Italia, equo compenso mobile

Si apre il dibattito sull'opportunità di estendere l'equo compenso ai telefonini. Intervengono Parisi, Presidente asstel, FIMI e SIAE. Rilanciata l'idea Legal Bay e di una licenza unica

Roma – SIAE e FIMI rispondono a Stefano Parisi, l’AD di Fastweb e presidente di Asstel, che nei giorni scorsi aveva anticipato l’intenzione di estendere l’ equo compenso ai telefonini attraverso un decreto del ministro dei Beni Culturali Sandro Bondi. La quota spettante ai detentori dei diritti sul prezzo di apparecchi teoricamente utilizzabili per effettuare copie di materiale protetto da proprietà intellettuale, come masterizzatori e videoregistratori, ma anche CD, memory card e hard disk, veniva fortemente criticata dal presidente di Asstel come un attacco diretto all’ICT.

In un comunicato Confindustria Cultura Italia (CCI), che comprende tra le altre FIMI, AGIS, ANICA e UNIVIDEO, ha fatto riferimento direttamente alle parole di Parisi, giudicandole un intervento interessato solo a raccogliere il consenso parlando di argomenti a colpo sicuro: tasse e telefonini, ovvero l’ odi et amo del popolo italiano. Secondo CCI Parisi sorvolerebbe scientemente sulla necessità, sentita da anni, di un decreto che aggiorni i compensi sui supporti e gli strumenti che consentono di realizzare copie ad uso personale in linea con quanto avvenuto in Europa. Sarebbero quattro anni, insomma, che le tariffe non sarebbero adeguate mancando un decreto ad hoc.

Nel comunicato si sottolinea inoltre come Parisi dimenticherebbe inoltre di mettere in luce che i telefonini e gli altri prodotti elettronici, nonostante tale mancanza di equiparazione, costerebbero in Italia già più che all’estero. E, secondo FIMI, potrebbe sostenere che la colpa sia imputabile all’industria dei contenuti “solo chi impunemente aumenta i suoi margini a danno della giusta remunerazione di tutte le altre categorie”.

Dal momento, poi, che un’indagine condotta nel 2009 mostra che i cellulari con supporto multimediale sono più utilizzati (19 per cento) per sentire la musica dello stesso iPod (18 per cento), il lettore maggiormente diffuso, mantenere la differenziazione significherebbe creare una disparità di trattamento fiscale tra prodotti concorrenti.

SIAE, che gestisce un equo compenso di oltre 60 milioni di euro, concorda con FIMI sulla possibilità di estendere il principio ai nuovi apparecchi: innanzitutto sottolinea che non si tratta di una tassa ma di “una remunerazione per il lavoro di autori, editori, produttori, artisti e interpreti”. Non adeguare le tariffe e non allargarle ai nuovi mezzi offerti dalla tecnologia significherebbe a parere di SIAE “penalizzare fortemente l’intera industria italiana dei contenuti” nel quadro di un’anomalia italiana costituita da equi compensi inferiori ma costi maggiori degli apparecchi dell’ICT.

La SIAE ha parlato di nuove tecnologie anche al convegno Anart-Ideona che affrontava il tema dell’autore nella tv (digitale, satellitare e web): è stata l’occasione per ribadire l’impegno preso con l’iniziativa Legal Bay , la piattaforma legale per rispondere alle domande dei “12 milioni – secondo le stime del collettore dei diritti degli autori – di consumatori” che attualmente si rendono pirati in Rete, con un danno di circa “300 milioni di euro”. “Per arginare questo fenomeno – ha detto Virginia Filippi, consulente per la Multimedialità della SIAE – siamo da tempo impegnati su questo fronte in contrapposizione a Pirate Bay”.

Si tratterebbe, a parere della collecting society italiana, di una soluzione di compromesso per ovviare alle difficoltà di controllo poste dall’evoluzione tecnologia, basata in particolare su una licenza unica SIAE con i grandi operatori, “una soluzione – spiega Filippi – simile a quella a suo tempo adottata per combattere, legalizzandole e assoggettandole a imposta, le scommesse clandestine”.

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • GsRUYXQxBX scrive:
    GbIuJImcgbTANZwqMzI
    http://www.bloomquistestateservices.com/autoinsurance.htm auto insurance 335
  • ilcumo scrive:
    a proposito di leggi repressive
    Visto che Berlusconi è stato colpito con una statuetta, non sarebbe il caso di arrestare tutti i produttori di statuette e chiudere tutte le fabbriche di così terribili armi? In fondo non sono loro gli ispiratori "materiali" del gesto del folle?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2009 12.14-----------------------------------------------------------
    • skyeye scrive:
      Re: a proposito di leggi repressive
      Attenzione!! bisogna differenziare i costruttori di statuette comunisti dagli altri.. solo i primi dovranno essere arrestati e costretti a prostrarsi ai piedi del re B.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2009 12.27-----------------------------------------------------------
  • Uto Uti scrive:
    Elezioni truccate...
    Sorge il dubbio che la stessa disinvoltura con cui hanno trasformato dei gruppi in qualcosa di altro, che poi è la stessa con cui dichiarano "gli italiani stanno con noi" con ciò includendo nel calderone anche chi detesta loro e le loro idee di XXXXX,abbiano trasformato anche i voti in qualcosa di altro.D'altronde sono adusi a comprare le vacche al mercato come i parlamentari.Personalmente mi sono ritrovato in un gruppo di solidarietà a berlusca quando io, in realtà, lo odio profondamente. Il suo grugno sfranto e sanguinante, l'altra sera, suscitava pena in quanto faccia di un vecchio sofferente ma, appena ripreso il controllo razionale, ha scatenato la STANDING OVATION, COLPITO e AFFONDATO!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!
  • Shabadà scrive:
    una giornata di forum...
    dopo aver dato una corsa ai vari post di questo forum, non posso che trarne un quadro sconfortante: come temevo la maggior parte degl'interventi si è limitata ad un accapigliarsi su chi censura chi, su chi sia davvero violento, su chi abbia la colpa e su chi sia più brutto... (e non dico chi ha dimostrato maggiore animosità ed inciviltà, altrimenti comincia pure qui una flame war che non voglio)ben pochi hanno, a mio parere, colto i punti importanti:- aprire gruppi "di odio", su questo o quel social network, è un comportamento da reprimere, punto- chi dovrebbe chiudere questi gruppi è il social network stesso, con i suoi moderatori, se ci sono- lo stesso vale per i blog, tenendo conto che, comunque, ciascuno è responsabile di quel che scrive (ovvero: se l'idiozia è in un commento, si cancella quel commento, non il blog, e a farlo dovrebbe essere il blogger stesso - cosa che, ad esempio, avviene proprio su questo forum)- il pericolo, ma anche la salvezza, per FB così come per tutto il web, viene dall'ignoranza in materia della nostra classe dirigente: sono dell'idea che circa il 97% del nostro parlamento non abbia la più pallida idea di come funzioni (idem per i giornalisti, altrimenti non darebbero tanta rilevanza a FB..)una postilla: qualche intervento parlava dell'ignoranza diffusa che ci stiamo trovando in Italia, sostenendo che è inevitabile quando si tagliano i fondi...è una gran sciocchezzapuoi dotare ogni singola scuola di tutti i fondi che vuoi, dargli le migliori strutture, ma se chi insegna è una capra, capra rimane e, purtroppo, rischia di far diventare capre anche i propri studentisia chiaro, dare all'istruzione i soldi che merita è sacrosanto, ma non è solo un problema di soldiparlo per esperienza: avendo insegnato in una scuola superiore ho visto molti ragazzi che passavano per rozzi ignoranti, ma che erano stati penalizzati dall'aver avuto pessimi insegnanti fin dalle elementarisarà solo una mia impressione, ma questa pessima generazione di maestri è stata prodotta dal '68 in poi (con, grazie al cielo, qualche salvifica eccezione)
  • Andrea de gregorio scrive:
    ottimo
    un articolo FANTASTICO!
  • Giggi Giggi scrive:
    HELP. richiesta di un controllo
    Ciao a tutti, ho bisogno di una mano: da stamattina sto cercando di entrare nel blog di Marco Travaglio e nel sito del "Fatto Quotidiano" ma per entrambi mi esce una pagina bianca. Il codice html ha il tag BODY vuoto, non c'e' proprio nulla. Sui siti tipo repubblica, corriere, ecc.. non si parla di disservizi quindi forse è un problema mio. Qualcuno di voi è entrato oggi ? puo' verificare ? I link:www.antefatto.itwww.voglioscendere.ilcannocchiale.it
  • Pianetino scrive:
    Finché è facebook...
    non me ne importa più di tanto. Ma proviamo ad immaginare questo comportamento attuato nello strumento più importante che abbiamo per esprimerci: Il voto! A me, sinceramente, vengono un po' i brividi...
    • guast scrive:
      Re: Finché è facebook...
      Perchè la fai sembrare una cosa ipotetica ? Quante volte i politici italiani hanno preso voti per farte una politica e poi ne hanno fatta una completamente diversa
  • DMT scrive:
    Comunisti di ...
    Io sono russo e ho visto bene il vero comunismo e i veri comunisti e vi posso dire che è una razza di bugiardi, fanulloni, organizzatori di complotti, violenti e malvagi.I comunisti non cambiano mai, sono solo capaci alzare le polemiche idiote e dare colpa agli altri per non prendersi la responsabilità.W Bersusconi!!!
  • pinco pallino scrive:
    Articolo *falso*.
    Ho sentito parecchi interventi in diretta di politici vari e nessuno, dico *nessuno* ha mai chiesto l'oscuramento di interi siti web senza un intervento della magistratura.Quindi complimenti (si fa per dire) per l'ignoranza nel merito.
    • Piazzale Loreto 2.0 scrive:
      Re: Articolo *falso*.
      - Scritto da: pinco pallino
      Ho sentito parecchi interventi in diretta di
      politici vari e nessuno, dico *nessuno* ha mai
      chiesto l'oscuramento di interi siti web senza un
      intervento della
      magistratura.
      Quindi complimenti (si fa per dire) per
      l'ignoranza nel
      merito.Bravo tu che ti fidi delle loro ciance (magari fai un po' di nomi la prossima volta).Io aspetto di vedere cosa partoriranno le loro menti marce, poi trarrò le mie conclusioni (e intanto mi segno tutti i loro nomi, serviranno per sgamare i voltagabbana quando il loro idolo morderà la polvere).Io non dimentico.
      • xxx scrive:
        Re: Articolo *falso*.
        Però pare che hai già dimenticato una proposta da parte dell'UDC che dava il potere al ministro dell'interno (e non alla magistratura) di oscurare completamente un sito se lo voleva.
        • skyeye scrive:
          Re: Articolo *falso*.
          Se uno viene indagato dovrebbe avere l'onesta politica-intellettuale di dimettersi. Punto. I magistrati non indagano per niente, questo e il primo mito da sfatare.. secondo, io non sono mai stato indagato come la stragrande maggioranza della popolazione. Se sei un politico, e hai avuto degli affari pochi chiari (non serve che sia reato) con persone "strane", lascia il posto a qualcun altro
      • pinco pallino scrive:
        Re: Articolo *falso*.
        - Scritto da: Piazzale Loreto 2.0
        - Scritto da: pinco pallino

        Ho sentito parecchi interventi in diretta di

        politici vari e nessuno, dico *nessuno* ha mai

        chiesto l'oscuramento di interi siti web senza
        un

        intervento della

        magistratura.

        Quindi complimenti (si fa per dire) per

        l'ignoranza nel

        merito.

        Bravo tu che ti fidi delle loro ciance (magari
        fai un po' di nomi la prossima
        volta).Il solito ministro della giustizia attuale per dirne uno che poi è quello che conta in questo frangente.
        Io aspetto di vedere cosa partoriranno le loro
        menti marce, poi trarrò le mie conclusioni (e
        intanto mi segno tutti i loro nomi, serviranno
        per sgamare i voltagabbana quando il loro idolo
        morderà la
        polvere).

        Io non dimentico.Se non dimentichi in questo momento credo tu abbia perlomeno il vomito visto quello che è sucXXXXX da 20 anni a questa parte.
    • pippuz scrive:
      Re: Articolo *falso*.
      - Scritto da: pinco pallino
      Ho sentito parecchi interventi in diretta di
      politici vari e nessuno, dico *nessuno* ha mai
      chiesto l'oscuramento di interi siti web senza un
      intervento della
      magistratura."Stiamo valutando di oscurare i siti internet che incitano alla violenza."
      • pinco pallino scrive:
        Re: Articolo *falso*.
        - Scritto da: pippuz
        - Scritto da: pinco pallino

        Ho sentito parecchi interventi in diretta di

        politici vari e nessuno, dico *nessuno* ha mai

        chiesto l'oscuramento di interi siti web senza
        un

        intervento della

        magistratura.

        "Stiamo valutando di oscurare i siti internet che
        incitano alla
        violenza."Se poi avessi letto anche il resto dove parlava del potere giudiziario magari ti saresti calmato.
        • pippuz scrive:
          Re: Articolo *falso*.

          Se poi avessi letto anche il resto dove parlava
          del potere giudiziario magari ti saresti
          calmato.sono calmissimo e, a differenza tua, ho citato le parole stesse. Cosa significa poi "parlare del potere giudiziario"? significa dire che questo verrà fatto soltanto dopo l'autorizzazione di un magistrato? guarda, se mi citi le parole precise sarò ben contento di aver avuto torto e non avrò problemi ad ammetterlo (ovviamente le parole devono essere dello stesso discorso, non di uno successivo...)
    • pabloski scrive:
      Re: Articolo *falso*.
      mmm e allora perchè AAMS ha il potere di oscurare siti di scommesse esteri?e tutto senza che la magistratura possa metterci beccocome vedi la censura selvaggia è già realtà
      • pinco pallino scrive:
        Re: Articolo *falso*.
        - Scritto da: pabloski
        mmm e allora perchè AAMS ha il potere di oscurare
        siti di scommesse
        esteri?

        e tutto senza che la magistratura possa metterci
        becco

        come vedi la censura selvaggia è già realtàE' necessario l'intervento di un giudice anche per AAMS: sottovaluti il quantitativo numerico di giudici disponibili.
  • Aname scrive:
    master censor
    Potrebbero chiedere a PI qualche indicazione su come fare censura, in questo i PIfferi sono proprio esperti!
  • Frigghenaue i scrive:
    Permettere di modificare nome...
    ...e obiettivi di un gruppo senza chiedere la reiscrizione degli utenti, questa è la responsabilità di Facebook. Ci pensate se un giorno il gruppetto bufala attira utonti come "Scopri chi visita il tuo profilo" cambiasse nome in qualcosa a favore della pedofilia?
    • rudy scrive:
      Re: Permettere di modificare nome...
      assolutamente! un ennesimo bel baco di quel dilettante! date, date i vostri dati personali in mano ai ragazzini...perseguire gli amministratori, ma scherzate? volete diventare anche voi ministri?
  • dont feed the troll/dovella scrive:
    i miei 2 cent.
    Eccola la dittatura della idiozia, finalmente appalesata in maniera evidente.Perché diciamocelo, in tutta franchezza, Facebook è la summa di tutte le idiozie e, in quanto tale, ha subito trovatoterreno fertile tra la gente di tutto il mondo, e in particolare tra gli italiani.E no, state a sentire, non perchè qualche ragazzetto dal senso dell'umorismo discutibile abbia intitolato un gruppo"Uccidiamo Berlusconi", magari, ma perchè negli anfratti di questo luogo, tutt'altro che oscuro, si mostrano tutte lestorture, le degenerazioni morali e culturali che appestano la società.Ci sono decine di gruppi che innegiano al Duce, centinaia che promuovono la violenza (e non per scherzo com'è evidente nelcaso del gruppo antiberlusconi) via via su immigrati, rom, animali, comunisti, anarchici, extracomunitari e quant'altro,forse migliaia che si augurano (per scherzo o meno) la morte di qualcuno (perosnaggi famosi, di fantasia o "amici"), alcuniaddirittura che festeggiano per la morte (reale) di qualcuno (fosse il povero Carlo Giuliani o i militari in afghanistan).Eppure difronte a cotanta stupidità, in altri luoghi meno virtuali e molto + prestigiosi, c'è chi dimostra carattersticheintellettive e morali molto + basse.Attivati da (mi si passi il termine) "leccaculismo" estremo un paio di Ministri della Repubblica Italiana, mica dei 15enni annoiati,parlano di "minacce al premier" e di "denunce penali" a tappeto dimostrando di non comprendere nè una battuta infelice,nè di avere la capacità di reagire con la misura necessaria.E chi li ha eletti cotali esempi di fulminante intelligenza, adeguatezza all'importanza del ruolo, di integrità morale edi lealtà verso il padrone?Li stessi identici "XXXXXXXXX" (e anche qui mi si passi il termine) che si iscrivono a Facebook e che creano o si iscrivonoa gruppi come "Uccidiamo Berlusconi", "Picchiamo i cani", "Diamo fuoco agli zingari", "medaglia d'onore a Placanica"e amenità del genere.Allora forse dobbiamo domandarci cosa è veramente + grave.Se è + grave avere ministri così minuscoli, o che abbiano diritto di voto certuni XXXXXXXXX.Se è + grave che i giornalisti diano spazio a non-notizie come queste.O che semplicemente, e forse è davvero questo di cui ci dobbiamo preoccupare, questa XXXXXXXXXtà diffusa e pervasivasi annidi non solo in luoghi virtuali, o nei ministeri o nelle redazioni dei giornali, ma nelle nostre case, nelle camerettedei nostri figli, negli studi dei nostri avvocati, nelle scuole, nei supermercati, qui accanto a noi, dappertutto.Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni, navigatori e santi?Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?
    • Eretico scrive:
      Re: i miei 2 cent.
      - Scritto da: dont feed the troll/dovella...
      Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,
      navigatori e santi?
      Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?Forse è stato sempre un paese di XXXXXXXXX. Infatti i geni, i santi e i navigatori svettano in un paese di questo tipo. Forse con certi strumenti questa XXXXXXXXXtà si mostra in tutta la sua (vana)gloria.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: i miei 2 cent.
        - Scritto da: Eretico
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella
        ...

        Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,

        navigatori e santi?

        Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?

        Forse è stato sempre un paese di XXXXXXXXX.
        Infatti i geni, i santi e i navigatori svettano
        in un paese di questo tipo. Forse con certi
        strumenti questa XXXXXXXXXtà si mostra in tutta
        la sua
        (vana)gloria.Concordo abbastanza con te.Il punto pero' è che non è lo strumento che mostra l'XXXXXXXXXtà ad essere il problema, ma l'XXXXXXXXXtà stessa.
      • evilripper scrive:
        Re: i miei 2 cent.

        - Scritto da: dont feed the troll/dovella

        Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,

        navigatori e santi?

        Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?- Scritto da: Eretico
        Forse è stato sempre un paese di XXXXXXXXX.
        Infatti i geni, i santi e i navigatori svettano
        in un paese di questo tipo. Forse con certi
        strumenti questa XXXXXXXXXtà si mostra in tutta
        la suadai su, non occorrono certo questi strumenti per accorgersi che siamo un paese di eminenti idioti e visto l'andazzo sempre lo saremo! I geni, i navigatori e i santi non esistono piu' da un pezzo, ora siamo il paese dei "furbi" che ogni giorno che passa ci fanno sprofondare un po' di piu' nella melma( :-D ) e direi abbiamo raggiunto una profondita' notevole :-D
    • aponivi scrive:
      Re: i miei 2 cent.
      - Scritto da: dont feed the troll/dovellaQuoto quello che hai scritto prima
      Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,
      navigatori e
      santi?
      Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?Credo sia stata la televisione
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: i miei 2 cent.
        - Scritto da: aponivi
        - Scritto da: dont feed the troll/dovella

        Quoto quello che hai scritto prima


        Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,

        navigatori e

        santi?

        Come ha fatto a diventare un Paese di XXXXXXXXX?

        Credo sia stata la televisioneTroppo facile.La tv c'entra, ma non puo' aver fatto tutto da sola
        • aponivi scrive:
          Re: i miei 2 cent.
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          - Scritto da: aponivi

          - Scritto da: dont feed the troll/dovella



          Quoto quello che hai scritto prima




          Che cosa è sucXXXXX a questo Paese, di geni,


          navigatori e


          santi?


          Come ha fatto a diventare un Paese di
          XXXXXXXXX?



          Credo sia stata la televisione

          Troppo facile.
          La tv c'entra, ma non puo' aver fatto tutto da
          solaCol boom economico degli anni 60 sono entrate le tv in casa ed è sucXXXXX il patatrac. Non credo ci siano altre soluzioni.Credi che sia il cibo?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 dicembre 2009 11.29-----------------------------------------------------------
    • reXistenZ scrive:
      Re: i miei 2 cent.

      Attivati da (mi si passi il termine)
      "leccaculismo" estremo un paio di Ministri della
      Repubblica Italiana, mica dei 15enni
      annoiati,
      parlano di "minacce al premier" e di "denunce
      penali" a tappeto dimostrando di non comprendere
      nè una battuta
      infelice,
      nè di avere la capacità di reagire con la misura
      necessaria.Già che ci sei, vai nella piazza del tuo paese a distribuire volantini intitolati "uccidiamo berlusconi" o "uccidiamo di pietro" o chi vuoi tu. Già che ci sei, vai a distribuire volantini anche fuori dalla caserma dei carabinieri.Poi, se ti ferma qualcuno, puoi sempre dire che si tratta solo di una battuta infelice.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: i miei 2 cent.
        - Scritto da: reXistenZ

        Attivati da (mi si passi il termine)

        "leccaculismo" estremo un paio di Ministri della

        Repubblica Italiana, mica dei 15enni

        annoiati,

        parlano di "minacce al premier" e di "denunce

        penali" a tappeto dimostrando di non comprendere

        nè una battuta

        infelice,

        nè di avere la capacità di reagire con la misura

        necessaria.

        Già che ci sei, vai nella piazza del tuo paese a
        distribuire volantini intitolati "uccidiamo
        berlusconi" o "uccidiamo di pietro" o chi vuoi
        tu. Già che ci sei, vai a distribuire volantini
        anche fuori dalla caserma dei
        carabinieri.
        Poi, se ti ferma qualcuno, puoi sempre dire che
        si tratta solo di una battuta
        infelice.Eccone un altro che ha perso il senso della misura.
      • bibop scrive:
        Re: i miei 2 cent.
        perfetto ma le forze dell'ordine si adoperano a fermare "Te" con i volantini in mano o a mettere in discussione il sistema delle tipografie e a paventare controlli piu' rigidi sul proXXXXX di stampa!? da domani nuova legge proposta da qualche ministro con la m minuscola che prevede l'autorizzazione del ministero per la stampa per ogni foglio carta stampata in numero superiore alle 30 copie... anche le partecipazioni di nozze e gli inviti ai battesimi devono essere autorizzati...
        • reXistenZ scrive:
          Re: i miei 2 cent.

          perfetto ma le forze dell'ordine si adoperano a
          fermare "Te" con i volantini in mano o a mettere
          in discussione il sistema delle tipografie e a
          paventare controlli piu' rigidi sul proXXXXX di
          stampa!? Il proponente ha parlato di "denunce penali a tappeto". La tua obiezione sarebbe pertinente se ritenessi che firmare una petizione dove si invoca l'assassinio di qualcuno non sia un reato.In ogni caso, per rispondere nel merito della tua contestazione, prova a domandare a un tipografo di tua fiducia (non al titolare di una fotocopisteria che non vede ciò che i clienti fanno, ma a un tipografo vero) come si comporta se un committente gli chiede di stampare tot copie di un volantino dove si inneggia all'omicidio di qualcuno. Se ti risponde che accetta la commessa perché è sicuro di non commettere alcun reato, ripassa pure a sfottermi.
          • bibop scrive:
            Re: i miei 2 cent.
            ci sono strutture che manco aprono i file... vogliono i pdf e quelli danno in pasto alle macchine... da pc pilotati da mononeuronici che non saprebbero neanche articolare la differenza tra un pdf e un jpeg... senza poi considerare roba scritta in altre lingue non conosciute dal tipografo stesso... ora per legge i tipografi dovranno conoscere almeno 25 lingue e almeno 3 dialetti per almeno 10 delle 25.... su andiamo!!!!e sia chiaro... sei tu che sfotti portando il discorso alla parodia
  • reXistenZ scrive:
    MASTIAMOSCHERZANDO??????
    C'è un sito di idioti perditempo fanXXXXXsti, dove si creano gruppi per XXXXXXXte pazzesche, dove chi ha creato il gruppo può cambiare di punto in bianco il titolo da "VIVA LAXXXXX" a "MI PIACE IL XXXXX", e dove una massa di allocchi cerebrolesi abbocca a queste stupidaggini sentendosi gratificato da cotanto sistema di socializzazione, e ora si grida allo scandalo perché è diventato evidente l'evidente, e cioè che è tutta una XXXXXXXta che definire seria fa collassare dalle risate?gravissimo attentato all'identità personale?espropriare e manipolare l'identità personale?Ma che ma stiamo scherzando???????? Ma per coerenza gridi allo scandalo, alla deriva fascist-terrorist-guerra-civil-ista dei gruppi istigatori all'odio razziale e/o all'assassinio di personaggi pubblici, gridi allo scandalo di demenziali iniziative incivili che raccolgono migliaia di adesioni!E invece prende sul serio solo la XXXXXXX di qualche idiota che ha trasformato adesioni a pseudo-progetti benefici in sostegno a berlusconi??? Come se non fosse mai capitato prima, come se non POTESSE essere mai capitato prima data l'inconsistente, l'inesistente coerenza di un sistema dove basta un XXXXX per scoprire il XXXX di tanti creduloni perdigiorno che hanno l'indice compulsivo cliccando su ogni XXXXXXXta che leggono?Scusi, mi faccia capire che proprio io sono così XXXXXXXXX che non ci arrivo. Io vado in piazza con un tavolino un pacco di fogli e una biro, chiedo a tutti di firmare una petizione dal titolo scritto a matita "contro la droga", poi raccolto un pacco di firme cancello con la gomma e scrivo "solidarietà a silvio berlusconi" e l'unica riflessione che le viene come giurista è che ho compiuto un gravissimo attentato all'identità dei sottoscrittori? Puntare il dito contro l'idiozia della gente no eh? Oppure, da giurista, rivendicare una regolamentazione normativa delle raccolte di firme pubbliche? Ma siamo proprio alla frutta se parliamo di attentato per delle XXXXXXX immani come questa!
    • lollo mac scrive:
      Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????
      - Scritto da: reXistenZ
      C'è un sito di idioti perditempo fanXXXXXsti,
      dove si creano gruppi per XXXXXXXte pazzesche,
      dove chi ha creato il gruppo può cambiare di
      punto in bianco il titolo da "VIVA LAXXXXX" a "MI
      PIACE IL XXXXX", e dove una massa di allocchi
      cerebrolesi abbocca a queste stupidaggini
      sentendosi gratificato da cotanto sistema di
      socializzazione, e ora si grida allo scandalo
      perché è diventato evidente l'evidente, e cioè
      che è tutta una XXXXXXXta che definire seria fa
      collassare dalle
      risate?

      gravissimo attentato all'identità personale?
      espropriare e manipolare l'identità personale?

      Ma che ma stiamo scherzando????????

      Ma per coerenza gridi allo scandalo, alla deriva
      fascist-terrorist-guerra-civil-ista dei gruppi
      istigatori all'odio razziale e/o all'assassinio
      di personaggi pubblici, gridi allo scandalo di
      demenziali iniziative incivili che raccolgono
      migliaia di
      adesioni!
      E invece prende sul serio solo la XXXXXXX di
      qualche idiota che ha trasformato adesioni a
      pseudo-progetti benefici in sostegno a
      berlusconi??? Come se non fosse mai capitato
      prima, come se non POTESSE essere mai capitato
      prima data l'inconsistente, l'inesistente
      coerenza di un sistema dove basta un XXXXX per
      scoprire il XXXX di tanti creduloni perdigiorno
      che hanno l'indice compulsivo cliccando su ogni
      XXXXXXXta che
      leggono?

      Scusi, mi faccia capire che proprio io sono così
      XXXXXXXXX che non ci arrivo. Io vado in piazza
      con un tavolino un pacco di fogli e una biro,
      chiedo a tutti di firmare una petizione dal
      titolo scritto a matita "contro la droga", poi
      raccolto un pacco di firme cancello con la gomma
      e scrivo "solidarietà a silvio berlusconi" e
      l'unica riflessione che le viene come giurista è
      che ho compiuto un gravissimo attentato
      all'identità dei sottoscrittori? Puntare il dito
      contro l'idiozia della gente no eh? Oppure, da
      giurista, rivendicare una regolamentazione
      normativa delle raccolte di firme pubbliche?


      Ma siamo proprio alla frutta se parliamo di
      attentato per delle XXXXXXX immani come
      questa!QUOTO IN PIENO!QUESTO E' IL VERO SUCCO DEL DISCORSO...
    • guast scrive:
      Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????
      Sulle idee sono d'accordo con te. Ma visto che come hai detto siamo alla frutta è inutile che ti scaldi tanto. L'Italia sta diventando sempre più il paese dove tutti si inalberano per le idiozie mentre sprofondano nella melma.
    • skyeye scrive:
      Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????
      con questo bel discorso riassumi in toto l'ignoranza del popolo italiota.. ognuno pretende il rispetto ma di dimostrarne agli altri non se ne parla: prendere per il XXXX una persona ingannadola anche solo per una XXXXXXXta o tirare qualcosa in faccia al premier dimostrano entrambi mancanza di rispetto per gli altri!! Vuoi quantificare il danno arrecato? bene, fallo pure, ricordati che poi devi moltiplicare la XXXXXXX per 100.000 persone che l'hanno subita..
      • reXistenZ scrive:
        Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????

        con questo bel discorso riassumi in toto
        l'ignoranza del popolo italiota..


        ognuno pretende il rispetto ma di dimostrarne
        agli altri non se ne parla: prendere per il XXXX
        una persona ingannadola anche solo per una
        XXXXXXXta o tirare qualcosa in faccia al premier
        dimostrano entrambi mancanza di rispetto per gli
        altri!! Vuoi quantificare il danno arrecato?
        bene, fallo pure, ricordati che poi devi
        moltiplicare la XXXXXXX per 100.000 persone che
        l'hanno
        subita..Dunque spaccare la faccia a una persona sarebbe ugualmente grave che sostenere pubblicamente che 100.000 persone sono simpatizzanti di X invece di Y. A questo punto sono molto felice di riassumere tutta l'ignoranza del popolo.
        • skyeye scrive:
          Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????
          No, mi riferivo al fatto che uno apre un gruppo per una cosa e poi quando ha 100000 iscritti cambia soggetto dell gruppo. Comunque, dico che magari un giudice puo' decidere anche decidere che spaccare la faccia a uno sia piu' grave (personalmente mi sembra piu' grave l'opposto.. ma qui in particolare si parla del "premier") di prendere per il XXXX 100000 persone, ma il problema italiota rimane: mancanza di rispetto delle persone (a cominciare per esempio dalla cosa piu' stupida che e' il rispetto di una XXXXX di coda ad uno sportello).C'e' la possibilita' di cambiare l'oggetto di un gruppo di facebook? ok, per tutto il mondo questo significa una funzionalita' in piu' per magari aggiungere dettagli, per voi italiani invece serve solo per prendere per il XXXX la gente e quindi subito si parte col dire che quella funzionalita' va rimossa. Personalmente ritengo che andrebbe rimosso il cervello ad una buona parte di italiani
        • skyeye scrive:
          Re: MASTIAMOSCHERZANDO??????
          un altra cosa grave, secondo me, e' l'accusare la stampa cosidetta di "sinistra" (solo perche' racconta le cose scomode della destra..) come mandante morale del gesto contro Berlusconihttp://antefatto.ilcannocchiale.it/2009/12/16/io_sto_con_marco_travaglio_dal.html[img]http://antefatto.ilcannocchiale.it/mediamanager/sys.user/146135/200_travaglio.gif[/img]Vorrei a questo proposito ricordare che prima di tartaglia ci sono stati altri episodi di psicolabili.http://www.osservatoriorepressione.org/2009/10/verona-aggressione-fascista-studente.htmlhttp://www.osservatoriorepressione.org/2009/04/albano-aggressione-fascista.htmlhttp://ilsonnodellaragione.iobloggo.com/111/verona-aggressione-fascistahttp://www.pane-rose.it/files/index.php?c3:o13040http://femminismo-a-sud.noblogs.org/post/2008/01/16/aggressione-fascista-se-canti-bella-ciao-ti-stampano-una-croce-celtica-sul-corpohttp://www.libero-news.it/adnkronos/view/80267http://www.carc.it/index.php?option=com_content&view=article&id=247&Itemid=3http://piemonte.indymedia.org/article/992http://aleofdown.spaces.live.com/blog/cns!5F70021F5D1BB5CE!2512.entry-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 dicembre 2009 11.54-----------------------------------------------------------
  • gt2 scrive:
    sempre quel fatto...
    facebook non serve alle cose serie, rassegnatevi piuttosto che perpetuare...
  • nome e cognom scrive:
    la lega si e' scoperta
    dopo le leggi razziali adesso maroni tenta di mettere filtri alla rete (si dice piu' efficienti di quelli cinesi) e di proibire ogni tipo di diretta televisiva su internet, come se internet fosse qualcosa che appartiene al governo e non all'umanita' intera. Anche questa volta la lega fallira' miseramente, si e' scoperta un po' quando hanno votato compatti contro l'arresto di cosentino (concorso esterno in associazione camorristica) ammettendo di riconoscersi nei valori della camorra ma questa volta vanno ben oltre ogni forma di oppressione alla liberta' di pensiero, parola e associazione. Nemmeno i nazisti erano arrivati a tanto.
    • upr scrive:
      Re: la lega si e' scoperta
      Purtroppo hai ragione, le cose stanno peggiorando sempre di più, sembra di ripercorrere passi già passati. Forse questi signori non hanno imparato niente dalla storia.Se veramente si passasse alla censura faremmo un nuovo salto indietro e continueremo a navigare nell'arretratezza.A quel punto le masse potranno essere controllate. E' molto triste....Saluti
    • Ast scrive:
      Re: la lega si e' scoperta
      Maroni, per chi ha seguito matrix ieri, non ha detto davvero nulla di tutto cio', riporto i fatti, non lo sto assolutamente difendendo.Bisognera' vedere quanto queste misure verranno usate in modo ortodosso (tipo oscurando siti nazisti,che istigano alla violenza e quant'altro) e quanto invece saranno usate per censurare quello che non gli va.E' questo che mi preoccupa.
  • greatbeagle scrive:
    facebook e sai cosa aspettarti
    L'ho capito da un paio di anni e ho cancellato il mio account (per quello che serve), che fortunatamente avevo usato quasi per niente postando praticamente solo il mio nome e qualche "amicizia".Se uno si iscrive a Facebook dovrebbe sapere dell'uso sconsiderato dei suoi dati, quindi è inutile rivendicare sulla gentaglia che fa queste cose, meglio non iscriversi. Tanto facebook serve solo a fare perdere tempo e a facilitare i mietitori di statistiche sociali e di mercato a costo zero.
  • geppo12 scrive:
    liberta agli amministratori
    Se un amministratore crea un gruppo deve essere libero di farne quello che vuole. Dovrebbe essere la piattaforma (come faceva IRC tanto tempo fa, per chi sa cosa sia IRC) Che notifica agli utenti i cambiamenti relativi ai gruppi. Se libertà dev'essere dev essere anche per chi crea un gruppo.2) Certezza dell'identità. E' stupido chiudere un network, come è stupido chiudere un giornale. Bisognerebbe invece individuare delle misure tecnologiche atte ad identificare la persona fisica (e non semplicemente l'utenza telefonica agganciata ad un contratto ADSL). Poi chi fa qualche XXXXXXXta ne paga le conseguenze. Se andiamo avanti cosi per colpa dei SOLITI IDIOTI pagheremo TUTTI. Poichè il legislatore davanti ad un problema, pensa prima a risolvere il problema e poi si chiede ne nel risolverlo ci sono state vittime innocenti.Giuseppe
    • Lemon scrive:
      Re: liberta agli amministratori
      - Scritto da: geppo12
      Se un amministratore crea un gruppo deve essere
      libero di farne quello che vuole. Dovrebbe essere
      la piattaforma (come faceva IRC tanto tempo fa,
      per chi sa cosa sia IRC) Che notifica agli utenti
      i cambiamenti relativi ai gruppi. Se libertà
      dev'essere dev essere anche per chi crea un
      gruppo.infatti è così che fanno i politici: prima si fanno votare con un programma, poi ne fanno un altro... no? ti va bene così?contento tu...
  • EffeGi scrive:
    Si scrive del nulla
    Si parla del nulla in questo articolo, si parla di un problema di design della veicolazione dell'informazione di facebok e lo si trasforma in un problema all'interno del quale mancherebbe una presunta legge che impedisca che cosa, il cambio di titolo????Ma siamo matti?Si vorrebbe una legge che intervenga laddove c'è un errore di design di un sito web? Con quali pene? Chi avrebbe la responsabilità oggettiva del reato? il programmatore magari????ma siamo matti??!??!?
    • soulista scrive:
      Re: Si scrive del nulla
      - Scritto da: EffeGi
      Si parla del nulla in questo articolo, si parla
      di un problema di design della veicolazione
      dell'informazione di facebok e lo si trasforma in
      un problema all'interno del quale mancherebbe una
      presunta legge che impedisca che cosa, il cambio
      di
      titolo????
      Ma siamo matti?
      Si vorrebbe una legge che intervenga laddove c'è
      un errore di design di un sito web? Con quali
      pene? Chi avrebbe la responsabilità oggettiva del
      reato? il programmatore
      magari?

      ???

      ma siamo matti??!??!?più che altro si chiede che non venga applicata nessun'altra legge. Se da una parte il governo considera estremista, violento, deprecabile costituire un gruppo su facebook contro B########i, dall'altra non si fa nemmeno caso a questi milioni di persone la cui immagine è stata "diffamata", trasformandole in b########iane. Per il popolo di facebook vale l'equazione "dimmi a quali gruppi ti iscrivi e ti dirò chi sei".(io non mi sono mai iscritto a gruppi, perché non sono nessuno)
  • Ast scrive:
    Ma si...
    Lo volete capire o no che faranno di tutto per rendere internet inutilizzabile e renderlo meno interessante agli occhi del cittadino?Uno squilibrato aggredisce il Premier ed è colpa di Internet, imbavagliamolo.Il reato di istigazione alla violenza esiste gia', e nessuno su internet è anonimo, è una panzana, gli IP esistono.Siccome nel 85 il mostro di firenze ha mandato una lettera anonima con un brandello di una delle sue vittime all'interno, minacciando una carneficina, perchè non aboliamo anche le poste e non condanniamo il postino che ha recapitato la lettera?Davvero, sono basito..
    • LaBirra scrive:
      Re: Ma si...
      - Scritto da: Ast
      Lo volete capire o no che faranno di tutto per
      rendere internet inutilizzabile e renderlo meno
      interessante agli occhi del cittadino?Uno
      squilibrato aggredisce il Premier ed è colpa di
      Internet, imbavagliamolo.Il reato di istigazione
      alla violenza esiste gia', e nessuno su internet
      è anonimo, è una panzana, gli IP
      esistono.E allora di cosa c'è da lamentarsi? La suddetta legge che citi verrà estesa ad altri mezzi che magari prima non prevedeva .. tutto lì, come hai già detto il reato, e quindi la legge che lo regola, esiste già ... verrebbe integrato con un "All'alrticolo bla bla del 123 dopo le parole XYZ viene aggiunto ' per mezzo di strumenti telematici' ".
      Siccome nel 85 il mostro di firenze ha mandato
      una lettera anonima con un brandello di una delle
      sue vittime all'interno, minacciando una
      carneficina, perchè non aboliamo anche le poste e
      non condanniamo il postino che ha recapitato la
      lettera?La censura sarebbe sul mittente della lettera, se il mittente è Tizio Caio iscritto a facebook ... se la prendono con lui come col mostro di firenze ... nessuno ha censurato le poste che io ricordi, nessuno censurerà facebook, twitter o myspace ma quelli che lo usano per scopi illeciti.
      Davvero, sono basito..Se non c'è la possibilità di condannare chi usa in modo illecito internet allora tutte le nazioni sono in balia della criminalità organizzata.Riteniamoci fortunati che le mafie italiane sono informatizzate come il paese che le ospita, se no non stupirebbero forum di discussione su www.camorra.it o www.myndrangheta.it o www.youcosanostra.com (si sentono più internazionali) ... per carità a censurarli! Hanno il diritto alla loro opinione e di dire quello che pensano: probabilmente su youcosanostra avremmo trovato il post di spatuzza64 che fa l'how to di come sciogliere un bambino nell'acido.
  • maurizio carena scrive:
    Scorza, che ingenuo
    bell'articolo. ma non viene presa in considerazione l'ipotesi piu' banale ovvero che il nostro governo, come moltissimi altri, stia solo cercando un pretesto per censurare il web. Che il pensiero critico abbia ormai raggiunto, per i signori della tv, livelli intollerabili, e' ormai evidente. La casta, il potere, odiano il web. Satanno semplicemente cercndo un pretesto, anche se non sanno come fare per censurare accettabilmente internet. In questo paese di XXXXX il regime si e' gia' reso famoso sequestrando (preventivamente) Pirate Bay (2008), un sequestro di dimensioni uniche in occidente. E non dimentichiamo l' "Italian crackdown", dove le accuse di uno sbirro della finanza (accuse anonime poi rivelatesi infondate) permisero la chiusura dei BBS di PeaceLink nel 1994 e regalarono a Giovanni Pugliese, l'amministratore BBS in questione,5 anni di calvario giudiziario. Sono solo esempi ma questa e' la tradizione fascista di questo paese.I D'Alia, Carlucci, Barbareschi e altri DDL liberticidi vengono da questa cultura: una cultura illiberale e oscurantista, quella della casta al potere che, tra l'altro, internet non sanno nemmeno cos'e'.
    • upr scrive:
      Re: Scorza, che ingenuo
      Ma non sono attori quelli che hai nominato?? hi hi hi... cosa vuoi pretendere. Te gli dai un copione e loro lo recitano.Se i vari sistemi si spegnessero per un giorno...probabilmente rivaluterebbero le loro posizioni e la posizione di internet nel mondo di oggi.Saluti..
  • davide scrive:
    Libertà di espressione???
    Esiste la libertà di espressione...che finisce dove inizia il codice penale. Chiunque esprima un parere diffamatorio o istigatore di violenza o reato deve essere rintracciabile e se denunciato processato!Il fatto che su internet si è più "invisibili" è diventata una scusa per sottrarsi alla responsabilità di cosa si dice o si scrive!!Lo sò che questa mancanza di RESPONSABILITA' piace molto al sistema Italia...Ma è un anomalia.. e spero che prima o poi si vada verso ad un identificazione precisa dell'individuo in rete..cosi che venga obbligato ad assumersi le responsabilità di quello che scrive..come se le assume quando si trova in giro nel mondo reale
    • SonoIO scrive:
      Re: Libertà di espressione???
      - Scritto da: davide
      Esiste la libertà di espressione...
      che finisce dove inizia il codice penale.
      Chiunque esprima un parere diffamatorio o
      istigatore di violenza o reato deve essere
      rintracciabile e se denunciato
      processato!+1
    • bibop scrive:
      Re: Libertà di espressione???
      post condivisibile in parte la prima... la seconda e' un piccolo delirio... in piu' tu stesso hai postato come utente non registrato...
      • Mauro scrive:
        Re: Libertà di espressione???
        Eh invece no, xè sarebbe ora che certa gente si svegliasse e capisse che una registrazione non toglie l'anonimato, perchè se voglio mi iscrivo con nome, cognome, data di nascita, residenza, cittadinanza etc etc del mio vicino di casa, il quale poveretto non c'entra un bel niente.E' fisicamente impossibile togliere l'anonimato in internet, FISICAMENTE IMPOSSIBILE, perchè tu puoi arrivare a identificare il mio pc dall'ip, ma ti sfido a dimostrarmi che dietro a quel pc c'ero io e non mio fratello o mia sorella o mio padre. E per "ti sfido" intendo chiaramente "sfido qualsiasi magistrato", quindi possiamo star qua a difendere l'anonimato su internet, e dobbiamo farlo, xè mi farebbe imbufalire un provvedimento contro questo anonimato, ma non in quanto sono contro il far sapere alla gente il mio nome e cognome, piuttosto in quanto è fiato sprecato, perchè se anche decidessero che bisogna sempre identificarsi non cambia di fatto NULLA, cambierà solamente che io devo perdere 5 secondi a fare il login e ricordarmi 50 nomi utente e password in più, ma per il resto non cambia nulla.RIDO A CREPAPELLE quando leggo di attacchi alla libertà d'opinione e di espressione quando si parla di anonimato in rete da eliminare, perchè non verrebbe tolta alcuna libertà. Non vuoi far sapere il tuo nome? Bene, loggati con credenziali fittizie, quale è il problema. Non hai nulla da temere/nascondere? Loggati col tuo nome. Non c'è alcuna lesione della libertà, l'unica lesione è quella ai maroni del sottoscritto perchè dovrà appunto perdere tempo per scrivere nome e cognome e menate varie, e ricordarsi appunto N decine di password in +.
        • bibop scrive:
          Re: Libertà di espressione???
          e quindi? sto fiume di parole per dire?se l'anonimato viene abbattuto per legge nn e' piu' un problema di registrazione.. ma li stai facendo solo fiume di parole... il problema nn e' l'anonimato e per questo rinnovo il... e quindi?io ho scritto che la prima parte e' condivisibile quella sulle leggi vigenti che gia' tutelano contro i reati...
          • davide scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: bibop
            e quindi? sto fiume di parole per dire?

            se l'anonimato viene abbattuto per legge nn e'
            piu' un problema di registrazione.. ma li stai
            facendo solo fiume di parole... il problema nn e'
            l'anonimato e per questo rinnovo il... e
            quindi?

            io ho scritto che la prima parte e' condivisibile
            quella sulle leggi vigenti che gia' tutelano
            contro i
            reati...Identificabile non significa presentarsi con nome e cognome su un form di registrazione...Potrebbe significare un acXXXXX con autenticazione al web..dove ognuno ha un IP fisso una username e password(ipotesi)..In modo che chi scrive sia identificabile dalle forze dell'ordine in caso di una controversia giudiziaria!Se si viene derubati di username e password si fà denuncia come con la carta d'identità...Tecnicismi a parte è l'idea che voglio far passare... Libero != anarchia..Libero non significa che sono deresponsabilizzato da cosa scrivo..E ricordo a tutti che prima delle azioni armate (vedi BR) ci sono le parole e le idee che circolano.. quindi è giusto che in caso di citazione in giudizio chi ha scritto determinate cose sia responsabile...
          • dont feed the troll/dovella scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: davide
            E ricordo a tutti che prima delle azioni armate
            (vedi BR) Scusate lo so che è un po' OT e che mi darete del comunista, ma a me sto fatto di citare la BR come esempio di azioni armate sta un po' sul piffero.E non perchè non ne abbiano fatte di azioni armate, ma solo perchè il nostro paese (con la p minuscola) ha conosciuto tante forme di terrorismo e certo quello delle BR non è stato il peggiore.
          • Davide scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: dont feed the troll/dovella
            - Scritto da: davide


            E ricordo a tutti che prima delle azioni armate

            (vedi BR)

            Scusate lo so che è un po' OT e che mi darete del
            comunista, ma a me sto fatto di citare la BR come
            esempio di azioni armate sta un po' sul
            piffero.
            E non perchè non ne abbiano fatte di azioni
            armate, ma solo perchè il nostro paese (con la p
            minuscola) ha conosciuto tante forme di
            terrorismo e certo quello delle BR non è stato il
            peggiore.Citavo le BR solo perchè dietro avevano un impasto di idee deformate che avallavano l'azione armata..avrei potuto parlare di fascismo e nazismo..stessa musica
          • aponivi scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: davide

            Identificabile non significa presentarsi con nome
            e cognome su un form di
            registrazione...
            Potrebbe significare un acXXXXX con
            autenticazione al web..dove ognuno ha un IP fisso
            una username e
            password(ipotesi)..
            In modo che chi scrive sia identificabile dalle
            forze dell'ordine in caso di una controversia
            giudiziaria!
            Se si viene derubati di username e password si fà
            denuncia come con la carta
            d'identità...
            Tecnicismi a parte è l'idea che voglio far
            passare... Libero !=
            anarchia..
            Libero non significa che sono deresponsabilizzato
            da cosa
            scrivo..
            E ricordo a tutti che prima delle azioni armate
            (vedi BR) ci sono le parole e le idee che
            circolano.. quindi è giusto che in caso di
            citazione in giudizio chi ha scritto determinate
            cose sia
            responsabile...E poi ci sono quelli che vogliono il wifi libero ovunque, quelli che condividono la propria connessiona lasciandola senza chiave. Se un malintenzionato combina XXXXXX con la loro linea che succede?Se uno scambia foto pedofile attraverso la connessione aperta pubblica a chi vanno a cercare?
          • Davide scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: aponivi
            - Scritto da: davide




            Identificabile non significa presentarsi con
            nome

            e cognome su un form di

            registrazione...

            Potrebbe significare un acXXXXX con

            autenticazione al web..dove ognuno ha un IP
            fisso

            una username e

            password(ipotesi)..

            In modo che chi scrive sia identificabile dalle

            forze dell'ordine in caso di una controversia

            giudiziaria!

            Se si viene derubati di username e password si


            denuncia come con la carta

            d'identità...

            Tecnicismi a parte è l'idea che voglio far

            passare... Libero !=

            anarchia..

            Libero non significa che sono
            deresponsabilizzato

            da cosa

            scrivo..

            E ricordo a tutti che prima delle azioni armate

            (vedi BR) ci sono le parole e le idee che

            circolano.. quindi è giusto che in caso di

            citazione in giudizio chi ha scritto determinate

            cose sia

            responsabile...

            E poi ci sono quelli che vogliono il wifi libero
            ovunque, quelli che condividono la propria
            connessiona lasciandola senza chiave. Se un
            malintenzionato combina XXXXXX con la loro linea
            che
            succede?

            Se uno scambia foto pedofile attraverso la
            connessione aperta pubblica a chi vanno a
            cercare?Libero...vuol dire che tu hai degli spot dove accedere ma ti devi AUTENTICARE!!!!!Se pensi che la tua username e password siano state clonate fai una DENUNCIA... Cosi come succede con la macchina con i documenti etc etc..Prendersi le RESPONSABILITA' significa che se commetti un reato per le cose che scrivi..se citato in giudizio ne devi rispondere tutto qui..non mi sembra classificabile come censura...
          • aponivi scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: Davide
            - Scritto da: aponivi

            - Scritto da: davide







            Identificabile non significa presentarsi con

            nome


            e cognome su un form di


            registrazione...


            Potrebbe significare un acXXXXX con


            autenticazione al web..dove ognuno ha un IP

            fisso


            una username e


            password(ipotesi)..


            In modo che chi scrive sia identificabile
            dalle


            forze dell'ordine in caso di una controversia


            giudiziaria!


            Se si viene derubati di username e password si




            denuncia come con la carta


            d'identità...


            Tecnicismi a parte è l'idea che voglio far


            passare... Libero !=


            anarchia..


            Libero non significa che sono

            deresponsabilizzato


            da cosa


            scrivo..


            E ricordo a tutti che prima delle azioni
            armate


            (vedi BR) ci sono le parole e le idee che


            circolano.. quindi è giusto che in caso di


            citazione in giudizio chi ha scritto
            determinate


            cose sia


            responsabile...



            E poi ci sono quelli che vogliono il wifi libero

            ovunque, quelli che condividono la propria

            connessiona lasciandola senza chiave. Se un

            malintenzionato combina XXXXXX con la loro linea

            che

            succede?



            Se uno scambia foto pedofile attraverso la

            connessione aperta pubblica a chi vanno a

            cercare?

            Libero...vuol dire che tu hai degli spot dove
            accedere ma ti devi
            AUTENTICARE!!!!!
            Se pensi che la tua username e password siano
            state clonate fai una DENUNCIA...

            Cosi come succede con la macchina con i documenti
            etc
            etc..
            Prendersi le RESPONSABILITA' significa che se
            commetti un reato per le cose che scrivi..se
            citato in giudizio ne devi rispondere tutto
            qui..
            non mi sembra classificabile come censura...Non ti rispondo perchè hai usato il maiuscolo!!!!!!!!!!!
          • Davide scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            - Scritto da: aponivi
            - Scritto da: Davide

            - Scritto da: aponivi


            - Scritto da: davide










            Identificabile non significa presentarsi con


            nome



            e cognome su un form di



            registrazione...



            Potrebbe significare un acXXXXX con



            autenticazione al web..dove ognuno ha un IP


            fisso



            una username e



            password(ipotesi)..



            In modo che chi scrive sia identificabile

            dalle



            forze dell'ordine in caso di una
            controversia



            giudiziaria!



            Se si viene derubati di username e password
            si






            denuncia come con la carta



            d'identità...



            Tecnicismi a parte è l'idea che voglio far



            passare... Libero !=



            anarchia..



            Libero non significa che sono


            deresponsabilizzato



            da cosa



            scrivo..



            E ricordo a tutti che prima delle azioni

            armate



            (vedi BR) ci sono le parole e le idee che



            circolano.. quindi è giusto che in caso di



            citazione in giudizio chi ha scritto

            determinate



            cose sia



            responsabile...





            E poi ci sono quelli che vogliono il wifi
            libero


            ovunque, quelli che condividono la propria


            connessiona lasciandola senza chiave. Se un


            malintenzionato combina XXXXXX con la loro
            linea


            che


            succede?





            Se uno scambia foto pedofile attraverso la


            connessione aperta pubblica a chi vanno a


            cercare?



            Libero...vuol dire che tu hai degli spot dove

            accedere ma ti devi

            AUTENTICARE!!!!!

            Se pensi che la tua username e password siano

            state clonate fai una DENUNCIA...



            Cosi come succede con la macchina con i
            documenti

            etc

            etc..

            Prendersi le RESPONSABILITA' significa che se

            commetti un reato per le cose che scrivi..se

            citato in giudizio ne devi rispondere tutto

            qui..

            non mi sembra classificabile come censura...

