Intel, nuovo tool per Linux

Analizza le prestazioni dei sistemi basati su Linux e Itanium


Milano – Intel ha avviato la distribuzione di una nuova versione del tool VTunet Performance Analyzer 2.0 per il sistema operativo Linux, il primo tool di analisi delle prestazioni completamente nativo di Linux per la famiglia di processori Itanium.

Il tool VTune Performance Analyzer identifica le righe di codice nelle applicazioni che consumano quantità eccessive di risorse del processore. Gli sviluppatori possono utilizzare questa analisi per identificare e eliminare potenziali colli di bottiglia a livello prestazionale. Intel sostiene che una vasta gamma di software, tra cui applicazioni finanziarie, tecniche, scientifiche e multimediali, può trarre vantaggio dal tool.

“Siamo stati entusiasti dell’accoglienza ricevuta dalla prima versione del tool Intel VTune Performance Analyzer per Linux in seno alla comunità Linux”, ha commentato Jon Khazam, General Manager della Software Products Division di Intel. “In risposta alle richieste dei clienti, abbiamo aggiunto il supporto nativo per Linux per la famiglia di processori Itanium e visualizzatori grafici che consentono di ottimizzare le applicazioni per i massimi livelli di prestazioni direttamente nell’ambiente Linux”.

Intel ha inoltre presentato la versione 2.0 del kit Intel VTune Performance Analyzer Driver Kit, che comprende ora driver open source per Intel VTune Performance Analyzer che consentono agli sviluppatori di utilizzare questo tool con distribuzioni di Linux non supportate e kernel personalizzati.

“Il nuovo tool Intel VTune Performance Analyzer 2.0 per Linux – ha spiegato Intel – offre una maggiore flessibilità agli utenti di Linux ed è più intuitivo grazie a un’interfaccia basata su riga di comandi, al supporto Java, a una guida introduttiva e a una funzione di analisi del “flusso di controllo”, in precedenza disponibile solo per le applicazioni Windows. Comprende inoltre l’opzione “Pack and Go”, che consente di trasferire i risultati dal server Linux a un sistema basato su Microsoft* Windows* per le applicazioni Windows dotate di supporto remoto per Linux”.

Il tool Intel VTune Performance Analyzer 2.0 per Linux sarà disponibile al prezzo di listino consigliato di 699 dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Sandino scrive:
    Caccia alle streghe
    Come negli anni 50 del Sen. Mac Carthy gli USA iniziano una nuova caccia alle streghe ora pero il nemico non e' piu l'Unione sovietica ma il terrorismo internazionale....ma come allora il dissenso viene condannato moralmente e non solo come collaborazionismo,sabotaggio ci sono le voci critiche rimosse dalla TV, i pacifisti parificati ai terroristi, i videoclip censurati le canzoni sconsigliate, gli artisti pacifisti han problemi a trovare locali che li facciano esibire... ecco il neomaccartismo americano non piu la commissione sulle ativita antiamericane ma guantanamo con gli incarcerati senza processo , il patriot act, l'arruolamento dei giornalisti e infine in nome dell'unita contro il terrorismo la preclusione di ogni dibattito e come il maccartismo interveni in sudamerica cosi la CIA lo fa ancora... tento il golpe in venezuela organizzo brogli in bolivia e nicaragua alle ultime elezioni...
    • Anonimo scrive:
      Re: Caccia alle streghe
      Non mi sorprendo dal momento che nelle liste degli stati "canaglia" i primi che dovrebbero figurare sono proprio loro:Gli Stati Uniti!Esportare la democrazia: è pazzesco! :|
  • ElfQrin scrive:
    Corsi e ricorsi storici
    "Naturalmente la gente non vuole la guerra. Perché un povero diavolo di una fattoria dovrebbe voler rischiare la propria vita in una guerra quando al massimo ne può guadagnare di tornare alla sua fattoria tutto intero?Naturalmente la gente comune non vuole la guerra: né in Russia, né in Inghilterra, né in Germania. Questo è comprensibile. Ma, dopotutto, sono i governanti del paese che determinano la politica, ed è sempre facile trascinare con sé il popolo, sia che si tratti di una democrazia, o di una dittatura fascista, o di un parlamento, o di una dittatura comunista.Che abbia voce o no, il popolo può essere sempre portato al volere dei capi. E' facile. Tutto quello che dovete fare è dir loro che sono attaccati, e denunciare i pacifisti per mancanza di patriottismo e di esporre il paese al pericolo. Funziona allo stesso modo in tutti i paesi."Hermann Goering, il successore designato di Hitler, al processo di Norimberga.Aggiungo che Hitler si rifaceva alla propaganda di Inghilterra e Stati Uniti, che ammirava (capitolo 6 del "Mein Kampf").==================================Modificato dall'autore il 22/01/2004 22.06.08
    • Anonimo scrive:
      Re: Corsi e ricorsi storici
      - Scritto da: ElfQrin
      "Naturalmente la gente non vuole la guerra.
      Perché un povero diavolo di una
      fattoria dovrebbe voler rischiare la propria
      vita in una guerra quando al massimo ne
      può guadagnare di tornare alla sua
      fattoria tutto intero?
      Naturalmente la gente comune non vuole la
      guerra: né in Russia, né in
      Inghilterra, né in Germania. Questo
      è comprensibile. Ma, dopotutto, sono
      i governanti del paese che determinano la
      politica, ed è sempre facile
      trascinare con sé il popolo, sia che
      si tratti di una democrazia, o di una
      dittatura fascista, o di un parlamento, o di
      una dittatura comunista.
      Che abbia voce o no, il popolo può
      essere sempre portato al volere dei capi. E'
      facile. Tutto quello che dovete fare
      è dir loro che sono attaccati, e
      denunciare i pacifisti per mancanza di
      patriottismo e di esporre il paese al
      pericolo. Funziona allo stesso modo in tutti
      i paesi."

