Il W3C fa l'XHTML a pezzettini

Dopo una cura dimagrante per entrare sui piccoli device come i telefoni cellulari e i PDA, l'erede dell'HTML arriva ora in versione modularizzata, adatta in special modo per la creazione di contenuti sui dispositivi non-PC


Web – Dopo il rilascio , lo scorso dicembre, dell’XHTML Basic, una versione per le piccole appliance, il World Wide Web Consortium (W3C) annuncia ora la modularizzazione di questo linguaggio.

Le nuove specifiche definiscono un metodo per separare l’XHTML 1.0 in una collezione di moduli, ciascuno dei quali integrante una famiglia di funzionalità relative all’HTML, come liste, form, tabelle, immagini, ecc.

La modularizzazione dell’XHTML fornisce, secondo il W3C, dei “mattoni” standard per la creazione di contenuti su dispositivi “leggeri”, un modo per utilizzare solo un sottoinsieme del linguaggio o, al contrario, per estenderne le funzionalità

“La modularizzazione dell’XHTML fornisce agli sviluppatori di contenuti l’abilità di scegliere moduli, eventualmente anche combinandoli insieme, che sono tutti componenti della famiglia XHTML, assicurando così l’interoperabilità”, ha commentato Steven Pemberton, presidente dell’HTML Working Group. “Utilizzando moduli standardizzati e specificati in modo chiaro, siamo capaci di usare tool automatici per convertire i contenuti affinché possano essere visualizzati su una grande varietà di dispositivi, così che gli sviluppatori possano focalizzarsi in quello che richiede loro maggiori capacità creative”.

L’XHTML non è che una sorta di simbiosi fra l’XML e l’HTML, un connubio che mira a rimpiazzare l’ormai vetusto HTML. Il suo fratello minore, l’XHTML Basic, ne è un sottoinsieme e, come tale, progettato per fornire la giusta dose di funzionalità ai mini browser installati sui piccoli dispositivi non-PC, come telefoni cellulari, PDA, Web pad, Web TV ed altre Internet appliance.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    IEEE1394-Il futuro e non la confusione!!!
    L'interfaccia IEEE1394 (Firewire x Apple e iLink x Sony)è quanto di più semplice ed evoluto ci sia ad oggi su di un PC:1-Permette connessioni peer to peer velocissime e a caldo2-Sarà l'interfaccia per le Home Networkingperché permette a 256 periferiche consumer di dialogare tra loro a 50 MBytes al sec.3-Se notate è già implementata di serie su diversi Notebook (compresi i famosi VAIO della Sony)4-Nel caso specifico di Sony Corp., compagnia a tutto tondo che è proprietaria di hardware, software (contenuti) e supporti.Se una company di questa levatura ha scelto come interfaccia principe (assieme ad Apple)la IEEE1394 ci saranno dei serissimi motivi, visto che è integrata anche nella PlayStation2 e successive versioni.Saluti a tutti.
    • Anonimo scrive:
      Re: IEEE1394-Il futuro e non la confusione!!!
      riguardo alla Firewire, sentivo parlare dell'esistenza di royalties di Apple sulla stessa... E' una royalty sul dispositivo in sè, sull'interfaccia, o sul suo supporto s/w? Non vorrei fosse la solita mossa per rendere non compatibili con lo standard de-facto coloro i quali sviluppano free...- Scritto da: Bob 2000
      L'interfaccia IEEE1394 (Firewire x Apple e
      iLink x Sony)è quanto di più semplice ed
      evoluto ci sia ad oggi su di un PC:
      1-Permette connessioni peer to peer
      velocissime e a caldo
      2-Sarà l'interfaccia per le Home Networking
      perché permette a 256 periferiche consumer
      di dialogare tra loro a 50 MBytes al sec.
      3-Se notate è già implementata di serie su
      diversi Notebook (compresi i famosi VAIO
      della Sony)
      4-Nel caso specifico di Sony Corp.,
      compagnia a tutto tondo che è proprietaria
      di hardware, software (contenuti) e
      supporti.
      Se una company di questa levatura ha scelto
      come interfaccia principe (assieme ad
      Apple)la IEEE1394 ci saranno dei serissimi
      motivi, visto che è integrata anche nella
      PlayStation2 e successive versioni.
      Saluti a tutti.
  • Anonimo scrive:
    bene
    si, continuiamo così invece di standardizzare il tutto e rendere la vita più facilecosì sui piccì in un futuro prossimo avremo 250 porte, ognuna con uno standard diverso...
    • Anonimo scrive:
      Re: bene
      - Scritto da: socmel
      si, continuiamo così
      invece di standardizzare il tutto e rendere
      la vita più facile
      così sui piccì in un futuro prossimo avremo
      250 porte, ognuna con uno standard
      diverso...Benissimo invece. FireWire è uno standard IEEEqualcosa. Quindi uno standard come dio comanda, seguito da un apposito consorzio.In più permette velocità superiori all'USB, e permette velocità diverse sulla stessa linea al contrario dell'USB, che mi sembra si adattava al dispositivo con velocità più bassa.Così ognuno usa la parte di banda ceh serve.E le periferiche Mac si potranno usare su PC e viceversa, semplificando la vita ai produttori e riducendo i costi(almeno si spera) ai consumatori.Finalmente che Redmond fa qualcosa di sensato.Speriamo che si attenga veramente allo standard.
    • Anonimo scrive:
      Re: bene
      - Scritto da: socmel
      si, continuiamo così
      invece di standardizzare il tutto e rendere
      la vita più facile
      così sui piccì in un futuro prossimo avremo
      250 porte, ognuna con uno standard
      diverso...???Guarda che FireWire è standard e ci sono già un sacco di periferiche (periferiche veloci, per le quali USB non basta).Di USB2 adesso come adesso non te ne faresti nulla
    • Anonimo scrive:
      Re: bene
      - Scritto da: socmel
      si, continuiamo così
      invece di standardizzare il tutto e rendere
      la vita più facile
      così sui piccì in un futuro prossimo avremo
      250 porte, ognuna con uno standard
      diverso...Guarda che FireWire e' gia' lo standard per le telecamere DV e sta sostituendo la scsi negli scanner di fascia alta/plotter/masterizzatori; tantevvero che sugli Apple di porte hanno solo quella, le USB e l'ethernet e campano tranquilli.
      • Anonimo scrive:
        Re: bene
        Il tutto dipende quello che si deve fareintanto di potre ne abbiamoserialeparallelausb 1.0scsiora con ieee1934 ne abbiamo un'alta il motivo che spingono su questo standard e il discorso della protezione dei diritti d'autore (non ancora implementato) ma che faranno al piu presto se passa lo standard comunque (firewre - i link - ie1934)(98se w2k linux ?)rimane un alternativa attuale per le periferiche che vogliono velocita' per quanto riguarda i diritti li possiamo lasciare a secco non passando a xp in quanto limita le registrazioni mp3 a 56 kbps ecc... hardware e altroFate attenzione a quello che comprate, usate perche' se si usano formati propietari in futuro non e detto che si riescano a recuperare le informazioni scritte in precedenza !
Chiudi i commenti