Il telefonino delle Poste parlerà con Vodafone

Le due società hanno ufficializzato la partnership preannunciata a fine marzo

Roma – A conferma delle anticipazioni circolate alla fine di marzo, è finalmente giunta una conferma ufficiale: Poste Italiane e Vodafone Italia hanno siglato la partnership che porterà il gruppo guidato da Massimo Sarmi a estendere il proprio business al settore della telefonia mobile.

“Grazie all’accordo – si legge in una nota diffusa dall’operatore britannico – Vodafone metterà a disposizione di Poste Italiane la propria infrastruttura di rete grazie alla quale l’Azienda sarà il primo gruppo postale al mondo ad entrare nella telefonia mobile”. Le Poste potranno offrire servizi di telefonia (anche in roaming), SMS e traffico dati su una piattaforma che, spiega ancora Vodafone, “consentirà l’integrazione tra i sistemi delle due aziende lasciando a Poste Italiane la piena ed autonoma gestione del cliente”.

Come negli obiettivi dichiarati da Sarmi, il servizio sarà reso operativo entro l’anno e sarà interamente gestito da Poste Italiane attraverso i suoi 14 mila uffici postali e 40 mila sportelli, oltre ad altri canali di vendita quali il web e il call center. “Nella sua nuova veste di operatore mobile – si legge ancora nella nota – Poste Italiane utilizzerà il suo brand, sarà esclusivo titolare del rapporto con i Clienti, avrà a disposizione un prefisso dedicato e gestirà tutte le attività commerciali e di assistenza clienti. Poste Italiane potrà scegliere i servizi da offrire con decisioni e processi completamente indipendenti e con una sua totale autonomia tariffaria”.

Le previsioni dell’operazione parlano di numeri più che considerevoli: secondo IlSole24Ore l’ingresso nel settore della telefonia mobile apre alle Poste un business il cui valore può arrivare al mezzo miliardo di euro con margini del 20%, sulla base degli obiettivi stimati di due milioni di SIM entro cinque anni .

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • andrea piccioni scrive:
    recesso anticipato negli accordi quadro
    Salve. Sono titolare di un'azienda che ha sottoscritto 20 gg fa un contratto con Telecom in accordo quadro diretto. Sul contratto è presente la voce contributo per recesso anticipato. Il commerciale mi ha spiegato che è un costo ancora esigibile per la Telecom per i contratti derivanti da accordo diretto, con tariffa scontatissima e minimo contrattuale di due anni.. ma è vero? Il decreto Bersani riguarda anche questi accordi?Grazie
  • Anonimo scrive:
    Anche per le offerte TUTTOINCLUSO
    Attivando le offerte tutto incluso, nel contratto vi è scritto che c'è una durata minima di 1 Anno.In caso di rescissione del contratto, si pagherà sino alla fine di esso.la cancellazione della durata minima contrattuale vale anche per le offerte TuttoIncluso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche per le offerte TUTTOINCLUSO
      Per Favore qualcuno mi può rispondere???Magari giro la stesa domanda del forum allo Staff di P.I.
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche per le offerte TUTTOINCLUSO
      ho Apeto questo post, e nessuno mi ha dato una risposta.Ho chiamato al 187 per chiedere informazioni e mi hanno detto he il la cancellazione della durata minima contrattuale è valida anche per la TUTTOINCLUSO, senza addirittura nessuna penale in caso di rescissione di contratto.Spero Che questo post posssa interessare a qualcuno.Buona serata.
  • Anonimo scrive:
    Discrezionalità degli operatori
    Quel passo del terzo comma dell'art. 1) mi sembra un po' ambiguo, credo possa prestarsi ad interpretazioni diverse:a) gli operatori hanno facoltà di decidere come metterla in... ehm, come gestire i vecchi contratti (se non ho capito male è l'interpretazione di PI)b) le norme difformi sui vecchi contratti non sono nulle "da subito" ma si concede agli operatori una specie di "proroga" di 60 giorni, dall'entrata in vigore del decreto, per adeguare i contratti precedenti, in altri termini i canoni relativi a questi due mesi potevano/possono (non so se sono già passati) essere riscossi, in caso di rescissione anticipata, a discrezione dell'operatore, e poi basta (altrimenti, se la discrezionalità dell'operatore fosse totale, non riuscirei a giustificarmi quel vincolo temporale).Il nocciolo della questione sono quei 60 giorni: a che servono? Un chiarimento da parte del legislatore sarebbe risolutivo (la redazione potrebbe fare qualche domandina "in giro"? ;) )
  • Anonimo scrive:
    La classifica dei "COSTI GIUSTIFICATI"
    LA TOP TEN dei "COSTI GIUSTIFICATI"costi alla rescissione del contratto nel primo mese di abbonamento:1) NGI: 229.68 euro (e intera mensilità del canone)2) Fastweb: 217,20 euro3) Telecom: 50 euro__Tiscali: 50 euro4) Libero: 40 euro5) ...
  • david74 scrive:
    Fatta la legge...
    ... si trova l'inganno... Che schifo... i soliti imbrogli del Bel Paese... :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Fatta la legge...
      - Scritto da: david74
      ... si trova l'inganno... Che schifo... i soliti
      imbrogli del Bel Paese...
      :@Balle ! IN questo caso E' la legge stessa che e' un inganno ! E' solo ed unicamente servita a permettere aumenti di tariffe ed a rifilarci costi aggiuntivi fino ad allora inesistenti.
      • david74 scrive:
        Re: Fatta la legge...
        - Scritto da:

        - Scritto da: david74

        ... si trova l'inganno... Che schifo... i soliti

        imbrogli del Bel Paese...

