Intel taglia i watt agli Xeon

Il chipmaker di Santa Clara ha lanciato due nuovi modelli di Xeon quad-core che, rispetto ai predecessori, riducono drasticamente i consumi energetici. Intel si prepara alla guerra con Barcelona

Santa Clara (USA) – La sfida tra Intel e AMD sui consumi energetici si fa sempre più accesa. L’ultima mossa arriva dal gigante di Santa Clara, che ieri ha svelato due nuovi modelli di Xeon a quattro core capaci di consumare fra il 35% e il 60% in meno rispetto ai predecessori.

I nuovi Xeon quad-core, l’L5320 (1,86 GHz) e l’L5310 (1,6 GHz), hanno un thermal design power (TDP) di 50 watt , ovvero di 12,5 watt per singolo core : un miglioramento sostanziale rispetto agli Xeon quad-core di prima generazione, capaci di assorbire da un minimo di 80 ad un massimo di 120 watt.

Cone le sue nuove CPU, Intel corteggia soprattutto le aziende che hanno datacenter molto densi, e che necessitano dunque di ridurre sia i costi energetici, inclusi quelli derivanti dal condizionamento dei locali, sia lo spazio occupato dai server. Il chipmaker sostiene che i nuovi Xeon quad-core, utilizzati insieme alle tecnologie di virtualizzazione, possono consentire alle aziende di risparmiare fino a 6mila dollari l’anno .

“Rispetto ad un anno fa, questi nuovi processori migliorano l’efficienza energetica per singolo core di oltre dieci volte”, ha dichiarato Intel.

Con le sue CPU quad-core di nuova generazione, Intel si prepara ad affrontare l’arrivo, previsto per la tarda estate, dei primi Opteron quad-core, noti come Barcelona . AMD ha recentemente dichiarato che Barcelona fornirà performance fino al 40% superiori a quelle degli Xeon quad-core, ma se il chipmaker non introdurrà cambiamenti in corsa, i TDP saranno gli stessi di oggi: 68, 95 e 120 watt. Va tuttavia sottolineato che AMD e Intel adottano meccanismi differenti per misurare il TDP: secondo gli esperti, a parità di TDP dichiarato i chip di AMD consumano qualcosa in meno rispetto a quelli della rivale.

I nuovi Xeon si conservano pienamente compatibili con la piattaforma server Bensley e con le esistenti famiglie di Xeon a due e quattro core. Nei prossimi mesi questi chip verrano adottati sui server di Acer, Dell, Fujitsu Siemens, HP, IBM, Samsung e altri produttori.

