IMDb, di attrici e scomode anagrafi

L'archivio cinematografico di Amazon nel mirino di una misteriosa star texana. Chiesto 1 milione di dollari per trattamento indebito di dati personali. In particolare avendo rivelato online l'età esatta della donna
L'archivio cinematografico di Amazon nel mirino di una misteriosa star texana. Chiesto 1 milione di dollari per trattamento indebito di dati personali. In particolare avendo rivelato online l'età esatta della donna

È una delle tradizionali usanze da vero gentleman : ad una donna non si chiede mai l’età. Il retailer statunitense Amazon è ora finito nei guai per aver rivelato online gli anni effettivi di una misteriosa attrice texana. Che ha sguinzagliato i suoi avvocati e chiesto all’azienda di Jeff Bezos un risarcimento da 75mila dollari .

Conditi dal pagamento di una multa pari a 1 milione di dollari per il celebre archivio cinematografico IMDb , accusato di aver rovinato la carriera dell’attrice con la pubblicazione della sua data di nascita. La misteriosa star texana – si dice di origini asiatiche – aveva già chiesto ai responsabili di IMDb di rimuovere i dati anagrafici dalla sua scheda.

Stando ai dettagli della causa, l’archivio gestito da Amazon avrebbe risposto picche alla richiesta della donna. Pare che la stessa attrice avesse effettuato – nell’anno 2008 – la registrazione al servizio IMDbPro. I responsabili dell’archivio di celluloide avrebbero estratto i dati anagrafici dalle informazioni relative alla sua carta di credito .

40 anni, l’attrice texana avrebbe successivamente trovato enormi difficoltà nel prosieguo della sua carriera, perché reputata troppo anziana per certi ruoli. Una vera e propria beffa, dato l’aspetto fisico da giovincella. Amazon è stata così accusata di aver trattato in maniera indebita le informazioni personali della donna .

Mauro Vecchio

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

19 10 2011
Link copiato negli appunti