      Hermann Goering, il successore designato di
      Hitler, al processo di Norimberga.


      Aggiungo che Hitler si rifaceva alla
      propaganda di Inghilterra e Stati Uniti, che
      ammirava (capitolo 6 del "Mein Kampf").



      ==================================
      Modificato dall'autore il 22/01/2004 22.06.08E meno male la storia insegna! :I
  • Anonimo scrive:
    due osservazioni
    1) il Patriot Act ha funzionato? e' stato utile? e' cioe' possibile dimostrare che le misure previste sono servite per gli scopi per cui erano state concepite? attenzione, perche' anche se qui in europa molta gente e' abituata a considerare gli americani una massa di pecoroni imbecilli, su queste cose sono molto piu' sensibili di noi.2) visto che i partecipanti di questo forum si divertono a indignarsi per le leggi liberticide americane, vorrei chiedere: perche' non ci preoccupiamo della nostra di privacy? Io vivo in europa non in america e non sono affatto sicuro che qua ci sia piu' liberta' che la', anzi temo il contrario. solo che non c'e' nessuno che alza queste questioni. mai sentito di parlamentari che si preoccupano per l'effetto di certe leggi sulla privacy e sui diritti civili. mai sentito di organizzazioni come l'american civil liberties union, che sono organizzazioni che pesano e hanno voce. mai sentito di manifestazioni di cittadini, di piogge di fax e email sul parlamento e sui deputati su queste questioni.ma forse i governi europei sono tutti bravi. non spiano, non intercettano e le polizie europee non abusano mai dei loro poteri, la magistratura e' brava e buona e rispettosa dei bravi cittadini.oppure forse piu' semplicemente queste cose i giornali e le tv non vengono a raccontarle, non le denunciano, perche' sono piu' importanti le dimissioni di moratti e il lifting di berlusconi.e cosi' noi bravi europei che andiamo avanti come tanti cretini sentendoci tanto superiori moralmente agli americani solo perche' da noi certe questioni non vengono sollevate e critichiamo il Patriot Act come indegno di una societa' civile, senza sapere che magari nascosti nei diecimila articoli di qualche centinaia di migliaia di leggi diverse ci sono disposizioni che forse sono pure peggio del Patriot Act. basta non saperlo e si vive bene.
    • francescone scrive:
      Re: due osservazioni
      Passare dal criticare alcuni aspetti della politica di Bush al bollare come imbecilli i milioni di componenti della popolazione americana (poi così eterogenea) sarebbe un passo lungo e stupido. Un passo dalla critica al pregiudizio che mi auguro venga fatto il meno possibile. Per quanto riguarda il nostro seminato ci sono state (e ci sono tuttora) forti polemiche circa le nuove disposizioni per i provider in materia di logging. Si è fatto sentire a più riprese anche il Garante per la privacy. Quindi l'attenzione verso le vicende locali c'è, ma forse queste notizie hanno minore penetrazione e non raggiungono una grossa percentuale di persone, non saprei. Probabilmente in questo hai ragione tu.
      • Anonimo scrive:
        Re: due osservazioni
        Stasera inizia il grande fratello, le 'masse' a cosa vuoi che si interessino .....
        • francescone scrive:
          Re: due osservazioni
          Che merda di programma. Sono fiero di non averne visto neanche un secondo in vita mia (non è snobismo, in questo momento dal mio portatile escono le note di "Filomena" di Lino Banfi...). Però so ugualmente che qui nell'estrema periferia romana "taricone" è diventato un insulto, sinonimo di coatto, bullo, spacconcello. Questa si che è penetrazione....
      • Anonimo scrive:
        Re: due osservazioni
        - Scritto da: francescone
        Passare dal criticare alcuni aspetti della
        politica di Bush al bollare come imbecilli i
        milioni di componenti della popolazione
        americana (poi così eterogenea)
        sarebbe un passo lungo e stupido. Amore, ma sono imbecilli.Cio' a cui e' servito lo spionaggio senza autorizzazione, e' cio' che era utile ai repubblicani, che dai tempi del watergate, non potevano piu' combinare casini. Ora invece lo fanno con il beneplacito della popolazione "a scopo preventivo" del terrorismo.I terroristi in questione, erano ieri i loro amici, armati da loro.
        • francescone scrive:
          Re: due osservazioni
          Non generalizziamo. Anche da noi è pieno di ebeti disposti a rinunciare a parte della propria libertà per paura dei terroristi. Anche da noi è pieno di ignoranti che giustificano ogni porcata dicendo "ma c'è stato l'undici settembre". E dulcis in fundo, tra i nostri mediocri parlamentari e pennivendoli prestati al teatrino televisivo, ci sono pure diversi ammiratori (mi fa male la mano solo a scriverlo) di Bush jr. e dei suoi compari. Converrai che questo tipo di propaganda (sicurezza, sicurezza, vi diamo sicurezza che fuori è pieno di cattivoni) fa purtroppo presa un po' dovunque.
        • Anonimo scrive:
          Re: due osservazioni

          Amore, ma sono imbecilli.
          Cio' a cui e' servito lo spionaggio senza
          autorizzazione, e' cio' che era utile ai
          repubblicani, che dai tempi del watergate,
          non potevano piu' combinare casini. Ora
          invece lo fanno con il beneplacito della
          popolazione "a scopo preventivo" del
          terrorismo.

          I terroristi in questione, erano ieri i loro
          amici, armati da loro.beh allora noi siamo imbecilli dieci volte, perche' ci lasciamo imporre dai nostri governi le stesse cose, solo che non abbiamo neanche la scusa di un 11 settembre
  • Giambo scrive:
    Curioso
    L'altro giorno hanno intervistato un partecipante al World Economic Forum di Davos. La sua analisi e' semplice e disarmante: Tutte le misure prese dagli USA per contrastare la guerra e il terrorismo hanno prodotto piu' guerre e piu' terrorismo.C'e' qualcosa di fondamentalmente sbagliato in quello che "Stupid White Man" sta' facendo, purtroppo sono pochi quelli che se ne accorgono (E pochi quelli che osano dire qualcosa !).
    • Anonimo scrive:
      Re: Curioso
      Eppure lui nel discorso sullo stato dell'unione ha detto proprio che il mondo è più sicuro da quando loro hanno cominciato a bombardare a destra e a manca e che i principali terroristi sono stati annientati. Bel discorsetto propagandistico come al solito, lui spara cavolate e nessuna TV che lo contraddice, pochi giornali lo fanno. C'è un generale torpore negli States, altro che lo stato più democratico del mondo. Sarà così anche da noi a breve o sbaglio??
      • Anonimo scrive:
        Re: Curioso
        - Scritto da: Anonimo
        Eppure lui nel discorso sullo stato
        dell'unione ha detto proprio che il mondo
        è più sicuro da quando loro
        hanno cominciato a bombardare a destra e a
        manca e che i principali terroristi sono
        stati annientati. Bel discorsetto
        propagandistico come al solito, lui spara
        cavolate e nessuna TV che lo contraddice,
        pochi giornali lo fanno. C'è un
        generale torpore negli States, altro che lo
        stato più democratico del mondo.
        Sarà così anche da noi a breve
        o sbaglio??ma perche' parli senza informarti? prova a leggere un po' di giornali americani. tanto per fare i primi esempi che mi vengono in mente: new york times, herald tribune, time, newsweek hanno tutti pubblicato articoli e reportage estremamente critici della politica di bush e non sono i soli.
        • Anonimo scrive:
          Re: Curioso
          Infatti ho scritto, se leggi bene, pochi giornali. Non ho detto tutti. E poi che mi dici delle televisioni? E dei giornalisti che ricevono l'accredito ad andare ad ascoltare i discorsi di Bush solo se scrivono per i giornali dei suoi sostenitori elettorali? Queste cose che sembrano appartenere alla Cina o a Cuba le conosci vero?
  • Anonimo scrive:
    e la galera ?
    Il Patriot Act prevede anche l'incarcerazione a tempo indeterminato basata sul solo sospetto di terrorismo. Il sospetto, essendo un opinione e non un fatto, permette alla polizia di fare quello che vuole. Ci sono ancora adesso migliaia di persone in galera dall'11/9 perché "sospettate". Tutti quelli che sono stati identificati nelle manifestazioni contro la guerra sono schedati come potenziali terroristi dall'FBI. Viva il Paese delle libertà.
