In arrivo il supercomputer Linux più veloce

Il nuovo pinguimostro, oltre ad essere il più veloce della sua categoria, salirà fra le prime 5 posizioni dei computer più veloci al mondo


Salt Lake City (USA) – Pare proprio che il supercomputer Linux più veloce al mondo non sarà quello di HP , atteso per gli inizi del 2003, ma quello progettato dall’azienda Linux NetworX per conto del Lawrence Livermore National Laboratory (LLNL) americano. Se il mostro di HP, commissionato dal Dipartimento americano per l’Energia, sarà infatti capace di macinare 8,3 teraflops di calcoli al secondo, quello di Linux NetworX – atteso per questo autunno – macinerà 9,2 teraflops.

Linux NetworX , specializzata nella costruzione di supercomputer a cluster basati su Linux e architettura Intel, prevede che il suo sistema – denominato Evelocity – sarà uno dei primi cinque supercomputer più potenti al mondo.

Tanto per dare un’idea della sua imponenza, il “cervellone” di Linux NetworX avrà la stessa potenza di calcolo di 9.200 PC o di sette Deep Blue (il computer che nel 1997 batté a scacchi l’allora campione del mondo Garry Kasparov) e la sua memoria potrebbe contenere quattro volte tutta la Libreria del Congresso americana.

Evolocity sarà formato da 962 nodi e 1.960 processori Xeon da 2,4 GHz: la memoria di sistema totale sarà pari a 3,8 TB (TeraByte) mentre lo spazio disco sarà di 115 TB.

Per il suo supercomputer Linux NetworX si è avvalsa di LinuxBIOS, un’alternativa aperta ai BIOS commerciali capace di inizializzare ogni nodo in pochi secondi e integrante funzionalità di gestione e amministrazione remota; ICE Box, un’appliance basata su Linux e dedicata specificatamente alla gestione dei cluster Linux; SLURM (Simple Linux Utility for Resource Management), un gestore di risorse open source al cui sviluppato ha collaborato anche LLNL.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LINUX SCOPARIRà?????
    Linux scoparirà da tutte le piattaforme intel.("per colpa" del proggetto Palladium di MicrosoftCi sarà solo più sui Mac.
    • Anonimo scrive:
      Re: LINUX SCOPARIRà?????
      - Scritto da: Luisa
      Linux scoparirà da tutte le piattaforme
      intel.
      ("per colpa" del proggetto Palladium di
      Microsoft

      Ci sarà solo più sui Mac.Linux è una bestiaccia... prima di ucciderlo ne passerà di acqua sotto i ponti e più le pressioni esterne si faranno vive e più la comunità linux si rafforzerà.
  • Anonimo scrive:
    Giusto due link...
    Il primo è solo per ricordare che società seria sia M$:http://www.fuckmicrosoft.com/content/whatsbad.shtmlIl secondo è........beh, per chi usa windows sarà dura da mandare giù.http://www.fuckmicrosoft.com/content/ms-hidden-files.shtmlLe alternative ci sono e anche migliori, che aspettate?ps: chi ha difficoltà con l'inglese faccia un piccolo sforzo...xaus
  • Anonimo scrive:
    tra 15 anni
    tra 15 anni palladium sarà un risibile ricordo di vaporware (come .net), blackomb si sarà mostrato inferiore alle aspettative e M$ sarà sull'orlo del collasso (anche perchè paga il 15% del fatturato annuo per rimandare la condanna per monopolio) mentre Linux sarà un serio concorrente anche nel mercato home, dominato da reti neurali AMD a 1 THz, di cui tra l'altro i sistemi M$ e Linux non sfruttano più dell'1% della potenza e richiedono continui upgrade per fare girare pacman su mame che gira su un emulazione di un vecchio sistema windows emulato sul wine che gira su linux che gira su una emulazione di xbox: gli esperti dell'albo dei laureati in informatica affermano che è il modo più semplice di fare girare pacman.BSD e compagnia bella saranno relegati a nicchie, ma questo era il prezzo da pagare per dare una immagine ed un marchio riconoscibili dagli utonti.Al che M$ si salverà ancora una volta buttando a mare i suoi obsoleti e costosi progetti creando ex novo (cut&paste) il M$ Linux e come successe ai tempi del DR DOS fagociterà tutte le altre compagnie del settore vendendo promesse agli utonti che compreranno M$ Linux convinti che sia IL Linux come MS DOS ERA il DOS.E dovremmo tutti passare ad una macchina più potente per giocare a pacmanAmen
    • Anonimo scrive:
      Re: tra 15 anni
      - Scritto da: tra 15 anni
      Al che M$ si salverà ancora una volta
      buttando a mare i suoi obsoleti e costosi
      progetti creando ex novo (cut&paste) il M$
      Linux e come successe ai tempi del DR DOSmagari !se microsoft decidesse di usare il cut&paste su software sotto licenza GPL e non rilasciasse i sorgenti, presterebbe il fianco a nuove denunce da parte non solo di GNU, ma di *tutte* le altre aziende cui microsoft ha negato un legittimo spazio competitivo (con le sue manovre anticompetitive per cui è stata condannata) e nuove nubi di carattere legale manderebbero in tilt la già flebile difesa del monopolio obeso.magari MS decidesse di buttarsi nel mercato di LINUX: ne verrebbe stravolta come un animale buttato in un ecosistema diverso dal proprio.
      fagociterà tutte le altre compagnie del
      settore vendendo promesse agli utonti cheL'abbandonarsi al qualunquismo non richiede mai grandi sforzi, ma non produce granché. Più difficile, forse, è riconoscere che il dominio del monopolio può essere abbattuto: basta usare gli strumenti giusti (e la licenza GNU sembra proprio che lo sia, vista l'irritazione che provoca nella gerarchia del monopoliuo microsoft)
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 15 anni
        credo invece che faranno tanti bei programmi closed source e a pagamento e li faranno installare di default su M$ Linux, in questo modo il sistema resterà open source e gratuito (rientrando legalmente nella gpl) ma la distribuzione nel suo insieme no.E magari inventarsi una licenza che proibisca di fare girare tali programmi fuori sotto altri sistemi che non siano M$ Linux, possono benissimo fare quello che vogliono se i programmi li fanno senza usare codice scritto sotto licenza gpl o analoghe.Quindi M$ Linux sarebbe perfettamente in regola con la GPL, verrebbe venuto (costi del supporto, distribuzione, pubblicità e prezzo dei programmi commerciali inclusi nella ditribuzione) come suite utont proof e le altre distro non potrebbero usare i suoi programmi, il che porterebbe nuovamente un monopolio di fatto dato che poi solo 4 smanettoni continuerebbero ad usare altre distro con programmi diversi da quelli che M$ farà andare per la maggiore e che non posono legalmente usare anche se tecnicamente girerebbero senza problemi, e altri 4 si installerebbero programmi di terze parti su M$ Linux.Il motivo per cui M$ non ha ancora fatto questo passo è che aspettano che Linux si diffonda (è un lusso che possono permettersi) così che i produttori di hw e i principali produttori di sw preparino abbastanza programmatori e responsabili/capiprogetto su Linux/unix, competenze che poi a sfruttare ci penserà la M$ quando farà uscire M$ Linux perfettamente compatibile con tutto quel ben di dio che sarà stato scritto e che non gli farà rimpiangere win!E ciò perchè sono già stati scottati da NT: utonti spiazati, difficoltà a capire analogie e differenze dei due os, drivers scarsi e scadenti, pochi programmi di terze parti che hanno richiesto a M$ di acquisire competenze per svilupparne una loro vrsione compatibile (win32 reale) e di forzare l'emulazione dos win classico sotto nt.
        • Anonimo scrive:
          Re: tra 15 anni
          - Scritto da: gio74web
          credo invece che faranno tanti bei programmi
          closed source e a pagamento e li faranno
          installare di default su M$ Linux, ...magari succedesse tutto quello che preconizzi !!Aldilà della tua previsione finale, tutta da verificare (e cioè la conquista del monopolio anche nel mercato delle distribuzioni LINUX da parte di MS che ad ora non ha neanche lo 0,0001 %), rimarrebbe una perdita clamorosa di potere da parte del monopolista: il software di base (il kernel+il desktop environment + le utility GNU di base, ecc)) che fa girare TUTTA la baracca non sarebbe + in mano sua.Si tratterebbe quindi di uno scenario per chi, come ms, è abituata a avere TUTTO il codice in mano propria, e fare con esso il bello e il cattivo tempo: avvantaggiandosi della conoscenza del codice e svantaggiando gli avversari che non lo conoscono (il caso Netscape insegna)Magari microsoft fosse davvero ridotta a dover competere su un territorio comune a tutti comne LINUX ! Sarebbe segno che avrebbe perso il potere monopolistico che ancora le dà, ad esempio, la possibilità di permettersi uno stop allo sviluppo per "garantire la sicurezza" dei suoi sistemi senza perdere in competitività. In altri mercati (veramente competitivi), un annuncio del genere avrebbe fatto dirottare gli investitori e i clienti sui competitori, che apparentemente non avrebbero bisogno di tali "cure da cavallo". In QUESTO mercato, invece, i competitori sono stati soppressi dalle manovre scorrette del monopolista (e il processo lo ha sancito, condannando microsoft come monopolista scorretto e soffocatore dei competitori)Ben venga M$-LINUX, allora sarebbe un segno dei tempi che cambiano anche per i monopolisti.Anche se credo che Torwalds almeno in questo caso userebbe il copyright del marchio LINUX (C) (l'unica cosa di LINUX in suo materiale possesso) per impedire un tale uso "sacrilego". Allora te lo immagini Zio Bill costretto a _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio registrato LINUX (C) al creatore di ciò che chiama "cancro"?E te lo immagini che bello se Torwalds gli dice NO ?Magari !!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni

            Allora te lo immagini Zio Bill costretto a
            _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio
            registrato LINUX (C) al creatore di ciò che
            chiama "cancro"?
            E te lo immagini che bello se Torwalds gli
            dice NO ?be, credo che le possibilità di Torvalds di tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben poche, basterebbe che chiamassero il prodotto senza usare la parola "linux", magari Windows LX, Winux o Windux... ciò mi ricorda qualcosa!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: gio74web

            Allora te lo immagini Zio Bill costretto a

            _chiedere_ umilmente l'utizzo del marchio

            registrato LINUX (C) al creatore di ciò
            che

            chiama "cancro"?

            E te lo immagini che bello se Torwalds gli

            dice NO ?

            be, credo che le possibilità di Torvalds di
            tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben
            poche, basterebbe che chiamassero il
            prodotto senza usare la parola "linux",
            magari Windows LX, Winux o Windux... ciò mi
            ricorda qualcosa!Visto che Linux è sotto GPL, M$ può utilizzarlo (nei limiti della licenza) come e quando gli pare senza chiedere il permesso a nessuno.....però ci farebbe una bella figura di tolla....
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: gio74web


            Allora te lo immagini Zio Bill
            costretto a


            _chiedere_ umilmente l'utizzo del
            marchio


            registrato LINUX (C) al creatore di ciò

            che


            chiama "cancro"?


            E te lo immagini che bello se Torwalds
            gli


            dice NO ?



            be, credo che le possibilità di Torvalds
            di

            tenere M$ fuori da Linux sarebbero ben

            poche, basterebbe che chiamassero il

            prodotto senza usare la parola "linux",

            magari Windows LX, Winux o Windux... ciò
            mi

            ricorda qualcosa!

            Visto che Linux è sotto GPL, M$ può
            utilizzarlo (nei limiti della licenza) come
            e quando gli pare senza chiedere il permesso
            a nessuno.....però ci farebbe una bella
            figura di tolla....Perchè non chiamarlo Interix e farlo funzionare come sottosistema dentro Windows ?http://www.microsoft.com/windows/sfu/default.aspMah, possibile che con tutte le volte che è stato detto non ve lo ricordate mai che c'è questo prodottino ? (che serve PROPRIO a far girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)E, tra l'altro, include anche il ... gcc !zop
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Dimenticavo, c'è anche il codice sorgente ...http://www.interopsystems.com/Products2.aspROTFL!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Hei zop, ancora qui sei?Ma vai a lavorare nella tua cooperativa e guadagnAti la pagnotta; LAVATIVO FANCAZZISTA!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Io non lavoro: DECIDO e DIRIGO.E quello che faccio, contrariamente a te, lo POSSO FARE.Non sò se è chiaro che qui di FANCAZZISTI non c'è nessuno se non TE.
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Allora vedi di dirigerti AFFANCULO! Impotente....
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Alien, e finiscila di sparare offese gratuite.Altrimenti la discussione si fa solo trita e non è più divertente!..ZZO!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop
            Dimenticavo, c'è anche il codice sorgente ...

            http://www.interopsystems.com/Products2.aspCi sono solo i sorgenti delle utility GNU...venduti a 20$...gli stessi che puoi scaricare gratis su www.gnu.org...è poi dicono che con la GPL è impossibile fare i soldi...complimenti M$ !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop


            - Scritto da: TeX

            .......

            Visto che Linux è sotto GPL, M$ può

            utilizzarlo (nei limiti della licenza)
            come

            e quando gli pare senza chiedere il
            permesso

            a nessuno.....però ci farebbe una bella

            figura di tolla....

            Perchè non chiamarlo Interix e farlo
            funzionare come sottosistema dentro Windows
            ?Beh, si parlava di un'intera distribuzione Linux...Comunque hai ragione..La cosa curiosa è che fino a un po' di tempo fa per installarlo richiedeva il S/N.....
            Mah, possibile che con tutte le volte che è
            stato detto non ve lo ricordate mai che c'è
            questo prodottino ? (che serve PROPRIO a far
            girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)Sono stato uno dei primi a dirlo...Anche perchè lo uso...
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: TeX


            - Scritto da: zop





            - Scritto da: TeX



            .......


            Visto che Linux è sotto GPL, M$ può


            utilizzarlo (nei limiti della licenza)

            come


            e quando gli pare senza chiedere il

            permesso


            a nessuno.....però ci farebbe una bella


            figura di tolla....



            Perchè non chiamarlo Interix e farlo

            funzionare come sottosistema dentro
            Windows

            ?

            Beh, si parlava di un'intera distribuzione
            Linux...

            Comunque hai ragione..

            La cosa curiosa è che fino a un po' di tempo
            fa per installarlo richiedeva il S/N.....


            Mah, possibile che con tutte le volte che
            è

            stato detto non ve lo ricordate mai che
            c'è

            questo prodottino ? (che serve PROPRIO a
            far

            girare SW OPEN SOURCE al 100% su WINDOWS)

            Sono stato uno dei primi a dirlo...
            Anche perchè lo uso...
            Meglio il cygwin ... (ma non diciamo in giro che ho detto questo).zop
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop
            .....


            Meglio il cygwin ... (ma non diciamo in giro
            che ho detto questo).EHEHEHEH....Però se permetti io lo dico eccome !!!!Solo che alcuni applicativi (non open) provenienti da unix girano sotto interix ma non sotto cygwin..credo per problemi di librerie..
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni

            Meglio il cygwin ... (ma non diciamo in giro
            che ho detto questo).

            zopSono commosso:dai ora impariamo insieme a quotare :D :D
    • Anonimo scrive:
      Re: tra 15 anni
      Mercoledì, 19 Luglio 2017 ore 11:30.Oggi non è più concepibile (oltre che essere illegale dall'approvazione dei alcune variazioni al DMCA effettuate nel 2013) un PC che non sia conforme alle specifiche TCPA (Palladium) tanto che i nuovi processori Intel Uttrium III ed AMD Decaron IV lo incorporano direttamente on-chip.Neppure è concepibile un software commercializzato che non sia certificato dai BSA Labs (in effetti, non risulterebbe neppure eseguibile).Non esistono più siti web che non accettino connessioni se non esclusivamente da parte di sistemi client compatibili esclusivamente con questo standard.Film, musica o eBook sono tutti esclusivamente certificati dalla RIAA-CA (Certification Authority) per questo sistema e questo fa sì che essi siano sempre utilizzati in modo conforme a quanto voluto dall'autore.I virus non esistono più e la pirateria è un ricordo del passato.Infatti, l'ultima condanna per pirateria che mi ricordi (consistente in un ergastolo) è stata erogata non meno di 3 anni fa ad un pirata hacker milanese che continuava a vedersi sul suo sistema Linux illegalmente (= senza neppure pagare un Euro per visione, come invece è previsto dalla legge vigente) e senza ritegno il film di The Matrix e la sigla di apertura di Goldrake(credendo, con questo, di essere più furbo della SIAE).Anche gli argomenti pubblicati sul web che sono sgradevoli all'opinione pubblica (o comunque illegali) ora vengono regolarmente esclusi direttamente utilizzando il TCPA da un sistema di controllo decentralizzazato per aree.Il TCPA introdotto nel 2004 con Windows XE (eXperienced Enhanced), rispetto a tutti gli altri sistemi di protezione, si rivelò subito molto più robusto di quanto i più famosi hacker a livello mondiale avessero mai creduto possibile.Infatti, ancora oggi, il TCPA di un PC connesso ad Internet è di fatto non crackabile (oltre al fatto che oggi, se ti beccano a provarci puoi finire in galera per tanti anni se non di peggio).L'ultimo sito web su Linux, quello della FSF, continuò a funzionare fino alla fine di gennaio del 2014, quando, entrando in vigore il nuovo DMCA, l'FBI finì di sconnettere fisicamente i server negli US che non implementavano lo standard TCPA. Stallman se la cavò con solo 6 mesi di reclusione per osteggiamento alle funzioni delle forze dell'ordine durante l'espletamento del loro dovere.Però questa notizia non ebbe un grosso risalto (se si esclude solite piccole associazioni di hacker e no-global) nell'opinione pubblica poichè la totalità (se si esclude la piccola percentuale di fanatici cultori dei vecchi hardware) degli utenti di PC era già passato ai nuovi sistemi complaint TCPA.Stallman fu arrestato nuovamente, assieme ad altri ex-esponenti della FSF, il 14 Luglio 2015 per detenzione e spaccio di alcune Motherboards per PC illegali (della generazione precedente, sprovviste della TCPA) e condannato, per questo gravissimo reato, alla sedia elettrica.Per la cronaca, è mio dovere segnalare che ad oggi non è ancora stato giustiziato.Vi sorprenderà sapere che oggi come oggi Linux non è morto ma viene eseguito esclusivamente dentro una VM su Windows certificata direttamente da Microsoft.Naturalmente, all'interno dell'emulatore è possibile simulare anche più sistemi Linux ma le funzioni di rete verso l'esterno e l'accesso alle porte di I/O della macchina ospite, naturalmente, vengono impedite per motivi di sicurezza.Vi farà piacere Linux viene ancora utilizzato, assieme ad altri OS della generazione precedente, principalmente a scopo didattico e di studio antropologico.Il riflesso dell'introduzione del TCPA sul mondo dello sviluppo software è stato meno funesto di quanto i soliti hacker paventavano.Anzi, ha messo molto ordine, rispetto all'anachia che regnava prima:Ora chi può produrre software è qualcuno certificato da un ente di certificazione Palladium; per esempio, in Italia è stato istituito (finalmente) l'albo degli informatici i cui iscritti hanno proprio la facoltà di certificare i software che potrenno essere eseguiti nei PC TCPA.Certo, l'informatica negli ultimi 15 anni è veramente cambiata ...Oggi con processori a 256bit/500GHz ad interposizione quantistica, Windows X&S (X = eXperienced & = And S = Secured) con TCPA (Palladium), connessione broadband a 50Mbit/s e sistema di autenticazione basato sul BIDS (Biometric Identification and Data Store: un piccolo ed innocuo chippetto che viene innestato sotto pelle del palmo della mano con la quale teniamo normalmente il mouse -che ancora oggi utilizziamo-) possiamo acquistare qualunque film o musica o libro, possiamo dialogare a voce con il PC, abbiamo una grafica 3D mozzafiato (indistinguibile da immagini reali), possiamo utilizzare/comprare software in totale sicurezza, possiamo pagare senza neppure cercare la propria carta di credito (che il BIDS se ne occupa lui), siamo sempre sicuri che la propria privacy non viene mai interrotta in modo inopportuno perchè il sistema provvede a filtrarti tutte le informazioni/richieste che arrivano dall'esterno, fare in modo che sia il sistema a prenderti gli appuntamenti e dirti quando e dove andare ed, infine, la cosa più importante di tutte: essere sempre sicuri di compiere azioni sempre 100% legali!I PC della generazione precedente non avrebbero mai avuto la possibilità di arrivare a tanto!Non rimpiango proprio gli anni 2000 ...zop
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 15 anni
        - Scritto da: zop
        Mercoledì, 19 Luglio 2017 ore 11:30.
        CLAP CLAPSEI UN GRANDE!!!!!Posso riportarla su qualche newsgroup?
        • Anonimo scrive:
          Re: tra 15 anni
          - Scritto da: SiN

          Posso riportarla su qualche newsgroup? Non è scritta molto bene ... cmq, da parte mia non ci sono problemizop
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop


            - Scritto da: SiN




            Posso riportarla su qualche newsgroup?

            Non è scritta molto bene ... cmq, da parte
            mia non ci sono problemiAllora vuol dire che è sotto GPL ??? E lo Stallatico ?!?!?!? :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: TeX
            - Scritto da: zop

            - Scritto da: SiN


            Posso riportarla su qualche newsgroup?

            Non è scritta molto bene ... cmq, da parte

            mia non ci sono problemi

            Allora vuol dire che è sotto GPL ???
            E lo Stallatico ?!?!?!? :-)Ma ancora non si è capito che faccio per trolleggiare un po' ?Pensavo che trai frequentatori abituali di PI che non l'aveva capito fosse rimasto solo alien ...
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop


            - Scritto da: TeX

            - Scritto da: zop


            - Scritto da: SiN



            Posso riportarla su qualche
            newsgroup?


            Non è scritta molto bene ... cmq, da
            parte


            mia non ci sono problemi



            Allora vuol dire che è sotto GPL ???

            E lo Stallatico ?!?!?!? :-)

            Ma ancora non si è capito che faccio per
            trolleggiare un po' ?
            Pensavo che trai frequentatori abituali di
            PI che non l'aveva capito fosse rimasto solo
            alien ...E secondo te la faccina cosa ci stava a fare ? ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            Ok, è rimasto solo alien.
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: zop
            Ok, è rimasto solo alien. Poverino, cosa vuoi fare...Appena legge qualche cosa contro linux non capisce più nulla e inizia a pensare solo a pretoriani, dragasaccocce &C.
          • Anonimo scrive:
            Re: tra 15 anni
            - Scritto da: TeX
            Allora vuol dire che è sotto GPL ??? T'asssicuro ceh le cose si conservano meglio sott'aceto.Sotto GPL gli riman attaccato quell'aroma di idrocarburi...
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 15 anni

        Oggi con processori a 256bit/500GHz ad
        interposizione quantistica, ...
        PC, abbiamo una grafica 3D mozzafiato
        (indistinguibile da immagini reali),... e riusciamo a malapena a fare funzionare pacman sul mame riscritto in Java ed interpretato tramite un emulatore di windows che gira sotto un sistema mac emulato su un wine che funziona sotto linux per playstation emulata su un emulatore per xbox che gira sul nostro computer in multitasking insieme ad un cagnolino 3d che ogni tanto mi appare in primo piano (ma in semitrasparenza) e in odorama, riempiendo la stanza di odore di cane bagnato, mentre un easter egg pornografico mi flasha in un frame ogni 15 una immagine di pam anderson in 3d (ancora bbona, il silicone non invecchia) scelta a random da un database di un trilione di foto (che risiede nel kernel, per alleggerire il tutto), e infine mentre un migliaio di spyware diversi, di enti, governi, essociazioni, case di sw e varie multinazionali (tutti certificati) spediscono copie dei miei dati personali ad un database (certificato) di database di spammers (certificati)...
        ed, infine, la cosa più
        importante di tutte: essere sempre sicuri di
        compiere azioni sempre 100% legali!questo mai
      • Anonimo scrive:
        Re: tra 15 anni in un'altra dimensione
        - Scritto da: zop
        Store: un piccolo ed innocuo chippetto che
        viene innestato sotto pelle del palmo della
        mano ...grazie di aver sintetizzato in modo così raggelante le nostre paure di chi potrebbe trarre profitto dalla nostra schiavitù
        Non rimpiango proprio gli anni 2000 ...infatti la schiavitù, a volte, può apparire come una liberazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: tra 15 anni in un'altra dimensione
          - Scritto da: zap
          - Scritto da: zop

          Store: un piccolo ed innocuo chippetto che

          viene innestato sotto pelle del palmo
          della

          mano
          ...
          grazie di aver sintetizzato in modo così
          raggelante le nostre paure di chi potrebbe
          trarre profitto dalla nostra schiavitù
          Chi altri se ne protrebbe approfittare ?Come puoi vedere gli elementi escatologici "classici" ci sono proprio tutti ...


          Non rimpiango proprio gli anni 2000 ...
          infatti la schiavitù, a volte, può apparire
          come una liberazione.e la liberazione, a volte, può anche effettivamente essere una involuzione socio-tecno-economica.
  • Anonimo scrive:
    Linux fa..
    Linux fa schifopuh puh puh
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa..
      Sai che anche tua madre ha fatto puh,puh,puh, quando si è sfilata la mia becca dalla sua bocca?Dai non t'incazzare...sto scherzando..
    • Anonimo scrive:
      Re: Linux fa..
      - Scritto da: MalcomX


      Linux fa schifo
      puh puh puhBeh anche Windows fa schifo ma la differenza fra i due è che gli utenti Windows dicono che linux fa schifo e non dicono come mai... mentre gli utenti linux non hanno bisogno di dire il contrario perchè i windowsiani come te sono già una ottima motivazione.
  • Anonimo scrive:
    [OT] AHAHAH
    Ahahahah.loro offriranno servizi e prodotti di maggiore qualità.Certo.Ahahahahahahahahahahahahahahahahaha ahahhahahahahahahahahaAhahahahahahahahahahahahahahahhahaha
  • Anonimo scrive:
    Non hanno ancora capito ....
    Che il 90% degli utilizzatori di Linux del giorno d'oggi non lo e' per una "questione di soldi", ma per una questione di ANTITRUST !!!Siamo STUFI di avere monopolisti, di qualunque natura e grado essi siano !!!punto.
  • Anonimo scrive:
    Venditori di scatole
    Penso che l'obiettivo di questa mossa sia quella di trasformare tanti venditori di scatole in gente con le competenze necessarie per fornire un reale valore aggiunto. La vedo dura per Microsoft. Di buono c'e' che, forse, hanno incominciato a capire come si lavora seriamente.
  • Anonimo scrive:
    Re: il problema di linux e dell'altro open source

    qualche kernel 2.2 si vede ??
    rifletti .. Perche' la 2.4 e' strabacata e meta' dei programmi multi-thread non funzionano. Rifletti...
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      eh? il 2.4.18 ? (non il 2.4.11)
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      La vers. 2.4 ha vissuto dell'introduzione di numeroso "materiale" nuovo fino all'arrivo della 2.5.x. Da allora il nuovo è stato portato sulla vers. sperimentale ed è stato affinato e testato più a lungo il codice.Il kernel 2.4. è già buono dal 2.4.11 (con la riscrittura e stabilità raggiunta della VM); ma dal 2.4.16 è definitivamente stabile e più performante di un qualsiasi kernel win*.Quindi, è dalla 2.4.16 che devi considerare a pieno la serie 2.4.x.
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema di linux e dell'altro open source

        VM); ma dal 2.4.16 è definitivamente stabile
        e più performante di un qualsiasi kernel
        win*.Eh si come no, e dove li si puo' trovare i benchmark che dimostrano queste ridicole affermazioni? Comunque niente male dopo tutta la versione dispari che e' di prova ci sono volute solo 16 release per avere qualcosa di stabile, niente male... e molte distro ancora non si fidano a inserire il 4 nella stable.
        • Anonimo scrive:
          Re: il problema di linux e dell'altro open source
          Puoi chiederle al CERN, magari i test; o all'NSA che ci fà (con la vers. 2.4) il suo Linux.Gli unici test che contano, sono quelli eseguiti da istituti scientifici governativi dove viene fatta ricerca avanzata, come quelli di fisica nucleare, o di fisica-matematica o di relatività generale.Mi dispiace, ma da tempo dai test effettuati da questi istituti, windows si è rivelato un vero disastro.Poi, il fatto che per arrivare ad un kernel UNIX buono con la rel. 2.4 si è dovuto attendere il 2.4.16 ho già spiegato che è stato dettato dalle volontà d'introdurre sempre nuovo materiale nel kernel, non alla progettazzione della relase in se.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: BSD_like
            Puoi chiederle al CERN, magari i test; o
            all'NSA che ci fà (con la vers. 2.4) il suo
            Linux.
            Gli unici test che contano, sono quelli
            eseguiti da istituti scientifici governativi
            dove viene fatta ricerca avanzata, come
            quelli di fisica nucleare, o di
            fisica-matematica o di relatività generale.
            Mi dispiace, ma da tempo dai test effettuati
            da questi istituti, windows si è rivelato un
            vero disastro.Infatti il mondo si basa su cluster di calcolo parallelo, unico punto dove linux puo' dire qualcosa... ma per favore. Vediamoli i test di questi istituti, e ripeto nelle applicazioni di homebanking c'e' .net non linux. Queste sono le cose che contano, i soldi a linux non vengono affidati... neanche IBM ti vende linux sulle macchine,ti propone prima AIX poi se insisti...
            Poi, il fatto che per arrivare ad un kernel
            UNIX buono con la rel. 2.4 si è dovuto
            attendere il 2.4.16 ho già spiegato che è
            stato dettato dalle volontà d'introdurre
            sempre nuovo materiale nel kernel, non alla
            progettazzione della relase in se.Ah beh se dopo una intera major release di test (la dispari) ci sono volute ben 16 altre versioni per inserire quelle 4 cose che fa di nuovo il kernel 2.4 (tunneling e filtri vari sull'ip + 4 altre vaccate perche' alla fine il kernel di linux fa ben poco di piu') significa che progettano proprio bene... e tra l'altro nelle prime 4 o 5 release della 2.4 hanno rotto tutto.
  • Anonimo scrive:
    Sempre belle parole...
    Nel leggere questa cosa ti puoi incantare e pensare di essere in paradiso per un attimo... non c'è che dire sono bravi a parlare e sopratutto sono bravi a farti bere dell'arsenico facendoti credere che sia un Martini (con la tipa annessa :P) :)))
  • Anonimo scrive:
    Palladium
    IMHO Ballmer sta addolcendo i toni perchè la MS ha trovato la strada per vincere (o almeno lo pensa).A me l'iniziativa Palladium mi spaventa davvero.Ha tutti i presupposti per poter funzionare alla faccia degli "utenti".http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium
      Concordo con te,in teoria basterebbe non comprare l'hardware /software che lo supporta.In pratica la maggioranza degli utenti pensa che il computer funzi come la tele e se ne frega.....prende quel che c'e' e buona notte.(altrimenti non si spiegherebbe come mai win/pc spopoli)Spero solo che tale gente almeno questa volta se la prenda in quel posto e non possa piu' far girare roba pirata ma debba pagare tutto fino all'ultima goccia.Allora si ricorderanno delle alternativema sara' troppo tardi forse.
      • Anonimo scrive:
        Re: Palladium
        Veramente non ne facevo una questione di pirateria (credo che sia sacrosanto pagare il software che si usa) ma è una questione di privacy, di censura , di diritti (chi ha il diritto di impedirmi di far girare sul mio computer il mio software?) ma soprattutto di concorrenza. IL computer viene usato dappertutto, più del telefono, e questa manovra porterà dal monopolio di fatto al monopolio di diritto.E un monopolio molto più forte, più reddittizio, più invadente di qualunque altro la storia ricordi. Chissà se qualcuno a Bruxelles riesce a capirlo prima che sia troppo tardi....
    • Anonimo scrive:
      Re: Palladium
      Questi oltre alla pirateria informatica,si meritano pure il fallimento da quante cazzate tirano insieme a tutte le software-house!L'avidità si paga e la pirateria informatica è l'esempio più lampante!
  • Anonimo scrive:
    Re: il problema di linux e dell'altro open source
    personalmente mi fa meno paura mettere mano su macchine linux personalizzate diversamente, che su sistemi NT/2000 con i registri pastrocchiatitutte le distrib personalizzano linux a proprio modo, ma benchè questo sia un problema per chi vuole scrivere un soft indipendente dalla distrib, non è un problema più grosso degli innumerevoli pastrocchi che si possono fare sotto win.detto questo e sapendo quanto costa l'assistenza microsoft e di quanta ce n'è bisogno, devo farti notare che quando dici che il win viene venduto come un elettrodomestico, se ci credi, allora se ne può dedurre che il marketing microsoft va meglio di un forno a microondetutto qui.
  • Anonimo scrive:
    Re: il problema di linux e dell'altro open source

    certo ,lo sanno tutti che per amministrare un
    server M$ basta saper usare il mousela realtà è che M$ te lo vende così e puoi darlo in mano ad una scimmia ma funziona bene o male fino al primo problema serio, allora hai veramente bisogno di un sistemista che sappia fare il suo lavoro. Un server linux se lo dai in mano ad una scimmia semplicemente non funziona, hai bisogno subito di un sistemista almeno bravino per metterlo in piedi decentemente (se segui i wizard tanto vale mettere win), non è come mettere su un desktop!In entrambi i casi oggi come oggi hai bisogno di un sistemista serio per fare andare bene le cose (uno che si documenti sulle vulnerabilità e gli exploit, che controlli il traffico di rete, che sappia valutare i carichi di lavoro, che abbia un minimo di conoscenza dell'hw...), ma nel caso di win risce a darti l'impressione di funzionare anche in mano a chi fa solo qualche click, e quando si scopre che non è così il prodotto è già venduto ed è già uscito il successore che promette di avere risolto proprio i problemi che lo sventurato utonto ha toccato con mano.E'sporco marketting, ma il sw bisogna pur venderlo!
    i fermi per virus e vermicelli vari ?
    le patch che non arrivano ?è più lungo e più grave, mediamente, un fermo perchè devi trovare un nuovo tecnico che sappia fare funzionare una certa cosa, o una ditta che sappia farti una certa personalizzazione. Inoltre a meno che l'accesso ad internet non sia assolutamente indispensabile (nell'aziendina media solo in proxy e pochi computer sono collegati ad intenet, mentre le macchine realmente mission critical (produzione, contabilità...) non hanno nesuno sbocco all'esterno) una macchina con sistema poco sicuro e non aggiornato si trova molto più al sicuro di un fort knox digitale connesso ad internet!
    com'e e' che non si vede piu' NT4 in giro ma
    qualche kernel 2.2 si vede ??
    rifletti .. vedi punto 1 (ps, conosco parecchie reti ancora in piedi con NT4 come server e/o client e workstation che funzionano egregiamente con NT4)
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      - Scritto da: paperino

      certo ,lo sanno tutti che per
      amministrare un

      server M$ basta saper usare il mouse
      la realtà è che M$ te lo vende così e puoi
      darlo in mano ad una scimmia ma funziona
      bene o male fino al primo problema serio,
      allora hai veramente bisogno di un
      sistemista che sappia fare il suo lavoro.
      Un server linux se lo dai in mano ad una
      scimmia semplicemente non funziona, hai
      bisogno subito di un sistemista almeno
      bravino per metterlo in piedi decentemente
      (se segui i wizard tanto vale mettere win),
      non è come mettere su un desktop!
      In entrambi i casi oggi come oggi hai
      bisogno di un sistemista serio per fare
      andare bene le cose (uno che si documenti
      sulle vulnerabilità e gli exploit, che
      controlli il traffico di rete, che sappia
      valutare i carichi di lavoro, che abbia un
      minimo di conoscenza dell'hw...), ma nel
      caso di win risce a darti l'impressione di
      funzionare anche in mano a chi fa solo
      qualche click, e quando si scopre che non è
      così il prodotto è già venduto ed è già
      uscito il successore che promette di avere
      risolto proprio i problemi che lo sventurato
      utonto ha toccato con mano.
      E'sporco marketting, ma il sw bisogna pur
      venderlo!e allora visto che il personale esperto serve _comunque_ , perche' comprare software ?qual e' il 'valore aggiunto ' di M$ rispetto a BSD/linux in ambito server ?il supporto microsoft e' cosi efficente e puntuale ?non capisco ...
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema di linux e dell'altro open source

        e allora visto che il personale esperto
        serve _comunque_ , perche' comprare
        software ?
        qual e' il 'valore aggiunto ' di M$ rispetto
        a
        BSD/linux in ambito server ?
        il supporto microsoft e' cosi efficente e
        puntuale ?
        non capisco ... infatti il mio discorso non era pro sw M$, ma un riconoscimento alla loro grande capacità di vendere, di marketing. Magari spendi la stessa cifra con persone preparate e tieni su un bel datacenter basato su unix, ma M$ ti fa credere che mettendo su un analogo (si spera) con win non dovrai spendere in personale o assistenze, lasciandti intendere che così non avrei bisogno per forza di qualcuno più esperto di te che metta le mani direttamente in ciò che stai facendo o progettando di realizzare (commercialmente è una minaccia potenzialmente più grave di un matto che entri e ti dia fuoco ai backup ed ai dischi fissi di tutte le macchine!).Ovvero M$ racconta quello che i potenziali clienti si vogliono sentire dire.Ed è innegabile che se non chiedi troppo i prodotti M$ funzionino o almeno diano la sensazione di farlo fino all'uscita del prodotto successivo, quando i guasti vissuti ti faranno pensare di comprare l'aggiornamento (mentre con quella cifra pagheresti gli addetti per tenere su un sistema serio, svilupparti le personalizzazioni ecc...). E poi si tratta di spendere una cifra nota (più gli immancabili guasti) contro una cifra non nota: magari avrai meno inconvenienti, ma devi pensare alle esigenze che avrai e a quante ore-uomo avrai bisogno di impiegare, il che a priori è difficilmente valutabile, per cui concordo con chi ha detto che una spesa certa è vissuta meglio, da una azienda, di una spesa non nota e che magari viene fuori nel momento meno opportuno per l'azienda
  • Anonimo scrive:
    Re: il problema di linux e dell'altro open source
    - Scritto da: linux spaventa
    è che generalmente si paga l'assistenza e
    non il prodotto.
    E questo le aziende lo vedono male: meglio precisare: stai parlando delle aziende abituate a ricavare la maggior parte dei profitti dalla vendita di software.L'avvento dell'open source ha dato la sveglia a queste aziende: lo stesso Ballmer afferma che microsoft ha cambiato "registro", perché si deve fronteggiare un altra forma di utilizzo del software che si sta affermando, e che non possono più ridurre a competizione di nicchia.Ora esiste un altro modo per offrire software + servizi ai clienti: sfruttando l'open source e internet.Ecco la vera paura delle aziende di cui parli: la possibilità che la larga diffusione di internet potesse (come è avvenuto) creare la massa critica sufficiente a creare concorrenza con prodotti a basso costo e grande qualità (si pensi a Apache)Le aziende "tradizionali" dovranno riconvertire parte del loro business a questa nuova realtà, o saranno destinati a fare come i Luddisti che pretendevano di distruggere le macchine che toglieva loro il lavoro.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source

      meglio precisare: stai parlando delle
      aziende abituate a ricavare la maggior parte
      dei profitti dalla vendita di software.Guarda che, per quel che ho capito io, mi pare evidente che stia parlando delle aziende FINALI utilizzatrici del sfotware, che producono tutto tranne che "robba informatica"!Sembra che per i talebani del Linux l'unico mondo sia quello del computer!Mah!
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      - Scritto da: zap

      - Scritto da: linux spaventa

      è che generalmente si paga l'assistenza e

      non il prodotto.

