Italia, ISP contro la contraffazione

Una proposta di legge che attribuisce responsabilità ai fornitori di servizi Internet. Stavolta in nome della lotta alla contraffazione e della vendita legalizzata di farmaci

Roma – È stato presentato alla Camera nei giorni scorsi il Disegno di Legge n. 4511 intitolato “Modifica degli articoli 16 e 17 del decreto legislativo 9 aprile 2003, n. 70, in materia di responsabilità e di obblighi dei prestatori di servizi della società dell’informazione”.

L’ on. leghista Giovanni Fava, il primo firmatario del disegno di legge, nel presentarlo ha toccato direttamente quello che sembra l’ostacolo principale alla proposta di normativa: la contraffazione, così come la vendita attraverso questi canali telematici di prodotti la cui commercializzazione è riservata a canali autorizzati (come i farmaci) – dice – ha assunto certamente un rilievo che non poteva essere previsto al momento dell’adozione della direttiva 2000/31/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, dell’8 giugno 2000″, quella cioè sul commercio elettronico che stabilisce a livello europeo la non responsabilità degli intermediari.

Proprio sul punto della responsabilità degli Internet Service Provider e in generale dei fornitori di servizi online il disegno di legge interviene maggiormente, sempre con l’obiettivo di garantire i diritti di proprietà industriale e intellettuale: essa modifica la normativa esistente in modo tale da estendere il regime di responsabilità per gli intermediari e i fornitori di servizi .

Proprio questi elementi generano preoccupazione da parte degli osservatori che intravedono nel nuovo disegno di legge gli stessi pericolosi elementi, seppur riferiti a contraffazione e vendita di farmaci online, e quindi a marchi e brevetti, già fortemente criticati all’interno del regolamento sul diritto d’autore dell’Autorità per le Garanzie nelle comunicazioni.

Addirittura, poi, il principio di responsabilità previsto dal nuovo disegno di legge arriverebbe al punto di far scattare l’obbligo di rimozione di un contenuto (o la disabilitazione al suo accesso) non già in seguito alla segnalazione da parte di un’Autorità, ma anche dopo quella di un qualsiasi cittadino .

Inoltre in base al disegno di legge un intermediario sarebbe da considerare non responsabile solo se garantisce un “comportamento diligente”, cioè se stabilisce una serie di filtri tecnicamente adeguati “che non abilitino l’accesso ad informazioni dirette a promuovere o comunque ad agevolare la messa in commercio di prodotti o di servizi, in quanto tali informazioni contengano parole chiave che, negli usi normali del commercio, indicano abitualmente che i prodotti o i servizi a cui si applicano non sono originali, usate isolatamente o in abbinamento a un marchio o a un segno distintivo di cui il destinatario del servizio non abbia dimostrato di essere il titolare o il licenziatario”; oppure adeguati a bloccare “l’accesso ad informazioni dirette a promuovere o comunque ad agevolare la messa in commercio di prodotti o di servizi la cui descrizione corrisponde alla descrizione di prodotti o di servizi contraffattori” oppure “la cui commercializzazione è riservata a canali di vendita o di fornitura particolari o richiede la prescrizione medica” (cioè i farmaci).

Claudio Tamburrino

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Mah scrive:
    leggenda e verità
    Comunque chi usa di sua spontanea volontà IE6 un po grullo lo è senza che arrivi un sito bufala a dirmelo.
  • contribuisc o alla discussion e in corso scrive:
    Denuncia
    http://abclocal.go.com/kgo/story?section=news/technology&id=8285420[img]http://images.sodahead.com/polls/001850059/386805054_hyena_laughing_xlarge.jpeg[/img]
    • contribuisc o alla discussion e in corso scrive:
      Re: Denuncia
      - Scritto da: contribuisc o alla discussion e in corso
      http://abclocal.go.com/kgo/story?section=news/tech

      [img]http://images.sodahead.com/polls/001850059/38Denunciare una compagnia-fuffa inesistente, ecco un utente IE che si dimostra proprio una cima. (rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • JokerAHAHAH scrive:
    bene bene
    ora c'è pure la smentita sul sito ufficiale http://www.aptiquant.com/articles/internet-explorer-study-was-indeed-a-hoax/
    • Sandro kensan scrive:
      Re: bene bene
      - Scritto da: JokerAHAHAH
      ora c'è pure la smentita sul sito ufficiale

      http://www.aptiquant.com/articles/internet-exploreOk, now that the cat is out of the bag, I agree that this study was a total hoax. There is no company called AptiQuant, and not such survey was ever done. We are really surprised that it took so long for people to figure it out, a mere whois on the domain could have revealed it all.Again, this was all meant to be a lighthearted joke. We did not mean to insult anyone, but if we have hurt anybodys feelings, we apologize for that. But whats really funny is that everybody took the report so seriously, with comments like Oh did we need such a study, we already knew that.In the end, we are once again sorry if I this report hurt your feelings. The main purpose behind this hoax was to create awareness about the incompatibilities of IE6 and how it is pulling back innovation. So, if you are still using IE6, please update to a newer browser.
    • developer scrive:
      Re: bene bene
      - Scritto da: JokerAHAHAH
      ora c'è pure la smentita sul sito ufficiale

      http://www.aptiquant.com/articles/internet-exploreMolto divertnete, ma probabilmente il loro appello cadrá nel vuoto.Forse avrebbero dovuto affiancargli una ricerca sul quoziente intellettivo di tutti quelli che hanno prodotto applicazioni che funzionano solo su IE6
      • bubba scrive:
        Re: bene bene
        - Scritto da: developer
        - Scritto da: JokerAHAHAH

        ora c'è pure la smentita sul sito ufficiale




        http://www.aptiquant.com/articles/internet-explore

        Molto divertnete, ma probabilmente il loro
        appello cadrá nel
        vuoto.
        Forse avrebbero dovuto affiancargli una ricerca
        sul quoziente intellettivo di tutti quelli che
        hanno prodotto applicazioni che funzionano solo
        su
        IE6QUELLO si che sarebbe stato uno studio serio :)
  • bertuccia scrive:
    win :)
    [img]http://cache.ohinternet.com/images/thumb/a/a7/Internettrollin.png/618px-Internettrollin.png[/img]
    • nome e cognome scrive:
      Re: win :)
      - Scritto da: bertuccia
      [img]http://cache.ohinternet.com/images/thumb/a/a7[img]http://thegreatgeekmanual.com/images/humor/motivational/february/motivational-poster-mac-users-market.jpg[/img]
    • nome e cognome scrive:
      Re: win :)
      [img]http://thegreatgeekmanual.com/images/humor/motivational/february/motivational-poster-mac-users-market.jpg[/img]
      • Prozac scrive:
        Re: win :)
        - Scritto da: nome e cognome
        [img]http://thegreatgeekmanual.com/images/humor/mohttp://craziestgadgets.com/wp-content/uploads/2008/08/apple-spanking-paddle-450x299.jpg (rotfl)-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 agosto 2011 20.50-----------------------------------------------------------
Chiudi i commenti