Il ritorno di Napster, la radio di Apple

Lo storico marchio del file sharing torna in veste legale con un nuovo servizio di streaming in 14 paesi europei. Mentre Cupertino sembra pronta alla presentazione di iRadio

Roma – Dopo aver guidato la grande rivoluzione del file sharing nel mercato discografico globale, Napster nella sua seconda incarnazione è pronto a tornare in Europa con il suo servizio di streaming (legale) a sottoscrizione. Acquisito da Rhapsody agli inizi del 2012, lo storico marchio del P2P si muoverà dal fronte anglo-tedesco alla conquista di milioni di utenti nel Vecchio Continente, con un catalogo di oltre 20 milioni di brani .

Dalla Svezia alla Francia, dalla Spagna all’Italia. Il servizio di streaming controllato da Rhapsody sarà disponibile in un totale di 14 paesi europei, lanciando il guanto di sfida alle più popolari piattaforme degli abbonamenti per il consumo di musica in formato digitale. Gli utenti potranno usufruire di un periodo di prova (30 giorni) per ascoltare gratuitamente da computer, dispositivi mobile o impianti audio casalinghi.

Con la possibilità di archiviare playlist sulla nuvola e di ascoltare i brani preferiti anche in modalità offline, Napster costerà appena meno di 10 euro al mese. Una cifra perfettamente in linea con quelle richieste da competitor come Spotify e Rdio. Ma, in continuo fermento, il mercato musicale digitale dovrebbe presto abbracciare anche un nuovo protagonista vista l’imminente Worldwide Developers Conference (WWDC) organizzata da Apple.

Sarebbe infatti pronto allo sbarco statunitense l’atteso servizio iRadio, voluto dal nuovo corso di Apple con il benestare delle major. Stando alle ultime indiscrezioni riportate da CNET , l’azienda di Cupertino avrebbe già raggiunto un accordo di licenza con i vertici di Warner Music, in attesa del via libera da parte di Sony . Le modalità di consumo dovrebbero essere due, con una versione free supportata dalla pubblicità e una a pagamento senza interruzioni.

Dai primi vagiti di iRadio al grande risultato raggiunto da Deezer, con oltre 4 milioni di utenti paganti alla metà del 2013. Ancora lontano dai 6 milioni di abbonati di Spotify, il servizio di streaming deve ancora sbarcare negli Stati Uniti, mercato tra i più vasti e redditizi. Deezer ha un altro vantaggio competitivo: dopo aver lanciato la sua app per dispositivi Windows 8 ora ne ha una anche per la console Xbox 360 .

Mauro Vecchio

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Funz scrive:
    "sono generalmente considerati"
    <i
    sono generalmente considerati molto più sicuri della concorrenza mobile </i
    Questa considerazione generale è sbagliata e totalmente priva di fondamento, come andiamo ripetendo da una vita. Ma non si può pretendere che i macachi abbiano le competenza tecniche per capirlo, dopotutto per loro stessa ammissione gli interessa solo "che funzioni" e che sia belloccio da vedere.
    • gNome e cogNome scrive:
      Re: "sono generalmente considerati"
      E quindi la tua soluzione, quale sarebbe?
    • attonito scrive:
      Re: "sono generalmente considerati"
      - Scritto da: Funz
      <i
      sono generalmente considerati molto
      più sicuri della concorrenza mobile </i



      Questa considerazione generale è sbagliata e
      totalmente priva di fondamento, come andiamo
      ripetendo da una vita.si chiama "vedere il XXXX per un piatto di minestra". In questa attivita', quelli di PI sono maestri.
  • Paolo T. scrive:
    Per violare iOS ci vuole una modifica hw
    Magnifico articolo, che non riesce a far capire alle menti più delicate che per violare iOS bisogna costruirsi un apposito accrocchio USB. La "vulnerabilità" consiste in sostanza in una modifica hardware. Ora, immagino il cracker suonare alla porta dei possessori di iPhone, distrarli con una scusa, e di nascosti scivolargli in casa per attaccare il coso al melafonino. Realistico. (Oddio, ad alcuni di quelli che hanno commentato l'articolo potrebbe anche accadere...)
    • Trollollero scrive:
      Re: Per violare iOS ci vuole una modifica hw
      - Scritto da: Paolo T.
      Magnifico articolo, che non riesce a far capire
      alle menti più delicate che per violare iOS
      bisogna costruirsi un apposito accrocchio USB. La
      "vulnerabilità" consiste in sostanza in una
      modifica hardware. Ora, immagino il cracker
      suonare alla porta dei possessori di iPhone,
      distrarli con una scusa, e di nascosti
      scivolargli in casa per attaccare il coso al
      melafonino. Realistico. (Oddio, ad alcuni di
      quelli che hanno commentato l'articolo potrebbe
      anche
      accadere...)Bravo macaco, non hai capito un accidente :)
    • Etype scrive:
      Re: Per violare iOS ci vuole una modifica hw
      - Scritto da: Paolo T.
      Magnifico articolo, che non riesce a far capire
      alle menti più delicate che per violare iOS
      bisogna costruirsi un apposito accrocchio USB. La
      "vulnerabilità" consiste in sostanza in una
      modifica hardware. Ora, immagino il cracker
      suonare alla porta dei possessori di iPhone,
      distrarli con una scusa, e di nascosti
      scivolargli in casa per attaccare il coso al
      melafonino. Realistico. (Oddio, ad alcuni di
      quelli che hanno commentato l'articolo potrebbe
      anche
      accadere...)Non hai compreso bene.1) E' falso che i dispositivi Apple poichè closed source e dalla falsa pubblicità che siano immuni da modifiche "esterne" siano sicuri come gli applefan credono2) la storia del caricabatterie è solo la punta.Lavorandoci sopra si potrebbe anche riuscire a fare a meno di uno dispositivo fisico,questo apre la strade a molte possibilità.
      • Walrus scrive:
        Re: Per violare iOS ci vuole una modifica hw
        No calma, il concetto fondamentale è che hanno utilizzato lo "standard usb", il resto è fuffa.Come hanno creato un "finto caricabatterie" per lo scopo, impegnandosi a sufficenza, si può pilotare la porta USB di un pc o mac al quale è collegato un dispositivo IOS per fare la stessa cosa.In questo caso vorrei proprio vedere se serve essere "stupidi" per collegare l'iphone al pc o mac per condividere files.. infettato il pc / mac si infettano tutti i device collegati.
        • Etype scrive:
          Re: Per violare iOS ci vuole una modifica hw
          - Scritto da: Walrus
          No calma, il concetto fondamentale è che hanno
          utilizzato lo "standard usb", il resto è
          fuffa.Si,sono partiti da li ma nulla vieta di sperimentare qualcos'altro.Ricordi il problema degli SMS su iphone ? un dispositivo è immune finchè qualcuno non pubblica le vulnerabilità su internet.
          Come hanno creato un "finto caricabatterie" per
          lo scopo, impegnandosi a sufficenza, si può
          pilotare la porta USB di un pc o mac al quale è
          collegato un dispositivo IOS per fare la stessa
          cosa.Con conoscenze e mezzi adeguati è solo una questione di tempo.
          In questo caso vorrei proprio vedere se serve
          essere "stupidi" per collegare l'iphone al pc o
          mac per condividere files.. infettato il pc / mac
          si infettano tutti i device
          collegati.Beh dovresti trovare una falla per tutti i dispositivi che utilizzano il medesimo protocollo, a prescindere da come viene implementato e gestito dai vari OS.
  • Risposta al commento scrive:
    Articolo PI
    Certo che quest'articolo è proprio roba tecnica eh... da scienziati, direi. (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • attonito scrive:
      Re: Articolo PI
      - Scritto da: Risposta al commento
      Certo che quest'articolo è proprio roba tecnica
      eh... da scienziati, direi.
      (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)alfonso con una bottiglia di grappa ci fa due articoli: certo, alla fine e' sbronzo marcio e spara XXXXXXX, ma ormai siamo abituati.
      • Trollollero scrive:
        Re: Articolo PI
        - Scritto da: non abbia contenuto
        "i team di "crackatori" del Georgia Tech spiega
        che i dispositivi basati su iOS sono generalmente
        considerati molto più sicuri della concorrenza
        mobile grazie ai tanti meccanismi di sicurezza
        implementati dagli sviluppatori. I ricercatori
        hanno dunque deciso di valutare in pratica questa
        supposto livello di sicurezza
        superiore"

        [img]http://img.ffffound.com/static-data/assets/6/Tradotto:"Secondo noi chiunque affermi una cosa del genere sta sparando una carrettata di XXXXXXcce senza capo ne' coda, e adesso ve lo dimostriamo. Allunga il saldatore....."
  • prova123 scrive:
    Workaround ,,,
    inserire il caricabatteria dopo avere avviato il dipositivo. In caso non fosse possibile avviarlo, comprare un nuovo e pratico caribatteria. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Etype scrive:
    L'inviolabile ....
    Il super sicuro Apple,tanto è a codice chiuso :D :D :D ... Maxminch,Aphex (che fine ha fatto? :D ),Ruppolo,FDG,ecc ...dove siete ? :D :D :DOgni volta che ci sono notizie non favorevoli alla Apple spariscono, è un caso ? :D :D :D
    • attonito scrive:
      Re: L'inviolabile ....
      - Scritto da: Etype
      Il super sicuro Apple,tanto è a codice chiuso :D
      :D :D ... Maxminch,Aphex (che fine ha fatto? :D
      ),Ruppolo,FDG,ecc ...dove siete ? :D :D
      :D

      Ogni volta che ci sono notizie non favorevoli
      alla Apple spariscono, è un caso ? :D :D
      :Dprobabile siano in ginocchio su cocci di bottiglia, fustigandosi la schiena con uno scudiscio chiodato per espiare, maledicendo al contempo il nome di Cook. Pare stiano rimuguinando anche su qualche sacrificio per propriziare il secondo avvento di jobs: fosse davvero cosi', io propongo maxsix, "er piu' infame de' li bburini" (cit.) perche sia messo senza indugio sull'altare del sacrificio. XXXXXXXchesoddisfazzioneXXXXXXintestaaquestiXXXXXXX....
  • IoSo scrive:
    Ma non era sicuro?
    Ma iOS non era sicuro? :$E come mai c'era gente che lo definiva praticamente inviolabile? :|E come mai 'ste zozzerie? :@
    • guglielmo scrive:
      Re: Ma non era sicuro?
      scusa ma... i XXXXXXXXX secondo te da cosa sono permessi? da agevolazioni che Apple mette a disposizione o a bugs di sicurezza? :)
  • attonito scrive:
    IOS bucato? ora vivere non ha + senso
    gia' mi vedo maxsix, bertuccia e ruppolo (be no, ruppolo no: lui con ios ci sta per interesse, non per amore) disperati e morti suicidi impiccati... non tutto il male viene per nuocere.
  • attonito scrive:
    IOS bucato? ora vivere ha + senso
    gia' mi vedo maxsix, bertuccia e ruppolo (be no, ruppolo no: lui con ios ci sta per interesse, non per amore) disperati e morti suicidi impiccati... non tutto il male viene per nuocere.
    • collione scrive:
      Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
      nah, semplicemente non verranno a commentare e spereranno che la gente dimenticherà presto
      • panda rossa scrive:
        Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
        - Scritto da: collione
        nah, semplicemente non verranno a commentare e
        spereranno che la gente dimenticherà
        prestoLa gente dimentica, ma il browser no.Io salvo sempre tutti gli articoli e i messaggi che prima o poi posso sbattere in faccia a qualcuno. @^
        • MacGeek scrive:
          Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: collione

          nah, semplicemente non verranno a commentare
          e

          spereranno che la gente dimenticherà

          presto

          La gente dimentica, ma il browser no.
          Io salvo sempre tutti gli articoli e i messaggi
          che prima o poi posso sbattere in faccia a
          qualcuno. @^Se è davvero una cosa grave, l'aggiustano al prossimo update e sarà un ricordo, prima che qualcuno possa costruire e vendere un simile ipotetico oggetto.La bellezza del software...
          • Trollollero scrive:
            Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
            - Scritto da: MacGeek
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: collione


            nah, semplicemente non verranno a
            commentare

            e


            spereranno che la gente dimenticherà


            presto



            La gente dimentica, ma il browser no.

            Io salvo sempre tutti gli articoli e i
            messaggi

            che prima o poi posso sbattere in faccia a

            qualcuno. @^

            Se è davvero una cosa grave, l'aggiustano al
            prossimo update e sarà un ricordo, prima che
            qualcuno possa costruire e vendere un simile
            ipotetico
            oggetto.
            La bellezza del software...Ancamo' ?Gente (gente....... macachi e' meglio......), il problema NON E' il caricabatterie impestato, il problema e' dall'altra parte del filo, sul vostro fido ed impenetrabile iPhogn, che a quanto pare ha qualche problemino a gestire le USB.....
        • saverio_ve scrive:
          Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
          - Scritto da: panda rossa
          - Scritto da: collione

          nah, semplicemente non verranno a commentare
          e

          spereranno che la gente dimenticherà

          presto

          La gente dimentica, ma il browser no.
          Io salvo sempre tutti gli articoli e i messaggi
          che prima o poi posso sbattere in faccia a
          qualcuno.
          @^e questo la dice lunga su come stai messo.... :|
          • panda rossa scrive:
            Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
            - Scritto da: saverio_ve
            - Scritto da: panda rossa

            - Scritto da: collione


            nah, semplicemente non verranno a
            commentare

            e


            spereranno che la gente dimenticherà


            presto



            La gente dimentica, ma il browser no.

            Io salvo sempre tutti gli articoli e i
            messaggi

            che prima o poi posso sbattere in faccia a

            qualcuno.

            @^

            e questo la dice lunga su come stai messo.... :|Nessuno ti obbliga a partecipare a questo forum.Ci sono tanti bei forum di oroscopi e di gattini in rete, che forse sono piu' adatti al tuo livello.
          • utenti di PI scrive:
            Re: IOS bucato? ora vivere ha + senso
            - Scritto da: saverio_ve
            e questo la dice lunga su come stai messo.... :|"92 minuti di applausi"
  • MacGeek scrive:
    Vabbè...
    Il carica batterie si attacca all'unico slot (che ha anche l'USB). Se devi attaccare un'hardware al bus di espansione (perché quello è) per fare un malware non la vedo così drammatica. Qui si va oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere addirittura convinto a COMPRARE un hardware con il malware dentro! Mah...
    • Ciccio scrive:
      Re: Vabbè...
      - Scritto da: MacGeek
      l'utente dovrebbe essere
      addirittura convinto a COMPRARE un hardware con
      il malware dentro!Bé, di dispositivi USB di dubbia provenienza ce ne sono tanti in giro.Ovviamente, parlando di malware che si può trasmettere collegando fisicamente un dispositivo (anche teoricamente "stupido" come può apparire un caricabatterie) ad una presa USB, penso che la cosa si possa estendere non solo ai dispositivi iOS...
      • Giuda scrive:
        Re: Vabbè...
        dipende con che permessi gira il gadget
      • rockroll scrive:
        Re: Vabbè...
        - Scritto da: Ciccio
        - Scritto da: MacGeek

        l'utente dovrebbe essere

        addirittura convinto a COMPRARE un hardware con

        il malware dentro!
        Bé, di dispositivi USB di dubbia provenienza ce
        ne sono tanti in
        giro.
        Ovviamente, parlando di malware che si può
        trasmettere collegando fisicamente un dispositivo
        (anche teoricamente "stupido" come può apparire
        un caricabatterie) ad una presa USB, penso che la
        cosa si possa estendere non solo ai dispositivi
        iOS...Resta il fatto che se un'Azienda come la divina Apple, che crede di fornire sistemi supersicuri, decide di far transitare una banale c.c. di alimentazione attraverso una connessione destinata di default a comunicazione dati con l'esterno... a livello di sicurezza è una soluzione veramente volpina! O no?
    • astro scrive:
      Re: Vabbè...
      - Scritto da: MacGeek
      Il carica batterie si attacca all'unico slot (che
      ha anche l'USB). Se devi attaccare un'hardware al
      bus di espansione (perché quello è) per fare un
      malware non la vedo così drammatica. Qui si va
      oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere
      addirittura convinto a COMPRARE un hardware con
      il malware dentro!
      Mah...New!As seen on tv: "the magic charger" double your battery life etc etc. only 9.99 from China(con sorpresa) dici che nessun macaco ci cascherebbe? :D
      • W.O.P.R. scrive:
        Re: Vabbè...
        Ho paura di no...non un VERO Macaco almeno.I VERI MACACHI, acquistano solo caricabatterie originali negli Apple Store, dai 59$ up.
        • astro scrive:
          Re: Vabbè...
          - Scritto da: W.O.P.R.
          Ho paura di no...
          non un VERO Macaco almeno.
          I VERI MACACHI, acquistano solo caricabatterie
          originali negli Apple Store, dai 59$
          up.In effetti, hai ragione ;) però sai che bello l'etichetta "certificato senza virus" sul caricabatterie? :D
    • gNome e cogNome scrive:
      Re: Vabbè...
      Se vai in alcuni hotel dai 4 stelle in su ci sono i caricatori usb da parete... Lì sta il problema!
      • MacGeek scrive:
        Re: Vabbè...
        - Scritto da: gNome e cogNome
        Se vai in alcuni hotel dai 4 stelle in su ci sono
        i caricatori usb da parete... Lì sta ilDubito che un hotel a 4* possa essere un problema...
        • bertaccia scrive:
          Re: Vabbè...
          - Scritto da: MacGeek
          - Scritto da: gNome e cogNome

          Se vai in alcuni hotel dai 4 stelle in su ci
          sono

          i caricatori usb da parete... Lì sta il

          Dubito che un hotel a 4* possa essere un
          problema...Dubito che tu possa manifestare un minimo di attività cerebrale indipendente
          • bertuccia scrive:
            Re: Vabbè...
            - Scritto da: bertaccia

            Dubito che tu possa manifestare un minimo di
            attività cerebrale indipendentedubito che tu possa inventarti un nick originale
        • e paternita scrive:
          Re: Vabbè...
          - Scritto da: MacGeek

          Dubito che un hotel a 4* possa essere un
          problema...eh beh io invece ho pochi dubbi che qualcuno MODIFICHERÀ le suddette prese da parete con versioni "custom" ......capisc'a mme!!
        • giuda scrive:
          Re: Vabbè...
          dicevano lo stesso quando entravi in hotel e smanettavi con gli infrarossi sulla tv per non farti accreditare i servizi in camera, sistemi sicuri, si si
    • Trollollero scrive:
      Re: Vabbè...
      - Scritto da: MacGeek
      Il carica batterie si attacca all'unico slot (che
      ha anche l'USB).
      Se devi attaccare un'hardware al
      bus di espansione (perché quello è) per fare un
      malware non la vedo così drammatica. Qui si va
      oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere
      addirittura convinto a COMPRARE un hardware con
      il malware dentro!
      Mah...Bella gente, questi hanno dimostrato che passando dall'USB anche un aggeggio relativamente "scemo" come un caricabatterie puo' essere un vettore d'attaco.Secondo voi e' pura fantascienza un malware che, risiedendo comodo e tranquillo su una macchina fissa, impesti l'iCoso di turno che si collega via USB ?Io dico di no.....
      • astro scrive:
        Re: Vabbè...
        - Scritto da: Trollollero
        - Scritto da: MacGeek

        Il carica batterie si attacca all'unico slot
        (che

        ha anche l'USB).

        Se devi attaccare un'hardware al

        bus di espansione (perché quello è) per fare
        un

        malware non la vedo così drammatica. Qui si
        va

        oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere

        addirittura convinto a COMPRARE un hardware
        con

        il malware dentro!

        Mah...

        Bella gente, questi hanno dimostrato che passando
        dall'USB anche un aggeggio relativamente "scemo"
        come un caricabatterie puo' essere un vettore
        d'attaco.
        Secondo voi e' pura fantascienza un malware che,
        risiedendo comodo e tranquillo su una macchina
        fissa, impesti l'iCoso di turno che si collega
        via USB
        ?
        Io dico di no.....impossibile c'è la foto di san giobbes sulla presa :D
      • aphex_twin scrive:
        Re: Vabbè...
        Bravo, ora aspetta che qualcuno ti passi il sorgente cosí anche tu puoi fare l'hacker. :D
    • attonito scrive:
      Re: Vabbè...
      - Scritto da: MacGeek
      Il carica batterie si attacca all'unico slot (che
      ha anche l'USB). Se devi attaccare un'hardware al
      bus di espansione (perché quello è) per fare un
      malware non la vedo così drammatica. Qui si va
      oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere
      addirittura convinto a COMPRARE un hardware con
      il malware dentro!
      Mah...basta metterla nel modo giusto: "solo da noi puoi comprare l'unico caricabaterie al mondo capace di infettare il tuo iCoso! solo 99$!!! afffrettatevi, tiratura limitata!!!". Andranno via come il pane, di idioti macachi e' pieno il mondo. Vuoi mettere bullasti con gli amici "io ho uno dei 1000 caricabatterie malevoli, eravamo in 12 il lizza per l'ultimo pezzo ma poi ho rilanciato a 3 scondi dalla scadenza dell'offreata e l'ho portato a casa per solo 369$, bruciando sul filo di lanoa un coreano!!!" e gli maici ntorno "ooooohhh".Non importa se vendi XXXXX, l'importante e' metterle un bel nastro intorno.
      • Brumm Brumm scrive:
        Re: Vabbè...
        - Scritto da: attonito
        Non importa se vendi XXXXX, l'importante e'
        metterle un bel nastro
        intorno.E metterci una "i" prima del nome ...
    • Paolo T. scrive:
      Re: Vabbè...
      Può sembrare realistico, a chi è abituato a comprarsi computer con le ventole illuminate al neon. Tutto il frignare che si fa per l'assenza di porte USB nell'iPhone è giustificabilissimo: dove si può attaccare la ventolina USB per raffreddare il telefonino?
      • Trollollero scrive:
        Re: Vabbè...
        - Scritto da: Paolo T.
        Può sembrare realistico, a chi è abituato a
        comprarsi computer con le ventole illuminate al
        neon. Tutto il frignare che si fa per l'assenza
        di porte USB nell'iPhone è giustificabilissimo:
        dove si può attaccare la ventolina USB per
        raffreddare il
        telefonino?A, ok, il problema e' dell'USB, non dell'iPhogn......Ma almeno un minimo di vergogna quando si scrivono certe XXXXXte no ?
    • picicci scrive:
      Re: Vabbè...
      - Scritto da: MacGeek
      Il carica batterie si attacca all'unico slot (che
      ha anche l'USB). Se devi attaccare un'hardware al
      bus di espansione (perché quello è) per fare un
      malware non la vedo così drammatica. Qui si va
      oltre al phishing, l'utente dovrebbe essere
      addirittura convinto a COMPRARE un hardware con
      il malware dentro!
      Mah...Non so, io lo vedo molto pericoloso.Vediamo anche che tipologia di malware possono inserire, prima di giudicare.Ma se io sono ad un tavolo con un competitor, o con una persona che ha dei dati che mi interessano, ci metto meno di un secondo ad infettargli il telefono e prendermi i dati che mi servono.Di scuse per fargli usare il mio caricabatterie ce ne sono un'infinità.Non avrai una diffusione del malware, ma hai un attacco micidiale diretto alla persona interessata.In ambito business e' pericolosissimo.Poi magari si scopre che il malware non riesce a fare nulla eh, e quindi e' un buco inutile.
  • bubba scrive:
    e non e' la prima volta
    che degli hackers si trastullano con charger e batterie. Mi ricordo questo http://www.pcworld.com/article/236440/Apple_Laptop_Batteries_Found_Vulnerable_to_malware_destruction.html
Chiudi i commenti