in vendita; se così dovesse risultare valuteremo l’ipotesi di provvedere in termini legali a chiarire quanto accaduto, questo non tanto per tutelare il nome del giornale, ma per tutelare i nostri potenziali lettori, i quali si ritroverebbero ad acquistare un prodotto che potrebbero, senza alcuna difficoltà, reperire gratuitamente dalla rete.

La cover In effetti ciò che risulta maggiormente complicato è proprio l’accertarsi che tale prodotto sia effettivamente messo in commercio perché non basta uscire per strada e vedere se l’ambulante sotto casa vende la compilation, il tutto senza considerare che la cover, del DVD o CD che sia (qui a lato) contiene un elemento di forte sospetto. Infatti mentre tutti i nomi dei programmi inseriti nella compilation iniziano per lettera maiuscola La Gazzetta del pirata risulterebbe (il condizionale diventa sempre più di obbligo) essere l’unico titolo sulla cover scritto con lettera minuscola. Strana coincidenza o clamorosa dimenticanza?

A ben pensarci prendere le distanze da quanto accaduto non dovrebbe nemmeno essere necessario, ma ultimamente il vento della polemica imperversa furiosamente sul burrascoso mare dei Pirati italiani, e qualcuno ha voluto stupidamente insinuare che la redazione della gazzetta fosse in qualche modo complice di chi vende tali compilation ma, a meno che non si voglia ritenere parimenti complici anche le società produttrici di programmi quali Ahead Nero, Alcohol, Encarta 2007 e di tantissimi altri programmi e file che ci fanno compagnia in questa piccola disavventura, tali insinuazioni risultano essere il frutto di menti perverse che amano il gusto della polemica fine a se stessa.

Senza volersi stare a giustificare, voglio ricordare che il giornale si basa sulla passione dei suoi redattori, articolisti, correttori, impaginatori e di tutti coloro che collaborano al nostro giornale e trova nei suoi direttori la forza trainate. Se qualcuno del suo staff avesse voluto sfruttare economicamente La Gazzetta del pirata avrebbe potuto farlo sfruttando in mille modi diversi proprio quella che risulta essere la quasi esclusiva fonte di distribuzione del giornale: internet.

Ma questo non avviene perché è la passione, è il piacere di informarsi e di informare, di condividere le nostre conoscenze con chi vuole leggerci, che ogni mese fa uscire (non senza mille problemi) la gazzetta. Naturalmente chiunque abbia da aggiungere qualche cosa a quanto detto, o desideri avere diritto di replica potrà farlo direttamente sul nostro forum o sul numero del prossimo mese del giornale scrivendo una e-mail a nospam-redazione@lagazzettadelpirata.net.

P.S. se questo articolo lo state leggendo perché lo avete acquistato su una bancarella allora ve lo ripeto: SIETE STATI TRUFFATI!!

Lo Staff e la Redazione della Gazzetta del Pirata

UPDATE
Aggiorniamo la discussione mettendo il punto a questa storia dato che siamo al momento certi di poterla chiudere come è giusto che sia, non senza dare prima le giuste spiegazioni ai nostri lettori.
Abbiamo appurato che la compilation di cui si parla esiste, non è stato facile trovarla ma grazie alla collaborazione di alcuni utenti l’abbiamo trovata in vendita a 10 euri.

Sulla compilation composta da 2 DVD oltre ai programmi elencati in copertina esistono anche link ad articoli riguardanti la pirateria come ad esempio quello sul blog di Beppe Grillo, ed altre cose che non stiamo qui a raccontarvi.

Il file della gazzetta è presente e risulta essere vero se non fosse per il fatto che non è stato fatto esplicito riferimento alla Licenza Creative Commons e quindi non potrebbe trovarsi su quel DVD, stesso discorso vale per il resto dei file contenuti e di libera diffusione.

Al momento il materiale è stato consegnato ai responsabili che si occuperanno di prendere i provvedimenti del caso, nel momento in cui ce ne sia bisogno, ma a parte questo vorremmo ricordare a tutti quelli che leggeranno questo post, che vi stanno truffando.

Vi stanno vendendo una cosa che contiene dei file e dei link a siti perfettamente legali e che una semplice ricerca con Google vi potrebbe far avere gratis e in 2 secondi, quindi se non volete passare per stolti non comprate quella compilation, né altre con lo stesso nome che potreste trovare in giro, stanno rubando i vostri soldi e la vostra intelligenza.

Con questo concludiamo qui lo spiacevole episodio, rammentando a tutti, qualora ce ne fosse ancora bisogno, che noi ci dissociamo completamente da quanto accaduto, e ringraziando gli utenti che ci sono stati di aiuto a chiarire questo avvenimento.
Buona navigazione e buona lettura dallo Staff e dalla Redazione della Gazzetta Del Pirata… quella vera.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Come funziona?
    Qualcuno mi sa spiegare come funziona? Oltre ad avere il dispositivo mobile per ricevere la tv digitale DVB-H, è comunque necessario essere connessi ad internet? se sì, con un normale collegamento UMTS/GPRS quanto costerebbe?Grazie!
Chiudi i commenti