      E questo le aziende lo vedono male:

      meglio precisare: stai parlando delle
      aziende abituate a ricavare la maggior parte
      dei profitti dalla vendita di software.Lui a dire vero parlava dei clienti, non dei fornitori.
      L'avvento dell'open source ha dato la
      sveglia a queste aziende: lo stesso Ballmer
      afferma che microsoft ha cambiato
      "registro", perché si deve fronteggiare un
      altra forma di utilizzo del software che si
      sta affermando, e che non possono più
      ridurre a competizione di nicchia.Sinceramente dopo aver letto l'intervista di Ballmer su altre riviste online ho un impressione diversa da quella che ho avuto leggendo l'articolo di PI. Come al solito dice "non possiamo essere piu' economici del gratis, dobbiamo puntare sul far capire perche' siamo migliori di altri prodotti".
      Ecco la vera paura delle aziende di cui
      parli: la possibilità che la larga
      diffusione di internet potesse (come è
      avvenuto) creare la massa critica
      sufficiente a creare concorrenza con
      prodotti a basso costo e grande qualità (si
      pensi a Apache)Apache e' preesistente a IIS, non scordarlo.
  • Anonimo scrive:
    Elemosine
    Dunque Microsoft ha stanziato 500 milioni di dollare per le 810000 aziende sue partner.Il tutto è pari a:617,29 dollari pe azienda.Il nulla in cambio del monopolio.fnc
    • Anonimo scrive:
      Re: Elemosine
      - Scritto da: fnc
      Dunque Microsoft ha stanziato 500 milioni di
      dollare per le 810000 aziende sue partner.
      Il tutto è pari a:
      617,29 dollari pe azienda.Il problema e' che 500 milioni di dollari la Mandrakesoft non li vedra' mai in tutta la sua vita, mentre per MS sono solo elemosina.
      • Anonimo scrive:
        Re: Elemosine
        - Scritto da: Stebe
        Il problema e' che 500 milioni di dollari la
        Mandrakesoft non li vedra' mai in tutta la
        sua vita, mentre per MS sono solo elemosina.E IBM li vede?Ti affidi sempre ciecamente a chi ha più soldi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Elemosine
          - Scritto da: A.C.
          E IBM li vede?Ieri sera e' stata rilasciato il risultato trimestrale di fatturato ibm. Potrei sbagliarmi ma erano 20 miliardi di dollari nel trimestre appena chiuso.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            ... quindi i 500 milioni di dollari li ha visti... eppure punta molto su Linux ultimamente... strano... pensavo fosse un SO giocattolo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            ... quindi i 500 milioni di dollari li ha
            visti... eppure punta molto su Linux
            ultimamente... strano... pensavo fosse un SO
            giocattolo...Potrei apere quanti di questi derivano dal software e quanti dall'hardware, o da roba che col computer c'entra poco?Non è che la IBM si butta su Linux per il solo motivo che è gratis, visto che il suo core business è vendere ferraglia e non programmi? Delle sorti di Linux in sè non gliene può fregare di meno!
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            Linux è parte integrante della strategia aziendale di IBM da più di un anno.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            Linux è parte integrante della strategia
            aziendale di IBM da più di un anno.Linux e' un'opzione nel configuratore, nella procedura online, di acquisto di server. In parte a MSWin, tra l'altro. Opzione messa li' per dire "siamo cool anche noi". Il nocciolo duro del business ibm e' da tutt'altra parte. Prova a chiedergli di rilasciare sotto gpl l'os400 e vedi cosa ti rispondono.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Stebe
            tutt'altra parte. Prova a chiedergli di
            rilasciare sotto gpl l'os400 e vedi cosa ti
            rispondono.Scusa ma se sei duro sei duro... COSA CAZZO CENTRA OS/400 in GPL con Linux?!?
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Stebe

            tutt'altra parte. Prova a chiedergli di

            rilasciare sotto gpl l'os400 e vedi cosa
            ti

            rispondono.

            Scusa ma se sei duro sei duro... COSA CAZZO
            CENTRA OS/400 in GPL con Linux?!?Significa che e' facile dirti "mi compri questa automobile a caro prezzo, che poi le regalo il deodorante da mettere nel posacenere".
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine


            Scusa ma se sei duro sei duro... COSA CAZZO
            CENTRA OS/400 in GPL con Linux?!?il core business di IBM e' nei mainframe e nell'hardware.Linux va bene perche' costa zero, se lo modificano come vogliono e gli permette di spuntare contratti milgiori con MS, visto che possono dire che MS non e' piu' il loro unico fornitore per i sistem x86.Non credo siano interessati a linux in se.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: maks




            Scusa ma se sei duro sei duro... COSA
            CAZZO

            CENTRA OS/400 in GPL con Linux?!?

            il core business di IBM e' nei mainframe e
            nell'hardware.
            Linux va bene perche' costa zeroVeramente ad IBM costa un miliardo di dollari l'anno in ricerca... non mi sembra proprio proprio gratis...
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine

            Veramente ad IBM costa un miliardo di
            dollari l'anno in ricerca...

            non mi sembra proprio proprio gratis...IBM è una delle POCHISSIME (a livello dita di una mano!) aziende al mondo a fare ricerca pura, non applicata! PRaticamente in IBM spendono migliaia di miliardi per fare ricerce sul subnucleare, quark, atomi e altre cose, che nel resto del mondo fanno solo nei centri di ricerca statale, tipo CERN e similari.Non è che ci ricavino molto business diretto da 'ste cose!E' la cultura aziendale di IBM!
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Ekleptical

            Veramente ad IBM costa un miliardo di

            dollari l'anno in ricerca...



            non mi sembra proprio proprio gratis...

            IBM è una delle POCHISSIME (a livello dita
            di una mano!) aziende al mondo a fare
            ricerca pura, non applicata! PRaticamente in
            IBM spendono migliaia di miliardi per fare
            ricerce sul subnucleare, quark, atomi e
            altre cose, che nel resto del mondo fanno
            solo nei centri di ricerca statale, tipo
            CERN e similari.
            Non è che ci ricavino molto business diretto
            da 'ste cose!
            E' la cultura aziendale di IBM!mah, qualche tempo fa e' uscito un articolo (credo anche su pi) nel quale IBM dichiarava di aver ampiamente recuperato i soldi spesi in ricerca e sviluppo su linux !Bisognerebbe andarlo a ripescarlo per vedere di preciso cosa diceva !Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine

            Veramente ad IBM costa un miliardo di
            dollari l'anno in ricerca...
            un miliardo di dollari l'anno su linux?
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: maks

            Veramente ad IBM costa un miliardo di

            dollari l'anno in ricerca...



            un miliardo di dollari l'anno su linux?
            http://www.punto-informatico.it/p.asp?i=34340
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            Ma per favore...Se il sistema operativo funziona male a che serve l'hardware ? Mah...
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Ekleptical


            - Scritto da: A.C.

            ... quindi i 500 milioni di dollari li ha

            visti... eppure punta molto su Linux

            ultimamente... strano... pensavo fosse un
            SO

            giocattolo...

            Potrei apere quanti di questi derivano dal
            software e quanti dall'hardware, o da roba
            che col computer c'entra poco?

            Non è che la IBM si butta su Linux per il
            solo motivo che è gratis, visto che il suo
            core business è vendere ferraglia e non
            programmi? Delle sorti di Linux in sè non
            gliene può fregare di meno!intanto ci butta soldi in pubblicità. i manager sono tutti in overdose da funghi allucinogeni?
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            ... quindi i 500 milioni di dollari li ha
            visti... eppure punta molto su Linux
            ultimamente... strano... pensavo fosse un SO
            giocattolo...Hai presente l'anno scorso nei supermercati, quando tutti gli zaini/astucci/quaderni erano dei Pokemon? Prova a guardare quanti ne trovi quest'anno. Ho reso l'idea?
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Stebe
            Hai presente l'anno scorso nei supermercati,
            quando tutti gli zaini/astucci/quaderni
            erano dei Pokemon? Prova a guardare quanti
            ne trovi quest'anno. Ho reso l'idea?Benissimo. Hai reso benissimo l'idea che non hai idea di cosa stai parlando. E' dal 1991 che Linux deve sparire l'anno dopo... intanto sono sempre di più quelli che lo usano... (industria del cinema, governi, laboratori scientifici, multinazionali del petrolio, ...).Ma forse anche loro hanno comprato i quaderni dei Pokemon, l'anno scorso...
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            Benissimo. Hai reso benissimo l'idea che non
            hai idea di cosa stai parlando. E' dal 1991
            che Linux deve sparire l'anno dopo...
            intanto sono sempre di più quelli che lo
            usano... (industria del cinema, governi,
            laboratori scientifici, multinazionali del
            petrolio, ...).Sempre piu'... sempre piu'... Ed i dati di utilizzo di PI sono li' apposta. Vabbo' aspettiamo. Pero' io prevedo di rimanere su questo pianeta altri 50 anni circa, quindi non fatemi aspettare troppo.
            Ma forse anche loro hanno comprato i
            quaderni dei Pokemon, l'anno scorso...Esatto. E appena sparisce la moda non li comprano piu'.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Stebe
            Sempre piu'... sempre piu'... Ed i dati di
            utilizzo di PI sono li' apposta. Vabbo'
            aspettiamo. Pero' io prevedo di rimanere su
            questo pianeta altri 50 anni circa, quindi
            non fatemi aspettare troppo.Stiamo parlando di sistemi seri o di quelli che navigano su PI?

            Ma forse anche loro hanno comprato i

            quaderni dei Pokemon, l'anno scorso...
            Esatto. E appena sparisce la moda non li
            comprano piu'.ripeto, è dal '91 che sento questa favola della moda...cerca di fartelo entrare in testa: LINUX E' UN SO MOLTO IMPORTANTE E MOLTO PIU' DIFFUSO DI QUANTO CREDI!
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Stebe

            Sempre piu'... sempre piu'... Ed i dati di

            utilizzo di PI sono li' apposta. Vabbo'

            aspettiamo. Pero' io prevedo di rimanere
            su

            questo pianeta altri 50 anni circa, quindi

            non fatemi aspettare troppo.

            Stiamo parlando di sistemi seri o di quelli
            che navigano su PI?Cioe'? Per navigare su PI si usaa qualcosa, mentre per fare le cose serie altro. Cosa? Mi vuoi dire che il 97% dei pc al mondo non serve per lavorare, mentre sono solo gli indomiti 3% a lavorare?


            Ma forse anche loro hanno comprato i


            quaderni dei Pokemon, l'anno scorso...

            Esatto. E appena sparisce la moda non li

            comprano piu'.

            ripeto, è dal '91 che sento questa favola
            della moda...
            cerca di fartelo entrare in testa: LINUX E'
            UN SO MOLTO IMPORTANTE E MOLTO PIU' DIFFUSO
            DI QUANTO CREDI!PI: 3%. Tutti gli altri log che ho visto sono su percentuali comparabili. La teoria del "siamo piu' di quanti tu non creda" ormai non e' piu' sostenibile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            Ah sì... hai ragione... tutta l'informatica del mondo si basa solo ed esclusivamente sui computer che si usano per navigare su Internet.P.S: Non ho detto "siamo più di quanti credi". Io non appartengo a nessuna setta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            Non ricordarsi neppure le proprie frasi nel giro di 10 minuti e' un sintomo grave. Te la quoto:
            cerca di fartelo entrare in testa: LINUX E'
            UN SO MOLTO IMPORTANTE E MOLTO PIU' DIFFUSO
            DI QUANTO CREDI!
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Stebe


            Non ricordarsi neppure le proprie frasi nel
            giro di 10 minuti e' un sintomo grave. Te la
            quoto:


            cerca di fartelo entrare in testa: LINUX E'

            UN SO MOLTO IMPORTANTE E MOLTO PIU' DIFFUSO

            DI QUANTO CREDI!... che mi sembra una cosa ben diversa da: "siamo piu' di quanti tu non creda"http://punto-informatico.it/pol.asp?mid=232925&fid=40976
          • Anonimo scrive:
            Aggiungo...
            Concludo la discussione: non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire.P.S: Così adesso puoi anche rispondermi "ecco, i Linuxari usano sempre frasi fatte"... ma tanto non mi offendo perché non sono un Linuxaro :-p
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            - Scritto da: A.C.
            Concludo la discussione: non c'è peggior
            sordo di chi non vuol sentire.Non è questione id essere sordi, ma di attenersi ai fatti!Personalmente non me ne frega niente, nè di Linux, nè della Microsoft! Possono andare in malora entrambi! (L'unico che mi è dispiaciuto è stato il BeOS, che di cose innovative e non scopiazzate, a partire dall'interfaccia, ne aveva molte!)Linux è FERMO da ANNI in tutte le statistiche di utilizzo!! Cresce SOLO nei server, dove avanza non a discapito di Microsoft (che cresce pure lei!), ma a discapito degli Unix commerciali! (Sco, AIX, ecc...)Questi sono i fatti! Se poi a te non piacciono e preferisci sognare, fai pure!
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...


            Linux è FERMO da ANNI in tutte le
            statistiche di utilizzo!! Cresce SOLO nei
            server, dove avanza non a discapito di
            Microsoft (che cresce pure lei!), ma a
            discapito degli Unix commerciali! (Sco, AIX,
            ecc...)
            Questi sono i fatti! Se poi a te non
            piacciono e preferisci sognare, fai pure!emh, non so per le statistiche, ma qui in aziendadove lavoro ( telecomunicazioni ) oltre all'usodi piattaforme *nix per lavoro, nell'ultimo annoho visto un sacco di gente migrare sul propriocomputer ( sia portatile che non ) a linux, certomolti montano linux per "smanettare" o provarequalcosa di "nuovo" ma comunque da quello che hovisto di persona gli utilizzatori del pinguinostanno aumentando sempre piu', saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...

            emh, non so per le statistiche, ma qui in
            azienda
            dove lavoro ( telecomunicazioni ) oltre
            all'uso
            di piattaforme *nix per lavoro, nell'ultimo
            anno
            ho visto un sacco di gente migrare sul
            proprio
            computer ( sia portatile che non ) a linux,Probabilmente tutti smanettoni, non utenti comuni!Il resto del mondo è là fuori! :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...

            Probabilmente tutti smanettoni, non utenti
            comuni!
            Il resto del mondo è là fuori! :PSe per utenti comuni intendi il tizio che accende il pc solo per giocare a warcraf3 ( gran gioco :)posso essere anche daccordo con te, ma con leultime versioni di linux sia l'istallazione chela configurazione e diventata molto piu' semplice,io credo che in futuro ci saranno delle versionisempre piu adatte all'uso domestico, e altre pergli "smanettoni" come me :P, l'importante e avere scelta. ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            - Scritto da: Ekleptical
            Linux è FERMO da ANNI in tutte le
            statistiche di utilizzo!! Cresce SOLO neisei tu che leggi sempre gli stessi articoli...
            server, dove avanza non a discapito di
            Microsoft (che cresce pure lei!), ma a
            discapito degli Unix commerciali! (Sco, AIX,
            ecc...)CHI HA PARLATO DI MICROSOFT?!? IO NON HO FATTO CONFRONTI CON NESSUNO!
            Questi sono i fatti! Se poi a te non
            piacciono e preferisci sognare, fai pure!I fatti sono che Linux è presente, utilizzato, diffuso ed importante, se qualcuno non riesce a capirlo è solo un problema suo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...

            I fatti sono che Linux è presente,
            utilizzato, diffuso ed importante, se
            qualcuno non riesce a capirlo è solo un
            problema suo.Ma chi ha detto di no!Lo uso anch'io, cazzarola! Secondo te il mio bel server casalingo per shareare l'ADSL e Samba su un P100 con cosa funziona? :PLa cosa che da fastidio sono i deliri alla Alien, tipo "Microsoft la tua ora è giunta", che sono assolutamente ridicoli e infantili, per chi l'infomratica la guarda con imparzialità e non come le partite allo stadio, con tifoserie contrapposte!A me non piace nè Linux, nè la Microsoft! Li uso e li apprezzo per quello che mi mettono a disposizione e stop!Finiamola con le menate infantili da nerd complessati! Linux è un sistema buono per farci alcune cose, soprattutto di networking, ma solo alcune. Ed è e rimarrà sempre un sistema di nicchia! MAgari si espanderà ad altri campi in futuro (non prossimo), ma mettetevi in testa che la Microsoft camperà ancora 100 anni!
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            - Scritto da: Ekleptical
            Ma chi ha detto di no!Stebehttp://punto-informatico.it/pol.asp?mid=232902&fid=40976
            La cosa che da fastidio sono i deliri alla
            Alien, tipo "Microsoft la tua ora è giunta",
            che sono assolutamente ridicoli e infantili,e a me danno fastidio le sparate come quella sopra di chi pensa che l'informatica mondiale si basi su quanti visitano PI con Linux....
            per chi l'infomratica la guarda con
            imparzialità e non come le partite allo
            stadio, con tifoserie contrapposte!
            A me non piace nè Linux, nè la Microsoft! Li
            uso e li apprezzo per quello che mi mettono
            a disposizione e stop!Uso tutti i giorni (per lavoro, non per visitare PI) Linux, Win2k, WinXP e Mac OS X...
            Finiamola con le menate infantili da nerd
            complessati! Linux è un sistema buono perappunto... il complessato è quello che non capisce le differenze tra i vari sistemi operativi e ne chiama uno giocattolo solo perché lo usa solo l'1% dei visitatori di PI...
            farci alcune cose, soprattutto di
            networking, ma solo alcune. Ed è e rimarràdove ho detto il contrario?
            sempre un sistema di nicchia! MAgari si
            espanderà ad altri campi in futuro (non
            prossimo), ma mettetevi in testa che la
            Microsoft camperà ancora 100 anni!dove ho detto il contrario?Non mi pare di aver fatto confronti in nessuno dei miei post. Vorrei solo che ci si rendesse conto che non si può parlare (male) di cose che non si conoscono nemmeno lontanamente...
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            Io a dire il vero spererei non restasse un sistema di nicchia pur mantenendo le sue caratteristiche (ovvero non mi interessa una standardizzazione pesante... a me piace già così, con le sue particolarità...).A quanto pare molti la pensano così: Torvalds stesso ad esempio.Anche perchè il fatto che non sia diffuso come *ad esempio* (applauso alla parola esempio) windows da qualche problema, vedi hardware.I problemi sono sempre meno ma dannazione se la nvidia (esempio ^^) non rilascia le specifiche e sforna driver pessimi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            Linux sta avendo una crescita esponenziale nei sistemi embededd, nei server anche da 1 anno circa a discapito di M$; le cifre sull'erosione degli altri sistemi UNIX da parte di Linux sono di quasi 2 anni fà.Nel frattempo IBM nei primi 5 mesi ha venduto oltre 10000 server Linux che originariamente quelli x86 erano destinati ad essere equipaggiati con win.Alcune PA hanno portato i loro server e workstation su Linux.Da ultimo il nuovo governo francese ha firmato un'accordo con Mandrake per sostituire gradualmente tutti i server e workstation della PA (per quel che si sà, potrebbero starci anche i desktop, Mandrake non ha diffuso i termini dell'accordo) su Linux Mandrake. Sai cosa vuol dire in termini numerici ciò? Milioni di x86 da win a Linux. Ora la cosa avverrà gradatamente, tuttavia non potete più considerare quei terminali equipaggiati con win, in quanto destinati a Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Elemosine
            - Scritto da: Stebe


            - Scritto da: A.C.

            Benissimo. Hai reso benissimo l'idea che
            non

            hai idea di cosa stai parlando. E' dal
            1991

            che Linux deve sparire l'anno dopo...

            intanto sono sempre di più quelli che lo

            usano... (industria del cinema, governi,

            laboratori scientifici, multinazionali del

            petrolio, ...).

            Sempre piu'... sempre piu'... Ed i dati di
            utilizzo di PI sono li' apposta. Vabbo'
            aspettiamo. ROTFL !Quindi per te, il "mercato dell'informatica" = "il browser che 4 gatti usano per leggere punto informatico" ?Quindi se i log di PI dicono che exploder e' usato al 97% vuol dire che :il 97% degli istituti bancari del mondo usa windows per amministrare i propri conti.il 97% degli impianti industriali del pianeta sono controllati da macchine windowsil 97% dei centri di ricerca/calcolo sono windows-basedil 97% dei web/mail server sono windowsecc...Ah ! ecco uno che ha una visione chiara del mondo !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: il problema di linux e dell'altro open source
    Concordo. Essere legato a doppio filo ad un fornitore e' l'ultima delle cose che una azienda vuole. Ed altro che dire "e' open quindi chiunque puo' metterci le mani". Vi assicuro che qualunque societa' di assistenza prima di mettere le mani nelle personalizzazioni di qualcun altro (1) ci pensa 10 volte e (2) ve lo fa pagare salatissimo. A questo punto meglio avere un sistema standard dove basta aprire le pagine gialle e trovi fiumi di gente pronta.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      - Scritto da: Stebe
      salatissimo. A questo punto meglio avere un
      sistema standard dove basta aprire le pagine
      gialle e trovi fiumi di gente pronta.... di cui il 90% fa più danni che altro, costringendoti a cambiare di nuovo fornitore, poi di nuovo, poi di nuovo, ecc... finché non ne trovi uno serio che sa fare il suo lavoro.Gli amministratori Windows *seri* sono rari tanto quanto quelli Unix.
      • Anonimo scrive:
        Re: il problema di linux e dell'altro open source
        - Scritto da: A.C.
        ... di cui il 90% fa più danni che altro,
        costringendoti a cambiare di nuovo
        fornitore, poi di nuovo, poi di nuovo,
        ecc... finché non ne trovi uno serio che sa
        fare il suo lavoro.Piu' accettabile che essere soggetto ai ricatti, voluti o meno, di un fornitore obbligato.E' preferibile un "non so cosa c'e' che non va, quindi formatto" (cosa che comunque in era W2000 non succede piu') che trovarsi nel caso di cui sopra.
        Gli amministratori Windows *seri* sono rari
        tanto quanto quelli Unix.Vero, ma per reinstallare il driver della inkjet che non vuole stampare non mi serve scomodare Stallman.
        • Anonimo scrive:
          Re: il problema di linux e dell'altro open source
          - Scritto da: Stebe

          Gli amministratori Windows *seri* sono

          rari tanto quanto quelli Unix.
          Vero, ma per reinstallare il driver della
          inkjet che non vuole stampare non mi serve
          scomodare Stallman.neanche a me... menu -
          impostazioni -
          stampante -
          aggiungi stampante di rete -
          scrivo l'IP... finito...invece in WinXP: stessa macchina, stessa rete, stessa stampante: aggiungi stampante -
          installa il driver -
          ok, tutto a posto -
          riavvia -
          la stampante non va...(successo la settimana scorsa e tuttora la stampante non va)
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Stebe


            Gli amministratori Windows *seri* sono


            rari tanto quanto quelli Unix.

            Vero, ma per reinstallare il driver della

            inkjet che non vuole stampare non mi serve

            scomodare Stallman.

            neanche a me... menu -
            impostazioni -

            stampante -
            aggiungi stampante di rete -

            scrivo l'IP... finito...

            invece in WinXP: stessa macchina, stessa
            rete, stessa stampante: aggiungi stampante
            -
            installa il driver -
            ok, tutto a posto
            -
            riavvia -
            la stampante non va...
            (successo la settimana scorsa e tuttora la
            stampante non va)Il fatto che tu dica che e' servito un riavvio rende la cosa sospetta. Solo per driver molto profondi (chipset della mb o simili) e' ormai necessario il reboot. Per le stampanti non e' stato *MAI* necessario.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: Stebe
            Il fatto che tu dica che e' servito un
            riavvio rende la cosa sospetta. Solo perva bene, continua a crogiolarti nei tuoi sospetti... non è che mi cambi la vita...
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            Bravo, perche' la tua e' una distribuzione redhat con tool proprietario di configurazione.... non sei ne gnu ne free ne open. Aloha. Configurami la stessa stampante senza princonf che ridiamo... ti do un consiglio PDQ funziona bene,pero' te lo devi ricompilare e vuole GTK che a sua volta vuole PANGO, ATK, GLIB e PKG-CONFIG... ovviamente tutti e 4 da ricompilare. - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Stebe


            Gli amministratori Windows *seri* sono


            rari tanto quanto quelli Unix.

            Vero, ma per reinstallare il driver della

            inkjet che non vuole stampare non mi serve

            scomodare Stallman.

            neanche a me... menu -
            impostazioni -

            stampante -
            aggiungi stampante di rete -

            scrivo l'IP... finito...

            invece in WinXP: stessa macchina, stessa
            rete, stessa stampante: aggiungi stampante
            -
            installa il driver -
            ok, tutto a posto
            -
            riavvia -
            la stampante non va...
            (successo la settimana scorsa e tuttora la
            stampante non va)
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: Ciao
            Configurami la stessa stampante senza
            princonf che ridiamo... ti do un consiglioCUPS
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: Ciao

            Configurami la stessa stampante senza

            princonf che ridiamo... ti do un consiglio

            CUPSMatte risate... a momenti sul sito di cups non c'e' neanche la documentazione. L'unico howto che dice di leggersi le man page
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            http://www.redhat.com/docs/manuals/linux/RHL-7.3-Manual/custom-guide/s1-printing-cups.htmlhttp://printing.kde.org/documentation/handbook/online/cups-configuration.htmlhttp://www.mandrakeuser.org/docs/hardware/hcups0.htmlhttp://cups.sourceforge.net/qtcups/http://www.linuxprinting.org/cups-doc.htmlhttp://www.linux-kongress.org/2002/tutorials/index.html#printinghttp://cups.sourceforge.net/kups/http://www.linuxworld.com/linuxworld/lw-2000-11/lw-11-geek_2.htmlcomunque... cosa c'entra che il tool sia di RH (non proprietario perché è GPL)? Ogni distribuzione ha il suo tool di configurazione, esattamente come Win e Mac OS hanno il loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            Beh pensa che sulla mia redhat installata full cups non funziona per nulla (non parte) e printconf non vede le stampanti samba,sotto slack non e' neanche installato cups ma a parte questo viene proprio da ridere a leggere i link che mi hai elencato in particolare quello di linuxprinting ... si fa molto prima a configurarsi printcap a mano (che poi e' l'unico modo visto che meta' dei tool non vanno se la stampante e' in rete) Ora vuoi paragonare cups a printconf (andasse) o a APW di windows? - Scritto da: A.C.
            http://www.redhat.com/docs/manuals/linux/RHL-
            http://printing.kde.org/documentation/handboo
            http://www.mandrakeuser.org/docs/hardware/hcu
            http://cups.sourceforge.net/qtcups/
            http://www.linuxprinting.org/cups-doc.html
            http://www.linux-kongress.org/2002/tutorials/
            http://cups.sourceforge.net/kups/
            http://www.linuxworld.com/linuxworld/lw-2000-

            comunque... cosa c'entra che il tool sia di
            RH (non proprietario perché è GPL)? Ogni
            distribuzione ha il suo tool di
            configurazione, esattamente come Win e Mac
            OS hanno il loro.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            Io non paragono niente: so solo che sulla stessa macchina, stessa rete, stessa stampante, posso stampare solo da Linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: A.C.
            Io non paragono niente: so solo che sulla
            stessa macchina, stessa rete, stessa
            stampante, posso stampare solo da Linux.problema tuo, piratati un windows e studiatelo!
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source
            - Scritto da: real
            problema tuo, piratati un windows e
            studiatelo!perché dovrei perdere tempo per studiare Windows, quando posso lavorare con un altro SO che già funziona?P.S: la pirateria è un reato
          • Anonimo scrive:
            Re: il problema di linux e dell'altro open source

            perché dovrei perdere tempo per studiare
            Windows, quando posso lavorare con un altro
            SO che già funziona?c'è gente che perde tempo studiando latino... cultura personale dicono. e poi così la pianteresti di dire che non riesci a fargli vedere le stampanti, hai provato a girare lo schermo verso la stampante?
            P.S: la pirateria è un reatohahahahaha! non dirlo a coccobill gates! allora mettere un codice 040(2) 1234567 come protezione ai programmi ai tempi più richiesti cos'è, istigazione a delinquere?PS credo che l'unico reato di cui si stia discutendo qui è prendere per il c. i clienti, dunque:SE l'o.s. gnu/gpl/... (tra cui linux) guadagna sulla assistenza/consulenza post vendita e non sul prodotto in se E si tratta di un prodotto semplice, stabile e sicuro, install & forghet, ALLORA non produrrà utile sufficiente per la ditta che lo vende.VICEVERSA il cliente che sente dire che non si paga il prodotto ma l'assistenza e consulenza penserà che, abbisognando tutte le aziende di un utile per tirare avanti, gli si stia proponendo proprio un prodotto che avrà bisogno di assistenza / consulenza, con tutto ciò che ne segue e che è stato abbondantemente illustarato nei post (gente che deve per forza mettere mano nel tuo s.i.; fermi non per guasti che generalmente sono brevi e di durata prevedibile, ma per sviluppo, quindi non si sa quando saranno risolti; spese non preventivbili nè pianificabili a priori, o perlomeno molto meno delle licenze;...)
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema di linux e dell'altro open source
      - Scritto da: Stebe
      Concordo. Essere legato a doppio filo ad un
      fornitore e' l'ultima delle cose che una
      azienda vuole. Ma scherzi o non te ne rendi proprio conto?Se c'è chi è legato con corda doppia al fornitore sono proprio quelli che scelgono M$!Assistenza Linux? Lo metti e va.Assistenza Windows? Lo metti e va (per poco) e poi paghi salato comunque.
      Ed altro che dire "e' open
      quindi chiunque puo' metterci le mani".Invece è esatto.A questo punto meglio avere un
      sistema standard dove basta aprire le pagine
      gialle e trovi fiumi di gente pronta....a prendersi i soldi e lasciarti i problemi tali e quali, forse.
  • Anonimo scrive:
    Win vs. Lin...
    ...ma non si parla d'altro? e basta... :)
  • Anonimo scrive:
    Parliamo di qualità?
    Dato che Ballmer parla tanto di qualità e qualcuno qui ha parlato di piccole percentuali d'uso di Linux, specie ad opera di appassionati e università , forse sarà illuminante leggere questo articolo (a href="http://cin.earthweb.com/article/1,3555,10493_1408471,00.html"
    http://cin.earthweb.com/article/1,3555,10493_1408471,00.html ) in cui si parla di come le maggiori società di affari di Wall Street stanno cominciando (in silenzio per lo più) a passare a Linux, anche (se non soprattutto) per le proprie attività mission critical.Meditate gente, meditate!
    • Anonimo scrive:
      Re: Parliamo di qualità?

      Meditate gente, meditate!non e' una prova della migliore qualita' ....
      • Anonimo scrive:
        Re: Parliamo di qualità?
        - Scritto da: maks
        non e' una prova della migliore qualita' ....Ma è la prova della *serietà* di Linux, che non è un giocattolo come molti (ingenuamente) continuano a credere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Parliamo di qualità?
      - Scritto da: marly
      Dato che Ballmer parla tanto di qualità e
      qualcuno qui ha parlato di piccole
      percentuali d'uso di Linux, specie ad opera
      di appassionati e università , forse sarà
      illuminante leggere questo articolo (a
      href="http://cin.earthweb.com/article/1,3555,
      in cui si parla di come le maggiori società
      di affari di Wall Street stanno cominciando
      (in silenzio per lo più) a passare a Linux,
      anche (se non soprattutto) per le proprie
      attività mission critical.

      Meditate gente, meditate!Qual'è la piattaforma di partenza?
    • Anonimo scrive:
      Re: Parliamo di qualità?
      - Scritto da: marly
      Dato che Ballmer parla tanto di qualità e
      qualcuno qui ha parlato di piccole
      percentuali d'uso di Linux, specie ad opera
      di appassionati e università , forse sarà
      illuminante leggere questo articolo (a
      href="http://cin.earthweb.com/article/1,3555,
      in cui si parla di come le maggiori società
      di affari di Wall Street stanno cominciando
      (in silenzio per lo più) a passare a Linux,
      anche (se non soprattutto) per le proprie
      attività mission critical.Riporto uno stralcio dell'articolo:"Credit Suisse First Boston Corp., where it processes some 60 million financial transactions a day"Non penso che CSFB processasse 60 milioni di operazioni al giorno con WinNT.Il fatto che molti stiano passando i Linux è dovuto al costo molto maggiore dei server proprietari rispetto a cluster basati su architettura X86.Cambiano UNIX con un altro UNIX(Essendo Linux uno UNIX) che costa meno .... sarebbe interessante sapere i client usati da queste società cosa montano...

      Meditate gente, meditate!
      • Anonimo scrive:
        Re: Gran bell'affare... (dimenticavo)
        - Scritto da: M@tteo
        Cambiano UNIX con un altro UNIX(Essendo
        Linux uno UNIX) che costa meno .... sarebbe
        interessante sapere i client usati da queste
        società cosa montano...Come mi e' capitato di dire altre volte, questo avviene alla faccia di MS che fino a qualche anno fa sperava di mangiarsi il mercato degli unix commerciali.Eh eh eh eh eh...
        • Anonimo scrive:
          Re: MA MERDA!
          - Scritto da: FDG"Re: Gran bell'affare... (dimenticavo)"Prima o poi lo piallo definitivamente questo picci del cacchio che mi ritrovo!!!Scusate lo sfogo.
  • Anonimo scrive:
    [OT] Il vero giocattolo è windows
    Ciao a tutti! Per arrotondare faccio assistenza a dei privati che occasionalmente mi chiamano per problemini ai loro PC. Sto parlando di ca. 15-20 clienti che mi interpellano di tanto in tanto.. Tutti, ovviamente hanno come OS windows. Qualche 2000, un paio di XP, diversi 98SE, e 2 con winME.Più della metà hanno lo stesso problema: spesso il PC gli si resetta. Il motivo? Lo stesso IRQ è condiviso da più periferiche (in alcuni casi 5-6 x 1 IRQ!!). Il problema persiste anche aggiornando tutti i drivers + tutti i firmware/Bios. Cercando di assegnare gli IRQ a mano la frequenza dei reset cala.. ma non si annulla.Ora.. il fatto che un "finto OS" quale win9X si resetti da solo di tanto in tanto non mi stupisce.. ma i vari win della serie NT no! Non è tollerabile! Non è il comportamento di un software serio. Li spacciano per OS professionali!! stabili!!, ecc ecc.. mi sembra una presa in giro verso il cliente.Questo mio post vuol'essere prima di tutto una polemica; in 2ndo luogo uno sputtanamento, e in terzo una richiesta: qualcuno è informato in merito al problema e sa come risolverlo in maniera DEFINITIVA? Mi piacerebbe inoltre sentire qualche commento e opinione! ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

      Questo mio post vuol'essere prima di tutto
      una polemica; in 2ndo luogo uno
      sputtanamento, e in terzo una richiesta:
      qualcuno è informato in merito al problema e
      sa come risolverlo in maniera DEFINITIVA? Mi
      piacerebbe inoltre sentire qualche commento
      e opinione!
      A prescindere che mi sembra un post completamente senza senso. Se chi ha installato il so è un incompetente puoi sicuramente avere problemi.Per quanto mi riguarda non ho mai avuto di questi problemi sia su NT/2000 sia su 95/98.Dire che un so non funziona perchè non sai installarlo mi sembra un pò superficiale...
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        - Scritto da: Matteo
        A prescindere che mi sembra un post
        completamente senza senso. bhe.. puo' darsi, cmq ci ho messo [OT] per qualcosa...
        Se chi ha installato il so è un incompetente
        puoi sicuramente avere problemi.Ok verissimo per molti OS.. ma per XP? L'os "che si installa da solo" L'os "faccio tutto io"?? sentiamo.. che errori avrebbe fatto chi lo ha installato?
        Per quanto mi riguarda non ho mai avuto di
        questi problemi sia su NT/2000 sia su 95/98.Prob. non hai tutta la frakka di periferiche che hanno i miei clienti.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
          - Scritto da: Kyosuke
          Ok verissimo per molti OS.. ma per XP? L'os
          "che si installa da solo" L'os "faccio tutto
          io"?? sentiamo.. che errori avrebbe fatto
          chi lo ha installato?questo è il vero problema: win viene pubblicizzato (e percepito da tutti) come il so per chi non vuole avere problemi di installazione.Ma si sa (chi col pc ci smanetta da tempo) NON esiste un so in grado di autoconfigurarsi da solo con i miliardi di perfieriche e modelli esistenti oggi.il dramma è che oggi anche linuz sta diventando il so per "tutti" con la redhat 7 che si installa da sola... mancherà molto poco al giorno in cui il linux dell'avvocato si pianterà di colpo senza avvertire solo perche' l'autoconfigurazione non aveva riconosciuto una sb compatbile e l'aveva configurata come un yamaha....
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: kcode
            Ma si sa (chi col pc ci smanetta da tempo)
            NON esiste un so in grado di
            autoconfigurarsi da solo con i miliardi di
            perfieriche e modelli esistenti oggi.beh... io ho installato XP su un PC normalissimo, senza nessuna periferica particolare e l'installazione è proseguita fino in fondo senza segnalare NESSUN problema... solo che poi non riusciva ad avviarsi in nessun modo...Il problema? Il signorino non voleva saperne di avviarsi dal secondo disco IDE... scusa tanto se non sei l'unico SO del mondo...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: A.C.
            beh... io ho installato XP su un PC
            normalissimo, senza nessuna periferica
            particolare e l'installazione è proseguita
            fino in fondo senza segnalare NESSUN
            problema... solo che poi non riusciva ad
            avviarsi in nessun modo...
            Il problema? Il signorino non voleva saperne
            di avviarsi dal secondo disco IDE... scusa
            tanto se non sei l'unico SO del mondo...1) se vuoi puoi usare dei boot-manager (come fa linux con il suo lilo/grub/...) su tucows ce ne sono di freeware.2) vai nel bios e digli che la boot device è l'hd2anche qui, la colpa non è del SO ma di chi lo configura... il SO gira e gira anche molto bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: kcode
            1) se vuoi puoi usare dei boot-manager (come
            fa linux con il suo lilo/grub/...) su tucows
            ce ne sono di freeware.già... e perché Linux (notoriamente DIFFICILISSIMO da installare) queste cose le fa tutte da solo e mi *chiede conferma* prima di sovrascrivere il boot manager?Perché WinXP ha installato il *suo* boot manager che poi non ha funzionato? Perché non mi ha avvertito che ci potevano essere problemi ad avviarsi dal secondo disco?
            anche qui, la colpa non è del SO ma di chi
            lo configura... il SO gira e gira anche
            molto bene.non dico che funziona male, dico che non è per niente facile da installare/configurare/usare... non più di Linux, almeno.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: A.C.
            già... e perché Linux (notoriamente
            DIFFICILISSIMO da installare) queste cose le
            fa tutte da solo e mi *chiede conferma*
            prima di sovrascrivere il boot manager?
            Perché WinXP ha installato il *suo* boot
            manager che poi non ha funzionato? Perché
            non mi ha avvertito che ci potevano essere
            problemi ad avviarsi dal secondo disco?Sempre per Numero|28: questo è a riprova del fatto che oramai certe distribuzioni di Linux sono più facili da installare di Windows. E tu ci ridevi... incompetente.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

            1) se vuoi puoi usare dei boot-manager (come
            fa linux con il suo lilo/grub/...) su tucows
            ce ne sono di freeware.

