Intel tinge cellulari e PDA di Bulverde

Nella guerra dei chippetti mobili spunta la nuova generazione di processori XScale progettati per portare su smartphone e PDA velocità vicine a quelle di un subnotebook, nuova sicurezza e gestione dei diritti sui contenuti


Santa Clara (USA) – A poco più di un anno dalle sue prime incursioni sul mercato dei processori per telefoni cellulari, Intel si prepara all’assalto di questo lucroso settore con il lancio della sua nuova famiglia di chip mobili PXA270, noti in precedenza con il nome in codice di Bulverde . I PXA270 sono adatti ad equipaggiare sia i telefoni mobili di nuova generazione, come gli smart phone, sia i computer palmari.

Bulverde rappresenta un’evoluzione dei chippetti a basso consumo basati sull’architettura mobile XScale attraverso cui Intel intende, da un lato, accelerare la convergenza fra telefoni cellulari e PDA, e dall’altro, ridurre progressivamente il gap prestazionale fra computer hand held e notebook. Per far questo, il chipmaker di Santa Clara ha travasato nei suoi nuovi processori PXA270 alcune tecnologie utilizzate nei chip per PC portatili, fra cui le istruzioni estese MMX e il sistema di gestione dei consumi SpeedStep.

Grazie a queste nuove tecnologie, e ad un’architettura più efficiente, Intel afferma che i suoi nuovi chip sono in grado di eseguire un maggior numero di istruzioni per ciclo di clock e di consumare meno: nella riproduzione di file MP3, ad esempio, Bulverde dovrebbe assicurare autonomie oltre il 40% superiori rispetto ai chip PXA26x. Tali miglioramenti sono in buona parte dovuti alla capacità della tecnologia Wireless SpeedStep di ridurre dinamicamente la frequenza di clock e la tensione in base alle applicazioni in esecuzione.

Tutti i membri della famiglia di chip PXA270 saranno poi in grado di riprodurre filmati con risoluzione QVGA (320 x 240 pixel) a pieno frame rate e di accelerare in hardware alcune delle più diffuse applicazioni di sicurezza, quali SSL, VPN e firma elettronica. Il “security engine” di Bulverde lavora a stretto contatto con la tecnologia Wireless MMX e ha anche lo scopo, secondo quanto spiegato da Intel, di fornire un accesso più sicuro alla memoria e impedire l’esecuzione di applicazioni e script potenzialmente pericolosi.

Tali caratteristiche, che per funzionare dovranno essere supportate dal sistema operativo, apriranno anche la strada all’implementazione di nuovi e più avanzati sistemi di digital rights management .

In occasione dell’annuncio di Bulverde, avvenuto lo scorso settembre, Intel delineò anche altre caratteristiche peculiari di questo chip, fra cui la tecnologia Quick Capture, mirata a facilitare l’interfacciamento ai PDA dei dispositivi per l’acquisizione delle immagini (videocamere, fotocamere e webcam), migliorare la qualità delle immagini e accelerarne il processo di registrazione e visualizzazione. Una delle funzionalità di Quick Capture, chiamata Quick Shot, consente l’acquisizione di immagini con risoluzione VGA (640 x 480 pixel) a 15 FPS.

Il primo modello di PXA270 atteso sul mercato avrà una frequenza di clock di 312 MHz, contro i 400 MHz dell’attuale PXA255, ma Intel ha già pianificato il lancio di versioni a 416 MHz, 520 MHz e 624 MHz. Questi chip potranno integrare fino a 64 MB di memoria StrataFlash di Intel.

Alcuni analisti sostengono che i PXA270 saranno i maggiori rivali dei chip OMAP 2 di Texas Instruments , il gigante giapponese che ormai da anni guida questo settore.

Ad accompagnare i chip PXA270 arriverà, verso l’autunno, il processore grafico mobile 2700G, noto con il nome in codice di Marathon . Svelato per la prima volta alla fine di marzo, questo chip supporterà la riproduzione full-motion dei più comuni formati video – MPEG2, MPEG4, H.264 e Windows Media Video – alla risoluzione VGA e sarà in grado di renderizzare poco meno di 950mila poligoni per secondo.

Il 2700G si basa sul core dell’acceleratore grafico PowerVR MBX, una tecnologia che Intel ha licenziato nel 2002 da Imagination Technologies.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    - Scritto da: Anonimo
    ecco qua, lo sapevo che si finiva a dare la
    colpa a qualche entità vaga.
    Risultato ? Il nulla, dato che non si sa chi
    colpire e che si è deciso che chi
    materialmente fa spam è una 'povera
    pedina' non la vera causa, e finisce tutto
    qui...
    Certo che con questa bella filosofia si
    giustificano pure gli spacciatori...

    Comunque credo che quest'anno evadrò
    le tasse con qualche vago motivo simile (lo
    stato esoso,l'inflazione,la crisi, etc.)certo che se tu vuoi leggere una cosa che non c'è scritta, tanto per avvalorare le tue tesi, allora le leggi. ma io non le ho scritte.è molto semplice.mi arriva lo spamming di una ditta?è quella ditta e il suo rappresentante legale che devono pagare.tutto chiaro?nel frattempo ecco un esempio di quello che temevo: http://punto-informatico.it/p.asp?i=47774e invece di finire dentro il mandatario, finisce dentro lo spammeretto.
  • Anonimo scrive:
    Re: "dagli all'untore"...
    - Scritto da: Anonimo
    queste parole del Manzoni mi risuonano nella
    mente...

