Intel porta il GHz sui notebook

L'azienda si prende una piccola rivincita su AMD, che gli aveva soffiato il primato del GHz sul mercato desktop, e lancia la prima CPU da 1 GHz per notebook. Ora la guerra è totale


Santa Clara (USA) – E ‘ finalmente scoccata l’ora del GHz anche per il mercato dei notebook. Prima a raggiungere la meta è Intel che proprio oggi ha rilasciato il Mobile Pentium III ad 1 GHz insieme a un PIII da 900 MHz e un Mobile Celeron da 750 MHz.

Diversi fra i più grandi produttori di notebook hanno già annunciato, in questi giorni, il rilascio dei primi modelli all-in-one da 1 GHz, fra cui HP con il suo nuovo Pavilion N6395.

E ‘ passato quasi un anno esatto da quando AMD rilasciò la prima CPU desktop ad 1 GHz, una vittoria su Intel che segnò anche l’ingresso dell’azienda di Sunnyvale nel mercato delle CPU di fascia alta.

Dal canto suo AMD conta di rilasciare le prime CPU per notebook ad 1 GHz verso primavera inoltrata, mentre il primo Mobile Athlon dovrebbe essere rilasciato a breve, forse già entro la fine del mese.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • wer uui scrive:
    poi
    ciao
  • Anonimo scrive:
    Perchè aggiornare da 6 a 8 se è peggio ?
    Non mi sono accorto, al momento dell'installazione di DX8a che non posso disinstallare(così afferma M$, ma me ne sono accorto tardi).Risultato dell' installazione : I test di Direct Music non passano, quando prima erano O.K.Peccato che si debba ogni volta sperimentare,dato che gli aggiornamenti gratuiti li ho installati su un S.O. che ho pagato.
  • Anonimo scrive:
    non capiro' mai...
    ...come mai M$ non ha adottato come standard le opengl che sono a mio parere MOLTO meglio.forse volevano fare in modo che l'utente avesse tutti i problemi attuali per dargli qualcosa su cui giocare oltre al gioco che ha comperato e che NON funziona se non dopo fare i salti mortali con driver ecc.
Chiudi i commenti