Internet Explorer ha il suo bugzilla

Microsoft ha lanciato un sito che permette a chiunque sia in possesso di un account Passport di segnalare bug e suggerimenti relativi a IE7. E' la prima volta che MS fornisce una risorsa pubblica di questo tipo
Microsoft ha lanciato un sito che permette a chiunque sia in possesso di un account Passport di segnalare bug e suggerimenti relativi a IE7. E' la prima volta che MS fornisce una risorsa pubblica di questo tipo


Redmond (USA) – Ispirandosi al sistema di gestione dei bug di Mozilla.org, il famoso Bugzilla , Microsoft ha creato un database pubblico chiamato Internet Explorer Feedback che consente a utenti e sviluppatori web di segnalare bug, problemi e suggerimenti relativi al proprio browser.

Microsoft spera che questa nuova risorsa pubblica possa accelerare il processo di beta testing di IE7 e aiutarla a far emergere errori e vulnerabilità contenuti in tutte le future release del proprio browser .

Il colosso ha spiegato che IE Feedback permetterà agli utenti di interagire con gli sviluppatori in modo più diretto, contribuendo a fare di IE un software più affidabile e sicuro.

“Sono molti i clienti che ci hanno chiesto un modo migliore per segnalare i bug di IE. In particolare ci veniva chiesto: Perché non fornite qualcosa di simile al Bugzilla di Firefox o a quello di altri gruppi (open source, NdR)? . Non abbiamo mai avuto una buona risposta a questa domanda, a parte dire che non abbiamo mai fatto qualcosa di simile”, ha scritto uno sviluppatore di IE su questo blog . “Dopo una lunga discussione, il nostro team ha ammesso che la gente aveva ragione e che avremmo dovuto fornir loro un mezzo pubblico per segnalare bug e suggerimenti”.

Basato sulla piattaforma Microsoft Connect, IE Feedback è attualmente accessibile esclusivamente a chi possiede un account Passport: entro un paio di mesi l’azienda conta tuttavia di rendere la consultazione del database accessibile a tutti indistintamente .

La mossa rappresenta una svolta nella tradizionale politica di Microsoft di tenere le informazioni sui bug strettamente riservate: va infatti ricordato come oggi nessuno, al di fuori degli sviluppatori del big di Redmond, può accedere alla lista ufficiale dei bug di IE o conoscere le vulnerabilità non ancora rese pubbliche.

Microsoft ha promesso di vagliare tutte le segnalazioni ricevute, tuttavia si riserva piena facoltà decisionale su quali bug correggere e sui tempi di rilascio delle patch.

Nel proprio blog Asa Dotzler , noto sviluppatore di Firefox, ha aspramente criticato l’accostamento di IE Feedback a Bugzilla. Sostiene infatti che quest’ultimo è un vero e proprio sistema di gestione e tracking dei bug, mentre il primo è “un sistema di feed-back semi-pubblico che permette di vedere i bug riportati da chiunque ad eccezione di quelli segnalati dagli sviluppatori di IE”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

28 03 2006
Link copiato negli appunti