Il PCI-X debutta su un server Compaq

Compaq lancia il primo server in grado di avvalersi della nuova tecnologia di bus PCI-X, erede ufficiale dell'attuale PCI


Milano – Dopo l’annuncio dello scorso dicembre relativo ai prototipi , Compaq presenta ora il primo server totalmente compatibile con la tecnologia di Input/Output ad alta velocità PCI-X, l’erede ufficiale dell’attuale bus PCI .

Il nuovo server, il ProLiant DL760, è uno dei due nuovi modelli di server a 8 vie dotati di processori Pentium III Xeon che caratterizzeranno d’ora in avanti le linee di sistemi ProLiant ML e DL. Il nuovo ProLiant ML750 rappresenta l’evoluzione tecnologica del ProLiant 8000, mentre il successore del modello ProLiant 8500 verrà commercializzato con la denominazione ProLiant DL760. Entrambi i server saranno inizialmente disponibili con processori Pentium III Xeon a 700 MHz, cui faranno seguito quelli con clock a 900 MHz quando disponibili sul mercato.

La tecnologia PCI-X, offerta agli utenti come standard nel server ProLiant DL760 e proposta come possibile upgrade agli attuali possessori di sistemi ProLiant 8500R, è stata sviluppata appositamente da Compaq per l’architettura chipset Profusion e viene offerta su licenza anche ad altri produttori. L’azienda sostiene che gli investimenti fatti in campo tecnologico a favore delle architetture Profusion e PCI-X a 64 bit garantiscono ai clienti le migliori prestazioni in presenza di tecnologie Gigabit Ethernet, Fibre Channel, Ultra3 SCSI o interconnessioni Cluster.

“PCI-X tutela efficacemente gli investimenti dei clienti grazie alla totale compatibilità con i sistemi PCI già esistenti e offrendo un percorso di migrazione tecnologico stabile e sicuro verso le architetture I/O standard di nuova generazione”, recita il comunicato stampa di Compaq. “La tecnologia PCI-X offre livelli di prestazioni e flessibilità tali da consentire alle aziende di utilizzare più bus PCI-X a diverse velocità assicurando prestazioni di punta e capacità di collegamento hot-plug anche negli ambienti di elaborazione più complessi”.

In passato Punto Informatico ha dedicato un approfondimento alla tecnologia PCI-X: ulteriori dettagli sono disponibili presso il sito di Compaq .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Scaricare MP3
    Ah, perché la HP ha intenzione di entrare nella "grande famigghia" del file-sharing? O pensano di farti pagare gli MP3 che potrai scaricare navigando sul loro portale in XML? O ti faranno ascoltare solo la musica "giusta"?Bleah...
  • Anonimo scrive:
    Poveri noi...
    .... tutto fuori che uno stereo....Se è un Pc, per contenere il prezzo, deve essere necessariamente dotato di una scheda sonora commerciale.... e la qualità audio, solitamente, è scarsa, e disturbata da interferenze, se pur piccole...Certo, siamo a livelli degli stereo da 400.000 ma con 2 cubi mi compro un bell'impiantino....
Chiudi i commenti