Il primo vagito di Galileo

La missione del satellite di test Giove A in orbita da lungo tempo ad una svolta. Secondo i promotori del consorzio per l'alternativa europea al GPS è una pietra miliare. Ecco cosa è accaduto

Roma – Lo ha annunciato Thales Alenia Space, che partecipa al consorzio Galileo: per la prima volta è stato emesso e ricevuto un segnale di localizzazione dal satellite Giove A, dispositivo di testing per quella che dovrà diventare la costellazione di satelliti Galileo, che si pongono come alternativa europea al sistema GPS statunitense.

In una nota la società francese spiega che “il primo messaggio di navigazione Galileo è stato trasmesso con successo al generatore di segnali di navigazione (NGSU) Giove A”. Una pietra miliare, secondo l’azienda, in quanto lo scopo della missione Giove è provvedere ad una serie di test e verifiche delle tecnologie chiave di Galileo , fino a fornire una dimostrazione completa delle sue capacità operative.

Per ottenere questi scopi, il mission segment Giove utilizza una rete mondiale di 13 stazioni di rilevamento equipaggiate con ricevitori Galileo, che si appoggiano ad un centro di elaborazione olandese presso ESA-ESTEC e gestito da ENSIS, il consorzio delle industrie di navigazione satellitare europee note in precedenza come “Galileo Industries”.

“Dopo un anno in orbita – ha dichiarato Marc Gandara, dirigente della missione Giove – abbiamo caratterizzato il comportamento degli orologi di bordo, valutato l’ambiente di rilevamento delle stazioni di terra e campionato gli algoritmi di sistema, evidenziando che il sistema Galileo in orbita può funzionare. Non solo – ha continuato Gandara – la trasmissione del messaggio di navigazione Galileo consentirà, per la prima volta, di calcolare una posizione utilizzando una combinazione di segnali Galileo e GPS , dimostrando quindi anche l’interoperabilità dei due sistemi”.

Per Gandara si tratta dunque di una “pietra miliare del programma Galileo” in quanto ne stabilisce e avvia le fondamenta tecnologiche e tecniche.

L’annuncio di Thales e l’enfasi con cui viene dato può essere visto anche come una prima risposta all’ ultimatum della Commissione Europea , che da tempo si dice spazientita dagli enormi ritardi accumulati dalle industrie che governano il progetto.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Windows serve a controllare i cittadini
    Il governo non prende solo mazzette da Microsoft ma anche strumenti per controllare meglio quello che fanno, dicono e trasferiscono in rete i cittadini. Windows, in particolare Vista (ma non sottovalutate XP e i precedenti) si presta bene ad essere usato come "microspia" in grado di monitorare qualounque cosa, e su richiesta riferire.Se non volete brutte sorprese, fatevi installare un qualunque sistema operativo non chiuso (BSD, Linux) su un'altra macchina, ed usate solo quella per le cose critiche (andare in rete, documenti personali, ecc).
  • Anonimo scrive:
    Ma per tutti questi linari
    Centro ricerca informatico = centro sviluppo software?Ci credo che la ricerca italiana va a puxxane
  • Anonimo scrive:
    rosicamento a mille
    come si rodono i linari, purtroppo sanno solo lamentarsi.mai che propongono dei progetti.prendiamo il primo: quello toscano si occuperà in particolare delle tecnologie informatiche per il settore dei Beni culturali e del Turismoe loro rosicamento per n che tende a +infinito
  • Anonimo scrive:
    la GPL frena lo sviluppo
    Tenetevi pure i vostri software inferiorinoi continueremo a lavorare per Microsoft.Cristiano SangulliMVPC partner
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    No grazie la licenza WORM ficcatevela in culo
  • Anonimo scrive:
    150 CENTRI LINUX ITALIANI
    nelle cantine!
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    Invece di dare fiato alla favella andate a completare linux che mi sono rotto di dover pagare fuori windows per avere un pc supportato come Dio comanda !
    • Anonimo scrive:
      Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
      - Scritto da:
      Invece di dare fiato alla favella andate a
      completare linux che mi sono rotto di dover
      pagare fuori windows per avere un pc supportato
      come Dio comanda
      !e mi raccomando, fate presto, dannati muli linari!
    • Anonimo scrive:
      Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
      Prova ubuntu.
      • Anonimo scrive:
        Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
        Ubuntu è la migliore: solo una settimana di bestemmie per renderla operativa con tutto l'hardware e più o meno pulita da porcheria varia che infognava dmesg.Proprio quello che serve per non farsi venire un colpo di nervoso e tornare a winz
  • Anonimo scrive:
    che bello
    3 nuovi centri con 10 persone per centro + agenti, che serviranno unicamente per vendere software Americano tradotto in Italiano e metteranno in crisi le varie aziende Italiane che sviluppano in Windows.INFATTI METTERANNO SOLO 3 MILIONI DI $ , quando bastano due conti per sapere che per costruire 3 software-house di livello regionale (chiedete alla Oracle e simili) non bastano 30 milioni di $ !!!Bravi programmatori sostenitori di Microsoft, la Microsoft è sbarcata per levarvi il pane di bocca, costringendovi al passaggio Linux e beccando tutte le commesse (sviluppando in paesi poveri) chiuderà tutti i "partner Microsoft" per beccarsi lui i soldi !!!Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: che bello
      - Scritto da:
      3 nuovi centri con 10 persone per centro +
      agenti, che serviranno unicamente per vendere
      software Americano tradotto in Italiano e
      metteranno in crisi le varie aziende Italiane che
      sviluppano in
      Windows.non mi risulta che microsoft possa mai fare concorrenza al software italiano, in italia non si fanno sistemi operativi e nemmeno wordprocessorhai una visione come al solito confusa del software, quindi è probabile che sei un utente linux

      INFATTI METTERANNO SOLO 3 MILIONI DI $ , quando
      bastano due conti per sapere che per costruire 3
      software-house di livello regionale (chiedete
      alla Oracle e simili) non bastano 30 milioni di $
      !!!

      Bravi programmatori sostenitori di Microsoft, la
      Microsoft è sbarcata per levarvi il pane di
      bocca, costringendovi al passaggio Linux e
      beccando tutte le commesse (sviluppando in paesi
      poveri) chiuderà tutti i "partner Microsoft" per
      beccarsi lui i soldi
      !!!

      Ciaoma stai rodendo! (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Chi Pagerà il conto a Microsoft?
    Centri di ricerca? In cambio di cosa?Se avessero deciso di rimuovere windows+office da tutti gli uffici di pubblica amministrazione a favore di software gratuito lo stato avrebbe risparmiato cifre da capogiro altro che il finanziamento di microsoft.
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi Pagerà il conto a Microsoft?
      - Scritto da:
      Centri di ricerca? In cambio di cosa?
      Se avessero deciso di rimuovere windows+office da
      tutti gli uffici di pubblica amministrazione a
      favore di software gratuito lo stato avrebbe
      risparmiato cifre da capogiro altro che il
      finanziamento di
      microsoft.
      (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    Mussi... quanto t'hanno dato?
    Giusto per spirito di informazione.Tanto per sapere.Quanto hanno dovuto scucire?Ti sei venduto almeno per una cifra ragionevole?
    • Anonimo scrive:
      Re: Mussi... quanto t'hanno dato?
      - Scritto da:
      Giusto per spirito di informazione.
      Tanto per sapere.

      Quanto hanno dovuto scucire?

      Ti sei venduto almeno per una cifra ragionevole?potresti dirci come ti chiami per favore? vorremmo fare due chiacchere con te, se non lo farai procederemo per altre vie
      • Anonimo scrive:
        Re: Mussi... quanto t'hanno dato?
        Non fare il pagliaccio, a Mussi comunque non gli hanno dato niente, Mussi non è in grado di valutare l'importanza di quello ha davanti.Probabimente in buona fede pensa che sia una soluzione, quando invece è una sciagura
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    Può essere...Un link di interesse:http://www.redhat.com/v/ogg/TruthHappens.ogg
  • mythsmith scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    - Scritto da:
    Egregio Ministro Mussi,
    Un attacco senza precedenti al software libero è
    stato fatto dalla signoria vostra in palese
    violazione tutti i punti del programma
    dell'"unione" in cui si parlava di incentivare il
    software libero all'interno della pubblica
    amministrazione. La questione è squisitamente
    politica ed economica. E quindi la risposta del
    software libero sarà ugualmente
    politica.Incentivare il software proprietario non equivale a non incentivare quello libero.Così penseranno, senza nemmeno leggere il resto.
    • Anonimo scrive:
      Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
      E' rilasciato sotto Creative commons: Correggere secondo proprio gusto ed inviare ;-)
  • Anonimo scrive:
    CHE TRISTEZZA....
    Questa cosa è una tristezza unica!i nostri SOLDI per quella m...a di Microzozz!Questo governo continua a fare acqua da tutte le parti (ma proprio tutte)
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE TRISTEZZA....
      - Scritto da:
      Questa cosa è una tristezza unica!

      i nostri SOLDI per quella m...a di Microzozz!

      Questo governo continua a fare acqua da tutte le
      parti (ma proprio
      tutte)I nostri... ma tu, sottolineao TU e non i tuoi genitori, lavori e paghi le tasse?
    • Anonimo scrive:
      Re: CHE TRISTEZZA....
      - Scritto da:
      Questa cosa è una tristezza unica!

      i nostri SOLDI per quella m...a di Microzozz!

      Questo governo continua a fare acqua da tutte le
      parti (ma proprio
      tutte)nessuno può escludere che a fare acqua sia proprio il tuo cervello, che appena sente la parola MS si piscia addosso dalla pauramagari in italia fossimo in grado di fare un centesimo di quello che fa MS, invece di fumare canne nei centri sociali tra un'istallazione di linux e l'altra
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    anche se i principi della concorrenza sono sacrosanti non condivido il vostro modo di porre la questione.chiarite rpima di tutto la posizione nel mercato del software open e poi ne riparliamo.
    • Anonimo scrive:
      Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
      ovvero chiarire concorrenza a oligopolisti? (e diretti schiavetti?)
      • Anonimo scrive:
        Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
        - Scritto da:
        ovvero chiarire concorrenza a oligopolisti? (e
        diretti
        schiavetti?)faresti meglio a considerare come si crea il mercato anziche' starsene fuori e pretendere di aver ragione.
        • Anonimo scrive:
          Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          ovvero chiarire concorrenza a oligopolisti? (e

          diretti

          schiavetti?)

          faresti meglio a considerare come si crea il
          mercato anziche' starsene fuori e pretendere di
          aver
          ragione.Fareste meglio a rispettare le leggi che regolamentano il mercato, altrimenti ci ritroviamo presto in un sistema di monopoli.Una sola software house.Una sola banca.Un solo gestore telefonico.Ecc Ecc.E' questo quello che vi piace?E soprattutto, smettetela di credere alla favola di Bill Gates: quell'azienda è solo il paravento della NSA.Ripeto: gratta via lo stolto Guglielmo e ti ritrovi John Negroponte.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            ovvero chiarire concorrenza a oligopolisti? (e


            diretti


            schiavetti?)



            faresti meglio a considerare come si crea il

            mercato anziche' starsene fuori e pretendere di

            aver

            ragione.
            Fareste meglio a rispettare le leggi che
            regolamentano il mercato, altrimenti ci
            ritroviamo presto in un sistema di
            monopoli.
            Una sola software house.
            Una sola banca.
            Un solo gestore telefonico.
            Ecc Ecc.

            E' questo quello che vi piace?

            E soprattutto, smettetela di credere alla favola
            di Bill Gates: quell'azienda è solo il paravento
            della
            NSA.paravento dell'NSA? (rotfl)ma come credete che la gente possa considerare i vostri deliri?siete fanatici, ficcatevelo in testa

            Ripeto: gratta via lo stolto Guglielmo e ti
            ritrovi John
            Negroponte.:'(
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Monopolio di qui monopolio di là... li vedete tutti voi i monopoli.MA LO SAPETE COS'E' UN MONOPOLIO prima di sputare sentenze ?E' quella cosa che semplicemente NON CONTEMPLA NESSUNA FORMA DI CONCORRENZA ovvero se qualcuno si permette di offrire un'alternativa gli arrivano i pulotti in casa, sbattono giù la porta lo prendono per i OO e lo appendono al primo albero che trovano.Non mi sembra che fino adesso i pulotti si siano permessi tanto contro i sostenitori del software libero o qualunque altra alternativa a microsoft quindi misurate bene le parole che il giorno che ci sarà un vero monopolio voi semplicemente smetterete di esistere.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            - Scritto da:
            MA LO SAPETE COS'E' UN MONOPOLIO prima di sputare
            sentenzeTu non lo sai. Non ho mai letto un tale affastellamento di bestialità, e mi dispiace perché dicendo questo mi abbasso al tuo livello e flammo, ma a te non posso fare a meno di dirlo:Taci, bestia, anziché avere la pretesa di insegnare aglia altrti le tue cialtronerie. E studia cos'è veramente un monopolio. Se puoi.Ma incredibile...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            MA LO SAPETE COS'E' UN MONOPOLIO prima di
            sputare

            sentenze


            Tu non lo sai. Non ho mai letto un tale
            affastellamento di bestialità, e mi dispiace
            perché dicendo questo mi abbasso al tuo livello e
            flammo, ma a te non posso fare a meno di
            dirlo:

            Taci, bestia, anziché avere la pretesa di
            insegnare aglia altrti le tue cialtronerie. E
            studia cos'è veramente un monopolio. Se
            puoi.

            Ma incredibile...Certo e' vero esiste il monopolio di microsoft,ovunque e non e' cosa che piace a nessuno.Bene,facciamo un passo avanti,cosa proponete? Software open suppongo....ottimo sono contento quanto voi.Con che licenza? GPL? Allora non ci capiamo.Il software,in particolare le applicazioni non sono degli standard che per definizione sono accessibili a tutti,neutrali ed unici ma sono costruiti sopra gli standard e come tale non rientrano nelle definizioni sopracitate.Per quale motivo si continua a confondere volontariamente e colpevolmente questi aspetti cosi' delicati? Anzi,andiamo ancora piu' avanti....chi ci guadagna dall' avere la GPL ovunque ovvero il monopolio del sorgente? Tutti apparentemente,anzi nessuno perche' il mercato non avrebbe piu' senso di esistere proprio come quello di un'azienda come microsoft che voi odiate cosi' tanto.Un consiglio: usate quel poco di cervello buono che vi rimane per pensare a come rendere competitivo *in questo mercato* tutto il codice che e' stato scritto.E' la maniera migliore per aiutarci a mettere in ordine la situazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Non ti preoccupare questi non propongono niente. L'apoteosi della loro filosofia di vita è la rivoluzione bolscevica dove una volta conclusi i festeggiamenti non rimane che la miseria
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            non meriti risposta... ignorante.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Colpito e affondato
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Mio lume... che hai contro la GPL? fino ad oggi ha creato un movimento di pensiero e di capitali come mai prima d'ora...Il libero mercato per essere realmente libero non deve imporre vincoli a nessuno... quindi perchè gli altri non possono accedere alle mie conoscenze?Ossia perchè devo limitare l'altro per poter guadaghare?Secondo questa idea i calciatori dovrebbero andare in giro a spaccare le gambe a tutti in modo da impedire della concorrenza inutile.La GPL crea una cosa strana: la Meritocrazia, chi è bravo va avanti chi no... fa altro.La cosa non è difficile da capire. ;-/
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Infatti Microsoft finanzia piccoli eserciti privati che danno fuoco ai locali dove si organizzano i linux day vero ?Stallman non è libero di andare dove gli pare, quello che vediamo in giro è un sosia, il vero Stallman gioca a 7 e mezzo con il Sub comandante marcos no ?Chi parla di linux deve farlo ben nascosto come faceva la carboneria italiana al periodo del risorgimento perchè altrimenti l'Agente Smith butta giù un muro e lo giustizia seduta stante ?Da come ne parli Microsoft fa proprio questo. Stranamente però non se ne sa nulla (G.C.M. ? = Grande Complotto Mondiale ?), il forum di PI non gira su una darknet e Stallman sembra ancora quello originale.Non sarà che forse se le posizioni fossero invertite sareste proprio voi quelli ad organizzare ronde punitive contro chi parlerebbe di innovazione e del sacrosanto diritto di difendere lo sfruttamento delle proprie idee ?
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Credo che tu abbia le idee un pò confuse... si parla di Monopolio non di Fascismo...Il monopolio è una cosa intrinseca al mercato, il fascismo è un faccenda totalmente politica...Noi stiamo parlando di M O N O P O L I O (economia)... ricorda, prima di postare...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Come già scritto altrove: quale differenza pratica passa tra una dittatura politica ed una economica ?Invece di parlare di fascismo parliamo di comunismo. Nel blocco est pensi che avresti potuto aprire un TUO NEGOZIO di tua esclusiva proprietà ?Tutto era dello Stato comprese le attività economiche. Non eri d'accordo ? Ti permettevi di farne parola (non dico ancora "ci provavi") ? Nessunissimo problema, ti davano un foglio di via e ti pagavano pure il viaggio: destinazione Siberia in qualche ridente gulag.Adesso, se veramente esistesse un monopolio dell'informatica ad esclusivo uso e consumo di microsoft, x te e tutti coloro che hanno detto parole pro software libero (quindi contro microsoft) sarebbe già in viaggio un simpatico gruppo di pulotti con il simpaticissimo compito di spedirti a rinfrescarti le idee.Se domani mattina sarai ancora nel tuo letto mi sa che sto monopolio di microsoft funziona peggio dei suoi os o più semplicemente non esiste proprio. Piuttosto qui non è questione di monopolio ma di concorrenza incapace.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            vaneggi...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Ti sei cagato in mano ?Ti ho fornito un'infelice visione di quello che porterebbe un vero monopolio ?
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Avanti genio dimmelo te cos'è il monopolio e poni esempi concreti. Per la cronaca microsoft non è (ancora) un esempio di monopolio
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Perchè non provi a toglierti quelle bistecche dagli occhi? dai prova a chiedere in un negozio un portatile x86 senza Vista e dimmi se ne trovi...se non è monopolio questo...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Divertiti http://www.linuxsi.com/stores/search ce ne sono quanti ne vuoi e comunque credi che la gente anche di fronte alla possibilità di scelta correrebbe ad infilarsi linux ?Perchè no... magari ci prova, dopo 1 settimana ci rinuncia (eh no caro mio, non tutti godono nel leggersi tutti gli appunti di informatica libera, al mondo esistono fior di letture molto più interessanti e soprattutto in informatica l'alternativa a linux non sono i vax o i sun ma fior di sistemi a prova di primate) e si infila di nuovo windows (al limite piratato).La verità è che linux soffre ancora di troppi limiti che ne frenano la diffusione. Prima di farete furbi e li risolverete e prima ci sarà una vera alternativa a windows, un'alternativa che non obbliga a delle rinunce
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Intanto ti ringrazio per la segnalazione... non conoscevo l'esistenza di questo sito e ora farà un bel giretto (oddio quanto è grande la rete...).Il gap di interfaccia a livelo desktop è oramai prossimo allo zero e con compiz/beryl sarà tutta un'altra storia.Non ti preoccupare che questo è solo l'inizio... Tu non immagini quanta gente sta seriamente pensando di cambiare sistema operativo... (e molti lo stanno facendo...) Da un'anno a questa parte è cambiato molto e (apparte in italia) tutti i governi si stanno muovendo per "risparmiare" i soldi di una licenza e di assistenza.E' una questione prettamente economica... se io pago le tasse vorrei che venissero spese per dare al nostro paese (ed ai miei figli) se spendo 300 per una licenza office non potrò mai garantire che quei 300 vengano spesi per il bene di mio figlio e di chi mi sta accanto.Vista poi ha favorito tutto questo perchè si è puntato molto su delle tecnologie totalmente sbagliate e, non essendo lo stesso all'altezza del suo predecessore, ha costretto mS ad una politica limitativa troppo pesante.Il boomerang funziona così, tu lo lanci e poi ritorna...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Ubuntu sta facendo questo... Interfaccia grafica intuitiva e semplificazioni per gli utenti stile windows... Oggi aggiornare un sistema linux (totalmente) è dieci volte più facile che aggiornare un sistema windows. E l'installazione è stata molto semplificata. Le KDE stanno lavorando molto sulla grafica e (comunque la grafica è gestita dal server X) ma se vuoi avere un sistema meno flessibile è consigiliabile GNOME che "limita" sensibilmente le opzioni e evita le ridondanze... divenendo alcune volte troppo simile a windows.Attenzione però... Non confondere "il movimento degli utenti GNU/linux" dagli sviluppatori. Agli sviluppatori di tutto questo non importa nulla, loro vanno avanti nello sviluppo (e devo dire che negli ultimi tempi è stato decisamente frenetico) e noi diamo il nostro piccolo contributo facendo sapre che c'è una piccola rivoluzione informatica in corso...L'open source oggi è la risorsa informatica del terzo millennio e nessuno si può permettere di ignorarlo.Nemmeno la politica... Se io invio questa e-mail non lo faccio per stallman o per torwalds (a loro non gli entra nulla...) lo faccio perchè credo che sia giusto pagare far pagare meno tasse.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Ubuntu ci sta provando ma quello che serve non può essere offerto da nessuna distro ma dalla comunità che deve fare ordine nelle fondamenta del sistema sempre che non si preferisca un giorno avere una visione Ubuntu = Linux come adesso è Windows = PC.Comunque non ci sperare, non pagherai mai meno tasse, troveranno sempre la maniera di fartene pagare di più e di non rendertene conto dell'uso che faranno dei soldi ciucciati
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Ormai la questione non è se... ma quando... :-) ed io dico che siamo sulla giusta strada.(nonostante i blandi tentativi di microsoft di "legarsi" alle pubbliche amministrazioni)
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Già quando.... io sono 10 anni che ci sto dietro a linux e come oggi, già 10 anni fa leggevo proclami di vittoria, "il futuro è alle porte". Negli ultimi tempi la frase simbolo di questa speranza è "l'anno che verrà sarà quello di linux". Leggere questi proclami e certi testi di fantascienza dove secondo le persone degli anni 70, nel 2000 avremmo dovuto conquistare lo spazio, veramente non so trovare molte differenze. Intanto, proclami di qua, proclami di là, windows è maturato parecchio dai tempi in cui l'avevo cacciato a pedate per linux mentre quest'ultimo di sicuro ha evoluto le promesse ma con i fatti è rimasto un po' indietro obbligandomi di fatto a continuare a tenere in considerazione le finestre. "Purtroppo" a differenza di molti, l'hardware che compro (e pago caro a prezzo intero) lo voglio sfruttare e non sono disposto a compromessi su questo punto tanto meno per delle ideologie e promesse campate in aria.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            l'anno che verrà è oggi... forse non l'hai capito...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Si si certo :D
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Ultimo pensiero, ovviamente è una questione di livello... è inutile stare a parlare di linux ad una persona che è un'analfabeta informatico (ovviamnete non parlo di te) perchè è naturale che ti prenda per fissato... Alcune sanno appena premere il tasto di accensione... figurati ad andare oltre...Ma le persone che conoscono l'informatica, che hanno utilizzato windows per anni (come me... che ho iniziato con il DOS 1.10 ed ho finiti con 3 anni fa con windows XP) trovano una difficoltà iniziale per adattarsi al sistema, ma poi è tutto scoperta e produttività... Credo di essere un buon ex-sistemista Windows, ma mi sono reso conto che quello che impari con windows (se non hai soldi e non vuoi violare la legge) è usare windows. Ossia una conoscenza fine a se stessa.In 3 anni che uso linux ho imparato più (e lo posso dire ad alta voce) dell'informatica di decenni di utilizzo di windows.Ovviamente ci sono alcune abitudini, alcuni preconcetti che devono essere messi da parte ma qusto è solo l'inizio...Come ho detto un pò di tempo fa... La marea si sta iniziando ad alzare...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Quello che impari col mac (shell a parte) lo puoi riciclare altrove ? Quello che hai imparato con Amiga (lì neanche la shell) hai potuto riciclarlo altrove ?Al massimo si possono riciclare i concetti (e sono questi di windows che il mondo linux dovrebbe riciclare, alcune semplicissime concettualità che porterebbero un po' di ordine) non l'uso diretto.Certo però che per una persona abituata con windows ad installare con qualche botta di Avanti-Avanti tutto lo scibile del sistema (dai temi del desktop alle patch del kernel), essere costretta con linux a ristudiare tutto per ogni casistica (tipo di software, periferica senza dimenticare le varie distro) non è proprio una gioia che incoraggia al passaggio.Non per dire ma nei siti che parlano di windows l'argomento del giorno non è l'ordine di apt che vanno dati per godere di una nuova periferica o nuovo tema del desktop che sia, in quelli linux sì che si parli di slackware come di ubuntu.
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            A casa mia questo si chiama FASCISMO... ma lasciamo peredere la politica definizione di monopolio (ricavata dalla wikipedia):"Il monopolio è una forma di mercato dove un unico venditore offre un prodotto o un servizio per il quale non esistono sostituti stretti (monopolio naturale) oppure opera in ambito protetto (monopolio legale, protetto da barriere giuridiche). Deriva dal greco μονοσ (monos: traduzione solo) e πολιον (polion, da polein vendere)."Microsoft con la sua politica di alleanza con gran parte delle aziende di produzione di hardware ha il 'Monopolio' sull'architettura x86. Impedisce l'accesso a determinate tecnologie di gestione delle sue reti quindi rende difficile l'interlacciarsi dei concorrenti alle stesse, Sfruttando il la propria predominanza (numerica) a livello di sistemi operativi impone l'utilizzo di determinate tecnologie e determinati software: IE, Windows Media Player, MSN, WMA, ecc. ecc. ecc.Questo è abuso di posizione dominante.Molte aziende di produzione hardware si rifiutano totalmente di distribuire l'hardware senza sistema operativo o con altri sistemi operativi questo è: abuso di posizione dominante.Come troll avete proprio pochi argomenti...
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Spiegami nei fatti quale differenza passa tra una dittatura (non solo il fascismo cocco bello, ma anche il comunismo) politica ed una economica.Pensi di poter vendere stecche di sigarette all'angolo della strada ? Provaci e vediamo col cronometro quanto ci mette la finanza a prenderti per il collo ed a sbatterti dentro.
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
    - Scritto da:
    Egregio Ministro Mussi,
    Un attacco senza precedenti al software libero è
    stato fatto dalla signoria vostra in palese
    violazione tutti i punti del programma
    dell'"unione" in cui si parlava di incentivare il
    software libero all'interno della pubblica
    amministrazione... bla bla blasiete fanatici fino al midollocasomai non la conoscessi, adesso c'è anche una religione open source, adatta ai disadattati come tehttp://www.yoism.org/questa setta-religione ho letto, fu fondata da programmatore sostenitore del freesoftware, il che non mi ha meravigliato più di tanto
    • Anonimo scrive:
      Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
      - Scritto da:

      - Scritto da:

      Egregio Ministro Mussi,

      Un attacco senza precedenti al software libero è

      stato fatto dalla signoria vostra in palese

      violazione tutti i punti del programma

      dell'"unione" in cui si parlava di incentivare
      il

      software libero all'interno della pubblica

      amministrazione... bla bla bla

      siete fanatici fino al midollo

      casomai non la conoscessi, adesso c'è anche una
      religione open source, adatta ai disadattati come
      te

      http://www.yoism.org/

      questa setta-religione ho letto, fu fondata da
      programmatore sostenitore del freesoftware, il
      che non mi ha meravigliato più di
      tantoMi vergogna aver votato la stessa parte politica di questi fanatici.
      • Anonimo scrive:
        Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
        io in rappresentanza del genere umano mi vergogno di te
        • Anonimo scrive:
          Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
          - Scritto da:
          io in rappresentanza del genere umano mi vergogno
          di
          teMa chi rappresenti tu? (rotfl)(rotfl)Al massimo i montati in testa come te(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: da inviare a staff@fabiomussi.it
            Neppure se stesso: la sua ombra s'è dissociata, ha fatto la secessione dal pirla che dovrebbe accompagnare
  • Anonimo scrive:
    Re: da inviare a redazione@fabiomussi.it
    Indirizzo sbagliato...redazione@fabiomussi.it
  • Anonimo scrive:
    E' una falsa notizia
    Come si puo' considerare un milione di dollari (o di euro cammbia poco) come un finanziamento.Soprattutto considerando che verranno ripartiti per tre centri.Sbaglio o facendo i conti (considerando !milione/anno) vien fuori che un centro Microsoft ha un finanziamento dalla casa madre di circa 300.000 annui?Che centrone di innovazione!!!Chissa' che verra' fuori con tutto questo sforzo economico.Finalmente il paese Italia alzera' le reni con tutta questa spinta.Sicuramente poi Governo e Regioni investiranno 10/15 euro bimestre. Per non spendere soldi dei cittadini su filiali MS.In effetti le nostre Universita' sono gia' all'altezza di Berkley o della europea Cambridge per sviluppo di software.Avete presente Il BolognaDB o VeneXen virtual Infrastructure (*fork da Ca' Virtual)
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una falsa notizia
      - Scritto da:
      Come si puo' considerare un milione di dollari (o
      di euro cammbia poco) come un
      finanziamento.
      Soprattutto considerando che verranno ripartiti
      per tre
      centri.

      Sbaglio o facendo i conti (considerando
      !milione/anno) vien fuori che un centro Microsoft
      ha un finanziamento dalla casa madre di circa
      300.000
      annui?

      Che centrone di innovazione!!!
      Chissa' che verra' fuori con tutto questo sforzo
      economico.

      Finalmente il paese Italia alzera' le reni con
      tutta questa
      spinta.

      Sicuramente poi Governo e Regioni investiranno
      10/15 euro bimestre. Per non spendere soldi dei
      cittadini su filiali
      MS.

      In effetti le nostre Universita' sono gia'
      all'altezza di Berkley o della europea Cambridge
      per sviluppo di
      software.

