Inverness-Ayr United: quando l'IA va in fuorigioco

Al tempo del coronavirus il cameraman rimane a casa, al suo posto c'è un algoritmo: peccato confonda la testa calva del guardalinee con il pallone.
Al tempo del coronavirus il cameraman rimane a casa, al suo posto c'è un algoritmo: peccato confonda la testa calva del guardalinee con il pallone.

Curioso episodio accaduto nella seconda divisione del campionato scozzese di calcio, nella partita che ha visto l’Inverness ospitare l’Ayr United: il sistema di intelligenza artificiale messo a punto dalla squadra di casa per gestire l’inquadratura televisiva durante il match è stato tratto in inganno, tanto da far perdere agli spettatori l’unico gol segnato dalla formazione. Da cosa? Dalla testa calva del guardalinee.

L’IA pensa che il guardalinee calvo sia il pallone

Gli algoritmi istruiti per seguire automaticamente il movimento della palla non si sono comportati come previsto, spostando di continuo il focus sull’assistente dell’arbitro anziché sull’azione. Il risultato, piuttosto esilarante, nel video in streaming di seguito. Una raccolta piuttosto bizzarra di highlight.

Il sistema è stato messo a punto dalla Scottish Professional Football League con l’obiettivo dichiarato di “incrementare la reputazione della Championship scozzese a livello internazionale”. A quanto pare si tratta però ancora di un work in progress. Il glitch mostra come l’IA abbia bisogno di perfezionamenti prima di poter sostituire in toto un cameraman in carne e ossa.

Fonte: The Next Web
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti