Il Pentium 4 sfonda la barriera dei 3 GHz

Debutta oggi il Pentium 4 a 3 GHz, un chip che, oltre a stabilire un nuovo primato in termini di megahertz, porta per la prima volta la tecnologia Hyper Threading sul mercato di massa. Giù il prezzo dei chip precedenti. AMD c'è ma arranca


Santa Clara (USA) – Oggi Intel lancerà il tanto anticipato Pentium 4 a 3,06 GHz, un chip che, secondo il chipmaker californiano, riveste un ruolo importante per almeno due ragioni: si tratta del primo processore a 3 GHz a raggiungere il mercato e del primo chip desktop di Intel ad integrare la tecnologia Hyper Threading (HT).

L’HT, fino ad oggi disponibile solo nei processori Xeon per server e workstation, fa sì che un singolo processore fisico venga visto dal sistema operativo come due processori logici: ognuno di essi è in grado di gestire i dati in arrivo da due diversi processi di esecuzione (thread), in modo simile – ha spiegato Intel – ad una persona che ascolta e risponde contemporaneamente a due telefonate. Questa tecnologia, secondo il chipmaker, è in grado di offrire un aumento del 25% delle prestazioni con diverse applicazioni business e consumer senza costi aggiuntivi.

Il colosso di Santa Clara sostiene che l’HT può notevolmente migliorare la risposta del sistema quando si utilizzano più applicazioni contemporaneamente: in questo caso il nuovo P4 è infatti in grado di gestire meglio i vari processi e consentire all’utente di lavorare senza rallentamenti anche quando in background si sta ad esempio facendo una scansione antivirus o codificando del video.

La tecnologia HT dà però il meglio di sé (un “meglio” che Intel per il momento non ha quantificato) in presenza di software ottimizzato, come Windows XP, l’ ultima versione di Photoshop e l’imminente piattaforma multimediale Windows Media Encoder 9 .

Come il suo predecessore a 2,8 GHz, anche il nuovo P4 a 3 GHz adotta un front-side bus (FSB) da 533 MHz e il supporto alle memorie Rambus DRAM da 1066 MHz. Il suo prezzo dovrebbe essere di poco superiore ai 500$ per ordini di 1.000 unità.

Fra i primi produttori ad aver annunciato sistemi basati sul nuovo chip a 3 GHz di Intel si trovano Gateway, Dell e HP. Questo processore verrà inizialmente montato sui PC di fascia alta, macchine che in taluni casi supereranno i 3.000 euro di prezzo e sfodereranno configurazioni composte da 512 MB o 1 GB di RAM, hard disk con capacità compresa fra i 120 GB e i 200 GB, masterizzatore DVD, monitor LCD da 17 pollici o superiore, scheda grafica Radeon 9700 Pro o GeForce4 Ti4600.

Il rilascio del P4 a 3 GHz avrà l’effetto di far calare i prezzi dei precedenti modelli: ad esempio, il 2,8 GHz passerà dagli attuali 508$ a 401$, il 2,67 GHz e il 2,06 GHz da 401$ a 305$. Intel taglierà anche il prezzo dei Celeron: il 2 GHz passerà da 103$ a 83$, l’1,8 GHz da 83$ a 69$, l’1,7 GHz da 69$ a 54$, e l’1,4 GHz da 74$ a 55$.

Secondo alcuni analisti, AMD dovrebbe presto rispondere a questi ribassi dando una sforbiciata ai prezzi degli Athlon XP meno recenti, compresi fra il modello 2100+ e il 1700+.

Proprio in questi giorni il chipmaker di Sunnyvale introdurrà sul mercato i primi esemplari di Athlon XP 2700+ e, in stock assai più limitati, di 2800+. I due chip, annunciati all’inizio di ottobre, operano rispettivamente ad una frequenza di clock di 2,16 GHz e 2,25 GHz e supportano per la prima volta un FSB a 333 MHz. L’innalzamento del clock dell’FSB è importante soprattutto per sfruttare a fondo le caratteristiche delle nuove memorie DDR333 e ridurre il divario con la maggior banda passante offerta dall’FSB da 533 MHz del Pentium 4 Intel e dalle memorie RDRAM.