            Non ti rispondo perchè hai usato il
            maiuscolo!!!!!!!!!!!Il maiuscolo equivale ad urlare, se non sei stato urlato, urlativizzati!
          • bibop scrive:
            Re: Libertà di espressione???
            rendiamo obbligatorio lo scanner della retina per ogni computer collegato alla rete...
  • an0nim0 scrive:
    Attenzione: sono FINTI antidiluviani
    Tutti noi qui a rammaricarci che i nostri politici legiferano perche' non conoscono la materia. Secondo me e' un falso clamoroso.Intanto la proposta viene da Maroni, colui che a Settembre di 3 anni fa dichiarava a Vanity Fair di scaricare mp3 illegalmente da internet [ http://www.corriere.it/Primo_Piano/Politica/2006/09_Settembre/14/basso.shtml ] (parentesi: lo stesso Maroni condannato in via definitiva per aver tentato di mordere la caviglia di un agente di polizia, della serie un-ministro-normale-non-l-avrai-mai: http://it.wikipedia.org/wiki/Roberto_Maroni )Ora pensare che Maroni & soci vogliano "regolamentare" internet perche' parlano da ignoranti e' un torto alla loro e alla vostra intelligenza. Sanno esattamente cio' che sapete voi, e' inutile che glielo andate a spiegare. Ma chiaramente fingono benissimo di non sapere (tant'e' che voi ci cascate sempre e vi lamentate della loro "ignoranza").L'attacco a facebook, per chi vuole seguirmi in questo ragionamento, ha 3 motivazioni:* tranquillizzare la vecchietta, che ormai associa internet al demonio, cosi' che loro si presentino come i paladini* mettere sotto controllo l'informazione (utenti ma soprattutto i colossi che gestiscono "l'informazione" della rete): obbedite o sarete cancellati dalla faccia della Terra. E' la stessa politica della paura con cui un datore di lavoro perseguita un certo dipendente in modo spietato, e nessuno si spiega il perche': gli serve per far sapere a tutti che il primo che fiata rischia di fare la stessa fine. Guardacaso i gruppi stamattina erano gia' spariti* preparare una legge di riforma dell'acXXXXX che piaccia alle lobby, usando i "cattivi" gruppi di Facebook come grimaldello per convincere l'opinione pubblicaAvete visto quanto duramente Sky e' stata colpita per non essersi "allineata"? Prima l'adeguamento dell'aumento dell'iva al 20% anziche' al 10% (avrebbero potuto scegliere, anche sulla base della sentenza europea), proprio oggi, in pieno delirio da TwinTower (anche l'Italia ha il suo "attentato"), arriva una legge in pieno conflitto di interessi che modifica i tetti pubblicitari a favore del gruppo MediaSet e a danno di Sky.Grazie, Prodi, per non aver mantenuto la promesso di fare una legge sul conflitto d'interesse ...
    • guast scrive:
      Re: Attenzione: sono FINTI antidiluviani
      Sono d'accordo con te.Vorrei aggiungere anche un messaggio per tutti gli strafottenti che continuano a dire che internet non è governabile. A loro basta controllare quegli utenti che non sanno e non vogliono per pigrizia aggirare eventuali filtri. Basta fare il lavaggio del cervello a una piccola parte della popolazione e sommare i loro voti a quelli che da un regime del genere hanno tanto da guadagnare per mantenere il potere.
    • Anonymous scrive:
      Re: Attenzione: sono FINTI antidiluviani

      Avete visto quanto duramente Sky e' stata colpita
      per non essersi "allineata"? Prima l'adeguamento
      dell'aumento dell'iva al 20% anziche' al 10%
      (avrebbero potuto scegliere, anche sulla base
      della sentenza europea), proprio oggi, in pieno
      delirio da TwinTower (anche l'Italia ha il suo
      "attentato"), arriva una legge in pieno conflitto
      di interessi che modifica i tetti pubblicitari a
      favore del gruppo MediaSet e a danno di
      Sky.
      Qualcuno in TV ne ha parlato? ...No? ...Mò hai capito perchè tutti vedono complotti ovunque.Poi è Marco Travaglio l'istigatore della violenza ecc.Certo... magari è l'unico che dice cose sconvenienti e dev'essere zittito. Se s'inventasse certe baggianate sarebbe coperto di condanne e facilmente smontabile. Come mai non ha nè l'una, nè l'altra? Qualcuno lo vuole dire o si fa finta di nulla, in maniera Italiota come sempre?
      • aponivi scrive:
        Re: Attenzione: sono FINTI antidiluviani
        - Scritto da: Anonymous

        Poi è Marco Travaglio l'istigatore della violenza
        ecc.Di travaglio mi da fastidio che sta a braccetto con grillo. Ultimamente ho rivisto la questione in chiave paolo barnard, ti invito a dargli un'occhiata
  • Bastard scrive:
    La fine degli sfigati!
    Non sopporto Berlusconi, sono un sostenitore di Di Pietro (prima avremo il Governo delle Toghe e prima potremo fare piazza pulita di voi feccia) ma sono contento di come si stanno mettendo le cose.STAVOLTA L'AVETE FATTA FUORI DAL VASETTO, SFIGATI!Ora veniamo a prendervi!I colleghi della Polizia Postale sono già al lavoro per rintracciarvi, voi facinorosi che vi illudete di essere anonimi su internet. Appena avranno finito, passeremo alle vie di fatto!Perquisizioni, arresti, porte sfondate alle 3 del mattino! A chi resiste (e anche a chi no), manganellate sul cranio e lacrimogeni negli occhi, poi calci nelle costole. Qualcuno di voi sicuramente farà qualche gesto inconsulto e allora BAM BAM! due colpi al torace e BAM! uno in mezzo agli occhi!VI FACCIAMO A PEZZI!!!Sequestriamo i vostri amati computer e vi demoliamo la casa a martellate per cercare ogni possibile briciola di prova onde trascinarvi in carcere e lasciarvi lì in mezzo ai criminali violenti!E' inutile che facciate i furbi, sappiamo tutto sul programma terrorista truecrypt, quindi SE NON TROVIAMO NULLA VUOL DIRE CHE L'AVETE CRIPTATO!!!Quindi, ceffoni e cagate in faccia finché non confessate!Caviglie torte, braccia rotte, teste cacciate nella tazza del XXXXX! Parlerete, oh se parlerete! E a chi di voi vorrà fare il gradasso e "chiamare l'avvocato" o "reclamare i propri diritti" (siamo in Italia, non in ammereca), calci nei denti e botte a volontà! Siamo maestri nell'arte dello sganassamento (lo slogamento della mascella praticato usando il manganello come leva)!Voglio proprio vedervi, voi sfigati, se farete tanto gli "eroi" una volta che di fronte non vi troverete più le vostre tastiere e i vostri monitor da vigliacchetti (che, aggiungo, verranno DISTRUTTI assieme ai vostri amati computer dopo che avremo estratto ciò che ci interessa) ma i volti severi di poliziotti e magistrati!Sento già l'odore della XXXXX che vi farete addosso!Vi serve una DURA LEZIONE e infatti tornerete a scuola... LA SCUOLA DIAZ!
    • erezione mistica scrive:
      Re: La fine degli sfigati!
      LOL :D
    • guast scrive:
      Re: La fine degli sfigati!
      - Scritto da: Bastard
      Non sopporto Berlusconi, sono un sostenitore di
      Di Pietro Come no ! Trolla pure.
    • aponivi scrive:
      Re: La fine degli sfigati!
      Ditemi che è sarcastico vi prego
      • guast scrive:
        Re: La fine degli sfigati!
        Non so se fa sul serio o no, però ho sentito un sacco di gente di destra descrivere i dipietristi con questi toni. Sai com'è i comunisti che mangiano bambini non ha più tanto effetto.
    • pabloski scrive:
      Re: La fine degli sfigati!
      - Scritto da: Bastard
      Perquisizioni, arresti, porte sfondate alle 3 del
      mattino! A chi resiste (e anche a chi no),
      manganellate sul cranio e lacrimogeni negli
      occhi, poi calci nelle costole. Qualcuno di voiottimo, così finalmente ottengo un paio di milioni di euro di risarcimento :Dchiaramente farò caciara e vi denuncerò alla Corte UE per violazione dei diritti umani
    • 404 scrive:
      Re: La fine degli sfigati!
      scusa se non ti rispondono in molti ma sono tutti presi a disinstallare truecrypt.. :-o
      • pabloski scrive:
        Re: La fine degli sfigati!
        semmai ad installarecon truecrypt puoi creare un volume che esternamente sembra un disco formattato di fresco con uno di quei programmi per la cancellazione sicuravoglio proprio vedere come faranno di fronte ad un disco criptato con truecrypt ad affermare che lì sopra c'è qualcosa
        • aponivi scrive:
          Re: La fine degli sfigati!
          - Scritto da: pabloski
          semmai ad installare

          con truecrypt puoi creare un volume che
          esternamente sembra un disco formattato di fresco
          con uno di quei programmi per la cancellazione
          sicura

          voglio proprio vedere come faranno di fronte ad
          un disco criptato con truecrypt ad affermare che
          lì sopra c'è
          qualcosaPossono creare quel qualcosa e metterlo nel tuo hard disk, vallo a dimostrare che sono stati loro.Io non mi fido di queste perizie informatiche, guardate il caso di garlasco, chi dice a, chi dice b, alla fine la procura ha spostato l'ora della morte, mah...
          • Nome e cognome scrive:
            Re: La fine degli sfigati!

            Io non mi fido di queste perizie informaticheIo non mi fido di questi periti informatici :D
          • aponivi scrive:
            Re: La fine degli sfigati!
            - Scritto da: Nome e cognome

            Io non mi fido di queste perizie informatiche

            Io non mi fido di questi periti informatici :DLe perizie informatiche le fanno pure i periti informatici
  • MeX scrive:
    la mia soluzione
    se un amministratore cambia nome al gruppo perde TUTTI gli iscritti, che verrano notificati del cambio nome e cliccando su "confermo iscrizione" ci si re-iscrivino http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2771509&m=2771810#p2771810-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2009 14.36-----------------------------------------------------------
  • Dave64 scrive:
    Perchè non proporre un cambiamento ?
    Spett. Guido Scorza,il suo articolo mi sembra equilibrato e corretto, e mi trova in accordo su tutti punti da lei aperti. Voglio comunque tornare a parlare a porposito dell'adeguatezza dello strumento, Facebook in particolare, in quanto è pur sempre migliorabile.Io non sono iscritto a Facebook ma su Linkedin, quindi potrei sbagliarmi sui meccanismi. Quando un gruppo cambia nome, o altre impostazioni di base, viene inviata una notifica agli aderenti. Notifica che ha un valore relativo in quanto non ha, in media, la velocità con cui possono evolversi gli eventi (vedi il caso del suo articolo). Credo si dovrebbe chiedere agli autori di Facebook, Linkedin e di altri siti simili che, quando viene cambiato un parametro importante, come il titolo di un gruppo, gli aderenti vengano oscurati, o cancellati, fino a quando non abbiamo dato una riconferma dell'adesione. E comunque impedire troppe modifiche in poco tempo.Vorrei aprire un altro fronte, che è quello del nickname. Credo che al punto in cui sia arrivato Internet, nel momento in cui non tutti quelli che vi aderiscono condividono una cultura del rispetto, della sincerità e della lealtà nei confronti degli altri, non sia più utilizzabile così come lo conosciamo. Occorre imporre un meccanisco per cui chi si sente offeso o ingannato possa accedere direttamente, o in maniera mediata da un organismo di controllo, ai dati reali dell'interlocutore.Infine, probabilmente, occorre re-inventarsi un meccanismo nuovo ed innovativo di risoluzione delle controversie che sia legato nei tempi e nei modi alla realta virtuale e velocissima di Internet e che sia contemporaneamente adeguato, in considerazione del contesto, alle punizioni. Immagino punizioni del tipo di divieto e/o di filtro di acXXXXX alla rete o alle applicazioni, possibile solo se si riesce a mettere in atto il punto precedente sulla identità. Nel caso specifico troverei corretto un divieto di acXXXXX a Facebook agli amministratori di quel gruppo, oppure più semplicemente alla loro possibilità di amministrare gruppi. L'organismo che dovrebbe risolvere le controversie non può essere qualcosa di estraneo alla rete stessa, ne avere una struttura centrale, ma deve essere, in qualche modo, una responsabilità di chi gestisce i siti. Purchè la modalità con cui viene effettuato sia trasparente e divenga parte della reputazione dello stesso sito.Bisognerebbe inotre fare in modo che chi porge l'accusa senta la responsabilità del suo atto, pagandone un prezzo nel caso in cui non è a ragione.
    • MeX scrive:
      Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
      ooops non avevo letto il tuo post!Ti quoto al 100%
    • aponivi scrive:
      Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
      - Scritto da: Dave64
      Io non sono iscritto a FacebookAllora ti verrà difficile giudicare visto che non conosci bene ciò di cui parli
      ma su Linkedin,
      quindi potrei sbagliarmi sui meccanismi. Quando
      un gruppo cambia nome, o altre impostazioni di
      base, viene inviata una notifica agli aderenti.Anche su fb, se non si disattiva manualmente, arriva una notifica
      Credo si dovrebbe chiedere agli autori
      di Facebook, Linkedin e di altri siti simili che,
      quando viene cambiato un parametro importante,
      come il titolo di un gruppo, gli aderenti vengano
      oscurati, o cancellati, fino a quando non abbiamo
      dato una riconferma dell'adesione. Questo è plausibile ed auspicabile
      E comunque
      impedire troppe modifiche in poco
      tempo.
      Vorrei aprire un altro fronte, che è quello del
      nickname. Credo che al punto in cui sia arrivato
      Internet, nel momento in cui non tutti quelli che
      vi aderiscono condividono una cultura del
      rispetto, della sincerità e della lealtà nei
      confronti degli altri, non sia più utilizzabile
      così come lo conosciamo. Occorre imporre un
      meccanisco per cui chi si sente offeso o
      ingannato possa accedere direttamente, o in
      maniera mediata da un organismo di controllo, ai
      dati reali
      dell'interlocutore.Proposta assurda, accedere direttamente ai dati? Ma siamo matti? Poi la proposta fatta da un certo dave64 (nick) non è che mi ispiri molto.Come quello che diceva che bisognerebbe registrarsi tutti su PI per migliorare la moderazione e poi scriveva da anonimo.
      Infine, probabilmente, occorre re-inventarsi un
      meccanismo nuovo ed innovativo di risoluzione
      delle controversie che sia legato nei tempi e nei
      modi alla realta virtuale e velocissima di
      Internet e che sia contemporaneamente adeguato,
      in considerazione del contesto, alle punizioni.Punizioni per queste cavolate? Mah
      Immagino punizioni del tipo di divieto e/o di
      filtro di acXXXXX alla rete o alle applicazioni,
      possibile solo se si riesce a mettere in atto il
      punto precedente sulla identità. Nel caso
      specifico troverei corretto un divieto di acXXXXX
      a Facebook agli amministratori di quel gruppo,
      oppure più semplicemente alla loro possibilità di
      amministrare gruppi.
      Basta crearsi un nuovo account o vogliamo fare il ban infinito come su wikipedia? (Peggio dell'ergastolo, si parla di infinito, mah)
      L'organismo che dovrebbe risolvere le
      controversie non può essere qualcosa di estraneo
      alla rete stessa, ne avere una struttura
      centrale, ma deve essere, in qualche modo, una
      responsabilità di chi gestisce i siti.La moderazione dei siti esiste già
      Purchè la
      modalità con cui viene effettuato sia trasparente
      e divenga parte della reputazione dello stesso
      sito.
      Bisognerebbe inotre fare in modo che chi porge
      l'accusa senta la responsabilità del suo atto,
      pagandone un prezzo nel caso in cui non è a
      ragione.Questo si che è limitare la rete-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2009 16.11-----------------------------------------------------------
      • al tappeto scrive:
        Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
        - Scritto da: aponivi

        Io non sono iscritto a Facebookstai parlando del nulla. le notifiche arrivano.
        • aponivi scrive:
          Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
          - Scritto da: al tappeto
          - Scritto da: aponivi



          Io non sono iscritto a Facebook


          stai parlando del nulla. le notifiche arrivano.Ragazzo hai sbagliato a quotare, non l'ho scritta io quella cosa
    • evilripper scrive:
      Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
      - Scritto da: Dave64
      Facebook in particolare, in quanto è pur sempre
      migliorabile.
      Io non sono iscritto a Facebook ma su Linkedin,
      quindi potrei sbagliarmi sui meccanismi. Quando
      un gruppo cambia nome, o altre impostazioni di
      base, viene inviata una notifica agli aderenti.
      Notifica che ha un valore relativo in quanto non
      ha, in media, la velocità con cui possono
      evolversi gli eventi (vedi il caso del suo
      articolo). Credo si dovrebbe chiedere agli autori
      di Facebook, Linkedin e di altri siti simili che,
      quando viene cambiato un parametro importante,
      come il titolo di un gruppo, gli aderenti vengano
      oscurati, o cancellati, fino a quando non abbiamo
      dato una riconferma dell'adesione. E comunque
      impedire troppe modifiche in poco
      tempo.Si sono decisamente daccordo anche perche' notificare istantaneamente 2 milioni di utenti è impossibile, ma evidentemente queste politiche non interessano ai socialnetwork...
      • aponivi scrive:
        Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
        - Scritto da: evilripper
        - Scritto da: Dave64


        Facebook in particolare, in quanto è pur sempre

        migliorabile.

        Io non sono iscritto a Facebook ma su Linkedin,

        quindi potrei sbagliarmi sui meccanismi. Quando

        un gruppo cambia nome, o altre impostazioni di

        base, viene inviata una notifica agli aderenti.

        Notifica che ha un valore relativo in quanto non

        ha, in media, la velocità con cui possono

        evolversi gli eventi (vedi il caso del suo

        articolo). Credo si dovrebbe chiedere agli
        autori

        di Facebook, Linkedin e di altri siti simili
        che,

        quando viene cambiato un parametro importante,

        come il titolo di un gruppo, gli aderenti
        vengano

        oscurati, o cancellati, fino a quando non
        abbiamo

        dato una riconferma dell'adesione. E comunque

        impedire troppe modifiche in poco

        tempo.

        Si sono decisamente daccordo anche perche'
        notificare istantaneamente 2 milioni di utenti è
        impossibile, ma evidentemente queste politiche
        non interessano ai
        socialnetwork...Dato che facebook offre la funzione di notifica del cambio nome la deve offrire sia per il gruppo da 3 fan sia per quello da 3 milioni, se la vede lei come fare, le invia a poco a poco ma le deve inviare
        • evilripper scrive:
          Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
          - Scritto da: aponivi
          Dato che facebook offre la funzione di notifica
          del cambio nome la deve offrire sia per il gruppo
          da 3 fan sia per quello da 3 milioni, se la vede
          lei come fare, le invia a poco a poco ma le deve
          inviareesatto allora fino a che non ha finito di notificare a tutti i dati del gruppo non devono essere variati!Questa cosa imho assomiglia a diffamazione...Meglio ancora non poter cambiare le linee guida principali del gruppo o se vengono cambiate eliminare tutte le adesioni a quello vecchio!Faccio un esempio stupidissimo:Cause:ti iscrivi a un gruppo su una squadra di calcio, dopo di che questo inneggia al nazismo e allo sterminio sugli ebreiPremesso che non te ne accorgi ecco alcune possibili conseguenze:1.I tuoi amici se vedono a quali gruppi appartieni pensano che sei nazista2.Vengono svolte delle indagini sui profili appartenenti a quel gruppo e vieni implicato! :-Dc'e' qualcosa che non va!
          • aponivi scrive:
            Re: Perchè non proporre un cambiamento ?
            - Scritto da: evilripper
            - Scritto da: aponivi


            Dato che facebook offre la funzione di notifica

            del cambio nome la deve offrire sia per il
            gruppo

            da 3 fan sia per quello da 3 milioni, se la vede

            lei come fare, le invia a poco a poco ma le deve

            inviare

            esatto allora fino a che non ha finito di
            notificare a tutti i dati del gruppo non devono
            essere variati!Questa cosa imho assomiglia a
            diffamazione...
            Meglio ancora non poter cambiare le linee guida
            principali del gruppo o se vengono cambiate
            eliminare tutte le adesioni a quello
            vecchio!

            Faccio un esempio stupidissimo:

            Cause:
            ti iscrivi a un gruppo su una squadra di calcio,
            dopo di che questo inneggia al nazismo e allo
            sterminio sugli
            ebrei

            Premesso che non te ne accorgi ecco alcune
            possibili
            conseguenze:

            1.I tuoi amici se vedono a quali gruppi
            appartieni pensano che sei
            nazista

            2.Vengono svolte delle indagini sui profili
            appartenenti a quel gruppo e vieni implicato!
            :-D

            c'e' qualcosa che non va!Giusto hai ragione, basta semplicemente impedire la modifca del nome del gruppo, credo che se vogliono possono farlo oggi stesso.
  • Ray scrive:
    Questa volta Facebook..non c'entra?
    "Questa volta Facebook, il lupo cattivo americano, non c'entra."Invece c'entra visto che non ci voleva molto a:Una volta creato un gruppo o a non permettere di modificarne il nome e gli scopi, o se ne permetti la modifica in contemporanea vengono rimossi automaticamente tutti gli iscritti, che si potranno reiscrivere se ne condividono i nuovi ideali e scopi.
    • unaDuraLezione scrive:
      Re: Questa volta Facebook..non c'entra?
      contenuto non disponibile
      • unaDuraLezione scrive:
        Re: Questa volta Facebook..non c'entra?
        contenuto non disponibile
        • aponivi scrive:
          Re: Questa volta Facebook..non c'entra?
          - Scritto da: unaDuraLezione
          - Scritto da: aponivi


          Stanno parlando di denunce per chi ha cambiato i

          nomi, è

          esagerato

          a beh, questo sì...
          D'altra parte metti che da "gruppo contro
          pedofili" ti cambiano il nomre in "gruppo pro
          pedofili"... in quel caso vedi come piomberebbero
          le denunce (forse non a
          torto).
          Tutto dipende dalle parole, come dicevo sopra :)Credo che in quel caso potrebbe essere moralmente giusto ma come dicevo prima non c'è nessun contratto firmato nè dall'amministratore del gruppo nè dall'iscritto. Basta solo bloccare la modifica del nome dei gruppi e questo problema si risolverebbe.
    • rudy scrive:
      Re: Questa volta Facebook..non c'entra?
      quoto!! assolutamente la responsabilita e' di facebook e non degli amministratori che hanno fatto operazioni assolutamente consentite dalla piattaforma.se si puo individuare una reponsabilita, ovviamente! ormai la gente tratta facebook come se fosse un prodotto fornito dall'onu. fossi nel proprietario comincerei a divertirmi con le regole piu pazze per fraglilo capire..non e' un mistero che queste piattaforme spesso nascono in modo dilettantistico e poi diventano roba che non si sa piu come gestire.. se ogni utente pagasse 1 (un) dollaro a dei professionisti o no-profit magari potrebbero pagarsi un servizio decente e senza prevaricazioni..
  • Massimo scrive:
    Mi pare saggio...
    http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-22/chiuse-pagine-facebook/chiuse-pagine-facebook.htmlcredo abbiano fatto molto bene a cancellare questi gruppi per calmare un po' gli animi dei "censori"...credo che gli amministratori di FB dovrebbero cmque prestare più attenzione ai gruppi che vengono creati, magari prendendosi qualche giorno per valutare (anche solo dal nome del gruppo) se un nuovo gruppo abbia o meno contenuti violenti, minacciosi, razzisti, ecc... intanto si potrebbe mettere (credo) un qualche filtro "automatico" che faccia già una prima grossolana scrematura dei siti che riportino nel nome o nella presentazione parole o frasi come "ucciamo", "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a sprangate", "morte a", "deve morire", ecc... dopo di che non sarebbe uno scandalo se chi crea un gruppo dovesse aspettare, che so, 48 ore per vederselo approvato... è cosa abbastanza comune, e ragionevole.poi ci sarà sempre qualcosa che sfugge, per carità, ma almeno che ci provino...
    • erezione mistica scrive:
      Re: Mi pare saggio...
      - Scritto da: Massimo
      intanto si potrebbe
      mettere (credo) un qualche filtro "automatico"
      che faccia già una prima grossolana scrematura
      dei siti che riportino nel nome o nella
      presentazione parole o frasi come "ucciamo",
      "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a
      sprangate", "morte a", "deve morire", ecc... Per un mandante di stragi mafiose questi termini sono più che indicati.
      • Massimo scrive:
        Re: Mi pare saggio...
        - Scritto da: erezione mistica
        - Scritto da: Massimo

        intanto si potrebbe

        mettere (credo) un qualche filtro "automatico"

        che faccia già una prima grossolana scrematura

        dei siti che riportino nel nome o nella

        presentazione parole o frasi come "ucciamo",

        "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a

        sprangate", "morte a", "deve morire",
        ecc...


        Per un mandante di stragi mafiose questi termini
        sono più che
        indicati.Sono contrario alla pena di morte e alla tortura... aderisco alla Carta dei Diritti dell'Uomo e alla Convenzione di Ginevra.... qualunque cosa abbia fatto il signor Silvio Berlusconi ciò che merita è un proXXXXX giusto, con un'eventuale condanna da scontare in carcere... un carcere degno di un paese europeo, dove sia salvaguardata la sua integrità personale e la sua salute.
        • erezione mistica scrive:
          Re: Mi pare saggio...
          - Scritto da: Massimo
          Sono contrario alla pena di morte e alla
          tortura... aderisco alla Carta dei Diritti
          dell'Uomo e alla Convenzione di Ginevra....
          qualunque cosa abbia fatto il signor Silvio
          Berlusconi ciò che merita è un proXXXXX giusto,
          con un'eventuale condanna da scontare in
          carcere... un carcere degno di un paese europeo,
          dove sia salvaguardata la sua integrità personale
          e la sua
          salute.Quello che dici è corretto, peccato che in Italia persone come lui sono intoccabili. In casi come questo le "maniere forti" sono da preferire.
          • Massimo scrive:
            Re: Mi pare saggio...
            - Scritto da: erezione mistica
            - Scritto da: Massimo


            Sono contrario alla pena di morte e alla

            tortura... aderisco alla Carta dei Diritti

            dell'Uomo e alla Convenzione di Ginevra....

            qualunque cosa abbia fatto il signor Silvio

            Berlusconi ciò che merita è un proXXXXX giusto,

            con un'eventuale condanna da scontare in

            carcere... un carcere degno di un paese europeo,

            dove sia salvaguardata la sua integrità
            personale

            e la sua

            salute.

            Quello che dici è corretto, peccato che in Italia
            persone come lui sono intoccabili. In casi come
            questo le "maniere forti" sono da
            preferire.E' un momento molto delicato. Non tutte le rivoluzioni (vedi Gandhi) debbono essere "armate", almeno non nel senso che intendi tu. Chi non sa mantenere la calma in questo momento rema contro ogni possibilità di cambiamento. 60 anni di storia repubblicana dovrebbero averci insegnato che la violenza (vedi anni di piombo) ha sempre rafforzato il potere... è ora di tornare a pensare, e smetterla di agitarsi inutilmente
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Mi pare saggio...
      - Scritto da: Massimo
      http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/

      credo abbiano fatto molto bene a cancellare
      questi gruppi per calmare un po' gli animi dei
      "censori"...

      credo che gli amministratori di FB dovrebbero
      cmque prestare più attenzione ai gruppi che
      vengono creati, magari prendendosi qualche giorno
      per valutare (anche solo dal nome del gruppo) se
      un nuovo gruppo abbia o meno contenuti violenti,
      minacciosi, razzisti, ecc... intanto si potrebbe
      mettere (credo) un qualche filtro "automatico"
      che faccia già una prima grossolana scrematura
      dei siti che riportino nel nome o nella
      presentazione parole o frasi come "ucciamo",
      "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a
      sprangate", "morte a", "deve morire", ecc... dopo
      di che non sarebbe uno scandalo se chi crea un
      gruppo dovesse aspettare, che so, 48 ore per
      vederselo approvato... è cosa abbastanza comune,
      e
      ragionevole.
      poi ci sarà sempre qualcosa che sfugge, per
      carità, ma almeno che ci
      provino...Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che è sucXXXXX sia ancora consultabile!E' inamissibile che si creino gruppi che inneggino alla pulizia della razza o all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che tali gruppi rimangano consultabili anche dopo giorni di grande clamore mediatico, se Facebook è diretto da incapaci, che venga chiuso!
      • aponivi scrive:
        Re: Mi pare saggio...
        - Scritto da: Enjoy with Us
        Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che
        è sucXXXXX sia ancora
        consultabile!
        E' inamissibile che si creino gruppi che
        inneggino alla pulizia della razza o
        all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che
        tali gruppi rimangano consultabili anche dopo
        giorni di grande clamore mediatico, se Facebook è
        diretto da incapaci, che venga
        chiuso!Ma che c'entra facebook? Se quelle cose le scrivono su punto informatico va chiuso?
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Mi pare saggio...
          - Scritto da: aponivi
          - Scritto da: Enjoy with Us


          Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che

          è sucXXXXX sia ancora

          consultabile!

          E' inamissibile che si creino gruppi che

          inneggino alla pulizia della razza o

          all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che

          tali gruppi rimangano consultabili anche dopo

          giorni di grande clamore mediatico, se Facebook
          è

          diretto da incapaci, che venga

          chiuso!

          Ma che c'entra facebook? Se quelle cose le
          scrivono su punto informatico va
          chiuso?Si se non le moderano in tempi rapidi e ci mancherebbe!
          • barabba scrive:
            Re: Mi pare saggio...
            io mi sento molto offeso da questa tua affermazione, tutto il mio castello morale vacilla di fronte alla tua offesa della liberta'.Mi auguro che i moderatori di punto informatico ti censurino immediatamente, altrimente meritano di essere oscurati.come la mettiamo adesso?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Mi pare saggio...
            - Scritto da: barabba
            io mi sento molto offeso da questa tua
            affermazione, tutto il mio castello morale
            vacilla di fronte alla tua offesa della
            liberta'.
            Mi auguro che i moderatori di punto informatico
            ti censurino immediatamente, altrimente meritano
            di essere
            oscurati.

            come la mettiamo adesso?Quale affermazione? Forse la seguente?Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che è sucXXXXX sia ancora consultabile!E' inamissibile che si creino gruppi che inneggino alla pulizia della razza o all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che tali gruppi rimangano consultabili anche dopo giorni di grande clamore mediatico, se Facebook è diretto da incapaci, che venga chiusoDov'è che la trovi insultante nei tuoi confronti o di chiunque altro?
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Mi pare saggio...
        - Scritto da: Enjoy with Us
        - Scritto da: Massimo


        http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/



        credo abbiano fatto molto bene a cancellare

        questi gruppi per calmare un po' gli animi dei

        "censori"...



        credo che gli amministratori di FB dovrebbero

        cmque prestare più attenzione ai gruppi che

        vengono creati, magari prendendosi qualche
        giorno

        per valutare (anche solo dal nome del gruppo) se

        un nuovo gruppo abbia o meno contenuti violenti,

        minacciosi, razzisti, ecc... intanto si potrebbe

        mettere (credo) un qualche filtro "automatico"

        che faccia già una prima grossolana scrematura

        dei siti che riportino nel nome o nella

        presentazione parole o frasi come "ucciamo",

        "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a

        sprangate", "morte a", "deve morire", ecc...
        dopo

        di che non sarebbe uno scandalo se chi crea un

        gruppo dovesse aspettare, che so, 48 ore per

        vederselo approvato... è cosa abbastanza comune,

        e

        ragionevole.

        poi ci sarà sempre qualcosa che sfugge, per

        carità, ma almeno che ci

        provino...

        Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che
        è sucXXXXX sia ancora
        consultabile!
        E' inamissibile che si creino gruppi che
        inneggino alla pulizia della razza o
        all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che
        tali gruppi rimangano consultabili anche dopo
        giorni di grande clamore mediatico, se Facebook è
        diretto da incapaci, che venga
        chiuso!Purtroppo debbo quotare queste parole.Ho raccolto ben 9000 (NOVEMILA) segnalazioni contro un gruppo che inneggiava alla violenza e insultava il cadavere di un ragazzo morto.Ebbene nonostante NOVEMILA segnalazioni il gruppo è ancora aperto.
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: Mi pare saggio...
          - Scritto da: dont feed the troll/dovella
          - Scritto da: Enjoy with Us

          - Scritto da: Massimo





          http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/





          credo abbiano fatto molto bene a cancellare


          questi gruppi per calmare un po' gli animi dei


          "censori"...





          credo che gli amministratori di FB dovrebbero


          cmque prestare più attenzione ai gruppi che


          vengono creati, magari prendendosi qualche

          giorno


          per valutare (anche solo dal nome del gruppo)
          se


          un nuovo gruppo abbia o meno contenuti
          violenti,


          minacciosi, razzisti, ecc... intanto si
          potrebbe


          mettere (credo) un qualche filtro "automatico"


          che faccia già una prima grossolana scrematura


          dei siti che riportino nel nome o nella


          presentazione parole o frasi come "ucciamo",


          "torturiamo", "spariamo a","prendiamo a


          sprangate", "morte a", "deve morire", ecc...

          dopo


          di che non sarebbe uno scandalo se chi crea un


          gruppo dovesse aspettare, che so, 48 ore per


          vederselo approvato... è cosa abbastanza
          comune,


          e


          ragionevole.


          poi ci sarà sempre qualcosa che sfugge, per


          carità, ma almeno che ci


          provino...



          Lo scandalo è che Facebook dopo tutto quello che

          è sucXXXXX sia ancora

          consultabile!

          E' inamissibile che si creino gruppi che

          inneggino alla pulizia della razza o

          all'assasinio di qulacuno, è inammissibile che

          tali gruppi rimangano consultabili anche dopo

          giorni di grande clamore mediatico, se Facebook
          è

          diretto da incapaci, che venga

          chiuso!

          Purtroppo debbo quotare queste parole.
          Ho raccolto ben 9000 (NOVEMILA) segnalazioni
          contro un gruppo che inneggiava alla violenza e
          insultava il cadavere di un ragazzo
          morto.
          Ebbene nonostante NOVEMILA segnalazioni il gruppo
          è ancora
          aperto.Non mi dire, ma quelli di Facebook non hanno tutti i meccanismi per rimuovere i gruppi violenti?Vallo a dire ai vari sostenitori di Facebook che secondo loro non ha la minima responsabilità!
    • shevathas scrive:
      Re: Mi pare saggio...
      - Scritto da: Massimo
      http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/

      credo abbiano fatto molto bene a cancellare
      questi gruppi per calmare un po' gli animi dei
      "censori"...
      i gruppi tuttosommato sono di FB e se gli amministratori non vogliono rogne imho possono cancellare tutto quello che a loro pare.
      credo che gli amministratori di FB dovrebbero
      cmque prestare più attenzione ai gruppi che(...)
      vederselo approvato... è cosa abbastanza comune,
      e
      ragionevole.dubito che i benefici siano maggiori degli svantaggi. Una censura preventiva sarebbe un sovraccarico pesante e se ci si affidasse a sistemi automatici ci sarebbe il rischio di censure "ad XXXXXXXm" stile T-1000.Difficile che un sistema automatico riesca a distinguere fra:"contro l'uso della tortura, per i diritti umani" e "per la tortura, contro i diritti umani", o che si accorga del messaggio implicito in un titolo come "un duomo per berlusconi".Meglio che vengano XXXXti prontamente a posteriori i gruppi realmente inneggianti all'odio, tanto vengono prontamente segnalati dagli utenti.
      • Massimo scrive:
        Re: Mi pare saggio...
        - Scritto da: shevathas
        - Scritto da: Massimo


        http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/



        credo abbiano fatto molto bene a cancellare

        questi gruppi per calmare un po' gli animi dei

        "censori"...


        i gruppi tuttosommato sono di FB e se gli
        amministratori non vogliono rogne imho possono
        cancellare tutto quello che a loro pare.



        credo che gli amministratori di FB dovrebbero

        cmque prestare più attenzione ai gruppi che
        (...)

        vederselo approvato... è cosa abbastanza comune,

        e

        ragionevole.

        dubito che i benefici siano maggiori degli
        svantaggi. Una censura preventiva sarebbe un
        sovraccarico pesante e se ci si affidasse a
        sistemi automatici ci sarebbe il rischio di
        censure "ad XXXXXXXm" stile
        T-1000.
        Difficile che un sistema automatico riesca a
        distinguere
        fra:
        "contro l'uso della tortura, per i diritti umani"
        e "per la tortura, contro i diritti umani", o che
        si accorga del messaggio implicito in un titolo
        come "un duomo per
        berlusconi".
        Meglio che vengano XXXXti prontamente a
        posteriori i gruppi realmente inneggianti
        all'odio, tanto vengono prontamente segnalati
        dagli
        utenti.Si ma infatti non dicevo di affidare tutto ai filtri automatici... dicevo che però un filtro automatico potrebbe benissimo bloccare un gruppo il cui nome inizia con "uccidiamo..." o "torturiamo...". dopo di che si può provare, dico provare, a controllare i nuovi gruppi con un sistema di approvazione (accade normalmente, per esempio non è che io su un sito di annunci commerciali possa scrivere, di norma, "vendo 10kg di tritolo", o "cerco due kalasnikov") senza per forza aspettare la segnalazione dell'utente...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Mi pare saggio...
        - Scritto da: shevathas
        - Scritto da: Massimo


        http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/



        credo abbiano fatto molto bene a cancellare

        questi gruppi per calmare un po' gli animi dei

        "censori"...


        i gruppi tuttosommato sono di FB e se gli
        amministratori non vogliono rogne imho possono
        cancellare tutto quello che a loro pare.



        credo che gli amministratori di FB dovrebbero

        cmque prestare più attenzione ai gruppi che
        (...)

        vederselo approvato... è cosa abbastanza comune,

        e

        ragionevole.

        dubito che i benefici siano maggiori degli
        svantaggi. Una censura preventiva sarebbe un
        sovraccarico pesante e se ci si affidasse a
        sistemi automatici ci sarebbe il rischio di
        censure "ad XXXXXXXm" stile
        T-1000.
        Difficile che un sistema automatico riesca a
        distinguere
        fra:
        "contro l'uso della tortura, per i diritti umani"
        e "per la tortura, contro i diritti umani", o che
        si accorga del messaggio implicito in un titolo
        come "un duomo per
        berlusconi".
        Meglio che vengano XXXXti prontamente a
        posteriori i gruppi realmente inneggianti
        all'odio, tanto vengono prontamente segnalati
        dagli
        utenti.Su come un social network o un blog possano automoderarsi se ne può tranquillamente discutere, nessuno pretende che alcune pagine non possano sfuggire o che in alcuni casi ci possano essere delle svite... ma sostenere che Facebook non abbia colpe dopo eventi clamorosi come questo e come quelli di poche settimane fa (i vari gruppi razzisti omofobi o che inneggiavano all'assasinio del Premier) è semplicemente assurdo.Facebook è responsabile, come lo sono personalmente i singoli postanti di certe faziosità o violenze verbali ed entrambi vanno perseguiti e puniti dalla magistratura e ci mancherebbe!
  • Riccardo Manfrin scrive:
    Antidiluviani e ipocriti
    Vorrei sottolineare quanto antidiluviani e ipocriti siano i nostri? politici. Dopo aver portato striscioni da stadio e violenza verbale fin dentro alle mura del Parlamento. Dopo aver boicottato sedute in aula per non ascoltare le parole della controparte, con una sordità così violenta e stupida da lasciare attonito chiunque. Dopo aver fatto pascolare i maiali sulla terra destinata alla moschea. Dopo aver portato la loro ignoranza crassa in Parlamento. Dopo aver bellamente ignorato le numerose domande che, su varie scelte politiche, i cittadini hanno ripetutamente posto. Dopo aver fatto scempio della democrazia con un bilateralismo in cui si crogiuolano a fasi alterne beneficando di onori, pur senza assolvere agli oneri del paese.Ora da piccoli e infelici innocenti si "beano" con parole come "maggior dialogo", "maggiore serietà", "esempio concreto per il paese" e altre belle bugie cui neanche loro sanno credere.Si chiedono come sia potuto accadere i piccoli e indifesi politici. Come uno del popolo abbia avuto questo "ardire". Quale sia la differenza tra un pazzo (ammesso che lo sia) e un cittadino è facile dirlo: entrambi pensano le stesse cose, nella loro coscienza. Solo il cittadino però antepone a questi pensieri principi di convivenza civile, principi di democrazia.Mentre i nostri? politici promulgano leggi quali il proXXXXX breve o il Lodo Alfano, evidentemente volte a scongiurare le vertenze legali che pesano sugli stessi, qualcuno, non più giusto o più scaltro, ma certamente un pò più onesto, ha detto "ci sono situazioni in cui la guerra non è soltanto necessaria, ma è anche moralmente giustificabile", e con queste parole ha ritirato il premio nobel per la pace.
    • aponivi scrive:
      Re: Antidiluviani e ipocriti
      - Scritto da: Riccardo Manfrin
      Vorrei sottolineare quanto antidiluviani e
      ipocriti siano i nostri? politici. Dopo aver
      portato striscioni da stadio e violenza verbale
      fin dentro alle mura del Parlamento. Dopo aver
      boicottato sedute in aula per non ascoltare le
      parole della controparte, con una sordità così
      violenta e stupida da lasciare attonito chiunque.
      Dopo aver fatto pascolare i maiali sulla terra
      destinata alla moschea. Dopo aver portato la loro
      ignoranza crassa in Parlamento. Dopo aver
      bellamente ignorato le numerose domande che, su
      varie scelte politiche, i cittadini hanno
      ripetutamente posto. Dopo aver fatto scempio
      della democrazia con un bilateralismo in cui si
      crogiuolano a fasi alterne beneficando di onori,
      pur senza assolvere agli oneri del
      paese.
      Ora da piccoli e infelici innocenti si "beano"
      con parole come "maggior dialogo", "maggiore
      serietà", "esempio concreto per il paese" e altre
      belle bugie cui neanche loro sanno
      credere.
      Si chiedono come sia potuto accadere i piccoli e
      indifesi politici. Come uno del popolo abbia
      avuto questo "ardire". Quale sia la differenza
      tra un pazzo (ammesso che lo sia) e un cittadino
      è facile dirlo: entrambi pensano le stesse cose,
      nella loro coscienza. Solo il cittadino però
      antepone a questi pensieri principi di convivenza
      civile, principi di
      democrazia.
      Mentre i nostri? politici promulgano leggi quali
      il proXXXXX breve o il Lodo Alfano, evidentemente
      volte a scongiurare le vertenze legali che pesano
      sugli stessi, Quoto tutto, odo parole vergognose in questi giorni in tv
      qualcuno, non più giusto o più
      scaltro, ma certamente un pò più onesto, ha detto
      "ci sono situazioni in cui la guerra non è
      soltanto necessaria, ma è anche moralmente
      giustificabile", e con queste parole ha ritirato
      il premio nobel per la
      pace.Che vergogna quel premio...
    • erezione mistica scrive:
      Re: Antidiluviani e ipocriti
      L'unico modo per fare pulizia è entrare in parlamento con un kalashnikov. Poi ripetere l'operazione nelle varie province e comuni. Sono tutti dei buffoni, stanno li solo perchè hanno uno stipendio da favola, tanti benefit e sono "intoccabili". Il paese va a puttane mentre loro vanno a escord/trans. Bella vergogna l'Italia.
      • Massimo scrive:
        Re: Antidiluviani e ipocriti
        - Scritto da: erezione mistica
        L'unico modo per fare pulizia è entrare in
        parlamento con un kalashnikov. Poi ripetere
        l'operazione nelle varie province e comuni. Sono
        tutti dei buffoni, stanno li solo perchè hanno
        uno stipendio da favola, tanti benefit e sono
        "intoccabili". Il paese va a puttane mentre loro
        vanno a escord/trans. Bella vergogna
        l'Italia.Ceeeeerto... perché non ci vai tu a "fare pulizia"?
      • guast scrive:
        Re: Antidiluviani e ipocriti
        Scommetto che quelli che verrebbero dopo non sarebbero meglio.Come nelle migliori repubbliche delle banane ogni rivoluzione finsce per non cambiare niente.
        • aponivi scrive:
          Re: Antidiluviani e ipocriti
          - Scritto da: guast
          Scommetto che quelli che verrebbero dopo non
          sarebbero
          meglio.
          Come nelle migliori repubbliche delle banane ogni
          rivoluzione finsce per non cambiare
          niente.Non c'è alternativa a questo governo. Dovremo importare politici da votare dall'estero
      • pabloski scrive:
        Re: Antidiluviani e ipocriti
        - Scritto da: erezione mistica
        "intoccabili". Il paese va a puttane mentre loro
        vanno a escord/trans. Bella vergognammm quindi il Paese va meglio di loro :D
  • erezione mistica scrive:
    BERLUSCONI MUST DIE!
    Deve pagare per i reati di mafia commessi, per aver mandato a puttane un intero paese, per aver rubato i nostri soldi.Deve pagare con la vita!
    • Massimo scrive:
      Re: BERLUSCONI MUST DIE!
      Mi sembra strano che non ti abbiano già bannato, comunque sei giusto uno di quegli "idioti" di cui parla l'articolo di PI ;-)
  • Enjoy with Us scrive:
    Facebook e le responsabilità...
    Quello che è sucXXXXX a Berlusconi è solo l'ultimo episodio di linciaggio a cui il premier è stato sottoposto:Prima hanno cominciando insinuando senza alcuna prova che andasse a letto con minorenni, poi hanno insinuato che pagasse prostitute (anche qui senza lo straccio di una prova), poi lo hanno accusato di essere il mandante delle stragi mafiose del 1993, quando ancora non era neanche sceso in politica... non contenti dopo l'attentato alla sua vita alcuni esponenti di spicco dell'opposizione fra cui il presidente del pd rosi bindi e il segretario dell'italia dei "valori"(la minuscola è doverosa) hanno anche in parte legittimato l'agressore, affermando che Berlusconi era corresponsabile del gesto e non doveva atteggiarsi a vittima!Ora ci si preoccupa della libertà su internet... pensarci prima no vero? Blog come Facebook è da tempo che ospitano gruppi di facinorosi... vi ricordate il recente gruppo di oltre 30000 iscritti che inneggiavano all'uccisone di Berlusconi o i vari gruppi razzisti? I dirigenti di Facebook dov'erano? Eppure tali pagine hanno avuto grande risonanza mediatica, ma sono rimaste per diversi giorni sul sito! Francamente ritengo che si sia passata la misura, siti come Facebook vanno a questo punto oscurati, visto che non sono in grado neanche in casi così clamorosi di evitare o quanto meno eliminare in tempi rapidi certi post facinorosi, dirò di più ci sono tutti gli estremi per richiedere anche la liquidazione di danni in sede internazionale.La strada non è l'abolizione dell'anonimato su internet è la responsabilizzazione dei blog, tutti devono essere monitorati e moderati, un pò come avviene su PI, se un blog non riesce a farlo allora è meglio chiuderlo!Comunque anche in questo caso internet è l'ultimo dei problemi, il vero problema è la scarsa tendenza al rispetto democratico dell'avversario di certa sinistra, francamente da elettore Pd o Italia dei Valori mediterei molto bene sul comportamento dei miei rappresentanti e quanto meno innonderei le loro mail e i loro fax di messaggi di protesta invitandoli a presentare sentite scuse pubbliche, per i ragionamenti politici e i distinguo c'è sempre tempo... Ultima nota, vedo che hanno fatto sparire la precedente notizia di apertura e vari post, posso capire PI visto il tenore di certi post, certo che adesso incentrare un'articolo sulla modifica del titolo di un blog, riducendo il tutto alla bravata di alcuni amministratori è quanto meno riduttivo!Facebook certo che è responsabile è compito suo individuare gli scorretti e bannarli e gli strumenti certo non mancano... ad esempio perchè deve essere consentito ad un amministratore di cambiare il titolo di un blog a suo piacimento? Non gli paice più il titolo? Apra un'altro blog!
    • erezione mistica scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quello che è sucXXXXX a Berlusconi è solo
      l'ultimo episodio di linciaggio a cui il premier
      è stato
      sottoposto:
      Prima hanno cominciando insinuando senza alcuna
      prova che andasse a letto con minorenni, poi
      hanno insinuato che pagasse prostitute (anche qui
      senza lo straccio di una prova), poi lo hanno
      accusato di essere il mandante delle stragi
      mafiose del 1993, quando ancora non era neanche
      sceso in politica... non contenti dopo
      l'attentato alla sua vita alcuni esponenti di
      spicco dell'opposizione fra cui il presidente del
      pd rosi bindi e il segretario dell'italia dei
      "valori"(la minuscola è doverosa) hanno anche in
      parte legittimato l'agressore, affermando che
      Berlusconi era corresponsabile del gesto e non
      doveva atteggiarsi a
      vittima!Ti ha promesso qualche XXXXXXX lo psiconano?
    • guast scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      Commento tanto lungo che ho smesso di leggerlo dopo come righe.Devo dire che come troll ti impegni veramente tanto.
    • infatti... scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      ma continui a postare le solite XXXXXXXte anche qua??? ma allora sei proprio acelebro!
    • MeX scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      il problema non é di Facebook ma di chi lo usa.Google mi fa trovare i torrent i XXXXX e le immagini di rotten... oscuriamo Google?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook e le responsabilità...
        - Scritto da: MeX
        il problema non é di Facebook ma di chi lo usa.

        Google mi fa trovare i torrent i XXXXX e le
        immagini di rotten... oscuriamo
        Google?No abbi pazienza non è proprio la stessa cosa, i singoli post prima di tutto sono ospitati sui server di Facebook, non si tratta di una mera raccolta di link e anche su quelli non sempre tutto è lecito, vedi la baia dei pirati chiusa pochi mesi fa per dei semplici Link, poi mi risulta che per la legge Italiana il blogger sia corresponsabile dei commenti pubblicati se non dimostra di essersi attivato tempestivamente nel loro controllo.Facebook in questi casi ha le sue responsabilità, al contrario di altri blog come PI, evidentemente non ha sviluppato un servizio di moderazione adeguato e si che casi tanto clamorosi sono già avvenuti nel recente passato... se Facebook non è in grado di moderarsi meglio allora chiuderlo... certo non potranno sostenere che non era possibile vedere certi gruppi che inneggiavano all'assasinio del premier o solidarizzavano con chi ha attentato alla sua vita... se non riescono ad eliminare neppure i casi più clamorosi, figuriamoci il resto!
        • MeX scrive:
          Re: Facebook e le responsabilità...
          Facebook non é un BLOG!Facebook non é responsabile di quello che scrivi... almeno, non nei termini in cui puó esserlo un blogger o l'amministratore di un sito web come PIFacebook é un SOCIAL NETWORK con milioni di iscritti.É giusto che Facebook (come fa google) aiuti le forze di polizia a identificare persone che ABUSANO dei loro sistemi o li usano in modo scorretto...
          • aponivi scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: MeX
            Facebook non é un BLOG!
            Facebook non é responsabile di quello che
            scrivi... almeno, non nei termini in cui puó
            esserlo un blogger o l'amministratore di un sito
            web come
            PI

            Facebook é un SOCIAL NETWORK con milioni di
            iscritti.
            É giusto che Facebook (come fa google) aiuti le
            forze di polizia a identificare persone che
            ABUSANO dei loro sistemi o li usano in modo
            scorretto...Giusto, faccio un esempio:se tizio si mette a truffare su ebay lo beccano e nessuno dice chiudete ebay, perchè su 1000 transazioni ce ne è una che è truffaldina.Stessa cosa su fb, su milioni di post al giorno innocui ce ne sono 2 o 3 problematici
          • al tappeto scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            amico stai parlando con uno che evidentemente non sa nemmeno la differebza tra ebay e facebook... poi parlare di cose che non si conoscono è un'esclusiva di questo forum...
          • aponivi scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: al tappeto
            amico stai parlando con uno che evidentemente non
            sa nemmeno la differebza tra ebay e facebook...
            poi parlare di cose che non si conoscono è
            un'esclusiva di questo
            forum...Se ti riferisci a Mex io credo che ti sbagli
          • al tappeto scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            beh visto il post delirante qualche dubbio lo nutro...
          • aponivi scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: al tappeto
            beh visto il post delirante qualche dubbio lo
            nutro...Da quello che ho letto non mi pare, poi tutto è soggettivo in questo mondo
          • al tappeto scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            scusami intendevo il primo post, non Mex.
          • al tappeto scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: al tappeto
            beh visto il post delirante qualche dubbio lo
            nutro...oddio, scusami, NON mi riferivo a Mex ma al post iniziale.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: aponivi
            - Scritto da: MeX

            Facebook non é un BLOG!

            Facebook non é responsabile di quello che

            scrivi... almeno, non nei termini in cui puó

            esserlo un blogger o l'amministratore di un sito

            web come

            PI



            Facebook é un SOCIAL NETWORK con milioni di

            iscritti.

            É giusto che Facebook (come fa google) aiuti le

            forze di polizia a identificare persone che

            ABUSANO dei loro sistemi o li usano in modo

            scorretto...

            Giusto, faccio un esempio:
            se tizio si mette a truffare su ebay lo beccano e
            nessuno dice chiudete ebay, perchè su 1000
            transazioni ce ne è una che è
            truffaldina.

            Stessa cosa su fb, su milioni di post al giorno
            innocui ce ne sono 2 o 3
            problematiciSi ma ebay sta attento, collabora con la polizia postale, rimuove le inserzioni di chi vende merce illecita e se non lo fa viene condannato, come di recente è avvenuto in Francia... qui non stiamo parlando di qualche post che sfugge al controllo, ci può stare, ma dell'inazione di facebook di fronte a eventi mediatici più che macroscopici come il recente gruppo di 30.000 che inneggiavano alla morte del premier o i gruppi di ieri che benedicevano l'operato dello psicolabile...Se Facebook non è in grado di rimuovere neanche gruppi tanto facinorosi e mediaticamente esposti figuriamoci in tutti gli altri casi!
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: MeX
            Facebook non é un BLOG!
            Facebook non é responsabile di quello che
            scrivi... almeno, non nei termini in cui puó
            esserlo un blogger o l'amministratore di un sito
            web come
            PI

            Facebook é un SOCIAL NETWORK con milioni di
            iscritti.
            É giusto che Facebook (come fa google) aiuti le
            forze di polizia a identificare persone che
            ABUSANO dei loro sistemi o li usano in modo
            scorretto...Io non vedo tutta questa differenza ne vedo lo sforzo fatto da Facebook per contrastare, eliminare i faziosi e chi incita alla violenza... Facebook non è una raccolta di link, I post o come li vuoi chiamare sono tenuti on line dai loro server, come avviene per PI. Se non sono in grado di moderare i loro iscritti è meglio che venga chiuso!Certo mi fa specie vedere un paladino della legalità quando si tratta di difendere il "diritto" d'autore fare fuoco e fiamme contro la pirateria e poi difendere il "diritto" di certi facinorosi a fare apologia di violenza nascosti nell'anonimato...
          • MeX scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            se la polizia postale chiede a Facebook di intervenire, Facebook interviene.Qui si sta prendendo la scusa del gruppo per demonizzare Facebook.Perché lo demonizzano? perché oltre ai 4 stupidi che fanno gruppi stupidi ci sono milioni di persone su Facebook che condividono INFORMAZIONI, informazioni non "filtrate" da Riotta
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: MeX
            se la polizia postale chiede a Facebook di
            intervenire, Facebook
            interviene.

            Qui si sta prendendo la scusa del gruppo per
            demonizzare
            Facebook.

            Perché lo demonizzano? perché oltre ai 4 stupidi
            che fanno gruppi stupidi ci sono milioni di
            persone su Facebook che condividono INFORMAZIONI,
            informazioni non "filtrate" da
            RiottaFacebook è responsabile, fornisce gli spazi a simile propaganda spazzatura, non solo in passato quando fu chiesto di rimuovere le pagine in cui si invitava all'assasinio di Berlusconi, se ne sono fregati!Con un simile comportamento e attenzione Facebook merita solo la chiusura, altro che storie, se non è in grado di automoderarsi è meglio chiuderlo!Spero che il governo Italiano si affretti anzi a eseguire i passi internazionali necessari a chiuderlo e a richiedere i danni!
          • MeX scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            quindi, secondo il tuo ragionamento, ogni volta che appare una scritta offensiva su un muro, bisognerebbe accusare il sindaco della cittá di non controllare a sufficienza i suoi muri?Mettiamo un polizziotto a ogni muro?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: MeX
            quindi, secondo il tuo ragionamento, ogni volta
            che appare una scritta offensiva su un muro,
            bisognerebbe accusare il sindaco della cittá di
            non controllare a sufficienza i suoi
            muri?
            Si proprio la stessa cosa... che sui muri ci trovi degli sproloqui di 500-1000 o più lettere? E anche i semplici slogan che vi trovano posto di solito vengono cancellati, specie se si tratta di slogan particolarmente odiosi!
            Mettiamo un polizziotto a ogni muro?Evitiamo facili alibi a certi mascalzoni? Non vedo che difficoltà ci sia a pretendere che i forum si automoderino pena la chiusura... certo qualche post si esagitati sfuggirà al controllo, pazienza, l'importante è che non vi sia l'abuso sistematico attuale!
          • MeX scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            se la polizia postale segnala un gruppo a Facebook secondo te li ignorano?
    • valerivs scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      Ci avrei giurato che tu fossi berlusconiano!
    • MeX scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...

      E che prova sarebbe? La parola di una donna in
      evidente caccia di
      soldi?bel rispetto che porti alle persone!
      La cosa grave e che dietro a tali parole ci si
      siano buttati a pesce tanti esponenti di sinistra
      e un gruppo come
      l'espresso/repubblica!si ma ti dimentichi in seguito a quale evento tali parole sono state dette!
      Altrettanto grave, però anche i numeri hanno la
      loro rilevanza poche centinaia di iscritti certo
      non possono essere paragonati con quello accaduto
      contro Berlusconi e questo giustifica forse
      l'operato di Facebook? Se un blog non è in grado
      di automoderarsi è meglio che venga
      oscurato!Primo non é un blog, secondo, mi spieghi cosa centra l'atto di un pazzo con i gruppi creati su Facebook?Il pazzo secondo te ha agito cosí perché ci sono i gruppi su Facebook o perché l'atteggiamento del governo porta all'esasperazione?
      E questo significa forse non rispettare
      l'avversario? dargli del "XXXXXXXX" non mi sembra un esempio oratorio da seguire
      Specie se questo avversario non fa
      altro che spandere calunnie sulla vita privata
      del Premier o se non perde occasione per bollarlo
      come mafioso o come
      delinquente?Primo, forse ti dimentichi il libretto con le foto di famiglia mandate da Silvio, quindi é stato lui il primo a esporre la sua vita "privata" (anche se con foto palesemente "finte")Secondo, non é l'opposizione a dargli del mafioso, l'opposizione gli chiede di rendere conto alle dichiarazione di pentiti di Mafia!
      Si tratta della pura verità, tutti possono
      osservare che la sig rosi bindi non è certo bella
      (ma in un politico certo non è una cosa
      importante)scusa Enjoy, ma non era l'opposizione a insultare?Allora se io in televisione dico a Berlusconi "anche se non é certo un giocatore di basket..."Ti sembra politically correct fare commenti sulla "bellezza" della Bindi?
      chi ha avuto il "privilegio" di
      parlarci come il sottoscritto nel 1997 a Bologna
      potrà anche confermarvi la sua scarsa capacità di
      comprensione, puoi ripetere un concetto 100 volte
      e dopo mezz'ora la bindi ricade nello stesso
      errore... non che non ci siano altri politici
      poco intelligenti... ma la sig rosi bindi proprio
      fa cascare le braccia... e il discorso di ieri lo
      dimostra
      ampiamente!se ha parlato con te non mi stupisce che non abbia afferrato il concetto!
      Si Berlusconi gli ha dato in pratica del nazista,molto peggio!http://en.wikipedia.org/wiki/Kapo_%28concentration_camp%29
      sicuramente un commento pesante, ma nulla
      rispetto agli epiteti che l'opposizione usa per
      Berlusconi.... quindi, prima sostieni che offende solo la maggioranza... quando il premier risponde con offese sono "niente in confronto" che poi... in quel caso nessuno aveva offeso Silvio, fu lui a farsi l'usicta sul Kapo, dopo che il tedesco gli chiese come in qualitá di presidente del parlamento EU potessero lavorare all'unificazione dell'EU essendo alleati con Bossi che vuole dividere l'Italia!
      continuo comunque a non capire
      questo continuo affannarsi a cercare scusanti
      morali per un gesto di violenza gratuita ed
      ingiustificabile!nessuno giustifica il gesto, come il gesto non giustifica il proXXXXX breve e la censura di internet!
      Un mostro di obbiettività rispetto a te!l'obbiettivitá non esiste
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook e le responsabilità...
        - Scritto da: MeX

        E che prova sarebbe? La parola di una donna in

        evidente caccia di

        soldi?

        bel rispetto che porti alle persone!
        Non mi sembra molto rispettabile una donna separata da anni dal marito che per ben due volte in piena campagna elettorale fa certe uscite...

        La cosa grave e che dietro a tali parole ci si

        siano buttati a pesce tanti esponenti di
        sinistra

        e un gruppo come

        l'espresso/repubblica!

        si ma ti dimentichi in seguito a quale evento
        tali parole sono state
        dette!

        Il premier che partecipa ad una festa di compleanno con tutti i familiari? Caspita un vero crimine odioso!

        Altrettanto grave, però anche i numeri hanno la

        loro rilevanza poche centinaia di iscritti certo

        non possono essere paragonati con quello
        accaduto

        contro Berlusconi e questo giustifica forse

        l'operato di Facebook? Se un blog non è in grado

        di automoderarsi è meglio che venga

        oscurato!

        Primo non é un blog, secondo, mi spieghi cosa
        centra l'atto di un pazzo con i gruppi creati su
        Facebook?Ti sei già dimenticato del gruppo di qualche mese fa che inneggiava alla eliminazione di Berlusconi?E adesso che fanno fanno dei gruppi in sostegno all'azione dello psicolabile?E secondo te Facebook non ha nessuna responsabilità di omessa vigilanza su quello che postavano i suoi fruitori?
        Il pazzo secondo te ha agito cosí perché ci sono
        i gruppi su Facebook o perché l'atteggiamento del
        governo porta
        all'esasperazione?
        Ah ecco quindi secondo te la colpa è di Berlusconi, anche i nazisti dicevano che gli ebrei erano stati sterminati per colpa loro..

        E questo significa forse non rispettare

        l'avversario?

        dargli del "XXXXXXXX" non mi sembra un esempio
        oratorio da
        seguire
        Vuoi paragonarlo con l'incitazione ad uccidere? E non in senso metaforico o ironico, ma tragicamente reale! Lo vedi coninuano anche oggi dopo quello che è sucXXXXX!

        Specie se questo avversario non fa

        altro che spandere calunnie sulla vita privata

        del Premier o se non perde occasione per
        bollarlo

        come mafioso o come

        delinquente?

        Primo, forse ti dimentichi il libretto con le
        foto di famiglia mandate da Silvio, quindi é
        stato lui il primo a esporre la sua vita
        "privata" (anche se con foto palesemente
        "finte")
        Ma che vuol dire? Farsi fotografare con la famiglia vuol forse rinunciare ad avere una vita privata? Ma chi mai lo ha stabilito?
        Secondo, non é l'opposizione a dargli del
        mafioso, l'opposizione gli chiede di rendere
        conto alle dichiarazione di pentiti di
        Mafia!
        no no ,qui ti sbagli non passa giorno in parlamento che non diano del mafioso o del malvivente a qualche esponente della maggioranza o al premier e non mi rioferisco al solo disonorevole di pietro!

        Si tratta della pura verità, tutti possono

        osservare che la sig rosi bindi non è certo
        bella

        (ma in un politico certo non è una cosa

        importante)

        scusa Enjoy, ma non era l'opposizione a insultare?Hai mai parlato con rosy bindi? Io ho avuto questo dubbio onore per circa 30 minuti a Bologna nel 1997... è diversamente intelligente! (ecco ora sono politically correct) Gli spieghi un concetto (roba assolutamente non politica), lei annuisce sorride e ripete l'errore, la ricorreggi e nulla... cosa dovrei pensare di un simile individuo?
        Allora se io in televisione dico a Berlusconi
        "anche se non é certo un giocatore di
        basket..."

        Ti sembra politically correct fare commenti sulla
        "bellezza" della
        Bindi?
        Ma se uno è brutto lo si può dire o no? Non sarà elegante d'accordo ma certo non si può non dire che sia vero!

        chi ha avuto il "privilegio" di

        parlarci come il sottoscritto nel 1997 a Bologna

        potrà anche confermarvi la sua scarsa capacità
        di

        comprensione, puoi ripetere un concetto 100
        volte

        e dopo mezz'ora la bindi ricade nello stesso

        errore... non che non ci siano altri politici

        poco intelligenti... ma la sig rosi bindi
        proprio

        fa cascare le braccia... e il discorso di ieri
        lo

        dimostra

        ampiamente!

        se ha parlato con te non mi stupisce che non
        abbia afferrato il
        concetto!
        E si certo... prova a chiedere l'opinione a chi ha a che fare di frequente con i politici, ad esempio con gli inservienti della buvette o con certi portaborse... vedrai se il coro sull'intelligenza della bindi non è unanime...

        Si Berlusconi gli ha dato in pratica del
        nazista,

        molto peggio!
        http://en.wikipedia.org/wiki/Kapo_%28concentration
        Il concetto è quello mi sembra!

        sicuramente un commento pesante, ma nulla

        rispetto agli epiteti che l'opposizione usa per

        Berlusconi....

        quindi, prima sostieni che offende solo la
        maggioranza... quando il premier risponde con
        offese sono "niente in confronto" che poi... in
        quel caso nessuno aveva offeso Silvio, fu lui a
        farsi l'usicta sul Kapo, dopo che il tedesco gli
        chiese come in qualitá di presidente del
        parlamento EU potessero lavorare all'unificazione
        dell'EU essendo alleati con Bossi che vuole
        dividere
        l'Italia!
        Ha forse invitato ad ammazzarlo? Ha forse sostenuto, a parte la battuta sicuramente infelice, che fosse un nazifascista o un mafioso?Vedi un conto è una battuta di dubbio gusto un conto è il linciaggio morale e non solo che da diversi mesi l'opposizione riserva la premier e francamente paragonare le cose dopo quanto è sucXXXXX è racapricciante è giustificare moralmente l'agressore!

        continuo comunque a non capire

        questo continuo affannarsi a cercare scusanti

        morali per un gesto di violenza gratuita ed

        ingiustificabile!

        nessuno giustifica il gesto, come il gesto non
        giustifica il proXXXXX breve e la censura di
        internet!
        Tu giustifichi un simile gesto ogni volta che parli di responsabilità morale del premier, ogni volta che cerchi di giustificare bindi e di pietro, ogni volta che minimizzi la gravità del comportamento tenuto da Facebook!

        Un mostro di obbiettività rispetto a te!

        l'obbiettivitá non esistePer te sicuramente lo si vede bene!
        • MeX scrive:
          Re: Facebook e le responsabilità...

          Come se fosse l'unico politico a fare una cosa
          simile... perché l'importante é quanti lo fanno? non se é giusto o sbagliato?
          mi sembra che la povera Sig Lario
          venisse pagata bene per il suo ruolo di
          moglie....che grand'uomo! E che coerenza partecipare al Family Day!
          Poverina... ma Lei chi era... ah aspetta
          un'attricetta di secondo piano... una vera
          umiliazione... vedo che stai manifestando la tua indole pacata e non violenta, complimenti, inoltre é risaputo che le "attricette" non hanno dignitá e devono solo ringraziare il loro padrone no?
          se era tanto umiliata perchè non
          ha chiesto all'epoca il divorzio?perché il divorzio non era un'opzione visto l'impegno pubblico di Silvio
          Ma fammi il piacere, hai sentito come è andata la
          storia? Stava ripartendo da Napoli quando questo
          vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al
          compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto una
          deviazione e lo ha accontentato... non ti ricordi nemmeno bene le balle... non stava partendo da Napoli ci era appena arrivato, ma la storia era credibile come cappuccetto rosso!
          saranno poi
          fatti di Berlusconi e dei figli o no... se sei primo ministro e ti opponi alle coppie di fatto e partecipi al famili day, mi dispiace ma non sono affari suoi
          non mi
          pare che qualche figlio abbia dichiarato di
          esserne rimasto offeso... l'unica finta offesa è
          l'EX moglie che sta cercando di succhiare più
          soldi possibili...
          poverina!giá, tra San Silvio e attriccetta Lario sicuramente il primo é quello che ha ragione
          30.000 persone che vogliono uccidere qualcuno di
          preciso, che non sia l'arbitro? Tipo Byron
          Moreno? No non mi è mai
          capitato...Perché gli USA non parlano di leggi speciali su Internet e non invocano la chiusura di FB?http://www.google.com/search?hl=en&q=kill+obama&cts=1260963104945&aq=f&oq=&aqi=g10
          Loro saranno stupidi come dici tu, tuttavia lo
          stesso fenomeno di sostegno lo si osservava negli
          anni 70 per i Brigatisti, si ma non ci sono Brigatisti Enjoy, c'é un pazzo mitomane che ha fatto la razzata
          ciò non toglie le
          responsabilità oggettive di Facebook che ha messo
          a disposizione uno spazio e che non opera i
          dovuti
          controlli!per quello c'é la polizia postale, non c'é bisogno di demonizzare TUTTO Facebook e la rete
          Titolo infelice? Non era un titolo infelice era
          apologia di
          reato!no, se tu parli con i tuoi amici di come ti piacerebbe vedere Berlusconi morto non commetti apologia di reato, forse ti riferisci a Bossi che inneggiava in un comizio politico a "XXXXXXre sul tricolore?"
          Quindi fai come la bindi e di pietro che lo
          ritengono moralmente responsabile... quindi lo
          ritieni colpevole... pari pari ai discorsi di
          certi "democratici" negli anni '70 e sulle
          vittime del Brigatismo
          Rosso...no, non ritengo Berlusconi colpevole di essersi preso una statuetta in faccia, lo reputo "complice" del clima politico e del paese, cosa ovvia essendo che é al governo!
          Adesso è una novità introdotta da Berlusconi
          farsi fotografare in alcune occasioni con i
          familiari? da quel che mi ricordo io in Italia si, in quelle modalitá é stata una cosa inedita ispirata al modello americano
          Strano Io mi ricordo di politici EX DC
          e di altri partiti che lo facevano già da almeno
          20
          anni!si che mandavano giornaletti con le foto di famiglia a tutte le famiglie italiane?
          http://www.antoniodipietro.it/vedi www.ilgiornale.it mi sembra facciano un buon contraddittorio
          http://quotidianonet.ilsole24ore.com/politica/2009
          http://www.irispress.it/iris/page.asp?VisImg=S&Artviste le indagini in corso mi sembra ci abbia preso
          http://www.facebook.com/posted.php?id=129474314673non posso accedere a FB da lavoro
          http://www.ilblobber.com/2009/11/prossima-puntata-http://www.google.com/search?hl=en&ei=EM0oS_j0KozbjQfp0LWpDQ&sa=X&oi=spell&resnum=0&ct=result&cd=1&ved=0CAYQBSgA&q=figlio+di+pietro+delinquente&spell=1&cts=1260965137205
          Basta parlare 10 minuti con rosi bindy per avere
          chiaro che non ci arriva
          proprio...sono certo che per te corrisponde al vero
          Cosa consigli allora la prossima volta di
          prenderlo a sassate, visto che tanto è meno
          lesivo...no, consiglio di mantenere un atteggiamento che non metta l'Italia alla berlina, é chiedere troppo?
          E allora? E' stata una battuta di cattivo gusto,
          ma forse incitava qualcuno ad uccidere quel
          deputato?Beh, intanto quando si tratta di "uccidere" le telecamere ci va a colpo sicuro...
          Beh quello dimostra semmai quanto equa sia la
          nostra
          magistraturaquindi secondo te il problema del lodo Alfano non esiste, secondo te era una legge giusta?
          Cosa c'entra lo scudo fiscale che hanno fatto
          tutti USA
          compresi?quindi se gli USA torturano a Guantanamo, torturiamo anche noi.Ma TU come CITTADINO ITALIANO, sei contento dello scudo fiscale?
          Quanto al proXXXXX breve certo che lo voglio, non
          aspiro a fare cause della durata di decine di
          anni...quindi se domani faccio una legge per cui le raccomandate devono arrivare in 3 ore, se mandi una raccomandata da Torino a Napoli a arriva in 3 ore?Bisogna RIFORMARE la giustizia, investirci soldi, accorciare i tempi senza snellirla porta solo a "bruciare" i processi
          Tranne Berlusconi ovviamente, visto che hai
          appena finito di dire che è corresponsabile del
          clima politico che ha spinto lo psicolabile
          all'insano
          gesto! la parte in grassetto l'hai aggiunta tu!
          Continuo a stupirmi comunque delle tue posizioni
          libertarie su internet, per tutto tranne che per
          i diritti d'autore, dove trovi giusto e legittimo
          quanto fa SIAE e
          soci....giá perché quando si tratta di rubare tu ci sguazzi...Io sono per il RISPETTO dei DIRITTI.
        • ggiannico scrive:
          Re: Facebook e le responsabilità...





          Il premier che partecipa ad una festa di


          compleanno con tutti i familiari? Caspita un

          vero


          crimine


          odioso!



          Dopo non aver presenziato al compleanno di due

          dei suoi

          figli?

          SI, davvero odioso!



          Ma fammi il piacere, hai sentito come è andata la
          storia? Stava ripartendo da Napoli quando questo
          vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al
          compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto una
          deviazione e lo ha accontentato... saranno poi
          fatti di Berlusconi e dei figli o no... non mi
          pare che qualche figlio abbia dichiarato di
          esserne rimasto offeso... l'unica finta offesa è
          l'EX moglie che sta cercando di succhiare più
          soldi possibili...
          poverina!
          Caspita.. e scommetto che tu credi ancora a Babbo Natale...E' impressionante quanto sia manipolabile il popolo italiano, ormai.. son proprio riusciti nel loro intento..
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: ggiannico







            Il premier che partecipa ad una festa di



            compleanno con tutti i familiari? Caspita un


            vero



            crimine



            odioso!





            Dopo non aver presenziato al compleanno di due


            dei suoi


            figli?


            SI, davvero odioso!






            Ma fammi il piacere, hai sentito come è andata
            la

            storia? Stava ripartendo da Napoli quando questo

            vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al

            compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto una

            deviazione e lo ha accontentato... saranno poi

            fatti di Berlusconi e dei figli o no... non mi

            pare che qualche figlio abbia dichiarato di

            esserne rimasto offeso... l'unica finta offesa è

            l'EX moglie che sta cercando di succhiare più

            soldi possibili...

            poverina!



            Caspita.. e scommetto che tu credi ancora a Babbo
            Natale...
            E' impressionante quanto sia manipolabile il
            popolo italiano, ormai.. son proprio riusciti nel
            loro
            intento..Immagino che la tua verità sia suffragata da prove...
          • ggiannico scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            Perchè, tu hai prove di ciò che stai dicendo, oltre ciò che hai ascoltato sul tg4?- Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: ggiannico










            Il premier che partecipa ad una festa di




            compleanno con tutti i familiari? Caspita
            un



            vero




            crimine




            odioso!







            Dopo non aver presenziato al compleanno di
            due



            dei suoi



            figli?



            SI, davvero odioso!









            Ma fammi il piacere, hai sentito come è andata

            la


            storia? Stava ripartendo da Napoli quando
            questo


            vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al


            compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto
            una


            deviazione e lo ha accontentato... saranno poi


            fatti di Berlusconi e dei figli o no... non mi


            pare che qualche figlio abbia dichiarato di


            esserne rimasto offeso... l'unica finta
            offesa
            è


            l'EX moglie che sta cercando di succhiare più


            soldi possibili...


            poverina!






            Caspita.. e scommetto che tu credi ancora a
            Babbo

            Natale...

            E' impressionante quanto sia manipolabile il

            popolo italiano, ormai.. son proprio riusciti
            nel

            loro

            intento..


            Immagino che la tua verità sia suffragata da
            prove...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: ggiannico
            Perchè, tu hai prove di ciò che stai dicendo,
            oltre ciò che hai ascoltato sul
            tg4?Prove di che?Che il Premier è stato assalito a tradimento?Che larghi settori dell'opposizione hanno operato dei distinguo addossando la "responsabilità" morale del gesto alla vittima?Che qualche idiota su Facebook non contento di inneggiare all'assasinio del Premier ora faccia anche circolare un filmato in cui si cerca di far passare la teoria che si sia trattata di una messa in scena?ma tu cosa ti fumi?
          • ggiannico scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            Prove che le cose siano andate come hai scritto nel TUO postMa fammi il piacere, hai sentito come è andata
            la

            storia? Stava ripartendo da Napoli quando questo

            vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al

            compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto una

            deviazione e lo ha accontentato... saranno poi

            fatti di Berlusconi e dei figli o no... non mi

            pare che qualche figlio abbia dichiarato di

            esserne rimasto offeso... l'unica finta offesa è

            l'EX moglie che sta cercando di succhiare più

            soldi possibili...

            poverina!Come puoi credere che mister B si sia trovato li per caso??- Scritto da: Enjoy with Us
            - Scritto da: ggiannico

            Perchè, tu hai prove di ciò che stai dicendo,

            oltre ciò che hai ascoltato sul

            tg4?

            Prove di che?
            Che il Premier è stato assalito a tradimento?
            Che larghi settori dell'opposizione hanno operato
            dei distinguo addossando la "responsabilità"
            morale del gesto alla
            vittima?
            Che qualche idiota su Facebook non contento di
            inneggiare all'assasinio del Premier ora faccia
            anche circolare un filmato in cui si cerca di far
            passare la teoria che si sia trattata di una
            messa in
            scena?

            ma tu cosa ti fumi?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: ggiannico
            Ma fammi il piacere, hai sentito come è andata

            la


            storia? Stava ripartendo da Napoli quando
            questo


            vecchio amico gli ha chiesto di presenziare al


            compleanno della figlia, Berlusconi ha fatto
            una


            deviazione e lo ha accontentato... saranno poi


            fatti di Berlusconi e dei figli o no... non mi


            pare che qualche figlio abbia dichiarato di


            esserne rimasto offeso... l'unica finta
            offesa
            è


            l'EX moglie che sta cercando di succhiare più


            soldi possibili...


            poverina!

            Come puoi credere che mister B si sia trovato li
            per
            caso??

            Tu hai prove del contrario? Queste sono le cose che ha riferito il Premier, fino a prova contraria perchè non bisognerebbe crederci? Oltretutto era la con la scorta dopo un eventu istituzionale sulla via di Capodichino per riprendere l'aereo di ritorno, quindi la spiegazione fornita dal Premier concorda bene con i fatti noti...Oltretutto non ho ancora capito cosa c'entri la vita privata del Premier e il suo divorzio con un'agressione su una pubblica piazza.... non capisco proprio come le due cose possano essere in relazione o peggio come la prima possa giustificare moralmente la seconda (l'aggressione!)
          • ggiannico scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            Veramente sei tu che hai messo in ballo la sua vita privata e la faccenda di sua moglie.. rileggiti i tuoi post.. cmq pensala come vuoi.. mi meraviglio sempre meno di come la gente pensi ciò che le tv vogliono.
    • al tappeto scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      ma risonanza su quali media?ma in che mondo vivi? sveglia siamo nel 2009 non nell'800...
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook e le responsabilità...
        - Scritto da: al tappeto
        ma risonanza su quali media?
        ma in che mondo vivi? sveglia siamo nel 2009 non
        nell'800...fai un po tu, dalla carta stampata alla televisione dell'intero globo terrestre, oltre alla stessa internet... ma forse a facebook non bastava per intervenire...
    • candidato scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quello che è sucXXXXX a Berlusconi è solo
      l'ultimo episodio di linciaggio a cui il premier
      è stato
      sottoposto:[...]
      Ora ci si preoccupa della libertà su internet...[...]
      Francamente ritengo
      che si sia passata la misura, siti come Facebook
      vanno a questo punto oscurati, [...]
      Comunque anche in questo caso internet è l'ultimo
      dei problemi, il vero problema è la scarsa
      tendenza al rispetto democratico dell'avversario
      di certa sinistra, [...]ti candidano?
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook e le responsabilità...
        - Scritto da: candidato
        - Scritto da: Enjoy with Us

        Quello che è sucXXXXX a Berlusconi è solo

        l'ultimo episodio di linciaggio a cui il premier

        è stato

        sottoposto:
        [...]

        Ora ci si preoccupa della libertà su internet...
        [...]

        Francamente ritengo

        che si sia passata la misura, siti come Facebook

        vanno a questo punto oscurati,
        [...]

        Comunque anche in questo caso internet è
        l'ultimo

        dei problemi, il vero problema è la scarsa

        tendenza al rispetto democratico dell'avversario

        di certa sinistra,
        [...]

        ti candidano?Sai ti svelo un segreto, quello che ho scritto lo penso veramente...
        • dont feed the troll/dovella scrive:
          Re: Facebook e le responsabilità...
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Sai ti svelo un segreto, quello che ho scritto lo
          penso
          veramente...La cosa triste (per te) è proprio questa.
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      - Scritto da: Enjoy with Us
      Quello che è sucXXXXX a Berlusconi è solo
      l'ultimo episodio di linciaggio a cui il premier
      è stato
      sottoposto:Ma XXXXXXXXXXXX va....
    • dont feed the troll/dovella scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      - Scritto da: Enjoy with Us

      berluconi: Ho troppa stima dell'intelligenza

      degli italiani per pensare che ci siano in giro

      così tanti XXXXXXXX che possano votare

      facendo il proprio

      disinteresse

      [yt]l6mqxk-t-Bg[/yt]



      E questo significa forse non rispettare
      l'avversario? AriXXXXXXXXXXXX, vai.
    • Anonymous scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      Capisco che ti possa essere sentito in qualche modo colpito anche te, visto che non nascondi le tue idee politiche, soprattutto considerando la violenza e la gratuita' di quel gesto scellerato e infame.Fai sbollire la rabbia, e rileggi a mente fredda, perche' io non credo che tu sia davvero cosi' convinto che abolire la liberata' di espressione (in ogni sua forma e modo sia applicabile a questo contesto) sia LA soluzione.Sono serviti secoli di lotte per acquisire questo potere, allarga un attimo la menteciao
    • poiuy scrive:
      Re: Facebook e le responsabilità...
      Enjoy with Us sono contento che tu esista perchè mi fa davvero (sor)ridere...L'unica cosa è che mi piacerebbe che di persone come te ce ne fossero qualche centinaio per rallegrare la vita a noi tutti, non qualche milione...Un consiglio: aggiorna ogni tanto i luoghi comuni pilastri portanti del tuo pensiero... che dopo un po' diventano noiosi... impresa non semplice, mi rendo conto... Bossi te li ha fregati un po' tutti!
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: Facebook e le responsabilità...
        - Scritto da: poiuy
        Enjoy with Us sono contento che tu esista perchè
        mi fa davvero
        (sor)ridere...
        L'unica cosa è che mi piacerebbe che di persone
        come te ce ne fossero qualche centinaio per
        rallegrare la vita a noi tutti, non qualche
        milione...

        Un consiglio: aggiorna ogni tanto i luoghi comuni
        pilastri portanti del tuo pensiero... che dopo un
        po' diventano noiosi... impresa non semplice, mi
        rendo conto... Bossi te li ha fregati un po'
        tutti!Che commentone intelligente... la solita visione "democratica" quello che sostengono gli altri sono solo sciocchezze, luoghi comuni, solo un "democratico" può riconoscere la verità... tutti gli altri sono nella migliore delle ipotesi minorati mentali... ti sei guardato intorno, perchè non ti chiedi come mai tutta la sinistra insieme non arrivi a più del 33%... ci sarà pure un motivo!
        • poiuy scrive:
          Re: Facebook e le responsabilità...

          ... la solita visione "democratica" quello che sostengono gli altri sono solo sciocchezze, luoghi comuni,...Non quello che sostengono gli altri, quello che sostieni te!Tu, per fortuna degli "altri" (chi saranno mai 'sti altri?), non sei come gli altri...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Facebook e le responsabilità...
            - Scritto da: poiuy

            ... la solita visione "democratica" quello che
            sostengono gli altri sono solo sciocchezze,
            luoghi
            comuni,...

            Non quello che sostengono gli altri, quello che
            sostieni
            te!
            Tu, per fortuna degli "altri" (chi saranno mai
            'sti altri?), non sei come gli
            altri...E Io cosa sosterrei di tanto insopportabile? Che se quelli di Facebook non sono in grado di moderare in modo adeguato certi post che fanno apologia di violenza allora è meglio oscurarli?O secondo te è tollerabile che continuino a vomitare parole di odio contro tutto e tutti? Lo sai che su Facebook adescano i minorenni, inneggiano alla purezza della razza ariana e altre amenità simili... simili comportamenti non sono tollerati nella società civile in nessun altro campo... lo devono essere su internet? E questo solo perchè quelli che gestiscono Facebook sono incapaci di moderare gli esagitati?
  • Francesco scrive:
    identità personale?
    Preciserei che ciò che viene violato non è il diritto all'identità personale ma il diritto all'identità morale.
  • gino scrive:
    Si potrebbe chiedere a facebook
    Di aggiungere una semplice regola, così casi come questo non ce ne saranno più: "una volta creato il nome del gruppo NON è più possibile modificarlo, ma solo cancellarlo", se proprio qualcuno volesse fare un gruppo pro/contro qualcosa dovrebbe per forza crearlo da zero, e voglio vedere se si iscrivono millemila persone in 5 minuti! :/
    • gino scrive:
      Re: Si potrebbe chiedere a facebook
      Son sempre io...Ho letto nei post sopra, che solo qualche mese fa era proprio così, che c***o gli è venuto in mente a quelli di feisbuk di togliere questa regola? mah.... :)
      • erezione mistica scrive:
        Re: Si potrebbe chiedere a facebook
        - Scritto da: gino
        Ho letto nei post sopra, che solo qualche mese fa
        era proprio cosìEvidentemente non immaginavano che i seguaci dello Psiconano sarebbero arrivati a tanto, facendosi per altro una figura di XXXXX come quelle che si fa il loro capo (o capò?) ad ogni intervista.
    • aponivi scrive:
      Re: Si potrebbe chiedere a facebook
      - Scritto da: gino
      Di aggiungere una semplice regola, così casi come
      questo non ce ne saranno più: "una volta creato
      il nome del gruppo NON è più possibile
      modificarlo, ma solo cancellarlo", se proprio
      qualcuno volesse fare un gruppo pro/contro
      qualcosa dovrebbe per forza crearlo da zero, e
      voglio vedere se si iscrivono millemila persone
      in 5 minuti!
      :/Questa cosa è già così per le pagine dei fan
  • LordKelvin scrive:
    Anche Facebook potrebbe fare qualcosa...
    A mio parere le regole devono essere tali da impedire, o almeno rendere difficile, l'uso illecito di qualsiasi strumento. Costerebbe tanta fatica a Facebook fare in modo che quando un gruppo cambia nome i suoi iscritti vengono temporaneamente esclusi e quindi possono, se lo desiderano, iscriversi nuovamente? Basterebbe rimandare loro l'invito e si eviterebbero strumentalizzazioni del genere.
    • aponivi scrive:
      Re: Anche Facebook potrebbe fare qualcosa...
      - Scritto da: LordKelvin
      A mio parere le regole devono essere tali da
      impedire, o almeno rendere difficile, l'uso
      illecito di qualsiasi strumento.

      Costerebbe tanta fatica a Facebook fare in modo
      che quando un gruppo cambia nome i suoi iscritti
      vengono temporaneamente esclusi e quindi possono,
      se lo desiderano, iscriversi nuovamente?
      Basterebbe rimandare loro l'invito e si
      eviterebbero strumentalizzazioni del
      genere.Per le pagine dei fan non si può cambiare nome invece.Per quanto riguarda i gruppi come abbiamo detto prima c'è la possibilità di essere avvertiti se un gruppo cambia nome, credo sia attivata di default-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2009 13.36-----------------------------------------------------------
    • Roberto scrive:
      Re: Anche Facebook potrebbe fare qualcosa...
      - Scritto da: LordKelvin
      A mio parere le regole devono essere tali da
      impedire, o almeno rendere difficile, l'uso
      illecito di qualsiasi strumento.Ho un'idea migliore. Non ti piace come funziona la rete? stay the f**k out of it.
      • aponivi scrive:
        Re: Anche Facebook potrebbe fare qualcosa...
        - Scritto da: Roberto

        Ho un'idea migliore. Non ti piace come funziona
        la rete? stay the f**k out of
        it.Questa è un'idea disfunzionale, tu non ti lamenti mai di niente?
  • Anonimo scrive:
    Tutto normale...
    E cosa c'è di strano... E' più strano che centinaia di migliaia di persone su Facebook credessero davvero alle cose tipo "Facebook diventerà a pagamento, a meno che non ci inscriviamo a questo gruppo in un milione", oppure "Ti disattiviamo l'account se non mandi l'iscrizione a questo gruppo a tutti i tuoi amici", etc.Fatalità proprio una settimana fa appariva il gruppo "http://www.facebook.com/group.php?gid=194116643770&ref=ts", dal titolo poco orecchiabile forse, ma che denunciava tutte queste bufale, il cui unico scopo è quello di creare gruppi ce poi possono essere venduti al miglior offerente.In questo caso sarà inquietante scoprire chi è l'offerente e con che soldi ha pagato!! Che bello sarebbe se fosse con i soldi delle nostre tasse...E' ora di svegliarsi...
    • aponivi scrive:
      Re: Tutto normale...
      - Scritto da: Anonimo
      E cosa c'è di strano... E' più strano che
      centinaia di migliaia di persone su Facebook
      credessero davvero alle cose tipo "Facebook
      diventerà a pagamento, a meno che non ci
      inscriviamo a questo gruppo in un milione",
      oppure "Ti disattiviamo l'account se non mandi
      l'iscrizione a questo gruppo a tutti i tuoi
      amici",
      etc.Io quando vedo persone che conosco che si iscrivono a quei gruppi mi cadono dal cuore. Anche se glielo fai notare non si cancellano.

      Fatalità proprio una settimana fa appariva il
      gruppo
      "http://www.facebook.com/group.php?gid=19411664377

      In questo caso sarà inquietante scoprire chi è
      l'offerente e con che soldi ha pagato!! Che bello
      sarebbe se fosse con i soldi delle nostre
      tasse...

      E' ora di svegliarsi...Ragazzo non credo che ci si voglia svegliare
  • guast scrive:
    Non mi sembra il caso di ...
    Come mi sembravano esagerate le reazioni al gruppo che voleva uccidere Berlusconi ora mi sembra un po' esagerata la reazione a questo improvviso trasformismo.Si continua a dire che la rete è piena di idioti che la usano male. Ma gli idioti sono così tanti perchè è facile fare gli idioti ed è facile essere perdonati.Basta spargere la voce: "controllate sempre i gruppi a cui siete iscritti". Poi se un gruppo ha cambiato nome basta abbandonarlo segnadosi i nomi degli amministratori. Senza fare tanti drammi la cosa migliore da fare è isolare certa gente.
    • shevathas scrive:
      Re: Non mi sembra il caso di ...
      - Scritto da: guast
      Come mi sembravano esagerate le reazioni al
      gruppo che voleva uccidere Berlusconi ora mi
      sembra un po' esagerata la reazione a questo
      improvviso
      trasformismo.soliti riflessi pavloviani.
      Si continua a dire che la rete è piena di idioti
      che la usano male. Ma gli idioti sono così tanti
      perchè è facile fare gli idioti ed è facile
      essere
      perdonati.se ci pensi sono le stesse scuse sentite N volte dalle persone "pizzicate" dall'autovelox: "ma con tutti i pazzi che corrono perché proprio a me ?".
      Basta spargere la voce: "controllate sempre i
      gruppi a cui siete iscritti". Poi se un gruppo ha
      cambiato nome basta abbandonarlo segnadosi i nomi
      degli amministratori. Senza fare tanti drammi la
      cosa migliore da fare è isolare certa
      gente.infatti, quello degli amministratori è un comportamento alquanto scorretto ma imho non credo abbia risvolti penali nei confronti degli utenti. Certo passare da un gruppo "amici dei sottaceti con peperoncino e panna montata" al gruppo: "nuclearizziamo roccafritta di sopra" un poco ti potrebbe seccare. Ma rimane da considerare che il gruppo piaccia o meno è proprietà degli amministratori e che un'adesione ad un gruppo non significa niente.
  • evilripper scrive:
    Un giorno nero per facebook
    La colpa non è tutta degli amministratori dei gruppi(che andrebbero arrestati/multati) ma in parte anche di facebook che permette di cambiare le finalità di un gruppo in maniera repentina senza riuscire manco ad avvisare gli utenti... per forza voglio vedere come faceva a mandare 2 milioni di notifiche! :-DComunque sia la gente che si iscrive a dei gruppi come "Fiero di essere italiano" o "no facebook a pagamento nel 2010" meriterebbe di peggio!!psse cercate con google http://snipurl.com/tp6x2 [www_google_it] si puo' vedere nella copia in cache cosa c'era ieri nel gruppo:http://snipurl.com/tp6xe [209_85_129_132] Ora il gruppo e' stato eliminato probabilmente(spero) dagli admin di fb...
    • aponivi scrive:
      Re: Un giorno nero per facebook
      - Scritto da: evilripper
      La colpa non è tutta degli amministratori dei
      gruppi(che andrebbero arrestati/multati)Arrestati????????????? Multati???????Ma stai scherzando????Se il gruppo è mio faccio quello che voglio
      • pentolino scrive:
        Re: Un giorno nero per facebook
        quoto in pieno, l' errore è in chi si iscrive pensando che un gruppo di FB abbia per forza un qualche valore "istituzionale"
        • aponivi scrive:
          Re: Un giorno nero per facebook
          - Scritto da: pentolino
          quoto in pieno, l' errore è in chi si iscrive
          pensando che un gruppo di FB abbia per forza un
          qualche valore
          "istituzionale"Giusto, non si firma nessun contratto con il creatore del gruppo.
          • pentolino scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            ne' tantomeno lo firma chi crea il gruppo! Ed è proprio questo il punto secondo me
          • MeX scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            ma infatti il problema non sono i gruppi di Facebook... cosa mi rappresenta un gruppo su facebook? NULLA!I gruppi sono il preteso per colpire Facebook a prescindere, come luogo di aggregazione e scambio di idee tra cittadini senza il filtro patinato della TV o della carta stampata!
          • aponivi scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            - Scritto da: MeX
            ma infatti il problema non sono i gruppi di
            Facebook... cosa mi rappresenta un gruppo su
            facebook?
            NULLA!

            I gruppi sono il preteso per colpire Facebook a
            prescindere, come luogo di aggregazione e scambio
            di idee tra cittadini senza il filtro patinato
            della TV o della carta
            stampata!Giusto, hanno trovato la scusa. Nessuno accusa i gruppi per circonvenzione di incapace quando affermano che per non essere cancellato da facebook devi iscriverti ed inviare tutti gli amici
          • MeX scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            buahahh esattamenteChe poi sono le stesse buffonate che giravano per email!Il problema non é mai la tecnologia, ma le persone che la "utilizzano" o meglio la "subiscono"
          • aponivi scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            - Scritto da: MeX
            buahahh esattamente

            Che poi sono le stesse buffonate che giravano per
            email!

            Il problema non é mai la tecnologia, ma le
            persone che la "utilizzano" o meglio la
            "subiscono"Da quando fb è diventato di moda le catene sono scomparse, alleluja, se chiudono fb ricominciano! Questo è un ottimo motivo per non chiudere fb.Fanno pure le catene tramite sms, se non invii questo sms (non del tuo operatore) a 5000 persone resterai single a vita (vi giuro che è vera, l'ho vista nel cell di una bambina di 11 anni, ovviamente la cifra era di una 20 di persone e non era indicato che l'operatore doveva essere diverso)P.S. Credo che dietro le catene ci siano i gestori telefonici
          • MeX scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            "stupido é chi lo stupido fa"
          • aponivi scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            - Scritto da: MeX
            "stupido é chi lo stupido fa"Un pò scontata come affermazione ma si adatta perfettamente al tema. Ah ah
          • user0 scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            C'è modo e modo di manifestare le proprie idee ed intenzioni.Non è che su Internet il valore delle parole sia differente da come possa essere espresso altrove. Su questo pensiero dovrebbero esserci pareri abbastanza affini e non, come al solito, totalmente contrastanti.
          • MeX scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            sono il primo a condannare certi gruppi di Facebook, come alcuni striscioni allo stadio.Ma sono anche capace di discernere 30 stupidi da migliaia di intelligenti.Facebook non incita alla violenza, alcuni utenti STUPIDI che usano Facebook lo usano in modo non corretto.Che si intervenga SU QUELLE persone, e che non si faccia una campagnia di demonizzazione contro Facebook e la rete in generale
      • Lemon scrive:
        Re: Un giorno nero per facebook

        Se il gruppo è mio faccio quello che voglioSarà anche legalmente valido ma mi sembra alquanto stupido invitare la gente a iscriversi con uno slogan che approvano e sentono loro per poi cambiarlo e dire tutt'altro. Ormai si guarda solo se è "legale" o meno, la coerenza e la lealtà non sono leggi da seguire ma optional fastidiosi.
        • aponivi scrive:
          Re: Un giorno nero per facebook
          - Scritto da: Lemon

          Se il gruppo è mio faccio quello che voglio

          Sarà anche legalmente valido ma mi sembra
          alquanto stupido invitare la gente a iscriversi
          con uno slogan che approvano e sentono loro per
          poi cambiarlo e dire tutt'altro.

          Ormai si guarda solo se è "legale" o meno, la
          coerenza e la lealtà non sono leggi da seguire ma
          optional
          fastidiosi.Ho scritto quello perchè hanno parlato di denunce per coloro che hanno cambiato i nomi
          • Lemon scrive:
            Re: Un giorno nero per facebook
            - Scritto da: aponivi
            - Scritto da: Lemon


            Se il gruppo è mio faccio quello che voglio



            Sarà anche legalmente valido ma mi sembra

            alquanto stupido invitare la gente a iscriversi

            con uno slogan che approvano e sentono loro per

            poi cambiarlo e dire tutt'altro.



            Ormai si guarda solo se è "legale" o meno, la

            coerenza e la lealtà non sono leggi da seguire
            ma

            optional

            fastidiosi.
            Ho scritto quello perchè hanno parlato di denunce
            per coloro che hanno cambiato i
            nomiho capito
    • Funz scrive:
      Re: Un giorno nero per facebook
      - Scritto da: evilripper
      per forza voglio vedere come faceva a mandare 2
      milioni di notifiche!
      :-DCome fanno? Frustano gli elfi e gli fanno fare un'ora di straordinario :D...hanno centinaia di milioni di utenti che si spediscono messaggi e foto e filmati, in totale ben più pesanti di un paio di milioni di notifiche da due righe...
      • evilripper scrive:
        Re: Un giorno nero per facebook
        - Scritto da: Funz

        Come fanno? Frustano gli elfi e gli fanno fare
        un'ora di straordinario
        :Dlol hai ragione, volevo dire "istantaneamente", un po' di tempo ci vuole!:-Dpscmq mi pare di ricordare che di default l'opzione "notifica cambiamenti del gruppo" o qualcosa del genere non sia spuntata... cioe' almeno nel mio profilo! :-Dciao
    • Anonymous scrive:
      Re: Un giorno nero per facebook
      - Scritto da: evilripper
      La colpa non è tutta degli amministratori dei
      gruppi(che andrebbero arrestati/multati) ma in
      parte anche di facebook che permette di cambiare
      le finalità di un gruppo in maniera repentina
      senza riuscire manco ad avvisare gli utenti...
      per forza voglio vedere come faceva a mandare 2
      milioni di notifiche!
      :-D
      Questo dovrebbe far capire di quanto XXXXXXlletto sono.Curiosa è la faccenda che:"Se un uomo non difende le proprie opinioni, o le proprie opinioni non valgono niente, o non vale niente lui in quanto persona" (Benito Mussolini).I soliti. Son dell'idea che se li prendi, uno per uno, e li guardi dritti in faccia, altro che "lanciare le statuine". Si mettono a piangere e frignare. Oppure, fanno gli spacconi con il vocione grosso, anche dicendo una marea di eresie politiche/storiche o atteggiandosi da trogloditi col vocione da operaio-bestemmiatore-spaccone-ma-tonto.Altro spaccato d'Italia, non vi è dubbi.
      • dont feed the troll/dovella scrive:
        Re: Un giorno nero per facebook
        - Scritto da: Anonymous
        "Se un uomo non difende le proprie opinioni, o le
        proprie opinioni non valgono niente, o non vale
        niente lui in quanto persona" (Benito
        Mussolini).
        A proposito di ignoranza abissale la citazione che fai è SBAGLIATA, quella giusta è :"Se un uomo non è disposto a lottare per le sue idee, o le sue idee non valgono niente, o non vale niente lui.(Ezra Pound)"Ezra Pound e Mussolini non mi sembrano affatto lo stesso tipo di persona.E c'hai pure il coraggio di puntare il dito sull'ignoranza dell'operaio-bestemmiatore-comunista...
  • Voce Fuori Coro scrive:
    Che lo oscurino!
    Ma che lo oscurino sto Facebook che più che danni non fa.E' nato con un nobile intento nevvero, ma ora è il ricettacolo tecnologico di ogni male che c'è al mondo...
    • aponivi scrive:
      Re: Che lo oscurino!
      - Scritto da: Voce Fuori Coro
      Ma che lo oscurino sto Facebook che più che danni
      non
      fa.
      E' nato con un nobile intento nevvero, ma ora è
      il ricettacolo tecnologico di ogni male che c'è
      al
      mondo...Non è facebook il problema, ma molti di quelli che vi sono iscritti e se fb chiude andranno altrove. Lo stolto guarda sempre il dito e non la luna.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 15 dicembre 2009 12.57-----------------------------------------------------------
    • erezione mistica scrive:
      Re: Che lo oscurino!
      Concordo!
    • Funz scrive:
      Re: Che lo oscurino!

      Ma che la oscurino sta Mediaset che più che danni
      non
      fa.
      E' nata con un nobile intento nevvero, ma ora è
      il ricettacolo tecnologico di ogni male che c'è
      al
      mondo...Fix'd:p
  • Principe di Valacchia scrive:
    Vogliono censurare internet?
    Buona fortuna :D .Manco i cinesi e gli iraniani ci riescono e ci deve riuscire quel leghista (scusate il linguaggio forte) di Maroni? :D.Secondo me sta gente ha raggiunto il picco, speriamo quello che verra' dopo sia meglio.
    • aponivi scrive:
      Re: Vogliono censurare internet?
      - Scritto da: Principe di Valacchia
      Buona fortuna :D .

      Manco i cinesi e gli iraniani ci riescono e ci
      deve riuscire quel leghista (scusate il
      linguaggio forte) di Maroni?
      :D.

      Secondo me sta gente ha raggiunto il picco,
      speriamo quello che verra' dopo sia
      meglio.Non credo che vogliano censurare e chiudere internet, ma mettere paura e punire severamente chi scrive Odio il governo ecc ecc, in pratica vogliono abolire la libertà di pensiero e di opinione, mettendo tutto nel calderone della diffamazione, così la gente eviterà di scrivere quello che pensa per paura di cause legali.Poi la gente (per non essere rintracciata) andrà a collegarsi a scrocco tramite il wifi aperto o con cifratura debole di alcuni che verranno messi nei guai per colpa degli scrocconi.
      • ruppolo scrive:
        Re: Vogliono censurare internet?
        - Scritto da: aponivi
        Non credo che vogliano censurare e chiudere
        internet, ma mettere paura e punire severamente
        chi scrive Odio il governo ecc ecc, in pratica
        vogliono abolire la libertà di pensiero e di
        opinione, mettendo tutto nel calderone della
        diffamazione, così la gente eviterà di scrivere
        quello che pensa per paura di cause
        legali.Bene, allora procediamo: ODIO IL GOVERNO.
        • aponivi scrive:
          Re: Vogliono censurare internet?
          - Scritto da: ruppolo
          - Scritto da: aponivi

          Non credo che vogliano censurare e chiudere

          internet, ma mettere paura e punire severamente

          chi scrive Odio il governo ecc ecc, in pratica

          vogliono abolire la libertà di pensiero e di

          opinione, mettendo tutto nel calderone della

          diffamazione, così la gente eviterà di scrivere

          quello che pensa per paura di cause

          legali.

          Bene, allora procediamo: ODIO IL GOVERNO.A parte gli scherzi oggi hanno detto che vogliono limitare le contestazioni su internet, è una cosa gravissima, contestare non è un reato
          • Sgabbio scrive:
            Re: Vogliono censurare internet?
            Stanno straparlando perchè per colpa del premier che fa l'idiota in giro, invece di stare con la scorta, viene colpito dal primo sclerato.Comunque hanno fatto affermazione gravi.....questo se non fa svegliare le persone...
          • Shiba scrive:
            Re: Vogliono censurare internet?
            - Scritto da: Sgabbio
            Stanno straparlando perchè per colpa del premier
            che fa l'idiota in giro, invece di stare con la
            scorta, viene colpito dal primo
            sclerato.

            Comunque hanno fatto affermazione
            gravi.....questo se non fa svegliare le
            persone...Svegliare chi? Quelli che si XXXXXXXno se parli male del loro partito? :)
      • Principe di Valacchia scrive:
        Re: Vogliono censurare internet?
        E' comunque inattuabile, ci sono decine di migliaia di pagine contro il governo, se poi vai a contare anche i commenti nei blog, sui forum et similia dovrebbero arrestare milioni di persone :D, hai presente quanto costa fare UNA SOLA intercettazione? Svariate centinaia di euro, ergo non lo faranno soprattutto per motivi economici.C'e' poi l'ulteriore variabile dell'intelligenza del politico medio o di chi ha una certa posizione in Italia, io direi che potemo sta tranquilli :D .
      • ZUmpolo scrive:
        Re: Vogliono censurare internet?
        Meno male che questa gente è tanta (quasi tutta), ma soprattutto meno male che esiste TOR (http://www.torproject.org/index.html.it) almeno non servono neanche le connessioni WiFi...Vorrei proprio sapere ad oggi quante persone si trovano nelle condizioni che dici tu... Questi post non fanno altro che creare inutile terrore...Condividete gente, condividete tutto, più si condivide più si diventa liberi e soprattutto più contenuti sono alla portata di tutti...Non è mai venuto in mente a nessuno che forse un giorno si potrà fare a meno di internet, o meglio delle varie dorsali nazionali? Magari limitano internet, magari!!! solo così si stimolano le grandi menti e si può evolvere la comunicazione globale e liberaIl mio sogno è essere ancora vivo quando internet verrà ricordata nei forum della vera Global-Ether-Net
        Poi la gente (per non essere rintracciata) andrà
        a collegarsi a scrocco tramite il wifi aperto o
        con cifratura debole di alcuni che verranno messi
        nei guai per colpa degli
        scrocconi.
    • Left scrive:
      Re: Vogliono censurare internet?

      leghistahttp://punto-informatico.it/policy.asp:-D
    • user0 scrive:
      Re: Vogliono censurare internet?
      Censurare un sito Internet significa render in qualche inaccessibile i suoi contenuti. Ove non è possibile cancellare pagine scomode arrivano i filtri degli ISP e, si sa, sono molte le nazioni che regolano gli accessi a determinate informazioni sul web.
      • Ozymandias scrive:
        Re: Vogliono censurare internet?
        - Scritto da: user0
        Censurare un sito Internet significa render in
        qualche inaccessibile i suoi contenuti. Ove non è
        possibile cancellare pagine scomode arrivano i
        filtri degli ISP e, si sa, sono molte le nazioni
        che regolano gli accessi a determinate
        informazioni sul
        web.Apposta ci stanno i proxy...
  • aponivi scrive:
    Dati personali? Mah
    Gli amministratori dei gruppi non vedono i dati personali degli utenti. Quando un gruppo cambia nome viene automaticamente inviata una notifica, che comunica appunto che il gruppo io amo l'inter è diventato io amo la juve. Non credo ci sia nulla di illegale, i gruppi sono di proprietà degli amministratori e possono cambiare nome quando vogliono, poi devi essere tu a stare attento alle notifiche.Il mio discorso è generale e non riferito a questa specifica faccenda. Ho letto di gente che vuole denunciare chi ha cambiato nome ai gruppi, beh mi sembra una cosa esagerata.
    • Antonio Sdegnato scrive:
      Re: Dati personali? Mah
      attenzione, a me non è arrivata nessuna notifica.. eppure mi sono ritrovato iscritto al gruppo solidarietà per silvio berlusconi senza che io abbia mai cliccato iscrivi
      • aponivi scrive:
        Re: Dati personali? Mah
        - Scritto da: Antonio Sdegnato
        attenzione, a me non è arrivata nessuna
        notifica.. eppure mi sono ritrovato iscritto al
        gruppo solidarietà per silvio berlusconi senza
        che io abbia mai cliccato
        iscriviEri iscritto in un altro gruppo, poi hanno cambiato nome e ti sei ritrovato in quello. Io so di certo che viene inviata la notifica al cambio nome. Qualcun altro può confermare?
        • Antonio Sdegnato scrive:
          Re: Dati personali? Mah
          lo so che ero iscritto ad un altro gruppo, e so anche che viene inviata una notifica al cambio del nome... ma in questo caso nessuna notifica.. chissà come mai.. mah
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: Antonio Sdegnato
            lo so che ero iscritto ad un altro gruppo, e so
            anche che viene inviata una notifica al cambio
            del nome... ma in questo caso nessuna notifica..
            chissà come mai..
            mahNon credo che ci sia il governo dietro questa cosa. Non vediamo complotti ovunque. Forse sono cambiate le notifiche dato che qualche giorno fa sono cambiate pure le impostazioni della privacy. Bisognerebbe fare un test.Tu puoi controllare nelle tue notifiche passate se ti è sfuggita quella notifica?
        • advange scrive:
          Re: Dati personali? Mah
          Dipende dalle impostazioni di notifica scelte: esiste la possibilità di avere la notifica del cambio di nome di un gruppo.Se l'hai attivata ti arriva la notifica via email, altrimenti no.
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: advange
            Dipende dalle impostazioni di notifica scelte:
            esiste la possibilità di avere la notifica del
            cambio di nome di un
            gruppo.
            Se l'hai attivata ti arriva la notifica via
            email, altrimenti
            no.hai ragione, deve esserci messo il segno di spunta, comunque non è saggio togliere la spunta da quel tipo di notifica, anzi è cosa intelligente farlo. Se mi iscrivo su w inter mi interessa sapere se lo cambiano in inter schifo
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            il segno di spunta è generale, si attiva in "impostazioni account" -
            "Notifiche", alla sezione "Gruppi", quindi è automaticamente valido per tutti i gruppi.Francamente non ricordo quale fosse l' impostazione di default, ma mi ricordo che in generale ho dovuto ridurre le notifiche e non aumentarle, in quanto il default di base mi pare che fosse abbastanza "spammoso".E poi il discorso è sempre lo stesso; se uno non si cura della propria privacy su facebook secondo me è giusto che si becchi qualche sfiga di questo tipo, se è abbastanza intelligente farà tesoro dell' esperienza e non ripeterà l' errore. Se non è abbastanza intelligente allora il problema non è certo facebook...
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            il segno di spunta è generale, si attiva in
            "impostazioni account" -
            "Notifiche", alla
            sezione "Gruppi", quindi è automaticamente valido
            per tutti i
            gruppi.Non è generale, c'è proprio l'opzione avvertimi se il gruppo cambia nome.

            Francamente non ricordo quale fosse l'
            impostazione di default, ma mi ricordo che in
            generale ho dovuto ridurre le notifiche e non
            aumentarle, in quanto il default di base mi pare
            che fosse abbastanza
            "spammoso".Si hai ragione, se uno le lascia tutte è troppo spammoso.

            E poi il discorso è sempre lo stesso; se uno non
            si cura della propria privacy su facebook secondo
            me è giusto che si becchi qualche sfiga di questo
            tipo, se è abbastanza intelligente farà tesoro
            dell' esperienza e non ripeterà l' errore. Se non
            è abbastanza intelligente allora il problema non
            è certo
            facebook...Certo, il problema non è facebook, ma gli idioti che sono su facebook.
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: aponivi

            Non è generale, c'è proprio l'opzione avvertimi
            se il gruppo cambia
            nome.intendevo dire che non dipende dal singolo gruppo
            Certo, il problema non è facebook, ma gli idioti
            che sono su
            facebook.quoto
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            - Scritto da: aponivi




            Non è generale, c'è proprio l'opzione avvertimi

            se il gruppo cambia

            nome.

            intendevo dire che non dipende dal singolo gruppoSi certo, scusa avevo frainteso.
          • invasore scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            il segno di spunta è generale, si attiva in
            "impostazioni account" -
            "Notifiche", alla
            sezione "Gruppi", quindi è automaticamente valido
            per tutti i
            gruppi.

            Francamente non ricordo quale fosse l'
            impostazione di default, ma mi ricordo che in
            generale ho dovuto ridurre le notifiche e non
            aumentarle, in quanto il default di base mi pare
            che fosse abbastanza
            "spammoso".

            E poi il discorso è sempre lo stesso; se uno non
            si cura della propria privacy su facebook secondo
            me è giusto che si becchi qualche sfiga di questo
            tipo, se è abbastanza intelligente farà tesoro
            dell' esperienza e non ripeterà l' errore. Se non
            è abbastanza intelligente allora il problema non
            è certo
            facebook...e che dire di chi crede veramente che su facebook si possa curare (preservare) la propria privacy?
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: invasore
            e che dire di chi crede veramente che su facebook
            si possa curare (preservare) la propria
            privacy?Giusto, ma puoi limitare i danni, su internet non esiste privacy, google sa i siti che visitiamo, quando usiamo gli stessi username per molti siti siamo tracciabili.Facebook è un campo minato, da qualche giorni i profili sono quasi tutti aperti, si vedono le foto private e non c'è modo di eliminare la pagine di cui si è fan dalla pagina pubblica.
          • al tappeto scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            e invece per colpa delle scimmie che non sanno neanche cosa hanno per le mani la colpa diventa di facebook.. o di google.. o di myspace.
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            brutta cosa l' ignoranza... (a scanso di equivoci non la tua, ma quella delle "scimmie")
          • al tappeto scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            e il problema sta tutto li purtroppo.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            il segno di spunta è generale, si attiva in
            "impostazioni account" -
            "Notifiche", alla
            sezione "Gruppi", quindi è automaticamente valido
            per tutti i
            gruppi.

            Francamente non ricordo quale fosse l'
            impostazione di default, ma mi ricordo che in
            generale ho dovuto ridurre le notifiche e non
            aumentarle, in quanto il default di base mi pare
            che fosse abbastanza
            "spammoso".

            E poi il discorso è sempre lo stesso; se uno non
            si cura della propria privacy su facebook secondo
            me è giusto che si becchi qualche sfiga di questo
            tipo, se è abbastanza intelligente farà tesoro
            dell' esperienza e non ripeterà l' errore. Se non
            è abbastanza intelligente allora il problema non
            è certo
            facebook...No mi dispice ma la colpa è anche di fecebook che fornisce il mezzo a tanti XXXXXXXXX per affermare le loro bestailità e poi neppure davanti a fatti clamorosi come quelli odierni interviene!Se Facebook continua su questa strada è doveroso chiuderlo, questa non è libertà! Libertà non significa fare apologia di violenza o calunniare il prossimo... o come mai quando si tratta di link a materiale protetto da diritti d'autore riescono a censurare i file illeciti?
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: Enjoy with Us
            Libertà non
            significa fare apologia di violenza o calunniare
            il prossimo... è chiaro che abbiamo due punti di vista diversi, capita :-)Però non mi sta bene che si voglia passare che la colpa di quello che c'è scritto nei gruppi sia di facebook... la responsabilità dei contenuti è di chi li pubblica. PUNTO.
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            - Scritto da: Enjoy with Us

            Libertà non

            significa fare apologia di violenza o calunniare

            il prossimo...

