Il telefono pubblico aggiorna le tariffe

In arrivo nuove tariffe per le telefonate effettuate dalle cabine accessibili a tutti

Milano – Sembra che l’estate sia la stagione del rilancio dei telefoni pubblici. E Telecom Italia annuncia l’applicazione di nuove condizioni economiche a partire dal mese di giugno.

Lo scorso anno era stata ideata una tariffa flat , sfruttabile con la carta “XXL Plus” (nel 2004 era invece in vendita la scheda “Maxima”, con formula simile), valida per tutti gli apparecchi Digito presenti nelle cabine telefoniche pubbliche. Quest’anno non saranno toccate le schede, ma le tariffe.

Telecom Italia ha infatti pubblicato questo annuncio:
“Dal 15 giugno 2006 saranno applicate nuove condizioni economiche alle telefonate interurbane e verso i cellulari effettuate dai telefoni pubblici di Telecom Italia”.
Oltre ad applicare lo scatto alla risposta, le chiamate interurbane saranno tariffate con scatti da 50 secondi, mentre quelle verso cellulari avranno scatti più brevi, da 17 secondi.
L’addebito degli scatti, il cui importo unitario è pari a 10 centesimi di euro, avverrà anticipatamente.

Nessuna variazione sarà invece apportata alle altre tipologie di traffico da Telefono Pubblico. È opportuno comunque valutare la convenienza delle tariffe sopra esposte, confrontandole con le altre possibilità date dalle carte telefoniche messe in commercio dall’incumbent.

“I prezzi sopra riportati – ricorda Telecom Italia – sono soggetti a verifica da parte delle Autorità competenti”.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • AdessoBasta scrive:
    Re: Un satellite contro il digital divide
    Ma datemi quei 110 mln di che vi cablo tutta l'europa in fibra ottica e wireless fino all'ultimo micron, altro che ultimo miglio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid
      - Scritto da: AdessoBasta
      Ma datemi quei 110 mln di che vi cablo tutta
      l'europa in fibra ottica e wireless fino
      all'ultimo micron, altro che ultimo
      miglio...Senti io lavoro all'ESA, ogni tanto un satellite lo dobbiamo lanciare se no ci licenziano... :D
  • Anonimo scrive:
    Progetti mondezza
    Combattere il DigitalDivide col Satellite?Ma dico scherziamo?Invece di andare avanti, andiamo indietro?E poi, quando?Nel 2008 se tutto va bene?Ma che ci stanno prendendo in giro?Ma basta investire nel WiMax/Wifi, SUBITO non nel 2008, e si coprono tutti, se si vuole.
  • Anonimo scrive:
    Re: Un satellite contro il digital divid
    Se è, come penso, un satellite geostazionario significa avere un tempo di ritardo di base di 500 ms, dipendenti solo dal percorrere le distanza 4 volte (link bidirezionale), accanto a questi vanno aggiunti, tempi di elaborazione interni al satellite, più il percorso che serve per cercare il dato..di fatto i tempi sono sull'ordine minimo dei 1000 ms.Ma già quei 500 ms tagliano le gambe a tutte le applicazioni real time, e tanto per dirne qualcuna, VoIP e gioco online..quindi quanti sperano di risolvere con la linea voip se la possono scordare, così come possono mettersi l'anima in pace tutti coloro che giocano alle varie Xbox, x360, play2/3/4, gabecube, wii, etc etc etc.Quando poi con un link hiperlan si fanno salti di almeno 20 km..ma vabè..sorvoliamo..tanto è inutile stare a ripetere sempre le stesse cose.Ah..e prima che qualcuno arrivi a dire "eh, perchè non vedi il futuro, basta investire per bene su questa tecnologia"..rispondo semplicemente che la velocità nella luce è 300 mila chilometri al secondo, e più veloce di quello non puoi andare..a meno che ovviamente non riesci a dimostrare che la teorica della relatività è falsa..in sostanza, quei 500 ms te li tieni a vita..e non citatemi il fatto che in laboratorio hanno aumentato la velocità della luce perchè quello è attraverso l'uso di determinati gas, ma la velocità della luce NEL VUOTO è 300 mila..e quello resta.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid
      - Scritto da:
      Ah..e prima che qualcuno arrivi a dire "eh,
      perchè non vedi il futuro, basta investire per
      bene su questa tecnologia"..rispondo
      semplicemente che la velocità nella luce è 300
      mila chilometri al secondo, e più veloce di
      quello non puoi andare..a meno che ovviamente non
      riesci a dimostrare che la teorica della
      relatività è falsa..in sostanza, quei 500 ms te
      li tieni a vita..e non citatemi il fatto che in
      laboratorio hanno aumentato la velocità della
      luce perchè quello è attraverso l'uso di
      determinati gas, ma la velocità della luce NEL
      VUOTO è 300 mila..e quello
      resta.Verissimo, concordo in toto. Il satellite va benissimo per il multicast, ma per il broadband in unicast lo hanno capito tutti e' che pressoche inutilizzabile, e poi costa uno sproposito, non si ammortizza mai.Veramente demenziale spenderci ancora dei soldi oggi nel 2006 col fior fior di connessioni wireless che esistono.E poi il problema e' la copertura COL CAVO telefonico. Dove arriva il telefono DEVE arrivare pure l'ADSL, basta la volonta' politica.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un satellite contro il digital divid
        Ma la Telecom non ha annunciato che entro il 2008 tutta l'italia sarà coperta da ADSL?Ipotizzando che sia vero (dubito molto) questo servizio non servirà a nulla.Poi se per avere un servizio molto più scadente devo pagare di più... ki me lo fa fare?Poi si è parlato tanto del WiMax ma io non ho ancora visto e sentito nulla qua in Italia... voi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Un satellite contro il digital divid
          Lo reputo un progetto inutile e che avrà poco successo , e per fortuna aggiungo .Il digital divide si elimina coprendo tutte le centrali del territorio con le dslam o in alternativa con il WI-FI ( WiMax sarebbe ancora meglio , ma lo vedo lontano come realizzazione ) , altro che satelliti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Un satellite contro il digital divid
            I direi che il satellite sarebbe il meglio, peccato che non funzioni come dovrebbe o ci si aspetta dal cavo o dal wimax. Si avvicinasse anche al 70-80 per cento a questi ( a me dei giochi non frega niente, basta che mi diano almeno un Voip decente) e con costi umani, io ci pensere eccome!
    • Davz scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid

      Ma già quei 500 ms tagliano le gambe a tutte le
      applicazioni real time, e tanto per dirne
      qualcuna, VoIP e gioco online..quindi quanti
      sperano di risolvere con la linea voip se la
      possono scordare, così come possono mettersi
      l'anima in pace tutti coloro che giocano alle
      varie Xbox, x360, play2/3/4, gabecube, wii, etc
      etc
      etc.Sul gioco online nulla da dire, ma il VOIP non va male, se tutto funzionasse sempre a dovere. Te lo dico con sicurezza perchè mi sono collegato più volte con satellite bidirezionale dal Messico per chiamare in italia e altrettanto faccio quando parlo con la mia ragazza che ha esattamente una connessione di questo tipo e il lag quasi non si nota. Un problema fondamentale è la FAP (fair access policy) cioè che per non saturare la banda ti danno solo un certo numero di MB al giorno di traffico e poi ti abbassano a velocità ignobili, nell'ordine dello 0-1-2KBps, quindi è una specie di banda larga a consumo e per questo motivo no, non va certo bene per streaming multimediale...e poi c'è sempre la storia della NAT... un'azienda che offre questi servizi è direcway, mi sembra che abbia pure un satellite che copre l'Europa anche se non conosco distributori nostrani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Un satellite contro il digital divid
        l 'articolo poi dice che il satellite dovrebe servire 10 milioni di utenti...e quando mai si avra una banda decente se la devi dividere con 10 milioni di utenti?
    • Anonimo scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid
      e poi e insicuro per natura..su un forum di satelliti leggevo che cis ono dei programmi filegrabber chein pratica intercettano il traffico e quindi spiano gli utenti,cioe, il satellite lo puoi usare ma non per banking online e altre cose dove laprivacy e importatante(infatti sul dito dicevano che scaricavano una marea di pornazzi)l unica applicaione dove il satellite va bene sono le quotazioni finanziariei in tempo reale(che non e navigazione ma multicasting )il bello e che puoi seguire i mercati senza essere collegatoad internet
    • Anonimo scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid
      Quelo del messico che ha risposto sotto già ha dato una buona risposta.Sarebbe utile saperne di più prima di dire che non va bene per definizione.Hanno fatto davvero qualcosa, non idea di cosa, per ridurre la latenza (ricerche o altro).Al di la dei costi, il satellite è comunque ilmeglio, evita di sana pianta le zone d'ombra che comunque il Wimax non eliminerà mai, ammesso che arrivi davvero.Poi mi sembra ci sia un errore nell'articolo .Solo in Italia il D.divide interessa alcuni milioni di persone, da quel che ne so io, figuriamoci in tutta Europa: probabilmente 100 milioni di persone (cioè hannno dimenticato un zero).
      • Anonimo scrive:
        Re: Un satellite contro il digital divid
        - Scritto da:
        Quelo del messico che ha risposto sotto già ha
        dato una buona
        risposta.
        Sarebbe utile saperne di più prima di dire che
        non va bene per
        definizione.
        Hanno fatto davvero qualcosa, non idea di cosa,
        per ridurre la latenza (ricerche o
        altro).
        Al di la dei costi, il satellite è comunque
        ilmeglio, evita di sana pianta le zone d'ombra
        che comunque il Wimax non eliminerà mai, ammesso
        che arrivi
        davvero.
        Poi mi sembra ci sia un errore nell'articolo
        .Solo in Italia il D.divide interessa alcuni
        milioni di persone, da quel che ne so io,
        figuriamoci in tutta Europa: probabilmente 100
        milioni di persone (cioè hannno dimenticato un
        zero).Ripeto..ci sono studi sicuramente, sviluppi e miglioramenti..ma quei 500 ms non te li togli di torno..è il tempo fisico di viaggio dell'informazione.
    • Anonimo scrive:
      Re: Un satellite contro il digital divid
      Il satellite contro il digital divide.. ottima cosa, o meglio necessario in molti paesi ma sicuramente non in Europa. Lavoro ad un progetto del governo brasiliano di inclusione digitale (http://www.idbrasil.gov.br). Ci sono 3200 comunita' connesse a internet via satellite bidirezionale, cadauna con banda di 256 Kbit/s down e 64Kbit/s up. Il programma offre anche servizio di voip che funziona discretamente. Non so cosa stanno pensando li in europa ma ci sarebbe anche il problema delle condizioni atmosferiche, problema non indifferente.Noi usiamo standard DVBRCS che non e' tra i migliori per connessione dati ma era l'unico aperto. Ecco un ping tra una stazione remota e un server dentro il datacenter (HUB):godel:~# ping 192.168.151.212 -c 10PING 192.168.151.212 (192.168.151.212) 56(84) bytes of data.64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=1 ttl=62 time=687 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=2 ttl=62 time=643 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=3 ttl=62 time=671 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=4 ttl=62 time=704 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=5 ttl=62 time=662 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=6 ttl=62 time=668 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=7 ttl=62 time=637 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=8 ttl=62 time=656 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=9 ttl=62 time=668 ms64 bytes from 192.168.151.212: icmp_seq=10 ttl=62 time=659 ms--- 192.168.151.212 ping statistics ---10 packets transmitted, 10 received, 0% packet loss, time 9009msrtt min/avg/max/mdev = 637.958/666.054/704.093/18.396 msabraços,Vince
Chiudi i commenti