In auto meglio passeggero che cellulare

Ricercatori americani portano ulteriori evidenze all'idea secondo cui usare il cellulare mentre si guida non è solo una cattiva abitudine, ma anche un vero e proprio attentato alla salute propria e degli altri

Roma – Il cellulare? Un’arma impropria il cui utilizzo mentre si guida va messo al bando. Secondo i ricercatori della University of Utah capitanati da Dave Strayer, usare il telefonino distrae il guidatore molto più di un passeggero particolarmente ciarliero e poco importa che si usi l’auricolare o meno. Lo studio, pubblicato sul magazine Journal of Experimental Psychology: Applied , porta acqua al già florido mulino di chi sostiene che impiegare il telefonino in auto è peggio che aver alzato troppo il gomito .

Secondo i risultati del lavoro dei ricercatori, i tempi di reazione di giovani adulti impegnati alla guida e contemporaneamente in una conversazione sul cellulare vengono rallentati a livelli tipici della vecchiaia . Una posizione, questa, che conferma i risultati già evidenziati dai ricercatori della Carnegie Mellon University non molto tempo addietro.

Per contro, avere a fianco un passeggero con cui intrattenersi in una discussione distrae molto meno di una conversazione via telefonino , dicono i ricercatori. “Il passeggero aggiunge un secondo paio di occhi”, dice Strayer, “e aiuta il guidatore a seguire il percorso ricordandogli dove deve andare”. Chi sta di fianco a chi guida tiene a sua volta sotto controllo la strada, e può cambiare il tono della conversazione o starsene zitto in caso di bisogno, al contrario dell’interlocutore di una conversazione a distanza.

Gli aficionado del telefonino a tutti i costi finiscono per sbagliare strada spesso e volentieri , dice lo studio, mancando ad esempio la giusta uscita autostradale. I dati della ricerca sono stati raccolti su un gruppo di 96 soggetti compresi nell’intervallo di età tra i 18 e i 49 anni.

