Intel promette un 3D da favola

Il colosso californiano ha svelato una tecnologia software che dovrebbe sensibilmente migliorare la grafica 3D rendendola più fotorealistica
Il colosso californiano ha svelato una tecnologia software che dovrebbe sensibilmente migliorare la grafica 3D rendendola più fotorealistica


Santa Clara (USA) – Intel ha annunciato di aver completato lo sviluppo di una nuova tecnologia software, chiamata Light Field Mapping (LFM), che, a suo dire, “aiuterà gli sviluppatori nella creazione di immagini 3D ancora più realistiche per le applicazioni interattive, come i giochi”.

Questa nuova tecnologia, sviluppata dagli Intel Labs, è descritta dai suoi creatori come un “compatto, efficiente e altamente accurato metodo per rappresentare le proprietà della riflessione della luce di oggetti reali e sintetici”.

Secondo Intel, LFM diverrà a breve uno standard nel mondo dei PC e, migliorando sostanzialmente la nota tecnica del texture mapping, consentirà di creare grafica fotorealistica anche sui normali PC di oggi.

“La combinazione di routine di rendering semplici e veloci, piccoli insiemi di dati e funzioni per rendere la creazione di contenuti più facile, LFM aiuterà a portare più realismo nella computer graphics senza sacrificare l’interattività”, ha affermato Radek Grzeszczuk, ricercatore presso l’Intel Microprocessor Research Labs.

Intel sostiene che LFM è altresì adatta ad incrementare la qualità delle scansioni tridimensionali per la sua capacità di riprodurre in modo corretto l’apparenza degli oggetti fisici insieme alle loro proprietà di riflessione. A tal proposito, gli Intel Labs stanno sviluppando una soluzione completa per l’acquisizione e la visualizzazione di modelli 3D altamente realistici e acquisibili col minimo intervento umano.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

30 09 2001
Link copiato negli appunti