In Canada tasse sui player mp3

In Italia si tassano device di registrazione e musicassette vergini per pagare royalty ad artisti. In Canada ora vogliono tassare CD, minidisc e player mp3


Ottawa (Canada) – Una delle più grandi ipocrisie che tocca trasversalmente i mercati di mezzo mondo sono le tasse sui device di registrazione e i supporti vergini, imposte pensate come royalty a compensazione per autori e produttori dell’eventuale uso illecito di quegli strumenti per la duplicazione della musica.

Il ragionamento, che anche in Italia si traduce in imposte sugli impianti di registrazione e sulle musicassette, ha più volte figliato proposte che cercano di farlo migrare nell’era digitale. In Francia e in Germania le tasse sui masterizzatori sono un argomento finito in Parlamento e nei tribunali.

In Canada ora si tenta di andare oltre. Una proposta del governo federale, infatti, mira ad aumentare le tasse sulle musicassette e contestualmente ad introdurre tributi “compensativi” sugli strumenti che consentono di riprodurre mp3 o masterizzare compact-disc.

Non si parla di tasse da poco conto. Si parla di qualcosa come 400 dollari canadesi su un player mp3 che ne costa 600, e di 1,23 dollari in più su ogni CD o minidisc vergini venduti dai negozi.

La proposta intende poi “devolvere” questo denaro sotto forma di royalty ai produttori e agli autori. Una proposta che incontra naturalmente una forte opposizione. Qualche parlamentare dell’opposizione ha parlato persino di “tasse insivisibili”, riferendosi alla difficoltà per il consumatore di rendersi conto di quello che sta effettivamente pagando comprando un device preso di mira dalla proposta del Governo.

Fino all’8 maggio i canadesi potranno presentare i propri commenti alla proposta presso la Copyright Board governativa. Se non cambierà nulla, dal primo gennaio 2003 i canadesi dovranno iniziare a tirare fuori dal portafoglio molti più soldi di quanto non abbiano fatto finora per queste tecnologie.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Non sono d'accordo.
    No, GeoCities o, come viene chiamata da molti ex-utenti dal momento in cui comparvero i popup, GeoSh*tt*es, ha svolto quel ruolo innovatore per un relativamente brevissimo periodo solo perche` quando e` comparsa l'ha fatto al momento giusto e nel modo piu` giusto. Se non ci fosse stata GoeCities, ci sarebbe stata qualche altra organizzazione che di li a poco avrebbe fatto la stessa cosa. I tempi erano maturi, e GeoCities li ha sfruttati. Internet ha tutto il merito, GeoCities nessuno in particolare.A proposito di finestrelle popup pubblicitarie: sapete chi le ha inventate? La risposta e`: GeoCities!!Be', se volete attribuire loro il merito di aver "inventato" lo spazio web gratis, allora dovete attribuire loro anche il demerito di aver "inventato" gli odiatissimi popups.In verita`, pero`, come ho detto sopra, di meriti e demeriti non ce ne sono: la rete era li e GeoCities l'ha sfuttata, la funzione "window.open" era li e GeoCities l'ha sfruttata. Qualcun'altro l'avrebbe fatto, lo ripeto.Ed i famigerati costi per la gestione di servers come quelli non sono cosi` alti e proibitivi, altrimenti non sarebbe stata gratis neanche per un breve periodo. Neanche il tempo di nascere. La verita` e` che i costi, come in ogni realta` commerciale abbastanza moderna da costituire una novita`, vengono gonfiati.Be`, poi e` arrivata Yahoo!GeoCities: e` stata il colpo di grazia, dopo il quale il 60% degli utenti si e` staccato da loro in pochi mesi. Oggi, come WebRing.org, GeoCities.com e` una serie di antiche rovine, come tutto quello che era fiorito su Internet prima che la new economy avesse la presunzione di chiamarsi new economy, invece di continuare ad essere quello spensierato welfare globale, quel luna park con biglietto d'accesso ed attrazioni gratuite, che avrebbe potuto continuare ad essere.Ma nonostante l'arrivo del concetto di "new rompimento-di-economy", continuo a pensare che l'internet utopica esiste, l'utopia in cui tutti sono liberi di gustare illimitate possibilita` di scambiarsi liberamente idee e far contare la propria opinione, esiste.Se qualcuno dice che non esiste, e` perche` non vuol crederci... perche` si sa, oggi nessuno ti da` qualcosa per niente.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo.