            2) vai nel bios e digli che la boot device è
            l'hd2

            anche qui, la colpa non è del SO ma di chi
            lo configura... il SO gira e gira anche
            molto bene.no. la colpa è del s.o. Linux (e la maggior parte dei s.o. seri) puoi installarlo dove vuoi, su hd1, hd2, addirittura su floppy per poi usare come root un h.d. o un cdrom, o qualsiasi cosa che ti venga in mente.windows? vuole solo e sempre primo hard disk, non vuole sentire ragioni. ricorrere a questi trucchetti (bios, ecc), oltre che poco sicuro e per niente pratico, non è da s.o. serio.e poi, non permettere di scegliere dove installare il boot manager non è serio.Almeno chiedere conferma all'utente, no, nemmeno quello.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: Vertigo
            no. la colpa è del s.o. no la colpa non è di nessuno. semplicemente se vuoi che windows venga eseguito da qualsiasi device devi installare un boot manager. Linux te lo installa automaticamente ma comunque DEVI dirgli dove si trova la partizione di boot (o te la suggerisce lui).Non per questo puoi dire che linux è più serio di windows, casomai che il bootmanager di linux è più configurabile... ma il SO è discinto dal bootmanager.Il boot manager di window è fatto in modo che peschi la partizione attiva nella prima device hd.Siccome un sistemista serio (e non il SO) lo sa, si previene e dopo aver installato win installa un bootmanager. (nel caso in cui si siano + SO, ovviamente)
            Linux (e la maggior parte dei s.o. seri)
            puoi installarlo dove vuoi, su hd1, hd2,
            addirittura su floppy per poi usare come
            root un h.d. o un cdrom, o qualsiasi cosa
            che ti venga in mente.anche windows, a patto di configurare il boot manager.Io, per esempio, ne uso uno freeware che non c'entra niente con linux e ho evitato si usare lilo o grub....
            windows? vuole solo e sempre primo hard
            disk, non vuole sentire ragioni. ricorrere a
            questi trucchetti (bios, ecc), oltre che
            poco sicuro e per niente pratico, non è da
            s.o. serio.
            e poi, non permettere di scegliere dove
            installare il boot manager non è serio.
            Almeno chiedere conferma all'utente, no,
            nemmeno quello.se hai un windows precedente a 2000 e cerchi di installare win2000 l'installazione ti chiede se vuoi fare il multi boot. Le partizioni non fat/ntfs non le considera. Scelte commerciali...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Mi dispiace che è tardi e che forse non leggerai il mio post, sappi solo che quello che dici è una terribile caz..ta, windows il boot lo fa da dove vuoi, anche dalla lavatrice che hai in cesso.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

            Mi dispiace che è tardi e che forse non
            leggerai il mio post, sappi solo che quello
            che dici è una terribile caz..ta, windows il
            boot lo fa da dove vuoi, anche dalla
            lavatrice che hai in cesso.visto che windows è facilissimissimissimissimo da usare, perchè quando ho installato il 2000 su un pc che ho qui al lavoro non mi ha chiesto dove volevo inserire il boot manager, mentre sulla mandrake (che oltretutto non mi piace) mi ha chiesto 1) il boot manager che volevo usare 2) dove volevo inserirlo? 3) nel menu' all'avvio, quali sistemi operativi che hai sull'hd devo inserire?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: Vertigo
            visto che windows è
            facilissimissimissimissimo da usare, perchè
            quando ho installato il 2000 su un pc che ho
            qui al lavoro non mi ha chiesto dove volevo
            inserire il boot manager, mentre sulla
            mandrake (che oltretutto non mi piace) mi ha
            chiesto 1) il boot manager che volevo usare
            2) dove volevo inserirlo? 3) nel menu'
            all'avvio, quali sistemi operativi che hai
            sull'hd devo inserire?semplice, è una scelta commerciale.Ragiona un attimo: tu fai un prodotto e lo pubblicizzi dicendo che è il SO per tutti anche per l'anziano di 70 anni (vedi banners durante l'installazione di win), che tutti lo possono usare, che tutti lo sanno installare...E non è una scelta casuale... questi ci hanno pure investito dei dollaroni per rendere win cosi' com'è.cmq, dicevamo, se fai un so adatto a tutti, non puoi durante l'installazione chiedere ad utente medio quale boot lanciare di default... il boot non sanno neanche cosa sia...il 70% degli utenti win lo usa come Office Automation, quindi sanno una ceppa delle partizioni...linux è tutto l'opposto di win (ancora per poco pero...) il 97% di chi installa linux sa quel che fa e conosce perfettamente partizioni, boot sectors, lilo, grub...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            E' esattamente la mia opinione.Ammetterai pero' che non è serio per un s.o. che si chiama "windows 2000 PROFESSIONAL" fare certe cose. tanto "profèscional" non è.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: windrak
            - Scritto da: Vertigo

            visto che windows è

            facilissimissimissimissimo da usare,
            perchè

            quando ho installato il 2000 su un pc che
            ho.....

            semplice, è una scelta commerciale.
            Ragiona un attimo: tu fai un prodotto e lo
            pubblicizzi dicendo che è il SO per tutti
            anche per l'anziano di 70 anni (vedi banners
            durante l'installazione di win), che tutti
            lo possono usare, che tutti lo sanno
            installare...Beh, Win 2000 dovrebbe essere la versione professionale, non quella home.......
            cmq, dicevamo, se fai un so adatto a tutti,
            non puoi durante l'installazione chiedere ad
            utente medio quale boot lanciare di
            default... il boot non sanno neanche cosa
            sia...Il che è male... ma comunque...
            il 70% degli utenti win lo usa come Office
            Automation, quindi sanno una ceppa delle
            partizioni...Salvo andare nei casini quando capita che è necessario che ne sappiano..
            linux è tutto l'opposto di win (ancora per
            poco pero...) il 97% di chi installa linux
            sa quel che fa e conosce perfettamente
            partizioni, boot sectors, lilo, grub...Quello che rimproverano a Linux è di essere difficile da installare per un utente alle prime armi (anche se sta cambiando..). Secondo me Windows ha un po' il difetto opposto: è pensato per un utente alle prime armi, ma se vuoi fare qualche cosa di un po' più complesso ti trovi limitato, e comunque scopri che le cose non sono così semplici.Forse sarebbe meglio, durante l'installazione di Windows, avere la possibilità di scegliere fra un'installazione base ed una per esperti con maggiori possibilità di intervento sul processo.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: TeX
            Beh, Win 2000 dovrebbe essere la versione
            professionale, non quella home.... ?

            Il che è male... ma comunque...vero... ma si sa com'è gira il mondo... :)
            Salvo andare nei casini quando capita che è
            necessario che ne sappiano..per questo nelle società ci sono i sistemisti.
            Quello che rimproverano a Linux è di essere
            difficile da installare per un utente alle
            prime armi (anche se sta cambiando..).e questo è il dramma, se linux diventa facile quanto win, linux diventerà win (come diffusione elivello professionale degli utenti) lo vedrai installare anche dalla casalinga (che ora usa win) e lo vedrai rimanere misconfigured tanto quanto win, e i bachi di sicurezza prolifereranno (in win ci sono virus vecchi di 10 anni che continuano ancora a girare per gli uffici...)Se windows lo tieni aggiornato (windows ha il suo windows-update, come la redhat) non corri rischi, e se prendi le dovute precauzioni (non ti logghi come administrator, etc...) non hai problemi
            Secondo me Windows ha un po' il difetto
            opposto: è pensato per un utente alle prime
            armi, ma se vuoi fare qualche cosa di un po'
            più complesso ti trovi limitato, e comunque
            scopri che le cose non sono così semplici.non è vero. in win se sai fare vai dove vuoi (come in linux). certo... devi saperlo fare (come il linux)... altrimenti sarei già passato a linux.
            Forse sarebbe meglio, durante
            l'installazione di Windows, avere la
            possibilità di scegliere fra
            un'installazione base ed una per esperti con
            maggiori possibilità di intervento sul
            processo. ma commercialmente non è una scelta valida. certo per noi sarebbe una manna ma per il restante 70% degli utenti casalinghi? sarebbero andati nel panico e windows non si sarebbe diffuso cosi' tanto come lo è oggi.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Il vero giocattolo è windows


          Per quanto mi riguarda non ho mai avuto di

          questi problemi sia su NT/2000 sia su
          95/98.

          Prob. non hai tutta la frakka di periferiche
          che hanno i miei clienti. e che avranno mai? la macchina del caffè via USB?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
      Da un anno circa ho scheda audio, ethernet, modem, controller usb, controller irda, controller pcmcia, e scheda di acquisizione video tutti sull'irq 9 ed in un hanno ho visto solo un blue screen e nessun "reset".Cmq questo problema e' la prima volta che lo sento. Sicuro di dare la colpa agli irq?
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        Dimenticavo che l'anno e' senza h e che uso 2000.
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        - Scritto da: BufalaDetected

        Da un anno circa ho scheda audio, ethernet,
        modem, controller usb, controller irda,
        controller pcmcia, e scheda di acquisizione
        video tutti sull'irq 9 ed in un hanno ho
        visto solo un blue screen e nessun "reset".
        Cmq questo problema e' la prima volta che lo
        sento. Sicuro di dare la colpa agli irq?bhe.. dopo ore di ricerce in google groups.. credo di si.. nel registro eventi in occasione dei reset ho degli errori relativi alle periferiche che sharano l'IRQ... :°°( non sai che 2 maroni sta cosa..
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

      Più della metà hanno lo stesso problema:
      spesso il PC gli si resetta. Il motivo? Lo
      stesso IRQ è condiviso da più periferiche
      (in alcuni casi 5-6 x 1 IRQ!!). Il problema
      persiste anche aggiornando tutti i drivers +
      tutti i firmware/Bios. Cercando di assegnare
      gli IRQ a mano la frequenza dei reset
      cala.. ma non si annulla.
      5-6 periferiche per un irq...con 5 slot pci, e 12 (vabbe' un po meno.. diciamo 7-8) IRQ sei un fenomeno!a parte che e' un problema hardware, di come sono progettate ancora oggi le motherboard, ma di solito si tratta della scheda audio (probabilmente una SB pci 128) che non sopporta lo sharing e gracchia.I reset non li ho mai visti.La soluzione?mettere la scheda piu' vecchia su slot 3 della scheda, assegnargli l'irq da bios e dirgli che non e' shared.E' cosi' difficile?ciao
      Ora.. il fatto che un "finto OS" quale win9X
      si resetti da solo di tanto in tanto non mi
      stupisce.. ma i vari win della serie NT no!
      Non è tollerabile! Non è il comportamento di
      un software serio. Li spacciano per OS
      professionali!! stabili!!, ecc ecc.. mi
      sembra una presa in giro verso il cliente.

      Questo mio post vuol'essere prima di tutto
      una polemica; in 2ndo luogo uno
      sputtanamento, e in terzo una richiesta:
      qualcuno è informato in merito al problema e
      sa come risolverlo in maniera DEFINITIVA? Mi
      piacerebbe inoltre sentire qualche commento
      e opinione!

      ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        - Scritto da: maks
        La soluzione?
        mettere la scheda piu' vecchia su slot 3
        della scheda, assegnargli l'irq da bios e
        dirgli che non e' shared.
        E' cosi' difficile?grazie del consiglio, ma se la periferica che "rompe" non è una scheda? non so.. per es il controller ACPI, il controller USB, il controller IDE.. ecc ecc?
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

          grazie del consiglio, ma se la periferica
          che "rompe" non è una scheda? non so.. per
          es il controller ACPI, il controller USB, il
          controller IDE.. ecc ecc?scheda madre da 50 carte?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: maks

            scheda madre da 50 carte?probabile! sti negozietti del ciufolo, ai clienti che non ne capiscono, gli propinano ogni sorta di porcheria Hardware, tanto loro che ne capiscono... :(
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

      Più della metà hanno lo stesso problema:
      spesso il PC gli si resetta. Il motivo? Lo
      stesso IRQ è condiviso da più periferiche
      (in alcuni casi 5-6 x 1 IRQ!!). Il problema
      persiste anche aggiornando tutti i drivers +
      tutti i firmware/Bios. Cercando di assegnare
      gli IRQ a mano la frequenza dei reset
      cala.. ma non si annulla.Mah! Guarda che questi problemi non dovresti averli più, sicuramente da Windows 2000 in poi! Non ricordo per ME e 98, ma il 2k e XP assegnano in modo separato gli IRQ su PCI e quelli su ISA. In parole povere il vecchio limite dei 16 IRQ su cui si ammassavano le periferiche, non esiste più! Apri la Gestione Periferiche e vedrai che tutte le PCI hanno IRQ progressivi sopra il 16! Se non sbaglio dovrebbe gestirne 256, quindi la vedo difficile creare conflitti! Normalmente non ci dovrebbe essere NESSUNA periferica sotto il 16 o con IRQ shared!!!Quindi i casi sono 3:1) chi gli ha installato il tutto è un cane e ha combinato casini. riinstalla e vedi che spariscono!2) hanno periferiche vecchie come mio nonnno, magari addirittura su ISA e allora digli di aggiornarsi un attimo, che non si può pretendere che roba di 10 anni fa giri ancora oggi!3) ci sono conflitti hardware che non dipendono dal S.O. e che probabilmente cercando online troverai sulle pagine dei produttori. in questo caso aggiornare i dirver (se ti va bene) o cambiare scheda madre e/o periferiche è l'unica!Altrimenti digli di passare al 2k, XP, che è meglio! (Ma controlla sotto 98/ME che non ricordo!) Se poi c'è ancora qualcuno col 95..'zzi suoi! :P
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        bhe.. l'ultimo che ho visitato ha XP.. e gli si resetta dando come evento un errore sul controller ACPI.. cmq non ci sono IRQ sopra il 15 in uso.. il 9 (o l'11 non ricordo) è in uso da:- controller USB- scheda di rete (una realtek)- scheda video (matrox g450)- scheda audio (una live 5.1 platinum)- controller ACPIho provato ad assegnare qualche irq da bios.. e qualcosa migliora.. ma i reset rimangono.. uff :(
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

          il 15 in uso.. il 9 (o l'11 non ricordo) è
          in uso da:
          - controller USB
          - scheda di rete (una realtek)
          - scheda video (matrox g450)
          - scheda audio (una live 5.1 platinum)
          - controller ACPIRipeto: NON è assolutamente normale!Non ci deve essere NESSUN IRQ sotto il 16 occupato da periferiche non di base! (parallela, seriale, controlelr IDE, ecc..)Se ci sono qualcosa non va!Vai nel BIOS e metti tutto in automatico per la PCI e attiva la gestione del Plug'n'Play al sistema operativo. (In genere c'è uan roba tipo Plug and Play OS, "yes" o "no")Se non fuznoina, mi spiace ma siamo nell'ipotesi 1: reinstalla da zero e vedrai che gli IRQ sotto il 15 non li tocca XP o il 2k!Al limite disinstalla tutte le periferiche "incriminate" da Gestione Periferiche, riboota, automatizza il BIOS e lascia partire. Dovrebbe metterle a posto da solo. Se no...mi spiace per te! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Grazie! provero' tutto cio! speriamo bene.. ne ho piene le palle di sentir suonare il cellulare per sta cosa! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: Kyosuke
            Grazie! provero' tutto cio! speriamo bene..AH, una cosa!L'ACPI è normale che sia sul 9, eh? E' un componente di base del comp! Quello lascialo pure! Sono gli altri che sono anomali! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
        - Scritto da: Ekleptical
        nonnno, magari addirittura su ISA e allora
        digli di aggiornarsi un attimo, che non si
        può pretendere che roba di 10 anni fa giri
        ancora oggi!Allora perché MS continua a mantenere la compatibilità col DOS?
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

          Allora perché MS continua a mantenere la
          compatibilità col DOS?Guarda che è stata ABBANDONATA da Windows 2000 (e ME) in poi!!! Ora è solo EMULATO!
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Non ti incazzare, per favore, non mi pare di aver offeso nessuno.- Scritto da: Ekleptical

            Allora perché MS continua a mantenere la

            compatibilità col DOS?
            Guarda che è stata ABBANDONATA da Windows
            2000 (e ME) in poi!!! Ora è solo EMULATO!Lo so benissimo, ma se MS si prende la briga di scrivere un emulatore DOS, significa che c'è qualcuno che è ancora interessato ad utilizzare SW (o HW) di 10 anni fa o più...
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

            Lo so benissimo, ma se MS si prende la briga
            di scrivere un emulatore DOS, significa che
            c'è qualcuno che è ancora interessato ad
            utilizzare SW (o HW) di 10 anni fa o più...L'emulazione è fatta SOLO per il software! Sei hai vecchi soft di contabilità, gestione magazzino, ecc... ti funzionano!Se hai qualceh vecchio gioco FORSE! Per il resto non ci conterei molto.L'hardware è abbandonato in principio! Anche perchè non ha nessun senso per nessuan azienda al mondo sbattersi per garantire la compatibilità con perfiferiche che non ha più nessuno e con un SO che richiede cmq un computer moderno!E poi si è sempre rotto le ballz alla M$oft perchè tropo conservativa rispsetto al passato! Per quanto mi riguarda fa solo che bene a buttare in malora tutta l'anticaglia, evitando di tarpare chi ha un computer recente (il mio ha un paio d'anni e con XP non da il minimo problema).
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Però, se win ti consentirebbe di ricompilare il kernel, puoi facilmente (e velocemente) utilizzare roba vecchia insieme a roba nuova, senza tappare le ali a chi ha il nuovo.Per inciso, tappare le ali intendiamo rendere il sistema lento, più instabile, etc.; che si troveebbe inevitabilmente a pagare chi ha l'arch. più nuova in quanto meno provata; questo perchè il progettista dell'o.s. dovrebbe far convivere diversi device, etc.Perchè Linux e gli altri UNIX lo consentono e win no?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: BSD_like
            [...]
            Perchè Linux e gli altri UNIX lo consentono
            e win no?e perche' c'è la fame nel mondo? e la guerra? e perche' esistiamo?ma la usate la testa quando fate queste domande oppure no? Se la ms ha deciso cosi' e cosi' e basta (il so è suo) non sta a voi giudicare la strategia di una società... cercate qualche altro punto da attaccare, non vi abbandonate sempre alle solite polemiche: "e linux c'ha il sorgente", "e linux è free"... abbiamo capito... altri argomenti?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Veramente ho detto Linux e altri UNIX, non solo Linux.Poi, il fatto che ogni nuovo o.s. della M$ o nuova relase, sia un mostro che abbisogna sempre di più potenza e che non botti nemmeno senza il minimo richiesto è una pratica tesa a far consumare l'ut. visto come pollo da spremere da parte M$ e ditte produttrici di hw, che s'ingrazia cosi M$.Senza contare il risparmio per M$ nel non dover scrivere più codice e più omogeneo (pena i crash a catena) che supporti più roba.WinXP è l'ultima e la migliore incarnazione di questo M$-concept: winXP non gira nemmeno su arch. di qualche anno fà, e dove lo fà è lentissimo. L'importante è che l'ut. spenda!Non entro sulle politiche commerciali M$ di più, ma questo è un limite di win; e questo limite non lo si paga in termini di prestazioni e stabilità quando sono richieste mission-critical? Che, putacaso, girano generalmente su UNIX.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: BSD_like
            [...]
            WinXP è l'ultima e la migliore incarnazione
            di questo M$-concept: winXP non gira nemmeno
            su arch. di qualche anno fà, e dove lo fà è
            lentissimo. L'importante è che l'ut. spenda!
            Non entro sulle politiche commerciali M$ di
            più, ma questo è un limite di win; e questo
            limite non lo si paga in termini di
            prestazioni e stabilità quando sono
            richieste mission-critical? Che, putacaso,
            girano generalmente su UNIX.e che ti devo dire? questo e win... ci sono persone che lo odiano e persone che lo amano.se vuoi usare linux usalo, se vuoi usare win usalo. io uso win, è più veloce (questo è un mio parere)sia dal punto di vista grafico (innegabile) che nel file system... se volete esempi andiamo in OT ma ve li posso fare.e poi... cosa intendi per mission-critical? io ho avuto la fortuna di vedere: controllo di una sala macchine di un motor-yatch da 60metri completamente basata su win2k... e quando dico controllo dico: acquisizione dati tramite schede texasInstruments da 60 canali analog e 20digital, smistamento dati alle varie workstation (sempre win2k) basata su pc embed (una di quelle scatolette miniaturizzate che sono una gioia a vederle) con caricato win2k.poi, sempre sullo yatch, il sistema nervoso (gestione della rete, controllo servizi video/audio/video conferenza, ricezione meteosat) tutto basato su win2k.Il tutto monitorato da un superserver (guarda caso win2k) e loggato. Il sistemone era stato sviluppato e gestito da una società inglese (se non ricordo male la InterMarine o qualcosa del genere). Quasi ero commosso nel vederlo funzionare.ma con questo cosa voglio dire :) non importa con cosa lo fai, se le cose le sai fare bene le fai bene sia in linux che in win.se mi vuoi smentire devi portarmi delle prove tangibili.
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: windrak....
            io ho avuto la fortuna di vedere: controllo
            di una sala macchine di un motor-yatch da
            60metri completamente basata su win2k... e
            quando dico controllo dico: acquisizione
            dati tramite schede texasInstruments da 60
            canali analog e 20digital, smistamento dati
            alle varie workstation (sempre win2k) basata
            su pc embed (una di quelle scatolette
            miniaturizzate che sono una gioia a vederle)
            con caricato win2k.....Ehmmm.....rimandendo sulle navi...-----1997: nave da guerra USA va in crash grazie a WindowsNel settembre del 1997, l'incrociatore lanciamissili USS Yorktown, comandato da un avanzatissimo sistema di gestione computerizzata basato su Windows NT, va in crisi per un buffer overflow che costringe la nave a restare paralizzata in mare per due ore. Fortunatamente non si tratta di una missione, ma di un'esercitazione...http://www.attivissimo.net/quotes_and_mistakes/errori_famosi.htm
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            - Scritto da: TeX
            Ehmmm.....rimandendo sulle navi...

            -----
            1997: nave da guerra USA va in crash grazie
            a Windows
            [...]si... mi ricordo :))cmq non è mai stato specificato se si trattasse un oveflow del programma di gestione alla navigazione o del kernel... resta il fatto che mission-critical non è un'esclusività UNIX
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
            Mai stato alla NASA, al CERN, al Fermilab, all'INFN vero?Mai fatto un cluster parallelo per i calcoli QED, QCD, o di relatività generale vero?Se ti occuperesti di fisica teorica, ti accorgeresti, come queste mission critical (davanti alle quali la grancassa di application commerciali diventa robetta) non possono essere svolte con win*.Stiamo parlando di sistemi per la ricerca avanzata, che si svolgono con o.s. RT (UNIX realtime) e o.s. UNIX (da Linux, *BSD, a Solaris).Per conferma chiedere a M$.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo windows

      Più della metà hanno lo stesso problema:
      spesso il PC gli si resetta. Il motivo? Lo
      stesso IRQ è condiviso da più periferiche
      (in alcuni casi 5-6 x 1 IRQ!!). Confermo, a me capita la stessa cosa di tanto in tanto (su Win ME).Grazie, non avevo manco voglia di indagare sulle cause :)
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows
      - Scritto da: Kyosuke
      Più della metà hanno lo stesso problema:
      spesso il PC gli si resetta. Il motivo? Lo
      stesso IRQ è condiviso da più periferiche
      (in alcuni casi 5-6 x 1 IRQ!!). Il problema
      persiste anche aggiornando tutti i drivers +
      tutti i firmware/Bios. Cercando di assegnare
      gli IRQ a mano la frequenza dei reset
      cala.. ma non si annulla.Hei, ma dov'e' Numero|28, che quando gli citavo i difetti dell'architettura intel mi rideva dietro?
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Il vero giocattolo è windows

      Questo mio post vuol'essere prima di tutto
      una polemica; in 2ndo luogo uno
      sputtanamento, e in terzo una richiesta:
      qualcuno è informato in merito al problema e
      sa come risolverlo in maniera DEFINITIVA? Mi
      piacerebbe inoltre sentire qualche commento
      e opinione! Semplice, si deve installare il SO SENZA il supporto ACPI ma solo come pc standard.Non ti dico di piu' visto che sei tu l'assistente che guadagna...
  • Anonimo scrive:
    Investimenti?

    Si tratta di un impegno da 500 milioni di dollari
    per l'anno fiscale 2003 che ricadrà sulle 810mila
    azienda che nel mondo sono partner MicrosoftAltro che investimenti: in pratica il pelatone ha ammesso che distribuirà 500M di dollari in mazzette per far sparire il pinguino. Un genio.
    • Anonimo scrive:
      Re: Investimenti?

      Altro che investimenti: in pratica il
      pelatone ha ammesso che distribuirà 500M di
      dollari in mazzette per far sparire il
      pinguino. Un genio.Io per 10.000 euro sarei disposto a togliere linux e usare solo win....Capito Bill? mi raccomando accetto solo contanti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Investimenti?
        - Scritto da: CambioCavallo
        ....
        Io per 10.000 euro sarei disposto a togliere
        linux e usare solo win....Solo che poi Win Longhorn o Palladium o Comecavolosichiamerà costerà 10500 Euro....
    • Anonimo scrive:
      Re: Investimenti?

      Altro che investimenti: in pratica il
      pelatone ha ammesso che distribuirà 500M di
      dollari in mazzette per far sparire il
      pinguino. Un genio.Maledetti!Prima tentano di plagiare le nuove generazioni di programmatori/sistemisti (in varie universita' M$ regala le licenze, pur di far sparire tutti i dialetti *nix in circolazione) ed ora questo...Daccordo che gli affari sono affari... ma un po' di etica, crisbio!!!
  • Anonimo scrive:
    photosciop e gimp
    Prima qualcuno ha portato come esempio questi 2 programmi dicendo che con gimp non si puo' fare tutto quello che si fa con photoshop....ok gli credo ma.....Potreste portarmi qualche esempio pratico di cose che con gimp non posso fare e con l'altro si?esempi pratici tipo.. "non puoi scambiare 2 livelli"Lo chiedo solo per curiosita' personale non per scatenare un ulteriore flame open/close... giuro.Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: photosciop e gimp

      Potreste portarmi qualche esempio pratico di
      cose che con gimp non posso fare e con
      l'altro si?In effetti sono curioso anch'io......io prima di passare a linux nel '97utilizzavo photoshop.Ora utilizzo GIMP e faccio le stesse cose,e lo trovo molto efficente.NOTA: lo uso per lavoro, non per passatempo.
      • Anonimo scrive:
        Re: photosciop e gimp
        Dipende da cosa ci devi fare. Il concetto di "lo uso per lavoro" non ha molto senso, a meno che tu per lavoro non ti occupi di stampa. Se te ne occupi, Photoshop è obbligatorio sia per gli strumenti messi a disposizione, sia per la gestione di file di grosse dimensioni (parlo di progetti da 50-100Mb). Gimp, un po' come Paint Shop Pro, è ottimo per un uso amatoriale o anche professionale ma orientato per esempio al web. Per lavori che hanno a che fare con la stampa, non sono purtroppo adeguati
        • Anonimo scrive:
          Re: photosciop e gimp
          Se te ne occupi, Photoshop è
          obbligatorio sia per gli strumenti messi a
          disposizione, sia per la gestione di file di
          grosse dimensioni (parlo di progetti da
          50-100Mb).Quindi vuoi dirmi che con gimp una grossa immagine da 100 mega non la posso aprire?cosa esattamente non puo' fare a livello di strumenti?per la stampa mica si usava quakxpress?a cosa serve nel campo della stampa ? ci si scivono gli articoli?Son curioso :-)ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            Non credo parli di "quella" stampa :)Abbiamo TeX per quello...Per il resto sono la negazione della grafica: non ne ho idea :)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp


            Quindi vuoi dirmi che con gimp una grossa
            immagine da 100 mega non la posso aprire?
            cosa esattamente non puo' fare a livello di
            strumenti?
            per la stampa mica si usava quakxpress?
            a cosa serve nel campo della stampa ? ci si
            scivono gli articoli?
            stai scherzando spero....hai mai visto una brochure?magari sopra c'era qualche logo o qualche immagine..bene, sicuramente era fatta con un software di grafica che supporta la quadricromia.Gimp non la supporta, quindi non e' adatto per la stampa.Punto.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            Tutto qui? solo per la quadricromia?Comunque esiste un porting di corel photopaint e un altro ex programam per amiga (roba commerciale).Non vorrei che magari stai spendendo soldi per un programma quando potrebbe esistere una utility console che stampa in esacromia (sparo) a licenza gpl :-)Oppure installi 10 gimp a 10 persone diverse e usi photoshop solo su una macchina (una licenza) giusto quando devi stampare....Ciauz
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            Tutto qui? solo per la quadricromia?se per te e' poco...e perche' dovrei andare a cercare l'utility GPL che mi fa la conversione o fare la processione fra i pc, quando posso fare tutto da u pc solo, con un programma solo, che mi ripago al primo lavoro?ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            Se hai i computer in rete non fai la processione dei pc e risparmi soldi spendendo lo stesso tempo.Certo questo vale se il problema era solo di stampa.Per l'eventuale utility gpl beh... non cercarla cos devo dirti... magari non esiste nemmeno.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            Se hai i computer in rete non fai la
            processione dei pc e risparmi soldi
            spendendo lo stesso tempo.
            Certo questo vale se il problema era solo di
            stampa.
            Per l'eventuale utility gpl beh... non
            cercarla cos devo dirti... magari non esiste
            nemmeno.vabbe', non hai capito il senso del post.Se spendoi due milioni in prodotti Adobe, ho una suite completa di software che mi permette di fare TUTTO cio' che mi serve.Dalla grafica bitmap, alla quadricromia, al vettoriale, al web.Due milioni sono un INVESTIMENTO, che qualsiasi azienda puo' permettersi.Te lo ripaghi al primo lavoro.E' come per un fabbro comprare gli utensili per lavorare il ferro....ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: Icex
            Scusa ,
            Anche io sono un utente casalingo e lo
            specifico prima.
            Ma dire che tutto in ambito ms e' piu'
            professionale mi pare esagerato.
            altrimenti quelli che fanno i supercomputers
            basati su linux (vedi PI varie volte) o
            quelli del cern che lo usano in ambito
            mission critical sono dei cretini :-)eccoci... lo sapevo :((linux-journal, linux-magazine...mission-critical è tutta un altra cosa...photoshop non è mission-critical (se non dal punto di vista del grafico che deve fare una brochure 4 pagine con scadenza domani partendo dal logo dell'azienda [in bw!!])vediamo di non andare troppo OT, thanks.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: kcode
            vediamo di non andare troppo OT, thanks.Hai detto "tutto su MS è più professionale", non "nel campo della grafica finalizzata alla stampa"...
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: A.C.
            - Scritto da: kcode

            vediamo di non andare troppo OT, thanks.

            Hai detto "tutto su MS è più professionale",
            non "nel campo della grafica finalizzata
            alla stampa"... anche perché nel campo della grafica finalizzata alla stampa MS e Windows c'entrano veramente poco
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            anche perché nel campo della grafica
            finalizzata alla stampa MS e Windows
            c'entrano veramente pocoMolti studi che fanno pellicole ed usano fotounità tipo quei bestioni della AGFA usano WinNT 4.0 con un determinato service pack perchè reputata la miglior soluzione per la sicurezza e la stabilità.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: A.C.
            Cosa c'entra Photoshop con Microsoft?era chiaro che parlassi di ms in quanto photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato abbandonato da tempo)
            TUTTO? Parli di GIMP e Photoshop (su cui
            sono d'accordo con te) e dici TUTTO E' PIU'
            PROFESSIONALE?si, in tutti quei prodotti che si usano a livello professionale: grafica (photoshop, quark express,...), musica (cubase vst, bb, dloop...), webdesign (dreamweaver, flash, ...), 3d (lightwave, 3dstudio,...). Certamente produrre un file word/laTex o lavorare con StarOffice non impiega risorse professionali, voglio dire, un file word/excel o latex/star office lo puo' creare e gestire anche il meccanico sotto casa....
            GIMP non è professionale *nel tuo lavoro*.
            Per fare grafica per il web può andare
            benissimo, per esempio... ma comunque non
            puoi dire che Linux non è professionale...
            per favore... renditene conto.come sopra.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: kcode

            era chiaro che parlassi di ms in quanto
            photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato
            abbandonato da tempo)
            se parli di tutto con questa competenza possiamo anche andare a casa...Che razza di asino
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: kcode
            era chiaro che parlassi di ms in quanto
            photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato
            abbandonato da tempo)azz... aspetta che vado a dire ai 50 grafici di là che stanno usando un programma inesistente...
            si, in tutti quei prodotti che si usano a
            livello professionale: grafica (photoshop,
            quark express,...), musica (cubase vst, bb,
            dloop...),
            webdesign (dreamweaver, flash, ...), 3d
            (lightwave, 3dstudio,...). E i bei siti che fai con Dreamweaver? Chi li fa girare?Aggiungo:Cimatron (CAD/CAM) -
            UnixMaya (portato su Linux da poco)grosse aziende di grafica cinematografica (ILM, Dreamworks, Pixar...) migrazione Irix -
            Linux (mai visto MS)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: A.C.
            [...]
            E i bei siti che fai con Dreamweaver? Chi li
            fa girare?non l'hai mai usato ne visto, vero?
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: kcode
            - Scritto da: A.C.

            [...]

            E i bei siti che fai con Dreamweaver? Chi
            li

            fa girare?

            non l'hai mai usato ne visto, vero?
            PErche' dreamweaver fa anche da server web?ma e' piu' bacato di iis?:-)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            era chiaro che parlassi di ms in quanto
            photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato
            abbandonato da tempo)
            si, in tutti quei prodotti che si usano a
            livello professionale: grafica (photoshop,
            quark express,...), musica (cubase vst, bb,
            dloop...), Chissa' come mai nel giornale dove lavora la mia ragazza quarkxpress ( anche un coso che si chiama dispatch) e photoshop lo usano su mac e non su pc/winCubase sara' un altro caso photoshop/gimpovvero puo' darsi che non esista qualcosa di cosi' buono ma per me utente casalingo di alternative open ne esistono ..te lo assicuro (cercate di recente).

