Italia nel mirino dei ransomware: è il paese più colpito

Italia nel mirino dei ransomware: il report

Molto, troppo numerosi gli attacchi ransomware che hanno preso di mira l'Italia, in significativo aumento durante la prima metà del 2022.
Molto, troppo numerosi gli attacchi ransomware che hanno preso di mira l'Italia, in significativo aumento durante la prima metà del 2022.

È un primato decisamente poco invidiabile quello assegnato all’Italia dal nuovo report pubblicato da Trend Micro. Il nostro è il paese più colpito in Europa, dai cybercriminali. In particolare, tra le minacce informatiche, è quella dei ransomware a prenderci di mira con maggiore frequenza e intensità.

La minaccia dei ransomware colpisce l’Italia

Il numero delle azioni riconducibili a questa categoria intercettate a livello globale nella prima metà del 2022 ammonta a 8.032.336. Di questi, il 3,56% è stato diretto a realtà italiane. Siamo al primo posto nel vecchio continente e al settimo nel mondo, dietro a Stati Uniti (19,69%), Giappone (10,18%), Turchia (7,97%), India (5,11%), Taiwan (4,29%) e Messico (4,00%).

Ancora, l’Italia è al primo posto in Europa e al terzo nel mondo per quanto riguarda gli attacchi macro-malware, con 8.475 casi in sei mesi. I malware identificati sono invece 28.208.577 (secondo posto europeo e sesto nel mondo), direzionati soprattutto verso i settori di Pubblica Amministrazione, manufacturing e sanità.

Lo studio prende in considerazione anche le minacce veicolate tramite email (130.879.798), i siti malevoli visitati (7.925.836), le app maligne (34.628) e il codice maligno indirizzato all’online banking (3.324). Per tutti gli altri dettagli rimandiamo alla versione completa (PDF) del report Defending the Expanding Attack Surface.

Da gennaio a giugno è stato inoltre registrato un aumento nel numero di attacchi di tipo Ransomware-as-a-Service, con realtà come LockBit e Conti protagonisti assoluti di questo scenario. Come sempre, a essere prese di mira sono anzitutto le vulnerabilità. A tal proposito, sono 944 quelle scoperte in sei mesi dalla Zero Day Initiative di Trend Micro, +23% su base annua.

Questo articolo contiene link di affiliazione: acquisti o ordini effettuati tramite tali link permetteranno al nostro sito di ricevere una commissione.

Fonte: Trend Micro
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 13 set 2022
Link copiato negli appunti