JWST: prima immagine a colori il 12 luglio

JWST: prima immagine a colori il 12 luglio

La NASA ha comunicato che il James Webb Space Telescope scatterà la prima immagine a colori il 12 luglio 2022, una data attesa da tutti gli scienziati.
La NASA ha comunicato che il James Webb Space Telescope scatterà la prima immagine a colori il 12 luglio 2022, una data attesa da tutti gli scienziati.

La NASA ha finalmente comunicato la data che attendevano da tempo gli scienziati. Il James Webb Space Telescope invierà sulla Terra la prima immagine a colori il 12 luglio 2022. Nel frattempo continua la lunga procedura di calibrazione dei quattro strumenti che verranno utilizzati per le osservazioni scientifiche. Gli appassionati possono seguire le varie fasi sul sito dedicato.

12 luglio 2022: prima immagine a colori

Il James Webb Space Telescope è stato lanciato da un razzo Ariane 5 il 25 dicembre 2021. Durante il lungo viaggio verso il punto di Lagrange L2 (circa 1,5 milioni di Km dalla Terra) sono stati aperti la schermatura solare, le due ali dello specchio primario e lo specchio secondario. È stato quindi effettuato l’allineamento dei segmenti dello specchio primario e atteso il raggiungimento della temperatura di esercizio del MIRI ((Mid-Infrared Instrument).

Dopo aver completato l’allineamento delle ottiche di tutti gli strumenti è iniziata la procedura di calibrazione che durerà circa due mesi (quindi fino a giugno). Nel video pubblicato su YouTube vengono illustrate le caratteristiche dei quattro strumenti:

La prima immagine a colori e i dati delle osservazioni spettroscopiche verranno registrati il 12 luglio 2022. Gli scienziati della NASA, in collaborazione con ESA (European Space Agency) e CSA (Canadian Space Agency), hanno preselezionato una serie di target, tra cui verrà scelto quello che il telescopio immortalerà con i suoi sensori ad infrarossi.

La NASA ha già pianificato il primo ciclo di osservazioni, in modo da rendere più efficiente l’uso del telescopio. Gli astronomi osserveranno le immagini, analizzeranno i dati e pubblicheranno documenti scientifici sulle loro scoperte.

Fonte: NASA
Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Pubblicato il 3 giu 2022
Link copiato negli appunti