      Avete presente Il BolognaDB o VeneXen virtual
      Infrastructure (*fork da Ca'
      Virtual)
      con 300 mila euro all'anno ci paghi un lauto stipendio a 5 ricercatori + assistenti e materialema cosa pretendi?
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una falsa notizia
        che per una sciocchezza del genere (ripeto 5 ricercatori son siocchezze vedi Xen)non si faccia cosi'tanta pubblicitaSon soldi investiti in marketing !
        • sylvaticus scrive:
          Re: E' una falsa notizia
          Sinceramente io ho letto un milione di dollari per tre centri per tre anni.. quindi..1 mil dollari = 739.235 euro (al cambio 8/5/2007)739.235/3 anni = 246.412 euro/anno246.412/3 centri = 82.137 euro/anno/centro.In pratica 5 assegnisti di ricerca (1250 /m) o 3 assegnisti e un docente.. in pratica un piccolo gruppo di lavoro.. senza tener conto di alcuna struttura amministrativa.. altro che "centri di eccellenza"...
  • Anonimo scrive:
    Ein Volk Ein Reich Ein Fuherer
    Ein Volk Ein Reich Ein Fuherer Ein program
  • Anonimo scrive:
    PI o PL??
    Ma perchè questa testata non cambia nome? Molto meglio Punto Linux....
  • Anonimo scrive:
    Il senso della vita per i Linari
    Quando penso a voi linari della sinistra chic mi viene subito l'immagine di un panzone sempre straiato nella poltrona con il sigaro e una bottiglia di vodka... tutto a un tratto una voce: "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza dalla sua poltrona affossata e puzzolente di tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome della condivisione e delle pari opportunità.Ecco spiegato il senso della vita per la maggiorparte dei partecipanti a questo forum.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il senso della vita per i Linari
      - Scritto da:
      Quando penso a voi linari della sinistra chic mi
      viene subito l'immagine di un panzone sempre
      straiato nella poltrona con il sigaro e una
      bottiglia di vodka... tutto a un tratto una voce:
      "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si
      sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza
      dalla sua poltrona affossata e puzzolente di
      tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome
      della condivisione e delle pari
      opportunità.

      Ecco spiegato il senso della vita per la
      maggiorparte dei partecipanti a questo
      forum.Ma sai che ho pensato pure io la stessa cosa??
      • Anonimo scrive:
        Re: Il senso della vita per i Linari
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Quando penso a voi linari della sinistra chic mi

        viene subito l'immagine di un panzone sempre

        straiato nella poltrona con il sigaro e una

        bottiglia di vodka... tutto a un tratto una
        voce:

        "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si

        sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza

        dalla sua poltrona affossata e puzzolente di

        tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome

        della condivisione e delle pari

        opportunità.



        Ecco spiegato il senso della vita per la

        maggiorparte dei partecipanti a questo

        forum.

        Ma sai che ho pensato pure io la stessa cosa??No non è vero!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il senso della vita per i Linari
      - Scritto da:
      Quando penso a voi linari della sinistra chic mi
      viene subito l'immagine di un panzone sempre
      straiato nella poltrona con il sigaro e una
      bottiglia di vodka... tutto a un tratto una voce:
      "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si
      sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza
      dalla sua poltrona affossata e puzzolente di
      tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome
      della condivisione e delle pari
      opportunità.

      Ecco spiegato il senso della vita per la
      maggiorparte dei partecipanti a questo
      forum.Quoto completamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il senso della vita per i Linari
      always look at the bright side of life
    • Anonimo scrive:
      Re: Il senso della vita per i Linari
      grazie.... grazie !!! l'immagine che mi hai regalato mi lascierà di buon umore almeno fino alla fine della giornata !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il senso della vita per i Linari
      - Scritto da:
      Quando penso a voi linari della sinistra chic mi
      viene subito l'immagine di un panzone sempre
      straiato nella poltrona con il sigaro e una
      bottiglia di vodka... tutto a un tratto una voce:
      "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si
      sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza
      dalla sua poltrona affossata e puzzolente di
      tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome
      della condivisione e delle pari
      opportunità.

      Ecco spiegato il senso della vita per la
      maggiorparte dei partecipanti a questo
      forum.Ne hai parlato col tuo psicanalista di questa tua immagine ricorrente?Ci sono degli spunti di riflessione interessanti. E' molto che hai questa visione? Non perdere tempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il senso della vita per i Linari
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Quando penso a voi linari della sinistra chic mi

        viene subito l'immagine di un panzone sempre

        straiato nella poltrona con il sigaro e una

        bottiglia di vodka... tutto a un tratto una
        voce:

        "la' fuori... la fuori c'è gente che lavora e si

        sta prendento tutto!". Cosicchè il panzone balza

        dalla sua poltrona affossata e puzzolente di

        tabacco e alcol e inzia a scassare tutto in nome

        della condivisione e delle pari

        opportunità.



        Ecco spiegato il senso della vita per la

        maggiorparte dei partecipanti a questo

        forum.

        Ne hai parlato col tuo psicanalista di questa tua
        immagine
        ricorrente?
        Ci sono degli spunti di riflessione interessanti.
        E' molto che hai questa visione? Non perdere
        tempo.no, però ne ho parlato con il bertinotto che mi ha chiesto di che marca erano quei sigari ;)
  • Anonimo scrive:
    Con quali soldi??
    Con i sodli nostri compreranno licenze microsoft?Mi sa che è l'unica a guadagnarci.E cosa ne è del progetto open source?? Basta regalare soldi alla microsoft..chi vuole scrivere email di protesta questi sono i linkredazione@fabiomussi.itpreso da:http://www.fabiomussi.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Con quali soldi??
      - Scritto da:
      Con i sodli nostri compreranno licenze microsoft?
      Mi sa che è l'unica a guadagnarci.
      E cosa ne è del progetto open source?? Basta
      regalare soldi alla microsoft..chi vuole scrivere
      email di protesta questi sono i
      link

      redazione@fabiomussi.it

      preso da:
      l'investimento iniziale ce lo mette microsoft, cosa vorresti di più?Non pretenderai mica che MS faccia gli accordi mentre te sguazzi nei centri sociali, investa 1 mln di euro e alla fine chiami te per installare macchine linux?Se vuoi alternative, allora impara a lavorare e a sfidare i tuoi rivali in amore così come negli affari e soprattutto impara a lamentarti di meno.
      http://www.fabiomussi.ite chi se no...
    • Anonimo scrive:
      Re: Con quali soldi??
      fatto:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1977688&m_id=1979020&r=PI
  • Anonimo scrive:
    Con quali soldi??? scriviamo tutti al mi
    scriviamo tutti al governo!!!! con quali soldi?? perchè non passano all'open source come dichiarato??mi son rotto di microsoft!!!! bastaScriviamo tuttiredazione@fabiomussi.ithttp://www.fabiomussi.it
    • pippo75 scrive:
      Re: Con quali soldi??? scriviamo tutti a
      - Scritto da:
      scriviamo tutti al governo!!!! con quali soldi??
      perchè non passano all'open source come
      dichiarato??
      mi son rotto di microsoft!!!! basta
      Scriviamo tuttihai mai provato a portare avanti un progetto, magari partendo dal piccolo.Prova, magari lo acettano e diventa sempre piu' grosso.Oppure aspetti che siano sempre gli altri.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Con quali soldi??? scriviamo tutti a
      Di post in malafede ne ho letti molti, ma questo merita :)Di sicuro , in qualche maniera, con m$ tu ci mangi, ma dire che l'open azzoppa la ricerca è una castroneria mostruosa.Ti ricordo che m$ ha (aveva?) il monopolio sui sistemi operativi, e l'unica innovazione che ha portato sono tante belle iconcine colorate...Il progresso in m$ tu ce lo vedi...buon per te. Ma evita di parlare di cose che non conosci.E di spalare fango sul lavoro di migliaia di persone che ne sanno un pò più di te e che non chiedono nulla in cambio
  • Anonimo scrive:
    questi conti non li fa nessuno
    stavo lavorando ad un prodotto per una grande azienda italiano (ovviamente non farò nomi).Io prendo netti 90 euro al giorno, tra tasse ed il guadagno della mia azienda costo 250 al giorno.Siamo 4 ed abbiamo finito il progetto in 5 mesi. Ipotizzando che tutti eravamo pagati uguale il totale è 100 giorni x 250 x 4100000 euro. Costi degli strumenti: 1500 euro cadauno (che, notare bene, non servono solo per questo progetto ma che ci durano anche 4 anni). Ipotiziamo lo scenario in cui si voglia usare linux e software open ed ipotiziamo che richieda 1 persona in più.125000 euro, pari a 25 postazioni.Moltiplichiamo per 10 progetti, sono 250000 euro.Se potessi vi farei vedere i resoconti dei progetti per farvi vedere la differenza di costo tra progetti linux e progetti windows. Lavorare sotto linux con gli strumenti attualmente offerti dalla comunità fanno perdere parecchie centinaia di migliaia di euro.Certo, se dovete fare il sitarello php magari non vi accorgete, ma se dovete fare software per aziende medio grandi allora noterete più di un problema.Perchè non sento mai discorsi di questo genere ma solo il calcolo del costo della licenza windows. 1 milione di euro risparmiato in sviluppo e gestione sono 50000 licenze, ed 1 milione di euro sono veramente briciole
    • Anonimo scrive:
      Re: questi conti non li fa nessuno
      - Scritto da:
      stavo lavorando ad un prodotto per una grande
      azienda italiano (ovviamente non farò
      nomi).

      Io prendo netti 90 euro al giorno, tra tasse ed
      il guadagno della mia azienda costo 250 al
      giorno.

      Siamo 4 ed abbiamo finito il progetto in 5 mesi.
      Ipotizzando che tutti eravamo pagati uguale il
      totale è 100 giorni x 250 x
      4

      100000 euro.
      Costi degli strumenti: 1500 euro cadauno (che,
      notare bene, non servono solo per questo progetto
      ma che ci durano anche 4 anni).


      Ipotiziamo lo scenario in cui si voglia usare
      linux e software open ed ipotiziamo che richieda
      1 persona in
      più.

      125000 euro, pari a 25 postazioni.

      Moltiplichiamo per 10 progetti, sono 250000 euro.

      Se potessi vi farei vedere i resoconti dei
      progetti per farvi vedere la differenza di costo
      tra progetti linux e progetti windows. Lavorare
      sotto linux con gli strumenti attualmente offerti
      dalla comunità fanno perdere parecchie centinaia
      di migliaia di
      euro.

      Certo, se dovete fare il sitarello php magari non
      vi accorgete, ma se dovete fare software per
      aziende medio grandi allora noterete più di un
      problema.

      Perchè non sento mai discorsi di questo genere ma
      solo il calcolo del costo della licenza windows.
      1 milione di euro risparmiato in sviluppo e
      gestione sono 50000 licenze, ed 1 milione di euro
      sono veramente
      briciolePerche' tanta gente, come noi, lavora su software multipiattaforma come websphere e una postazione linux per noi vuol dire nell'ordine:- maggiore stabilita' e robustezza- migliore integrazione con gli UNIX- risparmio sui costi.Lo stesso ragionamento lo applicano anche le rendering farm che lavorano su software multipiattaforma.Ora spiegami pero' perche' nel tuo ragionamento uno dovrebbe voler per forza TUTTO gratis; forse e' per quello che non capisci il problema del costo della licenza...
    • Anonimo scrive:
      Re: questi conti non li fa nessuno
      io non ho capito il ragionamento di tutti e due, si sceglieranno gli strumenti più consoni alle applicazioni da realizzare.Non vorrete mica farmi credere che per programmare in C o in Java, oppure semplicemente per open office + firefox per la segretaria, si risparmi usando winz?usate quello che vi serve, vi ricordo che la prima cosa che serve è la testa.
      • Anonimo scrive:
        Re: questi conti non li fa nessuno
        - Scritto da:
        io non ho capito il ragionamento di tutti e due,
        si sceglieranno gli strumenti più consoni alle
        applicazioni da
        realizzare.
        Non vorrete mica farmi credere che per
        programmare in C o in Java, oppure semplicemente
        per open office + firefox per la segretaria, si
        risparmi usando
        winz?

        usate quello che vi serve, vi ricordo che la
        prima cosa che serve è la
        testa.è questo il punto.I costi di sviluppo degli applicativi supera di gran lunga quello di licenza.Se per risparmiare 10 windows da 200 euro mi devo addossare 4000 euro di costi di sviluppo mi conviene?Su questo forum la gente non ragiona in questo verso
        • Anonimo scrive:
          Re: questi conti non li fa nessuno
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          io non ho capito il ragionamento di tutti e

          due, si sceglieranno gli strumenti più

          consoni alle applicazioni da realizzare.

          Non vorrete mica farmi credere che per

          programmare in C o in Java, oppure

          semplicemente per open office + firefox per

          la segretaria, si risparmi usando winz?

          usate quello che vi serve, vi ricordo che la

          prima cosa che serve è la testa.
          è questo il punto.
          I costi di sviluppo degli applicativi supera
          di gran lunga quello di licenza.E allora ?Compra la ferrari ai corrieri, tanto gli affitti dei locali ti costano di piu'.
          Se per risparmiare 10 windows da 200 euro mi
          devo addossare 4000 euro di costi di sviluppo
          mi conviene?No, e saresti un'idiota a farlo, visto che ti poni la domanda mi chiedo se sei un idiota !!!
          Su questo forum la gente non ragiona in questo
          verso Solo tu: io prima ho fatto un ragionamento ben diverso: noi qui sviluppiamo su WebSphere e abbiamo buttato via windows dalle postazioni dai tempi di 2000, tempo fa ho migrato una render factory che usava maya. E nessuno si e' mai sognato di pretendere gratis un equivalente del primo o del secondo.
  • Anonimo scrive:
    Stupidaggine governo ottuso
    Ma dai, serve a far vendere M$ non si vergognano ? e la vendono come un successo, bisogna essere proprio dei faciloni, neppure stupidi, faciloni è più corretto !
  • Anonimo scrive:
    Iniziative del genere ma ITALIANE
    abbiamo gente Italica in tutto e per tutto che fà le stesse cose.questi qui pero' non trovano l'appoggio del Ns. governo.http://www.dixet.it/index.php?P=4 qui da noi a genova li bistrattano e preferiscono dare gli spazi liberati dalla de-industrializzazione di genova ai centri commerciali piuttosto che a loro.tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non genovesi sappite che da noi c'era un impianto siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora è stato dismesso e quelli spazi devon oessere adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di un quartiere).....il dixet chiese spazi (non soldi) e avrebbe potuto portare nomi del calibro di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati, forse li faranno un centro commerciale o un quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio andrà al porto.....................io sono incazzato nero con i politici della mia città.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziative del genere ma ITALIANE
      - Scritto da:
      abbiamo gente Italica in tutto e per tutto che fà
      le stesse
      cose.

      questi qui pero' non trovano l'appoggio del Ns.
      governo.

      http://www.dixet.it/index.php?P=4

      qui da noi a genova li bistrattano e preferiscono
      dare gli spazi liberati dalla
      de-industrializzazione di genova ai centri
      commerciali piuttosto che a
      loro.

      tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non
      genovesi sappite che da noi c'era un impianto
      siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora
      è stato dismesso e quelli spazi devon oessere
      adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di
      un quartiere).....il dixet chiese spazi (non
      soldi) e avrebbe potuto portare nomi del calibro
      di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati,
      forse li faranno un centro commerciale o un
      quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio
      andrà al
      porto.....................
      io sono incazzato nero con i politici della mia
      città.il lavoro e la vita a Genova sono incancreniti da decenni di monopolio di una parte politica che ha pervaso tuttotanti anni fa, in Liguria si poteva decidere quali modelli di sviluppo prendere, e gli amministratori di allora decisero quello che gli conveniva di piu': invece che piccole medie imprese, scelsero grandi aziende parastatali, che gli garantissero serbatoi di votiinvece che lo sviluppo, scelsero l'assistenzialismoed ora c'e' la grande distribuzione che segue bene quel modello, con i suoi tanti dipendenti sindacalizzati che portano votilascia perdere Genova, e' morta da tempo, se vuoi lavorare devi andartene
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziative del genere ma ITALIANE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        abbiamo gente Italica in tutto e per tutto che


        le stesse

        cose.



        questi qui pero' non trovano l'appoggio del Ns.

        governo.



        http://www.dixet.it/index.php?P=4



        qui da noi a genova li bistrattano e
        preferiscono

        dare gli spazi liberati dalla

        de-industrializzazione di genova ai centri

        commerciali piuttosto che a

        loro.



        tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non

        genovesi sappite che da noi c'era un impianto

        siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora

        è stato dismesso e quelli spazi devon oessere

        adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di

        un quartiere).....il dixet chiese spazi (non

        soldi) e avrebbe potuto portare nomi del calibro

        di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati,

        forse li faranno un centro commerciale o un

        quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio

        andrà al

        porto.....................

        io sono incazzato nero con i politici della mia

        città.

        il lavoro e la vita a Genova sono incancreniti da
        decenni di monopolio di una parte politica che ha
        pervaso
        tutto

        tanti anni fa, in Liguria si poteva decidere
        quali modelli di sviluppo prendere, e gli
        amministratori di allora decisero quello che gli
        conveniva di piu': invece che piccole medie
        imprese, scelsero grandi aziende parastatali, che
        gli garantissero serbatoi di
        voti
        invece che lo sviluppo, scelsero
        l'assistenzialismo
        ed ora c'e' la grande distribuzione che segue
        bene quel modello, con i suoi tanti dipendenti
        sindacalizzati che portano
        voti

        lascia perdere Genova, e' morta da tempo, se vuoi
        lavorare devi
        andarteneeh belin se hai ragione!io sono giovane, ho 22 anni e mi piace la mia città, aimè mi toccherà tornare nei caruggi solo per le ferie, e questo mi rattrista...end OT
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziative del genere ma ITALIANE
      - Scritto da:
      abbiamo gente Italica in tutto e per tutto che fà
      le stesse
      cose.

      questi qui pero' non trovano l'appoggio del Ns.
      governo.

      http://www.dixet.it/index.php?P=4

      qui da noi a genova li bistrattano e preferiscono
      dare gli spazi liberati dalla
      de-industrializzazione di genova ai centri
      commerciali piuttosto che a
      loro.

      tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non
      genovesi sappite che da noi c'era un impianto
      siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora
      è stato dismesso e quelli spazi devon oessere
      adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di
      un quartiere).....il dixet chiese spazi (non
      soldi)Quindi CHIESE spazi gratis, non offri' soldi a universita' per la ricerca
      e avrebbe potuto portare nomi del calibro
      di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati,Chiaro, cerchi spazi gratis per un'azienda commerciale a scopo di lucro quando per statuto Dixet si diachiara SENZA scopo di lucro?"L'Associazione è apolitica e apartitica, non ha fini di lucro ed opera nell'ambito della provincia di Genova."Come fai quindi a dire che e' "un'iniziativa del genere"?A proposito,come iniziativa ITALIANA, ALCATEL e' molto francese...http://www.alcatel-lucent.com
      forse li faranno un centro commerciale o un
      quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio
      andrà al
      porto.....................
      io sono incazzato nero con i politici della mia
      città.Io sono stupito di come si mischino cosi' pacchianamente mele con pere...Approssimativo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Iniziative del genere ma ITALIANE
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        abbiamo gente Italica in tutto e per tutto che


        le stesse

        cose.



        questi qui pero' non trovano l'appoggio del Ns.

        governo.



        http://www.dixet.it/index.php?P=4



        qui da noi a genova li bistrattano e
        preferiscono

        dare gli spazi liberati dalla

        de-industrializzazione di genova ai centri

        commerciali piuttosto che a

        loro.



        tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non

        genovesi sappite che da noi c'era un impianto

        siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora

        è stato dismesso e quelli spazi devon oessere

        adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di

        un quartiere).....il dixet chiese spazi (non

        soldi)

        Quindi CHIESE spazi gratis, non offri' soldi a
        universita' per la
        ricercaGli spazi li chiesero in affitto o acquisto, non Gratis.all'università dissero: apri un dipartimento da noi, lo mettiamo vicino alle ditte così i tuoi studenti/ricercatori/amministratori possono prendere contatto con questi e fare business, start-up, training (sia degli studenti che dei ns. lavoratori, gratis i primi paganti gli ultimi), in poche parole: quello che deve fare un'università, ad es. il MIT ha un dipartimento a silicon valley.


        e avrebbe potuto portare nomi del calibro

        di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati,

        Chiaro, cerchi spazi gratis per un'azienda
        commerciale a scopo di lucro quando per statuto
        Dixet si diachiara SENZA scopo di
        lucro?
        Dixet è senza scopo di lucro, promuove le attività dei propri soci che invece hanno bilanci e budget, e fanno profitto (un esempio: Marconi, se avete fatto una tac in italia ve l'hanno fatta con una macchina che è passata da marconi e/o esaote biomedical, tutte ditte che fanno parte di dixet) mai sentito parlare di consorzio?
        "L'Associazione è apolitica e apartitica, non ha
        fini di lucro ed opera nell'ambito della
        provincia di
        Genova."

        Come fai quindi a dire che e' "un'iniziativa del
        genere"?
        dixet fà aprire ad alcatel un centro di ricerca a genovamicrosoft apre un centro per lo sviluppo in piemontecosa c'è di diverso?ah ifinanziamenti di microsoft all'università, dixet porta invece contatti.la differenza: Dixet nonchiese un alira, erano consapevoli che già sarebbe stato difficile, se in piu' avessero chiesto soldi non sarebbero neanche nati.
        A proposito,come iniziativa ITALIANA, ALCATEL e'
        molto
        francese...
        http://www.alcatel-lucent.com
        italiana è e sono dixet ed i suoi soci (leggiti l'elenco, quelli non fanno beneficenza), il progetto con alcatel riguardava l'apertura da parte di alcatel di un centro di ricerca a genova, ti ricordo che alcatel ha le dimensioni di un colosso internazionale, la proprietà è francese (per quanto si possa applicare il termine proprietà a gruppi di queste dimensioni) ma i miliardi sono internazionali.

        forse li faranno un centro commerciale o un

        quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio

        andrà al

        porto.....................

        io sono incazzato nero con i politici della mia

        città.

        Io sono stupito di come si mischino cosi'
        pacchianamente mele con
        pere...
        Approssimativo.hai ragione il post è un po' approssimativo, mancanza di tempo per scriverlo e anche poco approfondimento del link da parte tua, avresti potuto leggere l'elenco dei soci e renderti conto che dixet è il conosrzio ma sono i singoli soci a trarne profitto, ovvio che il consorizo debba avere uno statuto che impedisce il lucro, quello è per i soci che pagano l'iscrizione dando così a dixet i soldi per fare quello che come singole ditte non riuscirebbero a fare, ad es. coinvolgere altre ditte come la alcatel.io volevo portare l'attenzione al fatto che iniziative del tutto analoghe (alcatel apre centro ricerca a genova grazie a dixet = microsoft apre centro di sviluppo in piemonte) siano state prima IGNORATE quando proposte da realtà italiane (leggi l'elenco dei soci di dixet) per poi essere accolte con gioia e denari quando proposte dall'estero;Avrebbe potuto essere microsoft come siemens a proporcelo, il succo non cambia, agli italiani dicono di no (fu un'amministrazione di sinistra a negare gli spazi) e poi per la stessa cosa dicono di si con finaziamento ad uno che viene dall'estero?la butto lì: BUSTARELLE O SEMPLICE DEMENZA SENILE?
    • ryoga scrive:
      Re: Iniziative del genere ma ITALIANE
      - Scritto da:

      tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non
      genovesi sappite che da noi c'era un impianto
      siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora
      è stato dismesso e quelli spazi devon oessere
      adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di
      un quartiere)
      [...]
      forse li faranno un centro commerciale o un
      quartiere divertimenti e qualche piccolo spazio
      andrà al
      porto.....................
      io sono incazzato nero con i politici della mia
      città.Tanto per la cronaca, anche Napoli aveva il suo impianto siderurgico.Smantellato e la gente messa in pre-pensionamento a 40 anni.Lo spazio? Ci sono ancora i detriti dell'ex-impianto.Cosa sta facendo la pubblica amministrazione?Sta vendendo le materie prime ( il ferro, le attrezzature etc.etc. ) ai Giapponesi.Gli spazi liberati per un breve periodo ( e forse oggi continuano ancora in piena notte e nel pieno silenzio ) erano stati adibiti a "discarica" o "centro di smistamento rifiuti" ( in pieno centro urbano e ad un passo dal mare ).Cosa dovrà diventare quell'area?Dicono un centro di attrazione turistica con decine di alberghi e negozi.Si parlava una volta di un casinò (ma l'idea fu bocciata), si parlava poi di un centro sportivo (ma era assurdo avendo gia' 2 impianti sportivi nel raggio di pochissimi km ), si parlava poi di un centro residenziale....ma fintantoche' la camorra + l'amministrazione locale ( a volte coincide è la stessa cosa ) non verrà debellata ( son 30 anni che Napoli è governata dalla Sinistra e i risultati di questi ultimi 30 anni li abbiamo TUTTI sotto gli occhi ), la città non avrà alcun futuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: Iniziative del genere ma ITALIANE

      tanto perhè la cosa sia chiara anche ai non
      genovesi sappite che da noi c'era un impianto
      siderurgico a fianco del porto (cornigliano) ora
      è stato dismesso e quelli spazi devon oessere
      adibiti a qualcosa (sono enormi, ci stà piu' di
      un quartiere).....il dixet chiese spazi (non
      soldi) e avrebbe potuto portare nomi del calibro
      di alcatel qui da noi, li sono stati rifiutati,Sono sinceramente perplesso...a) Alcatel HA aperto a Genova, alla Fiumara, dal 2004. Non e' che confondete con Motorola?b) Microsoft HA aperto a Genova, con Siemens, dal 2006 un centro di ricerca e sviluppo specializzato in MES e controllo processi di produzione; la sede nuova e' al porto anticoChe poi Genova abbia molti altri problemi, a cominciare dall'industria elettronica ridotta in poltiglia (Marconi ma non solo), e' -purtroppo- un altro discorso.
  • Anonimo scrive:
    I ministri ne capiscono "assai"
    3 nuovi centri... di inutilità wow! che fortuna che hanno gli "itaglioni"
  • Anonimo scrive:
    Cioè i nostri soldi andranno a BIl Gates
    Ma questi sono scemi!!!!Cioè stanno spianando la strada a MIcrosoft e al suo mirabolante WOW???????Non solo in ITA un sistema operativo MS costa uno sproposito se rapportato all'estero e più oggettivamente a quel che vale (50 sono già tanti), ma questi praticamente stanno creando il monopolio a lungo termine????Già l'università così com'è strutturata è una MERdA di proprozioni bibbliche, materie fatte a cazzo, corsi di laurea da usare per pulirsi il sedere dalla pupù quotidiana...Ma quali aziende????IN ITA cosa c'è che potrebbe correlarsi a questi centri????Ma per favore...Governo....di ex comunisti traditori andatevene.....
    • Anonimo scrive:
      Re: Cioè i nostri soldi andranno a BIl G
      - Scritto da:
      Ma questi sono scemi!!!!

      Cioè stanno spianando la strada a MIcrosoft e al
      suo mirabolante
      WOW???????

      Non solo in ITA un sistema operativo MS costa uno
      sproposito se rapportato all'estero e più
      oggettivamente a quel che vale (50 sono già
      tanti), ma questi praticamente stanno creando il
      monopolio a lungo
      termine????

      Già l'università così com'è strutturata è una
      MERdA di proprozioni bibbliche, materie fatte a
      cazzo, corsi di laurea da usare per pulirsi il
      sedere dalla pupù
      quotidiana...

      Ma quali aziende????

      IN ITA cosa c'è che potrebbe correlarsi a questi
      centri????

      Ma per favore...Governo....di ex comunisti
      traditori
      andatevene.....Sarebbe il caso che cominciassi ad andartene tu. La tua etnia ha davvero rotto i maroni con la sua idea di stato comunista, basato solo sull'invidia e sulla frustrazione visibili a un miglio.Invece di urlare e sentirti capace solo tu di capire come va il mondo, inizia a lavorare, inizia a creare alternative vere, comincia ad abbandonare gli stupidi idealismi ai quali vi siete affezionati, comincia ad avere rispetto per chi quanto meno non conosci, comincia ad avere rispetto per l'individuo, ecc.. ecc...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cioè i nostri soldi andranno a BIl G
        Svegliato male????Fammi capire italiota medio, ti fa piacere far arricchire zio bill????Se si...ma vattene da questo paese....fai piangere!!!ùL'Italia ha bisogno di una rivoluzione, ha bisogno di essere sradicata e poi rifondata, certo qualche milione di persone creperanno....ma se il gioco vale la candela!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cioè i nostri soldi andranno a BIl G
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma questi sono scemi!!!!



        Cioè stanno spianando la strada a MIcrosoft e al

        suo mirabolante

        WOW???????



        Non solo in ITA un sistema operativo MS costa
        uno

        sproposito se rapportato all'estero e più

        oggettivamente a quel che vale (50 sono già

        tanti), ma questi praticamente stanno creando il

        monopolio a lungo

        termine????



        Già l'università così com'è strutturata è una

        MERdA di proprozioni bibbliche, materie fatte a

        cazzo, corsi di laurea da usare per pulirsi il

        sedere dalla pupù

        quotidiana...



        Ma quali aziende????



        IN ITA cosa c'è che potrebbe correlarsi a questi

        centri????



        Ma per favore...Governo....di ex comunisti

        traditori

        andatevene.....

        Sarebbe il caso che cominciassi ad andartene tu.
        La tua etnia ha davvero rotto i maroni con la sua
        idea di stato comunista, basato solo sull'invidia
        e sulla frustrazione visibili a un
        miglio.