            Certamente produrre un file word/laTex o
            lavorare con StarOffice non impiega risorse
            professionali, beh dipende cosa devi fare, certo se lo usi per scrivere una lettera e ti fermi al saper cambiare font....Son programmi da decine di mega pieni di funzioni...come photoshop..ma bisogna saperle usare (se ne hai bisogno).
            voglio dire, un file word/excel o latex/star
            office lo puo' creare e gestire anche il
            meccanico sotto casa....
            Vabbe' alloa sa anche prendere una immagine con photoshop e ridimensionarla tagliarla e stamparla... Ne deduciamo che photoshop e' na' schifezza da questo?bohIo so solo che probabilmente il meccanico sotto casa usa copie pirata.Ma non hai mai perso tempo/lavoro a causa di qualche blocco improviso di win?sarai mica il piu' fortunato del mondo!e i virus? e il vicino di scrivania che per sbaglio ti cancella roba perche' win non ha (aveva ma dipende da quale usi e come lo usi) gestione dei permessi?ciauz :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            Cubase sara' un altro caso photoshop/gimp
            ovvero puo' darsi che non esista qualcosa di
            cosi' buono ma per me utente casalingo di
            alternative open ne esistono ..te lo
            assicuro (cercate di recente).Photoshop/Gimp????Ma te Cubase (dal primo VST in poi) l'hai mai usato? :DDQuali sarebbero le alternative su Linux?Più che Photoshop/Gimp è un confronto BloccoNote/Word, mi sa!(Tralasciamo poi lunghe disquisizioni tecniche su ASIO, GSIF, ecc.. In 2 parole te lo scordi di fare musica su Linux! O Mac o Windows!)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            Quali sarebbero le alternative su Linux?Se sai cos'e' sourceforge te le puoi cercare alcune delle alternative che ho trovato.Ho ammesso io per primo che non saranno all'altezza.Dire che non si puo' far musica a livello amatoriale con linux e' essere "estremisti di ms"dire che non si puo' farla a un livello superiore puo' essere anche vero dato che io sono il solito utente casalingo di prima.apro aproa propositote vst lo hai pagato vero?spero!altrimenti lasciamo stare perche' qui e' un discorso tra gente onesta.ciao(scusa per i dubbi sull'onesta')I software in cui linux non ha paragone in ambito professionale sono altri.Per musica e grafica 2d non ci son dubbi... su mac si ha il meglio :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: kcode
            era chiaro che parlassi di ms in quanto
            photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato
            abbandonato da tempo)sei fuori strada, Potoshop è sempre un prodotto di punta per MacNe ha parlato molto anche P.I.:Il programmone di Adobe si rinnova e offre pieno supporto e integrazione ai più recenti sistemi operativi di Microsoft e Applehttp://www.punto-informatico.it/p.asp?i=39203Adobe ha finalmente rilasciato la nuova versione di Photoshop, una versione attesissima soprattutto dagli utenti di Mac OS Xhttp://www.punto-informatico.it/p.asp?i=39835Senza contare il sito di Adobe:http://www.adobe.com/store/products/master.jhtml?id=catPhotoshop
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            era chiaro che parlassi di ms in quanto
            photoshop gira su prodotti ms. (mac è stato
            abbandonato da tempo)
            WHAT???? cosa? Photoshop non gira più su mac? ma per piacere, perché trolleggiate senza sapere la materia, phoptoshop è macintosh. tanto quanto macintosh è photoshop.le due cose sono indussolubili.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            come diceva un post precedente: gimp NON
            gestisce i file in quadricromia... se porti
            un'immagine in tipografia (diciamo
            un'immagine per pubblicità in rivista
            [quindi siamo nell'ordine di un A4 a
            300dpi]) e non è in quadricromia ti si
            sputtana tutta la stampa e in alcuni casi il
            tipografo si rifiuta di stamparla.a questo non credo nemmeno se lo vedo.in tipografia avranno pure, tra i loro miliardi di sw iperprofessionali, un convertitore da tricromia e quadricromia, anche se ovviamente il risultato non sara' fedele al 100%.e poi... si rifiuta di stamparlo? ma dai, se un tipografo rifiutasse di stampare perchè le immagini che gli ho portato non sono in quadricromia, lo manderei affa*****....se non è proprio pieno di soldi fino al soffitto, nessuno si lascia scappare un'occasione di lavoro.non conosco il photoshop, ma possibile che non apra un'immagine in tricromia e lo converta in quadricromia?
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: Curiosone
            Tutto qui? solo per la quadricromia?Non capisco se parlate a vanvera o se GIMP abbia a mia insaputa inserito lo standard color management profiles (ICC).Definisce la trasformazione dei colori dovuta da hw diversi quali monitor, scanner e stampanti.Senza di esso acquisire, visualizzare e stampare un immagine rispettandone i colori è molto, ma molto più difficile che con il supporto ICC.Adobe ha introdotto lo spazio colore (guarda a caso) Adobe per risolvere o almeno affrontare le differenze tra sistemi RGB e CMYK, cioè a partire da qui via Adobe fa di AdobePhotoshop un prodotto unico. Ditemi voi se GIMP ha le stesse funzionalità di Photoshop o almeno di simili.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            Hai ragione io parlo a vanvera perche' non conosco bene nessuno dei due prodotti..senza contare che come diceva mask 2 milioni e' un investimento che le aziende possono fare.Senza contare che una volta che hai imparato ad usare un software puo' essere uno sbattimento impararne un altro (migliore o peggiore che sia)Non ho voglia di verificare se tutto quello che dici puo' o non puo' essere fatto con un o con l'altro o altri programmi.Photoshop e' un mostro sacro e lo rispetto.ai ragazzini che se lo procurano piratato violando la legge lo sconsiglio fortemente.Buon lavoro a tuttiPasso e chiudoCiaoooo
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp

            ai ragazzini che se lo procurano piratato
            violando la legge lo sconsiglio fortementeMolti di loro sono partiti con copie pirata per poi registrarle e usarle come ferri del mestiere.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: ---

            ai ragazzini che se lo procurano piratato

            violando la legge lo sconsiglio fortemente

            Molti di loro sono partiti con copie pirata
            per poi registrarle e usarle come ferri del
            mestiere.Molti di loro invece sono finiti in carcere perche' denunciati dalla BSA...
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp


            Molti di loro invece sono finiti in carcere
            perche' denunciati dalla BSA...Che giustamente aiuta a punire che viola la legge.
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            da "Grokking the GIMP":"Unfortunately, the GIMP provides very little support for working in CMYK. There is the Decompose function, found in the Image:Image/Mode menu, which offers a CMYK option in its dialog. This is not terribly useful, though. [...]There is also the perception that spot colors are needed to make an effective pre-press image manipulation tool. Although there is much pageantry about the colorimetry, device calibration, and Pantone ink systems available for Adobe's Photoshop, these are somewhat of a red herring. Making these systems work is difficult and unreliable. Physical printing devices like presses tend to produce different results from day to day and even from run to run. In the printing process, there are many problems that can change the color balance so carefully calibrated on the monitor. The amounts of ink the printer uses, the capability of the press to apply the specified percentages of ink uniformly across the printing surface, and many other environmental and press health factors make for significant variability in the final result. No amount of calibration and proprietary ink systems can fix that. "Detto questo, è chiaro che Photoshop è un programma professionale e completo e non per niente è lo standard di mercato.Però vorrei far notare che GIMP può essere usato con profitto in moltissime occasioni, e lo trovo molto superiore ad esempio, a Corel PhotoPaint.Ho usato GIMP per lavori di stampa in tipografia in 4 o 5 occasioni e devo dire che ho avuto problemi di colore soltanto una volta.Non conosco benissimo Photoshop ma ho amici che lo usano professionalmente e credo che sia un ottimo prodotto (come del resto la gran parte dei prodotti Adobe).Anche se GIMP fornisse solo il 50% delle feature di Photoshop (e credo che ne fornisca molto di +), rappresenterebbe comunque un valore grandissimo per la comunità, e quindi non vedo perchè chi non è un grafico professionista dovrebbe scegliere Photoshop.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            - Scritto da: GimpAdvocate
            [...]
            Anche se GIMP fornisse solo il 50% delle
            feature di Photoshop (e credo che ne
            fornisca molto di +), rappresenterebbe
            comunque un valore grandissimo per la
            comunità, e quindi non vedo perchè chi non
            è un grafico professionista dovrebbe
            scegliere Photoshop.allora discutiamo di qualcosaltro grazie. chesso' discutiamo di calcio... o di gnocca...si partiva dal confronto di photoshop gimp, siccome si discute seriamente è inutile dire "il grafico non professionista puo' tranquillamente scegliere gimp"... certo che lo puo' fare ma non serve a niente.allora per programmare usa vb, che tanto i programmi li fa lo stesso....
          • Anonimo scrive:
            Re: photosciop e gimp
            Uso photoshop da anni.Ho usato gimp per un po di tempo per vedere se era lontanamente possibile sostituire PhotoShop.Con molto dispiacere devo dire che gimp attualmente non è al pari di photoshop e la strada da percorrere è ancora lunga a mio avviso.Rimane il fatto che gimp beneficia del supporto di linux (velocità) e che lavorare alle alte risoluzioni (A4/A3-300DPI), aprire, muovere, effettare, elaborare è estremamente più veloce e meno dispendioso di risorse con gimp/linux che non su photoshop/windows.Per lo meno per quanto riguarda un lavoro che feci 3/4 anni fa per una rivista.Ci sta che molto sia cambiato ma "giocare" con quel tiff da 280 mega, su gimp/linux era una gioia e sembrava un jpeg da 280k :)
      • Anonimo scrive:
        Re: GIMP E' MERAVIGLIOSO!!!
        Ragazzi, non so voi, ma io per i siti che ogni tanto sforno, uso regolarmente GIMP dopo aver sbattuto il craneo su FotoShop ed oggi, dopo aver fatto esperienza con GIMP, credo che sia il migliore in assoluto!!!Dovete scaricarlo e provarlo. Dovrete batterci un po' la testa per comprenderne i funzionamenti e abituarsi alle differenze, ma poi vedrete che e' tutta un'altra cosa!!Non e' vero che GIMP e' indietro rispetto ad altri programmi, ed anche se lo fosse, ha delle peculiarita' decisamente importanti.E' estendibile e modulare, ed in piu' contiene in se la possibilita' di fare Script che generino particolari effetti o forme, e' OpenSource, ed ha la possibilita' di estendere i propri formati sempre con moduli.Ho provato recentemente quello del GIF ed e' fantastico!!!Ragazzi, provatelo, ne vale veramente la pena!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: photosciop e gimp
      Vorrei aggiungere una nota scritta dagli autori di Gimp per Win32:---Many people do find GIMP very useful. But it is not a Photoshop killer (for real Photoshop users, that is), Photoshop has lots of features that the GIMP lacks. http://www.gimp.org/~tml/gimp/win32/
  • Anonimo scrive:
    Ferma convinzione
    Giusto per dire sempre le stesse cose, chi conosce bene (e sottolineo bene) i SO Windows più recenti e Linux non può essere così sempliciotto da dire è meglio uno o l'altro. Forse Linux è anche un mezzo per sollevare una contestazione nei confronti di un monopolio, è un modo di pensare diverso, più libero, ma queste sono considerazioni ideologiche/politiche che non andrebbero mascherate dietro a false considerazioni tecniche.Cordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ferma convinzione
      ognuno è meglio dell'altro sotto alcuni punti di vista. la vita è fatta di priorità, e quindi finisce che ognuno sceglie un proprio "preferito" e se lo porta dietro. :)comunque anche le considerazioni ideologiche sono importanti. hai ragione nel dire che non bisogna mascherarle.- Scritto da: Lemon
      Giusto per dire sempre le stesse cose, chi
      conosce bene (e sottolineo bene) i SO
      Windows più recenti e Linux non può essere
      così sempliciotto da dire è meglio uno o
      l'altro.
      Forse Linux è anche un mezzo per sollevare
      una contestazione nei confronti di un
      monopolio, è un modo di pensare diverso, più
      libero, ma queste sono considerazioni
      ideologiche/politiche che non andrebbero
      mascherate dietro a false considerazioni
      tecniche.
      Cordiali saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ferma convinzione
      - Scritto da: Lemon
      Forse Linux è anche un mezzo per sollevare
      una contestazione nei confronti di un
      monopolio, è un modo di pensare diverso, più
      libero, ma queste sono considerazioni
      ideologiche/politicheCerto, e dici poco?
  • Anonimo scrive:
    Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
    Linux è un bel sistema operativo, completo, scalabile, sicuro... etc... etc...Ma adesso va da poche parti.1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da fare. Negarlo è idiozia.2)Non ha software commerciale che traina l'utenza aziendale a montarlo su tutti desktop. Se mi dite che Gimp! può sostituire Photoshop, allora non avete mai visto nè l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate con Photoshop.3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che per Linux non c'è niente di niente paragonabile a strumenti seri come Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare di Flash.4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome ma farebbero meglio a mettersi d'accordo pure loro.Questi sono solo alcuni dei punti.Il giorno che che inizierà a raggiungere gli obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po' dappertutto.....Senza flame e con rispetto.Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      Ho sentito parlare del formato svg come sostitutivo di Flash.Dato che io di grafica capisco un po' meno che poco qualcuno è in grado di dare una valutazione tecnica ?Per quanto riguarda Kde e Gnome non è che si devono mettere d'accordo, sono due sistemi differenti, entrambi hanno un motivo d'esistere che va al di la del gusto estetico.Personalmente preferisco Gnome, altri preferiscono Kde, le applicazioni cmq girano in egual modo su entrambe le piattaforme quindi non vedo problemi, del resto un'utente usa quello che preferisce potendo cmq usufruire al 100% degli applicativi.IMO è la situazione ottimale, poi i gusti son gusti.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        Ho sentito parlare del formato svg come
        sostitutivo di Flash.
        Dato che io di grafica capisco un po' meno
        che poco qualcuno è in grado di dare una
        valutazione tecnica ?svg e' un formato di grafica vettoriale.Flash non e' SOLO un programma di grafica vettoriale.Flash e' molto di piu'.Quindi, potrebbe usare svg per salvare le immagini vettoriali che ci girano, ma svg non ha un motore di scripting, ne tantomeno la possibilita' di creare animazioni.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
          In ogni caso io non avevo detto che svg era un sostituto di flash... ho detto che si potevano fare cose simili con altri strumenti quali svg tcl smalltalk e volendo anche in java.Che poi non sia alla portata di tutti o che sia piu' complesso ok.....Flash l'ho provato in demo ma per i miei scopi amatoriali e' troppo costoso quindi cerco alternative anche se meno produttive.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: Icex
            In ogni caso io non avevo*IO*? Icex=gsams? Si conferma sempre di piu' la teoria secondo cui i partecipanti al forum sono in realta' 3 gatti e si "auto-arruolano e auto-abilitano".
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            Chissà tu che cazzo hai capito :D :D :DVa 3 righe sopra, leggi il post di Icex, vedi perchè dice io.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
          a me pareva proprio il contrario, svg fa scripting e gestisce animazioni, avevo letto un articolo, ora non ricordo... non darei per scontate queste coseero rimasto positivamente impressionato da svg..
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      ecco, è questo il punto: WIndows spopola nel 95-98% dei PC perchè ormai il PC è ovunque e la gente vuole al massimo dover inserire il cd e cliccare su "Inizia Installazione"(te lo dice uno che Linux lo usa da quando occorreva ricompilare il kernel, che faceva tanto garage, e pensa che una RedHat ormai sia più semplice da installare di XP, ma tant'è)- Scritto da: Icex

      Prova linux per un po... comprati un libro
      o
      leggiti buoni tutorial.... "SBATTITI" a
      cercare
      alternative open ai tuoi software o
      a formati
      simili... non dico che ne sarai
      soddisfatto o
      che li potranno sostituire di
      certo resterai
      stupito dalla qualita^ e
      dall'esistenza di cose
      che nemmeno
      immaginavi.
      Ciao :-)
      Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        (te lo dice uno che Linux lo usa da quando
        occorreva ricompilare il kernel, che facevaxkè adesso ti accontenti del kernel da 23gb di default delle varie distribuzioni?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      completamente d'accordo.ma superare tutte queste limitazioni è solo questione di tempo, l'appetito vien mangiando...sempre che ms non ti spacchi i denti.non si tratta di limitazioni tecniche. linux non è un "giocattolo", come diceva ballmer.- Scritto da: Giurista Mancato
      Linux è un bel sistema operativo, completo,
      scalabile, sicuro... etc... etc...

      Ma adesso va da poche parti.

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia.

      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop.

      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash.

      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro.

      Questi sono solo alcuni dei punti.
      Il giorno che che inizierà a raggiungere gli
      obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po'
      dappertutto.....

      Senza flame e con rispetto.

      Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      - Scritto da: Giurista Mancato
      Linux è un bel sistema operativo, completo,
      scalabile, sicuro... etc... etc...

      Ma adesso va da poche parti.

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia. Complimenti per la democratica possibilita' d'opinione lasciata agli altri! Comunuqe mi sa che Te KDE 3 che gira su Suse o su Mandrake non l'hai manco visto. Guardalo, provalo e poi ne riparliamo.
      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Mai visto manco OpenOffice, vero?
      Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop. Mi sa che tu confondi con troppa facilita' applicativi e SO. Comunque visto che un SO e piu' o meno usabile im base al software che ci gira su: Dipende cosa ci fai con Photoshop. Se Tu lavori in una societa' di grafica pubblicitaria, allora hai ragione su buona parte delle cose'. Ma se lavori in una ditta che produce pagine WEB beh se fossi in te Gimp lo proverei al volo e senza indugio. Con quello che risparmi in licenze software ci compri il motorino per andare a lovorare. ;) A parte questo, a me sembrava che Corel avesse gia' fatto il porting di PhotoShop su Linux da almeno qualche mese. Comunque aspetto smentite.
      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash. Di questo non me ne intendo, uso solo BlueFish sotto Linux, ma dai tempo al tempo e vedrai tanti e tanti bei porting.
      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro. Purtroppo anni e anni di SO Microsoft vedo che hanno lasciato il segno sulle Tue capacita' decisionali, Uno c'e' e Uno deve esserci! Sogh.
      Questi sono solo alcuni dei punti.
      Il giorno che che inizierà a raggiungere gli
      obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po'
      dappertutto.....
      Senza flame e con rispetto. Con rispetto sempre e comunque, e dei flame, mi spiace, non puoi' decidere Tu se posti in un forum pubblico.
      Saluti Contraccambio, Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%


        Ma adesso va da poche parti.



        1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da

        fare. Negarlo è idiozia.
        Complimenti per la democratica
        possibilita'
        d'opinione lasciata agli altri!
        Comunuqe mi sa che Te KDE 3 che gira su
        Suse
        o su Mandrake non l'hai manco visto.
        Guardalo, provalo e poi ne riparliamo.
        se voglio installare un nuovo software?esiste qualcosa che me la scarico, ci clicco e mi fa tutto da solo?mi crea i menu, i collegamenti e se lo voglio togliere c'e' l'uninstaller?E sopratutto c'e' sempre la stessa interfaccia?leggo licenza-
        scelgo folder-
        scelgo opzioni-
        installo?no.. non c'e'...se mi dici che puoi farlo ti dico che sono d'accordo, se mi dici che e' altrettanto semplice, sei in malafede...

        2)Non ha software commerciale che traina

        l'utenza aziendale a montarlo su tutti

        desktop.
        Mai visto manco OpenOffice, vero?
        c'e' uno studio che dice che il gratis non attrare le aziende.. da impressione di scarsa professionalita'.Ecco perche' sun fa pagare star office.
        A parte questo, a me sembrava che Corel
        avesse
        gia' fatto il porting di PhotoShop su
        Linux da
        almeno qualche mese. Comunque aspetto
        smentite.
        Corel fa il porting di photoshop?e' come dire che microsoft sviluppa il kernel di linux :)E comunque gimp e photoshop non sono paragonabili.Gimp e' sicuramente un bel software, ma per chi lavora con photoshop e' semplicemente improduttivo...
        Di questo non me ne intendo, uso solo
        BlueFish
        sotto Linux, ma dai tempo al tempo e
        vedrai
        tanti e tanti bei porting.
        te lo dico io, che me ne intendoaspetto da 5 anni tanti bei porting, che ancora non si sono visti.

        4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome

        ma farebbero meglio a mettersi d'accordo

        pure loro.
        Purtroppo anni e anni di SO Microsoft vedo
        che hanno lasciato il segno sulle Tue
        capacita'
        decisionali, Uno c'e' e Uno deve esserci!
        Sogh.
        Mai sentito parlare di ergonomia delle interfacce?Non e' la possibilita' di scegliere il problema.Il problema e' che KDE e Gnome non gestiscono allo stesso modo neanche il copia e incolla.Quindi un applicazione fatta per kde, non funzionera' su gnome...capisci qual'e' il problema?Magari avere una api unica o un set di librerie compatibili sarebbe un aiuto.Ok per la biodiversita'... ma la cmopatibilita' e' ancora piu' importante.ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
          - Scritto da: maks



          Ma adesso va da poche parti.





          1)E' difficile per l'utente, e c'è
          poco da


          fare. Negarlo è idiozia.

          Complimenti per la democratica

          possibilita'

          d'opinione lasciata agli altri!

          Comunuqe mi sa che Te KDE 3 che gira su

          Suse

          o su Mandrake non l'hai manco visto.

          Guardalo, provalo e poi ne riparliamo.



          se voglio installare un nuovo software?
          esiste qualcosa che me la scarico, ci clicco
          e mi fa tutto da solo?
          mi crea i menu, i collegamenti e se lo
          voglio togliere c'e' l'uninstaller?
          E sopratutto c'e' sempre la stessa
          interfaccia?
          leggo licenza-
          scelgo folder-
          scelgo
          opzioni-
          installo?
          no.. non c'e'...
          se mi dici che puoi farlo ti dico che sono
          d'accordo, se mi dici che e' altrettanto
          semplice, sei in malafede... Kpackage! E vedo che non hai mai installato, Mozilla o OpenOffice, un solo click e via!



          2)Non ha software commerciale che
          traina


          l'utenza aziendale a montarlo su tutti


          desktop.

          Mai visto manco OpenOffice, vero?



          c'e' uno studio che dice che il gratis non
          attrare le aziende.. da impressione di
          scarsa professionalita'.
          Ecco perche' sun fa pagare star office. Informati meglio prima di rispondere. Guarda che la GPL non vuol mica dire gratis!

          A parte questo, a me sembrava che Corel

          avesse

          gia' fatto il porting di PhotoShop su

          Linux da

          almeno qualche mese. Comunque aspetto

          smentite.



          Corel fa il porting di photoshop?
          e' come dire che microsoft sviluppa il
          kernel di linux :) Hai forse la sfera per veder il futuro come icona sul tuo desktop? A me non sembra poi tanto una cosa fantascientifica pensare che un domani la casa di Redmond possa partecipare allo sviluppo del Kernel di Linuxe, a Te si?
          E comunque gimp e photoshop non sono
          paragonabili.
          Gimp e' sicuramente un bel software, ma per
          chi lavora con photoshop e' semplicemente
          improduttivo... Ahoooo, mai hai letto almeno dove ho scritto "Dipende dal suo campo d'utilizzo"!

          Di questo non me ne intendo, uso solo

          BlueFish

          sotto Linux, ma dai tempo al tempo e

          vedrai

          tanti e tanti bei porting.



          te lo dico io, che me ne intendo
          aspetto da 5 anni tanti bei porting, che
          ancora non si sono visti. Sfiga!


          4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e
          Gnome


          ma farebbero meglio a mettersi
          d'accordo


          pure loro.

          Purtroppo anni e anni di SO Microsoft
          vedo

          che hanno lasciato il segno sulle Tue

          capacita'

          decisionali, Uno c'e' e Uno deve
          esserci!

          Sogh.



          Mai sentito parlare di ergonomia delle
          interfacce? Mai sentito parlare di studi fatti da Gnome a tal riguardo? Mai sentito parlare di NextStep???
          Non e' la possibilita' di scegliere il
          problema.
          Il problema e' che KDE e Gnome non
          gestiscono allo stesso modo neanche il copia
          e incolla.
          Quindi un applicazione fatta per kde, non
          funzionera' su gnome... CTRL+C, CTRL+V, dura e???
          capisci qual'e' il problema? Il problema e' ce Tu parli di cose che non conosci, questo e' il vero problema!
          Magari avere una api unica o un set di
          librerie compatibili sarebbe un aiuto.
          Ok per la biodiversita'... ma la
          cmopatibilita' e' ancora piu' importante. Compaibilita' con Windows??? E' chi ha detto che deve esserci per forza.
          ciao Contraccambio il saluto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%


            se voglio installare un nuovo software?

            esiste qualcosa che me la scarico, ci
            clicco

            e mi fa tutto da solo?

            mi crea i menu, i collegamenti e se lo

            voglio togliere c'e' l'uninstaller?

            E sopratutto c'e' sempre la stessa

            interfaccia?

            leggo licenza-
            scelgo folder-
            scelgo

            opzioni-
            installo?

            no.. non c'e'...

            se mi dici che puoi farlo ti dico che sono

            d'accordo, se mi dici che e' altrettanto

            semplice, sei in malafede...
            Kpackage!
            E vedo che non hai mai installato, Mozilla
            o OpenOffice, un solo click e via!aridaie!!!!l'installazione di mozilla e' uguale a quella di openoffice, di abiword, di gimp etc. etc.?NO!!!!e kpakage esiste per gnome?NO!!!e se non uso gli rpm?

            c'e' uno studio che dice che il gratis non

            attrare le aziende.. da impressione di

            scarsa professionalita'.

            Ecco perche' sun fa pagare star office.

            Informati meglio prima di rispondere.
            Guarda che la GPL non vuol mica dire
            gratis!OpenOffice si paga?da quando?

            Corel fa il porting di photoshop?

            e' come dire che microsoft sviluppa il

            kernel di linux :)

            Hai forse la sfera per veder il futuro
            come
            icona sul tuo desktop?
            A me non sembra poi tanto una cosa
            fantascientifica pensare che un domani la
            casa di Redmond possa partecipare allo
            sviluppo del Kernel di Linuxe, a Te si?
            abbastanzamagari si fanno un loro core partendo da BSD, alla MacOSX.Ma su linux non ce li vedrai mai...


            E comunque gimp e photoshop non sono

            paragonabili.

            Gimp e' sicuramente un bel software, ma
            per

            chi lavora con photoshop e' semplicemente

            improduttivo...
            Ahoooo, mai hai letto almeno dove ho
            scritto
            "Dipende dal suo campo d'utilizzo"!
            Dipende dal backgroundper un grafico (anche web) che usa photoshop e' troppo "costoso" passare a gimp, in termini di curva di apprendimento.

            te lo dico io, che me ne intendo

            aspetto da 5 anni tanti bei porting, che

            ancora non si sono visti.
            Sfiga!
            no, scarso interesse della "comunita'"...e pochi eventuali soldi per giustificare l'interesse di una software house...

            Mai sentito parlare di ergonomia delle

            interfacce?
            Mai sentito parlare di studi fatti da
            Gnome a
            tal riguardo?
            Mai sentito parlare di NextStep???
            mai sentito parlare del fatto che se due cose sono diverse il passaggio non e' automatico dall'una all'altra?Kde non deriva da gnome ne da nextstep.. per cui..

            Non e' la possibilita' di scegliere il

            problema.

            Il problema e' che KDE e Gnome non

            gestiscono allo stesso modo neanche il
            copia

            e incolla.

            Quindi un applicazione fatta per kde, non

            funzionera' su gnome...
            CTRL+C, CTRL+V, dura e???
            un applicazione scritta per le qt non funziona con le gtkun applicazione scritta sfruttando bonobo, non funziona su kdefammi ctrl+c su kwrite e incollalo su abiword con ctrl+v e poi su xemacs, sempre con ctrl+v e poi su una console con vi, sempre con ctrl+ve ctrl+c ctrl+v sono i tasti usati dalle applicazioni windows TUTTE, ecco perche' oggi anche kde li usa.

            capisci qual'e' il problema?
            Il problema e' ce Tu parli di cose che
            non conosci, questo e' il vero problema!
            dimostramelo!io ho installato la prima distro linux nel 93tu?

            Magari avere una api unica o un set di

            librerie compatibili sarebbe un aiuto.

            Ok per la biodiversita'... ma la

            cmopatibilita' e' ancora piu' importante.
            Compaibilita' con Windows??? E' chi ha
            detto
            che deve esserci per forza.compatibilita' con windows?adesso vedi anche cose che non ho scritto!!!!io dicevo compatibilita fra gnome, kde e stocazzoWMscrivi un applicazione con gtk usando i servizi di gnome, e poi falla girare sulle qt sfruttando i servizi di kde..cose banali, tipo il drag&drop o la clipboardpoi ne parliamoe vediamo chi parla di cose che non conosceciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: maks


            se voglio installare un nuovo software?


            esiste qualcosa che me la scarico, ci

            clicco


            e mi fa tutto da solo?


            mi crea i menu, i collegamenti e se lo


            voglio togliere c'e' l'uninstaller?


            E sopratutto c'e' sempre la stessa


            interfaccia?


            leggo licenza-
            scelgo folder-
            scelgo


            opzioni-
            installo?


            no.. non c'e'...


            se mi dici che puoi farlo ti dico che
            sono


            d'accordo, se mi dici che e'
            altrettanto


            semplice, sei in malafede...

            Kpackage!

            E vedo che non hai mai installato,
            Mozilla

            o OpenOffice, un solo click e via!


            aridaie!!!!
            l'installazione di mozilla e' uguale a
            quella di openoffice, di abiword, di gimp
            etc. etc.?
            NO!!!!
            e kpakage esiste per gnome?
            NO!!!
            e se non uso gli rpm?
            Ahhho, ma allora lo fai non lo sei! Ma cosa vuoi dire? Forse che due programmi, fatti da due differenti software house, devono avere in comune la procedura d'installazione? A Te ti risulta che i prog x Windows abbiano Tutti la stessa procedura d'installazione??? Ma allora mi stai prendendo per il C..o e Io fesso che ti vado dietro. Gosh!


            c'e' uno studio che dice che il gratis
            non


            attrare le aziende.. da impressione di


            scarsa professionalita'.


            Ecco perche' sun fa pagare star office.



            Informati meglio prima di rispondere.

            Guarda che la GPL non vuol mica dire

            gratis!

            OpenOffice si paga?
            da quando? Da quando il lo vendo, paghi il supporto e pure l'assistenza che Ti do. Una fugace letta alla GPL, no he???



            Corel fa il porting di photoshop?


            e' come dire che microsoft sviluppa il


            kernel di linux :)



            Hai forse la sfera per veder il futuro

            come

            icona sul tuo desktop?

            A me non sembra poi tanto una cosa

            fantascientifica pensare che un domani la

            casa di Redmond possa partecipare allo

            sviluppo del Kernel di Linuxe, a Te si?



            abbastanza
            magari si fanno un loro core partendo da
            BSD, alla MacOSX.
            Ma su linux non ce li vedrai mai... Mai dire mai, sopratutto in campo informatico e sopratutto quando si parla di bussiness e politaca commerciale.




            E comunque gimp e photoshop non sono


            paragonabili.


            Gimp e' sicuramente un bel software, ma

            per


            chi lavora con photoshop e'
            semplicemente


            improduttivo...

            Ahoooo, mai hai letto almeno dove ho

            scritto

            "Dipende dal suo campo d'utilizzo"!



            Dipende dal background
            per un grafico (anche web) che usa photoshop
            e' troppo "costoso" passare a gimp, in
            termini di curva di apprendimento. E il motorino gratis dove lo metti??? :)


            te lo dico io, che me ne intendo


            aspetto da 5 anni tanti bei porting,
            che


            ancora non si sono visti.

            Sfiga!



            no, scarso interesse della "comunita'"...
            e pochi eventuali soldi per giustificare
            l'interesse di una software house...



            Mai sentito parlare di ergonomia delle


            interfacce?

            Mai sentito parlare di studi fatti da

            Gnome a

            tal riguardo?

            Mai sentito parlare di NextStep???



            mai sentito parlare del fatto che se due
            cose sono diverse il passaggio non e'
            automatico dall'una all'altra?
            Kde non deriva da gnome ne da nextstep.. per
            cui.. E perche' dovrebbe derivare da NextStep, scusa? Stiamo parlando la stessa lingua? Una cosa e' l'ergonomia dell'interfaccia grafica utilizzata, un altra e' un unico standard di ergonomia e di intefaccia grafica. E chiaro 'stu fatto, o no???


            Non e' la possibilita' di scegliere il


            problema.


            Il problema e' che KDE e Gnome non


            gestiscono allo stesso modo neanche il

            copia


            e incolla.


            Quindi un applicazione fatta per kde,
            non


            funzionera' su gnome...

            CTRL+C, CTRL+V, dura e???



            un applicazione scritta per le qt non
            funziona con le gtk Che caspio c'entrano le librerie con il copia ed incolla, mah???
            un applicazione scritta sfruttando bonobo,
            non funziona su kde
            fammi ctrl+c su kwrite e incollalo su
            abiword con ctrl+v e poi su xemacs, sempre
            con ctrl+v e poi su una console con vi,
            sempre con ctrl+v Lo sto facendo ora, da mozilla, a Galeon, a AbiWord, a Konqueror!
            e ctrl+c ctrl+v sono i tasti usati dalle
            applicazioni windows TUTTE, ecco perche'
            oggi anche kde li usa. Certo, proprio perche' Windows la fa' da padrone, anche nello sviluppo di interfacce grafiche a lui non destinate. Ecco perche' amche KDE e Ghome ne pagano lo scotto.



            capisci qual'e' il problema?

            Il problema e' ce Tu parli di cose che

            non conosci, questo e' il vero problema!



            dimostramelo!
            io ho installato la prima distro linux nel 93
            tu? Hahhahahaha, adesso siamo al patetico! Secondo la tua teoria, chi si iscrive prima all'universita' la sa + lunga di quelli che si sono iscritti dopo??? Ma dai non scadiamo sul ridicolo, su.


            Magari avere una api unica o un set di


            librerie compatibili sarebbe un aiuto.


            Ok per la biodiversita'... ma la


            cmopatibilita' e' ancora piu'
            importante.

            Compaibilita' con Windows??? E' chi ha

            detto

            che deve esserci per forza.

            compatibilita' con windows?
            adesso vedi anche cose che non ho scritto!!!!
            io dicevo compatibilita fra gnome, kde e
            stocazzoWM
            scrivi un applicazione con gtk usando i
            servizi di gnome, e poi falla girare sulle
            qt sfruttando i servizi di kde..
            cose banali, tipo il drag&drop o la clipboard
            poi ne parliamo
            e vediamo chi parla di cose che non conosce Tu parli di cose che non conosci. E se Tu usassi veramente Linux non staresti qui a scassarmi il c...o con ste richieste da pi..a dell'utimo momento, CTRL+C da Galeon (Gnome) dalla Barra degli indirizzi per intendercie a CTRL+V, sempre nella barra degli indirizzi, su Konqueror(KDE), vuoi che ti ci metta pure dentro qualcosina in windowmaker??? Ma perche' non le provi le cose, prima di postare a caso??? Comunque, mi son rotto i zebedei di postare con uno che scrive le cose senza provarle, arrivederci a quando le avrai provate. Fine del flame, per quanto mi riguarda s'intende. Stammi bene.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            Ma cosa vuoi dire? Forse che due
            programmi, fatti da due differenti software
            house, devono
            avere in comune la procedura
            d'installazione?
            A Te ti risulta che i prog x Windows
            abbiano Tutti la stessa procedura
            d'installazione???Tutti no, la maggior parte sì! Soprattutto con Windows XP il 90% dei programmi usa l'installer standard!
            Ma allora mi stai prendendo per il C..o eMah! Forse lui Windows lo usa, tu ne hai solo sentito parlare come il "Male" da abbattere...

            un applicazione scritta per le qt non

            funziona con le gtk
            Che caspio c'entrano le librerie con il
            copia ed incolla, mah???Umm...ma te Linux lo sui o ne parli a vanvera?Mi sa che non conosci bene nemmeno quello, da questa risposta! :O
            E se Tu usassi veramente Linux non
            staresti qui a scassarmi il c...o con ste
            richieste da pi..a dell'utimo momento,
            CTRL+C da Galeon (Gnome) dalla Barra degli
            indirizzi per intendercie a CTRL+V, sempre
            nella barra degli indirizzi, su
            Konqueror(KDE), vuoi che ti ci metta pure
            dentro qualcosina in windowmaker???Dai, prova con WindowMaker, vai!Forse ti sfugge che ultimamente puoi passare da KDE a Gnome perchè gli sviluppatori si sono accordati per armonizzare le librerie (toh!) in modo da permettere il passaggio?WindowMaker (per quanto io ne sappia, non lo uso da eoni!) no, quindi col cavolo che il drag'n'drop va con gli altri!
            Ma perche' non le provi le cose, prima di
            postare a caso???Qua l'unico che posta a caso sei tu, direi!Mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            aridaie!!!!
            l'installazione di mozilla e' uguale a
            quella di openoffice, di abiword, di gimp
            etc. etc.?
            NO!!!!io uso openoffice, mozilla, abiword, gimp eccli ho installati tutti cosiapt-get install abiwordapt-get install gimpapt-get install openofficeapt-get install mozillaecceterasotto windows era piu complicato installare office, internet explorer, programmi di grafica varia...
            OpenOffice si paga?
            da quando?si ma la gpl lo stesso non vuol dire gratis
            abbastanza
            magari si fanno un loro core partendo da
            BSD, alla MacOSX.
            Ma su linux non ce li vedrai mai...ma che discorso e? hanno gia dei kernel chiusi per i loro sistemi operativi... cosa gli cambia fare u kernel chiuso per un sistema unixlike? il punto e che potrebbero essere costretti a scrivere open anche loro...
            un applicazione scritta per le qt non
            funziona con le gtk
            un applicazione scritta sfruttando bonobo,
            non funziona su kde
            fammi ctrl+c su kwrite e incollalo su
            abiword con ctrl+v e poi su xemacs, sempre
            con ctrl+v e poi su una console con vi,
            sempre con ctrl+v

            e ctrl+c ctrl+v sono i tasti usati dalle
            applicazioni windows TUTTE, ecco perche'
            oggi anche kde li usa.a parte copia e incolla e drag and drop, ci sono altre controindicazioni nell'usare applicazioni kde con gnome? non e la fine del mondo... se sara davvero necessario avere drag and drop sempre, una delle due interfacce si dovra uniformare all'altra in qualche modo, senno sparira e resta solo la migliore
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: qweasdzxc

            E i wma li puoi vedere solo con
            mediaplayer

            eh? boh.. comunque un po di wma si vedono
            anche con linuzzobeccati !!!!! :DDDDvoi che difendete i diritti delle varie GPL NPL LGPL GNU FSF JHU IJS @°#!!? avete violato un diritto di MS!!!!!!beccatvi sta CRM ("Content Rights Management") e pagate!!!!i wma sono coperti da copyrights... non esistono ne lettori ne convertitori se non quelli di ms..ora chiamo Bill e glielo dico!
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            vengono decodati usando le librerie windows infatti... nessuno va a toccare il formato credoma te come fai a essere tanto contento che esistano simili codec chiusi che limitano enormemente la liberta dell'utente finale? non ti pare una vergogna che l'autore di virtualdub sia stato costretto a togliere il supporto wmv dal programma? adesso che hai un wmv con cosa lo apri? solo con il programma di editing microsoft immagino.. e lo guardi solo con il player di microsoft... e rigorosamente solo su un sistema operativo microsoft... e tra 1-2 anni quando tutti avranno cominciato a usarlo mettiamo una bella tariffa, mezzo euro per ogni wmv che guardiamo con windows media player... ok va bene cosi...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            http://www.mplayerhq.hu/DOCS/codecs-status.htmlla, guarda.. e mi risulta tutto perfettamente legale...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            adesso che ci penso, legale sempre che uno abbia una licenza windows... bene, chissenefrega dei maledetti wmv...comunque il punto e che e possibile guardarli sotto linux senza infrangere leggi credoeditarli no
          • Anonimo scrive:
            Aria fritta
            - Scritto da: Simplex
            Informati meglio prima di rispondere.
            Guarda che la GPL non vuol mica dire
            gratis!Infatti StarOffice non è GPL



            A parte questo, a me sembrava che
            Corel


            avesse


            gia' fatto il porting di PhotoShop
            su


            Linux da


            almeno qualche mese. Comunque
            aspetto


            smentite.






            Corel fa il porting di photoshop?

            e' come dire che microsoft sviluppa il

            kernel di linux :)

            Hai forse la sfera per veder il futuro
            come
            icona sul tuo desktop?
            A me non sembra poi tanto una cosa
            fantascientifica pensare che un domani la
            casa di Redmond possa partecipare allo
            sviluppo del Kernel di Linuxe, a Te si?A me sì. Adobe (e non corel) non ha per ora nessuna intenzione di fare il porting di alcunché su Linux. Questo gli preclude praticamente ogni avvenire nel mercato grafico. Il fatto mi dimostra che non hai la minima idea di cosa stai parlando, infatti più giù dici:



            E comunque gimp e photoshop non sono

            paragonabili.

            Gimp e' sicuramente un bel software, ma
            per

            chi lavora con photoshop e' semplicemente

            improduttivo...
            Ahoooo, mai hai letto almeno dove ho
            scritto
            "Dipende dal suo campo d'utilizzo"!



            Di questo non me ne intendo, uso
            solo


            BlueFish


            sotto Linux, ma dai tempo al tempo e


            vedrai


            tanti e tanti bei porting.






            te lo dico io, che me ne intendo

            aspetto da 5 anni tanti bei porting, che

            ancora non si sono visti.
            Sfiga!Proprio non sai cosa dire eh? E' tipico di voi fissati (in quanto hobbisti) esprimere opinioni senza aver ben presente la realtà lavorativa.



            4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e

            Gnome



            ma farebbero meglio a mettersi

            d'accordo



            pure loro.


            Purtroppo anni e anni di SO
            Microsoft

            vedo


            che hanno lasciato il segno sulle
            Tue


            capacita'


            decisionali, Uno c'e' e Uno deve

            esserci!


            Sogh.






            Mai sentito parlare di ergonomia delle

            interfacce?
            Mai sentito parlare di studi fatti da
            Gnome a
            tal riguardo?
            Mai sentito parlare di NextStep???Infatti NextStep era un bellissimo sistema chiuso che chiuso è rimasto (MacOS X). Gnome non sa nemmeno cosa siano gli studi sull'ergonomicità dell'interfaccia, né lo sa KDE

            Non e' la possibilita' di scegliere il

            problema.

            Il problema e' che KDE e Gnome non

            gestiscono allo stesso modo neanche il
            copia

            e incolla.

            Quindi un applicazione fatta per kde, non

            funzionera' su gnome...
            CTRL+C, CTRL+V, dura e???è dura quando le routine dietro sono completamente differenti
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta
            Questa non l'ho capita... il tuo decantato photoshop è grande
            proprio grazie agli shotcuts, che lo rendono
            un mostro di utilizzo per chi li conosce
            tutti a memoria.
            e allora? anche questa è ergonomia. In compenso avere un drag & drop inefficace non è ergonomico
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta
            - Scritto da: marchet
            Questa non l'ho capita...

            il tuo decantato photoshop è grande

            proprio grazie agli shotcuts, che lo
            rendono

            un mostro di utilizzo per chi li conosce

            tutti a memoria.


            e allora? anche questa è ergonomia. In
            compenso avere un drag & drop inefficace non
            è ergonomicoselezioni, e schiacci il tasto centrale del mouse sulla destinazione, veloce no?sei figlio del drag&drop, e del click&go, ahimè il mouse è l'interfaccia peggiore che esiste, è lenta complicata, fa faree mille operazioni, e non a caso, per molti usi è assolutamente incompatibile.vedi tavolette grafiche, keyboard midi, touchscreen, la tastiera invece che non pretende di fare tanto è veoloce e utilissima, e non serve solo a scrivere le lettere come pensano in molti, è ottima per molte operazioni del pc.
          • Anonimo scrive:
            Re: Aria fritta
            - Scritto da: marchet
            - Scritto da: Simplex


            Informati meglio prima di rispondere.

            Guarda che la GPL non vuol mica dire

            gratis!

            Infatti StarOffice non è GPL Infatti Io non mi riferivo SOLO ad OpenOffice che unsa una doppia licenza, LGPL e SISSL.



            A parte questo, a me sembrava che

            Corel



            avesse



            gia' fatto il porting di
            PhotoShop

            su



            Linux da



            almeno qualche mese. Comunque

            aspetto



            smentite.









            Corel fa il porting di photoshop?


            e' come dire che microsoft sviluppa il


            kernel di linux :)



            Hai forse la sfera per veder il futuro

            come

            icona sul tuo desktop?

            A me non sembra poi tanto una cosa

            fantascientifica pensare che un domani la

            casa di Redmond possa partecipare allo

            sviluppo del Kernel di Linuxe, a Te si?

            A me sì. Adobe (e non corel) non ha per ora
            nessuna intenzione di fare il porting di
            alcunché su Linux.
            Questo gli preclude
            praticamente ogni avvenire nel mercato
            grafico. Il fatto mi dimostra che non hai la
            minima idea di cosa stai parlando, infatti
            più giù dici:






            E comunque gimp e photoshop non sono


            paragonabili.


            Gimp e' sicuramente un bel software, ma

            per


            chi lavora con photoshop e'
            semplicemente


            improduttivo...

            Ahoooo, mai hai letto almeno dove ho

            scritto

            "Dipende dal suo campo d'utilizzo"!





            Di questo non me ne intendo, uso

            solo



            BlueFish



            sotto Linux, ma dai tempo al
            tempo e



            vedrai



            tanti e tanti bei porting.









            te lo dico io, che me ne intendo


            aspetto da 5 anni tanti bei porting,
            che


            ancora non si sono visti.

            Sfiga!

            Proprio non sai cosa dire eh? E' tipico di
            voi fissati (in quanto hobbisti) esprimere
            opinioni senza aver ben presente la realtà
            lavorativa. Pirlone guarda che parli con uno che con i computer ci lavora. Parli cazzate senza senso e mi vieni a ropere le palle proprio a me, ma va a caga!




            4)Troppe interfacce. Sì, so di
            KDE e


            Gnome




            ma farebbero meglio a mettersi


            d'accordo




            pure loro.



            Purtroppo anni e anni di SO

            Microsoft


            vedo



            che hanno lasciato il segno sulle

            Tue



            capacita'



            decisionali, Uno c'e' e Uno deve


            esserci!



            Sogh.









            Mai sentito parlare di ergonomia delle


            interfacce?

            Mai sentito parlare di studi fatti da

            Gnome a

            tal riguardo?

            Mai sentito parlare di NextStep???

            Infatti NextStep era un bellissimo sistema
            chiuso che chiuso è rimasto (MacOS X). Vedo che tu windowmaker non l'hai mai visto, e? Evviva il professionista del settore.
            Gnome
            non sa nemmeno cosa siano gli studi
            sull'ergonomicità dell'interfaccia, né lo sa
            KDE



            Non e' la possibilita' di scegliere il


            problema.


            Il problema e' che KDE e Gnome non


            gestiscono allo stesso modo neanche il

            copia


            e incolla.


            Quindi un applicazione fatta per kde,
            non


            funzionera' su gnome...

            CTRL+C, CTRL+V, dura e???

            è dura quando le routine dietro sono
            completamente differenti Haaaa, adesso non dipende + dal desktop, ma invece di come sono state fatte le routine dei vari programmi. Che brutta figura che fai! Stammi bene
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      - Scritto da: Giurista Mancato
      Linux è un bel sistema operativo, completo,
      scalabile, sicuro... etc... etc...

      Ma adesso va da poche parti.

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia.Difficile per far cosa?Da installare? Ti sbagli di grosso, molto più veloce di qualsiasi windows e senza bisogno di tanti reboot (solo quello alla fine per far ripartire il so installato contro gli N di windows, dove N è funzione della versione di windows).Da usare? Dipende! dipende da che utente sei e da che preconcetti hai sull'uso del pc. Se vieni da windows e ti aspetti di trovarti windows è chiaro che lo troverai difficile (ricordo che non esiste un'unica interfaccia grafica e che non si può e deve dire che le cose vanno fatte tutte in quel modo, anzi mi sento di dire che la migliore interfaccia grafica è quella che l'utente si può personalizzare a proprio piacimento, perché ognuno è diverso dagli altri ed ha i suoi gusti). Se sei un utente che non ha mai visto un pc prima non credo che trovi molto più difficile linux con kde/gnome di windows o mac: per chi è all'inizio saranno tutti difficili!Quindi quando si parla di "più difficile" si prega di indicare il termine di paragone!
      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop.A cosa ti riferisci come sw commerciale?In ambito DB per esempio puoi scegliere tra Oracle, Sybase, Informix, DB2 e qualche altra cosa.OpenOffice (fre) o StarOffice 6 (commericale) sono all'altezza delle altre suite da ufficio. E pure con poca differenza nel modo di usarli.Io ho visto sia Gimp che PhotoShop, ed ho dedotto che sono due programmi che non sono direttamente paragonabili: ognuno dei due ha cose che l'altro non ha. Ma per quel che riguarda il modo di usarli sono abbastanza simili (se ricordo bene, ma potrei anche sbagliarmi). Cmq il mio parere in questo ambito è poco significativo dato che non sono un grafico (ma mi diletto e appena ho un po' di tempo mi devo mettere seriamente ad imparare Gimp). Cmq non puoi negare che Gimp è un prodotto di alta qualità.

      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash.Qui si parla di mancanza di prodotti sw come se la colpa fosse del SO. E' una scelta delle sw house. Anche Windows all'inizio non aveva sw, poi cominciò ad uscire (anche perché in un modo o in un altro le aziende furono costrette a farlo), dopo un po' di tempo necessario allo sviluppo.Per quel che riguarda Macromedia, so (non mi ricordo dove l'ho letto) che esiste dreamweaver per Linux e che lo usano al loro interno, ma non lo commercializzano: accordi nascosti?

      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro.Perché? A me piace scegliere, e poi l'esistenza di due interfacce grafice dominanti è segno di concorrenza e la concorrenza si sa porta ad un miglioramento del prodotto.

      Questi sono solo alcuni dei punti.
      Il giorno che che inizierà a raggiungere gli
      obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po'
      dappertutto.....Forse non te ne sarai accorto, ma sta GIA' cominciando a sbucare un po' dappertutto. La mia impressione è che sia come un vulcano pronto ad esplodere, ribolle sotto la superficie, e presto verrà fuori da tutte le parti con forza dilagante. Non appena comincerà ad essere usato da qualche parte, da qualche pioniere, e la notizia si diffonderà, altri seguiranno la strada, e allora quel 5%-6% crescerà di botto.Attenzione, ricorda che Linux per sua natura è imprevedibile, in quanto è spinto dalla qualità e dalla passione di chi ci sta dietro, e piace per la sua qualità ed economicità (fattore oggigiorno estremamente importante).Purtroppo per Ballmer che parla tanto di qualità, loro hanno ancora molta strada da fare, mentre Linux è già più avanti (di quanto è difficile dirlo) e prosegue nel suo miglioramento. Inoltre, e questo è l'aspetto che rode di più a Gates e company, non può essere acquistato, ovvero, M$ non può acquistare Linux dalla sw house che lo produce e farlo sparire o farlo un suo prodotto, come ha fatto per tanti prodotti, semplicemente perché Linux è di tutti e di nessuno allo stesso tempo. In un certo senso (molto lato) sarebbe comprare una persona, ma la schiavitù è stata abolita :-)

      Senza flame e con rispetto.
      Spero di non aprire un flame e di essere stato rispettoso anche io (almeno questo era il mio intento).Una buona giornata a tutti!
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        Da installare? Ti sbagli di grosso, molto
        più veloce di qualsiasi windows e senza
        bisogno di tanti rebootVa beh, l'installazione di Windows te la fa il negozio se compri un computer nuovo, come tutti i principianti. Quindi è un parametro insignificante per l'utente comune.
        Da usare? Dipende! dipende da che utente sei
        gusti). Se sei un utente che non ha mai
        visto un pc prima non credo che trovi molto
        più difficile linux con kde/gnome di windows
        o mac: per chi è all'inizio saranno tutti
        difficili!Lascia stare, te lo dice uno che fa l'insegnante di informatica di professione (per quanto part-time) a principianti!Windows viene compreso, nei suoi meccanisimi base, nel giro di un paio di ore. Il motivo è semplice: interfaccia standard e sempre uguale per tutti i programmi (o quasi); ci sono sempre le stesse finestre: i tasti hanno sempre lo stesso effetto (dx menù contestuale); ci sono delle belle cartelle già pronte chiamate Documenti e simili che per l'utente che non ha nemmeno idea di cosa siano è una comodità estrema (e ti assicuro che ce ne vuole di tempo prima che gli entri nella zucca il concetto di cartella, hard-disk, ecc.. normalmente!!); copia incolla si fa sempre nello stesso modo dappertutto, ecc..ecc...Se devi installare un programma è facilissimo: infili il CD, fai un bell'"Avanti" a ripetizione e voilà è installato, con tanto di uninstall per toglierlo se non ti piace. Ti compri una stampante? Infili l'USB, inserisci il CD d'installazione ed è fatto! Vuoi una webcam? Vuoi collegare la macchina fotografica digitale? Idem! Ecc..ecc..ecc...Non devi mica ricompilarti il kernel, ravanare fra i driver e i file di configurazione, ecc.. Fa tutto lui!Per una persona alle prime armi Windows è incomparabilmente superiore!E agiungo che, mediamente, una persona non ha nè il tempo, nè la voglia di imparare seriamente l'informatica. Quando uno già lavora a fare tutt'altro per 8-10 ore al giorno, non è che possa permettersi di star lì a smanettare! L'utente medio vuole il computer per aiutarlo il più rapidamente possibile nel suo lavoro, hobby o quel che è! Per il resto non gliene può fregare di meno! :)Del resto tutti usano l'automobile, ma ben pochi sanno come funziona!Io consiglierei a tutti i Linux fan estremi di fare un po' l'insegnante di informatica a niubbi totali. Vedrete che cambiate opinione su Windows nel giro di 1 settimana! :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
          Se la metti così, allora è mooolto ma moolto più facile imparare ad usare MacOS!
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: Marly
            Se la metti così, allora è mooolto ma moolto
            più facile imparare ad usare MacOS!Certo, però non ce l'ha nessuno! :)Se il Mac superasse una certa massa critica nella case, farebbe sfraceli! Non per niente in USA, dove gli iMac li hanno nelle scuole, vende più che bene!Il problema è che normalmente negli uffici la gente ha il PC con Windows e l'idea di imparare 2 interfacce diverse per molti è al di là della loro portata cerebrale! (più come voglia, che altro, ma quella basta!)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perch il Pinguino fermo al 5/6%

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. E' difficile chi deve partire (specie in eta' avanzata) e per l'utente medio/basso, ma chi ha un minimo di competenza trovera' qualche problema iniziale ampiamente ripagato dal'affidabilita' del sistema.Quando invece sei in seria difficolta' con windows ti accorgi di quanto sia incasinato ficcare il naso nel registro di configurazione.Se la risposta piu' frequente che mi viene data (da "certificati MS") e': "fai prima a reinstallare", ci sara' un perche'... o no?
      Negarlo èe' idiozia.Hei sto negando! E non mi pare di essere idiota :)
      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Vero non ha (molto) software commerciale!Peccato che abbia software gratuito che potrebbe coprire apiamente il 95% di quello che si fa in una azienza... e il 5% che manca rientra tranquillamente nel 40% di superfluo che ogni azienda svolge (sai com'e'... ho installato OpenOffice...).
      Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop.Non lavoro con Photoshop, ma ho usato spesso sia uno che l'altro...Oltretutto conosco chi usa Photoshop come viewer!Vuoi venirmi a dire che il 99% di quelli che hanno Photoshop sul loro PC (copie pirata incluse) non riuscirebbero a fare quello che fanno usando (gratis) il Gimp?(Ma poi, se usi Photoshop, perche' non lo usi sotto OsX? Almeno paghi un OS per cui val la pena sborsare qualche lira e che supporta ampiamente la Adobe.)
      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash.Peccato che per "tener su" internet non c'e' nulla di paragonabile a Linux :)Comunque basterebbe ricompilarli questi programmi, nulla di mistico o eccessivamente complicato. Ti sei mai chiesto perche' questo non venga fatto? Se credi che sia perche' per un 5/6% non ne vale la pena allora non hai mai riflettuto su quanto sia effettivamente questo 5/6% :)Oltretutto, chi sviluppa grafica di solito non e' un fessacchiotto, o almeno, quelli che conosco io userebbero tranquillamente applicazioni sotto Linux senza spaventarsi.Se la microsoft non giostrasse il mercato con i suoi putridi ricatti alle softwarehouse windows-dipendenti (cosa tra l'altro illegale... ma comunque passi, infondo l'economia e' guerra), garantendo davvero un regime di libera concorrenza queste versioni esisterebbero.
      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro.Un po' come dire: cavolo! guarda quanti modelli di auto! Le case costruttrici non potrebbero fare tutte la "Punto" e basta? In pratica, se tu hai KDE che ti frega se un altro preferisce la Gnome :)Il problema forse sono le varie installazioni, ma da quel punto di vista, un po' alla volta si stanno davvero mettendo daccordo...
      Senza flame e con rispetto.Figurati :)Lunga vita alla simpatia!PS: Ma poi chi te l'ha detto che Linux e' fermo al 5/6% Cosa sta vendendo ultimamente IBM secondo te? Brioches? :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Perch il Pinguino fermo al 5/6%

        Vero non ha (molto) software commerciale!
        Peccato che abbia software gratuito che
        potrebbe coprire apiamente il 95% di quello
        che si fa in una azienza... e il 5% che
        manca rientra tranquillamente nel 40% di
        superfluo che ogni azienda svolge (sai
        com'e'... ho installato OpenOffice...).Mi sai indicare un "buon" software opensource per il CAD e analisi agli elementi finiti?
        • Anonimo scrive:
          Re: Perch il Pinguino fermo al 5/6%
          - Scritto da: MAx
          Mi sai indicare un "buon" software
          opensource per il CAD e analisi agli
          elementi finiti?beh, per i programmi FEM, c'è un bellissimo articolo su Linux&C che mostra le caratteristiche di quei programmi che, secondo l'autore, possono essere messi a confronto con più blasonati software commerciali: prova a cercare Ofeli, FElt e Tochnog.cordiali salutiUno che non se ne intende
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia.mia sorella di 10 anni con una debian usa openoffice, abiwork, gnumeric, evolution per la posta, gioca un po, guarda i film, ascolta mp310 anni ok? quanto difficile sara?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

      Una persona a cui fai vedere come installare
      OpenOffice, non sapra' mai installare
      Xemacs, perche' le procedure sono diverse.apt-get install openoffice.orgapt-get install xemacs21
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        apt-get install openoffice.org
        apt-get install xemacs21eh ma la gente purtroppo installa la mandrake che è "evidentemente" +facile da usare della debian....Se non trovo l'rpm? "io non sono capace di compilare, linux di merda difficilissimo".Oramai c'è la moda: debian e slackware sono difficili da usare, non installatele se siete principianti.(ok la slackware non è difficile, fa cagare ma questo è 1altro discorso. Piuttosto che la slack mi faccio un linux from scratch che mi diverto anche d+)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia.richiede un minimo di preparazione, ma solo nella fase di configurazione, da usare è più facile di winzoz, se ci fossero preinstallazioni con distro già configurate ad hoc, con tutto il bel software, e tutti i settaggi che ti servono, avresti un computer a posto senza dover toccare niente, che ti fa tutto quello che vuoi.E' Winzoz che ogni due giorni devi toccacciare i pannelli di controllo vari, su linux se sono a posto lo restano per anni.
      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop.ok, non voglio sostenere che gimp sia photoshop, è comunque un ottimo software, e se per quello, linux non ha neanche buone piattaforme per il video digitale, tanto software deve ancora arrivare, ma c'arrivirà col tempo e poi del resto:photoshop è nativo mac.Premiere è nativo mac.entrambi esistono su M$ perchè M$ si è sviluppato se linujx si sviluppa anche Photoshop arriverà su linux.e poi per il video tanto c'è solo (ahimè) Final Cut Pro, e quello su winzoz non te lo fanno vedere :)
      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash.???? COSA??????chi? quando?linux non ha sviluppi di contenuti web?ah se per te l'web si fa con golive dreamweaver e flash, allora scusami tanto ho sbagliato forum forse. Maiu sentito parlare di scripting? database e altra robaccia? mai sentito parlare di PHP/Mysql come accoppiata.manca la WYSIWYG cacchio... forse un wizard crea il tuo sito dinamico in 5 min ci andrebbe...i migliori siti della mia vita li ho fatti in editor di testo. torna a studiare e salutami aggolivvve
      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro.KDE3 è fenomenale Gnome2 gli da un gran filo da torcere, di questo passo le interfacce linux cresceranno da paura nei prossimi 2 anni.E tutto questo senza dimenticare Windowmaker e il piccolo enlightenment, che IMHO tempo sei mesi gli fa il c*lo a gnome e KDE anche se si mettono insieme.
      Questi sono solo alcuni dei punti.
      Il giorno che che inizierà a raggiungere gli
      obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po'
      dappertutto.....ripeto PREINSTALLAZIONE is the answear
      Senza flame e con rispetto.ricambio il rispetto

      Saluticiao
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      - Scritto da: Icex

      Prova linux per un po... comprati un libro
      o leggiti buoni tutorial.... "SBATTITI" a
      cercare alternative open ai tuoi software o
      a formati simili... non dico che ne sarai
      soddisfatto o che li potranno sostituire di
      certo resterai stupito dalla qualita^ e
      dall'esistenza di cose che nemmeno
      immaginavi.
      Ciao :-)Questo è il problema di fondo: queste sono cose che solo un hobbista si può permettere. Chi lavora ha bisogno di un attrezzo che funzioni subito e faccia tutto subito. Ogno giorno perso è denaro perso.
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

      Lo sta diventando sempre meno, e comunque e'
      solo difficile per gli utenti che non
      vogliono veramente imparare. Non
      dimentichiamo che se esistesse sempre un
      suporto hardware ufficiale molte difficolta'
      sparirebberoLe difficolta' hardware praticamente non esistono, a meno che tu non voglia usare periferiche molto particolari. Se si parla di home user una volta che supporti la soundblaster ,le stampanti epson,hp e lexmark, i 2 o 3 chipset grafici sei a posto.I problemi escono quando vuoi installarti la piu' piccola stronzata. Se c'e' l'rpm FORSE riesci a farlo in maniera semplice, se ti devi compilare il tar.gz allora le cose cambiano. Devi vedere se soddisfi tutte le dipendenze e se te ne manca qualcuna allora cominciano i pianti. Tralasciamo quando la piccola stronzata implica la ricompilazione del kernel... tipo montare una partizione NTFS...
      , non lo so, certo e' che gimp e' cresciuto
      ad una velocita' impressionante e crescera'
      ancora.Si ma nel frattempo il software commerciale e' cresciuto del doppio. E vai a dire ai professionisti che per risparmiare 4 lire di software (4 lire per dire 12 milioni) non possono avere tutte le ultime feature che invece la concorrenza ha.
      Sai di kde e gnome? sei sicuro di conoscere
      linux?Che razza di risposta e'? Capita spessissimo di vedere il K-Programma magari bellissimo o il G-Programma e non poterlo usare perche' hai l'altro DTE. Ovviamente incompatibili tra loro, cosi' sei costretto a installare tonnellate di librerie inutili,magari solo per compilare l'orologino figo per GNOME.Lasciamo perdere upgradare GNOME a 2.0 se non usi redhat ... non lo farei fare al mio peggior nemico...
      Senza flame e con rispetto.

      Prova linux per un po... comprati un libro
      o
      leggiti buoni tutorial.... "SBATTITI" a
      cercare
      alternative open ai tuoi software E' gia lo sbattiti, il leggiti buoni tutorial, comprarsi libri. Un professionista ha sicuramente tempo per fare tutto questo.
      a formati
      simili... non dico che ne sarai
      soddisfatto o
      che li potranno sostituire di
      certo resterai
      stupito dalla qualita^ e
      dall'esistenza di cose
      che nemmeno
      immaginavi.Si un mondo fatto di incazzature, ricompilazioni, dipendenze, manutenzione interrotta del software. Tutto gratis.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
        - Scritto da: Ciao

        Lo sta diventando sempre meno, e comunque
        e'

        solo difficile per gli utenti che non

        vogliono veramente imparare. Non

        dimentichiamo che se esistesse sempre un

        suporto hardware ufficiale molte
        difficolta'

        sparirebbero

        Le difficolta' hardware praticamente non
        esistono, a meno che tu non voglia usare
        periferiche molto particolari. Se si parla
        di home user una volta che supporti la
        soundblaster ,le stampanti epson,hp e
        lexmark, i 2 o 3 chipset grafici sei a
        posto.si, e' i winmodem ?
        I problemi escono quando vuoi installarti la
        piu' piccola stronzata. Se c'e' l'rpm FORSE
        riesci a farlo in maniera semplice, se ti
        devi compilare il tar.gz allora le cose
        cambiano. Mai visto debian eh ? E comunque 99% delle volte per compilare i sorgenti bstano 3 comandi e sono sempre gli stessi... (se hai installato le libererie)
        Devi vedere se soddisfi tutte le
        dipendenze e se te ne manca qualcuna allora
        cominciano i pianti. www.debian.org
        Tralasciamo quando la piccola stronzata
        implica la ricompilazione del kernel... tipo
        montare una partizione NTFS...Beh, hai mai provato a montare una partizione ext2/3, o reiser, o JFS, o XFS con windows ?

        , non lo so, certo e' che gimp e'
        cresciuto

        ad una velocita' impressionante e
        crescera'

        ancora.

        Si ma nel frattempo il software commerciale
        e' cresciuto del doppio. E vai a dire ai
        professionisti che per risparmiare 4 lire di
        software (4 lire per dire 12 milioni) non
        possono avere tutte le ultime feature che
        invece la concorrenza ha. Bisogna vedere se tutte le caratteristiche a cui deve rinunciare gli servono o se sono solo cazzate per vendere software agli allocchi !

        Sai di kde e gnome? sei sicuro di
        conoscere

        linux?

        Che razza di risposta e'? Capita spessissimo
        di vedere il K-Programma magari bellissimo o
        il G-Programma e non poterlo usare perche'
        hai l'altro DTE. Ah si ? Ad esempio ? A me non risulta proprio...
        Ovviamente incompatibili
        tra loro, cosi' sei costretto a installare
        tonnellate di librerie inutili,magari solo
        per compilare l'orologino figo per GNOME.
        Lasciamo perdere upgradare GNOME a 2.0 se
        non usi redhat ... non lo farei fare al mio
        peggior nemico... www.debian.org

        Senza flame e con rispetto.


        Prova linux per un po... comprati un
        libro

        o
        leggiti buoni tutorial.... "SBATTITI" a

        cercare
        alternative open ai tuoi
        software
        E' gia lo sbattiti, il leggiti buoni
        tutorial, comprarsi libri. Un professionista
        ha sicuramente tempo per fare tutto questo.Se e' un professionista qualcosa avra' pur dovuto imparare (sui libri o sul campo !)

        a formati
        simili... non dico che ne sarai

        soddisfatto o
        che li potranno sostituire
        di

        certo resterai
        stupito dalla qualita^ e

        dall'esistenza di cose
        che nemmeno

        immaginavi.

        Si un mondo fatto di incazzature,
        ricompilazioni, dipendenze, manutenzione
        interrotta del software. Tutto gratis. Beh, meglio che un mondo fatto di crash, reboot, virus e rincoglionimento per licenze ... tutto a caro prezzo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
        aggiungo una cosa riguardo ntfs...pensavo fosse un file system bello robusto prestante ecc...negli ultimi 2 mesi per ben 3 volte ho avuto a che fare con partizioni ntfs smarciteuna causa overclock memoria, vabbe, ci puo stare, le altre 2 in modo completamente gratuitoper partizioni marce intendo che windows comincia a caricare, poi BSOD, si tenta il ripristino col cd, BSOD, si tenta di reinstallare, BSOD, si tenta di installare windog su un'altra partizione, BSOD, si installa windog su un altro disco, tutto ok, si attacca il disco con la partizione marcia, BSOD all'avvio (questo proprio una cosa vergognosa..)soluzione del problema? installa linux, monta partizione ntfs, salva tutti i dati, e reinstalla windog SU FAT32... unica attenuante chericonosco a windows in questo caso e che ntfs viene montato in sola lettura da linux, ma mi pare comunque una cosa gravissima... come si fa a montare in sola lettura un file system con windows?
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
          - Scritto da: qweasdzxc
          aggiungo una cosa riguardo ntfs...
          pensavo fosse un file system bello robusto
          prestante ecc...
          negli ultimi 2 mesi per ben 3 volte ho avuto
          a che fare con partizioni ntfs smarcite
          una causa overclock memoria, vabbe, ci puo
          stare, le altre 2 in modo completamente
          gratuito
          per partizioni marce intendo che windows
          comincia a caricare, poi BSOD, si tenta il
          ripristino col cd, BSOD, si tenta di
          reinstallare, BSOD, si tenta di installare
          windog su un'altra partizione, BSOD, si
          installa windog su un altro disco, tutto ok,
          si attacca il disco con la partizione
          marcia, BSOD all'avvio (questo proprio una
          cosa vergognosa..)
          [...]evidentemente non consosci a fondo windows e il modo in cui gestisce le partizioni.btw, in quanto a robustezza come ntfs5 non ce n'è... prova a staccare la spina a win2k mentre swappa e/o scrive un file...prova ora a farlo con ext2...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            evidentemente non consosci a fondo windows e
            il modo in cui gestisce le partizioni.ah si? e possibilissimo... ma allora trovami un utente normale che sappia come windows gestisce le partizioni per favore... o almeno spiegami tu come lavorano... sono serio... per me e successa una cosa clamorosa che non mi spiego, se me la puoi spiegare tu...
            btw, in quanto a robustezza come ntfs5 non
            ce n'è... prova a staccare la spina a win2k
            mentre swappa e/o scrive un file...
            prova ora a farlo con ext2...ext2? ma dove sei rimasto? prova a farlo con ext3 o con reiserfs o xfs e poi vediamo... uso da poco linux, possibile che reiser sia meno sicuro, ma finora ZERO dati persi, contro 3 partizioni windows a puttaneripeto, se mi spieghi perche windows si rifiutava di montarmele... o se c'e un modo per fargliele montare a forza... senno le tue sono parole al vento
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            porti anche un po di sfiga mi sa.. mi e appena saltata la corrente, ovviamente non ne ho risentito assolutamente grazie al mio filesystem journaled reiserfs... che se per caso scopro che fa schifo posso sempre scegliere tra altri 4 almeno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: qweasdzxc
            ah si? e possibilissimo... ma allora trovami
            un utente normale che sappia come windows
            gestisce le partizioni per favore... o
            almeno spiegami tu come lavorano... sono
            serio... per me e successa una cosa
            clamorosa che non mi spiego, se me la puoi
            spiegare tu...se gli utenti su windows sono il 90% degli utenti PC e il 100% degli utenti linux sono esperti (questo lo ammetto, per poter usare linux decentemente bisogna conoscere la macchina), devi ammettere un 10% di utenti windows esperti e un 90% di utenti improvvisati.detto questo ti spiego cosa ti è successo con le partizioni:il bootloader di win (quello scritto nell'mbr) legge la tabella delle partizioni dall'hd0 (a meno che non si specifichi diversamente nel bios della scheda madre).A questo punto carica in memoria il boot sector della partizione marcata come attiva (se il primo byte della partizione è = 0x80).E qui già c'è un dramma: se c'è + di una partizione attiva il bootloader di win si pianta col messaggio "tabella delle partizioni non valida".Ma non credo sia il tuo caso.Andiamo avanti...Esegue il boot sector, e qui arriviamo al tuo problema: disassamblando al volo il bootsector di win2000 ho notato che si fa un giretto degli hd installati per trovare il prossimo codice di boot (quello che il lilo chiamerebbe "stage2"), il problema è che probabilmente 2 "stage2" (non ho avuto il tempo di verificarlo) su 2 diversi hd non possono convivere (un po' come le 2 partizioni attive) e quindi bumm!probabilmente la soluzione al tuo problema è quello di editare il boot sector del secondo hd... senza sputtanare la fat ovviamente!auguri...
            ext2? ma dove sei rimasto? prova a farlo con
            ext3 o con reiserfs o xfs e poi vediamo...
            uso da poco linux, possibile che reiser sia
            meno sicuro, ma finora ZERO dati persi,
            contro 3 partizioni windows a puttanequi da me, una società di informatica con parco macchine eterogeneo (win, linux), la reiser è stata provata su macchine test ed è stata scartata dopo poche settimane, aveva simpaticamente raso al suolo ben 2 installazioni.ma linux si sa... è un so serio... per linux la questione bachi è semplice: basta dire che la versione è "unstable" e sei a posto con la coscienza....I bachi di windows invece vengono subito segnalati come bachi che metteranno in crisi la stabilità dell'universo e del continoum spazio.che i giudizi siano un po' troppo di parte??
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            se gli utenti su windows sono il 90% degli
            utenti PC e il 100% degli utenti linux sono
            esperti (questo lo ammetto, per poter usare
            linux decentemente bisogna conoscere la
            macchina), devi ammettere un 10% di utenti
            windows esperti e un 90% di utenti
            improvvisati.IO ero un utente windows discretamente accorto penso, probabilmente rientrerei facilmente in quel 10% che dici te...
            detto questo ti spiego cosa ti è successo
            con le partizioni:sentiamo...
            il bootloader di win (quello scritto
            nell'mbr) legge la tabella delle partizioni
            dall'hd0 (a meno che non si specifichi
            diversamente nel bios della scheda madre).
            A questo punto carica in memoria il boot
            sector della partizione marcata come attiva
            (se il primo byte della partizione è =
            0x80).
            E qui già c'è un dramma: se c'è + di una
            partizione attiva il bootloader di win si
            pianta col messaggio "tabella delle
            partizioni non valida".
            Ma non credo sia il tuo caso.
            Andiamo avanti...
            Esegue il boot sector, e qui arriviamo al
            tuo problema: disassamblando al volo il
            bootsector di win2000 ho notato che si fa un
            giretto degli hd installati per trovare il
            prossimo codice di boot (quello che il lilo
            chiamerebbe "stage2"), il problema è che
            probabilmente 2 "stage2" (non ho avuto il
            tempo di verificarlo) su 2 diversi hd non
            possono convivere (un po' come le 2
            partizioni attive) e quindi bumm!
            probabilmente la soluzione al tuo problema è
            quello di editare il boot sector del secondo
            hd... senza sputtanare la fat ovviamente!
            auguri...bene, io non ho mai smanettato coi boot sector, sei sicuramente piu esperto di me, e hai dato anche 2 belle spiegazioni, solo che forse mi ero spiegato male io... intanto c'e una unica partizione ntfs e un unico disco fisso, questo potrebbe gia escludere entrambe le tue ipotesi credoin secondo luogo windog comincia a caricare, arriva fin quasi sul desktop, e poi si ferma...nel tuo caso avrebbe dovuto fermasi immediatamente dopo il boot no? invece il boot lo fa bene, ma c'e qualcosaltro di marcio nel filesystem... tu che ne dici?
            qui da me, una società di informatica con
            parco macchine eterogeneo (win, linux), la
            reiser è stata provata su macchine test ed è
            stata scartata dopo poche settimane, aveva
            simpaticamente raso al suolo ben 2
            installazioni.
            ma linux si sa... è un so serio... ma test recenti?se si trattava della versione 3.5 ti credo, ho sentito di diversi problemise e la versione 3.6 ti credo lo stesso se me lo dici tu, e me ne stupiscoma che kernel avete provato? che distro?che altri fs avete testato? con gli altri nessun problema?
            per linux la questione bachi è semplice:
            basta dire che la versione è "unstable" e
            sei a posto con la coscienza....
            I bachi di windows invece vengono subito
            segnalati come bachi che metteranno in crisi
            la stabilità dell'universo e del continoum
            spazio.