    oggi c'è il terrorismo arabo, la
    rivoluzione in Iraq, i terremoti, le
    ingiustizie nel mondo, i morti di fame, le
    malattie, le pestilenze in un luogo dopo
    l'altro, etc. etc. etc. Vero, credo che ci siano cose ben più gravi dello spam.
    e noi qui si parla di spam... solo
    perchè ci sono alcuni schizzinosi che
    non vogliono leggere le proprie e-mail e che
    magari non conoscono la netiquette di
    internet...Non direi che sono schizzinosi, lo spam è una cosa negativa e basta.
    non volete spam: bene, non iscrivetevi a
    tutte quelle mailing-list porno... lo capite
    o no che dovete smetterla di attaccare i
    metodi di pubblicità diretta (e non
    spam, come gli ignoranti in materie lo
    chiamano).Io sono finito nelle liste degli spammer grazie ad un virus che si è beccato un utonto e che ha sparato fuori il mio indirizzo, da quel momento è cominciato lo spam per la mia mailbox.
    Questi non sono altro che delle ONESTISSIME
    metodologie di lavoro, che tra l'altro danno
    da mangiare a migliaia di ONESTI
    programmatori ogni giorno...Chiamarle onestissime metodologie di lavoro mi sembra un po' esagerato, sul fatto che ci siano migliaia di programmatori che lavorano sui sistemi che spammano ho dei seri dubbi.
    Se passate 4 ore al giorno nei siti PORNO e
    inserite il vostro e-mail per ricevere le
    foto di ALESSIA TUTTA NUDA, poi non potete
    lamentarvi se ricevete un'e-mail ogni tanto
    (una al mese??? forse nemmeno...) che vi
    consiglia una pastiglietta per il vostro
    pene.... ve lo siete cercati, è
    pubblicità ONESTA.
    La pillolina non vi interessa? BENE, fate
    unsuscribe e cancellate la mail.Bene così nel 90% dei casi dai solo conferma che il tuo indirizzo è attivo e che leggi la posta.
    22 secondi e tutto e finito.22 secondi e tutto potrebbe essere peggio di prima.
    Basta con questi atteggiamenti a volte un
    pochetto ipocriti...Ipocriti una ceppa, io non sono d'accordo con il carcere ma con una sanzione di tipo amministrativo si, questa sanzione deve essere ovviamente commisurata al fatto, se è un azienda che spamma inviando mail per vendere i propri prodotti senza che sia stata richiesta DIRETTAMENTE l'autorizzazione agli utenti ovviamente deve pagare di più.
  • Anonimo scrive:
    pienamente d'accordo: farà da deterrente
    sono pienamente d'accordo con leggi più severe per chi fa spam o apre siti truffa pieni di dialers. Farà da deterrente, e se la gente non vuole finire in carcere ci penserà 1, 2, 3 volte o più! Un po' come oggi con le cinture di sicurezza: la gente siccome si caga addosso che un vigile o la polizia stradale li posso togliere dei punti della patente, si mette le cinture di sicurezza!
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli


    2)Gli spammer sono dei furbi che

    approfittano di un servizio di tutti,

    causando il danno di cui sopra.

    condivido parzialmente.
    gli spammer sono criminali prezzolati al
    soldo di criminali davvero furbi ben
    più pericolosi di loro.
    tagliata la testa a loro e al loro business
    , si risolve qualcosa, mettere in galera la
    gentucola senza pensare a possibili vie di
    mezzo è non voler vedere che bianco o
    nero.Ma perchè fare entrambe le cose no?

    3)Ne ho abbastanza di furbi da
    sopportare e

    da 'mantenere'

    ne ho abbastanza anche io.
    per farla finita non sottoscrivo alcuna
    ingiustizia.
    non ci sono solo gli estremi e
    fortunatamente la giustizia non funziona
    così. Per tanti altri casi, invece
    devo eliminare il
    fortunatamente.Secondo me è molto più 'ingiusto' chi gratuitamente arreca danni al prossimo per proprio guadagno

    4)So benissimo che il carcere (per

    definizione) è un luogo di
    pena, per

    me possono andare in galera,un mese,due

    mesi,quanto basta.Punto.Senza crisi di

    coscienza anche se la cosa ti strabilia.

    non mi strabilia, sono in tanti come te. :)
    per fortuna non solo :)
    e quando avrai messo dentro tanti spammerini
    tutti li belli a marcire in galera, quelli
    che fanno i soldoni che vogliam far girare
    troveranno un altro modo per cercare di
    sfilarti quattrini, magari facendotela sotto
    il naso in altro modo, perchè invece
    di mirare ai dané VERI fatti a
    discapito della comunità, abbiamo
    mirato ai ladruncoli.Di nuovo, ma perchè ENTRAMBE le cose non si possono fare?Intanto levo lo strumento a quelli che fanno i soldoni, mi sembra stupido lasciarglielo.

    Che ci vuoi fare, io sono uno di quelli
    che,

    visto il generale decadimento,
    preferisco la

    severità al lassismo.

    o bianco o nero, insomma :)Esattamente, c'è troppo grigio in giro da troppo tempo e tutti si sentono in permesso di fare quello che vogliono senza nessun rispetto per niente (ma questo è un discorso troppo lungo)
    Ciao! ;)Ciao ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    ecco qua, lo sapevo che si finiva a dare la colpa a qualche entità vaga.Risultato ? Il nulla, dato che non si sa chi colpire e che si è deciso che chi materialmente fa spam è una 'povera pedina' non la vera causa, e finisce tutto qui...Certo che con questa bella filosofia si giustificano pure gli spacciatori...Comunque credo che quest'anno evadrò le tasse con qualche vago motivo simile (lo stato esoso,l'inflazione,la crisi, etc.)
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    - Scritto da: Anonimo
    Guarda è inutile andare avanti
    all'infinito,in realtà e molto
    semplice.
    Riassumo:
    1)Per me lo spam è un grande
    dispendio di soldi per l'intera
    società.E' un grave danno e come tale
    va perseguito.condivido.
    2)Gli spammer sono dei furbi che
    approfittano di un servizio di tutti,
    causando il danno di cui sopra.condivido parzialmente.gli spammer sono criminali prezzolati al soldo di criminali davvero furbi ben più pericolosi di loro.tagliata la testa a loro e al loro business , si risolve qualcosa, mettere in galera la gentucola senza pensare a possibili vie di mezzo è non voler vedere che bianco o nero.
    3)Ne ho abbastanza di furbi da sopportare e
    da 'mantenere'ne ho abbastanza anche io.per farla finita non sottoscrivo alcuna ingiustizia.non ci sono solo gli estremi e fortunatamente la giustizia non funziona così. Per tanti altri casi, invece devo eliminare il fortunatamente .
    4)So benissimo che il carcere (per
    definizione) è un luogo di pena, per
    me possono andare in galera,un mese,due
    mesi,quanto basta.Punto.Senza crisi di
    coscienza anche se la cosa ti strabilia.non mi strabilia, sono in tanti come te. :)per fortuna non solo :-)e quando avrai messo dentro tanti spammerini tutti li belli a marcire in galera, quelli che fanno i soldoni che vogliam far girare troveranno un altro modo per cercare di sfilarti quattrini, magari facendotela sotto il naso in altro modo, perchè invece di mirare ai dané VERI fatti a discapito della comunità, abbiamo mirato ai ladruncoli.
    Che ci vuoi fare, io sono uno di quelli che,
    visto il generale decadimento, preferisco la
    severità al lassismo.o bianco o nero, insomma :)Ciao! ;-)
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    Guarda è inutile andare avanti all'infinito,in realtà e molto semplice.Riassumo:1)Per me lo spam è un grande dispendio di soldi per l'intera società.E' un grave danno e come tale va perseguito.2)Gli spammer sono dei furbi che approfittano di un servizio di tutti, causando il danno di cui sopra.3)Ne ho abbastanza di furbi da sopportare e da 'mantenere'4)So benissimo che il carcere (per definizione) è un luogo di pena, per me possono andare in galera,un mese,due mesi,quanto basta.Punto.Senza crisi di coscienza anche se la cosa ti strabilia.Che ci vuoi fare, io sono uno di quelli che, visto il generale decadimento, preferisco la severità al lassismo.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
  • Anonimo scrive:
    Re: punire abuse che non rispettano, invece!