      A proposito di finestrelle popup pubblicitarie:
      sapete chi le ha inventate? La risposta e`:
      GeoCities!!Affermazione sulla quale basi tutto il tuo intervento. Lo puoi dimostrare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono d'accordo.
        Porca miseria! Dimostrare? Ero un utente GeoCities dal '97, da quando offrivano 5 Megabytes di spazio, poi saliti a 10, a 15... il mio indirizzo era SiliconValley/Platform/1628, e poi non so, forse oggi sono a venti mb, ma a 15 ho staccato perche`:1. era pieno di popups;2. era pieno di web-bugs (hai presente cosa sono, vero?);3. era pieno di cookies traccianti;4. l'aveva acquistata ya***!cerca un po' su internet, probabilmente ci sara` qualche traccia dell'avvenuto... hai la mia parola che i primi a usare i popups sono stati loro. Come dimostrarlo, non saprei... piu` che dire che all'epoca li ho visti venir fuori con questa novita`... come potrei?
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono d'accordo.
        Qui, se ti fidi, c'e` una prova... leggiti la pagina al seguente indirizzo...http://www.4degreez.com/popupsmustdie/history.htmin cui si parla di un tizio che ha inventato i popups e poi e` stato assunto da...GeoCities!...spero che come prova basti, perche` non credo di trovarne altre...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non sono d'accordo.
        Fra l'altro, a quanto pare non sono il solo a pensarla in quel modo, il che e` consolante... ti quoto una frase da quella stessa pagina:"Does anyone remember the way the Internet was in early 1995? How many ads did you see back then? NONE! Nada, zero, nien, zilch, zip, not even ONE! This advertising illness that we have created is a self-inflicted disease; we can stop it if we want to!"...salvo poi il webmaster stesso di quel sito fare pubblicita` a diverse cosette... ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Non sono d'accordo.


      Se qualcuno dice che non esiste, e` perche`
      non vuol crederci... perche` si sa, oggi
      nessuno ti da` qualcosa per niente.neanche la figa !figurarsi lo spazio web gratuito !!!
  • Anonimo scrive:
    Addio Geocities, oggi c'e' di meglio
    E' vero, Geocities ha fatto storia ma ora, almeno per me, e' *diventato* storia: la settimana scorsa ho spostato tutte le mie pagine su Digiland (spazio gratuito con FTP e senza banner). E' stata una decisione un po' sofferta, vuoi per tutti i link che avevo da altri siti e per l'ottimo piazzamento nei motori di ricerca, vuoi per tutti gli anni passati su Geocities, ma non se ne poteva piu'. Il limite sul traffico mi aveva gia' costretto a trasferire la mia pagina piu' visitata, ora l'eliminazione dell'FTP ha dato il colpo di grazia.Ho sostituito ogni pagina su Geocities con questo avviso:PAGE MOVEDSince Geocities is imposing a growing number of limits and conditions to the users of its free web space, I have moved my pages to a really free site.This page is now at http://digilander.iol.it/?????/?????.htmlSo che anche altri hanno fatto la stessa cosa. E' giusto che la gente sappia che Geocities non e' piu' quello di una volta, anche perche' Geocities non mette in evidenza questi limiti a chi vuole creare un nuovo sito. Tempo fa esaminai la pagina che pubblicizza le caratteristiche del servizio gratuito e non trovai nulla riguardo al limite mensile sul traffico generato (forse c'era qualcosa in quel malloppone scritto in dialetto legalese che bisogna accettare prima di aprire il sito ma nella pagina che tutti leggono non se ne parlava).
    • Anonimo scrive:
      Re: Addio Geocities, oggi c'e' di meglio
      Transfer Limit 3 GB/mo Leggete benehttp://geocities.yahoo.com/ps/info/c3.html
      • Anonimo scrive:
        "leggete bene" ... ma la serietà?
        dai ragazzi ok, "leggetre bene" dice il commentatore.però si legge MOLTO BENE tutto quello che non ha bisogno di questo suggerimento.cosa fare?lasciarli a culo all'aria.VIA, SCIO', ANDARE.la massa di figate che ci sono su internet è costruita da moltissima gente che fa la roba GRATIS.la da gratis, la produce gratis.però frutta traffico, attira attenzione sul mezzo, fa acquistare hardware.non è direttamente collegato, è vero ... ma molta gente se ne andrà, potrebbero cambiare molte cose.per ora Italia On Line sta facendo le cose davvero per bene ... ma non sappiamo per quanto saranno "seri". Per me, ora, lo sono.- Scritto da: PzSniper
        Transfer Limit 3 GB/mo