Come bonus alla ricerca, il team della Università dello Utah ha messo online un paio di video dimostrativi delle invalidanti condizioni psicologiche a cui costringe l’uso contemporaneo di telefonino e volante.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Lorenzo Brudicchio scrive:
    Robocop Vs. Terminator
    Robocop Vs. Terminator
  • andy61 scrive:
    occorre prima definire cosa sia etico
    Asimov ha visto lontano, ed ora stanno maturando i tempi per limitare le potenzialità che stiamo dando alle macchine.Il problema ora sta nel definire ciò che può considerarsi etico o antietico.Se l'etica significa poter uccidere le persone (più o meno armate, ma questo è quasi un dettaglio) che stanno dall'altra parte della barricata, ove si presume che un lato sia per definizione più buono dell'altro, significa che si riconosce a qualcuno (in questo caso al presidente degli Stati Uniti, ma più in generale a qualunque 'capo') una superiorità sugli altri esseri tale da poter decidere cosa sia etico (a spses di altri), anche in contrasto con il parere degli 'altri'.Sicuramente verrà inserita una legge orientata alla sopravvivenza della macchina, a discapito del 'nemico', e questa sarà superiore all'abbigliamento civile o militare dell'avversario umano: nessuno vorrà spendere soldi per un robot che si lascia distruggere da una persona in abiti civili ma con una bomba in mano.Finché ci sarà qualcuno (ed implicitamente i suoi elettori) che si arrogherà il diritto di poter decidere quali siano i cattivi da uccidere, ci troveremo con una legge etica 'personalizzabile' da chiunque, e quindi di fatto non universale.A proposito: evidenzio che stiamo parlando di cose anche vecchiotte: anni fa si scoprì che missili di produzione francese e venduti credo ai palestinesi (potrei sbabliarmi sugli attori, ma vi prego di prestare attenzione al concetto, e non ai nomi), non scoppiavano quando lanciati su Israele.In pratica il produttore aveva già insegnato ai missili quali erano i buoni e, per esclusione, quali invece non lo erano.
    • pabloski scrive:
      Re: occorre prima definire cosa sia etico
      credo che gli USA abbiano ben chiaro cosa sia etico....è etico tutto ciò che serve a difendere gli interessi dell'America :D
  • Kyashan scrive:
    Un poliziotto ferito gravemente...
    verrà trasformato in un cyborg...SALVACI ROBOCOP!
  • XYZ scrive:
    zxyyxz
    Mi dite come sarebbe possibile instaurare un senso etico in una macchina quando i suoi stessi creatori al momento attuale NON HANNO ne HANNO MAI AVUTO, se non in sporadici casi, neanche l'ombra di quello che sembrerebbe uno straccio di senso etico....Non avremnmo bisogno di costruire robot soldati (ad esempio) se "avessimo" un senso "etico" no?Non avremmo bisogno di macchinose strutture economiche per autosostentarci, non avremmo bisogno neanche di una legislatura, almeno non come siamo abituati a vederla, se avessimo un senso "etico".E questi lo vogliono impiantare nei robot?Senso Etico = Uccidere i Cattivi? E cosa sperano di ottenere? Un Suicidio di massa di automi?Aveva ragione un vecchio alchimista di fine '800 quando diceva, a proposito della nascente rivoluzione industriale: "Quando l'uomo viveva nelle caverne, nel suo scoprire, faceva un passo avanti e uno indietro. (intendendo che ad ogni nuova scoperta, corrispondevano degli aspetti negativi, talvolta caratterizzanti.)Oggi, l'uomo nel suo inventare fà tre passi e avanti e tre indietro. (riferendosi alla rivoluzione industriale e a quello che di li a poco avrebbe portato.)In Futuro, l'uomo nel suo replicarsi in ciò che esiste, correra verso entrambe le direzioni.Povero uomo! Che non capisce che ciò che conta non è arrivare a una delle destinazioni ed estinguersi, ma carpire tutti i concetti possibili dalla strada da lui percorsa ed evolversi!"
  • cryptotech scrive:
    etic-terminator
    LOL, come puo' essere considerato "etico" ammazzare una persona, e per giunta, dato che parliamo degli americani, persone che difendono la loro terra dalle invasioni usa, e che quindi hanno la piena ragioneprobabilmente si stanno accorgendo che i soldati non sono poi cosi' bestie come li vorrebbero, un cyborg non si farebbe problemi a sterminare la gente al mercato e la colpa sarebbe di un bug ;)
  • proskilled scrive:
    Bisogna considerare che....
    Oggi allo stato costa meno un essere umano che un drone con intelligenza artificiale...E poi perche fare un drone che "uccide i cattivi?" hanno manie suicide?bah
  • LOL scrive:
    traduzione
    Ci siamo accorti che, per non fare cappelle o essere facilmente indotti ad attaccare la parte sbagliata, i robot-arma devono fare tutta una serie di considerazioni che assomigliano a quelle che fanno i soldati. Dovremo quindi cercare di modellare queste considerazioni nel modo piu' efficiente possibile, visto che qualsiasi circuiteria aumenta i costi e diminuisce le prestazioni. Ovviamente tali circuiti non avranno mai il controllo della macchina, che deve portare avanti la missione per cui e' programmata, senno' tanto valeva usare uomini.
  • pizza margherita scrive:
    e i collaudi come li faranno?
    trial and error?li mandano dove c'è la guerra di turno e vedono se amazzano o meno persone che non c'entrano?("oops scusate, è un baco della versione beta... verrà corretto al rilascio della candidate release")se no fossero militari americani, nel mondo normale una persona con idee del genre verrebbe come minimo considerata "eccentrica"...
    • MeX scrive:
      Re: e i collaudi come li faranno?
      secondo te come le hanno collaudate le bombe a puntamento laser? ooops guarda invece della fabbrica abbimo beccato la scuola :D
      • autarchico scrive:
        Re: e i collaudi come li faranno?
        beh, SEMBRAVA una scuola ma in realta' era un covo di terroristi, d'altra parte lo ha detto il computer no?E poi che dire di questi terroristi che si insinuano nella societa' civile rendendo difficili le operazioni militari effettuate con procisione chirurgica?
      • Mario Tezzi scrive:
        Re: e i collaudi come li faranno?
        Secondo me li collauderanno a Guantanamo....
      • BlueSky scrive:
        Re: e i collaudi come li faranno?
        - Scritto da: MeX
        secondo te come le hanno collaudate le bombe a
        puntamento laser? ooops guarda invece della
        fabbrica abbimo beccato la scuolaCentrando dei bersagli appositamente costruiti in aree predisposte per le esercitazioni ed i collaudi. Non penserai mica che i militari comprino bombe da 1 milione di dollari e le buttino in battaglia senza prima sapere che non cadano in testa ai propri uomini?
        • MeX scrive:
          Re: e i collaudi come li faranno?
          beh io ricordo che durante la guerra del golfo hanno buttato giú diverse cose per sbaglio, o forse erano presunti sbagli...In piú un collaudo nel deserto non é certo la stessa cosa che l'impiego reale...Il primo impiego in guerra di una nuova tecnologia é un vero é proprio beta testing per me...Ad esempio, nonostante i diversi test, nessuno si aspettava un impatto cosí devastanza in Giappone
  • Undertaker scrive:
    Getti a terra l'arma...
    ...ha 20 secondi per eseguire ......adesso ha 10 secondi per eseguire..... RaTATATatatATatatatatatATATAA !un automa con senso etico ? ROTFL !
    • 0verture scrive:
      Re: Getti a terra l'arma...
      Macchè... mentre uccide decanta la voce "Etica" direttamente da wikipedia.Più etico di così...
    • Funz scrive:
      Re: Getti a terra l'arma...
      - Scritto da: Undertaker
      ...ha 20 secondi per eseguire ...

      ...adesso ha 10 secondi per eseguire...

      .. RaTATATatatATatatatatatATATAA !Non ha sentito la pistola che cadeva!Eeeh, che ci vuole fare, per risparmiare gli abbiamo implementato un microfono Trust da 8 Euro preso da Mediaworld :D
Chiudi i commenti