        Invece di urlare e sentirti capace solo tu di
        capire come va il mondo, inizia a lavorare,
        inizia a creare alternative vere, comincia ad
        abbandonare gli stupidi idealismi ai quali vi
        siete affezionati, comincia ad avere rispetto per
        chi quanto meno non conosci, comincia ad avere
        rispetto per l'individuo, ecc..
        ecc...Edit io sono comunista liho votati ma ha tradito loro....pace, lavoro, meno tasse????Ci han preso per il culo come al solito....e da come avviene dalla fondazione della Repubblica...il cittadino non conta un cazzo...W l'anarchia, Abbasso le istituzioni fondate sul lucro, sfruttamento, mafia!
  • Anonimo scrive:
    L'informatica non sfama!!!
    Mettiamocelo in testa e smettiamo di illuderei giovani che credono di avere le porte del lavoro spalancate con una laurea in informatica in mano.L'informatica non dà da mangiare! Se non a pochissimi. E se i giovani credono/sperano di poter essere fra quei pochissimi, si sbagliano!I lavoratori di concetto dell'informatica fanno la fame, anzi devono cambiare lavoro perchénon guadagnano.A me è successo questo dopo anni di lavoro e un curriculum ottimo a detta di tutti.Eppure non c'è lavoro e se c'è è per ragazzini tuttofare pagato niente da datori di lavoro furbi che usano illecitamente contratti a progetto.Andate a fare i piastrellisti o i chimici.Avrete una vita felice che vi permetterà persino di avere dei figli.Con l'informatica non avrete né figli né casa. Lasciate perdere. Cambiate aria.Io adesso faccio un altro lavoro, con rammarico. L'informatica mi ha fatto investire anni di lavoro e professionalizzazione in un vicolo cieco.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'informatica non sfama!!!
      - Scritto da:
      Mettiamocelo in testa e smettiamo di illuderei
      giovani che credono di avere le porte del lavoro
      spalancate con una laurea in informatica in
      mano.

      L'informatica non dà da mangiare! Se non a
      pochissimi. E se i giovani credono/sperano di
      poter essere fra quei pochissimi, si
      sbagliano!

      I lavoratori di concetto dell'informatica fanno
      la fame, anzi devono cambiare lavoro perchénon
      guadagnano.

      A me è successo questo dopo anni di lavoro e un
      curriculum ottimo a detta di
      tutti.

      Eppure non c'è lavoro e se c'è è per ragazzini
      tuttofare pagato niente da datori di lavoro furbi
      che usano illecitamente contratti a
      progetto.

      Andate a fare i piastrellisti o i chimici.
      Avrete una vita felice che vi permetterà persino
      di avere dei
      figli.

      Con l'informatica non avrete né figli né casa.
      Lasciate perdere. Cambiate
      aria.

      Io adesso faccio un altro lavoro, con rammarico.
      L'informatica mi ha fatto investire anni di
      lavoro e professionalizzazione in un vicolo
      cieco.Può anche darsi che tu non eri fatto per l'informatica ed hai giustamente cambiato lavoro.Nell'informatica, fortunatamente vale ancora un po' di meritocrazia.
  • Anonimo scrive:
    Micorsoft ha strada spianata
    Microsoft ha la strada spianata proprio dall'open source inteso come software libero.Nulla da dire contro microsoft, che fa giustamente il suo dovere di sviluppare software, venderlo e fare più accordi commerciali con privato e pubblico. Niente che non dovrebbe fare qualsiasi azienda di questo mondo, ancor di più se l'oggetto dello scambio è un prodotto correlato all'informazione e alle tecnologie.Microsoft non conosce più vera concorrenza... le urla dei discepoli di stallman al massimo rappresentano un fastidio simile a quello delle zanzare.Ma secondo voi, quanti lug e comunità linux open source potevano offrire quello che sta offrendo microsoft.A parole è tutto facile, ma nei fatti un ministro oggi non può più rischiare di affidare lo sviluppo tecnologico del software italiano ad un ragazzo con il rasta e i jeans strappati che col vOciOne tipico da centro sociale ripete all'infinito la frase: "IL SOFTWARE DEVE ESSERE LIBERO DAL CAPITALISMO E DAL PROFITTO".Microsoft è pressocchè libera da concorrenza, semplicemente perchè nessuno ha avuto il coraggio di sfidarla serialmente sul piano tecnologico e commerciale.Allo stesso modo google ha il monopolio delle ricerche sul web, perchè nessuno realmente ha voluto investire e rischiare abbastanza in datacenter (google ne ha una quantità impressionante in tutto il mondo).
    • Anonimo scrive:
      Re: Micorsoft ha strada spianata
      - Scritto da:
      Microsoft è pressocchè libera da concorrenza,
      semplicemente perchè nessuno ha avuto il coraggio
      di sfidarla serialmente sul piano tecnologico e
      commerciale.Questa mattina ti sei dimenticato dell'esistenza di Apple, o proprio non ne hai mai sentito parlare?Che detengano quote di mercato differenti, è un fatto. Ma se non è una sfida quella che Apple sta lanciando a Microsoft negli ultimi tempi, allora dobbiamo cambiare i vocabolari.Mi dispiace, ma non è l'Open Source e nemmeno il Free Software (ah per inciso, sono due cose un pelino diverse...) l'antagonista di Microsoft! Apple lo è.GRAZIE, non malgrado, a Windows. Windows funziona perfettamente sui Mac. L'iPod si interfaccia alla perfezione con Windows. Anche l'iPhone lo farà.O io sono un genio (non lo sono), o questa è una strategia. Vincente, se volete il mio parere.Microsoft ha trionfato conquistando tutto l'hardware esistente col suo software, e poi obbligandolo a adeguarsi (scusate la rudezza e l'approssimazione). Apple vuole rendere pan per focaccia usando il suo hardware, per fagocitare quel software. Disponendo di un sistema operativo migliore, potrebbe poi rimettere in discussione panorami che sembrano consolidati.Microsoft non resisterò molto con mosse di marketing come quella dell'articolo che commentiamo. Questa è l'inizio di una strategia di difesa.Secondo me neh!Non vi arrabbiate!
  • Anonimo scrive:
    Cosa impareranno?
    Analizzando l'aspetto didattico mi sono posto queste domande:Cosa impareranno questi "ricercatori"?Ad essere schiavi di una multinazionale?A plasmare la loro mente su un software di cui non avranno mai pieno controllo?mentre l'analisi economica potrebbe essere quella che magari big M, per contro, faccia delle "offerte" scontate sul software "concesso in uso" alla pubblica amministrazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa impareranno?
      - Scritto da:
      Analizzando l'aspetto didattico mi sono posto
      queste
      domande:
      Cosa impareranno questi "ricercatori"?
      Ad essere schiavi di una multinazionale?
      A plasmare la loro mente su un software di cui
      non avranno mai pieno
      controllo?

      mentre l'analisi economica potrebbe essere quella
      che magari big M, per contro, faccia delle
      "offerte" scontate sul software "concesso in uso"
      alla pubblica
      amministrazione.
      la tua visione invece è plasmata da altri luoghi comuni e correnti di pensiero più forti sicuramente di te
    • Anonimo scrive:
      Re: Cosa impareranno?
      - Scritto da:
      Analizzando l'aspetto didattico mi sono posto
      queste
      domande:
      Cosa impareranno questi "ricercatori"?
      Ad essere schiavi di una multinazionale?
      A plasmare la loro mente su un software di cui
      non avranno mai pieno
      controllo?
      Una volta ho visto un coccodrillo albino uscire dalle fogne di NY
    • again scrive:
      Re: Cosa impareranno?
      ma fai ridere... mi ricordo quando facevo io ingegneria... La sinistra studentesca demonizzava i contributi privati alla università.manco fossero il diavolo...con il risultato che la nostra università fa SCHIFO e non prepara per niente...Smettiamola di demonizzare chi investe... ma in italia siamo più scemi che all'estero? quante persone sono uscite dai centri di ricerca di ditte varie (anche microsoft) e hanno creato cose nuove.Finalmente qualcuno che investe in italia, ringraziamolo, invece di sputargli addosso.. siamo ulitmi in europa come quantità di investimenti dall'estero... continuado così chissà dove andremo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa impareranno?
        - Scritto da: again
        ma fai ridere... mi ricordo quando facevo io
        ingegneria... La sinistra studentesca demonizzava
        i contributi privati alla
        università.

        manco fossero il diavolo...con il risultato che
        la nostra università fa SCHIFO e non prepara per
        niente...

        Smettiamola di demonizzare chi investe... ma in
        italia siamo più scemi che all'estero? quante
        persone sono uscite dai centri di ricerca di
        ditte varie (anche microsoft) e hanno creato cose
        nuove.

        Finalmente qualcuno che investe in italia,
        ringraziamolo, invece di sputargli addosso..
        siamo ulitmi in europa come quantità di
        investimenti dall'estero... continuado così
        chissà dove
        andremo!Quoto in pieno. Ci sono intere nazioni che si stanno rimettendo in piedi grazie ai soldi per la ricerca di aziende straniere. India e Cina in testa. Qui in Italia, invece, pur di dire no sempre e comunque rimarremo con le pezze al culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa impareranno?
        La sinistra studentesca di allora aveva idee ben chiaro sul significato di investimento privato all'università, quello che accade oggi in tutti gli stati in cui è accettato questo tipo di finanziamento lo vediamo coincidere con un ritardo sul progresso buono inversamente proporzionale all'arricchimento delle aziende private finanzianti, come dire, finche mi arricchisco con "l'obsoleto" perchè proporre "l'avanzato"?Se l'università fa "schifo" (come dici tu) lo si deve probabilmente allo sperpero nella gestione del pubblico ed al baronato.C'è poco da ringraziare, la microshaft non è una no profit. Ed il tuo comportamento di sudditanza e servilisma sono stomachevoli, Hanno solo da guadagnarci ad investire qui, il fatto è che ci guadagnano solo loro...o forse pochi altriMah, piove...
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa impareranno?
          A proposito di baroni, quelli per primi non vedono l'ora che arrivino i capitali, hanno gia pronte le liste di chi si siederà sulle poltroncine buone... parenti, amici, clienti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa impareranno?
        Nessuno è mai uscito da microsoft ed ha creato qualche cosa, altrimenti sarebbe in galera.Quando firmi con loro, ti sei giocato i tuoi diritti intellettuali.Ma se tu avessi notizie diverse, ti pregherei di postarle
      • Anonimo scrive:
        Re: Cosa impareranno?
        Gli investimenti dall'estero sono i benvenuti quando vanno dal privato al privato, non al pubblico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Cosa impareranno?
          Ma va bene anche dal privato al publico... il problema è che in questo caso vista l'indecente esiguità degli investimenti di microsoft si tratta di un finanziamento "DAL PUBLICO AL PRIVATO" e il privato non si può dire che sia "bisognoso"...
  • Anonimo scrive:
    e' il solito errore italiano
    noi non solo dobbiamo essere il fanalino di coda ma anche i più stupidici sarebbero soluzioni equivalenti per tutti se non fosse che scuola, governo insegnano che il computer è sinonimo di windows che il sistema operativo è un sinonimo di windows che un word processor è sinonimo di word che un foglio elettronico è sinonimo di excelTutto questo porta a dei danni irreparabili discapito nostro- non siamo capaci a scegliere- non siamo capaci a trovare soluzioni innovativenon siamo più quegli italiani che creavano e che si distinguevano per ceratività e ideesiamo delle semplici pecore che prendono per oro colato tutto quello che ci passa l'america che invece è roba morta
    • Anonimo scrive:
      Re: e' il solito errore italiano
      - Scritto da:
      noi non solo dobbiamo essere il fanalino di coda
      ma anche i più
      stupidi


      ci sarebbero soluzioni equivalenti per tutti se
      non fosse che scuola, governo insegnano che il
      computer è sinonimo di windows che il sistema
      operativo è un sinonimo di windows che un word
      processor è sinonimo di word che un foglio
      elettronico è sinonimo di
      excelbla bla bla....dov'eri mentre microsoft stringeva accordi con il governo?dov'erano gli illuminati del freesoftware? Probabilmente occupati in una delle tante festicciole a base di maria e kernel linux.Ammettete la vostra stupidità per una volta e per una volta non sarete stupidi.

      Tutto questo porta a dei danni irreparabili
      discapito
      nostro

      - non siamo capaci a scegliere
      - non siamo capaci a trovare soluzioni innovative

      non siamo più quegli italiani che creavano e che
      si distinguevano per ceratività e
      idee

      siamo delle semplici pecore che prendono per oro
      colato tutto quello che ci passa l'america che
      invece è roba
      morta
      menomale che ci sei tu che ogni giorno lavori per produrre roba viva, vero?potrà causarti uno schock, ma l'italietta delle banane e dei bamba è fatta proprio da gente piagnulosa e incapace come te di andare oltre i soliti vecchi rigurgiti del marxismo
      • Anonimo scrive:
        Re: e' il solito errore italiano
        meno male invece che ci sei tu che ci illumini con la tua intelligenza...saremmo persi senza i tuoi illuminanti commenti.Con la logica delle barricate questo è il risultato:notizia -
        commento inutile -
        commento inutile della fazione opposta con offesa -
        dooffesa -
        offesa -
        offesa -
        loop
      • Anonimo scrive:
        Re: e' il solito errore italiano
        - Scritto da:
        potrà causarti uno schock, ma l'italietta delle
        banane e dei bamba è fatta proprio da gente
        piagnulosa e incapace come te di andare oltre i
        soliti vecchi rigurgiti del
        marxismoL'Italietta delle banane invece, per come la vedo io che marxista non sono, è fatta dagli incapaci come TE, che senza competenze (visto che almeno il "marxista" portava degli argomenti), non sapendo confutare un argomento, attaccano con arroganza e violenza. Lascia che indovini, tutto sommato è un gioco: tu lavori nel commerciale. Non sai nulla, non hai competenze, hai avuto il tuo posto con una raccomandazione, ma sei abituato a usare la posizione che ti hanno regalato per affermare le tue idee prevaricando gli altri, col fine ultimo di fare denaro per te, senza che importi nulla se questo danneggia la tua azienda. Tu vendi prodotti che non conosci, insegni cose che non sai, spendi i soldi che non hai.Questo è, a cascata, la ragione per la quale questa è davvero, oggi, un'Italietta, rispetto a quello che è stato. A causa di chi, come te, non sa ragionare ma solo prevaricare. Senza competenze. Senza valutare i contraccolpi al di là del brevissimo che la propria miopia causerà. Perché per te il brevissimo è l'orizzonte, equivale all'infinito.Non te la prendere, era un gioco. Ma lascia stare i "povera Italia". E' più probabile che si sia impoverita per il tuo modo di ragionare che per quello, limitato ma limitatamente produttivo, dei "marxisti", come tu li chiami.Buona vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: e' il solito errore italiano
        " potrà causarti uno schock, ma l'italietta delle banane e dei bamba è fatta proprio da gente piagnulosa e incapace come te di andare oltre i soliti vecchi rigurgiti del marxismo "Il vero shock è trovarsi davanti un post come questo
      • Anonimo scrive:
        Re: e' il solito errore italiano
        Oserei definirmi nazionalista, liberista, comunque non statalista... proprio per questo che quando sento le parole trust, monopoli (pubblici o peggio privati) mi viene il mal di stomaco.Non capisco in tutto questo cosa conta essere di destra, di centro o di sinistra.Io sono di destra, eppure questo accordo non lo condivido, forse sono diventato inconsciamente marxista?
        • Anonimo scrive:
          Re: e' il solito errore italiano

          o sono di destra, eppure questo accordo non lo
          condivido, forse sono diventato inconsciamente
          marxista?nessun esponente della dx liberale e nessun esponente della dx sociale può essere d'accordo con schifezze del generenessun esponente della sinistra "democratica" enessun esponente della sinistra marxista può essere d'accordo con obbrobri così schifosinon si tratta di politica ma di malaffareche mira ad arraffare in virtù di accordi sottobanco, rispetto ai quali la politica italiota è asservita da sempre, in modo trasversale
          • Anonimo scrive:
            Re: e' il solito errore italiano

            nessun esponente della dx liberale e nessun
            esponente della dx sociale può essere d'accordo
            con schifezze del
            genere

            nessun esponente della sinistra "democratica" e
            nessun esponente della sinistra marxista può
            essere d'accordo con obbrobri così
            schifosi

            non si tratta di politica ma di malaffare
            che mira ad arraffare in virtù di accordi
            sottobanco, rispetto ai quali la politica
            italiota è asservita da sempre, in modo
            trasversaleEro sicuro di non essere solo, ma in compagnia di amici,compagni e camerati, almeno di quelli illuminati (idea) che guardano oltre il recinto di casa!Diciamo che più che un accordo è mero merchandising di quello che si sottrae persino al tanto famigerato "libero mercato", semmai questo sia mai esistito.
    • Anonimo scrive:
      Re: e' il solito errore italiano
      - Scritto da:
      noi non solo dobbiamo essere il fanalino di coda
      ma anche i più
      stupidi


      ci sarebbero soluzioni equivalenti per tutti se
      non fosse che scuola, governo insegnano che il
      computer è sinonimo di windows che il sistema
      operativo è un sinonimo di windows che un word
      processor è sinonimo di word che un foglio
      elettronico è sinonimo di
      excel

      Tutto questo porta a dei danni irreparabili
      discapito
      nostro

      - non siamo capaci a scegliere
      - non siamo capaci a trovare soluzioni innovative

      non siamo più quegli italiani che creavano e che
      si distinguevano per ceratività e
      idee

      siamo delle semplici pecore che prendono per oro
      colato tutto quello che ci passa l'america che
      invece è roba
      morta


      Piu' che darti ragione non posso..Ormai di made in italy sono rimaste solo le scarpe (quelle buone) e ci serviranno per vagare in cerca di lavoro nella sconfinata cina , in qualche risaia.
  • Anonimo scrive:
    La MS ha visto giusto!
    offrirà dei bellissimi stage ai neolaureati che così potranno farsi le ossa senza mettersi un soldo in tasca! Nel migliore dei casi poi finito lo stage vai di contratto a progetto! Tutto nel religioso rispetto della legge Biagi!Dove andremo a finire... :-o
  • Anonimo scrive:
    Se prima.....
    Se prima si cibavano di imberbi teneri innocenti fanciullini e spaventavano mezzo mondo, ora l'evoluzione ha fatto il suo corso.Ora ci cibano come tutte le specie più evolute di "Pecunia".PinkFloyd docet:-))...money, it's a gasgrab that cash with both hands and make a stashnew car, caviar, four star daydreamthink I'll buy me a football teamMoney, get backI'm alright, Jack, keep your hands off my stackmoney, it's a hitdon't give me that do goody good bullshitI'm in the hi-fidelity first class travelling setand I think I need a Lear jetTRADUZ:Soldi, eccitazionePrendi i contanti a manciate e metti viaMacchina nuova, caviale, sogni a quattro stelleForse mi compro una squadra di calcioSoldi, tornate indietroSto bene Jack, giù le mani dal malloppoSoldi, un successoNon voglio questa merda da pocoSono un alta fedeltà, prima classe riservataForse mi serve l'aereo personale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se prima.....
      buoni i cantanti, criticano il capitalismo ma sono i primi a goderne- Scritto da:
      Se prima si cibavano di imberbi teneri innocenti
      fanciullini e spaventavano mezzo mondo, ora
      l'evoluzione ha fatto il suo
      corso.

      Ora ci cibano come tutte le specie più evolute di
      "Pecunia".

      PinkFloyd docet:-))

      ...money, it's a gas
      grab that cash with both hands and make a stash
      new car, caviar, four star daydream
      think I'll buy me a football team

      Money, get back
      I'm alright, Jack, keep your hands off my stack
      money, it's a hit
      don't give me that do goody good bullshit
      I'm in the hi-fidelity first class travelling set
      and I think I need a Lear jet

      TRADUZ:

      Soldi, eccitazione
      Prendi i contanti a manciate e metti via
      Macchina nuova, caviale, sogni a quattro stelle
      Forse mi compro una squadra di calcio

      Soldi, tornate indietro
      Sto bene Jack, giù le mani dal malloppo
      Soldi, un successo
      Non voglio questa merda da poco
      Sono un alta fedeltà, prima classe riservata
      Forse mi serve l'aereo personale...
    • Anonimo scrive:
      Re: Se prima.....
      e chi sarebbero i comunisti nella vicenda?quelli del grande centro?ahhh aha ha ha htu si che ne capisci di politica
  • ryoga scrive:
    Microsoft & Governo...
    Aprono 3 centri di ricerca.Non per creare posti di lavoro, ma per farle investire in aziende pre-esistenti con il contentino delle università italiane.Se da una parte questa mossa sembrerebbe interessante, dall'altra mi ritrovo a pensare:- M$ prepara il terreno a definire il suo predominio sulle PA italiane- Il governo pubblicizzerà tale progetto come " 1 milione di posti di lavoro "Di tutto ciò però chi ne trae l'unico vantaggio "limpido" è la M$ che si aggiudicherà le PA italiane con l'utilizzo di software proprietario all'interno delle infrastrutture.Meno chiara invece è la vicenda di "quali aziende" avranno questi fondi, chi effettivamente ci lavorerà in questi centri di ricerca , su quali basi tali persone verranno assunte e CHI determinerà le persone competenti da quelle meno competenti.Non vorrei dubitare, ma questa notizia mi sa tanto di bolla di sapone, con i soldi che finiranno nelle solite tasche, impiegati assunti col solito contrattino e innovazione italiana sempre piu' in basso.Saro' pessimista io?
    • Anonimo scrive:
      Re: Microsoft & Governo...
      Ottima la mossa di Microsoft per impadronirsi totalmente del mercato Italiano, prima la pubblica amministrazione, poi i professionisti, come se ce ne fosse bisogno.Complimenti a Marco Comastri e ai suoi collaboratori.Il governo ha, per l'ennesima volta dato dimostrazione di un'ottusità tecnologica impressionante e di una subordinazione imbarazzante.Mi sa tanto che chi l'ha pensata lo ha fatto più con le tasche che con il cervello.Ebbravo Mussi, diamo forza ad una multinazionale monopolista, creiamo una rete di suoi evangelizzatori con l'avallo del governo, diamo in pasto la nostra PA ad un sistema totalmente straniero e chiuso.Chissà quali intenti umanitari e di libertà e di innovazione vi hanno spinto a questa mossa così strategica.Quasi quasi io metterei anche dei DRM nei siti PA, così solo chi usa MS può accedervi... bella idea vero?Caro Mussi, che tristezza e che delusione.Ma poi chissà cosa mi aspettavo da te.Un caro grazie anche a Luigi Nicolais baluardo della liberà de dell'indipendenza scientifica.Cordiali SalutiMcR
      • Anonimo scrive:
        Re: Microsoft & Governo...
        - Scritto da:
        Ottima la mossa di Microsoft per impadronirsi
        totalmente del mercato Italiano, prima la
        pubblica amministrazione, poi i professionisti,
        come se ce ne fosse
        bisogno.
        Complimenti a Marco Comastri e ai suoi
        collaboratori.

        Il governo ha, per l'ennesima volta dato
        dimostrazione di un'ottusità tecnologica
        impressionante e di una subordinazione
        imbarazzante.
        Mi sa tanto che chi l'ha pensata lo ha fatto più
        con le tasche che con il
        cervello.
        Ebbravo Mussi, diamo forza ad una multinazionale
        monopolista, creiamo una rete di suoi
        evangelizzatori con l'avallo del governo, diamo
        in pasto la nostra PA ad un sistema totalmente
        straniero e
        chiuso.
        Chissà quali intenti umanitari e di libertà e di
        innovazione vi hanno spinto a questa mossa così
        strategica.
        Quasi quasi io metterei anche dei DRM nei siti
        PA, così solo chi usa MS può accedervi...

        bella idea vero?

        Caro Mussi, che tristezza e che delusione.
        Ma poi chissà cosa mi aspettavo da te.

        Un caro grazie anche a Luigi Nicolais baluardo
        della liberà de dell'indipendenza
        scientifica.

        Cordiali Saluti
        McR
        Microsoft è un'azienda finta e inesistente.In realtà è stata creata dalla NSA, con il solo scopo di ficcare il naso dappertutto.Ma davvero credete alla favola di Bill Gates, che crea 'sta azienda dal nulla?Se fosse un'azienda vera, l'antitrust l'avrebbe fatta a pezzi già molto tempo fa.Gratta via lo Zio Bill e ci trovi John Negroponte....
        • Anonimo scrive:
          Re: Microsoft & Governo...
          Francamente la Mirosoft, può fare quello che vuole, è un'azienda privata di una nazione "alleata" e come tale può muoversi in Italia secondo le leggi italiane.Dietro ad essa può esserci chiunque, ma questo non credo sia il punto della questione.Il problema lo ha esplicitato ottimamente Pietro Folena, presidente della commissione Cultura della Camera (http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1979484&r=PI)E' assurdo che la conoscenza e la ricerca che fondano le loro basi sullo scambio e sulla collaborazione si dotino di software proprietario e chiuso che il cuore della cultura sia sponsorizzata da una multinazionale monopolista.Già stiamo svilendo la nostra scuola da cui, faccio notare, dovrebbero uscire gli uomini di domani, gli ingegneri, i politici, i medici, gli scienziati, gli insegnati e crearne delle menti ottuse mi sembra un suicidio a livello nazionale.CiaoMcR
  • Anonimo scrive:
    Scriviamo una bella lettera di protesta
    Ecco, raccogliamoci tutti e scriviamo a redazione@fabiomussi.it ..più siamo e più la protesta sarà forte!
    • Anonimo scrive:
      Re: Scriviamo una bella lettera di prote
      - Scritto da:
      Ecco, raccogliamoci tutti e scriviamo a
      redazione@fabiomussi.it ..più siamo e più la
      protesta sarà
      forte!Raccogliamoci tutti? Io non ho assolutamente voglia di raccogliermi nel solito pollaio di galline, che urlano al vento le loro frustrazioni e incapacità di confrontarsi con il mondo.Invece di scrivere la solita lettera di protesta tipica delle gallinelle italiane nostalgiche del 68, proponi la tua alternativa al governo... a dire il vero, dovevi proporla prima, proprio quando microsoft organizzava accordi con il governo, mentre tu e i tuoi compagni da centro sociale vi grattavate le palle tra una bella ciao e una ricompilata del kernel
      • Anonimo scrive:
        Re: Scriviamo una bella lettera di prote
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ecco, raccogliamoci tutti e scriviamo a

        redazione@fabiomussi.it ..più siamo e più la

        protesta sarà

        forte!

        Raccogliamoci tutti? Io non ho assolutamente
        voglia di raccogliermi nel solito pollaio di
        galline, che urlano al vento le loro frustrazioni
        e incapacità di confrontarsi con il
        mondo.

        Invece di scrivere la solita lettera di protesta
        tipica delle gallinelle italiane nostalgiche del
        68, proponi la tua alternativa al governo... a
        dire il vero, dovevi proporla prima, proprio
        quando microsoft organizzava accordi con il
        governo, mentre tu e i tuoi compagni da centro
        sociale vi grattavate le palle tra una bella ciao
        e una ricompilata del
        kernelBene, allora la risolviamo a modo nostro...Chissà se una raffica di mitraglietta Skorpion nella testa di qualcuno, non educhi tutti gli altri....come ai vecchi tempi!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: Scriviamo una bella lettera di prote
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          Ecco, raccogliamoci tutti e scriviamo a


          redazione@fabiomussi.it ..più siamo e più la


          protesta sarà


          forte!



          Raccogliamoci tutti? Io non ho assolutamente

          voglia di raccogliermi nel solito pollaio di

          galline, che urlano al vento le loro
          frustrazioni

          e incapacità di confrontarsi con il

          mondo.



          Invece di scrivere la solita lettera di protesta

          tipica delle gallinelle italiane nostalgiche del

          68, proponi la tua alternativa al governo... a

          dire il vero, dovevi proporla prima, proprio

          quando microsoft organizzava accordi con il

          governo, mentre tu e i tuoi compagni da centro

          sociale vi grattavate le palle tra una bella
          ciao

          e una ricompilata del

          kernel
          Bene, allora la risolviamo a modo nostro...
          Chissà se una raffica di mitraglietta Skorpion
          nella testa di qualcuno, non educhi tutti gli
          altri....come ai vecchi
          tempi!!!se è per questo in alcuni paesi i sovversivi e gli anarchici prima o poi finisco con le spalle al mure e... BANG! Problema risolto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scriviamo una bella lettera di prote
      Fatto:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1977688&m_id=1979020&r=PI
  • Gianluca70 scrive:
    E SUN, HP e RH dove stavano?
    E possibile che per, il solito tafazismo invidioso rosicoso all'italiana si debba sputare su tutto, anche quando i soldi ce li mette un privato?E gli altri privati che fanno?Perche' non si comportano alla stessa maniera?
    • Anonimo scrive:
      Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
      Loro non pagano le bustarelle, altrimenti sarebbero ben felici che lo stato gli pagasse il software come in questo caso verrà fatto con microsoft, che il software non lo regala.
      • Anonimo scrive:
        Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
        - Scritto da:
        Loro non pagano le bustarelle, altrimenti
        sarebbero ben felici che lo stato gli pagasse il
        software come in questo caso verrà fatto con
        microsoft, che il software non lo
        regala.Non è questione di pagare bustarelle. E' questione di investire soldi in ricerca e sviluppo, cosa che MS ha fatto anche in Italia e altri colossi informatici molto meno. Anzi, RH so che non ha nessun interesse che venga sviluppata una linea di codice una in Italia.I risultati delle ricerche MS, quelli finanziati assieme a università o comunque pubblici, sono resi disponibili a tutti.E inoltre non vedo perchè per migliaia di aziende meno serie di microsoft vengono stanziato milioni di euro a fondo perduto dallo stato che vanno a finire nel nulla, ma quando è microsoft che investe assieme allo stato per creare dei centri di ricerca, quelli che tanto mancano al nostro paese, ci si sputa sopra.Che poi i centri di ricerca sono quasi sempre misti pubblico/privato.In tutto questo livore nei confronti di MS vedo anch'io solamente tafazismo. Meglio dare contro a MS a tutti i costi.
        • ecc scrive:
          Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
          io dall'articolo ho letto:"Sebbene sia Microsoft ad impegnarsi con un milione di dollari per tre anni nel finanziare i centri - a cui si aggiungeranno risorse tecniche e personale - Governo e Regioni collaboreranno per aumentare queste disponibilità"Ovvero investimento di un milione di euro per tre anni per tre centri.Il resto (ove necessario) regioni e governo.Non sembra un gran investimento.Certe campagne di marketing hanno costi di ben altri ammontare.Per cui, la mia perplessita', e' proprio questa:sembra una mossa abbastanza sospetta.Senza voler cascare nel tafazionismo, credo che, se sara' governo e regione a dover mettere altri solddi, la scelta di accordarsi con una struttura privata d'oltreoceano, sia quantomeno discutibile. Soprattutto considerando che investimenti in Universita' (per svviluppo) son ben pochi. Proprio al contrario delle modalita' dd'oltreoceano le cui universita' hanno sviluppato software di alto livello.
        • Anonimo scrive:
          Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
          Ricerca MS ?Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se è codice proprietario ?C'è un pò di confusione nella argomentazione
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ricerca MS ?
            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se
            è codice proprietario
            ?
            C'è un pò di confusione nella argomentazionePure nella tua testaSono alcuni anni che MS fornisce alle università un bel pò di codice sorgente..Non lo sapevi?
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ricerca MS ?

