Intel e l'Atom fai-da-te

Santa Clara presenta ufficialmente la serie Stellarton E600C. I primi chip Atom riconfigurabili a piacimento, ideati per il mondo dei prodotti embedded
Santa Clara presenta ufficialmente la serie Stellarton E600C. I primi chip Atom riconfigurabili a piacimento, ideati per il mondo dei prodotti embedded

Dopo aver incuriosito gli addetti ai lavori presenti all’ultimo IDF settembrino, Intel aggiorna ufficialmente la linea Atom con i nuovi E600C, che uniscono la forza del system-on-chip Tunnel Creek alla flessibilità del package programmabile FPGA , fornito da Altera. Il chipmaker di Santa Clara garantisce una grande ottimizzazione produttiva e un ciclo di vita di almeno 7 anni, grazie alla possibilità di configurare a piacimento la CPU.

La nuova soluzione lascerà infatti a clienti e sviluppatori il divertimento di personalizzare il processore via software, a seconda delle esigenze. Di suo, l’Atom serie E600C si limiterà a supportare un’ampia gamma di interfacce di memoria, interfacce I/O e connessioni, per andare in contro ai diversi gemellaggi proposti e dialogare anche con chipset non-Intel.

I chip programmabili Intel potranno quindi spaziare tra comunicazione, automazione, tecnologia VoIP, sistemi industriali, soluzioni militari e apparecchiature mediche. A quanto pare, aziende specializzate in soluzioni embedded come Kontron hanno già iniziato a lavorare con i prototipi di questi nuovi Atom, per arrivare sul mercato durante il corso del prossimo anno.

La soluzione Stellarton , nome in codice dei chip Intel programmabili, comprenderà diverse varianti . Gli Atom E665CT, E645CT, E665C ed E645C arriveranno tra un paio di mesi, mentre per i modelli E625CT e E625C bisognerà attendere marzo 2011. Le loro frequenze di clock spazieranno da 600 MHz fino a 1,3 GHz. I prezzi unitari, considerati per lotti di 1.000 unità, oscilleranno invece tra 60 e 100 dollari.

Roberto Pulito

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

23 11 2010
Link copiato negli appunti