Java 6 germoglia su Mac OS X

Un progetto open source avviato diversi mesi fa è ormai ad un passo dal suo obiettivo. Nel frattempo, c'è chi propone una curiosa petizione

Roma – Presto Mac OS X potrebbe diventare una piattaforma di sviluppo più congeniale ai programmatori Java. Un progetto open source ha infatti rilasciato una versione quasi completa del primo port di Java Development Kit 6 (JDK6) per Mac OS X Tiger e Leopard.

Questa implementazione, basata su quella BSD, fornisce ai programmatori la possibilità di creare applicazioni per Java 6 direttamente sulla piattaforma di Apple , senza più ricorrere ad un secondo sistema operativo come Linux o Windows. Ciò colma, seppure con qualche limite, una lacuna che ormai da qualche tempo è fonte di grande disappunto fra gli utenti di Mac OS X che sviluppano in Java.

Va però detto che la licenza che accompagna il codice del toolkit, la Java Research (JRL), pone diverse restrizioni nell’uso e nella ridistribuzione delle applicazioni. Per superare questo ostacolo, Landon Fuller, principale fautore del port di Java 6 per Mac OS X, intende unire il codice di quest’ultimo con quello per FreeBSD e proporre il progetto risultante come port ufficiale di OpenJDK , il progetto avviato lo scorso anno da Sun per la creazione di un JDK completamente open source. Se Fuller riuscirà nel proprio intento, gli sviluppatori di Mac OS X potranno beneficiare della maggiore libertà concessa loro dalla licenza GPL2 di OpenJDK.

L’attuale port di Java 6 per Mac OS X soffre anche di un limite tecnico piuttosto importante, ossia l’assenza del supporto all’interfaccia grafica Aqua : per il momento è possibile creare solo interfacce per l’ambiente X11. Fuller ha ammesso che il port di Swing per Aqua richiederà molto lavoro, e difficilmente potrà essere completato in tempi brevi.

Ad oggi, Apple non ha mai discusso i propri piani circa l’eventuale supporto a Java 6. Per richiamare l’attenzione della Mela sulla questione, uno sviluppatore ha di recente promosso una sorta di petizione Vote for Java6 on Leopard! – che prevede l’inserimento, da parte di chi desidera aderire all’iniziativa, della stringa “13949712720901ForOSX” sul proprio blog. Lo sviluppatore spera che più blog parleranno della cosa, più i manager Apple saranno spronati ad investire risorse su Java e a mettere al corrente la comunità dei loro piani.

Codice e binari dell’anteprima del JDK6 per Mac OS X, chiamata in codice SoyLatte , possono essere scaricati da qui .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Oscar Nari scrive:
    Poracci
    Linux in mano ai Napoletani ... ma per favore. E chi glielo spiega che non va taroccato perchè è già gratuito...
  • Infatti.. scrive:
    Fate pure...
    Continuate ad utilizzare Winhttp://img519.imageshack.us/my.php?image=pijk3.jpg(rotfl)(rotfl)(rotfl)
    • darksky scrive:
      Re: Fate pure...
      - Scritto da: Infatti..
      Continuate ad utilizzare Win

      http://img519.imageshack.us/my.php?image=pijk3.jpg

      (rotfl)(rotfl)(rotfl)scusa ma sei il mago silvan che sai che problemi possono essersi presentati sul server? La pagina è standard, magari dovevano fare aggiornamenti, dovevano far modifiche al sito? Siccome la pagina si vedeva il Server era su quindi come hai connesso il problema a windows?
  • giubna scrive:
    daccordo
    Daccordo sulla puntualizzazione ma volevo solo dire che i prodotti MS hanno soppiantato tutti, io ho usato, ai tempi del DOS, Lotus 123 e Wordperfect(e penso chi come me si occupa di informatica da anni) ma poi con il tempo e "colpa ovviamente di windows" ho cominciato ad usare Office ...
  • chuck norris scrive:
    @claudia
    complimenti, trollettina! certo che alla M$ cominciate ad avere proprio PAURA.......o la tua è solo una forma di demenza???o hai solo bisogno di trovare un vero passatempo?beh in ogni caso ti compiango!bye
  • giubna scrive:
    Ok ecco il punto
    Ok ragazzi siamo arrivati al punto che volevo dire: sono tecnico informatico in una azienda pubblica dove il software gestionale utilizzato è sviluppato a livello nazionale da 3-4 softwarehouse e assolutamente non esiste la versione Linux!!! per quanto riguarda gli applicativi si office automation siamo tutti daccordo che è sicuramente più economico (costo Zero) openoffice rispetto a MsOffice il problema qui è dovuto al fatto che openoffice ha raggiunto una certa qualità da poco tempo il pacchetto office è uno standard da sempre...
    • picard12 scrive:
      Re: Ok ecco il punto
      gli standard non li fa la m$ ma un istituto internazionale che si occupa di ISO... non so se qualcuno sa cosa sia.. office non è un prodotto standard perchè non usa formati iso ma i suoi proprietari, che sono chiusi e nemmeno retrocompatibili.. si deve sempre spendere soldi per leggere i file di vs diverse...un'altro punto è dire che siano diffusi... purtroppo..
      • darksky scrive:
        Re: Ok ecco il punto
        - Scritto da: picard12
        gli standard non li fa la m$ ma un istituto
        internazionale che si occupa di ISO... non so se
        qualcuno sa cosa sia.. office non è un prodotto
        standard perchè non usa formati iso ma i suoi
        proprietari, che sono chiusi e nemmeno
        retrocompatibili.. si deve sempre spendere soldi
        per leggere i file di vs
        diverse...
        un'altro punto è dire che siano diffusi...
        purtroppo..certo la MS non fa gli standard, ma il fatto che negli ultimi 10 anni la maggior parte delle compagnie e utenti han sempre di + usato il formato .doc o .xls ha fatto diventare questi formati quasi indispensabili, tanto che in molte offerte di lavoro richiedono conoscenza del pacchetto Office, la patente europea è fatta sul pacchetto Office.E si conosco gli standard ora sto combattendo con ISO.19139 che una PA deve rispettare questo standard ma di grazia loro han fatto un foglio excel (vedi lo usano ovunque) che genere file che non rispettano lo standard e loro dicono che lo rispetta (manco un semplice validator del file sono in grado di fare) vedi la gente che gira.
  • paoloholzl scrive:
    Per curiosità comprano l'ultimo Office?
    Se sì quanta 'esperienza pregressa' buttano a mare.Vi consiglio una prova.Prendete 30 utenti, suddivideteli in modo che siano un campione rappresentativo della conoscenza media dell'applicativo dei dipendenti.A 15 date il nuovo Office a 15 l'ultimo OpenOffice.Alla fine chiedete quanti si sono trovati a disagio con uno o con l'altro quanti hanno creato files che altri non leggono.Quelli con Openoffice non pagheranno più per alcun aggiornamento.Immagino che per Office sia uguale ...
    • darksky scrive:
      Re: Per curiosità comprano l'ultimo Office?
      - Scritto da: paoloholzl
      Se sì quanta 'esperienza pregressa' buttano a
      mare.
      Vi consiglio una prova.
      Prendete 30 utenti, suddivideteli in modo che
      siano un campione rappresentativo della
      conoscenza media dell'applicativo dei
      dipendenti.
      A 15 date il nuovo Office a 15 l'ultimo
      OpenOffice.

      Alla fine chiedete quanti si sono trovati a
      disagio con uno o con l'altro quanti hanno creato
      files che altri non
      leggono.

      Quelli con Openoffice non pagheranno più per
      alcun
      aggiornamento.

      Immagino che per Office sia uguale ...ok quindi ora ti ponto una domanda tu mi dici che OpenOffice non apre i documenti di Word, allora ti posso dire che o menti tu o mente OpenOffice sul suo sito e cito dal loro sito"Is OpenOffice.org compatible with MS Office and StarOffice file formats? Yes, OpenOffice.org applications can open and save documents in MS Office (from version 6.0 onwards) and StarOffice file formats. OpenOffice.org has its own file format (XML), but you can convert your StarOffice documents and templates into OOo formats using the AutoPilot Documents Converter. Nevertheless, the compatibility is not total. There are Microsoft Office features, such as the old equation fields (not to be confused with the equation objects), which are not read at all by OpenOffice.org."sul sito scrive che apre e salva i documenti in Ms Office dalla versione 6 in avanti. Siccome si sa che OpenOffice non salva in formato 2007 sarebbe gradito dire a quelli di openoffice di correggere il loro sito.A parte questo si sa che si puo salvare tranquillamente nel formato precedente di Office 97-2003 come impostazione predefinita e il problema non lo hai. Riguardo invece alle funzionalità dei due pacchetti sono enormemente differenti, certo se li usi solo per scrivere una lettere non installare nessuno dei due e usa un notepad che ti basta e avanza. Ma se invece inizi ad usare tutte le potenzialità del prodotto allora la differenza è abissale.
      • paoloholzl scrive:
        Re: Per curiosità comprano l'ultimo Office?


        ..Alla fine chiedete quanti si sono trovati a

        disagio con uno o con l'altro quanti hanno
        creato

        files che altri non

        leggono.
        ok quindi ora ti ponto una domanda tu mi dici che
        OpenOffice non apre i documenti di WordDove lo hai letto scusa ?Non parlavo di incompatibilità tra i due formati ma ho invitato a verificarla con quella del nuovo Office con il quale anzi l'utente disattento in determinati casi genera formati che nessuno riesce a leggere.Dal punto di vista dell'esperienza personale ho trovato ottima compatibilità sulla videoscrittura qualche rarissimo problema con Excel (con grafici complessi) e qualche raro problema con i fonts di caratteri di PowerPoint.Ma ho avuto anche situazioni opposte ovvero files generati e trattati con Word che WinWord non apriva più ma che OpenOffice è riuscito ad aprire.La prima motivazione che adduce un utente che non passa a OpenOffice è che ha paura di non riuscire ad aprire qualcosa o creare qualcosa che qualcuno non riesce ad aprire.
        Ms Office dalla versione 6 in avanti. Siccome si
        sa che OpenOffice non salva in formato 2007
        sarebbe gradito dire a quelli di openoffice di
        correggere il loro
        sito.Diglielo, in ogni caso chi genera nel nuovo formato di fatto esce dallo standard più diffuso per cui non si deve meravigliare se poi nessuno legge quello che genera.
        A parte questo si sa che si puo salvare
        tranquillamente nel formato precedente di Office
        97-2003 come impostazione predefinita e il
        problema non lo hai.Infatti è quello che consiglio a tutti coloro che hanno il nuovo Office (e, nelle organizzazioni in cui non si usa Open Document anche a coloro che hanno Openoffice).
        Riguardo invece alle funzionalità dei due
        pacchetti sono enormemente differenti, certo se
        li usi solo per scrivere una lettere non
        installare nessuno dei due e usa un notepad che
        ti basta e avanza.
        Ma se invece inizi ad usare tutte le potenzialità
        del prodotto allora la differenza è
        abissale.Sfondi una porta aperta, insegno corsi sia di Office che di OpenOffice.Se le grandi differenze con Word sono davvero su cose particolari, ad esempio i crosslink su Excel sono più marcate.Excel a mio parere è un prodotto straordinario usato dal 95% per fare le quattro operazioni fodamentali.Quindi ritengo che la stragrande maggioranza degli utenti dovrebbe operare con Openoffice lasciando Office a chi non può fare altrimenti.L'utente base trova molto più simile Openoffice al vecchio Office di quanto l'utente del nuovo Office trovi lo stesso simile al precedente.In ogni caso soluzioni Open Source le preferisco non tanto per il prezzo (argomento rilevante in grosse realtà), quanto per la trasparenza.
        • darksky scrive:
          Re: Per curiosità comprano l'ultimo Office?
          ma fatto cosi il ragionamento fila. Per l'utente medio usare OpenOffice o Office è uguale. Certo che se una persona mi dice(non sto dicendo che è il tuo caso ma in altri post lo han detto) che OpenOffice è migliore di Office è una cretinata e solo una questione di schieramento anti-Microsoft.Cioè io ad esempio Office l'ho comprato perchè utilizzo Access come db e per assistenze varie ai clienti quindi mi serve, ma se avessi un'azienda con n dipendenti di licenza office ne basta 1, gli altri pc possono benissimo installarsi OpenOffice.
  • Robert scrive:
    Pesce
    Un bel giorno andai a far visita ad una coppia di amici.Su di un mobile da un pò di tempo tenevano un pesce rosso in una boccia di vetro tonda.La mia amica mi disse, parlando del pesce, che nei prossimi giorni avrebbe acquistato un acquario molto più grosso rettangolare per fare in modo che il pesce potesse nuotare in uno spazio molto più grande.Tempo dopo ripassai a trovare la mia amica col marito, (che era una consuetudine tra noi amici).Notai che la boccia tonda se ne stava ancora lì col pesce rosso, che continuava a nuotare in cerchio dentro il vaso di vetro."Ma non dicevi che avresti messo il pesce in un acquario molto più grande?" Chiesi."In effetti l'ho fatto" confermò la mia amica. "Ma quando l'ho messo nell'acquario grande di forma rettangolare, il pesce esendo abituato a nuotere in tondo, nel vaso senza angoli, nuotava sempre dritto sfiorando la parte del vetro e giunto in prossimità dell'angolo non si fermava, ma sbatteva violentemente il muso contro la parete successiva, così continuava lo stesso comportamento sui 4 angoli dell'acquario, sicuramente facendosi male. Allora ho dovuto rimetterlo nuovamente nella boccia sferica e lui ora continua a nuotare in cerchio come prima. Ma così, anche se non gode della stessa libertà, non si fa più male."Tempo dopo andai a fare visita ad una altro mio amico che lavorava come dipendente pubblico alla dipendenze dello Stato, e lui era, ed è ancora, un pochettino esperto di informatica. A quel tempo gli uffici si erano appena dotati di terminali con in primi personal.Alcune impiegate facevano i calcoli dei redditi, di persone fisiche ed imprese, ed usavano supporti cartacei (registri) in cui per ognuono, il reddito totale veniva suddiviso a seguito di una parentesi, nei dievrsi settori di reddito e cose simili.Per due giorni le impiegate vennero istruite all'uso del computer che consisteva nell'uso di in programma apposito ove occorreva immettere i dati in alcune caselle e fare qualche semplice operazione che veniva facilitata dalla macchina. Ma dopo i due giorni di istruzione rimanevano inbambolate di fronte al video, monostante le diverse ore di istruzione.A quel punto raccontai la storia del pesce e ne dedussi che gli impiegati pubblici sono molto simili al pesce della mia amica.Morale della favola: perchè stupirsi se impiegati pubblici di Napoli (in questo caso) non se la sentono di affrontare le temute "oscurità" del software libero? Perchè nuotare in un grande acquario quando il piccolo acquario è corì piccolo, ma così rassicurante, privo di pericolese "sfaccettature" come pareti ortogonali ove (ogni tanto) occorre cambiare direzione prima di sbattere il muso?
  • darksky scrive:
    Re: Non sono daccordo
    sul fatto che rifare tutti i programmi vanga a costare meno di un Milione di euro ho i miei forti dubbi, non so te ma un gestionale completo rifatto su misura costerebbe veramente uno sproposito che supera di gran lunga quella cifrà perchè nello sviluppo devi contare : 1 stesura di tutto il codice, 2 mantenere aggiornato lo stesso con le leggi attuali, 3 testare tutto il software il che puo' richiedere + tempo della programmazione stessa, 4 il tempo di realizzazione richiederebbe anni e questo solo per il gestionale... ora passiamo ad Cad che viene utilizzato per i piani regolatori e per altre tante cosine se me lo riscrivi gentilmente tu ne sarei felice.Ora la discussione può reggere quando hai il sistema operativo, la posta e fare documenti, ma quando inizia ad avere Gestionale, Cad, Programmi Grafici, Programmi Gis e via dicendo campa la cosa assume un'altro aspetto, non so voi ma nei comuni e nella Regione ho visto utilizzare sempre + spesso applicativi piratati e senza licenza.Sinceramente non ci vedo la finanza che va in un comune e lo multa per software pirata, che fa lo stato si automulta?
  • necosi scrive:
    Ecco la mia risposta,chi sottoscrive?
    italiaaniiiiiiiiihttp://geekplace.org/index.php?m=news&id=341&titolo=Liberiamo_Napoli_dal_software_proprietario_e_da_Donata_Rizzoattenfo feedback e sottoscrizioni :)
  • Sono arrabbiato scrive:
    Eh loro pensano ad ora, ma poi?
    Logico, fin che c'hanno i pc con windows xp che funzionano tutto ok, ma metti che un giorno microsoft gli dice che quel sistema non è più supportato e dovrebbero aggiornare a una versione "migliore" dovendo però cambiare pure i computer voglio vedere se una sbirciatina a linux non gliela danno
    • darksky scrive:
      Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
      - Scritto da: Sono arrabbiato
      Logico, fin che c'hanno i pc con windows xp che
      funzionano tutto ok, ma metti che un giorno
      microsoft gli dice che quel sistema non è più
      supportato e dovrebbero aggiornare a una versione
      "migliore" dovendo però cambiare pure i computer
      voglio vedere se una sbirciatina a linux non
      gliela
      dannoGuarda il fatto è che nella PA quanto arriva un pc questo resta come è arrivato per i successivi N anni e utilizzano lo stesso software vecchio e stravecchio, non è difficile vedere magari ancora applicativi DOS. Guarda non lontano da dove sto (e sono al nord) un comune ha fatto richiesta di avere i pc vecchi perchè i nuovi erano troppo veloci e non ci stavano dietro...e non è una battuta è successo.
      • Exo scrive:
        Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
        - Scritto da: darksky
        - Scritto da: Sono arrabbiato

        Logico, fin che c'hanno i pc con windows xp che

        funzionano tutto ok, ma metti che un giorno

        microsoft gli dice che quel sistema non è più

        supportato e dovrebbero aggiornare a una
        versione

        "migliore" dovendo però cambiare pure i computer

        voglio vedere se una sbirciatina a linux non

        gliela

        danno

        Guarda il fatto è che nella PA quanto arriva un
        pc questo resta come è arrivato per i successivi
        N anni e utilizzano lo stesso software vecchio e
        stravecchio, non è difficile vedere magari ancora
        applicativi DOS. Guarda non lontano da dove sto
        (e sono al nord) un comune ha fatto richiesta di
        avere i pc vecchi perchè i nuovi erano troppo
        veloci e non ci stavano dietro...e non è una
        battuta è
        successo.tu della pa non conosci veramente nienteabbiamo comprato un nuovo programma di contabilita'; indovina un po' che cosa e' successo...
        • darksky scrive:
          Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
          - Scritto da: Exo
          - Scritto da: darksky

          - Scritto da: Sono arrabbiato


          Logico, fin che c'hanno i pc con windows xp
          che


          funzionano tutto ok, ma metti che un giorno


          microsoft gli dice che quel sistema non è più


          supportato e dovrebbero aggiornare a una

          versione


          "migliore" dovendo però cambiare pure i
          computer


          voglio vedere se una sbirciatina a linux non


          gliela


          danno



          Guarda il fatto è che nella PA quanto arriva un

          pc questo resta come è arrivato per i successivi

          N anni e utilizzano lo stesso software vecchio e

          stravecchio, non è difficile vedere magari
          ancora

          applicativi DOS. Guarda non lontano da dove sto

          (e sono al nord) un comune ha fatto richiesta di

          avere i pc vecchi perchè i nuovi erano troppo

          veloci e non ci stavano dietro...e non è una

          battuta è

          successo.

          tu della pa non conosci veramente niente

          abbiamo comprato un nuovo programma di
          contabilita'; indovina un po' che cosa e'
          successo...guarda una cosa è certa non conosco niente dalla tua PA che hai vicino, ma di sicuro tu non conosci niente della PA che ho io vicino, il tuo non è l'unico mondo anche se tu lo pensi.
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            [...]

            guarda una cosa è certa non conosco niente dalla
            tua PA che hai vicino, ma di sicuro tu non
            conosci niente della PA che ho io vicino, il tuo
            non è l'unico mondo anche se tu lo
            pensi.intanto non ce l'ho vicino ma ci sono dentro... e sono un tecnico informatico e non un centralinistae soprattutto ho anche contatti con altre pa e tutti abbiamo questo stesso tipo di problemi: cioe' dobbiamo stare dietro alle fisime delle varie software house (e non solo maicrosoft) che vogliono l'ultima versione di offis, l'ultima versione di winzozz, l'ultima versione di oracol, l'ultima versione di ...e ti diro' di piu': oltre a loro ci si mettono anche i piani alti (ministeri vari) che ci mandano programmi all'ultimo grido che siamo costretti ad utilizzare e che naturalmente non girano certo in dose via a comprare nuove macchine con milioni di giga di ram o cpu che consumano quanto una metropoli...se mi dici la tua pa quale e', provo a chiedere il trasferimento; almeno non dovro' piu' bestemmiare ad ogni aggiornamento dei software che li' girano tutti in dos sui 386 (o il 386 e' abbondante? qui abbiamo in cantina qualche 8088 da smaltire se serve)
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]



            guarda una cosa è certa non conosco niente dalla

            tua PA che hai vicino, ma di sicuro tu non

            conosci niente della PA che ho io vicino, il tuo

            non è l'unico mondo anche se tu lo

            pensi.

            intanto non ce l'ho vicino ma ci sono dentro... e
            sono un tecnico informatico e non un
            centralinista

            e soprattutto ho anche contatti con altre pa e
            tutti abbiamo questo stesso tipo di problemi:
            cioe' dobbiamo stare dietro alle fisime delle
            varie software house (e non solo maicrosoft) che
            vogliono l'ultima versione di offis, l'ultima
            versione di winzozz, l'ultima versione di oracol,
            l'ultima versione di
            ...

            e ti diro' di piu': oltre a loro ci si mettono
            anche i piani alti (ministeri vari) che ci
            mandano programmi all'ultimo grido che siamo
            costretti ad utilizzare e che naturalmente non
            girano certo in
            dos

            e via a comprare nuove macchine con milioni di
            giga di ram o cpu che consumano quanto una
            metropoli...

            se mi dici la tua pa quale e', provo a chiedere
            il trasferimento; almeno non dovro' piu'
            bestemmiare ad ogni aggiornamento dei software
            che li' girano tutti in dos sui 386 (o il 386 e'
            abbondante? qui abbiamo in cantina qualche 8088
            da smaltire se
            serve)ma guarda a Belluno partendo dalle USL ci sono una marea di persone che usano il loro programmino access fatto n anni fa e continuano ad utilizzarlo.Quello che mi sorprende è che hai ditte che ti chiedono vogliamo Vista o non ti mettiamo niente. Da sviluppatore ti posso dire che di norma i programmi richiedono Win98 o superiore chi ti dice che vuole vista ti mente alla grande, poi a meno che non usino qualche cosa di particolare legato al SO tipo le code di windows non dovrebbe esserci nessun problema da un Win 98 Se in su.Poi se i lor signori riguardo ad office utilizzano le interropt fatte da microsoft gliene frega granchè della versione di Office a meno che non utilizzino solo le funzionalità nuove di Office da codice che in quelle vecchie non sono presenti, quindi o le ditte che avete sono poco serie e programmano alla cavolo perchè sinceramente avere l'esigenza di avere tutte le ultime cose non esiste. Se ti chiedono minimo un Win 98 in su o proprio a farla grande Win 2000 in su ma che arrivino a chiederti metti Vista o non famo niente me par strano o meglio che cambiate ditta.Se sviluppano in C non han nessun problema, se sviluppano in Delphi idem, se sviluppano in .net minimo win98 Se tutte queste limitazioni di software perchè ci sarebbero? Le han motivate?Tu parli da tecnico informatico e io ti parlo da sviluppatore, quindi o le aziende vi abbindolano e vi raccontano storie per farvi comprare nuove macchine e via dicendo o lavorano un po' alla carlona.
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            [...]
            Tu parli da tecnico informatico e io ti parlo da
            sviluppatore, quindi o le aziende vi abbindolano
            e vi raccontano storie per farvi comprare nuove
            macchine e via dicendo o lavorano un po' alla
            carlona.grazie di avermi illuminato... grazie di avermi aperto gli occhi... grazie di avermi tolto dall'ignoranza... grazie di aver condiviso con me la tua onniscenza...e io che pensavo davvero che per fare la somma di una colonna in un foglio elettronico ci volesse un dual core come mi ha detto la ditta fornitrice; e ho anche comprato il pc nuovo per questo...in tutti questi anni sono stato abbindolato come un bambino... che vergogna...grazie ancora!!!PS: i tecnici informatici sanno anche programmare
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: Exo


            - Scritto da: darksky



            [...]

            Tu parli da tecnico informatico e io ti parlo da

            sviluppatore, quindi o le aziende vi abbindolano

            e vi raccontano storie per farvi comprare nuove

            macchine e via dicendo o lavorano un po' alla

            carlona.

            grazie di avermi illuminato... grazie di avermi
            aperto gli occhi... grazie di avermi tolto
            dall'ignoranza... grazie di aver condiviso con me
            la tua
            onniscenza...

            e io che pensavo davvero che per fare la somma di
            una colonna in un foglio elettronico ci volesse
            un dual core come mi ha detto la ditta
            fornitrice; e ho anche comprato il pc nuovo per
            questo...bhe dovresti argomentarmi per che programmi le aziende ti richiedono di avere un Windows Vista o solo Win Xp per funzionare o altrimenti non te lo installano. Io ti ho argomentato del perchè non credo che devi per forza avere Win Vista o Xp tu non hai fatto il contrario.

            in tutti questi anni sono stato abbindolato come
            un bambino... che
            vergogna...

            grazie ancora!!!

            PS: i tecnici informatici sanno anche programmareOddio la stragrande maggioranza no. Sinceramente nelle aziende dove ho lavorato i tecnici informatici di programmazione ne sapevano veramente niente.Giusto per curiosità in cosa programmi e che programmi fai?
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            [...]
            bhe dovresti argomentarmi per che programmi le
            aziende ti richiedono di avere un Windows Vista o
            solo Win Xp per funzionare o altrimenti non te lo
            installano.

            Io ti ho argomentato del perchè non credo che
            devi per forza avere Win Vista o Xp tu non hai
            fatto il
            contrario.logicamente e' impossibile... sarebbe troppo lungo... e soprattutto sto parlando di prodotti che non trovi all'ipermercato e quindi non avresti modo di controllaresappi solo che e' cosi'...

            in tutti questi anni sono stato abbindolato come

            un bambino... che

            vergogna...



            grazie ancora!!!



            PS: i tecnici informatici sanno anche
            programmare

            Oddio la stragrande maggioranza no. Sinceramente
            nelle aziende dove ho lavorato i tecnici
            informatici di programmazione ne sapevano
            veramente
            niente.
            Giusto per curiosità in cosa programmi e che
            programmi
            fai?non mi piace fare il pavone
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]

            bhe dovresti argomentarmi per che programmi le

            aziende ti richiedono di avere un Windows Vista
            o

            solo Win Xp per funzionare o altrimenti non te
            lo

            installano.



            Io ti ho argomentato del perchè non credo che

            devi per forza avere Win Vista o Xp tu non hai

            fatto il

            contrario.

            logicamente e' impossibile... sarebbe troppo
            lungo... e soprattutto sto parlando di prodotti
            che non trovi all'ipermercato e quindi non
            avresti modo di
            controllarescusa ma ti ho risposto anche nell'altro post dove hai scritto che metà dei pc che avete son win9x quindi non mi pare che abbiate tutte queste richieste di aver tutti gli ultimi win, pc ultra potenti e via dicendo.

            sappi solo che e' cosi'...



            in tutti questi anni sono stato abbindolato
            come


            un bambino... che


            vergogna...





            grazie ancora!!!





            PS: i tecnici informatici sanno anche

            programmare



            Oddio la stragrande maggioranza no. Sinceramente

            nelle aziende dove ho lavorato i tecnici

            informatici di programmazione ne sapevano

            veramente

            niente.

            Giusto per curiosità in cosa programmi e che

            programmi

            fai?

            non mi piace fare il pavonequi non è pavoneggiarti, è una domanda inerente al tuo lavoro, cosa fai quando vai a far un colloquio di lavoro o parli di quello che sai fare come lavoro dici : "non lo dico perchè non mi piace fare il pavone", ma se mi rispondi ai post che ti ho messo dall'altra parte si può capire qualcosa visto che con i post messi dall'altra parte la tua credibilità mi è un po' calata.
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            [...]


            bhe dovresti argomentarmi per che programmi le


            aziende ti richiedono di avere un Windows
            Vista

            o


            solo Win Xp per funzionare o altrimenti non te

            lo


            installano.





            Io ti ho argomentato del perchè non credo che


            devi per forza avere Win Vista o Xp tu non hai


            fatto il


            contrario.



            logicamente e' impossibile... sarebbe troppo

            lungo... e soprattutto sto parlando di prodotti

            che non trovi all'ipermercato e quindi non

            avresti modo di

            controllare

            scusa ma ti ho risposto anche nell'altro post
            dove hai scritto che metà dei pc che avete son
            win9x quindi non mi pare che abbiate tutte queste
            richieste di aver tutti gli ultimi win, pc ultra
            potenti e via dicendo.se lo dici tu....




            sappi solo che e' cosi'...





            in tutti questi anni sono stato abbindolato

            come



            un bambino... che



            vergogna...







            grazie ancora!!!







            PS: i tecnici informatici sanno anche


            programmare





            Oddio la stragrande maggioranza no.
            Sinceramente


            nelle aziende dove ho lavorato i tecnici


            informatici di programmazione ne sapevano


            veramente


            niente.


            Giusto per curiosità in cosa programmi e che


            programmi


            fai?



            non mi piace fare il pavone

            qui non è pavoneggiarti, è una domanda inerente
            al tuo lavoro, cosa fai quando vai a far un
            colloquio di lavoro o parli di quello che sai
            fare come lavoro dici : "non lo dico perchè non
            mi piace fare il pavone", ma se mi rispondi ai
            post che ti ho messo dall'altra parte si può
            capire qualcosa visto che con i post messi
            dall'altra parte la tua credibilità mi è un po'
            calata.qui nessuno mi deve assumere...
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            [...]
            ma se mi rispondi ai

            post che ti ho messo dall'altra parte si può

            capire qualcosa visto che con i post messi

            dall'altra parte la tua credibilità mi è un po'

            calata.dimenticavo: e cosa avresti capito?
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: Exo


            - Scritto da: darksky



            [...]



            bhe dovresti argomentarmi per che programmi
            le



            aziende ti richiedono di avere un Windows

            Vista


            o



            solo Win Xp per funzionare o altrimenti non
            te


            lo



            installano.







            Io ti ho argomentato del perchè non credo
            che



            devi per forza avere Win Vista o Xp tu non
            hai



            fatto il



            contrario.





            logicamente e' impossibile... sarebbe troppo


            lungo... e soprattutto sto parlando di
            prodotti


            che non trovi all'ipermercato e quindi non


            avresti modo di


            controllare



            scusa ma ti ho risposto anche nell'altro post

            dove hai scritto che metà dei pc che avete son

            win9x quindi non mi pare che abbiate tutte
            queste

            richieste di aver tutti gli ultimi win, pc ultra

            potenti e via dicendo.

            se lo dici tu....
            no l'hai detto tu che metà delle tue macchine sono win9x ora ti smentisci?







            sappi solo che e' cosi'...







            in tutti questi anni sono stato
            abbindolato


            come




            un bambino... che




            vergogna...









            grazie ancora!!!









            PS: i tecnici informatici sanno anche



            programmare







            Oddio la stragrande maggioranza no.

            Sinceramente



            nelle aziende dove ho lavorato i tecnici



            informatici di programmazione ne sapevano



            veramente



            niente.



            Giusto per curiosità in cosa programmi e che



            programmi



            fai?





            non mi piace fare il pavone



            qui non è pavoneggiarti, è una domanda inerente

            al tuo lavoro, cosa fai quando vai a far un

            colloquio di lavoro o parli di quello che sai

            fare come lavoro dici : "non lo dico perchè non

            mi piace fare il pavone", ma se mi rispondi ai

            post che ti ho messo dall'altra parte si può

            capire qualcosa visto che con i post messi

            dall'altra parte la tua credibilità mi è un po'

            calata.

            qui nessuno mi deve assumere...certo nessuno ma dai vari post che hai fatto ti sei contraddetto un po di volte quindi viene da dedurre che non lo dica non per non vantarti ma per altre ragioni... magari ti vantavi prima
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            - Scritto da: Exo



            - Scritto da: darksky




            [...]




            bhe dovresti argomentarmi per che
            programmi

            le




            aziende ti richiedono di avere un Windows


            Vista



            o




            solo Win Xp per funzionare o altrimenti
            non

            te



            lo




            installano.









            Io ti ho argomentato del perchè non credo

            che




            devi per forza avere Win Vista o Xp tu non

            hai




            fatto il




            contrario.







            logicamente e' impossibile... sarebbe troppo



            lungo... e soprattutto sto parlando di

            prodotti



            che non trovi all'ipermercato e quindi non



            avresti modo di



            controllare





            scusa ma ti ho risposto anche nell'altro post


            dove hai scritto che metà dei pc che avete son


            win9x quindi non mi pare che abbiate tutte

            queste


            richieste di aver tutti gli ultimi win, pc
            ultra


            potenti e via dicendo.



            se lo dici tu....



            no l'hai detto tu che metà delle tue macchine
            sono win9x ora ti
            smentisci?non hai capito... il "se lo dici tu" era riferito al fatto che affermi che non abbiamo bisogno dell'ultimo win



            sappi solo che e' cosi'...









            in tutti questi anni sono stato

            abbindolato



            come





            un bambino... che





            vergogna...











            grazie ancora!!!











            PS: i tecnici informatici sanno anche




            programmare









            Oddio la stragrande maggioranza no.


            Sinceramente




            nelle aziende dove ho lavorato i tecnici




            informatici di programmazione ne sapevano




            veramente




            niente.




            Giusto per curiosità in cosa programmi e
            che




            programmi




            fai?







            non mi piace fare il pavone





            qui non è pavoneggiarti, è una domanda
            inerente


            al tuo lavoro, cosa fai quando vai a far un


            colloquio di lavoro o parli di quello che sai


            fare come lavoro dici : "non lo dico perchè
            non


            mi piace fare il pavone", ma se mi rispondi ai


            post che ti ho messo dall'altra parte si può


            capire qualcosa visto che con i post messi


            dall'altra parte la tua credibilità mi è un
            po'


            calata.



            qui nessuno mi deve assumere...

            certo nessuno ma dai vari post che hai fatto ti
            sei contraddetto un po di volte quindi viene da
            dedurre che non lo dica non per non vantarti ma
            per altre ragioni... magari ti vantavi
            primadi grazia: dove mi sarei contraddetto?
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?




            no l'hai detto tu che metà delle tue macchine

            sono win9x ora ti

            smentisci?

            non hai capito... il "se lo dici tu" era riferito
            al fatto che affermi che non abbiamo bisogno
            dell'ultimo
            winallora quello che gira su Win xp gira su Win 2000 pari pari senza nessuna modifica, dai driver a qualunque altro software che sia quello comprato al mercato o quello fatto su misura, qualunque software che gira su win xp gira anche su win 2000 senza nessuna modifica.


            certo nessuno ma dai vari post che hai fatto ti

            sei contraddetto un po di volte quindi viene da

            dedurre che non lo dica non per non vantarti ma

            per altre ragioni... magari ti vantavi

            prima

            di grazia: dove mi sarei contraddetto?Dunque hai scritto:"qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un centinaio) con win9x; e anche le altre amministrazioni non stanno molto meglio"E poi hai scritto questo:"e soprattutto ho anche contatti con altre pa e tutti abbiamo questo stesso tipo di problemi: cioe' dobbiamo stare dietro alle fisime delle varie software house (e non solo maicrosoft) che vogliono l'ultima versione di offis, l'ultima versione di winzozz, l'ultima versione di oracol, l'ultima versione di ...e ti diro' di piu': oltre a loro ci si mettono anche i piani alti (ministeri vari) che ci mandano programmi all'ultimo grido che siamo costretti ad utilizzare e che naturalmente non girano certo in dose via a comprare nuove macchine con milioni di giga di ram o cpu che consumano quanto una metropoli..."Dunque da un'affermazione si legge che metà del parco macchine è win9x e immagino poi ci siano win 2000, dove sono tutte le macchine nuove che avete comprato perchè le aziende vi dicono che se non han WinXp o Win Vista non gli van le cose? Praticamente da quello che hai scritto tutti i software fatti anche dal ministero necessitano dell'ultimo windows e via dicendo, com'è allora che metà del parco macchine ha ancora Win9x.
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky







            no l'hai detto tu che metà delle tue
            macchine



            sono win9x ora ti



            smentisci?





            non hai capito... il "se lo dici tu" era

            riferito


            al fatto che affermi che non abbiamo bisogno


            dell'ultimo


            win



            allora quello che gira su Win xp gira su Win
            2000

            pari pari senza nessuna modifica, dai driver a

            qualunque altro software che sia quello comprato

            al mercato o quello fatto su misura, qualunque

            software che gira su win xp gira anche su win

            2000 senza nessuna

            modifica.

            quindi? il problema non e' risolto... ma solo
            spostato: averi bisogno di win2000 al posto dei
            win9x che
            abbiamo




            certo nessuno ma dai vari post che hai fatto

            ti



            sei contraddetto un po di volte quindi viene

            da



            dedurre che non lo dica non per non vantarti

            ma



            per altre ragioni... magari ti vantavi



            prima





            di grazia: dove mi sarei contraddetto?



            Dunque hai scritto:



            "qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un

            centinaio) con win9x; e anche le altre

            amministrazioni non stanno molto

            meglio"





            E poi hai scritto questo:



            "e soprattutto ho anche contatti con altre pa e

            tutti abbiamo questo stesso tipo di problemi:

            cioe' dobbiamo stare dietro alle fisime delle

            varie software house (e non solo maicrosoft) che

            vogliono l'ultima versione di offis, l'ultima

            versione di winzozz, l'ultima versione di
            oracol,

            l'ultima versione di

            ...



            e ti diro' di piu': oltre a loro ci si mettono

            anche i piani alti (ministeri vari) che ci

            mandano programmi all'ultimo grido che siamo

            costretti ad utilizzare e che naturalmente non

            girano certo in

            dos



            e via a comprare nuove macchine con milioni di

            giga di ram o cpu che consumano quanto una

            metropoli..."



            Dunque da un'affermazione si legge che metà del

            parco macchine è win9x e immagino poi ci siano

            win 2000, dove sono tutte le macchine nuove che

            avete comprato perchè le aziende vi dicono che
            se

            non han WinXp o Win Vista non gli van le cose?

            quasi tutte le altre 150 macchine... non ho mai
            detto che quelle non win9x sono tutte win2000...
            infatti di win2000 ne abbiamo (per fortuna) solo
            una
            decina

            e non sono certo state comprate tutte e 150
            perche' le ditte volevano winxp... via via
            "buttiamo" quelle vecchie (in genere sempre per
            problemi di richieste delle applicazioni) e
            quelle che compriamo nuove ce le vendono con
            winxp perche' (se anche non avessimo applicazioni
            che lo richiedono) non le vendono con
            win9x

            e non possiamo passare il win9x alle macchine
            nuove perche'
            oem
            scusa ma mi par logico che gli applicativi nuovi richiedano almeno una macchina + o - decente, certo non puoi metterti un programma nuovo su un 486 o un Pentium I. Equivale a dire che hai una macchina a benzina super ma ti vengono solo la benzina verde, la macchina è vecchia mi spiace ma devi cambiarla. Il ragionamento è lo stesso, voi avete cambiato le macchina + vecchie con Win95 sostituendole con quelle + nuovo che avevano WinXp mi par logico. E' compe pretendere di mettere l'uttimo OO su un Pentium I con 32 MMRAM non so mica se gira e se per caso gira come vanno gli applicativi. quindi la richiesta era di sostituire macchine che hanno 7-10 anni di vita, non macchine di 5 anni fa, la mia ha 5 anni e ci gira pure vista senza problemi.

            Praticamente da quello che hai scritto tutti i

            software fatti anche dal ministero necessitano

            dell'ultimo windows e via dicendo, com'è allora

            che metà del parco macchine ha ancora

            Win9x.

            naturalmente quello che detto era una
            generalizzazione per evitare di dettagliare ogni
            singolo caso... non mi sembrava il luogo
            adatto

            per essere un po' piu' precisi c'e' chi vuole
            l'ultimo winzozz, chi l'ultimo offis, chi
            l'ultimo autocad, ecc
            ecc

            comunque, non ti passa per la testa che
            semplicemente i win9x sono tali perche' non
            abbiamo soldi per passare a winxp? e che quindi
            dobbiamo scegliere l'accoppiata macchina/persona
            a cui far usare le
            procedure?Scusa ma da quello che ho visto io in Alcuni uffici della regione (quindi sempre PA) utilizzano programmi cracckati semza licenza, mi par che tutti sti soldi per le licenze non ne spendano, diciamo che i soldi che vi mancano se li mangia qualcuno nel passaggio. Ma non mi par che i programmi che usano all'anagrafe e via dicendo siano poi cosi moderni da richiedere win Xp o superiore.E se poi ci sono tutti sti problemi di aggiornare le macchine perchè invece di spendere vagonate di soldi su macchine nuove non li spendete su server potenti, prendere prodotti stile citryx e vi tenete le macchine in giro per tutta la PA collegate in citryx e quando avete un nuovo dipendente gli prendete un bel thin client. Non dovete + comprare licenze per i sistema operativo, le licenze sono concorrenziali quindi se avete 200 dipendente ma office o qualunque altro programma viene usato da 10 alla volta vi servono solo 10 licenze e non una per ogni pc.Senza contare che l'assistenza arriverebbe rasente lo 0, perchè tutto centralizzato, quando si devono fare aggiornamenti si fanno solo sul server.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 dicembre 2007 17.29-----------------------------------------------------------
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky
            [...]
            scusa ma mi par logico che gli applicativi nuovi
            richiedano almeno una macchina + o - decente,
            certo non puoi metterti un programma nuovo su un
            486 o un Pentium I.ma da te non girava tutto in dos?
            Scusa ma da quello che ho visto io in Alcuni
            uffici della regione (quindi sempre PA)
            utilizzano programmi cracckati semza licenza, mi
            par che tutti sti soldi per le licenze non ne
            spendano, diciamo che i soldi che vi mancano se
            li mangia qualcuno nel passaggio. Ma non mi par
            che i programmi che usano all'anagrafe e via
            dicendo siano poi cosi moderni da richiedere win
            Xp o
            superiore.non ti passa per la testa che infrangono la legge perche' devono pur lavorare?non ti passa per la testa che senza il problema della licenza non avrebbero da infrangere la legge? oltre al risparmio naturalmente...
            E se poi ci sono tutti sti problemi di aggiornare
            le macchine perchè invece di spendere vagonate di
            soldi su macchine nuove non li spendete su server
            potenti, prendere prodotti stile citryx e vi
            tenete le macchine in giro per tutta la PA
            collegate in citryx e quando avete un nuovo
            dipendente gli prendete un bel thin client. Non
            dovete + comprare licenze per i sistema
            operativo, le licenze sono concorrenziali quindi
            se avete 200 dipendente ma office o qualunque
            altro programma viene usato da 10 alla volta vi
            servono solo 10 licenze e non una per ogni
            pc.e come faccio a sapere quanti usano offis nello stesso momento? finisce che ne compro comunque molti...e poi mi pareva che le licenze client vadano pagate anche per il terminal server
            Senza contare che l'assistenza arriverebbe
            rasente lo 0, perchè tutto centralizzato, quando
            si devono fare aggiornamenti si fanno solo sul
            server.anche adesso facciamo cosi': i programmi stanno su una condivisione su un server e solo quella aggiorniamo... o pensavi nella pa si fosse cosi' stupidi?se poi le ditte fossero "serie" basterebbe implementassero un sistema di aggiornamento (vedi apt) e si eviterebbe anche il traffico utile sulla rete
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]

            scusa ma mi par logico che gli applicativi nuovi

            richiedano almeno una macchina + o - decente,

            certo non puoi metterti un programma nuovo su un

            486 o un Pentium I.

            ma da te non girava tutto in dos?mai detto.


            Scusa ma da quello che ho visto io in Alcuni

            uffici della regione (quindi sempre PA)

            utilizzano programmi cracckati semza licenza, mi

            par che tutti sti soldi per le licenze non ne

            spendano, diciamo che i soldi che vi mancano se

            li mangia qualcuno nel passaggio. Ma non mi par

            che i programmi che usano all'anagrafe e via

            dicendo siano poi cosi moderni da richiedere win

            Xp o

            superiore.

            non ti passa per la testa che infrangono la legge
            perche' devono pur
            lavorare?
            sicuramente
            non ti passa per la testa che senza il problema
            della licenza non avrebbero da infrangere la
            legge? oltre al risparmio
            naturalmente...
            scusa scusa non hai appena detto che la gente deve pur lavorare? ora scusa pensi che le sofware house e i programmatori vivano d'aria? Pensi che le persone che fanno tutti i software vivano d'aria? Pensi che gli sviluppatori delle varia Distro che sono programmatori non vengano pagati da qualcuno che fa rientrare i soldi in un'altra modo? Sai che risparmio se non dovessi pagare per avere la macchina? se non dovessi pagare per avere una casa? Il lavoro della gente va pagato come lo stesso vale per il tuo. O preferisci che facciano a meno di darti lo stipendio per dare i servizi a gratis?

            E se poi ci sono tutti sti problemi di
            aggiornare

            le macchine perchè invece di spendere vagonate
            di

            soldi su macchine nuove non li spendete su
            server

            potenti, prendere prodotti stile citrix e vi

            tenete le macchine in giro per tutta la PA

            collegate in citryx e quando avete un nuovo

            dipendente gli prendete un bel thin client. Non

            dovete + comprare licenze per i sistema

            operativo, le licenze sono concorrenziali quindi

            se avete 200 dipendente ma office o qualunque

            altro programma viene usato da 10 alla volta vi

            servono solo 10 licenze e non una per ogni

            pc.

            e come faccio a sapere quanti usano offis nello
            stesso momento? finisce che ne compro comunque
            molti...C'è un tools preciso in Citrix che ti dice quante licenze concorrenti servono mica te lo devi inventare.

            e poi mi pareva che le licenze client vadano
            pagate anche per il terminal
            serverCitrix va anche su Linux se vuoi e ti metti gli emulatori per i software windows se ti aggrada. LA licenza del client Terminal server mi par che sia sui 60 a client aggiuntivo comprata una volta hai finito.


            Senza contare che l'assistenza arriverebbe

            rasente lo 0, perchè tutto centralizzato, quando

            si devono fare aggiornamenti si fanno solo sul

            server.

            anche adesso facciamo cosi': i programmi stanno
            su una condivisione su un server e solo quella
            aggiorniamo... o pensavi nella pa si fosse cosi'
            stupidi?
            Certo e immagino che lo fai per Office, per Il client di posta, e per tutti gli altri applicativi che sono installati in locale.Ma sai almeno come funziona citrix ?
            se poi le ditte fossero "serie" basterebbe
            implementassero un sistema di aggiornamento (vedi
            apt) e si eviterebbe anche il traffico utile
            sulla
            reteCerto e se la PA fosse seria e non prendesse sempre l'offerta del + basso o la scelta "politica" le cose potrebbero funzionare meglio.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 03 dicembre 2007 18.07-----------------------------------------------------------
          • Exo scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: darksky



            scusa ma mi par logico che gli applicativi
            nuovi


            richiedano almeno una macchina + o - decente,


            certo non puoi metterti un programma nuovo su
            un


            486 o un Pentium I.



            ma da te non girava tutto in dos?

            mai detto."Ma non mi par che i programmi che usano all'anagrafe e viadicendo siano poi cosi moderni da richiedere win Xp osuperiore"e in altri post hai detto appunto che da te ci sono molti programmi in dos e quindi non capivi perche' noi avessimo bisogno di xpda noi invece vogliono winxp e risoluzione 1024x768


            Scusa ma da quello che ho visto io in Alcuni


            uffici della regione (quindi sempre PA)


            utilizzano programmi cracckati semza licenza,
            mi


            par che tutti sti soldi per le licenze non ne


            spendano, diciamo che i soldi che vi mancano
            se


            li mangia qualcuno nel passaggio. Ma non mi
            par


            che i programmi che usano all'anagrafe e via


            dicendo siano poi cosi moderni da richiedere
            win


            Xp o


            superiore.



            non ti passa per la testa che infrangono la
            legge

            perche' devono pur

            lavorare?



            sicuramente


            non ti passa per la testa che senza il problema

            della licenza non avrebbero da infrangere la

            legge? oltre al risparmio

            naturalmente...

            scusa scusa non hai appena detto che la gente
            deve pur lavorare? non c'entra nulla con quello che dici dopo e con quello a cui mi riferivo...
            ora scusa pensi che le sofware
            house e i programmatori vivano d'aria? Pensi che
            le persone che fanno tutti i software vivano
            d'aria? Pensi che gli sviluppatori delle varia
            Distro che sono programmatori non vengano pagati
            da qualcuno che fa rientrare i soldi in un'altra
            modo?ma non in licenzeper il resto (servizi vari) dove possibile ci siamo appunto noi all'interno... per le cose che non possiamo coprire non avrei nessun problema a pagarema sempre di cose diverse dalle licenze stiamo parlando
            Sai che risparmio se non dovessi pagare per avere
            la macchina? se non dovessi pagare per avere una
            casa? Il lavoro della gente va pagato come lo
            stesso vale per il tuo. O preferisci che facciano
            a meno di darti lo stipendio per dare i servizi a
            gratis?ci mancherebbe... solo che dove non sono necessari non vedo perche' per forza debba utilizzarli

            e poi mi pareva che le licenze client vadano

            pagate anche per il terminal

            server

            Citrix va anche su Linux se vuoi e ti metti gli
            emulatori per i software windows se ti aggrada.
            LA licenza del client Terminal server mi par che
            sia sui 60 a client aggiuntivo comprata una
            volta hai
            finito.fino a quando non ti serve la versione nuova di winzozz... e siamo da punto a capo


            Senza contare che l'assistenza arriverebbe


            rasente lo 0, perchè tutto centralizzato,
            quando


            si devono fare aggiornamenti si fanno solo sul


            server.



            anche adesso facciamo cosi': i programmi stanno

            su una condivisione su un server e solo quella

            aggiorniamo... o pensavi nella pa si fosse cosi'

            stupidi?

