Il Pentium 4 sfonda la barriera dei 3 GHz

Debutta oggi il Pentium 4 a 3 GHz, un chip che, oltre a stabilire un nuovo primato in termini di megahertz, porta per la prima volta la tecnologia Hyper Threading sul mercato di massa. Giù il prezzo dei chip precedenti. AMD c'è ma arranca
Debutta oggi il Pentium 4 a 3 GHz, un chip che, oltre a stabilire un nuovo primato in termini di megahertz, porta per la prima volta la tecnologia Hyper Threading sul mercato di massa. Giù il prezzo dei chip precedenti. AMD c'è ma arranca


Santa Clara (USA) – Oggi Intel lancerà il tanto anticipato Pentium 4 a 3,06 GHz, un chip che, secondo il chipmaker californiano, riveste un ruolo importante per almeno due ragioni: si tratta del primo processore a 3 GHz a raggiungere il mercato e del primo chip desktop di Intel ad integrare la tecnologia Hyper Threading (HT).

L’HT, fino ad oggi disponibile solo nei processori Xeon per server e workstation, fa sì che un singolo processore fisico venga visto dal sistema operativo come due processori logici: ognuno di essi è in grado di gestire i dati in arrivo da due diversi processi di esecuzione (thread), in modo simile – ha spiegato Intel – ad una persona che ascolta e risponde contemporaneamente a due telefonate. Questa tecnologia, secondo il chipmaker, è in grado di offrire un aumento del 25% delle prestazioni con diverse applicazioni business e consumer senza costi aggiuntivi.

Il colosso di Santa Clara sostiene che l’HT può notevolmente migliorare la risposta del sistema quando si utilizzano più applicazioni contemporaneamente: in questo caso il nuovo P4 è infatti in grado di gestire meglio i vari processi e consentire all’utente di lavorare senza rallentamenti anche quando in background si sta ad esempio facendo una scansione antivirus o codificando del video.

La tecnologia HT dà però il meglio di sé (un “meglio” che Intel per il momento non ha quantificato) in presenza di software ottimizzato, come Windows XP, l’ ultima versione di Photoshop e l’imminente piattaforma multimediale Windows Media Encoder 9 .

Come il suo predecessore a 2,8 GHz, anche il nuovo P4 a 3 GHz adotta un front-side bus (FSB) da 533 MHz e il supporto alle memorie Rambus DRAM da 1066 MHz. Il suo prezzo dovrebbe essere di poco superiore ai 500$ per ordini di 1.000 unità.

Fra i primi produttori ad aver annunciato sistemi basati sul nuovo chip a 3 GHz di Intel si trovano Gateway, Dell e HP. Questo processore verrà inizialmente montato sui PC di fascia alta, macchine che in taluni casi supereranno i 3.000 euro di prezzo e sfodereranno configurazioni composte da 512 MB o 1 GB di RAM, hard disk con capacità compresa fra i 120 GB e i 200 GB, masterizzatore DVD, monitor LCD da 17 pollici o superiore, scheda grafica Radeon 9700 Pro o GeForce4 Ti4600.

Il rilascio del P4 a 3 GHz avrà l’effetto di far calare i prezzi dei precedenti modelli: ad esempio, il 2,8 GHz passerà dagli attuali 508$ a 401$, il 2,67 GHz e il 2,06 GHz da 401$ a 305$. Intel taglierà anche il prezzo dei Celeron: il 2 GHz passerà da 103$ a 83$, l’1,8 GHz da 83$ a 69$, l’1,7 GHz da 69$ a 54$, e l’1,4 GHz da 74$ a 55$.

Secondo alcuni analisti, AMD dovrebbe presto rispondere a questi ribassi dando una sforbiciata ai prezzi degli Athlon XP meno recenti, compresi fra il modello 2100+ e il 1700+.

Proprio in questi giorni il chipmaker di Sunnyvale introdurrà sul mercato i primi esemplari di Athlon XP 2700+ e, in stock assai più limitati, di 2800+. I due chip, annunciati all’inizio di ottobre, operano rispettivamente ad una frequenza di clock di 2,16 GHz e 2,25 GHz e supportano per la prima volta un FSB a 333 MHz. L’innalzamento del clock dell’FSB è importante soprattutto per sfruttare a fondo le caratteristiche delle nuove memorie DDR333 e ridurre il divario con la maggior banda passante offerta dall’FSB da 533 MHz del Pentium 4 Intel e dalle memorie RDRAM.

L’ipotizzabile Athlon XP 3000+ potrebbe invece essere annunciato a dicembre, ma con tutta probabilità arriverà nei negozi non prima del prossimo anno. Stessa sorte toccherà alla famiglia di chip Opteron e alla nuova generazione di Athlon conosciuta con il nome in codice di Barton, entrambi rimandati al 2003 .

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

13 11 2002
Link copiato negli appunti