    • Anonimo scrive:
      Re: e la galera ?
      infatti concordo...e quello dovrebbe essere il paese piu democratico e libero al mondo????mah..ho forti dubbi....e comunque credo che sia tutto un piano prestabilito, controllare tutta la sfera privata di popolo per poterlo controllare mejo....meditate.....Quando il nostro premiere esporterà la "libertà" americana?.:R1b0:.
    • Anonimo scrive:
      Re: e la galera ?
      concordo, ma quale paese delle libertà....sembrano la nostra 'Casa delle Libertà' .... tutti a preoccuparsi di annullarsi i processi per non andare in carcere altro che balle....
  • Anonimo scrive:
    Le SPIE sono sempre al lavoro
    E Bush ne è la loro incarnazione.
  • Anonimo scrive:
    il SOGNO e' morto !!!!!!!!
    il sogno :'( (ormai mito) della liberta' e' morta (mi sto chiedendo a che serve la statua a New York ) , ma nonostante tutto mi viene da sorridere ..PERCHE'? ......Perche' il giorno che gli americani avranno finito di contarsi i peli del c... controllando telefono internet e tutto quello che si usa elettronicamente qualcuno si svegliera' col dubbio........che i terroristi ormai usano la semplice e vecchia posta ,scritta a macchina (meccanica la quale non a memoria di sorta ) le comunicazioni saranno lente ma arrivano ...al cio' chiameranno castro per farsi aiutare a leggere la posta il quale a sua volta chiamera in aiuto tutti gli italiani :@ che gli portano i dollari per farlo sopravvivere alle cure gerontologiche e si chiameranno cuba2 (ma al cubo non e' alla terza? ) :| come sempre .....meglio stare in italia col berlusca che di peli ,lui si!! conta solo il suo di c... viva la gnocca !!! ....porc!!! questo si che e' un sogno (vederla(troll))
    • Anonimo scrive:
      Re: il SOGNO e' morto !!!!!!!!

      che i terroristi ormai usano la semplice e
      vecchia posta ,scritta a macchina (meccanica
      la quale non ha memoria di sorta ) Ti sbagli: una traccia di quello che scrivi con una macchina meccanica resta impressa sul nastro inchiostrato.
      come sempre .....meglio stare in italia col
      berlusca che di peli ,lui si!! conta solo
      il suo di c... Sicuro?
      viva la gnocca !!! ....porc!!! questo si che
      e' un sogno (vederla(troll))Concordo
  • Anonimo scrive:
    Ma così i terroristi...
    ... avranno raggiunto il loro scopo!In questo modo le libertà del mondo occidentale che tanto detestano verranno negate agli occidentali stessi!Mah....
    • Alessandrox scrive:
      Re: Ma così i terroristi...
      - Scritto da: Anonimo
      ... avranno raggiunto il loro scopo!