        :@

        Balle ! IN questo caso E' la legge stessa che e'
        un inganno ! E' solo ed unicamente servita a
        permettere aumenti di tariffe ed a rifilarci
        costi aggiuntivi fino ad allora
        inesistenti.
        E io che ho detto?! Non è un imbroglio?
  • Anonimo scrive:
    Ma con Libero Wind si può?
    Io ho un contratto ADSl con Libero Wind,qualcuno sa se è possibile recedere il contratto in qualsiasi momento dopo il primo anno? Adesso pretendono che in caso di recesso paghi tutti i canoni mensili sino a settembre ovvero la scadenza del contratto in tacito consenso.
    • YellowT scrive:
      Re: Ma con Libero Wind si può?
      Dovranno adeguarsi anche loro. Mi sa però che, vista la qualità scadente della loro connessione super filtrata, aspetteranno l'ultimo momento per non vedere la fuga istantanea di clienti insoddisfatti
    • Cr4z33 scrive:
      Re: Ma con Libero Wind si può?
      - Scritto da:
      Io ho un contratto ADSl con Libero Wind,qualcuno
      sa se è possibile recedere il contratto in
      qualsiasi momento dopo il primo anno? Adesso
      pretendono che in caso di recesso paghi tutti i
      canoni mensili sino a settembre ovvero la
      scadenza del contratto in tacito
      consenso.Il vincolo ADSL c'era (non c'è più) se disattivi prima del 1° anno di abbonamento con la tariffa in essere.Adesso invece paghi solo 40,00 (iva inclusa) come spese di disattivazione. Dopo il 1° anno paghi solo quello che hai consumato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 06 aprile 2007 16.55-----------------------------------------------------------
  • Cr4z33 scrive:
    Link esatto sul sito 187?
    Dato che il sito riporta ancora le condizioni contrattuali vecchie (pagare tutti i canoni rimanenti), mi potete gentilmente indicare il link ESATTO?
  • tonzie scrive:
    Ma e durante il secondo anno...?
    Dunque da quello che si capisce è possibile recedere il contratto ADSL, per esempio, anche entro il primo anno di attivazione dello stesso pagando 40 + iva, ma non ho ben capito se dopo il primo anno la disattivazione è gratis oppure se la cifra resta la stessa...40 + iva corrispondono a circa 2 mesi di canone di alice ADSL, la cifra non è poca, ma sempre meglio che dover aspettare la fine dell'anno...Se però come ho capito io dopo 12 mesi si può richiedere la rescissione del contratto gratuitamente allora è una cosa fantastica: in pratica a quel punto diventa l'utente a poter avere un certo controllo sull'operatore in quanto può "testare il prodotto" per 12 mesi usufruendo tra l'altro dei 2 o 3 mesi gratuiti! Potrebbe decidere di cambiare quando gli pare senza costi aggiuntivi!!!(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma e durante il secondo anno...?
      Dopo il primo anno non paghi nulla, durante il primo se decidi di cambiare si!Comunque vorrei proprio vedere quando e se ti staccano la linea adsl in caso di disdetta!!!!Come minimo ti farano imprecare in turco aramaico..ROFTL!!!Ad ogni modo ora come ora la situazione adsl non ULL è in mano TL c'è poco da afre, si ci salva (forse) con il distacco anche dalla fonia fissa...ma è una procedura lenta e lunga e che a conti fatti fa risparmiare una miseria rispetto a TL!NON C'è CONCORRENZA ATTUALMENTE...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma e durante il secondo anno...?
      - Scritto da: tonzie
      Se però come ho capito io dopo 12 mesi si può
      richiedere la rescissione del contratto
      gratuitamente allora è una cosa fantasticaguarda che per Alice era così anche prima della Legge Bersani: dopo 12 mesi potevi dare disdetta sempre, col solo preavviso di 30 giorni, senza alcun onere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma e durante il secondo anno...?
      - Scritto da: tonzie
      Dunque da quello che si capisce è possibile
      recedere il contratto ADSL, per esempio, anche
      entro il primo anno di attivazione dello stesso
      pagando 40 + iva, ma non ho ben capito se dopo
      il primo anno la disattivazione è gratis oppure
      se la cifra resta la
      stessa...

      40 + iva corrispondono a circa 2 mesi di canone
      di alice ADSL, la cifra non è poca, ma sempre
      meglio che dover aspettare la fine
      dell'anno...

      Se però come ho capito io dopo 12 mesi si può
      richiedere la rescissione del contratto
      gratuitamente allora è una cosa fantastica: in
      pratica a quel punto diventa l'utente a poter
      avere un certo controllo sull'operatore in quanto
      può "testare il prodotto" per 12 mesi usufruendo
      tra l'altro dei 2 o 3 mesi gratuiti! Potrebbe
      decidere di cambiare quando gli pare senza costi
      aggiuntivi!!!(linux)se è per questo la rescissione del contratto dopo 12 mesi si poteva fare anche prima ! (cylon)
  • Alessandrox scrive:
    Ora si....
    Bella notizia, senza dubbio (anche se rimangono quei 40 +IVA comunque ingiustificati), solo che d' ora in avanti sssisteremo al proliferare abnorme di telefonate dai call center di altri operatori e affiliati che ci rifileranno le nuove fiammanti proposte commerciali. Come minimo mi aspetto un raddoppio del rompimento di scatole, che gia' fino ad ora non era da poco.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora si....
      Ora si ?!?!? ora si cosa ?!?!? Ora si che ce l'abbiano in quel posto ? Vero !!!Ma allora non l'avete capita !!!!Questo decreto e' servito solo a fare si che le compagnie telefoniche potessero fare il c...o che vogliono !!!! L'abolizione del costo di ricarica e' solo fumo negli occhi !!!! Guardate Wind !!! che al solito fa' da apripista per fregarsene degli utenti nel senso che cambia le carte in tavola senza che nessuno gli faccia do dica niente !!! Poi gli altri gestori la seguiranno (come hanno sempre fatto) a ruota, chi ha inventato i termine "Per sempre" = dura fin che mi pare ? o ancora i gratis che gratis non e' ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora si....
      - Scritto da: Alessandrox
      Bella notizia, senza dubbio (anche se rimangono
      quei 40 +IVA comunque ingiustificati), solo che
      d' ora in avanti sssisteremo al proliferare
      abnorme di telefonate dai call center di altri
      operatori e affiliati che ci rifileranno le nuove
      fiammanti proposte commerciali. Come minimo mi
      aspetto un raddoppio del rompimento di scatole,
      che gia' fino ad ora non era da
      poco.Ahahahahahah ! che ridere !!!Impongono alla banche di eliminare le spese di chiusura dei conti correnti e permettono agli altri di inventarseli Questo decreto fa' solo danni e null'latro !!!! E' tutto a sfavore degli utenti !!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Ora si....
        Volete tutto gratis?Ma anche così avrete qualcosa da ridire.La legge avrà i suoi difetti ma almeno non è ad personam...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ora si....
        - Scritto da:

        - Scritto da: Alessandrox

        Bella notizia, senza dubbio (anche se rimangono

        quei 40 +IVA comunque ingiustificati), solo che

        d' ora in avanti sssisteremo al proliferare

        abnorme di telefonate dai call center di altri

        operatori e affiliati che ci rifileranno le
        nuove

        fiammanti proposte commerciali. Come minimo mi

        aspetto un raddoppio del rompimento di scatole,

        che gia' fino ad ora non era da

        poco.

        Ahahahahahah ! che ridere !!!

        Impongono alla banche di eliminare le spese di
        chiusura dei conti correnti e permettono agli
        altri di inventarseli Questo decreto fa' solo
        danni e null'latro !!!! E' tutto a sfavore degli
        utenti
        !!!Tieni presente che nell'adsl non si pagano le spese di setup. Qundi la durata minima contrattuale dovrebbe servire anche a recuperare queste spese.
  • Anonimo scrive:
    telefonia mobile
    domanda a chi è più informato di me: vale anche per i contratti di telefonia mobile?perchè io con l'azienda ho 5 sim wind con attivo il piano leonardo..e rescindere prima dei 2 anni di scadenza contrattuale mi costa 300 euro a sim..se però vale questa legge ed e già attuabile..ne approfitterei immediatamente!grazie a chiunque mi risponda!ciao a tutti!
    • alek.75 scrive:
      Re: telefonia mobile
      SALVE, HO ANCH'IO LO STESSO PROBLEMA VORREI SAPERE SE IL DECRETO BERSANI E' APPLICABILE ANCHE AI CONTRATTI DI TELEFONIA MOBILE. SE HAI RICEVUTO GIA' UNA RISPOSTA FAI SAPERE ANCHE A ME! GRAZIE
  • Anonimo scrive:
    Quando di potrà fare con SKY?
    Chissà quando SKY permetterà abbonamenti inferiori ad un ANNO senza spese aggiuntive (ovvero per esempio non chiamando il loro numero 199 a pagamento)...
    • Anonimo scrive:
      Re: Quando di potrà fare con SKY?
      - Scritto da:
      Chissà quando SKY permetterà abbonamenti
      inferiori ad un ANNO senza spese aggiuntive
      (ovvero per esempio non chiamando il loro numero
      199 a
      pagamento)...Quando il costo di setup di un'abbonamento sarà pari al costo dell'intero abbonamento annuo. ovvio.
Chiudi i commenti