        Leggete bene

        http://geocities.yahoo.com/ps/info/c3.html
  • Anonimo scrive:
    Quanto costa il traffico sui server?
    Ma quanto costa alla fonte il traffico sui server? Da quali parametri di mercati sono definiti i costi? Sono gratuiti, o costano centinaia di milioni l'anno? No, perche' se sono gratuiti allora non vedo perche' non debba gestirmene uno direttamente io per il mio sito, a casa mia, collegato online proprio come un server (in pratica divento provider di me stesso).In caso contrario, il traffico, la banda ecc. costano cari e allora e' chiaro che i provider che offrono spazio gratuito da qualche parte devono rifarsi. In poche semplici parole, il mercato non e' dettato dalla carota della pubblicita', ma da chi ha il controllo del rubinetto della larghezza della banda.
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto costa il traffico sui server?
      - Scritto da: ANAS
      Ma quanto costa alla fonte il traffico sui
      server? Da quali parametri di mercati sono
      definiti i costi? Sono gratuiti, o costano
      centinaia di milioni l'anno? No, perche' se
      sono gratuiti allora non vedo perche' non
      debba gestirmene uno direttamente io per il
      mio sito, a casa mia, collegato online
      proprio come un server (in pratica divento
      provider di me stesso).se vuoi farti un server web con il tuo sito personale basta un'adsl (ovviamente se arriva fino a casa tua...) e i costi sono decisamente bassi, se vuoi mettere su un sito serio costa qualche milione, se vuoi fare concorrenza a geocities centinaia di milioni (se bastano)...comunque rimane il fatto che un po' di pubblicita' e' piu' che giusta, ma geocities ha esagerato con la quantita' e soprattutto con i modi (script, cose che ondeggiano sulla pagina, pop-up peggio dei siti porno/warez eccetera...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Quanto costa il traffico sui server?

        se vuoi farti un server web con il tuo sito
        personale basta un'adsl (ovviamente se
        arriva fino a casa tua...) l'idea di farsi il server con l'adsl (a costo zero) è sciocca: vabbene che si parla di siti a bassissimo traffico, per amici e parenti, ma con 3 utenti online l'adsl si siede, non puoi usare il pc per fare qualsiasi altra cosa, la tua navigazione è pressocché inchiodata.Quanto alla banda, c'è da tener conto che anche molti servizi di hosting a pagamento mettono dei limiti di trasferimento mensile e quelli che non lo fanno esplicitamente lo fanno in maniera subdola, mettendo dei "rallentatori"...Insomma, se ormai lo spazio web costa quasi nulla (un hd da 60Gb costa 100 ?), la banda un costo ce l'ha eccome
        • Anonimo scrive:
          Re: Quanto costa il traffico sui server?
          - Scritto da: [Franz]

          se vuoi farti un server web con il tuo
          sito

          personale basta un'adsl (ovviamente se

          arriva fino a casa tua...)