L’ipotizzabile Athlon XP 3000+ potrebbe invece essere annunciato a dicembre, ma con tutta probabilità arriverà nei negozi non prima del prossimo anno. Stessa sorte toccherà alla famiglia di chip Opteron e alla nuova generazione di Athlon conosciuta con il nome in codice di Barton, entrambi rimandati al 2003 .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Linux...aaahhhhhhhhhhh che sollievo... :-)))
    Raga diciamo che e' come se uno e' in vacanza ai Caraibi mentre sorseggia una bibita e pensa a tuttiquelli che lavorano in citta. hahala sola cosa che dovete fare voi windowsiani incalliti e' informarvi ed essere meno gonzi solo cosi' si ha una piena consapevolezza della rete.E' innamissibile che al giorno d'oggi ci siano utonti che ci finiscano dentro con tutte le scarpesvegliatevi che e' ora piu' finite dentro a ste cagate(catene di sant'antonio,spam,virus e quant'altro) e piu danneggiate la rete.
  • Anonimo scrive:
    :-PPPPPPPPPP
    Mai accettare caramelle dagli sconosciuti!;-)si, si, si!
  • Anonimo scrive:
    provocazione
    perchè, piuttosto che spendere soldi per la stupidissima ecdl, non si pensa di fornire una patente base per l'utonto informatico? qualcosa del tipo "impara queste X regole per non far male a te stesso e agli altri". l'esame consisterebbe solo nell'imparare queste semplici norme di sopravvivenza sulla rete.senza spendere milioni in certificazione che ti spiegano come fare "File-
    Apri".
  • Anonimo scrive:
    Outlook? No grazie
    Ma quando la gente capira' che oltre Outlook esistono infiniti programmi di posta decisamente migliori?( Uno fra tutti......FoxMail -gratuito,senza banner e comodissimo ).Bye
    • Anonimo scrive:
      Cartolina per tutti da Elisa!
      Prima di scrivere un post informati. Il worm agisce a prescindere dal programma di posta utilizzato. Infatti, per' attivarlo e' necessario scaricarlo VOLONTARIAMENTE dall'utente un file con estensione EXE. E questo nonostante sia stato messo in guardia dal messaggio contenuto nella mail.IL vero problema e' che in queste trappole ci cascano i gonzi, che purtroppo sono la maggioranza. A voglia poi a protestare e a inviare email di sdegno a Punto Informatico. Questi trucchetti funzionano bene in quanto la maggioranza degli utenti, purtroppo, e' composta da orde di ragazzini arrapati e deficienti che appena vedono un'email inviata da un nome femminile si eccitano come dei conigli in calore, e non riflettono sulle loro azioni.In parte cio' e' anche dovuto a ignoranza su un argomento fondamentale: I FILE CON ESTENSIONE EXE inviati via email in allegato da sconosciuti SONO DA CONSIDERARE SEMPRE AL 100 PER CENTO WORM E VIRUS. SEMPRE. Anche quando non lo sono.E' questa la regola da seguire. Io la seguo e non MAI, ripeto MAI, avuto problemi di virus e worm. E questo utilizzando per lungo tempo versioni di Outlook e IE non aggiornate. Gli aggiornamenti infatti ci saranno all'infinito, perche' finche' non si escogitera' qualcosa di efficace per fare in modo che chi e' alle prime armi nella navigazione, non impari anche BENE queste regole fondamentali, esisteranno sempre gonzi che cascheranno in questi giochetti.Certo, sicuramente esistono programmi migliori o peggiori di Outlook, lo so benissimo ma non e' questo il punto, almeno non in questo caso.- Scritto da: ryoga
      Ma quando la gente capira' che oltre Outlook
      esistono infiniti programmi di posta
      decisamente migliori?
      ( Uno fra tutti......FoxMail -gratuito,senza
      banner e comodissimo ).


      Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Cartolina per tutti da Elisa!
        Non voglio aprire flames..... ma :-----------------------------------------------Quel software non è un dialer, come accade sempre più spesso, ma un programmino capace di spedire messaggi non richiesti a tutti gli indirizzi che si trovano nella rubrica di Outlook su Windows. ------------------------------------------------ Scritto da: ELISA
        Prima di scrivere un post informati. Il worm
        agisce a prescindere dal programma di posta
        utilizzato.
        [...]
        Certo, sicuramente esistono programmi
        migliori o peggiori di Outlook, lo so
        benissimo ma non e' questo il punto, almeno
        non in questo caso.Quindi, posso risponderti con :Prima di rispondere ad un post....informati.Nell'articolo c'e' scritto a chiare lettere che prende gli indirizzi dalla rubrica di Outlook e non prende indirizzi dell'alieno che viene da Marte. ( o spara messaggi da aaaaaa@aaaaaa.aa a zzzzzz@zzzzzz.zz )Inoltre....
        E' questa la regola da seguire. Io la seguo
        e non MAI, ripeto MAI, avuto problemi di
        virus e worm. E questo utilizzando per lungo
        tempo versioni di Outlook e IE non
        aggiornate. Sei stata fortunata/o .Ci sono virus e i worm che a prescindere se clicchi qualcosa o meno, da Outlook, si impostano come macro e non appena componi un messaggio, invia in allegato a quest'ultimo anche il virus ( o peggio ancora, inviano pezzi di documenti della tua cartella documenti a tutta la rubrica di Outlook ).Quindi....mi raccomando....quando vuoi postare qualcosa, leggi anche l'articolo e non solo il tuo commento :)Bye
        • Anonimo scrive:
          Re: Cartolina per tutti da Elisa!

