Italia, l'hi-tech costerà di più?

Le nuove norme sui rifiuti tecnologici impongono uno sforzo al settore ma non è detto che si riesca a inquinare di meno e ad ottemperare a breve alle richieste europee. I costi saliranno e forse a pagare saranno i consumatori

Milano – Le speranze di un futuro tecnologico capace di impattare meno duramente sull’ambiente si scontrano con le difficoltà delle imprese italiane dell’IT nell’aggiornare i propri processi e con la possibilità che produrre meglio, e inquinare meno, finisca per alzare i prezzi finali dei prodotti tecnologici .

Ieri a Milano hanno fatto il punto i membri dell’ Associazione Nazionale delle imprese ICT (Assintel) , di Assorecuperi e Comufficio, in un convegno che ha segnalato alcuni importanti traguardi ma ha anche preso atto del sostanziale ritardo del sistema Italia nell’adottare quei provvedimenti imposti dall’Europa con la Direttiva RAEE e recepiti da tempo nel nostro ordinamento.

Le norme impongono nuovi obblighi ai produttori sul fronte del trattamento, del riciclo e dello smaltimento dei rifiuti tecnologici, vale a dire computer, stampanti, scanner, palmari e via elencando. L’idea è prendere di petto e porre fine alla lunga via del piombo . Per questo è stato presentato un vademecum che affronta tutti i nodi della Direttiva. In particolare la produzione dei rifiuti, la promozione del re-impiego delle tecnologie, l’ottimizzazione dei processi dell’intera filiera (produttori, distributori, operatori del trattamento dei rifiuti e consumatori) e la riduzione dell’uso di sostanze pericolose all’interno delle apparecchiature.

Ad essere messi al bando dal primo luglio di quest’anno sono piombo, mercurio, cadmio, cromo esavalente, bifenili polibromurati e etere di difenile polibromurato . Ed entro la fine del 2008, dovrà essere raggiunta la soglia di almeno 4 Kg l’anno pro capite di RAEE ottenuto tramite raccolta differenziata.

A condire il tutto, il fatto che per i rifiuti informatici e della telefonia , il decreto che recepisce la Direttiva europea impone ai produttori per il 31 dicembre 2006, una percentuale di recupero pari almeno al 75% del peso medio per apparecchio e una percentuale di reimpiego e di riciclaggio di componenti, di materiali e di sostanze pari almeno al 65% del peso medio per apparecchio.

Per capire meglio come andrà e cosa si può fare, Punto Informatico ha parlato con Paolo Giuliani , vicepresidente di Assintel.

Punto Informatico: Una delle cose che salta all’occhio nel processo innestato dalla Direttiva è il fronte dei costi. Come siamo messi?
Paolo Giuliani: Manca un meccanismo per gestire i costi da sostenere per lo smaltimento dei rifiuti che in passato non è stato preventivato e messo a budget, quindi per adeguarsi le imprese devono sostenere dei costi non programmati.

PI: Uscirne richiederà una nuova forma di concertazione tra tutti i soggetti della filiera…
PG: Quello è un aspetto critico ed è difficile da attuare perché toglie l’iniziativa relativa allo smaltimento alla singola società.

PI: E quindi?
PG: Quindi se volesse autogestirsi si scontrerebbe con l’aspetto consortile.

PI: Diciamo quindi che ci vorranno accordi, e ci vorrà tempo
PG: Per il completamento della direttiva e per entrare a regime ci vorranno almeno tre anni e questo principalmente per mancanza di cultura. Ci sono Comitati Ministeriali in corso che lavorano per rendere operativa l’iniziativa ma il processo sarà molto lungo.

PI: L’aspetto culturale è quello che forse preoccupa maggiormente. Qual è il grado di consapevolezza dei soggetti della filiera della produzione rispetto alla direttiva e, più in generale, alla tutela ambientale?
PG: Molto basso o inesistente, infatti molte aziende non sanno neppure cosa sia la normativa e come approcciarla.

PI: Molti ritengono che l’attuazione della direttiva possa comportare oneri eccessivi per le imprese di settore. Ma è proprio cosi?
PG: I costi sono potenzialmente molto onerosi, i margini operativi di ogni azienda sono già molto bassi e ogni variazione di costi non può essere assorbita dall’impresa.