          l'idea di farsi il server con l'adsl (a
          costo zero) è sciocca: vabbene che si parla
          di siti a bassissimo traffico, per amici e
          parenti, ma con 3 utenti online l'adsl si
          siede, non puoi usare il pc per fare
          qualsiasi altra cosa, la tua navigazione è
          pressocché inchiodata.non e' vero: con l'adsl la banda in download e in upload e' separata: se anche 3 utenti leggono il tuo sito tu al massimo non puoi spedire, pero' puoi comunque ricevere.D'altra parte se un sito e' fatto per parenti ed amici la maggior parte del tempo non ci saranno neanche 3 utenti...L'unico problema che ci potrebbe essere nel tenersi il proprio sito su adsl e' quello della sicurezza del proprio computer...
          Insomma, se ormai lo spazio web costa quasi
          nulla (un hd da 60Gb costa 100 ?), la banda
          un costo ce l'ha eccomeil che era esattamente quello che dicevo io... per chiunque abbia esigenze non minime.
        • Anonimo scrive:
          Re: COSTA POCO, INVECE! MOLTO POCO!
          - Scritto da: [Franz]


          se vuoi farti un server web con il tuo
          sito

          personale basta un'adsl (ovviamente se

          arriva fino a casa tua...)

          l'idea di farsi il server con l'adsl (a
          costo zero) è sciocca: vabbene che si parla
          di siti a bassissimo traffico, per amici e
          parenti, ma con 3 utenti online l'adsl si
          siede, non puoi usare il pc per fare
          qualsiasi altra cosa, la tua navigazione è
          pressocché inchiodata.

          Quanto alla banda, c'è da tener conto che
          anche molti servizi di hosting a pagamento
          mettono dei limiti di trasferimento mensile
          e quelli che non lo fanno esplicitamente lo
          fanno in maniera subdola, mettendo dei
          "rallentatori"...

          Insomma, se ormai lo spazio web costa quasi
          nulla (un hd da 60Gb costa 100 ?), la banda
          un costo ce l'ha eccomeAh, si?E allora come fa a esistere ancorahttp://pinky.wtower.comnon so se Michael lo ammette tutt'oggi, ma sai CHE COSA E`, fisicamente, pinky.wtower.com?E' un 486 DX 33 con un HD da 1 GBsu cui gira una delle prime versioni di RedHat.
          • Anonimo scrive:
            Re: COSTA POCO, INVECE! MOLTO POCO!
            Si, anch'io ho messo un serverino in cantina collegato con adsl... ha un pò tutto, fra qualche giorno sarà anche server irc... se volete vedere il progetto...http://porzia.no-ip.org
    • Anonimo scrive:
      Re: Quanto costa il traffico sui server?
      - Scritto da: ANAS
      Ma quanto costa alla fonte il traffico sui
      server? Da quali parametri di mercati sono
      definiti i costi? Sono gratuiti, o costano
      centinaia di milioni l'anno? No, perche' seuna cdn da 128 kbit sono un quarantina di milioni l'anno...
  • Anonimo scrive:
    TRISTE REALTA'
    Riconosco a GeoCities tutti i meriti, ma ora purtroppo è caduta veramente in basso. Passi la pubblicità invasiva con cui riempie i siti (devono pur campare anche loro), ma è una cosa meschina togliere il servizio ftp agli utenti!!! Ma la cosa peggiore è che se un sito viene visitato LEGGERMENTE di più di 20 utenti alla settimana, te lo oscurano per varie ore al giorno... sapete che vi dico? Che ho trasferito tutti i miei siti su XOOM.IT che, incendi a parte, offre un OTTIMO servizio!!! Addio GeoCities, dalle stelle alla polvere.....
    • Anonimo scrive:
      Re: TRISTE REALTA'
      - Scritto da: rocks
      Riconosco a GeoCities tutti i meriti, ma ora
      purtroppo è caduta veramente in basso. Passi
      la pubblicità invasiva con cui riempie i
      siti (devono pur campare anche loro), ma è
      una cosa meschina togliere il servizio ftp
      agli utenti!!!Cosa? e da quando? (ho fatto un upload domenica)
      Ma la cosa peggiore è che se
      un sito viene visitato LEGGERMENTE di più di
      20 utenti alla settimana, te lo oscurano per
      varie ore al giorno...che? forse da + di 20mila alla settimana
      • Anonimo scrive:
        Re: TRISTE REALTA'
        ma allora nel forum sono tutti rincoglioniti?per il numero di utenti, forse sono d'accordo, ma possibile che tutta questa gente perde il servizio FTP e tu no?mi pare strano- Scritto da: SiN


