Italia, se l'articolo va cancellato

Un giudice del Tribunale di Chieti ha ordinato la cancellazione di un articolo comparso su una testata online adducendo motivazioni legate alla privacy e alla reputazione. Pronto il ricorso in Cassazione

Roma – La questione del diritto all’oblio ritorna in Italia attraverso le cronache giudiziarie di questi giorni. Il giudice del Tribunale di Chieti, sezione di Ortona, ha emesso una sentenza destinata, probabilmente, a far discutere: si tratta dell’ordine intimato alla testata giornalistica online PrimaDaNoi.it di cancellare un articolo riguardante due persone arrestate la cui posizione è stata poi archiviata . La testata, inoltre, è stata condannata a risarcire le presunte vittime della cifra di 5mila euro “per i danni patiti”.

La vicenda prende il via da un articolo pubblicato sulla prima pagina del quotidiano abruzzese il 23 marzo 2006, in cui si dava conto dell’avvenuto arresto domiciliare e dei fatti contestati agli imputati (tentata estorsione). Il caso si è concluso un anno dopo con l’archiviazione e la revoca delle misure cautelari applicate agli indagati. Nonostante il quotidiano abbia aggiornato la notizia in maniera puntuale, i ricorrenti ne hanno chiesto la definitiva cancellazione con la motivazione che “l’articolo, ormai acclarata l’infondatezza delle tesi accusatorie al tempo formulate nei loro riguardi, li danneggiasse nell’immagine, decoro e riservatezza”.

Il giudice Rita Carosella ha dato sostanzialmente ragione ai ricorrenti pur riconoscendo il diritto alla libertà di cronaca giornalistica. Secondo la Corte, infatti, il diritto alla privacy precede quello di cronaca nel momento in cui la raccolta e il trattamento dei dati personali avvenga in un “periodo di tempo non superiore a quello necessario agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e trattati”. Nel caso di specie, l’interessato ha diritto, secondo la sentenza, alla cancellazione o al blocco dei dati trattati in quanto si presume la “non necessaria conservazione in relazione agli scopi per i quali i dati sono stati raccolti e successivamente trattati”. Secondo il giudice, dunque, i due ex imputati avrebbero subito un danno alla riservatezza e alla reputazione dal momento che la notizia ha continuato a comparire sul giornale nel periodo successivo all’emissione del decreto di archiviazione.

Da parte sua, PrimaDaNoi sostiene che l’articolo sia rimasto in prima pagina solo per un giorno “per poi rimanere in archivio e reperibile solo tramite motore di ricerca”. L’editore del giornale si appella, in prima battuta, al giudizio emesso dal Garante della Privacy , secondo il quale l’articolo poteva restare online perché “il trattamento dei dati personali è stato effettuato nel rispetto della disciplina di settore per finalità giornalistiche”.

L’editore, inoltre, sostiene che la valutazione del giudice sia del tutto arbitraria: non esiste, secondo la difesa, nessuna norma che obblighi giornali e giornalisti a cancellare articoli dopo un determinato periodo di tempo.

La testata, dunque, ha annunciato che ricorrerà in Cassazione.

Cristina Sciannamblo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • mr roland johnson scrive:
    mrrolandjohnson62@gmail.com
    Per me correttamente, sono il signor Roland Johnson. un prestatore privato, concedo prestiti al 3% di interessi, questa è un'opportunità finanziaria. Alla porta d'ingresso, ottieni rapidamente il tuo credito. Ci sono così tante persone lì che cercano opportunità finanziarie o aiutano a ottenere l'angolo, e i luoghi, e ancora non sono in grado di ottenerne uno, ma eccolo qui. Opzioni di finanziamento a portata di mano e come tale non puoi permetterti questa opportunità Questo servizio è rivolto a persone, aziende, uomini d'affari e donne e prestiti. La disponibilità di ogni importo a tua scelta per ulteriori informazioni da perdere. Vi preghiamo di contattarci via e-mail: mrrolandjohnson62@gmail.com.Modulo di domanda di prestito e inviarlo.Nome e cognome ....................................Numero di telefono privato .......... ..................nazione ............................... ............Indirizzo ......................................Stato ..............................età ................. ............................Hai applicato prima o no. .......................Status .......................... .......l'importo del prestito è necessario. .....................................Periodo di partenza ............ .....................Occupazione ............................ ........Reddito mensile .............................In riconoscimento di queste informazioni, ti invieremo il nostro accordo con il piano di rimborso. E se hai familiarità con i termini e le condizioni, sarai in grado di ottenere il tuo prestito entro 24 ore, a seconda della gravità, dell'urgenza e della fiducia.Sto aspettando la tua risposta veloce.Cordiali saluti.Mr.Roland Johnson.
  • mr roland johnson scrive:
    mrrolandjohnson62@gmail.com
    Sei in difficoltà finanziarie? Hai bisogno di un prestito per avviare un'impresa o pagare le bollette? Diamo prestiti a persone che hanno bisogno di aiuto. Candidati subito via e-mail: Mrrolandjohnson62@gmail.comNome di battesimo: ...............  Sesso: .................Importo totale necessario: ....... .............  Durata: ...................  Indirizzo: .............. ..  Città: ................  Nazione: ......................  Telefono: .... ..................  Fax: ...................  Reddito mensile: ......... .......  Professione: .................  Hai prima di applicare: .................. ....Grazie e Dio vi benedicaMr Roland Johnson.
  • Cobra Reale scrive:
    [OT] Pena di morte per i web-crimes
    Ci sta pensando l'Iran:http://gulfnews.com/news/region/iran/iran-considering-death-penalty-for-web-related-crimes-1.116338
  • monnalisa monamour scrive:
    un milione di euro...
    ma la stoccata da un milione di euro .... ...la cederebbe anche la stessa accusa a yahoo in caso dovesse perdere?a no giusto... ...nel popolino certi pari pesi e misure sono un'optional...
  • Giovanni M scrive:
    Yahoo Answers violazioni copyright
    C'è un sito del gruppo Yahoo! che fonda il proprio sucXXXXX sulla violazione del copyright scaricando agli utenti finali le responsabilità penali degli illeciti.Su Yahoo Answers gli utenti chiedono informazioni e nel formulare la risposta vi è l'opportunità per i "risponditori" di proporre degli stralci ed indicare le fonti. Eppure per poter riportare il contenuto di un sito terzo è necessaria un'approvazione scritta da parte del detentore del copyright non basta riportare in calce il link.Per cui ci vogliamo meravigliare se qualcuno finalmente pretende vengano rispettati i propri diritti?
    • ciccio quanta ciccia scrive:
      Re: Yahoo Answers violazioni copyright
      Sono citazioni, dove sta il problema? Sono le leggi che devono adeguarsi ai tempi. Se oggi ho la possibilità di andare oltre il "Guarda a pagina 10 del libro pinco pallo" e posso darti un collegamento a quella pagina o fartela vedere o copiare la parte interessata è un problema delle norme sul copyright ... Hai mai scritto una tesi? Che fai? Quando citi tizio nella tesi gli paghi i diritti? Allora, per lo stesso principio, denuncia chiunque sa a memoria pezzi di testi, siano essi poesie, libri, canzoni... Anche quelle sono riproduzioni non autorizzate.
      • mah mah scrive:
        Re: Yahoo Answers violazioni copyright
        - Scritto da: ciccio quanta ciccia
        Che fai? Quando citi tizio nella tesi gli paghi i
        diritti? Allora, per lo stesso principio,
        denuncia chiunque sa a memoria pezzi di testi,
        siano essi poesie, libri, canzoni... Anche quelle
        sono riproduzioni non
        autorizzate.Per non parlare poi di chi fischietta o canta sotto la doccia o di chi va ingiro facendo il tamarro in macchina coi vetri giù
        • ciccio quanta ciccia scrive:
          Re: Yahoo Answers violazioni copyright
          Ma il tamarro o ascolta la radio (che i diritti li paga) o ha il CD o MP3... quello cmq andrebbe eliminato non per violazione del diritto d'autore ma della pubblica quiete e della decenza ;-)Questa gente non si rende conto che - e vale x tutti - una volta che tu apri bocca e parli con qualcuno, canti, suoni, scrivi, reciti... non è più qualcosa di solo tuo per forza di cose... dalle chiacchiere da bar all'opera lirica. Vuoi avere diritto di vita, morte e miracoli sulla tua creazione? Benissimo... tienila segreta!
    • Rover scrive:
      Re: Yahoo Answers violazioni copyright
      Arrampicatona!!!!
  • pietro scrive:
    non è il copyright in discussione qui.
    la cosa in discussione è la responsabilità di chi fornisce i link a siti con contenuto illegale.Indtenet è fondata sui link, i link sono la base di internet, non sono i link da eliminare ma i contenuti illegali dai siti che li ospitano.Anche perchè eliminati i link da un motore saranno sempre presenti su un altro, non necessariamente presente in Italia ma pur sempre raggiungibile dall'Italia e in ogni caso i siti potranno comunque essere sempre raggiungibili direttamente.Qualcuno lo potrebbe spiegare a questi giudici?
    • Regur Mortis scrive:
      Re: non è il copyright in discussione qui.
      ma questi sono dei troll del copyright il film non lo conosce nessuno, stanno cercando di far soldi sulle spalle di altre aziende usando il copyright come scusa.
  • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
    ABOLIRE IL COPYRIGHT
    ABOLIRE IL COPYRIGHT [yt]V-byI-yYjYw[/yt][yt]UH59kLUYxEw[/yt]
    • Ghostdog scrive:
      Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      come non quotarti
      • Ikris scrive:
        Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        L'abolizione completa è un errore gigantesco, perché non incentiverebbe la creatività individuale.Bisogna però trovare un equilibrio tra l'interesse individuale e quello della comunità al libero utilizzo delle opere dell'ingegno.L'originale legge 633/41, anche se vecchia, dava nel limite temporale dei 70 anni dopo la propria morte un incentivo grandioso all'individuo.Sono le varie leggine, interpretazioni e aggiunte varie successive ad aver modificato quel quadro normativo troppo a favore del singolo e dei suoi aventi causa.
        • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

          L'abolizione completa è un errore gigantesco,
          perché non incentiverebbe la creatività
          individuale.I teoremi matematici, le teorie scientifiche, ecc. non sono brevettabili e non gli si può applicare il copyright.Se fosse vero quello che dici, allora da secoli la Matematica e la Scienza dovrebbero essere ferme (e noi saremmo ancora con le pezze al sedere a mangiar tuberi)E invece, al contrario, continuano a progredire, sopratutto oggi grazie alla facilità con cui è possibile condividere l'informazione che rende il proXXXXX di creazione della collettività molto più efficiente ed efficace.Quindi ABOLIRE IL COPYRIGHT !!!
          • Collar scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            @ tutti: se credete che si possa fare "l'inventore" o il "creativo" vivendo d'aria o col mecenatismo, prego, accomodarsi con l'abolizione del copyright.Certo, una parte del sapere progredirà sempre, anche senza incentivi, per il semplice fatto che l'uomo pensa, ma la ricerca nell'ambito delle scienze applicate, dove per arrivare a determinati risultati servono cospicui fondi che spesso un committente pubblico non vuole o non può spendere, il copyright serve, ma con limiti ben definiti e non punitivi per la comunità.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            NON VUOLE spendere... no, non può... gli enti pubblici dai piccoli ai grandi sprecano miliardi di euro ogni anno tra stipendi d'oro, furberie, iniziative inutili e chi più ne ha più ne metta... sono sotto i ns. occhi da anni.In Italia poi per la ricerca si spende meno che da altre parti del mondo. Invece di dare soldi per la TV digitale avessero finanziato gli enti di ricerca stavamo messi meglio... meno rinco e più competitivi.
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

            Invece di dare soldi
            per la TV digitale avessero finanziato gli enti
            di ricerca stavamo messi meglio... meno rinco e
            più competitivi.Quel XXXXX di digitale terrestre è da chiudere così si liberano le frequenze da utilizzare per la rete.
          • ciccio quanta ciccia scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            x me possono chiudere pure l'analogico ;-)
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

            accomodarsi con l'abolizione del copyright.Molto volentieri.
        • uno qualsiasi scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          - Scritto da: Ikris
          L'abolizione completa è un errore gigantesco,
          perché non incentiverebbe la creatività
          individuale.La creatività non ha bisogno di incentivi. Non puoi essere creativo su ordinazione.
        • poiuy scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

          L'abolizione completa (del copyright) è un errore gigantesco, perché non incentiverebbe la creatività individuale.E il legame tra copyright e creatività individuale quale sarebbe?Se per "incentivo" intendi quello economico, ti invito a leggere questo:http://www.creativecommons.it/LicenzeViceversa il copyright limita la creatività delle opere derivate.
        • Funz scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          - Scritto da: Ikris
          L'originale legge 633/41, anche se vecchia, dava
          nel limite temporale dei 70 anni dopo la propria
          morte un incentivo grandioso
          all'individuo.Se a te sembra una cosa equa, a me no.Dieci anni dalla prima pubblicazione, poi se vuoi mangiare torna a lavorare.Perché devono mangiarci anche i figli, nipoti e bisnipoti? Se io muoio non è che pagano il mio stipendio per 70 anni alla mia discendenza...
        • panda rossa scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          - Scritto da: Ikris
          L'abolizione completa è un errore gigantesco,
          perché non incentiverebbe la creatività
          individuale.Falso.La creativita' individuale non ha bisogno del copyright per venire espressa.
          Bisogna però trovare un equilibrio tra
          l'interesse individuale e quello della comunità
          al libero utilizzo delle opere
          dell'ingegno.Le opere d'ingegno possono essere utilizzate liberamente purche' non a scopo di lucro.
          L'originale legge 633/41, anche se vecchia, dava
          nel limite temporale dei 70 anni dopo la propria
          morte un incentivo grandioso
          all'individuo.No, dava una mazzata al resto del mondo.
          Sono le varie leggine, interpretazioni e aggiunte
          varie successive ad aver modificato quel quadro
          normativo troppo a favore del singolo e dei suoi
          aventi causa.Sono i parassiti magnaccioni la causa di tutto.
    • pensiero scrive:
      Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      Un tempo credevo che andava smussatoUn tempo credevo che andava modificatoOra credo che debba essere «STER-MI-NA-RE!»
      • dubbio scrive:
        Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        - Scritto da: pensiero
        Un tempo credevo che andava smussato
        Un tempo credevo che andava modificato
        Ora credo che debba essere «STER-MI-NA-RE!»e hai scelto di cominciare proprio dalle coniugazioni?!
      • Sgabbio scrive:
        Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        Mio dio i DALEK usano il p2p ? :D
    • pippo75 scrive:
      Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
      ABOLIRE IL COPYRIGHT Grillo dice tante cose belle, ma provate a copiare qualcosa di suo e a farlo secondo metodi non desiderati da lui.Google dice che anche lui poi passa per denunce.
      • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
        Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

        Grillo dice tante cose belle, ma provate a
        copiare qualcosa di suo e a farlo secondo metodi
        non desiderati da lui.
        Google dice che anche lui poi passa per denunce.http://punto-informatico.it/1308472/PI/News/grillo-non-ho-denunciato-nessuno.aspx...L'esposto alla Procura ha evidentemente attivato indagini specifiche delle forze dell'ordine sulle attività condotte via eBay da tanti e non solo dal 19enne che, come riportava nei giorni scorsi Il Giornale di Vicenza, è finito nei guai con le pesanti accuse di natura penale che conseguono ad atti di pirateria finalizzati al lucro . Grillo aveva già dichiarato che mai avrebbe perseguito chi avesse scaricato dalla rete i suoi spettacoli (scopo di profitto, ndr) ma la questione, in questo caso, è evidentemente diversa...Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose completamente differenti.
        • perche scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          per loro no
        • mah mah scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT
          Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo
          (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per
          farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose
          completamente
          differenti.Quindi se io scarrico un mp3 e questo mi è da ispirazione in una nottata di lavoro ed inizio a produrre qualcosa che mi porterà guadano secondo te è da galera
          • p4bl0 scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            - Scritto da: mah mah
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


            Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo

            (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per

            farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose

            completamente

            differenti.

            Quindi se io scarrico un mp3 e questo mi è da
            ispirazione in una nottata di lavoro ed inizio a
            produrre qualcosa che mi porterà guadano secondo
            te è da
            galerano, è sbagliato se vendi l'mp3 che hai scaricato
          • panda rossa scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            - Scritto da: mah mah
            - Scritto da: ABOLIRE IL COPYRIGHT


            Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo

            (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per

            farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose

            completamente

            differenti.

            Quindi se io scarrico un mp3 e questo mi è da
            ispirazione in una nottata di lavoro ed inizio a
            produrre qualcosa che mi porterà guadano secondo
            te è da
            galeraNo. E' opera derivata.
        • pippo75 scrive:
          Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

          Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo
          (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per
          farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose
          completamente differenti.Abolire il copyright vuol dire anche questo.Senza copyright si da diritto a tutti di fare quello che si vuole delle opere, se non ti sta bene puoi reintrodurre il copyright.
          • Sgabbio scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
            Bhe, ci possono essere forme alternative al copyright. Ciò nonostante su grillo hai detto una XXXXXXccia :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 marzo 2011 15.51-----------------------------------------------------------
          • ABOLIRE IL COPYRIGHT scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT


            Un conto è scaricare qualcosa per guardartelo

            (scopo di profitto), un conto è scaricarlo per

            farci i soldi (scopo di lucro). Sono due cose

            completamente differenti.
            Abolire il copyright vuol dire anche questo.
            Senza copyright si da diritto a tutti di fare
            quello che si vuole delle opere, se non ti sta
            bene puoi reintrodurre il copyright.Si chiaro che io voglio abolirlo .Ma già riuscire a limitarlo, ad esempio, alle Creative Commons , sarebbe un immenso passo avanti.D'altra parte vorrei anche che tutto fosse Open Source , ma già riuscire ad avere tutto, al massimo, Freeware , sarebbe un altro enorme passo avanti.Al di la di questo, la mia risposta era funzionale all'obiezione che non teneva conto della differenza tra scopo di lucro e scopo di profitto .
          • pippo75 scrive:
            Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT

            Si chiaro che io voglio abolirlo .
            Ma già riuscire a limitarlo, ad esempio, alle
            Creative Commons , sarebbe un immenso passo
            avanti.cominci già a deviare, togli anche la CC.
            D'altra parte vorrei anche che tutto fosse
            Open Source , ma già riuscire ad avere
            tutto, al massimo, Freeware , sarebbe un
            altro enorme passo avanti.Open implica il rispetto di un diritto d'autore ( rispetto della licenza pen ), invece qui si parla di togliere anche questo, free a tutti gli effetti, quindi faccio come mi pare ( leggi: anarchia ).
            Al di la di questo, la mia risposta era
            funzionale all'obiezione che non teneva conto
            della differenza tra scopo di lucro e
            scopo di profitto .se prendi un avvocato in gamba, quello è capace di invertiti i sensi della parole e capovolgerlo come gli pare e piace.Quindi o rispetto del copyright o non rispetto, le vie di mezzo fanno solo caos ( cosa che all'avvocato di sopra piacerebbe ).Altrimenti, è libero, ma potrebbe anche non esserlo, è lucro ma visto in modo alternativo è profitto, se sei mio amico va bene, altrimenti applica la clausola B.
      • Sgabbio scrive:
        Re: ABOLIRE IL COPYRIGHT
        disinformato...
Chiudi i commenti