Iliad promette verità

Iliad crede che per fare la differenza sul mercato italiano occorra partire anzitutto da un rapporto sincero con il pubblico.

Iliad è ormai pronta allo sbarco ufficiale e definitivo in Italia. Non che gli indizi non mancassero, sia chiaro: da tempo l’operatore strizza l’occhio al Bel Paese, lasciando trapelare suggestioni e mezze promesse delle quali ora sono in molti ad attendere le conferme.

Verità , sostantivo femminile, “quello di cui hai bisogno”. Un hashtag rafforzativo a corollario di questo esordio, infine: #Rivoluzioneiliad. “Tutto sta per cambiare. Siete pronti per la #Rivoluzioneiliad?”. Nessuna risposta al momento, ma sono attivi i canali social sui quali l’azienda porterà la propria comunicazione e stabilirà il primo contatto con i consumatori interessati a salire sul nuovo carro.

Promettere “Verità” è un guanto di sfida lanciato alla concorrenza, immediato e sfrontato. Fin dai primi tweet , infatti, è chiaro come l’azienda voglia differenziarsi rispetto agli altri operatori anche e soprattutto su questo fronte, stabilendo un rapporto più sincero con chi sta sondando il mercato alla ricerca di una nuova tariffa. Il messaggio è chiaro: “Iliad non ti proporrà mai offerte così: parlerà sempre in modo chiaro”. Quindi non farà offerte con tariffe capestro che, promettendo mari e monti a costo zero, vincolano l’utente su schemi di spesa sui quali non si riesce ad avere in realtà piena consapevolezza. Il brand vuole distinguersi , il marchio vuole svettare, l’azienda vuole imporre un nuovo modo di stare al tavolo da gioco.

Una sfida a quell’oligopolio in cui si cerca di entrare: un modo per prendere a gomitate la concorrenza nel tentativo di scavare una nicchia dentro la quale seminare la propria presenza in Italia. Iliad parte da qui, ma ancora una volta non vi sono indicazioni relative alle tempistiche: quel che si sa è che ormai le antenne sono attive , il segnale è diffuso, la comunicazione sta iniziando. Se sarà o meno #rivoluzioneiliad lo si scoprirà nel giro dei prossimi mesi.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • maxs scrive:
    Articolo di classe
    Slanciato, agile, come Zoff nell'82. Maruccia non delude mai. 8)
    • Alfonso Maruccia scrive:
      Re: Articolo di classe
      Eh, questo è l'ultimo della specie, te l'assicuro.
      • maxs scrive:
        Re: Articolo di classe
        Che vuoi dire?! Smetti di scrivere per questo sito?! Allora per me non ha più senso leggere Punto Informatico! :(Tienici informati sulle tue avventure!
        • Alfonso Maruccia scrive:
          Re: Articolo di classe
          Più che altro "mi hanno smesso" :phttp://kingofgng.com-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55-----------------------------------------------------------
          • maxs scrive:
            Re: Articolo di classe
            Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55
            --------------------------------------------------:( Allora Punto Informatico va proprio verso l'evaporazione totale.Continuerò a seguirti sul tuo sito. 8)
          • ... scrive:
            Re: Articolo di classe
            ecco, raggiungilo e levati dai XXXXXXXX pure tu(rotfl)(rotfl)
          • ... scrive:
            Re: Articolo di classe
            E se non lo facesse, che gli fai? Lui almeno ha due siti da freuqentare, tu invece vivi virtualmente solo qui, e fisicamente in quel tugurio di piazzale medaglie d'oro. Due faccine che rotolano, due neuroni.
          • ... scrive:
            Re: Articolo di classe
            Modificato dall' autore il 11 maggio 2018 21.55
            --------------------------------------------------finalmente buttato via! Ma quanta poca soddisfazione in una notiza da lungo attesa.avrebbero dovuto cacciarti a pedate nel XXXX nel 2012, ai tempi della cosmica figura di XXXXX con la serie di articoli alla XXXXX di cane sulla sonda Grunt, ricordi? ma no che non ricordi, di figure di XXXXX ne hai collezionate a decine. Comunque era li' che avrebbero dovuto buttarti via per manifesta incompetenza e assenza di professionalita' nella realizzazione di articoli. Allora PI era gia' sulla via del degrado, ma forse ancora qualcosa si poteva salvare.Ma ti hanno tenuto, non voglio sapere se per una mera questione di convenienza economica o per le oscure alchimie che ti legavano ad Annunziata, il quale ti difendeva a spada tratta, sempre e comunque... ma lasciamo perdere.Pero' adesso che te ne vai dopo tutti gli altri... insomma, hai vinto tu, sei resistito piu' di tutti. mi sarebbe piaciuto vederti sparire nel 2012, massimo nel 2013 e invece niente... #maiunasoddisfazione
          • maxs scrive:
            Re: Articolo di classe
            Non so cosa XXXXX sia la sonda Grunt, ma tu devi avere proprio una vita triste per rallegrarti se cacciano un giornalista da un sito d'informatica che frequenti tutti i giorni. Semmai potevi tu smettere di leggere PI dal 2012, no? Che ci fai qui? :-o
          • ... scrive:
            Re: Articolo di classe

