In Brasile Apple perde il marchio iPhone

Dalle indiscrezioni all'ufficialità: l'ufficio dei brevetti e dei marchi registrati ha negato alla Mela i diritti di sfruttamento. Ma il gadget mobile manterrà il suo nome sul mercato

Roma – Ha perso i diritti di sfruttamento del marchio iPhone, ma potrà continuare a vendere il suo celebre cellulare sul mercato brasiliano . Ufficializzata dopo le indiscrezioni di una settimana fa, la decisione dell’ufficio verdeoro dei brevetti e dei marchi registrati ha assegnato al produttore locale Gradiente Eltronica un punto fondamentale nella sfida legale con il gigante di Cupertino.

Applicata ai soli dispositivi mobile , la decisione dell’ufficio brasiliano non bloccherà le vendite di Apple sul mercato locale. I vertici di Gradiente Eletronica potranno però avviare una causa legale per ottenere i diritti di sfruttamento esclusivo del marchio legato al celebre Melafonino, dopo il lancio del modello IPHONE Neo One con la versione 2.3 di Android (Gingerbread) al prezzo di circa 600 real (222 euro).

Nella tesi sostenuta da Apple, Gradiente Eletronica avrebbe iniziato a sfruttare il termine IPHONE solo nello scorso dicembre, molti anni dopo l’introduzione della prima generazione di iPhone. L’ufficio brasiliano ha però sottolineato come la registrazione del marchio IPHONE risulti effettuata nel lontano 2000 , ben sette anni prima del telefono Apple. Cupertino ha già confermato il suo ricorso in appello. ( M.V. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • prova123 scrive:
    Le azioni ...
    non sono titoli di risparmio. A riguardo non c'è altro da dire.
    • qualcuno scrive:
      Re: Le azioni ...
      - Scritto da: prova123
      non sono titoli di risparmio. A riguardo non c'è
      altro da dire.Vallo a dire agli azionisti di Finmeccanica che ogni giorno che passa vedono i loro investimenti davastati da storie di tangenti a ripetizione.Il rischio di mercato é una cosa, gli imbrogli sono tutta un'altra cosa.
      • IoSono scrive:
        Re: Le azioni ...
        - Scritto da: qualcuno
        Il rischio di mercato é una cosa, gli imbrogli
        sono tutta un'altra
        cosa.Le azioni sono ANCHE QUESTO.Comunque sono felice per tutto questo... è quello che si merita questa gente.
  • qualcuno scrive:
    Il meccanismo dell imbroglio
    Riepiloghiamo. Hanno pagato migliaia di giornalisti e blogger per pubblicare reports, notizie e commenti positivi. Hanno pagato una marea di fake posters per presidiare tutti i forums. Poi hanno rilasciato i reports piú realistici a pochissime persone ben sapendo che non sarebbero stati diffusi fino a dopo la quotazione.E questo per il giudice vuol dire informare gli azionisti? Mi chiedo sempre come sia possibile che ci sia ancora tanta gente che si fida di investire a Wall Street.L'imbroglio si é notato subito visto che tutti i giornalisti, proprio tutti, hanno nettamente cambiato il tono dei loro articoli subito dopo la quootazione.
    • Leguleio scrive:
      Re: Il meccanismo dell imbroglio
      - Scritto da: qualcuno
      Riepiloghiamo. Hanno pagato migliaia di
      giornalisti e blogger per pubblicare reports,
      notizie e commenti positivi. Hanno pagato una
      marea di fake posters per presidiare tutti i
      forums. Poi hanno rilasciato i reports piú
      realistici a pochissime persone ben sapendo che
      non sarebbero stati diffusi fino a dopo la
      quotazione.Sospetto che quelle persone non li abbiano proprio letti.Il giudice doveva dar ragione a loro?
      • qualcuno scrive:
        Re: Il meccanismo dell imbroglio

