iTunes: Pre non può passare

Apple a porte chiuse: a Palm non è garantita la sincronizzazione

Roma – In occasione di un recente aggiornamento software, Apple ha comunicato che “iTunes 8.2.1 fornisce importanti e numerose correzioni di bug e risolve anche un problema di verifica dei dispositivi Apple”. L’ultima release del programma sembra aver chiuso le porte allo smartphone Palm Pre , impedendogli la sincronizzazione. Il blocco non è arrivato del tutto a sorpresa, dato che Cupertino aveva già avvisato il competitor poco dopo il suo lancio a giugno: “la sincronizzazione con iTunes non sarà possibile per player multimediali non sviluppati da Apple”.

Alcuni, increduli, hanno voluto vedere la cosa con i propri occhi, scaricando la versione 8.2.1 di iTunes. “Abbiamo connesso lo smartphone al nostro lapotp – ha riferito Cnet – e selezionato l’opzione Media Sync sul nostro Pre, ma non c’è stato alcun lancio automatico di iTunes”. In un recente comunicato, Apple ha spiegato che l’aggiornamento iTunes disabilita tutti quei dispositivi che agiscono come un iPod ma non lo sono, compreso il Palm Pre. “Come abbiamo detto – ha continuato il portavoce Natalie Kerris – le nuove versioni potrebbero non fornire più la sincronizzazione con lettori multimediali non supportati”.

Appurato il blocco, una serie di consigli pratici sono rimbalzati sul web per risolvere la cosa e rendere, così, la vita più semplice ai nuovi utenti Palm. La soluzione più immediata è parsa subito quella di tornare alla versione 8.2, anche se altre si sono accodate, come quelle riguardanti l’utilizzo di applicazioni terze come doubleTwist.

In risposta alla Mela, Palm ha dichiarato che la sincronizzazione del dispositivo funziona con iTunes 8.2, invitando a riflettere su un torto sostanziale fatto agli utenti, privati così della possibilità di usare diversi dispositivi. “Le persone potranno scegliere – ha dichiarato un portavoce – e potranno mantenere la versione di iTunes che funziona. Potranno anche trasferire la musica via USB e poi ci sono le applicazioni di terze parti che possono essere prese in considerazione”. M.V.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Karlo scrive:
    Karlo
    Non c'è tornato più nessuno solo perché non c'era più bisogno di dimostrare agli avversari (l'allora URSS) che erano più bravi di loro, capici di fare quelche cosa che, come disse Kennedy, era difficile da fare non facile. E poi la fame nel mondo e tutti gli altri problemi non si risolvono rinunciando al progresso, alla scienza, alla ricerca. I soldi spesi da Cristoforo Colombo sono forse stati spesi male?
  • Ugo Knorr scrive:
    e la Luna?
    Mandatela un po' sulla Luna 'sta navetta che ce l'ha fatta...A 40 anni dallo sbarco sulla Luna mai più nessuno c'è tornato...Non sarà che è una bufala?Ma possibile che gli europei siano tutti così tonti?Bastano poche foto fatte in studio e alcune riprese in bianco e nero con "30 cKg di ssassi di Armstrong" per far credere a tutti che l'uomo davvero è stato su un corpo extraterrestre?Ma aprite un po' gli occhi...O forse è colpa del carburante... non è più quello di 40 anni fa, che adesso ci brucia i pezzi... e anche i computer non son più quelli di una volta, eggià... non ci avevo pensato...Allora scusate per la stupidata che ho scritto!
    • AxAx scrive:
      Re: e la Luna?
      Anche tu, non offenderti ma prendine atto, sei sciocco pure più di quello della fame nel mondo.
    • ninjaverde scrive:
      Re: e la Luna?
      - Scritto da: Ugo Knorr
      Mandatela un po' sulla Luna 'sta navetta che ce
      l'ha
      fatta...
      A 40 anni dallo sbarco sulla Luna mai più nessuno
      c'è
      tornato...
      Non sarà che è una bufala?
      Ma possibile che gli europei siano tutti così
      tonti?
      Bastano poche foto fatte in studio e alcune
      riprese in bianco e nero con "30 cKg di ssassi di
      Armstrong" per far credere a tutti che l'uomo
      davvero è stato su un corpo
      extraterrestre?
      Ma aprite un po' gli occhi...
      O forse è colpa del carburante... non è più
      quello di 40 anni fa, che adesso ci brucia i
      pezzi... e anche i computer non son più quelli di
      una volta, eggià... non ci avevo
      pensato...
      Allora scusate per la stupidata che ho scritto!Ma perchè credi nelle corbellerie che scrivono scrittori con conoscenze molto dubbie e limitate, che lo fanno solo per vendere libercoli e fare business.Semmai qualche foto può essere stata pubblicata riguardo al primo sbarco sulla Luna, fatta in laboratorio per accontentare belle pubblicazioni coreografiche, ma da questo, pensare che sulla Luna non ci siano andati è prorio un pò troppo.Per le ultim frasi non si capisce bene cosa dici.
  • ElDuro scrive:
    La fame nel mondo
    Spendere questi soldi per la fame e la povertà nel mondo.Chissà che un giorno i Grandi riescano a capire tutto questo.
    • misto scrive:
      Re: La fame nel mondo
      - Scritto da: ElDuro
      Spendere questi soldi per la fame e la povertà
      nel
      mondo.
      Chissà che un giorno i Grandi riescano a capire
      tutto
      questo.commenti come questo mi fanno venire una tristezza infinita. Non solo dimostrano una visione limitata di come si gestisce la conoscenza umana, ma sono detti da una persona che ogni giorno e' produttivo e ha un lavoro grazie ai tanti soldi investiti in tecnologie che 30 o 40 anni fa avranno fatto fare questi commenti ai soloni di allora.
    • AxAx scrive:
      Re: La fame nel mondo
      Non offenderti, ma prendine atto, sei veramente sciocco.
  • victor ghela scrive:
    peccato
    peccato che li mandino in pensione
  • victor ghela scrive:
    peccato
    peccato che li mandino in pensione
    • Tony scrive:
      Re: peccato
      E' vero..dispiace anche a me che chiudano il programma shuttle.Gli shuttle erano stati pensati per essere economici e riutilizzabili ma con tutte le sostituzioni e i controlli di sicurezza che fanno dopo ogni missione la loro manutenzione viene a costare troppo!Speriamo si muovano con il programma constellation e le navette orion..
    • v1doc scrive:
      Re: peccato
      - Scritto da: victor ghela
      peccato che li mandino in pensioneIMHO gli shuttle sono stati uno dei più grandi fallimenti della NASA, costi di gestione elevatissimi conditi da due disastrosi incidenti (Columbia e Challenger)
      • Pao scrive:
        Re: peccato
        - Scritto da: v1doc
        - Scritto da: victor ghela

        peccato che li mandino in pensione

        IMHO gli shuttle sono stati uno dei più grandi
        fallimenti della NASA, costi di gestione
        elevatissimi conditi da due disastrosi incidenti
        (Columbia e
        Challenger)Ah giusto... infatti ci hanno solo costruito una stazione spaziale, senza contare un'altra serie di successi (Hubble in primis, ma non solo).Pensi di poter andare nello spazio al costo di una gita in montagna e senza rischi??
        • MMMM scrive:
          Re: peccato
          Siamo più obbiettivi per cortesia,senza lo Shuttle (il suo braccio robotico,e la possibilità di riportare a terra parti guaste), molte missioni sarebbero state MOLTO diverse.Gli incidenti succedono sulle linee aeree.. pensa in una missione così critica.Se ricordi, l'Arianne, è esploso più volte al lancio, con a bordo satelliti costosissimi.naturalmente non voglio dire che è meglio perdere un satellite che delel vite umane. ma sottolieno che nulla è perfetto.E non basta dire "se avessero.." perchcè gli altri non lo hanno fatto.. quindi vuol dire che aveva come minimo dei limiti.hubble non penso potesse essere trasportato da un missile, come nemmeno farci manutenzione.
        • misto scrive:
          Re: peccato
          - Scritto da: v1doc
          In effetti mi sono espresso male, intendevo che
          erano missioni semplici rispetto a quelle del
          programma
          ApolloDipende. Il payload delle missioni apollo era molto ridotto. Cosi' anche come il life support. Inoltre, di missioni apollo ce ne sono state poco meno di 20, contro piu' di cento lanci degli shuttle in condizioni ben diverse, equipaggi diversi, navette diverse. In pratica, non e' detto che andare sulla luna una decina di volte e tornare (quasi) senza incidenti sia piu' difficile che piu' di cento viaggi in orbita.E' un po' come dire: puoi guidare una ferrari ad un solo gran premio o un camion a rimorchio per 2 anni. Quale e' piu' difficile assumendo che tu sia ugualmente effettivo in entrambi? quale piu' pericoloso ?
        • pavlov2 scrive:
          Re: peccato
          Mah...
      • AxAx scrive:
        Re: peccato
        Ma che dici: quello che si è potuto fare con gli shuttle è stato incredibile, compreso il pescare satelliti in orbita e riportarli giu.
    • Pao scrive:
      Re: peccato
      - Scritto da: victor ghela
      peccato che li mandino in pensioneVero, ma ormai sono obsoleti e le prestazioni non rispondono piu' alle esigenze.Devono essere pensionati.
Chiudi i commenti