JAXA SLIM: atterraggio riuscito, ma ci sono problemi (update)

JAXA SLIM: atterraggio riuscito, ma ci sono problemi (update)

La JAXA ha confermato l'atterraggio sulla Luna di SLIM, ma il lander è a testa in giù e al momento non è possibile ricaricare le batterie.
JAXA SLIM: atterraggio riuscito, ma ci sono problemi (update)
La JAXA ha confermato l'atterraggio sulla Luna di SLIM, ma il lander è a testa in giù e al momento non è possibile ricaricare le batterie.

La JAXA ha ristabilito le comunicazioni con SLIM dopo alcuni giorni di silenzio. Tuttavia, come si può vedere dall’immagine in evidenza, scattata dal rover LEV-2, il lander è atterrato a testa in giù per un problema ad uno dei due propulsori principali. Ciò ha impedito la ricarica delle batterie tramite i pannelli solari.

SLIM attende la luce del Sole

L’atterraggio sulla Luna è avvenuto alle ore 0:20 del 20 gennaio (le 16:20 del 19 gennaio in Italia), ma a causa dell’assetto finale del lander non è stato possibile ricaricare le batterie. Prima di inviare un comando di spegnimento per conservare il livello di carica rimanente (circa il 12%), la Multi-Band Camera (MBC) ha scattato alcune foto.

In base ai dati ricevuti da SLIM, l’atterraggio è avvenuto a circa 55 metri dal punto stabilito. L’obiettivo era atterrare entro i 100 metri, quindi si può sicuramente parlare di successo. Fino a circa 50 metri dalla superficie, il lander aveva una precisione inferiore a 10 metri. Ad un certo punto è stata persa la propulsione di uno dei motori principali e SLIM è atterrato a testa in giù.

Questa posizione non ha permesso di ricaricare le batterie perché i pannelli solari sono esposti verso ovest. Durante la conferenza stampa (qui si può leggere la trascrizione in inglese) è stato comunicato che il lander verrà riattivato il 1 febbraio, quando la luce del Sole dovrebbe colpire i pannelli solari.

A circa 5 metri dalla superficie sono stati rilasciati i piccoli rover LEV-1 e LEV-2. L’immagine del lander è stata scattata da LEV-2 e inviata verso la Terra da LEV-1. Quest’ultimo ha un pannello solare che permetterà probabilmente la ricarica della batteria con l’arrivo della luce solare. LEV-2 non ha invece una batteria, quindi la sua missione è terminata.

Aggiornamento (5/02/2024): come previsto, il lander è tornato operativo con l’arrivo della luce solare. Ora si trova però in uno stato dormiente a causa della lunga notte lunare (circa due settimane). A metà mese verrà effettuato un tentativo di collegamento, ma potrebbe fallire (SLIM non è stato progettato per resistere alla basse temperature notturne).

Fonte: JAXA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 29 gen 2024
Link copiato negli appunti