            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se

            è codice proprietario

            ?

            C'è un pò di confusione nella argomentazione

            Pure nella tua testa
            Sono alcuni anni che MS fornisce alle università
            un bel pò di codice
            sorgente..
            Non lo sapevi?Ho lavorato come sistemista per tre anni all'università di padova e di codice sorgente microsoft non ne ho visto manco l'ombra. Ho solo visto tante licenze corporate select a prezzi stracciati per paura che nelle aule di calcolo prendesse piede linux al posto di windows.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ricerca MS ?

            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se

            è codice proprietario

            ?

            C'è un pò di confusione nella argomentazione

            Pure nella tua testa
            Sono alcuni anni che MS fornisce alle università
            un bel pò di codice
            sorgente..
            Non lo sapevi?No: link ?Dovrebbe essere tutto pubblico no ?
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?

            No: link ?
            Dovrebbe essere tutto pubblico no ?Si chiama Source Code Licensinghttp://www.microsoft.com/italy/education/miur/default.mspx
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            No: link ?

            Dovrebbe essere tutto pubblico no ?

            Si chiama Source Code Licensing
            http://www.microsoft.com/italy/education/miur/defaChe dire: WOW !!!!In particolare, Microsoft consente alle Università di utilizzare il codice sorgente di Windows CE per ricerche accademiche, con la possibilità di modificarlo per sviluppare nuovi programmi, purché non siano finalizzati a usi commerciali.E poi WOW !!!Dal 2002 esiste anche lo Shared Source CLI source licensing program (il cosidetto progetto Rotor) che consente di accedere ai sorgenti del common language runtime di .NET: E dal 2002 ben :ad oggi i downloads sono olte 40.000.WOW !!!(anonimo) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ricerca MS ?
            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se
            è codice proprietario
            ?
            C'è un pò di confusione nella argomentazioneA parte che Microsoft di ricerca non ne ha mai fatta ed è un carrozzone degno della peggiore roba statale italiana, pieno zeppo di raccomandati incapaci. Tutte le innovazioni di Microsoft sono venute da altri prodotturi, così come le DirectX sviluppate da 3DFx,3DLabs,S3,Nvidia,Matrox,ATI dall'inizio.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?

            A parte che Microsoft di ricerca non ne ha mai
            fatta ed è un carrozzone degno della peggiore
            roba statale italiana, pieno zeppo di
            raccomandati incapaci. Devi averci lavorato molto per averne una conoscenza così approfondita. Dai, facci qualche nome....
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Devi averci lavorato molto per averne una
            conoscenza così approfondita. Dai, facci qualche
            nome....Tipico argomento del raccomandato... Siete da baciare!
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Devi averci lavorato molto per averne una

            conoscenza così approfondita. Dai, facci qualche

            nome....

            Tipico argomento del raccomandato... Siete da
            baciare!http://research.microsoft.com/Tutti raccomandati?
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            http://research.microsoft.com/

            Tutti raccomandati?No, improbabile.Non nelle sedi riportate. Resta il fatto che la frase da me quotata prima è la tipica risposta che una persona laboriosa non dà.Preferisce altri argomenti che risposte da interrogatorio di polizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            http://research.microsoft.com/



            Tutti raccomandati?

            No, improbabile.
            Non solo improbabile, ma puoi cercare anche gli articoli e verificare. Sul gruppo di cambridge, ad esempio, ho sempre trovato articoli molto validi.Quindi se si parte con una frase stupida ad effetto tipo "Alla microsoft non fanno ricerca e sono tutti raccomandati", aspettati risposte altrettanto stupide.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Quindi se si parte con una frase stupida ad
            effetto tipo "Alla microsoft non fanno ricerca e
            sono tutti raccomandati", aspettati risposte
            altrettanto
            stupide.La frase era:A parte che Microsoft di ricerca non ne ha maifatta ed è un carrozzone degno della peggioreroba statale italiana, pieno zeppo diraccomandati incapaciHai ragione, è apodittica. Però la risposta era anche peggiore. Preferisco di gran lunga chi non sa quello che dice, a chi sa di cosa si sta parlando...
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Ricerca MS ?

            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se

            è codice proprietario

            ?

            C'è un pò di confusione nella argomentazione

            A parte che Microsoft di ricerca non ne ha mai
            fatta ed è un carrozzone degno della peggiore
            roba statale italiana, pieno zeppo di
            raccomandati incapaci. Tu non hai idea di quello che stai dicendo. Parlo del fatto che "Microsoft non ha mai fatto ricerca".
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            A parte che Microsoft di ricerca non ne ha mai
            fatta ed è un carrozzone degno della peggiore
            roba statale italiana, pieno zeppo di
            raccomandati incapaci.Ciao collega MS-Rosicone,rosichi di piu' perche' sei fuori (e quindi che parli a fare?) o perche' sei dentro ed hai una sfilza di incapaci come te ma sopra di te che la carriera la farai dopo i 65 anni?(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ricerca MS ?
            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se
            è codice proprietario
            ?
            C'è un pò di confusione nella argomentazioneDirei che la confusione è tutta tua. Per prima cosa il prodotto principe delle ricerche è l'articolo scientifico, non il codice sorgente, che è un qualcosa di carino ma non indispensabile nell'ambito della ricerca informatica, soprattutto di secondaria importanza rispetto al contenuto dell'articolo.E ti assicuro che i centri di ricerca microsoft producono ottimi articoli liberamente scaricabili da chiunque.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Direi che la confusione è tutta tua. Per prima
            cosa il prodotto principe delle ricerche è
            l'articolo scientifico, non il codice sorgente,
            che è un qualcosa di carino ma non indispensabile
            nell'ambito della ricerca informatica,
            soprattutto di secondaria importanza rispetto al
            contenuto
            dell'articolo.
            E ti assicuro che i centri di ricerca microsoft
            producono ottimi articoli liberamente scaricabili
            da
            chiunque.Questa è carina. Da seminario.Facciamo un gioco. All'Università si fa ricerca. Il "prodotto principe" (cito) delle ricerche è "l'articolo scientifico". Opinabile, pericolosa inferenza (pensala applicata alle Facoltà di Medicina e Chirurgia...). Ma sorvoliamo.Su cosa si fa la ricerca (questa, per inciso, era la questione posta: come faccio a fare ricerca se nn ho il codice sorgente)? La riporto a Medicina e Chirurgia. Cerottazzi Farmaceutica investe un milione di dollari per aprire un reparto universitario. Purche lo stato (la regione, il consiglio di quartiere...) le paghi i farmaci. Giovani medici ricercatori potranno studiare l'effetto dei farmaci. Ma: i medici non sapranno i principi attivi che i farmaci contengono. Solo il loro nome commerciale.Nell'ordine, dovresti spiegarmi:- è questa ricerca scientifica?- è questo un investimento utile per lo stato (regione, consiglio di quartiere)?- è formativo per i giovani medici?- ma soprattutto, è etico.Io lo so cosa stai per rispondere: ah ma qui ci sono vite umane in ballo, ah ma qui è tutto un altro paio di maniche.Siccome anche tu sei cinico, io ti rispondo di no. E cerco anche di spiegarti perché: il metodo scientifico è uno solo. La ricerca scientifica richiede la necessità di compiere test, applicando metodi statistici. Senza i numeri (i.e. i principi attivi, i.e. il codice sorgente) io non sto ricercando.Sto lavorando per la Cerottazzi Farma. A gratis.Spero tu capisca, e scusa se ho dovuto usare un iperbole, ma la scienza è scienza. Ammenoché... stiamo parlando forse di MARKETING?Ah ma allora non è ricerca. Ah ma allora: e che c'entra l'Universita???
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Direi che la confusione è tutta tua. Per prima

            cosa il prodotto principe delle ricerche è

            l'articolo scientifico, non il codice sorgente,

            che è un qualcosa di carino ma non
            indispensabile

            nell'ambito della ricerca informatica,

            soprattutto di secondaria importanza rispetto al

            contenuto

            dell'articolo.

            E ti assicuro che i centri di ricerca microsoft

            producono ottimi articoli liberamente
            scaricabili

            da

            chiunque.

            Questa è carina. Da seminario.
            Facciamo un gioco. All'Università si fa ricerca.
            Il "prodotto principe" (cito) delle ricerche è
            "l'articolo scientifico". Opinabile, pericolosa
            inferenza (pensala applicata alle Facoltà di
            Medicina e Chirurgia...). Ma
            sorvoliamo.
            Talmente opinabile che è come ricecatore conti solo in base agli articoli che hai prodotto. Anche a Medicina e Chirurgia. Se non produci buoni articoli puoi benissimo essere un buon chirurgo ma non fai ricerca.
            Su cosa si fa la ricerca (questa, per inciso, era
            la questione posta: come faccio a fare ricerca se
            nn ho il codice sorgente)?Questo denota solo che non sai di cosa parli. Io ricerca la faccio tranquillamente, nessun articolo di quelli che leggo presenta il minimo codice sorgente. Trovo invece formule, dimostrazioni, definizioni, analisi empiriche dei risultati, ecc. ecc. E' quello che basta ai ricercatori ed è quello che serve ai ricercatori. Mi spiace per te ma tutta la ricerca informatico, funziona così. La riporto a Medicina
            e Chirurgia. Cerottazzi Farmaceutica investe un
            milione di dollari per aprire un reparto
            universitario. Purche lo stato (la regione, il
            consiglio di quartiere...) le paghi i farmaci.
            Giovani medici ricercatori potranno studiare
            l'effetto dei farmaci. Ma: i medici non sapranno
            i principi attivi che i farmaci contengono. Hai veramente una visione distorta di cosa corrisponde il codice sorgente. Che non è certo il principio attivo di un farmaco.
            Siccome anche tu sei cinico, io ti rispondo di
            no. E cerco anche di spiegarti perché: il metodo
            scientifico è uno solo. La ricerca scientifica
            richiede la necessità di compiere test,
            applicando metodi statistici. Senza i numeri
            (i.e. i principi attivi, i.e. il codice
            sorgente) io non sto
            ricercando.
            Sbagli, a me servono le ipotesi di partenze, la teoria matematica che c'è sotto un certo algoritmo. Anzi, ti dirò di più: nella ricerca informatica si scrive di ALGORITMI, non di SOFTWARE. Io da quello che hai scritto riesco solo a capire che non hai idea di come funziona la ricerca.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Io da quello che hai scritto riesco solo a capire
            che non hai idea di come funziona la
            ricerca.Io, o tu. Non sta a me decidere, visto che ognuno ha scritto le sue posizioni.Chiunque può pubblicare. La maggior parte delle pubblicazioni scientifiche italiane sono fuffa, salvo rari acclarati casi di eccellenza. La ragione a me pare evidente anche dalla tua risposta.Che poi ci si accaparrino i posti di associati, ordinari e quant'altro a colpi di pubblicazioni della propria lista dei calzini di lana, è vero. I ricercatori italiani scrivono di tutto. Ci sono riviste che chiedono "solo" 200 euro per pubblicarti entro una settimana (anche la lista dei calzini), se hai un concorso urgente.Se confuti anche questo, se mi dice che l'Università italiana è la terra del merito, temo dovrò cominciare a dubitare di un po' di cose anch'io...
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Io da quello che hai scritto riesco solo a
            capire

            che non hai idea di come funziona la

            ricerca.

            Io, o tu. Non sta a me decidere, visto che ognuno
            ha scritto le sue
            posizioni.
            Io parlo di quello che si trova nella quasi totalità degli articoli scientifici e di quali sono i parametri comunemente accettati per valutare l'importanza dei ricercatori. Talmente comunemente accettati che servono per decidere della carriera di ricercatori e professori universitari, non solo in Italia. Quindi direi che parlo basandomi su riscontri oggettivi.
            Chiunque può pubblicare. Prova a mandare un articolo ad una rivista scientifica seria, non il topolino, e poi ne parliamo.La maggior parte delle
            pubblicazioni scientifiche italiane sono fuffa,
            salvo rari acclarati casi di eccellenza. La
            ragione a me pare evidente anche dalla tua
            risposta.
            Sono sempre più convinto che tu l'università non l'hai mai vista, né qui né all'estero. Perché se è vero che in Italia si valutano ai fini della carriera principalmente il numero di pubblicazioni senza considerare molto la loro importanza, è anche vero che le pubblicazioni su riviste scientifiche contano enormemente in tutti i paesi. Al MIT come a Oxford. Se non pubblichi non sei nulla.
            Se confuti anche questo, se mi dice che
            l'Università italiana è la terra del merito, temo
            dovrò cominciare a dubitare di un po' di cose
            anch'io...Guarda che si parlava di tutt'altro, hai cambiato inutilmente discorso tirando fuori uno dei soliti luoghi comuni sulla ricerca in Italia, cosa che non c'entrava nulla relativamente al discorso, che era partito dall'inutilità del codice sorgente rispetto all'articolo per valutare l'importanza di una ricerca.Mi spiace per te ma in tutto il mondo è così.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Mi spiace per te ma in tutto il mondo è così.Non ti dispiacere. In tutto il mondo NON è così. La credibilità dell'Università italiana è pari a zero, salvo rari casi di eccellenza. L'ho detto, lo ribadisco, ed è sotto gli occhi di tutti.Tu sei libero di difendere gli status quo. Tu sei libero di affermare che per fare ricerca SU SOFTWARE in campo informatico (di questo si parla, altro che di altro) non serve conoscere il codice sorgente di un software sul quale si fa ricerca (che è un punto chiave della polemica relativa a questo articolo, eppure tu mi accusi di essere andato fuori tema). Tu sei libero di affermare che l'Università italiana è credibile, di usare parole come Oxford e MIT.Quello che non dovresti fare, è affermare che o le cose sono come dici tu, o una posizione diversa è di uno che "l'università non l'ha mai vista, qui o all'estero".La tua opinione vale quanto la mia. Ma le cose non stanno come dici tu nel "mondo" che citiE sono costretto a precisare con forza, perché il tuo modo di discutere gettando discredito mi obbliga a farlo, scusandomi con chi lavora sul serio nelle Università italiane, che capirà comunque assai meglio di te ciò che dico:- il livello medio delle pubblicazioni scientifiche italiane è risibile,- chiunque può pubblicare (perché, vedi sotto, referees),- la credibilità della ricerca italiana è pari a zero (per le suddette ragioni), - non esiste un sistema di referee universitari che controllano la produzione scientifica delle facoltà,- non esiste un comitato di referee che valuta i professori: è un ruolo vitalizio, un provilegio acquisito (e spesso tramandato...),- la valutazione dei "titoli" nei concorsi parifica lavori penosi pubblicati a pagamento a ricerche vere su prestigiose riviste internazionali (hai per caso detto che non è vero che esistono riviste che accettano lavori a pagamento?),- la finalità principale del pubblicare è ottenere punti, e lo ammetti senza renderti conto dell'enormità di quello che dai per scontato, spero,- il sistema è calibrato per permettere l'autoperpetuazione di un meccanismo di prebende e privilegi a cooptazione, in cui il mantenimento dello status quo è una funzione, e la perdita di credibilità un accidente quasi necessario.Qualche anno fa l'Università di Lecce ha bocciato Carlo Rubbia a un concorso di cattedra. Ho sentito qualcuno dire che evidentemente il candidato che ha vinto era migliore di lui. Come vedi, qualunque affermazione è possibile.Proprio per questo ti consiglio di tenerti le tue opinioni, che rispetto, ma anche di non stigamtizzare gli altri nel modo che fai solo perché non sono d'accordo con te. Lascia che sia chi legge a valutare. Io ho fatto delle affermazioni verificabili, nel listato qui sopra. Troppa gente scappa per le ragiuoni che ho elencato, e non sono certo i peggiori. Quelli, restano.Ti abbraccio
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            Mi spiace per te ma in tutto il mondo è così.

            Non ti dispiacere. In tutto il mondo NON è così.Scusa, la mia esperienza internazionale si limita a qualche convegno negli USA e in Francia e a qualche collaborazione con un paio di ricercatori USA. Non conosco tutta tutta la situazione mondiale, immagino che tu mi puoi illuminare e dirmi ad esempio come vengono valutati i ricercatori nel resto del mondo. Sembri così esperto che magari poi mi sbaglio e scopro che si valuta la bontà di una ricerca dal codice sorgente prodotto...
            La credibilità dell'Università italiana è pari a
            zero, salvo rari casi di eccellenza. L'ho detto,
            lo ribadisco, ed è sotto gli occhi di
            tutti.
            [CUT]Perchè continui ad insistere sullo stato di salute dell'università italiana quando questo NON ERA il fulcro del discorso, ma per come era partita la discussione il punto di discordia stava nel fatto che nella ricerca informatica conta il codice sorgente?Ti ho anche parzialmente dato ragione sul fatto che in Italia si punti troppo sul quantitativo degli articoli scritti e poco sul loro impatto nella comunità scientifica (che porta ad alcune degenerazioni come quelle che hai riportato, ovvero si punta a pubblicare molto su riviste di poco valore), fermo restando che il metro di giudizio dei ricercatori è l'articolo scientifico, in tutto il mondo. Solo che da altre parti si guarda anche dove pubblichi e quanti ti citano, qua poco.Tornando al discorso microsoft e codice sorgente:- collaborare o avere persino laboratori di ricerca sponsorizzati da aziende non è scandalo da nessuna parte del mondo, ma anzi, sinonimo che l'università funziona. Nessuno si scandalizza o valuta meno Cambridge, dove ad esempio c'è un grosso centro di ricerca microsoft. Qua in Italia se arriva Microsoft (se fosse stata IBM?) ad aprire un centro di ricerca apriti cielo... dove andrà a finire la ricerca italiana? La risposta è che la ricerca italiana fa schifo anche per questa diffidenza ad accettare fondi privati- il codice sorgente in un articolo scientifico informatico rimane inutile. Il massimo che vedo è qualche pseudocodice presente in alcuni articoli. E di articoli, anche di quelli che hanno fatto la storia dell'informatica, ne ho letti parecchi, da articoli vecchi come quello di shannon che ha fondato le basi per la teoria dell'informazione ad alcuni tra gli ultimi articoli di bioinformatica, e ribadisco che se contraddici questa frase vuol dire che di articoli informatici seri non ne hai mai letto uno. Non è una questione di spocchia o altro, è la pura realtà dei fatti, non italiana, ma dell'informatica mondiale.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            Ma stai facendo ricerca sul sesso degli angeli con degli algoritmi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ma stai facendo ricerca sul sesso degli angeli
            con degli algoritmi
            ?Leggiti un qualsiasi articolo informatico poi ne riparliamo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            Ottimi articoli sui prodotti microsoft, praticamente manuali d'uso di qualcosa di proprietà della micorsoft.E' la ricerca dell'acqua calda questa
          • Anonimo scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ottimi articoli sui prodotti microsoft,
            praticamente manuali d'uso di qualcosa di
            proprietà della
            micorsoft.
            E' la ricerca dell'acqua calda questaA Cambridge saranno contenti di essere famosi per scrivere manuali Microsoft.
          • pippo75 scrive:
            Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
            - Scritto da:
            Ricerca MS ?
            Quali sono le ricerche MS disponibili a tutti se
            è codice proprietarioPetzold.Non aggiungo altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
          IBM, che al contrario di M$ è un'azienda vera e seria, i soldi li investe in Irlanda.In Italia chi caxxo vuoi che investa?
      • Anonimo scrive:
        Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
        - Scritto da:
        Loro non pagano le bustarelle, Amo la dietrologia.....
        • Anonimo scrive:
          Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Loro non pagano le bustarelle,

          Amo la dietrologia........ che putroppo, in Italia, ci prende quasi sempre. I casi sono due (non ce l'ho con te, amico caro): o qualcuno abbozza e finge, o vive nella terra dei Mini Pony.Siccome a me pare che, nel mondo degli "affari" italico di gente da terra dei Mini Pony ce n'è pochina, la dietrologia è persino noiosa nella verosimiglianza delle sue affermazioni.Se poi questo è lo sfortunato caso in cui tutto è accaduto virtuosamente, ci cospargeremo il capo di cenere e pasta per processori.
      • Anonimo scrive:
        Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
        - Scritto da:
        Loro non pagano le bustarelle, altrimenti
        sarebbero ben felici che lo stato gli pagasse il
        software come in questo caso verrà fatto con
        microsoft, che il software non lo
        regala.meno male che sai tutto tuwow, che spiriti illuminati che ci sono in questo forum
      • Gianluca70 scrive:
        Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
        - Scritto da:
        Loro non pagano le bustarelle, altrimenti
        sarebbero ben felici che lo stato gli pagasse il
        software come in questo caso verrà fatto con
        microsoft, che il software non lo
        regala.Che infelice espressione: cosa intendi, che se non paghi le bustarelle non ti pagano il sw e l'hw o solo il sw?Allora mi spiace deluderti, dal tuo sillogismo pagano, poichè di HW e SW di HP, SUN e RH ne ho visti abbastanza nei ministeri e nelle imprese pubbliche.Ti diro' di piu', visto che fai finta di non saperlo: le tre sorelle non hanno bisogno di farsi pagare il SW, visto che sono proprio HP, SUN e RH a regalarlo, dato che le prime si ripagano con l'HW e il supporto e l'ultima con il solo supporto...E comunque, cosa c'entra con la loro mancata sponsorizzazione della ricerca?I soldi dallo stato li prendono anche loro, allora perche' non si comportano di conseguenza?
    • Anonimo scrive:
      Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
      - Scritto da: Gianluca70
      E possibile che per, il solito tafazismo
      invidioso rosicoso all'italiana si debba sputare
      su tutto, anche quando i soldi ce li mette un
      privato?
      E gli altri privati che fanno?
      Perche' non si comportano alla stessa maniera?Tutti a regalare caramelle di eroina davanti alle scuole...
    • Anonimo scrive:
      Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
      RedHat e Sun non le ho neppure viste agli ultimi Smau. Hp non ricordo.Forse per loro l'italia non è un mercato degno della loro presenza
      • Gianluca70 scrive:
        Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
        Se per quello lo SMAU ha perso molto della propria utilita' e autorevolezza da parecchio tempo, quindi non lo considero un valido metro di paragone.Considerando che arriva per ultimo dopo CES a gennaio, CeBIT a marzo e Computex a giugno, nn si puo' proprio dire che sia una gran vetrina di novita'...E comunque la mancata partecipazione allo SMAU non giustifica la latitanza per queste iniziative, anzi, quei soldi risparmiati frutterebbero molto di piu' come immagine se investiti in ricerca e universita' ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: E SUN, HP e RH dove stavano?
          Si tratta sempre di una vetrina. Magari non avranno novità come hardware e software però potrebbero organizzare dei seminari. L'hai mai visto lo stand di microsoft allo smau ? Sono solamente tante stanzette insonorizzate con sedie e proiettori. Fuori sulla porta tengono segnato il programma delle presentazioni e se uno è interessato entra e ascolta.Non si vive mica di solo software
  • Anonimo scrive:
    EBBRAVI !!!!!
    Ebbravi "Komunistaccimangiabambini" !!!Vi siete evoluti!!OPENDECHE'???????Robba da sfigati!!!!Finalmente avete capito che mangiar bambini , oltre che che a farvi una brutta fama e mettervi in una cattiva luce verso la borghesia e il clero,ma sopratutto....non vi faceva fare "Money" !!!!Avevano ragione pure i PinkFloyd:MONEYYYY!!! , it's a gasgrab that cash with both hands and make a stashnew car, caviar, four star daydreamthink I'll buy me a football team....Money, get backI'm alright, Jack, keep your hands off my stackmoney, it's a hitdon't give me that do goody good bullshitI'm in the hi-fidelity first class travelling setand I think I need a Lear jet...:-))
  • Anonimo scrive:
    Mi raccomando
    http://www.softwarelibero.it/il-bene-dellitalia-il-governo-ha-convinto-microsoft-passare-al-software-libero
  • Anonimo scrive:
    supporto del governo al software libero?
    UGUALE A ZERO...Bene...Alle prossime elezioni me lo ricordero' e lo ricordero'...Ciao Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: supporto del governo al software lib
      - Scritto da:
      UGUALE A ZERO...

      Bene...

      Alle prossime elezioni me lo ricordero' e lo
      ricordero'...

      Ciao Ciaol'italia ha bisogno di creare un'industria del software, sviluppo e tecnologia, non ha certo bisogno dei sandali di stallman
      • Anonimo scrive:
        Re: supporto del governo al software lib
        Ma neanche di andare a regalare i soldi alla Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: supporto del governo al software lib
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        UGUALE A ZERO...



        Bene...



        Alle prossime elezioni me lo ricordero' e lo

        ricordero'...



        Ciao Ciao

        l'italia ha bisogno di creare un'industria del
        software, sviluppo e tecnologia, non ha certo
        bisogno dei sandali di
        stallmanMicrosoft non crea industrie software, le minaccia e le assorbe dopo che le ha fatte fallire, come ha mostrato pubblicamente il processo DoJ Vs Microsoft. Microsoft è un monopolio mondiale di mentalità comunista, Bill Gates è un comunista. L'unica differenza con i fantatici pro-Linux è che quelli sono di estrema sinistra, elettori di Rifondazione, Comunisti e Verdi da noi, quelli pro-Microsoft sono più centristi di sinistra, l'equivalente di DS/Margherita da noi.
        • Anonimo scrive:
          Re: supporto del governo al software lib
          Linux non è di sinistra... linux è libero... non può essere racchiuso in un movimento politico perchè non fa parte di un movimento politico. Linux è un software e come ogni software non ha colore.
  • Anonimo scrive:
    EHHH, MA CHE BELLO!!!
    QUESTA SI' CHE E' UNA SINISTRA COI FIOCCHI!!!E pensare che Lula in Brasile ha adottato Linux anche per l'amministrazione pubblica incentivando quindi l'uso del software libero.Ma noi no, noi no noi, noi no!! Noi siamo una sinistra così simile alla destra che forse sarebbe il caso di chiamarla... destra!!
    • Anonimo scrive:
      Re: EHHH, MA CHE BELLO!!!
      Infatti i cari compagni ci ham tradito, che se ne vadano a casa prima che il popolo stanco li impali come simbolo della rivolta popolare che a breve devasterà questo paese di merda!
  • Anonimo scrive:
    Un milione di dollari? Noccioline
    Ma scherziamo? Cos'è un milione di dollari? Un nulla bello e buono, una cifretta da ridere per qualsiasi azienda di minime dimensioni, e finisce sul giornale....La repubblica delle banane avanza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un milione di dollari? Noccioline
      Forza allora, scucilo tu un altro milione sull'unghia e poi torna qui a sbandierarlo su PI.Scimmietta
      • Anonimo scrive:
        Re: Un milione di dollari? Noccioline
        Per una società che fino all'altro giorno aveva avanzato un'offerta di 50Mld di dollari 1mil sono un'inezia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un milione di dollari? Noccioline
      Chi e' quello stolto che crede davvero che 1 milione di dollari per tre centri per tre anni possa fare qualcosa?
  • aghost scrive:
    E' solo "do ut des"
    raffredderei gli entusiasmi. Si tratta solo del vecchissimo "do ut des", frase latina dal significato letterale: "io do affinché tu dia".Checché se ne dica, l'interesse privato è inconciliabile e anzi antitetico a quello pubblico . Microsoft lo fa per il suo preciso interesse, cosi come anche i politici che ricambiano la creazioni di questi "centri di potere" con succosi appalti pubblici di fornitura software per la pubblica amministrazione.http://aghost.wordpress.com/
    • Anonimo scrive:
      Re: E' solo "do ut des"
      ma dove vivi? non sai che Bill Gates sta donando miliarid e miliardi di dollari in beneficenza?ha bisogno degli spiccili di noi italiani?ahaha linari alla canna del gassssssssssss"scosse di rosicamento sono state avvertite nelle vicinanze di tutti i LUG italiani.."ahahah..rosication no limits...
      • pikappa scrive:
        Re: E' solo "do ut des"
        - Scritto da:
        ma dove vivi? non sai che Bill Gates sta donando
        miliarid e miliardi di dollari in
        beneficenza?
        ha bisogno degli spiccili di noi italiani?
        ahaha linari alla canna del gassssssssssss
        "scosse di rosicamento sono state avvertite nelle
        vicinanze di tutti i LUG
        italiani.."
        ahahah..rosication no limits...Mica l'ha firmato Gates l'accordo, bensi un dirigente di una azienda, Microsoft Italia, ergo è perfettamente normale pensare una cosa del genere, solo uno con poco cervello non ci arriva, mi dispiace
      • Anonimo scrive:
        Re: E' solo "do ut des"
        - Scritto da:
        ma dove vivi? non sai che Bill Gates sta donando
        miliarid e miliardi di dollari in
        beneficenza?Dalle mie parti si dice che "son tutti ricchioni col culo degli altri".La beneficenza quello la fa coi soldi nostri, estirpati vendendo inutili licenze per un software che ha piu' buchi di un colapasta.Dammi solo 1 centesimo dei miliardi dello zio bill che poi faccio beneficenza pure io.
        ha bisogno degli spiccili di noi italiani?Ha bisogno degli spiccioli di tutti, e chi non paga il giusto (600 euro per una licenza da usare per fini didattici, finisce in Siberia).
        ahaha linari alla canna del gassssssssssss
        "scosse di rosicamento sono state avvertite nelle
        vicinanze di tutti i LUG
        italiani.."
        ahahah..rosication no limits...Classica argomentazione tipica di chi e' abituato a cliccare su una icona senza sapere perche', e se l'icona dovesse cambiare colore finisce nel panico.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' solo "do ut des"
        - Scritto da:
        ma dove vivi? non sai che Bill Gates sta donando
        miliarid e miliardi di dollari in
        beneficenza?Si quelli che frega a te dalle tasche
        ha bisogno degli spiccili di noi italiani?Si.
        ahaha linari alla canna del gassssssssssss
        "scosse di rosicamento sono state avvertite nelle
        vicinanze di tutti i LUG
        italiani.."
        ahahah..rosication no limits...Ma almeno hai le licenze d'uso originali? Io ho smesso di utilizzare microsoft, quando in microsoft office 2007 premium (pagato 1.500.000 lire) ho scoperto che il manuale era una cagatina, e che per poter utilizzare il prodotto in modo professionale, bisognava sgnaciare circa 150.000 lire a manuale per ogni prodotto, senza contare virus, sypware trojan a cagate simili.Se poi tu li utilizzi esclusivamente per giocare o per mantenere il tuo lavoro (visto che non possono accusarti di non fare nulla, data l'alta stabilita' dei prodotti microsoft), allora e' un altro paio di maniche.Ma mi raccomando, ogni tanto acquistala qualche licenza.Gioca, gioca...
        • aghost scrive:
          Re: E' solo "do ut des"
          in una delle ultime puntate di Report si è fatto l'esempio della provincia di Bolzano, che passando da microsoft office al suo omologo libero open office su 4500 pc, ha risparmiato più di 1 milione di euro l'anno (2 miliardi del vecchio conio).E stiamo parlando di una piccola amministrazione provinciale: moltiplica il tutto per tutta italia, e moltiplica ancora per tutti i paesi nel mondo dove si usa software Microsoft e capirai perché il signor Gates è l'uomo più ricco del pianeta :) la notizia di reporthttp://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%255E1072182,00.html
      • Anonimo scrive:
        Re: E' solo "do ut des"
        - Scritto da:
        ma dove vivi? non sai che Bill Gates sta donando
        miliarid e miliardi di dollari in
        beneficenza?Stai ironizzando, vero?Perchè mi pare che negli USA, dove la Fondazione Gates ha la propria sede legale, la beneficenza sia deducibile dalle tasse
        ha bisogno degli spiccili di noi italiani?dai da mangiare ad un affamato e quello ritornerà da te ogni volta che avrà fame
        ahaha linari alla canna del gassssssssssss
        [...]Non sono alla canna del gas, mi scoccerebbe pagare le tasse per costruire servizi della P.A..E poi dovermi comprare sw M$ per accedere ai servizi della P.A.A me non piace essere gabbato e cornuto.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' solo "do ut des"
      Certo: loro offrono posti di lavoro nel settore IT in cambio di ricercatori italiani che nonostante la media scarsa della pop in generale sanno ancora farsi valere. Miraccomando diciamo di no a microsoft , obblighiamo i nostri cervelloni a fare le valigie (e chi non ha i soldi a organizzare inutili proteste oggi contro un politico, domani contro un barone), al limite sono sempre disponibili fantastici incarichi in "società leader nel settore" alla spasmodica ricerca di sistemisti-programmatori-db enginer-dog sitter-spazzini-puttani full time ma a progetto x 1 mese a 600 euro.
  • Anonimo scrive:
    Le aziende che investono sull'Open ...
    ... Source come mai non riescono a proporsi in questo senso? Novell, Sun, Ibm... chiedetevi anche questo. Le aziende principalmente investono i soldi per i propri centri di ricerca locati soprattutto nei paesi a basso costo di personale. Almeno siate soddisfatti del fatto che qualcosa ancora in Italia si muove.
  • Anonimo scrive:
    AIUTI PUBBLICI per MICROSOFT
    In ultimi analisi si tratta di aiuti pubblici alla Microsoft per aprire filiali in Italia. Il flop di Vista comincia a farsi sentire.
    • Anonimo scrive:
      Re: AIUTI PUBBLICI per MICROSOFT
      - Scritto da:
      Il flop di Vista comincia a farsi
      sentire. SEATTLE (Reuters) - Microsoft ha annunciato oggi un utile trimestrale in crescita del 65% sopra le attese, sulla scia delle vendite del suo nuovo sistema operativo Windows Vista e del software Office 2007.Microsoft ha registrato un utile netto di 4,93 miliardi di dollari, o 50 cent per azione diluita, nel terzo trimestre fiscale chiuso al 31 marzo, contro un utile di 2,98 miliardi di dollari, pari a 29 cent per azione, nello stesso periodo dell'anno precedente. I ricavi sono aumentati del 32% a 14,4 miliardi di dollari.
  • Anonimo scrive:
    Chissà perchè proprio lì....
    Chissà perchè il governo di prrrr* ha messo le tre sedi proprio in quelle tre regioni, mah... chissà! ;)
  • m00f scrive:
    La solita Itaglia
    Cazzo ma perchè devono aprire le aziende con i NOSTRI soldi ????? Porc......na!!!!! Ma non sono capaci di fare le cose con i LORO soldi?Vuoi un centro per lobotomizzare gli studenti? Aprilo con i tuoi soldi!E vale per tutti gli imprenditori!
  • Anonimo scrive:
    Centri per l'innovazione ?!!!!
    E quale innovazione sarebbe consegnare interi settori produttivi del Paese alla MS ?!!!Di solito si cerca la soluzione tecnologica migliore e/o quella economicamente più conveniente . Queste iniziative segano le gambe a tutte le tecnologie concorrenti.
  • Anonimo scrive:
    di nuovo Rutelli
    BASTAAAAAAAA !!!!!Di nuovo i beni culturali ed IL TURISMO, altre miliaia di euro buttai via come per il sito italia.itBUTTATE RUTELLI DALLA WINDOWS !!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    ecco dove va il "tesoretto"
    Va sprecato, ovvio, non c'erano dubbi.Vergogna.
  • Anonimo scrive:
    un milione in tre anni..solo!
    sono una goccia, dov'è la sponsorizzazione?siamo alle solite, è solo un grosso spot pubblicitario per MS, pagato dai contribuenti O)Per esempio al CRS4 a Cagliari (costola niente meno che del CERN di Ginevra, dove davvero si fa ricerca applicata in ambito IT) con un milioncino in tre anni si sciacquano la bocca.. :-o
    • Anonimo scrive:
      Re: un milione in tre anni..solo!
      - Scritto da:
      sono una goccia, dov'è la sponsorizzazione?

      siamo alle solite, è solo un grosso spot
      pubblicitario per MS, pagato dai contribuenti
      O)

      Per esempio al CRS4 a Cagliari (costola niente
      meno che del CERN di Ginevra, dove davvero si fa
      ricerca applicata in ambito IT) con un milioncino
      in tre anni si sciacquano la bocca..
      :-oquoto
      • Anonimo scrive:
        Re: un milione in tre anni..solo!
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        sono una goccia, dov'è la sponsorizzazione?



        siamo alle solite, è solo un grosso spot

        pubblicitario per MS, pagato dai contribuenti

        O)



        Per esempio al CRS4 a Cagliari (costola niente

        meno che del CERN di Ginevra, dove davvero si fa

        ricerca applicata in ambito IT) con un
        milioncino

        in tre anni si sciacquano la bocca..

        :-o

        quotoperchè invece di lamentarvi come uccellini che aspettano la pappa con il becco a tutto spiano, non fate invec un giro fra i club delle squadre di calcio italiane...? Si sa mai che facendo una colletta non si riesca a fare di meglio :
  • Anonimo scrive:
    Campioni del mondo
    POPOPOPOPOPOPOPOPOPOPOPOPOPOPO (anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Se lo capiste sarebbe utile.
    Eccomi,puntuale come un orologio svizzero torno a tormentare le vostre deboli anime.Gia' com'era prevedibile dopo i giorni euforici dei festeggiamenti pro Dell e Toshiba ritorniamo ad una triste realta': una nuova vittoria microsoft a scapito del software libero.Ma dov'e' l'errore che puntualmente si ripresenta quando si tratta di vincere contro microsoft nell'occidente piu' industrializzato??Certo direste voi il vile denaro di questo monopolista,gli interessi di una classe politica collusa con la logica del profitto......bellissime parole ma vi assicuro che con questo approccio non cambierete nulla,ne' domani ne' mai.Perche'? La mentalita' e quindi la strategia e' totalmente sbagliata,non tanto per combattere microsoft quanto per convincere la gente,chiunque, che il vostro prodotto e' superiore.Voi nella vostra limitatezza pensate che basti proporre cose quali "il gratuito", "libero" ed "etico" ma anche cose piu' concrete come "l'assenza di virus" , "le prestazioni" per convincere che si possiede il miglior prodotto.Sbagliato.Il software prima di tutto non e' un fattore di coscienza totalmente slegato da logiche di mercato: il software e' uno strumento che deve assolvere un compito ma prima di tutto deve possedere i requisiti richiesti dalle persone che lo usano ,cosa che estremamente deficitaria in linux e nel software libero perche' mai e poi mai potresti pretendere qualche cosa su un bene che ti viene regalato.Gravissima limitazione.Cosi' come l'idea del "tutto dovuto" perche' "noi (la comunita' linux) siamo gli unici che possiamo proporre prodotti superiori" naturalmente il tutto giustificato da fattori etici.Bene a me pero' queste belle parole non cambiano la vita che anzi deve correre verso la tanta sudata pagnotta e cosi' forse,non la cambia a migliaia di persone che vedono nel monopolio microsoft una grave limitazione di business ma vedono altrettanta incapacita' realizzativa da parte dell'opensource.Se ripensate alle decine di "conquiste" del software libero puntualmente celebrate in questi ultimi anni noterete un fattore comune che suona parecchio ridimensionante: Tutti coloro che sono migrati lo hanno fatto per demerito microsoft e non per merito del software libero.Ciascuno si e' lamentato dei costi esagerati dei prodotti di redmond e dei troppi lock-in francamente inaccettabili.Nessuno e' mai partito dicendo che passavano a linux perche' era globalmente superiore. Il tutto e' avvenuto per necessita' .Questo vi dovrebbe far pensare che in fondo se domani il software microsoft adottasse formati aperti e costasse meno per come e' oggi la mentalita' del software libero,sarebbe in poco tempo defunto.Forse per vostra fortuna non capitera' mai,ma meditate perche' da una situazione del genere potreste perderci moltissimo,praticamente tutto.Nulla vi e' dovuto e l'utente anche il piu' ignorante dovrebbe avere la stessa voce in capitolo del primo sviluppatore di un grosso progetto perche' potrebbe potenzilamente suggerirvi un'idea brillante e vincente sulla concorrenza.Si tratta di ascoltare e seguire le richieste degli utenti che sono poi il mercato e nei confronti del quale il software libero dovrebbe essere piu' flessibile e piu' plasmabile.Ho la netta impressione che il punto di non ritorno di un certo fondamentalismo staticizzante sia stato ormai superato con tutto quello che ne consegue.Un ultimo invito: meditate,meditate,meditate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo capiste sarebbe utile.
      Trollata dotta... che evidenzia una totale non conoscenza dell'argomento in questione e della comunità linux.Si evince anche un rifiuto preventivo di tutto ciò che è diverso da quelli che sono gli standard preimposti. Se avessi almeno provato un sistema operativo linux (uno a caso: ubuntu) ti renderesti conto che due terzi delle critiche che poni sono tuoi pregiudizi... il resto è pura fantasia.Bello il gioco di parole sul Merito di uno/Demerito dell'altro ma nella sostanza non cambia nulla...Un ex utente windows... (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Se lo capiste sarebbe utile.
        - Scritto da:
        Trollata dotta... che evidenzia una totale non
        conoscenza dell'argomento in questione e della
        comunità
        linux.Grazie per avermi tolto dei dubbi.Temevo di aver fatto una trollata comune.Sai di questi tempi o ti distingui oppure non sei nessuno. :D
        Si evince anche un rifiuto preventivo di tutto
        ciò che è diverso da quelli che sono gli standard
        preimposti. Se avessi almeno provato un sistema
        operativo linux (uno a caso: ubuntu) ti
        renderesti conto che due terzi delle critiche che
        poni sono tuoi pregiudizi... il resto è pura
        fantasia.Chiaramente in base a qualche curioso ragionamento vi risulta che io quel sistema non l'abbia mai usato.Beh mi dispiace deluderti ma non e' vero.L'ho usato per anni e poi abbandonato perche' anziche' interessarsi alle esigenze pratiche di ciascuno deve evangelizzare a tutti i costi le idee del FOSS.Il rifiuto preventivo quindi non esiste.Dopo anni di utilizzo si tratta semmai di un rifiuto calcolato.Ti ringrazio pure per la fantasia.In effetti in questo mondo difficile,il mercato di tutti i giorni e' fantasia,linux e la liberta' sono cose reali.
        Bello il gioco di parole sul Merito di
        uno/Demerito dell'altro ma nella sostanza non
        cambia
        nulla...Si una tua opinione che non e' quella dei restanti lettori.

        Un ex utente windows... (linux)Un ex utente linux (con anni di esperienza) e mai pensato di chiamarmi utente windows,per decenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo capiste sarebbe utile.
      " Eccomi,puntuale come un orologio svizzero torno a tormentare le vostre deboli anime. "Ci mancavi :)" Gia' com'era prevedibile dopo i giorni euforici dei festeggiamenti pro Dell e Toshiba ritorniamo ad una triste realta': una nuova vittoria microsoft a scapito del software libero.Ma dov'e' l'errore che puntualmente si ripresenta quando si tratta di vincere contro microsoft nell'occidente piu' industrializzato??"Ma quale vittoria di M$, parlando da italiano, nessuno, o pochi, si lamentano del SO preinstallato quindi, perchè Dell, non dovrebbe metterci M$ sopra?La loro fetta la prendono e nessuno se ne lamenta, altro che triste ritorno" Certo direste voi il vile denaro di questo monopolista,gli interessi di una classe politica collusa con la logica del profitto......bellissime parole ma vi assicuro che con questo approccio non cambierete nulla,ne' domani ne' mai.Perche'?"Perchè è meglio che le cose rimangano così, piuttosto che peggiorare" La mentalita' e quindi la strategia e' totalmente sbagliata,non tanto per combattere microsoft quanto per convincere la gente,chiunque, che il vostro prodotto e' superiore "Bla BLa BLa" Voi nella vostra limitatezza pensate che basti proporre cose quali "il gratuito", "libero" ed "etico" ma anche cose piu' concrete come "l'assenza di virus" , "le prestazioni" per convincere che si possiede il miglior prodotto.Sbagliato.Il software prima di tutto non e' un fattore di coscienza totalmente slegato da logiche di mercato: il software e' uno strumento che deve assolvere un compito ma prima di tutto deve possedere i requisiti richiesti dalle persone che lo usano,cosa che estremamente deficitaria in linux e nel software libero perche' mai e poi mai potresti pretendere qualche cosa su un bene che ti viene regalato."Guarda che nella tua limitatezza mentale non tieni conto che se aziende con grandi responsabilità decidono (come è successo) di usare open vuol dire che vale la pena di usarlo.Ma è chiaro che tu sei uno stratega conosciuto a livello mondiale e quindi pui criticarle"Cosi' come l'idea del "tutto dovuto" perche' "noi (la comunita' linux) siamo gli unici che possiamo proporre prodotti superiori" naturalmente il tutto giustificato da fattori etici."Ma anche da altri fattori, ma le tue limitazioni ti impediscono di fiovarteneInsomma, una bella e lunga cacofoniaHo sprecato 5 minuti della mia vita...per niente...
      • Anonimo scrive:
        Re: Se lo capiste sarebbe utile.
        - Scritto da:
        " Eccomi,puntuale come un orologio svizzero torno
        a tormentare le vostre deboli anime.
        "

        Ci mancavi :)

        " Gia' com'era prevedibile dopo i giorni euforici
        dei festeggiamenti pro Dell e Toshiba ritorniamo
        ad una triste realta': una nuova vittoria
        microsoft a scapito del software libero.Ma dov'e'
        l'errore che puntualmente si ripresenta quando si
        tratta di vincere contro microsoft nell'occidente
        piu'
        industrializzato??"

        Ma quale vittoria di M$, parlando da italiano,
        nessuno, o pochi, si lamentano del SO
        preinstallato quindi, perchè Dell, non dovrebbe
        metterci M$
        sopra?
        La loro fetta la prendono e nessuno se ne
        lamenta, altro che triste
        ritorno


        " Certo direste voi il vile denaro di questo
        monopolista,gli interessi di una classe politica
        collusa con la logica del
        profitto......bellissime parole ma vi assicuro
        che con questo approccio non cambierete nulla,ne'
        domani ne'
        mai.Perche'?"

        Perchè è meglio che le cose rimangano così,
        piuttosto che
        peggiorare


        " La mentalita' e quindi la strategia e'
        totalmente sbagliata,non tanto per combattere
        microsoft quanto per convincere la
        gente,chiunque, che il vostro prodotto e'
        superiore
        "

        Bla BLa BLa


        " Voi nella vostra limitatezza pensate che basti
        proporre cose quali "il gratuito", "libero" ed
        "etico" ma anche cose piu' concrete come
        "l'assenza di virus" , "le prestazioni" per
        convincere che si possiede il miglior
        prodotto.Sbagliato.Il software prima di tutto non
        e' un fattore di coscienza totalmente slegato da
        logiche di mercato: il software e' uno strumento
        che deve assolvere un compito ma prima di tutto
        deve possedere i requisiti richiesti dalle
        persone che lo usano,cosa che estremamente
        deficitaria in linux e nel software libero
        perche' mai e poi mai potresti pretendere qualche
        cosa su un bene che ti viene
        regalato."

        Guarda che nella tua limitatezza mentale non
        tieni conto che se aziende con grandi
        responsabilità decidono (come è successo) di
        usare open vuol dire che vale la pena di
        usarlo.
        Ma è chiaro che tu sei uno stratega conosciuto a
        livello mondiale e quindi pui
        criticarle



        "Cosi' come l'idea del "tutto dovuto" perche'
        "noi (la comunita' linux) siamo gli unici che
        possiamo proporre prodotti superiori"
        naturalmente il tutto giustificato da fattori
        etici."

        Ma anche da altri fattori, ma le tue limitazioni
        ti impediscono di
        fiovartene


        Insomma, una bella e lunga cacofonia

        Ho sprecato 5 minuti della mia vita...per
        niente...Appunto ma nonostante questo ti sei sentito in dovere di dare aria alla bocca per qualche strana necessita'.Viva la coerenza.Notte.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se lo capiste sarebbe utile.
          Io do fiato alla bocca tu al cu..Se ho risposto e per ripagarmi con due risate del tempo perso, grazie ancora
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            Io do fiato alla bocca tu al cu..

            Se ho risposto e per ripagarmi con due risate del
            tempo perso, grazie
            ancorafigurati,la necessita' di perdere tempo e' sempre piu' evidente....
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            E' la tua "necessità" di perdere tempo, non la mia.Hai detto delle cose non vere, ed in malafede. Vergognati
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            E' la tua "necessità" di perdere tempo, non la
            mia.Guarda che ti stai smentendo da solo.Sei tu che hai tirato in ballo il perdere tempo.

            Hai detto delle cose non vere, ed in malafede.
            VergognatiPiano con i complimenti altrimenti si passa su altro livello.Se hai dei problemi con qualcuno risolviteli ma non prendertela con chi a priori ti rispetta.Non lo ripeto piu'.Bene,in quale passaggio ho detto cose non vere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            il succo del discorso, che forse va al di là del discorso stesso, è che i politici invitano i presidenti o vice di aziende e non dei LUG. Se Canonical investisse un po' in pubblicità, e, in questo, la comunità la appoggerebbe alla grande, forse anche lei verrebbe invitata a queste "riunioni" d'affari.(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            Pensavo proprio la stessa cosa
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            il succo del discorso, che forse va al di là del
            discorso stesso, è che i politici invitano i
            presidenti o vice di aziende e non dei LUG. Se
            Canonical investisse un po' in pubblicità, e, in
            questo, la comunità la appoggerebbe alla grande,
            forse anche lei verrebbe invitata a queste
            "riunioni"
            d'affari.
            (linux)Ragazzi ma voi non fate nessuna societa' rifiutate come modello il business del software,che cosa pretendete?
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            il succo del discorso, che forse va al di là del

            discorso stesso, è che i politici invitano i

            presidenti o vice di aziende e non dei LUG. Se

            Canonical investisse un po' in pubblicità, e, in

            questo, la comunità la appoggerebbe alla grande,

            forse anche lei verrebbe invitata a queste

            "riunioni"

            d'affari.

            (linux)

            Ragazzi ma voi non fate nessuna societa'
            rifiutate come modello il business del
            software,che cosa
            pretendete?loro rifiutano tutto quello che fa parte della società come gli è stata presentataè gente che non accetta il mondo e fugge nei suoi ideali fantastici... e mentre fugge, urla e si rode esattamente come succede su questi forum
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.

            loro rifiutano tutto quello che fa parte della
            società come gli è stata
            presentata

            è gente che non accetta il mondo e fugge nei suoi
            ideali fantastici... e mentre fugge, urla e si
            rode esattamente come succede su questi
            forumquesti scritti rimarranno per l'eternità, ricorderanno al mondo l'esistenza di esseri che, credevano, speravano, sognavano un mondo sempre uguale, nessun progresso umano, la vittoria della paura dell'ignoto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:

            loro rifiutano tutto quello che fa parte della

            società come gli è stata

            presentata



            è gente che non accetta il mondo e fugge nei
            suoi

            ideali fantastici... e mentre fugge, urla e si

            rode esattamente come succede su questi

            forum

            questi scritti rimarranno per l'eternità,
            ricorderanno al mondo l'esistenza di esseri che,
            credevano, speravano, sognavano un mondo sempre
            uguale, nessun progresso umano, la vittoria della
            paura
            dell'ignoto.Peccato che nella nostra ignoranza e limitatezza ci sforziamo di vedere le cose realizzabili in pratica,cosa che voi dovete ancora prendere in considerazione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:

            loro rifiutano tutto quello che fa parte della

            società come gli è stata

            presentata



            è gente che non accetta il mondo e fugge nei
            suoi

            ideali fantastici... e mentre fugge, urla e si

            rode esattamente come succede su questi

            forum

            questi scritti rimarranno per l'eternità,
            ricorderanno al mondo l'esistenza di esseri che,
            credevano, speravano, sognavano un mondo sempre
            uguale, nessun progresso umano, la vittoria della
            paura
            dell'ignoto.il trucco di chi forgia le vostre menti sta proprio qui, vi hanno fatto credere che solo voi rappresentate il progresso, mentre il resto è conservatore e vuole un mondo sempre uguale a tutti i costistudia la storia, le guerre, la scienza, gli uomini saggi, buoni e gli uomini cattivi e vedi quanto progresso è stato fatto anche per opera di chi per te sta proprio sull'altra sponda del fiumevoi non siete il progresso, siete solo degli acchiappa-sogni
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            Questi sognano solo, ad acchiapparli, i sogni, ci pensano altri
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo capiste sarebbe utile.
      fatti meno pugnette e usalo il linux, vedrai come non solo è diventato semplice da usare, ma non ti verrà più voglia di tornare a microsoftah e comunque non è che si prova linux perchè ci si sente accerchiati, si prova per pura sete di conoscenza, e non solo linux, anche altri sistemi operativi :Dad ogni modo, il governo italiano non può buttar soldi per centri cofinanziati di una azienda che produce software proprietario, è uno spreco di soldi considerata anche la situazione infelice in cui versa l'università italianamedita ciccio, medita
      • Anonimo scrive:
        Re: Se lo capiste sarebbe utile.
        - Scritto da:
        fatti meno pugnette e usalo il linux, vedrai come
        non solo è diventato semplice da usare, ma non ti
        verrà più voglia di tornare a
        microsoft

        ah e comunque non è che si prova linux perchè ci
        si sente accerchiati, si prova per pura sete di
        conoscenza, e non solo linux, anche altri sistemi
        operativi
        :D

        ad ogni modo, il governo italiano non può buttar
        soldi per centri cofinanziati di una azienda che
        produce software proprietario, è uno spreco di
        soldi considerata anche la situazione infelice in
        cui versa l'università
        italiana

        medita ciccio, meditaperche' secondo te non l'ha usato? Io dico che l'ha usato e si e' stufato sia quando linux era difficile sia quando linux era facile.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo capiste sarebbe utile.
      Caro moderatore apprezzo il tuo sforzo di giudicare un commento,un thread che francamente ha poco da aggiungere al categorico "inutile".Ma inutile perche'?1) Forse perche' non ho commentato l'articolo come governo ladro,sperpero di denaro pubblico e Microsoft monopolista e pluricondannata?2) Forse perche' genero solo attriti avendo un modo di esporre i concetti ruvidamente?3) Forse perche' e' in effetti inutile fallendo nel tentativo di costruire una discussione interessante?4) Forse perche' parlo senza appartenere a nessuno schieramento tipo Windows vs Linux?Di sicuro ho appurato che:Tutto quello che si dice per criticare linux e' quantomeno fuori luogo a priori.Lo puoi notare dal fatto che non ho avuto nessuna richesta di spiegazioni ma solo risposte secche e a volte andavano pure oltre l'oggetto discusso.L'idea di non appartenere a nessuno schieramento e' disorientante perche' se parli contro linux deve essere per forza a favore di windows.No,facciamo un passo oltre e diciamo che c'e' chi e' a favore delle opportunita' e dove windows non ci arriva dovrebbe arrivarci linux cosa che puntualmente non avviene e non da ieri ,da sempre.Come ex utilizzatore e supporter della piattaforma da una decina d'anni circa mi sento in dovere di fare certe affermazioni anche perche' la mentalita' dei linari la conosco dal di dentro e devo dire con estrema tristezza che non solo non e' mutata ma si e' pure radicalizzata non portando beneficio alcuno all'utente comune.Ma che pretese ho allora? Ne ho diverse:1) Ho la pretesa di rappresentare tutti coloro che pur non scrivendo qui la pensano come me.Ne trovo moltissimi tutti i giorni,gente che vede l'informatica come strumento di lavoro e strumento che genera lavoro.I soldi guadagnati onestamente non sono satana.2) Voglio avvertire tutti coloro che ne vogliono sapere di piu' su linux.Io ho speso dieci anni attendendomi una qualche forma di sviluppo nel senso di costruire una valida alternativa competitiva in un mercato aperto alla concorrenza.Bene sappiate che l'obbiettivo non e' vedere linux come competitore di windows nel mercato,ma semplicemente come piattaforma completamente libera se possibile anche da licenze non GPL.Nel 1997 erano altri tempi e non era cosi' chiaro,oggi non ci sono piu' scuse che reggano la situazione e' cosi' perche' la si vuole cosi'.3) Voglio mettere di fronte la comunita' alla sue responsabilita'.Tantissime e pesantissime.Si e' proceduto sistematicamente a promettere cose che puntualmente non si sono verificate salvo poi giustificarsi ogni volta dando la colpa ad altri.Siete una comunita' libera fate le vostre scelte vi prendete le vostre responsabilita'.Non solo non avete scalfito il monopolio microsoft come e' sacrosanto pretendere,ma siete riusciti a eliminare quote di mercato alla concorrenza sia essa gratuita,sia essa commerciale.State sostituendo l'infodiversita' con qualche cosa che e' democratica solo se decidi di starci dentro.La GPL e' come un cancro ma non perche' tenta a parole di limitare Microsoft ma perche' sta' eliminando tutto quel mondo open che si era costruito fino a qualche tempo fa' basandosi sul rispetto e sulla vera condivisione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se lo capiste sarebbe utile.
        Seconda Trollata dotta! ma sei proprio bravo!Apparte il fatto che si vede lontano un miglio che non sai di quello si cui stai parlando è inutile! Usi dei termini che un'utente linux "da lunga data" non utilizzerebbe mai tra cui: "linari, ex utilizzatore e supporter"... sei troppo "impalato!".Riguardo alle discussioni che sono scaturite a causa di questi eventi, quale supporto hai dato? fondamentalmente nessuno... quindi questo discorso è chiuso: il moderatore ha perfettamente ragione hai detto delle cose non utili ai fini della discussione: ossia "inutili"Puoi parare il colpo come vuoi. Ma è un fatto palese: dici delle cose inutili e menti palesemente e coscientemente.E dai.. solo ora il mercato si sta ricominciando ad aprire e tu accusi la tua (a tuo dire)(ex)comunità di essere la causa del fallimento di migliaia di aziende? scusa... chi è che sta subendo cause su cause per abuso di posizione dominante? non mi sembra sia Sun o RedHat...Chi sta subendo il rinculo del fallimento del Trusted Computing? Dai... inizia per M e finisce con t.Falso...
        • Anonimo scrive:
          Re: Se lo capiste sarebbe utile.
          - Scritto da:
          Seconda Trollata dotta! ma sei proprio bravo!

          Apparte il fatto che si vede lontano un miglio
          che non sai di quello si cui stai parlando è
          inutile! Usi dei termini che un'utente linux "da
          lunga data" non utilizzerebbe mai tra cui:
          "linari, ex utilizzatore e supporter"... sei
          troppo
          "impalato!".

          Riguardo alle discussioni che sono scaturite a
          causa di questi eventi, quale supporto hai dato?
          fondamentalmente nessuno... quindi questo
          discorso è chiuso: il moderatore ha perfettamente
          ragione hai detto delle cose non utili ai fini
          della discussione: ossia
          "inutili"
          Puoi parare il colpo come vuoi. Ma è un fatto
          palese: dici delle cose inutili e menti
          palesemente e
          coscientemente.

          E dai.. solo ora il mercato si sta ricominciando
          ad aprire e tu accusi la tua (a tuo
          dire)(ex)comunità di essere la causa del
          fallimento di migliaia di aziende? scusa... chi è
          che sta subendo cause su cause per abuso di
          posizione dominante? non mi sembra sia Sun o
          RedHat...
          Chi sta subendo il rinculo del fallimento del
          Trusted Computing? Dai... inizia per M e finisce
          con
          t.

          Falso...Bene signor so' tutto io facciamo un dibattito sulle opportunita' e sui limiti della GPL? Credo che se tu affermi il fatto che si sta' aprendo il mercato grazie a questa veramente,vatti a nascondere che di economia e marketing non ne capisci nulla.Posso capire un'opinione di parte ma bestialita' come quelle che vai sostenere sono enormi.Vogliamo discutere sulle opportunita' realizzative della GPL in un LIBERO mercato? Vogliamo capire perche' in un mondo quello open della CONDIVISIONE si preferisce imporre (GPL) anziche' proporre (LGPL)? Mi realizzi un bilancio di questi ultimi quindici anni di GPL (se ci arrivi.....io mi fermo al 1996) e che cosa ha prodotto in termini di apertura del mercato in base ai dati sulle quote di mercato disponibili in rete?Ma soprattutto la vogliamo finire di raccontarci cose che non esistono e combattere con dei prodotti all'altezza il monopolio microsoft??La gente e questo non vi e' entrato ancora in testa non gliene frega una mazza del sorgente se l'applicazione non garantisce chiaro??!!??La gente ci deve lavorare con le applicazioni non si deve guardare i sorgenti.E' l'ultimo dei loro problemi!!!Ma come fate a non vedere certe cose??? Ogni giorno quando potresti dare ad un cliente linux sTANDARIZZATO,GARANTITO e SUPPORTATO ti deprimi e lasci stare perche' con i se ed i ma e con le cose semiartigianali non si va' da nessuna parte.Pero' non ve ne frega nulla....meglio perdere tempo a pensare ad avere tutti i driver in sorgente,riscrivendo gli Nvidia,meglio fare una nuova distro visto che non ne abbiamo,meglioeducare la gente al codice libero COME SE FOSSE IL LORO PRIMO PROBLEMA.Ma vi rendete conto che siete fuori come dei balconi??? Ma veramente pensate di aver ragione??? Non ho parole!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            - Scritto da:

            Seconda Trollata dotta! ma sei proprio bravo!



            Apparte il fatto che si vede lontano un miglio

            che non sai di quello si cui stai parlando è

            inutile! Usi dei termini che un'utente linux "da

            lunga data" non utilizzerebbe mai tra cui:

            "linari, ex utilizzatore e supporter"... sei

            troppo

            "impalato!".



            Riguardo alle discussioni che sono scaturite a

            causa di questi eventi, quale supporto hai dato?

            fondamentalmente nessuno... quindi questo

            discorso è chiuso: il moderatore ha
            perfettamente

            ragione hai detto delle cose non utili ai fini

            della discussione: ossia

            "inutili"

            Puoi parare il colpo come vuoi. Ma è un fatto

            palese: dici delle cose inutili e menti

            palesemente e

            coscientemente.



            E dai.. solo ora il mercato si sta ricominciando

            ad aprire e tu accusi la tua (a tuo

            dire)(ex)comunità di essere la causa del

            fallimento di migliaia di aziende? scusa... chi
            è

            che sta subendo cause su cause per abuso di

            posizione dominante? non mi sembra sia Sun o

            RedHat...

            Chi sta subendo il rinculo del fallimento del

            Trusted Computing? Dai... inizia per M e finisce

            con

            t.



            Falso...

            Bene signor so' tutto io facciamo un dibattito
            sulle opportunita' e sui limiti della GPL? Credo
            che se tu affermi il fatto che si sta' aprendo il
            mercato grazie a questa veramente,vatti a
            nascondere che di economia e marketing non ne
            capisci
            nulla.
            Posso capire un'opinione di parte ma bestialita'
            come quelle che vai sostenere sono
            enormi.Vogliamo discutere sulle opportunita'
            realizzative della GPL in un LIBERO mercato?
            Vogliamo capire perche' in un mondo quello open
            della CONDIVISIONE si preferisce imporre (GPL)
            anziche' proporre (LGPL)?

            Mi realizzi un bilancio di questi ultimi quindici
            anni di GPL (se ci arrivi.....io mi fermo al
            1996) e che cosa ha prodotto in termini di
            apertura del mercato in base ai dati sulle quote
            di mercato disponibili in
            rete?
            Ma soprattutto la vogliamo finire di raccontarci
            cose che non esistono e combattere con dei
            prodotti all'altezza il monopolio
            microsoft??
            La gente e questo non vi e' entrato ancora in
            testa non gliene frega una mazza del sorgente se
            l'applicazione non garantisce
            chiaro??!!??
            La gente ci deve lavorare con le applicazioni non
            si deve guardare i sorgenti.E' l'ultimo dei loro
            problemi!!!
            Ma come fate a non vedere certe cose??? Ogni
            giorno quando potresti dare ad un cliente linux
            sTANDARIZZATO,GARANTITO e SUPPORTATO ti deprimi e
            lasci stare perche' con i se ed i ma e con le
            cose semiartigianali non si va' da nessuna
            parte.Pero' non ve ne frega nulla....meglio
            perdere tempo a pensare ad avere tutti i driver
            in sorgente,riscrivendo gli Nvidia,meglio fare
            una nuova distro visto che non ne
            abbiamo,meglio
            educare la gente al codice libero COME SE FOSSE
            IL LORO PRIMO PROBLEMA.Ma vi rendete conto che
            siete fuori come dei balconi??? Ma veramente
            pensate di aver ragione??? Non ho
            parole!!!non conosco il tale di prima, ma al seguente link trovi molte risposte alle tue domandehttp://it.wikipedia.org/wiki/Fanatismo
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            può essere ma sicuramente questo è il vostro di problema:http://it.wikipedia.org/wiki/IgnoranzaPrima di parlare di un problema è sempre consigliabile informarsi... :-) Dai prova! non è difficile:1) Ti scarichi una distribuzione (Ubuntu)2) la masterizzi3) Rimuovi il CD4) Reinserisci il CD5) Riavii il pc e privi la live.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            Continui nella tue dichiarazioni da ignorante.Vuoi una distribuzione Garantita per il lavoro: COMPRATI RedHat, Comprati SUSE, Linspire, SCARICATI Ubuntu o qualsiasi distribuzione con supporto.Ci sono delle aziende che distribuiscono Linux e danno supporto per le loro distribuzioni. Non un'azienda MOLTE aziende questa si chiama concorrenza (la GPL tutela questa concorrenza).Windows ha Microsoft e windows è preinstallato su tutte le macchine. Non vi è concorrenza ne per quanto riguarda il supporto.Vuoi un pc per sminchiettare? Scaricati (Gratis salvo offerta volontaria) Debian, Gentoo, Slackware, ecc. ecc. e fai quello che vuoi.La GPL garantisce che potrai continuare a scegliere il tuo FORNITORE. S un fornitore ti crea un Linux Vista, (per esempio) lo mandi a cagare e ti rivolgi ad un'altro avendo la garanzia di non perdere il supporto alle tue applicazioni... Se non vuoi capire questo sei semplicemente faziosoQuesto tread è inutile e continuo a dire che sei Falso...Un ex utente windows (linux).
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            Continui nella tue dichiarazioni da ignorante.Senti bimbetto vedi di calare i toni che qui nessuno e' andato sul personale.Io non ne ho l'intenzione.Grazie.
            Vuoi una distribuzione Garantita per il lavoro:

            COMPRATI RedHat, Comprati SUSE, Linspire,
            SCARICATI Ubuntu o qualsiasi distribuzione con
            supporto.

            Ci sono delle aziende che distribuiscono Linux e
            danno supporto per le loro distribuzioni. Non
            un'azienda MOLTE aziende questa si chiama
            concorrenza (la GPL tutela questa
            concorrenza).
            Windows ha Microsoft e windows è preinstallato su
            tutte le macchine. Non vi è concorrenza ne per
            quanto riguarda il
            supporto.Certi con i prezzi e l'incertezza che propone la GPL nel commerciale.Non voglio farmi del male,voglio delle certezze perche' i clienti chiedono questo se devono investire.Forse e' per questo che solo le grosse societa' cioe' quelle che si mantengono l'assistenza interna possono prendere in considerazione limitatamente anche linux.

            Vuoi un pc per sminchiettare? Scaricati (Gratis
            salvo offerta volontaria) Debian, Gentoo,
            Slackware, ecc. ecc. e fai quello che
            vuoi.No io non sminchietto piu' da ann.Io con il pc ci lavoro ed infatti ho tolto linux perche' oggi come oggi non e' una soluzione.Chi lavora (veramente) nell'IT lo sa' molto bene.

            La GPL garantisce che potrai continuare a
            scegliere il tuo FORNITORE. S un fornitore ti
            crea un Linux Vista, (per esempio) lo mandi a
            cagare e ti rivolgi ad un'altro avendo la
            garanzia di non perdere il supporto alle tue
            applicazioni...La GPL non garantisce proprio una sega.Garantisce solo se stessa di rimanere tale per sempre.Non permette nemmeno l'affiancamento di codice come la LGPL.Non si lavora con una licenza del genere perche' non offre opportunita' a nessuno quindi non al mercato.Indi siamo a zero.

            Se non vuoi capire questo sei semplicemente
            faziosoNo io capisco molto bene e capisco pure il fatto che insistete nel proporre standard ed applicazioni che ci girano sopra come se fossero la stessa cosa,con la differenza che gli standard aperti aprono il mercato ma le applicazioni distribuite in sorgente senza possibilita' di affiancare soluzioni commerciali costruite su di esso chiudono il mercato,creano monopolio.Se lo standard e' per definizione:1) aperto a tutti (chiunque ne puo' studiare le definizioni ed implementarlo)2) indipendente (non appartiene esattamente a nessuno,ma e' aperto a tutti (vedi sopra))3) condiviso (nessuno puo' modificarlo di propria volonta' creando qualcosa di incompatibile)E se applichiamo il punto 1) e 2) ad una applicazione (quella coperta da GPL appunto) sul medio e lungo termine il punto 3) viene come conseguenza,creando un monopolio esattamente quello che si deve e si vuole evitare.(per il punto 3) si consideri il caso dell'applicazione in sorgente maggiormente utilizzata fra un numero arbitrario di applicazioni proposte.Ne diventa lo standard.)Non solo il monopolio lo si crea mettendo fuori scena il software commerciale ma pure le soluzioni open meno usate.

            Questo tread è inutile e continuo a dire che sei
            Falso...Bene io al momento riporto delle analisi,tu al momento solo teorie.Non vedo se non ti va' proprio giu' questo thread il perche' tu continui a scriverci.Risparmia il fiato e vai a screditare altrove,magari nel mondo reale.Vediamo in quanti ti ascoltano e ti seguono.

            Un ex utente windows (linux).
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            ah... scusa... prodotti all'altezza di microsoft non ci sono...Sai... non scendiamo così in basso....Ciappati un paio(senno poi dici che non abbiamo argomenti):- Mozilla Firefox- Openoffice.org- Inkscape- Pidgin- Evolution- Mozilla Thunderbird- Wine (Esecutore di programmi Windows)- Gedega (Esecutore Giochi Windows)- Apache- MySQL- Amarockecc.ecc.ecc.ecc.ec..ecc.ecc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Se lo capiste sarebbe utile.
            - Scritto da:
            ah... scusa... prodotti all'altezza di microsoft
            non ci
            sono...Bene,come sono finanziati e da chi? Quelli GPL che tipo di business hanno.Non dirmi che FSF e St. Prepuzio sono contenti della loro etica.Mi fermo qui,perche' avrei da controbatterti su ciascun prodotto quindi la faremmo veramente infinita.Ciao

            Sai... non scendiamo così in basso....

            Ciappati un paio(senno poi dici che non abbiamo
            argomenti):
            - Mozilla Firefox
            - Openoffice.org
            - Inkscape
            - Pidgin
            - Evolution
            - Mozilla Thunderbird
            - Wine (Esecutore di programmi Windows)
            - Gedega (Esecutore Giochi Windows)
            - Apache
            - MySQL
            - Amarock
            ecc.
            ecc.
            ecc.
            ecc.
            ec..
            ecc.
            ecc.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se lo capiste sarebbe utile.
      Hai pienamente ragione. Io a differenza di te non c'ho ancora dato un taglio netto a linux, anzi sono anni che sto cercando di passarci in pianta stabile e puntualmente mi ritrovo a tenere da parte i soldi per la nuova licenza di windows.La cosa assolutamente non mi va a genio ma purtroppo ho il vizio di voler veder sfruttato realmente il mio hardware e purtroppo con linux è sempre un terno al lotto...
  • Anonimo scrive:
    università svenduta per spiccioli
    in cambio di pochi dollari, ovvero di una somma che la PA di bolzano usando l'oss al posto delle ciofeche di redmond risparmia in pochi mesi, si permette al monopolista, condannato dall'antitrust dell'UE per concorrenza sleale e abuso di posizione, di penetrare nell'università italiana e di farsi un'enorme pubblicità a gratisveramente scandaloso e frutto, evidentemente, dello scorrere di molto lubrificanteindietro tutta così, e riusciremo ad annusare il deretano anche della grecia, diventando buoni ultimi, cosa a cui siamo ormai vicinissimi, in europa
  • Anonimo scrive:
    Punto critico...
    Avvolte ritornano:http://darkamex.blogspot.com/
  • Anonimo scrive:
    CHE MERDE?!?!
    Questo accordo puzza!!
  • Anonimo scrive:
    CHE VERGOGNA
    Povera italia.Mussi, comunista e dedito a perpetuare il monopolio di Microsoft e la dipendenza dell'Italia da questa multinazionale.Che poveretto.Invece di finanziare dei centri regionali per lo sviluppo di applicazioni aperte per la pubblica amministrazione e le le piccole e medie imprese per costruire una piattaforma comune sulle quali le aziende italiane ICT possano lavorare, fa gli accordi per i centri Microsoft.Per portare ulteriori ricavi di licenze, copyright e brevetti negli stati uniti.VERGOGNA.VERGOGNA.VERGOGNA.MUSSI VAI A NASCONDERTI.
  • Anonimo scrive:
    e i francesi risparmiano miliardi di €
    facciamo un paragone con i francesi, i quali hanno deciso di aggiornare le oltre mille macchine del parlamento con ubuntu, spendendo 80.000 euro invece del milione di euro necessario con prodotti msinoltre hanno deciso di aggiornare da ms office97 a openoffice 400.000 macchine anziche passare a msoffice2007, con risparmi enormitutti questi sold, quindi, invece di essere buttati nel cesso, vengono usati per servizi ai cittani invece che per assistenza sociale a mr gates e anche, perche no, in ricercaal confronto la pelosissima elemosina del monopolista pluricondannata fa veramente schifoci si chiede pertanto: se un milione di dollari viene dato ai centri di ricerca, quale somma è circolata sottobanco per far passare un simile obbrobrio ??
    • Anonimo scrive:
      Re: e i francesi risparmiano miliardi di
      - Scritto da:
      facciamo un paragone con i francesi, i quali
      hanno deciso di aggiornare le oltre mille
      macchine del parlamento con ubuntu, spendendo
      80.000 euro invece del milione di euro necessario
      con prodotti
      ms

      inoltre hanno deciso di aggiornare da ms office97
      a openoffice 400.000 macchine anziche passare a
      msoffice2007, con risparmi
      enormi

      tutti questi sold, quindi, invece di essere
      buttati nel cesso, vengono usati per servizi ai
      cittani invece che per assistenza sociale a mr
      gates e anche, perche no, in
      ricerca

      al confronto la pelosissima elemosina del
      monopolista pluricondannata fa veramente
      schifo

      ci si chiede pertanto: se un milione di dollari
      viene dato ai centri di ricerca, quale somma è
      circolata sottobanco per far passare un simile
      obbrobrio
      ??Straquoto anche te, e resto curioso di vedere cosa avranno da dire i fans di M$.
      • Anonimo scrive:
        Re: e i francesi risparmiano miliardi di

        Straquoto anche te, e resto curioso di vedere
        cosa avranno da dire i fans di
        M$.
        1. Non sono un fan di linux né di microsoft, io bado alla soluzione di problemi pratici (al momento MS costituisce il 75% del mio lavoro e linux il 25%)2. D'accordo col fatto che per scrivere una lettera e documenti pubblici oo sia più che adatto.3. Una sola precisazione/domanda: ma il TCO quanto vale nei due casi? Se avete dati del genere postateli.4. In ambito imprenditoriale si sa che il costo iniziale di un software molte volte è il costo minore considerando l'intera vita di utilizzo del prodotto, per cui tirate fuori sto TCO per convincere gli scettici, se no smettete di postare flames.
        • Anonimo scrive:
          Re: e i francesi risparmiano miliardi di

          3. Una sola precisazione/domanda: ma il TCO
          quanto vale nei due casi? Se avete dati del
          genere postateli.il governo danese ha rilasciato l'anno scorso i risultati di una ricerca sull'introduzione e la gestione di openoffice nella PA (500 pagine moltoanalitiche reperibili in rete se cerchi):-installazione e manutenzione di office 2007 e openoffice costano uguale-con i soldi delle licenze di office2007 si possono fare corsi di formazione per gli operatori e ne rimangono anche un buona fetta-i corsi in oggetto non saranno poi piu necessari per le versioni future di oo, come anche le licenzeIn definitiva, l'intera PA di Danimarca, Belgio e buona parte della francese, stanno passando a oo
  • Anonimo scrive:
    con l'oss, su cosa magnano i politici?
    su una cosa che abbatte i costi, come fanno a i politi italioti, mussini e mastellati ?risposta, si riduce drasticamente la razione daelargire alla "mediazione" dei parolai faccendieripertanto l'oss, costando poco e convenendo molto,come dimostrano tutte le ricerche fatte in europa e svariate esperienze pratiche, non può incontraremolte simpatie dalla ns politica magnota, che nonpotrebbe sbafarsi quanto gli offrono le aziendonemonopoliste nonché condannate per abuso di posizione e concorrenza sleale, quindi in regolacon tutti gli attributi a loro necessari
    • Anonimo scrive:
      Re: con l'oss, su cosa magnano i politic
      - Scritto da:
      su una cosa che abbatte i costi, come fanno a i
      politi italioti, mussini e mastellati
      ?

      risposta, si riduce drasticamente la razione da
      elargire alla "mediazione" dei parolai faccendieri

      pertanto l'oss, costando poco e convenendo molto,
      come dimostrano tutte le ricerche fatte in europa
      e svariate esperienze pratiche, non può
      incontrare
      molte simpatie dalla ns politica magnota, che non
      potrebbe sbafarsi quanto gli offrono le aziendone
      monopoliste nonché condannate per abuso di
      posizione e concorrenza sleale, quindi in
      regola
      con tutti gli attributi a loro necessariStraquoto
      • Anonimo scrive:
        Re: con l'oss, su cosa magnano i politic
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        su una cosa che abbatte i costi, come fanno a i

        politi italioti, mussini e mastellati

        ?Con le consulenze all'azienda dell'amico, come al solito: linux o ms costano sempre tanto
  • Anonimo scrive:
    1000K$ non sono pochini ?
    Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi di lire) per ben tre centri di innovazione ?Secondo me è una bufala ! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: 1000K$ non sono pochini ?
      - Scritto da:
      Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi
      di lire) per ben tre centri di innovazione
      ?

      Secondo me è una bufala !

      ;)
      in effetti 750.000 euro sono un paio di centinaia di computer con vistaposso ricordare che con ubuntu i francesi hanno aggiornato le oltre mille macchine di tutto il parlamento spendendo 80.000 euro ?
      • Anonimo scrive:
        Re: 1000K$ non sono pochini ?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi

        di lire) per ben tre centri di innovazione

        ?



        Secondo me è una bufala !



        ;)


        in effetti 750.000 euro sono un paio di centinaia
        di computer con
        vista

        posso ricordare che con ubuntu i francesi hanno
        aggiornato le oltre mille macchine di tutto il
        parlamento spendendo 80.000 euro
        ?Quanto ha speso il parlamento francese, dove sono un pochino meno stupidi che da noi, la dice tutta sull'assurdità di adottare il software monopolista. In ogni caso ti faccio notare che a prezzo di noi utenti con tanto di 20% iva, con 750.000 eurozzi, ossia circa il megadollaro stanziato, di PC con tanto di favoloso Vista ne puoi comprare un migliaio, ma a prezzo di costo HW, con tutti i favori di cui dispone, M$ te ne può fornire anche tremila. Per estendere la colonizzazione il loro peso ce l'hanno!
    • Anonimo scrive:
      Re: 1000K$ non sono pochini ?
      - Scritto da:
      Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi
      di lire) per ben tre centri di innovazione
      ?

      Secondo me è una bufala !

      ;)
      In effetti hai ragione.Ma specifica anche "a cui si aggiungeranno risorse tecniche e personale".Quindi penso che quelli siano solo la parte liquida del finanziamento.
      • Anonimo scrive:
        Re: 1000K$ non sono pochini ?
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi

        di lire) per ben tre centri di innovazione

        ?



        Secondo me è una bufala !



        ;)



        In effetti hai ragione.
        Ma specifica anche "a cui si aggiungeranno
        risorse tecniche e
        personale".
        Quindi penso che quelli siano solo la parte
        liquida del
        finanziamento.risorse tecniche = so ms, per es quella schifezza di vsta ?personale = installatori della suddetta schifezza ?se così fosse, neppure piu agli estremi del terzo mondo accettano cose del genere, ma qui da noi, secondo me, può ancora passare
    • Anonimo scrive:
      Re: 1000K$ non sono pochini ?
      Calcolando che il portale italia ne è costato 45 di milioni di euro e che il proggetto firefox nel 2005 è stato pagato 55 milioni di dolari be.. direi che microsoft sa fare gli affari...Segnalazione:http://www.gnuvox.info/index.php/2007/05/07/assoli_ai_ministeri_si_renda_pubblico_il
    • Anonimo scrive:
      Re: 1000K$ non sono pochini ?
      - Scritto da:
      Ma un milione di dollari (sono meno di 2miliardi
      di lire) per ben tre centri di innovazione
      ?

      Secondo me è una bufala !

      ;)
      non era meglio scrivere: 1M$ ?
  • Anonimo scrive:
    E Mussi canta Bella Ciao...
    Mussi ma che c...o fai?Sabato ti ho visto al PalaCongressi di Roma che cantavi Bandiera Rossa e Bella Ciao ed oggi leggo che ti metti a 90 gradi davanti alla Microsoft...Bravo bravo... continua a cantare che ti sistema Bertinotti.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Mussi canta Bella Ciao...
      - Scritto da:
      Mussi ma che c...o fai?
      Sabato ti ho visto al PalaCongressi di Roma che
      cantavi Bandiera Rossa e Bella Ciao ed oggi leggo
      che ti metti a 90 gradi davanti alla
      Microsoft...
      Bravo bravo... continua a cantare che ti sistema
      Bertinotti.Bertinotti razzola anche lui a piu non posso
      • Anonimo scrive:
        Re: E Mussi canta Bella Ciao...
        Che ci vuoi fare...la poltrona è calda e comoda, un invito al silenzio, alla riflessione su come gestire i 20K che ci succhiano ogni mese
  • Anonimo scrive:
    Open Source = modello di business
    (geek)Le mie parole hanno acceso gli animi quindi le rispolvero, dando loro la maggior visibilità che meritano.(cylon)Ma vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di calcio... Open Source e Software proprietario non sono altro che due modelli di business ben distinti, non filosofie di vita. La volete capire ? E per fortuna che c'è MICROSOFT a mettere un po' d'ordine ! Per non dire al fatto che ricerca e italia fino ad oggi erano agli antipodi. Chissà che non si faccia qualche progresso pagando qualche soldo in + rispetto alla miseria che l'università italiana versa nelle tasche di dottorandi e ricercatori !!
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = modello di business
      ti sbagli, l'università non è che paga poco, paga solo i soliti "baroni".I soldi delle ricerche vanno a finire nelle tasche di prof ed amici, altro che tirocinanti.Sono contento quando è una azienda privata a fare un pò di ricerca, vogliono risultati e stranamente i soldi non spariscono.In Italia purtroppo non esistono aziende private visto che in un modo o nell'altro finiscono tutte ad attingere dallo stato.L'open source che professano qui sul forum mi sembra l'eredità dei figli dei fiori degli anni 60. La cosa che mi fa più ridere però è vedere le industrie che vendevano le spillette della pace che ci hanno fatto i miliardi
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = modello di business

        L'open source che professano qui sul forum mi
        sembra l'eredità dei figli dei fiori degli anni
        60.BWHBAWHBHBWHAWBAHWBA credo che sia dura trovare una definizione migliore.
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = modello di business
          Ma esiste veramente?Ma come fate a paragonare due modelli di business che nulla hanno in comune?Che ignoranza...usate un po' di google e cercate di farvi un'idea
    • Anonimo scrive:
      Re: Open Source = modello di business
      - Scritto da:
      (geek)Le mie parole hanno acceso gli animi quindi
      le rispolvero, dando loro la maggior visibilità
      che
      meritano.(cylon)

      Ma vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di
      calcio... Open Source e Software proprietario non
      sono altro che due modelli di business ben
      distinti, non filosofie di vita. La volete capire
      ? E per fortuna che c'è MICROSOFT a mettere un
      po' d'ordine ! Per non dire al fatto che ricerca
      e italia fino ad oggi erano agli antipodi. Chissà
      che non si faccia qualche progresso pagando
      qualche soldo in + rispetto alla miseria che
      l'università italiana versa nelle tasche di
      dottorandi e ricercatori
      !!C'e' chi con l'Open Source ci fa i soldi e quindi ne fa un modello di business come RedHat e Novell.Ma c'e' anche chi fa dell'Open Source una filosofia di vita come gli sviluppatori di Debian.L'importante e' non fare propria la filosofia di vita Microsoft ossia far soldi con prodotti scadenti e buggatissimi ma strapubblicizzati
      • Anonimo scrive:
        Re: Open Source = modello di business
        C'e' chi con l'Open Source ci fa i soldi e quindi ne fa un modello di business come RedHat e Novell.Ma c'e' anche chi fa dell'Open Source una filosofia di vita come gli sviluppatori di Debian.L'importante e' non fare propria la filosofia di vita Microsoft ossia far soldi con prodotti scadenti e buggatissimi ma strapubblicizzati Oh Oh ... Mi hai tolto le parole di bocca, e ti straquoto. Voglio proprio vedere cosa ti risponderanno i fans o i prezzolati M$; o forse non avranno nulla da rispondere...?
        • Anonimo scrive:
          Re: Open Source = modello di business
          - Scritto da:
          C'e' chi con l'Open Source ci fa i soldi e
          quindi ne fa un modello di business come RedHat e
          Novell.
          Ma c'e' anche chi fa dell'Open Source una
          filosofia di vita come gli sviluppatori di
          Debian.

          L'importante e' non fare propria la filosofia di
          vita Microsoft ossia far soldi con prodotti
          scadenti e buggatissimi ma
          strapubblicizzati

          Oh Oh ... Mi hai tolto le parole di bocca, e ti
          straquoto.


          Voglio proprio vedere cosa ti risponderanno i
          fans o i prezzolati M$; o forse non avranno nulla
          da
          rispondere...?Che c'è da rispondere ? Lungi da me lodare Microsoft, ma certo è che RedHat e Novell con Linux hanno solo avuto perdite economiche.
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = modello di business
            giainfatti si differenziano come modello di bussisnesRed Hat sara' ricordata per uno dei maggiori exploit al nasdaq che e'risaputo e'un posto di beneficenza
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = modello di business
            ti rispondo io.. cosa credi che sia facile sviluppare un prodotto esente da bug quando è utilizzato da miliardi di persone ? se fossero in miliardi ad utilizzare una disto linux uscirebbero fuori almeno altrettanti bug di quanti ne ha windows ! maggiori sono i tester maggiori le opportunità di scovare malfunzionamenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Open Source = modello di business
            - Scritto da:
            ti rispondo io.. cosa credi che sia facile
            sviluppare un prodotto esente da bug quando è
            utilizzato da miliardi di persone ? se fossero in
            miliardi ad utilizzare una disto linux
            uscirebbero fuori almeno altrettanti bug di
            quanti ne ha windows ! maggiori sono i tester
            maggiori le opportunità di scovare
            malfunzionamentiInfatti: guarda quanto e' usato BSD sui server (mica dietro un router come un desktop he, diretto su internet) e quanti bug si trovano... (rotfl)
  • Anonimo scrive:
    TARTUFARO S'AGGIRA PER IL FORUM
    un tartufaro di mestiere s'aggira per il forum magnificando le gesta della benefettrice azienda monopolista pluricondannata dall'europa e dei suoiportaborse politici, nonche delle sue conquiste"tecnologiche" e "scientifiche" che ridaranno fiato all'esausta università italiana.ahahahah!!ma dicci, tartufaro, davvero per dare un tozzo di pane alla tua famiglia sei ridotto così da far pena da venire qui a slinguazzare a livelli cosìpatetici ? dicci chi sei, ti aiuteremo, un po dielemosina non ti si nega, ma cambia mestiere, smettila di stare a 90 gradi
    • Anonimo scrive:
      Re: TARTUFARO S'AGGIRA PER IL FORUM
      - Scritto da:
      un tartufaro di mestiere s'aggira per il forum
      magnificando le gesta della benefettrice azienda
      monopolista pluricondannata dall'europa e dei
      suoi
      portaborse politici, nonche delle sue conquiste
      "tecnologiche" e "scientifiche" che ridaranno
      fiato all'esausta università
      italiana.

      ahahahah!!

      ma dicci, tartufaro, davvero per dare un tozzo di
      pane alla tua famiglia sei ridotto così da far
      pena da venire qui a slinguazzare a livelli
      così
      patetici ? dicci chi sei, ti aiuteremo, un po di
      elemosina non ti si nega, ma cambia mestiere,
      smettila di stare a 90
      gradivergognati, puzzolente linaro da caverna, fetente portatore di freddo umido da acqua stagnata. Non hai capito niente della vita e della gente che hai attorno, ormai vivi solo dei tuoi preconcetti e il pensiero è qualcosa che riesci ad associare soltanto alla lotta contro i mulini a vento oppure alla remunerazione economicala verità è un motivo più che sufficiente per pensare, e questa è già una verità rivoluzionaria che pertanto non riuscite a realizzare e a giustificare se non con mistificazioni come appunto il tuo miserabile intervento
  • Anonimo scrive:
    Classe politica di bolliti, di pecorai
    e di cialtroni.....bisognerebbe prendere e mandarli tutti a casa....anzi rimandarli al loro partito di orgine....il BRA...Braccia Rubate all'Agricoltura.mi sono rotto i coglioni...scusate....di esser gestito da sta banda d'incompetenti senza colore...rosso nero....bianco-crociato....tutti uguali.che schifo.
  • Anonimo scrive:
    intanto
    Microsoft porta ricerca e lavoro.E' vero, recupera i soldi grazie alle sue tecnologie che si diffondono ma non ho visto grandi iniziative open source ne in Italia, ne all'estero.Microsoft sarà il male, ma intanto un buon numero di giovani entrano in una azienda moderna, imparano l'informatica che serve (cercate su monsterjob i lavori all'estero, poi mi dite cosa cercano) e fanno sicuramente cose più interessanti dei gestionali ed applicazioni intranet fuffa che si vedono nelle nostre aziende (spesso anche grandi). Non so quanti di voi poi abbiano frequentato le università, robba da rabbrividire, a confronto i gestionali delle aziende da 2 soldi sono alta tecnologia.L'open dove sta?I ragazzi sognatori non arriveranno mai a capire che i soldi fanno muovere il mondo.
    • Anonimo scrive:
      Re: intanto
      - Scritto da:
      Microsoft porta ricerca e lavoro.
      E' vero, recupera i soldi grazie alle sue
      tecnologie che si diffondono ma non ho visto
      grandi iniziative open source ne in Italia, ne
      all'estero.
      Microsoft sarà il male, ma intanto un buon numero
      di giovani entrano in una azienda moderna,
      imparano l'informatica che serve (cercate su
      monsterjob i lavori all'estero, poi mi dite cosa
      cercano) e fanno sicuramente cose più
      interessanti dei gestionali ed applicazioni
      intranet fuffa che si vedono nelle nostre aziende
      (spesso anche grandi). Non so quanti di voi poi
      abbiano frequentato le università, robba da
      rabbrividire, a confronto i gestionali delle
      aziende da 2 soldi sono alta
      tecnologia.

      L'open dove sta?
      I ragazzi sognatori non arriveranno mai a capire
      che i soldi fanno muovere il mondo.

      ALTRA TROLLATA DEGNA DA VECCHIA ZITELLA
      • Anonimo scrive:
        Re: intanto

        ALTRA TROLLATA DEGNA DA VECCHIA ZITELLAsarà una zitella ma non sei riuscito a controbattere se non scrivendo una frase inutile
    • Anonimo scrive:
      Re: intanto
      L'open dove sta?I ragazzi sognatori non arriveranno mai a capire che i soldi fanno muovere il mondo. e si... quei sognatori figli dei fiori...che sviluppano spoftware per il poche bricioline:http://apcmag.com/6039/how_firefox_earns_us55million_a_yearLeggi bene mi raccomando... e inizia a riflettere..Microsoft investe 1 milione di dollariguarda quanto frutta in un anno firefox...a questi sognatori... dove arriveranno?Ma siamo noi che stiamo dormendo o voi che non volete capire... mah... accontentatevi delle briciole...
      • Anonimo scrive:
        Re: intanto
        Io ho letto e capito benissimo, e condivido, ma ripeto, sono un idealista, molto diverso dal tuo interlocutore precedente; quanti altri pensi che capiscano e riflettano sull'articolo da te proposto?
        • Anonimo scrive:
          Re: intanto
          Aprissero un centro assistenza per le xflop 360 in Italia, che serve, visto che crashano fisso.E magari coi soldi loro, che dragano dalle socce degli stolti.
    • Anonimo scrive:
      Re: intanto
      - Scritto da:
      Microsoft porta ricerca e lavoro.
      E' vero, recupera i soldi grazie alle sue
      tecnologie che si diffondono ma non ho visto
      grandi iniziative open source ne in Italia, ne
      all'estero.
      questi finanziameti a ms mi ricordano tanto i lovari socialmente utili .. si danno soldi per ricavarne non si sa bene cosa , a parte parole quali "ricerca" e "lavoro" . d'altornde qualcuno mi dve dire cosa diamine ha invenvato MS ..
  • Anonimo scrive:
    Bravi, spendiamo per creare consumatori
    I soldi dello stato per fare ricerca su prodotti che poi potremmo liberamente ricomprare a caro prezzo da mamma microsoft. ma che senso ha ? ma sono tutti ammattiti?????Ma perchè non danno soldi alle università invece???queste cose mi mandano in bestiaaaaa
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravi, spendiamo per creare consumat
      - Scritto da:
      I soldi dello stato per fare ricerca su prodotti
      che poi potremmo liberamente ricomprare a caro
      prezzo da mamma microsoft. ma che senso ha ? ma
      Ma perchè non danno soldi alle università
      invece???Eeeh, calma, "dare soldi alle università"...Prima riformiamole, se no i soldi finirebbero in ristrutturazioni di lusso di uffici presidenziali e smenate fintoricerchistico/accademico di amici e parenti e leccastivali vari.k1
    • Anonimo scrive:
      Re: Bravi, spendiamo per creare consumat
      - Scritto da:
      I soldi dello stato per fare ricerca su prodotti
      che poi potremmo liberamente ricomprare a caro
      prezzo da mamma microsoft. ma che senso ha ? ma
      sono tutti
      ammattiti?????

      Ma perchè non danno soldi alle università
      invece???

      queste cose mi mandano in bestiaaaaaci sono fin troppi parassiti alle università, meglio dare i soldi a microsoft che hai parassiti delle universitàti ricordo comunque che è microsoft a pagare e non il contrario, per il resto puoi rodere in santa pace
  • Anonimo scrive:
    BENE COSI' !!!
    Ma vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di calcio... Open Source e Software proprietario non sono altro che due modelli di business ben distinti, non filosofie di vita. La volete capire ? E per fortuna che c'è MICROSOFT a mettere un po' d'ordine ! Per non dire al fatto che ricerca e italia fino ad oggi erano agli antipodi. Chissà che non si faccia qualche progresso pagando qualche soldo in + rispetto alla miseria che l'università italiana versa nelle tasche di dottorandi e ricercatori !!
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      Non posso che essere pienamente d'accordo.La ricerca in Italia versa in condizioni così tragiche che qualsiasi aiuto, anche il meno disinteressato dovrebbe essere gradito.E poi comunque le università fanno già uso di un gran numero di software commerciali quindi non è che l'università pubblica sia la panacea di tutti i mali dei software commerciali.
      • Anonimo scrive:
        che fai scrivi e ti rispondi anche ?
        - Scritto da:
        Non posso che essere pienamente d'accordo.

        La ricerca in Italia versa in condizioni così
        tragiche che qualsiasi aiuto, anche il meno
        disinteressato dovrebbe essere
        gradito.

        E poi comunque le università fanno già uso di un
        gran numero di software commerciali quindi non è
        che l'università pubblica sia la panacea di tutti
        i mali dei software
        commerciali.ueh pirlun, te la suoni e te la canti: ma va a dar via i ciap va...........
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        e allora !?!? ben venga, l'importante è creare entropia, muovere denaro, creare nuovi posti di lavoro, secondo il modello di business e secondo la filosofia economica più congeniale...
        • Anonimo scrive:
          Re: BENE COSI' !!!
          - Scritto da:
          e allora !?!? ben venga, l'importante è creare
          entropia, muovere denaro, creare nuovi posti di
          lavoro, secondo il modello di business e secondo
          la filosofia economica più
          congeniale... Certo! Come no! Fare disfare lampada squash judo er pupo volvo plasma scavare fossi riempire fossi rolex forza inter famo disfamo sposta quello palestra benefit ricarico...Ma sì, famo tutto un po' così! Evviva il modello di management all'italiana. Senza obiettivi (mission). Senza basi (vision). Senza competenze.Ho pena di questo paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!

      a vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di
      calcio... Open Source e Software proprietario non
      sono altro che due modelli di business ben
      distinti, non filosofie di vita. Mi dispiace ma l'open source e' proprio filosofia.Se iniziassimo a capire che cio' che serve a tutti deve essere di tutti, che tutti ne devono essere responsabili e che tutti possono contribuire, forse il mondo sarebbe migliore.
      • Anonimo scrive:
        mi hai commosso
        mi hai commosso :'(pateticoveramente una frase da ragazzina con il diario
        • Anonimo scrive:
          Re: mi hai commosso
          - Scritto da:
          mi hai commosso :'(

          patetico

          veramente una frase da ragazzina con il diarioComplimenti per il tuo punto nobilissimo di vista!
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        - Scritto da:

        a vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di

        calcio... Open Source e Software proprietario
        non
        sono altro che due modelli di business ben

        distinti, non filosofie di vita.


        Mi dispiace ma l'open source e' proprio filosofia.
        Se iniziassimo a capire che cio' che serve a
        tutti deve essere di tutti, che tutti ne devono
        essere responsabili e che tutti possono
        contribuire, forse il mondo sarebbe
        migliore.Anche io la penso così, ma sono un inguaribile idealista. Il mondo purtroppo va avanti a vigliaccate, furbate, prevaricazioni, meschinerie e compromessi inconfessabili, compreso il prostituirsi alla spudorata colonizzazione M$.
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!

        Mi dispiace ma l'open source e' proprio filosofia.
        Se iniziassimo a capire che cio' che serve a
        tutti deve essere di tutti, che tutti ne devono
        essere responsabili e che tutti possono
        contribuire, forse il mondo sarebbe
        migliore.Ah, quindi con Linux ci sarebbe la pace nel mondo, sarebbe sconfitta la fame e le malattie e pure il buco nell'ozono...
        • Anonimo scrive:
          Re: BENE COSI' !!!
          - Scritto da:
          Ah, quindi con Linux ci sarebbe la pace nel
          mondo, sarebbe sconfitta la fame e le malattie e
          pure il buco
          nell'ozono...No sciocchino, il contrario! Che esempio da manuale di reverse thinking...
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        - Scritto da:

        a vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di

        calcio... Open Source e Software proprietario
        non
        sono altro che due modelli di business ben

        distinti, non filosofie di vita.


        Mi dispiace ma l'open source e' proprio filosofia.
        Se iniziassimo a capire che cio' che serve a
        tutti deve essere di tutti, che tutti ne devono
        essere responsabili e che tutti possono
        contribuire, forse il mondo sarebbe
        migliore.già, ma bisogna pure stringere i denti e ammettere che il desiderio malefico e malvagio del denaro e del potere nell'uomo occidentale ha fatto sì che oggi tu per raggiungere il tuo luogo di villeggiatura non facessi nemmeno un passoil mondo non sarebbe migliore se tutti fossimo santi e buoni come un baba', al massimo sarebbe un mondo di santi, appunto, e nulla più
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        - Scritto da:
        Mi dispiace ma l'open source e' proprio filosofia.si, l'open source è la filosofia dell'etica e dell'ideologia, quella filosofia bonaria che meglio di tutte caratterizza il decadentismo dell'europa contemporaneaci sono anche altre filosofie più pragmatiche ed efficienti
    • Anonimo scrive:
      DON'T FEED THE TROLL
      --- c.d.o. ---
      • Anonimo scrive:
        FEED THE INTELLIGENT DISCUSSION
        th4 tr0ll is you (love)ti pareva che non arrivavi a sminuire giusto quando la discussione si faceva interessante...
        • Anonimo scrive:
          Don't FEED THE abnormal mind
          - Scritto da:
          th4 tr0ll is you (love)

          ti pareva che non arrivavi a sminuire giusto
          quando la discussione si faceva
          interessante...
          ahahahahaha!!!!!!!!!!!!!ti sei guardato allo specchio e ti sei trovato interessante: certo che hai un cattivo gustodavvero impressionante
          • Anonimo scrive:
            Re: Don't FEED THE abnormal mind
            ma no dai davvero mi sembri uno di quei signorotti del divide et impera... appena si ha la possibilità di fare un ragionamento serio arrivi tu a gettare acqua sul fuoco. Rifletti, il libero arbitrio esiste e non è solo un miraggio. Meglio aprire il vaso di pandora che non sapere cosa c'è dentro !
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      - Scritto da:
      la ricerca ce l'hai formando adeguatamente i
      futuri ricercatori (quindi insegnandogli a
      pensare e non addestrandoli come scimmie, cosa
      che si fa abitualmente in usa), e destinando
      fondi statali alla ricerca e contestualmente
      facendo leggi che favoriscano i piani a lungo
      termine delle aziende (che oggi in Italia non
      pianificano piu' che dall'offi al domani), in
      modo che anche nell'ambito privato ci siano
      investimenti in
      R&D.
      Aprire sti 3 laboratori nell'ottica di cui sopra
      ha valore zero, in quanto fa lock-in verso
      tecnologie che in ambito di ricerca stanno quasi
      sempre dietro a unix e come se non bastasse
      adottano un approccio tale che rende l'utente
      molto passivo (il che in ambito domestico puo'
      anche andare bene, ma in ambito di ricerca ha
      come unica conseguenza il far atrofizzare il
      cervello del malcapitato ricercatore che ci deve
      avere a che
      fare)Mi sta bene, che i fondi pubblici uniti ad interventi mirati siano necessari per creare un ciclo a lungo termini è indubbio ed è chiaro che nessun privato avrà mai convenienza a innescare un tale processo.Posto questo 3 laboratori del genere dubito che possano avere gli effetti catastrofici da te proposte, nelle università si continueranno ad usare sistemi unix, nei centri di ricerca probabilmente lavoreranno su tecnologie Microsoft (e comunque piattaforme come .NET possono tranquillamente essere implementate con del codice libero quindi non mi paiono possibili né probabili certi scenari) ma questo non vedo come possa impedire la ricerca in sé, se troveranno soluzioni innovative per il campo embedded lavorando con sistemi Microsoft cosa cambierà?Sempre di innovazione stiamo parlando, non è che andranno lì a scrivere programmini idioti per piattaforme Microsoft.
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        " se troveranno soluzioni innovative per il campo embedded lavorando con sistemi Microsoft cosa cambierà? "Che l'uso di quelle soluzione sarà vincolato, con un impatto sui costi che poteva essere evitato
      • Anonimo scrive:
        Re: BENE COSI' !!!
        CUT

        Mi sta bene, che i fondi pubblici uniti ad
        interventi mirati siano necessari per creare un
        ciclo a lungo termini è indubbio ed è chiaro che
        nessun privato avrà mai convenienza a innescare
        un tale
        processo.
        Posto questo 3 laboratori del genere dubito che
        possano avere gli effetti catastrofici da te
        proposte, nelle università si continueranno ad
        usare sistemi unix, nei centri di ricerca
        probabilmente lavoreranno su tecnologie Microsoft
        (e comunque piattaforme come .NET possono
        tranquillamente essere implementate con del
        codice libero quindi non mi paiono possibili né
        probabili certi scenari) ma questo non vedo come
        possa impedire la ricerca in sé, se troveranno
        soluzioni innovative per il campo embedded
        lavorando con sistemi Microsoft cosa
        cambierà?
        Sempre di innovazione stiamo parlando, non è che
        andranno lì a scrivere programmini idioti per
        piattaforme
        Microsoft.Appunto, i programmini funzioneranno solo su M$ che ti credi. Fai qualcosa in C# per .NET e poi vedi come gira su altri sistemi escludendo MONO.La ricerca è astratta, non vincolata ad una piattaforma.Sarebbe come dire che: abbiamo scoperto questa cosa utilissima ma funziona solo se abbinata a questa tecnologia M$.Perché credi che M$ ha tirato fuori i vari framework?Prova a mettere Paint.NET altrove... è richiesto .NET Framework 2.0. E questo è solo un esempio.M$ ha spostato la programmazione dai linguaggi puri e universali a pseudo linguaggi legati ai framework. Se da una parte può sembrare facile dall'altra è una sola mostruosa.Per giunta i vari framework (1.1, 2.0, 3.0) non sono poi tanto compatibili tra loro.Il tragico è che tutti paghiamo per questa cavolata. Io oltre la licenza di XP non voglio dare altri $ a M$ ma come potete vedere fanno tutto da soli.Ovviamente pure Linux si deve dare una svegliata e fornire una struttura di base solida sulla quale poggiare il passato, il presente e il futuro.Se i framework devono esistere, almeno che siano multi piattaforma (utopia).
        • Anonimo scrive:
          Re: BENE COSI' !!!

          Se i framework devono esistere, almeno che siano
          multi piattaforma
          (utopia).Ma quale utopia! Qt (www.trolltech.no) è un framework totalmente free (GPL!) e multi piattaforma. Viene usato da KDE.Se avessero investito nello sviluppo di software open source mediante software open source avrebbero potuto creare in Italia dei centri di eccellenza. Non solo: visto che si parla di sviluppo di software che poi andrà utilizzato nella pubblica amministrazione se fosse stato sviluppato multipiattaforma ogni amministrazione avrebbe avuto la possibilità di passare a Linux e abbandonare Windows.In questo modo VIETANO di fatto di abbandonare Linux. Il caso di Bolzano (quello della puntata di Report) sarà destinato ad essere l'ultimo.Se avessero fatto 3 centri di ricerca e sviluppo di software open-source destinati all'ammodernamento della gestione informatica della PA avrebbero ottenuto un risparmio immenso!Attualmente moltissime amministrazioni pubbliche fanno tutto da se, comprando programmi proprietari ognuno diverso da quello usato dalle altre.
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      si , meglio non avercela proprio.
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      ma bene così che cosa? Bene così per il fatto che il governo sta insegnando gli italiani a pagare M$? Bene così perchè avendo la possibilità a trovare soluzioni equivalenti a costo zero muoiano?Le cose dovrebbero andare diversamente... l'università dovrebbe creare prodotti opensource ed essere finnanziata dallo stato. Si creerebbero così figure professionali importanti a livello mondiale e centri di competenza e di consulenza che farebbero pagare solo il loro lavoro non quello di aziende come M$
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      C'è anche da dire che è qualche anno che MS da a disposizione gratuitamente alle università un bel pò di codice sorgente...Ah, dimenticavo, LORO sono il MALE
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      - Scritto da:
      Ma vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di
      calcio... Open Source e Software proprietario non
      sono altro che due modelli di business ben
      distinti, non filosofie di vita. La volete capirehai ragione, open source e closed source sono solo modelli di business e non filosofie di vita, hai perfettamente ragione.credo pero' che sia perfettamente umano cercare degli ideali su cui basare la propria vita, c'è chi seceglie una squadra di calcio, chi uno sport, chi un cantante, chi un Sistema Operativo...andresti da un milanista sfegatato a dirli che in fondo dedica la vita a gente che tira calci ad una sfera?il mondo è fatto così
      ? E per fortuna che c'è MICROSOFT a mettere un
      po' d'ordine ! Come ho già scritto su un altro post il problema è che quando una ditta italiana (e ti giuro che non fanno open source e fsf, il capo del dixet è uno che negli anni '70 è stato gambizzato dalle BR, è uno con le palle quadrate e che sà cosa è il business)ha provato a fare cose del genere li hanno chiuso la porta in faccia ora che arriva MS e bill regala tablet pc ai nostri palramentari li danno dei soldi, che schifo di politici, devono fare gli accordi si, ma facendo l'interesse del paese!http://www.dixet.it/index.php?P=4 poi pero' quando fa comodo tutti a difendere l'italianità di Telecom.
      Per non dire al fatto che ricerca
      e italia fino ad oggi erano agli antipodi.Chissà
      che non si faccia qualche progresso pagando
      qualche soldo in + rispetto alla miseria che
      l'università italiana versa nelle tasche di
      dottorandi e ricercatori
      !!vero vero vero vero vero vero vero veor vero vero vero verola ricerca qui da noi o la finanziano i privati o non si fà
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      - Scritto da:
      Ma vi leggete ? Sembra la bacheca dei tifosi di
      calcio... Open Source e Software proprietario non
      sono altro che due modelli di business ben
      distinti, non filosofie di vita. La volete capire
      ? E per fortuna che c'è MICROSOFT a mettere un
      po' d'ordine ! Per non dire al fatto che ricercae quale modello di business in un'economia sana un centro di ricerca PRIVATO viene pagato dallo stato? soldi che non ritorneranno mai, perchè il lavoro che si farà là sarà di proprietà di microsoft e basta, alla faccia del governo che gli ha re-ga-la-to un mucchio di soldi
      e italia fino ad oggi erano agli antipodi. Chissà
      che non si faccia qualche progresso pagando
      qualche soldo in + rispetto alla miseria che
      l'università italiana versa nelle tasche di
      dottorandi e ricercatori
      !!appunto quei soldi li diano alle università, non ad un miliardario
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!

      hardware)?
      Meglio non avercela proprio la ricerca?se la ricerca è solo volta a trovare nuovi modi per auto-inchiappettarsi sì. è meglio non averla
    • Anonimo scrive:
      Re: BENE COSI' !!!
      ...più che mettere ordine, sarà mettere soldi in tasca agli americani (pagati ANCHE DA TE, povero pirla)...Attacca il cervello prima di sparare minkiate del genere.....
  • Anonimo scrive:
    MUSSI VERGOGNATI!
    Con quale faccia da cuxo regali i nostri soldi a quei coxxoni!! FATE SCHIFO, VERGOGNATEVI! Aspetta che ti voto alle prossime elezioni, stanne certo..
    • Anonimo scrive:
      Re: MUSSI VERGOGNATI!
      Un altro che non ha letto la news 8)
      • Anonimo scrive:
        Re: MUSSI VERGOGNATI!
        - Scritto da:
        Un altro che non ha letto la news 8)uno che da aria alla bocca e non sa neppure leggere l'italiano
        • Anonimo scrive:
          Re: MUSSI VERGOGNATI!
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Un altro che non ha letto la news 8)

          uno che da aria alla bocca e non sa neppure
          leggere
          l'italianoPeccato che dà vuole l'accento :$Evidentemente quello poco familiare con l'italiano sei tu ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: MUSSI VERGOGNATI!
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:


            Un altro che non ha letto la news 8)



            uno che da aria alla bocca e non sa neppure

            leggere

            l'italiano

            Peccato che dà vuole l'accento :$
            Evidentemente quello poco familiare con
            l'italiano sei tu
            ;)hahaha, trollazzo e patetico come una zitellaahahaha!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    CI GUADAGNA SOLO M$
    Ovviamente tutte le belle e nuove opportunita' per universita' e imprese saranno basate solo su sistemi microsoft.Cosi' avremo laureati lobotomizzati che sanno usare solo windows (non sia mai che per sbaglio durante il loro corso di laurea vengano in contatto con linux!!) e che sanno programmare solo con .NETLe imprese di conseguenza si adegueranno con windows server, exchange e tutti gli altri bei prodotti di mamma M$.Bleah!!
    • Anonimo scrive:
      Re: CI GUADAGNA SOLO M$
      E secondo te la Microsoft fa beneficienza?E' logico che pensa di guadagnarci, non vedo cosa ci sia da stupirsi.
      • Anonimo scrive:
        Re: CI GUADAGNA SOLO M$
        - Scritto da:
        E secondo te la Microsoft fa beneficienza?

        E' logico che pensa di guadagnarci, non vedo cosa
        ci sia da
        stupirsi.Da parte di microsoft non mi stupisco piu' di nulla.Mi stupisco che enti pubblici come universita' e regioni facciano questi accordi con i soldi di noi contribuenti dove l'unica a guadagnarci e' mamma microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: CI GUADAGNA SOLO M$
          - Scritto da:
          Da parte di microsoft non mi stupisco piu' di
          nulla.
          Mi stupisco che enti pubblici come universita' e
          regioni facciano questi accordi con i soldi di
          noi contribuenti dove l'unica a guadagnarci e'
          mamma
          microsoft.Eh certo, gli studenti invece non ne gioveranno eh?Guarda che mica solo in italia la ricerca è finanziata anche da privati.Welcome to the world
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            ma che cazzo dici! la ricerca che cazzo c'entra la ricerca??? ma quando mai qua' e' finanziata dai privati?? da quali?? siamo un popolo di bottegai e di finanzieri senza soldi...ma cosa dici?? forse negli statu uniti e' cosi' forse e' cosi' in tutti gli stati civili ma qui?!? ma per favore....qua manco lo stato finanzia i ricercatori...se poi dicono il contrario...beh se secondo loro dare ad un ricercatore 800 euro a progetto e' finanziare la ricerca....MA SVEGLIATI TE BRODO!
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            - Scritto da:
            ma che cazzo dici! la ricerca che cazzo c'entra
            la ricerca??? ma quando mai qua' e' finanziata
            dai privati?? da quali?? siamo un popolo di
            bottegai e di finanzieri senza soldi...ma cosa
            dici?? forse negli statu uniti e' cosi' forse e'
            cosi' in tutti gli stati civili ma qui?!? ma per
            favore....qua manco lo stato finanzia i
            ricercatori...se poi dicono il contrario...beh se
            secondo loro dare ad un ricercatore 800 euro a
            progetto e' finanziare la
            ricerca....

            MA SVEGLIATI TE BRODO!Infatti parlavo proprio degli altri stati, quelli che forse dovremmo imitare visto che ci stanno lasciando indietro...Ma forse te preferisci in un futuro da stato da terzo mondo, con le menti che se ne vanno dall'italia perché nessuno investe.Moltro patriottico.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$

            Infatti parlavo proprio degli altri stati, quelli
            che forse dovremmo imitare visto che ci stanno
            lasciando
            indietro...
            Ma forse te preferisci in un futuro da stato da
            terzo mondo, con le menti che se ne vanno
            dall'italia perché nessuno
            investe.
            Moltro patriottico.Sei molto disinformato e in evidente malafede.La ricerca si finanzia evitando le spese folliin schifezze del tutto inutili e costose come quelle del monopolista. I francesi, i tedeschi, i danesi, stanno risparmiando centinaia di milioni di euro solo installando openoffice invece di aggiornare a office 2007, somme enormi neppure lontanamente paragonabili ai pochi spiccioli che metterebbe in sta storia il monopolista, e evitando pure di svendere università e PAcerte trollate sono davvero di livello cosi infimo da far apparire chi le fa, oltre che in malafede, davvero mentalmente poco dotato
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            Certe risposte sono talmente da rosicone che non varrebbe neanche la pena di replicare, ma siccome qui si parla sempre di mioccuggino, vorrei dire la mia.Se si risparmiassero i milioni di licenze MS, come ipotizzato, solo un ingenuo o uno in malafede potrebbe pensare che sarebbero automaticamente riversati in ricerca: un ministero o ente pubblico ha un budget proprio, se non lo spende di SW lo spende di servizi o HW, altrimenti viene tolto (e non sia mai...).La ricerca è pagata dal solo Ministero competente o dai privati, ma siccome i privati antipatici non ci piacciono, allora meglio sprangarsi a manetta alla Tafazi e urlare mioccuggino mioccuggino.Malingenuo.
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            Mi piacerebbe sapere dove ci guadagna uno studente che sa usare solo programmi proprietari....
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            - Scritto da:
            Mi piacerebbe sapere dove ci guadagna uno
            studente che sa usare solo programmi
            proprietari....A parte che la ricerca non è direttamente collegata all'università, è solo un'opportunità in più.Detto questo avere questa opportunità in più anche se limitate all'ambito dei software proprietari a me pare un onesto compromesso.A te no?
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$

            A te no?no, a qualsiasi persona che non sia qui per trollare, la cosa fa schifo
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            " A parte che la ricerca non è direttamente collegata all'università, è solo un'opportunità in più. "A me pare che non si tratti di un'opportunità in più, ma della sostituzione degli gli attuali modelli con quelli M$, con tutte le conseguenze che altri stati prima di noi hanno sperimentato (Brasile?)" Detto questo avere questa opportunità in più anche se limitate all'ambito dei software proprietari a me pare un onesto compromesso.A te no? "Questa "opportunita in più" M$ la trasformerà in unica via, non ci vuole la "zingara" per capirloQuindi, aumento dei costi per la PA e del costo della vitaPer cui: no, grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            "Eh certo, gli studenti invece non ne gioveranno eh?Guarda che mica solo in italia la ricerca è finanziata anche da privati.Welcome to the world"è proprio cosi prosciuttaro che bgates ha inventato internet vero ? finanziando la ricercada dove tanta ignoranza, da malafede spocchiosa ?
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            - Scritto da:
            "Eh certo, gli studenti invece non ne gioveranno
            eh?
            Guarda che mica solo in italia la ricerca è
            finanziata anche da
            privati.

            Welcome to the world"

            è proprio cosi prosciuttaro che bgates ha
            inventato internet vero ? finanziando la
            ricerca
            da dove tanta ignoranza, da malafede spocchiosa ?internet, in quanto ARPAnet, l'hanno inventata i militari per scopi militari, mi spieghi che c'entra questa boutade con la ricerca?per farti dare dell'ignorante di rimando?Accontentato.
    • Anonimo scrive:
      Re: CI GUADAGNA SOLO M$
      - Scritto da:
      Ovviamente tutte le belle e nuove opportunita'
      per universita' e imprese saranno basate solo su
      sistemi
      microsoft.
      Cosi' avremo laureati lobotomizzati che sanno
      usare solo windows (non sia mai che per sbaglio
      durante il loro corso di laurea vengano in
      contatto con linux!!) e che sanno programmare
      solo con
      .NET
      Le imprese di conseguenza si adegueranno con
      windows server, exchange e tutti gli altri bei
      prodotti di mamma
      M$.
      Bleah!!Perchè non proponi tu l'alternativa, invece di piangere sempre a fatto compiuto?Ma guardatevi allo specchio, linari incapaci e piagnucoloni, non sapete fare altro che insultare e rodervi come dei don chisciotte e pretendere sempre che gli altri vi aspettino all'angolo come profeti.Siete il peggio che l'europa del buonismo tecnologico potesse partorire.
      • Anonimo scrive:
        Re: CI GUADAGNA SOLO M$
        mentre considerare un milione di dollari per tre anni per tre centri come investire nel paese italia, sui giovani etc etc e' sensato?In proporzione io ti offro 10 euro di investimento (rispetto a quello sia che guadagno)e poi fammi una bella pubblicita' che faccio innovazione.Ridicolo.Poi la risposta piu' bella:microsoft versa un ridicolo ammontare Il governo e regioni dovranno poi intervenireE tu hai il coraggio di dire " ma allora proponi tu"ma cosa vi insegnano alle scuole dell'obbligo.Cambia scuola. Se puoi trova una squola media migliore ne va del tuo futuro.(e del nostro quando avrai l'eta' per votare)
        • Anonimo scrive:
          Re: CI GUADAGNA SOLO M$
          - Scritto da:
          mentre considerare un milione di dollari per tre
          anni per tre centri come investire nel paese
          italia, sui giovani etc etc e'
          sensato?

          In proporzione io ti offro 10 euro di
          investimento (rispetto a quello sia che
          guadagno)
          e poi fammi una bella pubblicita' che faccio
          innovazione.

          Ridicolo.

          Poi la risposta piu' bella:

          microsoft versa un ridicolo ammontare
          Il governo e regioni dovranno poi intervenire

          E tu hai il coraggio di dire " ma allora proponi
          tu"

          ma cosa vi insegnano alle scuole dell'obbligo.

          Cambia scuola. Se puoi trova una squola media
          migliore ne va del tuo
          futuro.
          (e del nostro quando avrai l'eta' per votare)un milione di dollari sono sempre 2 miliardi, sono sempre un buon punto di avvioil problema è che l'alternativa fatta dai linari e dagli amanti del freesoftware non sarebbe in grado di proporre un investimento privato iniziale di 1/10, a limite suggerirebbero il classico pulsante paypal "Donate"non esistono alternative a microsoft, a nessun colosso interessa investire nel software, sanno bene che al di là del dominio microsoft il software può dare da vivere a software house di media grandezza come adobe, autodesk e la miriade di piccole software house in tutto il mondoa IBM ad esempio, non interesserà mai il software di per se, IBM fa già fin troppi miliardi con la vendita dell'hardwarerassegnatevi, non esistono alternative a microsoft, esisono solo deliri da frustrati e incompetenti
          • Anonimo scrive:
            Re: CI GUADAGNA SOLO M$
            Senti, a me della polemica importa sega, però uno come te non merita di passarla liscia quando posta certe cose.- Scritto da:
            un milione di dollari sono sempre 2 miliardi,
            sono sempre un buon punto di
            avvioLa lira italiana è fuori corso. 1 milione di dollari sono 737.572 euro circa. Spalmati su tre anni per tre centri sono 81.592 euro all'anno per centro, diviso 12 sono 6.830 euro per eccesso al mese a centro. Ci paghi 5 borsisti... o 3 e un tutor.
            il problema è che l'alternativa fatta dai linari
            e dagli amanti del freesoftware non sarebbe in
            grado di proporre un investimento privato
            iniziale di 1/10, a limite suggerirebbero il
            classico pulsante paypal
            "Donate"

            non esistono alternative a microsoft, a nessun
            colosso interessa investire nel software, sanno
            bene che al di là del dominio microsoft il
            software può dare da vivere a software house di
            media grandezza come adobe, autodesk e la miriade
            di piccole software house in tutto il
            mondoBoom! Apple non esiste. io non so se i "linari" (e che so'???) hanno le fette di salame sugli occhi. Tu fai affermazioni sconcertanti, però.

            a IBM ad esempio, non interesserà mai il software
            di per se, IBM fa già fin troppi miliardi con la
            vendita
            dell'hardwareSe studi la storia di Microsoft, scoprirai che IBM ha gettato al vento, in favore di Microsoft, ricavi non più quantificabili. Microsoft è stata per IBM una sventura biblica. MA! CHE! DICI!???
            rassegnatevi, non esistono alternative a
            microsoft, esisono solo deliri da frustrati e
            incompetentiScusa se ci ho aggiunto il mio... Ma questo non esistono alternative a Microsoft... Scusa... Vado a ridere...
      • Anonimo scrive:
        Re: CI GUADAGNA SOLO M$
        buonismo tecnologico e' credere che un milione di dindi sia investimento
        • Anonimo scrive:
          Re: CI GUADAGNA SOLO M$
          - Scritto da:
          buonismo tecnologico e' credere che un milione di
          dindi sia
          investimentoma come... wikipedia si è salvata dal fallimento proprio con un milione di dollari raggiunti dopo mesi di raccolte di elemosine
  • Anonimo scrive:
    razzolano malissimo
    dopo aver strombazzato nel loro megaprogramma che era ora di far seguire alle dichiarazioni di principio una reale introduzione di sistemi liberi nella PA, ecco che razzolano con l'immancabilefacciona di bronzo a prova di qualsiasi mastellatasiamo gli ultimi in tutto, grazie a questa rismadi gente inutile e voracenegli anni 80 hanno fatto sparire due milioni di miliardi, ora si devono accontentare ma magnanotutti a quattro palmenti loro e affini e collaterali fino al quarto gradoUniversità e ricerca ! ahahahaha! in italia !non c'è una sola assunzione tramite regolare concorso ! è tutta una buffonata per riempirsi lo stomaco alla facciaccia degli italiani, che, essendo il popolo piu pecorone d'europa, non si merita altro
  • Anonimo scrive:
    i più ignoranti criticheranno
    Del resto è comprensibile, qui su punto l'età media è dai 13 ai 29 anni di gente che non lavora o che lavora in aziende di 5 persone specializzate in siti php per l'alimentari sotto casa.Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la differenza tra open source ed aziende private come Microsoft.Quindi ben vengano questi centri.
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      Ecco arriva il capiscione impiegato vissuto d'industria. Ci mancavi, ti aspettavamo. Dai ora stiamo aspettando il solito ritornello dell'ammortizzamento delle somme donate a redmond nel corso dei secoli.. i soliti discorsi da frase fatta.Se avessi gli occhi aperti, ma penso di chiedere troppo, ti renderesti conto che la maggior parte delle aziende serie stanno andando verso l'open source.. la stessa comunità europea ha deciso di fare questo passo. E' uno scandalo che i nostri dipendenti regalino soldi a questi signori senza la nostra autorizzazione, VERGOGNA!
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno

      Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la
      differenza tra open source ed aziende private
      come
      Microsoft.io ci lavoro da anni.e ci sono due parole che riassumono bene tutto il concetto: Magna-Magnastammi bene
      • Anonimo scrive:
        Re: i più ignoranti criticheranno
        - Scritto da:

        Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la

        differenza tra open source ed aziende private

        come

        Microsoft.

        io ci lavoro da anni.
        e ci sono due parole che riassumono bene tutto il
        concetto:
        Magna-Magna

        stammi beneAzz! Mi hai tolto le parole di bocca. I commerciali M$ fanno bei regali ...
        • Anonimo scrive:
          Re: i più ignoranti criticheranno
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          Se mai lavorerete in aziende grandi capirete
          la


          differenza tra open source ed aziende private


          come


          Microsoft.



          io ci lavoro da anni.

          e ci sono due parole che riassumono bene tutto
          il

          concetto:

          Magna-Magna



          stammi bene

          Azz! Mi hai tolto le parole di bocca. I
          commerciali M$ fanno bei regali
          ...ma nooooo cosa dici mai :De' solo la loro spiccata capacita' a far comprendere i vantaggi dei prodotti Microsoft ai dirigenti ed ai responsabili acquisti :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: i più ignoranti criticheranno
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:



            Se mai lavorerete in aziende grandi capirete

            la



            differenza tra open source ed aziende
            private



            come



            Microsoft.





            io ci lavoro da anni.


            e ci sono due parole che riassumono bene tutto

            il


            concetto:


            Magna-Magna





            stammi bene



            Azz! Mi hai tolto le parole di bocca. I

            commerciali M$ fanno bei regali

            ...

            ma nooooo cosa dici mai :D

            e' solo la loro spiccata capacita' a far
            comprendere i vantaggi dei prodotti Microsoft ai
            dirigenti ed ai responsabili acquisti :D
            :DEsattamente!!Che dopo a Natale ai responsabili acquisti arrivino tanti bei regali e' solo una casualita'.Insomma! Sempre a pensar male!! :)
    • Anonimo scrive:
      ma gli esimi incompetenti approveranno
      ahahahah!!!!!!!!!!!!ha parlato la vecchia zitella rinsecchita !ma vatti a nascondere !le grandi aziende italiane ! ti riferirai allatelecom !tu non sai neppure cosa sia l'efficenza se sbavi per i prodotti del monopolista pluricondannato
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      Ma va**anculo!!!Voi professionisti avete solo fifa di essere fregati da persone che programmano per passione e lo fanno pure bene.
      • Anonimo scrive:
        Re: i più ignoranti criticheranno
        Ne riparliamo quando ci dovrai campare
      • Anonimo scrive:
        Re: i più ignoranti criticheranno
        - Scritto da:
        Ma va**anculo!!!
        Voi professionisti avete solo fifa di essere
        fregati da persone che programmano per passione e
        lo fanno pure
        bene.Opensource = passione ? Ehhh! Sveglia ragazzino, l'opensource è la più grande mega truffa nel settore IT e non solo mai messa in piedi, ed è stato il macchiavellico piano di Gates attraverso il pupazzo Torvalds per far fuori la concorrenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      e' arrivato rambo.....menomale ci sei tu oh sommo ed erudito sacerdote della piu'alta e nobile arte della conoscenza informatica....ma vai a spazzare gabinetti vai....con rispetto parlando...magari in qualche multinazionale...cagano rose....si dice
    • Anonimo scrive:
      vai a trollare su asilonido.net
      - Scritto da:
      Del resto è comprensibile, qui su punto l'età
      media è dai 13 ai 29 anni di gente che non lavora
      o che lavora in aziende di 5 persone
      specializzate in siti php per l'alimentari sotto
      casa.
      Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la
      differenza tra open source ed aziende private
      come
      Microsoft.
      Quindi ben vengano questi centri.
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      - Scritto da:
      Del resto è comprensibile, qui su punto l'età
      media è dai 13 ai 29 anni di gente che non lavora
      o che lavora in aziende di 5 persone
      specializzate in siti php per l'alimentari sotto
      casa.
      Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la
      differenza tra open source ed aziende private
      come
      Microsoft.
      Quindi ben vengano questi centri. Abbbelllo!! Ma che fregnacce dici? Hai mai visto il datacenter di una grossa azienda tipo Telecom?? E' vero che vi si trova ancora poco Linux, ma di Microsoft non trovi proprio nulla!Trovi Sun, HP e IBM.
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      Your Ignorance, Our Passion
      • Anonimo scrive:
        Re: i più ignoranti criticheranno
        - Scritto da:
        Your Ignorance, Our PassionChi prendiamo per il naso oggi.
      • Anonimo scrive:
        Re: i più ignoranti criticheranno
        grande!! Mi sembra il vero messaggio di Microsoft verso chi compra i suoi prodotti ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      e i più corrotti applaudiranno!sono tutti finocchi col culo degli altri, ma perchè non se li fa da sola i centri microsoft? perchè lo stato coi soldi miei deve fare queste particolarità invece di investire i soldi nelle università che ne hanno bisogno?
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      ma se c'è un ignorante quà sei tu che non conosci nulla del mondo linux e opensource in genereevita di parlare di cose che non conosci
    • Anonimo scrive:
      Re: i più ignoranti criticheranno
      - Scritto da:
      Del resto è comprensibile, qui su punto l'età
      media è dai 13 ai 29 anni di gente che non lavora
      o che lavora in aziende di 5 persone
      specializzate in siti php per l'alimentari sotto
      casa.
      Se mai lavorerete in aziende grandi capirete la
      differenza tra open source ed aziende private
      come
      Microsoft.
      Quindi ben vengano questi centri. Fai le tue cose, e falle in silenzio, anziché venire a lavarti la coscienza qui. Ne ho un po' di più di anni, e le caratteristiche delle grandi "aziende private" credo di conoscerle. Ma che miracolo ci vuoi mostrare?Tu hai ragione a fare quello che fai, è il tuo lavoro. Ma ti puoi fermare prima di accusare altri di ignoranza. Qualche anno fa, i mangioni sapevano che il silenzio era un vantaggio. Adesso, non vi accontentate più di fare, dovete sbandierare.La differenza è capita. Ma non è che quelli come te ci fanno bella figura.
  • Anonimo scrive:
    Report e i soliti sprechi
    Per chi se lo fosse perso:http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0,7246,243%5E1072182,00.htmlanche su youtube:http://www.youtube.com/watch?v=ITzX7zRgOkAtanto non serve a niente informare, bisogna imporre, sembra strano, ma in italia è così, i cervelli sono andati all'estero, ormai si è raggiunto il punto di non ritorno, e anche all'estero stanno cominciando a sentire molto di più la puzza di questa fogna.
    • Anonimo scrive:
      Re: Report e i soliti sprechi
      - Scritto da:
      Per chi se lo fosse perso:
      http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0

      anche su youtube:
      http://www.youtube.com/watch?v=ITzX7zRgOkA

      tanto non serve a niente informare, bisogna
      imporre, sembra strano, ma in italia è così, i
      cervelli sono andati all'estero, ormai si è
      raggiunto il punto di non ritorno, e anche
      all'estero stanno cominciando a sentire molto di
      più la puzza di questa
      fogna.E questo che c'entra con la news in questione?
      • Anonimo scrive:
        Re: Report e i soliti sprechi

        E questo che c'entra con la news in questione?il solito trollazzo da asilonido.msfjidfoft.it
        • Anonimo scrive:
          Re: Report e i soliti sprechi
          - Scritto da:

          E questo che c'entra con la news in questione?

          il solito trollazzo da asilonido.msfjidfoft.it
          Però non hai spiegato cosa ha a che vedere l'utilizzo di software commerciali nelle istituzioni pubbliche con il finanziamento privato della ricerca.Dai che se ti impegni puoi farcela.
          • Anonimo scrive:
            Re: Report e i soliti sprechi
            Forse che il finanziamento non è privato alla ricerca, ma dello stato ad una azienda?Microsoft apre centi microsoft e lo stato finanzia...
          • Anonimo scrive:
            Re: Report e i soliti sprechi
            - Scritto da:
            Forse che il finanziamento non è privato alla
            ricerca, ma dello stato ad una
            azienda?

            Microsoft apre centi microsoft e lo stato
            finanzia...Veramente è "microsoft apre centri di ricerca e lo stato si offre di collaborare".Poi non metterà quasi nulla e avrà 0 voce in capitolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Report e i soliti sprechi
            Per intanto quel quasi me lo levano dalla busta...per cosa? per avere 0 voce in capitolo
    • Anonimo scrive:
      Re: Report e i soliti sprechi
      - Scritto da:
      Per chi se lo fosse perso:
      http://www.report.rai.it/R2_popup_articolofoglia/0

      anche su youtube:
      http://www.youtube.com/watch?v=ITzX7zRgOkA
      aggiungo anche questo, tanto per capire che Prodi non si è spiegato bene quando parlava di continuità con l'altro governo, volente o no, non cambia una mazza:http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1916993
  • Anonimo scrive:
    E vai!
    Ora sappiamo che il tesoretto finirà nelle tasche di zio Bill
    • Anonimo scrive:
      Re: E vai!
      E' vero!Come al solito Zio ill ha la soluzione per questo tipo di problemi, tutti a dire ccosa fare del tesoretto e lui... opla! 3 nuovi centri microfott!Mussi cantava:Il tesoretto dove lo mettodove lo metto non si sa,nelle tasche dello zio billcosì nessuno lo magerà!
  • Anonimo scrive:
    Soldi nostri regalati
    Alla microsoft.VERGOGNA!E meno male che sto governo dice di essere di centro-sinistra.Se una roba del genera l' avesse fatta Berlusconio tutti a saltargli in testa....vabbè che è basso.VERGOGNA!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi nostri regalati
      - Scritto da:
      Alla microsoft.
      VERGOGNA!
      E meno male che sto governo dice di essere di
      centro-sinistra.
      Se una roba del genera l' avesse fatta
      Berlusconio tutti a saltargli in testa....vabbè
      che è
      basso.
      VERGOGNA!!ti quoto al 100% :(
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi nostri regalati
      - Scritto da:
      Alla microsoft.
      VERGOGNA!
      E meno male che sto governo dice di essere di
      centro-sinistra.
      Se una roba del genera l' avesse fatta
      Berlusconio tutti a saltargli in testa....vabbè
      che è
      basso.
      VERGOGNA!!Veramente il grosso dei soldi li mette la MICROSOFT, che poi li recupererà grazie alla penetrazione delle sue tecnologie.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soldi nostri regalati
        Esatto, i soldi sono loro, le idee sono nostre e diverranno loro...a noi resta la penetrazione
        • Anonimo scrive:
          Re: Soldi nostri regalati
          - Scritto da:
          Esatto, i soldi sono loro, le idee sono nostre e
          diverranno loro...a noi resta la
          penetrazionePreferisco qualcosa di prezzolato ma presente a qualcosa che proprio non c'è.Farebbe piacere a tutti che ci fossero investimenti disinteressati alla ricerca, la cosa purtroppo non accadrà, il governo non mi pare molto intenzionato e sganciare.Risultato, o questo o niente.E il niente non mi pare così allettante.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            Intendi dire che non c'è alternativa alla penetrazione?Eppure il Software open non manca, c'è per fare qualsiasi cosa.Quello che manca è un'organizzazione delle risorse, che il governo, essendo incapace di gestire, la affida a terzi.Non c'era bisogno di questa zozzeria, ma a quanto pare, per loro far gestire le menti e le risorse italane da M$ (ahahahaahah) è una buona idea.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            - Scritto da:
            Intendi dire che non c'è alternativa alla
            penetrazione?

            Eppure il Software open non manca, c'è per fare
            qualsiasi
            cosa.
            Quello che manca è un'organizzazione delle
            risorse, che il governo, essendo incapace di
            gestire, la affida a
            terzi.

            Non c'era bisogno di questa zozzeria, ma a quanto
            pare, per loro far gestire le menti e le risorse
            italane da M$ (ahahahaahah) è una buona
            idea.
            E ce li metti tu i soldi per finanziare la ricerca?Partendo dal presupposto che i finanziamenti pubblici non saranno mai questo genere di offerte a me non sembra il male incarnato.Non sono il massimo ma nella nostra situazione attuale io non ci sputerei sopra come fa qualcuno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            Io l'articolo l'ho letto diverse volte, può darsi che io non abbia capito comunque un benemerito, ma ti invito a rileggerlo ancora.In soldoniQuei finanziamenti vengono erogati per procurare a M$ il monopolio del software aziendale, qui si toccano le università, esattamente come hanno fatto le farmaceutiche, qualsiasi cosa esce è proprietà loro.Ci stiamo vendendo anche l'animaIl discorso è: vale la pena, e non solo ideologicamente, ma in soldoni. Storia insegna che dove c'è brevetto non c'è mai il bene comune, io il pane lo dovrò pagare di più perchè la panetteria userà software proprietario.Ma i conti come li fate?Farmaceutiche insegnano che il costo dei brevetti sul farmaco lasciano morire di aids intere popolazioni in AfricaFrega niente? Va beh...
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            - Scritto da:
            Io l'articolo l'ho letto diverse volte, può darsi
            che io non abbia capito comunque un benemerito,
            ma ti invito a rileggerlo
            ancora.Io continuo a leggere di 3 centri di ricerca e non di finanziamento alle università.E le due cose sono imho molto diverse.E comunque esistono i farmaci generici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            A parte che dei farmaci generici ne son piene le fosse.Se leggi solo dei tre centri mi sa che di M$ sai ben poco.Quoto "un inizio di collaborazione tra la grande impresa e il sistema universitario".Adesso li vedi i brevetti ?
          • outkid scrive:
            Re: Soldi nostri regalati

            E comunque esistono i farmaci generici.dopo 15 eoni di brevetto..
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            "E ce li metti tu i soldi per finanziare la ricerca?Partendo dal presupposto che i finanziamenti pubblici non saranno mai questo genere di offerte a me non sembra il male incarnato.Non sono il massimo ma nella nostra situazione attuale io non ci sputerei sopra come fa qualcuno."attacca il cervello prima di dire fregnacceun milione di dollari sono due spiccioli d'elemosina in cambio del grande regalo di entrare nelle università e propagandare i sistemi di un'azienda non in regola con l'antitrustlo stato francese con la decisione di migrare da office 97 a openoffice 400.000 macchine risparmia 100 VOLTE TANTO e può investire un mare di denaro in cose utili, senza piegarsi a 90 gradi di fronte a un monopolista condannato Certo che voi trollazzi, ve la fate facile e avete degli argomenti proprio pateticiSvendereste qualsiasi cosa per due centesimi, tanto siete abituati alla pecora
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            - Scritto da:
            "E ce li metti tu i soldi per finanziare la
            ricerca?

            Partendo dal presupposto che i finanziamenti
            pubblici non saranno mai questo genere di offerte
            a me non sembra il male
            incarnato.
            Non sono il massimo ma nella nostra situazione
            attuale io non ci sputerei sopra come fa
            qualcuno."

            attacca il cervello prima di dire fregnacce

            un milione di dollari sono due spiccioli
            d'elemosina in cambio del grande regalo di
            entrare nelle università e propagandare i sistemi
            di un'azienda non in regola con
            l'antitrust

            lo stato francese con la decisione di migrare da
            office 97 a openoffice 400.000 macchine risparmia
            100 VOLTE TANTO e può investire un mare di denaro
            in cose utili, senza piegarsi a 90 gradi di
            fronte a un monopolista condannato

            Certo che voi trollazzi, ve la fate facile e
            avete degli argomenti proprio
            patetici
            Svendereste qualsiasi cosa per due centesimi,
            tanto siete abituati alla pecoraQuoto :-o
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            puoi migrare a openoffice perchè se non funziona te la prendi con sun. non puoi migrare ad abiword, perchè se non funziona non te la prendi con nessuno.un'azienda di grosse dimensioni (o un'organizzazione pubblica) ha bisogno di punti di riferimento ufficiali quando si tratta di software: se ci sono ritardi non puoi predenrtela con la comunità perchè non ha fixato i tuoi bug in tempo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            Il processo di migrazione, qualsiasi prodotto consideri, deve comprendere anche le procedure di assistenza "on site" o remota.Il bravo impiegato del comune di paluda non chiama Redmond se il suo Word non stampa correttamente i numeri di pagina.Forse il comune ha un tecnico interno che tiene i contatti con l'ufficio di zona del fornitore.Oppure fa riferimento direttamente all'ufficio del fornitore.Oppure si arrangia.Ed il fornitore esiste anche nel caso di opensource perchè non ci vedo l'impiegato dle comune che si installa il cd trovato nella rivista.Così come non credo che i tempi di soluzione siano così abissali tra un fornitore prestigioso come M$ ed i cantinari di AbiWord.Il problema della numerazione tra sezioni è stato introdotto in Office 97 e, almeno fino a Office XP, non è stato risolto.Ok, esistono un paio di workaround, ed uno di questi è usare OpenOffice.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati

            attacca il cervello prima di dire fregnacce
            Certo che voi trollazzi, ve la fate facile e
            avete degli argomenti proprio
            patetici
            Svendereste qualsiasi cosa per due centesimi,
            tanto siete abituati alla pecoraE' con questi argomenti che lino invaderà il mercato???
          • Alessandrox scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            - Scritto da:

            E ce li metti tu i soldi per finanziare la
            ricerca?

            Partendo dal presupposto che i finanziamenti
            pubblici non saranno mai questo genere di offerte
            a me non sembra il male
            incarnato.
            Non sono il massimo ma nella nostra situazione
            attuale io non ci sputerei sopra come fa
            qualcuno.Non dico... con una finanziaria da 40mld di euro, una tassazione diretta al 58%, una fraccata di inacassi (10cine di mld di euro) solo dal gioco d' azzardo... abbiamo anche il coraggio di fare questi discorsi... che mancano soldi e risorse... i soldi ce li metti tu... ecc.?Eh certo i politici non fanno una gran fatica a mettercelo in cu£lo visto che ce lo mettiamo allegramente da noi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Soldi nostri regalati
          - Scritto da:
          Esatto, i soldi sono loro, le idee sono nostre e
          diverranno loro...a noi resta la
          penetrazioneMAUHAUAHuhaUHAuahAUH SEI UN DIO...(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Soldi nostri regalati
          - Scritto da:
          Esatto, i soldi sono loro, le idee sono nostre e
          diverranno loro...a noi resta lapenetrazione anale.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soldi nostri regalati
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        Alla microsoft.

        VERGOGNA!

        E meno male che sto governo dice di essere di

        centro-sinistra.

        Se una roba del genera l' avesse fatta

        Berlusconio tutti a saltargli in testa....vabbè

        che è

        basso.

        VERGOGNA!!

        Veramente il grosso dei soldi li mette la
        MICROSOFT, che poi li recupererà grazie alla
        penetrazione delle sue
        tecnologie.
        Bravo, ci sei arrivato da solo. M$ ha sempre regalato per far sì che la gente si abituasse ai suoi sistemi e sapesse usare quelli, fin dal DOS e Win_3.1 dove ha tolto tutte le protezioni alla copia per permettere il pirataggio e quindi penetrare il mercato.Ora fa il grande passo del Benefattore Buono per sfondare laddove ancora qualcuno le "rispondeva picche" ed assicurarsi i DEVELOPERS del futuro! @^A quando ci darà Windows XP Educational a 3 euro? :'(Tristi saluti......................Enrico (c64)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Soldi nostri regalati


        Veramente il grosso dei soldi li mette la
        MICROSOFT, che poi li recupererà grazie alla
        penetrazione delle sue
        tecnologie.
        Li recupererà e li incrementerà grazie a licenze, consulenti ed altre forniture....in poche parole una m3rd@....
        • Anonimo scrive:
          Re: Soldi nostri regalati
          - Scritto da:
          Li recupererà e li incrementerà grazie a licenze,
          consulenti ed altre forniture....in poche parole
          una
          m3rd@....E a noi?Non è che se la microsoft fallisce noi italiani ne gioviamo.Ci viene più utile avere centri di ricerca fatti come dio comanda.
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati

            Ci viene più utile avere centri di ricerca fatti
            come dio
            comanda.cioè da un'azienda tecnologicamente all'avanguardia, non le schifezze del monopolista, non credi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Soldi nostri regalati
            - Scritto da:

            Ci viene più utile avere centri di ricerca fatti

            come dio

            comanda.

            cioè da un'azienda tecnologicamente
            all'avanguardia, non le schifezze del
            monopolista,

            non credi ?E quale di queste "aziende tecnologicamente all'avanguardia" è disposta ad investire in Italia?E siamo punto e a capo.Questo è ciò che passa il convento.
      • ecc scrive:
        Re: Soldi nostri regalati
        ma e' un milione di euro per tre centri per tre anni!!!questo non e' investire.
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi nostri regalati
      Ma finiscila !E' un bene che Microsoft apra dei centri di R&D a contatto con le nostre università almeno qualche nostro studente futuro laureato avrà una possibilità di arrivare a qualcosa nel mercato IT senza dover essere costretto ad emigrare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Soldi nostri regalati
        Guarda che il mercato IT d'oltr'alpe mica e' un mercato fossile.Nel mercato IT europeo (ad esempio come sistemista) ti chiedono di conoscere almeno due/tre sistemi operativi.Io lavoro nel nord europa, sono stato assunto "abbastanza facilmente" perche' i concorrenti per il posto, molti conoscevano esclusivamente un sistema operativo (ignoranti con solo microsoft, e fanatici con solo gnu/linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi nostri regalati
      hai proprio ragione.Pensa poi che le tre regioni scelte (Piemonte, Toscana, Campania) sono tutte in mano al centro sinistra. Perchè non in Lombardia o in Sicilia?
    • Anonimo scrive:
      Re: Soldi nostri regalati
      Io proprio non la capisco stà gentePrima tutti a lamentarsi che non c'è innovazione, che siamo indietro, ecc, eccE poi queste reazioni.Tra l'altro non leggendo l'articolo che specifica che il grosso dei dindi li sgancia il diavolo in persona, ovvero Bill
Chiudi i commenti