Il pornosito che salverà gli animali

PETA annuncia l'apertura di un dominio .xxx per sensibilizzare sui maltrattamenti degli animali. Un sito pornografico che ospiterà anche contenuti violenti. Fioccano le accuse di sessismo

Roma – “Nessun animale è stato maltrattato nella realizzazione di questo sito pornografico”. C’è chi ha ironizzato sul recente annuncio degli attivisti di People for the Ethical Treatment of Animals ( PETA ), la chiacchieratissima organizzazione statunitense per la tutela dei diritti degli animali. Il movimento guidato da Ingrid Newkirk ha ora svelato l’imminente apertura di un dominio.xxx , uno spazio web per contenuti pornografici.

Una tripla X contro il maltrattamento animale, così come sottolineato dagli stessi vertici di PETA. Pare che il sito – sul nome esatto permane il mistero – voglia offrire un mix di filmati pornografici e spot per sensibilizzare il pubblico sui tanti problemi della fauna globale . Dovrebbe dunque essere presente una serie di video shock, documenti di crudeltà assortite contro mammiferi, uccelli e altre bestiole.

C’è chi è tornato a criticare pesantemente l’operato di PETA, già al centro di numerose polemiche per gli svariati messaggi provocatori lanciati nel corso degli anni. L’idea di un sito pornografico ha dunque fatto tornare a galla le vecchie accuse di sessismo, ora amplificate per la decisione di sfruttare l’osceno per attirare l’attenzione della massa dei cittadini della rete. (M.V.)

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • lucchetta pamela scrive:
    nessun commento
    Nessun commento
  • uno qualsiasi scrive:
    Per la gioia di Ruppolo
    Il 3d con tecnica retroriflettente si può fare anche con l'iPhone:http://www.gizmowatch.com/entry/introducing-the-i3dg-a-mini-3d-film-theater-for-your-iphone/Ovviamente si potrebbe realizzare con qualunque tipo di schermo (quindi, su qualunque smartphone, tablet, netbook, computer fisso, o schermo televisivo); basta sapere le dimensioni esatte dello schermo quando vendi il set di specchi (probabilmente hanno scelto l'iphone perchè così erano sicuri di avere tutti apparecchi con lo schermo della stessa dimensione).Per un cellulare, l'utilità è limitata (già lo schermo è piccolo di suo, se ancora lo dividi in tre parti cosa resta?), ma su un televisore da 50 pollici potrebbe fare effetto.
  • uno qualsiasi scrive:
    Tecnica retro-flettente
    Non è un vero ologramma, è simile a quello che aveva realizzato la XXXX negli anni 90:[yt]eUWt6pu_uIs[/yt] [yt]omoAWvDm2_E[/yt]Il trucco è realizzato con semplici specchi semitrasparenti.
    • Guybrush Fuorisede scrive:
      Re: Tecnica retro-flettente
      - Scritto da: uno qualsiasi
      Non è un vero ologramma, è simile a quello che
      aveva realizzato la XXXX negli anni
      90:

      [yt]eUWt6pu_uIs[/yt]


      [yt]omoAWvDm2_E[/yt]

      Il trucco è realizzato con semplici specchi
      semitrasparenti.Allora: sempre di trucco si tratta, per il semplice motivo che il cervello usa due sensori 2D per "estrapolare" la terza dimensione.Trova il modo di "ingannare" il cervello e hai ottenuto l'illusione del 3D.L'unico vero 3D quello che "cambia" in base al punto di vista dell'osservatore.Per quel tipo di 3D ci vorrà ancora un pochetto.GT
  • unaDuraLezione scrive:
    Fatto in Giappone?
    contenuto non disponibile
    • Sgabbio scrive:
      Re: Fatto in Giappone?
      Aspettiamo quando faranno i film cosi ... :D
      • Sborone di Rubikiana memoria scrive:
        Re: Fatto in Giappone?
        Si, così dovranno aumentare l'altezza tra i sedili dei cinema perché la gente starà tutto il tempo con le mani protese a cercare di toccare le sise delle attrici. :D
    • Funz scrive:
      Re: Fatto in Giappone?
      - Scritto da: unaDuraLezione
      .... prima applicazione un kogal simulator,
      suppongo.Non c'è neanche bisogno di dirlo :pAspettiamo la prossima iterazione, gli ologrammi con feedback tattile, e potremo chiuderci per sempre nelle nostre stanzette :p
Chiudi i commenti