            Non so cosa XXXXX sia la sonda Grunt,se ti bei della tua ignoranza, io non so che farci
            ma tu devi avere proprio una vita triste abbastanza, grazie.
            per rallegrarti se cacciano un giornalista da un sito d'informatica
            che frequenti tutti i giorni. Semmai potevi tu smettere di leggere
            PI dal 2012, no? Che ci fai qui?Annoiatodopo la sentenza passata in giudicato, (ma avevano cominiato gli altri due, io mi sono solo difeso! colpa mia se avevano la testa piu molle del muro?) il giudice e' stato chiaro: o internamento in manicomio criminale con bombe di spicofarmaci che mi avrebbero ridotto a una larva, oppure terapia farmacologica di conteminemto (molto piu' leggera) e giornaliere sessioni di "hating", cioe' sfogare in modo non violento l'aggressivita' su internet.PI e' perfetto e un autentico toccasana a costo zero per queste necessita'.
          • spicologo scrive:
            Re: Articolo di classe
            demonescimmia sei tu?
          • ... scrive:
            Re: Articolo di classe
            - Scritto da: spicologo
            demonescimmia sei tu?no.
          • Kabobo scrive:
            Re: Articolo di classe
            Lui cliente Kabobo. Kabobo vende droga a parco.
          • bertuccia scrive:
            Re: Articolo di classe
            - Scritto da: Alfonso Maruccia

            Più che altro "mi hanno smesso" :pF
          • Panda Assassino scrive:
            Re: Articolo di classe
            - Scritto da: Alfonso Maruccia
            Più che altro "mi hanno smesso"Passi anche tu al Blog del Panda?
  • panda rossa scrive:
    Intanto in spagna...
    Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa di una legge medievale che il legislatore spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli editori, l'aggregatore di news di google non e' accessibile.La prima conseguenza di questo e' stata la chiusura di tutti i siti di informazione indipendente in spagna.E qui si parla di evoluzioni futuribili quando nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei balzelli.
    • giusto scrive:
      Re: Intanto in spagna...
      - Scritto da: panda rossa
      Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa
      di una legge medievale che il legislatore
      spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli
      editori, l'aggregatore di news di google non e'
      accessibile.
      La prima conseguenza di questo e' stata la
      chiusura di tutti i siti di informazione
      indipendente in
      spagna.Si, è quello che ti si dice da sempre: le cose gratuite uccidono i piccoli, non i grossi....tipo...non so....gli mp3 e i video pirata.Adesso hai fatto anche tu questa grande scoperta dell'acqua calda. Speriamo che ti comporti in modo coerente...ops....dimenticavo...sei panda rossa...come non detto...
      E qui si parla di evoluzioni futuribili quando
      nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati
      nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei
      balzelli.Ma per fortuna adesso in italia ci sono Lega e il M5S, di cui tu sei un grande sostenitore, che porteranno modernità al nostro paese, o no ?Aboliranno corporazioni, dazi e balzelli e poi tutti in pista a ballare.
      • panda rossa scrive:
        Re: Intanto in spagna...
        - Scritto da: giusto
        - Scritto da: panda rossa

        Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a
        causa

        di una legge medievale che il legislatore

        spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli

        editori, l'aggregatore di news di google non
        e'

        accessibile.

