In un unico chip tutto il wireless

In un unico chip tutto il wireless

Texas Instruments ha svelato un nuovo chipset che consentirà ai produttori di integrare sui telefoni cellulari il supporto ai tre maggiori standard wireless sul mercato, fra cui Wi-Fi. La sfida si gioca sui consumi
Texas Instruments ha svelato un nuovo chipset che consentirà ai produttori di integrare sui telefoni cellulari il supporto ai tre maggiori standard wireless sul mercato, fra cui Wi-Fi. La sfida si gioca sui consumi


New Orleans (USA) – Telefonare, navigare sul web e trasferire dati con il notebook: il tutto dal proprio cellulare. E' quanto renderà possibile un nuovo chipset per telefoni mobili svelato ieri da Texas Instruments.

Il prodotto, il cui progetto di riferimento porta il nome in codice di Wanda (Wireless Any Network Digital Assistant), viene descritto da TI come il primo chipset a combinare, in un singolo package, il supporto ai tre maggiori standard wireless sul mercato: GSM/GPRS, Wi-Fi (802.11b) e Bluetooth.

Sono molti i produttori ad offrire telefoni cellulari GSM dotati di un'interfaccia Bluetooth: fino ad oggi, però, il supporto di Wi-Fi all'interno dei cellulari è stato frenato, oltre che da problemi di costi e di spazio, da quello dei consumi. Notoriamente la tecnologia Wi-Fi riduce infatti sensibilmente la durata delle batterie, soprattutto a causa della continua ricerca di reti a cui accedere.

TI sostiene di aver minimizzato il problema grazie all'integrazione, in Wanda, di un sistema di risparmio energetico che trae vantaggio dal nuovo design a basso consumo del proprio chipset.

Wanda combina un processore OMAP e la circuiteria necessaria per la connettività wireless con il sistema operativo Pocket PC di Microsoft. I primi telefoni cellulari a farne uso dovrebbero arrivare sul mercato entro la fine dell'anno.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 03 2003
Link copiato negli appunti