        - Scritto da: rocks

        Riconosco a GeoCities tutti i meriti, ma
        ora

        purtroppo è caduta veramente in basso.
        Passi

        la pubblicità invasiva con cui riempie i

        siti (devono pur campare anche loro), ma è

        una cosa meschina togliere il servizio ftp

        agli utenti!!!

        Cosa? e da quando? (ho fatto un upload
        domenica)



        Ma la cosa peggiore è che se

        un sito viene visitato LEGGERMENTE di più
        di

        20 utenti alla settimana, te lo oscurano
        per

        varie ore al giorno...

        che? forse da + di 20mila alla settimana
    • Anonimo scrive:
      Re: TRISTE REALTA'
      - Scritto da: rocks
      Riconosco a GeoCities tutti i meriti, ma ora
      purtroppo è caduta veramente in basso. Passi
      la pubblicità invasiva con cui riempie i
      siti (devono pur campare anche loro), ma è
      una cosa meschina togliere il servizio ftp
      agli utenti!!! ??!?!?Strumenti per la creazione delle tue pagineSpazio disponibile su disco - 15 megabyte Yahoo! Page Wizards - ti basta rispondere a qualche domanda e creeremo per te una fantastica pagina Modelli preimpostati - modelli da personalizzare con il stile esclusivo URL breve - indirizzo Web facile da ricordare Componenti aggiuntivi facili da installare - titoli di notizie, casella di ricerca, contatore di visite, indicatore di presenza online, e molto altro ancora *****Accesso FTP - e altri utili strumenti per esperti di HTML ******
      • Anonimo scrive:
        Re: TRISTE REALTA'
        - Scritto da: PzSniper

        Spazio disponibile su disco - 15 megabyte
        Yahoo! Page Wizards - ti basta rispondere a
        qualche domanda e creeremo per te una
        fantastica paginaVabbe'. Bello schifo.
        URL breve - indirizzo Web facile da
        ricordare Insomma. se ne vedono di piu` brevi.
        *****Accesso FTP - e altri utili strumenti
        per esperti di HTML ******A me e` arrivata una email da geocities che diceva che l'accesso ftp verra` tolto agli utenti non paganti.
        • Anonimo scrive:
          ACCESSO FTP - PRECISAZIONE
          A tutti gli utenti geocities è giunta una email in cui si dice che toglieranno l'accesso FTP agli utenti non paganti. La data in cui interromperanno il servizio mi pare sia il 2 aprile.
          • Anonimo scrive:
            Re: ACCESSO FTP - PRECISAZIONE
            - Scritto da: rocks
            A tutti gli utenti geocities è giunta una
            email in cui si dice che toglieranno
            l'accesso FTP agli utenti non paganti.
            La data in cui interromperanno il servizio
            mi pare sia il 2 aprile.A me non è ancora arrivata.CMQ no problem: appena arriva sposto il sito ^__^
          • Anonimo scrive:
            Re: ACCESSO FTP - PRECISAZIONE
            di che parla il tuo sito?link?:-)ciao!!!- Scritto da: SiN


            - Scritto da: rocks

            A tutti gli utenti geocities è giunta una

            email in cui si dice che toglieranno

            l'accesso FTP agli utenti non paganti.

            La data in cui interromperanno il servizio

            mi pare sia il 2 aprile.

            A me non è ancora arrivata.