I processori L5320 e L5310, che integrano un front side bus a 1.066 MHz e 8 MB di cache su die, costano rispettivamente all’ingrosso 519 e 455 dollari.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • stb scrive:
    no TPM? e come lo si spiega?
    Ovviamente non posso che essere contrario all' attuale concezione del TPM, ma come si fa a spiegarlo alle masse che con sguardo un po assonnato comprano qualsiasi cosa senza capire niente di tutto ciò?Penso che qualsiasi persona con un minimo di interesse per tecnologia e/o libertà digitali rifiuterà questa tecnologia, ma non siamo in pochi rispetto a tutti quei consumatori che per loro ignoranza non hanno la minima idea di cosa stanno comprando?
  • Enjoy with Us scrive:
    HD TPM compliant?
    Scusate ma quanti hanno veramente questa necessità di criptare l'HD per la presenza di dati sensibili?Criptare un intero HD può in caso di danni Hardware o più banalmente di "dimenticanze" del codice di accesso impedire il boot dall'HD con perdita totale dei dati ivi contenuti, necessità magari di riattivazione della licenza del S.O. ecc....Posso al limite capire un Notebook aziendale, ma per un privato criptare l'HD da secondo me più danni che benefici, se poi si aggiunge che tutto il processo è gestito in Hardware da un chip le cui specifiche non sono trasparenti all'utente, i dubbi aumentano.
    • Cobra Reale scrive:
      Re: HD TPM compliant?
      Quoto. Penso che il Consorzio abbia investito (e continui ad investire) enormi quantità di tempo & denaro, per una tecnologia la cui necessità è sentita da ben poche persone. Non solo: specie con i processori dell'ultima generazione, con la forza bruta di calcolo che consentono, tali funzioni possono essere ben gestite via software, come solitamente si fa (ad esempio con il programma Open Source TrueCrypt).A ciò aggiungiamo che il TPM (quello vero, con crittazione RSA a 2048 bit, non il chip in questi HD) ha una "endorsement key" fissa, e che essa potrebbe servire per identificare in modo univoco la macchina su cui si trova, ad esempio con alcuni servizi via Internet.Pare che qualche sostenitore del TC abbia ammesso la possibilità di usare questa tecnologia per finalità a mio (e non soltanto mio) parere lesive del consumatore, come in questo caso:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1822427&m_id=1833040&r=PIIL PC dovrebbe fare sempre e solo quello che vuole l'utente, non quello che vogliono le major od altri estranei. Punto.
    • freebit scrive:
      Re: HD TPM compliant?
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Scusate ma quanti hanno veramente questa
      necessità di criptare l'HD per la presenza di
      dati
      sensibili?
      Criptare un intero HD può in caso di danni
      Hardware o più banalmente di "dimenticanze" del
      codice di accesso impedire il boot dall'HD con
      perdita totale dei dati ivi contenuti, necessità
      magari di riattivazione della licenza del S.O.
      ecc....
      Posso al limite capire un Notebook aziendale, ma
      per un privato criptare l'HD da secondo me più
      danni che benefici, se poi si aggiunge che tutto
      il processo è gestito in Hardware da un chip le
      cui specifiche non sono trasparenti all'utente, i
      dubbi
      aumentano.Credo che la funzione TPM possa esser solo attivata dal Bios altrimenti è inutile !
  • Crazy scrive:
    Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
    CIAO A TUTTIquesto disco fisso grazie al Chip TPM ha la capacita` di verificare se i file sono certificato oppure no, qual'ora non lo siano, una volta che il Trusted Computing sara` messo a regime, non accettera` di scrivere tali file non certificati nella sua memoria,mutilando le possibilita` di utilizzo da parte dell'utente della memoria per cui ha pagato.La cosa piu` furba da fare, sarebbe quella di Boicottare l'acquisto diq uesti Hard Disk affinche` arrivi un messaggio forte e chiaro a Seagate & co circa il fatto che NOI Utenti vogliamo usare il NOSTRO Computer come ci pare e piace includendo la possibilita` di installarci volutamente file non certificati, virus inclusi... bisogna rispettare anche i masochisti!!!Quindi, onde evitare problemi futuri, meglio non comperare questi Hard Disk e comperare solo hardWare che non abbia TPM e che non sia certificato dal TCG.DISTINTI SALUTI
    • m00f scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      Bisogna farlo capire agli utonti convinti che questa tecnologia sia veramente pro-user.E credimi: sono milioni gli zoombie che comprano sta roba convinti di essere "trendy".
    • borg_troll scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      Che ti piaccia o no, il TC è il futuro. Tempo qualche anno e non esisterà più hardware privo di TPM.Dovrai adeguarti, perchè restare fuori è impossibile.Rassegnati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      questo disco fisso grazie al Chip TPM ha la
      capacita` di verificare se i file sono
      certificato oppure no, qual'ora non lo siano, una
      volta che il Trusted Computing sara` messo a
      regime, non accettera` di scrivere tali file non
      certificati nella sua memoria,mutilando le
      possibilita` di utilizzo da parte dell'utente
      della memoria per cui ha
      pagato.
      La cosa piu` furba da fare, sarebbe quella di
      Boicottare l'acquisto diq uesti Hard Disk
      affinche` arrivi un messaggio forte e chiaro a
      Seagate & co circa il fatto che NOI Utenti
      vogliamo usare il NOSTRO Computer come ci pare e
      piace includendo la possibilita` di installarci
      volutamente file non certificati, virus
      inclusi... bisogna rispettare anche i
      masochisti!!!
      Quindi, onde evitare problemi futuri, meglio non
      comperare questi Hard Disk e comperare solo
      hardWare che non abbia TPM e che non sia
      certificato dal
      TCG.
      DISTINTI SALUTISi e poi le macchine conquisteranno il mondo... ma te sei proprio paranoico (rotfl)
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      ma l'hai letto l'articolo??E' un hard disk che scrive i dati cifrati, con la chiave leggi i dati giusti, senza cavolate. PUNTO.!!! Ora mi spieghi dove questo leda la tua liberta'? Tutto il resto son solo fesserie.
    • Athlon64 scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      La tua paranoia è comparabile solo alla tua mancanza di competenza tecnica...Questo hard disk non ha nulla a che vedere con il TC: si tratta semplicemente dell'implementazione della crittografia in hardware, basata su PASSWORD che l'utente deve inserire prima del boot, e usando il noto algoritmo AES, lo stesso usato da molti celebri tool di crittografia personale (un esempio su tutti TrueCrypt, che è anche open source).Se confondi tutto ciò col trusted computing sei veramente messo male...
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      Scommetto che tu sei uno di quelli che se la prende anche col bit NX... prenditi un libro serio di Sistemi Operativi, tipo il Tanenbaum, e leggitelo, imparerai un sacco di cose più utili di quelle sciocchezze di cui sembri andare tanto fiero.
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
        Come sempre i troll su PI sono tanti quanto nelle chat, finora tutto quello che ha detto Crazy si sta avverando... Piano piano a piccoli passi, non hai digerito la pillola che subito arriva la successiva. Stanno facendo in modo che tutto ciò che è necessario per avere un controllo totale sia immesso sul mercato, piano piano, quando ci saranno elementi sufficienti per controllare da remoto attiveranno tutto. Tutte le pericolosità sono finora dormienti.Quando ci sarà il giorno X godrò a vedervi chiedere aiuto nei vari forum, sempre se saranno ancora a voi visibili!Siete la rovina dell'informatica! Solo perchè c'è una "tecnologia" nuova gli snob la devono avere per fare i fighi... (cylon)
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      "errore di scrIttura, consultare l'autorità di certificazione!"Crazy, ma come cazzo li pensi 'sti scenari così verosimili?
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!