            Certo e immagino che lo fai per Office, per Il
            client di posta, e per tutti gli altri
            applicativi che sono installati in
            locale.e chi li aggiorna questi... ce li dai tu i soldi per aggiornare offis ogni volta che esce?per la posta c'e' la webmailper acrobat, zip e simili non c'e' certo da rincorrere le versioni
            Ma sai almeno come funziona citrix ?fa per caso il deploy delle applicazioni in remoto?e anche in questo caso esistono equivalenti liberi

            se poi le ditte fossero "serie" basterebbe

            implementassero un sistema di aggiornamento
            (vedi

            apt) e si eviterebbe anche il traffico utile

            sulla

            rete

            Certo e se la PA fosse seria e non prendesse
            sempre l'offerta del + basso o la scelta
            "politica" le cose potrebbero funzionare
            meglio.su questo siamo d'accordo (quasi); ma che c'entra con quello a cui rispondi? (naturalmente volevo scrivere "traffico inutile" e non utile)
          • darksky scrive:
            Re: Eh loro pensano ad ora, ma poi?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky





            scusa ma mi par logico che gli applicativi

            nuovi



            richiedano almeno una macchina + o -
            decente,



            certo non puoi metterti un programma nuovo
            su

            un



            486 o un Pentium I.





            ma da te non girava tutto in dos?



            mai detto.

            "Ma non mi par che i programmi che usano
            all'anagrafe e
            via
            dicendo siano poi cosi moderni da richiedere win
            Xp
            o
            superiore"

            e in altri post hai detto appunto che da te ci
            sono molti programmi in dos e quindi non capivi
            perche' noi avessimo bisogno di
            xp

            da noi invece vogliono winxp e risoluzione
            1024x768
            Il vogliono xp è non vero che vogliono risoluzione 1024x768 può benissimo essere. Riguardo al dos pensovo ti riferizzi al mio pc vecchio, si in alcune parti ci sono ancora dei programmi dos.



            Scusa ma da quello che ho visto io in Alcuni



            uffici della regione (quindi sempre PA)



            utilizzano programmi cracckati semza
            licenza,

            mi



            par che tutti sti soldi per le licenze non
            ne



            spendano, diciamo che i soldi che vi mancano

            se



            li mangia qualcuno nel passaggio. Ma non mi

            par



            che i programmi che usano all'anagrafe e via



            dicendo siano poi cosi moderni da richiedere

            win



            Xp o



            superiore.





            non ti passa per la testa che infrangono la

            legge


            perche' devono pur


            lavorare?






            sicuramente




            non ti passa per la testa che senza il
            problema


            della licenza non avrebbero da infrangere la


            legge? oltre al risparmio


            naturalmente...



            scusa scusa non hai appena detto che la gente

            deve pur lavorare?

            non c'entra nulla con quello che dici dopo e con
            quello a cui mi
            riferivo...
            ne sei sicuro?

            ora scusa pensi che le sofware

            house e i programmatori vivano d'aria? Pensi che

            le persone che fanno tutti i software vivano

            d'aria? Pensi che gli sviluppatori delle varia

            Distro che sono programmatori non vengano pagati

            da qualcuno che fa rientrare i soldi in un'altra

            modo?

            ma non in licenzescusa ma quando compri un software compri la licenza o forse questo ti è sfuggito? Quando queste aziende ti vendo il programma o te lo sviluppano ti vengono la licenza di questo.

            per il resto (servizi vari) dove possibile ci
            siamo appunto noi all'interno... per le cose che
            non possiamo coprire non avrei nessun problema a
            pagare

            ma sempre di cose diverse dalle licenze stiamo
            parlandoallutamente no di tutti i software che avete acquistato voi avete la licenza, il fatto di non avere la carte con su scritto Licenza non cambia il nesso. La fattura che ricevete è la licenza di utilizzo. WinZip se locompri compri la licenza, idem per il minisoftware che puoi comprare da un'azienda. Tu chiedi all'azienda X un software, questa ti sviluppa il software per te e te lo installa ma tu hai comprato la Licenza di quel software.


            Sai che risparmio se non dovessi pagare per
            avere

            la macchina? se non dovessi pagare per avere una

            casa? Il lavoro della gente va pagato come lo

            stesso vale per il tuo. O preferisci che
            facciano

            a meno di darti lo stipendio per dare i servizi
            a

            gratis?

            ci mancherebbe... solo che dove non sono
            necessari non vedo perche' per forza debba
            utilizzarli
            Se vi fate sviluppare un software windows o comprate un sofware windows la licenza di windows è necessaria.


            e poi mi pareva che le licenze client vadano


            pagate anche per il terminal


            server



            Citrix va anche su Linux se vuoi e ti metti gli

            emulatori per i software windows se ti aggrada.

            LA licenza del client Terminal server mi par che

            sia sui 60 a client aggiuntivo comprata una

            volta hai

            finito.

            fino a quando non ti serve la versione nuova di
            winzozz... e siamo da punto a
            capoche sarà dopo 7-10 anni quando sarà anche il momento di cambiare le macchine.




            Senza contare che l'assistenza arriverebbe



            rasente lo 0, perchè tutto centralizzato,

            quando



            si devono fare aggiornamenti si fanno solo
            sul



            server.





            anche adesso facciamo cosi': i programmi
            stanno


            su una condivisione su un server e solo quella


            aggiorniamo... o pensavi nella pa si fosse
            cosi'


            stupidi?



            Certo e immagino che lo fai per Office, per Il

            client di posta, e per tutti gli altri

            applicativi che sono installati in

            locale.

            e chi li aggiorna questi... ce li dai tu i soldi
            per aggiornare offis ogni volta che
            esce?

            per la posta c'e' la webmail

            per acrobat, zip e simili non c'e' certo da
            rincorrere le
            versioni


            Ma sai almeno come funziona citrix ?

            fa per caso il deploy delle applicazioni in
            remoto?

            e anche in questo caso esistono equivalenti liberi
            Veramente è molto ma molto + complesso. Non fa solo la condivisione dei applicazioni, desktop, risorse. Equivalenti liberi di equal affidabilità e prestazioni non ce ne sono. Quando in unaz'enda invece di comprare 250 pc compri 250 Thin Client vedi il risparmio enorme, l'assistenza su tutti i pc è praticamente 0, non hai HD, non hai problemi di virus sulle 250 macchine, i Dati stanno tutti sul server. Puoi condividere applicazioni sia in intranet che su web permettendo anche se vuoi il telelavoro.


            se poi le ditte fossero "serie" basterebbe


            implementassero un sistema di aggiornamento

            (vedi


            apt) e si eviterebbe anche il traffico utile


            sulla


            rete



            Certo e se la PA fosse seria e non prendesse

            sempre l'offerta del + basso o la scelta

            "politica" le cose potrebbero funzionare

            meglio.

            su questo siamo d'accordo (quasi); ma che c'entra
            con quello a cui rispondi? (naturalmente volevo
            scrivere "traffico inutile" e non
            utile)Il fatto è che molto applicazioni sono studiate per il singolo pc, quindi è giusto che abbiano l'aggiornamento singolo, che senso ha per WinZip fare un aggiornamento comulativo di rete? Per gli applicativi Client/Server come hai detto tu sono centralizzati quindi il problema non sussiste.
  • mirkojax scrive:
    certo con linux nessuno ci guadagnava
    scommetto che poi prenderanno windows vista super ultra mega ultimate o il piu' costoso della gamma come si chiama... tanto paga lo stato e poi magari ci possono fare un po' di cresta su.
  • pippo75 scrive:
    AAA Cercasi programma opensource
    Sto cercando da mesi un programma open source equivalente di Encarta della MS, LaRusse della rizzoli, Omnia della DeAgostini.Mi serve offline, ho provato la versione DVD di Wikipedia ( a parte che due DVD su due erano difettosi ), non mi va bene, molte cose erano limitate ( troppe ).
    • darksky scrive:
      Re: AAA Cercasi programma opensource
      - Scritto da: pippo75
      Sto cercando da mesi un programma open source
      equivalente di Encarta della MS, LaRusse della
      rizzoli, Omnia della
      DeAgostini.

      Mi serve offline, ho provato la versione DVD di
      Wikipedia ( a parte che due DVD su due erano
      difettosi ), non mi va bene, molte cose erano
      limitate ( troppe
      ).hai provato con la carta stampata? :D :D :D Funziona su qualunque sistema operativo e non richiede nessun sistemista :D :D
      • pippo75 scrive:
        Re: AAA Cercasi programma opensource

        hai provato con la carta stampata? :D :D :D
        Funziona su qualunque sistema operativo e non
        richiede nessun sistemista :D
        :De' una delle soluzioni correnti, ma per alcuni motivi sarei interessato ad avere anche una versione computerizzata.Al momento la miglior soluzione che ho in mente e' encarta.Prossimamente penso di proporla.
    • picard12 scrive:
      Re: AAA Cercasi programma opensource
      e secondo te perchè non riesci a passare da un prodotto all'altro, come dovrebbe essere in un mondo libero?indovina..
  • mmorselli scrive:
    senza paraocchi verso la soluzione
    Certo, a volte ci vorrebbe un po' più di coraggio nel fare le cose, fare scelte al momento sbagliate ma che un giorno potrebbero (ma anche no) avere fatto la differenza, ma se si fa, si fa conoscendo i fatti, non ignorandoli volutamente. I fatti sono cheOGGI- Linux è un progetto filosoficamente stupendo, ma una vera maturità ancora non l'ha raggiunta- Il TCO di Linux al momento per una PA è alto, perchè la carenza cronica di fondi spesso supplisce la costosa assistenza tecnica con del sano (???) fai da te. Linux richiede tecnici esperti, chi lavora su Linux lo sa.- Le pubbliche amministrazioni purtroppo sono piene di software proprietari scritti in linguaggi ancora più proprietari, Access, Visual Basic, ma anche Clipper compilato in DOS. Magari svolgono servizi di contorno, ma rimangono irrinunciabili e la riscrittura non è cosa da poco.DOMANI- Linux sarà molto più maturo, la curva di crescita è più alta rispetto a windows (windows ha 22 anni, linux ne ha 16)- Il software delle PA sarà migrato su architetture web, indipendenti dal sistema operativo (è già in corso)- Gli attuali smanettoni linari sedicenni saranno seduti alla scrivania di un qualche ufficio dirigenziale :-)Portate pazienza, il suo tempo verrà, ma non sarà oggi. Il comune di Napoli ha fatto solo l'unica scelta possibile, magari non sono nemmeno stati contenti di farla, ma la rinuncia anche ad un solo servizio chiave per una PA significa la paralisi.
  • pippo75 scrive:
    scelte politiche?
    Ma i programmi chi li sceglie?Premessa: Le persone che li usano oppure i politici di turno?I concorsi non dovrebbero essere indipendenti da marche e simili.Fare un concorso del tipo: programma di videscrittura con i requisiti tal dei tali oppure programma che serve a qualcosa.Si fa il concorso, il programma che rispetta i requisiti ed ha il minor prezzo vince.A parole comunque hanno ragione quando dicono

    D'Abundo parla della scelta del Pinguino come

    di un "inizio di un percorso che, però, dovrà

    essere ben ponderato".Comunque facile dire linux&openofficesono mesi che sto aspettando l'elenco dei prorgammi open che servono alla PA.Parliamo solo di Gestione anagrafe, facciamo finta che esista il programma, qualcuno si offre a convertire gli archivi ( possibilmente facendolo gratis )Parlo per esperienza, tutti sono capaci di fare tutto, tutti hanno la soluzione in tasca, ma quando cerchi qualcuno che dia una mano.In quel caso rimangono pochissimi.
  • claudia scrive:
    Mi sto pisciando dalle risate!
    cari linari, nemmeno questa volta è andata bene. Il 2008 non sarà l'anno di linux. Bye Bye
    • rotfl scrive:
      Re: Mi sto pisciando dalle risate!
      Infatti c'è un puzzo!!(troll)(troll1)(troll2)(troll3)(troll4)
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi sto pisciando dalle risate!
      Ma infatti i linari quando parlano di date si riferiscono sempre alla datazione di startrek (quella di nathan never rischia di porre dei limiti temporali troppo a brucio meglio non rischiare...)
  • Navigatore scrive:
    Ma non esiste WINE?
    Scusate ma nessun pirla ha fatto presente al consiglio comunale che con wine avrebbero potuto far girare qualunque programma proprietario scritto con windows? o_O"
    • claudia scrive:
      Re: Ma non esiste WINE?
      - Scritto da: Navigatore
      Scusate ma nessun pirla ha fatto presente al
      consiglio comunale che con wine avrebbero potuto
      far girare qualunque programma proprietario
      scritto con windows?
      o_O"dovresti anche sapere che win non ha uno straccio di interfaccia grafica e quindi che per eseguire i programmi gli utenti devono scrivere astruse linee di comandi con parametri vari al fine di eseguire correttamente un'applicazione piuttosto che un altra che richiede parametri diversi. Finchè non vi date una mossa a fare un vero OS basato sulle GUI, linux non prenderà mai piede
      • Navigatore scrive:
        Re: Ma non esiste WINE?
        La cosa si risolve con uno scrpt batch preparato ad hoc..per l'utente la cosa si presenterebbe come un'icona da cliccare.. qualche secondo e si ritrova il suo programma di sempre eseguito a tutto schermo. veloce, indolore e non si accorge della differenza.anzi.. qualche differenza c'è. niente virus e blocchi di sistema, l'utente sarebbe intimorito e spaesato dal sistema che non conosce e userebbe solo gli applicativi a lui familiari, limitando i danni potenziali e lavorando come sempre.sinceramente non mi sembra uno scenario tanto fantascientifico.
        • claudia scrive:
          Re: Ma non esiste WINE?
          - Scritto da: Navigatore
          La cosa si risolve con uno scrpt batch preparato
          ad
          hoc..peccato che dovresti preparare N script per ogni programma che installi, capire la sintassi, i parametri giusti per quel dato programma, non è per niente pratico. Wine dovrebbe essere dotato di gui nativa con tanto di file di config già predisposto per le varie app che supporta
          • krane scrive:
            Re: Ma non esiste WINE?
            - Scritto da: claudia
            - Scritto da: Navigatore

            La cosa si risolve con uno scrpt batch preparato

            ad hoc..
            peccato che dovresti preparare N script per ogni
            programma che installi, capire la sintassi, i
            parametri giusti per quel dato programma, non è
            per niente pratico. Wine dovrebbe essere dotato
            di gui nativa con tanto di file di config già
            predisposto per le varie app che supportaDirei che le PA potrebbe quindi investire nella versione a pagamento di Wine, che funziona proprio come tu descrivi.In alternativa si puo' sempre far imparare a qualche tecnico la sintassi di wine per fare gli script... In fondo mediamente per tirare su una rete windows non ci sono meno workaround.
      • Senbee scrive:
        Re: Ma non esiste WINE?
        È un bel po' che non usi Linux, eh?Quando installi un programma win con wine, adesso ti mette un'icona sul desktop.
        • claudia scrive:
          Re: Ma non esiste WINE?
          - Scritto da: Senbee
          Quando installi un programma win con wine, adesso
          ti mette un'icona sul
          desktop.peccato che però prima devi crearti lo script per far funzionare il programma la prima volta.
          • Shad scrive:
            Re: Ma non esiste WINE?
            - Scritto da: claudia

            peccato che però prima devi crearti lo script per
            far funzionare il programma la prima
            volta.semplicemente falso
          • pippo75 scrive:
            Re: Ma non esiste WINE?

            peccato che però prima devi crearti lo script per
            far funzionare il programma la prima
            volta.non mi risulta.Sono mesi che sto seguendo il discorso Wine, per portarlo in biblioteca.Sto seguendo le distro live che includono Wine, al momento conosco solo Slax.Appena vedo che c'e' un usabilita' buona e che il supporto dell'HW di cui disponiamo c'e', propongo il passaggio agli altri della biblioteca.cmq. negli ultimi mesi ho visto dei buoni miglioramenti.
          • picard12 scrive:
            Re: Ma non esiste WINE?
            Quando ho letto il primo messaggio di claudia pensavo avesse commesso un errore di scrittura, comprensibile, ma il fatto che continua a dire " riga di comandi" denota fortemente il fatto che sta parlando a caso. Con Wine, cedega e crossover puoi risovere diversi problemi che pensate la PA possa avere, oltre al fatto che questa cosa è tutta da vedere.Continuate a ragionare, da troll, pensando che la gente sia rimbambita e con il cervello bloccato, che non si possa investire in formazione...Ma lo sapete che paesi come il sudafrica e il brasile, sta passando/ già passato a linux? e loro non hanno tanti soldi da spendere... e che il loro indice di sviluppo è in costante aumento, soprattutto perchè non sono strangolati e vincolati da sw proprietario di qualche multinazionale?no... perchè siete troppo abituati a non pensare...e a non usare google in modo elastico..Wine deve avere una gui? lo sai che tu non lo hai mai usato perchè è da diverso tempo che ce l'ha...e ultimamente ho installato qualche programma senza creare script, ma semplicemente cliccando 2 volte su una cosa chiamata icona... dentro alle tue gui...
    • claudia scrive:
      Re: Ma non esiste WINE?
      dovresti anche sapere che wine non ha uno straccio di interfaccia grafica e quindi che per eseguire i programmi gli utenti devono scrivere astruse linee di comandi con parametri vari al fine di eseguire correttamente un'applicazione piuttosto che un altra che richiede parametri diversi. Finchè non vi date una mossa a fare un vero OS basato sulle GUI, linux non prenderà mai piede
    • mmorselli scrive:
      Re: Ma non esiste WINE?

      Scusate ma nessun pirla ha fatto presente al
      consiglio comunale che con wine avrebbero potuto
      far girare qualunque programma proprietario
      scritto con windows?Da quando wine fa girare qualunque software ? Io lo uso wine, ma purtroppo è ben lontano da questo obbiettivo.Molti uffici pubblici hanno programmini indispensabili scritti in Access 2003, e mi pare abbia più di un problema con Wine. Forse con Crossover gira, ma è un software commerciale, e a questo punto...
      • picard12 scrive:
        Re: Ma non esiste WINE?
        Se nessuno studia come poter introdurre linux nessuno troverà la soluzione a tutti i problemi.Però più si va avanti cosi meno saremmo sempre più vincolati al sw proprietario e i problemi sono questi... sei costretto ad usare sempre quello perchè i formati non sono aperti..Il punto è che si potrebbe iniziare ma nessuno lo fa, con scuse che rasentano l'incopetenza assoluta.Trento ha migrato migliaia di pc a linux in 3 mesi... ma si stiamo parlando di trento..vedi dove c'è la volontà c'è anche la soluzione... io stesso sto collaborando ad alcuni progetti per migrare 2 scuole a linux... il problema più grande che sin incontra è la marea di informazioni sbagliate che hanno, proprio come la claudia che scrive in questo forum..
  • freeeak scrive:
    bella scusa...
    forse è per quello che in italia non si punta sull'innovazione e ricerca, è troppo complicato, è troppo dispendioso, meglio coprare la pappa gia pronta da MsDonald.
  • abcba scrive:
    Non sanno nemmeno loro cosa usano
    "Noi abbiamo anche un portale e per questo dobbiamo tener presente che gli utenti potrebbero aver problemi con gli open source. Sarebbe una scelta d'élite"http://www.simonecarletti.com/tools/http-analyzer/?url=http%3A%2F%2Fwww.comune.napoli.it%2Fflex%2Fcm%2Fpages%2FServeBLOB.php%2FL%2FIT%2FIDPagina%2F1&btnSubmit=Read+DataQuand'è che Debian è diventato proprietà M$? :D
  • Andrea Carbini scrive:
    Pur di usare windows a casa senza pagare
    I politici sono disposti a tutto. Non c'è limite all'immoralità.
    • aqua scrive:
      Re: Pur di usare windows a casa senza pagare
      - Scritto da: Andrea Carbini
      I politici sono disposti a tutto. Non c'è limite
      all'immoralità.questa è solo una tua banale teoria... al limite dell'italiettaoltretutto se i politici volessero davvero windows a casa per loro, perchè mai dovrebbero volere linux per il resto della popolazione?un politico non dovrebbe mai desiderare per gli altri quello che non vuole per se, altrimenti va in conflitto la sua natura di "uomo pubblico"torna a studiare va...
      • Andrea Carbini scrive:
        Re: Pur di usare windows a casa senza pagare
        la mia era una battuta (ma poi nemmeno tanto surreale) mentre la tua risposta sembra un'altra battuta, considerando che l'italietta è una evidenza dei fatti ormai.se i politici volessero...un politico non dovrebbe....eheh, mi hai messo di buon umore.torno a studiare va, mentre un milione di euro vengono buttati dall'ennesima amministrazione comunale.
  • Pitone scrive:
    Nessuno che tiri fuori la verità?
    Possibile che qui non c'è nessun napoletano che conosca i retroscena di questa vicenda?Se vi dico io che dietro 'sta cosa non c'è uno scontro culturale tra "open source" e prodotti commerciali non mi credete. E allora speriamo che qualche partenopeo tiri fuori i sassolini...Il tema vero li a Napoli non è open o non open (meno che mai open o MS: ma tanto in Italia 'sa cosa è ormai un tormentone quindi neppure mi soffermo a commentarlo!) ma qualcosa che ha a che fare con il giro dei fornitori e altri cavoli dell'amministrazione.E noi sempre a (fingere di) credere che il politico di turno tiri fuori lo scandalo perché "ce crede".... E daje!
    • Anonimo scrive:
      Re: Nessuno che tiri fuori la verità?
      Tutti i napoletani e non conoscono i retroscena di come funzionano ste cose... non ci vogliono conferme, se ne vedono già troppe
  • Golf scrive:
    VOGLIAMO UNO STATO OPEN SOURCE !!!
    Adesso è arrivato il momento di chiedere a gran voce che lo Stato intero si converti all'open source.I have a dream!Sogno uno Stato dove le gente non paghi le licenze software ma soltanto quello che ritiene giusto in base al suo gradimento.Sogno uno Stato dove nessuno venga più obbligato a pagare le tasse ma faccia liberamente delle donazioni al fisco e alla comunità in rapporto ai servizi che ritiene di ricevere e in base a quanto si può permettere di volta in volta.Viva il mondo open source, viva le donazioni, viva linux, abbasso il denaro, abbasso le licenze software, abbasso le tasse obbligatorie!
    • Giulio Cesare scrive:
      Re: VOGLIAMO UNO STATO OPEN SOURCE !!!
      - Scritto da: Golf
      Adesso è arrivato il momento di chiedere a gran
      voce che lo Stato intero si converti all'open
      source.
      ...SI CONVERTI?!?!?A me basterebbe che gli italiani si convertissero alla grammatica... :D
      I have a dream!Dimmi pure, Martin Luther...
      Sogno uno Stato dove le gente non paghi le
      licenze software ma soltanto quello che ritiene
      giusto in base al suo
      gradimento.Ma... secondo Padoa-Schioppa le tasse sono bellissime! E' l'unico punto su cui sono entrambi d'accordo (sia Padoa che Schioppa) ;)
      Sogno uno Stato dove nessuno venga più obbligato
      a pagare le tasse ma faccia liberamente delle
      donazioni al fisco e alla comunità in rapporto ai
      servizi che ritiene di ricevere e in base a
      quanto si può permettere di volta in
      volta.Bella idea, si potrebbero pagare le tasse tutte insieme a Natale e mettere l'intero gettito fiscale sotto un bell'abete, che ne dici?
      Viva il mondo open source, viva le donazioni,
      viva linux, abbasso il denaro, abbasso le licenze
      software, abbasso le tasse
      obbligatorie!Sì, dai, evviva! p)Scusate, lo so che ho trolleggiato di brutto... ma non ho saputo resistere!!! (troll3)
    • Pitone scrive:
      Re: VOGLIAMO UNO STATO OPEN SOURCE !!!
      Senti, ti interessa pure lo stipendio di stato, la pensione di stato, il lavoro garantito, le ferie assicurate, l'assistenza sanitaria che copra pure l'estetista e i corsi di italiano di recupero? ahahahahah
      • Golf scrive:
        Re: VOGLIAMO UNO STATO OPEN SOURCE !!!
        - Scritto da: Pitone
        Senti, ti interessa pure lo stipendio di stato,
        la pensione di stato, il lavoro garantito, le
        ferie assicurate, l'assistenza sanitaria che
        copra pure l'estetista e i corsi di italiano di
        recupero?
        ahahahahahla pensione deriva dai miei contributi, non ho stipendio statale ed evidentemente non mi hanno insegnato bene la grammatica nella scuola statale, ergo voglio uno stato open source e pagare le tasse che ritengo eque... non più di 30-40 euro all'annoviva il fisco open source!
    • Pinco Pallino scrive:
      Re: VOGLIAMO UNO STATO OPEN SOURCE !!!
      - Scritto da: Golf
      Adesso è arrivato il momento di chiedere a gran
      voce che lo Stato intero si converti all'open
      source.Insomma tu vorresti sostituire il monopolio M$ con un altro monopolio.

      I have a dream!

      Sogno uno Stato dove le gente non paghi le
      licenze software ma soltanto quello che ritiene
      giusto in base al suo
      gradimento.La legge non obbliga a usare software commerciale.

      Sogno uno Stato dove nessuno venga più obbligato
      a pagare le tasse ma faccia liberamente delle
      donazioni al fisco e alla comunità in rapporto ai
      servizi che ritiene di ricevere e in base a
      quanto si può permettere di volta in
      volta.In questo modo nessuno pagherà, o i soldi non basteranno per i servizi essenziali.

      Viva il mondo open source, viva le donazioni,
      viva linux, abbasso il denaro, abbasso le licenze
      software, abbasso le tasse
      obbligatorie!Peccato che non funzioni, oltre ad essere lesivo delle libertà altrui.
  • emarvin36 scrive:
    ...corruzione...
    I commenti sono tutti fra le righe dell'articolo stesso.Elio
  • Timothy scrive:
    Tangenti?
    Secondo me la m$ ha sganciato più soldi di torvalds :P
  • Napoletano scrive:
    La speranza è vana...
    Per quanto io ami la mia città, e sogno il giorno in cui potrà risorgere... Sono perfettamente consapevole che soluzione non c'è. Napoli è così per la stragrande maggioranza dei cittadini sono animali, o direttamente conniventi con la criminalità organizzata, oppure indirettamente. Nessun senso delle istituzioni, povertà diffusa e corruzione spaventosa (a chi prima ha attaccato la Iervolino e Bassolino, ricordo che l'ex candidato a sindaco di Forza Italia prima delle lezioni girava tra i quartieri popolari a dare 50 a chiunque gli avesse dato il voto...) non lasciano nessuno scampo alla città. La città arrivaerà al suo limite, imploderà e crollerà su se stessa e solo allora, forse, potrà rinascere e diventare una città italiana. Fino ad allora marcirà sempre più. Per quanto mi possano far star male le offese gratuite di qualche utente, non ho proprio la forza di dirgli che si sbaglia (fermo restando che quanto dice non c'entra un cazzo con l'articolo, date che Linux è stato rifiutato da tanto amministrazioni comunali).
    • Napoletano scrive:
      Re: La speranza è vana...
      Scusate gli errori grammaticali...
    • sight scrive:
      Re: La speranza è vana...
      - Scritto da: Napoletano
      Per quanto io ami la mia città, e sogno il giorno
      in cui potrà risorgere...brevo, con questi tuoi discorsi finisci con l'associare l'open source con la giustizia e il software commerciale con il crimine... bene bene...bhe se temi davvero che la tua città non cambierà mai, allora è il caso che i tipi come te vadano altrove, già sarebbe un piccolo miglioramento
      • xyz scrive:
        Re: La speranza è vana...


        brevo, con questi tuoi discorsi finisci con
        l'associare l'open source con la giustizia e il
        software commerciale con il crimine... bene
        bene...beh...che non è poi proprio proprio un accostamento del tutto sbagliato...my 2 cents
      • Napoletano scrive:
        Re: La speranza è vana...
        - Scritto da: sight
        brevo, con questi tuoi discorsi finisci con
        l'associare l'open source con la giustizia e il
        software commerciale con il crimine... bene
        bene...

        bhe se temi davvero che la tua città non cambierà
        mai, allora è il caso che i tipi come te vadano
        altrove, già sarebbe un piccolo
        miglioramentoNo scusa, ma devi aver frainteso, non parlavo di software, ma solo della mia città. Per il fatto che me ne devo andare, puoi starne certo, anche perchè studio finanza, quindi non vedo proprio come potrei restare...
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: La speranza è vana...
      - Scritto da: Napoletano
      corruzione spaventosa (a chi prima ha attaccato
      la Iervolino e Bassolino, ricordo che l'ex
      candidato a sindaco di Forza Italia prima delle
      lezioni girava tra i quartieri popolari a dare
      50 a chiunque gli avesse dato il voto...) Se per questo, Forza Italia pagava 100 ai rappresentanti di lista.Ma se vogliamo sputtanare tutti, perche' non diciamo che Bassolino e' un tutt'uno con la camorra?Perche' non diciamo che la GestLine appartiene ad una parente di Bassolino?Perche' non diciamo che Bassolino, quando alcuni DIPENDENTI di AZIENDE che avevano ottenuto FONDI EUROPEI, hanno richiesto il suo intervento, SI E' DEFILATO ( alcuni sospettano pure una sua partecipazione... ) invece di INDAGARE A FONDO?Su...perche' non le diciamo le cose e diciamo solo che c'era chi pagava 50 per un voto ( e tutti sappiamo che quei 50 sono stati elargiti a tante persone che poi hanno votato per la parte avversa ).Insomma... NAPOLI e' DA 30 ANNI IN MANO ALLA SINISTRA e notiamo tutti il risultato.
  • parte nopeo scrive:
    i napoletani puzzano
    scusate, volevo semplicemente accodarmi alla sfilza di luoghi comuni e qualunquismo che da un decennio contraddistinguono i post gli utenti di PI :P
  • Beppe scrive:
    QUOTO NAPOLI NAPOLI!
    chissà che mafia ci sarà dietro a tutto!!!bleah!
    • anonimo01 scrive:
      Re: QUOTO NAPOLI NAPOLI!
      - Scritto da: Beppe
      chissà che mafia ci sarà dietro a tutto!!!
      bleah!è per gente del genere che qui al nord regna l'idiozia. :(
  • kickflip scrive:
    napoli napoli
    i napoletani sono i migliori..loro si che sanno gestire bene gli affari pubblici e anche tutto il resto.tutto il mondo dovrebbe prendere esempio da questa gente così troppo avanti!ma quando sono arrivati gli americani qualcuno non poteva mica regalargli il sud come omaggio?così in segno di amicizia.ma a napoli cosa se ne fanno dei CONPIUTERS...è solo spazzatura in più che poi non sanno mai dove mettere e quindi la lasciano per strada. secondo me dovrebbero togliere i conpiuters a napoli e fornire gratuitamente delle tavolette di argilla e qualche abaco..di più non serve.
    • FrancoRosso scrive:
      Re: napoli napoli
      - Scritto da: kickflip
      ma a napoli cosa se ne fanno dei CONPIUTERS...è
      solo spazzatura in più che poi non sanno mai dove
      mettere e quindi la lasciano per strada. secondo
      me dovrebbero togliere i conpiuters a napoli e
      fornire gratuitamente delle tavolette di argilla
      e qualche abaco..di più non
      serve.Occorre ripetere per l'ennesima volta che quanto accaduto non è successo solo a napoli ma anche in altre zone d'Italia, al nord come al sud.E' ancora una volta una dimostrazione del fatto che con le offese gratuite e con le frasi dette a sproposito (che denotano oltretutto una grande ignoranza) non si va da nessuna parte.
  • Nello Gala scrive:
    Che dire se non che ....
    Ovviamente i fan windows straparlano....Non essendo della città gongolano solo per aver letto che Ms avrà un milioncino di euro...Vabbè allora andiamoci pesante!1 La Iervolino , Bassolino e co hanno stipulato contratti con i ns soldi con un'azienda straniera, fregandosene dei progetti italiani open....sono molti e non serve citare che girano anche su windows...2 Molti dicono che non serve avere un S.O che giri su pc vecchi: nella mia facoltà abbiamo ancora diversi pc con win 98, perché vecchi e non supportano i "nuovi" S.o. ms....3 Le licenze saranno sicuramente Vista, il che la dice lunga sulla conoscenza dell'informatica di certi assessori....Che poi qualche fesso insulti chi , come me, è di Napoli perché vengono fatte queste scelte scellerate beh, non si commenta, ma provoca solo pena...
  • Marco Ravich scrive:
    Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
    http://www.reactos.org/http://www.openoffice.org/http://www.mozillaitalia.it/...

    Forward AgencyIn progress we (always) trust.
    • FrancoRosso scrive:
      Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
      - Scritto da: Marco Ravich
      http://www.reactos.org/
      http://www.openoffice.org/
      http://www.mozillaitalia.it/
      .
      .
      .



      Forward Agency
      In progress we (always) trust.Pdf a parte, che non mi sembra sia un formato esente da royality, oggi domina il formato .docE non venitemi a dire che Open Office gestisce questo formato in totale compatibilità con Word perché questo è vero solo in parte. Fai una cazzatina o mettici un qualcosa di particolare in Word che poi non lo legge il Write di OO, così il contrario. Si accettano smentite ma la realtà è questa: i due programmi sono solo parzialmente compatibili.Il problema qui è la ISO che non si sveglia e non fa un formato universalmente compatibile con tutti i word processor. Stesso discorso per i fogli di calcolo, se la ISO non interviene Microsoft continuerà a fare la parte del leone per sempre.
      • Exo scrive:
        Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
        - Scritto da: FrancoRosso
        - Scritto da: Marco Ravich

        http://www.reactos.org/

        http://www.openoffice.org/

        http://www.mozillaitalia.it/

        .

        .

        .





        Forward Agency

        In progress we (always) trust.


        Pdf a parte, che non mi sembra sia un formato
        esente da royality, oggi domina il formato
        .docno! il pdf e' libero da royalties (anche se e' proprietario)
        E non venitemi a dire che Open Office gestisce
        questo formato in totale compatibilità con Word
        perché questo è vero solo in parte. Fai una
        cazzatina o mettici un qualcosa di particolare in
        Word che poi non lo legge il Write di OO, così il
        contrario. Si accettano smentite ma la realtà è
        questa: i due programmi sono solo parzialmente
        compatibili.
        Il problema qui è la ISO che non si sveglia e non
        fa un formato universalmente compatibile con
        tutti i word processor. Stesso discorso per i
        fogli di calcolo, se la ISO non interviene
        Microsoft continuerà a fare la parte del leone
        per
        sempre.la iso questa cosa invece l'ha gia' fatta dato che opendocument e' un formato isoe' la microsoft che si ostina ad andare avanti per la sua strada non rispettando gli standard che gia' esisistono e proponendone di nuovi
        • FrancoRosso scrive:
          Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
          - Scritto da: Exo
          la iso questa cosa invece l'ha gia' fatta dato
          che opendocument e' un formato
          iso

          e' la microsoft che si ostina ad andare avanti
          per la sua strada non rispettando gli standard
          che gia' esisistono e proponendone di
          nuoviSe la Microsoft piscia in testa alle norme ISO e all'istituzione che appunto detta le regole standard a livello internazionale allora perché non si fa una petizione e si costringe questa multinazionale a rispettare le regole?
          • Exo scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: FrancoRosso
            - Scritto da: Exo


            la iso questa cosa invece l'ha gia' fatta dato

            che opendocument e' un formato

            iso



            e' la microsoft che si ostina ad andare avanti

            per la sua strada non rispettando gli standard

            che gia' esisistono e proponendone di

            nuovi

            Se la Microsoft piscia in testa alle norme ISO e
            all'istituzione che appunto detta le regole
            standard a livello internazionale allora perché
            non si fa una petizione e si costringe questa
            multinazionale a rispettare le
            regole?perche' lei essendo un soggetto privato non e' certo tenuta a rispettare nientementre la pa si'... o almeno dovrebbe... si sicuro i cittadini lo devono pretendere, senza dire "ma tanto lo standard di fatto e' il doc"
          • FrancoRosso scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: Exo
            perche' lei essendo un soggetto privato non e'
            certo tenuta a rispettare
            nienteSu questo sono d'accordo fino a un certo punto.Come dire che anche le industrie di bulloni non sono tenute a rispettare gli standard perché private.Immagina se un domani la più grande industria di bulloni al mondo un domani si inventa un nuovo standard di misura per sbaragliare i concorrenti.Una cosa del genere in un libero mercato sarebbe inammissibile e l'antitrust punirebbe questa azienda in maniera molto severa.Mi domando perché non si faccia la stessa cosa con Microsoft. Si è intervenuti per cazzatelle tipo quella merda di Windows Media Player incluso in xp, ma per le cose ben più serie dei formati proprietari di office si è sorvolato a piè pari.L'intervento dell'europa come al solito non è servito a nulla.
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            per il semplice fatto che è la PA italiana che deve rispettare certi standard non tutto il mondo, prendiamo ad esempio il W3C i siti italiani devono rispettare questo standard invece in america devono rispettare lo standard section 502 il problema principale che è nel mondo non esiste un unico standard, lo standard valido per noi non lo è per altri.
          • Exo scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: darksky
            per il semplice fatto che è la PA italiana che
            deve rispettare certi standard non tutto il
            mondo, prendiamo ad esempio il W3C i siti
            italiani devono rispettare questo standard invece
            in america devono rispettare lo standard section
            502 il problema principale che è nel mondo non
            esiste un unico standard, lo standard valido per
            noi non lo è per
            altri.il w3c non c'entra nullain italia dobbiamo rispettare la legge stanca che ha recipito in parte le raccomandazioni del w3cgli standard sono un'altra cosa
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            per il semplice fatto che è la PA italiana che

            deve rispettare certi standard non tutto il

            mondo, prendiamo ad esempio il W3C i siti

            italiani devono rispettare questo standard
            invece

            in america devono rispettare lo standard section

            502 il problema principale che è nel mondo non

            esiste un unico standard, lo standard valido per

            noi non lo è per

            altri.

            il w3c non c'entra nulla

            in italia dobbiamo rispettare la legge stanca che
            ha recipito in parte le raccomandazioni del
            w3c

            gli standard sono un'altra cosaScusa ma in una PA i siti web devono avere la AAA che è uno standard w3c ma il fatto di avere la AAA è una cosa italiana e non di altri stati tipo l'america, te lo dico perchè sono sviluppatore e utilizzo controlli web, se prendi dei controlli americani rispettano gli standard sector 502 ma non gli AAA perchè a loro interessa quelli non quelli obbligatori per l'italia. Mi piacerebbe che rispettassero tutti gli standard sia 502 che AAA ma non viene fatto per il semplice motivo che ognuno fa le cose secondo dove vive e non solo di dove vende.
          • Exo scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            per il semplice fatto che è la PA italiana che


            deve rispettare certi standard non tutto il


            mondo, prendiamo ad esempio il W3C i siti


            italiani devono rispettare questo standard

            invece


            in america devono rispettare lo standard
            section


            502 il problema principale che è nel mondo non


            esiste un unico standard, lo standard valido
            per


            noi non lo è per


            altri.



            il w3c non c'entra nulla



            in italia dobbiamo rispettare la legge stanca
            che

            ha recipito in parte le raccomandazioni del

            w3c



            gli standard sono un'altra cosa

            Scusa ma in una PA i siti web devono avere la AAA
            che è uno standard w3c ma il fatto di avere la
            AAA è una cosa italiana e non di altri stati tipo
            l'america, te lo dico perchè sono sviluppatore e
            utilizzo controlli web, se prendi dei controlli
            americani rispettano gli standard sector 502 ma
            non gli AAA perchè a loro interessa quelli non
            quelli obbligatori per l'italia. Mi piacerebbe
            che rispettassero tutti gli standard sia 502 che
            AAA ma non viene fatto per il semplice motivo che
            ognuno fa le cose secondo dove vive e non solo di
            dove
            vende.e allora complimenti allo sviluppatore!!!poveri tuoi clienti!!!
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?


            e allora complimenti allo sviluppatore!!!

            poveri tuoi clienti!!!apparte che i miei clienti sono contentissimi, io non ho detto che utilizzi componenti con compatibili ti ho fatto un esempio di standard che per noi non lo è ma per loro lo è.Infatti per sviluppare web ne uso altri con compatibilità AAA.Il concetto è che un sito compatibile con AAA non è detto che sia compatibile 502 e viceversa. Cioè se ci mettiamo sugli standard da utilizzare Firefox non rispetta tutti gli standard W3C che è una grossa mancanza e quando sviluppi un'applicativo web ti devi fare un mazzo enorme per far si che anche in firefox che non rispetta tutti gli standard funzioni a dovere.
          • Exo scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: darksky



            e allora complimenti allo sviluppatore!!!



            poveri tuoi clienti!!!

            apparte che i miei clienti sono contentissimi, io
            non ho detto che utilizzi componenti con
            compatibili ti ho fatto un esempio di standard
            che per noi non lo è ma per loro lo
            è.
            Infatti per sviluppare web ne uso altri con
            compatibilità
            AAA.

            Il concetto è che un sito compatibile con AAA non
            è detto che sia compatibile 502 e viceversa. Cioè
            se ci mettiamo sugli standard da utilizzare
            Firefox non rispetta tutti gli standard W3C che è
            una grossa mancanza e quando sviluppi
            un'applicativo web ti devi fare un mazzo enorme
            per far si che anche in firefox che non rispetta
            tutti gli standard funzioni a
            dovere.msie invece si?ancora complimenti allo sviluppatore!!!
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            in verità su IE funziona tutto, e sugli altri browser che in verità ci sono limitazioni. Uno stesso sito su Firefox 1,1.5,2 si puo' vedere in maniera differente su IE 5,6,7 si vedono tutti uguali.
          • pippo75 scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?

            Immagina se un domani la più grande industria di
            bulloni al mondo un domani si inventa un nuovo
            standard di misura per sbaragliare i
            concorrenti.quel bullone si chiamava digital8, ottime caratteristiche, ottimo supporto, un solo produttore, spazzato via dal mercato.
            Una cosa del genere in un libero mercato sarebbe
            inammissibile e l'antitrust punirebbe questa
            azienda in maniera molto
            severa.non mi risulta che l'AT abbia punito sony per quello, dici il contrario?
            Mi domando perché non si faccia la stessa cosa
            con Microsoft. Si è intervenuti per cazzatelle
            tipo quella merda di Windows Media Player incluso
            in xp, ma per le cose ben più serie dei formati
            proprietari di office si è sorvolato a piè
            pari.perche' punire MS per Mediplayer e' una cosa da avvocati, creare un formato standard fa rimanere gli avvocati e i burocrati senza lavoro.
            L'intervento dell'europa come al solito non è
            servito a
            nulla.sono anni che lo dico, peccato che mi dicono che non capisco una mazza.Mi dicevano che con la mega multa data a MS avrebbe stoppato il problema.Che togliere MP dal windows zoppo sarebbe stata la soluzione.
      • darksky scrive:
        Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
        questo ti risolve tutti i problemi.http://sourceforge.net/projects/odf-converter
        • Exo scrive:
          Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
          - Scritto da: darksky
          questo ti risolve tutti i problemi.

          http://sourceforge.net/projects/odf-converterescluso quello di dover pagare le licenze
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            questo ti risolve tutti i problemi.



            http://sourceforge.net/projects/odf-converter

            escluso quello di dover pagare le licenzee mica ti ho detto di comprarti l'office, ma in questi anni si sono visti proliferare una marea di foglio excel che moltissimi usano per Fare calcoli e Archiviare informazioni, creandosi un "mini programma" interno per fare molte cose, questi foglie excel purtroppo su openoffice non vanno.non so se ne parlavo con te prima rigurado a chi paga o meno riguardo Open officeLa maggior parte dello sviluppo e parte delle infrastrutture sono fornite o sponsorizzate da Sun Microsystems.
    • claudia scrive:
      Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
      - Scritto da: Marco Ravich
      http://www.reactos.org/per farci girare il notepad è ok, ma i gestionali e le app con le palle non vanno
      http://www.openoffice.org/è lungi da essere un'alternativa valida a office
      http://www.mozillaitalia.it/mozilla non supporta le group policy di windows
      • A O scrive:
        Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
        - Scritto da: claudia
        - Scritto da: Marco Ravich

        http://www.reactos.org/
        per farci girare il notepad è ok, ma i gestionali
        e le app con le palle non
        vannoattualmente è ancora in versione ALPHA...del tutto inutilizzabile soprattutto in organizzazioni complesse gestitein compenso invece:http://debian.orgfunziona che è una meraviglia

        http://www.openoffice.org/

        è lungi da essere un'alternativa valida a officemah... OOo è molto meglio di M$ Officee almeno utilizza formati standard e non proprietari

        http://www.mozillaitalia.it/

        mozilla non supporta le group policy di windowsFUD ALERT!!!http://www.linuxchronicles.com/windows/distribuire-firefox-tramite-group-policy/http://www.frontmotion.com/Firefox/fmfirefox.htminoltre, tanto per dire, Window$ XP 64bit NON SUPPORTA l'installazione in modalità UNATTENDED...quindi???
        • darksky scrive:
          Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?



          http://www.openoffice.org/



          è lungi da essere un'alternativa valida a office

          mah... OOo è molto meglio di M$ Office
          e almeno utilizza formati standard e non
          proprietari
          scusa ma qui di sbagli alla grande OO non è per niente meglio di Office, diciamo che l'unica cosa per cui lo spingi è che è gratuito. Anche in office che usi un plug-in tranquillamente scaricabile puoi salvare in formato UDT, vorrei anche farti notare che con Office puoi salvare in formato txt, csv, html che non sono proprietari.Ora per un momento dimenticati che Office 2007 sia della microsoft e supponi che sia gratuitoQuale software tra Office 2007 e Open Office ha le caratteristiche migliori? quale da più funzionalità?
          • picard12 scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            a si? tu salveresti documenti come potrebbe essere la tua tesi con immagini ed impaginazioni complesse in html o in txt? ma dai.... non hai la minima idea di cosa sia un formato aperto
          • darksky scrive:
            Re: Vabbè, Linux no, ma l'open source ?
            - Scritto da: picard12
            a si? tu salveresti documenti come potrebbe
            essere la tua tesi con immagini ed impaginazioni
            complesse in html o in txt? ma dai.... non hai la
            minima idea di cosa sia un formato
            apertoScusa ma leggi i post o scrivi solo per dar aria alla tua bocca? Io ho scritto che in Office 2007 con un plug-in puoi benissimo salvare in formato UDT che a sto punto mi sa che tu non sai cosa sia un formato aperto standard. Ma che Office non salva solo in formato docx o doc ma anche in altri formati aperti, non so tu ma in html le formattazioni restano, ma tu di html ne sai meno di niente diciamo che usi il pc per scriver la tua tesi e continua cosi.Sai anche che puoi salvati i documenti in PDf sempre con un plug-in gratuito, visto che la maggior parte delle persone i documenti che fanno poi li mandano in giro chiusi e non modificabili ora la differenza di far il pdf con Office o OO non la noterai mai.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 02 dicembre 2007 10.00-----------------------------------------------------------
  • iced scrive:
    Il problema è nella testa delle persone.
    Il problema è nella testa delle persone, non nel software. Linux è usato praticamente dappertutto: uffici, scuole, pubblica amministrazione. Linux gira su praticamente tutte le piattaforme hardware: dal mainframe ai dispositivi embedded, passando per tutti i tipi di PC.Ovvio che ci sono ambiti in cui non c'è su Linux sw adeguato, penso al CAD/CAM, per esempio. Per un utilizzo generico invece, non ci sono più scuse.Il problema è convincere chi deve decidere che si tratta di "roba buona". E qui viene la parte difficile. Una parte di colpa ce l'hanno anche le comunità Linux, che non riescono a trasmettere la bontà del loro messaggio fuori dalle comunità stesse.Ma la grossa parte di responsabilità è nell'ignoranza (se non malizia) di chi sceglie.Che ne dire?ciao, iced
  • Daniele scrive:
    Cosa vi aspettate da un Comune così?
    leggete qui http://folklorenapoletano.blogspot.com/2007/10/i-consiglieri-comunali-vogliono-la.html e qui http://static.repubblica.it/napoli/pdf/odg_0410.pdfe poi ditemi cosa vi potevate aspettare da un consiglio comunale così...Io sono della provincia di Napoli,però a Napoli studio e vivo e ci ho perso le speranze...Chiedetevi perché l'Ikea e tutti gli altri centri commerciali li hanno costruiti dove sono adesso e chiedetevi di dov'è il presidente della regione campania Egregio Dott Bassolino e troverete più di una risposta...Inoltre se questi due articoli vi hanno indignato come napoletani o semplici e liberi cittadini vi prego firmate qui!:http://firmiamo.it/sscnapolinoaibigliettigratisaipoliticiDaniele
    • Daniele scrive:
      Re: Cosa vi aspettate da un Comune così?
      Ah dimeticavo,il linguaggio è un poco forte ma se avete sete di verità o semplicemente non avete niente da fare e volete indignarvi un pò sui siti finanziati dalla regione campania e mai realizzati,o realizzati e che non rispettano requisiti di accessibilità previsti dalla legge,oppure siti completamente inutili o ridondanti (altro che Italia.it) andatevi a fare un giro qui:http://napolimerda.blogspot.com/2007/06/il-clan-bassolino-e-la-realizzazione.htmlè un blog tentuto da alcuni ragazzi come me,che hanno voglia di denunciare le nefandezze che quotidianamente si svolgono a napoli a causa di persone che dovrebbero fare l'interesse di tutti ma alla fine di interesse fanno solo il proprio...Anzi spero vivamente che una testata come punto informatico possa farci un articolo e denunciare e dare "respiro nazionale" alla notizia..CiaoDaniele
      • Daniele scrive:
        Re: Cosa vi aspettate da un Comune così?
        scusate,dimenticavo,per chi non avesse voglia di leggersi la notizia sugli assessori del comune ecco qua la pappa bella e pronta:http://www.youtube.com/watch?v=lSLUp8H7nl8
  • Gianni Bella scrive:
    CHe massa di ignoranti
    Bastava passare a signalos, che è opensource e allo stesso tempo compatibile al 100% con windows.
    • du dasd scrive:
      Re: CHe massa di ignoranti
      - Scritto da: Gianni Bella
      Bastava passare a signalos, che è opensource e
      allo stesso tempo compatibile al 100% con
      windows....spero tu sappia che signal os è una bufala e nente di più.
      • anonimo01 scrive:
        Re: CHe massa di ignoranti
        - Scritto da: du dasd
        - Scritto da: Gianni Bella

        Bastava passare a signalos, che è opensource e

        allo stesso tempo compatibile al 100% con

        windows.