        La prima conseguenza di questo e' stata la

        chiusura di tutti i siti di informazione

        indipendente in

        spagna.

        Si, è quello che ti si dice da sempre: le cose
        gratuite uccidono i piccoli, non i
        grossi....tipo...non so....gli mp3 e i video
        pirata.Guarda che e' proprio il contrario.In spagna i piccoli hanno chiuso da quando per legge l'aggregatore gratuito di news e' stato dichiarato illegale. Sono i colossi e i mastodonti che non possono sopravvivere in un mercato in cui tutto e' aggratis.I piccoli ci sguazzano benissimo e ci fanno pure il grano.
        Adesso hai fatto anche tu questa grande scoperta
        dell'acqua calda. Speriamo che ti comporti in
        modo coerente...ops....dimenticavo...sei panda
        rossa...come non
        detto...Io sono sempre coerente con le mie idee: se tu non sei in grado di fornire gratuitamente i servizi, per quanto mi riguarda puoi benissimo fallire.

        E qui si parla di evoluzioni futuribili
        quando

        nella comunita' europea ci sono paesi
        sprofondati

        nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e
        dei

        balzelli.

        Ma per fortuna adesso in italia ci sono Lega e il
        M5S, di cui tu sei un grande sostenitore, che
        porteranno modernità al nostro paese, o no
        ?Sai che cosa significa essere sconfitti e irrilevanti nel panorama politico?Significa che quello che pensi tu non frega piu' un XXXXX a nessuno.Hai perso piddino, e adesso puoi solo sukare!
        Aboliranno corporazioni, dazi e balzelli e poi
        tutti in pista a
        ballare.Io a ballare di sicuro.Tu invece dovrai rosikare amaramente.
        • Panda Assassino scrive:
          Re: Intanto in spagna...
          - Scritto da: panda rossa
          Sono i colossi e i mastodonti che non possono
          sopravvivere in un mercato in cui tutto e'
          aggratis.Terra chiama Panda...Non so dove tu viva, ma sicuramente non vivi in questo pianeta Terra, a differenza degli altri panda.Solo ed esclusivamente i colossi possono sopravvivere in un mercato in cui qualcuno offre servizi gratuiti.Guarda il caso degli sms: ormai soppiantato da Whatsapp, sopravvive in qualche modo iMessage, Skype, Telegram e poco più. Tutto di colossi, tutto di servizi gratuiti.Guarda il caso delle mappe, dove da quando nasce Google Maps, gratuito, ora abbiamo solo i servizi di Microsoft Maps e Apple Maps, il resto è come se non esistesse più. Di nuovo servizi gratuiti, di pochissime aziende-colosso.Guarda il caso dei sistemi operativi mobili, dove oltre il pandaOS che ci fornisci tu, esistono solo Android e iOS, di nuovo gratuiti e di nuovo di colossi.
          I piccoli ci sguazzano benissimo e ci fanno pure
          il grano.Questo sempre nel tuo piccolo mondo incantato.
          Io sono sempre coerente con le mie ideeNon discuto la coerenza delle tue idee con le idee del grande panda, qui si discute la coerenza fra il pandaMondo e il mondo reale.
          se tu
          non sei in grado di fornire gratuitamente i
          servizi, per quanto mi riguarda puoi benissimo
          fallire.La regola anche per il tuo lavoro, che devi necessariamente offrire gratuitamente?Come sopravvivi? Ricevi la paghetta da mamma e papà?
    • ... scrive:
      Re: Intanto in spagna...
      - Scritto da: panda rossa
      Ricordiamo che ormai da parecchio tempo, a causa
      di una legge medievale che il legislatore
      spagnolo ha scritto SOTTO DETTATURA degli
      editori, l'aggregatore di news di google non e'
      accessibile.

      La prima conseguenza di questo e' stata la
      chiusura di tutti i siti di informazione
      indipendente in
      spagna.

      E qui si parla di evoluzioni futuribili quando
      nella comunita' europea ci sono paesi sprofondati
      nel medioevo delle corporazioni, dei dazi e dei
      balzelli.quando apri www.pandarossa.it? cosi' verremo li a leggere e postare. come? non ti passa neppure per l'anticamera del cervello? ah gia', che tu sei bravissimo a fare il XXXXXo col XXXX degli altri....
Chiudi i commenti