        Sospetto che quelle persone non li abbiano
        proprio letti.
        Il giudice doveva dar ragione a loro?Ripeto.Quali azionisti hanno informato ?Le azioni sono state comprate da milioni di persone in tutto il mondo. Ma quelle notizie non sono state diffuse fino a dopo la quotazione.
        • IoSono scrive:
          Re: Il meccanismo dell imbroglio
          - Scritto da: qualcuno
          Ripeto.
          Quali azionisti hanno informato ?
          Le azioni sono state comprate da milioni di
          persone in tutto il mondo. Ma quelle notizie non
          sono state diffuse fino a dopo la
          quotazione.Nessuno li ha costretti ad investire, lo hanno fatto a loro rischio ed hanno pagato come giusto che sia.Un conto che un social network è famoso in tutto il mondo è un conto è la finanza che se ne sbatte, dei ragazzini che chattano fra loro.Io che ho un minimo di cervello non ho comprato azioni Facebook, senza dovermi informare, e non so prevedere il futuro.
      • attonito scrive:
        Re: Il meccanismo dell imbroglio
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: qualcuno


        Riepiloghiamo. Hanno pagato migliaia di

        giornalisti e blogger per pubblicare reports,

        notizie e commenti positivi. Hanno pagato una

        marea di fake posters per presidiare tutti i

        forums. Poi hanno rilasciato i reports
        piú

        realistici a pochissime persone ben sapendo
        che

        non sarebbero stati diffusi fino a dopo la

        quotazione.

        Sospetto che quelle persone non li abbiano
        proprio letti.
        Il giudice doveva dar ragione a loro?eh no caro, i "sospetti" e i "si dice" non sono ammessi. o vieni con le prove o ti stai zitto. (XXXXXXX, ho rimbeccato - a ragion veduta - niente meno che Leguleio. Sutisfaction!)E siamo 29 a 1, e' cominicata la rimonta!
        • Leguleio scrive:
          Re: Il meccanismo dell imbroglio
          - Scritto da: attonito


          Riepiloghiamo. Hanno pagato migliaia di


          giornalisti e blogger per pubblicare
          reports,


          notizie e commenti positivi. Hanno pagato
          una


          marea di fake posters per presidiare tutti
          i


          forums. Poi hanno rilasciato i reports

          piú


          realistici a pochissime persone ben sapendo

          che


          non sarebbero stati diffusi fino a dopo la


          quotazione.



          <b
          Sospetto </b
          che quelle persone non li
          abbiano

          proprio letti.

          Il giudice doveva dar ragione a loro?

          eh no caro, i "sospetti" e i "si dice" non sono
          ammessi. o vieni con le prove o ti stai zitto.

          (XXXXXXX, ho rimbeccato - a ragion veduta -
          niente meno che Leguleio.
          Sutisfaction!)

          E siamo 29 a 1, e' cominicata la rimonta!Mi fai arrossire. Se gli articoli sulla vicenda dicessero qualcosa di più... il più lungo è 15 righe. :$Se i miei sospetti saranno corroborati nei prossimi giorni, lo scriverò qui.
          • attonito scrive:
            Re: Il meccanismo dell imbroglio
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: attonito




            Riepiloghiamo. Hanno pagato
            migliaia
            di



            giornalisti e blogger per
            pubblicare

            reports,



            notizie e commenti positivi. Hanno
            pagato

            una



            marea di fake posters per
            presidiare
            tutti

            i



            forums. Poi hanno rilasciato i
            reports


            piú



            realistici a pochissime persone
            ben
            sapendo


            che



            non sarebbero stati diffusi fino a
            dopo
            la



            quotazione.





            <b
            Sospetto </b
            che
            quelle persone non
            li

            abbiano


            proprio letti.


            Il giudice doveva dar ragione a loro?



            eh no caro, i "sospetti" e i "si dice" non
            sono

            ammessi. o vieni con le prove o ti stai
            zitto.



            (XXXXXXX, ho rimbeccato - a ragion veduta -

            niente meno che Leguleio.

            Sutisfaction!)



            E siamo 29 a 1, e' cominicata la rimonta!