            CMQ no problem: appena arriva sposto il sito
            ^__^
          • Anonimo scrive:
            Re: ACCESSO FTP - PRECISAZIONE
            - Scritto da: frullaby

            link?http://ltsn.fly.to
            ciao!!!ciao
  • Anonimo scrive:
    1 Mb su Video On Line Lire 500mila
    Tutto vero, complimenti all'autore.Ricordiamo che quando Geocities dava a tutti la possibilità di pubblicare le proprie pagine, qui VOL voleva mezzo milione per 1 Mb o meno di spazio, senza nessun servizio aggiuntivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Mb su Video On Line Lire 500mila
      Eh eh quando mi ero abbonato alla Tin pagando, mi avevada dato ben UN mb di spazio libero!Meno di un floppy ihihihe magari dovevo pure essere grato... =)
    • Anonimo scrive:
      Re: 1 Mb su Video On Line Lire 500mila
      e i vecchi provider lo fanno ancora.non hanno MAI abbassato le tariffe.MAI.non posso credere che siano sopravvissuti.si sono appiccicati alle amministrazioni comunali, alle prime ditte che hanno aderito ... e continuano a salassare tutti (facendoli fessi alla grande).ma è così.nella mia provincia ci sono 3-4 provider "non-free" sia per il collegamento, sia per tutti i servizi.I prezzi NON ESISTONO proprio.Paghi tutto tantissimo ... come se non sapessero della concorrenza.a questo punto mi chiedo come facciano LORO a sopravvivere.BEUH!!!!!!!!- Scritto da: Faser
      Tutto vero, complimenti all'autore.
      Ricordiamo che quando Geocities dava a tutti
      la possibilità di pubblicare le proprie
      pagine, qui VOL voleva mezzo milione per 1
      Mb o meno di spazio, senza nessun servizio
      aggiuntivo.
  • Anonimo scrive:
    Vero!
    Onore a Geocities.Che comunque resta ancora un servizio migliore di tanti altri.
  • Anonimo scrive:
    ...:)
    Cavolo che nostalgia... :)Netscape 1! niente frames! niente banner! niente sfondi! ...:'Non so voi... ma io preferivo la rete di una volta .. sara' che ero un ragazzino e mi appassionava di piu'... ma con il mio 14.4.. ne ho viste di tutti i colori.. 256 logicamente... non uno di piu' ;)
  • Anonimo scrive:
    Digiland contro Geocities!
    Un consiglio per tutti: passate dalla parte di Digiland, il gratis è assicurato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Digiland contro Geocities!
      limite di grandezza per file < 2Mbper il resto gloria e lode a digilandniente banner!- Scritto da: Giuseppe
      Un consiglio per tutti: passate dalla parte
      di Digiland, il gratis è assicurato...
  • Anonimo scrive:
    Divino
    Complimenti. Da Geo ci sono passato anche io (Città delle Nuvole, per chi se la ricorda :)... Che dire, altri tempi sicuramente... tempi in cui tutti abbiamo "gavettato" grazie a servizi come Geocities. E ce ne sono tanti, naufragati o in fase di naufragio... che andrebbero citati.Complimenti ancora per il nostalgico tuffo negli anni "Geocitiesiani" :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Divino
      - Scritto da: Bako
      Complimenti. Da Geo ci sono passato anche io
      (Città delle Nuvole, per chi se la ricorda
      :)... Che dire, altri tempi sicuramente...
      tempi in cui tutti abbiamo "gavettato"
      grazie a servizi come Geocities. E ce ne
      sono tanti, naufragati o in fase di
      naufragio... che andrebbero citati.

      Complimenti ancora per il nostalgico tuffo
      negli anni "Geocitiesiani" :)Su geociries ho iniziato anch'io a fare la gavetta come webmaster nel lontano '97, bei tempi sicuramente, non era certo l'internet bistrattata e abusata che ci ritroviamo adesso
      • Anonimo scrive:
        Re: Divino
        Molti di noi si occupano oggi di web proprio grazie a servizi come Geocities (o magari TiscaliNet in Ita con le prime connessioni free, quando costavano una marea). Onore al merito, dunque.
Chiudi i commenti