            che i giudizi siano un po' troppo di parte?? nessun giudizio dovrebbe essere di parte, ma quando si vedono i disastri inenarrabili di outlook... e poi si sentono i telegiornali fare anchei servizi sull'ultimo terribile virus che infetta milioni di pc... quando senti di gente che ci perde anche soldi e tempo... ed e solo uno degli esempi... e difficile non essere almeno un po di parte...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            - Scritto da: qweasdzxc
            IO ero un utente windows discretamente
            accorto penso, probabilmente rientrerei
            facilmente in quel 10% che dici te...ci hai lasciati proprio sul più bello...
            [...]
            intanto c'e una unica partizione ntfs e un
            unico disco fisso, questo potrebbe gia
            escludere entrambe le tue ipotesi credo
            in secondo luogo windog comincia a caricare,
            arriva fin quasi sul desktop, e poi si
            ferma...ok, allora è tutto un altro discorso...anche perchè mi suonava strano un BSOD durante il boot, quelli arrivano a mini-kernel caricato.non è che, per caso, l'hd proviene da un'altra installazione su un'altra macchina con hw diverso?il logon te lo fa'? perche se si pianta mentre vedi "attivazione connessioni di rete" vuol dire che i drivers di rete sono configurati per un hw e se ne trova sotto un altro...e se te lo fa, com'era configurato lo swap su quell'installazione?tante volte in win si cambia posizione allo swap file per ragioni di performance... poi elimini la partizione di swap o togli l'hd che la conteneva e il SO fa bum perche' non la trova piu'... non ha tutti i torti.... :))
            nel tuo caso avrebbe dovuto fermasi
            immediatamente dopo il boot no? invece il
            boot lo fa bene, ma c'e qualcosaltro di
            marcio nel filesystem...
            tu che ne dici?vero.
            ma test recenti?
            se si trattava della versione 3.5 ti credo,
            ho sentito di diversi problemi
            se e la versione 3.6 ti credo lo stesso se
            me lo dici tu, e me ne stupisco
            ma che kernel avete provato? che distro?
            che altri fs avete testato? con gli altri
            nessun problema?non ti so dire la ver pero' dovrebbe essere almeno una "stable"... si che si fanno i test ma farsi del male con le unstable non mi pare sia una cosa buona e giusta :)
            nessun giudizio dovrebbe essere di parte, ma
            quando si vedono i disastri inenarrabili di
            outlook... eh dai... disastri... disastro sarebbe se usando outlook riesci a radermi al suolo una partizione, ma se sei loggato come user/poweruser non puoi,
            e poi si sentono i telegiornali
            fare anchei servizi sull'ultimo terribile
            virus che infetta milioni di pc... quandomai guardare i telegiornali.... mai... ne guadagni in salute.
            senti di gente che ci perde anche soldi e
            tempo... ed e solo uno degli esempi...
            e difficile non essere almeno un po di
            parte...tutto cio' accade anche in linux (ultimamente hanno scoperto un mega baco sull'ssh...) anzi li' se succede è anche peggio perche' tutto si basa sull'uso di librerie, se una lib è bacata TUTTI i software che ne fanno uso sono bacati, anche il kernel...Per esempio, su win non è mai accaduto che la winsock32.dll, kernel32.dll, user32.dll, gdi32.dll fossero bacate.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
            mi sono accorto solo ora della risposta...
            ok, allora è tutto un altro discorso...
            anche perchè mi suonava strano un BSOD
            durante il boot, quelli arrivano a
            mini-kernel caricato.
            non è che, per caso, l'hd proviene da
            un'altra installazione su un'altra macchina
            con hw diverso?no, 1 partizione, 1 disco, 1 computer, nessun cambiamento, l'installazione media che fa l'utonto per intenderci ok?
            il logon te lo fa'? perche se si pianta
            mentre vedi "attivazione connessioni di
            rete" vuol dire che i drivers di rete sono
            configurati per un hw e se ne trova sotto un
            altro...nono, niente logon, si fermava prima, mi dava la classica schermata blu, con il chiaro errore riguardante il filesystem
            e se te lo fa, com'era configurato lo swap
            su quell'installazione?
            tante volte in win si cambia posizione allo
            swap file per ragioni di performance... poi
            elimini la partizione di swap o togli l'hd
            che la conteneva e il SO fa bum perche' non
            la trova piu'... non ha tutti i torti....
            :))nono, swap configurato a livello di utonto, se ne stava bello dentro la root (ops c:)adesso che ci penso, e un bell'esperimento questo da fare, togliere la partizione con lo swap a windows... chissa cosa combina... devo provare anche linux, ma gia adesso lo uso senza swap, non dovrebbe andare oltre a un errore di mounting di un file system all'avvio, o neanche quello, boh...il bello e che win2000 mi faceva incazzare nero, perche non sono mai riuscito a ELIMINARE lo swap... se io voglio eliminare lo swap, perche non posso avere la liberta di farlo? che poi in xp si puo fare... fanculo a microsoft, ti lasciano fare solo quello che vogliono loroa parte tutto, la terza partizione si e smarcita pare causa hd, qualche danneggiamento nei primi settori... il bello e che anche qua windows ha dato prova della sua inferiorita... se cerco di installare 2000 su una unica partizione niente, parte uno scan che dopo mezzora fermo io, se cerco di usare fdisk del dos stesso, se cerco di creare una partizione iniziale piccola, in modo da isolare il danno niente, windows si ostina a formattare anche la prima partizione, e parte il cazzo di check infinito, inoltre il tool di partizionamento di windows non ne vuole sapere di lasciarmi creare 2 partizioni primarie, o una cosa simile, e mi obbliga a mettere windows nelle estese... esasperato ho preso un boot disk di debian, creato partizione iniziale di qualche mega, creato una seconda partizione primaria e bom, tentando di installare windows su quella partizione solo tutto ok, alla perfezione.. fanculo...
            non ti so dire la ver pero' dovrebbe essere
            almeno una "stable"... si che si fanno i
            test ma farsi del male con le unstable non
            mi pare sia una cosa buona e giusta :)c'erano noti problemi di corruzione di file system usando la 3.5 che non so se fosse stable, ma e possibile, e nfs server... possibile che fosse quello il caso? vabbe chissenefrega...
            eh dai... disastri... disastro sarebbe se
            usando outlook riesci a radermi al suolo una
            partizione, ma se sei loggato come
            user/poweruser non puoi, disastro sono anche i server di posta in ginocchio a causa delle 300 email che vengono inviate da ogni macchina con outlook installato... e non solo
            tutto cio' accade anche in linux
            (ultimamente hanno scoperto un mega baco
            sull'ssh...) anzi li' se succede è anche
            peggio perche' tutto si basa sull'uso di
            librerie, se una lib è bacata TUTTI i
            software che ne fanno uso sono bacati, anche
            il kernel...
            Per esempio, su win non è mai accaduto che
            la winsock32.dll, kernel32.dll, user32.dll,
            gdi32.dll fossero bacate.ah, beh, ma recentemente sono state scoperte ben 3 grosse falle, roba da far venire i brividi... ssh col buco, tanto che la povera homepage di openbsd l'hanno dovuta modificare, non piu il sistema operativo con 0 exploit negli ultimi 5 anni, ma il sistema operativo con 1 solo exploit negli ultimi 6... un trauma... e poi apache, chissa per quanti altri mesi si troveranno con facilita server web non aggiornati e attaccabili... e poi la classica libreria zip... il punto e questo, il giorno dopo, nel mio periodico apt-get update && apt-get dist-upgrade -y , venivano scaricati apache .26, ssh patchato, e la libreria zip corretta... con questo da me i bug erano risolti credodico credo, perche vedo che tu credi che le dll di windows non abbiano bachi.. il baco alla libreria zip c'era uguale mi pare no? nelle altre non possiamo vedere dentro come sono fatte... ah per winsock, meglio che non cito i disastri delle prime implementazioni microsoft con windows 95, che sono effettivamente fuori luogo, pero non ho sta certezza dell'assenza di bug ecco...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        eh gia.. un mio amico con mandrake vuole
        installarsi kino per editare i filmati in
        formato dv acquisiti col firewire..
        scarica sorgenti comincia a compialre e
        mancano librerie... scarica librerie e non
        bastano, cera ancora, cerca le versioni
        giuste ecc... alla fine ce la fa...comincia
        a compilare, errore il compilatore e troppo
        recente... (classico 2.96 col bug) riscarica
        compilatore piu vecchio, e ancora ha
        problemi
        il rimedio?
        installa debian, apt-get install kino ed e a
        postoCerto, puoi installarti con apt-get tutti i programmi che debian desidera ,se debian non vuole, o non ha previsto torni al discorso di prima. Tralasciamo il fatto che per installare alcune librerie ci vuole la stable, per altre ci vuole la unstable o la testing piuttosto che la potato o quant'altro.Tralasciamo anche il fatto che se,ad esempio, fai apt-get wmaker per la stable ti installa la 0.60 mentre siamo alla 0.81, se invece hai la unstable puoi mettere la 0.80 quindi se vuoi essere sempre aggiornato dalla amata ricompilazione+dipendenze non si scappa.
        non dirmi che hai redhat 7.3... che si sono
        scordati di mettere il modulo ntfs.o...
        tutte le altre distro ce lo hanno di
        default, e non serve ricompilare un bel
        nienteSi ho redhat e slackware. Non posso star dietro a tutte le 10.000 distribuzioni che ci sono. Del resto il tempo che perdo per ricompilare il kernel per inserire il modulo per NTFS probabilmente con debian l'avrei perso a configurare la stampante di rete (non so che utility ha debian), con Slackware lasciamo perdere.
        basterebbe una versione di photoshop per
        linux, lo hanno portato su macosx, ci
        starebbero 2 secondi a ricompilarlo... non
        so perche non lo fanno, accordi sottobanco?
        e comunque photoshop a parte, l'azienda
        media italiana di che cavolo di software
        commerciale non puo fare a meno?Si e chi si fida a ricompilare qualcosa che ha quel valore usando le librerie di linux che sono sotto GPL?
        per fare andare i programmi ci vogliono le
        librerie.. voglio usare kword ma ho gnome?
        apt-get install kword
        si installano da sole le librerie, si
        sistemano da sole le dipendenze, si installa
        da solo kword
        e faticoso? e difficile?Diciamo che vuoi installare kword ultima versione... o windowmaker o qualsiasi altra cosa.
        non lo so come si fa con redhat, e non sono
        il tuo peggior nemico, comunque non ci sono
        stato molto per buttare su gnome2...
        giusto una riga o 2 di apt, e tu con redhat?con slackware non si fa,con redhat non ho ancora provato devo vedere se ci sono gli rpm... perche' se ti scarichi tutti i tar.gz ci vogliono due mesi per ricompilarli tutti.
        essere neanche tanto contento di dover
        smanettare con antivirus e cacchi vari, o di
        doversi documentare su come rimuovere
        l'ultimo email-virus che si e beccato o cose
        del generePerche' l'ultimo email virus per linux non se lo becca? E comunque visto che si parlava di apt-get non credo che per l'utente sia molto complesso cliccare sull'icona del KAV e aggiornare automaticamente le definizioni antivirus e/o rispondere alla domanda "file infetto che faccio?" ...
        comunque se il professionista deve solo fare
        determinate cose, gli si fa trovare un
        sistema bello pronto che fa quello che gli
        serve e bastaBasta essere in grado di prevedere prima tutto quello che servira' a un utente. Perche' poi con linux e' dura anche installare il plugin di flash... anzi sotto mozilla non funziona proprio se segui le istruzioni alla lettera.

        Si un mondo fatto di incazzature,

        ricompilazioni, dipendenze, manutenzione

        interrotta del software. Tutto gratis.

        ah beh, la manutenzione interrotta del
        software e stata inventata sotto linux
        giusto? se chiami la microsoft per un
        problema con nt4 ti aiutano vero?Perche' NT4 e' stato interrotto? A me risulta sia uscita una nuova release perfettamente compatibile nel 2000 e ancora un'altra nel 2002 si chiamano rispettivamente 2000 e XP.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

        eh gia.. un mio amico con mandrake vuole
        installarsi kino per editare i filmati in
        formato dv acquisiti col firewire..
        scarica sorgenti comincia a compialre e
        mancano librerie... scarica librerie e non
        bastano, cera ancora, cerca le versioni
        giuste ecc... alla fine ce la fa...comincia
        a compilare, errore il compilatore e troppo
        recente... (classico 2.96 col bug) riscarica
        compilatore piu vecchio, e ancora ha
        problemi
        il rimedio?
        installa debian, apt-get install kino ed e a
        postoCerto, puoi installarti con apt-get tutti i programmi che debian desidera ,se debian non vuole, o non ha previsto torni al discorso di prima. Tralasciamo il fatto che per installare alcune librerie ci vuole la stable, per altre ci vuole la unstable o la testing piuttosto che la potato o quant'altro.Tralasciamo anche il fatto che se,ad esempio, fai apt-get wmaker per la stable ti installa la 0.60 mentre siamo alla 0.81, se invece hai la unstable puoi mettere la 0.80 quindi se vuoi essere sempre aggiornato dalla amata ricompilazione+dipendenze non si scappa.
        non dirmi che hai redhat 7.3... che si sono
        scordati di mettere il modulo ntfs.o...
        tutte le altre distro ce lo hanno di
        default, e non serve ricompilare un bel
        nienteSi ho redhat e slackware. Non posso star dietro a tutte le 10.000 distribuzioni che ci sono. Del resto il tempo che perdo per ricompilare il kernel per inserire il modulo per NTFS probabilmente con debian l'avrei perso a configurare la stampante di rete (non so che utility ha debian), con Slackware lasciamo perdere.
        basterebbe una versione di photoshop per
        linux, lo hanno portato su macosx, ci
        starebbero 2 secondi a ricompilarlo... non
        so perche non lo fanno, accordi sottobanco?
        e comunque photoshop a parte, l'azienda
        media italiana di che cavolo di software
        commerciale non puo fare a meno?Si e chi si fida a ricompilare qualcosa che ha quel valore usando le librerie di linux che sono sotto GPL?
        per fare andare i programmi ci vogliono le
        librerie.. voglio usare kword ma ho gnome?
        apt-get install kword
        si installano da sole le librerie, si
        sistemano da sole le dipendenze, si installa
        da solo kword
        e faticoso? e difficile?Diciamo che vuoi installare kword ultima versione... o windowmaker o qualsiasi altra cosa.
        non lo so come si fa con redhat, e non sono
        il tuo peggior nemico, comunque non ci sono
        stato molto per buttare su gnome2...
        giusto una riga o 2 di apt, e tu con redhat?con slackware non si fa,con redhat non ho ancora provato devo vedere se ci sono gli rpm... perche' se ti scarichi tutti i tar.gz ci vogliono due mesi per ricompilarli tutti.
        essere neanche tanto contento di dover
        smanettare con antivirus e cacchi vari, o di
        doversi documentare su come rimuovere
        l'ultimo email-virus che si e beccato o cose
        del generePerche' l'ultimo email virus per linux non se lo becca? E comunque visto che si parlava di apt-get non credo che per l'utente sia molto complesso cliccare sull'icona del KAV e aggiornare automaticamente le definizioni antivirus e/o rispondere alla domanda "file infetto che faccio?" ...
        comunque se il professionista deve solo fare
        determinate cose, gli si fa trovare un
        sistema bello pronto che fa quello che gli
        serve e bastaBasta essere in grado di prevedere prima tutto quello che servira' a un utente. Perche' poi con linux e' dura anche installare il plugin di flash... anzi sotto mozilla non funziona proprio se segui le istruzioni alla lettera.

        Si un mondo fatto di incazzature,

        ricompilazioni, dipendenze, manutenzione

        interrotta del software. Tutto gratis.

        ah beh, la manutenzione interrotta del
        software e stata inventata sotto linux
        giusto? se chiami la microsoft per un
        problema con nt4 ti aiutano vero?Perche' NT4 e' stato interrotto? A me risulta sia uscita una nuova release perfettamente compatibile nel 2000 e ancora un'altra nel 2002 si chiamano rispettivamente 2000 e XP.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

          Certo, puoi installarti con apt-get tutti i
          programmi che debian desidera ,se debian non
          vuole, o non ha previsto torni al discorso
          di prima. Tralasciamo il fatto che per
          installare alcune librerie ci vuole la
          stable, per altre ci vuole la unstable o la
          testing piuttosto che la potato o
          quant'altro.
          Tralasciamo anche il fatto che se,ad
          esempio, fai apt-get wmaker per la stable ti
          installa la 0.60 mentre siamo alla 0.81, se
          invece hai la unstable puoi mettere la 0.80
          quindi se vuoi essere sempre aggiornato
          dalla amata ricompilazione+dipendenze non si
          scappa.il punto e che debian vuole e prevede generalmente piu di quanto l'utente comune abbia bisogno, parliamo di 10mila pacchetti pronti, senza contare i numerosi unofficial debian repository... stiamo parlando di difficolta per l'utente di installare roba? beh, le difficolta per l'utente medio qua non ci sono...per quanto riguarda stable, testing e unstable, ti informo che stable ormai e pensionabile, woody non e ancora passata a stable per delle stronzate, ma e probabilmente piu stabile di molte distro commerciali, quindi parliamo esclusivamente di debian 3.0 o superiori ok?ora tu con tutta la gente che spara su debian perche non ha ancora xfree 4.2 ufficiale vieni a citarmi wmaker che e alla 0.80 invece che 0.81? non mi pare un gran problema... si se uno vuole l'ultimissima versione si deve ricompilare la roba a mano, vale anche per redhat e altre distro mi pare no? ma l'utente medio che gliene frega di dover aspettare 1 o 2 mesi in piu per avere l'ultima versione di wmaker? se si vuole sbattere si sbatte e se la installa, senno lascia fare tutto al sistema, e prima o poi arriva...
          Si ho redhat e slackware. Non posso star
          dietro a tutte le 10.000 distribuzioni che
          ci sono. Del resto il tempo che perdo per
          ricompilare il kernel per inserire il modulo
          per NTFS probabilmente con debian l'avrei
          perso a configurare la stampante di rete
          (non so che utility ha debian), con
          Slackware lasciamo perdere.ok giusto, neanche io installo distribuzioni su distribuzioni tanto per provare (anche se ogni tanto fa bene)il tempo ch perdi per ricompilare il kernel tanto lo perdevi lo stesso con debian? e io ti dico che il tempo lo recupero quando devi installare openoffice, o gnome2, o altra roba che ti serve all'istante... installa apache+php+mysql? e una riga di apt in pratica... installare stampante di rete? beh, ci sono stato un po per capire, ma poi apt-get install cupsys cupsomatic-ppdcon redhat fai prima??
          Si e chi si fida a ricompilare qualcosa che
          ha quel valore usando le librerie di linux
          che sono sotto GPL?mmm a menon risultava che compilare linkando dinamicamente ne staticamente obbligasse a distribuire il codice come gpl, sei sicuro? non vorrei sparare vaccate, correggetemi se sbaglio, ma ad esempio opera 6... mica e gpl...e poi il resto del software commerciale esistente allora come lo hanno compilato?
          Diciamo che vuoi installare kword ultima
          versione... o windowmaker o qualsiasi altra
          cosa.mai usato kword, ma se l'ultima versione e la 1.1.1 c'e mi sembra...e io continuo a essere convinto che l'aggiornamento dei pacchetti di sid sia piu che sufficiente
          con slackware non si fa,con redhat non ho
          ancora provato devo vedere se ci sono gli
          rpm... perche' se ti scarichi tutti i tar.gz
          ci vogliono due mesi per ricompilarli tutti.infatti... comunque prova a mettere gnome2, io ti garantisco che si e trattato di aggiungere una riga a sources.list (solo perche ancora non e arrivato tutto in sid ancora, ma cista arrivando pezzo per pezzo) e fare un apt-get...
          Perche' l'ultimo email virus per linux non
          se lo becca? E comunque visto che si parlava
          di apt-get non credo che per l'utente sia
          molto complesso cliccare sull'icona del KAV
          e aggiornare automaticamente le definizioni
          antivirus e/o rispondere alla domanda "file
          infetto che faccio?" ...quale e l'ultimo email virus per linux? e quale client di posta per linux gli permetterebbe di diffondersi? autoaggiornare un antivirus sara anche facile, ma se non lo si deve fare e ancora meglio no? se la gente e abituata a farlo, come fa a trovare tanto difficile l'uso di linux?
          Basta essere in grado di prevedere prima
          tutto quello che servira' a un utente.
          Perche' poi con linux e' dura anche
          installare il plugin di flash... anzi sotto
          mozilla non funziona proprio se segui le
          istruzioni alla lettera.vero, purtroppo non ho mai sopportato flash ne quelli della macromedia in genere... comunqueapt-get install flashplugin
          Perche' NT4 e' stato interrotto? A me
          risulta sia uscita una nuova release
          perfettamente compatibile nel 2000 e ancora
          un'altra nel 2002 si chiamano
          rispettivamente 2000 e XP. qui credo che non parliamo proprio la stessa lingua... hanno discontinuato il supporto di nt4, tra un paio di anni tocca anche a nt5, e poi anche a nt5.1 (quelli che te chiami sempre nt4 2000 e nt4 xp penso)come dici? sono basati sulla stessa tecnologia?sisi ma a microsoft non gliene frega mica, se hai nt4 ti obbliga a comprare 2000...
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            stiamo parlando di difficolta per l'utente
            di installare roba? beh, le difficolta per
            l'utente medio qua non ci sono...L'utente medio basso direi, l'utente medio solitamente vuole che la sua applicazione sia l'ultima disponibile. Questo senza contare che per molte applicazioni e' importante che sia l'ultima per bug piu' o meno gravi.
            ora tu con tutta la gente che spara su
            debian perche non ha ancora xfree 4.2
            ufficiale vieni a citarmi wmaker che e alla
            0.80 invece che 0.81? non mi pare un granTi ho citato wmaker perche' l'ho appena installato e l'avevo sotto mano. Potevo parlarti di qualsiasi altro pacchetto.
            problema... si se uno vuole l'ultimissima
            versione si deve ricompilare la roba a mano,
            vale anche per redhat e altre distro mi pare
            no? ma l'utente medio che gliene frega diVale x tutte. Ed e' proprio questo il problema. L'utente medio comunque non vuole dover smattare tra compilatori e dipendenze e la tendenza di linux resta questa.
            dover aspettare 1 o 2 mesi in piu per avere
            l'ultima versione di wmaker? se si vuole
            sbattere si sbatte e se la installa, senno
            lascia fare tutto al sistema, e prima o poi
            arriva...Questa sensazione di fatalita' che avvolge tutto quanto sicuramente fa piacere a chi ci lavora...
            il tempo ch perdi per ricompilare il kernel
            tanto lo perdevi lo stesso con debian? e io
            ti dico che il tempo lo recupero quando devi
            installare openoffice, o gnome2, o altra
            roba che ti serve all'istante... installa
            apache+php+mysql? e una riga di apt in
            pratica... installare stampante di rete?
            beh, ci sono stato un po per capire, ma poi
            apt-get install cupsys cupsomatic-ppd
            con redhat fai prima??Con redhat se funzionasse dovrebbe fare tutto da solo, il problema e' che non funziona e un laconico "si e' verificato un errore durante la stampa della pagina di prova" non e' molto d'aiuto. Ormai ho capito che con linux l'andazzo e' questo... metti su qualsiasi distro troverai sempre qualcosa che ti fa perdere un sacco di tempo, se non e' il kernel e' il printconf, se non e' printconf e' samba, se non e' samba e la rete...
            mmm a menon risultava che compilare linkando
            dinamicamente ne staticamente obbligasse a
            distribuire il codice come gpl, sei sicuro?
            non vorrei sparare vaccate, correggetemi se
            sbaglio, ma ad esempio opera 6... mica e
            gpl...Quello di cui tu parli e' L-GPL ma nessuno mi garantisce che tra le decine di librerie e moduli linkati non ci sia qualcosa di GPL, indi nessuno si fida. Guardacaso le librerie di ogg sono passate sotto BSD.
            e poi il resto del software commerciale
            esistente allora come lo hanno compilato?Quanto software commerciale non gpl esiste per linux?
            quale e l'ultimo email virus per linux? e
            quale client di posta per linux gli
            permetterebbe di diffondersi? autoaggiornare
            un antivirus sara anche facile, ma se non lo
            si deve fare e ancora meglio no? se la gente
            e abituata a farlo, come fa a trovare tanto
            difficile l'uso di linux?Scusa ma tu realmente credi che con linux non ci sarebbero virus e/o i client di email sarebbero piu' sicuri? Ci sono decine e decine di vulnerabilita' per linux solo che gli smanettoni x ora non creano exploit per il loro amato so. Non appena si comincera' ad annusare l'odore dei soldi vedrai che le voragini di sicurezza cominceranno a essere sfruttate anche su linux...
            qui credo che non parliamo proprio la stessa
            lingua... hanno discontinuato il supporto di
            nt4, tra un paio di anni tocca anche a nt5,
            e poi anche a nt5.1 (quelli che te chiami
            sempre nt4 2000 e nt4 xp penso)
            come dici? sono basati sulla stessa
            tecnologia?
            sisi ma a microsoft non gliene frega mica,
            se hai nt4 ti obbliga a comprare 2000... Certo che sono basati sulla stessa tecnologia ,senza contare che sono retrocompatibili.Se 2000 si fosse chiamato NT5 sarebbe stata una nuova release di NT4... hanno solo cambiato nome.
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%

            L'utente medio basso direi, l'utente medio
            solitamente vuole che la sua applicazione
            sia l'ultima disponibile. Questo senza
            contare che per molte applicazioni e'
            importante che sia l'ultima per bug piu' o
            meno gravi.alt, calma, i bug gravi vengono gestiti non attraverso l'aggiornamento del pacchetto normalmente, ma attraverso gli updates, che sono piu tempestivi possibile tipo nel caso di sshle ultimissime versioni io ti ripeto, l'utente medio potra volere kde3 al posto del 2 o gnome 2 al posto di 1.4, ma non gliene frega nente di avere l'ultimissima versione di kde3... puo benissimo aspettare un po, e installarla senza il minimo sforzo quando pacchettizzata... niente listona di rpm da scaricare, e da installare a mano, e stare attenti alle dipendenze ecc, apt-get e via, l'utente medio non chiede di meglio
            Ti ho citato wmaker perche' l'ho appena
            installato e l'avevo sotto mano. Potevo
            parlarti di qualsiasi altro pacchetto.per qualunque pacchetto l'utente medio preferisce la facilita alla rapidita con cui le ultime versioni vengono resi disponibili. l'utente medio windows forse appena installa office va a prendersi il service pack di office? l'utente medio non sa neanche che hanno fatto il service pack di officecomunque anche se la mia idea di utente medio e di povero idiota imbecille, beh, ma e l'ideale allora, ammetterai che per i poveri utonti, un sistema del genere sarebbe una manna dal cielo...
            Vale x tutte. Ed e' proprio questo il
            problema. L'utente medio comunque non vuole
            dover smattare tra compilatori e dipendenze
            e la tendenza di linux resta questa.accidenti, sono un utente piu che medio, come chiunque usi linux in pratica, visto che gli altri utenti medi non sono interessati al cambiamento anche se potrebbe essere per loro vantaggioso, e ti giuro non ho mai avuto un accidenti di problema di dipendenze, compilatori, ecc... leggo storie orribilidi gente che annaspa tra le dipendenze... e me ne stupisco... che aspettate allora, i sistemi per evitare tutto cio ci sono
            Questa sensazione di fatalita' che avvolge
            tutto quanto sicuramente fa piacere a chi ci
            lavora... io non ci vedo nessuna fatalita, anzi, debian e sicuramente la piu selettiva tra le distribuzioni, quello che trovi in stable e rock solid al 100%, ci puoi tranquillamente fare affidamento per lavorare...
            Con redhat se funzionasse dovrebbe fare
            tutto da solo, il problema e' che non
            funziona e un laconico "si e' verificato un
            errore durante la stampa della pagina di
            prova" non e' molto d'aiuto. Ormai ho capito
            che con linux l'andazzo e' questo... metti
            su qualsiasi distro troverai sempre qualcosa
            che ti fa perdere un sacco di tempo, se non
            e' il kernel e' il printconf, se non e'
            printconf e' samba, se non e' samba e la
            rete... spesso si perde un po piu di tempo nella configurazione, e lo si risparmia nell'utilizzo normalecontinuo a sostenere che la gestione di un sistema debian sia comunque semplificata rispetto alla media delle altre distro
            Quello di cui tu parli e' L-GPL ma nessuno
            mi garantisce che tra le decine di librerie
            e moduli linkati non ci sia qualcosa di GPL,
            indi nessuno si fida. Guardacaso le librerie
            di ogg sono passate sotto BSD. quello e tutto un altro discorso, non centra niente, hanno scelto bsd mica per paura della gpl, ma per aumentare al massimo le possibilita di diffusione, sono momenti frenetici, c'e tanto hardware che verra costruito e ogni piccola cosa puo determinare quale sara il formato di riferimento per il futuro
            Quanto software commerciale non gpl esiste
            per linux? ma che fai scherzi? secondo te le redhat che hanno usato per titanic le facevano andare con cosa? software open? e ultimamente sta nuova news della lucas che soppianta sgi con cluster linux... con cosa renderizzano secondo te?
            Scusa ma tu realmente credi che con linux
            non ci sarebbero virus e/o i client di email
            sarebbero piu' sicuri? Ci sono decine e
            decine di vulnerabilita' per linux solo che
            gli smanettoni x ora non creano exploit per
            il loro amato so. Non appena si comincera'
            ad annusare l'odore dei soldi vedrai che le
            voragini di sicurezza cominceranno a essere
            sfruttate anche su linux... i client di email SONO piu sicuri! sotto windows c'e outlook che abbassa la media paurosamente!virus ne verranno fuori, e faranno meno danni che con windows, garantito, le vulnerabilita quanco ci sono vengono tappate a tempo di record, gia ora ci sono moltissimi server linux, molti vengono bucati e molte volte per il loro scarso aggiornamento... c'e una cosa che si chiama modello di sviluppo opensource che garantisce una maggior velocita di chiusura delle falle...
            Certo che sono basati sulla stessa
            tecnologia ,senza contare che sono
            retrocompatibili.Se 2000 si fosse chiamato
            NT5 sarebbe stata una nuova release di
            NT4... hanno solo cambiato nome.e avrebbero lo stesso discontinuato il supporto, ma cosa centra il nome mi spieghi? tu che hai comprato nt4 server, NON HAI SUPPORTO DALLA MICROSOFT, ti chiedono ci comprare 2000 e ritelefonare... hai capito adesso?
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè il Pinguino è fermo al 5/6%
      - Scritto da: Giurista Mancato
      Linux è un bel sistema operativo, completo,
      scalabile, sicuro... etc... etc...

      Ma adesso va da poche parti.dipende dai punti di vista. Considerando la qualità media dell'utente italiano al pc direi che siamo andati oltre le piu' rosee aspettative.
      1)E' difficile per l'utente, e c'è poco da
      fare. Negarlo è idiozia.questa è una grande vaccata, è se proprio "difficile" per l'utente alle prime armi installare linux su un pc con delle partizioni già belle fatte e piene di roba microsoft.Se vendessero pc con preinstallato linux ti sfido a dire che è difficile da usare (anche se è una moda dirlo)
      2)Non ha software commerciale che traina
      l'utenza aziendale a montarlo su tutti
      desktop. Se mi dite che Gimp! può sostituire
      Photoshop, allora non avete mai visto nè
      l'uno nè l'altro. E soprattutto non lavorate
      con Photoshop.soft commerciale c'è eccome ma visto che ci sono valide alternative open source molti preferiscono quelle visto che non si paga.Le aziende mica lavorano solo con photoshop, per carità non diciamo stupidate colossali. Purtroppo c'è gente che pensa che l'informatica sia photoshop, dreamweaver+flash e i giochi.Ci sono anche questi aspetti, ma gli altri?(tra l'altro se vuoi fare grafica o musica penso sia decisamente meglio un mac rispetto ad un winpc)
      3)Sviluppo contenuti web: inutile dire che
      per Linux non c'è niente di niente
      paragonabile a strumenti seri come
      Dreamweaver, Golive, Homesite, senza parlare
      di Flash.Nulla da dire, ma c'è gente che grazie a dio non fa pagine solo con quelle robe.Poi quando navighi la differenza si vede... Scrivere codice html snello non è mica un peccato mortale, bisognerebbe dirlo alla macromedia e a molti webmaster.Non riduciamo poi tutto all'html, ci sarebbero anche php asp e compagnia bella...Guardati qualche sito fatto in postnuke ad esempio.(xkè riempire il web con flash?)
      4)Troppe interfacce. Sì, so di KDE e Gnome
      ma farebbero meglio a mettersi d'accordo
      pure loro.Non ci sono solo kde e gnome, ce ne sono almeno altri 30 di window manager...Scusa l'utente medio ama coglionate come cambi di sfondo del desktop e robe così, se gli presenti un po' di scelta gli fai venire 1orgasmo... Windows questo non lo fa ancora.
      Questi sono solo alcuni dei punti.
      Il giorno che che inizierà a raggiungere gli
      obiettivi, allora lo vedrete sbucare un po'
      dappertutto.....se sbuca o se non sbuca non mi interessa, ora serve ai miei scopi cosa fanno gli altri non mi interessa. Pero' non sopporto quando la gente va in giro a dire cose non vere; quando non si hanno in mano elementi sufficienti x giudicare è meglio stare zitti.Di solito l'utente windows conosce windows e linux sa cos'è per sentito dire, al contrario l'utente linux si è fatto "l'infanzia" informatica (tralasciamo i tempi del commodore amiga ecc) su windows e poi è passato a linux: chi ha piu' elementi x giudicare allora?
      Senza flame e con rispetto.Rispettosissimo delle tue idee, per carità.Anche le mie sono solo opinioni
      SalutiSaluti
  • Anonimo scrive:
    LE BALLE DI BALLMER
    "Abbiamo sempre rivendicato con orgoglio di essere i più economici sulla piazza, eravamo quelli con i più alti volumi e i prezzi più bassi rispetto a chiunque altro......."Palle palle palle rosse e gialle ballmer è il racconta palle dell' università....Winzoz il più economico?? UHAUAUAUAUAUAAUAUAUAUA parte che (non so come dire; acquistare, affittare, prendere in leasing, ....) il SO/SW Microsoft non lo si acquista, ma si prende in affitto una licenza capestro e costosissima; non so con che faccia da mortadella il Ballmer vada blaterando che i suoi SO/SW sono i - costosi BALLE!!!Un problema abbiamo oggi, un unico competitor, ed è Linux. Non abbiamo ancora capito come offrire costi più bassi di Linux. Per noi, come azienda, questo porta verso un modo completamente nuovo di pensare".Un problema avete oggi: LINUX (vero), non è una questione di "costi più bassi di LINUX", non riuscirete mai a praticarli pena un rapido suicidio, il PROBLEMA è il Codice Open Source di LINUX e la SICUREZZA di LINUX; questo vi TERMINERA', oltre OVVIAMENTE il costo basso di LINUX che si ACQUISTA veramente, mica si affitta una LICENZA CAPESTRO."Per noi, come azienda, questo porta verso un modo completamente nuovo di pensare".Si tratta di un notevole cambio di impostazione per Ballmer e Microsoft nell'approccio a Linux. Proprio Ballmer aveva definito il sistema operativo open source come giocattolo e come cancro mentre Bill Gates, fondatore dell'azienda, aveva parlato della licenza open GPL paragonandola a Pac-Man."LINUX vi divorerà proprio come Pac-Man.Per quanto riguarda i "giocattoli", ormai il vostro si è ROTTO.La TRIPPA x GATTI x voi è ormai finita, prima lo capite meglio sarà.Avete solo 1 via d' uscita: aprire i vostri codici come l' Open Source, gettare a mare le vostre licenze capestro e passare alla GPL.L' altra via; è che SPARIRETE dalla faccia della terra.Non è più tempo di codici CLOSED, anche gli UTONTI lo stanno capendo, figurarsi Stati e Nazioni e Pubbliche Amministrazioni che saranno costrette a prendere in seria considerazione l' I' Open Source se non altro x non rispondere di omissione d' atti di ufficio x aver sperperato danaro pubblico.Alien.
    • Anonimo scrive:
      Re: LE BALLE DI BALLMER
      Forse, caro amico, non hai presente il mondo dei sistemi operativi prima di MS. Hai presente quanto costava (e quanto ancora adesso costa) una licenza UNIX ? Ecco perche' Ballmer dice quello che dice a proposito dei prezzi.Un po' di conoscenza di storia dell'informatica ti farebbe bene. Per quanto riguarda la sicurezza di Linux, per favore informati e cerca di non fare il partigiano e basta ! Chissa' perche' i grandi utenti (banche, aeroporti, eccetera) rimangono proprio su Unix o sul vecchio AS400, lasciando MS (che pure vorrebbe, e ci prova) e Linux agli utenti singoli e alle piccole aziende.Ti faccio una domanda: tu prenderesti un aereo sapendo che la torre di controllo e' gestita da Linux ?Cordialmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: LE BALLE DI BALLMER
        Nessuno dice che Linux sia sicuro a priori, questo solo un'idiota potrebbe pensarlo, senza parlare che i problemi di "sicurezza" di Linux sono davanti agli occhi di tutti, ma da qui a dire che solo le piccole aziende usano Linux ce ne vuole...Direi più che altro che dipende dall'accortezza del sistemista, gli strumenti per rendere Linux più che sicuro ci sono eccome, sta nel personale utilizzarli.L'ancora (per fortuna !) esteso utilizzo di altre soluzioni è dovuto imo anche altre variabili, non credo sia un fatto di sicurezza.Fatto stà che secondo me la disponibilità del codice sorgente (checchè se ne dica) rende un sistema molto più sicuro. Ne sono fermamente convinto.Ciao.
        • Anonimo scrive:
          Re: LE BALLE DI BALLMER
          Grazie per il cortese appunto. Hai ragione a segnalarmi che non solo le piccole imprese usano Linux, per cui voglio chiarire meglio quanto intendevo dire. Linux non viene utilizzato per sistemi mission-critical e comunque rimane in genere all'interno in realta' non grandi (le piccole imprese, al di fuori dell'Italia, sono comunque imprese di centinaia di dipendenti, e di queste volevo parlare. Anzi, penso che le piccole imprese italiane -qualche dipendente- usino soprattutto Windows in quanto piu' "semplice").Mi permetto di obbiettare ancora una cosa. Anche per Windows c'e' il problema dei sedicenti sistemisti: ho visto troppe realta' in cui lo smanettone di turno si limitava a creare gli utenti, a volte senza sapere neanche la differenza tra FAT32 e NTFS ("ACL, ma non e' una cosa dei telefonini ?", giuro !).Linux, fino a quando sara' gestito da appassionati (di cui contesto solo il fatto che a volte sono troppo integralisti), sara' per forza piu' sicuro di Windows (qualunque sforzo faccia MS).Cordiali saluti.
          • Anonimo scrive:
            Re: LE BALLE DI BALLMER
            - Scritto da: fred
            Linux non viene utilizzato per sistemi
            mission-critical e comunque rimane in genere
            all'interno in realta' non grandi Ho letto su una rivista del settore (settore linux) che viene utilizzato al cern di Ginevra per registrare dati da un acceleratore di particelle o roba simile... beh e' mission critical di sicuro.LEggo spesso qui su PI di supercomputer basati su linux.Io non sono un esperto, studio in tutt'altro campo che non l'informatica/elettronica/telec...Penso che conti molto piu' il violinista del violino... ma questa volta il violino non e' male :-) (linux)Ciauuuzzzzz
          • Anonimo scrive:
            Re: LE BALLE DI BALLMER
            Non ci piove.Un sicuro vantaggio è che è molto più facile accorgersi di un sistemista mediocre sotto Linux/Unix che sotto Windows, di situazioni analoghe a quella che tu descrivi ne ho sentite a migliaia, la differenza dalla mia esperienza (non sono un sistemista) è che il sistemista Linux è a spasso, molto spesso quello Windows no.Per quanto riguarda le mission critical bisognerebbe innanzitutto definire il concetto di mission critical.Linux è utilizzato anche in cluster (ad es. OpenMosix) in cui però viene appunto patchato il kernel: questa soluzione permette di avere una potenza di calcolo pressochè infinita.Se intendi server che *devono* essere sicuri allora si, viene usato (dal pentagono ad esempio).Certo non Linux nella sua accezione comune ma il kernel Linux essendo Opensource è potenzialmente utilizzabile in ogni ambito.Nelle grandi aziende no (se non raramente) ma sono questioni che con Linux in se (tecnicamente) c'entrano secondo me poco. Questione più che altro di responsabilità. Se l'IBM sponsorizza allora Linux diventa molto più appetibile ^^Sono opinioni, non sono andato a cercare :)
      • Anonimo scrive:
        Re: LE BALLE DI BALLMER
        Fred wrote:Chissa' perche' i grandi utenti (banche, aeroporti, eccetera) rimangono proprio su Unix o sul vecchio AS400Semplice, perche' hanno qualcuno a cui far causa nel caso le cose andassero male.Certo con MS probabilmente sarebbero sicuri che le cose andrebbero male quindi nemmeno ci provano....Con linux? probabilmente non e' solo perche' spesso arriva senza garanzie (anche nel caso prendi una distribuzione di marca molti programmi non dnano nessuna garanzia implicita ecc... gpl)Probabilmente e' vero come pensi tu che un sun os o irix o quel che e' siano meglio.....o forse no, adesso che ci penso non sono piu' tanto sicuro a viaggiare in aereo sapendo che usano un os closed usato da pochi e quindi testao da pochi con magari backdoor inserite apposta oppure... eehehe si si lo so son le solite cose i soliti discorsiCiaoooo
      • Anonimo scrive:
        Re: LE BALLE DI BALLMER
        Con Linux forse, con Windows certamente NO. Qualcuno si ricorda che una missione spaziale della NASA stava fallendo a causa del sistema operativo della Microsoft?-
        Ti faccio una domanda: tu prenderesti un
        aereo sapendo che la torre di controllo e'
        gestita da Linux ?