        ...spero tu sappia che signal os è una bufala e
        nente di
        più. :infatti me pareva...solo che non volevo fare sempre il solito bastian contrario O)
        • AMEN scrive:
          Re: CHe massa di ignoranti
          - Scritto da: frena amico
          hardware | linux vs win -
          chi gira su +
          hardware, anche
          vecchio?
          certo, su linux disabiliti gli orpelli grafici e
          lavori. vince linuxPure se li disattivi in win, vai via che è un piacereSe per orpelli in linux intendevi la GUI, allora la linea di comando è un missile :-P
        • Gianni Bella scrive:
          Re: CHe massa di ignoranti
          ahahahComunque io la pizza la preferisco senza bufala. Magari con un po' di basilico, però sottile, a doppio impasto non la digerisco tanto.
        • picard12 scrive:
          Re: CHe massa di ignoranti
          tu vuoi dire che i programmi e la loro gestione è migliore su win e mac?su mac ci potrei anche discutere, ma se pensi la stessa cosa di win allora tu non sai cosa sia urpmi o yum o apt... l'ignoranza.......
  • Guglielmo scrive:
    Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
    Sarebbe stato meglio anche solo confrontare le possibilità di legarsi a Mac oltre che Windows fare quattro conti e scegliere il miglior offerente.Linux invece è un fallimento totale. Decine di distribuzioni la cui installazione è quasi sempre problematica. Bisogna solo sperare di avere hardware 'digeribile' altrimenti se si è un semplice utilizzatore non rimane che buttare tutto nel gabinetto. Se poi andiamo oltre il sistema operativo e cerchiamo software ragionevole che vada al di là di un OpenOffice allora ci si trova nella palta.Linux in ambito professionale non funziona. Chi lavora vuole essere il più velocemente produttivo nel minor tempo possibile.Per quanto riguarda i commenti sulla preparazione degli utilizzatori : gente datevi una regolata. Non è scontato che chi usi un computer debba essere un programmatore.Un computer è per la maggior parte dei casi uno strumento di lavoro. Se ho bisogno di un CAD/CAM devo saper usare alla perfezione magari il CATIA ma non devo perdere tempo per conoscere istruzioni in riga di comando e navigare alla 'speriamo di trovar qualcosa in rete' soltanto per installare la mia interfaccia Wireless.
    • Guglielmo scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      Ragazzetto vedo che l'educazione è optional.Oltre a questo vedo che hai capito ben poco di quello che ho scritto.
      • du dasd scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        - Scritto da: Guglielmo
        Ragazzetto vedo che l'educazione è optional.
        Oltre a questo vedo che hai capito ben poco di
        quello che ho
        scritto.sei tu che hai offeso l'intelligenza altrui per primo, ragazzetto.
    • Strapz scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      Qual'è l'ultima distribuzione che hai provato ad installare, la RedHat 4?Linux è molto + evoluto del tuo Windows, i trend mondiali lo dimostrano...purtroppo è più comodo regalare soldi e mazzette a destra e manca, piuttosto che formare personale a italiani disoccupati o precariA Napoli funziona così...
      • ------ scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        Occhio a dire pubblicamente che è più facile fare quello che dici, potrebbe esserti chiesto di dimostrarlo...- Scritto da: Strapz
        Qual'è l'ultima distribuzione che hai provato ad
        installare, la RedHat
        4?

        Linux è molto + evoluto del tuo Windows, i trend
        mondiali lo dimostrano...purtroppo è più comodo
        regalare soldi e mazzette a destra e manca,
        piuttosto che formare personale a italiani
        disoccupati o
        precari

        A Napoli funziona così...
    • tuz scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      ehm... il vajont non è in trentinocosa volevi dire?
      • pippo75 scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        - Scritto da: tuz
        ehm... il vajont non è in trentino
        cosa volevi dire?prendevo spunto dalla frase"" PERCHE' AL BOLZANO FUNZIONA E A NAPOLI NO? ""per coffermare l'efficenza dimostrata dalla regione trentino, quando hanno fatto qualcosa l'hanno iniziata e finita.Poi si puo' essere contrari o favorevoli alle loro scelte, ma quella che hanno fatto e' finito.Poi magari ci sono settori in cui non tutto e' perfetto e funzionante.
        • darksky scrive:
          Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
          ok ma vajont sta in veneto, capisco che tanti comuni del veneto (compreso il mio che è stato il primo) han chiesto di passare in trentino, ma ancora da qui non ci han spostati.
          • pippo75 scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: darksky
            ok ma vajont sta in veneto, capisco che tanti
            comuni del veneto (compreso il mio che è stato il
            primo) han chiesto di passare in trentino, ma
            ancora da qui non ci han
            spostati.allora errore, mio, ero convinto in trentino.Facciamo cosi' voi andate in trentino, noi con la svizzera :)
    • tuz scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      - Scritto da: Guglielmo
      Sarebbe stato meglio anche solo confrontare le
      possibilità di legarsi a Mac oltre che Windows
      fare quattro conti e scegliere il miglior
      offerente.mac molto economico,no?( ps mac è un unix ottimizzato)
      Linux invece è un fallimento totale.in base alle tue convinzioni?
      Decine di
      distribuzioni la cui installazione è quasi sempre
      problematica. forse una volta...si vede che parli di cose che non conosci minimamente
      Bisogna solo sperare di avere
      hardware 'digeribile' altrimenti se si è un
      semplice utilizzatore non rimane che buttare
      tutto nel gabinetto. prova a nn avere il driver giusto in vista e vediamo cosa succedde
      Se poi andiamo oltre il
      sistema operativo e cerchiamo software
      ragionevole che vada al di là di un OpenOffice
      allora ci si trova nella
      palta.e l'italiano?
      Linux in ambito professionale non funziona. eh già...questa mi sembra la perla
      Chi lavora vuole essere il più velocemente
      produttivo nel minor tempo
      possibile.che per un utente normale non cambia cambiare so se i programmi che usa sono gli stessi,per un superuser il guadagno è maggiore usando linux(es il salvataggio dei desktop)
      Per quanto riguarda i commenti sulla preparazione
      degli utilizzatori : gente datevi una regolata.
      Non è scontato che chi usi un computer debba
      essere un
      programmatore.infatti
      Un computer è per la maggior parte dei casi uno
      strumento di lavoro. Se ho bisogno di un CAD/CAM
      devo saper usare alla perfezione magari il CATIA
      ma non devo perdere tempo per conoscere
      istruzioni in riga di comando e navigare alla
      'speriamo di trovar qualcosa in rete' soltanto
      per installare la mia interfaccia
      Wireless.è solo una questione di come sei abituatose sai usare solo determinati programmi proprietari che per anni ti obbligano a pensare come vogliono loro, è chiaro che quando ti trovi di fronte qualcosa ,neanche diverso, ma solo che si discosta leggermente, non sai che pesci pigliare.se in aggiunta nn sai quanto più veloce puoi essere con gli shortcut e il binding dei tasti, continua a fare kilometri con il mouse e a denigrare linux a caso, tanto nessuno di minimamente smaliziato con il computer ti ascolterà per più di qualche minuto (sprecato...)ps prima di dare dell'ignorante agli altri, rileggi quello che hai scritto e rifletti...chi è l'ignorante?
      • Guglielmo scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        - Scritto da: tuz
        - Scritto da: Guglielmo

        Sarebbe stato meglio anche solo confrontare le

        possibilità di legarsi a Mac oltre che Windows

        fare quattro conti e scegliere il miglior

        offerente.

        mac molto economico,no?( ps mac è un unix
        ottimizzato)Sì appunto Mac almeno è otimizzato e sempre funzionanteLinux è ancora troppo spesso uno speranza


        Linux invece è un fallimento totale.

        in base alle tue convinzioni?No, in base al risultato ottenuto dopo 20 anni di tentativi


        Decine di

        distribuzioni la cui installazione è quasi
        sempre

        problematica.

        forse una volta...si vede che parli di cose che
        non conosci
        minimamenteUn dato di fatto. Basta essere leggermente intellettualmente più onesti per ammettere le difficoltàche premangono ancora oggi con le distribuzioni.Forse, e dico forse, solo Ubuntu ha raggiunto livelliadeguati di 'ergonomicità'.Confronta semplicemente quanto è più agevole installareWindows o OSX.

        Bisogna solo sperare di avere

        hardware 'digeribile' altrimenti se si è un

        semplice utilizzatore non rimane che buttare

        tutto nel gabinetto.

        prova a nn avere il driver giusto in vista e
        vediamo cosa
        succeddeIl fatto è che non trovare driver non è la regola in Windows, mentre lo è con Linux.

        Se poi andiamo oltre il

        sistema operativo e cerchiamo software

        ragionevole che vada al di là di un OpenOffice

        allora ci si trova nella

        palta.

        e l'italiano? Non ti piace la parola palta ?


        Linux in ambito professionale non funziona.

        eh già...questa mi sembra la perlaNo solo un dato di fatto. Ma forse tu non sai cosa vuol dire lavorare.


        Chi lavora vuole essere il più velocemente

        produttivo nel minor tempo

        possibile.

        che per un utente normale non cambia cambiare so
        se i programmi che usa sono gli stessi,per un
        superuser il guadagno è maggiore usando linux(es
        il salvataggio dei
        desktop)


        Per quanto riguarda i commenti sulla
        preparazione

        degli utilizzatori : gente datevi una regolata.

        Non è scontato che chi usi un computer debba

        essere un

        programmatore.

        infattino comment.


        Un computer è per la maggior parte dei casi uno

        strumento di lavoro. Se ho bisogno di un CAD/CAM

        devo saper usare alla perfezione magari il CATIA

        ma non devo perdere tempo per conoscere

        istruzioni in riga di comando e navigare alla

        'speriamo di trovar qualcosa in rete' soltanto

        per installare la mia interfaccia

        Wireless.

        è solo una questione di come sei abituato
        se sai usare solo determinati programmi
        proprietari che per anni ti obbligano a pensare
        come vogliono loro, è chiaro che quando ti trovi
        di fronte qualcosa ,neanche diverso, ma solo che
        si discosta leggermente, non sai che pesci
        pigliare.
        se in aggiunta nn sai quanto più veloce puoi
        essere con gli shortcut e il binding dei tasti,
        continua a fare kilometri con il mouse e a
        denigrare linux a caso, tanto nessuno di
        minimamente smaliziato con il computer ti
        ascolterà per più di qualche minuto
        (sprecato...)Ma di che cosa stai parlando ?Poi vedo che ti piace l'insulto. Sintomo evidente dimancanza di argomenti. Guarda che non basta leggere due libri su Linux per autoproclamarsi docente di qualcosae giudicare professionalità altrui.

        ps prima di dare dell'ignorante agli altri,
        rileggi quello che hai scritto e rifletti...chi è
        l'ignorante?Forse non ti sai districare con le pagine web e quindi tendi a perdere la cronologia dei post.Io non ho dato dell'ignorante a nessuno.
      • abc scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        Uso Linux da pochissimo tempo e mi trovo benissimo, fa tutto quello che fa windows, ne piu' ne meno, e tieni presente che l'interfaccia grafica e' notevolmente migliorata, prova a scaricarti il live cd, potrai utilizzare linux senza neanche installarlo, solo per provarlo,e se non sai come masterizzarlo te lo inviano gratis.(www.ubuntu-it.com).Cio' che non mi va e' che vanga speso un milione inutilmente.Linux ci e' stato donato ed e' costantemente evoluto da gente che non e' spinta da fattori commerciali.E poi la sicurezza dove la lasciamo?Perche' io devo spendere 100 euro per Vista quando posso ottenere tutto gratis, perche' devo spendere migliaia di euro per programmi 3D quando posso averli gratis ed onestamente....Non ti rendi neanche conto dell'universo che c'e' dietro Linux (sempre in ambito desktop).E alla luce di tutto cio', che di tecnico non ha nulla, perche' io mi devo spaccare la schiena e l'impiegato comunale non deve usare la testa???E perche' a Montecitorio sono passati a linux?
        • darksky scrive:
          Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
          scusa ma stai un attimo vaneggianto. Allora trovami un programma Open Source che mi faccia le stesse cose di AutocadTrovami un programma Open Source che mi permetta di fare le cose di ArcGisTrovami un Gestionale decente Open Source e che faccia tutto quello che serve in una PACambiamo settore:Trovami programmi Open Source per fare Filmati Video Digitalizzati con disegno 3D stile Maya.Ora se pensi che tutti questi programmi puoi averli a gratis open Source per piacere indicameli perchè ho difficiltà a trovarli. Dovresti anche sapere che nella PA usano Autocad e per piacere trovami la versione Linux visto che sicuramente la hai nascosta nel cassetto.
          • Uby scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: darksky
            scusa ma stai un attimo vaneggianto.
            Allora trovami un programma Open Source che mi
            faccia le stesse cose di
            Autocad
            Trovami un programma Open Source che mi permetta
            di fare le cose di
            ArcGisProgrammi di CAD all'altezza di AutoCAD al momento non ce n'è :(Se magari facessero un porting per linux... :P
            Trovami un Gestionale decente Open Source e che
            faccia tutto quello che serve in una
            PACi provo: http://www.gestionaleopen.it/index.php
            Cambiamo settore:
            Trovami programmi Open Source per fare Filmati
            Video Digitalizzati con disegno 3D stile
            Maya.EDIT: link errato :PDa qui cmq si vede che Maya c'è anche per linuxhttp://usa.autodesk.com/adsk/servlet/index?siteID=123112&id=7639522
            Ora se pensi che tutti questi programmi puoi
            averli a gratis open Source per piacere
            indicameli perchè ho difficiltà a trovarli.
            Dovresti anche sapere che nella PA usano Autocad
            e per piacere trovami la versione Linux visto che
            sicuramente la hai nascosta nel
            cassetto.Open Source e gratis non sempre coincidono. Puoi benissimo vendere sw open senza problemi.Invece AutoCAD nelle PA mi suona nuova. Che ci fanno?-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 13.54-----------------------------------------------------------
          • darksky scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            bhe con autocad ci designano i piani regolati, tutto l'impianto idrico e fognario del comune.
          • krane scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 13.54
            --------------------------------------------------
          • picard12 scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            disegnano gli alberi di natale e le tazze di caffè nelle enormi pause...Tutte le volte che vado in comune o in ufficio comunale infatti vedo tutti gli impiegati ad usare il cad... vedessi che palazzi che progettano...sarà per quello che non considerano i cittadini...Ma secondo voi non vi sono ambiti dove non usano cad 24 ore al giorno dove possa entrare linux e opensource e openoffice?Per la cronaca, comunque esistono dei cad che girano su linux ed un progetto alternativo a maya si chiama blender e se cercassi il filmanto elephan dream sapresti come funziona..
          • darksky scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            per la cronaca il cad per linux deve aprire i file vecchi del cad che usano ora, poi il cad per linux è gratis o lo devi comprare? se lo devi comprare solo licenze aggiuntive, il cad per linux fa tutto quello che gli server? Non so la ma PA comprende anche gli organi della regione, ora lo sai che in regione usano ArcGis, lo sai che usano Cad o tu pensi solo all'impiegato che ti rinnova la carta d'identità? che ti da il certificato di nascita? allarga la tua visione.
          • krane scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: darksky
            per la cronaca il cad per linux deve aprire i
            file vecchi del cad che usano ora, poi il cad per
            linux è gratis o lo devi comprare? se lo devi
            comprare solo licenze aggiuntive, il cad per
            linux fa tutto quello che gli server?Se usano ArcGis su windows perche' non dovrebbero essere capaci ad usarlo su linux ? E' la stessa versione.
            Non so la ma PA comprende anche gli organi della
            regione, ora lo sai che in regione usano ArcGis,
            lo sai che usano Cad o tu pensi solo
            all'impiegato che ti rinnova la carta d'identità?
            che ti da il certificato di nascita? allarga la
            tua visione.Anche tu: ArcGis e' multipiattaforma.
          • darksky scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: darksky

            per la cronaca il cad per linux deve aprire i

            file vecchi del cad che usano ora, poi il cad
            per

            linux è gratis o lo devi comprare? se lo devi

            comprare solo licenze aggiuntive, il cad per

            linux fa tutto quello che gli server?

            Se usano ArcGis su windows perche' non dovrebbero
            essere capaci ad usarlo su linux ? E' la stessa
            versione.


            Non so la ma PA comprende anche gli organi della

            regione, ora lo sai che in regione usano ArcGis,

            lo sai che usano Cad o tu pensi solo

            all'impiegato che ti rinnova la carta
            d'identità?

            che ti da il certificato di nascita? allarga la

            tua visione.

            Anche tu: ArcGis e' multipiattaforma.il concetto non era che non c'è arcgis per linux ma che nella PA utilizzano questi strumenti cosa che nel post precedenti ha detto che non vede l'utilità del CAD nella PA.
          • Exo scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: krane
            [...]
            Anche tu: ArcGis e' multipiattaforma.scusa ma non trovo la versione linux... avresti un link?
          • LonAro scrive:
            Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: krane

            [...]

            Anche tu: ArcGis e' multipiattaforma.

            scusa ma non trovo la versione linux... avresti
            un
            link?http://support.esri.com/index.cfm?fa=knowledgebase.systemRequirements.list&PN=ArcGIS+Engine+Runtime&PID=80&count=1&pvid=347&VID=960
    • claudia scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      - Scritto da: Guglielmo
      Linux invece è un fallimento totale. Decine di
      distribuzioni la cui installazione è quasi sempre
      problematica.Il difetto più grande di linux è che è basato sulla linea di comandi, non ha un supporto nativo alle finestre. La maggior parte delle app grafiche in linux non fa altro che richiamare sotto di se comandi di shell e il tutto è molto meno efficiente.Windows è dotato di API native basate sulle GUI e gli eventi grafici e quindi i programmi sono più efficienti perchè non devono appoggiarsi ad altri strati.
      • picard12 scrive:
        Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
        - Scritto da: claudia
        - Scritto da: Guglielmo

        Linux invece è un fallimento totale. Decine di

        distribuzioni la cui installazione è quasi
        sempre

        problematica.

        Il difetto più grande di linux è che è basato
        sulla linea di comandi, non ha un supporto nativo
        alle finestre. La maggior parte delle app
        grafiche in linux non fa altro che richiamare
        sotto di se comandi di shell e il tutto è molto
        meno
        efficiente.
        Windows è dotato di API native basate sulle GUI e
        gli eventi grafici e quindi i programmi sono più
        efficienti perchè non devono appoggiarsi ad altri
        strati.tra te e guglielmo non so quale sia il più troll..ho fatto oramai centinaia di installazioni linux e molto raramente ho dovuto correggere il boot con noapic...Inoltre ho fatto intallare linux in diverse versioni a persone che manco sapevano cosa fosse il partizionamento.Ma una volta spiegato, tutto è andato bene...Tu Claudia che parli di "riga di comandi" ,mi sa che hai scambiato la shell per il pannello del microonde... dai.. Parli di gui e di effetti grafici, api native, e li hai messi in una frase senza senso..Questo denota che conosci la struttura di linux ed il suo funzinamento client-server. Tu non hai la minima idea di cosa significa poter masterizzare, copiare bakuppare dati senza le tue gui... quanti dati ho salvato senza gui da shell.. visto che sei cosi esperta... mi sa che lo fai spesso in win... dove se crasha la gui non fai molto... brava.... sai molte cose..sbagliate... proprio in stile win... Impariamo a documentarsi.. e per la cronaca win è molto sensibile ai crash della sua Gui perchè è troppo attaccata al suo kernel, ergo se crasha la gui, se ne va anche il kernel. stesso. ma sa cosa sia un kernel?...ciaoo e studia prima di dire corbellerie..
    • V3nt0 scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      sei solo un povero troll
    • anonimo scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      wsus non aggiorna i programmi ma distribuisce solo le patch di alcuni Sistemi Operativi di MSc'è un progetto per distribuire queste patch con un server linux così da poter aggiornare si PC con MS che con SO gnu/linuxse fosse per me non utilizzerei mai server con MS
    • picard12 scrive:
      Re: Eliminare Linux ? Scelta ragionevole
      tu si che sei uno che se ne intende...(idea)
  • portatemi via da qui scrive:
    Sono solo camo***nisti
    Camionisti, devo solo andare a portare la munnezza questi napoletani che infangano il buon nome di tante brave persone.Bisognerebbe prenderli tutti e rinchiuderli su un'isola deserta , senza la possibilità di riprodursi.Maledetti!!
  • yker scrive:
    Notizia per troll
    Ecco un'altra bella notizia confezionata da PI per risollevare un po' le visite al portale.Bene...in pratica tutti dovrebbero accettare linux nella propria vita privata, pubblica e aziendale, altrimenti PI farà sapere a tutti quanto siete cattivi e capitalistici.I potenti del freesoftware sono riusciti a far credere che la pubblica amministrazinoe debba necessariamente utilizzare software libero. Niente di più sciocco... la PA è pagata dalle mie tasse, pertanto lo stato deve riconoscere il privato non solo quando c'è da pagare tasse, ma anche quando c'è da acquistare software.Programmatori e softwarehouse di tutto il mondo, non fatevi abbindolare da questa orda di inutili falliti e sanguisughe che urlano open source a tutto spiano, vi stanno facendo il lavaggio del cervello!
    • Marenzio scrive:
      Re: Notizia per troll
      Ed ha parlato il padre di tutti i troll direi!
    • iuser scrive:
      Re: Notizia per troll
      proprio perche la PA amministrazione è pagata dalle mie tasse non voglio che si buttino dei soldi per le licenze Microsoft....
      • darksky scrive:
        Re: Notizia per troll
        scusa ma par na cretinata, la questione è NON SI DEVONO BUTTARE VIA I SOLDI. Ma questo non significa che se servono le licenze non le si debba comprare. Il fatto che tu sia Anti-Microsoft e abbia delle tue convinzioni è una tua opinione.Non perchè una persona odia una cosa questa significa che sia sbagliata, è sbagliata dal tuo punto di vista ma non da un'altro. Se per caso tu odi la Fiat questo non significa che la PA non debba comprare le macchine della Fiat ad esempio.
      • rumble scrive:
        Re: Notizia per troll
        - Scritto da: iuser
        proprio perche la PA amministrazione è pagata
        dalle mie tasse non voglio che si buttino dei
        soldi per le licenze
        Microsoft....questo è un tuo desiderio... direi una tua fissazione, ma non è un desiderio di tutti... sveglia l'unione sovietica è finita da un pezzo, sai, è caduto anche il muroin ogni caso rifiutando software commerciale la PA chiuderebbe le porte non solo a microsoft ma (a meno che la legge non sia uguale per tutti) anche a qualsiasi altra media e piccola software house commerciale nazionale o internazionale
  • FrancoRosso scrive:
    Finitela con gli insulti ai napoletani
    Mi rivolgo ai moderatori di questo forum e alla sensibilità di chi legge per denunciare chi continua a scrivere cose assurde contro Napoli e i napoletani.Si sono letti da più parti dicerie contro i napoletani e luoghi comuni loro di modo di fare e operare.Sono cose del tutto fuori luogo visto che si sta parlando di costi/benefici del passaggio da windows a linux.Vorrei ricordare che per gli insulti razzisti si chiudono gli stadi e non si fanno giocare le partite, mi chiedo perché in questo ambito si debbono accettare queste cose che offendono la dignità di una città e di chi ci abita.
    • Daniele scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      direi che Napoli si offende gravemente da sola
      • Bombardiere scrive:
        Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
        - Scritto da: Daniele
        direi che Napoli si offende gravemente da solaGuardati allo specchio e ti accorgerai di tante cose!!
    • anonimo01 scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      http://www.galleriadellacanzone.it/canzoni/anni60/schede/nessunomi/testo.htm O)
      Vorrei ricordare che per gli insulti razzisti si
      chiudono gli stadi e non si fanno giocare le
      partite, mi chiedo perché in questo ambito si
      debbono accettare queste cose che offendono la
      dignità di una città e di chi ci
      abita.perchè sei su internet.(dovresti leggere deu o tre forum americani per capire che noi siamo all'acqua di rose a confronto)
    • du dasd scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      - Scritto da: FrancoRosso
      Mi rivolgo ai moderatori di questo forum e alla
      sensibilità di chi legge per denunciare chi
      continua a scrivere cose assurde contro Napoli e
      i
      napoletani.
      Si sono letti da più parti dicerie contro i
      napoletani e luoghi comuni loro di modo di fare e
      operare.
      Sono cose del tutto fuori luogo visto che si sta
      parlando di costi/benefici del passaggio da
      windows a
      linux.

      Vorrei ricordare che per gli insulti razzisti si
      chiudono gli stadi e non si fanno giocare le
      partite, mi chiedo perché in questo ambito si
      debbono accettare queste cose che offendono la
      dignità di una città e di chi ci
      abita.la verità fa male lo so..insulti a parte..la situazione dei napoletani è drammatica, e non vuole essere una presa in giro.Purtroppo, sono messi male..un po' come gli africani.. un po' per colpa loro.. un po' per colpa delle PA corrotte..certo ..questo è GENERALIZZARE sui napoletani ..ed è fondamentalmente sbagliato.. ma è anche fondamentalmente NATURALE generalizzare.
    • Infatti.. scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      Ti appoggio.Il bello è che la redazione di P.I. chiude messaggi che metteno vagamente in dubbio il loro operato.Patetici.
    • Gianni Bella scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      Ti capisco, però guardiamo in faccia la realtà, io a Napoli ci sono stato diverse volte e penso che sia più sporca della discarica di calcutta il giorno dopo capodanno. Sembra una città del terzo mondo e sinceramente il fatto che venga visitata da milioni di turisti ogni anno è una ulteriore danno all'immagine dell'Italia.Se i napoletani avessero un po' di dignità non lascerebbero la città potenzialmente tra le più belle d'Italia in quello stato.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
        - Scritto da: Gianni Bella
        Ti capisco, però guardiamo in faccia la realtà,
        io a Napoli ci sono stato diverse volte e penso
        che sia più sporca della discarica di calcutta il
        giorno dopo capodanno.

        Sembra una città del terzo mondo e sinceramente
        il fatto che venga visitata da milioni di turisti
        ogni anno è una ulteriore danno all'immagine
        dell'Italia.
        Se i napoletani avessero un po' di dignità non
        lascerebbero la città potenzialmente tra le più
        belle d'Italia in quello
        stato. "vi prego mandateci qualcuno che ci salvi" è la risposta standard.no, non ci siamo ancora.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 12.02-----------------------------------------------------------
      • Dest scrive:
        Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
        Ti quoto troppo! Come calcutta, LOL!
        • Fabio scrive:
          Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
          si ma dove sei stato...?nelle zone piu' schifose???dubtio che nella periferia di qualsiasi citta' sia tutto splendente....prova a visitare vomero,posillipo,chiaia..poi ne parliamo
    • Banana Joe scrive:
      Re: Finitela con gli insulti ai napoletani
      In effetti non vedo perche' offendere l'amministrazione di Napoli con insulti tipo: inetti terroni camorristi venduti quando basta:WINARI!(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • ho una paura scrive:
    MAGARI HANNO LETTO PI?
    pensiamoci un attimo, consideriamo tutta l'attivitia' di trolling presente su pi. Se anche solo un persona avesse creduto alle farneticaggini che vengono espresse su questi forum? Cosa succederebbe?E se qualcuno della giunta per puro caso si fosse informata usando pi? Se avesse letto e creduto anche solo a uno dei tanti commenti qui scritti?Non parlo solo dei sostenitori di windows che sparano insulti su linux, ma anche di certi esaltati maniaci del pinguino che con i loro proclami estremisti fanno piu' male che bene.cosa ne pensate?
    • ------ scrive:
      Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
      Sottoscrivo... bandisco Linux solo per non dare soddisfazione ai taleban-linux...La più bella che ho visto: tutti i ns db sono SQL SERVER ed un tizio consulente esterno per sviluppare un progetto di test suggeriva di usare postgres o mysql "perché così non pagate"... risposta: allora usiamo SQL EXPRESS che è gratis... è rimasto male, non si aspettava qs risposta...Te lo vedi ad usare un DB che non ha ancora un ODBC funzionante?? Poi mi faceva gli script per passare i dati dal suo sistema a SQL SERVER?- Scritto da: ho una paura
      pensiamoci un attimo, consideriamo tutta
      l'attivitia' di trolling presente su pi. Se anche
      solo un persona avesse creduto alle
      farneticaggini che vengono espresse su questi
      forum? Cosa
      succederebbe?

      E se qualcuno della giunta per puro caso si fosse
      informata usando pi? Se avesse letto e creduto
      anche solo a uno dei tanti commenti qui
      scritti?
      Non parlo solo dei sostenitori di windows che
      sparano insulti su linux, ma anche di certi
      esaltati maniaci del pinguino che con i loro
      proclami estremisti fanno piu' male che
      bene.

      cosa ne pensate?
      • dfss scrive:
        Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
        lol! hai neutralizzato il trollinux in un solo colpo!
      • Exo scrive:
        Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
        Sottoscrivo... bandisco Linux solo per non dare
        soddisfazione ai
        taleban-linux...

        La più bella che ho visto: tutti i ns db sono SQL
        SERVER ed un tizio consulente esterno per
        sviluppare un progetto di test suggeriva di usare
        postgres o mysql "perché così non pagate"...
        risposta: allora usiamo SQL EXPRESS che è
        gratis... è rimasto male, non si aspettava qs
        risposta...e con questo che cosa volevi dimostrare? io ne deduco semplicemente che non sapeva dell'esistenza di sql express e non che il tipo fosse uno gnulebano
        Te lo vedi ad usare un DB che non ha ancora un
        ODBC funzionante?? Poi mi faceva gli script per
        passare i dati dal suo sistema a SQL
        SERVER?al di la' che come sviluppatore il solo pensare ad odbc mi fa venire la pelle d'oca, ti volevo dire che il driver odbc lo hanno entrambi... e nemmeno devi cercare molto dato che ti basta andare sui rispettivi siti
        • Anonimo scrive:
          Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
          Cosa ha dimostrato ? Che c'è gente che quando parla di linux fa vedere solo il lato bello (ma anche distorto visto che non è gratis) della cosa ignorando e facendo ignorare totalmente quello brutto.
          • Exo scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            - Scritto da: Anonimo
            Cosa ha dimostrato ? Che c'è gente che quando
            parla di linux fa vedere solo il lato bello (ma
            anche distorto visto che non è gratis) della cosa
            ignorando e facendo ignorare totalmente quello
            brutto.fino a prova contraria finche il sig. postgres o il sig. mysql non mi chiedono dei soldi per la licenza, vuol dire che e' gratise il lato brutto quale sarebbe? e nel caso che illustravi?
          • Anonimo scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Gratis un accidente perchè il signor postgres ed il sig mysql non ti forniscono una soluzione database che perfino una scimmia è in grado di installare e configurare (a differenza dei prodotti microsoft che proprio per quello si pagano).Ti danno dei file, ti infilano un readme, un file install e poi se te sei capace di compilare, installare, configurare e ovviamente rendere operativo il tutto come si deve buon per te, hai risparmiato (ma di certo non l'hai avuto gratis, nessuno nasce imparato) diversamente alzi la cornetta e chiami qualcuno che venga a levarti dai casini e lì i soldi li cacci fuori a fiumi...
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            fermi tutti, allora Mysql da installare è una cagata, postgre un po meno cagata, apparte questa disgressione. Quando si fa un software sarebbe cosa gradita non legardi ad un db, io personalmente lo faccio e per passare da un SQL Server, ad un MySql, ad un Access, ad un Oracle o ad un postgre cambio una riga di codice e questo anche perchè non uso campi proprietari come tipo di gestione del db quindi bandiamo i cambi Bit, e Data tanto per iniziare. Apparte questo un Programmatore non puo' dirmi installiamo postgre o mysql perchè è gratis se io gia possiedo un SQL Server è una trollata pazzesca. Sul fatto che MYSQL sia gratuito si può obbiettare la versione Community Edition è gratuita ma le altre le paghi.
          • ------ scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Ma questa è bella... non dirmi che usi un int con lo unix timestamp per le date... Perché se è così significa che rimaniamo sempre nell'informatica da giardinetto fatta in casa... quando poi devi collegare al tuo db una soluzione di business intelligence mi dici come ti fai le dimensioni temporali??Siamo alle solite... la pretesa di trasportare la propria esperienza, sicuramente valida, casalinga di linux al mondo enterprise...- Scritto da: darksky
            fermi tutti, allora Mysql da installare è una
            cagata, postgre un po meno cagata, apparte questa
            disgressione.

            Quando si fa un software sarebbe cosa gradita non
            legardi ad un db, io personalmente lo faccio e
            per passare da un SQL Server, ad un MySql, ad un
            Access, ad un Oracle o ad un postgre cambio una
            riga di codice e questo anche perchè non uso
            campi proprietari come tipo di gestione del db
            quindi bandiamo i cambi Bit, e Data tanto per
            iniziare.

            Apparte questo un Programmatore non puo' dirmi
            installiamo postgre o mysql perchè è gratis se io
            gia possiedo un SQL Server è una trollata
            pazzesca.

            Sul fatto che MYSQL sia gratuito si può
            obbiettare la versione Community Edition è
            gratuita ma le altre le
            paghi.
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Ma questa è bella... non dirmi che usi un int con
            lo unix timestamp per le date...


            Perché se è così significa che rimaniamo sempre
            nell'informatica da giardinetto fatta in casa...
            quando poi devi collegare al tuo db una soluzione
            di business intelligence mi dici come ti fai le
            dimensioni
            temporali??
            ahahah si vede che di informatica non ne capisci niente...hai mai sentito parlare di formato ISO della data? yyyymmdd ? mi sa di no, sia che usi un int che una stringa i formati temporali li hai, gli ordinamento li hai. Forse è meglio che smetti di coltivare il tuo giardinetto e impari questi formati, un formato iso è standard ma ben lontano dalla tuo conoscenza informatica. Immagino che tu passi tranquillamente da un Oracle ad un SQL Server ad un Misero access vero? non penso proprio spero almeno che tu sappia che gia tra Access e SQL Server cambia come viene gestito il campo data. Comunque ora torna a coltivare il tuo giardinetto e quando rispondi di grandi progetti forse meglio che pensi che la tua soluzione da giardino non l'unica ne la migliore.
            Siamo alle solite... la pretesa di trasportare la
            propria esperienza, sicuramente valida, casalinga
            di linux al mondo
            enterprise...

            forse è meglio che ti fai un piccolo riesame, primo nessuno ha parlato di linux, ora se ai tuo grandi vaneggiamenti riesci a vedere che ho scritto che programmo per linux, ma pur di aria alle propria bocca si fa di tutto.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 09.56-----------------------------------------------------------
          • ------ scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 09.56
            --------------------------------------------------
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Un genio...

            Praticamente tu usi un int al cui interno metti
            un numero che letto come stringa per te è un
            formato iso della
            data...

            Per cui 20071130 + 1 = 20071131 giusto??

            Poi per prendere il mese converti il numero in
            varchar ed estrai dal 5 al 6
            carattere??

            No perché se è così sei "troppo avanti"...
            assolutamente non lo gestisci cosi, ma per te forse è troppo complicato. Solo il dato viene salvato in formato iso quando leggi il dato dal database viene convertito in formato data con il DatePart se conosci la funzione e poi all'interno del programma lo gestiscie come data. Forse tu vivi ancora in aziende dove tutti hanno il sistema operativo con la stessa lingua e le stesse impostazioni internazioni ma purtroppo io no, in un computer hai la data in 30/11/2007 in un'altro hai 11/30/2007 in un terzo ancora hai 2007/11/30ora dalla tua parte inizia a gestirmi tutte le casistiche, pensando anche a come viene salvata la data nel database e a come vedo passarla fuori, in questo modo io non sono legato a nessun formato specifico tu invece si.Non siamo cosi "geni" come te che per una data in formato iso per aggiungere un giorno da +1, siamo anni luce distanti dal solo pensarlo..ma tu sei troppo avanti, mi raccomando attento al bug del millennio :D :D :D-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 15.51-----------------------------------------------------------
          • ------ scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 15.51
            --------------------------------------------------
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Scusami non capisco... non voglio far polemica ma
            non capisco cosa tu stia facendo di così
            "speciale"...
            allora ti spiego la problematica, in access la data la salvi in con # # nelle query,in SQL Server e altri con '', poi il ragionamento fatto da te per le date vale per un database Server se utilizzi access in rete perchè il cliente non vuole avere altri db e hai un client con le impostazioni inglese, uno con quelle italiane e via dicendo il tuo ragionamento purtroppo non funziona e io non posso + sapere con che formato è stata salvata la data.Quindi salvando la data in un campo char(8) o int come tu preferisci uno le query sono sempre uguali indipendentemente dal db che uso, e 2 non ricado in problemaniche che posso avere con database tipo access. Magari per te la mia scelta non va bene, ma io in questo modo non mi sono legato a nessun database e posso cambiarlo in qualunque momento modificando 2 righe di codice, la connessione e il tipo di oggetto utilizzato della mia classe.Certo che utilizzassi sempre SQL Server o Oracle avrei meno di questi problemi, ma siccome programmo sia per i grandi progetti che per i piccoli, soprattutto per i piccoli access è indispendabile perchè con una sola installazione hai tutto, se invece devo mettere SQL Express o MYSql o PostGre devo installarli, configurarli tutte cose che richiedono costi aggiuntivi al cliente e anche una visione un pò + complessa sia per l'assistenza del cliente + o meno imbranato.Stessa cosa per i cambi booleani, li ho eliminati e sostituiti con una char(1) visto che in Access sono in un modo, in Sql Server in un'altro se non erro in Oracle sono gestiti tipo SQL Server ma con valori differenti, questo mi crea problematiche se passo da uno all'altro, utilizzando invece dei tipi standard utilizzati da tutti allo stesso modo il problema non sussiste.
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            a genio mentre che ci sei ti pongo un problema : devi usare MySql e devi archiviare date di libri inferiori al 01/01/1000 e non solo il semplice anno ma tutta la data e dimmi con il tuo bel campo date come fai a gestirlo.E non mi dire non uso MYSQL, il cliente ti commissiona un software per archiviazione testi e lo vuole con MySQL non puoi decidere di usare un'altro database.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 16.34-----------------------------------------------------------
          • ------ scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            Modificato dall' autore il 30 novembre 2007 16.34
            --------------------------------------------------
          • darksky scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?

            Modificato dall' autore il 30 novembre 2007
            16.34


            --------------------------------------------------
          • Exo scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            - Scritto da: Anonimo
            Gratis un accidente perchè il signor postgres ed
            il sig mysql non ti forniscono una soluzione
            database che perfino una scimmia è in grado di
            installare e configurare (a differenza dei
            prodotti microsoft che proprio per quello si
            pagano).quindi anche mio nonno puo' fare l'amministratore di mssql?
            Ti danno dei file, ti infilano un readme, un file
            install e poi se te sei capace di compilare,
            installare, configurare e ovviamente rendere
            operativo il tutto come si deve buon per te, hai
            risparmiato (ma di certo non l'hai avuto gratis,
            nessuno nasce imparato) diversamente alzi la
            cornetta e chiami qualcuno che venga a levarti
            dai casini e lì i soldi li cacci fuori a
            fiumi...anche questa e' un'altra leggenda metropolitana dei fanboy del software proprietario mse' un decennio ormai che uso software libero (anche su winzozz) e non mi sono mai dovuto compilare nullaaddirittura su winzozz clicco due volte sull'exe e basta cosi' come faccio per i software proprietari
          • Anonimo scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?

            quindi anche mio nonno puo' fare l'amministratore
            di
            mssql?Ha studiato per fare quello ? E che problema c'è...Non è certo un problema di età

            anche questa e' un'altra leggenda metropolitana
            dei fanboy del software proprietario
            msLa leggenda metropolitana è che si pretendono soluzioni ottimizzate zompando di apt-get e rpm

            e' un decennio ormai che uso software libero
            (anche su winzozz) e non mi sono mai dovuto
            compilare
            nullaDillo ai signorini di gentoo che ottimizzano

            addirittura su winzozz clicco due volte sull'exe
            e basta cosi' come faccio per i software
            proprietariTanto una volta che l'hai installato se non sai configurare il tutto hai solo buttato spazio
          • Exo scrive:
            Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
            - Scritto da: Anonimo

            quindi anche mio nonno puo' fare
            l'amministratore

            di

            mssql?

            Ha studiato per fare quello ? E che problema
            c'è...
            Non è certo un problema di etàmi riferivo all'esperienza... dato che tu dici che i programmi open source sono complicati

            anche questa e' un'altra leggenda metropolitana

            dei fanboy del software proprietario

            ms

            La leggenda metropolitana è che si pretendono
            soluzioni ottimizzate zompando di apt-get e
            rpmprovare per credere

            e' un decennio ormai che uso software libero

            (anche su winzozz) e non mi sono mai dovuto

            compilare

            nulla

            Dillo ai signorini di gentoo che ottimizzanomica e' obbligatorio usare gentoo!!! e soprattutto anche per loro e' tutto automatizzato anche se compilano

            addirittura su winzozz clicco due volte sull'exe

            e basta cosi' come faccio per i software

            proprietari

            Tanto una volta che l'hai installato se non sai
            configurare il tutto hai solo buttato
            spazioma questo direi che vale per ogni software non solo per quello open come affermi tu
        • ------ scrive:
          Re: MAGARI HANNO LETTO PI?

          Sottoscrivo... bandisco Linux solo per non dare

          soddisfazione ai

          taleban-linux...



          La più bella che ho visto: tutti i ns db sono
          SQL

          SERVER ed un tizio consulente esterno per

          sviluppare un progetto di test suggeriva di
          usare

          postgres o mysql "perché così non pagate"...

          risposta: allora usiamo SQL EXPRESS che è

          gratis... è rimasto male, non si aspettava qs

          risposta...

          e con questo che cosa volevi dimostrare? io ne
          deduco semplicemente che non sapeva
          dell'esistenza di sql express e non che il tipo
          fosse uno
          gnulebano


          Te lo vedi ad usare un DB che non ha ancora un

          ODBC funzionante?? Poi mi faceva gli script per

          passare i dati dal suo sistema a SQL

          SERVER?

          al di la' che come sviluppatore il solo pensare
          ad odbc mi fa venire la pelle d'oca, ti volevo
          dire che il driver odbc lo hanno entrambi... e
          nemmeno devi cercare molto dato che ti basta
          andare sui rispettivi
          siti
    • Banana Joe scrive:
      Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
      Ottimo ragionamento, ma stai assumendo che un ente pubblico affronti i problemi cosi':1) abbiamo un problema2) informiamoci sulle possibili soluzioni3) deliberiamo la soluzione e mettiamola in atto.Cosa che nei confronti di un'amministrazione pubblica italiana, a napoli come nel profondo nord, e' un'ingenuita'. Io direi che:1) abbiamo un problema2) valutiamo quale soluzione mi da' vantaggi in termini di esposizione, maggior clientela, introiti per canali ufficiali e non.3) discutiamo ad nauseam la soluzione con un'opposizione che mi contesta anche che 2+2=4 finche' non ha una qualche contropartita4) spendiamo fior di quattrini per l'infrastruttura che risolve il problema, e se riesco a far permanere il problema per le prossime amministrazioni, il sistema me ne sara' grato.
      • Anonimo scrive:
        Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
        Riassumerei più semplicemente in: "che si discuta seriamente o che si cazzeggi l'importante è far passare il tempo e ritirare a fine mese il lauto stipendio da consigliere + tutti i relativi gettoni di presenza"
    • beebox scrive:
      Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
      - Scritto da: ho una paura
      E se qualcuno della giunta per puro caso si fosse
      informata usando pi? Se avesse letto e creduto
      anche solo a uno dei tanti commenti qui
      scritti?Tranquillo, non succede. Di solito quelli che devono decidere il PC non sanno neppure come si accende, vedi l'ex ministro Urbani (l'ha detto lui, mica io).La discussione MS-Office vs. OpenOffice e Linux vs. Windows è puramente accademica, perchè il 99% degli addetti della P.A. non si accorgerebbe nemmeno della differenza, tanto non ha idea di come si usi nè l'uno nè l'altro. E quell'1% che ci capisce l'OOo (e magari anche il Linux) se l'è probabilmente già installato da solo, magari in dual boot, o almeno a casa.
    • battagliacom scrive:
      Re: MAGARI HANNO LETTO PI?
      beh i dico che coloro che hanno deciso questo restare a windows non sanno nemmeno che cosa sia Linux, qualcuno li avrà informati male su questo pinguino.Su un fatto sono d'accordisimo, sul fatto che questi cosidetti entri sociali che supportano Linux fanno più male che bene, questo perchè sono circondati da pregiudizi, che sono la base delle nostre conoscenze, e quindi chi supporta Linux non si potrebbe andare a riunire da qualche altra parte? SO che esiste un'associazione che si riunisce in una sala dell'università di Napoli. Quelli sono posti dove riunirsi.
  • du dasd scrive:
    vergogna
    "e la possibilità per i dipendenti del Comune di usare i software Microsoft a casa."con le nostre tasse;- manteniamo microsoft anche se non vogliamo- diffondiamo software closed anche se non vogliamo- paghiamo le licenze o (se fossero gratuite) in qualche modo appoggiamo l'accordo.Tutto questo è stravergognoso.quindi generalizzando:Napoletani..forse MS è l'ultimo dei vostri problemi, ma anche questo è un segno della corruzzione stratosferica del sud italia (non che nel resto dell'Italia non ci sia per carità..)O vi mobilitate in prima persona o state ad aspettare per sempre l'intervento dello stato che sappiamo bene che in realtà fa gli interessi dell'altra COSA, quella NOSTRA.
    • darksky scrive:
      Re: vergogna
      forse è da vergognarsi di quello che scrivi senza sapere cose scrivi. Il comunque fa un accordo per il tipo di licenza Enterprise, questa licenza da la possibilità di usare un elevatissimo numero di licenze indipendentemente da dove sei, per capirci hai 500 dipendenti e hai 2 pc , di cui uno a casa e uno a lavoro le licenze prese sono licenze concorrenti nel senso che sono sempre 500. La stessa logica si utilizza in sistemi tipo Citrix dove non compri una licenza per ogni utente ma, le licenze concorrenti, quindi quelle attualmente in uso. Quindi che sia un office, o un windows se ho 500 dipendenti e uso 500 pc alla volta necessito di 500 licenze indipendentemente se se ho 500 o 1000 pc perchè un utente utilizza un pc alla volta.
      • du dasd scrive:
        Re: vergogna
        - Scritto da: darksky
        forse è da vergognarsi di quello che scrivi senza
        sapere cose scrivi.

        Il comunque fa un accordo per il tipo di licenza
        Enterprise, questa licenza da la possibilità di
        usare un elevatissimo numero di licenze
        indipendentemente da dove sei, per capirci hai
        500 dipendenti e hai 2 pc , di cui uno a casa e
        uno a lavoro le licenze prese sono licenze
        concorrenti nel senso che sono sempre 500.

        La stessa logica si utilizza in sistemi tipo
        Citrix dove non compri una licenza per ogni
        utente ma, le licenze concorrenti, quindi quelle
        attualmente in uso. Quindi che sia un office, o
        un windows se ho 500 dipendenti e uso 500 pc alla
        volta necessito di 500 licenze indipendentemente
        se se ho 500 o 1000 pc perchè un utente utilizza
        un pc alla
        volta.allora la prossima volta leggi bene;- paghiamo le licenze o (se fossero gratuite) in qualche modo appoggiamo l'accordo.avevo previsto che le licenze non avessero un costo, ma in ogni caso servono per fare aumentare il valore del contratto che lega la PA di nAPOLI a M$.Leggi bene tu e vergonati di dirmi vergogna. troll.
        • darksky scrive:
          Re: vergogna
          o forse tu non hai capito riprendiamo il tuo post
          con le nostre tasse;
          - manteniamo microsoft anche se non vogliamoPagheremmo un'altra azienda che trasporti tutti i software ora utilizzati sotto Linu
          - diffondiamo software closed anche se non vogliamoScusa ma pensi che se utilizzino un gestionale sotto Linux sia Open? Guarda che non troverai un gestionale Open source che è gestito gratuitamente.
          - paghiamo le licenze o (se fossero gratuite) in qualche
          modo appoggiamo l'accordo.Pagheresti l'accordo che ne so all'IBM per la fornitura di altre cose o alla società di turno per la gestione di tutto.Il succo non cambia diciamo che quello che ti rode è che ci sia scritto Microsoft, se invecde di Microsoft ci fosse stato scritto IBM o Novel non avresti detto una parola.
          • Nicola scrive:
            Re: vergogna


            con le nostre tasse;

            - manteniamo microsoft anche se non vogliamo

            Pagheremmo un'altra azienda che trasporti tutti i
            software ora utilizzati sotto
            Linuche pero' e' un azienda locale e non una con sede in america rinvestendo cosi i soldi dei cittadini nel territorio..


            - diffondiamo software closed anche se non
            vogliamo

            Scusa ma pensi che se utilizzino un gestionale
            sotto Linux sia Open? Guarda che non troverai un
            gestionale Open source che è gestito
            gratuitamente.vedi sopra


            - paghiamo le licenze o (se fossero gratuite) in
            qualche
            modo appoggiamo
            l'accordo.

            Pagheresti l'accordo che ne so all'IBM per la
            fornitura di altre cose o alla società di turno
            per la gestione di
            tutto.
            vedi sopra
            Il succo non cambia diciamo che quello che ti
            rode è che ci sia scritto Microsoft, se invecde
            di Microsoft ci fosse stato scritto IBM o Novel
            non avresti detto una
            parola.vedi sopra
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            ma se non c'è nessuna azienda locale che gli fa le cose o che siano agli stessi livelli non faremmo niente,Linux non è italiano, OpenOffice pure se decidono di farsi uno standard loro non sono obbligati a seguirlo.
      • Exo scrive:
        Re: vergogna
        - Scritto da: darksky
        [...]indipendentemente da tutto quello che hai spiegato (che sicuramente sara' vero) le licenze non le hanno certo avute gratis
        • darksky scrive:
          Re: vergogna
          e mica ho detto che erano gratuite, ma ora vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc (ma magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno windows, reinstallare 500 pc, con tutti i software ( non puoi duplicare i dischi perchè ogni macchina è sicuramente diffente e di anni diversi) quanto sarebbe costato? pensi che l'azienda venga e ti installi le cose a gratis? non penso proprio.
          • krane scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora
            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc (ma
            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno
            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i
            software ( non puoi duplicare i dischi perchè
            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni
            diversi) quanto sarebbe costato? Guarda che e' solo con windows che non puoi... Su linux si fa regolarmente e non e' mai stato un problema.
            pensi che l'azienda venga e ti installi le cose a gratis?
            non penso proprio.Penso che se non si sanno nanche le possibilita' di base non si dovrebbe entrare nel merito
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: krane
            - Scritto da: darksky

            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora

            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc
            (ma

            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno

            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i

            software ( non puoi duplicare i dischi perchè

            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni

            diversi) quanto sarebbe costato?

            Guarda che e' solo con windows che non puoi... Su
            linux si fa regolarmente e non e' mai stato un
            problema.praticamente linux si installa da solo, si passa le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto, scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie, quinti tu mi dici che io installo che ne so una Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su un P3 300 senza problemi giusto?


            pensi che l'azienda venga e ti installi le cose
            a
            gratis?

            non penso proprio.