    e sono le solite reti da cui arrivano gli
    spam!
    usate una qualsiasi casella katamail e
    munitevi di abuse (presso download di punto
    informatico lo trovate segnalato) e vedrete
    che le reti sono sempre le stesse, per la
    maggior parte cinesi.Si anche a me risulta un incremento di spammoni dalla cina, invitano a visitare un sito o a compilare un form.E se notate i form hanno script che controllano che venga utilizzato l'exploder e non un altro browser per la loro compilazione inoltre ci sono delle altre protezioni, probabilmente per evitare che persone infastidite dallo spam possano far saltare il loro database oppure riempirlo di dati fasulli.Sanno di fare qualcosa di illegale ed irritante percio' cercano di tutelarsi :@
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    - Scritto da: tristemente_famoso
    [...]
    guarda che tantissimo spam / virus /
    robaccia deriva da utenti privati senza
    antivirus e senza nessuna sicurezzano, non deriva.ci passa.è diverso ed è sicuramente vero, ma il provider ha tutto il modo di redarguire adeguatamente un utente non sufficientemente accorto, che sicuramente non ci mette la volontà.Certo è un lavoraccio per il provider. Ma non si può dire che gli utonti con il pc fallato siano "spammer". Tanto come non si può dire che un malato sia un untore ok? A meno che, consapevolmente non si metta - coscientemente infetto - a offrire il proprio corpo in giro. Ma questo è equiparabile appunto ad un virus writer, ad uno che manda volontariamente robaccia in giro.
    , esposti
    24 ore al giorno ad internet a scaricare
    schifezze dal P2P, e che sono degli zombie
    pronti a colpire.mi sta bene, gentaglia ecc ecc.ma sono spammer?li mandi in galera davvero?gli chiudi l'account e dopo 12 ore dovranno muovere il culo per capire come mai non hanno più accesso alla rete.Non mandano in galera quelli che guidano ubriachi, gli tolgono la patente!Eppure quelli si che li manderei in galera, eccome!Chiedetemi perchè ora ...
    Che andassero da loro , non dalle aziende
    oneste!!!Oneste?Chi ha parlato delle aziende oneste?Ho detto i MANDATARI dello spamming.Se tu paghi lo spammer, sei tu che dai inizio al crimine, tu che hai tornaconto personale a scapito della comunità. Lo spammer, una volta che tu sarai impossibilitato a nuocere, non avrà più un datore di lavoro e magari userà le sue abilità in altro.So come può proseguire questo discorso, e lo sai anche tu :)
  • Anonimo scrive:
    [OT] Nell'ultima ora 100 msg spam..
    su 1 solo account.Nuovo virus o recrudescenza spam?p.s. se hai l'email (in chiaro) su un sito commerciale ci vuole una persona fissa a filtrare i clienti dalla feccia. Non si và + avanti così :(
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    - Scritto da: Anonimo
    Questa difesa degli spammer si spiega solo
    nel modo più ovvio, dato che non ci
    sono ideali in ballo ma solo tanti soldini,
    il che la rende ancora più ipocrita.Se stai parlando di me, e per caso intendi dire "che faccio lo spammer" mi fai cappottare dalle risate. Odio lo spam ed esorto tutti gli utenti casalinghi ad usare l'ottimo programmino "ABUSE" (in download su PI) come segnalato altrove, ma vi avverto che la cina (se volete protestare con la cina, io son solo contento) e 2 o 3 compagnie (sono sempre quelle) non cagano nessuno.Detto questo: i soldi per lo spamming non ce li mette certo lo spammer, ma chi ha le ditte che pubblicizzano. Non dovrebbero essere loro nel mirino, prima?
  • Anonimo scrive:
    Re: "dagli all'untore"...
    Io sono sconcertato. Ma ti rendi conto di quanto lontano sei dall'avere anche una minima idea di come funziona lo spamming? Non meriti nemmeno delle puntualizzazioni. Mail list Porno... povero sprovveduto...
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    :-Dnon era abbastanza, per questo punto :)
    solo che io
    non faccio il solito discorso idealista (per
    quanto giusto possa essere) del "troviamo i
    veri responsabili", discorso che di solito
    finisce nel vago concetto che "è
    colpa della società", intanto meglio
    un po' di sano realismo e colpire dove si
    può.col cavolo!i mandatari sono la causa di tutto.ti fa schifo lo spammer?allora devi colpire quello che gli ha dato da mangiare! scoprirai che probabilmente è una delle fantastiche aziende che vorresti difendere dallo spamming. Come voler massacrare i soldatini e lasciare impunito quello che ha detto a tutti "portatemi l'anonimo vivo o morto!"Se lasci a piede libero chi crea il danno per proprio tornaconto personale a scapito della società (ovvero il padrone dell'azienda che ha commissionato lo spamming, e NON lo spammer - che gli frega a lui di spammare?) allora non si risolve niente.Metti dentro un soldatino? Ne nasceranno altri.Metti dentro uno che da ordini e fa agire migliaia di persone, forse cambia qualcosa.Metti in piedi un sistema un po' più MORALE (non moralista, bada bene!!) e le cose miglioreranno.Idealista? ok, almeno non prendo la gente con il rasaerbe, preferisco mirare come un cecchino, ma quando ho mirato non voglio che sia la Giustizia che a te piace di più a dire "no, a lui non si spara" (questo spara e il cecchino sono figurati, quiesto sottotitolo per i non-comprendenti-esempi). A lui si spara eccome!E gli altri piccolini si disperdono come mosche senza nessuna merda che gli dia da mangiare.
    Questo lo dici tu, e non è che
    affermandolo diventa automagicamente vero.
    Secondo me ci si fa un'idea che la Giustizia
    funzionaEcco, già abbiamo un secondo me ;-)Secondo me funzionerebbe con alcune persone, anche se ingiusto, e non fermerebbe lo spamming. Creerebbe più ingiustizia e non risolverebbe il problema.Lo spamming ha origini nell'economia: si deve bloccarlo sui soldi. Si deve punire chi paga gli spammer, prima e più gravemente. E a queste persone non serve dare un gabbio: basta segargli i soldi o mettergli alle costole così tanti controlli fiscali (GIUSTI, non esagerati, ma costanti) da renderli angelici.Ecco.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e Trollolo...
    TROLLONE 8)- Scritto da: Anonimo
    lo spam è una forma di marketing come
    la pubblicità normale...

    a me non frega niente della
    pubblicità sui pannolini, ma se
    guardo la televisione me la devo sorbire. E'
    la legge del mercato...

    cosi', se non mi interessa lo spam, allora
    non utilizzo internet. Punto e basta.