        Cordialmente.
      • Anonimo scrive:
        Re: LE BALLE DI BALLMER
        Io lo prenderei.Non lo prenderei se sapessi che invece la torre di controllo è gestita da un SO MS
    • Anonimo scrive:
      Re: LE BALLE DI BALLMER
      complimenti, sei tornato in gran forma!
    • Anonimo scrive:
      Re: LE BALLE DI BALLMER
      - Scritto da: Alien
      La TRIPPA x GATTI x voi è ormai finita,Sìsìsì ma l'importante è che rollerdog abbia la sua pappa altrimenti comincia a litigare con il maestro xian
    • Anonimo scrive:
      Palladium
      Scusa tanto ma tutto il tuo ottimismo non mi cattura per niente.Secondo me stanno ammorbidendo i toni perchè hanno trovato la strategia da seguire per battere Linux e si chiama Palladium.http://www.apogeonline.com/webzine/2002/07/02/01/200207020102Questa iniziativa mi spaventa davvero, perchè grazie agli "utonti" potrebbe funzionare davvero.Commenti?
  • Anonimo scrive:
    microsoft sta inkassando pugni in faccia da linux
    l'unico modo x prenderla a pugni in faccia era seguire la strada di linux. ogni altro tentativo sarebbe fallito. linux costa meno e li sta spingendo a calarsi le braghe. alla fine dovranno svendere anke i loro prodotti. e passweranno alle licenze aperte,non hanno altra strada.
    • Anonimo scrive:
      Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
      Io direi invece che Microsoft, e' stata, presa a pugni in faccia, almeno finora. Adesso i pugni cominciano ad arrivarle da tutte le parti e non sa piu' esattamente, come peraltro ammette candidamente anche lo stesso Ballmer, quale strategia deve adottare per scansare almeno quelli piu' pericolosi(vedi Gates e il caso OpenSource in Peru in PI di oggi!). E certo se la nuova strategia e' quella adottata da Gates con il presidente del Peru Alejandro Toledo, beh ... a me, sinceramete, tanto nuova non pare. Per il resto, IMHO, tutta l'esternazione di Ballmer e' un pugno nello stomaco all'intelligenza degli utenti. - Scritto da: Virtuoso
      l'unico modo x prenderla a pugni in faccia
      era seguire la strada di linux. ogni altro
      tentativo sarebbe fallito. linux costa meno
      e li sta spingendo a calarsi le braghe. alla
      fine dovranno svendere anke i loro prodotti.
      e passweranno alle licenze aperte,non hanno
      altra strada.
      • Anonimo scrive:
        Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
        Evidentemente sa incassare tant'è che Linux tutt'ora non supera il 5/6% di utenza.
        • Anonimo scrive:
          Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
          almeno ce l'ha, un utenza. che difficilmente MS potrà schiacciare e/o ridurre alla propria volontà. o vogliamo parlare di BeOS o OS/2? e non mi dire che entrambi meritavano di morire miseramente!sai una cosa? mi sto proprio scocciando della tua presenza... cominci a diventare tedioso e pesante.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Secondo me la strada che segurà MS sarà quella di far dichiarare il software opensource pericoloso dal punto di vista terroristico, e quindi fuori legge.Non serve solo investire sulla qualità, basta trovare il "contatto" giusto.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Dovrei uniformarmi al borg-pesiero comune ?Non direi.Ho detto una cosa molto semplice in realtà e soprattutto vera.Se poi fa tanto free software pensare "ke Linux sta prendendo a skiaffi in faccia Mikrosoft", fatto peraltro discretamente fantasioso, accomodati.BeOS e OS/2 non c'entrano un cazzo, non oso nemmeno pensare perchè li hai tirati fuori.Più passa il tempo più capisco PogoBoy.L'alternativa di no leggere ce l'hai in ogni caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Eheh non devi toccare linux, qui tutti lo usano... poi saltan fuori le statistiche e ops.. tutti con opera mascherato da IE e linux mascherato da windows... alla fine gli unici che l'hanno usato veramente sono quelli che lo criticano. Gli altri, quelli che parlano di linux come il sistema operativo unto dal signore, non l'hanno manco mai installato.- Scritto da: gsam
            Dovrei uniformarmi al borg-pesiero comune ?
            Non direi.
            Ho detto una cosa molto semplice in realtà e
            soprattutto vera.
            Se poi fa tanto free software pensare "ke
            Linux sta prendendo a skiaffi in faccia
            Mikrosoft", fatto peraltro discretamente
            fantasioso, accomodati.
            BeOS e OS/2 non c'entrano un cazzo, non oso
            nemmeno pensare perchè li hai tirati fuori.
            Più passa il tempo più capisco PogoBoy.
            L'alternativa di no leggere ce l'hai in ogni
            caso.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Eheh non devi toccare linux, qui tutti lo
            usano... poi saltan fuori le statistiche e
            ops.. tutti con opera mascherato da IE e
            linux mascherato da windows... Probabilmente molti lo mascherano davvero opera o konqueror da Ie e si sa il perche'... in ogni caso e' normale che la maggior parte guardi PI da win perche' win e' il piu' diffuso a casa scuola e lavoro.Io credo che i veri utenti linux manco rispondano alle solite note provocazioni, e quelli che lo criticano o lo difendono ai limii dell'estremismo sono spesso persone che lo usano o lo hanno usato poco... molto poco... quelli che pensano che la console sia un specie di modalita' provvisoria causata da errori :-)
            unici che l'hanno usato veramente sono
            quelli che lo criticano. Chi lo usa veramente lo critica e sa che si puo' fare meglio, che esiste gia' di meglio magari ma certo si sente molto meglio rispetto al caro vecchio w....
            Gli altri, quelli che parlano di linux come
            il sistema operativo unto dal signore, non
            l'hanno manco mai installato.Ti consiglio comunque di provarlo.....Mi spiace solo avvisarti che dovrai fare fatica se vorrai scoprire le varie caratteristiche di tale os e dei suoi molti software.In ambito linux purtroppo non avrai scelte preconfezionate o software standard che ti faccian pensare che non ne esistono altri di migliori....E anche se con certe distro ti potra' sembrare cosi' ti accorgerai che dovrai studiare/faticare comunque per ottenere cio' che cerchi.Certo non ti obbliga nessuno, puoi sempre rimanere con quello che hai.Ciaoooooo
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Eheh non devi toccare linux, qui tutti lo
            usano... poi saltan fuori le statistiche e
            ops.. tutti con opera mascherato da IE e
            linux mascherato da windows... alla fine gli
            unici che l'hanno usato veramente sono
            quelli che lo criticano.
            Gli altri, quelli che parlano di linux come
            il sistema operativo unto dal signore, non
            l'hanno manco mai installato.Non ti è mai saltato per la testa che _FORSE_ chi osanna linux e lo usa, quando legge PI è al lavoro o a scuola, dove purtroppo causa _MONOPOLIO_ non puo' usarlo? Io per es, ora sto scrivendo da una windows box con mozilla (grazie al cielo! fino a 2 sett. fa mi costringevano a usare IE..), è il mio posto di lavoro, me lo ha imposto chi mi versa lo stipendio, sai com'è ci devo campare con lo stipendio...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            E a te non è venuto in mente che _forse_ parlare di "skiaffi in faccia a mikrosoft" è una trollata quando in realtà ha il 95% dell'utenza (causa quel che preferisci) ?Trovare addirittura fastidioso se uno lo fa notare ?E' forse una critica ? Ho forse detto Windows ha il 95% dell'utenza quindi fa cagare ? Non mi pare, tant'è che lavoro su FreeBSD e a casa ho Debian (dalla notte dei tempi).Certo a sentire quelli che difendono Linux a priori rifiutando addirittura le statistiche (a meno che non parlino di Apache o exploit, allora fanno stracomodo) mi fa venire una gran voglia di disinstallarlo Linux e passare solo a FreeBSD.Ma credo in questo sistema e non giudico una comunità da due persone.Per la cronaca le famose statistiche dicono che i Lunapop sono migliori dei Pink Floyd, seguendo l'assioma per cui più usato = migliore.Mah.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            E a te non è venuto in mente che _forse_
            parlare di "skiaffi in faccia a mikrosoft" è
            una trollata quando in realtà ha il 95%
            dell'utenza (causa quel che preferisci) ?
            Trovare addirittura fastidioso se uno lo fa
            notare ?Veramente il mio reply parlava di visitatori di PI in relazione a OS/browser usati. Non di utenza OS globale mondiale. Stavo solo dando una spiegazione alle cosi basse %ntuali di utenti linux che sfogliano PI. Tutti si sono stupiti di come nonostante in questi forum tantissimi parlino pro linux, le %ntuali rilevate siano invece basse. Ho spiegato solo il perche, ovvio che la maggior parte dei visitatori usa windows, ma non in maniera cosi schiacciante.
            E' forse una critica ? Ho forse detto
            Windows ha il 95% dell'utenza quindi fa
            cagare ? Non mi pare, tant'è che lavoro su
            FreeBSD e a casa ho Debian (dalla notte dei
            tempi).Ho forse detto il contrario?
            Certo a sentire quelli che difendono Linux a
            priori rifiutando addirittura le statisticheLe statistiche di utenti rilevate da PI sono falsate per il motivo che ho spiegato nel mio post.
            Ma credo in questo sistema e non giudico una
            comunità da due persone.
            Per la cronaca le famose statistiche dicono
            che i Lunapop sono migliori dei Pink Floyd,Lunapop? e chi sono? ;) Gemboy RuLeZ!! ;)Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Veramente il mio reply parlava di visitatori
            di PI in relazione a OS/browser usati. Non
            di utenza OS globale mondiale. Stavo solo
            dando una spiegazione alle cosi basse
            %ntuali di utenti linux che sfogliano PI.
            Tutti si sono stupiti di come nonostante in
            questi forum tantissimi parlino pro linux,
            le %ntuali rilevate siano invece basse. Ho
            spiegato solo il perche, ovvio che la
            maggior parte dei visitatori usa windows, ma
            non in maniera cosi schiacciante.
            cioe'...90 punti percentuali di differenza non sono una differenza schiacciante...e allora quale lo e'?tutto contro niente?

            Certo a sentire quelli che difendono
            Linux a

            priori rifiutando addirittura le
            statistiche

            Le statistiche di utenti rilevate da PI sono
            falsate per il motivo che ho spiegato nel
            mio post.
            quindi c'e' almeno un 50 per cento degli utenti PI che usa linux ma e' costretto ad usare windows?
            Lunapop? e chi sono? ;) Gemboy RuLeZ!! ;)
            Aduken il figlio di Ken, uno dei miei film preferiti.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: maks
            cioe'...
            90 punti percentuali di differenza non sono
            una differenza schiacciante...
            e allora quale lo e'?
            tutto contro niente?Secondo quei 90 punti vanno presi con le molle, per il motivo di cui ho parlato nel mio primo post...
            quindi c'e' almeno un 50 per cento degli
            utenti PI che usa linux ma e' costretto ad
            usare windows?50 e 50?? mai parlato di questo..
            Aduken il figlio di Ken, uno dei miei film
            preferiti.eheh! mi sto ancora rotolando dal ridere per Star Whores!!! ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li


            cioe'...

            90 punti percentuali di differenza non
            sono

            una differenza schiacciante...

            e allora quale lo e'?

            tutto contro niente?

            Secondo quei 90 punti vanno presi con le
            molle, per il motivo di cui ho parlato nel
            mio primo post...
            no scusa....stai dicendo una cazzata!perdonami!posso capire 51 a 49, 60 a 40... ma 95 a 3.5 NO!!!!dai, prendere con le molle un dato del genere!al massimo posso capire uno scostamento del 10%, che e' gia' un'enormita'...

            quindi c'e' almeno un 50 per cento degli

            utenti PI che usa linux ma e' costretto ad

            usare windows?

            50 e 50?? mai parlato di questo..
            al massimo ti concedo un 5% in piu' per linux...ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: maks
            al massimo ti concedo un 5% in piu' per
            linux...beh.. 10-15% in più per linux è quanto avevo in mente.. secondo me un buon quinto di chi scrive in questo forum è utente linux, anche se durante il giorno non ci entra con linux a postare messaggi. ovviamente IMO! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            un buon quinto di chi
            scrive in questo forum è utente linuxanche secondo me, se andiamo a guardare, un buon 95% di chi guarda debian.org usa linux...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            E 5% Debian/Hurd :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            E a te non è venuto in mente che _forse_
            parlare di "skiaffi in faccia a mikrosoft" è
            una trollata quando in realtà ha il 95%
            dell'utenza (causa quel che preferisci) ?Parliamone. Diciamo che l'80% di quel bacino di utenza e' fatto da persone che non sanno neanche cosa e' il sistema operativo. Se quelli che veramente scelgono cambiano strada e passano a linux i produttori hardware e software si spostano naturalmente, linux diventa piu' facile da usare. Il restante 80% non se ne accorge neanche.Magari 'I pugni i faccia' sono un espressione esagerata/ridicola. Pero' secondo me il pericolo per microsoft c'e', altrimenti non si sognerebbero neanche di affermare che linux e' un pericoloso concorrente.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            ...magari se non fosse per linux a quest'ora invece di avere il 95 avrebbe il 99.9%. questo per me è già uno schiaffo, non credi?
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Se non ci fosse linux quel 5% (esageriamo,dalle statistiche di piu' era il 3%) che lo usa giocherebbe ancora con l'amiga.- Scritto da: godzilla
            ...magari se non fosse per linux a quest'ora
            invece di avere il 95 avrebbe il 99.9%.
            questo per me è già uno schiaffo, non credi?
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Ok hai detto la cazzata ora sei più felice ?Cmq Godzilla non mi sembra un gran schiaffo, casomai lo sono le PA e i vari campi in cui sta perdendo terreno, ma non un 5% di utenza.Opinione ovvio.P.S. A quanto pare gli utenti Amiga sono passati tutti a MS, Amiga è fallita principalmente per la politica dei prezzi (perfettamente funzionante in MS) e per la pirateria (rigirata da MS come strumento per riaffermarsi nel tempo)
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            Ok hai detto la cazzata ora sei più felice ?
            Cmq Godzilla non mi sembra un gran schiaffo,
            casomai lo sono le PA e i vari campi in cui
            sta perdendo terreno, ma non un 5% di
            utenza.anche quello, senz'altro. io volevo solo sottolineare come gli utenti linux fossero ancora un certa (crescente) percentuale, seppure minima, in un momento in cui il mercato sembra essere dominato da un solo soggetto.
            Opinione ovvio.ci mancherebbe :))
            P.S. A quanto pare gli utenti Amiga sono
            passati tutti a MS, Amiga è fallita
            principalmente per la politica dei prezzi
            (perfettamente funzionante in MS) e per la
            pirateria (rigirata da MS come strumento per
            riaffermarsi nel tempo)non lo so... ero piccolino :)ciaogodz
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            e se microsft avesse comprato/schiacciato Amiga?
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            E a te non e' mai saltato per la testa che molti di quelli che usano linux lo fanno proprio perche' sono al lavoro e sono obbligati ad usarlo? Ad esempio ora sto scrivendo con Opera da una macchina linux perche' non posso mettermi windows in ufficio. A casa fortunatamente torno al mio bel w2k, veloce, semplice e senza tutti sti problemi. Mozilla... che ridere, persino su linux dove non c'e' l'alternativa IE fa cagare. Meglio, molto meglio opera o galeon che pur essendo basato sullo stesso engine riesce a essere piu' veloce. Ovviamente due spanne sotto explorer tutti quanti.
            Non ti è mai saltato per la testa che
            _FORSE_ chi osanna linux e lo usa, quando
            legge PI è al lavoro o a scuola, dove
            purtroppo causa _MONOPOLIO_ non puo' usarlo?
            Io per es, ora sto scrivendo da una windows
            box con mozilla (grazie al cielo! fino a 2
            sett. fa mi costringevano a usare IE..), è
            il mio posto di lavoro, me lo ha imposto chi
            mi versa lo stipendio, sai com'è ci devo
            campare con lo stipendio...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            ROTFL !Windows 2k + veloce di Linux :D :D :DMA va la.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            ROTFL !
            Windows 2k + veloce di Linux :D :D :D
            MA va la.Rolla rolla ,si vede che linux l'hai visto solo col binocolo. Chiunque ti potra' confermare,con tuo sommo dispiacere che linux piglia palate sia dal punto di vista puramente grafico perche' l'architettura client-server di X e' intrinsecamente piu' lenta dell'accesso diretto (ma anche senza teoria si vede a occhio), sia dal punto di vista dei calcoli perche' il SO piu' invasivo va a scapito delle prestazioni. E' la coperta, se tiri dalla parte della robustezza perdi in prestazioni. Il problema e' che avere un kernel stabilissimo serve a ben poco se comunque ti crashano le applicazioni il risultato e' lo stesso. Ovviamente parlo di applicazioni client perche' come server e' giusto avere piu' robustezza e meno prestazioni (e infatti qui si usa addirittura freebsd).
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Rolla rolla ,si vede che linux l'hai visto
            solo col binocolo. Vediamo:
            Chiunque ti potra'
            confermare,con tuo sommo dispiacere che
            linux piglia palate sia dal punto di vista
            puramente grafico perche' l'architettura
            client-server di X e' intrinsecamente piu'
            lenta dell'accesso diretto (ma anche senza
            teoria si vede a occhio), sia dal punto di
            vista dei calcoli perche' il SO piu'
            invasivo va a scapito delle prestazioni. E'
            la coperta, se tiri dalla parte della
            robustezza perdi in prestazioni. Il problema
            e' che avere un kernel stabilissimo serve a
            ben poco se comunque ti crashano le
            applicazioni il risultato e' lo stesso.
            Ovviamente parlo di applicazioni client
            perche' come server e' giusto avere piu'
            robustezza e meno prestazioni (e infatti qui
            si usa addirittura freebsd).???Per QUESTO Linux sarebbe più lento di Windows 2000? Se vogliamo parlare di desktop grafici la lentezza/velocità del sistema operativo non c'entra assolutamente nulla, casomai la velocità/lentezza del desktop grafico.Installa BlackBox e vedrai che va più veloce. Installa Kde e rallenterà: mi sembra abbastanza ovvio ed è un discorso pari al tuo.Codice robusto non significa AFFATTO perdita di prestazioni anche perchè Windows 2000 è in assoluto il Windows migliore e tutto si può dire tranne che non abbia codice robusto (per lo meno rispetto agli altri Windows).CASOMAI avere codice robusto non conta se il crash di una applicazione fa crashare tutto il sistema operativo.Vero che X rallenta ma ai fini del sistema operativo (senza tirare fuori cazzate del tipo l'os è solo il kernel) NON significa che Linux sia più lento di Windows 2000, casomai che i desktop grafici di Linux sono più lenti di quelli di Windows (scusa ma grazie al cazzo...) ma non che Linux sia più lento di Windows.La tua tesi è facilmente smentibile dato che per un server calcolo e velocità sono FONDAMENTALI almeno quanto la robustezza: forse dimentichi che un server ha spesso carichi di lavoro IMPONENTI.Guarda caso sui server Linux che ho usato/visto/montato raramente ho trovato X installato.Non è che sei tu ad aver confuso X-Free e il suo desktop con Linux e ad aver visto un server con il binocolo ?
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Installa BlackBox e vedrai che va più
            veloce. Installa Kde e rallenterà: mi sembra
            abbastanza ovvio ed è un discorso pari al
            tuo.Installa quel che vuoi anche TWM e vedrai che l'apertura/chiusura/resize di finestre e' molto piu' lenta che sotto windows. Perche' ci deve essere un dialogo tra X e applicazione cosa che invece nell'accesso diretto non c'e'.
            Codice robusto non significa AFFATTO perdita
            di prestazioni anche perchè Windows 2000 è
            in assoluto il Windows migliore e tutto si
            può dire tranne che non abbia codice robusto
            (per lo meno rispetto agli altri Windows).
            CASOMAI avere codice robusto non conta se il
            crash di una applicazione fa crashare tutto
            il sistema operativo.E qui dimostri che di server ne avrai montati parecchi ma di sistemi operativi ne conosci pochino. Sistema operativo robusto vuol dire context switching, vuol protezione della memoria, vuol dire controllo. E come tutti i controlli significa piu' istruzioni, come tutte le istruzioni significa piu' cicli macchina e quando usi piu' cicli macchina per il so ne dai per forza meno alle applicazioni. Questo significa che sotto windows il tuo sistema operativo fa 2+2 passando 9000 volte per il kernel, sotto linux fa 2+2 passando 18.000 volte per il kernel. Quindi risulta piu' lento in qualsiasi cosa a meno che il termine di paragone non sia bacato (tipo qualche istruzione di copia memoria come faceva IBM per dimostrare che i suoi SO erano migliori).
            Vero che X rallenta ma ai fini del sistema
            operativo (senza tirare fuori cazzate del
            tipo l'os è solo il kernel) NON significa
            che Linux sia più lento di Windows 2000,
            casomai che i desktop grafici di Linux sono
            più lenti di quelli di Windows (scusa ma
            grazie al cazzo...) ma non che Linux sia più
            lento di Windows.Grazie a cosa? Perche' i DTE per linux sono piu' lenti di windows te lo sei chiesto o prendi per dogma?
            La tua tesi è facilmente smentibile dato che
            per un server calcolo e velocità sono
            FONDAMENTALI almeno quanto la robustezza:
            forse dimentichi che un server ha spesso
            carichi di lavoro IMPONENTI.Per un server e' per prima cosa fondamentale la robustezza perche' quando servi piu' client e' importante che se crasha qualcosa gli altri possano lavorare. Poi si puo' rinunciare a un po' di potenza di calcolo a cui si sopperisce aggiungendo qualche CPU e in questo architetture basate su socket o message-queue diventano fondamentali. Ma i server non sono l'unica collocazione esistente per un sistema operativo.
            Guarda caso sui server Linux che ho
            usato/visto/montato raramente ho trovato X
            installato.E sulle workstation che hai montato/visto c'era?
            Non è che sei tu ad aver confuso X-Free e il
            suo desktop con Linux e ad aver visto un
            server con il binocolo ?Temo proprio di no ma puoi sempre postarci i benchmark di un server windows NT e un server linux che eseguono qualche task.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            E qui dimostri che di server ne avrai
            montati parecchi ma di sistemi operativi ne
            conosci pochino. Sistema operativo robusto
            vuol dire context switching, vuol
            protezione della memoria, vuol dire
            controllo. E come tutti i controlli
            significa piu' istruzioni, come tutte le
            istruzioni significa piu' cicli macchina e
            quando usi piu' cicli macchina per il so ne
            dai per forza meno alle applicazioni. Questo
            significa che sotto windows il tuo sistema
            operativo fa 2+2 passando 9000 volte per il
            kernel, sotto linux fa 2+2 passando 18.000
            volte per il kernel. Quindi risulta piu'
            lento in qualsiasi cosa a meno che il
            termine di paragone non sia bacato (tipo
            qualche istruzione di copia memoria come
            faceva IBM per dimostrare che i suoi SO
            erano migliori). Falso: Xfree.
            Grazie a cosa? Perche' i DTE per linux sono
            piu' lenti di windows te lo sei chiesto o
            prendi per dogma? Risposta: Xfree.
            Per un server e' per prima cosa fondamentale
            la robustezza perche' quando servi piu'
            client e' importante che se crasha qualcosa
            gli altri possano lavorare. Poi si puo'
            rinunciare a un po' di potenza di calcolo a
            cui si sopperisce aggiungendo qualche CPU e
            in questo architetture basate su socket o
            message-queue diventano fondamentali. Ma i
            server non sono l'unica collocazione
            esistente per un sistema operativo. Nessuno lo dice, li hai tirati fuori tu.
            E sulle workstation che hai montato/visto
            c'era? C'era e (Xfree) era più lento di Win.Però Mutt e Slrn sono più veloci di OE.
            Temo proprio di no ma puoi sempre postarci i
            benchmark di un server windows NT e un
            server linux che eseguono qualche task. Puoi sempre farlo tu se hai entrambi: io non li ho e purtroppo ho trovato solamente roba su NT e RH 6.2, ma non ho perso molto tempo a cercare, ho da fare purtroppo.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Falso: Xfree.Qualcosa di piu' intelleggibile?


            Grazie a cosa? Perche' i DTE per linux
            sono

            piu' lenti di windows te lo sei chiesto o

            prendi per dogma?

            Risposta: Xfree.E perche' Xfree e' lento? A parte che Xfree non e' l'unico x server a disposizione, in 30 anni non sono riusciti a sistemarlo? Non sara' che c'e' un intrinseca lentezza nell'architettura di X che poi e' quello che dicevo nel primo messaggio?

            E sulle workstation che hai montato/visto

            c'era?

            C'era e (Xfree) era più lento di Win.
            Però Mutt e Slrn sono più veloci di OE.Infatti stai paragonando testuale con grafico. Prendi un ipotetico client di posta msdos e vedrai che va piu' veloce, ammesso di poter misurare certe differenze. Invece se vuoi fare una prova piu' seria prendi matlab e fai fare la stessa operazione.
            Puoi sempre farlo tu se hai entrambi: io non
            li ho e purtroppo ho trovato solamente roba
            su NT e RH 6.2, ma non ho perso molto tempo
            a cercare, ho da fare purtroppo.Ma vanno benissimo anche quelli su RH6 e NT4.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            A te va perfettamente dato che il kernel 2.0 era "leggermente" meno performante.Nel tuo primo messaggio dicevi Win 2000 è più veloce di Linux il che è falso, se avessi detto XFree è più lento di Windows è un'altro conto.Ma Xfree 1) non ha nulla a che spartire con Windows, studiane l'architettura poi mi sai dire 2) Non ha affatto 30 anni: X != XFree.BTW velocità o non velocità fa un benchmark in cui avvii e stoppi 1000 processi vincerà linux, fanne un'altro in cui avvii e stoppi 1000 thread vincerà Windows. Se anche su questo hai da ridire forse è meglio che studi un'attimino Windows e Linux.Per quanto riguarda gli ipotetici tuoi crash sotto X magari configura correttamente.Nonostante Mutt sia testuale ha le stesse funzionalità di OE, è RFC compliant ed è decisamente più personalizzabile. Dubito troverai qualcosa simile per DOS :=) Già non si trova per Windows ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Guarda che i thread li puoi usare anche sotto linux anzi... sul fatto che mutt per fortuna non ci sia sotto windows sono perfettamente daccordo, quando si ha un desktop manager che funziona bene non c'e' bisogno di andare in testuale. Comunque Linux e' piu' lento di Windows anche senza mettere di mezzo x server vari. - Scritto da: gsam
            A te va perfettamente dato che il kernel 2.0
            era "leggermente" meno performante.
            Nel tuo primo messaggio dicevi Win 2000 è
            più veloce di Linux il che è falso, se
            avessi detto XFree è più lento di Windows è
            un'altro conto.
            Ma Xfree 1) non ha nulla a che spartire con
            Windows, studiane l'architettura poi mi sai
            dire 2) Non ha affatto 30 anni: X != XFree.
            BTW velocità o non velocità fa un benchmark
            in cui avvii e stoppi 1000 processi vincerà
            linux, fanne un'altro in cui avvii e stoppi
            1000 thread vincerà Windows. Se anche su
            questo hai da ridire forse è meglio che
            studi un'attimino Windows e Linux.
            Per quanto riguarda gli ipotetici tuoi crash
            sotto X magari configura correttamente.
            Nonostante Mutt sia testuale ha le stesse
            funzionalità di OE, è RFC compliant ed è
            decisamente più personalizzabile. Dubito
            troverai qualcosa simile per DOS :=) Già non
            si trova per Windows ^^
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Si, ma sotto L. decisamente più lenti e sostanzialmente i thread di Windows sono assolutamente differenti da quelli di Linux.Strano che un esperto come te non lo sappia.Per i processi è differente, la gestione dei processi di Linux è migliore sotto tutti i punti di vista.Quindi è vero: Windows è più veloce di Linux, anche se non hai portato argomenti ma leggende metropolitane e nessuna esperienza specifica a riguardo.Si è un peccato che non abbiate mutt ma OE, perchè OE è una falla continua, è poco personalizzabile, assurdamente pesante, non è nemmeno RFC compliant :DVabbe ma finchè hai un desktop grafico che funziona :D
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Eheh non devi toccare linux, qui tutti lo
            usano... cazzata
            poi saltan fuori le statistiche e
            ops.. tutti con opera mascherato da IE e
            linux mascherato da windows...cazzata
            alla fine gli
            unici che l'hanno usato veramente sono
            quelli che lo criticano. cazzata
            Gli altri, quelli che parlano di linux come
            il sistema operativo unto dal signore, non
            l'hanno manco mai installato.cazzataquando vuoi scrivere qualcosa di serio fammi un fischio.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            quando vuoi scrivere qualcosa di serio fammi
            un fischio.Se si parla di linux e' difficile, se invece vuoi parlare seriamente di giocattoli si puo' discutere della playstation.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            rimane il fatto che non hai scritto niente di serio. o sbaglio?
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: godzilla
            rimane il fatto che non hai scritto niente
            di serio. o sbaglio?Rimane il fatto che stiamo parlando di giocattoli.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Già, peccato che alla NASA, al CERN, all'INFN considerino giocattolo windows e derivati.Le uniche vere e oggettive affermazioni nel campo tecnico per gli o.s. possono venire solo da questi istituti per la ricerca tecnico/scientifica avanzata, con i sistemi in mission critical continuamente.Hai mai provato a fare un calcolo di QCD con windows? Non esistono nemmeno librerie matematiche per fare una cosa del genere, perchè?Perchè windows è crashabile, lento, impossibile da usare in cluster, per fare questi calcoli.Ma è impossibile da usare in ogni misison critical: prova a farci un cluster parallelo in ambito commerciale, per il rending dei film (es: "Il signore degli anelli"); e non sto considerando solo windows, visto che in ambito commerciale per questo non viene usato solo windows.Non puoi portare avanti le esigenze di una marea di "utonti" (più propriamente gente meno preparata) e dire che sono le esigenze su cui giudicare se un'o.s. è giocattolo o meno.Prima che Bill Gates distruggesse il termine, un prodotto sw (dall'o.s. al programma) era considerato schifoso, buono o ottimo solo in base a sacrosanti parametri tecnici.Ed è solo in base alle rispondenze tecniche che puoi giudicare se un'o.s. è "un giocattolo" o meno.La risposta gli istituti summenzionati l'hanno data inequivocabile: tecnicamente (e questo è l'unico metro di giudizio accettabile) windows è un giocattolo -
            windows è il giocattolo!
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Già, peccato che alla NASA, al CERN,
            all'INFN considerino giocattolo windows e
            derivati.
            Le uniche vere e oggettive affermazioni nel
            campo tecnico per gli o.s. possono venire
            solo da questi istituti per la ricerca
            tecnico/scientifica avanzata, con i sistemi
            in mission critical continuamente.Hai mai pensato che i sistemi in mission critical di queste aziende non muovono soldini mentre i mission critical delle banche si ? E nelle banche Windows ne trovi e ne trovi anche tanti ... dove non c'e' un main frame IBM c'e' Windows.
            Hai mai provato a fare un calcolo di QCD con
            windows? Non esistono nemmeno librerie
            matematiche per fare una cosa del genere,
            perchè?
            Perchè windows è crashabile, lento,
            impossibile da usare in cluster, per fare
            questi calcoli.Cazzate, windows non e' stato pensato per calcolo parallelo questo e' l'unico motivo per cui in quegli istituti non viene usato (almeno nei server dedicati a farlo).
            Ma è impossibile da usare in ogni misison
            critical: prova a farci un cluster
            paralleloBum. Mission critical su windows se ne fanno e se ne fanno tanti.
            in ambito commerciale, per il rending dei
            film (es: "Il signore degli anelli"); e non
            sto considerando solo windows, visto che in
            ambito commerciale per questo non viene
            usato solo windows.Farci cluster non e' certo l'unica applicazione di un sistema operativo. Poi sta storia dei film mi ricorda molto amiga, quando stava morendo tutti a dire che hollywood usava amiga per gli effetti speciali.
            Prima che Bill Gates distruggesse il
            termine, un prodotto sw (dall'o.s. al
            programma) era considerato schifoso, buono o
            ottimo solo in base a sacrosanti parametri
            tecnici.Prima di bill gates il software non esisteva, piaccia o no. Esistevano delle persone che scrivevano codice in assembler.
            Ed è solo in base alle rispondenze tecniche
            che puoi giudicare se un'o.s. è "un
            giocattolo" o meno.
            La risposta gli istituti summenzionati
            l'hanno data inequivocabile: tecnicamente (e
            questo è l'unico metro di giudizio
            accettabile) windows è un giocattolo -