            Penso che se non si sanno nanche le possibilita'
            di base non si dovrebbe entrare nel
            meritoIlluminami e come detto prima mettimi la stessa distru su un P4 2500, su PIII 300, o che cavolo in amministrazione ho ancora un win 95 su un PII con 64 MB di Ram mettimela uguale anche li grazie e non mi dire che non puoi farlo mi raccomando. Hai appena scritto che su Linux si fa tranquillamente.O pensi che nella PA abbiano tutti pc uguali? o ben o male tutti abbastanza nuovi.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 12.33-----------------------------------------------------------
          • anonimo01 scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: darksky


            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora


            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc

            (ma


            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno


            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i


            software ( non puoi duplicare i dischi perchè


            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni


            diversi) quanto sarebbe costato?



            Guarda che e' solo con windows che non puoi...
            Su

            linux si fa regolarmente e non e' mai stato un

            problema.

            praticamente linux si installa da solo, si passa
            le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto,
            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,
            quinti tu mi dici che io installo che ne so una
            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su
            un P3 300 senza problemi
            giusto?si
            Illuminami e come detto prima mettimi la stessa
            distru su un P4 2500, su PIII 300, o che cavolo
            in amministrazione ho ancora un win 95 su un PII
            con 64 MB di Ram mettimela uguale anche li grazie
            e non mi dire che non puoi farlo mi raccomando.
            Hai appena scritto che su Linux si fa
            tranquillamente.si, però usa xfce o uno dei tanti wm light se vuoi veramente sfruttare il pc
            O pensi che nella PA abbiano tutti pc uguali? o
            ben o male tutti abbastanza
            nuovi.???linux gira da 386 in su (passando per ppc, alpha, cell, e pure amtel)
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: anonimo01
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: krane


            - Scritto da: darksky



            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora



            vediamo supponiamo che il comune abbia 500
            pc


            (ma



            magari ne avrà molti di +),dove gia ora
            hanno



            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i



            software ( non puoi duplicare i dischi
            perchè



            ogni macchina è sicuramente diffente e di
            anni



            diversi) quanto sarebbe costato?





            Guarda che e' solo con windows che non puoi...

            Su


            linux si fa regolarmente e non e' mai stato un


            problema.



            praticamente linux si installa da solo, si passa

            le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto,

            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,

            quinti tu mi dici che io installo che ne so una

            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su

            un P3 300 senza problemi

            giusto?

            siMi scrivi materialmente come fai perchè sono come San Tommaso, se non vedo non credo.


            Illuminami e come detto prima mettimi la stessa

            distru su un P4 2500, su PIII 300, o che cavolo

            in amministrazione ho ancora un win 95 su un PII

            con 64 MB di Ram mettimela uguale anche li
            grazie

            e non mi dire che non puoi farlo mi raccomando.

            Hai appena scritto che su Linux si fa

            tranquillamente.

            si, però usa xfce o uno dei tanti wm light se
            vuoi veramente sfruttare il
            pc


            O pensi che nella PA abbiano tutti pc uguali? o

            ben o male tutti abbastanza

            nuovi.

            ???
            linux gira da 386 in su (passando per ppc, alpha,
            cell, e pure
            amtel)ok prendimi l'ultima RedHAt e mettimela su un 386 poi dimmi se è performante e se la installi anche, ma non devi mettermi la REDHAt 6 che su il 386 è performante ma la stessa che hai messo sul P4.Scusa ma sono sempre + dubbioso sulle tue conoscenzehttp://stuff.mit.edu/afs/athena/system/rhlinux/redhat-9/RELEASE-NOTES-it.htmlOra dimmi ancora che gira su un 386 la stessa Release che metto sul P4
          • anonimo01 scrive:
            Re: vergogna


            ???

            linux gira da 386 in su (passando per ppc,
            alpha,

            cell, e pure

            amtel)

            ok prendimi l'ultima RedHAt e mettimela su un 386
            poi dimmi se è performante e se la installi
            anche, ma non devi mettermi la REDHAt 6 che su il
            386 è performante ma la stessa che hai messo sul
            P4.

            Scusa ma sono sempre + dubbioso sulle tue
            conoscenze

            http://stuff.mit.edu/afs/athena/system/rhlinux/red

            Ora dimmi ancora che gira su un 386 la stessa
            Release che metto sul
            P4omg, ma ogni maledettissima volta che si parla di linux bisogna ricordare che non è altro che un kernel (che gira su qualsiasi cosa) contornato da nmila programmini dalle varie richieste hw?se vuoi compiz sul 386 stai messo male, e non c'è linux o vista che tenga.
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: anonimo01


            ???


            linux gira da 386 in su (passando per ppc,

            alpha,


            cell, e pure


            amtel)



            ok prendimi l'ultima RedHAt e mettimela su un
            386

            poi dimmi se è performante e se la installi

            anche, ma non devi mettermi la REDHAt 6 che su
            il

            386 è performante ma la stessa che hai messo sul

            P4.



            Scusa ma sono sempre + dubbioso sulle tue

            conoscenze




            http://stuff.mit.edu/afs/athena/system/rhlinux/red



            Ora dimmi ancora che gira su un 386 la stessa

            Release che metto sul

            P4

            omg, ma ogni maledettissima volta che si parla di
            linux bisogna ricordare che non è altro che un
            kernel (che gira su qualsiasi cosa) contornato
            da nmila programmini dalle varie richieste
            hw?

            se vuoi compiz sul 386 stai messo male, e non c'è
            linux o vista che
            tenga.il mio era un esempio estremo, era per specificare che non puoi prendere n qualcosa che è valido su un pc e dire che è valido per tutti, su un 386 di certo non installo vista, ma certamente non installo neanche la RedHat 9, con molta probabilità mettero una RedHat 5 o 6 e un Win 95.Certamente l'utente che utilizzava il 386 con Win 95 se gli metti solo il kernel ti manda a quel paese.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            [...]

            il mio era un esempio estremo, era per
            specificare che non puoi prendere n qualcosa che
            è valido su un pc e dire che è valido per tutti,
            su un 386 di certo non installo vista, ma
            certamente non installo neanche la RedHat 9, con
            molta probabilità mettero una RedHat 5 o 6 e un
            Win
            95.

            Certamente l'utente che utilizzava il 386 con Win
            95 se gli metti solo il kernel ti manda a quel
            paese.386 con win95?
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            sul mio va che è una meraviglia, ho 20 MB di ram, 512 mb di HD, Cd-Rom 1X (fighissimo), scanner manuale 256 colori, sound blaster, scheda video da 1mb, floppy 3 1/2 e 5 1/4...una vera bomba... ho su anche Linux sullo stesso pero' gia con la RedHat 6 va lentino, mentre con la è + performante.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 13.37-----------------------------------------------------------
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 13.37
            --------------------------------------------------sara'... ma mi sembra di ricordare che con un 486 c'erano gia' dei problemi
          • darksky scrive:
            Re: vergogna

            sara'... ma mi sembra di ricordare che con un 486
            c'erano gia' dei
            problemioddio 20 MB di ram su un 386 non sono standard, di norma ne avevi 4 o 8, chè anche questo da contare. Il mio è un 386 elaborato.. :P
          • krane scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: anonimo01



            ???



            linux gira da 386 in su (passando per ppc,



            alpha, cell, e pure amtel)


            ok prendimi l'ultima RedHAt e mettimela su un


            386 poi dimmi se è performante e se la installi


            anche, ma non devi mettermi la REDHAt 6 che su


            il 386 è performante ma la stessa che hai messo


            sul P4.


            Scusa ma sono sempre + dubbioso sulle tue


            conoscenze
            http://stuff.mit.edu/afs/athena/system/rhlinux/red


            Ora dimmi ancora che gira su un 386 la stessa


            Release che metto sul


            P4

            omg, ma ogni maledettissima volta che si parla

            di linux bisogna ricordare che non è altro che

            un kernel (che gira su qualsiasi cosa) contornato

            da nmila programmini dalle varie richieste

            hw?

            se vuoi compiz sul 386 stai messo male, e non

            c'è linux o vista che tenga.
            il mio era un esempio estremo,In tuo esempio "estremo" porta a decisioni "estreme" : ovvero avere 2 installazioni da clonare, una per le macchine piu' carrozzate e una per quelle meno carrozzate... Ma davvero pensavi che linux avesse i problemi di windows nel trasferire un'installazione da una macchina all'altra ? (rotfl)(rotfl)
            era per specificare che non puoi prendere n
            qualcosa che è valido su un pc e dire che è
            valido per tutti, su un 386 di certo non
            installo vista, ma certamente non installo
            neanche la RedHat 9, con molta probabilità
            mettero una RedHat 5 o 6 e un Win 95.E quindi ? Comunque ti si appuntava che non sai neanche che si puo' passare un hd con linux da una macchina all'altra senza problemi... E visto che e' una conoscenza di base ci si chiede quanto tu sia qualificato ad esprimere opinioni cosi' decise al riguardo.
            Certamente l'utente che utilizzava il 386 con Win
            95 se gli metti solo il kernel ti manda a quel
            paese.Solo il kernel di win95
          • darksky scrive:
            Re: vergogna

            In tuo esempio "estremo" porta a decisioni
            "estreme" : ovvero avere 2 installazioni da
            clonare, una per le macchine piu' carrozzate e
            una per quelle meno carrozzate... Ma davvero
            pensavi che linux avesse i problemi di windows
            nel trasferire un'installazione da una macchina
            all'altra ?
            (rotfl)(rotfl)quindi gia vedi che il tempo ti si dublica, perchè dovresti magari prendere la decisione di avere + distro da distribuire, tra le altre cose se le macchine sono simili anche in windows ti duplichi l'installazione ma il tempo materiale di farlo lo hai sempre.
            E quindi ? Comunque ti si appuntava che non sai
            neanche che si puo' passare un hd con linux da
            una macchina all'altra senza problemi... E visto
            che e' una conoscenza di base ci si chiede quanto
            tu sia qualificato ad esprimere opinioni cosi'
            decise al
            riguardo.scusa ma stiamo parlando di tempi, tu hai detto che si installano per magia da soli, ora vediamo io installo Linux su una macchina, prendo il disco e faccio una copia speculare dello stesso (il tempo per farlo su 500 macchine ce lo devi fare visto che non penso che tu abbia una batteria di duplicazione dischi). Poi per tutte e 500 le macchine devi importare i dati di ogni utente (email, documenti e via dicendo) ora queste cose da sole non si fanno le devi far tu e il tuo tempo che risultava dalle tue mail rasente allo 0 si allarga e allarga e allarga. Ora le tue enormi conoscenze han valutato tutti questi fattori o si è limitato a dire, è una cretinata e in 5 minuti si fa tutto? L'analisi delle tempistiche l'hai fatta? o ti sei limitato a vedere quanto tempo impieghi a duplicare Linux su N macchine?Ora se come sistemista e analiasta si sei limitato solo alla parte del duplicare sarei terrorizzato se fossi ad esempio il tuo datore di lavoro e di chiedessi le tempistiche per fare un offerta, tu mi dici una cretinata ci vogliono 100 ore poi magari ce ne impieghi 10 volte tanto.


            Certamente l'utente che utilizzava il 386 con
            Win

            95 se gli metti solo il kernel ti manda a quel

            paese.

            Solo il kernel di win95per il kernel mi riferivo a Linux dove veniva detto nel post precedente che il kernel lo installi dove vuoi e tutti gli altri sono software aggiuntivi.
          • krane scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky

            In tuo esempio "estremo" porta a decisioni

            "estreme" : ovvero avere 2 installazioni da

            clonare, una per le macchine piu' carrozzate e

            una per quelle meno carrozzate... Ma davvero

            pensavi che linux avesse i problemi di windows

            nel trasferire un'installazione da una macchina

            all'altra ?

            (rotfl)(rotfl)
            quindi gia vedi che il tempo ti si dublica,Certo, ma niente al confronto di installare ogni singola macchina come prospettavi tu o come e' necessario fare con windows.
            perchè dovresti magari prendere la decisione di
            avere + distro da distribuire, tra le altre cose
            se le macchine sono simili anche in windows ti
            duplichi l'installazione ma il tempo materiale di
            farlo lo hai sempre.Non e' vero: se cambia la piastra madre ad esempio windows non riesce ad installarsi, su linux non c'e problema.

            E quindi ? Comunque ti si appuntava che non sai

            neanche che si puo' passare un hd con linux da

            una macchina all'altra senza problemi... E visto

            che e' una conoscenza di base ci si chiede

            quanto tu sia qualificato ad esprimere opinioni

            cosi' decise al riguardo.
            scusa ma stiamo parlando di tempi, tu hai detto
            che si installano per magia da soli,Guarda che lo stai continuando a dire tu: io sostengo solo che e' molto piu' rapido che con windows.
            ora vediamo io installo Linux su una macchina,
            prendo il disco e faccio una copia speculare
            dello stesso (il tempo per farlo su 500 macchine
            ce lo devi fare visto che non penso che tu abbia
            una batteria di duplicazione dischi). No, ho una rete con un server su cui stanno le immagini e un floppy per macchina che voglio venga installata.
            Poi per tutte e
            500 le macchine devi importare i dati di ogni
            utente (email, documenti e via dicendo) Perche' ? Quei dati dipendono dalla login e vengono presi in rete.
            ora queste cose da sole non si fanno le devi far
            tu e il tuo tempo che risultava dalle tue mail
            rasente allo 0 si allarga e allarga e allarga.Non poi cosi' tanto eh... Calcola che si fanno almeno 10 macchine per volta a persona, l'installazione di queste non dovrebbe durare piu' di un'ora tutte.
            Ora le tue enormi conoscenze han valutato tutti
            questi fattori o si è limitato a dire, è una
            cretinata e in 5 minuti si fa tutto? L'analisi
            delle tempistiche l'hai fatta? o ti sei limitato a
            vedere quanto tempo impieghi a duplicare Linux su
            N macchine ?Tel'ho fatta adesso: 10 macchine l'ora per sistemista, calcolando una rete non performante.
            Ora se come sistemista e analiasta si sei
            limitato solo alla parte del duplicare sarei
            terrorizzato se fossi ad esempio il tuo datore di
            lavoro e di chiedessi le tempistiche per fare un
            offerta, tu mi dici una cretinata ci vogliono 100
            ore poi magari ce ne impieghi 10 volte tanto.Se tu fossi il mio datore di lavoro, impreparato come sei sull'argomento, faresti meglio a fidarti dei tecnici.


            Certamente l'utente che utilizzava il 386 con


            Win 95 se gli metti solo il kernel ti manda a


            quel paese.

            Solo il kernel di win95
            per il kernel mi riferivo a Linux dove veniva
            detto nel post precedente che il kernel lo
            installi dove vuoi e tutti gli altri sono
            software aggiuntivi.E per forza :) Voglio vederti ad installare solo il kernel di win 95 (rotfl)
          • darksky scrive:
            Re: vergogna

            Non e' vero: se cambia la piastra madre ad
            esempio windows non riesce ad installarsi, su
            linux non c'e
            problema.scusa ma io ho cambianto molte volte la mia scheda madre e non ho affatto reinstallato windows, all'avvio windows se è installato da solo idriver nuovi ed è andato tutto. Magari sarò benedetto.


            E quindi ? Comunque ti si appuntava che non
            sai


            neanche che si puo' passare un hd con linux da


            una macchina all'altra senza problemi... E
            visto


            che e' una conoscenza di base ci si chiede


            quanto tu sia qualificato ad esprimere
            opinioni



            cosi' decise al riguardo.


            scusa ma stiamo parlando di tempi, tu hai detto

            che si installano per magia da soli,

            Guarda che lo stai continuando a dire tu: io
            sostengo solo che e' molto piu' rapido che con
            windows.scusa ma questo non l'ho detto io e ti quoto quanto scritto in precedenza

            praticamente linux si installa da solo, si passa

            le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto,

            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,

            quinti tu mi dici che io installo che ne so una

            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su

            un P3 300 senza problemi

            giusto?
            siquindi non l'ho detto io.


            ora vediamo io installo Linux su una macchina,

            prendo il disco e faccio una copia speculare

            dello stesso (il tempo per farlo su 500
            macchine


            ce lo devi fare visto che non penso che tu
            abbia


            una batteria di duplicazione dischi).

            No, ho una rete con un server su cui stanno le
            immagini e un floppy per macchina che voglio
            venga
            installata.oddio e se non hai le schede di rete che fai? ricordati siamo in italia non è tutto rosa e fiori.


            Poi per tutte e

            500 le macchine devi importare i dati di ogni

            utente (email, documenti e via dicendo)

            Perche' ? Quei dati dipendono dalla login e
            vengono presi in
            rete.scusa ma direi proprio di no, nella PA tutte le email stanno scaricate in locale come anche la maggior parte dei documenti, si salva qualche raro caso in cui li metto su una cartella condivisa in rete dove fanno il backup. Parliamo di PA italiano non di un'azienda con una rete e server e pc gestiti in modo coerente.


            ora queste cose da sole non si fanno le devi
            far


            tu e il tuo tempo che risultava dalle tue mail

            rasente allo 0 si allarga e allarga e allarga.

            Non poi cosi' tanto eh... Calcola che si fanno
            almeno 10 macchine per volta a persona,
            l'installazione di queste non dovrebbe durare
            piu' di un'ora
            tutte.Ribadisco non hai le 500 macchine tutte insieme nella PA per andare sulle 500 macchine con probabilità ti devi fare anche 500 km. Uno per macchina.


            Ora le tue enormi conoscenze han valutato tutti

            questi fattori o si è limitato a dire, è una

            cretinata e in 5 minuti si fa tutto? L'analisi

            delle tempistiche l'hai fatta? o ti sei
            limitato
            a

            vedere quanto tempo impieghi a duplicare Linux
            su

            N macchine ?

            Tel'ho fatta adesso: 10 macchine l'ora per
            sistemista, calcolando una rete non
            performante.
            quindi tu ci stai 50 ore.... inizia e poi vediamo e come dicevo prima le macchine sono dislocate per il territorio e quello di Napoli non è piccolissimo, penso che solo per andare da una sede all'altra ci potresti impiegare 3 ore, ma mi racocando non metterlo nel resoconto delle ore. Il problema è che non valuti tutti i costi e ti basi dicendo che è tutto connesso in rete, sono tutti vicino e via dicendo. Tu hai fatto una stima in un'azienda ideale non di una PA.
          • krane scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky

            Non e' vero: se cambia la piastra madre ad

            esempio windows non riesce ad installarsi, su

            linux non c'e problema.
            scusa ma io ho cambianto molte volte la mia
            scheda madre e non ho affatto reinstallato
            windows, all'avvio windows se è installato da
            solo idriver nuovi ed è andato tutto. Magari sarò
            benedetto.Possibile, oppure lo facevi con il Win 95 di cui parlavi prima, ma gia' il controllo di originalita' di XP puo' impedirtelo, senza contare i problemi di driver sempre in agguato, soprattutto se non c'e' una rete come sostieni sotto. A questo punto mi chiedo dove vengano conservati i dischi con i driver di ogni pc.



            E quindi ? Comunque ti si appuntava che non



            sai neanche che si puo' passare un hd con



            linux da una macchina all'altra senza



            problemi... E visto che e' una conoscenza



            di base ci si chiede quanto tu sia



            qualificato ad esprimere opinioni



            cosi' decise al riguardo.


            scusa ma stiamo parlando di tempi, tu


            hai detto che si installano per magia


            da soli,

            Guarda che lo stai continuando a dire tu: io

            sostengo solo che e' molto piu' rapido che con

            windows.
            scusa ma questo non l'ho detto io e ti quoto
            quanto scritto in precedenza


            praticamente linux si installa da solo, si
            passa


            le 500 macchine e per magia ha gia tutto
            pronto,


            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,


            quinti tu mi dici che io installo che ne so una


            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto
            su


            un P3 300 senza problemi giusto?

            si
            quindi non l'ho detto io.Io ho confermato che se installi che Redhat su un Pc lo puoi mettere su un'altra macchina anche molto diversa senza problemi: poi posso capire che qualsiasi tecnologia sufficientemente evoluta puo' sembrare magia agli occhi di chi non e' arrivato a quel livello tecnologico.


            ora vediamo io installo Linux su una


            macchina,


            prendo il disco e faccio una copia speculare


            dello stesso (il tempo per farlo su 500


            macchine


            ce lo devi fare visto che non penso che tu


            abbia


            una batteria di duplicazione dischi).

            No, ho una rete con un server su cui stanno le

            immagini e un floppy per macchina che voglio

            venga installata.
            oddio e se non hai le schede di rete che fai?
            ricordati siamo in italia non è tutto rosa e
            fiori.La metti... Sarebbe ora che tutte le amministrazioni comunali fossero in rete no ?Non so a Napoli, ma qui al nord anche nei paesini piu' microscopici delle montagne piu' impervie le PA hanno rete interna, serve e collegamento internet.


            Poi per tutte e


            500 le macchine devi importare i dati di ogni


            utente (email, documenti e via dicendo)

            Perche' ? Quei dati dipendono dalla login e

            vengono presi in rete.
            scusa ma direi proprio di no, nella PA tutte le
            email stanno scaricate in locale come anche la
            maggior parte dei documenti, si salva qualche
            raro caso in cui li metto su una cartella
            condivisa in rete dove fanno il backup. Parliamo
            di PA italiano non di un'azienda con una rete e
            server e pc gestiti in modo coerente.Vedi sopra... Non some quanto sia disperata la situazione li'...MA da come ne parli sembra il caso di rifare tutto e portarlo quanto meno al livello di qui.


            ora queste cose da sole non si fanno le devi


            far


            tu e il tuo tempo che risultava dalle tue


            mail


            rasente allo 0 si allarga e allarga e allarga.

            Non poi cosi' tanto eh... Calcola che si fanno

            almeno 10 macchine per volta a persona,

            l'installazione di queste non dovrebbe durare

            piu' di un'ora tutte.
            Ribadisco non hai le 500 macchine tutte insieme
            nella PA per andare sulle 500 macchine con
            probabilità ti devi fare anche 500 km. Uno per
            macchina.Comunque sempre meno tempo rispetto ad installare un windows, cominciamo a farlo con tutte le macchine che vengono sostituite e si avra' gia' un risparmio.


            Ora le tue enormi conoscenze han valutato


            tutti


            questi fattori o si è limitato a dire, è una


            cretinata e in 5 minuti si fa tutto?


            L'analisi delle tempistiche l'hai fatta? o ti


            sei limitato a vedere quanto tempo impieghi a


            duplicare Linux su N macchine ?

            Tel'ho fatta adesso: 10 macchine l'ora per

            sistemista, calcolando una rete non

            performante.
            quindi tu ci stai 50 ore.... inizia e poi vediamo
            e come dicevo prima le macchine sono dislocate
            per il territorio e quello di Napoli non è
            piccolissimo, penso che solo per andare da una
            sede all'altra ci potresti impiegare 3 ore, ma mi
            racocando non metterlo nel resoconto delle ore.Bhe, sai non conoscendo il territorio e' difficile fare un'analisi, ma una cosa posso dirla con sicurezza : e' sicuramente piu' rapido che mettere macchine windows.
            Il problema è che non valuti tutti i costi e ti
            basi dicendo che è tutto connesso in rete, sono
            tutti vicino e via dicendo. Tu hai fatto una
            stima in un'azienda ideale non di una PA.In effetti ho sempre visto le PA qui al nord e mi ispiravo a quelle, li' forse sarebbe il caso di bruciare tutto e rifare in modo decente li', ma si sa... Il magna magna evidentemente non lo consente.
          • darksky scrive:
            Re: vergogna


            Possibile, oppure lo facevi con il Win 95 di cui
            parlavi prima, ma gia' il controllo di
            originalita' di XP puo' impedirtelo, senza
            contare i problemi di driver sempre in agguato,
            soprattutto se non c'e' una rete come sostieni
            sotto. A questo punto mi chiedo dove vengano
            conservati i dischi con i driver di ogni
            pc.scusa ma io uso un windows volume license quindi non tengo questo problema, lo stesso vale se lo installi in grandi eziende hanno il volume license che non richiede l'attivazione via internet se si parla da win xp in giù.
            Io ho confermato che se installi che Redhat su un
            Pc lo puoi mettere su un'altra macchina anche
            molto diversa senza problemi: poi posso capire
            che qualsiasi tecnologia sufficientemente evoluta
            puo' sembrare magia agli occhi di chi non e'
            arrivato a quel livello
            tecnologico.e ma quello che non hai capito è il livello dei pc che trovi nella PA, passi da uno di ultima generazione a un 486 anche.
            Non so a Napoli, ma qui al nord anche nei paesini
            piu' microscopici delle montagne piu' impervie le
            PA hanno rete interna, serve e collegamento
            internet.il problema è avranno anche magari una rete interna, che non è sempre vero, ma molti reparti sono compartimenti a se stanti, logicamente un piccolo comune ha solo pochi pc e metterli in rete è + veloce ma un grande comuque è facile che molte zone siano in rete interna ma non in rete con i pc di tutto il comune.


            Vedi sopra... Non some quanto sia disperata la
            situazione
            li'...
            MA da come ne parli sembra il caso di rifare
            tutto e portarlo quanto meno al livello di
            qui.il rifare tutto non è pensabile, significherebbe che blocchi tutti i servizi del comunque a data da destinarsi. Come han scritto nell'articolo Napoli ha detto che se si passa il lavoro deve essere fatto gradualmente non da un giorno all'altro.

            Comunque sempre meno tempo rispetto ad installare
            un windows, cominciamo a farlo con tutte le
            macchine che vengono sostituite e si avra' gia'
            un
            risparmio.ma il concetto è che loro pagando ora queste licenze non devono Installare niente perchè gia le macchine sono gia installate.
            Bhe, sai non conoscendo il territorio e'
            difficile fare un'analisi, ma una cosa posso
            dirla con sicurezza : e' sicuramente piu' rapido
            che mettere macchine
            windows.
            ma vedi che concordi con me, il problema non è che loro debbano reinstallare windows su tutte le macchine, loro le macchine windows le hanno gia, non devono reinstallare niente, loro han solo comprato le licenze per essere in regola. Quindi tra non dover reinstallare niente e dover installare tutti linux c'è tempo 0 e tempo non definito per reinstallare tutto.
          • Nicola scrive:
            Re: vergogna

            praticamente linux si installa da solo, si passa
            le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto,
            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,
            quinti tu mi dici che io installo che ne so una
            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su
            un P3 300 senza problemi
            giusto?
            si xche' invece WORD2008 gira su windows95 ?? VISTA vedessi come ci gira bene su un P3 300!! ahh ma che licenze pensi gli diano a quelli del comune, WINNT ??? gli daranno l'ultime no..... ma dai fammi il piacere se c'e' una speranza di riusare hw vecchio quello e' proprio con *unix
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: Nicola

            praticamente linux si installa da solo, si passa

            le 500 macchine e per magia ha gia tutto pronto,

            scusa ma non vivo nel paese delle meraviglie,

            quinti tu mi dici che io installo che ne so una

            Redhat su un P4 2500 poi la preno e la smalto su

            un P3 300 senza problemi

            giusto?



            si xche' invece WORD2008 gira su windows95 ??
            VISTA vedessi come ci gira bene su un P3 300!!
            ahh ma che licenze pensi gli diano a quelli del
            comune, WINNT ??? gli daranno l'ultime no..... ma
            dai fammi il piacere se c'e' una speranza di
            riusare hw vecchio quello e' proprio con
            *unixsbagliatissimo non gli danno affatto le ultime, ma gli danno le licenze per tutti i SO che hanno sulle macchine che vanno da Win 95 a Vista. Non so tu ma io nelle PA vedo molto spesso Win 95 installati e quelli non li cambiano mica.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora
            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc (ma
            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno
            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i
            software ( non puoi duplicare i dischi perchè
            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni
            diversi) quanto sarebbe costato? pensi che
            l'azienda venga e ti installi le cose a gratis?
            non penso
            proprio.sull'articolo c'e' scritto che l'assessora ha comprato un milione di euro di licenze: secondo te questi software prima o poi li installeranno o no? e si': si installeranno da soli?se poi comprano dei pc nuovi con winzozz preinstallato, allora il problema che poni non c'e', dato che potrebbero comprare dei pc con gnu/linux preinstallatocomunque con gnu/linux puoi tranquillamente fare un'installazione su un pc e poi copiarla su altri pc che hanno anche hardware diverso
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora

            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc
            (ma

            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno

            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i

            software ( non puoi duplicare i dischi perchè

            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni

            diversi) quanto sarebbe costato? pensi che

            l'azienda venga e ti installi le cose a gratis?

            non penso

            proprio.

            sull'articolo c'e' scritto che l'assessora ha
            comprato un milione di euro di licenze: secondo
            te questi software prima o poi li installeranno o
            no? e si': si installeranno da
            soli?Forse perchè non hai capito che tipo di contratto han fatto, non han comprato nuove licenze, ma semplicemente quando han comprato i vari pc negli anni non li han comprati con le licenze, il contratto gli da il permesso di utilizzare quelle copie di win che gia hanno senza preoccuparsi di comprarne di nuove quando comprano nuovi pc.

            se poi comprano dei pc nuovi con winzozz
            preinstallato, allora il problema che poni non
            c'e', dato che potrebbero comprare dei pc con
            gnu/linux
            preinstallatoe nessuno sta parlano dei pc nuovi ma di quelli preesistenti, il problema è li non in quello che sarà

            comunque con gnu/linux puoi tranquillamente fare
            un'installazione su un pc e poi copiarla su altri
            pc che hanno anche hardware
            diversoe dipende da quanto diverso sia, perchè se vuoi questo lo fai anche in windows, ma sicuramente non posso mettere una RedHat 9 su un 386 che magari ora ha un Win95, come logicamente non ci posso mettere un Vista.Il concetto è che loro I pc li han gia installati, e non han detto vogliamo reinstallarli, mentre se passano a Linux sono costretti a reinstallarli tutti quindi da una parte hai il fatto di on dover reinstallare niente, dall'altro quella di reinstallarli tutti. Perchè anche se si puo' prendere l'installazione e metterla su HW diversi se il driver non c'è ce lo devi metter? ci devi spendere tempo a configurare il nuovo HW, devi vedere se la macchina parte? se ha problemi? se è connessa in rete? Devi importarci i dati? o l'importazione dei dati preesistensi sulla macchina non la conti? e ogni macchina ha i suoi dati da salvare o pensi che tutti abbiano gli stessi dati?
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            e mica ho detto che erano gratuite, ma ora


            vediamo supponiamo che il comune abbia 500 pc

            (ma


            magari ne avrà molti di +),dove gia ora hanno


            windows, reinstallare 500 pc, con tutti i


            software ( non puoi duplicare i dischi perchè


            ogni macchina è sicuramente diffente e di anni


            diversi) quanto sarebbe costato? pensi che


            l'azienda venga e ti installi le cose a
            gratis?


            non penso


            proprio.



            sull'articolo c'e' scritto che l'assessora ha

            comprato un milione di euro di licenze: secondo

            te questi software prima o poi li installeranno
            o

            no? e si': si installeranno da

            soli?

            Forse perchè non hai capito che tipo di contratto
            han fatto, non han comprato nuove licenze, ma
            semplicemente quando han comprato i vari pc negli
            anni non li han comprati con le licenze, il
            contratto gli da il permesso di utilizzare quelle
            copie di win che gia hanno senza preoccuparsi di
            comprarne di nuove quando comprano nuovi
            pc.in effetti nell'articolo si parla di un accordo per un milione di euro di licenze fatto il 19 luglioe' vero che non e' specificato l'anno ma direi che sia il 2007bho!
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            [...]
            Perchè inutili?perche' se posso non sborsarli, tali sono
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            sta nel contesto se sono inutili o no, per me che sono sviluppatore windows non sono inutili ma essenziali.Se tu sei un grafico devi comprarti il software per fare grafica a livello professionale, per me quella licenze è inutile ma per te non lo è.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            sta nel contesto se sono inutili o no, per me che
            sono sviluppatore windows non sono inutili ma
            essenziali.
            Se tu sei un grafico devi comprarti il software
            per fare grafica a livello professionale, per me
            quella licenze è inutile ma per te non lo
            è.ok mi avete convintoadesso pero' devo smettere di parlare con voi perche' devo andare a spiegare a un po' di genitori che non possiamo prendere i loro figli all'asilo nido perche' dobbiamo comprare le licenze di quei software stupendi di cui parlate
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            scusa ma all'asilo ce lo porto io direttamente e lo vado a riprendere. Visto poi che oramai molti sono costretti a portali a quelli non statali il pulmino non lo usano di già e poi sinceramente un bambino di 3 anni non lo mando all'asilo con il pulmino, quando sono alle elementari ok ma all'asilo suppongo che tutti i genitori o quais tutti ce li portino. Ma se tu hai il coraggio di far andare un bambino di 3 anni a prendere il pulmino e ritornare a casa in pulmino....Ma comunque io non devo convincerti a prendere questi software, il mio discorso era che loro gia li hanno che senso ha ora prender tutto e ricominciare da 0? Ha senso che vuoi passare a Linux ok con il passare del tempo tutti i progetti nuovi li fai li e le macchine nuove le fai con linux. Ma dire ora prendiamo tutto, buttiamo tutto e mettiamo Linux perchè è open oddio meglio spararsi un colpo in testa perchè il risultato è peggiore dei benefisci nell'usare software libero.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            scusa ma all'asilo ce lo porto io direttamente e
            lo vado a riprendere. Visto poi che oramai molti
            sono costretti a portali a quelli non statali il
            pulmino non lo usano di già e poi sinceramente un
            bambino di 3 anni non lo mando all'asilo con il
            pulmino, quando sono alle elementari ok ma
            all'asilo suppongo che tutti i genitori o quais
            tutti ce li portino. Ma se tu hai il coraggio di
            far andare un bambino di 3 anni a prendere il
            pulmino e ritornare a casa in
            pulmino....naturalmente non parlavo del pulmino ma degli insegnantialtrimenti ti potrei parlare delle case popolari, dei cimiteri, delle strade, dei giardini pubblici, dell'illuminazione pubblica, ecc ecc
            Ma comunque io non devo convincerti a prendere
            questi software, il mio discorso era che loro gia
            li hanno che senso ha ora prender tutto e
            ricominciare da 0? Ha senso che vuoi passare a
            Linux ok con il passare del tempo tutti i
            progetti nuovi li fai li e le macchine nuove le
            fai con linux. Ma dire ora prendiamo tutto,
            buttiamo tutto e mettiamo Linux perchè è open
            oddio meglio spararsi un colpo in testa perchè il
            risultato è peggiore dei benefisci nell'usare
            software
            libero.ma nessuno l'ha mai detto che dobbiamo ripartire da 0!!!basterebbe anche per iniziare piano piano smettere di comprare msoffis e installare openofficeil problema e' appunto che loro, ritornando alla prime frasi che ci siamo scambiati, hanno comprato un milione di euro di licenze nuove
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            scusa ma all'asilo ce lo porto io direttamente e

            lo vado a riprendere. Visto poi che oramai molti

            sono costretti a portali a quelli non statali il

            pulmino non lo usano di già e poi sinceramente
            un

            bambino di 3 anni non lo mando all'asilo con il

            pulmino, quando sono alle elementari ok ma

            all'asilo suppongo che tutti i genitori o quais

            tutti ce li portino. Ma se tu hai il coraggio di

            far andare un bambino di 3 anni a prendere il

            pulmino e ritornare a casa in

            pulmino....

            naturalmente non parlavo del pulmino ma degli
            insegnanti

            altrimenti ti potrei parlare delle case popolari,
            dei cimiteri, delle strade, dei giardini
            pubblici, dell'illuminazione pubblica, ecc
            ecc


            Ma comunque io non devo convincerti a prendere

            questi software, il mio discorso era che loro
            gia

            li hanno che senso ha ora prender tutto e

            ricominciare da 0? Ha senso che vuoi passare a

            Linux ok con il passare del tempo tutti i

            progetti nuovi li fai li e le macchine nuove le

            fai con linux. Ma dire ora prendiamo tutto,

            buttiamo tutto e mettiamo Linux perchè è open

            oddio meglio spararsi un colpo in testa perchè
            il

            risultato è peggiore dei benefisci nell'usare

            software

            libero.

            ma nessuno l'ha mai detto che dobbiamo ripartire
            da
            0!!!

            basterebbe anche per iniziare piano piano
            smettere di comprare msoffis e installare
            openoffice

            il problema e' appunto che loro, ritornando alla
            prime frasi che ci siamo scambiati, hanno
            comprato un milione di euro di licenze
            nuovenon nuove licenze han pagato per licenze vecchie e nuove.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            [...]
            non nuove licenze han pagato per licenze vecchie
            e
            nuove.ma dove lo hai evinto che hanno pagato per licenze vecchie?ma soprattutto: le pagano adesso perche' prima non le avevano pagate?
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]

            non nuove licenze han pagato per licenze vecchie

            e

            nuove.

            ma dove lo hai evinto che hanno pagato per
            licenze
            vecchie?
            da dove evinci che sia solo per licenze nuove?
            ma soprattutto: le pagano adesso perche' prima
            non le avevano
            pagate?dipende da come han fatto le licenze prima, se le han fatte Eopen e non definitive si, devono pagare per le licenze.
          • Exo scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: darksky
            [...]

            ma soprattutto: le pagano adesso perche' prima

            non le avevano

            pagate?

            dipende da come han fatto le licenze prima, se le
            han fatte Eopen e non definitive si, devono
            pagare per le
            licenze.quindi con queste eopen, posso installare quante copie voglio e poi decido io quando pagarle?
          • darksky scrive:
            Re: vergogna
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]


            ma soprattutto: le pagano adesso perche' prima


            non le avevano


            pagate?



            dipende da come han fatto le licenze prima, se
            le

            han fatte Eopen e non definitive si, devono

            pagare per le

            licenze.

            quindi con queste eopen, posso installare quante
            copie voglio e poi decido io quando
            pagarle?dipende dal contratto, puoi pagate tipo un affitto o comprarle. E' come affittare i pc cisono aziende che lo fanno, invece di comprarti le macchine le affitti a meno e ogni anno hai un parco macchine nuovo. Stessa cosa con i sistemi operativi puoi avere le licenzeche vuoi affittandole indipendentemente da quali usi che sia 95,98 fino a vista e i server e paghi un tot. Ora bisognerebbe sapere quale contratto han fatto loro, ma le grandi aziende di norma prendono l'affitto che da tot licenze disponibile (quindi per un comune sarà 500-1000 ora non so quanti pc abbiano loro e che ontratto han fatto e per che software). Con molta probabilità il loro contratto comporta tutti gli aggiornamenti, i server (che puo' essere Exchange, SQL Server e via dicendo). I tipi di licenza sono tanti spero che abbiano scelta quella + consona al comune e non sperperare come al solito succede.
  • /dev/null scrive:
    Redazione, ma come si fa...
    ...a lockare Steve Ballmer!?E passi l'utente occasionale che capita sul forum e crede che faccia sul serio, ma voi... ancora non lo conoscete? (rotfl)
    • Infatti.. scrive:
      Re: Redazione, ma come si fa...
      Concordo!Grande Ballmer!! (Questo del forum ovviamente)Poi in diversi post ho letto diversi insulti razzisti che non sono stati nè tolti nè bloccati!!bha....
    • anonimo01 scrive:
      Re: Redazione, ma come si fa...
      - Scritto da: /dev/null
      ...a lockare Steve Ballmer!?
      E passi l'utente occasionale che capita sul forum
      e crede che faccia sul serio, ma voi... ancora
      non lo conoscete?
      (rotfl)quoto :D
  • n3m3s1s scrive:
    LAVORO DA CASA....tutto spiegato
    Ecco perchè c'è l'accordo con microsoft, perchè punteranno sul telelavoro.....e certo..in modo che al comune, CAUSA TRAFFICO E MONNEZZA, non si presentano, perchè liberi di usare il WINZOZ da casa......e continuare a non fare un c++++o.....che comune di merda...mi vergono di appartenere a una COMBRICCA del genere...Che IGNORANZA....MARONN!!
    • anonimo01 scrive:
      Re: LAVORO DA CASA....tutto spiegato
      - Scritto da: n3m3s1s
      Ecco perchè c'è l'accordo con microsoft, perchè
      punteranno sul telelavoro.....e certo..in modo
      che al comune, CAUSA TRAFFICO E MONNEZZA, non si
      presentano,perchè altrove come fano?centro milano alle 8:30, hai presente?come mai altrove alzano il culo ogni mattina e si recano a lavoro (distante anche km e km) ?più furbi degli altri o più ************ ?
      perchè liberi di usare il WINZOZ da
      casa......e continuare a non fare un
      c++++o.....che comune di merda...mi vergono di
      appartenere a una COMBRICCA del genere...Che
      IGNORANZA....MARONN!!lamentatevi con lo Stato, allora (tanto per cambiare).bah
  • beebox scrive:
    A parte il caffè ...
    ... non mi viene in mente nient'altro (di positivo) in cui Napoli sia un esempio da seguire.
    • sovietbear scrive:
      Re: A parte il caffè ...
      ho vissuto 3 anni a napoli e confermo il mercato del lavoroe la pubblica amministrazione sono allo sfascio per stessa ammissione dei napoletani- Scritto da: beebox
      ... non mi viene in mente nient'altro (di
      positivo) in cui Napoli sia un esempio da
      seguire.
    • diego scrive:
      Re: A parte il caffè ...
      Magna Grecia,Eduardo,Totò,Musica,Arte,Cultura,La Pizza,Capri,Sorrento ?Da tempo siamo vittime del malaffare è vero ma non parlate di Napoli in questi termini,liberateci da questi invasori che l'ignoranza del popolo ha fatto proliferare sempre più.
      • Daniele scrive:
        Re: A parte il caffè ...
        liberatevene da soli no?
        • anonimo01 scrive:
          Re: A parte il caffè ...
          - Scritto da: Daniele
          liberatevene da soli no?ecco: questo è il Vero Punto Centrale® dei problemi di Napoli.
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: A parte il caffè ...
          - Scritto da: Daniele
          liberatevene da soli no?Ottimo, allora non venite a SFRACASSARCI LE P@LLE con richieste di TASSE/TRIBUTI dal vostro governo corrotto.E per favore, portate con voi Bassolino e Iervolino, dato che sono persone del VOSTRO GOVERNO.Ai nostri problemi, poi ci penseremo noi, con TANTI SOLDI IN PIU' E MENO LEGAMI con STATO e CHIESA.
      • krane scrive:
        Re: A parte il caffè ...
        - Scritto da: diego
        Magna Grecia,Eduardo,Totò,Musica,Arte,Cultura,La
        Pizza,Capri,Sorrento ?
        Da tempo siamo vittime del malaffare è vero ma
        non parlate di Napoli in questi
        termini,liberateci da questi invasori che
        l'ignoranza del popolo ha fatto proliferare
        sempre più.Sempre ad aspettare gli altri che si sbattano per/al posto loro eh... A proposito di luoghi comini sui Napoletani
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: A parte il caffè ...
          - Scritto da: krane
          Sempre ad aspettare gli altri che si sbattano
          per/al posto loro eh... A proposito di luoghi
          comini sui
          NapoletaniLo Stato dovrebbe GARANTIRE SICUREZZA e LEGALITA'.Paghiamo tasse per questo.Quindi non venite a SFRACASSARCI LE P@LLE con richieste di TASSE/TRIBUTI dal vostro governo corrotto.E per favore, portate con voi Bassolino e Iervolino, dato che sono persone del VOSTRO GOVERNO.Ai nostri problemi, poi ci penseremo noi, con TANTI SOLDI IN PIU' E MENO LEGAMI con STATO e CHIESA.Nessuno chiede NULLA da nessuno.Ma se PAGHIAMO UN SERVIZIO, PRETENDIAMO CHE QUESTO CI VENGA DATO.
          • krane scrive:
            Re: A parte il caffè ...
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            - Scritto da: krane

            Sempre ad aspettare gli altri che si sbattano

            per/al posto loro eh... A proposito di luoghi

            comini sui

            Napoletani

            Lo Stato dovrebbe GARANTIRE SICUREZZA e LEGALITA'.
            Paghiamo tasse per questo.

            Quindi non venite a SFRACASSARCI LE P@LLE con
            richieste di TASSE/TRIBUTI dal vostro governo
            corrotto.

            E per favore, portate con voi Bassolino e
            Iervolino, dato che sono persone del VOSTRO
            GOVERNO.

            Ai nostri problemi, poi ci penseremo noi, con
            TANTI SOLDI IN PIU' E MENO LEGAMI con STATO e
            CHIESA.

            Nessuno chiede NULLA da nessuno.
            Ma se PAGHIAMO UN SERVIZIO, PRETENDIAMO CHE
            QUESTO CI VENGA
            DATO.E questa non era una richiesta ? "Da tempo siamo vittime del malaffare è vero ma non parlate di Napoli in questi termini, liberateci da questi invasori che l'ignoranza del popolo ha fatto proliferare sempre più."
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: A parte il caffè ...
            - Scritto da: krane
            E questa non era una richiesta ?

            "Da tempo siamo vittime del malaffare è vero ma
            non parlate di Napoli in questi
            termini, liberateci da questi invasori che
            l'ignoranza del popolo ha fatto proliferare
            sempre
            più."Hai detto che i Napoletani se la devono sbrigare tra di loro.Per me non c'e' problema.Il regno delle Due Sicilie PROSPERAVA prima dell'Unificazione con l'Italia, e a STUDIAR BENE LA STORIA, sembrerebbe che l'ITALIA ha solo APPROFITTATO LARGAMENTE del Sud Italia.A me non interessa del Sud Italia, ne del NORD Italia.Se mi dici che i Napoletano DEVONO SBRIGARSELA DA SOLI, ebbene, i Napoletani sono abbastanza SVEGLI da sbrigarsela da soli, ma LA MUNNEZZA ( Bassolino & Iervolino ) VOSTRA, PRENDETEVELA.Ah...e poi non venite a richiederci TRIBUTI...
          • beebox scrive:
            Re: A parte il caffè ...
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            Il regno delle Due Sicilie PROSPERAVA prima
            dell'Unificazione con l'Italia, e a STUDIAR BENE
            LA STORIA, sembrerebbe che l'ITALIA ha solo
            APPROFITTATO LARGAMENTE del Sud
            Italia.Diciamo che i maschietti di casa Savoia sono sempre stati più bravi a togliersi i pantaloni (vizio che a quanto pare perdura) che a governare bene. Comunque in un modo o nell'altro l'Italia è stata fatta, ed è con questa situazione che dobbiamo fare i conti.
            Ah...e poi non venite a richiederci TRIBUTI...Concordo, ognuno dovrebbe tenersi i propri, almeno in massima parte.
      • Dest scrive:
        Re: A parte il caffè ...
        Si, appunto, liberati da solo. Noi vediamo napoli e il sud come il buco nero dove vanno i nostri soldi, al posto che in sanità e istruzione. Più che liberare Napoli, dovremmo liberarci di Napoli (magari una bella secessione), sai quanti soldi in più avremmo per far funzionare lo stato...
        • anonimo01 scrive:
          Re: A parte il caffè ...
          - Scritto da: Dest
          Si, appunto, liberati da solo. Noi vediamo napoli
          e il sud come il buco nero dove vanno i nostri
          soldi, al posto che in sanità e istruzione. Più
          che liberare Napoli, dovremmo liberarci di Napolinon esageriamo ora...
          (magari una bella secessione), sai quanti soldi
          in più avremmo per far funzionare lo
          stato...questi discorsi sono ridicolmente qualunquisti.(come i leghisti, insomma...)
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: A parte il caffè ...
          - Scritto da: Dest
          Si, appunto, liberati da solo. Noi vediamo napoli
          e il sud come il buco nero dove vanno i nostri
          soldi, al posto che in sanità e istruzione. Più
          che liberare Napoli, dovremmo liberarci di Napoli
          (magari una bella secessione), sai quanti soldi
          in più avremmo per far funzionare lo
          stato...LOL.Se il problema dei FONDI e dei Soldi che spariscono a Napoli e' che vanno ai Napoletani.... stai messo male amico.Prova a guardare alle istituzioni e a chi protegge la camorra.Noterai che loro si dividono i FONDI e parte delle TUE TASSE.
          • Dest scrive:
            Re: A parte il caffè ...
            L'equazione napoletani uguale camorra non è proprio giusta, ma sicuramente è giusto dire che la camorra non potrebbe esistere senza la connivenza e l'omerta di quasi tutta la città. E POI A ME NON ME NE FREGA UN CAZZO DI CHI SI RUBA I NOSTRI SOLDI: SO SOLO CHE VANNO GIù A NAPOLI E NN TORNANO PIù!
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: A parte il caffè ...
            - Scritto da: Dest
            L'equazione napoletani uguale camorra non è
            proprio giusta, ma sicuramente è giusto dire che
            la camorra non potrebbe esistere senza la
            connivenza e l'omerta di quasi tutta la città. E
            POI A ME NON ME NE FREGA UN CAZZO DI CHI SI RUBA
            I NOSTRI SOLDI: SO SOLO CHE VANNO GIù A NAPOLI E
            NN TORNANO
            PIù!Hai ragione.Ma studia il percorso dei soldi.Non fermarti a Napoli.Arrivano alle istituzioni, le istituzioni poi le passano alle società e poi... spariscono.Bene di chi sono queste societa'? Chi le aiuta ad ottenere i finanziamenti?Investiga su questo e vedrai che BUONA PARTE di quei soldi RITORNA AL NORD.
      • beebox scrive:
        Re: A parte il caffè ...
        - Scritto da: diego
        Magna Grecia,Eduardo,Totò,Musica,Arte,Cultura,La
        Pizza,Capri,Sorrento
        ?