    Finiamola con questi pregiudizi: internet
    è sostenuto in gran parte dallo spam,
    senza spam nessuno potrebbe navigare
    perchè non si guadagnerebbe
    abbastanza...

    E poi non è vero che lo spam è
    fastidioso: io ricevo spesso delle
    segnalazioni interessanti su eventi
    culturali o prodotti utili, non solo delle
    porcate...

    insomma, non demonizziamo lo spam,
    perchè è qualche cosa di buono
    che fa funzionare il sistema...
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' non agiscono contro le azien

    Ecco, non basterebbe andare da questa
    azienda e denunciarla per spam? E magari
    farli chiudere? O dico cose assurde?Purtroppo si', sarebbe troppo comodo per colpire aziende concorrenti...
  • Cavallo GolOso scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli

    (può piacere o meno ma bisogna
    prenderne atto) ed il denaro sprecato da
    tutti per i motivi di cui sopra non sono due
    lire.ci sono svariati crimini antecedenti all'esistenza dell'elettricità che sono ancora qui e sono molto spesso più gravi e tutt'ora impuniti, spesso.
    Un atto criminoso per
    te e' solo accompagnato da
    manifestazioni di violenza?mi pare che leggi quello che vuoi leggere ... se invece di aiutarti ti fissi sull'esempio smetterò di farteli ... :-)intendo dire che molti crimini informatici NON sono tanto gravi come molti altri - estremamente diffusi - "tradizionali".Certo, giudico una percossa molto più grave di uno spamming. Si dovrebbe aver imparato più o meno a 3 anni che non siamo scimmie.
    Il tizio che su
    internet ti ruba il numero di carta di
    credito e ti leva un paio di mesi di
    stipendio?*spam* ok?
    non e' perseguibile solo
    perche' come dici in una mail
    precedente "ha solo battuto un tasto" ?se vuoi parlare di crimini gravi passiamo pure all'omicidio che e' tradizionale e hop.ma non mi pare si faccia a chi piscia più lontano. o si?poco utile, poco dilettevole.ti ho detto già 3 volte (TRE) che ci sono crimini informatici gravi, e non annovero tra questi lo spam.E con questo non ho detto "non e' un crimine" "se po'ffà" "vai con lo spam" "i love spam" NO!!!! ho detto che non e' da galera di per se'; bisogna valutare il danno. Se e' preventivo , vorrei altro tipo di deterrente. Lavoro gratis? ok, non in galera. Non vai al lavoro gratis? allora sei recidivo e quindi galera. Ma almeno hai una misura!se interrompi un servizio informatico che mette in crisi un ospedale sei da galera!ma se la segreteria dell'ospedale (priva di filtri?!!!) deve scorrere per caso 10 (e ho esagerato, altrimenti che ci stanno a fare i filtri?) messaggi di spam prima di vedere "AIUTO! MI SENTO MALE!" (credo che comunque uno telefoni, prima) , allora non credo che lo spammer sia da galera.Forse era abbastanza chiaro, ma comincio ad avere dubbi ^__^E' ovvio che lo spamming e' deprecabile, ma esistono delle gradazioni. E non annovero la galera tra le punizioni possibili per un simile tipo di reato, finche' questo non comporti un serio danno diretto alle persone.
    E i tizi che "battendo un tasto" riempiono
    di immondizia migliaia di server e rendono
    inutilizzabile uno dei servizi più
    preziosi della rete?quelli no eh? possono
    andare in giro tranquilli..almeno
    finche' non danno un cazzotto nello
    stomaco a qualcuno.ok, l'esempio non e' andato a segno ...Se vuoi estremizzare, credo che un omicidio di massa come questo ( vedi link: http://www.report.rai.it/2liv.asp?s=182 ) che verrà punito con una certa pena, sia più grave, eppure viene giudicato abbastanza lievemente dato il numero di vite in gioco e le pene previste per omicidio colposo di una singola persona.... Dire che "non mi importa" e' sbagliato . Perche' non e' vero. Ma prima di elargire pene che di cui non pare si conosca minimamente l'entità (se foste in un altro paese dareste frustate e lapidazione?) credo si debba ragionare un po' e cercare vie differenti. Non e' buonismo, solo che ci sono limiti oltre i quali si torna al medioevo.
    Di nuovo questa concezione arcaica del
    criminesecondo te, naturalmente.ci sono nuovi crimini, questo non rende "obsoleti" gli altri.e finche' siamo esseri umani, ci sono crimini che resteranno sicuramente gravi, più gravi di altri, che vengano perpetrati fisicamente o virtualmente.quindi non sto dicendo "scippo = peggio dello spamming", ma bisogna vedere che TIPO di danno ha causato lo spammer (non "lo spamming")
    umana ben vengano pedofili che si scambiano
    immaginil'ho detto?no.se TU vuoi dire che "allora saresti capace di dirlo" o cose simili, sono fatti tuoi. Io non l'ho detto e non lo dico.Resta il fatto che la pedofilia e' in fatto che prescinde dal digitale: i maniaci fanno del male in carne ed ossa e lo fanno da prima dell'esistenza dell'industria, non solo "di internet".Quindi va combattuta prima LA pedofilia (se vuoi chiedere a me come, forse non ci stiamo capendo) e poi semmai "internet cattiva".
    , maniaci che adescano la gente in
    chattutto questo e' più grave dello spamming, e spero che finalmente ci si capisca.
    , virus writer che mandano in fumo il
    tuo pc "che distruggono l'hard disk" magari? ^__^
    con dentro il tuo lavoro ed i tuoi
    documenti personalitutto vero, cosa che lo spamming non fa.sarebbe come dire che la casella della pubblicità del condominio e' così zeppa che sei finito in mobilità : ha senso?
    , cracker che rubano i
    numeri di carte di creditouguale allo spamming eh?
    , insomma tutti
    quelli che usano la rete per obiettivi
    personali a scapito della comunità,
    come i delinquenti.spamming = pubblicità non richiesta.tutt'altro che per motivi personali. Sono assoldati.
    colpa della società", intanto meglio
    un po' di sano realismo e colpire dove si
    puo'.ecco, prima di applicare TROPPO sano realismo (e comunque sono qui a parlarti della realtà, appunto!) devi sorbirtelo sulla tua pelle, se ti vien così facile comminare pene agli altri. Non ho avuto il piacere di essere ospitato nelle graziosissime case circondariali, ma ho avuto la gioia di visitarle. Ci andrei un po' più piano se fossi in te: sono in me e ci vado, piano.Forse non riesco a farti un esempio che ti tocchi tanto da farti compartecipare al dramma a cui si puo' troppo facilmetne andare incontro... ma non so, supponi che per non aver rispettato le "misure minime di sicurezza" tu finisca in galera... o un tuo subalterno per aver installato office piratato finisca in galera.Certo, per te sarà giustissimo, ma fatti due mesi in galera e pensa anche alla tua famiglia e mentre li fai, tieni in mano il cd di installazione (originale).
    Ecco un'altra affermazione da anima bella,
    del tipo "voi non sapete com'e' la
    galera, parlate da ignoranti, io si che lo
    so e posso dirlo",ma quanta presunzione....beh, da che pulpito :) Mi hai giudicato ad ogni post :-Dmi pare che qui ci si giudica un po' troppo a vicenda.se lo sai, se hai fatto un po' di galera o hai visitato persone che c'erano dentro (lo hai fatto? davvero? o ti fa gioco per il forum, ora e solo ora?) , come puoi parlare allora in quel modo? Lo sai davvero di persona? Io lo so; non mi e' piaciuto, ma in questo caso ora ho un metro di giudizio differente.
    Immagino che il prosieguo sia che le galere
    sono uno strumento fascista e che andrebbero
    abolite.immagina quel che ti pare, ma allora poi non dare del presuntuoso a me ;-)Bada che non ho detto "per lo spamming galera mai" ma soprattutto "bisogna vedere che tipo di danno viene creato".Per lo spammer in generale che ci siano pene, ok, ma ... oh se ci siam capiti e' fatta, altrimenti non credo che ci capiremo :)
  • Anonimo scrive:
    Re: "dagli all'untore"...
    Che bel discorso, peccato che sia intriso di malafede ed ignoranza, scommetto che sei uno che campa di spam ma non sei un tecnico dato che mischi concetti alla rinfusa.
    oggi c'è il terrorismo arabo, la
    rivoluzione in Iraq, i terremoti, le
    ingiustizie nel mondo, i morti di fame, le
    malattie, le pestilenze in un luogo dopo
    l'altro, etc. etc. etc.