      In questo modo le libertà del mondo
      occidentale che tanto detestano verranno
      negate agli occidentali stessi!

      Mah....Bravo, hai centrato la questione!Leggi bene"Abbiamo bisogno che il Patriot Act sia rinnovato"Ne hanno bisogno anche i terroristi perche' finche' il P A sara' in vigore vuol dire che la minaccia del terrorismo e' EFFICACE e raggiunge il suo scopo.E se per malasorte un giorno un Molliccio e invertebrato Presidente democratico avesse la pazza idea di abolire il PA ...Beh si fara' in modo che venga ristabilito di gran carriera.... I modi ci sono... ehhh se ci sono....Sotto a chi tocca... avantii prossimi!==================================Modificato dall'autore il 22/01/2004 3.15.15
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma così i terroristi...

        E se per malasorte un giorno un Molliccio Sei un fan di Harry Potter?
        invertebrato Presidente democratico Gulp! Questo è il tuo Molliccio? mazz.. beh i modi per renderlo ridicolo ce ne sono a palate!!!
        • Alessandrox scrive:
          Re: Ma così i terroristi...
          - Scritto da: Anonimo

          E se per malasorte un giorno un
          Molliccio
          Sei un fan di Harry Potter?Ti stupira' ma non conosco HP se non dalle pibblicita' e la storia la conosco a somm(issim)i capi

          invertebrato Presidente democratico
          Gulp! Questo è il tuo Molliccio?
          mazz.. beh i modi per renderlo ridicolo ce
          ne sono a palate!!!EEHh se ce ne sono....
  • Anonimo scrive:
    Terrorismo ed Americani
    Con la scusa del terrorismo gli Usa si possono permettere di fare di tutto!!! 8)
    • bacarozz83 scrive:
      e noi ci lamentiamo
      e noi ci lamentiamo della lege che hanno fatto in italia...certo che bush inizia a fare il troll (troll)pensa davvero che i terroristi siano così idioti da usare internet??mah.
      • Anonimo scrive:
        Re: e noi ci lamentiamo
        Perchè Bush non è un idiota? Mi sembra che lo abbia sempre dimostrato. Cavolo ora mi verrà a cercare la Cia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Terrorismo ed Americani
      - Scritto da: Anonimo
      Con la scusa del terrorismo gli Usa si
      possono permettere di fare di tutto!!! 8)Caspita che profondità di analisi. Te ne sei accorto ora?
      • Anonimo scrive:
        Re: Terrorismo ed Americani
        Me ne sono sempre accorto, non mi faccio abbindolare dai media!!! Ho sempre ragioanto con la mia testa e visto le cosa da che parte stanno.
        • Anonimo scrive:
          Re: Terrorismo ed Americani
          - Scritto da: Anonimo
          Me ne sono sempre accorto, non mi faccio
          abbindolare dai media!!! Ho sempre ragioanto
          con la mia testa e visto le cosa da che
          parte stanno.Nemmeno io! Prendo con le pinze tutto quello che dicono.e poi qui in italia ci sono 7 telegiornali nazionali, e ogni uno racconta a modo loro una determinata notizia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Terrorismo ed Americani
            - Scritto da: Anonimo
            e poi qui in italia ci sono 7 telegiornali
            nazionali, e ogni uno racconta a modo loro
            una determinata notizia....per fortuna, aggiungo io... e che volevi, un solo TG chiamato "La Voce del Regime"?
          • Anonimo scrive:
            Re: Terrorismo ed Americani

            e poi qui in italia ci sono 7 telegiornali
            nazionali, e ogni uno racconta a modo loro
            una determinata notizia.Faresti meglio a dire che spesso e volentieri le notizie non le dicono, o non dicono quelle che non piacciono a una certa persona. In realtà si assomigliano tutti... sono tutti la voce del padrone!!
Chiudi i commenti