        Da tempo siamo vittime del malaffare è vero ma
        non parlate di Napoli in questi
        termini,liberateci da questi invasori che
        l'ignoranza del popolo ha fatto proliferare
        sempre
        più.Hai ragione, la mia affermazione si riferiva ai molti mali che affliggono Napoli, non certo ai tanti napoletani eroici che con quel sistema si devono confrontare ogni santo giorno, ai quali va tutta la mia solidarietà.
  • FrancoRosso scrive:
    Oltre ai luoghi comuni
    Il problema non è Napoli o i napoletani, tanto è vero che la stessa cosa è accaduta anche in altri comuni al nord come al sud.Fossi uno sviluppatore di Linux a quest'ora mi chiederei se davvero c'è qualcosa da rivedere in questo progetto, ovvero qualcosa da migliorare in quanto a semplicità e a facilità di utilizzo e di installazione di questi sistemi operativi anche da parte di utenti NON esperti.Perché se non si procede verso questa strada Linux non crescerà mai tra gli utenti comuni.
    • alias scrive:
      Re: Oltre ai luoghi comuni
      - Scritto da: FrancoRosso
      Il problema non è Napoli o i napoletani, tanto è
      vero che la stessa cosa è accaduta anche in altri
      comuni al nord come al
      sud.
      Fossi uno sviluppatore di Linux a quest'ora mi
      chiederei se davvero c'è qualcosa da rivedere in
      questo progetto, ovvero qualcosa da migliorare in
      quanto a semplicità e a facilità di utilizzo e di
      installazione di questi sistemi operativi anche
      da parte di utenti NON
      esperti.
      Perché se non si procede verso questa strada
      Linux non crescerà mai tra gli utenti
      comuni.... se magari nelle scuole insegnassero ad usare i computer per davvero e non a diventare scimmie ammaestrate con bandierina quadricolore in mano, il problema non esisterebbe. E' meglio avere un OS affidabile performante e stabile con persone capaci di usarlo oppure un OS poco affidabile ma facilissimo da usare ? io propendo per la prima opportunità...
      • darksky scrive:
        Re: Oltre ai luoghi comuni
        è meglio una macchina facile da utilizzare con gli airbag o meglio un carrarmato che sei sicuro che non si sfascia? Forse non hai capito l'utente vuole un qualcosa che gli semplifichi la vita non che ci debba spender una marea di tempo per fare 2 operazioni cretine. Lavoro sui pc, in 15 anni che lo uso e sono perennemente collegato ad internet non ho mai preso un virus, mai avuto problemi di sicurezza. Forse è perchè so configurare il mio Windows? Metti un sistemista imcapace a installare Linux hai problemi di affidabilità e performance anche li. Ricordati la colpa non è del sistema operativo ma di chi lo gestisce.Direi che la colpa maggiore è dei Sistemisti-Utonti che installano le macchine.
        • darksky scrive:
          Re: Oltre ai luoghi comuni
          certamente, ma se devo preferire ad esempio un medico mediocre che sa usare Linux e un Medico eccellente che di pc non ci capisce niente, preferisco il secondo. Bisogna anche capire che chi lo fa per lavoro e passione può imparare ad usare di + il pc, ma la maggior parte degli utenti lo utilizza come strumento affiancato al suo lavoro o anche solo per email e documenti e non gli serve saper gestire bene un SO
        • darksky scrive:
          Re: Oltre ai luoghi comuni
          qualunque cosa si puo' fare con qualunque SO.La domanda che dovresti fare a quei comuni non è come ci son riusciti, ma se i costi sosteniti calcolando tutto, tra assistenza, software e via dicendo è stato minore, uguale o maggiore.E ribadisco il costo non la semplice licenza Windows. Nel costo ci devi mettere :-Assistenza pc (quante volte hai chiamato l'assistenza perchè un'operazione che in windows te la fai da solo magari su linux non sai farla) visto che l'assistenza c'è in entrambi i casi (e il costo dell'azienda è uguale o ti costa di +)-Software utilizzati: hai dovuto rifare i software che utilizzavi? se si quanto ti sono costati? quanto tempo hai impiegato per spostare i tuoi dati e via dicendo?Non sto dicendo che uno sia meglio dell'altro ma mettiamo tutti i costi insieme e vediamo se alla fine conviene o no.
          • FrancoRosso scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            Non sto dicendo che uno sia meglio dell'altro ma
            mettiamo tutti i costi insieme e vediamo se alla
            fine conviene o
            no.Infatti alla fine quando tiri le somme scopri che il passaggio a linux NON conviene.Detto questo tutto ciò che si legge in questo forum contro Napoli e i napoletani è assolutamente da condannare come una serie di insulti gratuiti e del tutto fuori luogo.
        • Il Piccolo Principe scrive:
          Re: Oltre ai luoghi comuni
          - Scritto da: bitor
          Non si tratta di ignoranza: io posso usare
          macchina, televisore, stampante, cesso senza
          capirne nulla di carburatore, circuiti integrati
          o
          idraulica.Non è vero, se hai fatto l'esame della patente ci sono delle domande sulle parti della macchina... E con i televisori e le stampanti danno il libretto di istruzioni...
          • FrancoRosso scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Il Piccolo Principe
            Non è vero, se hai fatto l'esame della patente ci
            sono delle domande sulle parti della macchina...
            E con i televisori e le stampanti danno il
            libretto di
            istruzioni...Nel caso di linux il cosiddetto "libretto delle istruzioni" è un volume che pesa quanto un'enciclopedia...
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            e sicuramente se ti si ferma la macchina tu trovi il problema in un attimo, lo sai che per legge non potresti neanche cambiarti una lampadina?Dopo aver preso la patente mi sai certamente dire come funziona l'interculer, come cambiare la cinghia di trasmissione, come sostituire le pastiglie dei tuoi freni a disco, come cambiarti una bielletta? A farla lunga sai si e no cambiarti una gomma, un fusibile (forse) e una lampadina, anche se nelle macchine odierne per farlo rischi di doverti smontare mezzo motore e quindi vai dal meccanico.
      • Bombardiere scrive:
        Re: Oltre ai luoghi comuni
        - Scritto da: alias
        - Scritto da: FrancoRosso

        Il problema non è Napoli o i napoletani, tanto è

        vero che la stessa cosa è accaduta anche in
        altri

        comuni al nord come al

        sud.

        Fossi uno sviluppatore di Linux a quest'ora mi

        chiederei se davvero c'è qualcosa da rivedere in

        questo progetto, ovvero qualcosa da migliorare
        in

        quanto a semplicità e a facilità di utilizzo e
        di

        installazione di questi sistemi operativi anche

        da parte di utenti NON

        esperti.

        Perché se non si procede verso questa strada

        Linux non crescerà mai tra gli utenti

        comuni.

        ... se magari nelle scuole insegnassero ad usare
        i computer per davvero e non a diventare scimmie
        ammaestrate con bandierina quadricolore in mano,
        il problema non esisterebbe. E' meglio avere un
        OS affidabile performante e stabile con persone
        capaci di usarlo oppure un OS poco affidabile ma
        facilissimo da usare ? io propendo per la prima
        opportunità...Siiiii perché è stato dimostrato che Linux, essendo difficile da usare è moooolto stabile.... poi se vai in giro nei newsgroup a tema trovi utenti che, pur usando linux da anni sono ancora più niubbi di quelli che usano windows!!!
    • anonimo01 scrive:
      Re: Oltre ai luoghi comuni
      ...cosa non si fa per giustificare la Mafia...
    • enneci scrive:
      Re: Oltre ai luoghi comuni
      - Scritto da: FrancoRosso
      Il problema non è Napoli o i napoletani, tanto è
      vero che la stessa cosa è accaduta anche in altri
      comuni al nord come al
      sud.
      Fossi uno sviluppatore di Linux a quest'ora mi
      chiederei se davvero c'è qualcosa da rivedere in
      questo progetto, ovvero qualcosa da migliorare in
      quanto a semplicità e a facilità di utilizzo e di
      installazione di questi sistemi operativi anche
      da parte di utenti NON
      esperti.
      Perché se non si procede verso questa strada
      Linux non crescerà mai tra gli utenti
      comuni.Secondo me è solo una questione di Brand, TV e pubblicità...Quanti usano Office solo xche è Microsoft, e ti smerdano OpenOffice solo xche non si chiama Excel? ma che quando rinomini in Excel manco si accorgono della differenza? io ne ho visti tanti... troppi...La gente è tonta e gli sta solo bene.... che la finanza faccia visita a sti winari e poi godiamoci lo spettacolo delle mega-multe per le copie pirata!
      • FrancoRosso scrive:
        Re: Oltre ai luoghi comuni
        Mi sembra che dalle risposte non si è capito bene il problema.Ok abbiamo detto mille volte che windows è il belzebù per i nostri pc, è il male sceso sulla terra, eccetera eccetera eccetera... ma la soluzione secondo voi per l'utente comune (e sottolineo comune, vale a dire uno che NON ha molto tempo per istruirsi con le linee di comando) può essere un sistema operativo a tutt'oggi complicato come linux?Ragazzi intendiamoci, la semplicità d'uso è importante quanto come la sicurezza.Perché scegliere delle due cose l'una quando con un minimo sforzo in casa Linux si potrebbe ottenere tutte e due le cose? Proprio non capisco perché così tanta ostinazione a cambiare, forse per fare un favore a chi ci lavora e porta la pagnotta a casa solo perché sa usare dei comandi che altri ignorano?
        • anonimo01 scrive:
          Re: Oltre ai luoghi comuni
          - Scritto da: FrancoRosso
          Mi sembra che dalle risposte non si è capito bene
          il
          problema.
          Ok abbiamo detto mille volte che windows è il
          belzebù per i nostri pc, è il male sceso sulla
          terra, eccetera eccetera eccetera... ma la
          soluzione secondo voi per l'utente comune (e
          sottolineo comune, vale a dire uno che NON ha
          molto tempo per istruirsi con le linee di
          comando)quali linee di comando?ma di che parli? conosci l'oggetto del contendere o parli per sentito dore (pure tu)?
          può essere un sistema operativo a
          tutt'oggi complicato come
          linux?ci vuole una laurea in Matematica Polifunzionale Applicata al Calcolo Vettoriali Informatizzato per usare cose come gOS, guarda...www.thinkgos.com
          Ragazzi intendiamoci, la semplicità d'uso è
          importante quanto come la
          sicurezza.davvero non si capisce cosa c'entri windows, allora.
          Perché scegliere delle due cose l'una quando con
          un minimo sforzo in casa Linux si potrebbe
          ottenere tutte e due le cose? Proprio non capisco
          perché così tanta ostinazione a cambiare, forse
          per fare un favore a chi ci lavora e porta la
          pagnotta a casa solo perché sa usare dei comandi
          che altri
          ignorano?per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI (che pagano le tasse) un bel po' di dinari.ops, scordavo che però le tasse...
          • FrancoRosso scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: anonimo01
            quali linee di comando?
            ma di che parli? conosci l'oggetto del contendere
            o parli per sentito dore (pure
            tu)?Vorresti affermare che per una corretta gestione del sistema linux non occorre istruirsi su delle linee di comando.Se poi vogliamo usare il pc e chiamare l'"amministratore" per tutto il resto allora è fattibile, ma qui gli stipendi e i cervelli diventano già due e i soldi spesi per la gestione più che raddoppiati.
            ci vuole una laurea in Matematica Polifunzionale
            Applicata al Calcolo Vettoriali Informatizzato
            per usare cose come gOS,
            guarda...Torno a ripetere che la semplicità di windows è un suo punto di forza che, ad oggi, non ho visto ancora in nessun altro os sebbene sia più sicuro e stabile di windows.
            davvero non si capisce cosa c'entri windows,
            allora.C'entra perché forse un miliardo di persone in questo mondo l'ha adottato come standard per via della facilità d'uso. Che poi sia un colabrodo inaffidabile sono d'accordo con te, ma sicurezza e semplicità sono cose che né zio Bill e né il pinguino hanno saputo tenere bene a braccetto.
            per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI (che
            pagano le tasse) un bel po' di
            dinari.

            ops, scordavo che però le tasse...Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un bel niente. E' stato detto più volte: quello che risparmi non acquistando il pacchetto software lo paghi in termini di formazione del personale e di assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso sia.
          • du dasd scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni


            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un
            bel niente. E' stato detto più volte: quello che
            risparmi non acquistando il pacchetto software lo
            paghi in termini di formazione del personale e di
            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto
            per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso
            sia.Ma pensato che lo stato non abbia soldi?quello lo fa credere a voi baluba!Ma come fa a non avere soldi? anche se ne sputtana una gran aprte in cazzate e maxi stipendi e maxi pensioni e portali internet cagosi lo stato ha soldi .. il 20% del valore di quasi tutto quello che compri innanzitutto..Meglio pagare per qualche volta i corsi o a vita le liecenze di microsoft?non mi pare che lo stato non abbia tempi lunghi e non penso che nemmeno 1 milione di euro in più o meno faccia la differenza per Napoli..SE VOGLIAMO PRENDERCI PER IL CULO FACCIAMOLO.ma non venite a parlare di costi perchè lo stato non ha diq uesti problemi.Esempi?- macchine PA e carabinieri che girano per le strade senza meta. il carburante è gratis?- chiamate del tecnico perchè la stampante non va. magari bastava riattaccare il cavo- risme sprecate per cartaceo obsoleto e inutile.- viaggi di politici (magari per andarsi avedre il GP) con jet privato pagato dallo stato.MA NON PRENDIAMOCI X IL CULO.è solo questione di buona volontà e lungimiranza
          • Izio scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: FrancoRosso

            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un
            bel niente. E' stato detto più volte: quello che
            risparmi non acquistando il pacchetto software lo
            paghi in termini di formazione del personale e di
            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto
            per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso
            sia.
            E daje con Linux. Qua si parlava di OpenOffice, che funziona alla grande, è gratis ed è accessibile all'utonto medio quanto Office. "OO ha meno macro di Excel". Sì, sarei curioso di vedere se UNA delle ragazze in amministrazione qui sia capace (o abbia bisogno) di fare qualcosa più di una sommatoria.Lascia stare Linux, resta pure con Windows; OO FAREBBE risparmiare un sacco di soldi a costo zero.Parlando poi di costi di gestione, preferisci pagare questi soldi ad aziende italiane che ti forniscano assistenza o sperperarli in licenze che arricchiscono ditte estere?Bah, secondo me qualche "viaggio premio" a Seattle e qualche regalia spiegano la decisione molto meglio delle motivazioni tecniche.
          • mcdomms scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: FrancoRosso
            - Scritto da: anonimo01


            quali linee di comando?

            ma di che parli? conosci l'oggetto del
            contendere

            o parli per sentito dore (pure

            tu)?

            Vorresti affermare che per una corretta gestione
            del sistema linux non occorre istruirsi su delle
            linee di
            comando.Ebbene, si. La linea di comando è utile, ma non indispensabile, nella installazione del sistema, nella configurazione dei driver, riconoscimento periferiche. Non mi sembra che questa sia un'operazione che fa l'utente medio windows, che si trova tutto configurato. Mi spieghi quindi qual è la differenza?
            Se poi vogliamo usare il pc e chiamare
            l'"amministratore" per tutto il resto allora è
            fattibile, ma qui gli stipendi e i cervelli
            diventano già due e i soldi spesi per la gestione
            più che
            raddoppiati.In più l'aggiornamento delle distribuzioni linux avviene automaticamente (e per l'intera distribuzione). Per windows devi chiamare l'amministratore di sistema che ti aggiorni windows, poi office, poi winzip, poi tutte le altre utilità che ti ha installato. Vuoi mettere? Qualsiasi distro linux è più avanti di windows di 5 anni.


            ci vuole una laurea in Matematica Polifunzionale

            Applicata al Calcolo Vettoriali Informatizzato

            per usare cose come gOS,

            guarda...

            Torno a ripetere che la semplicità di windows è
            un suo punto di forza che, ad oggi, non ho visto
            ancora in nessun altro os sebbene sia più sicuro
            e stabile di
            windows.
            Sarà più semplice perché ci sei semplicemente abituato. Sono passato a Linux da un anno, e complicazioni non ne ho viste, a parte alcuni driver carenti (ma questa è un'altra responsabilità). Anche mia moglie, che certo non è un utente evoluto non ha avuto alcuna difficoltà a passare a linux.


            davvero non si capisce cosa c'entri windows,

            allora.

            C'entra perché forse un miliardo di persone in
            questo mondo l'ha adottato come standard per via
            della facilità d'uso. Che poi sia un colabrodo
            inaffidabile sono d'accordo con te, ma sicurezza
            e semplicità sono cose che né zio Bill e né il
            pinguino hanno saputo tenere bene a
            braccetto.
            Francamente,forse mi ripeto, non sono sicuro che windows sia il sistema operativo più facile da usare. Anche agli albori della diffusione di massa con win95, c'erano sistemi migliori (mac in particolare). Diciamo che per raggiungere quel livello di diffusione, Microsoft ha adottato inizialmente politiche commerciali molto scaltre inizialmente per poi sfruttare la sua posizione di monopolio (installazione licenze OEM). Non vedo quindi come la facilità d'uso sia stata il presupposto alla diffusione del sistema, casomai il contrario, l'estrema diffusione di Windows, lo ha reso facile dal punto di vista dell'utenza, semplicemente perché tutti erano obbligati ad impararlo.

            per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI (che

            pagano le tasse) un bel po' di

            dinari.



            ops, scordavo che però le tasse...

            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un
            bel niente. E' stato detto più volte: quello che
            risparmi non acquistando il pacchetto software lo
            paghi in termini di formazione del personale e di
            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto
            per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso
            sia.Questo secondo me è un teorema ancora da dimostrare. A parte la campagna pubblicitaria di Microsoft, che è sempre pubblicità sei veramente sicuro di quello che affermi? Ma tu non la paghi l'assistenza di un rivenditore microsoft che viene ad amministrare il server e i client? Allora dov'è il risparmio nell'utilizzare windows?
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky



            In più l'aggiornamento delle distribuzioni linux

            avviene automaticamente (e per l'intera

            distribuzione). Per windows devi chiamare

            l'amministratore di sistema che ti aggiorni

            windows, poi office, poi winzip, poi tutte le

            altre utilità che ti ha installato. Vuoi
            mettere?

            Qualsiasi distro linux è più avanti di windows
            di

            5

            anni.


            scusa ma guarda che windows e office pure si
            aggiornano in automatico, winzip che centra con
            windows? ti serve zippare utilizza quello cheh ai
            in windows senza installarlo, vuoi per caso dirmi
            che se ti installi un software in linux questo si
            autoaggiorna da solo? che ne so ho OpenOffice di
            anni fa da solo mi diventa l'ultima versione o
            magari devo andare e scaricarmi l'ultima versione
            e
            installarla?si' hai proprio indovinatobasta mettere questa semplice riga in esecuzione automatica (almeno sui sistemi debian based)apt-get update && apt-get upgrade -ye ti aggiorna qualunque applicazione installata (che naturalmente sia stata prelevata dai repository e non installata dai sorgenti)
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky





            In più l'aggiornamento delle distribuzioni
            linux


            avviene automaticamente (e per l'intera


            distribuzione). Per windows devi chiamare


            l'amministratore di sistema che ti aggiorni


            windows, poi office, poi winzip, poi tutte le


            altre utilità che ti ha installato. Vuoi

            mettere?


            Qualsiasi distro linux è più avanti di windows

            di


            5


            anni.





            scusa ma guarda che windows e office pure si

            aggiornano in automatico, winzip che centra con

            windows? ti serve zippare utilizza quello cheh
            ai

            in windows senza installarlo, vuoi per caso
            dirmi

            che se ti installi un software in linux questo
            si

            autoaggiorna da solo? che ne so ho OpenOffice di

            anni fa da solo mi diventa l'ultima versione o

            magari devo andare e scaricarmi l'ultima
            versione

            e

            installarla?

            si' hai proprio indovinato

            basta mettere questa semplice riga in esecuzione
            automatica (almeno sui sistemi debian
            based)

            apt-get update && apt-get upgrade -y

            e ti aggiorna qualunque applicazione installata
            (che naturalmente sia stata prelevata dai
            repository e non installata dai
            sorgenti)scusa ma stiamo parlando di software di terza parti ora, il sistema operativo si aggiorna di per se. Riprendendo l'esempio di Winzip supponiamo ora che ci sia il similare sempre di terza parti LinuxZip tu hai la versione 1.0, esce la versione 2.0 essendo di terze parti è a pagamento oppure la versione non si auto aggiorna dimmi come la tua stringa mi aggiorna il programma.Altra supposizione il pc non è in internet come lo aggiorno? ti devi scaricare i software da un'altro pc e installare gli aggiornamenti (questo vale sia per win che linux). Il succo è che non tutto puo' essere fatto in automatico el a tua riga può valere per alcune cose, ma non per tutto.Se parliamo solo di sistema operativo e Office/Open Office queste cose sono uguali per entrambi, non devi far niente, gli aggiornamenti arrivano in automatico e tu dici aggiorna si o non aggiorna
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky







            In più l'aggiornamento delle distribuzioni

            linux



            avviene automaticamente (e per l'intera



            distribuzione). Per windows devi chiamare



            l'amministratore di sistema che ti aggiorni



            windows, poi office, poi winzip, poi tutte
            le



            altre utilità che ti ha installato. Vuoi


            mettere?



            Qualsiasi distro linux è più avanti di
            windows


            di



            5



            anni.








            scusa ma guarda che windows e office pure si


            aggiornano in automatico, winzip che centra
            con


            windows? ti serve zippare utilizza quello cheh

            ai


            in windows senza installarlo, vuoi per caso

            dirmi


            che se ti installi un software in linux questo

            si


            autoaggiorna da solo? che ne so ho OpenOffice
            di


            anni fa da solo mi diventa l'ultima versione o


            magari devo andare e scaricarmi l'ultima

            versione


            e


            installarla?



            si' hai proprio indovinato



            basta mettere questa semplice riga in esecuzione

            automatica (almeno sui sistemi debian

            based)



            apt-get update && apt-get upgrade -y



            e ti aggiorna qualunque applicazione installata

            (che naturalmente sia stata prelevata dai

            repository e non installata dai

            sorgenti)

            scusa ma stiamo parlando di software di terza
            parti ora, il sistema operativo si aggiorna di
            per se. Riprendendo l'esempio di Winzip
            supponiamo ora che ci sia il similare sempre di
            terza parti LinuxZip tu hai la versione 1.0, esce
            la versione 2.0 essendo di terze parti è a
            pagamento oppure la versione non si auto aggiorna
            dimmi come la tua stringa mi aggiorna il
            programma.quale lettera di "qualunque applicazione" non ti e' chiara?
            Altra supposizione il pc non è in internet come
            lo aggiorno? ti devi scaricare i software da
            un'altro pc e installare gli aggiornamenti
            (questo vale sia per win che linux).se ho almeno un pc posso fare un mirror del repository e far aggiornare in automatico tutti i pc della mia rete da quello (sempre con lo stesso comando)
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: Exo


            - Scritto da: darksky









            In più l'aggiornamento delle distribuzioni


            linux




            avviene automaticamente (e per l'intera




            distribuzione). Per windows devi chiamare




            l'amministratore di sistema che ti
            aggiorni




            windows, poi office, poi winzip, poi tutte

            le




            altre utilità che ti ha installato. Vuoi



            mettere?




            Qualsiasi distro linux è più avanti di

            windows



            di




            5




            anni.











            scusa ma guarda che windows e office pure si



            aggiornano in automatico, winzip che centra

            con



            windows? ti serve zippare utilizza quello
            cheh


            ai



            in windows senza installarlo, vuoi per caso


            dirmi



            che se ti installi un software in linux
            questo


            si



            autoaggiorna da solo? che ne so ho
            OpenOffice

            di



            anni fa da solo mi diventa l'ultima
            versione
            o



            magari devo andare e scaricarmi l'ultima


            versione



            e



            installarla?





            si' hai proprio indovinato





            basta mettere questa semplice riga in
            esecuzione


            automatica (almeno sui sistemi debian


            based)





            apt-get update && apt-get upgrade -y





            e ti aggiorna qualunque applicazione
            installata


            (che naturalmente sia stata prelevata dai


            repository e non installata dai


            sorgenti)



            scusa ma stiamo parlando di software di terza

            parti ora, il sistema operativo si aggiorna di

            per se. Riprendendo l'esempio di Winzip

            supponiamo ora che ci sia il similare sempre di

            terza parti LinuxZip tu hai la versione 1.0,
            esce

            la versione 2.0 essendo di terze parti è a

            pagamento oppure la versione non si auto
            aggiorna

            dimmi come la tua stringa mi aggiorna il

            programma.

            quale lettera di "qualunque applicazione" non ti
            e'
            chiara?quindi vediamo, per scaricare un aggiornamento devi avere utente e password, ti viene generato un link a tempo casuale questo come lo configuri? Il link ti viene inviato via mail, devi aprirti la posta e leggerti il link. E' sempre la stessa riga che hai scritto sopra?
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            [...]




            scusa ma guarda che windows e office pure
            si




            aggiornano in automatico, winzip che
            centra


            con




            windows? ti serve zippare utilizza quello

            cheh



            ai




            in windows senza installarlo, vuoi per
            caso



            dirmi




            che se ti installi un software in linux

            questo



            si




            autoaggiorna da solo? che ne so ho

            OpenOffice


            di




            anni fa da solo mi diventa l'ultima

            versione

            o




            magari devo andare e scaricarmi l'ultima



            versione




            e




            installarla?







            si' hai proprio indovinato







            basta mettere questa semplice riga in

            esecuzione



            automatica (almeno sui sistemi debian



            based)







            apt-get update && apt-get upgrade -y







            e ti aggiorna qualunque applicazione

            installata



            (che naturalmente sia stata prelevata dai



            repository e non installata dai



            sorgenti)





            scusa ma stiamo parlando di software di terza


            parti ora, il sistema operativo si aggiorna di


            per se. Riprendendo l'esempio di Winzip


            supponiamo ora che ci sia il similare sempre
            di


            terza parti LinuxZip tu hai la versione 1.0,

            esce


            la versione 2.0 essendo di terze parti è a


            pagamento oppure la versione non si auto

            aggiorna


            dimmi come la tua stringa mi aggiorna il


            programma.



            quale lettera di "qualunque applicazione" non ti

            e'

            chiara?

            quindi vediamo, per scaricare un aggiornamento
            devi avere utente e password, ti viene generato
            un link a tempo casuale questo come lo configuri?
            Il link ti viene inviato via mail, devi aprirti
            la posta e leggerti il link.

            E' sempre la stessa riga che hai scritto sopra?niente di tutto cio'...scusami... non ti offendere... ma ci sei o ci fai? o hai solo voglia di parlare con qualcuno?
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            bhe chiaccherare oggi non è male, ma volevo capire nelle varie casistiche come fai. Io sinceramente ho un sacco di software dove per prendere gli aggiornamenti devo loggarmi, accettare i termini di utilizzo, poi mi viene mandata una mail e scarico l'aggiornameno e poi lo metto. Sarà che molti sono tools di sviluppo e molti altri non han la possibilità di aggiornamenti automatici stile Firefox, Acrobat e via dicendo che han tutti gli aggiornamenti automatici.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            bhe chiaccherare oggi non è male, ma volevo
            capire nelle varie casistiche come fai. Io
            sinceramente ho un sacco di software dove per
            prendere gli aggiornamenti devo loggarmi,
            accettare i termini di utilizzo, poi mi viene
            mandata una mail e scarico l'aggiornameno e poi
            lo metto. Sarà che molti sono tools di sviluppo e
            molti altri non han la possibilità di
            aggiornamenti automatici stile Firefox, Acrobat e
            via dicendo che han tutti gli aggiornamenti
            automatici.inizia ad utilizzare software libero e tutte quelle menate te le scordi
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            bhe chiaccherare oggi non è male, ma volevo

            capire nelle varie casistiche come fai. Io

            sinceramente ho un sacco di software dove per

            prendere gli aggiornamenti devo loggarmi,

            accettare i termini di utilizzo, poi mi viene

            mandata una mail e scarico l'aggiornameno e poi

            lo metto. Sarà che molti sono tools di sviluppo
            e

            molti altri non han la possibilità di

            aggiornamenti automatici stile Firefox, Acrobat
            e

            via dicendo che han tutti gli aggiornamenti

            automatici.

            inizia ad utilizzare software libero e tutte
            quelle menate te le
            scordinon c'è software libero che fa quello che mi serve. Ti pare che non vado in giro a cercarlo, ma di software libero che fa quello che serve a me non c'è o è di qualità veramente scadente e non va bene per le mie esigenze.Ma pansi che i programmatori vivano d'aria? Puoi si trovarsi un mini programma che fa al caso tuo, ma software di una certa importanza o utilità costano.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            [...]
            non c'è software libero che fa quello che mi
            serve. Ti pare che non vado in giro a cercarlo,
            ma di software libero che fa quello che serve a
            me non c'è o è di qualità veramente scadente e
            non va bene per le mie
            esigenze.
            Ma pansi che i programmatori vivano d'aria? Puoi
            si trovarsi un mini programma che fa al caso tuo,
            ma software di una certa importanza o utilità
            costano.questa e' la classica leggenda metropolitana che raccontano i fan del software proprietario (dopo quella che i sistemisti gnu/linux di sicuro costano di piu')... secondo me nemmeno loro ci credono ormai piu'... la usano solo per autoconsolarsi e sentirsi meglio quando pagano le gabelle a guglielmo e socivorrei ricordarti: apache, php, eclipse, java, c standard, c++ standard, gcc (e figli), make, gdb, ruby, python, ruby on rails, html, xhtml, javascript, gtk+, qt, opengl, ..., ... ... ... ... ...
          • shevathas scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni

            questa e' la classica leggenda metropolitana che
            raccontano i fan del software proprietario (dopo
            quella che i sistemisti gnu/linux di sicuro
            costano di piu')... secondo me nemmeno loro ci
            credono ormai piu'... la usano solo per
            autoconsolarsi e sentirsi meglio quando pagano le
            gabelle a guglielmo e
            soci
            ma non è del tutto campata per aria, se si vanno a vedere i progetti OS arrivati a versioni definitive e affermati come apache, postgres, e altri si vede che per la maggior parte sono software o legati al mondo accademico o legati al web.E' ancora difficile trovare applicazioni ad esempio di gestione anagrafe, preparazione buste paga o gestione inventario.E quelli sono i software che servono alle PA, e che è raro trovare per linux.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: shevathas

            questa e' la classica leggenda metropolitana che

            raccontano i fan del software proprietario (dopo

            quella che i sistemisti gnu/linux di sicuro

            costano di piu')... secondo me nemmeno loro ci

            credono ormai piu'... la usano solo per

            autoconsolarsi e sentirsi meglio quando pagano
            le

            gabelle a guglielmo e

            soci



            ma non è del tutto campata per aria, se si vanno
            a vedere i progetti OS arrivati a versioni
            definitive e affermati come apache, postgres, e
            altri si vede che per la maggior parte sono
            software o legati al mondo accademico o legati al
            web.
            E' ancora difficile trovare applicazioni ad
            esempio di gestione anagrafe, preparazione buste
            paga o gestione
            inventario.
            E quelli sono i software che servono alle PA, e
            che è raro trovare per
            linux.ma non stavamo parlando di quelli... in questo caso non e' il problema che non ce ne sono all'altezza ma che proprio non ce ne sono e basta
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            in verità si parla di quelli e di altri, tutto in genere, non è che possiamo separarli. Non si parla del singolo SO con il programma per la posta e i documenti soltanto. MA di tutto quello che ci stà sopra. Quindi Gestionale, E altri applicativi ad oc per l'area di interesse.
          • shevathas scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni

            ma non stavamo parlando di quelli... in questo
            caso non e' il problema che non ce ne sono
            all'altezza ma che proprio non ce ne sono e
            bastama sono quelli che servono ad una PA, purtroppo il transito da un sistema ad un altro non è mai indolore, non lo è stato neppure da 9x a 2000 e non lo sarà da Office2003 a office2007 (e grazie al cielo le multilicenze ti consentono di installare ancora 2003)Ci son costi e vincoli di cui si deve tener conto.Ad esempio il programma per le buste paga pagato $cifrona che importa solo in mdb ed esporta automaticamente su excel ?
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]
            non c'è software libero che fa quello
            che
            mi

            serve. Ti pare che non vado in giro a cercarlo,

            ma di software libero che fa quello che serve a

            me non c'è o è di qualità veramente scadente e

            non va bene per le mie

            esigenze.

            Ma pansi che i programmatori vivano d'aria? Puoi

            si trovarsi un mini programma che fa al caso
            tuo,

            ma software di una certa importanza o utilità

            costano.

            questa e' la classica leggenda metropolitana che
            raccontano i fan del software proprietario (dopo
            quella che i sistemisti gnu/linux di sicuro
            costano di piu')... secondo me nemmeno loro ci
            credono ormai piu'... la usano solo per
            autoconsolarsi e sentirsi meglio quando pagano le
            gabelle a guglielmo e
            soci

            vorrei ricordarti: apache, php, eclipse, java, c
            standard, c++ standard, gcc (e figli), make, gdb,
            ruby, python, ruby on rails, html, xhtml,
            javascript, gtk+, qt, opengl, ..., ... ... ...
            ...
            ...scusa ma pensi che le persone che li han sviluppati non abbiano percepito soldi? il fatto che chi glieli ha commissionati poi lo renda gratuito è perchè ha un rientro economico da un'altra parte. Pensi che google non percepisca soldi da qualche parte?Pensi che i programmatori di Firefox non percepiscano uno stipendio anche se a te arriva gratis?.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            [...]
            non c'è software libero che fa quello

            che

            mi


            serve. Ti pare che non vado in giro a
            cercarlo,


            ma di software libero che fa quello che serve
            a


            me non c'è o è di qualità veramente scadente e


            non va bene per le mie


            esigenze.


            Ma pansi che i programmatori vivano d'aria?
            Puoi


            si trovarsi un mini programma che fa al caso

            tuo,


            ma software di una certa importanza o utilità


            costano.



            questa e' la classica leggenda metropolitana che

            raccontano i fan del software proprietario (dopo

            quella che i sistemisti gnu/linux di sicuro

            costano di piu')... secondo me nemmeno loro ci

            credono ormai piu'... la usano solo per

            autoconsolarsi e sentirsi meglio quando pagano
            le

            gabelle a guglielmo e

            soci



            vorrei ricordarti: apache, php, eclipse, java, c

            standard, c++ standard, gcc (e figli), make,
            gdb,

            ruby, python, ruby on rails, html, xhtml,

            javascript, gtk+, qt, opengl, ..., ... ... ...

            ...

            ...

            scusa ma pensi che le persone che li han
            sviluppati non abbiano percepito soldi? il fatto
            che chi glieli ha commissionati poi lo renda
            gratuito è perchè ha un rientro economico da
            un'altra parte.


            Pensi che google non percepisca soldi da qualche
            parte?
            Pensi che i programmatori di Firefox non
            percepiscano uno stipendio anche se a te arriva
            gratis?.mi sembrava tu stessi parlando dell'utilizzatore e non di chi li ha scritti... o sbaglio?in ogni caso ci sono molte persone che collaborano a quei progetti anche in modo importante senza prendere niente
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            mi riferivo a chi li ha scritti. Le multinazionali invensto soldi in quei progetti ma han un loro ritorno economico in altri modi, che per il singolo utente casalino non si vedono, ma che nelle grosse aziende si vede. Logicamente per te privato nel tuo pc casalingo è tutto gratis e l'azienda non prende niente da te, ma quando si va sul grosso i soldi arrivano e anche tanti.Riprendendo l'esempio di google forna strumenti web che per noi sono tutti gratuiti ma ha un ritorno economico enorme in altre maniere, non penso che google sarebbe il leader come motore di ricerca e in altri strumenti se non prendesse anche soldi da quello che fa : I banner sono un esempio, tutti i banner che vedi in giro nei vari siti pagano e google percepisce soldi. Google Map è gratuito per te privato ma quando ci sono applicativi che utilizzano fortemente sviluppano cose ad hoc che costano un occhio della testa, loro puntano sui grandi gruppi che pagano milioni, loro semplicemente fan pagare lo sviluppo ai grandi e poi lo danno ai piccoli in versione "limitata" gratis, utilizzano la tecnologia per pubblicità, nel motore di ricerca inserendo banner a pagamento.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: FrancoRosso
            [...]

            per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI (che

            pagano le tasse) un bel po' di

            dinari.



            ops, scordavo che però le tasse...

            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un
            bel niente. E' stato detto più volte: quello che
            risparmi non acquistando il pacchetto software lo
            paghi in termini di formazione del personale e di
            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto
            per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso
            sia.anche se fosse vero questa cosa che bisogna per forza fare formazione su gnu/linux e openoffice: nel mio comune il costo che abbiamo pagato per un corso completo su winzozz (nel piu' ampio significato del termine con internet, mail, file, ecc) e offis e' stato di 80la sola licenza di offis invece ci costa 300 a macchina ogni volta che ne compriamo una nuova; cioe' quando compriamo una macchina nuova in sostituzione di una vecchia ci tocca ripagarle anche se nella vecchia offis c'era gia'...
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: FrancoRosso

            [...]


            per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI
            (che


            pagano le tasse) un bel po' di


            dinari.





            ops, scordavo che però le tasse...



            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi un

            bel niente. E' stato detto più volte: quello che

            risparmi non acquistando il pacchetto software
            lo

            paghi in termini di formazione del personale e
            di

            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto

            per un'azienda o un ente pubblico qualunque esso

            sia.

            anche se fosse vero questa cosa che bisogna per
            forza fare formazione su gnu/linux e openoffice:
            nel mio comune il costo che abbiamo pagato per un
            corso completo su winzozz (nel piu' ampio
            significato del termine con internet, mail, file,
            ecc) e offis e' stato di
            80

            la sola licenza di offis invece ci costa 300 a
            macchina ogni volta che ne compriamo una nuova;
            cioe' quando compriamo una macchina nuova in
            sostituzione di una vecchia ci tocca ripagarle
            anche se nella vecchia offis c'era
            gia'...emmm scusa ma se la macchina vecchia la butti la licenza di office non è legata alla macchina, quella del software se è OEM si. MA office non è OEM, quindi è il numero di licenze che hai che importa, Se hai 20 licenze office e hai 20 macchine sei a posto, non importa se butti una macchina e ne compri un'altra.Quando compri la licenza di Office non c'è scritto Licenza concessa per la macchina con S/N 32332f23
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: FrancoRosso


            [...]



            per fare risparmiare A TUTTI I CONTRUBUENTI

            (che



            pagano le tasse) un bel po' di



            dinari.







            ops, scordavo che però le tasse...





            Lascia stare le tasse, con linux non risparmi
            un


            bel niente. E' stato detto più volte: quello
            che


            risparmi non acquistando il pacchetto software

            lo


            paghi in termini di formazione del personale e

            di


            assistenza tecnica. E non è cosa da poco conto


            per un'azienda o un ente pubblico qualunque
            esso


            sia.



            anche se fosse vero questa cosa che bisogna per

            forza fare formazione su gnu/linux e openoffice:

            nel mio comune il costo che abbiamo pagato per
            un

            corso completo su winzozz (nel piu' ampio

            significato del termine con internet, mail,
            file,

            ecc) e offis e' stato di

            80



            la sola licenza di offis invece ci costa 300 a

            macchina ogni volta che ne compriamo una nuova;

            cioe' quando compriamo una macchina nuova in

            sostituzione di una vecchia ci tocca ripagarle

            anche se nella vecchia offis c'era

            gia'...

            emmm scusa ma se la macchina vecchia la butti la
            licenza di office non è legata alla macchina,
            quella del software se è OEM si. MA office non è
            OEM, quindi è il numero di licenze che hai che
            importa, Se hai 20 licenze office e hai 20
            macchine sei a posto, non importa se butti una
            macchina e ne compri
            un'altra.
            Quando compri la licenza di Office non c'è
            scritto Licenza concessa per la macchina con S/N
            32332f23peccato che poi non puoi comunque utilizzare il vecchio offis 97 perche' non apre i file offis 07 che arrivano...
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            mica vero, da office 97 al 2003 il formato del .doc è lo stesso, con office 2007 puoi decide di salvarti il documento in formato 97-2003 (che è una sola opzione) quindi puoi benissimo usarti il tuo office 97. Office 2007 usa il formato docx che è uno zip alla fine se lo apri con winzip vedi dentro tutti i file in formato xml.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            mica vero, da office 97 al 2003 il formato del
            .doc è lo stesso, con office 2007 puoi decide di
            salvarti il documento in formato 97-2003 (che è
            una sola opzione) quindi puoi benissimo usarti il
            tuo office 97. Office 2007 usa il formato docx
            che è uno zip alla fine se lo apri con winzip
            vedi dentro tutti i file in formato
            xml.che offis 97 non leggesecondo me ci sei!!!
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            premettendo che in PA persone che han office 2007 si conteranno nelle dita di una mano, gia queste devono salvare in formato 97-2003 che è quindi compatibile con office 97 e vedi che restiamo sul fatto che non devi ricomprarlo.
          • Exo scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            - Scritto da: darksky
            premettendo che in PA persone che han office 2007
            si conteranno nelle dita di una mano, gia queste
            devono salvare in formato 97-2003 che è quindi
            compatibile con office 97 e vedi che restiamo sul
            fatto che non devi
            ricomprarlo.se mi lasci il tuo numero di telefono ti faccio telefonare almeno glielo spieghi tu che devono salvare in formato 97
          • darksky scrive:
            Re: Oltre ai luoghi comuni
            non occorre ti spiego come fare, è molto semplice e banale, apri word premi il pulsantone rotondo in alto a sinistra poi su quella schermata hai Opzioni word vai su salvataggio e imposti come predefinito formato 97-2003 e non ci pensi +.
        • Shad scrive:
          Re: Oltre ai luoghi comuni
          MA XKE CONTINUATE AD ASSOCIARE A LINUX = LINEA DI COMANDOPER FARE OPERAZIONI NORMALISSIME D'UFFICIO SIETE PROPRIO FUORI E' PIU' SEMPLICE CHE IN WINDOWSE PER QUANTO RIGUARDA LA RICERCA DEI PROGRAMMI, L'INSTALLAZIONE E L'UTILIZZO E' TUTTO NEI REPOSITORY...OGNI PERSONA A CUI HO INSTALLATO LINUX DOPO VENTI MINUTI - VENTI MINUTI - DI SPIEGAZIONI HANNO CAPITO TUTTO E LO USANO DA SEMPRE SENZA - SENZA TOCCARE IL TERMINALE...E KE CAZZ
      • ------ scrive:
        Re: Oltre ai luoghi comuni
        Esattamente come quelli che usano IPOD solo perché è Apple...- Scritto da: enneci
        - Scritto da: FrancoRosso

        Il problema non è Napoli o i napoletani, tanto è

        vero che la stessa cosa è accaduta anche in
        altri

        comuni al nord come al

        sud.

        Fossi uno sviluppatore di Linux a quest'ora mi

        chiederei se davvero c'è qualcosa da rivedere in

        questo progetto, ovvero qualcosa da migliorare
        in

        quanto a semplicità e a facilità di utilizzo e
        di

        installazione di questi sistemi operativi anche

        da parte di utenti NON

        esperti.

        Perché se non si procede verso questa strada

        Linux non crescerà mai tra gli utenti

        comuni.


        Secondo me è solo una questione di Brand, TV e
        pubblicità...
        Quanti usano Office solo xche è Microsoft, e ti
        smerdano OpenOffice solo xche non si chiama
        Excel? ma che quando rinomini in Excel manco si
        accorgono della differenza? io ne ho visti
        tanti...
        troppi...

        La gente è tonta e gli sta solo bene.... che la
        finanza faccia visita a sti winari e poi
        godiamoci lo spettacolo delle mega-multe per le
        copie
        pirata!
  • Teodoro scrive:
    Affogano nella munnezza
    ... ma un milione di euro per licenze microzoz li trovano.
    • Dest scrive:
      Re: Affogano nella munnezza
      Hai ragione, è una vera vergogna... e la cosa peggiore è che lo fanno con i soldi dello stato, con i NOSTRI soldi... spreconi senza il minimo senso civico...
  • Adz scrive:
    e vi meravigliate pure?
    Andate a rivedervi un po' la storia dell'Alfa.. che c'entra?Alcuni investitori inglesi volevano costruire una grande fabbrica di automobili (poi chiamata Alfa) proprio nella zona di Napoli. Non se ne è fatto niente per assenza di manodopera specializzata. Risultato: la fabbrica si è fatta a Milano. La storia di quanto è avvenuto in seguito la conosciamo tutti.I napoletani non hanno alcuna intenzione di darsi una svegliata. Non colgono a volo le occasioni e se possibile continuano a "sprecare".Linux è solo l'ultimo esempio della serie, tralascio gli altri per pietà di popolo.
    • Daniele scrive:
      Re: e vi meravigliate pure?
      Vorrei capire perché la gente è così stupida ma soprattutto mal informata,e nonostante questo parla...Si vede che il tuo è un bell'attacco ai napoletani,mi dispiace però farti notare che (ironia della sorte!!Hahaha,quando ci si mette è terribile!) la Alfa Romeo è stata fondata per metà da un Ingegnere Napoletano,Nicola Romeo!!!!(credevi che si chiamasse Romeo per un omaggio a William Shakespear???)Qui nei pressi della facoltà di Ingegneria a Napoli c'è una strada dedicata alla sua persona...Mi dispiace ma sarà anche vero che la Alfa la volessero impiantare qui a Napoli,ma evidentemente non sei a conoscenza del divario socio-economico che esisteva a inizio secolo tra Nord e Sud...Secondo te perché dal sud Italia sono emigrati milioni di persone???Lo stesso nicola romeo (se leggi la sua storia qui http://it.wikipedia.org/wiki/Nicola_Romeo forse capirai che i napoletani non sono tutti fancazzisti o sfaticati come ci dipingete,e forse ti scenderà anche una lacrimuccia vedendo i sacrifici che ha fatto quest'uomo) è stato costretto dopo essersi laureato in ingegneria a Napoli ad emigrare in belgio.Purtroppo i problemi di una regione non si risolvono andando a impiantare una industria dove mancano anche le cose più elementari (trasporti,un minimo di istruzione etc),quella industri sarebbe rimasta una cattedrale nel deserto.Vabbè infervorato abbastanza..CiaoDaniele
    • Daniele scrive:
      Re: e vi meravigliate pure?
      ora che mi sono andato a leggere anche la storia dell'alfa ti devo proprio smerdare: la fabbrica di napoli fu chiusa perchè troppo distante dalla francia (i trasporti di cui ti parlavo prima) leggi qui(FONTE WIKIPEDIA): "Le origini dell'Alfa hanno un nome francese e le radici sono a Napoli. L'imprenditore Alexandre Darracq dopo aver prodotto biciclette, passò alla produzione di automobili con la Darracq. Nel 1906 nacque la Società Italiana Automobili Darracq, con sede a Napoli. I lavori per lo stabilimento iniziarono subito, ma la città campana era troppo distante dalla Francia, penalizzando il progetto. Darracq sposta lo stabilimento al nord, al Portello, periferia di Milano. Le automobili vengono montate con i pezzi provenienti dalla Francia."
  • Cetto laqualunqu e scrive:
    risparmiare con lInux? Get The Facts
    cosi comela borsa di londra e tanti altri...molti ritornano a microsoft una azienda seria in ggrande espansione che sforna gioelli come Halo3 e la xbox...lasciamo linux ai ragazzetti brufolosi..microsoft sempre meglio...utili e csh flow in rialzo..liquidita alle stelle...linux..dove sei ? linux..ciao..ciao..ciao..linux
    • Ma...a scrive:
      Re: risparmiare con lInux? Get The Facts
      intanto impara a scrivere e il confronto di quotazione in borsa tra una multinazionale e una comunità free non ha senso !!! saluti
    • Delio scrive:
      Re: risparmiare con lInux? Get The Facts
      A parte che questo solito fanboysmo è un'idiozia bella e buona, poi come fai a dire di lasciare Linux ai "ragazzetti brufolosi" e fare l'esempio della Microsoft che "sforna" Halo 3 e Xbox? Se non è roba da ragazzetti brufolosi quella... asd
    • trollissimo scrive:
      Re: risparmiare con lInux? Get The Facts
      Mamma mia, la mamma dei troll è sempre lì che ne sforna a pieno ritmo
      • anonimo01 scrive:
        Re: risparmiare con lInux? Get The Facts
        - Scritto da: trollissimo
        Mamma mia, la mamma dei troll è sempre lì che ne
        sforna a pieno
        ritmo @^ @^ @^per forza: la mamma dei troll è un p---CARRIER DOWN---
  • giubna scrive:
    Linux
    Linux è ed è stato un gran software ma il problema principale è dovuto al fatto che non è assolutamente facile gestirlo, servono competenze tecniche superiori al semplice smanettone (parlo ovviamente di installazioni in rete non di installazione locale dove per esempio Ubuntu fa tutto da solo... o quasi)e a tuttoggi non ci sono tanti tecnici preparati (sopratutto nelle P.A.) a saperlo gestire.
    • Petronio Arbitro scrive:
      Re: Linux
      - Scritto da: giubna
      Linux è ed è stato un gran software ma il
      problema principale è dovuto al fatto che non è
      assolutamente facile gestirlo, servono competenze
      tecniche superiori al semplice smanettone (parlo
      ovviamente di installazioni in rete non di
      installazione locale dove per esempio Ubuntu fa
      tutto da solo... o quasi)e a tuttoggi non ci sono
      tanti tecnici preparati (sopratutto nelle P.A.) a
      saperlo
      gestire.Già... 'A fessa 'n mano a' criatura...
    • TLH scrive:
      Re: Linux
      ma non dire fesserie facci sto piacere.
      • darksky scrive:
        Re: Linux
        appunto forse è meglio che non parli, lo sai che nella P.A. non esiste praticamente quasi nessun tecnico, la gestione viene fatte quasi sempre da aziende esterne.
    • Kill Bill (slax) scrive:
      Re: Linux
      Con tutti i soldi che risparmiavano, avrebbero potuto assumere un paio di "tecnici Linux" per fare da supporto ai vari uffici.Ci vuole solo un po' di testa.
      • darksky scrive:
        Re: Linux
        - Scritto da: Kill Bill (slax)
        Con tutti i soldi che risparmiavano, avrebbero
        potuto assumere un paio di "tecnici Linux" per
        fare da supporto ai vari
        uffici.
        Ci vuole solo un po' di testail problema è che non l'hai usata mentre rispondevi. Il comune i pc con windows li ha gia quindi non devi effettuare nessun ammodernamento o reinstallazione cosa che invece avrebbe dovuto farlo passando a Linux, senza contare al rifacimento di tutti gli applicativi gestionali e non utilizzati all'interno della stessa. Assumere un paio di tecnici Linux non rivolve per niente la problematica rifacimento, tra le altre cose qui non si tratterebbe di 2 tecnici perchè voglio vederti metter 2 persone a gestire dai 500 ai 1000 pc da solo in tutto il territorio comunale, infatti l'assistenza viene gestita esternamente da + aziende. Su un comune vasto come Napoli con una batteria di circa questi pc dovendo spostarsi col traffico direi che questi 2 poveri tecnici dovrebbero lavore 100 ore al giorno, scordarsi le malattie e le ferie e non finirebbero lo stesso.Cioè non siamo parlando di un comune di 1000 abitanti con una sola sede dove metti uno li e magari si gratta la pancia per la maggior parte del tempo.
  • Guido La Vespa scrive:
    Camorra e Linux
    I più maliziosi potrebbero pensare che lo zio Bill paghi il pizzo alla Camorra. Io sono tra quelli :D
    • Petronio Arbitro scrive:
      Re: Camorra e Linux
      - Scritto da: Guido La Vespa
      I più maliziosi potrebbero pensare che lo zio
      Bill paghi il pizzo alla Camorra. Io sono tra
      quelli
      :DPrendere il pizzo da Bill ?!? NAAAAAA!!!!!!
    • du dasd scrive:
      Re: Camorra e Linux
      - Scritto da: Guido La Vespa
      I più maliziosi potrebbero pensare che lo zio
      Bill paghi il pizzo alla Camorra. Io sono tra
      quelli
      :D1) mai rubare ai ladri2) dicono di avere onore alla camorra... :Dnon epnso si mettano in affari con bill
  • Ideona scrive:
    Linux svillupato dal governo
    Ma che ne pensate se il governo crei una società che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a tutti gli enti pubblici ect .....Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione di office ext (sembre basate su soluzioni open ....).Per risolvere il problema dei programmi gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre che essi siano scritti in java,python ,ect....All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato che un so si aggiorna ogni 4/5 anni ......che ne pensate?PSPer risolvere il problema dei driver ,una bella legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware sul territorio italiano di svillupare driver per piattaforma linux ...(ho ripostato xke avevo sbagliato sezione)
    • emboss scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre
      che essi siano scritti in java,python
      ,ect....
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......
      che ne pensate?
      PS
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linux
      ...
      (ho ripostato xke avevo sbagliato sezione)quoto in pieno
    • Enjoy with Us scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      Troppo intelligente!Vuoi mettere, magari si sviluppano delle competenze esportabili a livello europeo e magari si fa una vera concorrenza a microsoft.Non solo le strutture informatiche teoricamente lo stato gia' le ha, invece di sviluppare portali inutili/inutilizzati perche' non usarle per sviluppare Linux in particolare i Driver sempre mancanti?
    • AtariLover scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre
      che essi siano scritti in java,python
      ,ect....
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......
      che ne pensate?
      PS
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linux
      ...
      (ho ripostato xke avevo sbagliato sezione)In Spagna fanno già così.Le arie "regioni" sviluppano una distribuzione linux che poi viene utilizzata nelle P.A. e anche distribuita.Es: MoLinux in Castiglia e nella Mancia, Guadalinex in Andalusia.Utile anche per il fatto che alcune regioni usano una lingua differente dallo spagnolo come la catalogna e parti della navarra.
      • garixi scrive:
        Re: Linux svillupato dal governo
        Si, bella idea peccato che dimentichi che siamo italia.Si sono fottuti 45.000.000 x un portale immagina quanti se ne fotterebbero per un Sistema operativo!!Tremo all'idea
    • du dasd scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre
      che essi siano scritti in java,python
      ,ect....
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......
      che ne pensate?
      PS
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linux
      ...
      (ho ripostato xke avevo sbagliato sezione)la tua idea sarebbe a grandi linee validaperò non hai considerato che siamo in Italia..:)
    • bi biiii scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      Sarebbe davvero un ottima idea, soldi spesi in produttivita',cultura tecnica ed indipendenza. Creerebbe lavoro efavorirebbe chi tanto ha studioto per lavorare nell'IT.Ma ti hanno ga' risposto, purtroppo.
    • Pitone scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      Solo a titolo provocatorio e scherzoso ti rispondo: ma che bestemmia è questa? :-)Sistemi operativi, prodotti, soluzioni la PA non se li sviluppa e non deve. Ci pensa il mercato e poi la PA (come qualsiasi privato) si compra quello che ritiene più opportuno. Il problema italiano è che i manager pubblici non sono razionali, non hanno potere e non n vogliono (perchè comporta responsabilità) e non dispongono di skill adeguati: ce lo vedi tu il Ministero degli Interni a rilasciare patch per Linux? Ma lo sai te che ca..o combina il Ministero degli Interni con le CIE, INA-SAIA e cavoli vari? La tecnologia sta al Ministero come il sesso a Formigoni!Non parliamo poi di obbligare i produttori a fare driver per Linux? Vogliamo raggiungere la libertà da un monopolio di fatto (MS) attraverso un sistema comunistra? E dai!...Non spostiamo l'attenzione su problemi inesistenti o verso soluzioni inpraticabili: rompiamo le palle alla classe politica italiana perché sia più seria!
      • du dasd scrive:
        Re: Linux svillupato dal governo
        - Scritto da: Pitone
        Solo a titolo provocatorio e scherzoso ti
        rispondo: ma che bestemmia è questa?
        :-)

        Sistemi operativi, prodotti, soluzioni la PA non
        se li sviluppa e non deve. Ci pensa il mercato e
        poi la PA (come qualsiasi privato) si compra
        quello che ritiene più opportuno.


