KDE 4, pochi metri al traguardo

Il lancio è ormai solo questione di settimane. Il team di sviluppo del celebre desktop environment open source ha infatti rilasciato la prima release candidate, a cui ne dovrebbe seguire soltanto un'altra

Roma – Puntuale secondo la roadmap annunciata lo scorso settembre, il team di sviluppo di KDE ha rilasciato ieri la prima release candidate ( RC1 ) di KDE 4: tradizionalmente, tale versione rappresenta una delle ultimissime tappe nel testing di un software.

“Con la prima release candidate gli sviluppatori di KDE sperano di raccogliere commenti e segnalazioni di bug”, si legge nell’ annuncio ufficiale . “Con l’aiuto della vasta comunità di KDE, auspichiamo di risolvere i problemi più urgenti dell’attuale base di codice di KDE 4 e fare in modo che la release 4.0 finale sia usabile”.

Gli sviluppatori affermano che la RC1 è ormai abbastanza stabile e completa da poter essere provata anche dai semplici utenti . Il modo più comodo per dare un’occhiata al nuovo KDE è quello di scaricare la distribuzione KDE Four Live , che non necessita di installazione e non obbliga alla compilazione manuale dei pacchetti.

Se tutto filerà liscio, la release finale di KDE 4 dovrebbe arrivare il 20 dicembre , ossia tra meno di un mese. A causa della vicinanza così stretta con le festività natalizie, il lancio ufficiale di KDE 4 avverrà tuttavia a gennaio, mese che vedrà l’organizzazione di vari eventi in tutto il mondo. Il rilascio della seconda release candidate è invece stato fissato per il 5 dicembre.

KDE Project ha anche messo a disposizione della comunità la versione finale della KDE Development Platform (KDP), una suite che contiene librerie, tool e documentazione necessari per la creazione di applicazioni ottimizzate per KDE 4.

“Così facendo vogliamo rendere più semplice, per gli sviluppatori di terze parti e gli sviluppatori “casual” (coloro che non hanno tempo di compilare kdelibs e gli altri componenti necessari) di lavorare sulle applicazioni KDE 4 e portare le esistenti applicazioni su KDE 4″, ha spiegato Sebastian Kugler, membro del KDE Marketing Working Group,

Alcuni screenshot di KDE 4 RC1 si trovano qui , mentre una grande quantità di informazioni in italiano su questo desktop environment – tra cui un forum dedicato a utenti e sviluppatori – si possono reperire su kde-it.org .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • FuSioN scrive:
    Myspace worm explanation...
    per chi non ha voglia di cerecare con google...http://namb.la/popular/tech.htmlovviamente la falla è già stata fixata
    • anonimo01 scrive:
      Re: Myspace worm explanation...
      - Scritto da: FuSioN
      per chi non ha voglia di cerecare con google...

      http://namb.la/popular/tech.htmltnx! :)
  • olmo scrive:
    Se ha potuto fare quel che ha fatto
    ...in ajax, quindi non è riuscito a entrare via ftp per fare danno o a prendersi i diritti di root/admin del server... ha fatto quel che ha fatto in ajax!..e se l'ha fatto in ajax vuol dire che le porte erano aperte, anche se non molto visibili per fare quello che ha fatto. Se un utente di un sito si accorge di una funzionalità aperta al pubblico e la usa oltre i limit che io programmatore (scadente) ho immaginato e imposto... perchè dovrei denunciarlo alla stregua di un cracker? Bo.A mio avviso avrebebro dovuto fare un mea culpa quelli di myspace e cooreggere la falla.Ciao
    • Lupo scrive:
      Re: Se ha potuto fare quel che ha fatto
      perchè dovrei denunciarlo alla stregua di un cracker?Semplice, era una cosa illegale e lui era consapevole di fare una cosa sbagliata (consapevole di usare una falla del sistema e non "una caratteristica" messa a disposizione da myspace)!Se non ci sono vigili per strada, mica vuol dire che potete andare a 200...
      • Enrico scrive:
        Re: Se ha potuto fare quel che ha fatto
        - Scritto da: Lupo
        perchè dovrei denunciarlo alla stregua di un
        cracker?


        Semplice, era una cosa illegale e lui era
        consapevole di fare una cosa sbagliata
        (consapevole di usare una falla del sistema e non
        "una caratteristica" messa a disposizione da
        myspace)!
        Se non ci sono vigili per strada, mica vuol dire
        che potete andare a
        200...A differenza di questo caso però nella strada c'è il limite, mentre su myspace non era limitato. Si potrebbe infatti considerare questa cosa una "caratteristica" perché non mi pare che sia scritto da qualche parte che non si possa usare ajax.Enrico
  • Stanza237 scrive:
    maispeis
    il codice di myspace fa cagare anzicheno
  • fox82i scrive:
    Si si solite parole di convenienza..
    Ma per favore... Se sai che sgarri perchè continui?Se sai che ci sono dei bug perchè non avvisi invece di fare quello che hai fatto?Cmq cavoli suoi ha sbagliato ed ora, giustamente, paga!
    • pippuzzo scrive:
      Re: Si si solite parole di convenienza..
      - Scritto da: fox82i
      Cmq cavoli suoi ha sbagliato ed ora, giustamente,
      paga!bah... c'è sempre lo stesso problema... chi tocca i soldi dei potenti muore, il resto conta poco. La giustizia si fa prima di tutto per difendere i potenti. Perciò, se scrivi un worm o condividi dei film ti prendi tre anni, se fai uno stupro, rubi soldi pubblici, falsifichi i bilanci eccetera invece sei subito fuori.
  • asd scrive:
    bha
    che lecchino del cazzo
Chiudi i commenti