PI: Brutte notizie per i consumatori, dunque
PG: Probabilmente un aumento di costi di gestione per l’impresa potrebbe ricadere sul prodotto e sul consumatore finale.

a cura di Paolo De Andreis

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    E per i concerti?!?
    A quando le perquisizioni per chi porta un registratore o peggio chi fa sentire un pezzo di un brano con un cellulare?
  • ishitawa scrive:
    a quando il reato di "racconto trama" ?
    come da titolo, quando diverrà reato raccontare la trama o peggio ancora espremere giudizi sul film visto al cine?in fondo se le major investono milioni in una vaccata e tu gliela smonti le privi di un guadagno, no?scherzi a parte, vista la qualità che si ottiene filmando dalla sala con i colpi di tosse, le risate, il tizio che si alza e passa davanti allo schermo e soprattutto il sonoro rimbombante al limite dell inascoltabile, non credo proprio che siano queste le perdite per le sale, nel senso che chi si accontenta di una visione simile andrebbe a pagare il prezzo di un biglietto
  • Anonimo scrive:
    psicoreato!
    chiaro, la thought police deve espandersi per dare il masssimo del controllo.inevitabile vedere cose come questa:http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1555496&r=PI
    • Anonimo scrive:
      Re: psicoreato!
      Orwell era un profeta xD
    • Anonimo scrive:
      Re: psicoreato!
      sti giovani non hanno il senso della responsabilita'.. Il cinema deve essere fatto al cinema.. e gli autori devono essere pagati. A breve il partito delle major, per chi va controcorrente e per chi vuole giustizia contro gli sciacalli che usano il PiduePiandate a lavurar barbun !!!
  • medioman scrive:
    Perfavore...
    ... censurate le notizie che vengono dagli USA!. A sentire quello che succede da quelle parti finisce che ci abituiamo anche noi a considerare normale cio' che e' folle
  • Cobra Reale scrive:
    E forse faranno pagare tutto al pubblico
    E forse faranno pagare tutto al pubblico, sotto forma di aumento del prezzo del biglietto. :@
    • avvelenato scrive:
      Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
      - Scritto da: Cobra Reale
      E forse faranno pagare tutto al pubblico, sotto
      forma di aumento del prezzo del biglietto.
      :@basta non andare al cinema, tanto i film prima o poi li devono mettere in dvd, e intanto le cineteche chiuderanno (con un po' di dispiacere da parte mia, ma neanche tanto vista la razza di ladri che sono).
    • Wakko Warner scrive:
      Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
      - Scritto da: Cobra Reale
      E forse faranno pagare tutto al pubblico, sotto
      forma di aumento del prezzo del biglietto.
      :@Come credi che finanzino gli spot anti-pirateria che mandano prima dei film al cinema per gli utenti *paganti*?
      • Brontoleus scrive:
        Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da: Cobra Reale

        E forse faranno pagare tutto al pubblico, sotto

        forma di aumento del prezzo del biglietto.

        :@

        Come credi che finanzino gli spot anti-pirateria
        che mandano prima dei film al cinema per gli
        utenti
        *paganti*?Perché, i DVD *originali* e *pagati* con dentro quella schifezza di spot antipirateria ("Non ruberesti mai un'auto"...)?Ma che ca**o di senso ha?Certo se vogliono convincere la gente a NON comprare DVD e a NON andare al cinema andando a scaricare e copiare tutto per ripicca, beh, ci stanno riuscendo benissimo. Peggio per loro.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
          - Scritto da: Brontoleus

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da: Cobra Reale


          E forse faranno pagare tutto al pubblico,
          sotto


          forma di aumento del prezzo del biglietto.


          :@



          Come credi che finanzino gli spot anti-pirateria

          che mandano prima dei film al cinema per gli

          utenti

          *paganti*?

          Perché, i DVD *originali* e *pagati* con dentro
          quella schifezza di spot antipirateria ("Non
          ruberesti mai
          un'auto"...)?
          Ma che ca**o di senso ha?
          Certo se vogliono convincere la gente a NON
          comprare DVD e a NON andare al cinema andando a
          scaricare e copiare tutto per ripicca, beh, ci
          stanno riuscendo benissimo. Peggio per
          loro.È un po' come il codice di attivazione per Windows... gli unici che devono rompersi le OO sono gli utenti regolari che hanno acquistato la licenza, i pirati invece non devono fare altro che installare la loro brava versione corporate.
      • medioman scrive:
        Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
        - Scritto da: Wakko Warner

        - Scritto da: Cobra Reale

        E forse faranno pagare tutto al pubblico, sotto

        forma di aumento del prezzo del biglietto.

        :@

        Come credi che finanzino gli spot anti-pirateria
        che mandano prima dei film al cinema per gli
        utenti
        *paganti*?Magari con i fondi statali per il cinema, chissa'?
        • Anonimo scrive:
          Re: E forse faranno pagare tutto al pubb
          - Scritto da: medioman

          - Scritto da: Wakko Warner



          - Scritto da: Cobra Reale


          E forse faranno pagare tutto al pubblico,
          sotto


          forma di aumento del prezzo del biglietto.


          :@



          Come credi che finanzino gli spot anti-pirateria

          che mandano prima dei film al cinema per gli

          utenti

          *paganti*?

          Magari con i fondi statali per il cinema, chissa'?ma quali, quelli cancellati dal Pierfulvio Sberleffoni (come dice Polygen)?
  • Anonimo scrive:
    traffico d'armi
    ma lo sa chi fa ste sparate del ***** cos'e VERAMENTE il traffio d'armi e di droga ?????solo per rinfrescarvi la memoria guardate traffic e lord of war due film memorabili nel loro genere sulla "razza" umana quindi
    • Anonimo scrive:
      Re: traffico d'armi

      solo per rinfrescarvi la memoria guardate
      trafficguardatevi la scena dove la ragazza si fa il nero per una dose fa impressione
      e lord of warIl film comincia con Yuri Orlov (Nicolas Cage) che come dato di fatto afferma: "Ci sono più di 550 milioni di armi da fuoco in circolazione nel mondo. Questo equivale ad un arma da fuoco ogni dodici persone nel pianeta. La domanda é: Cosa possiamo fare per armare le altre undici?"aprite occhi e coscienza (anche se e gia troppo tardi)la "razza" umana e solo carne da macello ormai quindi
      • Anonimo scrive:
        Re: traffico d'armi
        - Scritto da:
        aprite occhi e coscienza (anche se e gia troppo
        tardi)

        la "razza" umana e solo carne da macello ormai
        quindiMa piantatela con 'ste seghe mentali, il tasso di omicidi nei paesi occidentali è in caduta libera da 200 anni (cioé da quando esistono statistiche affidabili e forze di polizia civile organizzate). A parte le guerre mondiali.Ormai i paesi occidentali sono così sicuri che ci dovremmo vergognare e anzi ammazzare un po' di gente per simpatia nei confronti dei paesi del terzo mondo. In Sudafrica (che va già meglio di molti altri) chi se lo può permettere mette il recinto elettrificato attorno al giardino.
        • Wakko Warner scrive:
          Re: traffico d'armi
          - Scritto da:
          Ma piantatela con 'ste seghe mentali, il tasso di
          omicidi nei paesi occidentali è in caduta libera
          da 200 anni (cioé da quando esistono statistiche
          affidabili e forze di polizia civile
          organizzate). A parte le guerre
          mondiali.Bé, nei campi di concentramento il tasso degli omicidi era 0.Non così quello dei suicidi... valli capire questi Ebrei non contenti della sicurezza che avevano... :s
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: traffico d'armi
            - Scritto da: Wakko Warner
            - Scritto da:

            Ma piantatela con 'ste seghe mentali, il tasso
            di

            omicidi nei paesi occidentali è in caduta libera

            da 200 anni (cioé da quando esistono statistiche

            affidabili e forze di polizia civile

            organizzate). A parte le guerre

            mondiali.

            Bé, nei campi di concentramento il tasso degli
            omicidi era
            0.Ti ricorda qualcosa "Mengele" per esempio?

            Non così quello dei suicidi... valli capire
            questi Ebrei non contenti della sicurezza che
            avevano...
            :sMorivano di stenti e molto altro, ma il suicidio era cosa rarissima in confronto.
      • Anonimo scrive:
        Re: traffico d'armi
        - Scritto da:

        solo per rinfrescarvi la memoria guardate

        traffic
        guardatevi la scena dove la ragazza si fa il nero
        per una dose fa
        impressioneAnche quado un alien esce dal torace fa impressione.

        e lord of war
        Il film comincia con Yuri Orlov (Nicolas Cage)
        che come dato di fatto afferma: "Ci sono più di
        550 milioni di armi da fuoco in circolazione nel
        mondo. Questo equivale ad un arma da fuoco ogni
        dodici persone nel pianeta. La domanda é: Cosa
        possiamo fare per armare le altre
        undici?"Bravi questi sceneggiatori eh? Ci sanno fare con i testi.
        aprite occhi e coscienza (anche se e gia troppo
        tardi)E tu invece apri un bel libro invece di berti tutto quello che il cinema ti passa.
        la "razza" umanaPerche' mai le virgolette?Problemi con la tassologia?
        e solo carne da macello ormaiChe esagerazioni stupide, sembrano i soliti deliri infondati dei catastrofisti. Dovresti leggerti un po' di statistiche sugi omicidi nel mondo, anzicche' andare al cinema e farti impressionare dalle battutone.
        • Anonimo scrive:
          Re: traffico d'armi
          Dovresti
          leggerti un po' di statistiche sugi omicidi nel
          mondo, anzicche' andare al cinema e farti
          impressionare dalle
          battutone.Le Statistiche?!?!Ma tu lo sai che negli stati uniti ammazzano un uomo ogni 5 minuti!?!?...sempre lo stesso!!!!Ma che capisci tu di sport!?E allora in Friggistan? Il paese con con più armi da cuoco al mondo?é statisticamente provato che il numero di omicidi è direttamente proporzionale alla radice sbavata dei due cateteri sommati all'ipotesi elevati al quadrangolare.Quindi finitela di fare discussioni inutili, soprattutto se necessarie, e studiate un pò. Io a casa ho tre pistole (non dichiarate), e in tutta sincerità vi dico che non è vero che le ho, quindi forse sono sicuro di quello che dico quando non parlo. Ripeto: è inutile fare le cose necessarie, soprattutto considerando il forte interessamento di chi se ne frega.Li conosco bene quelli come voi -anche se non so chi siete nè come siete-, e ripetete sempre le cose che non ho mai sentito.Provate a considerare senza pensare, e vedrete, soprattutto se non guardate, che ciò che è vero è vero...soprattutto se non è falso.Per l'ennesima volta vi ripeterò ciò che non ho mai detto (e sono stanco di farlo, ormai, ma sembra che non vogliate capire ciò che sapete): l'unica domanda veramente importante, e superlua (tra le altre, ovviamente), che l'uomo si dovrebbe porre è (o non è, questo è il dilemma):Ma se io mi nutro, e tu ti nutri, perchè Frank si natra?E vediamo se ci siamo capiti almeno stavolta!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: traffico d'armi

            Ma se io mi nutro, e tu ti nutri, perchè Frank si
            natra?Perche' perdere tanto tempo a riciclare l'umorismo di altri? Contento tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: traffico d'armi
            Grandeeeeeee!!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: traffico d'armi
      - Scritto da:
      ma lo sa chi fa ste sparate del ***** cos'e
      VERAMENTE il traffio d'armi e di droga
      ?????Forse no, ma sicuramente sa che l'industria dell'intrattenimento è ormai la prima industria americana. Tra un po' gli americani cominceranno a chiamare terroristi i paesi che non accettano i loro DRM e li attaccheranno nel nome della pace.
    • Anonimo scrive:
      Re: traffico d'armi
      - Scritto da:
      ma lo sa chi fa ste sparate del ***** cos'e
      VERAMENTE il traffio d'armi e di droga
      ?????Mi chiedo se tu lo sappia, visto che ci indichi due film.
      solo per rinfrescarvi la memoria guardate traffic
      e lord of war due film memorabili nel loro genere
      sulla "razza" umana
      quindiMa scusa ci indichi dei film ??? Su questo si basa la tua cultura in fatto di criminologia? Sulle sceneggiature volutamente spettacolarizzanti di un autore di testi, personaggi situazioni e battute ad effetto? Hai scambito la fiction per documentari?Si, ok, sono fatti bene, si ok, sono plausibili, si ok tutto quello che vuoi, ma sono prodotti commerciali nati per piacere e colpire il pubblico.Leggiti una poco spettacolare ma vera relazione invece Worse than AIDS: The Arms Trade in Africahttp://woodstock.georgetown.edu/publications/report/r-fea85b.htm
      • Anonimo scrive:
        Re: traffico d'armi


        ma lo sa chi fa ste sparate del ***** cos'e

        VERAMENTE il traffio d'armi e di droga

        ?????

        Mi chiedo se tu lo sappia, visto che ci
        indichi due film.riflessione profonda non c'e che dire pero penso tu sia abbastanza intelligente da capire il senso reale del mio post chissa perche fai finta di no
        Leggiti una poco spettacolare ma vera
        relazione invece
        Worse than AIDS: The Arms Trade in Africa

        http://woodstock.georgetown.edu/publications/reporsono uno dei pochi che legge questo tipo di pubblicazioni non "ufficiali" comunque come ho gia detto il senso reale del mio post era un'altro ma non ha importanza quindi
  • Anonimo scrive:
    stiamo impazzendo?
    .. di questo passo tra un po' partiranno anche le perquisizioni...oooh!! sveglia!al cinema la gente ci si va PER DIVERTIRSI!!!!gia sono spariti i cinema sotto casa e devi andare nei multiplex......altro che "vola al cinema!"!
    • Anonimo scrive:
      Re: stiamo impazzendo?
      - Scritto da:
      .. di questo passo tra un po' partiranno anche le
      perquisizioni...

      oooh!! sveglia!
      al cinema la gente ci si va PER DIVERTIRSI!!!!

      gia sono spariti i cinema sotto casa e devi
      andare nei
      multiplex...

      ...altro che "vola al cinema!"!molto divertente si.. :|però, per come la vedo io, quei signorini meritano solo di cadere in disgrazia, dunque niente cinema, niente sale da ballo/discoteche, niente acquisti di cd/dvd, ecc..B O I C O T T A G G I O T O T A L E !!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: stiamo impazzendo?
      ma io qui al mare ho sotto il cinema all'aperto... riprendo tutto dal balcone.. cioe' non il film il paesaggio intorno.. :-)
Chiudi i commenti