        Il problema italiano è che i manager pubblici non
        sono razionali, non hanno potere e non n vogliono
        (perchè comporta responsabilità) e non dispongono
        di skill adeguati: ce lo vedi tu il Ministero
        degli Interni a rilasciare patch per Linux? Ma lo
        sai te che ca..o combina il Ministero degli
        Interni con le CIE, INA-SAIA e cavoli vari? La
        tecnologia sta al Ministero come il sesso a
        Formigoni!

        Non parliamo poi di obbligare i produttori a fare
        driver per Linux? Vogliamo raggiungere la libertà
        da un monopolio di fatto (MS) attraverso un
        sistema comunistra? E
        dai!...

        Non spostiamo l'attenzione su problemi
        inesistenti o verso soluzioni inpraticabili:
        rompiamo le palle alla classe politica italiana
        perché sia più
        seria!Chi chiede le forniture hardwaresoftware può anche esigere dei requisiti.Se questi requisiti fossero:- hardware aperto o specifiche fornite (al massimo anche con un NDAP)- codice sorgente gpl o simile- linguaggio di programmazione multipiattaformanon sarebbe un passo avanti?
        • Exo scrive:
          Re: Linux svillupato dal governo
          - Scritto da: du dasd
          [...]


          Chi chiede le forniture hardwaresoftware può
          anche esigere dei
          requisiti.
          Se questi requisiti fossero:
          - hardware aperto o specifiche fornite (al
          massimo anche con un
          NDAP)
          - codice sorgente gpl o simile
          - linguaggio di programmazione multipiattaforma

          non sarebbe un passo avanti?sicuramente si'ma purtroppo non c'e' nessuno (o quasi) che queste cose le offree quindi, nonstante siamo la pa, dobbiamo lavorare e ci prendiamo i pacchi che piu' chiusi di cosi' non si puo'
          • darksky scrive:
            Re: Linux svillupato dal governo
            scusa ma aziende che ti sviluppano o danno un software gpl o i sorgenti non ne trovi a meno che non sborsi 10 volte tanto quanto devi pagare. Quindi si certo ti do i sorgenti del gestionale ma invede di pagarlo 600.000 euro per un SAP che ti gestisce il tutto me lo paghi 6 Milioni di Euro, è multi piattaforma e certamente un programmatore SAP che ti ci sviluppa su e capisce tutto in 5 minuti su quel miliardo di righe di codice lo trovi. Guarda io personalmente sviluppo per un'azienda un software che gestisce tutta una fabbrica di colorimetria dallo studio del colore, alle semplici anagrafe, alla comunicazione con i programmi di gestione delle macchine di tintura, avanzamento di produzione e magazzino, sviluppo questo software oramai da 6 anni visto che è sempre in continuo ammodernamento e ampliamento, ho iniziato a svilupparlo come dipendente in un'azienda, programma richiesto da un'altra azienda, ci ho lavorato praticamente solo io eccesso una piccolissima parte, quando me ne sono andato dall'azienda e poi messo in proprio l'azienda che aveva commissionato il lavoro è venuta da me (anche se aveva i suoi programmatori) per il semplice fatto che studiardi un software con milioni di righe di codice, con uno sviluppo di 5-6 anni per un programmatore anche esperto ci vuole una marea di tempo, io per effettuare una modifica so dove andare e dove cercare e ci posso mettere 2 ore, un programmatore nuovo ci puo' impiegare 2 mesi. Lo stesso vale per i programmi open source, o con i sorgenti ma quante persone sono in grado di metter mano a quei sorgenti? Guarda dei componenti che uso l'azienda mi da i sorgenti ma sinceramente metter mano ai sorgenti lo trovo alquanto ostico, sono oltre 30 mega di puro sorgente solo per capirlo tutto ci impiego una vita e mezza, mi costa meno pagare gli aggiornamenti che farmeli da solo.
    • Gilean scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre
      che essi siano scritti in java,python
      ,ect....
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......
      che ne pensate?
      PS
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linux
      ...
      (ho ripostato xke avevo sbagliato sezione)AHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHAAHAHAHAHAHAHA
    • pippo75 scrive:
      Re: Linux svillupato dal governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....se neanche riescono a fare un sito ( italia.it ) in maniera completa, figurati un sistema operativo.Come minimo sto linux lo polverizzano, fra 50 anni staremmo ancora spettando la versione 0.1 ( a meno di copiare una distro gia' esistente ).Perche' non fare una ditta statale anche di TV, Radio, Libri, Rubinetti altro. Tutte ditte statali.Ma questo non e' il comunismo :) ?
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).Ok, allora stiamo aspettando il primo che mostri il suo office.Non sono immortale, quindi movetevi un pochino.
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre
      che essi siano scritti in java,python
      ,ect....Imporre le cose non mi risulta molto liberale, saresti contento invece se fosse imposto a tutti Windows Ultima Versione?
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......Dove lavoro uso ancora windows 95 :) e per anni ancora non penso di aggiornarlo, anzi non lo penso proprio.
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linuxche ne penso: na cavolata, manco il nano di arcore ne spara cosi' grosse ( compltimenti, sei riuscito a batterlo )
  • shevathas scrive:
    controcorrente
    Capisco le ragioni dei dirigenti del comune di napoli, essenzialmente il passare in blocco ad Open Office porta alcune rognette1) dovresti aggiornare di pacca un bel po' di macchine esistenti e questo significa dover spostare i tecnici dal fare l'ordinaria assistenza agli utonti, a meno di non bloccare il comune per un bel po' di tempo e fare un aggiornamento drastico.2) devi formare le persone non tecniche, i dipendenti e le segretarie non sono studenti universitari entusiasti che passano agevolmente da un prodotto ad un altro, ma al 90% gente abituata a seguire la procedura: clicca qui, clicca lì, fatta lettera.E dovresti spiegare a tutti quali sono i nuovi bottoni da cliccare.Per esperienza poi dovresti obbligarli ad usare da subito il nuovo software pena il dover rispiegare tutto dall'inizio.3) O salvi tutto in formato M$ o altrimenti dovresti spiegare agli utenti (non dell'amministrazione) come aprire i file in formato nativo di Open Office inviati dall'amministrazione.4) qualcuno ha proposto di coinvolgere LUG e università in piano di assistenza e formazione.E' una cosa positiva ma, mettetevi nell'ottica di un funzionario, il volontariato, è una buona cosa, è utile ma non ci si può fare affidamento.Nel senso che se il volontario luigi per un motivo o per un altro deve rinunciare a fare volontariato bisogna sostituirlo con un altro.Lo si troverà ? ad un azienda puoi imporre una penale se ti lascia il lavoro a metà, ma ad un volontario ?Chi copre i costi che sorgono nel caso di rinuncia da parte dei volontari ?Purtroppo gli enti pubblici e le aziende non possono, e neppure dovrebbero, basarsi sul buon cuore dei volontari ma su contratti precisi.Per diffondere il FLOSS bisgna anche sbrogliare i punti di cui sopra, ragionamenti come OO è gratis e M$ costa sono insufficienti, visto che il costo delle licenze incide poco, in proporzione, sui costi per l'esercizio.
    • Senza parole scrive:
      Re: controcorrente
      Esistono anche i contratti d'assistenza per software open, non è che novell, Sun, Redhat, IBM siano proprio un ente caritatevole.Puoi benissimo fare un contratto ponte mentre aspetti di formare il personale interno.Comunque in un comune il grosso delle applicazioni sono web based non è che ci voglia un genio a cliccare sull'icona di firefox anzichè sulla e di IE :)
      • pino scrive:
        Re: controcorrente
        non è vero che le applicazioni sono web based. Il 90% dei programmi sono vecchi e stravecchi e vanno si e no sotto winxp. Per me non è così facile come pensano i geek passare centinaia di pc da una piattaforma ad un'altra.
    • Exo scrive:
      Re: controcorrente
      - Scritto da: shevathas
      Capisco le ragioni dei dirigenti del comune di
      napoli, essenzialmente il passare in blocco ad
      Open Office porta alcune
      rognette

      1) dovresti aggiornare di pacca un bel po' di
      macchine esistenti e questo significa dover
      spostare i tecnici dal fare l'ordinaria
      assistenza agli utonti, a meno di non bloccare il
      comune per un bel po' di tempo e fare un
      aggiornamento
      drastico.mica lo devi fare in un giorno solo...oltretutto un po' di persone possono anche installarselo da sole
      2) devi formare le persone non tecniche, i
      dipendenti e le segretarie non sono studenti
      universitari entusiasti che passano agevolmente
      da un prodotto ad un altro, ma al 90% gente
      abituata a seguire la procedura: clicca qui,
      clicca lì, fatta
      lettera.
      E dovresti spiegare a tutti quali sono i nuovi
      bottoni da
      cliccare.
      Per esperienza poi dovresti obbligarli ad usare
      da subito il nuovo software pena il dover
      rispiegare tutto
      dall'inizio.e' vero che noi comunali siamo considerati avere un'intelligenza pari a quella di un'ameba, ma ritrovare il pulsante del grassetto su openoffice sono riuscito a farlo
      3) O salvi tutto in formato M$ o altrimenti
      dovresti spiegare agli utenti (non
      dell'amministrazione) come aprire i file in
      formato nativo di Open Office inviati
      dall'amministrazione.gli dici: "scaricati e installati openoffice che e' veramente gratuito"come adesso quando arriva in comune un file dwg (autocad) ci viene detto: "compratevi autocad e lo potrete aprire"
      4) qualcuno ha proposto di coinvolgere LUG e
      università in piano di assistenza e
      formazione.non serve
      [...]

      Per diffondere il FLOSS bisgna anche sbrogliare i
      punti di cui sopra, ragionamenti come OO è gratis
      e M$ costa sono insufficienti, visto che il costo
      delle licenze incide poco, in proporzione, sui
      costi per
      l'esercizio.fatto ;-)
      • shevathas scrive:
        Re: controcorrente


        mica lo devi fare in un giorno solo...

        oltretutto un po' di persone possono anche
        installarselo da
        sole
        peccato che per lasciarlo installare da sole dovresti comunicargli la passwd di amministratore...

        e' vero che noi comunali siamo considerati avere
        un'intelligenza pari a quella di un'ameba, ma
        ritrovare il pulsante del grassetto su openoffice
        sono riuscito a
        farlo


        3) O salvi tutto in formato M$ o altrimenti

        dovresti spiegare agli utenti (non

        dell'amministrazione) come aprire i file in

        formato nativo di Open Office inviati

        dall'amministrazione.

        gli dici: "scaricati e installati openoffice che
        e' veramente
        gratuito"
        "e ma non ne sono capace... ma a me serve solo il modulo, ma ma ma..." etc. etc. sono scene già viste e risentite
        come adesso quando arriva in comune un file dwg
        (autocad) ci viene detto: "compratevi autocad e
        lo potrete
        aprire"
        o scaricatevi il viewer gratuito dal sito della autodesk.
        • Exo scrive:
          Re: controcorrente
          - Scritto da: shevathas



          mica lo devi fare in un giorno solo...



          oltretutto un po' di persone possono anche

          installarselo da

          sole

          peccato che per lasciarlo installare da sole
          dovresti comunicargli la passwd di
          amministratore...qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un centinaio) con win9x; e anche le altre amministrazioni non stanno molto meglio

          e' vero che noi comunali siamo considerati avere

          un'intelligenza pari a quella di un'ameba, ma

          ritrovare il pulsante del grassetto su
          openoffice

          sono riuscito a

          farlo



          3) O salvi tutto in formato M$ o altrimenti


          dovresti spiegare agli utenti (non


          dell'amministrazione) come aprire i file in


          formato nativo di Open Office inviati


          dall'amministrazione.



          gli dici: "scaricati e installati openoffice che

          e' veramente

          gratuito"


          "e ma non ne sono capace... ma a me serve solo il
          modulo, ma ma ma..." etc. etc. sono scene già
          viste e
          risentiteed e' ora che si smetta di sentirle!!!ti ricordo che quelle licenze le paghi anche tu con le tue tassee mettiti nei panni dei napoletani che sono stati mesi (lo sono ancora?) con la spazzatura a montagne appena sotto/fuori casae in ogni caso pensa a quante cose potrebbe fare il tuo comune/ospedale/provincia/regione/ecc ecc con i soldi che puo' risparmiare sulle licenze software

          come adesso quando arriva in comune un file dwg

          (autocad) ci viene detto: "compratevi autocad e

          lo potrete

          aprire"


          o scaricatevi il viewer gratuito dal sito della
          autodesk.e se lo voglio modificare?in ogni caso il discorso era generico...
          • anonimo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo

            qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un
            centinaio) con win9x; e anche le altre
            amministrazioni non stanno molto
            meglio
            In pratica sono fuori norma rispetto alla privacy :s
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: anonimo
            - Scritto da: Exo



            qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un

            centinaio) con win9x; e anche le altre

            amministrazioni non stanno molto

            meglio



            In pratica sono fuori norma rispetto alla privacy
            :sesatto!!!
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            e riprendiamo sempre la tua frase : "PS: i tecnici informatici sanno anche programmare"ora io sinceramente il programma per gestire la sicurezza su win9x con il blocco del pc e login con password,accesso da screen saver con password l'ho sviluppato:tempo di sviluppo un giorno.Ora tu come programmatore mi vuoi dire che non sei capace di farlo? in anni che è uscita questa legge non avete avuto una giornata per crearne uno? non mi pare sia così drammatico sono 8 ore e cosi tutti i pc rispettano le norme sulla privacy.Innegiate l'opensource ma non vi sforzate neanche un minimo per farvele da voi le soluzioni. Sei un programmatore falli sti software del piffero, non ti dico tutti ma un software cretino come questo per rispettare le norme sulla privacy un minimo di sforzo potevate farlo.Volete la soluzione pronta, volete la soluzione gratis ma se invece dovete farla voi la soluzione non la fate è un bel controsenso.Dire : mettiamo linux e ci leviamo i problemi non è la soluzione di dove sei, hai 100 pc con win9x che non rispettano la privacy è meno costoso spendere 8 ore e fare il programma che installare e importare i dati sei 100 pc o mi sbaglio?
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            e riprendiamo sempre la tua frase :

            "PS: i tecnici informatici sanno anche
            programmare"

            ora io sinceramente il programma per gestire la
            sicurezza su win9x con il blocco del pc e login
            con password,accesso da screen saver con password
            l'ho sviluppato:tempo di sviluppo un
            giorno.sarei proprio curioso di vedere quanto e' bello e sicuro
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            guarda non è difficile da fare, imposti che il programma parta in automatico con windows, viene disabilitato il controlAltcanc quando il programma è in protezione bloccandoti tutte le altre applicazione perchè ha il topmost settato sulla form quindi nessun'altra applicazione puo' esser vista, ha il suo screensaver che funziona alla stessa maniera, gestione utenti con scadenza password, gli utenti normali non possono entrare in amministrazione degli account, gestione amministratore, utenti attivi, storico password. Possibilità di eliminare lo storico password, Programma residente in memoria con Tryicon.
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            guarda non è difficile da fare, imposti che il
            programma parta in automatico con windows, viene
            disabilitato il controlAltcanc quando il
            programma è in protezione bloccandoti tutte le
            altre applicazione perchè ha il topmost settato
            sulla form quindi nessun'altra applicazione puo'
            esser vista, ha il suo screensaver che funziona
            alla stessa maniera, gestione utenti con scadenza
            password, gli utenti normali non possono entrare
            in amministrazione degli account, gestione
            amministratore, utenti attivi, storico password.
            Possibilità di eliminare lo storico password,
            Programma residente in memoria con
            Tryicon.quindi se elimino l'eseguibile l'ho gia' "craccato"?mmmmmmmmmmmmm
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            guarda non è difficile da fare, imposti che il

            programma parta in automatico con windows, viene

            disabilitato il controlAltcanc quando il

            programma è in protezione bloccandoti tutte le

            altre applicazione perchè ha il topmost settato

            sulla form quindi nessun'altra applicazione puo'

            esser vista, ha il suo screensaver che funziona

            alla stessa maniera, gestione utenti con
            scadenza

            password, gli utenti normali non possono entrare

            in amministrazione degli account, gestione

            amministratore, utenti attivi, storico password.

            Possibilità di eliminare lo storico password,

            Programma residente in memoria con

            Tryicon.

            quindi se elimino l'eseguibile l'ho gia'
            "craccato"?

            mmmmmmmmmmmmmcavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd me lo porto a casa e lo collego come secondo mi prendo tutti i dati sensibili ?Se sei loggato come Admin mi creo un utente administrator senza password ed entro ugualmente?mmmmmmmm
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            guarda non è difficile da fare, imposti che il


            programma parta in automatico con windows,
            viene


            disabilitato il controlAltcanc quando il


            programma è in protezione bloccandoti tutte le


            altre applicazione perchè ha il topmost
            settato


            sulla form quindi nessun'altra applicazione
            puo'


            esser vista, ha il suo screensaver che
            funziona


            alla stessa maniera, gestione utenti con

            scadenza


            password, gli utenti normali non possono
            entrare


            in amministrazione degli account, gestione


            amministratore, utenti attivi, storico
            password.


            Possibilità di eliminare lo storico password,


            Programma residente in memoria con


            Tryicon.



            quindi se elimino l'eseguibile l'ho gia'

            "craccato"?



            mmmmmmmmmmmmm

            cavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd me lo
            porto a casa e lo collego come secondo mi prendo
            tutti i dati sensibili
            ?
            Se sei loggato come Admin mi creo un utente
            administrator senza password ed entro
            ugualmente?

            mmmmmmmmquindi anche quello di win 2000 xp svista non serve a nulla?
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: Exo


            - Scritto da: darksky



            guarda non è difficile da fare, imposti che
            il



            programma parta in automatico con windows,

            viene



            disabilitato il controlAltcanc quando il



            programma è in protezione bloccandoti tutte
            le



            altre applicazione perchè ha il topmost

            settato



            sulla form quindi nessun'altra applicazione

            puo'



            esser vista, ha il suo screensaver che

            funziona



            alla stessa maniera, gestione utenti con


            scadenza



            password, gli utenti normali non possono

            entrare



            in amministrazione degli account, gestione



            amministratore, utenti attivi, storico

            password.



            Possibilità di eliminare lo storico
            password,



            Programma residente in memoria con



            Tryicon.





            quindi se elimino l'eseguibile l'ho gia'


            "craccato"?





            mmmmmmmmmmmmm



            cavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd me lo

            porto a casa e lo collego come secondo mi prendo

            tutti i dati sensibili

            ?

            Se sei loggato come Admin mi creo un utente

            administrator senza password ed entro

            ugualmente?



            mmmmmmmm

            quindi anche quello di win 2000 xp svista non
            serve a
            nulla?se mi porto via l'hd anche quello di linux non serve a nulla.
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            [...]


            cavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd me
            lo


            porto a casa e lo collego come secondo mi
            prendo


            tutti i dati sensibili


            ?


            Se sei loggato come Admin mi creo un utente


            administrator senza password ed entro


            ugualmente?





            mmmmmmmm



            quindi anche quello di win 2000 xp svista non

            serve a

            nulla?

            se mi porto via l'hd anche quello di linux non
            serve a
            nulla.ma direi c'e' una differenza non da poco in termini di "facilita'" tra il dovermi "portare a casa l'hard disk", piuttosto che accendere il pc, premere f8, accedere in modalita' provvisoria ed eliminare il tuo splendido programminoPS: sia su winzozz (nt 2000 xp svista) che su gnu/linux non importa portarsi a casa nulla per entrare senza password: se hai accesso fisico alla macchina non c'e' protezione che tenga
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            metti il programmino in rete, con accesso in sola lettura alla cartella e sei a posto e non lo cancelli. Tra le altre cose se chiunque può entrare nell'ufficio e ha il tempo di spegnere il pc, riaccenderlo in modali provvisoria, cercare il programma che da problemi a farlo entrare il tutto per rubare dei dati, fa prima a prendersi HD e perde meno tempo, se ho accesso ad un macchina indisturbatamente non c'è protezione che tenga a meno che tu non cripti la partizione. Un Utonto medio non sa manco che esiste F8 per partire in modalità provvisoria.
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            metti il programmino in rete, con accesso in sola
            lettura alla cartella e sei a posto e non lo
            cancelli.ma se entro ed elimino la voce dell'esecuzione automatica?
            Tra le altre cose se chiunque può entrare
            nell'ufficio e ha il tempo di spegnere il pc,
            riaccenderlo in modali provvisoria, cercare il
            programma che da problemi a farlo entrare il
            tutto per rubare dei dati, fa prima a prendersi
            HD e perde meno tempo, se ho accesso ad un
            macchina indisturbatamente non c'è protezione che
            tenga a meno che tu non cripti la partizione. Un
            Utonto medio non sa manco che esiste F8 per
            partire in modalità
            provvisoria.invece l'utente medio sa come fare a staccare e riattaccare il disco duro... presupponendo che sappia quale e' il disco duroe soprattutto non darebbe nemmeno nell'occhio uno che si mette a smontare un pc
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            metti il programmino in rete, con accesso in
            sola

            lettura alla cartella e sei a posto e non lo

            cancelli.

            ma se entro ed elimino la voce dell'esecuzione
            automatica?
            è una voce di registro non è copiato semplicemente nella voce del menu-
            esecuzione automatica

            Tra le altre cose se chiunque può entrare

            nell'ufficio e ha il tempo di spegnere il pc,

            riaccenderlo in modali provvisoria, cercare il

            programma che da problemi a farlo entrare il

            tutto per rubare dei dati, fa prima a prendersi

            HD e perde meno tempo, se ho accesso ad un

            macchina indisturbatamente non c'è protezione
            che

            tenga a meno che tu non cripti la partizione. Un

            Utonto medio non sa manco che esiste F8 per

            partire in modalità

            provvisoria.

            invece l'utente medio sa come fare a staccare e
            riattaccare il disco duro... presupponendo che
            sappia quale e' il disco
            duro

            e soprattutto non darebbe nemmeno nell'occhio uno
            che si mette a smontare un
            pccome nessuno si accorge di uno che non lavora li che si mette al computer e inizia a trafficare giusto?
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            - Scritto da: Exo

            - Scritto da: darksky


            metti il programmino in rete, con accesso in

            sola


            lettura alla cartella e sei a posto e non lo


            cancelli.



            ma se entro ed elimino la voce dell'esecuzione

            automatica?



            è una voce di registro non è copiato
            semplicemente nella voce del menu-
            esecuzione
            automaticami pareva tu avessi trovato una soluzione cosi' banale come mettere il programmino nella voce di menu' esecuzione automatica...sei un programmatore troppo bravo!!!immagino non sia nemmeno SoftwareMicrosoftWindowsCurrentVersionRun... sarebbe anche questa troppo facile...


            Tra le altre cose se chiunque può entrare


            nell'ufficio e ha il tempo di spegnere il pc,


            riaccenderlo in modali provvisoria, cercare il


            programma che da problemi a farlo entrare il


            tutto per rubare dei dati, fa prima a
            prendersi


            HD e perde meno tempo, se ho accesso ad un


            macchina indisturbatamente non c'è protezione

            che


            tenga a meno che tu non cripti la partizione.
            Un


            Utonto medio non sa manco che esiste F8 per


            partire in modalità


            provvisoria.



            invece l'utente medio sa come fare a staccare e

            riattaccare il disco duro... presupponendo che

            sappia quale e' il disco

            duro



            e soprattutto non darebbe nemmeno nell'occhio
            uno

            che si mette a smontare un

            pc

            come nessuno si accorge di uno che non lavora li
            che si mette al computer e inizia a trafficare
            giusto?mica deve essere per forza qualcuno che non lavora li' (dove per li' immagino tu intenda l'ufficio/ente)...
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            - Scritto da: Exo


            - Scritto da: darksky



            metti il programmino in rete, con accesso in


            sola



            lettura alla cartella e sei a posto e non lo



            cancelli.





            ma se entro ed elimino la voce dell'esecuzione


            automatica?






            è una voce di registro non è copiato

            semplicemente nella voce del menu-
            esecuzione

            automatica

            mi pareva tu avessi trovato una soluzione cosi'
            banale come mettere il programmino nella voce di
            menu' esecuzione
            automatica...

            sei un programmatore troppo bravo!!!

            immagino non sia nemmeno
            SoftwareMicrosoftWindowsCurrentVersionRun...
            sarebbe anche questa troppo
            facile...
            bhe in 8 ore non mi son preso la briga si salvartelo come servizio windows, ma se vuoi ci si perde quel momentino in + e te lo trasformo in Servizio windows cosa che come sicuramente saprai è abbastanza banale. O ti sei perso la sezione di programmazione dove ti spiegavano come creare un servizio Windows? Io siceramente non ci ho speso altro tempo su quel programmino perchè mi era stato chiesto di fare un mini preventivo, invece di perder tempo visto la semplicità del software l'ho creato solo che poi non se ne è fatto + niente quindi che senso ha che perdessi un'oretta in + per trasformarlo come servizio windows? ma tu che hai questa problematica e sai programmare perchè non hai mai speso anche quelle 2 giornate per farlo e rispettare la legge ?



            Tra le altre cose se chiunque può entrare



            nell'ufficio e ha il tempo di spegnere il
            pc,



            riaccenderlo in modali provvisoria, cercare
            il



            programma che da problemi a farlo entrare il



            tutto per rubare dei dati, fa prima a

            prendersi



            HD e perde meno tempo, se ho accesso ad un



            macchina indisturbatamente non c'è
            protezione


            che



            tenga a meno che tu non cripti la
            partizione.

            Un



            Utonto medio non sa manco che esiste F8 per



            partire in modalità



            provvisoria.





            invece l'utente medio sa come fare a staccare
            e


            riattaccare il disco duro... presupponendo che


            sappia quale e' il disco


            duro





            e soprattutto non darebbe nemmeno nell'occhio

            uno


            che si mette a smontare un


            pc



            come nessuno si accorge di uno che non lavora li

            che si mette al computer e inizia a trafficare

            giusto?

            mica deve essere per forza qualcuno che non
            lavora li' (dove per li' immagino tu intenda
            l'ufficio/ente)...uno che lavora li ha gia accesso ai dati sensibili.
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky
            [...]

            bhe in 8 ore non mi son preso la briga si
            salvartelo come servizio windowse winzozz chissa' dove scrivera' quali servizi avviare?;-)
            tu che hai questa problematica e sai programmare
            perchè non hai mai speso anche quelle 2 giornate
            per farlo e rispettare la legge
            ?perche' come vedi non servirebbe a nulla...
            [...]
            uno che lavora li ha gia accesso ai dati
            sensibili.qui da noi no (e spero caldamente anche nelle pa che ti vanti di conoscere cosi' bene)solo alcuni hanno accesso ai dati sensibili e solo ai dati che competono loro...
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky

            [...]



            bhe in 8 ore non mi son preso la briga si

            salvartelo come servizio windows

            e winzozz chissa' dove scrivera' quali servizi
            avviare?

            ;-)come ti dicevo prima uno esperto bypassa un po tutto, il fatto è quanto tempo ci devi perder. Questi sistemi di protezione devono rispettare la legge che dice che per accedere al pc devi avere un sistema di password con scadenza e via dicendo. Il fatto che il sistema se uno ha certe conoscenza sia bypassabile significa in un certo senso "hackerare" il pc. Questi livello di protezione serve per impedire l'accesso al pc al primo che passa davanti al pc che senza avere nessuna password puo' entrare e vedere tutto, in Win98 e 95 basta che al login premi annulla ed entri con un programmino di questo genere hai bisogno di una password che è quello richiesto per legge.


            tu che hai questa problematica e sai programmare

            perchè non hai mai speso anche quelle 2 giornate

            per farlo e rispettare la legge

            ?

            perche' come vedi non servirebbe a nulla...questa non è una decisione che spetta a me ma al cliente io a suo tempo ho valutato che spendevo meno tempo a farlo che a valutare quanto ci impiegavo, perder 8 ore a far un programma non mi rovinavano la vita.


            [...]

            uno che lavora li ha gia accesso ai dati

            sensibili.

            qui da noi no (e spero caldamente anche nelle pa
            che ti vanti di conoscere cosi'
            bene)

            solo alcuni hanno accesso ai dati sensibili e
            solo ai dati che competono
            loro...E sicuramente questi programmi avranno anche un accesso con password. Il problema sono i documenti e i dati salvati in locale.Nel caso della PA dove lavori se qualcuno accusa l'ente che i suoi dati sono stati rubati l'ente sarà colpevole perchè non aveva nessuno strumento atto per impedire l'accesso al pc tramite una password, mentre con un programma simile sviluppato anche da voi il problema non sorge. Questo è un caso ipotetico, logicamente in questo caso ipotetico la colpa andrà al gestore dei Sistemi Informativi che non ha provveduto ad adattare i pc di una protezione minima.
          • Exo scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: darksky

            [...]



            cavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd me

            lo



            porto a casa e lo collego come secondo mi

            prendo



            tutti i dati sensibili



            ?PPS: si spera che i dati sensibili delle amministrazioni che "segui" te non vengano tenuti sugli hard disk dei pc ma su quelli dei server...
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            - Scritto da: Exo
            - Scritto da: darksky


            [...]




            cavoli se ho accesso al pc mi prendo l'hd
            me


            lo




            porto a casa e lo collego come secondo mi


            prendo




            tutti i dati sensibili




            ?

            PPS: si spera che i dati sensibili delle
            amministrazioni che "segui" te non vengano tenuti
            sugli hard disk dei pc ma su quelli dei
            server...io non seguo delle amministrazioni, ma sono in contatto con loro perchè ho fatto delle consulenze e sviluppo dei software su alcune normative, oltre ad aver seguito in passato alcuni software creati in alcune USL e in qualche comune. Ora come ora sviluppo un softwere con gli standard ISO 19139 per una regione.
          • darksky scrive:
            Re: controcorrente
            Ora mi fai venire ancora dubbi + forti scusa mi hai scritto in un'altro post "e soprattutto ho anche contatti con altre pa e tutti abbiamo questo stesso tipo di problemi: cioe' dobbiamo stare dietro alle fisime delle varie software house (e non solo maicrosoft) che vogliono l'ultima versione di offis, l'ultima versione di winzozz, l'ultima versione di oracol, l'ultima versione di ..."

            qui da noi abbiamo ancora la meta' dei pc (un
            centinaio) con win9x; e anche le altre
            amministrazioni non stanno molto
            meglio
            e poi mi scrivi che avete la metà dei pc ancora con win9x ma non dovevate stare dietro a tutte le software house che vogliono l'ultimo windows, l'ultimo office...Ora scusa dimmi tu cosa dovrei pensare... qual'è la verità?riquoto un'altra tua frase"e via a comprare nuove macchine con milioni di giga di ram o cpu che consumano quanto una metropoli..."ma dove sono tutte le nuove macchine che avete comprato? se avete la metà ancora con win9x? qualcuno si è intascato i soldi?
    • Cetto laqualunqu e scrive:
      Re: controcorrente
      ma che strano...parli bene di Microsoft e non ti bollano come troll...boh......ancora la gente non capisce che mIcrosoft e una multinazionale...il tanto famoso OS/2 CHE TANTI LINARIincensano..lo ha fatto la microsoft..chiaro che hai ragione...
    • Senbee scrive:
      Re: controcorrente

      1) dovresti aggiornare di pacca un bel po' di
      macchine esistenti e questo significa dover
      spostare i tecnici dal fare l'ordinaria
      assistenza agli utonti, a meno di non bloccare il
      comune per un bel po' di tempo e fare un
      aggiornamento
      drastico.Problema che dovresti porre ogni volta che passi anche da Office vecchio a Office nuovo. Se si passa da Office 97 a Office 2000, perché passare a OpenOffice dovrebbe essere un problema?Oltretutto c'è la possibilità di farlo in remoto, da dominio.
      2) devi formare le persone non tecniche, i
      dipendenti e le segretarie non sono studenti
      universitari entusiasti che passano agevolmente
      da un prodotto ad un altro, ma al 90% gente
      abituata a seguire la procedura: clicca qui,
      clicca lì, fatta
      lettera.
      E dovresti spiegare a tutti quali sono i nuovi
      bottoni da
      cliccare.
      Per esperienza poi dovresti obbligarli ad usare
      da subito il nuovo software pena il dover
      rispiegare tutto
      dall'inizio.Se passi a Office 2007 questo procedimento è molto più lungo. Però a tutti sembra naturalissimo. Con OpenOffice, che è identico a Office nel 99% delle funzioni e dei bottoni, questo problema semplicemente non esiste.
      3) O salvi tutto in formato M$ o altrimenti
      dovresti spiegare agli utenti (non
      dell'amministrazione) come aprire i file in
      formato nativo di Open Office inviati
      dall'amministrazione.OpenOffice quando si installa si può impostare sul salvataggio in formato xls, doc e ppt di default.Quindi anche questo problema non si pone.
      4) qualcuno ha proposto di coinvolgere LUG e
      università in piano di assistenza e
      formazione.
      E' una cosa positiva ma, mettetevi nell'ottica di
      un funzionario, il volontariato, è una buona
      cosa, è utile ma non ci si può fare
      affidamento.
      Nel senso che se il volontario luigi per un
      motivo o per un altro deve rinunciare a fare
      volontariato bisogna sostituirlo con un
      altro.
      Lo si troverà ? ad un azienda puoi imporre una
      penale se ti lascia il lavoro a metà, ma ad un
      volontario?
      Chi copre i costi che sorgono nel caso di
      rinuncia da parte dei volontari?
      Purtroppo gli enti pubblici e le aziende non
      possono, e neppure dovrebbero, basarsi sul buon
      cuore dei volontari ma su contratti
      precisi.E allora si faccia un contratto di assistenza Linux, ci sono tantissime ditte che lo fanno. E costano meno di Microsoft.E comunque non ce n'è bisogno.
  • Daniele scrive:
    Re: LINUX HA FALLITO
    Produttività nelle PA? In Italia? Non scherziamo, è che forse ai dipendenti pubblici fa comodo avere un schermata blu ogni venti minuti per fare una pausa in più :-)
  • Ideona scrive:
    Linux del Governo
    Ma che ne pensate se il governo crei una società che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a tutti gli enti pubblici ect .....Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione di office ext (sembre basate su soluzioni open ....).Per risolvere il problema dei programmi gestionali usati dai vari enti basterebbe imporre che essi siano scritti in java,python ,ect....All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato che un so si aggiorna ogni 4/5 anni ......che ne pensate?PSPer risolvere il problema dei driver ,una bella legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware sul territorio italiano di svillupare driver per piattaforma linux ...
    • Balau scrive:
      Re: Linux del Governo
      Ma se non riescono neanche a fare un sito come potrebbero organizzarsi per una cosa del genere...
    • shevathas scrive:
      Re: Linux del Governo
      - Scritto da: Ideona
      Ma che ne pensate se il governo crei una società
      che sviluppi un suo so basato sul kernel linux o
      magari bsd o reactos,che poi verrebbe data a
      tutti gli enti pubblici ect
      .....come gestire lo scambio di file con il resto del mondo ?quanto ti costerebbe il mantenimento ed il debugging ?se in proporzione quello windows e linux ti costano poco è perchè il costo viene diluito in un amplissima base di utenti ovvero i bug vengono corretti da una vastissima comunità di utenti.Ragazzi, i costi maggiori non sono nel fare il software ma nel mantenerlo.
      Magari potrebbe sviluppare anche una sua versione
      di office ext (sembre basate su soluzioni open
      ....).
      Per risolvere il problema dei programmi
      gestionali usati dai vari enti basterebbe
      imporre che essi siano scritti in java,python
      ,ect....altra cosa inutile, imporre che l'ente X usi il linguaggio pippo invece che quello pluto non serve a niente.Serve a poco anche l'avere i sorgenti del gestionale, a meno che non possa pagare qualcuno per metterci mano e mantenertelo.
      All'inizio sarebbe una bella spesa ma pensate i
      soldi risparmiati in licenze,sopratutto pensato
      che un so si aggiorna ogni 4/5 anni
      ......
      che ne pensate?guarda prima quanti bugfix vengono rilasciati al mese.
      PS
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linux
      ...bellissima, finirebbe cassata all'istante dalla comunità europea, senza considerare che se io voglio acquistare la scheda megaflop per winzozz che ha solo i driver per winzozz perchè non posso farlo ? non è che per imporre la tua scelta di linux cancelli le mie libertà di utente windows ?
    • AMEN scrive:
      Re: Linux del Governo
      - Scritto da: Ideona

      che ne pensate?Italia.it ti dice niente????
      Per risolvere il problema dei driver ,una bella
      legge ,che imponga a chi voglia vendere hardware
      sul territorio italiano di svillupare driver per
      piattaforma linuxUrca! Non sentivo una idea del genere dai tempi di Marx....
  • fox82i scrive:
    Unica cosa giusta di questo articolo..
    Mi riferisco a questa frase:L'open source sui computer del consiglio è quindi un "fatto graduale". D'Abundo parla della scelta del Pinguino come di un "inizio di un percorso che, però, dovrà essere ben ponderato"Sono concorde che non si può passare da un sistema all'altro in giro di poco tempo. Bisogna progettare molto bene il passaggio per evitare incongruenze e/o disordini.Quindi adottare i programmi open con tranquillità e non subito di fretta, come tanti linux user credono di fare.Per il resto mi spiace che il comune di Napoli continui a seguire una strada dispendioso nel lungo periodo
    • cognome scrive:
      Re: Unica cosa giusta di questo articolo..
      Per carità non su dica mai cha a Napoli si va di corsa, siamo mica a Londra godiamoci la tazzuriella 'e caffè. Come giustamente diceva un mio prof all'Uni: "mentre gli Italiani ponderano e programmano gli altri fanno"....
  • flatline scrive:
    spazzatura nelle strade...
    e nei pc! :p
    • marco scrive:
      Re: spazzatura nelle strade...
      la spazzatura è nella testa dei mafiosi, quella nelle strade ne è solo un riflesso.invece quella nei pc è reale :D
      • Bombardiere scrive:
        Re: spazzatura nelle strade...
        - Scritto da: marco
        la spazzatura è nella testa dei mafiosi, quella
        nelle strade ne è solo un
        riflesso.
        invece quella nei pc è reale :DMeno male che poi arriva linux che leva la mondezza da una parte, per poi depositarla a poche centinaia di metri!!!
  • Senza parole scrive:
    Usare i software Microsoft a casa ?!!!
    Fatemi capire con soldi PUBBLICI si son pagati le licenze per tutti i dipendenti comunali ? Non so cosa ne pensate voi ma dubito che questa cosa trattandosi abbia una sua legittimità anzi...IMP. Per evitare commenti fuori luogo: questa abitudinaccia ce l'hanno anche le università e vari enti non è una questione limitata a Napoli è una politica MS per diffondere i suoi prodotti a mio avviso assolutamente illegittima.
    • Zomas scrive:
      Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
      - Scritto da: Senza parole
      IMP. Per evitare commenti fuori luogo: questa
      abitudinaccia ce l'hanno anche le università e
      vari enti non è una questione limitata a Napoli è
      una politica MS per diffondere i suoi prodotti a
      mio avviso assolutamente
      illegittima.Allora sarà che la mia Università "è diversa" (parafrasando la pubblicità... :) )...Dagli uffici in segreteria per finire ai laboratori, passando per le aule informatiche e' tutto un fiorire di Debian Sarge!!Ma cosa vuoi...se ti iscrivi all'Università il tuo cervello VUOI usarlo...
      • Senza parole scrive:
        Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
        Bisogna vedere che accordi hanno per la parte della rete win... ;)Accordi di vario genere che prevedono dall'uso gratuito del software per il personale (e relative famiglie !!!!) a forti sconti li hanno praticamente tutti.
    • Pie. scrive:
      Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
      Sono contratti della Microsoft che permettono ai dipendenti di aziende che hanno comprato licenze Office Enterprise di utilizzarle anche a casa privatamente. Tutto regolare.
      • Pie. scrive:
        Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
        - Scritto da: Pie.
        Sono contratti della Microsoft che permettono ai
        dipendenti di aziende che hanno comprato licenze
        Office Enterprise di utilizzarle anche a casa
        privatamente.


        Tutto regolare. La licenza comprende (almeno nella mia azienda) anche office for Mac. Infatti non vedo l'ora che arrivi l'office 2008
        • peb scrive:
          Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
          - Scritto da: Pie.
          La licenza comprende (almeno nella mia azienda)
          anche office for Mac. Infatti non vedo l'ora che
          arrivi l'office
          2008Il cagnolino che aspetta pazientemente le briciole dal padrone.
          • Mino scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            - Scritto da: peb
            - Scritto da: Pie.

            La licenza comprende (almeno nella mia azienda)

            anche office for Mac. Infatti non vedo l'ora che

            arrivi l'office

            2008

            Il cagnolino che aspetta pazientemente le
            briciole dal
            padrone.ma allora i fanboy non sono solo lato MS
          • du dasd scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            - Scritto da: peb
            - Scritto da: Pie.

            La licenza comprende (almeno nella mia azienda)

            anche office for Mac. Infatti non vedo l'ora che

            arrivi l'office

            2008

            Il cagnolino che aspetta pazientemente le
            briciole dal
            padrone.bellissima :D
          • Pitone scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            Ammazza quanto siete faziosi! Ma che Bill Gates v'ha ciulato er gatto di casa? Mamma mia che astio!Cmq confermo che MS prevede accordi per consentire, senza sovraprezzo, di far utilizzare i software aziendali anche a casa del dipendente: trattandosi di una possibilità e non di un obbligo e parlando di prodotti che non sono proprio osceni (e comunque ben noti e diffusi) non vedo motivo di inca..arsi tanto... Chi non vuole approfittarne non ne approfitta e usa OpenOffice o altro, i dipendenti che preferiscono MS sfruttano l'occasione.
          • Senza parole scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            E' quel "sfruttano l'occasione" il problema, in un ente pubblico non è così pacifico che un contratto pubblico,pagato con soldi pubblici, porti vantaggio a quelli che lo sottoscrivono in veste privata.
          • Pie. scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            Perchè non posso usufruirne e perchè tanto loro li usano craccati.. per cui.Invidia brutta bestia
          • Pie. scrive:
            Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
            Senti Che Guevara ignaro del Web, che affarmazione è?Direi che non aspetto nessuna briciola di no, visto che l'azienda è anche mia e abbiamo contratti enterprise. Poi in realtà non è difficile trovare la Beta di office 2008 che dicono funzioni molto bene. Dicono. Però visto che posso avere una licenza per un software che fa da standard e a casa ho solo il mac, perchè dovrei pagare due volte?Tutti bravi dietro una tastiera.
      • Senza parole scrive:
        Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
        Tutto regolare ?!!!!! Mi sa che non hai centrato il problema: abbiamo un'amministrazione pubblica che paga soldi pubblici ed in cambio un'azienda che come bonus offre un servizio a privati facenti parte di questa amministrazione, dal punto di vista giuridico è un obbrobrio, di libera concorrenza non parlo neanche.
        • Pie. scrive:
          Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
          Sono i contratti che stipula Microsoft e che sono stati approvati in Europa.Comunque tieni conto che questa opzione dell'utilizzo privatamente non fa alzare il prezzo del contratto (ed è per questo che nessuno si scatena legalmente), ma viene stipulata con le aziende o le PA per il telelavoro.E poi cosi Zio Bill tiene gli utenti inchiodati su Office che magari a casa o utilizzano cmq una copia craccata (e MS non ci guadagna uguale) oppure potrebbero utilizzare OpenOffice e allora sarebbe molto amari.Immagini se tutti utilizzassero OO?
    • peb scrive:
      Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
      - Scritto da: Senza parole
      Fatemi capire con soldi PUBBLICI si son pagati le
      licenze per tutti i dipendenti comunali ? Di per sé questa è già una bustarella.Se adottate il nostro software ve lo regaliamo a casa.
      • frnz scrive:
        Re: Usare i software Microsoft a casa ?!!!
        e senza la benchè minima vergogna. Ma è facile, non ho la cultura per affermare nulla con certezza, che non ci sia nessun tipo di vincolo in merito. Quindi pensa che bello sapere che se diciamo di si poi possiamo avere il s/w per casa. è come chiedere ai parlamentari: va bene se ci aumentiamo i compensi?? tutti d'accordo??fate voi
  • black arrow scrive:
    e 'n te pareva...
    'n do n'se magna n'se sbuccia - della serie - che sbucci a fare un frutto se poi questi non si mangia? in Campania se vogliono emergere devono evitare di avere politici Campani, forse temono che a farlo si risvegli il Vesuvio.
  • Otacon scrive:
    che merde
    ma che merde!uno dei pochi comuni con una buona ideae loro la mandano all'aria solo perchè non lo sanno usare?so gia cosa sarà sucesso...il tipo non riesce a farsi i cazzi suoi nella pausa pranzo...l'altro non riesce piu a scaricare le canzoncineil capo si lamenta perche non si vedono piu i porno e tornano a winzozz
  • lucacan scrive:
    E' solo questione di percentuali
    Oggi si valuta tutto in percentuali; open office costa zero e qualsiasi percentuale di zero resta sempre zero, MS costa (non poco) ed una percentuale anche minima su un milione di euro è sempre una bella cifretta .... Ma poi il viaggio negli states chi lo avrebbe pagato se si acquistava OO, Richard Stallman? Certo che per definire alcuni particolari andare (e ritornare) in America è di fondamentale importanza, come se non esistesse un direttore vendite MS per l'Italia ed uno per l'Europa!Comunque non è il vile denaro il fine ultimo ma la tutela di noi poveri utenti-cittadini-elettori che potremmo aver problemi con gli open source accedendo al portale comunale! Scegliere OO era anche costoso! Chi avrebbe formato gli utenti dei nuovi programmi? Donata Rizzo D'Abundo ha per caso mai lavorato con la suite office targata MS data in dote (ma vincolata da data di scadenza) con Vista?Secondo voi un qualsiasi dipendente comunale, si troverà più a suo agio con OO o con l'ultima versione di Office? Qualcuno ha fatto qualche prova?Gianluca Giannelli, per placare le acque fa tutti contenti regalando programmi software gratis per i dipendenti del Comune di Napoli: per loro la possibilità di copiare i programmi che hanno in ufficio, usare la licenza ufficiale della Microsoft, acquistare altri prodotti a prezzi scontati.Fantastico, io ti do una banana, te la faccio pagare un'enormità (rispetto a quello che avresti speso adottando OO) e poi ti regalo due mele! Chi ci guadagna? Noi cittadini che paghiamo? Mmmm!Mi son detto vediamo che combina la signora Donata ... Due minuti su internet, cerco Donata Rizzo D'Abundo e trovo il sito www.donatarizzo.it (lista Mastella-UDEUR) dove il primo titolo è "Candidata per amore" .. "Amo questa città e soffro a vederla così comè oggi!" ... Mmmmmm!Continuo a girare su internet e trovo la stessa persona indagata per peculato ed abuso d'ufficio ... Mmmmmmmm!Non credo che ci potremmo meritare di più continuando a votare il colore (qualsiasi esso sia) e non la persona, i nostri "dipendenti" dovremmo sceglierli meglio ... ma questa è un'altra storia.
  • daniele scrive:
    luoghi comuni o no...era prevedibile....
    come già scritto da altri, la diffidenza campana unita sicuramente alla poca conoscenza dell'argomento alla ancora più scarsa volontà di approfondirlo...insomma la genicità del classico "paisà" è il risultato, prevedibilissimo tra l'altro, di questo rifiuto...: "guagliò, tenimm' già tant' e chille problem..."-_-
    • fascio81 scrive:
      Re: luoghi comuni o no...era prevedibile....
      sti comunisti 'gnurant che scaldano le poltrone...
      • anonimo01 scrive:
        Re: luoghi comuni o no...era prevedibile....
        - Scritto da: fascio81
        sti comunisti 'gnurant che scaldano le poltrone...il colore del cappellino è indifferente se nelle tasche ti piovono soldi....semmai il colore è la scusa da dare in pasto ai votanti cerebrodeprogrammati e baluba così vengono lasciati di più a pippar ...è così evidente!
  • Te lo dico io scrive:
    Re: La monnezza
    Ci sono anche i costi smaltimento che come per la peggiore delle monnezze: le scorie radiattive, sono elevatissimi.Pensa un pò al nome: Windowz...non sembra fare scintille contaminanti da tutte le parti * i ^ z* WWWWiiindowzzzz n o z w i Dove entra Windows non se ne esce più...
  • Webmasto scrive:
    Luoghi comuni e insulti gratuiti
    La scelta del comune di Napoli è simile a quella della maggioranza dei comuni italiani, da nord a sud.Al di là dei giudizi di merito su una scelta del genere, il dileggio e i luoghi comuni sui napoletani in moltissimi dei commenti travalicano l'argomento in sè, non c'entrano nulla con il pezzo, e sono estremamente discriminatori, offensivi, gratuiti e superficiali.Superficiali come chi, secondo molti commentatori qui presenti, si adagia sulle costose licenze Windows senza voler sperimentare una soluzione più economica ed efficiente come può essere una distribuzione Linux.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 01.49-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
      Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 01.49
      --------------------------------------------------Quale distribuzione?Chi garantisce l'assistenza tecnica?I corsi di formazione chi li paga?E la sostituzione di hardware non compatibile?E chi riscrive le millemila applicazioni in VB?
      • Nemo scrive:
        Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti

        Quale distribuzione?
        Chi garantisce l'assistenza tecnica?
        I corsi di formazione chi li paga?
        E la sostituzione di hardware non compatibile?
        E chi riscrive le millemila applicazioni in VB?vai a guardarti "Report" e quello che hanno fatto e stanno facendo a Trento e Bolzano....Stanno riparmiando centinaia di migliaia di euro....E le cose funzionano come un orologio.Altro che b@alle varie, questa e' _REALTA'_
    • anonimo01 scrive:
      Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
      - Scritto da: Webmasto
      La scelta del comune di Napoli è simile a quella
      della maggioranza dei comuni italiani, da nord a
      sud.e infatti in italia siamo un gran branco di imbecilli(riesci a citarmi l'unico paese al mondo che in DUE guerre mondiali è riuschiata SEMPRE a fare "pari"? -cioè stare con quello che vince al momento ?)...senza offesa per gli imbecilli patologici.
      Al di là dei giudizi di merito su una scelta del
      genere, il dileggio e i luoghi comuni sui
      napoletani in moltissimi dei commenti travalicano
      l'argomento in sè, non c'entrano nulla con il
      pezzo, e sono estremamente discriminatori,
      offensivi, gratuiti e
      superficiali.è totaly OT, ma vien proprio da pensare che la fama di Napoli e dei suoi occupanti sia meritata (poi intendiamoci, ogni realtà ha il popolo che si merita, al nord è zeppo di penpensanti-ignoranti-celoduristi-legaioliAdPerpetuum, non so se son meglio o peggio dei mafiosetti-tamarro-nullatententi).a napoli principalmente si lamentano: e lo Stato qua, e lo Stato la, e perchè non ci portano via la monnezza, e poverettinoichec'abbiamolamafia=povertà, e NoGuardiLaMafiaNonEsisteEpoiIoNonHoVistoNiente, e i pizzini?noguardisisbaglia, e i parcheggi in ennuplafila, e i semafori che si saltano a piè pari etc etc.ci si lamenta di tutto, non va mai bene niente, solo che quello che pare proprio sfuggire al napoletano medio è che è compito loro preservare la propria città, sbarazzarsi della mafia, occuparsi della sicurezza e così via.NESSUNO ha trovato tutto perfetto ma se lo sono fatti sgobbando.Non mi ricordo che studioso in che epoca, analizzò i tipi di stato e li divise grossomodo in due specie: Gli Stati basati sul diritto , dove sono le leggi a regolare i rapporti interpersonali e tutti sono (apperentemente) allo stesso piano, con una persona sconosciuta ci si comporta come dettano le regole di convivenza,e gli Stati basati sulle "famiglie" , dove per famiglia si intende "circolo di persone" che condividono gli stessi interessi/posizioni sociali e che si conoscono direttamente, dove i rapporti interpersonali sono regolati dal fatto di conoscere o meno l'intrelocutore: se ti conosco e se mio amico, tutto bene, andiamo d' amore e d'accordo; se non ti conosco invece me ne frego di te/dei tuoi problemi e non mi faccio scrupoli a fregarti/ladrarti, tanto chisseneimporta.(inutile evidenziare come il secondo tipo di stato sia ancora un sistema a matrice "feudale" ed antichissima)Ora napoli (ma in generale il sud italia) è più inquadrato nella seconda categoria.sta ai Napoletani stessi riscattare la propria posizione, non agli altri. (perchè se fosse per molti personaggi qui al nord vi avrebbero già piazzato l'esercito in giro per le strade a mantenere l'ordine)
      Superficiali come chi, secondo molti commentatori
      qui presenti, si adagia sulle costose licenze
      Windows senza voler sperimentare una soluzione
      più economica ed efficiente come può essere una
      distribuzione
      Linux.poi se parliamo di Stato il gioco cambia.per fare soldi quasi tutti i metodi vanno bene, tant'èvero che si dice:Stato Italiano e(') Mafia
      • Webmasto scrive:
        Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
        E' evidente che non conosci la realtà di Napoli. Non deve essere il singolo cittadino a combattere la criminalità ma le forze dell'ordine, perchè il cittadino è troppo debole da solo.Chi scrive una cosa del genere sono sicuro che lo fa in buona fede, ma non ha idea di quanto un singolo sia indifeso, completamente indifeso, drammaticamente indifeso, anche nella propria casa, se cerca di combattere la connivenza delle istituzioni e il malcostume intorno a lui (che sono presenti ovunque in tutta Italia, non nascondiamoci dietro uno spauracchio). La differenza a Napoli è che malviventi e faccendieri non cercano di nascondere i loro traffici, ma anzi il loro stesso ignorare la legge diventa una "dimostrazione di forza", in una città senza più Giustizia.E' un assoluto OT, quindi non aggiungerò altro sull'argomento dopo questo.
        • anonimo01 scrive:
          Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
          - Scritto da: Webmasto
          E' evidente che non conosci la realtà di Napoli.c'ho vissuto un anno.(ed è impossibile non innamorarsene)
          Non deve essere il singolo cittadino a combattere
          la criminalità ma le forze dell'ordine, perchè il
          cittadino è troppo debole da
          solo.bummmmm!ma se è il cittadino stesso che "non vede niente" che cosa pretendi dalla polizia?ecco è li appunto l'atteggiamento: si pretende che ci sia qualcuno a salvarti il culo mentre te ne stai comodo e si pretende pure che non cambi una virgola la propria condizione.che è impossibile.(per andare in un esempio agli antipodi: hai presente dei casini che fanno i francia? li se ne sbattono allagramente di chi ha il potere perchè sono in tanti ad verne le p*lle smerigliate da quanto girano... in italy non abbiamo mai avuto una rivoluzione però)
          Chi scrive una cosa del genere sono sicuro che lo
          fa in buona fede, ma non ha idea di quanto un
          singolo sia indifeso, completamente indifeso,
          drammaticamente indifeso, anche nella propria
          casa, se cerca di combattere la connivenza delle
          istituzioni e il malcostume intorno a lui (che
          sono presenti ovunque in tutta Italia, non
          nascondiamoci dietro uno spauracchio).certo, i magnamagna ci sono ovunque in italia, nessuno lo negherebbe.ma come mai in val di susa stanno facendo cagnara?come mai a vicenza stanno facendo cagnara? l'unione fa la forza non è un semplice modo di dire.però certo se per unione intendi solo "chi conosco io" allora a più di 50 persone è difficile arrivare...
          La
          differenza a Napoli è che malviventi e
          faccendieri non cercano di nascondere i loro
          traffici, ma anzi il loro stesso ignorare la
          legge diventa una "dimostrazione di forza", in
          una città senza più
          Giustizia.e che vogliamo fare?lamentarci e far finta di niente o testimoniare?io ho una stima infinita per tutti i giovani e i ragazzi che a napoli e in altre "zone d'ombra" stanno alzando la testa ed iniziano a rompere i maroni ai delinquenti, perchè sono l'unica speranza che avete per uscire dallo sfacio (sociale e statale) in cui siete(e aggiungo: tra qualche anno vedrai che le cose si capovolgeranno, perchè a differenza di voi che gli avete "belli svegli" qui i giovani sono "invisibili" nella società, e siccome sono loro i prossimi adulti del futuro, la vedo moooolto male per il nord italia)auguri
          E' un assoluto OT, quindi non aggiungerò altro
          sull'argomento dopo
          questo.nemmeno io (per l'ot, non perchè non sia interessante il discorso)
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: anonimo01
            c'ho vissuto un anno.
            (ed è impossibile non innamorarsene)Che zona?
            bummmmm!
            ma se è il cittadino stesso che "non vede niente"
            che cosa pretendi dalla
            polizia?Polizia? Fa il suo lavoro
            ecco è li appunto l'atteggiamento: si pretende
            che ci sia qualcuno a salvarti il culo mentre te
            ne stai comodo e si pretende pure che non cambi
            una virgola la propria
            condizione.Ottimo, mettiamo caso che io domani denuncio X Y Z, sai cosa accade?Dopodomani mi trovo (minimo) la macchina in fiamme, e X Y Z in attesa di essere interrogati e delle sentenze, sono fuori a fare il loro SPORCO lavoro e ad occuparsi di chi ha PROVATO a parlare.Anzi... non se la prendono con te, ma con chi ti sta accanto, a chi vuoi bene, a chi NON HA FATTO NULLA.Perche'? Perche' devono terrorizzarti fino al midollo.Questa e' la pura verità.Siamo in una regione ATTANAGLIATA dai TERRORISTI e le leggi italiane, permettono ai TERRORISTI di cavarsela con la condizionale o di esser fuori dopo 24/48 ore.PENA DI MORTE per costoro, e vedrai Napoli ripulita in 3 mesi.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti

            Anzi... non se la prendono con te, ma con chi ti
            sta accanto, a chi vuoi bene, a chi NON HA FATTO
            NULLA.
            Perche'? Perche' devono terrorizzarti fino al
            midollo.
            Questa e' la pura verità.
            Siamo in una regione ATTANAGLIATA dai TERRORISTI
            e le leggi italiane, permettono ai TERRORISTI di
            cavarsela con la condizionale o di esser fuori
            dopo 24/48
            ore.e allora addio: nessuno verrà mai a salvarvi.
            PENA DI MORTE per costoro, e vedrai Napoli
            ripulita in 3
            mesi.a quest'ora sareste rimasti in 5/6.anche saltare il semaforo è reato, che ti credi...-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 12.50-----------------------------------------------------------
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: anonimo01
            e allora addio: nessuno verrà mai a salvarvi.Don't worry.... molti si stanno spostando al Nord. Tra poco verranno anche da Voi.O pensate di esserne ESENTI?Un Virus, lo si ammazza, facendo fuori TUTTI quelli infetti e TUTTI quelli che ti stanno attorno, cercando di annientarli piu' velocemente della loro fuga.Sei sicuro di essere al sicuro?


            PENA DI MORTE per costoro, e vedrai Napoli

            ripulita in 3

            mesi.

            a quest'ora sareste rimasti in 5/6.
            anche saltare il semaforo è reato, che ti credi...Mai saltato 1 semaforo in vita mia. Anche se mi suonano come dei forsennati. Al massimo avanzo leggermente per farmi superare e sperare che beccano un TIR in pieno.
          • anonimo01 scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti

            Mai saltato 1 semaforo in vita mia. Anche se mi
            suonano come dei forsennati. Al massimo avanzo
            leggermente per farmi superare e sperare che
            beccano un TIR in
            pieno.hai tutta la mia stima: fai parte di quei 5 o 6!
      • Mi scoccio di loggare scrive:
        Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
        - Scritto da: anonimo01Collega prima il cervello ( se alla nascita te ne hanno dato 1 ) e poi comincia a sparare le tue cazzate.- Scritto da: anonimo01
        è totaly OT, ma vien proprio da pensare che la
        fama di Napoli e dei suoi occupanti sia meritata
        (poi intendiamoci, ogni realtà ha il popolo che
        si merita, al nord è zeppo di
        penpensanti-ignoranti-celoduristi-legaioliAdPerpet

        a napoli principalmente si lamentano: e lo Stato
        qua, e lo Stato la, e perchè non ci portano via
        la monnezza, e
        poverettinoichec'abbiamolamafia=povertà, e
        NoGuardiLaMafiaNonEsisteEpoiIoNonHoVistoNiente, e
        i pizzini?noguardisisbaglia, e i parcheggi in
        ennuplafila, e i semafori che si saltano a piè
        pari etc
        etc.Colpa dei Napoletani! Giusto! Appena metti la testa fuori al sacco, ecco che ti sparano contro.Lo scrittore di "Gomorra", ( l'hai letto? / Sai leggere? ), ha una scorta perche' ha ricevuto N minacce di morte per AVER RACCONTATO, non CAMBIATO/PROVATO A CAMBIARE la realtà.- Scritto da: anonimo01
        ci si lamenta di tutto, non va mai bene niente,
        solo che quello che pare proprio sfuggire al
        napoletano medio è che è compito loro
        preservare la propria città, sbarazzarsi della
        mafia, occuparsi della sicurezza e così
        via.Come? Scendiamo in piazza, diciamo VIA LA MAFIA ( ps. camorra! ) e quelli vanno via? Occuparci della sicurezza come? a mani nude? utilizzando la monnezza? Non e' compito dello Stato PROTEGGERE I CITTADINI, ELIMINARE LA CAMORRA e FORNIRE SICUREZZA AI PROPRI CITTADINI?
        NESSUNO ha trovato tutto perfetto ma se lo sono
        fatti
        sgobbando.Se ti trovi uno con la pistola che ti chiede il pizzo.Tu che fai?Superman?Molli il pizzo?Lo denunci? E Se lo denunci, chi protegge la tua famiglia? Superman?Lo Stato e' assente, il Comune, la Regione, spesso e volentieri si sono visti accomunati con la camorra ( impossibile che non vedano certe schifezze che qualsiasi cittadino nota ).- Scritto da: anonimo01
        e gli Stati basati sulle "famiglie" , dove
        per famiglia si intende "circolo di persone" che
        condividono gli stessi interessi/posizioni
        sociali e che si conoscono direttamente, dove i
        rapporti interpersonali sono regolati dal fatto
        di conoscere o meno l'intrelocutore: se ti
        conosco e se mio amico, tutto bene, andiamo d'
        amore e d'accordo; se non ti conosco invece me ne
        frego di te/dei tuoi problemi e non mi faccio
        scrupoli a fregarti/ladrarti, tanto
        chisseneimporta.
        (inutile evidenziare come il secondo tipo di
        stato sia ancora un sistema a matrice "feudale"
        ed
        antichissima)

        Ora napoli (ma in generale il sud italia) è più
        inquadrato nella seconda
        categoria.Io direi l'Italia in genere. Comunque Napoli e la Regione e' governata da 30 anni dalla Sinistra. Ora che si fa? Il cittadino deve ribellarsi? Ok, pero' per ottenere un risultato concreto, dovrebbe ribellarsi partendo da chi lo comanda, quindi IMPICCANDO coloro che ci governano. Sei pronto?
        sta ai Napoletani stessi riscattare la propria
        posizione, non agli
        altri.
        (perchè se fosse per molti personaggi qui al nord
        vi avrebbero già piazzato l'esercito in giro per
        le strade a mantenere
        l'ordine)Fatto. Ma sai qual'e' il problema? Non hanno il permesso di sparare, non hanno il permesso di estrarre la pistola, e i criminali qui, COME MINIMO hanno le pistole. Al Nord, per una questione POLITICA, i criminali difficilmente girano armati.Quindi, il napoletano NON SCARICA IL BARILE.Piena solidarietà alle FORZE DELL'ORDINE e a qualsiasi POLITICO in grado di VOLER REALMENTE CAMBIARE NAPOLI, ma da un Bassolino e una IERVOLINO, Napoli, non ha possibilità di cambiare.
        • anonimo01 scrive:
          Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti

          Collega prima il cervello ( se alla nascita te
          ne hanno dato 1 ) e poi comincia a sparare le tue
          cazzate.offesa fuori luogo e gratuita.

          i pizzini?noguardisisbaglia, e i parcheggi in

          ennuplafila, e i semafori che si saltano a piè

          pari etc

          etc.

          Colpa dei Napoletani! Giusto! Appena metti la
          testa fuori al sacco, ecco che ti sparano
          contro.
          Lo scrittore di "Gomorra", ( l'hai letto? / Sai
          leggere? ), ha una scorta perche' ha ricevuto N
          minacce di morte per AVER RACCONTATO, non
          CAMBIATO/PROVATO A CAMBIARE la
          realtà.amico mio, stai appunto confermando quel che dico: LUI HA FATTO QUALCOSA e tu no.proprio perchè DA SOLO lo intimorisconoSE C'AVESTE UN PO DI PALLE a quest'ora la città ve la sareste ripresa.
          Come? Scendiamo in piazza, diciamo VIA LA MAFIA (
          ps. camorra! ) e quelli vanno via?denunciateli.
          Occuparci della sicurezza come? a mani nude?
          utilizzando la monnezza? Non e' compito dello
          Stato PROTEGGERE I CITTADINI, ELIMINARE LA
          CAMORRA e FORNIRE SICUREZZA AI PROPRI
          CITTADINI?

          lo Stato siamo noi, sapiensa...


          NESSUNO ha trovato tutto perfetto ma se lo sono

          fatti

          sgobbando.

          Se ti trovi uno con la pistola che ti chiede il
          pizzo.
          Tu che fai?tutto il quartiere lo denuncia.la polizia non fa niente?bene, tutto il quartiere va a casa del bastardo e lo si riempie di botte.cosa fanno ora? incindiano/ammazzano tutto il quartiere?sveglia!
          Superman?
          Molli il pizzo?
          Lo denunci? E Se lo denunci, chi protegge la tua
          famiglia?
          Superman?tutto il quartiere.
          Lo Stato e' assente, il Comune, la Regione,
          spesso e volentieri si sono visti accomunati con
          la camorra ( impossibile che non vedano certe
          schifezze che qualsiasi cittadino nota
          ).qualcuno sta fsfaciando il comune? non mi risulta.la colpa e di nuovo vostra.

          Io direi l'Italia in genere. Comunque Napoli e la
          Regione e' governata da 30 anni dalla Sinistra.fateli saltare.
          Ora che si fa? Il cittadino deve ribellarsi? Ok,
          pero' per ottenere un risultato concreto,
          dovrebbe ribellarsi partendo da chi lo comanda,
          quindi IMPICCANDO coloro che ci governano. Sei
          pronto?voi laggiù?qui impediscono di traforare monti pieni d'amianto e di impiantare basi militari di uno stato estero imperialista in centro città, voi?...ah vero, c'avete ancora la monnezza per strada...

          Fatto. Ma sai qual'e' il problema? Non hanno il
          permesso di sparare, non hanno il permesso di
          estrarre la pistola, e i criminali qui, COME
          MINIMO hanno le pistole. Al Nord, per una
          questione POLITICA, i criminali difficilmente
          girano
          armati.e nessuno (salvo casi particolari) parcheggia in 18ma fila, nessuno chiede il pizzo, la monnezza viene ritirata e smaltita, i comuni adottano e risparmiano soluzione Os etc etc.chi è meglio organizzato?

          Quindi, il napoletano NON SCARICA IL BARILE.no, lo rivende al turista di passaggio.oppure se gli chiedono "di chi è?" risponde "bho, mio no!"
          Piena solidarietà alle FORZE DELL'ORDINE e a
          qualsiasi POLITICO in grado di VOLER REALMENTE
          CAMBIARE NAPOLI, ma da un Bassolino e una
          IERVOLINO, Napoli, non ha possibilità di
          cambiare.quoto.gli dovete fare il culo ai mafiosi e ai politici (stessa cosa)!alzatevi! toglietevi la polvere che c'avete addosso a iniziate veramente a spakkargli le p*lle!
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: anonimo01
            offesa fuori luogo e gratuita.Come mi son sentito io a leggere tutti gli insulti presenti per questo argomento?Non voglio scaricare il barile, ma secondo te, e' stato indetto un referendum o qualcosa di simile per approvare o meno Linux a livello comunale? No

            Lo scrittore di "Gomorra", ( l'hai letto? / Sai

            leggere? ), ha una scorta perche' ha ricevuto N

            minacce di morte per AVER RACCONTATO, non

            CAMBIATO/PROVATO A CAMBIARE la

            realtà.

            amico mio, stai appunto confermando quel che
            dico: LUI HA FATTO QUALCOSA e tu
            no.Vero. Il mio mestiere ( perche' lui ha scritto per mestiere, mica faceva il manovale e ha scritto un libro per denunciare ) e' di tipo sedentario. Non posso combattere in alcun modo, se non prendere l'auto, attendere qualcuno che conta e stirarlo.
            proprio perchè DA SOLO lo intimoriscono
            SE C'AVESTE UN PO DI PALLE a quest'ora la città
            ve la sareste
            ripresa.Utopia. Ma secondo te, in Sicilia, e' cambiato qualcosa da quando Provenzano e' in galera? Stanno solo mettendo in pensione quelli passati, per lasciar spazio ai nuovi con commerci piu' importanti e piu' fruttuosi.

            Come? Scendiamo in piazza, diciamo VIA LA MAFIA

            ps. camorra! ) e quelli vanno via?

            denunciateli.In uno Stato che mette a piede libero qualsiasi delinquente in meno di 48 ore?

            Occuparci della sicurezza come? a mani nude?

            utilizzando la monnezza? Non e' compito dello

            Stato PROTEGGERE I CITTADINI, ELIMINARE LA

            CAMORRA e FORNIRE SICUREZZA AI PROPRI

            CITTADINI?

            lo Stato siamo noi, sapiensa...Non solo i Napoletani quindi. Se abbiamo leggi che non tutelano i Cittadini, non e' colpa dei Napoletani.

            Se ti trovi uno con la pistola che ti chiede il

            pizzo.

            Tu che fai?

            tutto il quartiere lo denuncia.Difficile.Nel quartiere c'e' un criminale. Nello stesso quartiere c'e' tutta la sua famiglia ( fratelli/cognati/suoceri/figli ) e quindi quel quartiere ha il 20% di malavitosità. Del restante 80% ci sono : 20% di extracomunitari non in regola, 15% di studenti fuori sede, 10% di case vuote, 35% di persone oneste che non possono affrontare quel 20% perche' NON HA GLI STRUMENTI per difendersi.
            la polizia non fa niente?
            bene, tutto il quartiere va a casa del bastardo e
            lo si riempie di
            botte.Facile sotto questo punto di vista. Difficile e' realizzarlo.
            cosa fanno ora? incindiano/ammazzano tutto il
            quartiere?Chiamano i clan vicini ( se proprio non riescono a fronteggiare un branco di persone indifese ) e basta ammazzarne 3-4 per far disperdere la massa.
            tutto il quartiere.A che ci servono le Forze di Polizia? E lo Stato?
            qualcuno sta fsfaciando il comune? non mi risulta.
            la colpa e di nuovo vostra.Perche' sfasciarlo? Per ricostruirlo con altre tasse messe su ad hoc?
            voi laggiù?
            qui impediscono di traforare monti pieni
            d'amianto e di impiantare basi militari di uno
            stato estero imperialista in centro città,
            voi?
            ...ah vero, c'avete ancora la monnezza per
            strada...Su su... avete anche costruito LINEE ferroviarie ULTRAVELOCI su terreni non idonei. Insomma... non siete mica Santi, i soldi li fanno sparire anche al Nord.
            e nessuno (salvo casi particolari) parcheggia in
            18ma fila, nessuno chiede il pizzo, la monnezza
            viene ritirata e smaltita, i comuni adottano e
            risparmiano soluzione Os etc
            etc.

            chi è meglio organizzato?Non per cause dei cittadini, ma per un sistema piu' pulito e meno corrotto.Qui invece, il dipendente comunale ha ottenuto il posto grazie al voto suo e di tutta la famiglia ad un politico, il vigile urbano l'ha ottenuto grazie alla raccomandazione del dipendente comunale....Possiamo denunciare, ma a che pro se le leggi ITALIANE non puniscono chi commette i reati?
          • krane scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            - Scritto da: anonimo01

            offesa fuori luogo e gratuita.

            Come mi son sentito io a leggere tutti gli
            insulti presenti per questo
            argomento?

            Non voglio scaricare il barile, ma secondo te, e'
            stato indetto un referendum o qualcosa di simile
            per approvare o meno Linux a livello comunale?
            No




            Lo scrittore di "Gomorra", ( l'hai letto? /
            Sai


            leggere? ), ha una scorta perche' ha ricevuto
            N


            minacce di morte per AVER RACCONTATO, non


            CAMBIATO/PROVATO A CAMBIARE la


            realtà.



            amico mio, stai appunto confermando quel che

            dico: LUI HA FATTO QUALCOSA e tu

            no.

            Vero. Il mio mestiere ( perche' lui ha scritto
            per mestiere, mica faceva il manovale e ha
            scritto un libro per denunciare ) e' di tipo
            sedentario. Non posso combattere in alcun modo,
            se non prendere l'auto, attendere qualcuno che
            conta e
            stirarlo.



            proprio perchè DA SOLO lo intimoriscono

            SE C'AVESTE UN PO DI PALLE a quest'ora la città

            ve la sareste

            ripresa.

            Utopia. Ma secondo te, in Sicilia, e' cambiato
            qualcosa da quando Provenzano e' in galera?
            Stanno solo mettendo in pensione quelli passati,
            per lasciar spazio ai nuovi con commerci piu'
            importanti e piu'
            fruttuosi.




            Come? Scendiamo in piazza, diciamo VIA LA
            MAFIA


            ps. camorra! ) e quelli vanno via?



            denunciateli.

            In uno Stato che mette a piede libero qualsiasi
            delinquente in meno di 48
            ore?



            Occuparci della sicurezza come? a mani nude?


            utilizzando la monnezza? Non e' compito dello


            Stato PROTEGGERE I CITTADINI, ELIMINARE LA


            CAMORRA e FORNIRE SICUREZZA AI PROPRI


            CITTADINI?



            lo Stato siamo noi, sapiensa...

            Non solo i Napoletani quindi. Se abbiamo leggi
            che non tutelano i Cittadini, non e' colpa dei
            Napoletani.



            Se ti trovi uno con la pistola che ti chiede
            il


            pizzo.


            Tu che fai?



            tutto il quartiere lo denuncia.

            Difficile.
            Nel quartiere c'e' un criminale. Nello stesso
            quartiere c'e' tutta la sua famiglia (
            fratelli/cognati/suoceri/figli ) e quindi quel
            quartiere ha il 20% di malavitosità. Del restante
            80% ci sono : 20% di extracomunitari non in
            regola, 15% di studenti fuori sede, 10% di case
            vuote, 35% di persone oneste che non possono
            affrontare quel 20% perche' NON HA GLI STRUMENTI
            per
            difendersi.



            la polizia non fa niente?

            bene, tutto il quartiere va a casa del bastardo
            e

            lo si riempie di

            botte.

            Facile sotto questo punto di vista. Difficile e'
            realizzarlo.


            cosa fanno ora? incindiano/ammazzano tutto il

            quartiere?

            Chiamano i clan vicini ( se proprio non riescono
            a fronteggiare un branco di persone indifese ) e
            basta ammazzarne 3-4 per far disperdere la
            massa.


            tutto il quartiere.

            A che ci servono le Forze di Polizia? E lo Stato?


            qualcuno sta fsfaciando il comune? non mi
            risulta.

            la colpa e di nuovo vostra.

            Perche' sfasciarlo? Per ricostruirlo con altre
            tasse messe su ad
            hoc?


            voi laggiù?

            qui impediscono di traforare monti pieni

            d'amianto e di impiantare basi militari di uno

            stato estero imperialista in centro città,

            voi?

            ...ah vero, c'avete ancora la monnezza per

            strada...

            Su su... avete anche costruito LINEE ferroviarie
            ULTRAVELOCI su terreni non idonei. Insomma... non
            siete mica Santi, i soldi li fanno sparire anche
            al
            Nord.


            e nessuno (salvo casi particolari) parcheggia in

            18ma fila, nessuno chiede il pizzo, la monnezza

            viene ritirata e smaltita, i comuni adottano e

            risparmiano soluzione Os etc

            etc.



            chi è meglio organizzato?

            Non per cause dei cittadini, ma per un sistema
            piu' pulito e meno
            corrotto.
            Qui invece, il dipendente comunale ha ottenuto il
            posto grazie al voto suo e di tutta la famiglia
            ad un politico, il vigile urbano l'ha ottenuto
            grazie alla raccomandazione del dipendente
            comunale....

            Possiamo denunciare, ma a che pro se le leggi
            ITALIANE non puniscono chi commette i reati?Quindi ci stai dicendo che nessuno denuncia perche' non servirebbe a niente... Bhe e' proprio l'atteggiamento per cui di solito si da' del napoletano in senso dispregiativo. Grazie per l'ammissione.
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: krane
            Quindi ci stai dicendo che nessuno denuncia
            perche' non servirebbe a niente... Bhe e' proprio
            l'atteggiamento per cui di solito si da' del
            napoletano in senso dispregiativo. Grazie per
            l'ammissione.Con leggi del genere che vuoi denunciare?Ehi! Quello e' un criminale!48 ore dopo quello e' fuori come prima e tu ti ritrovi uno che vuole spararti un paio di pallottole in fronte perche' hai provato a denunciarlo in un paese di corrotti.I Napoletani, a questo punto, posso solo pensare che NON DENUNCIANO, perche' il RESTO DEGLI ITALIANI E' TANTO IDIOTA DA AVERE UN GOVERNO CHE FA LEGGI ALLA CA.ZZO di CANE.Saluti da un "Fiero" Napoletano
          • krane scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            - Scritto da: krane

            Quindi ci stai dicendo che nessuno denuncia

            perche' non servirebbe a niente... Bhe e'
            proprio

            l'atteggiamento per cui di solito si da' del

            napoletano in senso dispregiativo. Grazie per

            l'ammissione.
            Saluti da un "Fiero" NapoletanoTi ha gia' risposto Anonimo01...
          • Mi scoccio di loggare scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: krane
            Ti ha gia' risposto Anonimo01...Risposte inutili perche' erano tutte :- E' colpa vostra che non vi fate valere- Dovete piazzare bombe sotto il ComuneEbbene, nessuna delle due soluzioni e' possibile.La 1°, BRAVI A PARLARE, ma alla fine il Nord non e' che sta meno peggio del Sud ( Vedi Asti & co., vedi la Linea ad Alta Velocità, etc.etc. )La 2°, e' quantomeno assurdo pensare di far scoppiare una rivoluzione ( perche' se i Napoletano cominciano a piazzar bombe sotto il Comune, non pensare che poi avranno paura a metterle sotto Palazzo Chigi o sotto il Quirinale o sotto la Torre di Pisa ) facendo gli scaricabarile.Insomma... magari i Napoletani sono "scaricabarile", ma VOI NON-NAPOLETANI, vi state dimostrando PRATICAMENTE uguali ai NAPOLETANI ( "E' solo colpa vostra, e' solo colpa vostra" ).
          • DuDe scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            - Scritto da: Mi scoccio di loggare
            Con leggi del genere che vuoi denunciare?

            Ehi! Quello e' un criminale!

            48 ore dopo quello e' fuori come prima e tu ti
            ritrovi uno che vuole spararti un paio di
            pallottole in fronte perche' hai provato a
            denunciarlo in un paese di
            corrotti.Prima che spara lui, un bel bazooka e si risolve il problema alla radice, un buono spunto e' il film la polizia ringrazia
            I Napoletani, a questo punto, posso solo pensare
            che NON DENUNCIANO, perche' il RESTO DEGLI
            ITALIANI E' TANTO IDIOTA DA AVERE UN GOVERNO CHE
            FA LEGGI ALLA CA.ZZO di
            CANE.

            Saluti da un "Fiero" Napoletano
          • anonimo01 scrive:
            Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
            mafia, però se c'hai una intera città con le p*lle mooolto girate, puoi esser stato eletto copn qualsiasi trucco possibile, ma duri poco)

            tutto il quartiere lo denuncia.

            Difficile.
            Nel quartiere c'e' un criminale. Nello stesso
            quartiere c'e' tutta la sua famiglia (
            fratelli/cognati/suoceri/figli ) e quindi quel
            quartiere ha il 20% di malavitosità. Del restante
            80% ci sono : 20% di extracomunitari non in
            regola, 15% di studenti fuori sede, 10% di case
            vuote, 35% di persone oneste che non possono
            affrontare quel 20% perche' NON HA GLI STRUMENTI
            per
            difendersi.
            se quel 20% di persone dovessero vivere tutta la vita con vergogna onta e il disonore _pubblico_ credi che diminuirebbero.tra quelli che si suicidano, quelli che disconoscono le proprie origini e quelli che emigrano, credi che dopo un po' rimangono solo i veri delinquenti.ma questo non accade, principalmente perchè "io non so niente" "bho, non li conosco" "c'ho da fare" etc.si chiama omertà.

            la polizia non fa niente?

            bene, tutto il quartiere va a casa del bastardo
            e

            lo si riempie di

            botte.

            Facile sotto questo punto di vista. Difficile e'
            realizzarlo.son d'accordo.ma anche la vergogna pubblica basterebbe tante volte...
            Chiamano i clan vicini ( se proprio non riescono
            a fronteggiare un branco di persone indifese ) e
            basta ammazzarne 3-4 per far disperdere la
            massa.davvero?200 persone inkazzate come jene armate di pali li fermi con 2 pistolettate?(la rissposta è si in italia....tant'èvero che non c'è mai stata una rivoluzione :( )

            tutto il quartiere.

            A che ci servono le Forze di Polizia? E lo Stato?a evitare che scappino dalle uscite laterali @^

            qualcuno sta fsfaciando il comune? non mi
            risulta.

            la colpa e di nuovo vostra.

            Perche' sfasciarlo? Per ricostruirlo con altre
            tasse messe su ad
            hoc?no no, per sfasciarlo intendo "dare una scrollata ai consiglieri/subconsiglieri/amm/amm Del./sindaco etc etc"

            Su su... avete anche costruito LINEE ferroviarie
            ULTRAVELOCI su terreni non idonei. Insomma... non
            siete mica Santi, i soldi li fanno sparire anche
            al
            Nord.certo, non lo negherei mai, anzi il nord è il centro del riciclo del denaro sporco (tra banche e srl più o meno legali)!ma parlo di "fattori sociali", come ordine, pulizia, carabbi efficenti, servizi più o meno disponibili etc etc



            chi è meglio organizzato?

            Non per cause dei cittadini, ma per un sistema
            piu' pulito e meno
            corrotto.
            Qui invece, il dipendente comunale ha ottenuto il
            posto grazie al voto suo e di tutta la famiglia
            ad un politico, il vigile urbano l'ha ottenuto
            grazie alla raccomandazione del dipendente
            comunale....

            Possiamo denunciare, ma a che pro se le leggi
            ITALIANE non puniscono chi commette i
            reati?possiamo cambiare le leggi, però.non dico dall'oggi al domani, ma almeno iniziare...
    • Fabrizio scrive:
      Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
      Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 01.49
      --------------------------------------------------Quoto di brutto da non napoletano invito a smettere con questi comportamenti razzisti (è un'ora che sento dare dei ladri, spazzaturai e co ai napoletani)crescete per favore
    • Alberto scrive:
      Re: Luoghi comuni e insulti gratuiti
      - Scritto da: Webmasto
      Al di là dei giudizi di merito su una scelta del
      genere, il dileggio e i luoghi comuni sui
      napoletani I luoghi comuni esistono anche a Napoli eccome...Io piemontese non sono stato certo accolto a braccia aperte a Napoli, dai cittadini in particolare, con tanto di scritte nei negozi "vade retro Savoia" come nel medio evo... per cortesia lasciamo perdere... mollo li' il discorso...Per il resto quoto appieno il suo post, ha ragione!
  • Rosa Russo Iervolino scrive:
    Ringraziamo i napoletani per il regalo
    #############################Donata Rizzo D'Abundo, presentava un accordo con Microsoft che prevede un impegno pluriennale,una spesa per licenze di circa un milione di euro e la possibilità per i dipendenti del Comune di usare i software Microsoft a casa.#############################Grazie a tutti i napoletani che ci hanno votato. Adesso con i vostri soldi possiamo usare tranquillamente tutte copie di windows pezzotte che abbiamo a casa + i software office, i giochi microsoft per il nipotino e tutto quello che di microsoft ci pare!Grazie ancora,sono convinta che alle prossime elezioni tornerete a votarci tanto non avete altri all'infuori di noi da elegere...Hahahahahahahaaaaaaaaaaa
  • trentatatre esimo trentino scrive:
    Che Vergogna Napoli.
    Napoli, una delle città più belle del mondo, stuprata dal malaffare, ricoperta di sterco ... ma che schifo!visto che le cose vanno bene meglio prendere qualche bustarella americana, sapete, in Vista della pensione ...
    • Mi scoccio di loggare scrive:
      Re: Che Vergogna Napoli.
      - Scritto da: trentatatre esimo trentino
      Napoli, una delle città più belle del mondo,
      stuprata dal malaffare, ricoperta di sterco ...
      ma che
      schifo!
      visto che le cose vanno bene meglio prendere
      qualche bustarella americana, sapete, in Vista
      della pensione
      ...Ringraziamo la trentennale dittatura comunista che attanaglia Napoli e la Campania.Non dimentichiamoci di dire Grazie eh.Altrimenti sembra che la colp sia solo dei napoletani.
      • anonimo01 scrive:
        Re: Che Vergogna Napoli.
        - Scritto da: Mi scoccio di loggare
        - Scritto da: trentatatre esimo trentino

        Napoli, una delle città più belle del mondo,

        stuprata dal malaffare, ricoperta di sterco ...

        ma che

        schifo!

        visto che le cose vanno bene meglio prendere

        qualche bustarella americana, sapete, in Vista

        della pensione

        ...

        Ringraziamo la trentennale dittatura comunista
        che attanaglia Napoli e la
        Campania.

        Non dimentichiamoci di dire Grazie eh.
        Altrimenti sembra che la colp sia solo dei
        napoletani.eh vabbè, se non è colpa del fascista è colpa del comunista ora...cercari di risolvere i problemi invece che qualcuno a cui dare la colpa no, eh? troppo difficile?
        • Mi scoccio di loggare scrive:
          Re: Che Vergogna Napoli.
          - Scritto da: anonimo01
          eh vabbè, se non è colpa del fascista è colpa del
          comunista
          ora...No...no.... specifichiamo. Del comunista, dato che Napoli non ha MAI visto l'ombra della destra sul Comune.
          cercari di risolvere i problemi invece che
          qualcuno a cui dare la colpa no, eh? troppo
          difficile?Siamo disarmati ( quelli PULITI ), e con le mani, c'e' poco da rispondere ai proiettili
  • l'interista scrive:
    dateci Lavezzi...
    ...e tenetevi micro$oft :-)
  • Lasco scrive:
    Per me non sono riusciti a far...
    ...riconoscere le stampanti ;) ;)Non credo linux sia ancora pronto per essere dato in mano a certe "cime" della pubblica amministrazione...ma openoffice almeno si!
    • Anonimo scrive:
      Re: Per me non sono riusciti a far...
      + facile i scanner per fotocopiare i permessi degli invalidi
    • N.N. scrive:
      Re: Per me non sono riusciti a far...
      Io lavoro nel privato e credimi che di cime ce ne sono ben poche, non è un problema della pubblica amministrazione.
  • Totòtruffa scrive:
    Ué, paisà...
    ...lascia scta' chillo linuxe, ch'è 'na capatosta e 'nu strunz, e copiate 'o Uìndous, ch'è cchiù facile e pure gratis!
  • Nome e cognome scrive:
    era prevedibile
    rientra in tutte le caratteristiche della napoletanita'il napoletano e' diffidente: se gli dai qualcosa senza fargli pagare nulla, subito sospetta la truffail napoletano e' pigro: spera che pagando le licenze del SW arrivi anche un omino dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e faccia il lavoro per luiil napoletano ha una sopportazione infinita: se puo' sopportare strade piene di mozzezza per anni, puo' anche sopportare che venga installata nel suo PC
    • Ciccio Pasticcio scrive:
      Re: era prevedibile
      - Scritto da: Nome e cognome
      rientra in tutte le caratteristiche della
      napoletanita'

      il napoletano e' diffidente: se gli dai qualcosa
      senza fargli pagare nulla, subito sospetta la
      truffa

      il napoletano e' pigro: spera che pagando le
      licenze del SW arrivi anche un omino
      dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e faccia
      il lavoro per
      lui

      il napoletano ha una sopportazione infinita: se
      puo' sopportare strade piene di mozzezza per
      anni, puo' anche sopportare che venga installata
      nel suo
      PCHai dimenticato i napoletani sono ignoranti, talmente tanto da non riuscire a far lavorare il cervello 2 min in più capire qualcosa.
      • bella napoli scrive:
        Re: era prevedibile
        - Scritto da: Ciccio Pasticcio
        - Scritto da: Nome e cognome

        rientra in tutte le caratteristiche della

        napoletanita'



        il napoletano e' diffidente: se gli dai qualcosa

        senza fargli pagare nulla, subito sospetta la

        truffa



        il napoletano e' pigro: spera che pagando le

        licenze del SW arrivi anche un omino

        dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e
        faccia

        il lavoro per

        lui



        il napoletano ha una sopportazione infinita: se

        puo' sopportare strade piene di mozzezza per

        anni, puo' anche sopportare che venga installata

        nel suo

        PC

        Hai dimenticato i napoletani sono ignoranti,
        talmente tanto da non riuscire a far lavorare il
        cervello 2 min in più capire
        qualcosa.e non dimentichiamo anche che e' furbo, se paga un fornitore (anche e soprattutto se con soldi pubblici), poi si aspetta un po' di "riconoscenza" da quel fornitoreinoltre e' un giocherellone fancazzista, e si sa' di giochi per windows ce ne stanno a strafottere (e quelli non si pagano neanche p) )
        • Zarbon scrive:
          Re: era prevedibile
          - Scritto da: bella napoli
          - Scritto da: Ciccio Pasticcio

          - Scritto da: Nome e cognome


          rientra in tutte le caratteristiche della


          napoletanita'





          il napoletano e' diffidente: se gli dai
          qualcosa


          senza fargli pagare nulla, subito sospetta la


          truffa





          il napoletano e' pigro: spera che pagando le


          licenze del SW arrivi anche un omino


          dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e

          faccia


          il lavoro per


          lui





          il napoletano ha una sopportazione infinita:
          se


          puo' sopportare strade piene di mozzezza per


          anni, puo' anche sopportare che venga
          installata


          nel suo


          PC



          Hai dimenticato i napoletani sono ignoranti,

          talmente tanto da non riuscire a far lavorare il

          cervello 2 min in più capire

          qualcosa.

          e non dimentichiamo anche che e' furbo, se paga
          un fornitore (anche e soprattutto se con soldi
          pubblici), poi si aspetta un po' di
          "riconoscenza" da quel
          fornitore

          inoltre e' un giocherellone fancazzista, e si sa'
          di giochi per windows ce ne stanno a strafottere
          (e quelli non si pagano neanche p)
          )ci credo che sono giocherelloni, non fanno altro tutto il giorno li
        • Pantegana del deserto scrive:
          Re: era prevedibile
          - Scritto da: bella napoli
          - Scritto da: Ciccio Pasticcio

          - Scritto da: Nome e cognome


          rientra in tutte le caratteristiche della


          napoletanita'





          il napoletano e' diffidente: se gli dai
          qualcosa


          senza fargli pagare nulla, subito sospetta la


          truffa





          il napoletano e' pigro: spera che pagando le


          licenze del SW arrivi anche un omino


          dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e

          faccia


          il lavoro per


          lui





          il napoletano ha una sopportazione infinita:
          se


          puo' sopportare strade piene di mozzezza per


          anni, puo' anche sopportare che venga
          installata


          nel suo


          PC



          Hai dimenticato i napoletani sono ignoranti,

          talmente tanto da non riuscire a far lavorare il

          cervello 2 min in più capire

          qualcosa.

          e non dimentichiamo anche che e' furbo, se paga
          un fornitore (anche e soprattutto se con soldi
          pubblici), poi si aspetta un po' di
          "riconoscenza" da quel
          fornitore

          inoltre e' un giocherellone fancazzista, e si sa'
          di giochi per windows ce ne stanno a strafottere
          (e quelli non si pagano neanche p)
          )Il napoletano ve lo m...e in c..o!!
      • Bombardiere scrive:
        Re: era prevedibile
        - Scritto da: Ciccio Pasticcio
        - Scritto da: Nome e cognome

        rientra in tutte le caratteristiche della

        napoletanita'



        il napoletano e' diffidente: se gli dai qualcosa

        senza fargli pagare nulla, subito sospetta la

        truffa



        il napoletano e' pigro: spera che pagando le

        licenze del SW arrivi anche un omino

        dall'ammeriga si sieda davanti al suo PC e
        faccia

        il lavoro per

        lui



        il napoletano ha una sopportazione infinita: se

        puo' sopportare strade piene di mozzezza per

        anni, puo' anche sopportare che venga installata

        nel suo

        PC

        Hai dimenticato i napoletani sono ignoranti,
        talmente tanto da non riuscire a far lavorare il
        cervello 2 min in più capire
        qualcosa.Sinceramente tu per scrivere queste 4 righe il cervello lo hai tenuto fermo fin dalla nascita! Non lo hai mai usato.
      • AMEN scrive:
        Re: era prevedibile
        - Scritto da: Ciccio Pasticcio
        Hai dimenticato i napoletani sono ignoranti,
        talmente tanto da non riuscire a far lavorare il
        cervello 2 min in più capire
        qualcosa.Ho capito amare linux, ma insultare la gente....
  • lellykelly scrive:
    Re: LINUX HA FALLITO
    esatto, e li di produttività cosa ci azzecca? non serve tanto per vedere un file di barzellette di powerpoint...
  • Nello Gala scrive:
    Da napoletano...
    Sapete, io ho scritto una tesi su come l'open source possa essere usata nella P.A e nelle aziende...però la frase :"Noi abbiamo anche un portale e per questo dobbiamo tener presente che gli utenti potrebbero aver problemi con gli open source. Sarebbe una scelta d'élite"è vera!Fate un salto sulle pagine esis, leggete gli articoli che noi studenti e alcuni docenti hanno scritto sui vari quotidiani locali e vedrete che non è possibile usare linux e neppure firefox o, incredibile, safari sui siti della città di napoli...Eppure l'Asl di Avellino usa Open Office e la Federico II ospita le varie distro linux...Ma il colmo è che parecchie facoltà richiedono l'ecdl come esame obbligatorio da espletare in sede, leggi M.te S.angelo, con software Ms e , visto che il numero di studenti supera di gran lunga quello dei pc, moltissimi miei colleghi si trovano a dover spostare la propria laurea proprio perché non sono riusciti a prenotare stà cavolo di patente europea!Che poi, diciamolo, non è che serva a granché, visto che non è completa, solo 5 moduli su 7 e gli altri se si vuole si vanno a fare privatamente a pagamento!Preferivo di gran lunga che la regione, che usufruisce di c.a 100 di tasse anche da tutti gli studenti di ogni ateneo , spendesse questi soldi per computer che almeno si accendono e che il comune ci fornisse almeno un minimo di sicurezza per le strade!
    • Alessandrox scrive:
      Re: Da napoletano...
      - Scritto da: Nello Gala
      Sapete, io ho scritto una tesi su come l'open
      source possa essere usata nella P.A e nelle
      aziende...
      però la frase :
      "Noi abbiamo anche un portale e per questo
      dobbiamo tener presente che gli utenti potrebbero
      aver problemi con gli open source. Sarebbe una
      scelta
      d'élite"
      è vera!
      Fate un salto sulle pagine esis, leggete gli
      articoli che noi studenti e alcuni docenti hanno
      scritto sui vari quotidiani locali e vedrete che
      non è possibile usare linux e neppure firefox o,
      incredibile, safari sui siti della città di
      napoli...Ma non torna a logica:ora come ora pare escludere gli utenti Linux, passando all' open includerebbe tutti, NON solo gli utenti Linux.Questa qui' ragiona a vanvera...
      • ehbeh scrive:
        Re: Da napoletano...
        - Scritto da: Alessandrox
        - Scritto da: Nello Gala

        Sapete, io ho scritto una tesi su come l'open

        source possa essere usata nella P.A e nelle

        aziende...

        però la frase :

        "Noi abbiamo anche un portale e per questo

        dobbiamo tener presente che gli utenti
        potrebbero

        aver problemi con gli open source. Sarebbe una

        scelta

        d'élite"

        è vera!

        Fate un salto sulle pagine esis, leggete gli

        articoli che noi studenti e alcuni docenti hanno

        scritto sui vari quotidiani locali e vedrete che

        non è possibile usare linux e neppure firefox o,

        incredibile, safari sui siti della città di

        napoli...

        Ma non torna a logica:
        ora come ora pare escludere gli utenti Linux,
        passando all' open includerebbe tutti, NON solo
        gli utenti
        Linux.

        Questa qui' ragiona a vanvera...se lo dice esis allorapersonale richiestaINT0019SALERNOVB6 - SQLnon sapevo che con linux si potesse lavorare col VB6vai vai...
        • Nello Gala scrive:
          Re: Da napoletano...
          Che significa?Scusa ma io da semplice utente ti dico ciò che è avvenuto per accedere al sito esis!Impossibile da aprire con un browser che non fosse ie 6, tanto che fu impossibile prenotare gli esami....ricorremmo ai fogli!Non so se a Salerno le cose vanno meglio, ma non credo...Prova ad accedere ai servizi che con password e vedi se ti chiede di installare certificati, tralatro scaduti, o plug-in che poi non servono...Mi spiace solo che il link all'articolo di repubblica Napoli non si apre, se no mettevo il link, ma se trovo qualche discussione sui blog con annessa immagine del sito in questione ti dò anche le prove....
  • 123 scrive:
    WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
    Windows costa meno di Linux!(win)(win)(win)
    • maddeche scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl) (rotfl)guarda meno tv
    • franco scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      Bè ma è vero! tanto basta crakkare una copia di winzozz una copia di office qualche software qui e qualche software la e ti sei tirato assieme un sistema a costo zero cosi come l'avresti avuto con linux.Perchè imparare ad usare un nuovo OS aggratis quando puoi continuare a tenere quello vecchio semplicemente non acquistando le licenze ???ROFTL!!
      • uguccione500 scrive:
        Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
        - Scritto da: franco
        Bè ma è vero! tanto basta crakkare una copia di
        winzozz una copia di office qualche software qui
        e qualche software la e ti sei tirato assieme un
        sistema a costo zero cosi come l'avresti avuto
        con
        linux.
        Perchè imparare ad usare un nuovo OS aggratis
        quando puoi continuare a tenere quello vecchio
        semplicemente non acquistando le licenze
        ???

        ROFTL!!...sante parole! :P
      • Bombardiere scrive:
        Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
        - Scritto da: franco
        Bè ma è vero! tanto basta crakkare una copia di
        winzozz una copia di office qualche software qui
        e qualche software la e ti sei tirato assieme un
        sistema a costo zero cosi come l'avresti avuto
        con
        linux.
        Perchè imparare ad usare un nuovo OS aggratis
        quando puoi continuare a tenere quello vecchio
        semplicemente non acquistando le licenze
        ???

        ROFTL!!La questione è questa: ci sarebbe qualcuno disposto ad acquistare una licenza di Linux? No! Per questo è gratis (suo unico punto di forza, a parte qualche c......a di programma)C'è qualcuno disposto ad acquistare licenze di Windows? IL 90% delle persone, come i fatti dimostrano. La microsoft ha il monopolio, e Linux è nato solamente per tentare di fare concorrenza a microsoft... non riuscendoci per nulla! Non è un os.Che poi ci sono persone che non acquistano le licenze di Windows è del tutto normale dato che la stragrande maggioranza lo usa.
        • du dasd scrive:
          Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX


          La questione è questa: ci sarebbe qualcuno
          disposto ad acquistare una licenza di Linux? No!
          Per questo è gratis (suo unico punto di forza, a
          parte qualche c......a di
          programma)
          senti se devi sparare cazzate a vanvera vatti prima a leggere le licenze red hat e simili per le versioni enterprise di linux, poi dimmi se non sganciano soldi per un sitema operativo (valido almeno!!)
          C'è qualcuno disposto ad acquistare licenze di
          Windows? IL 90% delle persone, come i fatti
          dimostrano.


          La microsoft ha il monopolio, e Linux è nato
          solamente per tentare di fare concorrenza a
          microsoft... non riuscendoci per nulla! Non è un
          os.

          Che poi ci sono persone che non acquistano le
          licenze di Windows è del tutto normale dato che
          la stragrande maggioranza lo
          usa.
          • Bombardiere scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: du dasd



            La questione è questa: ci sarebbe qualcuno

            disposto ad acquistare una licenza di Linux? No!

            Per questo è gratis (suo unico punto di forza, a

            parte qualche c......a di

            programma)



            senti se devi sparare cazzate a vanvera vatti
            prima a leggere le licenze red hat e simili per
            le versioni enterprise di linux, poi dimmi se non
            sganciano soldi per un sitema operativo (valido
            almeno!!)Valido per cosa, per tostare il caffe? Caffè linux, 360 giorni di fragranza!!!


            C'è qualcuno disposto ad acquistare licenze di

            Windows? IL 90% delle persone, come i fatti

            dimostrano.





            La microsoft ha il monopolio, e Linux è nato

            solamente per tentare di fare concorrenza a

            microsoft... non riuscendoci per nulla! Non è un

            os.



            Che poi ci sono persone che non acquistano le

            licenze di Windows è del tutto normale dato che

            la stragrande maggioranza lo

            usa.
          • lroby scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: Bombardiere
            Valido per cosa, per tostare il caffe? Caffè
            linux, 360 giorni di
            fragranza!!!scusa ma gli altri 5 te li sei persi per strada? :DLROBY(6 se calcoli il bisestile ogni 4 anni ;))
    • pippo santanasta so scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      - Scritto da: 123
      Windows costa meno di Linux!

      (win)(win)(win)Verissimo. Di crack e codici se ne trovano a iosa sul muletto ....Per QUALUNQUE os di M$
      • Pantegana del deserto scrive:
        Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
        - Scritto da: pippo santanasta so
        - Scritto da: 123

        Windows costa meno di Linux!



        (win)(win)(win)

        Verissimo.
        Di crack e codici se ne trovano a iosa sul
        muletto
        ....

        Per QUALUNQUE os di M$Sisi!! Invece linux manco quello tiene..... evviva windows!!!
    • trollissimo scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      Dai, non voglio credere che fai il troll in questo modo gratis... Quanto ti pagano per intasare i forum di sciocchezze?
      • darksky scrive:
        Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
        oddio non è mica cosi fuori luogo, il fatto è che voi vedete come costi solo la singola licenza ma non l'assistenza. L'assistenza ad esempio ad un comune la fanno aziende esterne che vengono pagate ad ore. Ora su windows se ad esempio ho una stampante nuova, o uno scanner nuovo lo inserisco e anche un Utonto riesce a farlo partire. Su Linux spiacente ma l'Utonto non riesce a farlo, quindi chiama l'azienda di turno che viene e ti fa pagare un bordello ogni volta. Quando si parla di costi non si parla della licenza soltanto ma della gestione di tutto. Ma forse alla maggior parte dei Fan di Linux questo non entra in testa. Per te singolo utente smanettatore a casa la differenza è sostanziale, dici mi installo io da solo il software, mi ci perdo ore dietro a studiarmelo e mi faccio le mie cose. In un'azienda questo non è possibile, e nella maggior parte delle aziende la gestione dei pc è esterna quindi anche il costo di assistenza va di pari passo con quello di essere + o - autonomi a far operazioni + o - cretine.Se per ogni baggianata devo chiamare un tecnico esterno i costi lievitano in modo impressionante, quindi il risparmio ottenuto in prima istanza non pagando la licenza si azzera.
        • du dasd scrive:
          Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
          - Scritto da: darksky
          oddio non è mica cosi fuori luogo, il fatto è che
          voi vedete come costi solo la singola licenza ma
          non l'assistenza.

          L'assistenza ad esempio ad un comune la fanno
          aziende esterne che vengono pagate ad ore. Ora su
          windows se ad esempio ho una stampante nuova, o
          uno scanner nuovo lo inserisco e anche un Utonto
          riesce a farlo partire. Su Linux spiacente ma
          l'Utonto non riesce a farlo, quindi chiama
          l'azienda di turno che viene e ti fa pagare un
          bordello ogni volta.

          Quando si parla di costi non si parla della
          licenza soltanto ma della gestione di tutto. Ma
          forse alla maggior parte dei Fan di Linux questo
          non entra in testa. Per te singolo utente
          smanettatore a casa la differenza è sostanziale,
          dici mi installo io da solo il software, mi ci
          perdo ore dietro a studiarmelo e mi faccio le mie
          cose. In un'azienda questo non è possibile, e
          nella maggior parte delle aziende la gestione dei
          pc è esterna quindi anche il costo di assistenza
          va di pari passo con quello di essere + o -
          autonomi a far operazioni + o -
          cretine.
          Se per ogni baggianata devo chiamare un tecnico
          esterno i costi lievitano in modo impressionante,
          quindi il risparmio ottenuto in prima istanza non
          pagando la licenza si
          azzera.vogliamo prenderci per il culo facendo discorsi idioti?Facciamolo!Allora..per prima cosa.. esistono i corsi di aggiornamento professionali, consigliati soprattutto ai vecchi inetti delle PA. Se non sono così "intelligenti" da aggiornarsi.. A CASA.Questi stessi impiegati della PA hanno un sacco di tempo libero (e non veniamo a dire che non ne hanno per cortesia) che invece di passarlo a chiamare a casa con il telefono dell'ufficio o a prendere caffè alla macchinetta potrebbero compilarsi kd4.Siccome tu parli di azienda ma la questione riguarda una PA (che tu paghi con le tue tasse) tutte le str.. cose dette da te perdono di significato.Perchè inoltre questi impiegati devono usare a casa il software MS a nostre spese? Perchè i soldi delle tue tasse devono andare a MS per forza? non mi risulta ci sia stato un appalto pubblico per i sistemi operativi..Le aziende che fanno assistenza su windows non si fanno pagare bene? bah..a me sembra proprio di sì, ma è giusto così!1 milione di euro di licenze non è abbastanza per iniziare a fare del cambiamento? mica si sta parlando di passare a linux da un giorno all'altro.. ma è fattibile.Se solo la gente avesse avuto + lungimiranza in passato non si sarebbe legata a robaccia proprietaria a discapito anche dei contribuenti.Ma si sa.. l'ignoranze e le tangenti sono brutte bestie..specie al sud
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            e mi sa che sei tu che non capisci, per PA ci sono anche le USL e via dicendo, ci sono macchine che han solo software windows e vediamo hai bisogno magari di una risonanza magnetica e ti dicono...spiacente non posso fartela su Linux non c'è ancora il software per gestire la macchina to che fai?Parlando di Strutture pubbliche ci sono una marea di settori dove i corsi di aggiornamento sono inerenti al lavoro che fai: sei un medico fai un corso di aggiornamento di medici su nuove tecniche, sei un infermiere idem o preferisci che i medici e infermieri facciano + corsi di informatica che di medicina?Sinceramente preferisco che i miei soldi li utilizzino per aggiornare il personale sul loro lavoro non per studiarsi altre cose completamente non inerenti a quello che fanno.Saper compilare un kernel o configurare un pc è assolutamente fuori luogo per la maggior parte dei lavori svolti.Lo sai che molte azienda che fanno sviluppo Linux si fanno pagare anche il doppio se non il triplodi una Windows? Ci sono aziende che devono chiamare aziende per assistenza che si fan dare 2000 a intervento giornaliero perchè la macchina è Unix/Linux.E ti ribadisco i corsi di formazione DEVONO essere inerenti al lavoro che fai, che connessione c'è tra un chirurgo e Linux? che connessione c'è tra l'addetto delle paghe e Linux? quest'ultimo deve star dietro gia a tutte le leggi e gli aggiornamenti. Ma forse tu col paraocchi vedi solo magari molti impiegati allo sportello che han una marea di tempo libero, ma guarda che gli organi pubblici non sono solo quelli. Ma nella tua logica perchè non spendiamo anche soldi per far fare un corso di aggiornamnento di informatica alla guardia forestale? gli puo' essere utile quando torna e deve compilare un documento e stamparlo.
          • krane scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: darksky
            e mi sa che sei tu che non capisci, per PA ci
            sono anche le USL e via dicendo, ci sono macchine
            che han solo software windows e vediamo hai
            bisogno magari di una risonanza magnetica e ti
            dicono...spiacente non posso fartela su Linux non
            c'è ancora il software per gestire la macchina to
            che fai?Raramente queste macchine anno windows all'interno, di solito ci si interfacciano solamente.
            Parlando di Strutture pubbliche ci sono una marea
            di settori dove i corsi di aggiornamento sono
            inerenti al lavoro che fai: sei un medico fai un
            corso di aggiornamento di medici su nuove
            tecniche, sei un infermiere idem o preferisci che
            i medici e infermieri facciano + corsi di
            informatica che di medicina ?
            Sinceramente preferisco che i miei soldi li
            utilizzino per aggiornare il personale sul loro
            lavoro non per studiarsi altre cose completamente
            non inerenti a quello che fanno.E che dovrebbero studiare ? E' il software che va convertito per linux, ma puo' essere identico a prima.
            Saper compilare un kernel o configurare un pc è
            assolutamente fuori luogo per la maggior parte
            dei lavori svolti.Infatti solo una mente malata puo' associare le cose: perche' lo fai ?
            Lo sai che molte azienda che fanno sviluppo Linux
            si fanno pagare anche il doppio se non il
            triplodi una Windows? Ci sono aziende che devono
            chiamare aziende per assistenza che si fan dare
            2000 a intervento giornaliero perchè la macchina
            è Unix/Linux.E ne vale la pena: inoltre la necessita' di interventi e' minore e di solito gli interventi sono molto veloci.
            E ti ribadisco i corsi di formazione DEVONO
            essere inerenti al lavoro che fai, che
            connessione c'è tra un chirurgo e Linux? Bho... In effetti solo una mente malata puo' pensare che ci sia o che ci dovrebbe essere.
            che connessione c'è tra l'addetto delle paghe e
            Linux? Bho... In effetti solo una mente malata puo' pensare che ci sia o che ci dovrebbe essere.
            quest'ultimo deve star dietro gia a tutte
            le leggi e gli aggiornamenti. Ma forse tu col
            paraocchi vedi solo magari molti impiegati allo
            sportello che han una marea di tempo libero, ma
            guarda che gli organi pubblici non sono solo
            quelli. Ma nella tua logica perchè non spendiamo
            anche soldi per far fare un corso di
            aggiornamnento di informatica alla guardia
            forestale? gli puo' essere utile quando torna e
            deve compilare un documento e stamparlo.Secondo me non sai di cosa parli.
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            scusa ma qui chi ha la mente malata sei tu, non hai argomentato nessuna risposta, non hai capito l'ironicità di molte frasi e forse non hai letto i post prima.Forse è meglio che vai a farti curare invece di rispondere a post in modo altamente Trolloso.Ti sei domandato il costo di convertire un software da windows a Linux? Mi sa proprio di no, se poi te lo devi far fare il costo diventa esorbitante ma forse nella tua mente malata il concetto non puo' arrivare.
          • krane scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: darksky
            scusa ma qui chi ha la mente malata sei tu, non
            hai argomentato nessuna risposta, Ho argomentato e ho fatto domande, alle quali peraltro attendo risposte, tu non hai quotato e non hai risposto a nessuna delle mie affermazioni, se non le vedi prova a riscrivere la risposta quotando degnamente.
            non hai capito l'ironicità di molte frasi e forse non
            hai letto i post prima.Potrebbe essere che hai un senso dell'umorismo incomprensibile o che semplicemente e' divertente.
            Forse è meglio che vai a farti curare invece di
            rispondere a post in modo altamente Trolloso.Come altro vuoi rispondere su PI ? E comunque argomenti ce n 'erano, attendo una replica migliore di questa.
            Ti sei domandato il costo di convertire un
            software da windows a Linux? Mi sa proprio di no,
            se poi te lo devi far fare il costo diventa
            esorbitante ma forse nella tua mente malata il
            concetto non puo' arrivare.Dipende: se e' in Java, come parecchi programmi di interfaccia per macchinari ad uso medico il costo diventa 0.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 29 novembre 2007 11.56-----------------------------------------------------------
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            vediamo tutte queste domante che hai posto- Scritto da: krane
            - Scritto da: darksky

            e mi sa che sei tu che non capisci, per PA ci

            sono anche le USL e via dicendo, ci sono
            macchine

            che han solo software windows e vediamo hai

            bisogno magari di una risonanza magnetica e ti

            dicono...spiacente non posso fartela su Linux
            non

            c'è ancora il software per gestire la macchina
            to

            che fai?

            Raramente queste macchine anno windows
            all'interno, di solito ci si interfacciano
            solamente.non mi pare una domanda, sei cosi esperto di macchine mediche immagino e mi sai dire? Sinceramente la maggior parte dei software che ho visto facendo molte delle visite mediche sono windows e non sono java, sono macchine che sono presenti da parecchi anni non hanno java integrato, se pensi che comprare, magari su quelle nuove potrà esser java ma stai certo non su quelle vecchie e sono macchine che costano anche centinaiadi migliai di euro e non ha senso ricomprarle.


            Parlando di Strutture pubbliche ci sono una
            marea

            di settori dove i corsi di aggiornamento sono

            inerenti al lavoro che fai: sei un medico fai un

            corso di aggiornamento di medici su nuove

            tecniche, sei un infermiere idem o preferisci
            che

            i medici e infermieri facciano + corsi di

            informatica che di medicina ?


            Sinceramente preferisco che i miei soldi li

            utilizzino per aggiornare il personale sul loro

            lavoro non per studiarsi altre cose
            completamente

            non inerenti a quello che fanno.

            E che dovrebbero studiare ? E' il software che va
            convertito per linux, ma puo' essere identico a
            prima.A bhe se l'azienda fa il software identico non studiano di certo il nuovo software ma l'azienda ti fa pagare uno sproposito per riscriverti l'applicazione.


            Saper compilare un kernel o configurare un pc è

            assolutamente fuori luogo per la maggior parte

            dei lavori svolti.

            Infatti solo una mente malata puo' associare le
            cose: perche' lo fai
            ?Bhe se questo è il tuo modo di far domante forse dovresti imparare un po' di educazione e di confrontarti con le persone. Comunque per risponderti non sono io che l'ho associate ma nei post precedenti lo han scritto.


            Lo sai che molte azienda che fanno sviluppo
            Linux

            si fanno pagare anche il doppio se non il

            triplodi una Windows? Ci sono aziende che devono

            chiamare aziende per assistenza che si fan dare

            2000 a intervento giornaliero perchè la
            macchina

            è Unix/Linux.

            E ne vale la pena: inoltre la necessita' di
            interventi e' minore e di solito gli interventi
            sono molto
            veloci.


            E ti ribadisco i corsi di formazione DEVONO

            essere inerenti al lavoro che fai, che

            connessione c'è tra un chirurgo e Linux?

            Bho... In effetti solo una mente malata puo'
            pensare che ci sia o che ci dovrebbe
            essere.Sarebbe una domanda o il tuo pessimo modo di rispondere?


            che connessione c'è tra l'addetto delle paghe e

            Linux?

            Bho... In effetti solo una mente malata puo'
            pensare che ci sia o che ci dovrebbe
            essere.per ribadire Sarebbe una domanda o il tuo pessimo modo di rispondere?


            quest'ultimo deve star dietro gia a tutte

            le leggi e gli aggiornamenti. Ma forse tu col

            paraocchi vedi solo magari molti impiegati allo

            sportello che han una marea di tempo libero, ma

            guarda che gli organi pubblici non sono solo

            quelli. Ma nella tua logica perchè non spendiamo

            anche soldi per far fare un corso di

            aggiornamnento di informatica alla guardia

            forestale? gli puo' essere utile quando torna e

            deve compilare un documento e stamparlo.

            Secondo me non sai di cosa parli.Cosa dovrei risponderti scusa a questo? che magari tu non sai di cosa parli e non sai fare un discirso.In tutto il tuo post mi par che di concreto non ci sia niente eccetto una marea di"

            Bho... In effetti solo una mente malata puo'
            pensare che ci sia o che ci dovrebbe
            essere."vedo che il copia e incolla ti funziona bene
          • krane scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: darksky
            vediamo tutte queste domante che hai posto
            - Scritto da: krane

            - Scritto da: darksky


            e mi sa che sei tu che non capisci, per PA ci


            sono anche le USL e via dicendo, ci sono


            macchine che han solo software windows e vediamo


            hai bisogno magari di una risonanza magnetica e


            ti dicono... spiacente non posso fartela su Linux


            non c'è ancora il software per gestire la macchina


            to che fai?

            Raramente queste macchine anno windows

            all'interno, di solito ci si interfacciano

            solamente.
            non mi pare una domanda, sei cosi esperto di
            macchine mediche immagino e mi sai dire?Ci ho lavorato e tendenzialmente vanno su DOS o su QNX e si interfacciano via seriale, parallela o scsi.Infatti potrai notare che alcune macchine si interfacciano con XP, che quando sono state acquistate non esisteva.Quindi quello che dici sotto riguardo a ricomprare la macchina non ha senso.
            Sinceramente la maggior parte dei software che ho
            visto facendo molte delle visite mediche sono
            windows e non sono java, sono macchine che sono
            presenti da parecchi anni non hanno java
            integrato, se pensi che comprare, magari su
            quelle nuove potrà esser java ma stai certo non
            su quelle vecchie e sono macchine che costano
            anche centinaiadi migliai di euro e non ha senso
            ricomprarle.Come ti ho detto sopra tu confondi l'interfaccia con la macchina, il SO della macchina con il SO dell'interfaccia.


            Parlando di Strutture pubbliche ci sono una


            marea di settori dove i corsi di aggiornamento


            sono inerenti al lavoro che fai: sei un medico


            fai un corso di aggiornamento di medici su


            nuove tecniche, sei un infermiere idem o


            preferisci che i medici e infermieri facciano


            + corsi di informatica che di medicina ?


            Sinceramente preferisco che i miei soldi li


            utilizzino per aggiornare il personale sul


            loro lavoro non per studiarsi altre cose


            completamente non inerenti a quello che fanno.

            E che dovrebbero studiare ? E' il software che

            va convertito per linux, ma puo' essere identico a

            prima.
            A bhe se l'azienda fa il software identico non
            studiano di certo il nuovo software ma l'azienda
            ti fa pagare uno sproposito per riscriverti
            l'applicazione.E allora ? Tra un po' bisognera' farlo per Vista, quindi tanto vale.


            Saper compilare un kernel o configurare un pc


            è assolutamente fuori luogo per la maggior parte


            dei lavori svolti.

            Infatti solo una mente malata puo' associare le

            cose: perche' lo fai ?
            Bhe se questo è il tuo modo di far domante forse
            dovresti imparare un po' di educazione e di
            confrontarti con le persone. Tratto cosi' solo i troll che fanno affermazioni da troll.
            Comunque per risponderti non sono io che l'ho
            associate ma nei post precedenti lo han scritto.E tu confermi e sottoscrivi, confermando cosi' a tutti la tua mancanza di conoscenze sull'argomento.


            Lo sai che molte azienda che fanno sviluppo


            Linux si fanno pagare anche il doppio se non


            il triplodi una Windows? Ci sono aziende che


            devono chiamare aziende per assistenza che si


            fan dare 2000 a intervento giornaliero perchè


            la macchina è Unix/Linux.

            E ne vale la pena: inoltre la necessita' di

            interventi e' minore e di solito gli interventi

            sono molto veloci.


            E ti ribadisco i corsi di formazione DEVONO


            essere inerenti al lavoro che fai, che


            connessione c'è tra un chirurgo e Linux ?

            Bho... In effetti solo una mente malata puo'

            pensare che ci sia o che ci dovrebbe

            essere.
            Sarebbe una domanda o il tuo pessimo modo di
            rispondere?E' un'affermazione e continuo a sostenerla: chiunque ne sappia un minimo ma un minimo di linux sa che non e' vero: solo un troll puo' dire quello che hai sostenuto tu.E secondo me uno che ha l'hobby del trollismo tanto sano non e'...


            che connessione c'è tra l'addetto delle paghe


            e Linux?

            Bho... In effetti solo una mente malata puo'

            pensare che ci sia o che ci dovrebbe essere.
            per ribadire (troll2)
            Sarebbe una domanda o il tuo pessimo modo di
            rispondere?E' un'affermazione e continuo a sostenerla: chiunque ne sappia un minimo ma un minimo di linux sa che non e' vero: solo un troll puo' dire quello che hai sostenuto tu.E secondo me uno che ha l'hobby del trollismo tanto sano non e'...


            quest'ultimo deve star dietro gia a tutte


            le leggi e gli aggiornamenti. Ma forse tu col


            paraocchi vedi solo magari molti impiegati


            allo sportello che han una marea di tempo


            libero, ma guarda che gli organi pubblici


            non sono solo quelli. Ma nella tua logica


            perchè non spendiamo anche soldi per far


            fare un corso di aggiornamnento di informatica


            alla guardia forestale? gli puo' essere utile


            quando torna e deve compilare un documento e


            stamparlo.

            Secondo me non sai di cosa parli.
            Cosa dovrei risponderti scusa a questo? che
            magari tu non sai di cosa parli e non sai fare un
            discirso.Bhe, ad esempio potresti spiegarci a che cosa servirebbe un aggiornamento di informatica alla guardia forestale per portarli a scrivere un documento e stamparlo.
            In tutto il tuo post mi par che di concreto non
            ci sia niente eccetto una marea di
            "


            Bho... In effetti solo una mente malata puo'

            pensare che ci sia o che ci dovrebbe

            essere."
            vedo che il copia e incolla ti funziona beneBhe... Modestamente...Ma quanto meno non dico le cose solo perche' qualcuno le ha dette prima come hai detto di fare tu.
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            ohhh non è colpa mia se le fresi ironiche scritte su un blog mi vengono bene, il tono di voce non si sente. MA puo' essere che magari qualche discorso sia macchinoso non ho mai detto di esser perfetto :D
        • Il Piccolo Principe scrive:
          Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
          Con la nuova Ubuntu basta collegare la stampanta alla porta, accenderla ed è pronta per stampare...E finiamola con la storia che non ci sono i driver...http://pollycoke.wordpress.com/2006/11/08/linux-supporta-piu-dispositivi-di-ogni-altro-sistema-operativo/
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            scusa ma se ti metto un articolo dove ti scrivono che Microsoft ha + driver di tutti gli altri OS mi dici che è di parte, non posso fare lo stesso io che ti dico che l'articolo è di parte? Vorrei poi farti notare che l'articolo parla non di driver di stamparti o scanner e via dicendo, ci sono hw di cui non è presente il driver per linux ma solo per windows, altri che non esiste nessun driver per linux ne per windows, ma per altri sistemi. Soprattutto con hw + datato hai quasi l'impossibilità di avere i driver perchè quelli sono e quelli restano e le aziende non li aggiornano. Quindi io dovrei cambiare il mio bel parco macchine (stampanti, Scanner e via dicendo) e comprarne di nuovi per poterli collegare al mio Linux e avere i driver nuovi che vanno su linux. Ma certo non contiamo cambiare magari queste macchine nel costo di metter su Linux.Ci sono driver che richiedono la ricompilazione del kernel e immagino che tutti sappiano ricompilarlo. Ti ricordo che nella PA vengono utilizzati gli stessi programmi da anni, molte macchine sono vecchie ma vanno bene per il lavoro che devono svolgere. Con la tua politica non solo dovremmo cambiare tutte le macchine, ma anche richiedere che vengono riscritti tutti gli applicativi.Levatevi le fette di prosciutto dagli occhi e non pensate solo al vostro piccolo mondo ma guardate tutte le realtà. Io non ho detto Linux non è utile in nessun caso, non bisogna mai usarlo. Ma voi mi par non capiate quali sono i costi reali di fare un qualcosa, vedete solo il costo iniziale e questo è un errore che fanno una marea di persone.Si pensa al risparmio imminente ma poi magari per aver risparmiato all'inizio spendi 4-5 volte di + dopo. E questo vale nella costruzione di una casa, di una stabile, dallo sviluppo di un software. Quante volte sentiamo: "è una cosa semplice costa si è no tot non credere a quello che ti dice che costa 2 volte tot" e poi alla fine ti viene a costare 5 volte tot perchè non hai pensato a questo o a quello, oppure perchè il materiale era scadente e si è rotto subito, o perchè non era adatto alla tua esigenza, o perchè non hai pensato che poi dovevi farti riscrivere tutti i software che utilizzavi.Questa è miopia.... risparmiare prima per poi spendere di + dopo, quando fai un qualcosa pensa a tutto e non solo alle cose iniziali (e questo non significa che windows sia meglio di Linux significa che quando decidi Windows e Linux devi pensare a tutto quello che ci stà dietro)E finiamola di dire che basta fare corsi su linux, le persone devono aggiornarsi sul lavoro che fanno e non sull'informatica, sinceramente non me ne frega niente se un Medico sa usare Linux o meno, mi interessa che sappia fare il suo lavoro, non mi importa se l'addetto delle tubature del gas sa ricompilare il kernel, ma che mi sistemi il tubo se è rotto. Ognuno deve fare il suo di lavoro e deve farlo bene, sapere milioni di cose ma farle tutte male non serve a niente.Anche fargli fare un corso di come gestire un Linux non gli serve a niente perchè l'Utente medio poi non le utilizzerà per la maggior parte del tempo e se le dimenticherà e quindi hai preso e buttato al vento itutti i soldi spedi per fargli fare un corso Linux.Il corso linux va fatto fare al tecnico sistemista non all'utente che utilizza il pc.
          • Sekkyo scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            Mi spiace deluderti ma questi "corsi" idioti li fanno fare pure se usi windows.Ti faccio un esempio terra terra, mia madre è un'insegnante di scuola materna di ruolo, il suo lavoro prevede un diploma per l'insegnamento con conoscenze di pedagogia, psicologia ecc. e deve spesso partecipare a corsi di aggiornamento in materia.Pensa che ora hanno imposto a tutte le maestre corsi obbligatori per l'apprendimento all'uso dei computer, aka a usare windows e office. Ti starai chiedendo: ma a che *bip* le serve? Non ne ho la + pallida idea e,credimi, neanche lei.Quindi, come vedi, non serve passare a linux per vedere gente fare corsi che nn hanno attinenza con il lavoro che svolgono.
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: Sekkyo
            Mi spiace deluderti ma questi "corsi" idioti li
            fanno fare pure se usi
            windows.
            Ti faccio un esempio terra terra, mia madre è
            un'insegnante di scuola materna di ruolo, il suo
            lavoro prevede un diploma per l'insegnamento con
            conoscenze di pedagogia, psicologia ecc. e deve
            spesso partecipare a corsi di aggiornamento in
            materia.
            Pensa che ora hanno imposto a tutte le maestre
            corsi obbligatori per l'apprendimento all'uso dei
            computer, aka a usare windows e office. Ti starai
            chiedendo: ma a che *bip* le serve? Non ne ho la
            + pallida idea e,credimi, neanche
            lei.
            Quindi, come vedi, non serve passare a linux per
            vedere gente fare corsi che nn hanno attinenza
            con il lavoro che
            svolgono.assolutamente no, per l'insegnante che deve istruire è fondamentale sapere anche l'utilizzo del pc, sempre prima i bambini devono avere dimestichezza con le nuove tecnologie, quindi dove l'insegnante è unico è importante che sappia anche queste cose, se invece mi dici alle medie e alle superiori ti dico di no, li han un segnante del ramo tecnologico ed è importante che l'insegnante di quella materia sia aggiornato, non l'insegnante di Storia e Italiano.
          • Il Piccolo Principe scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: darksky
            Soprattutto con hw + datato hai quasi
            l'impossibilità di avere i driver perchè quelli
            sono e quelli restano e le aziende non li
            aggiornano. Quindi io dovrei cambiare il mio bel
            parco macchine (stampanti, Scanner e via dicendo)
            e comprarne di nuovi per poterli collegare al mio
            Linux e avere i driver nuovi che vanno su linux.
            Ma certo non contiamo cambiare magari queste
            macchine nel costo di metter su
            Linux.Allora ci mettiamo Vista?
            Ci sono driver che richiedono la ricompilazione
            del kernel e immagino che tutti sappiano
            ricompilarlo. Ti ricordo che nella PA vengono
            utilizzati gli stessi programmi da anni, molte
            macchine sono vecchie ma vanno bene per il lavoro
            che devono svolgere. Con la tua politica non solo
            dovremmo cambiare tutte le macchine, ma anche
            richiedere che vengono riscritti tutti gli
            applicativi.L'accordo della PA di Napoli riguarda l'ACQUISTO di licenze software... Vista potrebbe rendere non funzionanti tutti quegli applicativi... Ma tanto non gira sulle macchine vecchie...
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: Il Piccolo Principe
            - Scritto da: darksky

            Soprattutto con hw + datato hai quasi

            l'impossibilità di avere i driver perchè quelli

            sono e quelli restano e le aziende non li

            aggiornano. Quindi io dovrei cambiare il mio bel

            parco macchine (stampanti, Scanner e via
            dicendo)

            e comprarne di nuovi per poterli collegare al
            mio

            Linux e avere i driver nuovi che vanno su linux.

            Ma certo non contiamo cambiare magari queste

            macchine nel costo di metter su

            Linux.

            Allora ci mettiamo Vista?no ci lasciamo il sofware che han gia, loro hai solo regolarizzato le licenze che gia utilizzano.


            Ci sono driver che richiedono la ricompilazione

            del kernel e immagino che tutti sappiano

            ricompilarlo. Ti ricordo che nella PA vengono

            utilizzati gli stessi programmi da anni, molte

            macchine sono vecchie ma vanno bene per il
            lavoro

            che devono svolgere. Con la tua politica non
            solo

            dovremmo cambiare tutte le macchine, ma anche

            richiedere che vengono riscritti tutti gli

            applicativi.

            L'accordo della PA di Napoli riguarda l'ACQUISTO
            di licenze software... Vista potrebbe rendere non
            funzionanti tutti quegli applicativi... Ma tanto
            non gira sulle macchine
            vecchie...Riguarda le licenze software si ma anche di quelli che han gia, mica di parla 1 Milione di Licenze windows Vista.
        • tonzie scrive:
          Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
          Innanzitutto se la PA assumesse persone che ne capiscono di computer non si ostinerebbero ad utilizzare stampanti collegate in locale ad ogni pc o quasi (con i conseguenti problemi che potrebbe avere un utonto), ma si prenderebbero delle signore stampanti (e non quelle chiaviche delle lexmark che dopo 2 mesi si piantano) 1 per ufficio, collegate in rete e con quelle stamperebbero tutti...e con una stampante di rete, linux o M$ che sia stamapre è una cazzata!Stesso discorso per i sistemi, non è che si prende un giorno e tutti gli utenti si trovano linux nei pc, si va per gradi! Intanto come sottolineato da molti la maggior parte delle applicazioni gira su rete, quindi l'utente le può far girare da macchine di qualsiasi architettura! Dunque il programmatore dovrebbe migrare le varie applicazioni...stopMa si potrebbero fare altri mille esempi (ed io lavoro per una ditta esterna che ha in appalto assistenza sistemistica presso una PA)
          • darksky scrive:
            Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
            - Scritto da: tonzie
            Innanzitutto se la PA assumesse persone che ne
            capiscono di computer non si ostinerebbero ad
            utilizzare stampanti collegate in locale ad ogni
            pc o quasi (con i conseguenti problemi che
            potrebbe avere un utonto), ma si prenderebbero
            delle signore stampanti (e non quelle chiaviche
            delle lexmark che dopo 2 mesi si piantano) 1 per
            ufficio, collegate in rete e con quelle
            stamperebbero tutti...e con una stampante di
            rete, linux o M$ che sia stamapre è una
            cazzata!

            Stesso discorso per i sistemi, non è che si
            prende un giorno e tutti gli utenti si trovano
            linux nei pc, si va per gradi! Intanto come
            sottolineato da molti la maggior parte delle
            applicazioni gira su rete, quindi l'utente le può
            far girare da macchine di qualsiasi architettura!
            Dunque il programmatore dovrebbe migrare le varie
            applicazioni...stop

            Ma si potrebbero fare altri mille esempi (ed io
            lavoro per una ditta esterna che ha in appalto
            assistenza sistemistica presso una
            PA)Scusa ma applicazioni di rete non significa che siano applicazione web, le applicazione web nella PA sono una percentuale minima, nessun gestionale di quelli utilizzati è web, puo' essere un As/400 o altri tipi di gestionali e non funzionano su qualunque sistema operativo. Essendo la maggior parte applicativi proprietari che girano su sistemi ben definiti il passaggio ad un'altro sistema operativo non è di facile implementazione, se lo hai su As/400 te ne freghi e usi un Client Access e fin li ci siamo, ma se usi un gestionale Windows da li non ti schiodi, se usi un gestionale Linux idem, se usi un gestionale Ibrido quindi Java li i costi sono esorbitanti senza contare le implementazioni. Il fatto di assumere persone competenti è un grosso problema e ti spiego il perchè : le assunzioni e anche i lavori vanno su apparli dove quello che conta sono 2 cose 1- molto spesso le raccomandazioni2- nel caso di aziende esterne chi fa il prezzo minoreIl connubio bassissimo prezzo molto spesso corrisponde anche a pessima assistenza o di pessima qualità risultato una schifezza.
    • enneci scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      - Scritto da: 123
      Windows costa meno di Linux!

      (win)(win)(win)WOW
    • beebox scrive:
      Re: WINDOWS COSTA MENO DI LINUX
      - Scritto da: 123
      Windows costa meno di Linux!Si. e Babbo Natale è femmina.
  • Matteo C. scrive:
    Re: LINUX HA FALLITO
    Produttività dove a Napoli??????????
  • Anonimo scrive:
    Ma si sa...
    ...come ragionano da quelle parti...
    • Caio scrive:
      Re: Ma si sa...
      - Scritto da: Anonimo
      ...come ragionano da quelle parti...Da quelle parti ragionano in termini di produttività.Windows a conti fatti costa meno di Linux.
      • tronfio scrive:
        Re: Ma si sa...
        ???????????che film hai visto?come fa una cosa che ha un costo solo per usarla ad avere un costo maggiore di un qualcosa di gratuito!?no scusa ma mi son perso qualche passaggio!dici perchè devi pagare i corsi d'aggiornamento per insegnare ad usare linux?si sicuro qualche vecchietto ancora presente negli uffici avrà problemi ok.. molti altri no..dici che linux costa di più perchè devi quindi pagere un corso???ok.. ma mettiamo che ti costi anche un milione e mezzo di euro questo corso, e non un milione per nuove licenze windows.. ma poi la volta dopo quanto ti costa? quindi dal prossimo contratto andresti a guadagnare già mezzo milione (sempre che un corso costi un milione e mezzo di euro!)
        • franco scrive:
          Re: Ma si sa...
          susu amico tronfio perchè degnarsi di rispondere ad un troll fanboy per niente??tanto è stupido cosa vuoi che capisca delle tue parole??
        • Caio scrive:
          Re: Ma si sa...
          - Scritto da: tronfio
          ???????????

          che film hai visto?
          come fa una cosa che ha un costo solo per usarla
          ad avere un costo maggiore di un qualcosa di
          gratuito!?

          no scusa ma mi son perso qualche passaggio!

          dici perchè devi pagare i corsi d'aggiornamento
          per insegnare ad usare
          linux?

          si sicuro qualche vecchietto ancora presente
          negli uffici avrà problemi ok.. molti altri
          no..Non lo puoi sapere

          dici che linux costa di più perchè devi quindi
          pagere un
          corso???

          ok.. ma mettiamo che ti costi anche un milione e
          mezzo di euro questo corso, e non un milione per
          nuove licenze windows.. ma poi la volta dopo
          quanto ti costa? quindi dal prossimo contratto
          andresti a guadagnare già mezzo milione (sempre
          che un corso costi un milione e mezzo di
          euro!)E l'assistenza tecnica dove la metti?E l'aggiornamento dell'hardware non compatibile?E la conversione dei documenti?Come vedi alla fine Linux costa di più di Windows.
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: Caio
            Non lo puoi sapereE tu invece sei sicuro che costa di più linux? :D



            dici che linux costa di più perchè devi quindi

            pagere un

            corso???



            ok.. ma mettiamo che ti costi anche un milione e

            mezzo di euro questo corso, e non un milione per

            nuove licenze windows.. ma poi la volta dopo

            quanto ti costa? quindi dal prossimo contratto

            andresti a guadagnare già mezzo milione (sempre

            che un corso costi un milione e mezzo di

            euro!)

            E l'assistenza tecnica dove la metti?Perchè, l'assistenza non serve con qualsiasi OS?
            E l'aggiornamento dell'hardware non compatibile?
            E la conversione dei documenti?Sarei curioso di sapere quale sarebbe l'HW non compatibile. Così come i documenti che OpenOffice non riuscirebbe a convertire...
            Come vedi alla fine Linux costa di più di Windows.Io vedo esattamente gli stessi costi, con la differenza che Windows ha un costo di licenza (e neanche basso...) ed usa formati proprietari.Se penso a quanti problemi ha dato il .docx di Office 2007... :s
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: Khamul
            Ti dirò...[CUT]Esatto.In realtà la cosa opportuna nelle PA sarebbe quella di utilizzare SW che non sia strettamente dipendente da una piattaforma. Siamo al punto che, pur avendo trovato un'alternativa più conveniente, non si può migrare per via del SW utilizzato.Ora, considerando che spendono milioni di euro in licenze, non sarebbe meglio utilizzare quei soldi per migrare gradualmente ad un sistema più aperto e soprattutto che condizioni meno?Il tutto si dovrebbe fare con un occhio al futuro.Più in là magari ci saranno soluzioni migliori di linux, quindi è bene cominciare ad utilizzare SW non strettamente legato a questo sistema.
          • darksky scrive:
            Re: Ma si sa...
            dunque punto primo il milione di euro lo spendono una volta e poi pagan man mano nei pc nuovi. Firare tutti i software e poi passare a quello nuovo il costo puo' essere veramente esorbitante, senza contare i tempi. Sai quanti anni ci vuole per fare un gestionale? parti da 0 facciamo che ci metti 3-4 anni, poi tutti i bug che ci saranno dentro che devi sistemare, devi star dietro a tutte le leggi nuovo che vengono fuori e aggiornare di conseguenza il software, è un lavoro continuo, praticamente ti devi prendere un'azienda tutta per te e mantenerla a vita, e questo solo per il gestionale, poi iniziamo a prendere tutti gli altri programmi che ne so hai dei microscopi USB e il loro software per l'utilizzo dello stesso che magari è tutto bello windows te lo devi rifare, se parliamo delle strutture ospedaliere magari usi una macchina per le Mappe Corneali che ha il suo software di archiviazione windows te lo devi rifare. Dando una valutazione a spanne, in un'azienda pubblica si utilizzano dai 10 ai 200 software proprietari per tutte le macchine utilizzate,rifare in totto tutti questi applicativi apposta per l'"azienda" in questione equivale a fare una nuova finanziaria. E questo per una singola realta, visto che non esiste uno standard in tutta italia, ognuno usa il suo tipo di macchina,il suo software particolare. In Italia prendi 2 aziende che fanno la stessa cosa e vedrai che la fanno in maniera differente e quello che hai fatto per uno non va bene per l'altro.
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: darksky
            dunque punto primo il milione di euro lo spendono
            una volta e poi pagan man mano nei pc nuovi.Appunto, penso proprio che il milione di euro non sia "1 volta e basta".Non tutte le licenze si pagano all'acquisto, ci sono anche quelle che scadono (antivirus in primis).
            Firare tutti i software e poi passare a quello
            nuovo il costo puo' essere veramente esorbitante,
            senza contare i tempi. Sai quanti anni ci vuole
            per fare un gestionale? parti da 0 facciamo che
            ci metti 3-4 anni, poi tutti i bug che ci saranno
            dentro che devi sistemare, devi star dietro a
            tutte le leggi nuovo che vengono fuori e
            aggiornare di conseguenza il software, è un
            lavoro continuo, praticamente ti devi prendere
            un'azienda tutta per te e mantenerla a vita, e
            questo solo per il gestionale,Fare un SW da zero per linux non avrebbe senso. Anzichè legarsi a Win ti leghi a Linux, che cambia?La cosa migliore sarebbe utilizzare qualcosa che sia utilizzabile su più piattaforme.Stiamo parlando di una PA, le esigenze sono sempre le stesse. La migrazione ha un costo, e pure alto, ma se si continua a dipendere da una piattaforma specifica ci saranno comunque sprechi ben maggiori.
            poi iniziamo a
            prendere tutti gli altri programmi che ne so hai
            dei microscopi USB e il loro software per
            l'utilizzo dello stesso che magari è tutto bello
            windows te lo devi rifare, se parliamo delle
            strutture ospedaliere magari usi una macchina per
            le Mappe Corneali che ha il suo software di
            archiviazione windows te lo devi rifare.Beh, ci sono ambiti specifici in cui non puoi fare a meno di una particolare piattaforma, ma non è questo il caso.Si parla di pubblica amministrazione, non di azienda pubblica.
            Dando una valutazione a spanne, in un'azienda
            pubblica si utilizzano dai 10 ai 200 software
            proprietari per tutte le macchine
            utilizzate,rifare in totto tutti questi
            applicativi apposta per l'"azienda" in questione
            equivale a fare una nuova finanziaria. E questo
            per una singola realta, visto che non esiste uno
            standard in tutta italia, ognuno usa il suo tipo
            di macchina,il suo software particolare. In
            Italia prendi 2 aziende che fanno la stessa cosa
            e vedrai che la fanno in maniera differente e
            quello che hai fatto per uno non va bene per
            l'altro.Ripeto, stiamo parlando dei classici SW per la PA ovvero gestionali.
          • darksky scrive:
            Re: Ma si sa...
            e infatti molte PA utilizzano come gestionali macchine AS/400. Si è sempre legati a un qualcosa, I gestionali non legati ad un OS sono veramente pochi forse 1 o 2. E non è detto che facciano al caso tuo o siano ad un prezzo abbordabile. Se prendiamo un SAP per un PA il costo può aggirarsi tranquillamente sui600.000 + devi metterci tutte le importazioni dei dati, l'assistenza la creazione dei moduli e configurazione dei moduli che ti servono e il costo supera di granlunga quello delle licenze, senza contare il canone annuale e via dicendo. Magari sarebbe stato + intelligente installare dei potentissimi server e utilizzare Citrix abbattendo in maniera stratosferica l'impatto delle licenze.Invece di utilizzare il Milione di Euro in licenze mettevano delle soluzioni Citrix con thin client o utilizzango i vecchissimi pc che gia hanno e si risolveva il problema, le applicazioni sono centralizzate, l'assistenza periferica è praticamente inesistente. La soluzione non è Linux o Windows ma studiare un qualcosa che risolva il tutto, personalmente la soluzione Citrix in PA e via dicendo dove non c'è una necessità di avere macchine specifiche collegate è la soluzione + azzeccata e meno dispendiosa alla fine.
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: darksky
            La soluzione non è
            Linux o Windows ma studiare un qualcosa che
            risolva il tutto , personalmente la soluzione
            Citrix in PA e via dicendo dove non c'è una
            necessità di avere macchine specifiche collegate
            è la soluzione + azzeccata e meno dispendiosa
            alla
            fine.Intendevo proprio questo. Cercare di trovare una soluzione il più possibile "duttile". In modo che se un domani Linux o Windows diventino superati, o si trovi un'alternativa ancora migliore, non ci siano grossi problemi di migrazione.In questo momento, pur volendo "tentare" di passare ad un'altra piattaforma, non è possibile per via del legame troppo stretto tra SW e OS
          • darksky scrive:
            Re: Ma si sa...
            esistera sempre il legame SW/SO, l'unica cosa che invece scorporerà le macchine client è sviluppare applicazioni sempre + Web Oriented, il problema non è legarsi ad un SO ma è studiare l'applicazione che sia accessibile a + utenti con le diverse esigenze, e per stragrande maggioranza dei sistemi una soluzione Web (che sia Internet o Intranet) è una delle soluzioni migliori.E questa è la politica di google ad esempio e mi par che di aspetti positivi ne abbia molti.
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: darksky
            esistera sempre il legame SW/SO, l'unica cosa che
            invece scorporerà le macchine client è sviluppare
            applicazioni sempre + Web Oriented, il problema
            non è legarsi ad un SO ma è studiare
            l'applicazione che sia accessibile a + utenti con
            le diverse esigenze, e per stragrande maggioranza
            dei sistemi una soluzione Web (che sia Internet o
            Intranet) è una delle soluzioni
            migliori.

            E questa è la politica di google ad esempio e mi
            par che di aspetti positivi ne abbia
            molti.Scusa, ma non è una contraddizione la tua?Cioè, d'accordissimo sulle soluzioni web oriented, XML dà possibilità pressochè infinite per le interfacce grafiche lato client.In questo modo però si separa di fatto il SW dall'OS, visto che allo stato attuale qualunque piattaforma fornisce un browser.E anche lato server basterebbe utilizzare applicazioni multipiattaforma.Un'isolamente totale non si avrà mai, ma quantomeno avvicinarsi...
          • darksky scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: Uby
            - Scritto da: darksky

            esistera sempre il legame SW/SO, l'unica cosa
            che

            invece scorporerà le macchine client è
            sviluppare

            applicazioni sempre + Web Oriented, il problema

            non è legarsi ad un SO ma è studiare

            l'applicazione che sia accessibile a + utenti
            con

            le diverse esigenze, e per stragrande
            maggioranza

            dei sistemi una soluzione Web (che sia Internet
            o

            Intranet) è una delle soluzioni

            migliori.



            E questa è la politica di google ad esempio e mi

            par che di aspetti positivi ne abbia

            molti.

            Scusa, ma non è una contraddizione la tua?
            Cioè, d'accordissimo sulle soluzioni web
            oriented, XML dà possibilità pressochè infinite
            per le interfacce grafiche lato
            client.
            In questo modo però si separa di fatto il SW
            dall'OS, visto che allo stato attuale qualunque
            piattaforma fornisce un
            browser.
            E anche lato server basterebbe utilizzare
            applicazioni
            multipiattaforma.

            Un'isolamente totale non si avrà mai, ma
            quantomeno
            avvicinarsi...Il software è sempre legato al SO è l'interfaccia utente che non lo è. Esempio se programmo in ASP.NET sono legato molto a Windows a meno di non usare cose standard presenti in Mono. MA il peso di essere legato a Windows non viene ribaltato sull'utilizzatore dell'interfaccia.
          • Uby scrive:
            Re: Ma si sa...
            - Scritto da: darksky
            Il software è sempre legato al SO è l'interfaccia
            utente che non lo è.Si, per questo distinguevo lato client e lato server.Con le app web oriented non hai nessun tipo di restrizione sul SO, perchè tutti hanno almeno un browser.
            Esempio se programmo in ASP.NET sono legato molto
            a Windows a meno di non usare cose standard
            presenti in Mono. MA il peso di essere legato a
            Windows non viene ribaltato sull'utilizzatore
            dell'interfaccia.Ed appunto per questo dicevo che oramai, anche lato server, le soluzioni per non legarsi mani e piedi ad un produttore ci sono.Programmare in ASP.NET mi costringe ad usare un sistema Windows, a meno di non sperare in un'implementazione decente e *completa* di .NET in un'altra piattaforma.Usare invece JSP diventa già meno restrittivo.Per questo penso che si debba sempre optare per le soluzioni che lascino più possibilità di scelta nel futuro.
          • darksky scrive:
            Re: Ma si sa...
            mi sta bene il discorso che fai, ma questo discorso lo puoi fare se parti da 0, siccome il PA non parte da 0 ma ha gia un suo gestionale e via dicendo questo discorso non è + valido avendo gia una storia vecchia e delle scelte vecchie. Avendo a priori usato un gestionale ch