    e noi qui si parla di spam... solo
    perchè ci sono alcuni schizzinosi che
    non vogliono leggere le proprie e-mail e che
    magari non conoscono la netiquette di
    internet...Primo questa è una rivista informatica quindi si parla di Spam non di malattie o terrorismo,se non ti piace puoi tranquillamente togliere il disturbo.Secondo sciaquati la bocca e sopratutto studia prima parlare quando parli di netiquette, dato che difendi chi invia mail NON RICHIESTE, altro che iscrizioni a siti porno.
    non volete spam: bene, non iscrivetevi a
    tutte quelle mailing-list porno... lo capite
    o no che dovete smetterla di attaccare i
    metodi di pubblicità diretta (e non
    spam, come gli ignoranti in materie lo
    chiamano).
    Questi non sono altro che delle ONESTISSIME
    metodologie di lavoro, che tra l'altro danno
    da mangiare a migliaia di ONESTI
    programmatori ogni giorno...Qui l'ignoranza è manifesta, dato che non si spiega cosa abbiano a che fare i programmatori, anzi migliaia di programmatori, con lo Spam, è chiaro che non sai cosa vuol dire la parola 'programmatore'.Lasciamo perdere poi l'uso risibile dell'aggettivo "ONESTO", è onesto proporre pillole miracolose o prestiti a tassi da puro strozzinaggio?
    Se passate 4 ore al giorno nei siti PORNO e
    inserite il vostro e-mail per ricevere le
    foto di ALESSIA TUTTA NUDA, poi non potete
    lamentarvi se ricevete un'e-mail ogni tanto
    (una al mese??? forse nemmeno...) che vi
    consiglia una pastiglietta per il vostro
    pene.... ve lo siete cercati, è
    pubblicità ONESTA.
    La pillolina non vi interessa? BENE, fate
    unsuscribe e cancellate la mail.

    22 secondi e tutto e finito.
    Basta con questi atteggiamenti a volte un
    pochetto ipocriti...Una mail al mese????la fantomatica iscrizione al sito porno???l'unsuscribe che funziona???e parli pure di ipocrisia?La cosa più patetica della tua difesa è che la realtà è sotto gli occhi tutti, se fosse come dici non si sarebbe arrivati a ventilare la galera. L'unico ipocrita qui sei tu , non hai avuto nemmeno il coraggio di dire che sei uno spammer.
  • Anonimo scrive:
    "dagli all'untore"...
    queste parole del Manzoni mi risuonano nella mente... oggi c'è il terrorismo arabo, la rivoluzione in Iraq, i terremoti, le ingiustizie nel mondo, i morti di fame, le malattie, le pestilenze in un luogo dopo l'altro, etc. etc. etc. e noi qui si parla di spam... solo perchè ci sono alcuni schizzinosi che non vogliono leggere le proprie e-mail e che magari non conoscono la netiquette di internet...non volete spam: bene, non iscrivetevi a tutte quelle mailing-list porno... lo capite o no che dovete smetterla di attaccare i metodi di pubblicità diretta (e non spam, come gli ignoranti in materie lo chiamano).Questi non sono altro che delle ONESTISSIME metodologie di lavoro, che tra l'altro danno da mangiare a migliaia di ONESTI programmatori ogni giorno...Se passate 4 ore al giorno nei siti PORNO e inserite il vostro e-mail per ricevere le foto di ALESSIA TUTTA NUDA, poi non potete lamentarvi se ricevete un'e-mail ogni tanto (una al mese??? forse nemmeno...) che vi consiglia una pastiglietta per il vostro pene.... ve lo siete cercati, è pubblicità ONESTA.La pillolina non vi interessa? BENE, fate unsuscribe e cancellate la mail.22 secondi e tutto e finito.Basta con questi atteggiamenti a volte un pochetto ipocriti...
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    - Scritto da: Cavallo GolOso[...]
    Le aziende possono essere punite, messe in
    difficoltà, messe in riga, essere
    messe in condizione di rispettare la legge,
    essere sorvegliate, punite finanziariamente,
    messe alla berlina ... e a tutto questo
    possono rispondere mettendosi in regola,
    senza che questo comporti un immediato
    problema nella vita reale di nessun
    dipendente (per citare una parte attinente
    alla vita reale dell'azienda) ...

    La giustizia dev'essere giusta.[...]guarda che tantissimo spam / virus / robaccia deriva da utenti privati senza antivirus e senza nessuna sicurezza, esposti 24 ore al giorno ad internet a scaricare schifezze dal P2P, e che sono degli zombie pronti a colpire.Che andassero da loro , non dalle aziende oneste!!!tristemente_famoso
  • Anonimo scrive:
    Ce' spam e spam...
    Lo spam da aziende nostrane, arriva un paio di volte al mese, qualche volta anche lo leggo.Per il momento non infastidisce.Ma colui che utilizza virus per creare computer spammatori, buca server di posta e' un vandalo e sa di esserlo, sa di commettere un crimine ma lo fa comunque, questo tipo di comportamento andrebbe veramente scoraggiato :@
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Potevi limitarti alle stupidaggini del
    primo

    post invece hai voluto continuare eh?

