Intel spinge Linux sui desktop

Pronto un kit per spingere la diffusione di Linux in Asia. Obiettivo: offrire le stesse opportunità al Pinguino di quelle già in uso per Windows
Pronto un kit per spingere la diffusione di Linux in Asia. Obiettivo: offrire le stesse opportunità al Pinguino di quelle già in uso per Windows


Santa Clara (USA) – Per incoraggiare i produttori asiatici a commercializzare PC desktop basati su Linux e sui propri chip, Intel ha messo a loro disposizione un software, denominato Quick Start Kit for Linux, che semplifica l’installazione, la configurazione e il test del sistema operativo open source.

Il gigante di Santa Clara sostiene che in Asia, e in particolare in India e Cina, c’è un crescente numero di suoi clienti che intendono preinstallare sulle proprie macchine Linux. Il Quick Start Kit permetterà di abbreviare i tempi di introduzione sul mercato dei nuovi sistemi e di risolvere tutti i problemi di compatibilità tra Linux e l’hardware targato Intel.

Sebbene il produttore di chip sia da sempre un grande alleato Microsoft, da qualche anno ha dedicato particolare attenzione al Pinguino considerandolo un’alternativa a basso costo a Windows e, per i dispositivi più piccoli, come flessibile sistema operativo embedded. Idea che potrà trovare riscontro in Asia dove Intel intende spingere il proprio hardware a cavallo di economici PC Linux-based.

“Stiamo iniziando ad estendere a Linux le strategie che in passato abbiamo applicato a Windows”, ha affermato Scott McLaughlin, portavoce Intel che ha precisato come, prima d’ora, il Quick Start Kit era disponibile solo per la piattaforma Microsoft.

“Stiamo tentando di fornire una risorsa per i system integrator che possa consentirgli di offrire valide soluzioni ai loro clienti con il minimo sforzo”, ha detto McLaughlin. “Non si dovranno più preoccupare di cercare tutti i driver necessari per far funzionare il nostro hardware con Linux”.

Quick Start Kit for Linux, disponibile gratuitamente ai membri dell’Intel Channel Program, supporta le distribuzioni Linux Desktop 9 di Novell, Red Hat Desktop e Red Flag Desktop 4.1.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

25 11 2004
Link copiato negli appunti