Jobs: Flash fa male a iPad

Nella presentazione a porte chiuse per il Wall Street Journal sarebbero volate parole pesanti. Flash sul banco degli imputati, e l'invito di Jobs a liberarsene

Roma – Che Flash non vada a genio a Steve Jobs non è certamente un mistero: Apple vuole avere il controllo totale delle tecnologie implementate sui suoi prodotti, e quando come nel caso di Adobe non può gestire tutto da sola preferisce tagliare i ponti con gli interessati. Secondo voci di corridoio emerse di recente, però, in occasione della presentazione di iPad Jobs sarebbe andato molto oltre le pur pesanti accuse rivolte alla software house in passato, descrivendo scenari che la dicono lunga sull’approccio che Apple intende seguire per iPad .

Le voci di corridoio riportate da Valleywag descrivono una dimostrazione di iPad tenuta a porte chiuse in esclusiva per lo staff del Wall Street Journal , giornale impegnato, come gli altri grandi produttori di contenuti presenti online, a investire non poche risorse su Adobe Flash per fornire un’esperienza utente adeguata alle esigenze dei lettori. E proprio la discussa ancorché scontata mancanza di Flash su iPad pare sia stato uno degli argomenti più caldi toccati nel corso della demo.

Sempre secondo quanto sostiene Valleywag , alle domande del WSJ su Flash Jobs avrebbe ripetuto il solito mantra che vuole il player Adobe pieno di bachi, difetti, vulnerabilità e con esigenze energetiche fuori scala. Flash è una “tecnologia in declino”, avrebbe detto Jobs, e così come già successo in passato (chi ha detto floppy?) Apple non investe nel vecchio ma sempre e comunque nel nuovo (nel caso specifico HTML 5).

Le accuse di Jobs nei confronti di un Flash mangia-risorse a tradimento sarebbero arrivate al punto da snocciolare stime da autentico shock: con il player Flash a bordo, avrebbe detto il CEO di Apple, la durata della batteria del tablet si ridurrebbe da 10 a 1,5 ore . E non bastasse questo, avrebbe detto Jobs, per il Journal e altri sostituire Flash con l’uso del codec video H.264 sarebbe in fin dei conti un’operazione “triviale”.

La risposta del WSJ alle dichiarazioni di Jobs non è nota, ma subito dopo sul quotidiano è apparso un editoriale a firma Holman Jenkins che paragona Apple a Microsoft nella sua tendenza a trasformarsi in un monopolista che la concorrenza, quando non la può comprare, la schiaccia. L’esistenza stessa dell’editoriale sarebbe dunque, secondo qualcuno, la conferma del fatto che Jobs ci è andato giù parecchio duro su Adobe nel meeting privato.

In quanto alla presunta “banalità” della sostituzione di Flash, i fatti provano ovviamente l’esatto opposto : Flash non è un “semplice” riproduttore di video in streaming ma una suite per lo sviluppo di contenuti interattivi e multimediali, e passare a qualcosa di diverso e più rispondente agli standard web come AJAX, per quanto possibile e anzi auspicabile, richiede un investimento di risorse economiche e professionali dalla convenienza tutta da provare e un cambiamento epocale che coinvolge l’intera Internet. Per contro, H.264 ha pure i suoi noti problemi con le licenze di utilizzo sul web.

Checché ne dica Jobs, infine, il presunto abuso di energia della batteria di iPad sarebbe classificabile come FUD : nessun riproduttore video tenuto aperto “a manetta” consentirebbe verosimilmente a iPad di funzionare per 10 ore di fila, che tale riproduttore lo sviluppi Apple o Adobe poco importa. La situazione si fa poi ancora più complicata con l’entrata in gioco dell’accelerazione hardware che Flash supporterà a partire dalla prossima versione , nel qual caso il “peso” specifico del player sulla CPU e quindi sui consumi complessivi del sistema dovrebbe diminuire e non di poco.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • francesco russo scrive:
    la crisi
    il piu grande progetto contro la crisi garanzia 100% di ripresa dell"economia,lavoro per tutti i giovani se non ancora avete letto i miei messaggi fate come dico io sto scrivendo per farvi sapere che o realizato il piu grande progetto dio sara per il popolo!!!!!!!!il 3millennioscivete cosi su motori di ricerca google o virgilio o facebook
  • iPaolo scrive:
    Un test della mia linea
    [URL=http://www.speedtest.net][IMG]http://www.speedtest.net/result/723174948.png[/IMG][/URL]Ditemi voi...
    • Principe di Valacchia scrive:
      Re: Un test della mia linea
      Io ottengo 7.36 Mb/s in download, 10.98 in upload e 4 ms di ping, e dire che mi sto collegando dall'universita' in wireless, non e' malaccio, mi da 15 min come tempo medio per scaricare un film di 800 MB.
      • Nicola Strada scrive:
        Re: Un test della mia linea
        A me da questo. Non mi sembra male... ;)[URL=http://www.speedtest.net][IMG]http://www.speedtest.net/result/723325800.png[/IMG][/URL]
  • L Arcangelo di Nicola scrive:
    e da noi...
    ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto investire... wow...
    • Teo_ scrive:
      Re: e da noi...
      - Scritto da: L Arcangelo di Nicola
      ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto
      investire...
      wow...Forse per paura di perdere audience televisivo? Per altri interessi?Lì investono anche per migliorare le dotazioni delle scuole pubbliche elementari e secondarie.Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle scuole E dire che la crisi ha colpito più duramente gli USA.
      • chojin999a scrive:
        Re: e da noi...
        - Scritto da: Teo_
        - Scritto da: L Arcangelo di Nicola

        ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero voluto

        investire...

        wow...

        Forse per paura di perdere audience televisivo?
        Per altri
        interessi?
        Lì investono anche per migliorare le dotazioni
        delle scuole pubbliche elementari e
        secondarie.
        Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle
        scuole E dire che la crisi ha colpito più
        duramente gli
        USA.I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in Italia e gran parte della colpa è anche della magistratura oltre che delle amministrazioni locali se ciò accade. Gli USA con Barack Hussein Obama non potrebbero essere messi peggio. E' la stessa filastrocca che i Democratici comunisti '68ini USA usavano anche ai tempi di Clinton.. fantomatici investimenti su Internet ... nessuno ricorda più l'enorme bolla speculativa della "new economy" ? Cugina della crisi finanziaria attuale che se uno fa un minimo di ricerca è stata scatenata da società finanziarie più o meno direttamente controllate da esponenti dei Democratici USA ? Ehh!
        • Teo_ scrive:
          Re: e da noi...
          - Scritto da: chojin999a
          - Scritto da: Teo_

          - Scritto da: L Arcangelo di Nicola


          ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero
          voluto


          investire...


          wow...



          Forse per paura di perdere audience televisivo?

          Per altri

          interessi?

          Lì investono anche per migliorare le dotazioni

          delle scuole pubbliche elementari e

          secondarie.

          Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle

          scuole E dire che la crisi ha colpito più

          duramente gli

          USA.

          I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
          Italia e gran parte della colpa è anche della
          magistratura oltre che delle amministrazioni
          locali se ciò accade.È anche colpa degli omini verdi che cadono sui tetti delle scuole.Se crollano da 40 anni è un buon motivo per tagliare ulteriormente i fondi?Mi dispiace che molti italiani ragionino come te. Di miglioramenti in questo paese ne vedremo ben pochi
        • Anti scrive:
          Re: e da noi...

          I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
          Italia e gran parte della colpa è anche della
          magistratura oltre che delle amministrazioni
          locali se ciò accade.e di questi 40 anni almeno 15 sono stati governati dal tuo padrone (seppur con qualche breve interruzione).
        • L Arcangelo di Nicola scrive:
          Re: e da noi...
          - Scritto da: chojin999a
          - Scritto da: Teo_

          - Scritto da: L Arcangelo di Nicola


          ... tolgono pure i 4 soldi che avrebbero
          voluto


          investire...


          wow...



          Forse per paura di perdere audience televisivo?

          Per altri

          interessi?

          Lì investono anche per migliorare le dotazioni

          delle scuole pubbliche elementari e

          secondarie.

          Qui, a forza di tagli, crollano i soffitti delle

          scuole E dire che la crisi ha colpito più

          duramente gli

          USA.

          I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
          Italia e gran parte della colpa è anche della
          magistratura oltre che delle amministrazioni
          locali se ciò accade.


          Gli USA con Barack Hussein Obama non potrebbero
          essere messi peggio. E' la stessa filastrocca che
          i Democratici comunisti '68ini USA usavano anche
          ai tempi di Clinton.. fantomatici investimenti su
          Internet ... nessuno ricorda più l'enorme bolla
          speculativa della "new economy" ? Cugina della
          crisi finanziaria attuale che se uno fa un minimo
          di ricerca è stata scatenata da società
          finanziarie più o meno direttamente controllate
          da esponenti dei Democratici USA ?
          Ehh!giusto, il pericolo del momento (forse anche prima di internet) è la magistratura... ma andiamo, fai la persona seria!
        • Luke1 scrive:
          Re: e da noi...
          - Scritto da: chojin999a
          I soffitti delle scuole crollano da 40 anni in
          Italia e gran parte della colpa è anche della
          magistratura oltre che delle amministrazioni
          locali se ciò accade.Adesso sarebbe colpa della magistratura??? Certo che vi bevete veramente tutto quello che vi propinano... Ma sì! E' colpa della magistratura! A morte i magistrati!! Mettiamoli tutti quanti alla gogna questi sporchi marxisti-leninisti travestiti da giudici!! Ci vogliono vendere alla Russia di Stalin questi infami!! Quando finalmente li avremo eliminati tutti e il nostro premier eserciterà (con indubbia imparzialità) anche la giustizia finalmente in Italia regnerà l'ORDINE e il benessere!!
  • Aluren scrive:
    Vedo bene....
    ....che non ci sono commenti perchè effettivamente non c'è nulla da dire oltre al fatto che mi sento sempre più demoralizzato di essere cittadino in un paese come questo.
    • Luke1 scrive:
      Re: Vedo bene....
      - Scritto da: Aluren
      ....che non ci sono commenti perchè
      effettivamente non c'è nulla da dire oltre al
      fatto che mi sento sempre più demoralizzato di
      essere cittadino in un paese come
      questo.Devo dirti la verità? Sinceramente l'entusiasmo suscitato da una scelta per la quale le tecnologie sono ormai mature e che dovrebbe essere intrapresa anche dal nostro paleozoico paese, dove investiamo in tecnologie solo a chiacchiere, è ridimensionato dalla decisione, presa nei medesimi giorni, ed apparentemente per il medesimo scopo (contenere la disoccupazione e la crisi) di costruire numerose, nuove centrali nucleari, questo da un presidente che aveva dichiarato che il solare e l'eolico non erano "solamente" la salvezza del pianeta, ma anche un fonte di nuovi posti di lavoro e di sviluppo. Dio sa se non sostengo Obama, ma adesso che i tempi sono così cupi mi sembra che sia disposto a prendere decisioni contrarie ai suoi principi pur di contenere il dissenso.
Chiudi i commenti