          Sei stata fortunata/o .
          Ci sono virus e i worm che a prescindere se
          clicchi qualcosa o meno, da Outlook, si
          impostano come macro e non appena componi un
          messaggio, invia in allegato a quest'ultimo
          anche il virus ( o peggio ancora, inviano
          pezzi di documenti della tua cartella
          documenti a tutta la rubrica di Outlook ).Per essere al sicuro disabilita la lettura dei messaggi HTML. Puo' rimanere abilitata se disattivi Java e gli script ActiveX, ma a quel punto anche molti contenuti Internet leciti non funzionano.
  • Anonimo scrive:
    "Non accettare eseguibili dagli sconosciuti"
    ...me lo diceva sempre, mio nonno!Ma e' mai possibile??? Se c'e' scritto sulla licenza e l'utente schiaccia OK a mo' di riflesso condizionato, la colpa e' sua.Potra' anche non essere giusto moralmente, le licenze potranno anche essere scritte in modo incomprensibile... ma allora con che coraggio potete accettare qualcosa che non capite?Andiamo...(questo vuole essere un invito ad essere piu' "curiosi" e meno "passivi": se non capite qualcosa chiedete in giro, cercate, informatevi... gente disposta a dare una mano c'e' sempre.)bye, Andrea
  • Anonimo scrive:
    Intervenga la polizia
    Difronte a una cosa cosi' non ci possono lasciare in mezzo al fango
  • Anonimo scrive:
    Clausole vessatorie
    Basterebbe adeguare il diritto che regola le licenze, e definire come clausole vessatorie tutte quelle che permettono ad un programma di spedire senza approvazione dell'utente qualunque cosa in rete.Dovrebbe anche essere esplicitamente previsto che nei contratti software esista un'apposita sezione dedicata alla privacy, in cui siano obbligatoriamente riportati tutti i comportamenti del tipo sopra descritti con terminologia chiara ed esplicita.Cosi' si' metterebbero fuori legge queste pratiche da Far West, che non potrebbero piu' nascondersi dietro la protezione di licenze di fatto illeggibili (e quindi non lette!).Purtroppo, le leggi non vengono fatte per proteggere i cittadini ma per proteggere gli interessi economici dei grandi gruppi, quindi non vedo alcuna possibilita' che un provvedimento come quello da me proposto venga mai adottato.SalutiGiorgio
    • Anonimo scrive:
      Re: Clausole vessatorie
      Sarebbe molto piu' semplice varare una legge che vieti in modo categorico e definitivo a chiunque di lucrare sul consumo del traffico telefonico, in qualunque forma esso sia proposto... ;)A quel punto basterebbe che Telecom inibisse i meccanismi di conteggio e... miracolo! nessuno potrebbe piu' utilizzare dialer.C'e' un rovescio della medaglia pero': neanche Telecom (e nemmeno le altre compagnie telefoniche) potrebbero piu' farlo... E chi glielo fa fare, visto che la gente continua imperterrita ad accettare il fatto che si possa pagare la telefonata in base al traffico telefonico?Perche' diciamocelo una volta per tutte: e' tutto qui il problema. Solo qui. Il traffico telefonico: non lo vogliono mollareeeee!!!! :)))))- Scritto da: Giorgio
      Basterebbe adeguare il diritto che regola le
      licenze, e definire come clausole vessatorie
      tutte quelle che permettono ad un programma
      di spedire senza approvazione dell'utente
      qualunque cosa in rete.

      Dovrebbe anche essere esplicitamente
      previsto che nei contratti software esista
      un'apposita sezione dedicata alla privacy,
      in cui siano obbligatoriamente riportati
      tutti i comportamenti del tipo sopra
      descritti con terminologia chiara ed
      esplicita.

      Cosi' si' metterebbero fuori legge queste
      pratiche da Far West, che non potrebbero
      piu' nascondersi dietro la protezione di
      licenze di fatto illeggibili (e quindi non
      lette!).

      Purtroppo, le leggi non vengono fatte per
      proteggere i cittadini ma per proteggere gli
      interessi economici dei grandi gruppi,
      quindi non vedo alcuna possibilita' che un
      provvedimento come quello da me proposto
      venga mai adottato.

      Saluti

      Giorgio
  • Anonimo scrive:
    cartolina
    Me ne arrivano 2/3 a settimana,naturalmente non ho mai scaricato ilprogramma.
  • Anonimo scrive:
    Exe ...? Non gira si Mac ^_^
    Una preoocupazione in meno ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
      Ti sottovaluti... in realta', anche se i file exe girassero su Mac, i virus su questa piattaforma non si diffonderebbero ugualmente, per il semplice fatto che chi usa Mac... non e' certo un gonzo!! ;-)Ciao- Scritto da: full.japan.immersion
      Una preoocupazione in meno ...
      • Anonimo scrive:
        Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
        - Scritto da: MacKerone
        Ti sottovaluti... in realta', anche se i
        file exe girassero su Mac, i virus su questa
        piattaforma non si diffonderebbero
        ugualmente, per il semplice fatto che chi
        usa Mac... non e' certo un gonzo!! ;-)HAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHA !!SNIFF.... bella questa !!!!!!!!!Ma dove le trovi così incredibili ????????

        Ciao

        - Scritto da: full.japan.immersion

        Una preoocupazione in meno ...Divertiti.
        • Anonimo scrive:
          Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
          Ok, ma quante cose non puoi fre con mac? audiogalaxy non girava sul tuo sistema operativo, e io che faccio/vendo siti di certo non mi preoccupo del misero 2 percento di utenti mac. ne ho appena fatto uno per una piccola finanziaria, per esempio, e quando ho chiesto al proprietario se volesse cacciare della grana per adattare il calcolo dei preventivi anche su mac mi ha risposto :"sei pazzo? chiissenefrega, se hanno bisogno chiamano loro".Non adoro ne windows ne Gates, ma scegliere un OS cosi limitante mi sembra proprio da infotonti ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
            - Scritto da: Sergio
            ma scegliere
            un OS cosi limitante mi sembra proprio da
            infotonti ;-)Ma guarda.... Proprio quello che penso di chi usa solo Windowz
          • Anonimo scrive:
            Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
            sì perché dovete sapere che i programmi lato server funzionano o meno in base al sistema operativo e/o al browser di chi li utilizza...bella professionalità! continua così!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ut(e)nti Mac ^__-
            12.000.000 di utenti internet in italia, di cui il 2% = 240.000 utenti. Se il tuo cliente ha rinunciato a 240.000 potenziali clienti... fatti pagare in fretta perché siete tutti e due a rischio...
          • Anonimo scrive:
            Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
            - Scritto da: Sergio
            Ok, ma quante cose non puoi fre con mac?il fatto che non possa far girare degli eseguibili come windows fa girare il primo file .exe che gli capita sotto mano lo considero un enorme vantaggio
          • Anonimo scrive:
            Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
            a una tua domanda scema ha dato una risposta scema.e magari si è pure vantato di aver risparmiato...- Scritto da: Sergio
            Ok, ma quante cose non puoi fre con mac?
            audiogalaxy non girava sul tuo sistema
            operativo, e io che faccio/vendo siti di
            certo non mi preoccupo del misero 2 percento
            di utenti mac. ne ho appena fatto uno per
            una piccola finanziaria, per esempio, e
            quando ho chiesto al proprietario se volesse
            cacciare della grana per adattare il calcolo
            dei preventivi anche su mac mi ha risposto
            :"sei pazzo? chiissenefrega, se hanno
            bisogno chiamano loro".
            Non adoro ne windows ne Gates, ma scegliere
            un OS cosi limitante mi sembra proprio da
            infotonti ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
            - Scritto da: Sergio
            Ok, ma quante cose non puoi fre con mac?
            audiogalaxy non girava sul tuo sistema
            operativo,Finche Audiogalaxy era aggratise l'ho usato eccome con il Mac;))), conosci un programma chiamato Satellite? Fra un po' arriverete a dire che con un Mac non si possono neanche salvare i dati su HD o che il mouse va a batteria o che la meletta sui monitor è radioattiva...;))) ma va.... e io che faccio/vendo siti di
            certo non mi preoccupo del misero 2 percento
            di utenti mac. ne ho appena fatto uno per
            una piccola finanziaria, per esempio, e
            quando ho chiesto al proprietario se volesse
            cacciare della grana per adattare il calcolo
            dei preventivi anche su mac mi ha risposto
            :"sei pazzo? chiissenefrega, se hanno
            bisogno chiamano loro".Mi sa che per quello che sai fare ti ha pagato pure troppo..."adattare a Mac il calcolo dei preventivi..." BUAAAAAAAAAAH!!!!Cos'è, una finanziaria? Ti presta i soldi al 20% mensile per aggiornare il Pentium ogni due mesi....
            Non adoro ne windows ne Gates, ma scegliere
            un OS cosi limitante mi sembra proprio da
            infotonti ;-)No dai, Windows non è poi così limitante, per esempio come sottobicchiere il cd di XP è una favola...
    • Anonimo scrive:
      Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
      - Scritto da: full.japan.immersion
      Una preoocupazione in meno ...Solo perche' il Mac e' meno diffuso, altrimenti stai certo che questi furboni manderebbero in giro anche eseguibili per Mac.
      • Anonimo scrive:
        Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
        - Scritto da: Fulmy(nato)
        Solo perche' il Mac e' meno diffuso,
        altrimenti stai certo che questi furboni
        manderebbero in giro anche eseguibili per
        Mac.ha senso spiegare le cose ai trolloni ? :Dtanto la zolfa non cambierà mai.
        • Anonimo scrive:
          Re: Exe ...? Non gira si Mac ^_^
          - Scritto da: Numero28

          ha senso spiegare le cose ai trolloni ? :D
          tanto la zolfa non cambierà mai.prova a spiegarle a te stesso... stranamente ogni volta che si sente odore di troll ci ritroviamo Numero28 in giro...mhmm, sara' mica un caso?
  • Anonimo scrive:
    e non e' diffuso perche'..
    in Italia, quando c'e' da scaricare un software e' sempre un dialer, quindi lo si cestina e basta!
    • Anonimo scrive:
      Re: e non e' diffuso perche'..
      - Scritto da: ciao
      in Italia, quando c'e' da scaricare un
      software e' sempre un dialer, quindi lo si
      cestina e basta!Ahahahah, verissimo! :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: e non e' diffuso perche'..
        molto fiduciosi,ma il mondo è pieno di sprovveduti.Molti cadranno nella rete
        • Anonimo scrive:
          Re: e non e' diffuso perche'..
          - Scritto da: arubiano d.o.c.
          molto fiduciosi,ma il mondo è pieno di
          sprovveduti.Molti cadranno nella reteVerissimo.E' da qualche tempo che mi arrivano messaggi del tipo:"E' stata spedita una cartolina per te.Per aprirla clicca qui"Siccome non sono sprovveduto e vedo che se clicco qui apro un .exe, cancello tutto e mando tutti a quel paese.Ma quanti sono quelli che non sanno cosa significa lanciare un .exe?E' solo questione di tempo.....
          • Anonimo scrive:
            Re: e non e' diffuso perche'..
            - Scritto da: s.


            - Scritto da: arubiano d.o.c.

            molto fiduciosi,ma il mondo è pieno di

            sprovveduti.Molti cadranno nella rete

            Verissimo.
            E' da qualche tempo che mi arrivano messaggi
            del tipo:
            "E' stata spedita una cartolina per te.
            Per aprirla clicca qui"

            Siccome non sono sprovveduto e vedo che se
            clicco qui apro un .exe, cancello tutto e
            mando tutti a quel paese.Idem... avevo persino paura ad aprire la mail... :(
        • Anonimo scrive:
          Re: e non e' diffuso perche'..
          - Scritto da: arubiano d.o.c.
          molto fiduciosi,ma il mondo è pieno di
          sprovveduti.Molti cadranno nella retePerò questa volta, al contrario dei dialer, non c'è nulla da nascondere: non esiste, ad esempio, l'imbarazzo del pollo che ha scaricato il dialer che permetteva di accedere a contenuti erotici e ovviamente non vuole che mamma/papà/zia/fidanzata/o lo sappiano. Quindi, per una volta, sarà possibile dare del pollo alla luce del sole e senza imbarazzi al pollo che ha lanciato il programmino, riuscire anche a spiegarglielo senza farlo sentire un depravato assetato di sesso, e forse il pollo di turno imparerà qualcosa si più.
Chiudi i commenti