            è chiaro che abbiamo due punti di vista diversi,
            capita
            :-)

            Però non mi sta bene che si voglia passare che la
            colpa di quello che c'è scritto nei gruppi sia di
            facebook... la responsabilità dei contenuti è di
            chi li pubblica.
            PUNTO.Non è così e lo dice già la legge, il blogger è corresponsabile di ciò che viene pubblicato, non è un caso che praticamente tutti i blog in Italia siano moderati e che in alcuni casi la pubblicazione sia ritardata di alcuni minuti...Qui non si sta incolpando Facebook o simili per un qualche post che sfuggendo ai controlli sia stato pubblicato, ma di una sistematica pubblicazione di post che inneggiano all'odio e alla violenza, che perdura anche dopo eventi mediatici simili... quelli che amministrano Facebook cosa stanno aspettando a rimuovere certe pagine? Forse ancora non sanno cosa è accaduto? Se un blog un social network o quello che sia non è in grado di automoderarsi è il caso allora che venga oscurato o chiuso... o secondo te dovremmo permettere a qualnque pazzo farneticante di esprimere il suo odio su internet, in modo anche vigliacco visto che è difficilmente rintracciabile?Io non voglio una schedatura degli utenti internet, voglio che l'anonimato della rete rimanga, ma questo non vuol dire che certe situazioni possano essere tollerate invocando il diritto alla libera espressione, quindi avanti con l'automoderazione e i siti che sgarrano vengano indagati dalla polizia postale ed eventualmente chiusi od oscurati.
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            non mi risulta che facebook sia assimilabile in alcun modo ad un blog e/o strumento di informazione, dunque il discorso sulla corresponsabilità, per quanto corretto, non mi pare che sia applicabile.Quanto al discorso della rimozione dei contenuti sgraditi esiste apposita funzione di segnalazione sia per i singoli messaggi che per i gruppi in genere; troppo difficile seguire tale procedura? O pretendi che qualche dipendente di Facebook stia lì a controllare ogni giorno tutti post e gruppi che spuntano come funghi? No perchè in quel caso direi che costringere FB a fare questo equivarrebbe a chiuderlo per il semplice motivo che avrebbe costi insostenibili.Insomma il solito can can sollevato dall' ignoranza e disiformazione...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            non mi risulta che facebook sia assimilabile in
            alcun modo ad un blog e/o strumento di
            informazione, dunque il discorso sulla
            corresponsabilità, per quanto corretto, non mi
            pare che sia
            applicabile.Inutile stare a cavillare sulle definizioni, i social network sono anche degli immensi blog, Io proprio non ne vedo la differenza dal punto di vista giuridico e credo che non la veda neanche la legge!

            Quanto al discorso della rimozione dei contenuti
            sgraditi esiste apposita funzione di segnalazione
            sia per i singoli messaggi che per i gruppi in
            genere; troppo difficile seguire tale procedura?E secondo ter nessuno ha segnalato tali contenuti? Ti pare credibile? E anche senza segnalazione il fatto che la presenza di tali gruppi di facinorosi sia stata ampiamente diffusa dalla stampa non è ancora sufficiente?
            O pretendi che qualche dipendente di Facebook
            stia lì a controllare ogni giorno tutti post e
            gruppi che spuntano come funghi?
            Si pretendo che alcuni dipendenti di Facebook moderino le pagine più deliranti, sai non stiamo parlando di poche pagine con scrsa visibilità mediatica... se non intervengono in un caso tanto clamoroso, quando intervengono allora?
            No perchè in quel caso direi che costringere FB a
            fare questo equivarrebbe a chiuderlo per il
            semplice motivo che avrebbe costi
            insostenibili.
            E allora chiudiamolo! Visto che la situazione attuale è semplicemente intollerabile... tuttavia sai esistono molti strumenti automatici in grado di analizzare testi sospetti alla ricerca di determinate parole chiave... non credo proprio con sistemi simili scremare le pagine sospette e quelle farle controllare da propri dipendenti... cavolo riescono ad eliminare i contenuti protetti da DRM da You Tube e non riescono ad eliminare i facinorosi da Facebook? No questi sono solo facili alibi!
          • pentolino scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            Sul resto non rispondo, la pensiamo diversamente e pazienza.- Scritto da: Enjoy with Us
            Io proprio non ti comprendo, tu cosa suggerisci?
            L'impunità?Assolutamente no, dico solo che se uno decide di lanciare una statuetta addosso al premier (o peggio) non è certo colpa di facebook, indipendentemente da quali contenuti possano esserci.Mi sembra un po' come quando succede qualcosa di brutto allo stadio e qualcuno lancia la proposta di chiudere gli stadi per risolvere il problema...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            Sul resto non rispondo, la pensiamo diversamente
            e
            pazienza.

            - Scritto da: Enjoy with Us

            Io proprio non ti comprendo, tu cosa suggerisci?

            L'impunità?
            Assolutamente no, dico solo che se uno decide di
            lanciare una statuetta addosso al premier (o
            peggio) non è certo colpa di facebook,
            indipendentemente da quali contenuti possano
            esserci.Se Facebook consente a gruppi nazifascisti di fare la loro propaganda e poi qualche ebreo viene pestato quindi secondo te va bene così? Tanto Facebook non ne è mica responsabile...Se domani ti dessero fuoco alla casa e poi saltasse su un bel gruppo su Facebook che invitasse a ripetere il gesto con quella di qualche tuo familiare ate andrebbe sempre bene no? Tanto Facebook che colpa ne avrebbe?
            Mi sembra un po' come quando succede qualcosa di
            brutto allo stadio e qualcuno lancia la proposta
            di chiudere gli stadi per risolvere il
            problema...Beh se non sbaglio quando si temono scontri violenti fra tifoserie vengono prese varie precauzioni, fino ad arrivare al differimento della partita al trasferimento in altro luogo o al giocare a porte chiuse...
          • Abe scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            Ciaoio ho disattivato la notifica via email (le ho disattivate tutte, se no mi intasavano la casella di posta) ma in passato, quando un gruppo a cui ero iscritto ha cambiato nome, mi è comparso l'avviso in basso a destra nella schermata principale di facebook (credo che anche queste si chiamino notifiche).Quello che voglio dire è che non è necessario avere la notifica per mail, basta loggarsi in facebook e viene notificato (per lo meno, a me ha sempre funzionato così, non so adesso).Leggo però che alcuni non hanno ricevuto la notifica: suppongo che neanche dove ho detto io sia comparso un avviso, giusto? Se è così, è male.Magari l'amministratore del gruppo può scegliere se inviare notifica a tutti gli iscritti quando modifica il nome...qualcuno ha provato?Bye
          • advange scrive:
            Re: Dati personali? Mah

            Ciao
            io ho disattivato la notifica via email (le ho
            disattivate tutte, se no mi intasavano la casella
            di posta) ma in passato, quando un gruppo a cui
            ero iscritto ha cambiato nome, mi è comparso
            l'avviso in basso a destra nella schermata
            principale di facebook (credo che anche queste si
            chiamino notifiche).
            Quello che voglio dire è che non è necessario
            avere la notifica per mail, basta loggarsi in
            facebook e viene notificato (per lo meno, a me ha
            sempre funzionato così, non so adesso).Sì, è corretto.
            Leggo però che alcuni non hanno ricevuto la
            notifica: suppongo che neanche dove ho detto io
            sia comparso un avviso, giusto? Se è così, è male.Non so, non sono tra quelli caduti nella trappola
            Magari l'amministratore del gruppo può scegliere
            se inviare notifica a tutti gli iscritti quando
            modifica il nome...qualcuno ha provato?

            ByeNo, l'amministratore non ha opzioni a riguardo.
        • erezione mistica scrive:
          Re: Dati personali? Mah
          - Scritto da: aponivi
          Eri iscritto in un altro gruppo, poi hanno
          cambiato nome e ti sei ritrovato in quello. Io so
          di certo che viene inviata la notifica al cambio
          nome. Qualcun altro può
          confermare?Il problema è semplicemente questo (suppongo): dovevano inviare milioni di notifiche e avranno avuto una congestione dei sistemi... la mail arriverà, ma chissà quando.Comunque ribadisco il mio concetto: FB DEVE ESSERE CHIUSO!
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: erezione mistica
            - Scritto da: aponivi


            Eri iscritto in un altro gruppo, poi hanno

            cambiato nome e ti sei ritrovato in quello. Io
            so

            di certo che viene inviata la notifica al cambio

            nome. Qualcun altro può

            confermare?

            Il problema è semplicemente questo (suppongo):
            dovevano inviare milioni di notifiche e avranno
            avuto una congestione dei sistemi... la mail
            arriverà, ma chissà
            quando.Questo è possibile
            Comunque ribadisco il mio concetto: FB DEVE
            ESSERE
            CHIUSO!E se arriva qui uno e dice PUNTO INFORMATICO DEVE ESSERE CHIUSO!Io odio le cavolate di facebook ma non lo vorrei chiuso, chi non vuole non ci entra, è questione di libertà, e tu da come parli vuoi negare agli altri la libertà di entrare su fb, a me mi sa di cosa fascista, non piace a te e non devono usarlo gli altri
        • al tappeto scrive:
          Re: Dati personali? Mah
          confermo io, la notifica arriva.il problema è che la gente non legge un ca**o e poi si lamenta.fate ridere.
    • pentolino scrive:
      Re: Dati personali? Mah
      anche questo è vero, mi sembra che in questo thread tu sia una delle poche persone che scrivono cose precise, informate ed intelligenti
      • aponivi scrive:
        Re: Dati personali? Mah
        - Scritto da: pentolino
        anche questo è vero, mi sembra che in questo
        thread tu sia una delle poche persone che
        scrivono cose precise, informate ed
        intelligentiGrazie, anzi in questo topic a differenza di quelli win vs mac vs linux non ci sono i troll.
        • pentolino scrive:
          Re: Dati personali? Mah
          beh oddio, qualche trollino c'è, nulla di eclatante però
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            beh oddio, qualche trollino c'è, nulla di
            eclatante
            peròSi ma nulla a confronto dei troll professionisti dell'area sistemi operativi
          • Antonio Sdegnato scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            allora riepiloghiamo un pò.. ho controllato le mie notifiche e le impostazioni se per caso mi fosse sfuggito qualcosa. Dunque le notifiche per i gruppi sono attivate nel mio account (c'è il segno di spunta accanto a "Gruppi") e sono andato a riguardare tutte le notifiche fino a domenica. Niente che mi avvisi dell'avvenuto cambio del nome del gruppo a cui mi ero iscritto, che tra l'altro non ricordo più neanche quale fosse. Sdrammatizzo e concludo dicendo che ci sarebbe bisogno di Lucarelli per svelare l'arcano di quest'altro mistero italiano. :-D Ciao!
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: Antonio Sdegnato
            allora riepiloghiamo un pò.. ho controllato le
            mie notifiche e le impostazioni se per caso mi
            fosse sfuggito qualcosa. Dunque le notifiche per
            i gruppi sono attivate nel mio account (c'è il
            segno di spunta accanto a "Gruppi") e sono andato
            a riguardare tutte le notifiche fino a domenica.
            Niente che mi avvisi dell'avvenuto cambio del
            nome del gruppo a cui mi ero iscritto, che tra
            l'altro non ricordo più neanche quale fosse.
            Sdrammatizzo e concludo dicendo che ci sarebbe
            bisogno di Lucarelli per svelare l'arcano di
            quest'altro mistero italiano. :-D
            Ciao!All'interno della voce gruppi vi sono varie caselline, in una c'è scritto "cambia il nome di un gruppo al quale appartengo" è l'ultima della sezione gruppi. Se è attivata non ti so dire come mai non ti è stata notificato nulla.
          • aponivi scrive:
            Re: Dati personali? Mah
            - Scritto da: pentolino
            beh oddio, qualche trollino c'è, nulla di
            eclatante
            peròSono arrivati i troll. Abbiamo parlato troppo
    • andy61 scrive:
      Re: Dati personali? Mah
      Il silenzio-assenso è una pessima pratica.È stato anche scoraggiato o vietato (a malincuore) dalla nostra politica, andando contro grandi interessi privati.Rinominare un gruppo può significare cambiargli sostanzialmente scopo ed obiettivi; a parere mio il meccanismo dovrebbe prevedere l'accettazione da parte di una ragionevole rappresentanza dei partecipanti.O meglio, un buon delta di differenza tra assensi e dissensi.In caso contrario, gli amministratori sono sempre in grado di creare un nuovo gruppo con il nuovo soggetto, e segnalare a tutti i partecipandi al gruppo originale la cosa, in modo che possano decidere se rimanere, spostarsi, o associarsi anche a quello nuovo.
  • ruppolo scrive:
    "soggetti in relazione ai quali...
    "... la famiglia, la scuola, i processi di formazione ed educazione hanno fallito."Il problema è: quanti sono?Ho il forte sospetto che siano più di quanti possiamo credere.
    • invasore scrive:
      Re: "soggetti in relazione ai quali...
      - Scritto da: ruppolo
      "... la famiglia, la scuola, i processi di
      formazione ed educazione hanno
      fallito."

      Il problema è: quanti sono?
      Ho il forte sospetto che siano più di quanti
      possiamo
      credere.anche io ho lo stesso timore
  • Alessio scrive:
    Ma che bravi. Ma che efficienti
    Diciamocela tutta, questi hanno la stessa concezione di libertà che hanno i membri del partito comunista cinese, credo sia evidente che non aspettassero altro per castrare la rete.
    • aponivi scrive:
      Re: Ma che bravi. Ma che efficienti
      - Scritto da: Alessio
      Diciamocela tutta, questi hanno la stessa
      concezione di libertà che hanno i membri del
      partito comunista cinese, credo sia evidente che
      non aspettassero altro per castrare la
      rete.Alla fine basterebbe cambiare i DNS per aggirare gli eventuali blocchi
    • erezione mistica scrive:
      Re: Ma che bravi. Ma che efficienti
      - Scritto da: Alessio
      Diciamocela tutta, questi hanno la stessa
      concezione di libertà che hanno i membri del
      partito comunista cinese, credo sia evidente che
      non aspettassero altro per castrare la
      rete.Non dire XXXXXXX. Nessuno si sarebbe lamentato se fosse stato aperto un *nuovo* gruppo pro Berlusconi. Loro si sono appropriati delle adesioni di persone inconsapevoli. La volpe perde il pelo ma non il vizio: quando si è abituati a rubare non si cambia più.
      • Alessio scrive:
        Re: Ma che bravi. Ma che efficienti
        - Scritto da: erezione mistica
        - Scritto da: Alessio

        Diciamocela tutta, questi hanno la stessa

        concezione di libertà che hanno i membri del

        partito comunista cinese, credo sia evidente che

        non aspettassero altro per castrare la

        rete.

        Non dire XXXXXXX. Nessuno si sarebbe lamentato se
        fosse stato aperto un *nuovo* gruppo pro
        Berlusconi. Loro si sono appropriati delle
        adesioni di persone inconsapevoli. La volpe perde
        il pelo ma non il vizio: quando si è abituati a
        rubare non si cambia
        più.http://www.repubblica.it/2009/12/sezioni/politica/giustizia-21/maroni-siti/maroni-siti.htmlE poi sono io che dico XXXXXXX...
      • Alessio scrive:
        Re: Ma che bravi. Ma che efficienti
        - Scritto da: erezione mistica
        - Scritto da: Alessio

        Diciamocela tutta, questi hanno la stessa

        concezione di libertà che hanno i membri del

        partito comunista cinese, credo sia evidente che

        non aspettassero altro per castrare la

        rete.

        Non dire XXXXXXX. Nessuno si sarebbe lamentato se
        fosse stato aperto un *nuovo* gruppo pro
        Berlusconi. Loro si sono appropriati delle
        adesioni di persone inconsapevoli. La volpe perde
        il pelo ma non il vizio: quando si è abituati a
        rubare non si cambia
        più."Questi" non era ovviamente rferito agli utenti di facebook..."
    • Anonymous scrive:
      Re: Ma che bravi. Ma che efficienti
      - Scritto da: Alessio
      Diciamocela tutta, questi hanno la stessa
      concezione di libertà che hanno i membri del
      partito comunista cinese, credo sia evidente che
      non aspettassero altro per castrare la
      rete.Per questo Tartaglia non va elogiato ma va CONDANNATO.Ora questa gentaglia ha tutta l'opinione pubblica dalla loro parte e spazzeranno via ciò che rimane della democrazia e della libertà. Se pestano Internet (e molti ZombieVecchi e 68'ini si son già messi a condannare FB, seppur non sapendo neppure cos'è, comportamento molto da sudditi), non vi sarà più alcun canale lecito per lo scambio d'idee.Se Berlusconi è migliore di quello che la sinistra dice, dovrebbe porsi in seria discussione e cercare di capire perchè, in Internet, c'è tanta gente che lo odia. Non può continuare a suonare il Benjo all'infinito facendo finta che quella parte d'Italia non esista (sebbene non ha niente a che fare con quest'attentato).Anche perchè, vincerebbe lui. Tu credi che, anche "chiudendo Internet", la gente voterà qualcun altro? Chi magari? Il PD? ROTFL.
  • bbo scrive:
    varie considerazioni
    1. davvero crediamo di essere anonimi su Internet? L'anonimato su Internet non esiste quasi mai... si va bene ci sono eccezioni, ma in genere siamo tutti tracciabili, più o meno facilmente.2. dal punto di vista tecnico è impossibile bloccare interi siti, blog, etc... non ci riescono nemmeno in cina, figuriamoci da noi! Sarà però possibile richiedere l'eliminazione di gruppi violenti direttamente a Facebook od altri fornitori di servizi, che saranno ben fecili di farlo... la violenza è contro le loro regole d'uso!3. se anche fosse possibile oscurare dei siti... ma credete, non ci perdiamo assolutamente nulla. La libertà è questo? Essere violenti quando ci fa comodo? Bah!4. una volta non era possibile rinominare i gruppi di Facebook! Appena creato un gruppo, il suo nome doveva restare fisso. La possibilità di rinominarli è una novità dei primi mesi di quest'anno... beh quelli di Facebook dovevano prevedere che sarebbe una funzionalità di cui si sarebbe abusato!bye bye!
    • Alessio scrive:
      Re: varie considerazioni
      - Scritto da: bbo
      1. davvero crediamo di essere anonimi su
      Internet? L'anonimato su Internet non esiste
      quasi mai... si va bene ci sono eccezioni, ma in
      genere siamo tutti tracciabili, più o meno
      facilmente.

      2. dal punto di vista tecnico è impossibile
      bloccare interi siti, blog, etc... non ci
      riescono nemmeno in cina, figuriamoci da noi!
      Sarà però possibile richiedere l'eliminazione di
      gruppi violenti direttamente a Facebook od altri
      fornitori di servizi, che saranno ben fecili di
      farlo... la violenza è contro le loro regole
      d'uso!

      3. se anche fosse possibile oscurare dei siti...
      ma credete, non ci perdiamo assolutamente nulla.
      La libertà è questo? Essere violenti quando ci fa
      comodo?
      Bah!

      4. una volta non era possibile rinominare i
      gruppi di Facebook! Appena creato un gruppo, il
      suo nome doveva restare fisso. La possibilità di
      rinominarli è una novità dei primi mesi di
      quest'anno... beh quelli di Facebook dovevano
      prevedere che sarebbe una funzionalità di cui si
      sarebbe
      abusato!

      bye bye!Credo invece che bypasseranno direttamente l'intervento dell'autorità giudiziaria e daranno al ministero dell'interno il potere di far chiudere cosa gli pare e piace. C'è l'emergenza no?
    • invasore scrive:
      Re: varie considerazioni
      - Scritto da: bbo
      4. una volta non era possibile rinominare i
      gruppi di Facebook! Appena creato un gruppo, il
      suo nome doveva restare fisso. La possibilità di
      rinominarli è una novità dei primi mesi di
      quest'anno... beh quelli di Facebook dovevano
      prevedere che sarebbe una funzionalità di cui si
      sarebbe
      abusato!
      quotoP.S.Gl ialtri punti non centrano molto con l'articolo anche se sono condivisibili
      bye bye!
    • Redpill scrive:
      Re: varie considerazioni
      - Scritto da: bbo

      3. se anche fosse possibile oscurare dei siti...
      ma credete, non ci perdiamo assolutamente nulla.
      La libertà è questo? Essere violenti quando ci fa
      comodo?
      Bah!
      Se la soluzione per evitare che qualcuno si meni nelle piazze o schiamazzi o insulti fosse quella di chiudere le piazze a tutti tu lo accetteresti? Oscurare Facebook per colpa di 1/1000 dei suoi gruppi ti pare giusto?La libertà è la possibilità di agire bene o male, tu sei un buon cittadino se agisci bene, non lo sei se agisci male, vieni punito o rinchiuso se non sei un buon cittadino. Questa è l'idea di base di una felice democrazia, se cominci a escludere libertà ai "buoni" cittadini diventa l'alba della dittatura.
      • aponivi scrive:
        Re: varie considerazioni
        - Scritto da: Redpill

        Se la soluzione per evitare che qualcuno si meni
        nelle piazze o schiamazzi o insulti fosse quella
        di chiudere le piazze a tutti tu lo accetteresti?
        Oscurare Facebook per colpa di 1/1000 dei suoi
        gruppi ti pare
        giusto?
        La libertà è la possibilità di agire bene o male,
        tu sei un buon cittadino se agisci bene, non lo
        sei se agisci male, vieni punito o rinchiuso se
        non sei un buon cittadino. Questa è l'idea di
        base di una felice democrazia, se cominci a
        escludere libertà ai "buoni" cittadini diventa
        l'alba della
        dittatura.Giusto, poi si che il popolo si rompe le tasche ed avvengono le vere rivolte
      • bbo scrive:
        Re: varie considerazioni
        - Scritto da: Redpill
        Se la soluzione per evitare che qualcuno si meni
        nelle piazze o schiamazzi o insulti fosse quella
        di chiudere le piazze a tutti tu lo accetteresti?
        Oscurare Facebook per colpa di 1/1000 dei suoi
        gruppi ti pare
        giusto?Se oscurano Facebook non sarebbe giusto.Se oscurano solo i gruppi violenti farebbero solo bene, e non ci perdiamo nulla in termini di democrazia.Ma se non lo fanno... pazienza!Tanto la brutta figura la fa solo chi parla di Libertà a sproposito, mentre in realtà è solo interessato alla propria libertà di essere violento e di parlare male di chi vuole.
        • aponivi scrive:
          Re: varie considerazioni
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: Redpill

          Se la soluzione per evitare che qualcuno si meni

          nelle piazze o schiamazzi o insulti fosse quella

          di chiudere le piazze a tutti tu lo
          accetteresti?

          Oscurare Facebook per colpa di 1/1000 dei suoi

          gruppi ti pare

          giusto?

          Se oscurano Facebook non sarebbe giusto.
          Se oscurano solo i gruppi violenti farebbero solo
          bene, e non ci perdiamo nulla in termini di
          democrazia.

          Ma se non lo fanno... pazienza!
          Tanto la brutta figura la fa solo chi parla di
          Libertà a sproposito, mentre in realtà è solo
          interessato alla propria libertà di essere
          violento e di parlare male di chi
          vuole.Parole sante
        • LaBirra scrive:
          Re: varie considerazioni
          - Scritto da: bbo
          - Scritto da: Redpill

          Se la soluzione per evitare che qualcuno si meni

          nelle piazze o schiamazzi o insulti fosse quella

          di chiudere le piazze a tutti tu lo
          accetteresti?

          Oscurare Facebook per colpa di 1/1000 dei suoi

          gruppi ti pare

          giusto?

          Se oscurano Facebook non sarebbe giusto.No ma lo sappiamo tutti
          Se oscurano solo i gruppi violenti farebbero solo
          bene, e non ci perdiamo nulla in termini di
          democrazia.
          Ma se non lo fanno... pazienza!
          Tanto la brutta figura la fa solo chi parla di
          Libertà a sproposito, mentre in realtà è solo
          interessato alla propria libertà di essere
          violento e di parlare male di chi
          vuole.Quotato il resto
  • cognome nome scrive:
    cultura berlusconiana
    I pilastri della cultura berlusconiana: mentire sempre e comunque, mentire sempre e dovunque, mentire sempre a chiunque. Detto questo non vedo quale sarebbe la novità, l'unica differenza è che in rete gli emilifede di turno vengono sXXXXXXXti e ricoperti di risate nel giro di tre ore...PS Non ne faccio un problema di parte politica, se lo preferite cambiate pure "berlusconiana" con "dalemiana"...
    • pabloski scrive:
      Re: cultura berlusconiana
      è vergognoso, ho letto su altri forum e si parla di decine di gruppi, alcuni antiberlusconiani, che all'improvviso sono diventati pro-berlusconicapisco gruppi apartitici che potrebbe voler dare solidarietà al capo del governo, ma addirittura gruppi dichiaratamente ostili a Berlusconi?che ci sia sotto una manovra di hacking su vasta scala? in questo caso avremmo toccato il fondovabbè che tra stragi mai chiarite e servizi deviati, l'Italia ormai è alla deriva, però questo sarebbe davvero troppomanipolazione dell'opinione pubblica all'ennesima potenza
      • sxs scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        - Scritto da: pabloski
        è vergognoso, ho letto su altri forum e si parla
        di decine di gruppi, alcuni antiberlusconiani,
        che all'improvviso sono diventati
        pro-berlusconiE se gli amministratori di questi gruppi si fossero cagatisotto visto le dichiarazioni da dittatura di Maroni?Bella situazione comunque...
        • pabloski scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          non penso visto che molti erano normali gruppi antiberlusconi, quindi niente in cui si inneggiasse a omicidi, attentati o quant'altropoi gli internettiani sono per natura riottosi, basta guardare come sparano a zero senza problemi su ogni carognata facciano i politici ( e sono tante ovviamente )
          • LaBirra scrive:
            Re: cultura berlusconiana


            poi gli internettiani sono per natura riottosi,
            basta guardare come sparano a zero senza problemi
            su ogni carognata facciano i politici ( e sono
            tante ovviamente
            )Gli internettiani sono codardi che si nascondono dietro l'anonimato della rete per dire quello che non hanno il coraggio di dire in pubblico: "Ammazzo di qua e di là", "caio dovrebbe morire" ,"nessuno l'ha ancora ucciso" (ovviamente qualcun altro), "i servizi segreti sono deviati", "Ho le prove che esistono gli ufo", "vengo dal futuro e mi serve un PC degli anni 80 per salvare il mondo del futuro", "la mafia è una leggenda" e di seguito tutti quelli che danno retta a queste persone di poca moralità che sparano cose a XXXXX.A dimostrare quello che dico è il fatto che questi internettiani sono il 43% della popolazione (settembre 2009) e tutti fanno un gran parlare sulla rete ma nei fatti? Continuano a votare PD e PDL ... tanto fumo e niente arrosto, invece di dire XXXXXXX in internet dovrebbero avere il coraggio di usare con intelligenza l'arma del voto perché lo stallo politico in questa palude di anziani è evidente a tutti e non è augurando la morte a di pietro o berlusconi, o chi per loro, che si va avanti ma con il voto: usiamolo. Il popolo di internet ha una corrispondenza molti a uno con quelli del mondo reale, per cui tutte le XXXXXXX fanno sempre a capo di un codardo che con le sue sparate incoscienti incita gli squilibrati estremisti a far quel che fanno siano essi naziskin o comunisti convinti.Il film "L'onda" dovrebbe dare un'idea di cosa vuol dire incitare la violenza senza rendersene conto.Queste sono le armi usate per creare odio e schieramenti: incitare l'odio verso un nemico preciso (gli ebrei e i diversi per i nazisti, i capitalisti per gli stalinisti, i comunisti per i capitalisti, i giapponesi per gli americani durante la guerra).Il risultato di tutte ste sparate fuori controllo è che ci si schiererà anora di più invece di pensare col proprio cervello.
          • frik scrive:
            Re: cultura berlusconiana

            Gli internettiani sono codardi che si nascondono
            dietro l'anonimato della rete per dire quello che
            non hanno il coraggio di dire in pubblico:questo è fare di tutta l'erba un fascio.
            "Ammazzo di qua e di là", "caio dovrebbe morire"
            ,"nessuno l'ha ancora ucciso" (ovviamente qualcun
            altro), "i servizi segreti sono deviati", "Ho le
            prove che esistono gli ufo", "vengo dal futuro e
            mi serve un PC degli anni 80 per salvare il mondo
            del futuro", "la mafia è una leggenda" e di
            seguito tutti quelli che danno retta a queste
            persone di poca moralità che sparano cose a
            XXXXX.parli del governo, quindi? specialmente sul discorso mafia...
            A dimostrare quello che dico è il fatto che
            questi internettiani sono il 43% della
            popolazione (settembre 2009) e tutti fanno un
            gran parlare sulla rete ma nei fatti? Continuano
            a votare PD e PDL ... tanto fumo e niente
            arrosto, invece di dire XXXXXXX in internet
            dovrebbero avere il coraggio di usare con
            intelligenza l'arma del voto perché lo stallo
            politico in questa palude di anziani è evidente a
            tutti e non è augurando la morte a di pietro o
            berlusconi, o chi per loro, che si va avanti ma
            con il voto: usiamolo.ah, quindi sei ancora convinto che in sto paese governa certa gente perchè si son rubati i voti?e smettila con sto neologismo che sembra partorito da un politico, ergo un'ignorante in materia.
            Il popolo di internet ha una corrispondenza molti
            a uno con quelli del mondo reale, per cui tutte
            le XXXXXXX fanno sempre a capo di un codardo che
            con le sue sparate incoscienti incita gli
            squilibrati estremisti a far quel che fanno siano
            essi naziskin o comunisti
            convinti.parli di berlusconi? "aiuto le toghe rosse" "aiuto le prostitute in cerca di notorietà" "aiuto ce l'hanno tutti con me" "siete dei XXXXXXXX" "certa gente si dovrebbe ammazzare", direi che siete sulla stessa lunghezza d'onda.
            Il film "L'onda" dovrebbe dare un'idea di cosa
            vuol dire incitare la violenza senza rendersene
            conto.Se ci fosse meno ignoranza in sto paese, non ci sarebbe bisogno di vedere un film x capire la storia, basta la storia stessa.
            Queste sono le armi usate per creare odio e
            schieramenti: incitare l'odio verso un nemico
            preciso (gli ebrei e i diversi per i nazisti, i
            capitalisti per gli stalinisti, i comunisti per i
            capitalisti, i giapponesi per gli americani
            durante la
            guerra).O l'attuale governo coi comunisti? o contro i gay? o contro le coppie non sposate?
            Il risultato di tutte ste sparate fuori controllo
            è che ci si schiererà anora di più invece di
            pensare col proprio
            cervello.come hanno fatto da 20 anni a questa parte gli italiani, grazie al peso mediatico dell'attuale premier?Mi spaice dirtelo, ma hai descritto una situazione che in tutti i punti si adatta perfettamente a quello ce il governo dice e fa, e tu segui a ruota.frik---
          • XRay scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            Alcuni di quei gruppi attiravano gente in vari modi per poi pubblicizzare siti di aste o scommesse online. Il trucco era mettere un titolo che creasse molte adesioni. Solitamente chi entra in un gruppo di XXXXXXX lo fa per fare e poi non ci guarda più.Comunque i gruppi che raccoglievano chi odiava Berlusconi, hanno raccolto una lista di nomi e cognomi... Anche se non fosse quello il motivo, è facile schedare chi è pronto a dare nome, cognome e foto a sconosciuti. Basta usare il titolo giusto.
        • Anonymous scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          - Scritto da: sxs
          - Scritto da: pabloski

