Il robot che tiene in forma

Alcuni ricercatori del MIT hanno eseguito un'insolita modifica sul cane robot prodotto da Sony: Aibo adesso è un allenatore personale che si intende di educazione alimentare ed attività sportiva


Cambridge (USA) – Gli esperti di robotica li chiamano “robot emozionali” e secondo Cynthia Breazeal, ricercatrice del MIT Media Lab , potrebbero essere un’ottima scialuppa di salvataggio per gli umani travolti da vita frenetica e ritmi stressanti. E’ il caso del robocane antisedentarietà , realizzato dalla Breazeal ed altri studenti di vari atenei statunitensi. Il suo obiettivo è uno solo: essere d’aiuto a chiunque voglia fare una dieta e desideri mantenere la linea.

Il progetto è partito da Aibo, il robot cinomorfo prodotto da Sony : con numerose aggiunte tecnologiche, tra cui dispositivi WiFi e BlueTooth, il cagnolino made in Japan è stato trasformato progressivamente in un compagno d’allenamento in silicio e plastica. Il suo funzionamento, giurano i creatori, è semplicissimo: il “padrone” che intende tenersi in forma deve soltanto riempire un’agenda elettronica con le proprie abitudini alimentari e sportive – e naturalmente tenere in tasca un podometro , dotato di collegamento senza fili, abbinato ad una bilancia altrettanto high-tech .

Attraverso le radiofrequenze, rivela il New Scientist , il cagnolino saprà esattamente la condizione dell’amico in carne ed ossa: in qualsiasi momento della giornata potrà ricordargli di fare una camminata , mangiare più leggero e magari più sano. Lo scopo del robottino sarà di fornire un nuovo strumento motivazionale per combattere sedentarietà ed obesità, due problemi che affliggono specialmente i paesi avanzati e ricchi come gli USA.

Avrà successo? Finora il cagnolino nemico della sedentarietà è solo in fase di sperimentazione, ma il parere di alcuni osservatori, statistiche alla mano, è unanime e sicuro: il numero degli americani in sovrappeso è abbastanza alto per creare un grande mercato di strumenti tecnologici antiobesità. Tuttavia, il panorama delle tecnologie contro la “sindrome da poltrona”, condizione che affligge numerosi informatici, è ricco di alternative gratuite ed open source: è il caso di WorkRave , un ottimo programma per evitare danni posturali ed indebolimento muscolare, problemi tipici di chi passa molte ore al computer.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • abbasso scrive:
    Pochissimi messaggi in questo forum...
    Per un semplice motivo: nell'articolo si legge chiaramente che l'identificazione di chi naviga è stata inventata nel 2000 dalla sinistra al governo (CORTIANA DOVE ERI?), è stata abrogata nel 2003 da questo governo, ed è stata reintrodotta per emrgenza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pochissimi messaggi in questo forum.
      - Scritto da: abbasso
      Per un semplice motivo: nell'articolo si legge
      chiaramente che l'identificazione di chi naviga è
      stata inventata nel 2000 dalla sinistra al
      governo (CORTIANA DOVE ERI?), è stata abrogata
      nel 2003 da questo governo, ed è stata
      reintrodotta per emrgenza.No, per un motivo ancora più semplice: è lungo
      • Anonimo scrive:
        Re: Pochissimi messaggi in questo forum.
        - Scritto da: Anonimo
        No, per un motivo ancora più semplice: è lungoSi chiama rasoio di Occam ;)
  • Anonimo scrive:
    Ma dove sono
    i "maledetti" satelliti che mi dovrebbero fotografare anche il bucho del chulo?Bah... allora sono tutte balle!!!!!
  • Anonimo scrive:
    chiarimenti sul testo
    alcune risposte alle domande saranno oggettodelle prossime puntate comunque l'obbligodi identificazione dell'utilizzatore (diverso alla richiesta di licenza da parte del gestore) sembra sussistere per tutte e tre le categorie citate dall'articolo e quindi ad esempio anche per i frequentatori di biblioteche, università etc.L'autore
  • MaurizioB scrive:
    Fatemi capire...
    La questione è un po' confusa.Gestisco i computer della biblioteca del Conservatorio, che tra i vari servizi forniti, consente anche di accedere a internet agli allievi dell'istituto.La richiesta da effettuare entro 60 giorni cosa significa esattamente?Vuol dire che si hanno 60 giorni di tempo per poter aggiornare i sistemi alle nuove richieste del ministero e che nel frattempo si potrà cmq consentire l'accesso all'utenza?GrazieSaluti
  • Anonimo scrive:
    geniale
    tanto ai terroristi basta un laptop con scheda wifi; aivoglia ad access point aperti per connettersi in maniera totalmente anonima.
    • Anonimo scrive:
      Re: geniale
      - Scritto da: Anonimo
      tanto ai terroristi basta un laptop con scheda
      wifi; aivoglia ad access point aperti per
      connettersi in maniera totalmente anonima.Leggevo proprio oggi (http://www.repubblica.it/2005/i/sezioni/spettacoli_e_cultura/cinema/venezia/batti/batti/batti.html) che a quanto pare anche i non "addetti al lavori" incominciano a vedere le "prove generali" delle "camicie nere".È da un pezzo che dico che oramai l'Italia... no anzi... l'Europa è diventato uno Stato di polizia.Sveglia signori... qui ci stanno prendendo per i fondelli, sia la destra che la sinistra! Stanno facendo di tutto per limitare l'accesso all'informazione e per eliminare sul nascere i "dissidenti". Non crederete certo che con le nuove leggi anti terrorismo i terroristi, quelli veri, avranno una qualche difficoltà in più per comunicare con i loro compagni... suvvia, mica siamo bambini a cui si può raccontare la favola del lupo per tenerli buoni in silenzio a dormire quando non ne hanno voglia.L'ho già detto e lo ripeto, questa voglia di registrare tutto su Internet è in tutto e per tutto simile ad affibiare ad ognuno di noi in real-life un polizziotto che si prende nota sul suo taccuino di tutti i posti che visitiamo, tutte le persone che incontriamo, per quanto tempo e così via... sarebbe inaccettabile se lo facessero... ma è proprio questo che stanno facendo questi signori ogni singolo giorno su Internet, e non fanno nemmeno nulla per nasconderlo tanto l'italiano medio non sa neanche di cosa parlano.
      • Anonimo scrive:
        Re: geniale

        È da un pezzo che dico che oramai l'Italia... no anzi...
        l'Europa è diventato uno Stato di polizia.Sì ed è un pezzo che sto aspettando che questo famigerato Stato di polizia venga a "prenderti".Invece nulla...
        • NSA scrive:
          Re: geniale
          Wakko hai ragione!Se prima non si poteva controllare e archiviare ogni colloquio, od ogni lettera adesso si puo...se prim non si poteva seguire all'infinito una persona indagandone i gusti , le ideologie, gli orientamenti, oggi si puo..Mi sa che torneremo ai pizzini scritti e alle conversazioni al bar.
          • Anonimo scrive:
            Re: geniale
            - Scritto da: NSA
            Wakko hai ragione!seeeee....
            Se prima non si poteva controllare e archiviare
            ogni colloquio, od ogni lettera adesso si
            puo...La legge dice solo mittenti e destinatari, niente contenuti, per cui evita di inventarti le cose.
            se prim non si poteva seguire all'infinito
            una persona indagandone i gusti , le ideologie,
            gli orientamenti, oggi si puo..
            Mi sa che torneremo ai pizzini scritti e alle
            conversazioni al bar.manca poco.Inizia a cercarti un altro paese.
          • Anonimo scrive:
            Re: geniale
            -

            Se prima non si poteva controllare e archiviare

            ogni colloquio, od ogni lettera adesso si

            puo...

            La legge dice solo mittenti e destinatari, niente
            contenuti, per cui evita di inventarti le cose.
            Ma il medium è il messaggio. Il rapporto fra mittente e destinatario è già il contenunto. Questo non lo capisci?
            manca poco.
            Inizia a cercarti un altro paese.Non è da escludersi a priori.
          • Anonimo scrive:
            Re: geniale
            - Scritto da: Anonimo
            Ma il medium è il messaggio. Il rapporto fra
            mittente e destinatario è già il contenunto.
            Questo non lo capisci?No.Perchè è falso.Il contatto (non rapporto) tra mittente e destinatario è un'indicazione di gran lunga più vaga del contenuto.Se neghi anche questa semplice banalità sei malato.

            manca poco.

            Inizia a cercarti un altro paese.

            Non è da escludersi a priori.Poi dimmi quale hai scelto.
        • Anonimo scrive:
          Re: geniale
          - Scritto da: Anonimo
          Sì ed è un pezzo che sto aspettando che questo
          famigerato Stato di polizia venga a "prenderti".
          Invece nulla...Può darsi che un giorno tocchi a me, ma fossi in te non starei tranquillo perché oggi forse tocca a me... ma domani potrebbe tranquillamente toccare a te e a chi sta attorno a te. I diritti li limitano a me, ma anche a te amico mio.
          • Anonimo scrive:
            Re: geniale
            - Scritto da: Wakko Warner
            Può darsi che un giorno tocchi a me, ma fossi in
            te non starei tranquillo perché oggi forse tocca
            a me... ma domani potrebbe tranquillamente
            toccare a te e a chi sta attorno a te. I diritti
            li limitano a me, ma anche a te amico mio.'amico mio'?Piano con gli epiteti, non vorrei che dopo che sono venuti a prenderti leggano questo messaggio e vengano a cercare anche me :) :)Mamma mia, mi hai contagiato :(Tornando seri... ma piantala di dire idio*ie!
  • Anonimo scrive:
    Gestisco un servizio web su un portale..
    e mi hanno avvertito che devo archiviare i log e tenerli per 5 anni...Ne sapete qualche cosa?E se li perdo?E se l'ora segnata sul server non e' precisa?E se non tutte le "pagine" vengono tracciate correttamente e quindi non c'e' la certezza matematica che una certa risorsa e' stata vista/scritta da un certo ip?Non tutto quello che si vede viene correttamente loggato (vedi Flash che chiede dati a CGI o PHP etc)Cosa rischio se perdo questi dati?Come li devo mantenere?Quante copie?Sapete dove posso trovare norme o indicazioni precise?
    • Anonimo scrive:
      Re: Gestisco un servizio web su un porta
      - Scritto da: Anonimo
      e mi hanno avvertito che devo archiviare i log e
      tenerli per 5 anni...Hmmm questa mi risulta nuova. Da quello che so l'obbligo è solo per gli ISP, comunque non sono informato in materia, ma se fosse vero allora chiunque ha un server WEB deve farsi carico di tenere i log per 5 anni... a quel punto io mi limito ad inventarmeli in caso siano richiesti.
Chiudi i commenti