            Mi fai arrossire. Se gli articoli sulla vicenda
            dicessero qualcosa di più... il più lungo è 15
            righe.
            :$

            Se i miei sospetti saranno corroborati nei
            prossimi giorni, lo scriverò
            qui.Preferisco invece pensare che ti stai PuntoInformaticando pure tu. Un timido inizio, ma meglio di niente: ragazzo, hai stoffa per diventare qualcuno, qui dentro. Mi raccomando continua a leggere i pezzi di alforso "rutti e scorrenge" maruccia e Luca "qualunque XXXXXXXta dica, divendero' fino alla morte maruccia" annunziata: io e' li che praticamnte mi sono formato.
          • attonito scrive:
            Re: Il meccanismo dell imbroglio
            - Scritto da: Leguleio
            - Scritto da: attonito




            Riepiloghiamo. Hanno pagato
            migliaia
            di



            giornalisti e blogger per
            pubblicare

            reports,



            notizie e commenti positivi. Hanno
            pagato

            una



            marea di fake posters per
            presidiare
            tutti

            i



            forums. Poi hanno rilasciato i
            reports


            piú



            realistici a pochissime persone
            ben
            sapendo


            che



            non sarebbero stati diffusi fino a
            dopo
            la



            quotazione.





            <b
            Sospetto </b
            che
            quelle persone non
            li

            abbiano


            proprio letti.


            Il giudice doveva dar ragione a loro?



            eh no caro, i "sospetti" e i "si dice" non
            sono

            ammessi. o vieni con le prove o ti stai
            zitto.



            (XXXXXXX, ho rimbeccato - a ragion veduta -

            niente meno che Leguleio.

            Sutisfaction!)



            E siamo 29 a 1, e' cominicata la rimonta!


            Mi fai arrossire. Se gli articoli sulla vicenda
            dicessero qualcosa di più... il più lungo è 15
            righe.
            :$

            Se i miei sospetti saranno corroborati nei
            prossimi giorni, lo scriverò
            qui.Preferisco invece pensare che ti stai PuntoInformaticando pure tu. Un timido inizio, ma meglio di niente: ragazzo, hai stoffa per diventare qualcuno, qui dentro. Mi raccomando continua a leggere i pezzi di alforso "rutti e scorrenge" maruccia e Luca "qualunque XXXXXXXta dica, divendero' fino alla morte maruccia" annunziata: io e' li che praticamente mi sono formato.
    • attonito scrive:
      Re: Il meccanismo dell imbroglio
      - Scritto da: qualcuno
      Riepiloghiamo. Hanno pagato migliaia di
      giornalisti e blogger per pubblicare reports,
      notizie e commenti positivi.Il profilo di PI fatto e sputato.
  • Nome e cognome scrive:
    Facebook è pericoloso per la privacy
    Facebook è pericoloso per la privacy.http://webwatching.eustema.it/perche-aspettarsi-la-privacy-da-facebook-e-inutile/
    • Anonimo scrive:
      Re: Facebook è pericoloso per la privacy
      Quindi veramente se dico i fatti miei su facebook, poi lo viene a sapere qualcun altro?AIUTAMI A CANCELLARMI NON LO SAPEVO!!1!!!11!111!!! TI PREGO MIA MAMMA NON VUOLE!!!!1!11!!!!
    • Leguleio scrive:
      Re: Facebook è pericoloso per la privacy
      - Scritto da: Nome e cognome
      Facebook è pericoloso per la privacy.

      http://webwatching.eustema.it/perche-aspettarsi-laL'alcool è pericoloso per chi si mette alla guida.Il fumo uccide.Un tempo qui era tutta campagna.
      • jo jo scrive:
        Re: Facebook è pericoloso per la privacy
        - Scritto da: Leguleio
        L'alcool è pericoloso per chi si mette alla guida.
        Il fumo uccide.
        Un tempo qui era tutta campagna.e la mamma degli sciocchi è sempre incinta
        • Leguleio scrive:
          Re: Facebook è pericoloso per la privacy
          - Scritto da: jo jo
          - Scritto da: Leguleio

          L'alcool è pericoloso per chi si mette alla
          guida.

          Il fumo uccide.

          Un tempo qui era tutta campagna.

          e la mamma degli sciocchi è sempre incintaCerto che se mi devi attaccare anche per battute innocue come queste sei proprio messo male.
      • attonito scrive:
        Re: Facebook è pericoloso per la privacy
        - Scritto da: Leguleio
        - Scritto da: Nome e cognome

        Facebook è pericoloso per la privacy.




        http://webwatching.eustema.it/perche-aspettarsi-la

        L'alcool è pericoloso per chi si mette alla guida.
        Il fumo uccide.
        Un tempo qui era tutta campagna.hai dimenticato "non ci sono piu' le mezze stagioni", "quando c'era lui, i treni arrivavano in orario" e "i negri hanno il ritmo nel sangue".
Chiudi i commenti