    E' chiaro come il sole che lavori con lo

    Spam ormai

    si lavoro con lo spam. Dalla mattina quando
    mi alzo alla sera quando mi corico. io sono
    quello che ti manda le pubblicità per
    allungarti il pene, so che ce l'hai corto,
    oppure le vagine di plastica, so che non
    riesci a trovarne di vere.
    /fine delle idiozie. Senti a proposito, quella cosa sul pene l'ho provata ed ora che si è allungato mi manderesti una vagina di plastica più adeguata?
    Ci sono solo altre due cose da dire:
    1. non sono l'autore del primo postQuindi hai sentito il bisogno irrefrenabile di mostrarci quanto sei intelligente e di porci domande sul nostro coraggio?
    2. lo spam non mi tange, ho per fortuna uno
    strumento che me lo toglie dai piedi.E a che ti serve? Non hai detto che non ti arrivava spam perchè eri stato così' furbo da non aver DONATO il tuo indirizzo al mondo?lo spam ti arriva lo stesso anche se non hai DONATO il tuo indirizzo al mondo?come mai?pensavo succedesse solo a noi BUONI e FESSI.
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Paghi
    Grazie per la dritta. Kataweb e tutto il suo gruppo editoriale è avvertita. Al prossimo spam Cepu che mi mandano (La mia fama di ignorante è diffusa nel web!?) Rodotà verrè informato!
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    Questa difesa degli spammer si spiega solo nel modo più ovvio, dato che non ci sono ideali in ballo ma solo tanti soldini, il che la rende ancora più ipocrita.
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli



    Mi sa che non hai ancora compreso bene

    quanto la posta elettronica faccia parte

    delle REALTA' come la chiami , il fatto
    che

    si tratti di crimini informatici non li

    rende assolutamente meno dannosi.

    ah questo lo dici tu.
    E questo non rende automagicamente vera la
    tua affermazione. Che io non abbia compreso
    o che faccia parte della vita reale e
    tangibile tanto quanto lo è uno
    stupratore o uno che spacca il cranio ad una
    persona, questo lo dici tu e io NON lo
    sottoscrivo.Non lo dico io lo dice la realtà di decine di caselle ormai inutilizzabili,di server aziendali intasati di posta, di mail ormai impossibile da ricevere sul cellulare, se tu non lavori in queste realtà, che sono davvero tante è ovvio che per te lo spam è solo una piccola seccatura e non ti rendi conto del tempo perso e dei soldi letteralmente buttati dalla finestra, perchè il tempo ora più che mai è denaro (può piacere o meno ma bisogna prenderne atto) ed il denaro sprecato da tutti per i motivi di cui sopra non sono due lire.
    La quantità di volte in cui un
    crimine informatico (e lo spam non è
    tra questi, il p2p ancora meno) si rende
    pericoloso come un qualsiasi crimine
    tradizionale è sicuramente
    bassissima.

    Basta una semplice percossa come un pugno
    nello stomaco per essere nel "più
    grave" della sgtragrande maggioranza dei
    crimini informatici, imho.Sinceramente trovo alquanto singolare questa definizione di crimine.Un atto criminoso per te è solo accompagnato da manifestazioni di violenza?Il tizio che su internet ti ruba il numero di carta di credito e ti leva un paio di mesi di stipendio?non è perseguibile solo perchè come dici in una mail precedente "ha solo battuto un tasto" ?E i tizi che "battendo un tasto" riempiono di immondizia migliaia di server e rendono inutilizzabile uno dei servizi più preziosi della rete?quelli no eh? possono andare in giro tranquilli..almeno finchè non danno un cazzotto nello stomaco a qualcuno.

    Si vede che per te la rete è
    ancora

    un gioco e che non la usi per lavoro.

    si vede? Si vede che sei miope,
    perchè la uso eccome e ci lavoro.
    Se anche avessi ognuna delle caselle che
    sono mie personali e tutte quelle che
    gestisco PIENE (e non lo sono, per svariati
    motivi che sarà inutile esporti, dato
    che sei già partito prevenuto) di
    spam, questo non sarebbe mai grave come un
    furto , una truffa , uno scippo, qualcuno
    che mena me e tutte le persone con le quali
    lavoro, il mobbing, gli inguacchi
    delle industrie alminetari o chimiche... Di nuovo questa concezione arcaica del crimine, allora visto che la rete per te è così estranea alla natura umana ben vengano pedofili che si scambiano immagini, maniaci che adescano la gente in chat, virus writer che mandano in fumo il tuo pc con dentro il tuo lavoro ed i tuoi documenti personali, cracker che rubano i numeri di carte di credito, insomma tutti quelli che usano la rete per obiettivi personali a scapito della comunità, come i delinquenti.
    no no, non sto mescolando tutto e non sto
    cambiando discorso, so quello che sto
    dicendo: i crimini - esemplificati -
    elencati qui sopra ci sono e sono gravi. Lo
    spam mi rompe e, mi secca, lo trovo
    insopportabile ma prima di mandare in galera
    uno spammer, manderei svariati capitani
    d'industria che pagano lo spammer da una
    parte e dall'altra per far danaro sfruttano
    qualcuno, se ne fregano delle leggi
    tradizionali ecc ecc.Su questo mi trovi d'accordo, solo che io non faccio il solito discorso idealista (per quanto giusto possa essere) del "troviamo i veri responsabili", discorso che di solito finisce nel vago concetto che "è colpa della società", intanto meglio un po' di sano realismo e colpire dove si può.

    Se la Galera non avesse gli effetti che

    descrivi non avrebbe senso mi sembra.

    Ha molto meno senso equiparare questi tipi
    di delitti. Se uno sa che spammer,
    stupratore, scippatore o utente di winmx
    finisce in galera allo stesso modo, si
    farà un'idea della Giustizia che non
    vorrei mai vedere : che "la mafia è
    molto più equa".Questo lo dici tu, e non è che affermandolo diventa automagicamente vero.Secondo me ci si fa un'idea che la Giustizia funziona

    Certo

    non auspico la Galera come deterrrente
    se

    non fa paura.

    Io non auspico la galera a nessuno, ma a chi
    la distribuisce con tanta leggerezza si; un
    mesetto per prova.Ecco un'altra affermazione da anima bella, del tipo "voi non sapete com'è la galera, parlate da ignoranti, io si che lo so e posso dirlo",ma quanta presunzione....Immagino che il prosieguo sia che le galere sono uno strumento fascista e che andrebbero abolite.
    Come chi parla senza problemi di lavoro e
    non ha mai lavorato o non si è
    trovato disoccupato.E questo che c'entra?ce lo spieghi? cos'è la giustificazione finale dello Spam?
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Paghi
    guarda che per fare una segnalazione al Garante per la protezione dei dati non occorre carta bollata, tribunali, etc.Basta, per cominciare, mandare un mail aurp@garanteprivacy.itCiao
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Pa
    il problema curioso è che gli spammer non italiani sono lastragrande maggioranza e restano impuniti con l'attuale "legge"
  • Arroso scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Finiamola con questi pregiudizi: internet
    è sostenuto in gran parte dallo spam,
    senza spam nessuno potrebbe navigare
    perchè non si guadagnerebbe
    abbastanza...

    E poi non è vero che lo spam è
    fastidioso: io ricevo spesso delle
    segnalazioni interessanti su eventi
    culturali o prodotti utili, non solo delle
    porcate...

    insomma, non demonizziamo lo spam,
    perchè è qualche cosa di buono
    che fa funzionare il sistema...ma vattinne!!! si vede che non ti scrive manco un cane nellatua mailbox, spam escluso, e quindi non devi perdere ore acercare le mail buone tra quelle inutili...anche per te inutili brodini 4ever :| ==================================Modificato dall'autore il 13/04/2004 13.50.58
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli

    Sentite, lo spam mi fa cagare e vorrei
    adeguate punizioni per gli spammer e
    le aziende che li causano, ma da qui a
    sanzioni come la galera ... ce ne passa!Non sono PER NIENTE d'accordo. lo spam causa enormi perdite di tempo e, di conseguenza, di danaro nelle aziende che utilizzano le mail per la loro normale attività.Io, personalmente passo non meno di 6-7 minuti al giorno a cancellare la mail. L'85% della posta che ricevo è SPAM.questo vuol dire che la mia azienda spende non meno di 50 euro al mese per pagarmi mentre io ripulisco la mia casella di posta. Moltiplica per 30 altre caselle di posta.Oltre a questo bisogna anche aggiungere che il mail server della mia azienda è connesso ad internet tramite una linea HDSL ed il contratto relativo a questa linea prevede il PAGAMENTO DEL TRAFFICO.La mia azienda paga un TOT a MEGA (entrante o uscente che sia, e, per darti un idea, scaricare un CD, con questa linea costa circa 25 euro). quindi lo spam è un danno economico anche da questo punto di vista. Uscendo anche dal campo delle aziende, la maggior parte dei privati paga il tempo di connessione, e lo paga con tariffe disumane (2 euro l'ora per un ADSL???. per quella cifra mi aspetterei i 100 megabit, per lo meno, ma questa è un'altra storia) e lo spam svuota i portafogli anche di costoro. Personalmente riterrei che una pena più che onesta per lo spam siano 50.000 euro di multa (soggetti a raddoppio per ogni caso di recidività) o 1 anno di reclusione. Senza contare le violazioni del diritto alla privacy...
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Pa
    - Scritto da: Anonimo
    Mi spamma Kataweb su una casella aziendale
    invitandomi spesso e volentieri ad
    iscrivermi al CEPU. Io faccio (ormai ogni
    settimana) la procedura di unsubscribe che
    regolarmente alla fine di un bizantino giro
    di mail e click mi dice che il mio indirizzo
    era già stato rimosso.. balle...
    La settimana dopo (15 gg circa in
    realtà) si ricomincia. Notare che ho
    scritto a tutti gli indirizzi possibili di
    kw ma nessuna minima risposta. Nemmeno
    ventilando la segnalazione al Garante. Per
    conto mio il giorno che sono nervoso faccio
    causa.
    E la vinco sicuro.Hai già provato con questa?http://www.attivissimo.net/antispam/diffida_antispam.htm
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Potevi limitarti alle stupidaggini del primo
    post invece hai voluto continuare eh?
    E' chiaro come il sole che lavori con lo
    Spam ormaisi lavoro con lo spam. Dalla mattina quando mi alzo alla sera quando mi corico. io sono quello che ti manda le pubblicità per allungarti il pene, so che ce l'hai corto, oppure le vagine di plastica, so che non riesci a trovarne di vere. /fine delle idiozie.Ci sono solo altre due cose da dire:1. non sono l'autore del primo post2. lo spam non mi tange, ho per fortuna uno strumento che me lo toglie dai piedi.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo
    Si eh? E gli idioti che mi mettono in liste
    kilometriche in chiaro quando mi mandano gli
    auguri di Pasqua? E quelli che si prendono i
    virus e mandano il mio indirizzo a tutto il
    mondo?
    E gli indirizzi fatti nel 96 per facilitare
    la vita (nome.cognome@dominio.it) che sono
    diventati un boomerang nel 2004? E quelli
    che ti mandano l'appello di Nunzio Incorvaia
    per salvare un bambino che moriva di
    leucemia nel 1997 rigorosamente inoltrato e
    rigorosamente con 350 indirizzi in chiaro?
    No ma guarda forse hai letto male, io sono dalla tua parte, è impossibile non essere spammati se usi la posta elettronica.Se invece non la usi...
    Si vede che sei un fior di professionista.del pulito...? almeno io so come spedire una email a 10.000 utenti senza replicare il loro indirizzo su ogni messaggio. E' un a cavolata pazzesca ma tanto il 99% della gente che usa la posta non sa come si fa. Neanche i docenti dei corsi della ECDL.Buh! :)
  • Anonimo scrive:
    Re: ok spam schifo, ma siamo ragionevoli
    scusa ma rimango della stessa opinione e con gli stessi pruritini.Mi sa che non hai ancora compreso bene quanto la posta elettronica faccia parte delle REALTA' come la chiami , il fatto che si tratti di crimini informatici non li rende assolutamente meno dannosi.Si vede che per te la rete è ancora un gioco e che non la usi per lavoro.Se la Galera non avesse gli effetti che descrivi non avrebbe senso mi sembra.Certo non auspico la Galera come deterrrente se non fa paura.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    Figuriamoci se non mancava il commento dello spammer di turno, viste le falsità e l'ignoranza dimostrate ti assicuro che per me sarà un piacere vedere dietro le sbarre quelli che come voi abusano e danneggiano un bene di tutti per il loro tornaconto.
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' non agiscono contro le aziende?
    in temahttp://www.apogeonline.com/webzine/2002/11/27/01/200211270101
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Paghi
    Mi spamma Kataweb su una casella aziendale invitandomi spesso e volentieri ad iscrivermi al CEPU. Io faccio (ormai ogni settimana) la procedura di unsubscribe che regolarmente alla fine di un bizantino giro di mail e click mi dice che il mio indirizzo era già stato rimosso.. balle...La settimana dopo (15 gg circa in realtà) si ricomincia. Notare che ho scritto a tutti gli indirizzi possibili di kw ma nessuna minima risposta. Nemmeno ventilando la segnalazione al Garante. Per conto mio il giorno che sono nervoso faccio causa. E la vinco sicuro.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    Potevi limitarti alle stupidaggini del primo post invece hai voluto continuare eh?E' chiaro come il sole che lavori con lo Spam ormai
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    Si eh? E gli idioti che mi mettono in liste kilometriche in chiaro quando mi mandano gli auguri di Pasqua? E quelli che si prendono i virus e mandano il mio indirizzo a tutto il mondo?E gli indirizzi fatti nel 96 per facilitare la vita (nome.cognome@dominio.it) che sono diventati un boomerang nel 2004? E quelli che ti mandano l'appello di Nunzio Incorvaia per salvare un bambino che moriva di leucemia nel 1997 rigorosamente inoltrato e rigorosamente con 350 indirizzi in chiaro?Si vede che sei un fior di professionista.
  • Anonimo scrive:
    Re: Kataweb mi spamma reiteratamente? Paghi
    - Scritto da: Anonimo
    E poi mi prende in giro con il sistema di
    unsubscribe che, guarda caso, non funziona.
    Io credo che quando sono grossi gruppi in
    gioco (e non Mr. Adamu Bello che stamattina
    mi vuole dare il 30% di 15 milioni di
    dollari di un mio vecchio parente morto), la
    sanzione penale sia giusta.
    ma è k che ti spamma, oppure ti arriva spam su k ?
  • Anonimo scrive:
    Kataweb mi spamma reiteratamente? Paghi
    E poi mi prende in giro con il sistema di unsubscribe che, guarda caso, non funziona. Io credo che quando sono grossi gruppi in gioco (e non Mr. Adamu Bello che stamattina mi vuole dare il 30% di 15 milioni di dollari di un mio vecchio parente morto), la sanzione penale sia giusta.
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo


    lo spam è una forma di
    marketing

    come


    la pubblicità normale...



    [SEGUE SERIE DI MINCHIATE]



    Non hai ben capito cos'e' lo spam, lo

    confondi con i banner pubblicitari.

    Lo spam non sostiene Internet (non vedo
    come

    potrebbe).

    Il paragone con la TV non ha senso,
    perche'

    per scaricare le mail spesso si paga a

    tempo.

    non è vero niente!!!

    Lo spam è volontario: tu ricevi delle
    e-mail se doni il tuo indirizzo e-mail.

    Se sei troppo stupido da donare il tuo
    indirizzo a tutto il mondo, allora meriti di
    riceve lo spam... io non ho mai ricevuto
    NESSUNA lettera di spam: chiediamoci il
    perchè, se abbiamo il coraggio di
    farlo...Perché usi l'email come una talpa usa l'elicottero.

    se siete degli utonti, non lamentatevi...
  • Anonimo scrive:
    Re: perche' non agiscono contro le aziende?
    - Scritto da: horusbird
    allora mi chiedo: perche' cercare di beccare
    gli spammatori e non agire penalmente
    Ecco, non basterebbe andare da questa
    azienda e denunciarla per spam? E magari
    farli chiudere? O dico cose assurde?mi pare che ci sia un dossier di paolo attivissimo sull'argomento, che ti mostra che sia impossibile rompergli le scatole ma può essere (come sempre) cosa buona e giusta non comprargli nulla, neanche fuori dalla rete e invece mandar loro lettere cartacee dicendo "voi mandate spam? e io non vi compro nemmeno fuori".
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...
    - Scritto da: Anonimo

    lo spam è una forma di marketing
    come

    la pubblicità normale...

    [SEGUE SERIE DI MINCHIATE]

    Non hai ben capito cos'e' lo spam, lo
    confondi con i banner pubblicitari.
    Lo spam non sostiene Internet (non vedo come
    potrebbe).
    Il paragone con la TV non ha senso, perche'
    per scaricare le mail spesso si paga a
    tempo.non è vero niente!!!Lo spam è volontario: tu ricevi delle e-mail se doni il tuo indirizzo e-mail.Se sei troppo stupido da donare il tuo indirizzo a tutto il mondo, allora meriti di riceve lo spam... io non ho mai ricevuto NESSUNA lettera di spam: chiediamoci il perchè, se abbiamo il coraggio di farlo...se siete degli utonti, non lamentatevi...
  • Anonimo scrive:
    Re: non è cosa buona e giusta...

    lo spam è una forma di marketing come
    la pubblicità normale...[SEGUE SERIE DI MINCHIATE]Non hai ben capito cos'e' lo spam, lo confondi con i banner pubblicitari.Lo spam non sostiene Internet (non vedo come potrebbe).Il paragone con la TV non ha senso, perche' per scaricare le mail spesso si paga a tempo.
  • Anonimo scrive:
    non è cosa buona e giusta...
    lo spam è una forma di marketing come la pubblicità normale...a me non frega niente della pubblicità sui pannolini, ma se guardo la televisione me la devo sorbire. E' la legge del mercato...cosi', se non mi interessa lo spam, allora non utilizzo internet. Punto e basta.Finiamola con questi pregiudizi: internet è sostenuto in gran parte dallo spam, senza spam nessuno potrebbe navigare perchè non si guadagnerebbe abbastanza...E poi non è vero che lo spam è fastidioso: io ricevo spesso delle segnalazioni interessanti su eventi culturali o prodotti utili, non solo delle porcate...insomma, non demonizziamo lo spam, perchè è qualche cosa di buono che fa funzionare il sistema...
  • Anonimo scrive:
    Re: Email orrenda spam
    Solo a te arrivano certe cose...
  • messalinaxxx scrive:
    Email orrenda spam
    mi e' arrivata un po' di giorni fa una email orribile che mi ha fatto impennare la pressione.era di un sito per pedofili e c'erano 2 foto con stupri a bambini.l'ho subito girata alla polizia, la quale ha mandato copia ad un ente apposito.ok, e' una forma particolare di spam ma sempre spam e'.al momento si sa provenga dal giappone.spero li prendano e li... vabbe' mi fermo per gentilezza.:(
  • Anonimo scrive:
    punire abuse che non rispettano, invece!
    Avete mai provato a mandare dei lart ai servizi di abuse preposti, dopo esservi rintracciati le reti di origine usate dagli spammer (o per negligenza o perchè erano open proxy ecc) ?o vi ignorano e quindi non risolvono un cazzo, oppure addirittura RIFIUTANO DI RICEVERE le segnalazioni!e sono le solite reti da cui arrivano gli spam!usate una qualsiasi casella katamail e munitevi di abuse (presso download di punto informatico lo trovate segnalato) e vedrete che le reti sono sempre le stesse, per la maggior parte cinesi.quindi hai voglia beccarli i fetenti...si dovrebbero a questo punto RIFIUTARE tutti i transiti da reti che non rispettano le regole di "attenzione all'abuse"
Chiudi i commenti