            windows è il giocattolo!Quando linux muovera' i soldi che muove windows, quando la gente gli affidera' i conti a (manco IBM riesce a convincere la gente a metter linux sui server,prendono tutti AIX) allora smettera' di essere un giocattolo. E' l'utenza che determina se un so e' un gioco o serio non gli istituti.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Queste "aziende", non muovono soldini: muovono progetti per migliaia di miliardi equivalenti delle vecchie lire.Sai quanto costerà in nuovo supersincrotone che dovrà raggiungere e superare il Tev d'energia al CERN e che sarà terminato di costruire nel 2004? Inizialmente è stato previsto un'investimento tra i vari paesi partecipanti superiore ai 20.000 Miliardi di lire (nota paesi partecipanti oltre alla maggioranza EU anche USA e Giappone). Windows non è mai dico mai stato messo a "capo" di un progetto di uguale portata finanziaria: al CERN si usano dai sistemi RT (device locali) a Linux a FreeBSD a Solaris; Linux è generalmente usato per l'analisi dei dati.Le banche a win* affidano solo i desktop (belli con win2000) dei loro impiegati; le parti critiche del sistema girano su UNIX (da AIX a Solaris a True64) e su Mainframe, utilizzato quest'ultimo soprattutto per il backup e la disponibilità all'occorenza dei dati (miliardi di dati).Lo fanno da decenni, mi sembra ovvio che siano diffidenti ad affidarsi a linux (cambieresti d'improvviso una struttura collaudata? Una banca poi!), ci vorrà del tempo per questo; le banche neanche si affidano ad esempio ad AIX 5.x, già è tanto se usano AIX 4.0. Poi, cmq Linux c'è anche lì, nei sistemi critical delle finanziarie, se lo sai. mi spiego: sai comè strutturato l'ultime creature di EMC2? Bè l'azienda per cui faccio ora consulenza ne ha acquistato uno nuovo e ho parlato con gli ingegneri (ero tra quelli chiamati a dire un consiglio di max sull'o.s. del sistema) della casa. Discorso tecnico: L'unità di EMC2 è un'unità con centinaia di hd collegati a fibbra ottica, e danno ai server e/o ai mainframe gli hd virtuali ext. che richiedono (sul server vi è solo l'hd del sistema); un mostro enorme che mette i dati sparsi negli hd senza nessuna corrispondenza con gli hd virtuali forniti ai vari server: decide il sistema dove mettere il singolo dato. Bene il sistema ha un'o.s. derivato (al solito) da FreeBSD (peccato non hanno usato win*, alla mia battuta l'ingegnere ha sorriso), come fà CISCO per le sue macchine; è FreeBSD che si occupa del controllo dei dati e della macchina. A questo mostro occore interfacciarsi (con SSH o OpenSSH) e per ragioni di security ci sono 6 interfacce per operare sul sistema: sei console gestite da un'o.s. indipendente: Linux Red Hat 6.2: Già è Linux il sistema operativo considerato sicuro ed affidabile da EMC2 per interfacciarsi con FreeBSD che controlla questo mostro.Ora, vedi, queste unità sono state vendute non solo all'azienda in cui presto consulenza (tra le prime 5 in Italia) ma anche a Banche e finanziarie USA, Italiane, etc.; alias Linux è presente nei sistemi critical di quest'aziende, win* no!poi, non è che win* non è stato pensato per il cluster parallelo (diciamo cluster punto e basta, visto che è inefficiente anche nei cluster ad alta affidabilità, poichè la stessa M$ si affida a Solaris e Sun), è che per come hanno voluto crearlo, già dal filesystem è negato, e una delle ragioni è facilitare l'utenza. Ugualmente non è "portato" per il firewalls.Ma è proprio qui che vedi l'o.s. se vale non con quelle che M$ definisce mission-critical che fanno ridere (con tutto il rispetto per chi se ne occupa, richiedono cmq impegno); non immaggini la complessità e soprattutto le richieste che deve avere un'o.s. per soddisfare i requisiti di quelli che definisci banalmente istituti.Non puoi glissare "il problema" dicendo "non è stato pensato", il che è vero, ma significa che alla M$ hanno preferito un'o.s. giocattolo usabile da tutti (pur con tutte le pecche) a un'o.s. più difficile ma che risponde a veri requisiti tecnici.Dico tecnici almeno finchè Bill mi consentirà di dirlo, visto che ormai dire tecnico e non farvi rientrare la caratteristica della facilità per un'o.s. è quasi una bestemmia, ben presto Bill riuscirà a farla passare come reato penale (e allora immaggino che i paladini dell'o.s. per tutti, l'importante è che siano convinti che win* lo sia, stapperanno lo champagne):
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            L'azienda per cui sono consulente io invece e' la prima delle big five e di progetti in ambito linux/unix non se ne vede neanche di striscio. Ovunque .net, c#, sql 7 , poi al cern possono giocare con linux per fare l'acquisizione dati, li va bene anche un C64 ma per ecommerce, homebanking si usa tutta roba microsoft. I mainframe sono IBM e girano con AIX questo e' vero,ed e' l'unico motivo per cui ogni tanto spunta linux (dovendo scegliere un unix gratis e' meglio di un unix a pagamento poi si usa redhat per non perderci dietro troppo tempo) ma la tendenza e' di eliminare i mainframe che spesso IBM vendeva a chiunque (ovviamente non c'erano alternative...). Certo che affidarsi a openssh per la sicurezza, non c'e' da farci una gran figura. Per i cluster di high availability windows va perfettamente e viene usato in tantissime applicazioni missioni critical,data warehousing,ecc, per i cluster di calcolo parallelo non c'e' mercato perche' nessuno ne ha bisogno al di fuori dei centri di ricerca e chi ha i soldi per un centro di ricerca li ha anche per un supercomputer. I cluster linux infatti li trovi solo nei centri di calcolo delle universita' magari 8000 pentium due che ti consumano come una citta' e rendono un quinto di un supercomputer pero' sono riciclati quindi sembra non costino nulla. Comunque non vedo la gran novita nel comprare un rack di dischi esterni... noi ne abbiamo qui una da 30 dischi che accendiamo quando fa freddo... - Scritto da: BSD_like
            Queste "aziende", non muovono soldini:
            muovono progetti per migliaia di miliardi
            equivalenti delle vecchie lire.
            Sai quanto costerà in nuovo supersincrotone
            che dovrà raggiungere e superare il Tev
            d'energia al CERN e che sarà terminato di
            costruire nel 2004? Inizialmente è stato
            previsto un'investimento tra i vari paesi
            partecipanti superiore ai 20.000 Miliardi di
            lire (nota paesi partecipanti oltre alla
            maggioranza EU anche USA e Giappone).
            Windows non è mai dico mai stato messo a
            "capo" di un progetto di uguale portata
            finanziaria: al CERN si usano dai sistemi RT
            (device locali) a Linux a FreeBSD a Solaris;
            Linux è generalmente usato per l'analisi dei
            dati.
            Le banche a win* affidano solo i desktop
            (belli con win2000) dei loro impiegati; le
            parti critiche del sistema girano su UNIX
            (da AIX a Solaris a True64) e su Mainframe,
            utilizzato quest'ultimo soprattutto per il
            backup e la disponibilità all'occorenza dei
            dati (miliardi di dati).
            Lo fanno da decenni, mi sembra ovvio che
            siano diffidenti ad affidarsi a linux
            (cambieresti d'improvviso una struttura
            collaudata? Una banca poi!), ci vorrà del
            tempo per questo; le banche neanche si
            affidano ad esempio ad AIX 5.x, già è tanto
            se usano AIX 4.0. Poi, cmq Linux c'è anche
            lì, nei sistemi critical delle finanziarie,
            se lo sai. mi spiego: sai comè strutturato
            l'ultime creature di EMC2? Bè l'azienda per
            cui faccio ora consulenza ne ha acquistato
            uno nuovo e ho parlato con gli ingegneri
            (ero tra quelli chiamati a dire un consiglio
            di max sull'o.s. del sistema) della casa.
            Discorso tecnico: L'unità di EMC2 è un'unità
            con centinaia di hd collegati a fibbra
            ottica, e danno ai server e/o ai mainframe
            gli hd virtuali ext. che richiedono (sul
            server vi è solo l'hd del sistema); un
            mostro enorme che mette i dati sparsi negli
            hd senza nessuna corrispondenza con gli hd
            virtuali forniti ai vari server: decide il
            sistema dove mettere il singolo dato. Bene
            il sistema ha un'o.s. derivato (al solito)
            da FreeBSD (peccato non hanno usato win*,
            alla mia battuta l'ingegnere ha sorriso),
            come fà CISCO per le sue macchine; è FreeBSD
            che si occupa del controllo dei dati e della
            macchina. A questo mostro occore
            interfacciarsi (con SSH o OpenSSH) e per
            ragioni di security ci sono 6 interfacce per
            operare sul sistema: sei console gestite da
            un'o.s. indipendente: Linux Red Hat 6.2: Già
            è Linux il sistema operativo considerato
            sicuro ed affidabile da EMC2 per
            interfacciarsi con FreeBSD che controlla
            questo mostro.
            Ora, vedi, queste unità sono state vendute
            non solo all'azienda in cui presto
            consulenza (tra le prime 5 in Italia) ma
            anche a Banche e finanziarie USA, Italiane,
            etc.; alias Linux è presente nei sistemi
            critical di quest'aziende, win* no!
            poi, non è che win* non è stato pensato per
            il cluster parallelo (diciamo cluster punto
            e basta, visto che è inefficiente anche nei
            cluster ad alta affidabilità, poichè la
            stessa M$ si affida a Solaris e Sun), è che
            per come hanno voluto crearlo, già dal
            filesystem è negato, e una delle ragioni è
            facilitare l'utenza. Ugualmente non è
            "portato" per il firewalls.
            Ma è proprio qui che vedi l'o.s. se vale non
            con quelle che M$ definisce mission-critical
            che fanno ridere (con tutto il rispetto per
            chi se ne occupa, richiedono cmq impegno);
            non immaggini la complessità e soprattutto
            le richieste che deve avere un'o.s. per
            soddisfare i requisiti di quelli che
            definisci banalmente istituti.
            Non puoi glissare "il problema" dicendo "non
            è stato pensato", il che è vero, ma
            significa che alla M$ hanno preferito
            un'o.s. giocattolo usabile da tutti (pur con
            tutte le pecche) a un'o.s. più difficile ma
            che risponde a veri requisiti tecnici.
            Dico tecnici almeno finchè Bill mi
            consentirà di dirlo, visto che ormai dire
            tecnico e non farvi rientrare la
            caratteristica della facilità per un'o.s. è
            quasi una bestemmia, ben presto Bill
            riuscirà a farla passare come reato penale
            (e allora immaggino che i paladini dell'o.s.
            per tutti, l'importante è che siano convinti
            che win* lo sia, stapperanno lo champagne):
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao....
            striscio. Ovunque .net, c#, sql 7 , poi al
            cern possono giocare con linux per fare
            l'acquisizione dati, li va bene anche un C64....Se pensi che per fare acquisizione dati basti un C64, allora mi sa che hai le idee un po' confuse...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Facciamo due va...- Scritto da: TeX


            - Scritto da: Ciao

            ....

            striscio. Ovunque .net, c#, sql 7 , poi al

            cern possono giocare con linux per fare

            l'acquisizione dati, li va bene anche un
            C64
            ....

            Se pensi che per fare acquisizione dati
            basti un C64, allora mi sa che hai le idee
            un po' confuse...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Per muovere quei sistemi a cui accenni, servono solo capacità di calcolo e stabilità a cui rispondono solo gli UNIX; evidentemente non ti sei mai occupato di fisca teorica (io essendo studente di fisica teorica ad alcuni esami alla fine, me ne occupo).Poi, i mainframe non girano con AIX, ma con altri o.s. di casa IBM; l'unico UNIX che da qualche anno ci gira è Linux su S/390 supportato oltrettutto da IBM (dovremmo parlare di specifiche tecniche dei mainframe, ma andremmo lontano); alla ditaa presso la quale faccio consulenza su uno dei 3 mainframe a disposizione ho potutto collaborare all'installazione e ora all'admin di Linux SuSE S/390 su una sezione dello stesso. Sulle altre gira OS/390, il tutto sotto l'o.s. MVS che lancia e tiene in vita le sessioni accese e spente con i vari o.s.Non conosco la tua azienda, cmq se pè tra quelle che dici, ritengo impossibile che non abbia sistemi UNIX come firewalling e nelle parti critical dei sistemi.I cluster, poi sono un modo per raggiungere le capacità di calcolo di un supercomputer, che non basterebbe neanche uno di questi per raggiungere le capacità di calcolo di un cluster con 500 nodi di processori IA. Anche se usassi Sparc con 76 processori, dovrei disporre almeno di 20-30 nodi di questo tipo per euguagliare un custer IA di 500 nodi.Nei cluster, mi dispiace, ma win non è cmq a livello dello UNIX, la stessa M$ per i cluster ad alta disponibilità usa Sun che sul Solaris ha nel campo la tecnologia migliore; migliore anche (e lo dico) dei progetti open source; che esistono cmq anche per queste esigenze. Sai però quanto costa la tecnologia Sun? M$ sicuramente se la può permettere.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Prima di bill gates il software non
            esisteva, piaccia o no. Esistevano delle
            persone che scrivevano codice in assembler. ROTFL.Altra chicca :Dpssst... C... Fortran... Lisp... e poi un giorno Gates ha scritto un'implementazione del Basic :DSai vero che la favola per cui Gates ha inventato il Basic è una sonora cazzata vero ? Non l'ha AFFATTO inventato lui :DCiao !
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Ah fortran, lisp, era pieno di persone che sviluppavano in questi linguaggi. Lo so che Bill Gates non ha inventato il basic ci mancherebbe... Gates ha reso il basic IL linguaggio di programmazione dopo il cobol, poi e' arrivato il C (sai quando e' diventato ANSI vero? E di che anno e' la prima edizione del K&R?) a soppiantare entrambi ma il basic ancora resiste. Fortran e lisp li puoi considerare a livello di ADA, non sono mai esistiti al di fuori delle facolta' di fisica e matematica.- Scritto da: gsam

            Prima di bill gates il software non

            esisteva, piaccia o no. Esistevano delle

            persone che scrivevano codice in
            assembler.

            ROTFL.
            Altra chicca :D
            pssst... C... Fortran... Lisp... e poi un
            giorno Gates ha scritto un'implementazione
            del Basic :D
            Sai vero che la favola per cui Gates ha
            inventato il Basic è una sonora cazzata vero
            ? Non l'ha AFFATTO inventato lui :D
            Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Cosa ? Il C era *ampiamente* usato anche prima dello standard (comitato formato nel 1983, lo standard 1989, la prima edizione di K&R è precedente (ovviamente) alla formazione del comitato).Secondo il tuo ragionamento allora Basic non dovrebbe essere utilizzato MAI (sai vero che non ha standard ma migliaia di dialetti diversi molti dei quali non rispettano nemmeno i fondamenti della programmazione strutturata ?).Non per niente DOS e prime cosette MS col cazzo che sono scritte in basic. Del resto è da folli utilizzare un linguaggetto interpretato assolutamente non portabile per scrivere qualsiasi cosa più complessa di un "ciao mondo".Lisp (quel linguaggio GRANDIOSO) era utilizzato in centri ricerca e affini perchè i computer erano utilizzati in centri ricerca e affini (la nascita del Lisp risale a inizio '60 se non erro).Ha ancora diversi utilizzi, ad esempio l'intelligenza artificiale.Ma io, che di Lisp sono patito, non ho la pretesa (ben più fondata) di dire che prima del Lisp si scriveva in asm.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Aggiungo un particolare che mi ero dimenticato: si è sentito bisogno di una standardizzazione del C in quanto i compilatori cambiavano le caratteristiche del linguaggio stesso in base all'architettura.Lo standard è servito per dare "comportamenti base" ai compilatori e per definire la libreria standard (che appunto spesso garantisce la portabilità del codice). Prima dello standard il C era un linguaggio utilizzatissimo e potente ma che soffriva le differenti implementazioni.Essendo nato nel 70 è successivo al basic ma precede l'implementazione Gates del basic di svariati anni.Quell'implementazione del basic ha fatto uscire il basic dai laboratori (per modo di dire, sono svariati anni...) non il basic in se.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            Aggiungo un particolare che mi ero
            dimenticato: si è sentito bisogno di una
            standardizzazione del C in quanto i
            compilatori cambiavano le caratteristiche
            del linguaggio stesso in base
            all'architettura.
            Lo standard è servito per dare
            "comportamenti base" ai compilatori e per
            definire la libreria standard (che appunto
            spesso garantisce la portabilità del
            codice). Prima dello standard il C era un
            linguaggio utilizzatissimo e potente ma che
            soffriva le differenti implementazioni.
            Essendo nato nel 70 è successivo al basic ma
            precede l'implementazione Gates del basic di
            svariati anni.
            Quell'implementazione del basic ha fatto
            uscire il basic dai laboratori (per modo di
            dire, sono svariati anni...) non il basic in
            se.Aggiungo, ma probabilmente gia' lo saprai, chedal primo basic per l'Altair, che risale al 1975 o giu' di li, che Bill Gates e Paul Allen scrissero appunto per quella macchina. Ne' derivo una tra le prime diatribe sulla liberta'/proprieta' del software in genere.Da quella vicenda, compresa la lettera che Gates scrisse alla comunita del Mits sulla illeicita' di copiare il software altrui, si doveva gia' capire molto di chi fosse Bill Gates e di quali intenzioni avesse, sbagliate o meno che fossero, a riguardo della "produzione del software".Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Esattamente: se vuoi ti trovo anche il link.All'annuncio di RMS di voler creare uno Unix from scratch tra l'altro, fu proprio Bill Gates (che nei lontani 70 era già un troll, strano che non abbia brevettato parole come troll o *PLONK*) a contestare RMS con motivazioni a dir poco risibili.Ahhhh, la storia che si ripete :p
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Dunque il C e' stato implementato negli anni tre il 70 e il 73, diventato standard 10 anni dopo. Il basic e' stato implementato per altair nel 70 ed e' diventato standard ansi nel 77/78. Poi su chi abbia avuto ragione parlano i numeri... - Scritto da: gsam
            Esattamente: se vuoi ti trovo anche il link.
            All'annuncio di RMS di voler creare uno Unix
            from scratch tra l'altro, fu proprio Bill
            Gates (che nei lontani 70 era già un troll,
            strano che non abbia brevettato parole come
            troll o *PLONK*) a contestare RMS con
            motivazioni a dir poco risibili.
            Ahhhh, la storia che si ripete :p
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Dunque il C e' stato implementato negli anni
            tre il 70 e il 73, diventato standard 10
            anni dopo. Il basic e' stato implementato
            per altair nel 70 ed e' diventato standard
            ansi nel 77/78. Poi su chi abbia avuto
            ragione parlano i numeri... Il primo BASIC risale al 1964.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li

            Totalmente falso: C era stato portato su una
            moltitudine di piattaforme, in ogni caso chi
            lavorava con Unix era pressochè costretto a
            lavorare in C.Quali erano le piattaform su cui C e' stato portato prima degli anni 80? Unix e' stato scritto in C e il C e' stato sviluppato per scrivere Unix e' abbastanza ovvio che C e Unix fossero strettamente legati ma nel resto del mondo informatico il C non era conosciuto.Il boom del C c'e' stato dopo la standardizzazione.
            Il C NON ha migliaia di diversi dialetti: lo
            standard è ANSI99 a cui tutti si stanno
            uniformando. Ovviamente i compilatori hanno
            discrepanze ma solitamente attenersi alla
            libreria standard garantisce una discreta
            portabilità (ovvero minime modifiche).
            D'altronde esistono linguaggi migliori per
            rendere un'applicazione portabile.Anche il basic e' standard ansi, ma molti se ne sono discostati. La stessa cosa capita col C che di suo ha pochissime parole chiave e una standard library che fa giusto le cose di base. Appena esci dalle funzionalita' stampa e leggi una stringa diventa piu' o meno tutto implementation-dependant. Portare un codice da windows a unix o viceversa vuol dire riscriverselo praticamente tutto (anche se non usi grafica), ci sono anche parecchi problemi a passare da unix a unix (aix a linux ad esempio).
            La prima standardizzazione del C è dovuta al
            libro bianco del 1978. Il k&r era un manuale d'uso non uno standard, e ne ha tutti i difetti...
            Il discorso migliore/peggiore converrai che
            ha poco senso.
            Se proprio bisogna puntare il dito verso un
            linguaggio che ha portato verso il
            "pubblico" la programmazione direi cmq
            Pascal.Il pascal non e' mai stato usato se non per linguaggio didattico, non si riuscivano a gestire in maniera decente i file.
            2) il paradigma di programmazione
            strutturata è stato FONDAMENTALE nella
            creazione di un *metodo* che migliorasse il
            debug e l'ottimizzazione delle applicazioni
            (commerciali, os, quel che vuoi) e io
            ricordo nei floridi anni 80 tanti bei GOTO
            ^^
            Prima che me lo rinfacci si, in C esiste il
            GOTO, ma viene a malapena nominato nei libri
            di testo e in ogni caso in tutti questi anni
            non l'ho praticamente mai visto mentre i
            listati in basic ne sono sempre stati zeppi.Si ma oggigiorno nessuno si spaventa piu' per un po' di goto anche in C o per molti return, alla fine si e' capito che la programmazione strutturata non era poi cosi' risolutiva nella leggibilita' del codice (e debug e mantenibilita'). Se leggi un listato C moderno troverai una marea di violazioni alle regolette.Comunque la presenza di goto nei listati basic era dovuta proprio al fatto che la gente era troppo abituata all'assembler...
            4) Il boom dei pc e l'utilizzo esteso dei
            computer nelle aziende/multinazionali ecc.
            risale agli anni 80, non ai 70. Chi
            programmava prima degli anni 80 ERA uno
            studioso e lavorava in laboratori :)Questo non e' assolutamente vero... negli anni 70 (fine anni 70,primi anni 80) c'e' stata la migrazione delle banche all'elettronica, un boom di software senza precedenti (almeno in Italia).
            Suvvia nessuno nega l'importanza di BG,
            anche il basic lo è stato, ma non
            confrontiamo con il C che è stato a dir poco
            rivoluzionario... :pMah il C e' un linguaggio comodo che riunisce molti strumenti messi a disposizione in altri linguaggi ma a parte l'uso dei puntatori non ha messo in campo novita' di rilievo. E' un linguaggio a basso livello... buono se hai a disposizione una vasta libreria di funzioni com'e' ora ma per anni e' stato un coma da utilizzare. Il basic ti metteva subito nelle condizioni di fare ...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Quali erano le piattaform su cui C e' stato
            portato prima degli anni 80? Unix e' stato
            scritto in C e il C e' stato sviluppato per
            scrivere Unix e' abbastanza ovvio che C e
            Unix fossero strettamente legati ma nel
            resto del mondo informatico il C non era
            conosciuto.
            Il boom del C c'e' stato dopo la
            standardizzazione. By early 1973, the essentials of modern C were complete. The language and compiler were strong enough to permit us to rewrite the Unix kernel for the PDP-11 in C during the summer of that year. (Thompson had made a brief attempt to produce a system coded in an early version of C­before structures­in 1972, but gave up the effort.) Also during this period, the compiler was retargeted to other nearby machines, particularly the Honeywell 635 and IBM 360/370; because the language could not live in isolation, the prototypes for the modern libraries were developed. In particular, Lesk wrote a `portable I/O package' [Lesk 72] that was later reworked to become the C `standard I/O' routines.http://cm.bell-labs.com/cm/cs/who/dmr/chist.html
            Anche il basic e' standard ansi, ma molti se
            ne sono discostati. La stessa cosa capita
            col C che di suo ha pochissime parole chiave
            e una standard library che fa giusto le cose
            di base. Appena esci dalle funzionalita'
            stampa e leggi una stringa diventa piu' o
            meno tutto implementation-dependant. Portare
            un codice da windows a unix o viceversa vuol
            dire riscriverselo praticamente tutto (anche
            se non usi grafica), ci sono anche parecchi
            problemi a passare da unix a unix (aix a
            linux ad esempio).Appunto: lo standard C era molto limitato ma sufficiente a creare librerie di ogni tipo, riprova di questo è che lo standard non sia aumentato di molto (a mole) nonostante il C sia ancora ampiamente usato. Se non fosse usato non avrebbero fatto un nuovo standard presumo...
            Il k&r era un manuale d'uso non uno
            standard, e ne ha tutti i difetti... Manuale d'uso che rappresentava lo standard in assenza di standard :P In ogni caso preferisco il C di K&R che l'ansi99 quindi...
            Si ma oggigiorno nessuno si spaventa piu'
            per un po' di goto anche in C o per molti
            return, alla fine si e' capito che la
            programmazione strutturata non era poi cosi'
            risolutiva nella leggibilita' del codice (e
            debug e mantenibilita'). Se leggi un listato
            C moderno troverai una marea di violazioni
            alle regolette.Aspetta: il return non viola in alcun modo il paradigma strutturato anzi rende i programmi modulari. La divisione in funzioni è parte integrante del paradigma ed è il maggior aiuto possibile nel debugging. Il GOTO invece rende difficoltosa la schematizzazione e la progettazione dell'applicazione, rende il programma più imprevedibile e soprattutto è totalmente sostituibile da un ciclo fatto come dio comanda.Inoltre io di sorgenti C ne guardo parecchi e ammetto di trovare tantissime porcherie (il C si presta molto :p) ma di GOTO pfff...In ogni caso dipende dal programmatore, se non sa programmare magari fosse questione di GOTO, era solo un raffronto tra linguaggi.Inoltre ora possiamo permetterci di dire che il paradigma strutturato non ha apportato migliorie particolari, ma soltanto perchè ora la programmazione OOP da più garanzie...
            Questo non e' assolutamente vero... negli
            anni 70 (fine anni 70,primi anni 80) c'e'
            stata la migrazione delle banche
            all'elettronica, un boom di software senza
            precedenti (almeno in Italia). Esatto: tutt'ora capita di sentire di ultrarichiesti e ultrastressati programmatori Cobol :) A parte questo se ti ricordi il FUD del millenium bug i programmi nelle banche sono su Unix preistorici e al 90% scritti in un Cobol perlomeno discutibile :p
            Mah il C e' un linguaggio comodo che
            riunisce molti strumenti messi a
            disposizione in altri linguaggi ma a parte
            l'uso dei puntatori non ha messo in campo
            novita' di rilievo. E' un linguaggio a basso
            livello... buono se hai a disposizione una
            vasta libreria di funzioni com'e' ora ma per
            anni e' stato un coma da utilizzare. Il
            basic ti metteva subito nelle condizioni di
            fare ... Si è vero ma il C era più performante e allora i bit erano oro colato ^^In ogni caso entrambi avranno avuto i loro utilizzi ma dubito seriamente che il Basic fosse più utilizzato del C (che tra le tante migliorie prototipizzava le funzioni e soprattutto era fortemente tipizzato).
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam

            Portare

            un codice da windows a unix o viceversa
            vuol

            dire riscriverselo praticamente tutto
            (anche

            se non usi grafica), ci sono anche
            parecchi

            problemi a passare da unix a unix (aix a

            linux ad esempio).Rispondendo a Ciao:Il poriting da windows a unix (o al contrario) e` difficile perche' spesso i programmatori windows ignorano totalmente lo standard POSIX (che e` anche una estensione dello standard C) preferendo utilizzare funzioni astruse inventate dai programmatori microsoft oppure di tradizione DOS.Parte del problema e` dovuto anche al fatto che non ci sia uniformita` nelle librerie per la progettazione delle GUI. Fare porting da unix a unix e` molto piu` semplice (spesso immediato). Spesso gli unici problemi si incontrano con la gestione dei thread.

            Si ma oggigiorno nessuno si spaventa piu'

            per un po' di goto anche in C o per molti

            return, alla fine si e' capito che la

            programmazione strutturata non era poi
            cosi'

            risolutiva nella leggibilita' del codice
            (e

            debug e mantenibilita'). Se leggi un
            listato

            C moderno troverai una marea di violazioni

            alle regolette.Rispondendo a Ciao: Nessuno si spaventa piu` per un po' di goto? Tu stai dicendo delle cose assurde... probabilmente non sai neanche perche' e` sconsigliato l'utilizzo del goto...
            Inoltre io di sorgenti C ne guardo parecchi
            e ammetto di trovare tantissime porcherie
            (il C si presta molto :p) ma di GOTO pfff...Il codice BASIC contiene piu` goto perche' tradizionalmente il BASIC non supportava bene la programmazione strutturata e quindi i programmatori Basic hanno continuato a scirvere codice con i GOTO anche dopo l'arrivo dei cicli.Inoltre avrai visto molto codice Visual Basic che obbligava all'uso del GOTO per catturare le eccezioni (qualcosa di orripilante)
            Inoltre ora possiamo permetterci di dire che
            il paradigma strutturato non ha apportato
            migliorie particolari, ma soltanto perchè
            ora la programmazione OOP da più garanzie...Comunque non ci possiamo affatto permettere di dire che la programmazione strutturata (non si tratta di paradigma) non ha portato grandi migliorie. La leggibilita` di un programma strutturato e` di molti ordini di grandezza superiore a quella di un programma non strutturato.Per quello che riguarda la standardizzazione: Il Basic e` stato standardizzato relativamente tardi, quando oramai i dialetti abbondavano. Il processo di standardizzazione del C e` cominciato proprio nel periodo in cui il linguaggio cominciava a diffondersi proprio per evitare il ripetersi dei problemi del basic.Inoltre bisogna anche riconoscere che il basic, per come e` strutturato, invita alla realizzazione di compilatori non-standard piu` che il C.
            In ogni caso entrambi avranno avuto i loro
            utilizzi ma dubito seriamente che il Basic
            fosse più utilizzato del C (che tra le tante
            migliorie prototipizzava le funzioni e
            soprattutto era fortemente tipizzato).
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            Intendevo dire che alla luce della programmazione OOP può sembrare che la programmazione strutturata sia poca cosa ma non è affatto così.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Ciao
            Eheh non devi toccare linux, qui tutti lo
            usano... Ok
            poi saltan fuori le statistiche e
            ops.. tutti con opera mascherato da IE e
            linux mascherato da windows...Ok
            alla fine gli
            unici che l'hanno usato veramente sono
            quelli che lo criticano. Ok
            Gli altri, quelli che parlano di linux come
            il sistema operativo unto dal signore, non
            l'hanno manco mai installato.Ok
        • Anonimo scrive:
          Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
          - Scritto da: gsam
          Evidentemente sa incassare tant'è che Linux
          tutt'ora non supera il 5/6% di utenza.In realtà più che prendere pugni in faccia, la Microsoft stronca sul nascere tutto ciò che è potenzialmente in grado di "dargliele".Se passasse la proposta di utilizzare Linux e altri programmi open source in tutti gli uffici della pubblica amministrazione, allora si che le "prenderebbe" (e di brutto: ciao ciao licenze!).Pertanto, come abbiamo visto in questi giorni,la Microsoft ha agito di conseguenza...
        • Anonimo scrive:
          Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
          - Scritto da: gsam
          Evidentemente sa incassare tant'è che Linux
          tutt'ora non supera il 5/6% di utenza. Bene un 5/6% dici, ummm. Allora mi spieghi perche' nel mio laboratorio 2 PC su 10 montano una qualche distro Linux, mangari solo su una piccola fetta verso la fine del loro HardDisk. Mi spieghi perche' negli ultimi mesi, buona parte delle ditte che mi chiedono dei preventivi per le loro nuove macchine, chiedono esplicitamente anche soluzioni OpenSource (Linux+OpenOffice per intenderci), risparmiando cifre a 6 zeri, delle vecchie lire. Mi spiegi perche' mi trovo sempre piu' spesso a discutere di distro Linux e loro configurazioni, anziche' dei vari Windows, come invece accadeva non piu' tardi di un anno fa'. Non ti sto snocciolando dati di percentuali presunte in base alla navigazione in Internet, ti sto riportando i fatti a cui assisto ogni giorno dal mio piccolo angolino di mondo. A te il guidizio, ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: Simplex
            Da quello cosa??? Puoi esser e+ chiaro,
            grazie!Dalla tua esperienza personale, era abbastanza ovvio. Tra l'altro cosa cambia ? su 10 computer 10 montano Windows e 2 in dual boot con Linux.
            Perche con Linux Tu riformatti ogni 5
            minuti???
            Gosh!Rileggi: non hai capito nulla e più semplice di così non te la so mettere.
            Aaaa, Amico mio. Tu sei forte veramente
            forte lo sai vero? Prima parli di
            percentuali d'utilizzo, e poi quando non sai
            piu' che pesci pigliare dici che non ha
            importanza quanti lo utilizzano veramente.
            Alla faccia della coerenza.A casa mia i concetti di quantità e qualità sono piuttosto differenti. Il tema è Microsoft sta prendendo pugni in faccia da Linux: non è vero.
            E La mia non era una critica al tuo 5
            o 6% di presunto utilizzo del Pinguino.
            Era semplicemente una distinzione.
            Una cosa' e' quanti lo usano per navigare
            in Intenet, un'altra e quanti lo usano per
            lavorare o
            anche semplicemente per smanettare a casa
            loro anche se installato all'ombra di
            Windows.
            Non credo sia cosi' difficile da capire.Non lo è infatti: il problema è che non c'entra un cazzo. Riesci a quantificare ? No. Linux sta tirando pugni in faccia a Microsoft per un (stiamo larghissimi) 20% di utenti che hanno un dual-boot ? No. Dire "aziende mi chiedono di Linux" è utile nel dimostrare la tesi che Linux stia tirando pugni in faccia a Microsoft ? No.Credi veramente che ci sia un sostanziale cambiamento tra chi naviga con Windows e chi usa Windows ? Cioè vuoi farmi credere che molte più persone utilizzano Linux ma poi rebootano per navigare ? Ma per favore...
          • Anonimo scrive:
            Re: microsoft sta inkassando pugni in faccia da li
            - Scritto da: gsam
            - Scritto da: Simplex

            Da quello cosa??? Puoi esser e+ chiaro,

            grazie!

            Dalla tua esperienza personale, era
            abbastanza ovvio. Tra l'altro cosa cambia ?
            su 10 computer 10 montano Windows e 2 in
            dual boot con Linux. A ho capito, siamo alla percentuale del 120%, eh! Dura eh, non aver piu' argomenti!

            Perche con Linux Tu riformatti ogni 5

            minuti???

            Gosh!

            Rileggi: non hai capito nulla e più semplice
            di così non te la so mettere. Era 'na provocazione, alla semi-porcheria che hai scritto.

            Aaaa, Amico mio. Tu sei forte veramente

            forte lo sai vero? Prima parli di

            percentuali d'utilizzo, e poi quando non
            sai

            piu' che pesci pigliare dici che non ha

            importanza quanti lo utilizzano veramente.

            Alla faccia della coerenza.

            A casa mia i concetti di quantità e qualità
            sono piuttosto differenti. Il tema è
            Microsoft sta prendendo pugni in faccia da
            Linux: non è vero. Gira pure la frittata come vuoi Tu, tanto vedo che sei arrivato al, "mamma digli anche tu che non e' vero". Non occorre commentare oltre, credo.

            E La mia non era una critica al tuo 5

            o 6% di presunto utilizzo del Pinguino.

            Era semplicemente una distinzione.

            Una cosa' e' quanti lo usano per
            navigare

            in Intenet, un'altra e quanti lo usano per

            lavorare o

            anche semplicemente per smanettare a
            casa

            loro anche se installato all'ombra di

            Windows.

            Non credo sia cosi' difficile da
            capire.

            Non lo è infatti: il problema è che non
            c'entra un cazzo. Riesci a quantificare ? Quantificare? Forse a quantificare no! Ma a capire con chi ho a che fare si!
            No. Linux sta tirando pugni in faccia a
            Microsoft per un (stiamo larghissimi) 20% di
            utenti che hanno un dual-boot ? No. Dire
            "aziende mi chiedono di Linux" è utile nel
            dimostrare la tesi che Linux stia tirando
            pugni in faccia a Microsoft ? No.
            Credi veramente che ci sia un sostanziale
            cambiamento tra chi naviga con Windows e chi
            usa Windows ? Cioè vuoi farmi credere che
            molte più persone utilizzano Linux ma poi
            rebootano per navigare ? Ma per favore... Ma per favore ... cosa? Io anche te lo farei il favore, ma a me tanto potere non e' dato. :) Ciao
    • Anonimo scrive:
      k !
      Ma per favore, ma perche' ci sono cosi' tanti imbecilli che pensano che usare il k al posto della c sia fine ed elegante. A me il k fa solo venire in mente l'organizzazione razzista ku klux klan.Scrivete in italiano, inglese, giapponese, swahili, o quello che volete, ma cercate di evitare di assoggettarvi a tutte le mode, cercate di liberarvi la mente dalle dipendenze della moda, tutte, anche quella del k. Caro amico, ritieni che seguire Linux sia una dimostrazione di pensiero libero ? Allora inizia a dimostrare di avere anche una mente libera: se ti assoggetti a queste mode cosi' stupide pensa che facile preda sarai dei pubblicitari che vorranno venderti qualsiasi cosa in cambio del tuo cervello.Scuse a tutti per essere uscito dall'argomento.Ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: k !
        ...e soprattutto e' da imbecilli giudicare le persone perche' scrivono con la k, o hanno i capelli lunghi, o mettono gli orecchini al naso, o sono gialli, neri, ecc.(detto da uno che e' bianco, scrive con la c, ha pochi capelli e corti, non ha orecchini)Personalmente da fastidio anche a me vedere tutto scritto con la k, ma dopo un po' bisogna andare oltre e ascoltare anche cosa gli altri hanno da dire, non importa come lo dicono o lo scrivono... o forse era quello che volevi criticare attaccandoti alle k?- Scritto da: fred
        Ma per favore, ma perche' ci sono cosi'
        tanti imbecilli che pensano che usare il k
        al posto della c sia fine ed elegante. A me
        il k fa solo venire in mente
        l'organizzazione razzista ku klux klan.
        Scrivete in italiano, inglese, giapponese,
        swahili, o quello che volete, ma cercate di
        evitare di assoggettarvi a tutte le mode,
        cercate di liberarvi la mente dalle
        dipendenze della moda, tutte, anche quella
        del k.
        Caro amico, ritieni che seguire Linux sia
        una dimostrazione di pensiero libero ?
        Allora inizia a dimostrare di avere anche
        una mente libera: se ti assoggetti a queste
        mode cosi' stupide pensa che facile preda
        sarai dei pubblicitari che vorranno venderti
        qualsiasi cosa in cambio del tuo cervello.
        Scuse a tutti per essere uscito
        dall'argomento.

        Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: k !
          Criticavo solo l'assoggettarsi alle mode. Adesso va di moda per molti scrivere con la k, a allora dai, scriviamo tutti con la k, domany andra' dy moda la y, e allora tutty con la y !Questo ovviamente non ha niente a che fare con le idee espresse (non che quello che scrive Virtuoso nel suo articolo kapputo mi sembrasse cosi' originale e arricchente nel dibattito, ma questa e' una mia opinione).P.s. non mi da' il minimo fastidio chi ha i capelli lunghi, chi e' giallo, nero o ha l'orecchino. Non mi sembra sia una moda avere l'orecchino, ed essere di una razza o l'altra non e' certo una moda (forse lo pensavi?, io no).Se parlo di mode PARLO DI MODE, NON DI COLORE DELLA PELLE: TI PREGO DI NON DARMI DEL RAZZISTA, SENZA AVER LETTO BENE QUELLO CHE HO SCRITTO !
Chiudi i commenti