Iran, alza polvere il videogioco antiamericano

Alcuni programmatori finanziati dal governo iraniano avrebbero realizzato un controverso videogioco propagandistico: l'obiettivo è far esplodere bersagli statunitensi impegnati nel trasporto marittimo di petrolio

Teheran – Dopo la polemica scatenata dai videogiochi violenti che ripercorrono fatti di cronaca, i riflettori dei media sono puntati sopra un videogioco creato dal governo iraniano che permette di condurre azioni violente contro bersagli americani. La notizia, ripresa dal quotidiano locale Jomhouriye Eslami , non fornisce molti dettagli su questa controversa simulazione: si chiamerebbe “Counter Strike” ed il nome fa pensare che si tratti di una versione modificata del celebre “sparatutto” 3D in prima persona.

“In questo nuovo gioco”, riporta l’agenzia Reuters , “i partecipanti possono condurre missioni d’incursione in luoghi strategici come lo stretto di Hormuz”. L’obiettivo di “Counter Strike”, realizzato grazie ai finanziamenti di Teheran, sembra essere la distruzione delle petroliere statunitensi che transitano per questo importante tratto di mare, punto di passaggio per circa due quinti del petrolio mondiale.

In questi tempi di crisi geopolitica e diplomatica, numerosi programmatori hanno realizzato titoli controversi che illustrano possibili scenari del futuro. Da Quest For Saddam fino a Assault on Iran , il numero di “giochi dello scandalo” che hanno innescato reazioni a livello politico è sempre più alto.

Gli osservatori di Joystiq , seguitissimo blog dedicato ai videogiochi, sono convinti che “l’uso propagandistico dei videogiochi è una questione degna dell’interesse di tutti”. Secondo il blogger Zack Stern non passerà molto tempo prima che “gli aerei in guerra inizieranno a sganciare videogiochi sopra gli stati nemici”, al posto dei volantini di propaganda “tradizionali”.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    robot nulla facente :)
    Sicuramente quello piu intelligente farà fare tutto a gli altri :)
    • Masque scrive:
      Re: robot nulla facente :)
      - Scritto da:
      Sicuramente quello piu intelligente farà fare
      tutto a gli altri
      :)considerando che è progettato da un italiano ;)seguirà il classico schema: uno lavora, tre guardano :p
  • Funz scrive:
    Edddaaaa! Tranguuuu! Legggaaaa!
    A qualcun altro e' venuta in mente 'sta scemata? :DTornando IT: l'avvento di Skynet si avvicina... (cylon)
  • Anonimo scrive:
    Leggete Prey (Preda) di Crichton
    Poi rileggete quest'articolo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Leggete Prey (Preda) di Crichton
      - Scritto da:
      Poi rileggete quest'articolo...No, vi prego. Non leggetelo. Fatevi raccontare sommariamente la storia e leggete qualcosa di diverso... Anzi, ve lo racconto io, l'ho letto tempo fa, quando è uscito, scusate se non ricordo i dettagli:Società che opera nel mondo delle nano tecnologie si fa sfuggire uno sciame di nanocosi che cominciano a manifestare una sorta di intelligenza di gruppo. Strane malattie, strane sparizioni, comportamente anomali, blah blah, fino a quando i nanocosi riescono a infettare e prendere possesso della gente e addirittura prendere sembianze umane. Il tutto con il solito condimento di:- Occultamento per non rieschiare di perdere i finanziamenti militari- Scienziato che capisce tutto ma non gli crede nessuno- Finale claustrofobico alla alien (tutti chiusi dentro e nanocosi umanoidi che inseguono)- Il solito nido che, se distrutto, fa vincere i buoni.Andrea
      • Gatto Selvaggio scrive:
        Re: Leggete Prey (Preda) di Crichton

        No, vi prego. Non leggetelo. Fatevi raccontare
        sommariamente la storia e leggete qualcosa di
        diverso...
        Società che opera nel mondo delle nano tecnologie
        si fa sfuggire uno sciame di nanocosi che
        cominciano a manifestare una sorta di
        intelligenza di gruppo. Strane malattie, strane
        sparizioni, comportamente anomali, blah blah,
        fino a quando i nanocosi riescono a infettare e
        prendere possesso della gente e addirittura
        prendere sembianze umane. Il tutto con il solito
        condimento
        di:
        - Occultamento per non rieschiare di perdere i
        finanziamenti
        militari
        - Scienziato che capisce tutto ma non gli crede
        nessuno
        - Finale claustrofobico alla alien (tutti chiusi
        dentro e nanocosi umanoidi che
        inseguono)
        - Il solito nido che, se distrutto, fa vincere i
        buoni.Grazie. Mi hai fatto risparmiare del tempo, e posso lasciare il volume sotto la gamba del tavolo.
  • squartamorti scrive:
    swarm-bots: il progetto precendente
    Swarmanoid è il successore del progetto SWARM-BOTShttp://www.swarm-bots.org/The s-bot[img]http://www.swarm-bots.org/dllink.php?id=323&type=images[/img]The s-toy[img]http://www.swarm-bots.org/dllink.php?id=652&type=images[/img]The arena[img]http://www.swarm-bots.org/dllink.php?id=654&type=images[/img]
  • Anonimo scrive:
    cervelli in fuga
    [img]http://people.na.infn.it/~bonatti/images/011016parole.jpg[/img]
  • Anonimo scrive:
    Con un organo centrale?
    MA questi "droni" lavorano in coppia ma eventualmente lavorano da soli o in questo modo se non c'è il numero giusto non partono??Eppoi non è che c'è il solito "drone portante" dove tutti si appoggiano, dove basta togliere questo per far cadere il tutto?
    • Masque scrive:
      Re: Con un organo centrale?
      - Scritto da:
      MA questi "droni" lavorano in coppia ma
      eventualmente lavorano da soli o in questo modo
      se non c'è il numero giusto non
      partono??
      Eppoi non è che c'è il solito "drone portante"
      dove tutti si appoggiano, dove basta togliere
      questo per far cadere il
      tutto?se è quello che ho capito io, si tratta di un sistema dinamico complesso. (http://it.wikipedia.org/wiki/Sistema_complesso) non c'è un nodo centrale: le varie parti si autoorganizzano in base a "semplici" regole pre-programmate all'interno delle parti stesse.sono già stati creati in passato dei "robot" di questo tipo, ma molto meno complessi.andando ancora nel passato, conosci la macchina a vapore di watt? si può dire che sia stata la prima macchina a funzionare come un sistema dinamico complesso.http://en.wikipedia.org/wiki/Centrifugal_governorun altro esempio di sistema dinamico complesso, che viene citato molto spesso, è il termitaio. esempio usato anche per spiegare il concetto di "emergenza" (inteso come un qualcosa che emerge). http://it.wikipedia.org/wiki/Emergenza-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 ottobre 2006 00.37-----------------------------------------------------------
    • squartamorti scrive:
      Re: Con un organo centrale?
      - Scritto da:
      MA questi "droni" lavorano in coppia ma
      eventualmente lavorano da soli o in questo modo
      se non c'è il numero giusto non
      partono??
      Eppoi non è che c'è il solito "drone portante"
      dove tutti si appoggiano, dove basta togliere
      questo per far cadere il
      tutto?Il controllo non è centralizzato, sono "paritari"
    • Anonimo scrive:
      Re: Con un organo centrale?
      Sarò paranoico, ma se così fosse mi sentirei più tranquillo... sai, non penso che questi robottini abbiano cablate al loro interno le 3 leggi della robotica di Asimov... perlomeno così, se dovessero "mettersi in testa" qualcosa di antipatico basterebbe uccidere il "capo", come faceva John Wayne con i pellerossa nei filmacci western anni '50. =)
      • Anonimo scrive:
        Ridondanza
        - Scritto da:
        se dovessero "mettersi in testa" qualcosa di
        antipatico basterebbe uccidere il "capo", come
        faceva John Wayne con i pellerossa nei filmacci
        western anni '50.
        =)Rovesciando la medaglia, se hai un solo capo e a quello si "grippano le rotelle", tutto il sistema ha un malfunzionamento (e magari, visto il tuo approccio da mostro di Frankenstein, ti si rivolta contro).Ridondanza = robustezzaCiao
        • Masque scrive:
          Re: Ridondanza
          - Scritto da:
          Ridondanza = robustezzain questo caso però, non credo siano ridondanti. solo distribuiti.
Chiudi i commenti