        "errore di scrIttura, consultare l'autorità di
        certificazione!"

        Crazy, ma come cazzo li pensi 'sti scenari così
        verosimili?e c'è pure chi continua a dargli corda!
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
          Poverini, ne riparleremo prima che ve ne rendiate conto... O meglio sarete così abituati a non poter fare certe operazioni col PC che vi sembrerà normale...(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:
            Poverini, ne riparleremo prima che ve ne rendiate
            conto...ottima argomentazione.Scientifica ed inoppugnabile.
            O meglio sarete così abituati a non
            poter fare certe operazioni col PC che vi
            sembrerà
            normale...(rotfl)bravo.Hai vinto un sacchetto pieno di merda.Mangiatela pure.
    • Anonimo scrive:
      Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
      - Scritto da: Crazy
      CIAO A TUTTI
      questo disco fisso grazie al Chip TPM ha la
      capacita` di verificare se i file sono
      certificato oppure no, qual'ora non lo siano, una
      volta che il Trusted Computing sara` messo a
      regime, non accettera` di scrivere tali file non
      certificati nella sua memoria,mutilando le
      possibilita` di utilizzo da parte dell'utente
      della memoria per cui ha
      pagato.
      La cosa piu` furba da fare, sarebbe quella di
      Boicottare l'acquisto diq uesti Hard Disk
      affinche` arrivi un messaggio forte e chiaro a
      Seagate & co circa il fatto che NOI Utenti
      vogliamo usare il NOSTRO Computer come ci pare e
      piace includendo la possibilita` di installarci
      volutamente file non certificati, virus
      inclusi... bisogna rispettare anche i
      masochisti!!!
      Quindi, onde evitare problemi futuri, meglio non
      comperare questi Hard Disk e comperare solo
      hardWare che non abbia TPM e che non sia
      certificato dal
      TCG.
      DISTINTI SALUTIla curva "crezy" è sempre più tangente alla realtà.con buona pace di quelli che ti danno contro! non ti curar di loro, ma guarda e passa ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
        - Scritto da:
        la curva "crezy" è sempre più tangente alla
        realtà.
        con buona pace di quelli che ti danno contro!

        non ti curar di loro, ma guarda e passa ;)no infatti, quando ha scritto ciò che segue non era solo tangente ma anche contromano rispetto alla realtà:http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1383706&m_id=1383748" Windows funzionera` soltando su Hardware "Trusted" il che implica che Scheda Madre, processore, HardDisk, DVD Rom, Scheda Video, etc avete capito insomma, siano componenti TC, altrimenti, a parte il fatto che non possono funzionare tra loro componenti TC e componenti non TC, ma Windows Stesso non accetterebbe di installarsi su un Computer non Trusted. Un Computer composto da Hardware Trusted accettera` solo che gli sia installato Software Trusted, quindi, sognati che Linux si possa installare su un Computer pieno di Chip Fritz. Se ti costruisci un Computer composto da componenti non Trusted, e quindi senza Chip Fritz, ci potrai installare Linux tranquillamente, ma Windows non ci sara` modo di installarlo. "
        • Anonimo scrive:
          Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
          - Scritto da:
          - Scritto da:


          la curva "crezy" è sempre più tangente alla

          realtà.

          con buona pace di quelli che ti danno contro!



          non ti curar di loro, ma guarda e passa
          ;)

          no infatti, quando ha scritto ciò che segue non
          era solo tangente ma anche contromano rispetto
          alla
          realtà:
          http://punto-informatico.it/pm.aspx?id=1383706&m_i
          " Windows funzionera` soltando su Hardware
          "Trusted" il che implica che Scheda Madre,
          processore, HardDisk, DVD Rom, Scheda Video, etc
          avete capito insomma, siano componenti TC,
          altrimenti, a parte il fatto che non possono
          funzionare tra loro componenti TC e componenti
          non TC, ma Windows Stesso non accetterebbe di
          installarsi su un Computer non Trusted. Un
          Computer composto da Hardware Trusted accettera`
          solo che gli sia installato Software Trusted,
          quindi, sognati che Linux si possa installare su
          un Computer pieno di Chip Fritz. Se ti costruisci
          un Computer composto da componenti non Trusted, e
          quindi senza Chip Fritz, ci potrai installare
          Linux tranquillamente, ma Windows non ci sara`
          modo di
          installarlo. "e chi esclude il prossimo SP?o un aggiornamento?o la prox ver di windows?ma guardi il dito o la luna?crazy non sarà un veggente, ma su molto c'ha azzeccato.ti piaccia o no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:
            e chi esclude il prossimo SP?Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno *GIA'* installato Vista su hardware non TCP.Al prossimo SP quindi smetterà di funzionare il loro PC e dovranno comprarsene uno nuovo.OK.Il manicomio è sempre dritto, non ti puoi sbagliare.Crazy è già la' che ti aspetta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            e chi esclude il prossimo SP?

            Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno
            *GIA'* installato Vista su hardware non
            TCP.100M cosa?BHUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAhahahahahahahahahahahaaaa!
            Al prossimo SP quindi smetterà di funzionare il
            loro PC e dovranno comprarsene uno
            nuovo.
            OK.
            Il manicomio è sempre dritto, non ti puoi
            sbagliare.
            Crazy è già la' che ti aspetta.eccerto, insieme ai 100M di utenti della tua mente!e te credo che sei laggato! :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:




            e chi esclude il prossimo SP?



            Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno

            *GIA'* installato Vista su hardware non

            TCP.

            100M cosa?fai finta di non capire, eh?il dito, la luna... *TU*...
            BHUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAhahahahahahahahahahahaaaa!vista questa reazione, mi sa che non finisci nello stesso reparto di Crazy! (rotfl)comunque scirvi quello che vuoi, francamente mi hanno stufato i visionari che non rispondono con argomenti quando gli si fa notare l'illogicità commerciale e giuridica di quello che dicono.Sai che vi dico?Avete ragione!impazzite pure e cercate inutilmente di trasmettere le vostre magiche intuizionial resto del mondo.Di spazio nei manicomi ce n'è tanto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:

            - Scritto da:

            - Scritto da:




            e chi esclude il prossimo SP?



            Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno

            *GIA'* installato Vista su hardware non

            TCP.

            100M cosa?fai finta di non capire, eh?il dito, la luna... *TU*...
            BHUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAhahahahahahahahahahahaaaa!vista questa reazione, mi sa che non finisci nello stesso reparto di Crazy! (rotfl)comunque scirvi quello che vuoi, francamente mi hanno stufato i visionari che non rispondono con argomenti quando gli si fa notare l'illogicità commerciale e giuridica di quello che dicono.Sai che vi dico?Avete ragione!impazzite pure e cercate inutilmente di trasmettere le vostre magiche intuizionial resto del mondo.Di spazio nei manicomi ce n'è tanto!
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:
            - Scritto da:


            e chi esclude il prossimo SP?

            Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno
            *GIA'* installato Vista su hardware non
            TCP.100M cosa?BHUAHAHAHAHAHAHAHAHAHAhahahahahahahahahahahaaaa!
            Al prossimo SP quindi smetterà di funzionare il
            loro PC e dovranno comprarsene uno
            nuovo.
            OK.
            Il manicomio è sempre dritto, non ti puoi
            sbagliare.
            Crazy è già la' che ti aspetta.eccerto, insieme ai 100M di utenti della tua mente!e te credo che sei laggato! :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Meglio Non Comprarlo... LIBERTA`!!!
            - Scritto da:
            e chi esclude il prossimo SP?Fammi capire... 100 milioni di utenti hanno *GIA'* installato Vista su hardware non TCP.Al prossimo SP quindi smetterà di funzionare il loro PC e dovranno comprarsene uno nuovo.OK.Il manicomio è sempre dritto, non ti puoi sbagliare.Crazy è già la' che ti aspetta.
  • Anonimo scrive:
    si può fare meglio e gratis in software
    Senza bisogno di pagare di più un hard disk dotato del chippettino in questione, che tra l'altro con 128 bit offre una criptazione deboluccia, meglio affidarsi a una soluzione software come Truecrypt, opensource, gratuito e più robusto (448 bit), con in più la flessibilitá di aggioramento che solo un software può offrire.
  • Anonimo scrive:
    Hard disk spaccato ... utente rovinato
    Temo che con il tpm abbiano trovato la soluzione quasi definitiva per impedire il recupero dati :)tenendo conto che pochissimi fanno backup dei dati importanti, che succede quando un hard disk va' in errore ? se si brucia l'elettronica e ci metto l'elettronica di uno stesso disco ? funziona ?non funziona ? e se si brucia il chip tpm sulla mobo ? ( per i dischi cifrati con le chiavi contenute nel simpatico chippetto )
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
      - Scritto da:
      Temo che con il tpm abbiano trovato la soluzione
      quasi definitiva per impedire il recupero dati
      :)
      tenendo conto che pochissimi fanno backup dei
      dati importanti, che succede quando un hard disk
      va' in errore ? se si brucia l'elettronica e ci
      metto l'elettronica di uno stesso disco ?
      funziona
      ?
      non funziona ? e se si brucia il chip tpm sulla
      mobo ? ( per i dischi cifrati con le chiavi
      contenute nel simpatico chippetto )Penso che l'unico modo per perdere i dati sia la rottura del chip TPM (che contiene la chiave), in tutti gli altri casi basta leggere le parti di disco non rovinate e decriptarle con la chiave contenuta nel chip.
      • gerry scrive:
        Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
        - Scritto da:
        Penso che l'unico modo per perdere i dati sia la
        rottura del chip TPM (che contiene la chiave), in
        tutti gli altri casi basta leggere le parti di
        disco non rovinate e decriptarle con la chiave
        contenuta nel
        chip.La chiave nel chip deve essere inestraibile, altrimenti le funzioni del chip sono pari a 0 :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
          - Scritto da: gerry
          La chiave nel chip deve essere inestraibile,
          altrimenti le funzioni del chip sono pari a 0
          :Dnon è vero... potrebbe essere sufficiente rimuovere il chip o premere il tastino per resettarlo.
          • gerry scrive:
            Re: Hard disk spaccato ... utente rovina

            - Scritto da: gerry
            non è vero... potrebbe essere sufficiente
            rimuovere il chip o premere il tastino per
            resettarlo.Mi spieghi cosa protegge questo hard disk se chiunque l'ha in mano può resettarlo o rimuovere il chip?Si parlava di recupero dati, magari riavvi l'HD ma i dati sono andati...
          • Anonimo scrive:
            Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
            - Scritto da: gerry
            Mi spieghi cosa protegge questo hard disk se
            chiunque l'ha in mano può resettarlo o rimuovere
            il
            chip?non hai capito molto, eh?Ti lascio volentieri nell'ignoranza, vista l'arroganza.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
      - Scritto da:
      Temo che con il tpm abbiano trovato la soluzione
      quasi definitiva per impedire il recupero dati
      :)il punto infatti è quello. questo mica è un disco per utonti è un disco per usi aziendali o governativi dove una perdita dei dati (laptop rubato?) può costare molto cara.
    • Athlon64 scrive:
      Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
      Non esiste TPM in questo hard disk e non ci sono chiavi memorizzate, tutto è basato sull'inserimento di una password da parte dell'utente prima del boot, usando per la crittografia l'algoritmo AES.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
      - Scritto da:
      Temo che con il tpm abbiano trovato la soluzione
      quasi definitiva per impedire il recupero dati
      :)
      tenendo conto che pochissimi fanno backup dei
      dati importanti, che succede quando un hard disk
      va' in errore ? se si brucia l'elettronica e ci
      metto l'elettronica di uno stesso disco ?
      funziona
      ?
      non funziona ? e se si brucia il chip tpm sulla
      mobo ? ( per i dischi cifrati con le chiavi
      contenute nel simpatico chippetto )Se uno non si fa i backup sono affaracci suoi... io me li faccio e cripto pure quelli (via software, devo essere pirla E sfortunato per perdere tutto, a proposito devo ricordarmi di recuperare un file che ho cancellato).Nel caso di quei dischi la chiave di criptazione è nel chip integrato, è raro che l'elettronica si guasti e se succede basta estrarre il chip stesso e risaldarlo su una nuova scheda. Il chip sulla mobo non c'entra nulla.Devi essere davvero sfigato perché si rompa il chip... e quando succede è perché è stato danneggiato fisicamente il disco, quindi sarebbe irrecuperabile in ogni caso.Insomma, fate i backup, please.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
        Veramente piu' del 25% di dischi si guasta per problemi di elettronica ( tanto e' vero che mettendo l'elettronica di un disco identico recupero spesso i dati)Per chi dice che non e' un disco per utonti ,spesso sono i professionisti che perdono anni di lavoro ... all'utonto al massimo mancheranno le foto delle vacanze ( ok sono importanti pure quelle ma relativamente )e cmq se trovo un notebook col disco tpm ( non questo , uno generico gestito dalla mobo )e il sistema operativo e' senza password i dati sono li in bella vista :) in ultimo dissaldare il chip non e' cosa banale , e non mi risulta che ci siano tastini di reset :)se poi si considera che il chip alla fine sara' integrato nel chipset la probabilita' che si guasti assieme a questo non e' per niente trascurabile ...Fino ad oggi ho salvato il "posteriore" a parecchia gente che non aveva fatto i backup nonostante la raccomandazione di farli fatta in tutte le salse , prossimamente vuol dire che che faranno harakiri ... e impareranno che la roba con scritto TPM sopra non e' contro gli hacker ( avete comprato un nb asus ultimamente ? :D )ma contro gli utenti ...
    • Cobra Reale scrive:
      Re: Hard disk spaccato ... utente rovina
      Da quello che ho capito, fortunatamente questo disco non cripta i dati servendosi di una chiave fissa, ma di una password scelta dall'utente. Quindi, in caso di un guasto all'elettronica (e solo in quella) basterebbe farsela riparare e poi, una volta riavuto il disco, reimmettere la vecchia password per recuperare tutti i dati.
  • Anonimo scrive:
    NO TPM
    NON COMPRERO' MAI TPM DEVICES, MAI. PIUTTOSTO RESTO SENZA PC. VAFFANC**O!
    • Anonimo scrive:
      Re: NO TPM
      - Scritto da:
      NON COMPRERO' MAI TPM DEVICES, MAI. PIUTTOSTO
      RESTO SENZA PC.
      VAFFANC**O!ecco vai a zappare allora, troglodita!(anonimo)
  • Anonimo scrive:
    Hmm...non mi convince la cosa...
    Per due ragioni :1-Sapere marca e modello del disco implica sapere in che modo viene cifrato il disco stesso, conoscerne eventuali vulnerabilita', problemi, etc...Sapere con cosa si sta lavorando avvantaggia chi vuole decrittare informazioni.2-Volendo posso usare programmi atti alla cifratura, pero' nessuno sa se li ho usati e in che modo.Il fatto che un disco di questo genere vada a coordinarsi con un sistema operativo commerciale come Vista (e seguenti TCP) mi da poca sicurezza... alla fine cosa impedisce a Vista di "bloccare" eventuali cifrature sostituendole con cifrature non valide ?Meglio iniziare a conservare i vecchi dischi rigidi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hmm...non mi convince la cosa...
      - Scritto da:
      Per due ragioni :

      1-Sapere marca e modello del disco implica sapere
      in che modo viene cifrato il disco stesso,
      conoscerne eventuali vulnerabilita', problemi,
      etc...
      Sapere con cosa si sta lavorando avvantaggia chi
      vuole decrittare
      informazioni.Dipende dall'algoritmo utilizzato, voglio proprio vederti a scardinare un AES con chiave a 256bit ;)- Scritto da:
      Il fatto che un disco di questo genere vada a
      coordinarsi con un sistema operativo commerciale
      come Vista (e seguenti TCP) mi da poca
      sicurezza... alla fine cosa impedisce a Vista di
      "bloccare" eventuali cifrature sostituendole con
      cifrature non valide
      ?Cosa impedisce a Vista di formattarti l'HDD se trova accostate le parole "microsoft" e "sucks".Non facciamo fantainformatica, è una cosa che farebbe perdere a Microsoft talmente market share che sarebbe una delle più grandi cazzate possibile.Inoltre che Vista si interfacci a questa tecnologia è solo una delle possibili evoluzioni, di certo non c'è nulla.Chi vuol esser lieto sia,del doman non v'è certezza
    • Anonimo scrive:
      Re: Hmm...non mi convince la cosa...
      Tra poco le periferiche non trusted non saranno utilizzabili. Ci stanno fettendo alla grande, e una marea di gente disinformata li compra e li finanzia. Se continua così sarà la fine. Grazie Bill, che ti prenda un cancro.
      • rockroll scrive:
        Re: Hmm...non mi convince la cosa...
        - Scritto da:
        Tra poco le periferiche non trusted non saranno
        utilizzabili. Ci stanno fettendo alla grande, e
        una marea di gente disinformata li compra e li
        finanzia. Se continua così sarà la fine. Grazie
        Bill, che ti prenda un
        cancro.Tra poco mica tanto, o forse mai, grazie alle campagne di informazione sui pericoli che si corrono se li lasciamo fare.In ogni caso per andare sul sicuro chi ti obbliga a comprare? Tieniti stretto quel che hai già, e che non ti costa altri soldi, e ti fa già tutto quel che ti serve, e se proprio devo comprare fai provvista ora o ancora per poco, di materiale ancora pulito, e se hai capito la lezione guardati da Vista, che saresti costretto ad aggiornare comunque rischiando via software quello di cui sopra.
      • Anonimo scrive:
        Re: Hmm...non mi convince la cosa...
        Il Trusted computing qui non c'entra nulla..si tratta solo di un disco fisso con pgpdisk incorporato, tutto qui.Tempo fa sono uscite pure usbdrive (da vari tagli) che avevano questo hardware, molto utili se si devono nasconodere informazioni o in caso di perdita (una usb driver si perde piu facilmente di un hd) ma in quell'occasione nessuno ha detto nulla.Ora il chip è lo stesso ed è solo cambiato il media di memorizzazione.. ed ecco qui che succede un macello...Bha..Saluti!
  • Angelone scrive:
    affidabilità
    Non essendo il codice aperto ho la certezza matematica che chi vuole vedere le informazioni ED HA POTERE lo può fare indisturbato.
    • Anonimo scrive:
      Re: affidabilità
      - Scritto da: Angelone
      Non essendo il codice aperto ho la certezza
      matematica che chi vuole vedere le informazioni
      ED HA POTERE lo può fare
      indisturbato.quoto al 100%.Del resto pero', saprai sicuramente che gia' adesso alcuni algoritmi sono compromessi, e che "chi ha potere" puo' facilmente venirne a capo in tempi ragionevoli (poche settimane, qualche mese al massimo).Certo, per l'utenza home il problema, al momento,e' irrilevante...eccezion fatta per le falle che affliggono i programmini di cifratura in se...
  • Anonimo scrive:
    Seagate lancia un hard disk con TPM
    anche i clienti lanceranno gli Hard Disk di Seagate con TPM...
Chiudi i commenti