Inviare carbone a RIAA e MPAA

Ci stanno pensando quei mattacchioni di Downhill Battle, militanti antiRIAA che da tempo combattono le major e le loro politiche sul file sharing. Possono partecipare tutti
Ci stanno pensando quei mattacchioni di Downhill Battle, militanti antiRIAA che da tempo combattono le major e le loro politiche sul file sharing. Possono partecipare tutti


Roma – C’è chi ha colpito il sito RIAA trasformandolo in un diffusore di file musicali illegali , c’è chi ha voluto modificare la sua home page e ora c’è anche chi alla RIAA intende inviare del carbone perché si è comportata male .

“RIAA e MPAA quest’anno hanno agito nel modo peggiore. Augurate loro un buon Natale e un frustrante nuovo anno”. Così recita la pagina che i militanti di Downhill Battle hanno messo in piedi per questa loro ultima iniziativa, in cui cercano di coinvolgere utenti di tutto il mondo.

L’organizzazione anti-major e pro-P2P si impegna ad inviare una calza con il carbone alle due associazioni dell’industria dei contenuti per ogni 100 dollari che verranno donati a tre importanti gruppi che sostengono le libertà civili e, in particolare: EFF (“protegge i diritti online e ti difende contro denunce ingiuste”), Public Knowledge (“perché crea alleanze per fermare leggi ingiuste al Congresso”) e IPac (“sostiene i candidati politici che capiscono la tecnologia e approveranno ottime leggi”).

“Questo – avvertono gli organizzatori dell’iniziativa – non è un gioco. Noi andremo letteralmente a cercare i loro indirizzi e invieremo loro il carbone”.

Per effettuare le donazioni si può partire dalla pagina dedicata del sito di Downhill Battle.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

21 12 2004
Link copiato negli appunti