          è vergognoso, ho letto su altri forum e si parla

          di decine di gruppi, alcuni antiberlusconiani,

          che all'improvviso sono diventati

          pro-berlusconi

          E se gli amministratori di questi gruppi si
          fossero
          cagati
          sotto visto le dichiarazioni da dittatura di
          Maroni?
          Bella situazione comunque...L'Italia è anche questo. E scommetto che tanta gente, con la stessa mentalità, è anche quella che và a fare la riottosa in piazza.La cosa interessante è che nessuno sta cercando di studiare le ragioni precise del perchè tali gruppi siano presenti nella nostra nazione.Spesso e volentieri, però, i manifestanti hanno ben poche conoscenze politiche e storiche. Son solo lì perchè fa figo spaccare tutto.
      • aponivi scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        - Scritto da: pabloski
        è vergognoso, ho letto su altri forum e si parla
        di decine di gruppi, alcuni antiberlusconiani,
        che all'improvviso sono diventati
        pro-berlusconi

        capisco gruppi apartitici che potrebbe voler dare
        solidarietà al capo del governo, ma addirittura
        gruppi dichiaratamente ostili a
        Berlusconi?

        che ci sia sotto una manovra di hacking su vasta
        scala? in questo caso avremmo toccato il
        fondo

        vabbè che tra stragi mai chiarite e servizi
        deviati, l'Italia ormai è alla deriva, però
        questo sarebbe davvero
        troppo

        manipolazione dell'opinione pubblica all'ennesima
        potenzaFacebook è un gioco, mi sa che lo si sta prendendo troppo sul serio.
        • bbo scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          - Scritto da: aponivi
          Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta
          prendendo troppo sul
          serio.secondo me, non è un gioco!
          • atobob scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: aponivi

            Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta

            prendendo troppo sul

            serio.

            secondo me, non è un gioco!secondo me, forse!
          • aponivi scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: aponivi

            Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta

            prendendo troppo sul

            serio.

            secondo me, non è un gioco!Un sito pieno di gruppi del calibro di "Se non condividi sei gay", "Tutta l'italia in un gruppo battiamo i francesi", "Vogliono rendere facebook a pagamento, un milione per ribellarci", "Chi conosce almeno una federica condivida" che sito è? Linked In ad esempio è un social network serio.Tutti quei quiz, quei giochini, quelle cavolate non mi sembrano proprio da sito serio. Poi se per qualcuno le idiozie sono serie non è problema mio...
          • bbo scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: aponivi
            Tutti quei quiz, quei giochini, quelle cavolate
            non mi sembrano proprio da sito serio. Poi se per
            qualcuno le idiozie sono serie non è problema
            mio...quelle sono tutte stupidaggini, ovviamente.ma quando inizi ad insultare persone (e non mi riferisco solo ai politici ma a chiunque) non si sta più giocando, e si sta commettendo un reato.
          • aponivi scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bbo
            quelle sono tutte stupidaggini, ovviamente.
            ma quando inizi ad insultare persone (e non mi
            riferisco solo ai politici ma a chiunque) non si
            sta più giocando, e si sta commettendo un
            reato.Su questo non ci piove, ci siamo fraintesi. Ma il sito è un gioco. Anche con una bambola per bambini posso fare del male, prendo la gamba e la infilo nell'occhio.
          • MeX scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            se hai amici "seri" Facebook diventa serio... il fatto che ci siano i giochini non significa nulla...Su internet é pieno di XXXXX, violenza, stupigaggine e giochini flash... quindi?
          • Shiba scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: MeX
            se hai amici "seri" Facebook diventa serio... il
            fatto che ci siano i giochini non significa
            nulla...

            Su internet é pieno di XXXXX, violenza,
            stupigaggine e giochini flash...
            quindi?Anche nell'UDC c'è (c'era?) Tabacci, ma non significa che sia un partito "serio" :)
          • Funz scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: aponivi
            Tutti quei quiz, quei giochini, quelle cavolate
            non mi sembrano proprio da sito serio. Poi se per
            qualcuno le idiozie sono serie non è problema
            mio...Ci sono tante XXXXXXX, è vero, ma non è obbligatorio aderirvi (e nemmeno iscriversi a FB).
          • aponivi scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: Funz
            - Scritto da: aponivi


            Tutti quei quiz, quei giochini, quelle cavolate

            non mi sembrano proprio da sito serio. Poi se
            per

            qualcuno le idiozie sono serie non è problema

            mio...

            Ci sono tante XXXXXXX, è vero, ma non è
            obbligatorio aderirvi (e nemmeno iscriversi a
            FB).Nessuno sta dicendo che è obbligatorio iscriversi a fb o aderirvi
          • erezione mistica scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bbo
            secondo me, non è un gioco!Secondo me FB sta diventando una XXXXX e andrebbe chiuso.
          • Sergio scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            Sta diventando quello che la gente vuole che sia! La stessa gente che ha trasformato una "XXXXX" la vita reale.Tempo fa ho ascoltato alla radio che c'è moria di iscrizioni/frequenza su SecondLife; sarà così anche per FaceBook. Ma è naturale; la gente (in vari modi) si conosce, in alcuni casi si frequenta si scazza, poi o si continua a frequentare o si perde di vista.Il problema è già stato indicato da qualcun'altro qui; è che queste persone poi si accorgono che alla fine DEVONO RITORNARE ALLA VITA REALE e i miliardi di "amici" non ci sono o sono gli stessi che gli tagliano la strada ubriachi o gli insidiano i partner.
          • davide scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bbo
            - Scritto da: aponivi

            Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta

            prendendo troppo sul

            serio.

            secondo me, non è un gioco!Esiste la libertà di espressione...che finisce dove inizia il codice penale. Chiunque esprima un parere diffamatorio o istigatore di violenza o reato deve essere rintracciabile e se denunciato processato!Il fatto che su internet si è più "invisibili" è diventata una scusa per sottrarsi alla responsabilità di cosa si dice o si scrive!!Lo sò che questa mancanza di RESPONSABILITA' piace molto al sistema Italia...Ma è un anomalia.. e spero che prima o poi si vada verso ad un identificazione precisa dell'individuo in rete..cosi che venga obbligato ad assumersi le responsabilità di quello che scrive..come se le assume quando si trova in giro nel mondo reale
          • bubba scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: davide
            - Scritto da: bbo

            - Scritto da: aponivi


            Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta


            prendendo troppo sul


            serio.



            secondo me, non è un gioco!

            Esiste la libertà di espressione...
            che finisce dove inizia il codice penale.
            Chiunque esprima un parere diffamatorio o
            istigatore di violenza o reato deve essere
            rintracciabile e se denunciato
            processato!
            Il fatto che su internet si è più "invisibili" è
            diventata una scusa per sottrarsi alla
            responsabilità di cosa si dice o si
            scrive!!
            Lo sò che questa mancanza di RESPONSABILITA'
            piace molto al sistema
            Italia...
            Ma è un anomalia.. e spero che prima o poi si
            vada verso ad un identificazione precisa
            dell'individuo in rete..cosi che venga obbligato
            ad assumersi le responsabilità di quello che
            scrive..come se le assume quando si trova in giro
            nel mondo
            realeguarda meno il TG4, che ne guadagni in salute!
          • Anonymous scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: davide
            - Scritto da: bbo

            - Scritto da: aponivi


            Facebook è un gioco, mi sa che lo si sta


            prendendo troppo sul


            serio.



            secondo me, non è un gioco!

            Esiste la libertà di espressione...
            che finisce dove inizia il codice penale.
            Chiunque esprima un parere diffamatorio o
            istigatore di violenza o reato deve essere
            rintracciabile e se denunciato
            processato!Un conto è esprimere ODIO. Un conto è dire "ammazzate il tizio facendo così e colà".Da quel che si sente e non sente dire dai giornali, Berlusconi ora è molto scosso di quant'è sucXXXXX. Forse, ma è solo un mio punto di vista, s'è reso conto che, dopotutto, è molto più vulnerabile di quanto crede e che il proXXXXX di rincitrullimento mediatico non serve.Questo è ciò che rende improbabile il totalitarismo orwelliano, ai giorni nostri.
          • user0 scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            Il proXXXXX di indottrinamento mediatico non dovrebbe servire di fronte a validi interlocutori, ma di fatto aiuta moltissimo a raggiungere il fine secondo il quale è stato programmato, ovvero il convincere gli elettori che quello si vuole propinare loro sia un ottimo intento.
        • pabloski scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          sarebbe un gioco se non avesse così tanto seguitopure la tv è un gioco in fondo, se ci pensi sono quattro pixel che si muovono, però riesce a dire alla gente cosa fare e cosa pensare
      • Enjoy with Us scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        - Scritto da: pabloski
        è vergognoso, ho letto su altri forum e si parla
        di decine di gruppi, alcuni antiberlusconiani,
        che all'improvviso sono diventati
        pro-berlusconi

        capisco gruppi apartitici che potrebbe voler dare
        solidarietà al capo del governo, ma addirittura
        gruppi dichiaratamente ostili a
        Berlusconi?

        che ci sia sotto una manovra di hacking su vasta
        scala? in questo caso avremmo toccato il
        fondo

        vabbè che tra stragi mai chiarite e servizi
        deviati, l'Italia ormai è alla deriva, però
        questo sarebbe davvero
        troppo

        manipolazione dell'opinione pubblica all'ennesima
        potenzaComplimenti non vedi al di là del tuo naso... secondo te il problema e del cambio di nome di un gruppo... non del fatto che si lasci inneggiare, per un malinteso senso di libertà, al razzismo, all'odio contro chi la pensa diversamente da te....Un'altro limpido esempio di cultura "democratica" di sinistra...
        • bibop scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          quindi la cultura democratica di enjoy with us e' vietare il dissenso e la critica? il meme berlusconiano a questo e' arrivato?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            quindi la cultura democratica di enjoy with us e'
            vietare il dissenso e la critica? il meme
            berlusconiano a questo e'
            arrivato?Da quando in qua inneggiare alla violenza o al razzismo fa parte delle libertà civili?
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            quando elimini il diritto di opinione e di espressione lo elimini in toto.. oppure crei il ministero dell'opinione e quello decide cosa tu puoi o devi scrivere.... l'istigazione alla violenza e' un reato... non si incita alla censura quando fa comodo per zittire l'idea contrastante...
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop

            quando elimini il diritto di opinione e di
            espressione lo elimini in toto.. oppure crei il
            ministero dell'opinione e quello decide cosa tu
            puoi o devi scrivere....

            Ah ecco quindi secondo te essere liberi è poter fare apologia di violenza, calunniare, diffamare ecc... molto "democratico"
            l'istigazione alla violenza e' un reato... non si
            incita alla censura quando fa comodo per zittire
            l'idea contrastante...

            Quindi proibire che qualcuno possa scrivere impunemente uccidiamo questo o quel politico è una censura liberticida? Già che ci siamo perchè non lo invitiamo anche a descrivere i sistemi migliori per farlo...
            i moderatori??? ahahahahaha si ok... i moderatori
            di internet quelli servono nella tua visione
            dispotica della realta'?
            Sai se un blog non si automodera a quel punto lo chiudi! quindi i moderatori hanno tutto l'interesse a moderare chi esce dal seminato...

            i complimenti te li faccio io!!Grazie!
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2771509&m=2772110#p2772110
          • ggiannico scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            Ah, invece mister B. è un non violento, vero? E in quale mondo?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: ggiannico
            Ah, invece mister B. è un non violento, vero? E
            in quale
            mondo?Non mi risulta vada nelle piazze a lanciare oggetti contundenti, ne mi risulta spinga altri a farlo... strano rischio di regime il nostro, dove chi viene malmenato verbalmente o fisicamente è sempre e solo il supposto dittatore...
        • Shiba scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          - Scritto da: Enjoy with Us
          Complimenti non vedi al di là del tuo naso...
          secondo te il problema e del cambio di nome di un
          gruppo... non del fatto che si lasci inneggiare,
          per un malinteso senso di libertà, al razzismo,
          all'odio contro chi la pensa diversamente da
          te....Appunto, spiegalo alla Lega e al nano, prima che si metta a credere che il voto popolare lo rende pure immortale.
      • picard12 scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        si come no... hacking...sono i soliti idioti di turno..
    • il signor rossi scrive:
      Re: cultura berlusconiana
      - Scritto da: cognome nome
      PS Non ne faccio un problema di parte politica,
      se lo preferite cambiate pure "berlusconiana" con
      "dalemiana"...che qualunquismo! Quindi ciò che hai scritto non vale niente... lo hai scritto così, tanto per fare, visto che non ha motivazioni dietro...
    • erezione mistica scrive:
      Re: cultura berlusconiana
      - Scritto da: cognome nome
      I pilastri della cultura berlusconiana: mentire
      sempre e comunque, mentire sempre e dovunque,
      mentire sempre a chiunque. Oltre che mentire, RUBARE è nel loro DNA. Come in questo caso che hanno rubato le adesioni di utenti di FB inconsapevoli.
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: cultura berlusconiana
      - Scritto da: cognome nome
      I pilastri della cultura berlusconiana: mentire
      sempre e comunque, mentire sempre e dovunque,
      mentire sempre a chiunque. Detto questo non
      vedo quale sarebbe la novità, l'unica differenza
      è che in rete gli emilifede di turno vengono
      sXXXXXXXti e ricoperti di risate nel giro di tre
      ore...

      PS Non ne faccio un problema di parte politica,
      se lo preferite cambiate pure "berlusconiana" con
      "dalemiana"...Bell'intervento, con questo cosa sostieni? Che è legittimo che certi blog inneggianti all'odio alla violenza e al razismo vengano lasciati alla libera consultazione nel nome di un malinteso senso di libertà?Tu sai cosa significa libertà?Hai mai sentito la frase la mia libertà finisce dove inizia quella del mio prossimo?Pretendere che certi siti di blog come Facebook e altri si dotino di una struttura di moderazione che elimini in tempi rapidi certi post facinorosi secondo te è liberticida?E' forse libertà consentire a chiunque di vomitare calunnie o incitare all'odio?
      • bibop scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        sei tu a scegliere cosa e' liberamente pubblicabile in un libro o su un blog? sti discorsini mi ricordano tanto certi falo' pubblici di qualche decennio fa...
        • Enjoy with Us scrive:
          Re: cultura berlusconiana
          - Scritto da: bibop
          sei tu a scegliere cosa e' liberamente
          pubblicabile in un libro o su un blog? sti
          discorsini mi ricordano tanto certi falo'
          pubblici di qualche decennio
          fa...No c'è un moderatore, sai una figura mitica, ops come quella che esiste da anni su PI!Quindi secondo te inneggiare alla purezza della razza alla superiorità ariana o all'inferiorità di altre razze impure, tipo gli Ebrei è una espressione doverosa e non censurabile di libertà... beninteso sempre che non si tocchino interessi della sinistra, altrimenti diventa lecita anche l'eliminazione fisica o almeno inneggiare a chi la esegue materialmente dello sXXXXX reazionario che osa tanto.... Berlusconi se l'è cercata, la ressponsabilità morale è sua ecc... e a dire simili frasi dopo un episodio tanto grave non è un iscritto ad una sezione giovanile, fatto poi giustamente dimettere, ma il presidente del pd e il segretario dell'italia dei "valori"...Si anche a me certi discorsi ricordano altri tempi che speravo lontani... tipo la notte dei lunghi coltelli o tipo certe prese di distanza di certa sinistra dalle azioni delle Brigate Rosse...
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            bravo clap clapquando elimini il diritto di opinione e di espressione lo elimini in toto.. oppure crei il ministero dell'opinione e quello decide cosa tu puoi o devi scrivere.... l'istigazione alla violenza e' un reato... non si incita alla censura quando fa comodo per zittire l'idea contrastante... i moderatori??? ahahahahaha si ok... i moderatori di internet quelli servono nella tua visione dispotica della realta'? i complimenti te li faccio io!!
          • picard12 scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            bravo clap clap

            quando elimini il diritto di opinione e di
            espressione lo elimini in toto.. oppure crei il
            ministero dell'opinione e quello decide cosa tu
            puoi o devi scrivere....


            l'istigazione alla violenza e' un reato... non si
            incita alla censura quando fa comodo per zittire
            l'idea contrastante...


            i moderatori??? ahahahahaha si ok... i moderatori
            di internet quelli servono nella tua visione
            dispotica della realta'?


            i complimenti te li faccio io!!quotooooooo
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            bravo clap clap

            quando elimini il diritto di opinione e di
            espressione lo elimini in toto.. oppure crei il
            ministero dell'opinione e quello decide cosa tu
            puoi o devi scrivere....

            Ah ecco quindi secondo te essere liberi è poter fare apologia di violenza, calunniare, diffamare ecc... molto "democratico"
            l'istigazione alla violenza e' un reato... non si
            incita alla censura quando fa comodo per zittire
            l'idea contrastante...

            Quindi proibire che qualcuno possa scrivere impunemente uccidiamo questo o quel politico è una censura liberticida? Già che ci siamo perchè non lo invitiamo anche a descrivere i sistemi migliori per farlo...
            i moderatori??? ahahahahaha si ok... i moderatori
            di internet quelli servono nella tua visione
            dispotica della realta'?
            Sai se un blog non si automodera a quel punto lo chiudi! quindi i moderatori hanno tutto l'interesse a moderare chi esce dal seminato...

            i complimenti te li faccio io!!Grazie!
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            cosa di tutto il becerare che fai e che fanno i tuoi avatar in parlamento e' gia' coperto e perseguito da leggi esistenti e non c'e' bisogno di censurare o mettere il bavaglio o i controllori non ti riesce di capire???inutile che ringrazi... i complimenti erano all'idiozia umana
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            idiota
          • Bastard scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            idiotaQuando ti scatteranno le manette ai polsi non farai più tanto il fighetto. :D
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=2771509&m=2772150#p2772150
          • LaBirra scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            bravo clap clap

            quando elimini il diritto di opinione e di
            espressione lo elimini in toto.. oppure crei il
            ministero dell'opinione e quello decide cosa tu
            puoi o devi scrivere....L'opinione è una cosa sacra, posso pensare che i piacentini debbano morire tutti ma finché lo penso è solo un mio squilibrio mentale volere la morte dei piacenini perché bho ... hanno tutti l'accento piacentino e non lo sopporto. La cosa è ben diversa se mi metto a creare blog, gruppi di discussione con lo scopo finale di cercare un gruppo di persone che odia l'accento piacentino e darci sostegno perché è davvero insopportabile! Devono morire! E fra questi c'è il tartaglia di turno che è talmente carico di odio che che un giorno è sull'autostrada del sole e fa sosta all'autogrill di Piacenza gli chiedono cosa ordina e sclera uccidendo tutti con l'ultimo CD di Gigi D'alessio.Non sta ne in cielo ne in terra.
            l'istigazione alla violenza e' un reato... non si
            incita alla censura quando fa comodo per zittire
            l'idea contrastante...Ci si appiglia alla censura troppo facilmente, a questo punto non ci fidiamo di nessuno e lasciamo che i nazisti continuino ad arruolare nuovi combattenti e che i comunisti facciano lo stesso.Quando fa comodo zittire l'idea contrastante chi lo decide? Se lo decidono quelli che dicono "Bruciamo gli zingari" stiamo freschi.Se a parlare di censura sono quelli che dicono "Bruciamo i torinesi" stiamo freschi uguale.Cosa facciamo allora? Lasciamo correre le cose finché non ci si scanna a vicenda per questioni ridicole?
            i moderatori??? ahahahahaha si ok... i moderatori
            di internet quelli servono nella tua visione
            dispotica della realta'?Un moderatore che sia in internet o nella realtà deve fare il suo lavoro e risolvere situazioni spinose tutto lì ... se poi il moderatore è un incapace, fazioso o altro, sono i problemi della natura umana non si risolvono concedendo tutto
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            altro mare di parole... ci sono leggi dello stato gia preposte alla tutela dei crimini d'odio e anzi andrebbero create nuove leggi sui crimini d'odio verso gli omosessuali e altre ancora ma nn e' la censura la soluzionebasta applicare le leggi senza fare populismo e proseliti di falsa sicurezza e legalita'
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            altro mare di parole... ci sono leggi dello
            stato gia preposte alla tutela dei crimini d'odio
            e anzi andrebbero create nuove leggi sui crimini
            d'odio verso gli omosessuali e altre ancora ma nn
            e' la censura la
            soluzione

            basta applicare le leggi senza fare populismo e
            proseliti di falsa sicurezza e
            legalita'Allora spiegami come mai Facebook non ha ancora provveduto ad epurare certi gruppi che continuano ad inneggiare all'odio... contro il pPremier o contro altri... cosa stanno aspettando?
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            forse perche' stai facendo confusione?

            forse perche' su denuncia di chicchessia, anche
            tua se sei maggiorenne (altrimenti devi portarci
            mamma e papa' dai carabinieri), si mette in moto
            il sistema legale italiano (che per ora seppur
            spesso lento e a volte traballante funziona) un
            giudice prende in esame la faccenda e poi decide
            come procedere... senza strilli e senza becerumi
            da folla inferocita e proclametto da terrazzino
            in piazza... ovviamente non va contro il mezzo
            (internet facebook o qualunque altro social
            network) va contro la persona che ha perpetrato
            il reato di istigazione all'odio (nel caso del
            tuo amato) che facebook indichera' grazie agli
            account e agli ip
            eccecc

            come dicevo ieri.. non c'e' bisogno di becerare
            su nuove leggi, basta applicarle oltre al dare al
            sistema giustizia ai fondi e il tempo per
            applicarle...Guarda che in questi casi si parla di procedura d'ufficio, quando c'è apologia di violenza al limite il cittadino fà una segnalszione alle forze dell'ordine, in quanto appunto è un reato non a querela di parte ma con procedura d'ufficio... mi sa che sei tu a fare confusione!
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            bravo sposta il discorso... ma se ti vuoi attaccare a due parole e far finta di non capire cosa ti viene scritto... ma lo fai sempre perche' meravigliarsi....te lo rimetto isolato dalle parti ironiche alle quali ti attacchi per fa rfinta di nulla...
            giudice prende in esame la faccenda e poi decide
            come procedere... senza strilli e senza becerumi
            da folla inferocita e proclametto da terrazzino
            in piazza... ovviamente non va contro il mezzo
            (internet facebook o qualunque altro social
            network) va contro la persona che ha perpetrato
            il reato di istigazione all'odio (nel caso del
            tuo amato) che facebook indichera' grazie agli
            account e agli ip ecceccora lo capisci? ti basta come risposta? oppure anche stavolta hai da trovare l'accento fuori posto?
            come dicevo ieri.. non c'e' bisogno di becerare
            su nuove leggi, basta applicarle oltre al dare al
            sistema giustizia ai fondi e il tempo per
            applicarle...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 dicembre 2009 13.42-----------------------------------------------------------
          • Enjoy with Us scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            - Scritto da: bibop
            bravo sposta il discorso... ma se ti vuoi
            attaccare a due parole e far finta di non capire
            cosa ti viene scritto... ma lo fai sempre perche'
            meravigliarsi....

            te lo rimetto isolato dalle parti ironiche alle
            quali ti attacchi per fa rfinta di
            nulla...


            giudice prende in esame la faccenda e poi decide

            come procedere... senza strilli e senza becerumi

            da folla inferocita e proclametto da terrazzino

            in piazza... ovviamente non va contro il mezzo

            (internet facebook o qualunque altro social

            network) va contro la persona che ha perpetrato

            il reato di istigazione all'odio (nel caso del

            tuo amato) che facebook indichera' grazie agli

            account e agli ip eccecc
            Ti sorprenderà forse, ma Io non ho mai votato Berlusconi, le stesse cose che ho detto le ridirei uguali anche se avessero colpito Prodi o D'alema o Veltroni o Bersani.... alle ultime elezioni non ho proprio votato, schifato dalla sinistra che ha come unico collante la lotta contro Berlusconi, che viene sempre dipinto come il male assoluto... e questo dopo la grande prova di governo che è riuscita a dare!Quanto alla magistratura è una casta autoreferenziale che si appoggia alla sinistra per non perdere i propri privilegi, perchè mai dovrei avere fiducia in questa magistratura? Infatti il maggior freno alla competitività del nostro paese è proprio determinato dal problema giustizia... le aziende estere evitano l'Italia soprattutto per l'incertezza del diritto... ma funziona così bene che non deve essere riformata, anzi ogni edmbrione di riforma lo affossa da sola dichiarandolo incostituzionale... comodo vero?Quanto al perseguimento dei singoli esaltati che scrivono certi post sui social network, ciò è doveroso ma non sufficiente, visti anche i tempi biblici della nostra giustizia!Quindi è necessario che anche il social network intervenga attivamente a moderare i post degli esaltati, se non lo vuole o può fare allora è sacrosanto che ne risponda e nei casi più gravi venga chiuso!


            come dicevo ieri.. non c'e' bisogno di becerare

            su nuove leggi, basta applicarle oltre al dare
            al

            sistema giustizia ai fondi e il tempo per

            applicarle...Si basta che vengano applicate e non come al solito interpretate dal magistrato di turno che interviene solo a senso unico!Come mai in qualsiasi altra categoria professionale chi sbaglia viene denunciato e paga le conseguenze del suo errore e nel caso dei magistrati, praticamente ciò non avviene mai? Anzi più sbagliano e più vengono promossi... come dimostra il Pubblico ministero che condannò Enzo Tortora... Come mai non devono rendere conto a nessuno della loro produttività? Con magistrati che in un anno portano avanti anche solo poche decine di casi? E vi ricordate di quel magistrato che in 10 anni non trovò il tempo di scrivere le motivazioni di una sentenza di un maxiproXXXXX con conseguente liberazione di tanti mafiosi... poi l'amico dei mafiosi sarebbe Berlusconi!
          • bibop scrive:
            Re: cultura berlusconiana
            le leggi sono fatte per essere interpretate... e se nn hai votato berlusconi hai pero' assorbito per bene tutto quello che ha proclamato in questi anni... se una grande prova di governo e' aver cercato di modificare la costituzione a colpi di maggioranza o l'accanimento sulle grandi opere perpiacereperpia... se il collante delle sinistre e' l'antiberlusconismo il collante delle destre e' l'accanimento terapeutico contro lo stato di diritto per salvarne il padroncino in cambio di favori e favorini... ma questo e' tutto ot...hai nuovamente spostato il discorso in un fiume di parole inutile...
      • Shiba scrive:
        Re: cultura berlusconiana
        - Scritto da: Enjoy with Us
        E' forse libertà consentire a chiunque di
        vomitare calunnie o incitare
        all'odio?OVVIAMENTE NO, orco can! Infatti sono anni che mi chiedo perché hanno ancora il diritto di parola Gasparri, Bondi, Capezzone, XXXXXXXX, Cota, Bricolo, Belpietro e tutti quei portavoce idioti che ora come ora non mi soggiungono.Ah già, Berlusconi :) Devo ricordarti ogni volta che ha dato dei "XXXXXXXX" all'elettorato di sinistra, degli "psicopatici" alla magistratura, dei "bisogna essere malvagi" (o qualcosa di simile) ai giornalisti, e tutte queste belle cosine?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 16 dicembre 2009 07.44-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti